StockSnap

In una intervista al Corriere (che potete leggere integralmente qui) Francesca Neri racconta di essere stata una traditrice seriale.

Riporto il suo virgolettato per praticità:

Nei sentimenti lei è stata una traditrice seriale…
«Quando le emozioni oltrepassavano il livello di guardia, o scappavo o tradivo. Una tattica difensiva. Sono un’inquieta e gli inquieti scappano. Tradivo perché amavo troppo. Non avendo mai avuto il gioco del sesso scollegato dall’amore, era un modo di ferire l’altro e anche me. Ora ho paura di invecchiare, non di morire. L’anima non guarisce mai del tutto, ma dove sta? Resta sempre una lacrima».

foto da Wikipedia

Fra i miei ormai noti profili maschili, insieme al narcisista, al debole, all’entusiasta e al piagnone troneggia il traditore seriale, ovvero il collezionista di trofei femminili, uno dei più diffusi maschi da evitare.

Ma esistono le traditrici seriali? Me lo chiedono soprattutto gli uomini che frequentano le mie pagine, alcuni (pochissimi) perché ne sono stati le vittime, altri per giustificare la serialità massiva degli uomini, della serie mal comune mezzo gaudio o, meglio, mezzo alibi.


Mi da appunto il destro di tornare sull’argomento l’attrice Francesca Neri, che in occasione del lancio del suo libro Come carne viva, si confessa.


Questa sua confessione mi aiuta a descrivervi le principali differenze fra un traditore seriale maschio e la sua versione femminile


Innanzitutto la differenza è statistica: i maschi seriali sono molti di più. Secondo la mia esperienza e i miei dati su 10 maschi seriali troviamo solo due versioni femminili.


Con delle differenze fondamentali. Mentre il traditore seriale standard fa del tradimento un comportamento uguale ripetuto nel tempo, la seriale donna non ne fa un modo di vivere costante e, appunto, seriale, ma che segue piuttosto la sua emotività e storia personale.

Molto spesso, come si può leggere dalla testimonianza della famosa attrice, questo atteggiamento nasce dalla reazione a una situazione emotiva importante. Si diventa seriali al femminile per esempio dopo una delusione d’amore, per un conflitto forte e non risolto con il partner, oppure più classicamente quando si constata che il proprio matrimonio, quindi l’ex amore della propria vita, è compromesso e nessuno sforzo, nessun tentativo di spiegarsi e spiegare, produce o ha prodotto un miglioramento nella vita di coppia, perché il partner non ci sente, andrebbe avanti così senza fare un plissé, è un muro di gomma anche sessuale.

Dunque come racconta Francesca Neri molto spesso alla base del tradimento femminile, anche quello reiterato, c’è un’emozione, un ribellarsi, una reazione emotiva a qualcosa provocato o meno da altri.

Nella serialità maschile invece le cose sono spesso molto più semplici: l’uomo è cacciatore e se non si innamora davvero, è fra virgolette normale mietere più prede possibile. Può esserci anche un disagio iniziale che provoca questo comportamento, soprattutto da giovani (lascio gli psicologi un’analisi più corretta e approfondita), ma da quello che vedo statisticamente i seriali vivono la sessualità e la vita di coppia come qualcosa che non preclude mai avventure parallele e il cambio frequente di partner.

Parlavo di trofei perché il seriale non solo a bisogno di cambiare partner perché si annoia e “diversificare” gli dà profondo piacere e gli fortifica l’ego, ma perché non avendo una donna di riferimento (se non la moglie scelta molto tempo prima) e non essendo mai innamorato “abbastanza” cambiare e conquistare e provare nuove emozioni sessuali è il carburante della sua vita e, a un certo punto, diventa anche un’abitudine.

Non a caso le mogli dei seriali come ho già descritto in altro articolo hanno caratteristiche precise: sono donne spesso non appariscenti, conosciute in una fase della vita molto giovanile, che il seriale ha deciso di tenere come punto di riferimento per una serie di motivi come la tranquillità, il fatto che non facciano molte domande e che tollerino eventuali tradimenti derubricati come scappatelle. Insomma, un porto sicuro dove tornare sempre, pur tenendo altre donne in ogni porto visitato.

E le Donne seriali invece come sono? Abbiamo già visto che c’è una componente emotiva e di delusione di coppia spesso presenti, o travagli psicologici personali anche profondi. La donna seriale quindi non cerca solo sesso, anche in quei casi in cui lo vive molto liberamente per sua connotazione comportamentale e personale. Cerca sentimento, vuole sentirsi al centro dell’attenzione, vuole sentirsi di nuovo donna e bella, tutte cose che magari ha perso con la persona che ho amato veramente nel passato.


Quindi se l’identikit del seriale maschio è quello del “non me ne faccio scappare una”, partendo dal “basta che respiri” per i pescatori a strascico alla selezione elitaria della più bella del reame per il top di gamma dei seriali che sono i cosiddetti esploratori, l’identikit della seriale femmina secondo la mia esperienza è quello di una donna spesso in coppia, con un matrimonio in crisi da anni, con un marito sordo a ogni richiesta di cambiamento e miglioramento o, se va bene, un compagno distratto, ma che è ancora un pilastro affettivo e di famiglia. Quindi per diversi motivi una seriale accoppiata non lascerà mai il marito, ma ha bisogno fisicamente e psicologicamente, almeno ogni tanto, di avere delle storie sessuali ed emotive con altri uomini.


Anche qui c’è da fare un grande distinguo fra seriale uomo seriale donna. Il primo non si pone limiti di numero di donne conquistate se non quello del tempo, del lavoro, e del suo matrimonio come impedimento logistico, se sposato. Le donne seriali invece non hanno una grande promiscuità. Difficilmente si concedono più di un partner all’anno rispetto al partner ufficiale. E poi, mentre il seriale maschio sposato non disdegna le single, la seriale sposata punta su altri sposati visto che non lascerà mai il marito e non vuole coinvolgimenti sentimentali unilaterali dall’altra parte che complichino le cose.

Altra differenza fra seriali di sesso diverso: fermo restando che la maggior parte dei seriali applica la regola “Patti chiari amicizia lunga”, cioè se sono sposati dicono subito all’amante che loro non lasceranno mai la famiglia, l’uomo è più incline, soprattutto se la preda è particolarmente appetibile, a raccontare balle, promettere la qualunque, illudere con le azioni e le parole nonostante l’iniziale “io non lascerò mai”. Le donne come al solito sono più corrette anche se seriali: la regola base dell’io non lascerò mai mio marito rimane fissa e trova corrispondenza anche nelle azioni e nelle dichiarazioni d’amore, che non vengono rilasciate a mente fredda soprattutto fuori dal classico ti amo mentre si fa sesso, scorretto ma che può scappare.


Dunque i seriali maschi indulgono più in sogni, promesse, bugie e relativi bidoni rispetto alle donne. Non che quest’ultime ne siano esenti da difetti, ma come abbiamo visto per il numero di seriali uomini contro seriali donne non c’è proporzione.


E le seriali rovina famiglie, additate da molte mogli come delle specie di Maghe Circe degli anni nostri? Qui siamo veramente nella rarità. Mi capita davvero raramente di avere segnalazioni statisticamente significative di donne che scientemente cercano di rubare il partner alle altre per il gusto di farlo. Anche perché le seriali di solito non hanno nessuna intenzione di accasarsi, ma usano gli eventuali uomini come propria stampella o divertimento, a tirar su una nuova famiglia che è il sogno di tutte le amanti innamorate non ci pensano nemmeno, anzi rifuggono.

La seriale classica, esattamente come il seriale uomo, di solito non è innamorata, e scappa quando si accorge che la storia sta prendendo troppo piede o l’amante presenta il conto, se non riesce a convincerlo a “continuare così”. Non a caso difficilmente le storie con i seriali DOC mediamente non durano più di un anno.

Infine, le donne seriali si possono innamorare? Certo che sono più a rischio degli uomini che molto difficilmente cadono nell’innamoramento e quasi mai lasciano la famiglia per questioni d’amore. Però anche qui siamo su numeri limitati…

Dunque, per concludere, anche nel tradimento seriale le donne sono più serie, hanno motivazioni più profonde e provocano in proporzione meno ferite degli uomini nel partner di turno, sia esso il marito o l’amante (certo, se ti innamori di una seriale soffrirai eccome, senza distinzioni di genere).

Una lezione al femminile anche in questa categoria che non è proprio l’ideale per costruirci una coppia solida, mogli o amanti che siate.

Sincerely yours

Condividi:

230Commenti

  • Ariel, 8 Ottobre 2021 @ 12:09 Rispondi

    Forzaaa Titti sei grande donna!! Fai benissimo a darti il tempo della guarigione delle ferite

    Se ne esce e c’è la farai a fare e volare come sentì meglio per te!!!
    Un abbraccione!

  • elleelle, 8 Ottobre 2021 @ 10:56 Rispondi

    @Titti
    Brava anche da parte mia. Da queste situazioni si esce con tanta forza di carattere e se non ti sovraccarichi di cose da decidere e da risolvere, farai tutto al meglio.
    Un grosso abbraccio ❤️

  • Azzurra, 8 Ottobre 2021 @ 09:34 Rispondi

    … e gli hai dato anche una bella lezione. Sei in gamba @titti ❤️

  • Titti, 8 Ottobre 2021 @ 06:08 Rispondi

    Care ragazze di casa di Ale, caro ale, vi ringrazio di cuore per tutta l’attenzione che mi state dedicando. Il mio percorso prosegue lento ma costante. Ho delle battute di arresto e faccio piccoli passi indietro, ma non mi fermo mai. Soprattutto, anche quando cado , avviene tutto dentro di me o nella mia quotidianità, quell’individuo non è mai contemplato. Ormai è una presenza marginale con la quale si parla di questioni professionali solo per mail o whatsapp, raramente al telefono, mai di persona. Presto concluderò le ultime pendenze e lo archiviero’ per sempre. Come dite voi, non posso risolvere tutto e subito: adesso sono concentrata sul superamento della devastazione emotiva che ho vissuto, appena starò meglio vedremo di affrontare la questione matrimonio. Sono sempre stata impulsiva, impaziente . Adesso è il momento di prendermi del tempo, tutto quello che mi occorre. Di occuparmi di me stessa. Mi riconosco il merito, come scrive Azzurra, di aver avuto la lucidità e la forza di non ricaderci, di riconoscere il mostro appena si è palesato , di capire che il dottor Jekyll che mi ronza intorno a scadenze regolari , per tastare il terreno, è solo un’esca per ributtarmi in pasto a mister Hyde. Non cederò mai: la sofferenza che provo ancora, dopo mesi dalla fine, mi protegge e mi indica la strada . Almeno le ho dato un senso. Grazie di tutto.

    • alessandro pellizzari, 8 Ottobre 2021 @ 07:14 Rispondi

      Brava Titti!

  • Azzurra, 7 Ottobre 2021 @ 08:21 Rispondi

    @Cri28, @Titti è ovvio che lei debba a se stessa il massimo rispetto… ma lo ha già dimostrato ampiamente quando nel momento di dover aprire gli occhi lo ha fatto senza darsi false speranze e non dando una seconda possibilità al suo ex e ti assicuro che con un soggetto del genere ci si casca più volte prima di capire.

  • Ariel, 6 Ottobre 2021 @ 22:39 Rispondi

    Ma beata Te cara @Titti finalmente una NORMALE EQUILIBRITA FUNZIONANTE SUPER DONNA!

    Ma quelli che parlano così non hanno più un briciolo di empatia che funzioni non sentono più nulla dì veramente equilibrato ed umano
    Fare i cazzi propri alla facciata altrui infatti NON PUÒ MAI FUNZIONARE dice la scienza e pure la statistica che ci parla del 41 BISS E DEGLI INTRIGHI FURIOSI RELAZIONI CHE SI BASANO SOLO SU PURO EGOISMO EGOCENTRESMO e dove la autostima fallisce nel toppo penso a me e agli altri chi cxxxzo mi frega
    Basta scopiazzare fuori manco si fosse oggetti di plastica usa e getta

    Cara @Titti puoi solo che essere fiera di te stessa e di quanto tu sia così diversa così AMABILE e quindi sicuro poco a poco ti nascerà spontanea la forza della tua scelta di vivere te stessa nella piena tua libertà che non vuole certo appiattirsi e rendersi complice di una vita di sola APPARENZA di gente che non Sto arrivando! Più cosa sia il rispetto di se stesso e degli altri

    Ce la farai cara a superare qualsiasi difficoltà e dolore a spiccare il tuo volo di libertà
    Te lo auguro tanto di cuore!

  • Cri28, 6 Ottobre 2021 @ 22:39 Rispondi

    Azzurra, ho compreso la situazione, ma, semplicemente, penso che Titti debba a sé stessa il massimo rispetto qualunque scelta decida di fare, che sia di andarsene o di restare, lei come ogni altra donna che si trova a prendere decisioni cosi difficili, a causa di vuoti matrimoniali non risolvibili.

  • Azzurra, 6 Ottobre 2021 @ 21:40 Rispondi

    @Titti io ho inquadrato bene la situazione perché condividiamo lo stesso vissuto. Il fatto che ci stai tanto male per come ti ha trattata il tuo ex lo capisco perfettamente e solo chi ha subito un’esperienza del genere può capire. Non hai vissuto una relazione sana, ti sei sentita violata e non rispettata. Ti ha ingannata, ti ha mentito, ti ha usata. E tu ora stai male perché mentre lo vivevi non ti sembrava affatto così anzi! ma ora è tutto chiaro e fa un male cane. Io ho perso 10 chili per colpa di quel miserabile ma sapessi adesso! Li ho ripresi tutti e sono in gran forma alla faccia sua. A parte questo però io ti consiglio di farti aiutare, di parlare per lo meno con qualcuno. Non tenerti tutto dentro. Devi accettare quello che è successo, se non lo accetti non ne esci. E poi i problemi che hai vanno affrontati uno alla volta, devi prima guarire da questo trauma e poi deciderai in maniera lucida e consapevole cosa fare del tuo matrimonio perché adesso rischieresti di prendere decisioni avventate dettate dal dolore e dalla rabbia. Ci vuole tanta forza @Titti, pensa ai tuoi figli, sono loro che ti daranno la forza. Ti sono vicina ❤️

  • elleelle, 6 Ottobre 2021 @ 21:38 Rispondi

    @Titti
    Come tutte quelle tra noi che hanno vissuto una relazione devastante, non puoi mettere troppe cose sul piatto. Prima superi quello che è successo con il tuo ex, poi affronti la tua vita in casa e tutti i problemi al contorno.
    Per poter prendere una decisione importante come una separazione, devi essere mentalmente lucida e in questo momento non lo sei, perché la ferita dell’abuso che hai subito è ancora troppo profonda.
    Tra qualche mese avrai modo di affrontare più serenamente il tuo futuro perché vedrai te stessa in un modo diverso, anche rispetto al tuo problema di salute. Non sarà mai facile ma non vedrai più le cose come impossibili.
    Concediti tempo, anche per vedere la situazione con un po’ più di ottimismo.
    Ti abbraccio ❤️

  • Titti, 6 Ottobre 2021 @ 20:59 Rispondi

    Grazie di cuore #maribel

  • maribel, 6 Ottobre 2021 @ 20:47 Rispondi

    @Ads caro
    io do consigli su quello che leggo e dico quello che penso, come fai tu anche a sproposito.
    cosa io stia facendo e cosa io applichi e a quale punto io sia con la mia vicenda lo so io, lo sa @alessandro che ha parlato con me più di una volta (e che consiglio a tutti per la lucidità di giudizio) non certo tu .
    Quindi tu commenta quello che vuoi e non ti preoccupare di quello che scrivo io.o della mia situazione che probabilmente non hai nemmeno capito bene.
    Ribadisco il mio commento a titti che abbraccio virtualmente .

  • Molly, 6 Ottobre 2021 @ 20:33 Rispondi

    “In più aggiungo resta fondamentale in ogni scelta la chiarezza sincerità del proprio vissuto e se si ha tradito il proprio marito non si può far finta di nulla“

    Sono assolutamente d’accordo con te @Ariel non si può restare e far finta di nulla ma soprattutto NON DARE ALL’altro la possibilità di SCEGLIERE CONSAPEVOLMENTE!!

  • Titti, 6 Ottobre 2021 @ 19:23 Rispondi

    #Azzurra ha inquadrato perfettamente la mia situazione. Non so se resterò o andrò via. So che sono profondamente infelice e mio marito lo sa perfettamente. So che ho amato come credevo non fosse possibile una persona che di fatto non esisteva, che mi ha presa in giro per mesi e che anche se per me ormai non esiste più, mi ha spezzato il cuore. So che mi sembra impossibile tornare ad amare dopo tanto dolore e sono quasi sicura che non accadrà mai più, perché non lo voglio, perché non ci credo più, non alla mia età e nella mia condizione . Non ci penso proprio. So che mi sento vecchia, stanca e malata. Che quando ho amato, mi sono sentita viva e felice ma che ho pagato caro tutto il bello che ho vissuto. Tutto ciò che so @ads, è che vorrei ragionare diversamente, proprio come te, come il mio ex , come mio marito. Dire: mi sono divertita, ora torno all’ovile e ci resto. Mi frego le comodità del matrimonio azienda e per il sesso ogni tanto pesco fuori casa. Vorrei la vostra serenità. Spezzare il cuore altrui e guardarsi serenamente allo specchio. È stato meraviglioso disse il mio ex. Stiamo benissimo così dice mio marito. Beati loro.

  • Azzurra, 6 Ottobre 2021 @ 18:31 Rispondi

    Come vedi @Ads, @Ale è un uomo e anche lui è attento alle parole, non è che andiamo sempre a cercare il pelo nell’uovo. “Mammine” mi urta il modo in cui lo dici,sei sarcastico e si capisce bene cosa intendi.

  • Azzurra, 6 Ottobre 2021 @ 18:27 Rispondi

    @Cri28 ma @Titti mica ha detto che vuole separarsi solo perché non si sente desiderata. I motivi sono ben più profondi. Sentirsi soli in coppia non è sano e il vuoto che mi sembra di capire non è interiore ma dovuto all’assenza di una persona fisicamente presente, e non c’è cosa peggiore che sentirsi soli in coppia. Una donna che vuole separarsi nonostante la malattia che ha è una donna che non ne può più.

  • Ariel, 6 Ottobre 2021 @ 16:12 Rispondi

    ados mi ha fatto ridere sulla novità del ho conosciuto una mamma
    Ah ah

    Invece della mamma che fine ha fatto quella tua zia che giustamente e saggiamente te ne diceva di cose …..

    Invece della mamma che hai conosciuto
    Fossi te
    Ascolterei la ZIA!!!!!

    Ah ah ah ah

  • Ariel, 6 Ottobre 2021 @ 15:30 Rispondi

    ados non sono virologa ma ho le vere ovaie al quadrato e dall’alto della mia esperienza di vita VERA ALLA LUCE DEL SOLE DELLA VERITÀ
    Ti dico questo
    Che occorre fare il grande distinguo tra

    Amantato nato e cresciuto innamorandosi di ciò che amante uomo ci ha mostrato
    Una bella paginetta bianca che appariva reciproca volontà di costruire nuova coppia

    Alcune relazioni infatti finiscono in modo positivo e costruttivo e nascono nuove coppie e famiglie nel 30/100 dei casi

    Nel restante 70/100 sono fallimenti totali dati da due fattori diversi

    Nel primo caso le donne e a volte pochi uomini sono stati truffati nella manipolazione negativa che ha fatto danno psicofisico NOTEVOLE STABILITO DALLA SCIENZA e non dai virologi improvvisati citati riferimento fatto da te a noi donne tipo mucchio indistinto

    Queste donne truffate a loro volta alcune sono riuscite già prima a separarsi da marito pur avendo figli
    Altre sono rientrate a casa ma non é che non siano consapevoli che il matrimonio sta in crisi infatti hanno avuto un amante perché erano in crisi a cada col marito

    Quando si esce da relazioni manipolative e tossiche occorre tempo per guarire le ferite per superate in terapia per chi da brava la fa e la continua togliersi la dipendenza affettiva che fa restare da Croi rouge con tutti e fa danno alla propria essenza di persona

    Poi esistono già da inizio amantato fatti a scopo risolvo mie mancanze mie crisi e crisi del marito con amante stampella

    Ma queste sono ALTRO TIPO DI AMANTATO che segue purtroppo una via di SCIENTIFICO AL 100/100 DISTRUZIONE DI SE STESSE RESTARE IN VERE PRIGIONI IN CUI SI FA DANNO PURE A TUTTI GLI ALTRI

    Si crede erroneamente di risolvere i propri problemi di coppia facendosi stampelle amanti ZERBINO FOREVER

    Apparentemente felici come pasque di tenere il piede in due scarpe di lusso
    La botte piena la moglie ubriaca double face

    Senza minimamente sentire empatia in equilibrio si annienta progressivamente il sano SENSO DI COLPA che é meccanismo fatto apposta per darci la sveglia avvisarci che qualcosa non funziona in noi e in ciò che stiamo facendo

    In questi casi anche e molto occorrono terapie che possano riusvire a smuovere i propri muri interiori limiti antichi le proprie ignoranze la mancata voglia di USCIRE A VIVERE SE STESSI NELLA LUCE DEL SOLE UNICO MODO UNIVERSALE VALIDO PER ESSERE SODDISFATTI DI SE STESSEI DI NON ACCETTARE BRICIOLE STANTIE DI ANNI DI MENZOGNE CHE INCIDON SOLCHI PROGFONDI IN SE STESSI FACENDO DANNI A TITTI GLI ALTRI

    Inutili ipotesi che qui spesso leggo riferite al coniuge ignaro che vive credendo che il partner sia ciò che FINGE DI ESSERE FEDELE

    Inutili dire ed addossare colpe sui partner definendoli struzzi

    Pardon loro una volta scoperta verità che IMMANCABILMENTE SI SCOPRE
    Diranno giustamente NOI STRUZZI???
    Voi STRONZI!!!!

    Vedi caro ads non si può fare di ogni erba un fascio
    Pensa quante differenze esistono di dinamica e motivazioni in un amantato

    Non sono affatto tutti uguali

    NON SONO AFFATTO TUTTI CATTIVI

    infatti pare che il 30/100 funzioni costruire nuova coppia e famiglia

    Ecco vengo da molto lontano e sono come scrivo spesso nipote di Nonni ex amanti che in un anno e mezzo si sono risposati
    E cioè in un anno e mezzo
    Hanno
    Tradito i loro partner di prime nozze
    Si sono innamorati
    Avevano quattro figli mia Nonna
    E due figli mio Nonno
    Erano bambini
    Hanno divorziato
    Si sono sposati in seconde nozze
    Ed hanno fatto altri figli!!!

    Non so in che percentuale fosse a epoca loro e nel loro paese dove esisteva da tempo già il divorzio e dove NON A CASO LA DONNA ERA ISTRUITA ESATTAMENTE COME UOMO lavorava era pur essendo tempi antichi decisamente più libera la donna rispetto a Italia di oggi

    No virologa ,ma nipote di ex Amanti série persone che quagliano e non se la raccontano come fai tu!!!

  • avvocatodistrada, 6 Ottobre 2021 @ 15:26 Rispondi

    @ambito scuole sono tutte mammine fascia 40-50, unica separata 38 anni, molto competitva si accompagna già con un tizio.

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2021 @ 17:53 Rispondi

      anche il termine mammine denota una forma mentis evidente. Come dire milfona

  • Cri28, 6 Ottobre 2021 @ 15:11 Rispondi

    @Azzurra, come ho detto, se una persona si sente più serena separandosi, è bene che lo faccia, Semplicemente, non trovo giusto che si senta obbligata a farlo, per una convinzione, per me erronea, che non sia dignitoso restare sposati a qualcuno che non prova o verso il quale non si provano più certi sentimenti. Ho letto un cenno a una grave malattia, a problemi per i figli; la famiglia non è solo passione, è anche solidarietà e sostegno e prima di buttarli via, ci penserei.
    Certo che è frustrante non essere desiderate, lo so bene, ma se a causa di questo si arriva a cercare disperatamente qualcuno che ci desideri, si rischiano delusioni tremende anche dopo una separazione; non è allontanando chi non ci desidera che lo si risolve, ma cercando prima di affrontare i propri vuoti interiori.

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2021 @ 17:53 Rispondi

      separarsi e divorziare non sono atti obbligatori di certo, e sicuramente non per una questione morale, soprattutto se è chiaro a tutte le parti la realtà del rapporto(vedi veri separati in casa). Cosi sono molti separati che non arrivano al divorzio pur ormai avendo vite in case e città diverse. Purtroppo il matrimonio ha aspetti contrattuali che però richiedono un atto come la separazione per esserne svincolati, come la fedeltà per esempio, cioè una cosa che più lontana da un contratto non si può

  • Azzurra, 6 Ottobre 2021 @ 14:58 Rispondi

    Aggiungo al mio post precedente queste parole di @Titti : “Quando l’ex mi si avvicinò avevo subito due lutti gravissimi. L’ultimo quindici giorni prima, e mi sentivo davvero sola al mondo.” È questa secondo me la chiave di lettura per provare a capire cosa sta vivendo @Titti. Sapete, di essere separati in casa bisogna dirselo e provare a vedere se si riesce a viverlo perché non tutti ne sono capaci! Io @Titti la capisco benissimo e capisco ancora meglio il motivo per cui è finita tra le braccia di quel balordo. Non sarebbe successo se non avesse vissuto una condizione di povertà emotiva IN CASA. E badate bene, non ho detto che non avrebbe tradito ma che molto probabilmente sarebbe stata in grado di riconoscere il soggetto miserabile che ha incontrato. A volte la disperazione ti fa vedere oro dove invece c’è merda e nemmeno il fetore ti fa capire che in realtà quello che vedi non è oro ma in quella situazione è preferibile alla profonda solitudine che si sente dentro semplicemente perché bastano poche attenzioni per fregarti e farti sentire viva.

  • avvocatodistrada, 6 Ottobre 2021 @ 13:57 Rispondi

    @maribel scusa ma perchè dai consigli , quando sei la prima che non riesce ad applicarli su se stessa?
    non ne faccio un discorso personale, qui mi sembrate tutte esperte, mi sembrate come i virologi,
    @titti resterà li, garantito,come tutte voi che siete state lasciate, o avete interrotto,
    e anche qualcuna che si sentiva consapevole, seguira nella sua pantomima come tuttti e tutte, quasi.
    poi qualcuna di voi prima o poi incontrerà un altro,e si riparte, ma per un fatto di pseudo autostima non lo dirà.

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2021 @ 14:48 Rispondi

      Ma i virologi Sono esperti di virus

  • avvocatodistrada, 6 Ottobre 2021 @ 13:49 Rispondi

    ah..ci sarebbe una novità ho conosciuto una mamma, fascia di età titti,mi ha raccontato un po’ , insomma la realtà è molto diversa dalla vita che vorreste spesso narrarvi qui.
    sposata con figlio, avuto relazione con uno pluriennale, marito dormiente,
    il finale lo conoscete,…tranquille non vive sola, è ben presente nella sua casetta per il figlio..

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2021 @ 14:48 Rispondi

      Ah beh se hai conosciuto una mamma ora rivedo tutte le statistiche

  • avvocatodistrada, 6 Ottobre 2021 @ 13:43 Rispondi

    non bisogna tantoandare in la,@titti prima se lo dimentica e non credo succederà a breve, poi ci penserà,
    pensate troppo ragazze,chissa ‘ perche ‘ so già l’esito di tante evoluzioni,
    invece titti lo dimentichi poi ti guardi intorno, poi si vedrà senza stress, ascolta me che vivo nella realtà,fai la donna pratica, e non avere il complesso di cenerentola

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2021 @ 14:47 Rispondi

      Pensate troppo ragazze dice ads

  • Azzurra, 6 Ottobre 2021 @ 12:51 Rispondi

    @Cri28, se hai letto attentamente le parole di @Titti si legge e si sente una profonda frustrazione. Lei non si sente più donna accanto ad un uomo che non la desidera ed è per questo motivo aggiungo io che è finita tra le braccia di un uomo che si è approfittato di questo suo sacro santo bisogno che, sottolineo, il marito ignora. È una donna giovane che ha voglia di vivere, amare, sentirsi desiderata come donna e non come presenza in casa. Se lui ci sta comodo in questa situazione è chiaro che per lei è fonte di sofferenza e presto o tardi arriverà un altro uomo che se sarà fortunata non sarà come il precedente. Il discorso che fai tu è giusto se si è d’accordo entrambi di proseguire il rapporto in questa modalità, come ha fatto @Ellelle ad esempio. Ma per @Titti è diverso. Lei sente il bisogno di separarsi, è lui che non vuole, quindi il rispetto per sé stessa riguarda esclusivamente l’ascolto di se’ stessi e dei propri bisogni. Non è giusto per questa donna essere ignorata così.

  • Ariel, 6 Ottobre 2021 @ 12:38 Rispondi

    cri28 Maribel ha espresso un commento secondo me completo e impeccabile ,perché resta evidente che accontentarsi soprattutto se non esiste chiarezza nella coppia e cioè omettere ad esempio la verità al proprio marito come mi pare aver capito fai tu ,correggimi se sbaglio,

    Ecco credo che accettare una situazione di vera infelicita come ti ha scritto Maribel non funzioni mai per se stesse e gli altri
    In più aggiungo resta fondamentale in ogni scelta la chiarezza sincerità del proprio vissuto e se si ha tradito il proprio marito non si può far finta di nulla

    É una bomba carica come una mina pronta ad esplodere prima o poi

    Occorre parlarsi chiaro e scegliere di aver diritto a vivere una vita dove sia possibile essere le vere se stesse al 100/100 alla luce del sole.

  • Ariel, 6 Ottobre 2021 @ 12:30 Rispondi

    Si ok CaroAlessandro ,capisco .

  • Cri28, 6 Ottobre 2021 @ 12:24 Rispondi

    Naturalmente le scelte possono essere le più svariate. Chiaramente, se il rapporto matrimoniale è sentito come una prigione, è giusto uscirne. Così come, se si ha la fortuna di trovare un nuovo amore, è bene seguirlo (ma non cercarlo e volere la passione a tutti i costi, perché è così, cercando di riempire i vuoti, che accadono i disastri). Ma non vedo cosa ci sia di poco dignitoso nel vivere in una famiglia o in un matrimonio, pur non provando quel tipo di amore che è fatto di passione e desiderio, ma vivendo invece un amore fatto di cura e amicizia reciproca.
    Trovo poco dignitoso dipendere da qualcuno e non sapere essere felici da soli, ma, per il resto, le scelte fatte con consapevolezza e senso della realtà non sono mai poco dignitose.

  • Ariel, 6 Ottobre 2021 @ 12:06 Rispondi

    «  Lui mi dice spesso: che cambierebbe? Il rispetto verso me stessa rispondo io, , che non ha prezzo, perché tutto il resto sarebbe peggiorativo. »

    @Cri28
    Ho virgolettato ciò che di veramente Valido e Centrato ha scritto @Titti

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2021 @ 12:13 Rispondi

      Ariel il tono non va bene ho cancellato. Puoi esprimere il tuo parere senza esagerare e parlare di mancanza di dignità

  • cossora, 6 Ottobre 2021 @ 12:01 Rispondi

    @cri28 .. mi permetto di risponderti con una domanda: perchè forse prima (non vivendo l’essere umano di solo sostegno e aiuto) @titti si troverebbe un altro amante/amato e allora li diventerebbe difficile (come per i vari @ads etc.) dire ‘sai che eravamo amici? ecco io però adesso avrei un amante’ ??

  • elleelle, 6 Ottobre 2021 @ 11:47 Rispondi

    @Cri28
    Concordo. Se non c’è un’altra relazione di mezzo come motivo per separarsi, perché far passare ai figli un tale casino? L’importante è che in casa non si litighi in modo eccessivo.

  • maribel, 6 Ottobre 2021 @ 11:16 Rispondi

    @cri28

    ma se @TITTI ha ancora voglia e speranza di avere una relazione con un uomo che le dia anche la parte fisica e passionale di un rapporto cosa deve fare? immolarsi per sempre in una famiglia, con uno che vuol giusto essere un buon amico e te lo dice in tutte le salse? da anni, poi.

    noi donne, nella mentalità ancora diffusa, dovremmo garantire i nostri “doveri coniugali” e se non ne abbiamo voglia, i mariti si sentono legittimati a cercarsi un’altra donna, dandoci la responsabilità del fallimento di tutto il progetto famigliare.

    qua invece abbiamo una donna che vorrebbe tutto questo e lo ha espresso chiaramente a suo marito (vuole la famiglia, ok e vuole la passionalità di un vero rapporto di coppia, che le è negato da anni) e noi le rispondiamo che deve starsene buona buona a curarsi e tenersi un buon amico?

    io le consiglio un buon percorso con un professionista per rendersi invece conto che non ha bisogno di un buon amico che le ha imposto per anni la vita come LUI voleva. e poi mi chiedo se non sia lui ad avere una bella stampella da anni.

    ognuno deve immaginarsi il proprio futuro e chiedersi se potrà stare bene o se una vita così sarà come un carcere…

  • Cri28, 6 Ottobre 2021 @ 09:24 Rispondi

    @Titti, ma perché il rispetto per te stessa deve passare attraverso una separazione? Una volta accettato che con il proprio marito è venuto meno il trasporto emotivo e passionale, se può essere comunque un buon amico e un buon compagno, perché non sostenersi e aiutarsi nel crescere i propri figli e curare la propria salute? Non comprendo di cosa dovresti vergognarti. A volte mi sembra che inseguendo l’amore passionale, si perda di vista tutto il resto dell’amore che è possibile darsi e ricevere.

  • Molly, 5 Ottobre 2021 @ 18:57 Rispondi

    Grazie @Ginger del tuo gentile commento. Spero che tu stia meglio. Forza e coraggio!!

  • Ariel, 5 Ottobre 2021 @ 17:47 Rispondi

    Ciao cara Ginger come stai?
    Spero tu stia vivendo già nuova vita da Donna libera da impostori….
    Che tu riesca come sei sicuro capace a riprendere in mano tua nuova vita senza più farti manipolare da chi sicuro non ti merita
    Un vero manipolatore da manuale scientifico

    Un abbraccione !!

  • Molly, 5 Ottobre 2021 @ 16:33 Rispondi

    @Titti hai ricevuto preziosissimi consigli da @Ariel e @Azzurra. Come vedi hai alle spalle amiche virtuali ma non esitare ad andare in terapia come ti hanno consigliato giustamente loro.

    Buon viaggio interiore!!

  • Azzurra, 5 Ottobre 2021 @ 15:25 Rispondi

    @Titti un passo alla volta come dice @Ariel. Inizia col seguire un percorso di psicoterapia che vada e veda oltre le problematiche di fondo del tuo matrimonio. Capisco benissimo le tue grandi difficoltà, come darti torto ma ce la puoi fare. Inizia poi a proteggerti il cuore da quest’individuo, non cedere anche se ne senti il bisogno e non perché “non si fa” ma perché non si deve fare con una persona del genere, una persona che si diverte mentre tu soffri. Questi individui hanno bisogno di pedagogiche pedate nel sedere e di essere mandati a f….. o. Forza ❤️

  • Ariel, 5 Ottobre 2021 @ 14:09 Rispondi

    Carissima Titti
    Mi unisco dalla A alla Z al ottimo e caro commento risposta che ti ha scritto cara Azzurra
    Avrei potuto scrivere esattamente. Le stesse cose!

    Carissima Titti sicuro hai bisogno di aiuto e sostegno terapeutico che sono certa possa essere anche per un momento della tua quotidianità dedicato solo a te stessa ,al poterti sfogare al 100/100 che soltanto con un Professionista che ci accoglie senza NESSUN GIUDIZIO NEGATIVO. Si può creare da sole la vera vita nuova

    Un passetto alla volta ,potersi esprimere totalmente senza nessuna paura del venire fraintese o peggio non credute o messe in giudizio negativo

    Ecco il COME MAI la azione positiva di un percorso di sposte genò con terapeuta possa SMUOVERE I PROPRI MURI ANTICHI NODI NASCOSTI DA NOI STESSE NEL TEMPO

    Le esperienze più difficili possono essere viste in una LUCE NUOVA
    Poter scoprire per te stessa poco per volta che NON ESISTE UNA SOLA REALTÀ È SOLUZIONE a ciò che davvero sentì un bene per te stessa pure tenendo in ovvia considerazione le tue difficoltà di salute personale

    A maggior ragione ti occorre scoprire da te che PUOI VOLARE TESORO DI TITTI!!!
    sono certa che riuscirai a renderti una Vera Donna libera da tutti i lacci e lac idoli che solo male fino ad adesso ti hanno fatto..

    É un percorso il viaggio della propria vita che ciascuno compie partendo con valigia pesante piena a volte di cose o meglio PAROLE ANTICHI CONDIZIONAMENTI RICEVUTI DA ALTRI modelli famigliari che ci hanno riempito la testa il cuore e questa valigia così nel tempo può eccome capitare diviene PESANTE DA POTERSI SPOSTARE DALLA PROPRIA SITUAZIONE DEL PRESENTE

    Ecco immagina di averla aperta e FINALMENTE HAI INIZIATO A BUTTAR VIA CIÒ CHE NON TI APPARTIENE rendere LEGGERO POCO A POCO LA TIA VITA
    IL TUO VIAGGIO che stai sicuro capace di scegliere di muoverti nella direzione più importante per amare se stessi

    La propria LIBERTÀ INTERIORE ED ESTERIORE

    quando siamo libéré dentro guarda caso pare che la vita ci venga incontro e che si possa davvero volare e fare cose che mai più avremmo creduto possibili realizzare!!!

    Ecco così ti abbraccio con questa visione di una valigia leggera
    Pronta per te a spiccare il tuo volo di RONDINE ALLEGRO GRIDO DI LIBERTÀ DI MIGRAZIONE……!!!!

    Se non lo hai mai visto ti suggerisco un famoso documentario dal titolo

    « LE PEUPLE MIGRATEUR « 

    documentario su IL VIAGGIO DEGLI UCCELLI MIGRATORI É Francese ma distribuito pure in Italia credo uscito nel 2010
    Ma sicuro reperibile ancora

    Le Riprese sono FANTASTICHE REALIZZAZIONI VICINE AL VOLTO DEGLI UCCELLI AI LORO RESPIRI ALLE ESPRESSIONI DEGLI OCCHI DELLA FATICA DI COSA FANNO PUR DI RAGGIUNGERE

    IL «  LUOGO MIGLIORE DOVE VIVERE »

    Una simbologia per ciascun essere umano che NONOSTANTE TUTTO IL DOLORE E FATICA
    Il valore che ha
    LA PROPRIA LIBERTÀ !!!❤️

  • Titti, 5 Ottobre 2021 @ 12:51 Rispondi

    Azzurra cara. Tempo fa in un post scrissi proprio ciò che scrivi tu. Nessuno dei due mi ama e lo so bene. Quando l’ex mi si avvicinò avevo subito due lutti gravissimi. L’ultimo quindici giorni prima, e mi sentivo davvero sola al mondo. Per farvi capire il mio stato d’animo.Lasciare mio marito e ricominciare da me sarebbe la cosa più logica, ma non è facile. Senza considerare i ragazzini da crescere, la mia salute ecc. Lui mi dice spesso: che cambierebbe? Il rispetto verso me stessa rispondo io, , che non ha prezzo, perché tutto il resto sarebbe peggiorativo.

  • Azzurra, 5 Ottobre 2021 @ 10:24 Rispondi

    @Titti ti sono molto vicina e mi dispiace profondamente per la tua situazione. Lui si è inserito in questa ferita è per questo che è riuscito a fare breccia nel tuo cuore, stessa cosa per quanto riguarda me. È per questo che fanno pena, approfittare delle debolezze altrui è meschino e vergognoso ed è su questa convinzione e su questo dato di fatto che dobbiamo costruire il nostro distacco eterno da loro. Eterno si, perché questi sono uomini da cui stare alla larga per sempre. Per quanto riguarda tuo marito si legge chiaramente la tua infelicità, quello che posso dirti e consigliarti è di attivarti per darti un margine di tempo entro cui mettere fine a questo rapporto. Io non so se lui abbia un’amante ma un uomo che rinuncia al sesso così giovane non me la conta giusta e non ti può condannare all’infelicuta solo perché vive una realtà comoda per lui. È profondamente egoista e secondo me non lo fa per te a restare, perché quando si decide di restare insieme bisogna impegnarsi a creare cambiamenti che ci facciano vivere bene e meglio, non accomodarsi e cullarsi in una vita di abitudini che vita non è. Lui non ti ascolta quando gli dici che sei infelice allora gridaglelo, fatti sentire. @Titti, sentirsi invisibili, non ascoltate, non amate, non desiderate fa ammalare, e tu non te lo puoi permettere, e fa cadere nelle false promesse di uomini senza dignità e senza scrupoli come il tuo ex. Da quel che vedo io tu sei vittima di due persone profondamente egoiste.
    Ti abbraccio forte

  • Ginger, 5 Ottobre 2021 @ 08:01 Rispondi

    @ Molly mi piace molto come scrivere vi ultimamente.
    ” Non ero stata giudicante e non ho fatto scene madri”
    Brava.

  • Titti, 5 Ottobre 2021 @ 06:26 Rispondi

    @azzurra cara, io non lo vedo da quasi due mesi e mezzo. Lui vorrebbe, per lavoro…. Quando ci sentiamo per mail o whatsapp, esclusivamente per questioni lavorative, mi chiede come sto e manda faccine. Io sorvolo su tutto e resto fredda e distaccata. Anche io l’ho amato teneramente, di un amore totalizzante e assoluto. Mai ho provato niente del genere nella vita. Peccato che abbia amato un’idea di persona. Lui era ed è ben altro. Ho passato giorni terribili ultimamente, peggiori dei primi tempi. Un rifiuto verso me stessa e il male che mi sono fatta infliggere. Lui non esiste più ma il male che mi ha fatto è ancora ben radicato. Vivo in quello che ale chiama matrimonio azienda, per scelta di mio marito. Senza amore, senza sesso ( ma questo ormai da anni) ma con un reciproco mutuo aiuto. Cresciamo i figli, risolviamo i problemi, mandiamo avanti la casa. Lui mi aiuta con il grave problema di salute che ho. Io con il mio lavoro stabile gli permetto di fare carriera. Non lo amo da anni, gli dico periodicamente che vorrei lasciarlo e andare a stare da sola e lui mi chiede: e perché? Abbiamo un equilibrio perfetto. Per lui. Io ovviamente non conto e il mio problema mi lega mani e piedi ( è cronico e piuttosto invalidante). ho provato a stravolgere la mia vita per amore ma più che prendere il treno ne sono stata maciullata. Al momento vado avanti così, non ho sensi di colpa verso mio marito che sa bene cosa provo e non provo ed è felice così (terribile ma vero) e che chissà …forse ha una stampella da anni alla quale dice che non mi lascerà mai. Ho sensi di colpa verso me stessa, imbrigliata in una vita infelice che non mi appartiene ma dalla quale, al momento, non riesco a tirarmi fuori. Il mio ex si è rituffato nella vita comoda e tranquilla che aveva prima e che potrei avere anche io se solo la pensassi come lui e come mio marito. È pronto a riacciuffarmi al volo per dare un po’di brio alla sua quotidianità. Tutto qui. È tutto ben triste, ma forse ” la sbagliata” sono io, che a quasi cinquant’anni credo ancora nelle favole. Coraggio cara, qualsiasi sua la tua idea di felicità, è lontano da lui. E idem per me.

  • Azzurra, 4 Ottobre 2021 @ 18:03 Rispondi

    @Crocus si tutto vero quello che dici ma aggiungo una cosa in più, quando lo incontro la cosa che più mi fa irrigidire è guardare con i miei occhi quanto lui sia seriamente compromesso. Lo percepisco come un estraneo e ho la sensazione che lui mi veda ogni volta come una preda da conquistare ancora, ancora e ancora in un loop perpetuo e non come la donna che lo ha baciato, accarezzato, ascoltato, in una sola parola amato. Questa cosa mi fa molto, molto male. Io so di avere una sensibilità molto accesa, sento tutto, ma questa sua maschera di indifferenza è sconcertante

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 17:44 Rispondi

    “bello dopo tanti anni di matrimonio e un tradimento così grave. Buttate molto bene, tifo per voi“

    Grazie @Ale ❤️

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 17:30 Rispondi

    “Quindi tu eri certa che lui ti amasse ancora per questo lo hai perdonato.“

    No @Crocus non avevo nessuna certezza se non quella di essere cornuta!! E lo dico di me e non mi offendo perché era la realtà che avevo appena scoperto.

    Però poiché non ero stata giudicante e non ho fatto scene madri, poiché non gli ho messo il coltello alla gola, abbiamo parlato, parlato come non facevamo da anni e ho iniziato a guardare le cose dalla sua prospettiva e ho visto in lui tutto il dolore per quello che aveva causato in me e ho fatto una scommessa. Entrambi abbiamo rischiato ma lo abbiamo fatto pensando che ne valesse la pena.

    Se non l’hai vissuto non puoi capire e va bene così.

  • Azzurra, 4 Ottobre 2021 @ 17:18 Rispondi

    @Cossora accettato si, archiviato ancora no ma succederà. Grazie per le tue parole, è vero non accetto di avergli permesso tanto ma è come dici tu non è che gliel’ho permesso ho lasciato solo che quelle emozioni mi invadessero, ho lasciato solo che tutti i miei freni venissero abbattuti, sono stata investita da un’onda anomala di cui però avevo bisogno per ricominciare a respirare perché la mia vita in quel momento non era vita. E mi sono innamorata. E l’ho lasciato fare ma gli ho anche detto basta. Fine dei giochi. Alla fine credo che il mio problema non sia lasciare andare a lui che ormai si è rivelato per il verme che è e senza il quale vivere non è per niente difficile, ma lasciare andare ciò che io ho provato per lui.

  • Ariel, 4 Ottobre 2021 @ 17:02 Rispondi

    Non é lo stato di innamoramento che altera le percezioni ma la Dipendenza affettiva
    Sono due cose diverse tra loro

    Si può essere innamorati senza essere dipendenti affettive
    Le dipendenti affettive stazionano in relazioni dove si viaggia su manipolazioni negative

    Sopportare le manipolazioni chiare azioni del ti faccio credere che ho intenzione di separarmi
    Poi ti faccio il silenzio punitivo senza nessun motivo non ti chiamo pure se vedo che mi cerchi o mi orbiti intorno faccio apposta il giochino Carolina del ti amo sei mia anima gemella del mio cxxxzo cara amante zerbino

    Che non sei solo innamorata perché se autostima funziona li si manda affanculo non dopo tre anni a salire ma MOOOOOOLTO PRIMA

    Se non accade si chiama dipendenza affettiva e occorre curarselo
    Non é innamorate uguale perfezioni strane

    Ma DIPENDENTI AFFETTIVA CHE SI PIEGANO A GIUSTIFICARE QUALSIASI PRESA PER I FONDELLI DEL CIALTRONE e non se ne accorgono per via meccanismo DROGA DIPENDENZA!!!!

  • Crocus, 4 Ottobre 2021 @ 16:22 Rispondi

    @Azzu io credo che sia normale irrigidirti quando lo incontri. Credo che succederebbe anche a me. Aldilà della vergogna di aver amato dei mostri, l’irrigidimento credo che sia dovuto al fatto che quella persona ci ha fatto male, molto male. Quindi anche se si raggiunge l’indifferenza da una parte, dall’altra credo appunto che sia umano e normale avere certe reazioni di fronte a così tanta cattiveria. Io ti giuro non so come potrei reagire se lo vedessi, credimi. Mi ha fatto talmente tanto male che boh, ora ti direi che lo prenderei a sberle ma temo invece che dovrei focalizzarmi sul respiro anche io qualora accadesse. Peggio ancora se dovessi incontrare quella def***** di consorte.

  • Piccola, 4 Ottobre 2021 @ 16:22 Rispondi

    @Molly io non vado a vedere, è lei che fa in modo che la veda creando nuovi profili e taggando gente che conosco affinché io sappia di lei. Sono d’accordo con @Ale, io non elimino assolutamente il mio account. Sai Ale, anche lui una volta scoperto mi chiese di non pubblicare più o non accedere a fb. Mi arrabbiai tanto. Perché avrei dovuto condizionare la mia vita? A parte che pubblico pochissimo e se lo faccio sono liberissima di fare, lecitamente, quello che voglio. A me sembra che in questa storia sempre e tutto si sia riversato contro me, il mio non è un piangermi addosso ma è andata sempre con questa musica. Io dovrei sparire, far finta di non esistere. Ma io ci sono. Lui è così immaturo che pensa di risolvere cancellandomi !
    @elleelle non ci posso credere, ero convinta fosse capitato solo a me. Non penso sia fragilità in questa donna, è un modo per sfidarmi, vuole un confronto. E’ cattiva. Che donna è una che parla a tutti male del marito usando mettete? Mette anche lei mi piace alle mie foto da fantomatici profili che poi cancella. Io non voglio nessuno scontro sul ring. Il trofeo lo ha vinto lei. Per me non era una gara. Io ero vera e seria.
    @Cro ti penso anch’io. Non vedo l’ora tutto sia un lontano ricordo. Rideremo di questa gente, ne sono sicura.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 16:24 Rispondi

      Che tristezza

  • cossora, 4 Ottobre 2021 @ 15:37 Rispondi

    @azzu però magari così è troppo, e non ci puoi riuscire.
    Va bene tendere a farlo diventare col tempo un passante qualunque.
    Ma il ricordo e il vissuto.. non si può fare. Accettalo e archivialo.
    Anche gli abusi più violenti e atroci vanno necessariamente cristallizzati, sforzarsi di farli svanire è faticosissimo e impossbilie.
    Probabilmente sei una donna molto forte e non vuoi accettarti nei panni di chi ha permesso tanto.
    Non lo stavi permettendo, mentre lo subivi, ti concentravi su delle sensazioni di natura piacevole.
    Ti accendeva certe frequenze e ne lasciava a riposo altre.
    Adesso hai lentamente preso coscienza, fino ad arrivare a spegnere quasi tutte quelle frequenze.
    Non sei una debole, non sei una tossica. Sei una persona che si è innamorata e lo stato di innamoramento ahimè.. ci altera tutte le percezioni.
    Smettila di pensare ‘mi sono innamorata di un narcisista’ o ‘mi sono innamorata di un cialtrone’ o ‘mi sono innamorata di un uomo normale’.
    Ti sei innamorata. Ti è successo altre volte.
    Ti sei disinnamorata e può succedere anche questa volta.

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 14:51 Rispondi

    “Ma .. Molly ti prego stai attenta.“

    Certamente che sto attenta, @Cossora! Solo lo scemo del villaggio cade due volte nella stessa buca posta al centro del villaggio!!

    Osservo, prendo appunti per non dimenticare, noto se ci sono delle pattern. Ne parlo e chiariamo e poi continuo ad osservare.

    Devo anche dire che ho fatto un bellissimo percorso psicologico e, nonostante l’amore che nutro per mio marito, mi amo e ho capito che se non dovesse funzionare, ognun per sé e Dio con tutti!

    A differenza di quello che ha capito @Ads, cioè una mazza!, io non sono in una dipendenza affettiva e non sono terrorizzata all’idea di percorrere la vita in solitudine se dovesse essere necessario. Ho solo voglia di essere felice e so che la mia felicità non dipende da nessun altro che non sia me stessa.
    Sono una persona estremamente indipendente per carattere e qualunque cosa accadesse, so che ce la farei!!

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 15:09 Rispondi

      no tu di sicuro tu non ci ricadi. diciamo che statisticamente in genere chi bara su queste cose non arriva alla terza occasione

  • Azzurra, 4 Ottobre 2021 @ 13:11 Rispondi

    @Cossora hai ragione, non devo più chiedermi perché lo fa. Però quando lo incontro non è ancora un passante qualunque. Mi irrigidisco e devo controllare il respiro. Vorrei tanto poter dire che è uno qualunque ma è ovvio che non è così, è per questo che poi sento il bisogno di dirlo. Vorrei cancellare non solo il ricordo di averlo incontrato ma anche quello di averlo amato.

  • Ariel, 4 Ottobre 2021 @ 13:08 Rispondi

    alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 10:46Rispondi
    Non sono d’accordo sul chiudere l’account: l’altra donna non ha il diritto e non può condizionare al punto la vita dell’ex amante da portarla a fare cose che non farebbe, non importa il motivo. La cosa più semplice è confrontarsi con un avvocato

    In teoria concordo che in effetti non si vede perché una persona debba essere costretta a chiudere un account per colpa di uno o una stalker evidente

    Ma purtroppo la realtà Di leggi Italiane davvero a tutela e davvero a protezione della propria privacy e diritto a non venire disturbati in nessun modo a non venir attaccati in nessun modo o metodo lasciano il tempo che trovano in un paese do ve la Giustizia funziona come tutti ormai sappiamo !!!

    E soprattutto finché esiste un vuoto IMMENSO LEGISLATIVO SULLA TUTELA DELLA PERSONA vedi violenza psicologica che contempla pure stalking revente porn e pedinamenti insistere a fare orbitino diffamazioni mediatiche e pure verbali mobbing in ufficio etc etc.

    In pratica le vittime NON HANNO AFFATTO validi strumenti efficaci per superare DEFINITIVAMENTE questi problemi

    Ing fatti la pratica di difesa efficace definitiva purtroppo risulta essere ad esempio togliersi da ogni possibile essere raggiunti sui social e qualsiasi mezzo di comunicazione

    Ecco perché spesso la gente NON DENUNCIA perché chi lo ha fatto NON SEMPRE HA OTTENUTO GIUSTIZIA E SOPRATTUTTO LA EFFICACIA DI PROTEZIONE

    Esiste un MONDO IMMENSO CULTURALE di mancanza di STRUMENTI ad ogni livello competente

    La legge é incompleta e scarsa
    Non viene rispettata affatto la distanza del non potersi avvicinare ad esempio

    Infatti la cronaca nera ci regala purtroppo assassini che erano stati diffidati ad avvicinarsi alla vittima che li aveva denunciati e che si era avvalsa della legge esistente

    Non sto dicendo che la legge che esiste non serve a nulla ,ma che resta troppo insufficiente
    Si lascia lo stesso che chi vuole disturbare disturba lo stesso
    A chi ha na diffida ad avvicinarsi non solo si avvicina lo stesso ma pure bellamente uccide

    Ecco come mai poi il cittadino comune CHIUDE GLI ACCOUNT
    come mai NON DENUNCIA TANTO NON SERVE

    Come mai ESISTE LA CIFRA OSCURA delle relazioni tossiche manipolative
    Le persone più facilmente piuttosto chiudono baracca e burattini e sono le vittime a sparire

    O a rivolgersi a enti associazioni che esistono e sono in grado di aiutare sopperendo in qualche modo al vuoto e pessimo funzionamento della giustizia Annoso problema Italia

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 12:52 Rispondi

    “Ovvio che strategicamente ti sei mossa al meglio, come quello che alla fine ha rinunciato a sapere il nome dell’amante. Resta il fatto che si possono adottare tutte le strategie di questo mondo ma se di là non c’è ciccia, non servono”

    Concordo con ogni parola @Ale!!

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 12:46 Rispondi

    “Non sono d’accordo sul chiudere l’account: l’altra donna non ha il diritto e non può condizionare al punto la vita dell’ex amante da portarla a fare cose che non farebbe“

    @Ale Vero IN TEORIA ma la sua salute mentale ha più importanza! Ogni volta quella donna riapre la ferita perché è difficile rimanere indifferenti a certi comportamenti. E soprattutto lo può riaprire in maniera pi discreta, perché andare sui social deve essere un modo per rilassarsi e non venire bullati..
    Per questo ho suggerito di informare la Polizia Postale. Ma nel frattempo si autoprotegge.

    Comunque il proprio profilo deve essere blindato, cioè massima privacy e foto e post solo limitati agli amici e a volte si può scegliere a quali amici.

    Spero che tutto ciò che le è arrivato lo abbia salvato e inoltrato alla Polizia Postale.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 15:06 Rispondi

      io sentirei prima un legale

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 12:38 Rispondi

    “Errare è umano, PERSEGUITARE È DIABOLICO!“

    Scusate l’errore! PERSEVERARE è diabolico!! Ma ci sta bene anche PERSEGUITARE per coloro che vengono perseguitate da mogli isteriche e pazze o dai ritorno degli aridi ex.

    Intendevo dire che sono quasi due anni che ha smesso di fare il coglione.

    Solo ieri, trovandosi fuori sede per lavoro, siamo stati collegati 5 ore da remoto tra mattina e pomeriggio e sera, sono andata “virtualmente” nei negozi con lui, in macchina e ci siamo fatti compagnia mentre cucinavamo e lui faceva la doccia. Abbiamo guardato lo stesso film e commentato le emozioni che ha suscitato in noi. Abbiamo ascoltato musica assieme.

    Se ricordo che anni fa mi faceva una chiamata veloce al mattino e una alla sera per “comunicazioni di servizio” e basta….
    E non sono io a insistere per queste chiamate lunghissime. Vedo che lo fa con piacere.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 15:05 Rispondi

      bello dopo tanti anni di matrimonio e un tradimento così grave. Buttate molto bene, tifo per voi

  • elleelle, 4 Ottobre 2021 @ 12:13 Rispondi

    @Ale, Piccola,
    Non so quanto possa valere ma io non avrei mai chiuso il mio account. La mia vita non deve essere influenzata in queste piccole cose da chi mi ha già fatto male abbastanza.
    Se serve una diffida da un avvocato, invece, ben venga, anche se io l’avrei affrontata prima di persona, perché trovo giusto dare una possibilità di smettere prima di passare alle vie legali.
    Quando la moglie del mio ex mi ha messo questi due like, avrei potuto mandarle una diffida perché c’erano state altre cose fatte da lei e da lui, ma se ci pensi un attimo capisci che sono persone che non stanno bene e forse vale la pena cercare una soluzione in modo informale.
    In ogni caso, subire queste situazioni non ha senso, visto che di modi per trovare una soluzione ce ne sono parecchi.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 15:04 Rispondi

      Ovvio che prima si cerca di ragionare con chi si comporta in un certo modo ma se ciò è inutile, impossibile e si traduce in ulteriori minacce e insulti occorre tutelarsi consultando un avvocato e decidendo con lui cosa fare

  • Crocus, 4 Ottobre 2021 @ 11:54 Rispondi

    @Molly ma perché ripeti sempre gli stessi concetti evitando però di rispondere alle domande? Io ti ho chiesto una cosa molto chiara e precisa (come già fatto in passato e anche in quel caso hai tergiversato). Stando ai tuoi ragionamenti, ti contraddici da sola, ma non lo vedi? Cioè se tu dici “ma cosa trovavate di bello in un uomo che sparlava della moglie ecc ecc”. Bene, la stessa cosa che hai trovato tu in tuo marito dopo che ti ha messa le corna per 4 anni, facendoti pure delle mosse AGGHIACCIANTI. Quindi tu eri certa che lui ti amasse ancora per questo lo hai perdonato. E noi eravamo convinte che quegli amanti ci amassero, per questo abbiamo continuato. Vedi qualche differenza? Io no. Quindi smetti di giudicare e di dire “io non farei mai”. Intanto hai perdonato chi ti ha calpestata quindi… Se tu hai dato una chance a uno così figurati se noi dovevamo smettere la storia perché uno sparlava della moglie. Nella vita tutti possono sbagliare quindi come facevamo ad immaginare che si trattava di mosse tattiche e non di una persona realmente pentita di aver sposato una arpia? Mumble mumble.

  • Crocus, 4 Ottobre 2021 @ 11:47 Rispondi

    @Piccola concordo con @Ale al 100%. Non sei tu a dover chiudere i tuoi account, ma ci mancherebbe altro! E soprattutto te ne devi fregare delle fragilità di quella (ammesso che le abbia) perché una persona che si comporta in quel modo è semplicemente cattiva quindi lo ribadisco per l’ennesima volta, senti un avvocato. Almeno per capire come muoverti. È importante. Io ho ancora problemi di salute per tutto ciò che ho subìto, non ne vale la pena. Ah, se solo potessi tornare indietro! Mamma mia!!!

  • elleelle, 4 Ottobre 2021 @ 11:32 Rispondi

    @Ale
    Sai qual è una delle cose che apprezzo di più in questo momento? La mia libertà.
    Non devo stare con un uomo così, non devo convivere con quello che ha fatto, semplicemente non, non a tutto.
    Spero per la moglie del mio ex che lui abbia appreso qualcosa dal casino che ha fatto. Non credo che lei starà mai bene veramente. Ho letto troppe esperienze qui sul forum di tradimenti che si trasformano in una specie di prigione in cui la tua vita è segnata per sempre e il carceriere ce l’hai in casa.
    Ognuno sceglie per sé e le proprie circostanze ma come diceva @Azzurra, in queste coppie c’è qualcosa di così strano che ti chiedi quanto questa sia davvero una scelta o una imposizione del proprio assetto emotivo disfunzionale.

  • Ariel, 4 Ottobre 2021 @ 11:32 Rispondi

    E tu ea che punto staresti ?
    Fai ancora la amante zerbino oppure te la sei data che continuare sarebbe rispondere alla dipendenza Droga da astinenza dal proprio manipolatore ?

    Hai chiuso con lui definitivamente come consigli saggiamente ad Azzurra?

  • cossora, 4 Ottobre 2021 @ 11:23 Rispondi

    Grazie @Molly.
    Io osservo quel che penso e che mi succede dentro/intorno.
    Non ho tutte le certezze che avete, la capacità di definire.. vivo e do un nome alle cose nel momento i cui le sento.
    E ora sto così. L’Amore è solo quello provato per il mio ex.
    In più ho in un paio di corteggiatori (nessuno di nuovo in assoluto, vecchie conoscenze) che evidentemente sono arrivati alla mia lettera in rubrica.
    Osservo le loro mosse, uno so che è sposato, ci sono uscita anni fa, a separazione dichiarata ma prima dell’ex.
    Mi è capitato di vederlo in centro a manina con la moglie diverse volte nel tempo, mai salutato.
    Sono passati più di 4 anni e ha ripreso a scrivermi.
    Certo, potrei non rispondere, neanche per educazione (non me ne frega assolutamente niente, se non per una convenienza che non ha niente a che fare col sesso/sentimento/coinvolgimento).
    Ma .. Molly ti prego stai attenta.

    L’altro.. lo conosco e l’ho conosciuto per motivi professionali ma di personale so poco o niente. In seguito a un’occasione di settore ci siamo incrociati e mi ha cercata in ufficio diverse volte. Prenderò un aperitivo nei prossimi giorni e vi farò sapere. Comunque dopo avermi scirtto sul mobile, è sparito il week end e stamattina è arrivato un buongiorno.
    Come da copione, nel week end spariscono. Si accettano scommesse.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 11:26 Rispondi

      L’uomo traditore a manina in centro con la moglie che vi ricontatta è la fotografia (stampatevela nella testa) di chi non sarà mai un buon partner per nessuna

  • cossora, 4 Ottobre 2021 @ 11:07 Rispondi

    @Azzu mi sembri a un punto di svolta o forse sei anche oltre.
    Unica cosa: non chiederti più per quale motivo faccia quelle cose, anzi se posso permettermi, quando lo vedi, cancella il ricordo. Non scriverlo nemmeno qui. Vedi che eco si crea? Questo lo fissa nella tua vita.
    Basta, è finita, morto, sepolto. Quello che vedi è un passante qualunque.

  • Anto, 4 Ottobre 2021 @ 10:42 Rispondi

    @Avvocato, credo dovresti fare tesoro di un commento di @Oldplum molto interessante.
    Parla del tuo senso di vuoto. Dovresti rifletterci.
    Ci sono persone che non si troverebbero bene in nessuna situazione, perché nessuna situazione é l’ideale e nessuna riuscirebbe per un tempo definito a riempire il loro senso di vuoto.
    Hanno una bella famiglia, una bella casa e dei figli che stanno bene, una moglie magari in gamba.
    Ma vorrebbero anche dell’altro. Tanta tanta attenzione per se, finché non annoia, senza pero’ dare altrettanto, ma quello che danno o non danno loro non é rilevante. Cercano fuori quello che manca alla loro situazione per renderla perfetta. Lo trovano, magari, ma da solo quello non basta, perché é un’integrazione e pure faticosa.
    Se poi l’integrazione li porta sulle montagne russe, meglio. Cosi pensano a quello e non al loro senso di vuoto.
    E allora corrono. La corsa é perfetta per chi deve riempire sensi di vuoto. Endorfine, tante che fanno star bene e distraggono per un po.
    Caro avvocato, il problema non é tua moglie, cosi come il problema non é l’amante.
    Per trovare la soluzione non guardare dentro di te per vedere cosa ti manca, ma guarda fuori e vedi quello che hai e domandati se te lo meriti.
    L’amante non risolve, sono convinta che se lasciassi casa e vi metteste insieme, poi non ti andrebbe bene comunque e dalla corsa passeresti al trhiatlon.
    La corsa non risolve, é un paliativo. Una droga che per un po’ fa star bene, come l’avere un’amante che ti porta su e giu’.

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 10:34 Rispondi

    “rivolto a @Molly dove appunto le chiedevo come ha fatto lei a perdonare suo marito che ha portato a casa loro l’amante? Cioè a noi dice che si sarebbe disinnamorata di un uomo che sparla della moglie tuttavia lei ha perdonato chi ha fatto di peggio. Bah. Misteri della vita“

    @Crocis ciò che ho vissuto io non è la relazione con un narcisista.

    Non tutti riescono o vogliono perdonare e non giudico chi non lo fa.

    Nel mio caso c’erano gli elementi per continuare la nostra relazione e soprattutto lui ha smesso di comportarsi da coglione!!

    Errare è umano, PERSEGUITARE È DIABOLICO!

    Per cui se avesse continuato sarei la persona scema che tu pensi che io sia ma quei suoi comportamenti idioti sono quasi due anni che sono finiti.

    Ti è piú chiaro ora come mai per me è stato possibile? Chiaro che allora ho fatto una scommessa, ho dato fiducia alla persona che la mia fiducia l’aveva fatta volare dalla finestra. L’ho fatto perché amare è anche rischiare.

    Si è preso la responsabilità dei suoi comportamenti, mi ha fatto vedere che era profondamente dispiaciuto per me e mi ha fatto vedere che voleva fare meglio in futuro. Il passato non lo può cambiare!

    Ora ti è piú chiaro?

  • Anto, 4 Ottobre 2021 @ 10:31 Rispondi

    @piccola, credo che l’accanimento si crei per una grave forma di insicurezza della moglie, che viene accentuata con la scoperta del tradimento. Non ha nulla a che vedere con il dare la colpa all’amante, nel tuo caso almeno credo.
    Hai fatto innamorare suo marito e capita che alcune mogli pensino che l’amante debba avere delle caratteristiche che loro non hanno, vorrebbero capire quali sono queste caratteristiche e, paradossalmente replicarle, perché il marito trovi in loro quello che ha trovato in voi. Sono processi inconsci che per alcune diventano una vera e propria ossessione.
    Allucinante, lo so , ma credo sia una conseguenza di una grande fragilità.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 10:47 Rispondi

      Questa moglie mi fa pena ma ci sono anche donne cattive e ingiustamente. In ogni caso ci sono dei limiti che non vanno oltrepassati. Lo stalking e la diffamazione sono reati per tutti, non importa che motivazioni abbiano alla base

  • Ariel, 4 Ottobre 2021 @ 10:19 Rispondi

    Siamo forti caro ads
    Livello altissimo!!!

    No rigide ma fortissime!!!

    Ah ah ah ah

    Difficile da capire per te?

    STOFFA DI ALTRI TEMPI!!!

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 10:14 Rispondi

    “Molly ho bloccato lei 3 anni fa quando è stato scoperto. Da allora lei crea profili falsi e mi scrive su msg. Orbita, se vede foto mie le fa nella stessa posa”

    @Piccola ma non ti è mai venuto in mente di chiudere quell’account? È così importante per te quell’account da dover sopportare tutto questo?? E come fai a sapere che lei fa foto nella tua stessa posa? Allora anche tu vai a vedere il suo profilo! Non è sano! Ti devi liberare di lei e non darle importanza ma già due cose che hai raccontato non le vedo positive per te. Lo dico per la tua salute mentale, non ti fa bene!

    Io chiuderei l’account e dopo mesi ne aprirei un altro con un nome diverso e informerei solo gli Amici veri. Non permetterle di perseguitarti e se necessario vai dalla pilizia postale perché lei può aprire quanti profili viole ma la polizia postale conosce il suo IP address e può fermarla.

    Non mi vengono altri suggerimenti ma spero di esserti stata utile.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 10:46 Rispondi

      Non sono d’accordo sul chiudere l’account: l’altra donna non ha il diritto e non può condizionare al punto la vita dell’ex amante da portarla a fare cose che non farebbe, non importa il motivo. La cosa più semplice è confrontarsi con un avvocato

  • Molly, 4 Ottobre 2021 @ 09:52 Rispondi

    “Non sono d’accordo. Se è rimasto con te spero sia perché ti ama non perché te la sei giocata bene“

    @Ale sono certa che ha scelto di rimanere perché il sentimento per me non si era mai completamente spento ma in una situazione emotiva molto particolare come abbiamo vissuto tu pensi che se fossi stata accusatoria, lo avessi giudicato, messo agli arresti domiciliari, avessi fatto scene isteriche e avessi perseguitato la ex avrei in qualche modo contribuito alla ricostruzione?

    Credo che avrei distrutto ciò che di positivo non era mai stato intaccato. Ci vuole anche tatto. Ho contribuito creare un clima in cui l’amore ha potuto tornare a crescere.

    E qui molti pensano che io non abbia tatto ma posso garantire che sono stata una Signora, decisa nelle mie intenzioni (scavare prima di tutto, far emergere la più dolorosa verità di quegli anni e in base a quello vedere se ricostruire) ma umana e piena di dignità. Nella sua vita, quando aveva sbagliato era stato messo sotto giudizio, fatto sentire sbagliato, peccatore, un verme e per la prima volta ha trovato in me chi era profondamente delusa sí ma non lo ha giudicato. Ho cercato davvero di capire. Ho accettato la sua imperfezione.

    Non basta quello che si prova, servono i fatti, le scelte che si fanno che sono anche i comportamenti e le emozioni che proviamo e riusciamo a scatenare negli altri e, pur andando a scavare in profondità e nonostante le mie mille scomode domande, ha visto che c’erano gli elementi per un recupero, che alcuni caposaldi non erano mai stati intaccati. .
    L’amore in una coppia non può venire solo da uno dei due perché non basterebbe mai.

    E certi comportamenti qui raccontati di mogli persecutorie e che chiudono ai domiciliari il marito fedifrago mi sono sconosciuti. L’amore è libertà. Anche di sbagliare! E poi saper affrontare le conseguenze.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 10:43 Rispondi

      Ovvio che strategicamente ti sei mossa al meglio, come quello che alla fine ha rinunciato a sapere il nome dell’amante. Resta il fatto che si possono adottare tutte le strategie di questo mondo ma se di là non c’è ciccia, non servono

  • Azzurra, 4 Ottobre 2021 @ 09:48 Rispondi

    @Crocus io non me la prendo più di tanto quando leggo certi commenti perché se una persona mi risponde : ” a me non sarebbe mai capitato” io non mi arrabbio anzi, scrollo le spalle e sorrido perché ho imparato sulla mia pelle che le nostre più salde e granitiche convinzioni crollano miseramente come un castello di carte quando ti tocca viverle, quando sei tu il protagonista di quella storia, quando sei tu che sei attraversato da miriadi di emozioni e tutte le tue certezze, tutto il tuo essere tutto d’un pezzo lo mandi a benedire. E tralasciando le situazioni tossiche ma che ben venga! Quando vivi la tua vita come in trance, insoddisfatta, non compresa non ascoltata, non amata gli scossoni emotivi ti ricordano che sei viva anche se c’è davanti a te chi finge di non vederti perché preso egoisticamente dalla sua vita.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 10:40 Rispondi

      La legge di Murphy e il destino beffardo sono in agguato soprattutto con chi dice io mai… È come lavare l’auto, poi piove

  • Hara, 4 Ottobre 2021 @ 09:42 Rispondi

    @Piccola due parole con un avvocato bravo no? Che ti costa? Prova magari riesci a stoppare questo stillicidio tanto hai solo da guadagnarci facendo questo tentativo! Vai davvero una semplice diffida potrebbe fare miracoli! Consigliati con un professionista per piacere non ha più senso aspettare che si stanchino hanno passato ogni limite consentito! Un abbraccio grande

  • elleelle, 4 Ottobre 2021 @ 09:40 Rispondi

    @Piccola
    Non sapevo che la moglie del tuo ex si facesse le foto nella tua stessa posa. È davvero sconcertante perché lo ha fatto anche la moglie del mio ex con me almeno un paio di volte e ha cercato di prendere la mia personalità, di scrivere sotto post di amici in comune con cui non aveva mai interagito prima, è arrivata addirittura a mettermi due like a quello che avevo scritto!
    Ti rendi conto della tristezza di queste vite e di queste situazioni? Umiliarsi al punto da fotografarsi come l’amante e metterle due like è molto triste. Pensare che l’amante sia così scema da rispondere alle tue provocazioni, perché le foto copiate, i like, il commento sotto un post di un amico comune a cui non avevi mai risposto prima e in cui parli di fare a pugni sono provocazioni, ma fatte da codardi.
    Avrei preferito che venisse sotto casa mia a dirmi che mi odiava. L’avrei capita e avrei anche cercato di consolarla, di farle capire che non era colpa sua, che mi dispiaceva sinceramente per lei.
    Voleva fare a pugni? Prego, vieni qui e me lo dici in faccia: ti odio e ti voglio menare. E ci meniamo, non vado neanche dai carabinieri dopo. Meglio una persona onesta e sincera, anche nella sua rabbia e nella sua debolezza, che una persona sciocca e codarda.
    Comunque secondo me nel tuo caso è arrivato il momento di farle recapitare una diffida da un avvocato la prossima volta che si permette di ronzarti attorno.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 10:39 Rispondi

      A me fanno molta pena queste mogli: vivono una schiavitù simile alla vostra, rimanendo con questi “uomini”: per voi è la schiavitù dell’attesa, per loro purtroppo e spesso una condanna a vita. Chi è causa del suo mal? Vero, ma se esiste quasi sempre una dipendenza affettiva, immaginate quanto forte possa essere per una donna che è madre dei suoi figli e magari ha condiviso anni di convivenza. Per le donne è più dura

  • Crocus, 4 Ottobre 2021 @ 08:52 Rispondi

    @Piccola ti capisco, mamma mia se ti capisco! Anche la mia aveva trovato delle cose e quindi le faceva leggere a chiunque. Bah. All’epoca soffrivo come un cane, lo sa solo il signore cosa ho attraversato, ora spero solo che la vita prima o poi la punisca severamente per ciò che ha fatto. Credo che mi stia controllando ancora (anzi, ne sono certa) solo che io ora non ho più modo di sapere le cose. Quello che mi amareggia di più è che tutto ciò l’ho pagato (e lo sto pagando ancora) in salute. Questa è la cosa che mi manda in bestia ed è questa la cosa che non perdonerò mai. Manco sotto tortura. Vai da un avvocato! Questa gente DEVE essere punita cara @Piccola.

    • alessandro pellizzari, 4 Ottobre 2021 @ 10:35 Rispondi

      Consultare un avvocato non significa automaticamente bombardamento a tappeto: ci sono varie gradazioni di reazione allo stalking o simili perpetrati dall’ex o dalla moglie. Esiste per esempio la diffida a portare avanti un comportamento lesivo che può avere una fase informale. Fatevi spiegare

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 23:38 Rispondi

    @Ellelle in effetti l’idea che dà è proprio quella di un uomo di 60 anni imprigionato nel corpo di un adolescente. Se ci penso mio figlio che sta vivendo questa età cosi piena di contraddizioni è sicuramente più affidabile di lui e cmq mi basta il figlio adolescente con tutte le crisi e le montagne russe emotive alle quali assisto ogni giorno, non ho nessuna intenzione di subire l’adolescenza perpetua di quello che invece dovrebbe essere un uomo prossimo alla pensione e non da accudire e accompagnare nella sua crescita

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 23:36 Rispondi

    Beh insomma che uno a sessanta anni suonati sia come un adolescente mi sembra un ottimismo,eccessivo
    E poco aderente alla realtà

    Ah ah ah ah
    Scusate ma la butto sul humor ridere che fa sempre bene

    Ma insomma pur portandosela bene pur con i ritocchini ah ah che la maggioranza di pii e pie illuse si fa cacciando via soldi e cicatrici definite invisibili ah ah

    Insomma sessanta li sono comunque
    Ogni età ha la sua bellezza inutile attaccarsi al orologio per fermare il tempo che passa
    Meglio semmai attaccarsi al Bouteille e farsi un Verre tra amici veri pure sessantenni che magari vanno in motorino col giornale sulla pancia sotto al cappotto ah ah
    Un classico ottimo metodo per evitare raffreddori e dolori vari

    Ah ah

    Evviva i sessantenni quelli NORMALI CON LE RUGHE LE BORSE SOTTO BRACCIO E SOTTO GLI OCCHI UGUALI!!!
    Ah ah ah

    Accettare la onda del mare
    Del tempo che passa e fa temporale pioggia e vento sul ricordo antico di un adolescente sul velosolex ah ah ah ah

    Profit qui dai bistro di un tempo antico ancor moderno !!!

  • Piccola, 3 Ottobre 2021 @ 23:24 Rispondi

    Molly ho bloccato lei 3 anni fa quando è stato scoperto. Da allora lei crea profili falsi e mi scrive su msg. Orbita, se vede foto mie le fa nella stessa posa, la pubblica attraverso profili doppi con il suo nome e tagga persone che conosco. Io ignoro e spero passi. In più ha una mia mail stampata che fa leggere a tutti i miei possibili conoscenti o colleghi. Il mio rammarico è pensare a lui che per salvare la sua bella faccia mi abbia lasciato in pasto a lei senza prendersi un briciolo di responsabilità e ti assicuro che io non ho mai disturbato o preteso nulla, anzi. È tornato dicendo che stava male a casa ma quando lei ha capito che c’ero ancora ha fatto di peggio.

    @Cro lo so che solo tu puoi sapere cosa vuol dire diventare bersaglio gratuito mentre agli altri sembra strano, impossibile, visionario. Prima ci stavo male, ora meno ma non capisco quanto possa durare questo accanimento e che senso abbia. Facciamo cadere nel vuoto.

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 22:19 Rispondi

    Ti chiedo scusa @Piccola ma come ho già spiegato non c’è modo di raccogliere la tua storia disseminata sul blog, ma mi chiedo come fa la moglie a contattarti per perseguitarti? Lavorate assieme? Ti manda lettere?
    L’hai bloccata da tutte le parti? Mail? Cellulare, social media, telegram, viber, whatsapp, SMS, skype etc?

    Chiedo perché capendo meglio, magari ti si può dare un consiglio per aiutarti a far terminare quel delirio.

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 22:12 Rispondi

    “Mi dico ‘povera illusa!’ e ci rido su.
    Non vivo più il dramma, non lo sento proprio più un aspetto della mia vita da circa 4 mesi. Non so se è un preludio di dolce conclusione“

    @Cossora direi che ci sono elementi di enormi passi avanti!! Ancora un po’ di pazienza e sarai completamente libera e te lo auguro di cuore!!

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 22:09 Rispondi

    “Comunque prima parli più salvi il matrimonio molly è una eccezione“

    Vedi @Ale, certamente secondo le statistiche il mio caso è un’eccezione ma il famoso detto “presto e bene non stanno insieme!” è proprio vero! Se parli quando i tempi o le persone non sono maturi ottieni esattamente l’opposto, cioè un maggiore allontanamento!

    Prima di discutere con mio marito della sua “amicizia” con quella donna ci ho messo MESI per affrontare l’argomento senza suonare accusatoria, inopportuna o gelosa e ROVINARE TUTTO.

    Volevo capire e per farlo dovevo partire non dalla rabbia ma dovevo suscitare in lui delle emozioni positive verso di me.

    Ho fatto una raccolta di elementi e informazioni che annotavo regolarmente su un diario elettronico. Mi confrontavo con mia sorella, santa donna, che per prima mi aveva fatto notare “cose” che erano cambiate nel tempo, mi confrontavo per capire se ero paranoica, se ciò che vedevo era normale o no. Non volevo che si sentisse ingiustamente ACCUSATO o GIUDICATO. Volevo un reale dialogo!

    Mi sono confrontata su un sito ricevendo consigli preziosissimi da totali estranei, proprio come qua, su come muovermi per lavorare sulla complicità con mio marito e sorprenderlo e ho imparato tantissimo. Ho soprattutto capito che se mi imponevo, se lo avessi affrontato di petto, lo avrei semplicemente perso!!

    Ma non avevo affatto capito che mi stava tradendo!! Valutavo lui con il MIO metro, come avrei pensato di me: il tradimento assolutamente impensabile perché sono troppo corretta e onesta!

    Avessi parlato troppo presto o avessi giocato male le mie carte, oggi sarei in tutt’altra situazione.

    A volte i tempi devono essere maturi.

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 22:59 Rispondi

      Non sono d’accordo. Se è rimasto con te spero sia perché ti ama non perché te la sei giocata bene

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 22:01 Rispondi

    Sai @Cossora io sto finalmente vivendo un periodo di serenità. Apprezzo moltissimo alzarmi la mattina e fare tutte le mie cose con quella tranquillità che oramai era solo un miraggio, non mi sveglio controllando il telefono per vedere se ci sono i suoi messaggi, non ho più quell’ansia dovuta al fatto che spesso le sue parole erano ambigue e dovevo decifrarne il significato e soprattutto l’umore, non devo più vivere le giornate come se stessi sulle montagne russe, non mi fa più paura la solitudine anzi la ricerco io stessa, ho risorse mentali che quando c’era lui erano pressapoco ridotte all’osso, sono in poche parole una persona diversa. Penso sia molto difficile che io possa ricadere nel baratro semplicemente perché quello che ho vissuto con lui nell’ultimo anno è stato tutto troppo poco, troppo oscuro e io ho bisogno di luce e di emozioni vere, ho bisogno di poter esprimere ciò che sento e non reprimere sentimenti, pensieri, gioia felicità solo perché dall’altra parte c’è un uomo che vive e vuole continuare a vivere nel suo buio perché oltre quello non sa vedere ma solo lamentarsi. Io sto bene così, sto bene senza di lui e credo che lui lo abbia capito. Non so perché continui a fare quelle cose assurde, a volte penso che mi fa pena e che non avrei mai pensato che sarei arrivata ad avere un’opinione cosi misera di lui.

  • elleelle, 3 Ottobre 2021 @ 21:54 Rispondi

    @Azzurra
    In motorino come un adolescente, niente di più appropriato. È sconfortante. Però quando uno non è in grado di curare la sua salute mentale, il risultato è questo.

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 21:48 Rispondi

    Certo @Azzurra capisco quello che puoi avere visto in lui.

    No, la tua storia non l’ho letta, questo è uno dei limiti di questo blog, cioè che l’informazione è sparsa ovunque e non si possono vedere, per esempio, solo i commenti di un utente, non esiste un modo di filtrare e selezionare (hint, hint, @Ale!) cui o leggi tutto il blog, e hai tanto tempo e buona memoria, o non si possono ricostruire le storie che chi scrive ha ben chiare in testa.

    Non conoscendo quindi la tua storia non so i tempi, la durata e la frequenza con cui vi incontravate, elementi FONDAMENTALI per creare una conoscenza e una relazione. Quanto tempo in percentuale era passato per le emozioni legate allo scambio che avviene fisicamente e quanto per la conoscenza vera? Quanto duravamo i vostri incontri? Capisci che fa differenza se due persone si incontrano tre volte al mese per un pomeriggio intero o per un’ora passata in albergo… o se si frequentano tre/quattro volte a settimana per cene più tempo libero (che chi lavora dove cavolo lo trova quel tempo non lo so??).
    Tre volte sl mese per un anno fanno 36 volte, capisci?? Non è molto per conoscersi, specie se devi rientrare a casa e non far sapere con chi eri.

    Io con la vita che ho sempre fatto al lavoro non riesco nemmeno a immaginare di avere del tempo per intessere una nuova relazione come la intendo io! Ma si vede che tutte voi o lavorate meno di me o riuscite a conoscere le persone in poco tempo. Boh?

    Poi per carità, io che pensavo di conoscere mio marito ho avuto le mie “belle” sorprese ma non mi stupisco delle vostre sorprese frequentando una persona E AVENDO UNA FAMIGLIA E UN LAVORO!

    Non invidio affatto una doppia vita, mi è sempre bastata la mia e soprattutto ho spesso la sensazione di non riuscire nemmeno a respirare, vedo raramente amici che ho da decenni e a cui tengo e già così non riesco a vedere. amAltro che sotterfugi e vedere di nascosto qualcuno. Ma per carità!!!

  • avvocatodistrada, 3 Ottobre 2021 @ 21:25 Rispondi

    @piccola..eddai sorridi!..qui non si puo’ dire nulla, madonna come state rigide

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 21:19 Rispondi

    Io @Alessandro la bugia la vedo come bugia e basta. Senza tante scuse. È funzionale e allora si dice. Può essere difficile arrivare alla prima ma più ne dici e più ne diresti specie se ti accorgi che ti “semplificano” la vita.

    Poi dopo che hai fatto una scorpacciata di bugie puoi arrivare a schifarti di te ma finché ne dici, la motivazione è molto semplice: fanno comodo, pensi di essere più furbo e il rispetto per l’altro è volato dalla finestra!

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 21:04 Rispondi

    alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 20:40Rispondi
    Pochissimi parlano subito forse solo quelli al primo tradimento che di spaventano di quello che succede e che hanno ancora un buon rapporto con il coniuge anche se incrinato. Comunque prima parli più salvi il matrimonio molly è una eccezione

    Siii certo prima parli prima salvi te stesso e la tua dignità di uomo o donna che sia

    E nella versione AMANTE PRIMA PARLI IDEM PRIMA DIMOSTRI CHI SEI UN IMPOSTORE CIALTRONZO OPPURE UNA PERSONA CHE FA CIÒ CHE DICHIARA A PAROLE???

    Credo sia IMPORTANTE INSISTERE SU QUESTO PUNTO

    Perché é IL METRO DI MISIRA DELLA AUTENTICITÀ SERIETÀ DELLE PERSONE

    Tradire la fiducia ,ripeto,può certo capitare a chiunque per mille motivi
    ,ma ciò che NON DEVE CAPITARE COME FOSSE UNA LEGGIADRA PASSEGGIATA AL GRIDO «  CHI CXXXZO MI FREGA DI MIO MARITO O MOGLIE PURE CHE NON FUNZIONINO

    SONO PERSONE CHE COME OGNI PERSONA HA DIRITTO ALLA VERITÀ SINCERITÀ

    sempre e al più presto

    Ogni relazione affettiva che contempla la MENZOGNA DI ANNI É DESTINATA SCIENTIFICO A FALLIRE
    Ê PURE DI BRUTTO!!!

  • Crocus, 3 Ottobre 2021 @ 20:49 Rispondi

    @Piccola ti avevo scritto un commento ma non è passato. Non lasciare che la moglie ti faccia tutto ciò, io se fossi in te andrei da un avvocato. Ti abbraccio forte e ti penso, vorrei poter fare di più ma ahimè per ora l’unica cosa che posso fare è pensarti e mandarti un po’ di energia. Tienimi aggiornata. Un bacione ❤️

  • Crocus, 3 Ottobre 2021 @ 20:47 Rispondi

    @Azzu avevo scritto un commento anche io. Super educato tra l’altro e senza dettagli di privacy eppure non è passato. Credo perché fosse rivolto a @Molly dove appunto le chiedevo come ha fatto lei a perdonare suo marito che ha portato a casa loro l’amante? Cioè a noi dice che si sarebbe disinnamorata di un uomo che sparla della moglie tuttavia lei ha perdonato chi ha fatto di peggio. Bah. Misteri della vita. Il mio ex era uno di quelli che sparlava della moglie e mi raccontava anche tutti i loro litigi. Si, voleva passare per vittima del sistema e ci era riuscito. A me si spezzava il cuore quando mi raccontava certi fatti e ovviamente non avrei mai pensato che stava facendo tutto quel teatrino solo per conquistarmi. Io vedo solo ora tutto lo schifo ma durante la relazione vedevo un super uomo finito per disgrazia nelle mani di una mentecatta. Che poi lei lo sia per davvero è un altro discorso ma la domanda è: perché non te ne vai? Risposta “eh ma sai i figli, tu non li hai, tu non capisci, io per loro sarei disposto a farmi anche ammazzare ecc ecc ecc”. Quindi questo solo per dire che non è tutto così lineare e soprattutto meglio evitare pensieri del tipo “io non lo farei mai bla bla bla bla”. Nessuna di noi credo che abbia mai pensato di fare l’amante, eppure…

  • Piccola, 3 Ottobre 2021 @ 17:57 Rispondi

    @Avvocato in questi giorni sei duro di comprendonio o vuoi far finta. Io non voglio pensare a nessun altro e tanto meno a lui, vorrei non mi pensasse più sua moglie e mi chiedo come mai ancora lo faccia . Punto. Voglio essere lasciata in pace. Sono diventata il caprio espiatorio di questa coppia annoiata e mi chiedevo come mai se sono così felici lei pensi ancora a me. Per dati OGGETTIVI e non per mie valutazioni è così: la moglie mi da ancora fastidio dopo 1 anno. Te lo devo tradurre? Perché sposti l’attenzione su altro? E comunque fai i tuoi soliti scivoloni con le tue frasi ” trovatene un altro” . No comment.
    Sono stata più chiara?

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 17:20 Rispondi

    “Almeno il minimo SINDACALE É PARLAR CHIARO SUBITO DOPO O AL PRIMA POSSIBILE dirlo apertamente“

    Sai @Ariel per me, persona per cui la sincerità e l’onestà sono valori importanti quanto il rispetto, ovviamente mi dispiace molto che mi abbia fregata per anni. Non che in quegli anni fosse tenero e per un lungo tempo non mi ha detto “ti amo” ma tra noi non era finito tutto. C’era una sua “misteriosa” lontananza ma continuavamo i nostri progetti a lungo termine, le nostre attività comuni, anzi ne abbiamo iniziata una nuova nell’ultimo anno della sua relazione e anche attraverso quella nuova attività ci siamo ravvicinati e la nostra complicità è cresciuta.

    Dato che sicuramente si era infatuato, se mi avesse parlato nel pieno del marasma, quando era all’apice della sua relazione extra, non credo che il risultato finale sarebbe stato lo stesso. Non che serva elucubrare ma la decisione ponderata l’ha presa non in preda all’innamoramento, con le sue storpiature della realtà, ma quando ormai la loro relazione era alla frutta.
    Se mi avesse parlato subito forse finivamo separati, per poi lui realizzare che la loro relazione non stava in piedi nella realtà: troppo diversi, lei troppo eccentrica mentre lui sta sulle sue, non ama i riflettori su di sé. Lei troppo focalizzata su se stessa mentre mio marito fa tanto anche per gli altri (solo in quegli anni faceva troppo per sé e si era isolato da tanti, ignorando chi gli chiedeva aiuto per esempio in cose pratiche di fai da te in cui è bravissimo). Lui mi ha detto “Mi sono accorto che non era una relazione che mi faceva crescere, non era lí che davo il meglio di me”

    Si sarebbe pentito, ne sono certa.

    Per cui accetto quello che è successo (come potrei non accettarlo?) e nonostante il lungo periodo di sua doppia vita e di menzogne da me vissute, per fortuna la decisione più importante l’ha presa quando ha realizzato che la sua “bolla” era scoppiata e che poteva e voleva ripartire con me.

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 20:40 Rispondi

      Pochissimi parlano subito forse solo quelli al primo tradimento che di spaventano di quello che succede e che hanno ancora un buon rapporto con il coniuge anche se incrinato. Comunque prima parli più salvi il matrimonio molly è una eccezione

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 17:11 Rispondi

    @Molly, il mio ex ha una compagna con la quale convive non una moglie nei termini “legali” che sottolinei sempre tu, non è la madre dei suoi figli, i figli sono solo di lei, lui ha sempre detto di non averne mai sentito il desiderio. Come ti ha spiegato @Ale c’è una bella differenza tra lamentarsi di un rapporto con lei che non andava più e criticare e denigrare la persona di lei cosa che non ha mai fatto. In ultimo, se avessi letto la mia storia sapresti che lui aveva seri problemi sessuali, non è certo stato il sesso a farmi innamorare di lui, c’era una forte intesa tra di noi ma i suoi problemi non è stato in grado di superarli o forse non ci ha proprio provato. Di cosa mi sono innamorata, mi chiedi. Mi sono innamorata di un uomo che mostrava (o fingeva di mostrare) le sue fragilità, di un uomo premuroso e sensibile(fingeva), che mi ha fatto riprovare emozioni che non provavo più da tanto tempo, un uomo che mi parlava di libri, di musica e poesie, che mi chiedeva come stavo, dov’ero, cosa facevo, cosa sentivo, cosa provavo. Un uomo che desiderava fare l’amore con me, che diceva di aver sempre e solo scopato in vita sua ma con me sarebbe stato diverso e avrebbe aspettato che io fossi stata pronta visto che io vivevo il nostro rapporto con molti sensi di colpa visto che ero sposata. E sai cosa è successo quando gli ho detto che ero innamorata di lui? Lui non era più lui, aveva raggiunto il suo obiettivo e ha iniziato a fare tante di quelle cose assurde che non hai idea ma io ormai conoscevo solo quel lui che aveva mostrato di essere sin dall’inizio e non accettavo l’uomo che realmente avevo davanti. Ti sembrano validi motivi per innamorarsi di un uomo oppure no?

  • cossora, 3 Ottobre 2021 @ 17:11 Rispondi

    @Azzu il tuo ex e quello di @elleelle mi par di capire, un po’ dalle cose che leggo qui ma anche da pareri che si rifanno alle statistiche, che siano seriamente riconducibili ai narcisisti. Come dici tu.. il tuo ti fa le poste in motorino e gira per l’isolato.. insomma dai. A 50 anni o più .. puoi avere una giornata di svalvolo, ma inventartene una tutti i giorni no.
    Ho assistito e vissuto i passi falsi del mio ex, i suoi spergiuri su come ci abbia creduto ogni volta che si è prosposto e anche i suoi silenzi quando con molta calma gli ho fatto notare delle incongruenze e gli ho chiesto ‘questo come me lo spieghi?’
    Ma le scenate sui social, le parole scortesi o offensive sulla moglie, le poste sotto casa e altri comportamenti sul genere no. Non si sono mai verificati. E’ un uomo senza palle, un molle, emotivamente molto molto immaturo.
    Come ho detto, mi ha trovata in un momento particolare, e non gli ho chiesto il green pass perchè dai.. eravamo a scuola insieme, so chi è!
    Tutto qua, niente di fantasmagorico. Siamo andati avanti abbastanza per innamorarci ma non abbastanza (lui, io ero già libera) per affrontare certe cose. Se penso a quando con gli occhi a cuore pensavo che lo scorso Natale o questo al più tardi lo avremmo fatto insieme.. mi faccio un po’ tenerezza. Mi dico ‘povera illusa!’ e ci rido su.
    Non vivo più il dramma, non lo sento proprio più un aspetto della mia vita da circa 4 mesi. Non so se è un preludio di dolce conclusione. Ti ricordo che sono quella che è rimasta in ottimi rapporti con l’ex marito, che un paio di volte a settimana porta i biscotti e si fa un caffè con la ex suocera.. vivo così da sempre. Ognuno deve far le cose coi propri ritmi e tempi. Non puoi avere un comportamento che si sposa bene con l’opinone di tutti. Fai il tuo e cerca di farlo bene. E (lo so che è una limitazione alla tua libertà) se puoi non fare più nulla che lui possa intercettare, se essere intercettata può ritrascinarti dentro al baratro.
    Ma questo, se può accadere di nuovo, in fondo lo sai solo tu.
    Un abbraccio.

  • elleelle, 3 Ottobre 2021 @ 16:46 Rispondi

    @Ariel
    Non hai tutti i torti, si danno tanto giudizi un po’ a casaccio ultimamente. Peccato perché portano proprio a poco.

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 16:43 Rispondi

    @Azzurra infatti non ci sta nulla di normale solo possesso e monitoraggio da vero Narcisista

    Occorre sparire e se insiste a perseguitarti denuncia chiedi a avvocato
    Non sottostare a nessun a presenza in luoghi appostarsi apposta dove Sto arrivando! Di incontrarti o che tu possa vederlo
    Chi insiste equivale a stalking va denunciato

    Devi chiedere aiuto a tua terapia e avvocato non farti ancora condizionare da questi giochi MANIPOLATIVO che fanno solo che danno a te stessa e ostacolano la tua VERA CONCRETA USCITA DAL TUNNEL!!

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 15:48 Rispondi

    @Alessandro se si fosse stufato davvero non starebbe ancora qui dopo 5 anni a farmi le poste in motorino per ricominciare allo stesso modo per poi interrompere allo stesso modo. Capisci bene che non è una cosa normale

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 15:50 Rispondi

      La noia diventa desiderio se non ci sono sostitute. Tipico questo andamento a yo yo

  • Titti, 3 Ottobre 2021 @ 15:25 Rispondi

    Hai ragione Cossora, il mio poi, proprio un poveretto di animo e di spirito … e non per giustificarmi ma mi ha davvero intercettata nel periodo più buio della mia vita.

  • avvocatodistrada, 3 Ottobre 2021 @ 14:38 Rispondi

    ho letto vari commenti e trovo quelli di @cossora, diversi per i modi da altre voi,
    lei la trovo consapevole, non vive sulla luna, mi pare non si guardi indietro,
    ha scritto quella cosa sui separati i casa, certo che è cosi, è una cazzata la separazione in casa,
    che se c’è equilibrio tra amanti è una cosa bellissima,
    che non è detto che se una donn è libera automaticamente sia piu’ felice con un altro di pari condizioni,
    io ho amiche che sono amanti serene, buon per loro che ha trovato un punto di incontro con questi,
    ho un amica separata che sta con un altro separato e non è tutto rosa e fiori,
    il punto di partenza è l’equilibrio di se stessi,
    concludo dicendo che io non mi sento diverso da @piccola, azzurra e qualcun altra cge continuano nello loro status quo.
    ..eppoi sfatiamo sta cosa, vi parlo da uomo
    se vostro marito non vi cerca, prima opzione ha problemini e li’ c’è poco da fare,
    vi cerca di meno, potrebbe avere un altra,
    non esiste che un uomo di 40, 45, 50 anni sia senza instinti,sempre,
    anche chi ha qualche problema di ansia , ogni tanto si ridesta,
    …chiedete alle donne che sono rimaste in casa se si rifiutano quando lui si propone..
    capite che poi il discorso della sincerità , manipolazione,io sono meglio di te, lui mi aveva detto che..
    poi cade tutto.
    io vi parlo sempre in prim persona,@piccola le minacce le capisco eccome , cosa devo fare?
    @piccola, trovatene un altro, pensa ad un altro,

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 13:54 Rispondi

    @Cossora la compagna del mio ex è una donna molto bella ma per me questo non ha mai rappresentato un problema, a me bastava sapere che lui non l’amasse più, ovviamente. E non mi sono mai sentita migliore di lei ma molto diversa questo si, tanto da chiedermi cosa potesse piacere a lui di me se era attratto da donne come lei. E non perché mi senta inferiore a lei, non ho nulla da invidiarle te lo assicuro, come riconosco che lei è una bella donna so di esserlo anche io, non è che soffro anche della sindrome del brutto anatroccolo già quello della crocerossina mi basta e mi avanza. Non mi sento chiamata in causa quando dici di donne che si sentono santarelline perché non lo sono affatto. Io sentivo il desiderio di fare sesso con lui, mi piaceva la chimica che c’era tra noi e che non ho mai provato in vita mia. Anche lui aveva un forte desiderio nei miei confronti e ne era frustrato perché era lui ad avere problemi sessuali ma nonostante tutto io lo avrei vissuto anche così perché ti ripeto tra noi c’era un’intesa che è difficile da spiegare. Lui ne aveva paura, aveva paura di perdere il controllo e ha preferito mantenere il controllo anche da quel punto di vista. Sapeva benissimo che ero una donna corteggiata e aveva il terrore che io mi stancassi di lui e dei suoi problemi sessuali ma io non ho mai pensato a nessun altro se non a lui, ma
    preferiva non crederci e scappare prima che la cosa potesse succedere realmente. Io se volessi potrei fargli davvero male perché so benissimo dove colpirlo ma non voglio vendicarmi e soprattutto sono una donna con una dignità che non arriva a certe bassezze. Ma sono contenta che ne abbia il dubbio, questo si che deve rosicarlo a vita. Almeno questo concedetemelo.

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 15:47 Rispondi

      Una donna può essere bellissima ma se non ti va più bene come moglie non conta

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 13:49 Rispondi

    “@Molly credi davvero che lui abbia “sparlato”? Non è mica stupido come non lo sono io. Lui non ha sparlato di lei ma si lamentava di lei, dei loro litigi ecc.“

    Scusa @Azzurra ma lamentarsi di lei, sottolineare le cose negative, parlar male di una persona È SPARLARE!! Non devi arrivare agli insulti per sparlare di una persona.

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 15:46 Rispondi

      No molly se io mi lamento con una persona con la quale ho massima confidenza come l’amante (ormai molta più confidenza che con la moglie) condivido una mia pena e giustifico i miei sentimenti, non sparlo. Sparlare è insultare a gratis, lamentarsi è condividere le proprie pene. Che poi gli uomini rappresentino situazioni totalmente inventate è cronaca di questo blog. Mogli descritte come arpie vessatrici che sono in vece brave donne. Questo non è sparlare, è truffare l’amante e la moglie.

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 13:41 Rispondi

    “troppo facile leggere un racconto e pensare che a te non sarebbe capitato. “

    @Azzurra quello che intendo dire è che sarebbe giusto porsi qualche domanda:

    Quando dire che eravate innamorate, di quali caratteristiche eravate veramente innamorate? Avete fin da subito visto un suo difetto che avete ignorato a lungo: sapevate che era in grado di mentire alla madre dei propri figli e quasi certamente ai figli (quindi forse c’erano elementi per pensare che sarebbe stato capace di mentire a voi a un certo punto). È vero che anche voi facevate uguale (mentire a casa) ma voi dite di essere state sincere con loro quindi vi aspettavate che lui facesse uguale.

    Sparlava, criticava, si lamentava di, denigrava la propria sposa, scelta liberamente come aveva scelto voi. Non potevate finire voi a essere denigrate e criticate in futuro?

    Quali caratteristiche vi hanno realmente fatto vedere in loro un uomo di sani principi, non solo un uomo da scopare? Come hanno manifestato di essere delle persone decenti?

    Certo a letto le cose erano meravigliose. Ma c’era dell’altro? Avete avuto occasione di vedere gli altri pregi?

    Quanto ha fatto l’infatuazione nel distorcere la loro immagine?

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 15:42 Rispondi

      Molly molto spesso voi mogli siete dipinte come arpie approfittatrici e stronze dal marito, questo Viene venduto all’amante anche per giustificare bugie e altri atteggiamenti. La bugia come difesa non come status caratteriale. Sulle amanti la fai troppo semplice. Che poi per amore si butti la polvere sotto il tappeto ciò succede a mogli e amanti

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 12:59 Rispondi

    @Ale esistono anche amanti che non sanno nulla del coniuge. Anche su un altro sito italiano sull’argomento si trova chi si vanta di proteggere la sua famiglia (e pararsi il culo!) non dicendo assolutamente nulla della propria famiglia all’amante e nemmeno dove abita per evitare rischi che il tradimento sia rivelato. Ovvio che è una situazione in cui non c’è fiducia ma sai, quando ti metti con una persona che conosci poco, anche dalle esperienze qui raccontate, è meglio essere prudenti.

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 15:38 Rispondi

      I seriali doc dicono pochissimo della moglie

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 12:16 Rispondi

    A fare la Amante forever
    Dopo tre anni di sperare nella quaglia che non é avvenuta

    Dire

    «  NON HO PROBLEMI DI AUTOSTIMA « 

    Direi che é UNA INCONSAPEVOLE MEGA CONTRADDIZIONE FATTUALE !!!!!!

    A ZERBINO AMANTE FOREVER DI RIPIEGO

    RI – PIEGO!!!!

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 12:04 Rispondi

    Purtroppo non concordo affatto ne sul commento ne sulle definizioni che trovo giudizi negativi gratuiti e cioè che i giudizi sono il sale delle discussioni ma gratuiti significa dispregiativi

    E definire santerellino inconsapevoli chi ha vissuto o vive delle relazioni manipolazione negativa lo trovo abusivo e sommario giudizio privo di alcuna realtà concreta.

    Affermare che i Narcisisti siano pochi é altrettanto una illazione una ipotesi che non ha nessun riscontro effettivo sulla realtà delle vittime temporanee senza distinzione di genere che si presentano da terapeuti
    Inutili blandi dati statistici che già scritto e non sono io a dirlo ma numerosi articoli dibattiti tra esperti internazionali che appunto denunciano la discrepanza numerica della statistica che non si poggia sulla realtà in quanto i disturbi del comportamento ancora oggi e SOPRATTUTTO IN ITALIA SONO TABÚ E TERRA SCONOSCIUTA AI PIÙ

    Solo pochissimi organi competenti ne iniziano da pochissimi anni a parlare e a mettere in evidenza che esiste un problema sociale rilevante guardando al numero in crescita di vittime temporaneee che si rivolgono a ospedali medici psicoterapeuti counseling

    Il fatto che una non abbia mai incontrato un Narcisista ovviamente non significa il poter dire SONO POCHI!!!!!!!!

    In più quando lo si incontra nel senso di farci esperienza MAI LO SI RICONOSCE SUBITO
    Ê PER CHI AD ESEMPIO SINFA DA AMANTE FOREVER ANCOR MENO SI RENDE CONTO DELLA DIPENDENZA AFFETTIVA CHE LA FA AGIRE IN QUESTO SENSO

    SE ESISTE UNA COSTANTE é la DIFFICOLTÀ PROPRIA A RICONOSCERE il manipolatore negativo
    Credo resti importante leggere questo commento

    Essere amanti NONOSTANTE LA PRESA IN GIRO DI TRE ANNI

    NON É ESSERE LA PREFERITA MA CONTINUARE A FARSI SOTTOMETTERE CONME IL SOLITO SCHEMA SCIENTIFICO DÉJÀ VU

    LA PREDA ZERBINO FOREVERER

    LUI INFATTI FINOTO DA UNA PARTE RICOMINCIA DA ALTRA O ALTRE

    COME SEMPRE

    BASTA CREDECE!!!!!

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 12:04 Rispondi

    @Cossora che siano dei poveretti senza alcuna virtù è vero. Io anche gli chiedevo perché ci stai ancora insieme e dovrei elencarti tanti motivi che per privacy non posso fare ma che erano tanti motivi validi soprattutto dal lato economico e anche di salute. È anche vero che io avevo delle ferite aperte che ora ho sanato e che non saranno più causa di ulteriori danni dovuti ai suoi ritorni. Ma ci sono donne tipo @Ellelle che ci sono cascate anche senza avere nessuna ferita da sanare e questo dimostra che ci sanno fare. Io ammetto senza problemi che avevo anche io dei problemi ma questo non doveva permettergli di fare quello che ha fatto. La differenza tra me e lui è che io mi sono impegnata profondamente per curare ciò che di me era irrisolto, ho cercato di tirare fuori da questa brutta esperienza con lui tutto ciò che di irrisolto c’era in me per finire con un soggetto del genere. Devo ancora perdonarmi del tutto ma la mia vita è serena e piena di una consapevolezza di me e dei rapporti che ho con gli altri che non ho mai avuto. Lui invece è rimasto lo stronzo che è e lo dimostra ogni santissimo giorno.

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 11:50 Rispondi

    @Ale guarda ci sarebbe da scriverci non un solo post ma un libro. Io sfido chiunque a conoscere un uomo che si presenta come si è presentato lui e a non credergli. A me fa male pensare che sia stata pura finzione. Io vedevo un uomo che ci credeva davvero, che riconosceva i suoi errori anche nei confronti della compagna, che diceva di averla amata e poi non amata più. Cosa c’è di così trascendentale o impossibile da non poter essere vero? Perché non avrei dovuto crederci? I primi mesi era un uomo o meglio fingeva di essere un uomo che aveva fatto tanti errori ma che aveva voglia di ricominciare ad amare perché la sua vita era arida e vuota, priva di emozioni, di gioia e voglia di vivere. Era un uomo che faceva sorprese, che mi aspettava anche solo per vedermi 5 minuti, che mi scriveva continuamente : lei dov’era??? A casa con lui! In un’altra stanza, diceva. Poi col tempo tutto è cambiato : lei era sempre con lui, non poteva scrivere, non poteva aspettarmi, non poteva chiamarmi. Poi chiudeva in modo brusco il nostro rapporto e ritornava ridandomi tutto ciò che mi toglieva. Io mi odio per essermi lasciata fare questo. Non odio lui odio me e sto cercando di perdonarmi non solo per aver tradito ma soprattutto per essermi lasciata distruggere da un perverso stronzo di merda.

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 15:34 Rispondi

      Si era stufato di te o lei lo ha beccato e fatto scegliere

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 11:47 Rispondi

    Brava @Molly concordo in pieno ,esattamente se si ha fiducia non si può minimamente dubitare che l’altro possa tradire
    La fiducia
    Il tradimento infatt riguarda proprio l’aver tradito la fiducia che si era riposta nel proprio partner belli convinti si trattasse di verità sincerità totale rispetto
    Che infatti dovrebbe sempre prevedere il parlare chiaro subito e cioè che se proprio cado come na pera cotta disperata moglie insoddisfatta da marito che non funziona secondo me è mi faccio travolgere da extra con amante sia in situazione femminile che maschile

    Almeno il minimo SINDACALE É PARLAR CHIARO SUBITO DOPO O AL PRIMA POSSIBILE dirlo apertamente
    Si ti ho tradito per questo e qu’est altro motivo

    Errore in cui ci si mette da parte del TORTO MARCIO É FAR PASSARE TROPPO TEMPO NELLA MENZOGNA

    Questo troppo tempo é dannoso specularmente
    E cioè sia per moglie ignara che non ne Sto arrivando! nulla finché non si parla chiaro INUTILI SUPPOSIZIONI ILLAZIONI DEL DEFINIRE FA LO STRUZZO,
    Occorre PARLAR CHIARO altrimenti TUTTI SIAMO CAPACI DI FARE IPOTESI E ILLAZIONI

    E in più non funziona la menzogna di troppo tempo nemmeno per quei casi in cui la amante donna é seriamente innamorata tanto da aver già fatto chiarezza a casa e magari pure si sta separando e lui amante la manipola da stronzo che recita essere innamorato e voler costruire nuova coppia

    Ecco come IL TROPPO TEMPO DELLA MENZOGNA TRADISCE LA FIDUCIA RIPOSTA IN QUALSIASI RUOLO DELLA DONNA
    la moglie ignara
    La amante ignara

    La tempistica fa la differenza della FERITA PRODOTTA DA BUGIA REITERATA NEL TEMPO.

  • cossora, 3 Ottobre 2021 @ 11:36 Rispondi

    @titti non ci sanno fare. Ci trovano con le ferite aperte e la carne viva. E’ diverso. Non ti ingannare con questa storiella della loro abilità, sono dei poveretti senza nessuna virtù!

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 11:35 Rispondi

    alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 19:21Rispondi
    Non esiste amante che non sa chi è la moglie. Che poi decida di non chiedere più nulla dipende anche dal marito

    penso che sia corretto affermare che ogni amante Sto arrivando!
    Soltanto ciò che racconta lui di sua moglie

    E questo é un particolare non irrilevante infatti poi poi la amante donna scopre una realtà totalmente diversa rispetto alla versione che le ha proprinato abilmente il lui di turno manipolatore negativo double-face

  • Ariel, 3 Ottobre 2021 @ 11:30 Rispondi

    Si infatti dire
    « Aiutami a cambiare « 
    Direi che resta manipolazione negativa LAMPANTE
    Fa presa infatti du

    CROCEROSSINA A STECCA
    Del tipico

    « IO TI SALVERÒ »

    É gente che ha capito alla prima occhiata di che pasta é fatto il soggetto preda e ci marcia apposta alla grande

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 11:41 Rispondi

      Esattamente Ariel

  • cossora, 3 Ottobre 2021 @ 11:29 Rispondi

    @molly mi sarei disinnamorata anche io subite se avesse parlato male della moglie. Assolutamente. Anche perchè la prima domanda sarebbe stata: e che cazzo ci stai a fare, genio?

  • cossora, 3 Ottobre 2021 @ 11:22 Rispondi

    @Molly non mi impiccio perchè non ho nessun problema con la mia autostima. Non mi sento più bella della moglie del mio ex (che oggettivamente è una bella donna) e non mi sento preferita perchè migliore. Come tutte le donne saprà essere seducente e unica a suo modo, perchè non riservi certe attenzioni al marito o non si faccia domande su perchè lui stia fuori o non le interessi più sedurlo.. sono decisioni sue. Io sono una Femmina fino al midollo, eppure col mio ex marito quando ho chiuso i rubinetti (prima di separarci, molto prima) li ho chiusi e basta. Non ero inconsapevole. Sapevo che se chiudevo io prima o poi finiva a cercare altrove. Non ho mai scaricato responsabilità di nessun tipo su nessuno. E detesto e condanno chi lo fa. Dopo anni tu sai benissimo se hai intimità, e se ce l’hai sai benissimo se è macchinosa o no.
    A me tutte ste santarelline ignare finite nelle braccia di abili manipolatori (gli uomini? più furbi di noi? ma per piacere..) fanno tristezza, di manipolatri e narcisisti veri ce ne sono pochissimi e io (grazie al cielo) non ne ho ancora incontrati.
    Rispetto per quelle due o tre che leggo e che evidentemente non si lamentano a vuoto.

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 11:20 Rispondi

    “le stesse mogli e gli stessi mariti che per anni non si accorgono di nulla, vivono nel loro mondo,”

    Si chiama FIDUCIA, @Ads!! E sapere che io non l’avrei MAI FATTO. Quindi pensi di condividere gli stessi valori. La fiducia, quella di cui qualcuno si è approfittato e ha calpestato!

    Non provate a scaricare colpe. Perché quando ti fidi, non pensi a quello che tu non faresti.

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 11:33 Rispondi

      Si chiama fiducia ma ci sono anche mogli che fanno lo struzzo e non si attivano finché non sentono il pericolo di un’amante meno passeggera. Tipicamente le mogli dei seriali per esempio. Il tuo caso poi molly è particolare. Se non avessi imparato a conoscerti attraverso i tuoi scritti potrei pensarla come molti che avrebbero da discutere sulla fiducia riposta in un uomo che ha avuto un’altra donna per 4 lunghi anni. Deve essere stato durissimo per te mi sento solidale con te come con crocus e molte amanti. Nessuna donna è stupida, è solo fiduciosa quanto innamorata spesso di un baro molto bravo a barare. Anche per 4 anni

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 11:13 Rispondi

    Grazie @Ariel. Evidentemente ho letto male. Scusa.

  • Titti, 3 Ottobre 2021 @ 11:10 Rispondi

    @ Molly, non è così semplice . Il mio massacrava la moglie ( ora me ne rendo conto), ma lo sapeva fare bene. Tutte le brutture che mi diceva erano poste in questo modo: non la amo più e amo te perché lei mi dice che sono una persona arida e vuota ( quanto aveva ragione), non la amo più perché a letto mi ha sempre fatto sentire un inetto , accetta solo una posizione e mi ha ucciso l’amor proprio mentre tu mi fai sentire un re. Non la amo più perché da quando ci siamo sposati si trascura e non mi considera ecc. Ecc. … Non è che si sedesse a tavolino e dicesse: mia moglie è due punti e a capo… Altrimenti lo avrei stoppato anche io. Ci sanno fare Molly, purtroppo… altrimenti saremmo una massa di stupide e qui dentro io leggo solo donne più che in gamba. Mogli e amanti.

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 10:46 Rispondi

    @Molly : “a me fosse capitata una roba del genere mi sarei disinnamorata subito dell’amante”. Ma non è capitato a te. Tu non lo hai vissuto non lo sai cosa significa e soprattutto troppo facile leggere un racconto e pensare che a te non sarebbe capitato. Bisogna viverle in prima persona le cose che succedono e soprattutto bisogna essere coinvolte e viverlo con tutte le miriadi di emozioni che attraversano il tuo animo non comodamente seduta dietro un pc.

  • Azzurra, 3 Ottobre 2021 @ 10:34 Rispondi

    @Molly credi davvero che lui abbia “sparlato”? Non è mica stupido come non lo sono io. Lui non ha sparlato di lei ma si lamentava di lei, dei loro litigi ecc. Quando invece mi raccontava del suo passato lo faceva quando non avevamo una relazione, quando lui diceva di essere innamorato di me e chiedeva di potermi telefonare ogni tanto. Quindi in quel momento io non ero la sua amante ma sua amica. In più lui usava questi racconti per dirmi che schifava l’uomo che era stato e che voleva diventare un uomo migliore. Con me. Se gliene avessi dato la possibilità. Lasciando perdere tutte le teorie che le persone non cambiano mai, e che io non volevo salvare nessuno ma era lui a chiedere letteralmente di essere salvato, io ci ho creduto in lui. Non ha mai sparlato della moglie nel senso di dirle brutte parole, criticarla come persona o altro ma sempre e solo lamentele riferite al loro rapporto. E non mi ha fatto mai piacere raccogliere queste lamentele ne tanto meno ho deriso lei. Io gli ho sempre detto che dei fatti suoi non volevo sapere nulla, che mi dispiaceva se ci stava male ma io ne volevo restare fuori

    • alessandro pellizzari, 3 Ottobre 2021 @ 11:24 Rispondi

      L’uomo che dice aiutarmi a cambiare è un’altra tecnica di riaggancio per scopare molto diffusa

  • Molly, 3 Ottobre 2021 @ 00:39 Rispondi

    “Come credi possa essere possibile tutelare la privacy della moglie se è il marito stesso a non tutelarla?“

    A me fosse capitata una roba del genere mi sarei disinnamorata subito di questo amante!! Ma solo a posteriori ci si accorge di come sia stato possibile restare innamorati di chi si comporta così di fronte a noi? Come spesso dice @Ale se uno sparla così della moglie mi si sarebbe accesa la lampadina che un giorno avrei potuto essere io la nuova lei di cui sparlare.

  • Piccola, 2 Ottobre 2021 @ 20:22 Rispondi

    Scusa @Avvocato chi ha parlato di convenienza? Ho raccontato di come lei ancora mi da fastidio dopo 1 anno di mio silenzio e non riesco a capirlo visto che lui ha scelto e , come scrivi, sta sereno a casa. Anche nella mia non volano i piatti ma non mi sono mai sognato di dare fastidio a loro come ha fatto e continua a fare lei. Non ho capito nulla di cosa mi volevi spiegare.

  • Ariel, 2 Ottobre 2021 @ 20:20 Rispondi

    Ma no Molly se hai letto il mio commento sul auspicio che venga una legge che ovvio deve essere uguale per tutti ,non intendo certo fare distinguo sulla questione privacy
    Infatti qui sul blog ci sono disseminati numerosi miei commenti che sempre restano concepiti da me come trasversali e cioè validi per qualsiasi persona sesso ruolo

    Il diritto alla propria privacy é sacro e pure quello di non venire abusate psicologicamente o truffate emotivamente che ovviamente per me resta concepito sempre in via trasversale
    Per fare un esempio che la manipolazione negativa colpisce indistintamente sia amanti che mogli
    Il classico double face

    E quindi no a nessuna discriminazione di genere di ruolo di nulla

  • Azzurra, 2 Ottobre 2021 @ 20:06 Rispondi

    @ Molly :”Roba da far causa per danni a entrambi, naturalmente se ci si separa.” Invece se non ci si separa il marito è senza colpe e l’amante è la stalker che ha violato la privacy!! Perché se si resta insieme viene perdonato l’imperdonabile. Il compromesso è restare insieme. E tutto ricade addosso al fattore esterno : l’amante, quella con cui prendersela anche se il cretino deficiente ha voluto fare il ganzo a raccontare lo schifo che ha fatto. @Molly tu nella testa come vedi hai l’idea dell’amante che sghignazza alle tue spalle, perché per te l’amante è questo : una povera cretina che deride la moglie insieme a lui! E sbagli di grosso.

    @Ale io ho ricevuto la richiesta di andare a casa sua. Io ho rifiutato, lui amorale com’è non capiva il perché. A voglia a spiegarglielo, inutile. Per lui era una cosa normale. Siamo stati due amanti, ognuno con i suoi valori e con la sua etica. Se fossimo stati scoperti lui sarebbe stato perdonato io sarei passata per la z…. a solo perché donna. Finiamola di deresponsabilizzare questi uomini – bambini.

  • MP, 2 Ottobre 2021 @ 20:04 Rispondi

    Io tante, ma tante volte sono stata tentata di dire alla moglie come sono andate veramente le cose. Ho taciuto al momento della scoperta minimizzando tutto, non ho mai saputo cosa quell’ominicchio abbia rivelato, non sono stata minimamente difesa ma brutalmente scaraventata giù dalla torre, mortificata e danneggiata anche lavorativamente. Lui ha accettato il 41 bis a testa bassa per poi tornare a cercarmi pure, che schifo. Lei a distanza di tempo, ancora mi manda offese e messaggi di odio. L’ultima volta ero talmente arrabbiata che mi sono salite su diecimila risposte possibili, quando mi sono fermata e ho pensato che anche solo spiegarle che non era a me che doveva augurare tutto il male del mondo, ma al marito con cui invece faceva ciccipucci, che se n’era fregato di lei nelle maniere più becere, non sarebbe servito a niente. Avrebbero avuto altre discussioni, la loro famiglia ne sarebbe uscita più a pezzi che mai, ma non si sarebbero lasciati, no. Ho pensato ai famosi figli “lo faccio per loro”.
    Ecco lì forse sarei stata una “rovina famiglie” perché l’avrei fatto per puro spirito di vendetta ma anche, se vogliamo dirla tutta, di “giustizia”.
    L’ho lasciata nella loro ipocrisia. Ho ignorato il tutto, ho lasciato a lei le sue auto celebrazioni su quanto fosse migliore di me e sono andata oltre.

  • Azzurra, 2 Ottobre 2021 @ 19:47 Rispondi

    @Molly : “la privacy è privacy ed è protetta dalla legge. Scusa ma qui ci sono amanti che conoscono l’anamnesi medica della moglie ignara”. Ma quando è il marito, e non parlo del tuo caso perché io non so se tuo marito lo ha fatto ma non lo sai neanche tu, a raccontare tutto, a lagnarsi continuamente della moglie, a raccontare le loro infinite e tristi litigate, a raccontare delle milioni di corna che la moglie ha subito di cui lei non è a conoscenza ma io si, mi chiedo se anche nei confronti del marito si fa il discorso che la privacy è protetta dalla legge ed è perseguibile? O vale solo per l’ ‘amante? Di chi è la responsabilità in questo caso? Prendiamo il mio caso, gli ho detto infinite volte che a me di quello che succedeva dentro casa sua non importava nulla che se ne aveva bisogno poteva succedere occasionalmente di sfogarsi ma volevo restarne fuori. Lui invece no, raccontava le sue bravate del passato orgoglioso di sé stesso e io che so di aver vissuto una storia assurda mi sono trovata addirittura a prendere le parti di lei! Io per lui ero la donna pesante che non sapeva ascoltare le sue vicissitudini ma sempre pronta a giudicare. E ti dirò di più. Voleva sapere tutto di mio marito cosa che non ho permesso, perché io ho protetto la privacy di mio marito, era mia responsabilità. Ora di sicuro io ho vissuto una storia assurda ma quante di questo blog si sono dovute sorbire le lagne sulla moglie? Come credi possa essere possibile tutelare la privacy della moglie se è il marito stesso a non tutelarla?

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 20:00 Rispondi

      Azzurra hai ragione l’unico responsabile della privacy della moglie è il marito

  • avvocatodistrada, 2 Ottobre 2021 @ 19:13 Rispondi

    @piccola fatti dire una cosa la moglie non pensa, avete la tendenza di sopravvalutare le cose,sostanzialmente le persone stanno insieme, ha una coniuge che non rompe e quindi gli fa fare il bello ed il cattivo tempo, il che vi assicuro non è male,
    le stesse mogli e gli stessi mariti che per anni non si accorgono di nulla, vivono nel loro mondo,
    poi secondo me nell’uomo sopraggiunge una consapevolezza che passato il periodo d’oro anche con l’amante finisce,
    parlare di convenienza è riduttivo, è una cosa un po’ ampia,poi qui ci sono donne separate, quindi libere, ti possono raccontare la loro esperienza di donne libere, se è tutta questa bellezza,io sarei bugiardo se dicessi sto male a casa,
    cosa credete che ci scanniamo, il marito e la mie amante credi che stanno ai ferri conti, no credimi,fanno le cose insieme, ogni tanto gli scazzi e si va avanti,
    per esempio non preferisco stare con la mia famiglia stasera, piuttosto che stare da solo a vedermi la partita perchè lei è impegnata con faccende familiari, sinceramente tutto un casino per cosa?..
    ci sono situazioni familiari sbilanciate, in cui si fa fatica a rinunicare a tutto, nella fase top dell’innamorento dell’amantato puo’ succedere, ma dopo 2, 3 , 4 anni, la relazione con l’amante non ha uno stesso fulgore dell’inizio, pertanto o si fa una road map dopo 1 anno se no finisce in vacca

  • Dispersa, 2 Ottobre 2021 @ 17:16 Rispondi

    @Cossora io credo che il voler sapere della moglie sia una necessità della donna per capire a che punto sono della storia perché si sa rimanere il vero e unico competitor… Poi se inizi a guardare la situazione da un altro punto di vista e non ti aspetti più nulla anche questa cosa passa in secondo piano.
    Quando mi sento dire ‘ho dei problemi in casa’ non chiedo nulla, e non perché sono discreta o poco invadente, ma perché ormai non mi interessa più una beata cippa!!
    Io ho la mia vita e lui la sua… Ognuno gioisce o piange per ciò che ha!!

  • Molly, 2 Ottobre 2021 @ 15:07 Rispondi

    “Li rivela tuo marito è lui il responsabile”

    Sono parzialmente d’accordo @Ale!

    Io non sto dicendo che è il mio caso. Parlo in generale. Sto dicendo che qui e su altri blog si leggono robe tremende sulla violazione di privacy, per esempio persone che mandano foto del coniuge all’amante per denigrarlo. Vero che si tratta del coniuge che lo fa ma se l’amante al primo sgarro dicesse “ non voglio sapere nulla di tua moglie/marito, tienila/lo fuori da noi” invece di fare la risata o farsi vedere interessata alla prossima foto denigratoria sarebbe molto più corretto, ma si sa con il tradimento si rinuncia alla correttezza… E certe frasi “perché quando si è in intimità si condivide tutto e la vita privata dell’amante viene a far parte della nostra vita, ci si confida” come dice @Leilei sono aberranti!!

    E no! Confida gli affari tuoi, non quelli del tuo coniuge!! L’anamnesi del coniuge non la deve conoscere nessuno, per fare un esempio. Nessuno deve sapere senza la sua volontà a che ora quella persona persona esce dal lavoro o arriva a casa: quello è stalking!!

    Come entrare a casa dell’amante senza il consenso del coniuge tradito o con l’inganno (il mio caso!) è violazione di domicilio e non sono scherzi! Le conseguenze le pagherebbe il coniuge consenziente, ovvio, ma visto che l’amante ha scelto di stare ad ascoltare o a guardare informazioni private, o di andare a casa dell’amante, anche l’amante finirebbe nei guai perché ha una scelta davanti a sé e se viola la privacy altrui, o il domicilio altrui cavolo non va bene!! E magari il giochetto avviene per anni. Roba da far causa per danni a entrambi, naturalmente se ci si separa.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 19:27 Rispondi

      l’amante ha un dovere etico di non farsi gli affari dell’altra ma ricorda che questi uomini che rivelano il privato della moglie sono gli unici veri responsabili. Grave anche che lo facciano per guadagnare punti con l’amante o farla sentire falsamente importante, che è una manipolazione e spiega perché molte amanti per niente cattive cadono in questa trappola. Sei così importante che ti faccio scopare nel letto coniugale. Care amanti se lui propone una cosa del genere non solo dovete rifiutare ma lo dovete lasciare per amoralità palese

  • Molly, 2 Ottobre 2021 @ 11:33 Rispondi

    Scusa @Ale perché la moglie dovrebbe essere nota all’amante?
    Io ricordo l’intervista di una rete americana di una “mistress” che aveva una relazione da 4 anni con un uomo e precedentemente ne aveva avute altre e lei non voleva sapere NULLA della moglie, diceva che la relazione era tra lei e il suo amante. La moglie non era tra loro e doveva restare fuori da tutto.

    A me sembra una posizione corretta. Non la conosceva, non sapeva che aspetto aveva, in breve non era in concorrenza quindi non aveva bisogno di sapere.

    Sapeva solo che lui era alla ricerca di altro e a lei bastava.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 19:21 Rispondi

      Non esiste amante che non sa chi è la moglie. Che poi decida di non chiedere più nulla dipende anche dal marito

  • Piccola, 2 Ottobre 2021 @ 11:25 Rispondi

    @Ale quando mi ha dato fastidio ho scritto lui che doveva farla smettere. Non ho ricevuto nemmeno una misera risposta. Anzi lui se la fa adesso quando lei agisce contro di me facendosi ricattare su tutto. Peccato non potervi raccontare quello che lei ha ottenuto grazie a me. Lui non ha mosso mai un dito per me, nemmeno quando è entrata nel luogo di lavoro per farmi paura ( se vi dicessi dove lavoro rimarreste scioccati) . Lui ha sempre giustificato la sua inerzia usandondo la scusa delle bambine, dichiarando che lei lo ricattava e bisognava stare bravi, “essere lucidi”.
    Mio marito non sa nulla. Lei ha provato a chiamarlo più volte attraverso messanger ma lui non riprende a soggetti sconosciuti. Ha pensato fosse una vendita di qualcosa. Sono convinta di essere diventata la gallina dalle uova d’oro per questa donna che a distanza di 1 anno e 3 dalla scoperta non si da pace. Se mio marito avesse saputo sarei corsa a denunciare.
    Mi illudo finisca prima o poi e visto che ostenta il loro amore sui social vari non vedo perché debba ancora avere l’ossessione di me . Io intanto mi sento fortunata ad aver perso questi soggetti…avrei vissuto male. L’unico rammarico quello di essere diventata bersaglio gratuito di questa gente. Possibile debba essere considerata la causa di tutto? Come fa lei dopo che lha beccato più volte a scatenare la sua rabbia contro di me e non voler vedere? Non lo capirò mai.

  • Ariel, 2 Ottobre 2021 @ 11:04 Rispondi

    Sicuro OCCORRE LA LEGGE su LA VIOLENZA PSICOLOGICA che al suo interno contiene tutti i casi in cui una PERSONA indistintamente da sesso o altro SUBISCA UN DANNO

    Di qualsiasi danno psicofisico e di soldi spesi a curarsi in terapia

    Anni PERSI IN VERE VESSAZIONI E TRUFFA EMOTIVA INDOTTA ABILMENTE DA MANIPOLARE NEGATIVAMENTE SAPENDO DI FARLO APROFOTTANDO DELLE FRAGILITÀ DEL MOMENTO ALTRUI

    NON BISOGNA RAGIONARE SUI RUOLI
    MA SUI DANNI ALLE PERSONE

    INFATTI LE REALTÀ DI RELAZIONI TOSSICHE O DI GENTE SENZA SCRUPOLI CHE SI INTORTA MOGLI E AMANTI coinvolge un sacco di ruoli e persone

    La LEGGE DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI

    SENZA DISTINZIONE DI GENERE DI RUOLO E ALTRO

    E SPERIAMO CHE anche in Otalia si SVEGLINO che addirittura hanno abolito il reato di plagio!!

    Tutte le vittime di abuso psicologico truffe vere DEVONO AVETE IL DIRITTO A POTERSI AVVALERE DI UNA LEGGE
    OTTENERE GIUSTIZIA

    questo crea un indotto esponenziale che FRENA LA VIOLENZA VERSO TUTTO I PARTECIPANTI LA DINAMICA

    FRENA I COMPORTAMENTI FATTO ALLA ME NE FREGO UN BEATO XXXZO DI TUTTI

    PERCHÉ OVVIAMENTE CHI DENUNCIA si ritrova a sua volta invogliato a fare CHIAREZZA PURE A CASA SUA OTTENERE LA VERA PROPRIA LIBERTÀ INTERIORE ED ESTERIORE

    ERGO

    VERRÀ LA LEGGE è per miracolo si creerà un argine un confine che consenta di poter CAMBIARE I COMPONENTI SOCIALI
    DEFINIRE IN FATTI LE RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI E SOVIALI

    RENDERCI CONSAPEVOLE E PIÙ PRONTI AD EVOLVERE AL MEGLIO

  • Ariel, 2 Ottobre 2021 @ 10:40 Rispondi

    Mah sicuro la teoria dovrebbe essere messa in pratica

    Ma credo che nel esempio che hai raccontato di ricostruzione della coppia lui abbia COMUNQUE DI NASCOSTO SICURO scoperto il nominativo del suo RIVALE MACHO

    Poi da vero innamorato non ha proceduto a farci nulla con info nome

    Ma guarda CaroAkessandro che SOPRATTUTTO PER UOMO MACHIO ANTOCA EREDITÀ condizionamento del SENTIRSI IN COMPETIZIONE
    SEMPTE psicologicamente tutto il mondo maschile viaggia sulla competitività in qualsiasi cosa. E quindi resta secondo me poco credibile che non abbia fatto indagini per conto suo

    Pur mantenendo la correttezza del segreto

    Mi resta difficile poter credere che un Maschio Italick dove il discorso CORNA HA UN PESO ENORME sul accettare che la sua donna si sia fatta SCOPATE da un altro UOMO MACHO nella radice antica negativa concezione della ONTA DEL CORNITO.

    QUESTO SECONDO ME È UN PROBLEMA PIÙ FORTE NEL UOMO per via dei condizionamenti antichi che restano ancora forti a tutt oggi

    La donna purtroppo al contrario è in un certo senso abituata a accettare che uomo si scopi altre radice antica del MACHISMO E DELLE CROCEROSSINE MAMMINE DEPUTATE A ASSOLVERE COMPRENDERE ACCOGLIERE

    Questi meccanismi restano tracce che rendono uomo particolarmente attratto al SAPERE CHI È LO STR. che ha OSATO scomparsi la moglie

    Quindi sicuro questo lui sarà stato corretto ma SICURO si è informato sul CHI È STATO?!!!!

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 19:17 Rispondi

      No non lo ha scoperto da solo il nome e poteva farlo non lo ha proprio fatto. Ha rinunciato per amore e per rilanciare la coppia

  • elleelle, 2 Ottobre 2021 @ 10:16 Rispondi

    @Ale
    Sono d’accordo “Perché non andiamo d’accordo, da quanto, cosa non ha funzionato.” Questo era quello che avevo detto io al mio ex, informazioni molto limitate ma necessarie per capire in che situazione ero. Non ho gli mai mentito e allo stesso tempo ho rispettato la privacy di mio marito.
    Il mio ex invece ha fatto il contrario. Lui però è quello che ha ricostruito e fa dichiarazioni d’amore alla moglie sui social. Ironia della sorte…

  • Molly, 2 Ottobre 2021 @ 09:59 Rispondi

    Per fortuna @Cossora ci sono persone che non si impicciano della famiglia dell’amante. Il tradimento non lo sopporto per l’inganno che è ma che non ci siano limiti alla decenza fa delle persone coinvolte un totale squallore.

  • Molly, 2 Ottobre 2021 @ 09:56 Rispondi

    “La moglie non perde nulla in privacy “

    Stai scherzando @Ariel??

    La privacy è privacy ed è protetta dalla legge!

    Scusa ma qui ci sono amanti che conoscono l’anamnesi medica della moglie ignara, chi manda foto scattate senza il suo consenso, conoscono i suoi orari di rientro a casa e non ti pare che ci sia abbastanza per una violazione di privacy??? Ma scherziamo??

    Molto bella la storia di @Ale della coppia in cui il nome dell’amante stava per essere rivelato e l’altro ha setto “mi basta sapere che lo avresti fatto”. Non mi pare che lo abbia concordato con la ex amante ma tutti apprezziamo.

    Tutto va contestualizzato.

    Nel mio caso c’erano gli estremi di “violazione di domicilio (mi sono informata!) e di molestia” ma io sono una persona per bene e purché stia alla larga…

  • elleelle, 2 Ottobre 2021 @ 09:50 Rispondi

    @Ale
    E’ vero quello che scrivi “Comportandosi così il tuo ex ha dimostrato la sua inidoneità come partner, come padre e come uomo”. E’ quello che penso e che mi ha sostenuto nel periodo in cui stavo veramente male. Lo considero inidoneo come uomo, come persona. Il termine “uomo” con lui non ha niente a che vedere.

    @Crocus
    Impossibile pensare che tu sia una rovinafamiglie dopo quello che e’ successo e che hai descritto. In generale credo che continuare a usare questo termine sia superficiale e arcaico.

  • cossora, 2 Ottobre 2021 @ 09:50 Rispondi

    Infatti. Se in settimana ci si vede per cenare insieme un paiod i volte. Nel week end si esce, si fa colazione insieme o un aperitivo, o addirittura si va al mare.. Va da se che in casa le cose girano in un certo modo. Poi finchè il ‘non quagliare’ va bene ad entrambi, nessuno rompe un equilibrio che gli sta bene. Se ci si abitua alla routine familiare, perchè non ci si dovrebbe abituare alla routine tra amanti (che in certi casi è davvero una bella routine).

  • elleelle, 2 Ottobre 2021 @ 09:43 Rispondi

    @Cossora
    Puo’ durare la facciata, certo. Ma dietro non sai davvero come va. Chi non conosce la nostra storia crede che io e mio marito siamo una bella coppia. Fingere e’ molto semplice e noi non fingiamo nemmeno, per cui prova a immaginare quanto sono capaci di osservare le persone che non ti conoscono davvero.
    In ogni caso, il fatto che lui torni o resti con lei e’ irrilevante quando sei tu che con lui non vuoi piu’ avere niente a che fare. Che faccia quello che vuole.

  • cossora, 2 Ottobre 2021 @ 09:40 Rispondi

    @Ale sono d’accordo. Infatti di fronte al “reale e doloroso conflitto fra ragione e sentimento” l’amante (single) è chiamata/o a prendere una sua decisione. Che non è il risultato di teorizzazioni universali, ma risponde alla domanda ‘cosa voglio davvero adesso?’ focalizzata su ognuno di noi.
    Se vuoi la famiglia riunita in casa, la decisione è una sola: molla tutto e ricomincia da un’altra parte. Prima o poi se lasci spazio le cose arrivano.
    Ma se vuoi viverti i giorni liberi e senza figli facendo i fidanzatini innamorati.. è la situazione ideale: emozionante, passionale e piena di ostacoli che alimentano le sensazioni.
    Se l’amante è sposato/a ovviamente decade tutto perchè i desideri sono viziati dall’insofferenza della situazione familiare dalla quale si vuole evadere.
    Voglio vedere quanti separati e separate in casa dicono al coniuge ‘esco a cena’ splendidi splendenti, profumati e su di giri. Comunque ‘separati in casa’ nel 99% dei casi vuol dire soltanto non filarsi tra coniugi, e non essere sinceri su quale vita si stia conducendo fuori di casa.
    Quindi tutti mentono ‘per non ferire’ ma in realtà si parano il culo perchè non vogliono problemi e soprattutto vogliono difendere e mantenere il loro status quo. Senza offesa io non noto tutta questa differenza tra @ads, @filippo e le ‘separate in casa’. Dopo anni e tradimenti.. se stai, stai perchè ti va bene. Se scopi, scopi perchè ti crea meno problemi che dichiarare la tua infedeltà.
    Piuttosto chiediamoci perchè ci si faccia andare bene sta miseria, non siamo indipendenti economicamente? I figli, dai 6 anni in su stanno a scuola fino alle 16.00, in anni e anni se si vuole indipendenza qualche soluzione la si trova.
    Mi sembra veramente che stiamo parlando di nulla. E negli anni 60. In un paese della provincia.

  • elleelle, 2 Ottobre 2021 @ 09:37 Rispondi

    @Ale
    Magari ci fosse una legge che ci protegge in queste evenienze!
    A me basterebbe non leggere piu’ su queste pagine parole tipo “E’ una rovinafamiglie!!!!” senza sapere davvero cosa e’ successo e cosa ha portato uno dei due a esplodere.
    Se vogliamo avere una conversazione tra adulti, dobbiamo capire che chi si trova in queste situazioni di solito non e’ un pazzo ma viene da mesi di manipolazione psicologica che porta ad avere reazioni esagerate, cosa che mi hanno confermato sia psicologi che psichiatri. Se una persona non vuole affrontare il rischio di una reazione esagerata, deve comportarsi decentemente con chi ha di fronte. Non si puo’ pensare di prendere in giro, usare, sfruttare e abusare una persona senza che questa reagisca. Chi ammazza il partner violento ha delle attenuanti. Perche’ non puo’ averle chi subisce una violenza psicologica e morale per un lungo periodo di tempo?
    Con il mio esempio vorrei far capire come un giudizio scaricato addosso all’amante perche’ e’ piu’ facile e perche’ si hanno problemi personali che ti portano ad odiare la “categoria” sia un giudizio molto superficiale. Nel mio caso chi ha agito per primo in modo distruttivo, senza permesso e piu’ di una volta e’ stato il mio ex. Il rovinafamiglie e’ lui ma fa comodo non vederlo.

    Comunque di nuovo mi chiedo come siamo arrivati da un articolo sui traditori seriali alle amanti rovinafamiglie…
    Secondo me sarebbe giusto tornare in argomento perche’ i seriali sono una categoria molto diffusa e molto pericolosa. Se potessimo parlarne, magari sarebbe di aiuto a chi capita su questo articolo.

  • Azzurra, 2 Ottobre 2021 @ 09:16 Rispondi

    @Crocus cara, io sarei stata trattata esattamente come te se fosse stato scoperto quindi nella sfortuna dico che sono stata anche fortunata. Io penso cmq che siano coppie malate queste. Penso che prendersela con l’amante dopo aver letto i messaggi come ci hsi raccontato in passato, leggere con i tuoi occhi quello che tuo marito dice di te non si può far finta di nulla e restare con lui. Se si è persone sane certe cose così palesi ed evidenti non si possono tollerare e soprattutto non si può far esplodere la rabbia verso la persona sbagliata mentre il marito viene sollevato da ogni responsabilità. Si meritano a vicenda, vivono il loro inferno cara @Crocus ogni santo giorno. È questo il Karma, non dobbiamo poi aspettare così tanto

  • cossora, 2 Ottobre 2021 @ 09:15 Rispondi

    @molly “sapere molto del coniuge dell’amante mi pare solo il segno che tra i due ci sia poco da dirsi ”
    Verissimo. Sempre vissuto la nostra storia e saputo poco o niente della moglie.
    Non chiedevo e non venivo informata. Mai. E la frequentazione fisica/telefonica è sempre stata molto molto fitta.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 09:40 Rispondi

      Le informazioni sul coniuge è lecito chiederle e raccontarle al minimo sindacale. Perché non andiamo d’accordo da quanto cosa non ha funzionato. Indulgere in descrizioni di litigi rivelare cose inutili e private della moglie denigrarla sono tutte scorrettezze e brutti segni soprattutto per l’amante che dovrebbe chiedersi se chi sputa nel piatto dove mangia lo farà anche col suo. Gli eccessi non vanno mai bene: sproloquiare sul coniuge ma anche fare di tutto un segreto di stato. Come amante devo avere almeno elementi base per capire se tu vuoi davvero chiudere il tuo matrimonio o no ma non c’è bisogno del report quotidiano. Anche se le parole contano poco rispetto ai fatti. Ti posso raccontare tutto di mia moglie descrivendo un matrimonio finito ma poi se ci vediamo solo nei ritagli di tempo e nel weekend cala il silenzio… i fatti! I fatti!

  • cossora, 2 Ottobre 2021 @ 09:11 Rispondi

    @elleell io però da quel che leggo.. li vedo durare, tutti, gruppi, flotte, eserciti interi.
    Poi che stiano meglio o peggio non è affar mio, è un aspetto che riguarda loro. Ma la scelta è li da vedere: stanno insieme.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 09:17 Rispondi

      Vero. Alla fine scava scava i figli soprattutto per l’uomo sono spesso una scusa. La convenienza è il motivo numero uno, ma anche cosa dirà l’entourage sociale, lasciare il tanto criticato vecchio ma sicuro per il nuovo che chissà, la pigrizia i soldi. Tutta roba che con l’amore anche per i figli non c’entra. Poi ci sono quelli che hanno un reale e doloroso conflitto fra ragione e sentimento ma alla fine scelgono anche loro spesso di restare. Tutti però andrebbero avanti all’infinito come amanti stampella

  • Crocus, 2 Ottobre 2021 @ 09:00 Rispondi

    @elleelle io e te ci capiamo al volissimo, sempre ❤️. Comunque non ci casco più, insisto su certi argomenti solo perché ci sono molte perché che leggono e soffrono quindi voglio che sappiano che non sono rovinafamiglie, tutto qui :-).

  • Crocus, 2 Ottobre 2021 @ 08:41 Rispondi

    @Azzu @elleelle nel mio caso purtroppo è stato scoperto quindi non è servito fare nomi ma comunque come dice @Ale, quel maiale avrebbe dovuto difendermi invece le ha lasciato fare la qualunque e quando gli dicevo “non mi hai protetto, dovevi fermarla!” mi rispondeva “e cosa avrei dovuto fare?”. Certo, a me spiace aver continuato la storia… la mia storia è davvero tragica ma anche ingarbugliata. Perché lui non mi ha ripudiata (anche se sono stata bloccata ovunque, e poi mi sbloccava all’occorrenza) bensì ha continuato nonostante tutto e mi diceva talvolta “vedi quanto ti amo, per questo ho continuato”. All’epoca ero innamorata persa e non potevo minimamente immaginare che si trattasse di manipolazione. Alla fine ha continuato a scoparsi me e dall’altra parte la moglie. E con me ha sempre usato la scusa dei figli “capisci la scelta non è tra te e lei ma tra te e i miei figli” ed io ora mi chiedo come ca*** ho fatto a stare lì ad ascoltare queste baggianate?! @Azzu, una donna che crede a un uomo quando le dice “sono stato sedotto” per me ha un livello di intelligenza pari a zero. Anzi, meno. E comunque anche a me lui raccontava ogni santo giorno i loro litigi ecc ecc “non ne posso più amore mio, non la tollero più” + una serie di cattiverie allucinanti quindi la responsabilità di chi sarebbe in questo caso? Mica gli tiravo fuori io le parole. Però dei miei problemi non si parlava mai. Non c’era spazio per quello. Confido nel karma.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 08:57 Rispondi

      Che uomo da schifo

  • Azzurra, 2 Ottobre 2021 @ 08:25 Rispondi

    @Ellelle sono pienamente d’accordo con te. Questi comportamenti andrebbero puniti con la legge. Il mio ex ha fatto esattamente come il tuo e chissà con quante donne a questo punto. E continua a fare danni, non si ferma né con me né con altre che avranno la sfortuna di incontrarlo. Perché lui è così, non lo è stato solo con me, non lo è stato perché io gliene ho dato motivo. No. Lui è così con tutte le donne con le quali entra in relazione ma mantiene la facciata di brava persona sostenuta anche dalla compagna. È per questo che ha il terrore di perderla : crollerebbe tutto il suo mondo fatto di finzione. Quando li vedo insieme ormai mi è tutto chiaro, io credo che lei molte cose le sappia e non solo di me ma di tutte. Hanno entrambi questo senso di superiorità, di sentirsi una coppia speciale. È assurdo soprattutto a quello che sto assistendo in questi ultimi giorni. Non so se lei sa ma credo che pur di difenderlo e di difendere la sua coppia speciale arriverebbe a diffamarmi con tutti. Certe volte mi sembra di vivere un film e mi piacerebbe tanto poter farmi una chiacchierata con le sue precedenti amanti di cui ovviamente non so nemmeno il nome. Lui non è mica così stupido e ingenuo

  • Piccola, 2 Ottobre 2021 @ 07:10 Rispondi

    @Ale è vero, spifferare non ha senso. Quando la moglie si accanisce contro di me mi verrebbe di dirle davvero come stanno le cose, di farle leggere tutti i messaggi di lui ma so che non servirebbe a nulla. Troverebbe una giustificazione anche a quello. Certo che la cosa più buffa invece è che in queste storie è sempre lui ad uscirne bene, sta tranquillo, continua a fare le sue cose mentre moglie e amante perdono il loro tempo a pensare chi delle due è stata amata da un ometto senza scrupoli. Peccato vada sempre così, forse per questo il mondo è pieno di uomini da questo comportamento standard.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 07:54 Rispondi

      Queste mogli che se la prendono con le amanti dovrebbero sapere che non godono di impunità legale solo perché l’altra è l’amante, e che ci sono dei limiti precisi di che cosa si può dire , fare e per quanto tempo. Posso capire lo sfogo del momento della scoperta (se si limita ai soliti insulti ) ma nulla di più. Ma, ancora una volta, è l’uomo ex amante che anche in questi casi dovrebbe tutelarvi. Se la moglie ti chiama ti insulta e ti minaccia tu devi chiamare lui e dirgli: bello, dalle una calmata altrimenti devo chiamare l’avvocato e la cosa diventa ufficiale. Certo, se tuo marito non sa nulla diventa tutto più complicato ma soprattutto in questi casi l’ex amante dovrebbe ergersi a tua difesa. Per correttezza e soprattutto se per mesi, anni vi ha detto di amarci o volervi almeno bene. Se è un uomo vero deve difendere l’amante anche se ha decido di rimanere con la moglie. Purtroppo troppi ripudiano l’amante e la svendono mettendola alla berlina per ammansire la moglie e assicurarsi ancora un tetto coniugale. Ma questo ha dei limiti di decenza e di tutela legale di chi è coinvolto e questo diritto c’è anche se non si porta la fede al dito. La gente dovrebbe sapere e avere paura delle conseguenze, innanzitutto quelle sui figli degli altri le cronache sono piene di esempi drammatici

  • elleelle, 2 Ottobre 2021 @ 00:30 Rispondi

    @Ale
    Un’altra considerazione: chi maltratta una persona al punto tale da ridurla a una situazione di trauma in cui vomita più volte al giorno o si sveglia di notte con incubi così violenti che deve correre in bagno, è in un certo senso un rovinafamiglie, perché queste reazioni non si possono nascondere.
    Non si tratta di storie normali di amantato che anche il più coglione riesce a gestire, si parla di abusi psicologici.
    Quando avevo detto al mio ex di promettermi di non farmi più un tiro come i precedenti, intendevo proprio questo: non mettermi più in una situazione in cui le tue azioni rovinano il mio morale e quello della mia famiglia per settimane.
    Lui cosa ha fatto? Mi ha fatto ancora di peggio.
    Io però contro di lui fino a quel momento non avevo mai mosso un dito, non lo avevo mai usato, mai maltrattato, mai manipolato.
    Non so esattamente quali sarebbero i capi d’accusa contro di me per il mio ruolo di amante, ma è interessante che non venga mai spesa una parola su di lui e sul suo comportamento vergognoso. So perché lui ne esce pulito ma non è corretto, perché ha davvero tantissime colpe e non è stato portato in tribunale solo perché l’abuso psicologico e la truffa ai fini sessuali non sono contemplati.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 07:42 Rispondi

      Vorrei una legge che prevede il risarcimento per danni all’amante nei casi come i tuoi

  • elleelle, 2 Ottobre 2021 @ 00:12 Rispondi

    @Ariel, Ale,
    A me interessa relativamente chi rivela cosa a chi. Come ho scritto, non me la sono presa e se fosse successo qualcosa, avrei saputo come difendermi.
    Il mio punto era un altro e cioè che in certi casi non è chiaro chi è davvero il rovinafamiglie.
    Il mio ex la famiglia se l’è rovinata da solo, tradendo e rivelando il tradimento nonostante gli avessi chiesto di non farlo in quel momento o quantomeno di aspettare, perché i suoi figli erano in una situazione scolastica delicata.
    Questa rivelazione invece l’ha fatta tre volte nell’arco di sei mesi, facendo sempre il mio nome. Non si è preoccupato affatto dei suoi figli, perché ha messo se stesso e il suo ego al primo posto. Strano che sia l’amante immatura e superficiale a cercare di salvaguardare due ragazzi che non sono neanche suoi figli…
    Quindi non solo è stato rovinafamiglie per la sua, ma ha messo potenzialmente a rischio la mia, senza avere il mio consenso nel modo più assoluto.
    Però l’esempio fatto è sempre quello dell’amante indegna e colpevole. Forse bisognerebbe cominciare a guardare oltre gli stereotipi e cominciare a vedere che chi manca di rispetto per primo e poi passa per vittima, sta solo raccogliendo quello che ha seminato.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 07:40 Rispondi

      Comportandosi così il tuo ex ha dimostrato la sua inidoneità come partner, come padre e come uomo

  • Ariel, 1 Ottobre 2021 @ 23:50 Rispondi

    Certo. Sicuro che il fatto di essere amante non deve far perdere affatto il diritto alla riservatezza
    Ma non credo che chi chiede di saper la identità sia una condizione pr dare assenso al provare a proseguire in coppia il matrimonio
    Sarebbe assurdo e privo di senso
    Infatti concordo che contino altri aspetti come quelli a cui ti sei riferito
    La identità però secondo me ilzion ponant creo sia sicuro una realtà che anche ammesso che il «traditore non voglia rivelarlo sicuro salta fuori la indagine segreta del partner tradito

    Sarebbe interessante sapere se esiste una statistica su questo tema del quanto frequente si scopre il nominativo del amante
    Ê qunati casi di rappresaglie successive esistano e cioè denunce di stalking diffamazione e non ho idea delle leggi a riguardo questi casi

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2021 @ 07:39 Rispondi

      Ti racconto una storia che ho seguito, perché io non mi occupo solo di amanti e profili di uomini ma anche di coppie che vogliono ricostruire seriamente dopo un tradimento . Coppia di lungo corso senza figli. Insieme da decenni e più che in crisi in routine soporifera. Lei sospetta che il marito abbia avventure e decide di concedersene una anche lei, un po’ perché il marito la guarda ormai poco un po’ per ripicca . Ma il marito la scopre e d’improvviso si rende conto che ha ancora una paura folle di perdere la donna ancora più importante della sua vita. Smette di tradirla e si concentra nella sua riconquista. Parlano si ritrovano ricostruiscono. Ma nei lunghi mesi nei quali i due coniugi ricominciano a parlare a riscoprirsi e a fare l’amore lui chiede tante volte a lei chi è l’uomo con la quale è stata. Lei non lo rivela mai. Ma lui insiste, non sapere lo fa star male. Dopo mesi lei decide di dirglielo: ma quando informa il marito che ha deciso di svelare chi è per fermare la sofferenza del coniuge lui le risponde: non voglio saperlo, mi basta tu fossi pronta a rivelarlo. Questa è una coppia che ha ricostruito perché era interessata alla coppia, non ad altro. Poi è umano che lui volesse sapere. E che lei resistesse tutelando l’altro, per quanto estraneo. Ma nei mesi in cui il marito chiedeva chi era l’altro non hanno mai smesso di ricostruire, sapere chi non era una conditio sine qua non e non doveva esserli, non deve esserlo. Sapere chi è l’amante serve solo a chi vuole avere un nemico al quale dare le colpe, non a chi vuole ricostruire. Per quello basta confessare

  • Azzurra, 1 Ottobre 2021 @ 23:39 Rispondi

    @Ellelle lui non avrebbe mai dovuto fare il tuo nome senza il tuo consenso. Abbiamo l’esempio di @Crocus. Io sono sicura che la compagna del mio ex avrebbe fatto la stessa cosa appoggiata anche dai figli. Il responsabile del tradimento nei confronti della compagna è lui come io sono responsabile del tradimento nei confronti di mio marito. Ma sappiamo benissimo che molte donne preferiscono pensare e credere soprattutto che i loro mariti siano stati rapiti dalla maga Circe, è per questo che una volta saputo il nome si scagliano contro di lei. Anzi il più delle volte sono i mariti stessi a dire di essere stati sedotti dopo aver resistito a lungo alle loro avance . Ecco perché poi la moglie se la prende con l’amante. Ovviamente non faccio riferimento né a @Molly né a nessun altro. In ogni caso hai detto bene tu @Ale, la privacy di @Molly doveva tutelarla il marito. Io non mi sono mai interessata della compagna del mio ex, era lui a parlarne e sapeste quanto mi dava fastidio. Litigava con lei? Doveva sfogarsi con me, quante volte con tutta calma gli ho dovuto spiegare che si mi dispiaceva che era nervoso per i litigi con lei ma non ero io la persona con cui doveva parlarne? Ma chi li voleva sapere i fatti loro? Chi voleva sapere di lei? Ma lui ha mai saputo di un litigio tra me e mio marito? No, mai.

  • Ariel, 1 Ottobre 2021 @ 23:18 Rispondi

    alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 22:55Rispondi
    No la moglie all’amante è già nota. L’amante no e va preservata la sua privacy. Abissale differenza. La moglie non perde nulla in privacy perché alla luce del sole e non guadagna nulla a sapere chi è l’altra. L’amante ha tutto da perdere e va tutelata in primis dal suo amante

    CaroAlessandro penso che non sia facile gestire la privacy della amante o viceversa amante pure uomo nel caso in cui decida di parlare chiaro al coniuge ma con lo scopo di cercare di dichiarare il suo pentimento e il voler chiedere una possibilità di provare a proseguire il matrimonio

    Cioè mi spiego senza entrare nelle sincère o meno intenzioni o fattibilità di superare per una coppia il tradimento

    Ma in questi casi in cui il pentito o pentita vuole perlomeno provare a aprirsi al coniuge dicendo chiaro che vorrebbe almeno una possibilità di provare a vedere se possibile continuare in coppia matrimonio ,ecco in questi casi non pensi risulti più difficile per non dire inevitabile che il coniuge tradito pretenda si di sapere chi sia stato l’amante

    Non credo sia facile per nessuno conservare l’anonimato della o del proprio amante in questi casi
    Se uno si separa ovviamente tutto cambia ed é sicuro più che possibile conservare anonimato della o del proprio amante

    Insomma credo che non sia facile gestire una situazione di questo tipo
    Perché quei coniugi che accetta no di provare a stare insieme dopo il dichiarato pentimento e apertura alla verità di ciò che si é vissuto in amantato temo che possa essere una condizione che spesso venga pretesa da chi é stato tradito
    Del resto umanamente parlando la curiosità del conoscere chi sia stato col proprio partner resta pur criticabile una condizione umana che credo a chiunque verrebbe da indagare in silenzio senza magari disturbare la giusta privacy del amante segreto ma conoscerne la identità pure in rispetto e segretezza credo che accada facilmente come richiesta e pure come indagine segreta nel caso il partner si rifiuti di dire chi sia

    Molto tutto complicato
    Un punto chiaro costante secondo me deve essere sempre il pieno rispetto della privacy di chiunque

    E cioè pure a rivelare il nome il partner deve DEVE NON FARCI NULLA COL NOME ma rispettare la privacy comunque e sempre .

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 23:27 Rispondi

      Certo che il coniuge vuole sapere chi è l’amante lo comprendo benissimo ma deve prevalere la tutela della privacy altrui per chi confessa. Di fatto sapere nome e cognome non cambia per il tradito. Parlo ovviamente di confessione volontaria del traditore perché nei casi di scoperta dell’amante senza confessione il problema non sussiste, perché spesso la scoperta è del tradimento ma anche di chi è coinvolto. Me negli altri casi di fatto al coniuge sapere nome e cognome non cambia nulla a parte il legittimo desiderio e la gelosia è il bisogno di dare un volto all’altra. Se l’obiettivo è sapere quanto è grave il tradimento e se è o no recuperabile sono altri i fattori da sapere: durata del tradimento, frequenza degli incontri se il traditore è innamorato o no e cosa intende fare. Capisco bene che tutti vorrebbero sapere chi è l’altro o l’altra ma troppo spesso il cognome dell’amante viene barattato col permesso di rimanere in casa e questo non lo trovo giusto. E il fatto di essere amante non fa perdere il diritto alla riservatezza

  • elleelle, 1 Ottobre 2021 @ 20:05 Rispondi

    @cossora
    Se una coppia torna assieme perché c’è stata la rivelazione del tradimento e la motivazione è quella, non durerà. I due coniugi si coalizzano contro l’amante e l’amante diventa il collante che li tiene assieme, ma il collante prima o poi cede e si è da capo.

  • elleelle, 1 Ottobre 2021 @ 19:57 Rispondi

    @Ale
    Grazie.
    Sono fatta a modo mio e non me la sono presa perché lui aveva fatto il mio nome, però mi è andata bene e lei non ha avuto i modi o il coraggio di contattarmi. Quando si è trattato di fare la furbetta sui social media però l’ha fatto. Io l’ho ignorata, perché ho provato pena per una persona che si umilia fino a quel punto.
    Ma se invece fosse andata come con @Crocus? Se lei mi avesse perseguitato? Chi mi avrebbe protetto, quando ormai era troppo tardi?
    Un’altra cosa che si dimentica o si vuole far finta di non capire è che a volte la presa per i fondelli è così grossa che l’amore che provavi scompare in un millisecondo. Quando ti rendi conto che la persona che diceva di amarti ti ha mentito per scoparti e senti di essere stata vittima di un abuso (perché se avessi saputo le sue vere intenzioni a letto con lui non ci saresti andata), sfido chiunque a sentire ancora amore per una persona del genere.

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 22:57 Rispondi

      Li stalking è un reato e giustamente non tiene conto se sei moglie o amante. Idem per minacce o altro

  • elleelle, 1 Ottobre 2021 @ 19:46 Rispondi

    @Crocus
    Vedo in arrivo un’altra discussione, non ci cascare. Oltretutto non capisco neanche da dove sia saltato fuori questo argomento, non mi sembra che abbia tanto a che fare coi traditori seriali di cui parla l’articolo…
    Però se fai mente locale, chi è che ha affrontato amante e moglie? Ecco, esatto, ci siamo capite

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 19:41 Rispondi

    @Alessandro e rivelare particolari riguardanti la privacy della moglie o del marito senza il loro consenso è ok?? Io non ci sto!

    A meno che non lo dica un giudice ma allora la battaglia sulla privacy sarebbe infinita.

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 22:55 Rispondi

      Li rivela tuo marito è lui il responsabile

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 19:35 Rispondi

    Aggiungo @Ellelle che se una persona decide di confessare il tradimento lo fa quando e come pare a lei. Non ha chiesto il permesso della moglie per tradirla e trattandosi della sua coscienza non deve rendere conto a nessuno rispetto a quando e come lo vuole fare: a quel punto riguarda lui e la moglie.
    Lui è stato poco protettivo della privacy della moglie nel periodo del tradimento e questo non lo hai contestato e lo hai lasciato fare. Ora non è stato protettivo dell’amante e se ha deciso di confessare è giusto che lo abbia fatto completamente. Io non avrei accettato una confessione a metà.

    Perché mai l’amante dovrebbe essere più protetta della moglie?? Dovevi sapere che non era il garante della privacy di nessuno da come ti parlava della moglie.

    Se una persona non vuole finire nei guai deve pensare bene a quello che sceglie di fare alle spalle delle persone.

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 22:55 Rispondi

      No la moglie all’amante è già nota. L’amante no e va preservata la sua privacy. Abissale differenza. La moglie non perde nulla in privacy perché alla luce del sole e non guadagna nulla a sapere chi è l’altra. L’amante ha tutto da perdere e va tutelata in primis dal suo amante

  • Crocus, 1 Ottobre 2021 @ 19:10 Rispondi

    @Molly per me non ci sono differenze. Non c’entra chi lo dice a chi e come lo fa. Chi si comporta in questo modo ha dei problemi ben più seri e il tradimento ha fatto semplicemente da detonatore. Alla base di questi comportamenti ci sono due componenti principali: invidia a palla e cattiveria smisurata. E comunque trovo molto più grave quando per vendetta vai a raccontare una cosa del genere a una persona totalmente ignara, totalmente innocente e che soprattutto si trova nella tua stessa barca. Bah.

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 18:44 Rispondi

    Certo @Azzurra condivido in pieno la tua opinione. Sganciare la bomba a casa altrui perché si è stati fregati è un atteggiamento davvero infantile.

    Di certo non voleva ottenere il ritorno dell’amante. Pura crudele vendetta. Che gente….

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 19:36 Rispondi

      Più che infantile gravemente responsabile. Non a caso di può finire davanti a un giudice

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 18:39 Rispondi

    In tutta onestà, @Ads sapere molto del coniuge dell’amante mi pare solo il segno che tra i due ci sia poco da dirsi che riguarda i due diretti interessati. Si sposta il focus. Quando si parla degli altri, si spettegola perché si ha poco da dirsi di ciò che è intimo e personale. Se avessi un amante vorrei sapere pochissimo di ciò che fa von la moglie e come è la moglie. Squallido, molto squallido e una violazione di privacy vergognosa.

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 18:34 Rispondi

    Scusa @Ellelle io conosco nome e cognome della ex amante di mio marito, so il numero di telefono. Non vedo perché io avrei dovuto essere all’oscuro di chi era che si è trombata mio marito e ha passato del tempo con lui.

    Lei sapeva cose di me che non doveva sapere. Si è impicciata nella nostra vita e io non dovevo sapere chi era secondo te?? E no!! Io non le ho fatto niente ma almeno sapere chi era. Si chiama par condicio e prendersi le proprie responsabilità! Comodo fare le cose alle spalle delle persone e poi nascondersi.
    Non credo che fosse d’accordo che me lo dicesse mio marito e sai una cosa? Non me ne frega niente!
    Ha avuto paura? E di cosa? Non ha avuto paura a venirmi in casa mia a quella cena da noi organizzata, non ha avuto paura a fare la figa sui social media e farmi battute. Non ha avuto paura a condividere un uomo con me, ignara. Allora faceva la spavalda e poi appena ha saputo che io sapevo mi ha bloccata dappertutto. Aveva paura che la volessi contattare? E per cosa? Non avrei creduto a una sola parola.

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 19:35 Rispondi

      Nessuno può rivelare alla moglie chi è la sua amante senza il consenso di quest’ultima

  • cossora, 1 Ottobre 2021 @ 16:54 Rispondi

    @Old come te ho sempre pensato che dirlo è rischiare di sbloccare la situazione (a favore della coppia ufficiale).
    Metti che lo scossone li spaventi e che nella disperazione di non perdere i benefit.. si sistemi addirittura qualcosa in casa?
    Oltre al danno (alle amanti) la beffa (sempre alle amanti).
    La miglior vendetta è vivere felici la propria vita (e possibilmente sospendere il contatto quando tra amanti non ci sono tensioni, mentre i coniugi sono bloccati nel “non ci vogliamo ma non ci lasciamo”).

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 16:31 Rispondi

    Immaginavo che non avresti capito @Crocus!

    Ci riprovo, ultima volta poi rinuncio!

    Sono entrambe vendette, condannabili, che causano tanto dolore, ovvio, ma con una differenza.

    Una persona (amante o ex amante che sia) che dice che AMA quella persona e le fa vivere un inferno andando a spifferare al coniuge di essere stato tradito dimostra DI NON SAPERE COSA È L’AMORE! Chi ama non fa soffrire intenzionalmente la persona che DICE di amare, quindi è gravissima questa cosa perché fino a poco tempo prima aveva usato parole d’amore con quella persona.

    La persona tradita invece, se spiffera al coniuge dell’amante del proprio coniuge di essere stato tradito sgancia una bomba a casa di quella persona che ritiene “nemica” e alla quale non ha MAI DETTO “ti amo”: è una persona in molti casi sconosciuta con cui non ha mai condiviso nulla se non il coniuge IN MANIERA NON CONSENZIENTE!

    Quindi anche se in entrambi i casi si tratta di vendetta, dovresti capire facilmente che se è il proprio amante o ex amante a spifferare la cosa sarebbe NORMALE essere più offesi e feriti da quella persona con cui si ha condiviso il letto e altro piuttosto che da una perfetta sconosciuta?

    Non so cosa ci sia da non capire!

  • elleelle, 1 Ottobre 2021 @ 16:02 Rispondi

    @Ale, ragazze,
    Il mio ex ha detto a sua moglie del tradimento contro la mia volontà e ha fatto il mio nome senza avere il mio permesso e senza che io lo sapessi. Me l’ha fatto alle spalle e me l’ha detto dopo. Gli avevo chiesto di non dire della relazione ancora per qualche mese, in modo da rispettare gli impegni scolastici dei suoi figli e se ne è fregato perché in quel momento aveva bisogno di scaricarsi la coscienza. I figli poi avevano capito che c’era qualcosa che non andava ma il casino l’ha fatto lui.
    Facendo il mio nome, che non era assolutamente necessario fare, ha rischiato che lei mi contattasse o che ne parlasse ad altre persone, cosa che lei può aver fatto.
    Chi ha mancato di rispetto per primo? Chi è il rovina famiglie?

  • cossora, 1 Ottobre 2021 @ 15:05 Rispondi

    Beh @ads.. se non volano coltelli ed esci quando vuoi.. saremo anche d’accordo a portare avanti la baracca ma di te mi interessa meno di zero.
    Che succede, per carità.
    La cosa grave è che mi interessa zero di me, della mia vita, della mia felicità.
    Tu e tua moglie vivete come due delusi dalla vita. Fate a gara per chi merita meno dell’altro.
    Che tristezza, che esempio per i vostri figli: guardate bambini, la vita va vissuta così, un po’ di giubilo la fuori, il resto con le orecchie basse aspettando la morte.

    Se non erro avete anche qualche anno meno di me. Speriamo arrivi uno tsunami a sconvolgervi, ragazzi miei.
    Mamma mia quanto siamo diversi.

  • Ariel, 1 Ottobre 2021 @ 13:29 Rispondi

    alessandro pellizzari, 30 Settembre 2021 @ 22:47Rispondi
    Spifferare alla moglie ti fa diventare davvero una rovina famiglie come dicono certe mogli

    Esattamente !!!

    Sano e vecchio detto popolare

    «  OGNUNO PENSI AI XXXXZI SUOI »

    É sano ,un aggettivo molto appropriato,ah ah
    Infatti ci si evitano denunce
    Atti di violenza da incazzati del ti aspetto giù dal portone con una mazza da baseball,mai usata,per via del italico @iloveonlycalcio,
    Ah ah ah
    Ecco denuncia stalking e varie ed eventuali sputtanamenti ingiusti pubblici

    E i minori se esistono le solite vere più gravi vittime i bambini

    Che CI STANNO SEMPRE A GIARDARE

    Che GIARDARE è un verbo che a differenza d VEDERE contiene le emozioni di chi vede solo che tanta violenza assurda meschinità !!!

  • avvocatodistrada, 1 Ottobre 2021 @ 13:28 Rispondi

    @molly, scusa ma non hai capito che dopo 3 , 4 anni di amantato sai tutto, e l’amante diventa una seconda moglie,
    hai questa idea dell’amante , hotel, sollazzo, non è cosi in tanti casi,
    vuoi sapere quante confidenze ho raccolto sul suo conto..
    poi sento parlare di manipolazione , di trasparenza,di io non ci vado a letto…ma solo perche’ lui non vuole, non perchè lei si tira indietro e’ cosa ben diversa,
    non andare a letto con il coniuge perche c’erano problemi di varia natura gia da prima..,oppure..
    tirarsi indietro quando si avvicina sono cose differenti ,poi possiamo raccontarle in varie modi.
    parlo sempre di cose reali e non narrate.

  • Azzurra, 1 Ottobre 2021 @ 13:26 Rispondi

    @Molly certo che esistono. In ogni caso è stato il mio amico a sbagliare e l’ho detto anche a lui. Ha sganciato una bomba che ha distrutto in un solo colpo tutti i componenti di entrambi le famiglie, bambini compresi, per non parlare dell’intenzione che soggiace dietro questo gesto che è quello di distruggere l’altro. Lui non si è pentito per niente di quello che ha fatto, è tuttora convinto di aver fatto la cosa giusta. Io credo che la cosa giusta sarebbe stata quella di chiudere con lei per sempre non quello di seminare distruzione perché ci si è sentiti fregati.

  • avvocatodistrada, 1 Ottobre 2021 @ 12:26 Rispondi

    @molly, leggi bene,lui mi ha chiamato,purtroppo sono cose che non ho gestito io , lo so bene che non doveva averlo,
    lo conoscevo , ecco perche’ quando vidi la chiamata poi non richiamai, c’è poco da dire sono situazioni che ho subito.
    non sono cialtrone sono persone come tutti , un conto è scrivere,mandare messaggi,
    se riportassi un terzo di quanto ho sentito da lei,
    del resto basta leggere qui e si capiscono tante cose, la contraddittorieta, incoerenza,umoralità,
    a nessuno piace essere messi spalle al muro, uno viene qui nell’anomimato scrive riceve un po solidarieta posticcia e via.
    non sono cialtrone sono persone con le proprie debolezza,basta non raccontarsela .
    anche mia moglie dice che non ha tempo per se stessa, eppure non lavora in miniera vi assicuro.

  • Crocus, 1 Ottobre 2021 @ 12:08 Rispondi

    @Molly posto che non ho capito una mazza di ciò che hai scritto, ho letto 3 volte il commento e sinceramente non si capisce niente. L’unica cosa che ho capito è che comunque ritieni più grave un’amante che spiffera alla moglie e non una moglie che spiffera il tutto al marito dell’amante. Per me entrambe le situazioni sono gravi e non ci vedo una peggiore dell’altra. Bisogna imparare a farsi i cazzi propri. Sempre. E qualcuno dovrebbe iniziare anche a baciarsi i gomiti per non essersi beccata la denuncia. Poi voglio vedere la sete di vendetta dove te la metti…

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 11:38 Rispondi

    Avvocato di Strada e tu perché avevi il numero del marito della tua amante in rubrica???? Riba da matti!!

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 11:36 Rispondi

    Interessante @Azzurra!! Quindi esistono anche le donne cialtrone che promettono e poi non agiscono.

  • Molly, 1 Ottobre 2021 @ 11:31 Rispondi

    @Crocus io, se leggi bene e senza i soliti pregiudizi, non ho detto affatto che giustifico la persona tradita che va a spifferare alla moglie dell’amante.

    Ho SOTTOLINEATO, nel caso della storia da me riferita che per essere una persona CHE DICEVA DI AMARE L’AMANTE andare a spifferare al coniuge ignaro dell’amante non mi sembra affatto un atto d’amore e mi sorprende molto di piú di una persona tradita che non ha MAI fatto dichiarazioni d’amore alla persona a cui va a scaricare la bomba in casa.

    Una “rovina la famiglia” la persona che dice di amare e crea a quella persona sofferenza oltre che al coniuge di lei/lui tradito e se permetti se una persona AMA non ti causa sofferenza intenzionalmente !

    L’altra situazione causa uguale sofferenza ma perlomeno in quella coppia dove scarica la bomba non c’è nessuno che lei ha dichiarato di amare.

    La differenza non è da poco! Nel secondo caso la persona tradita non aveva promesso nulla e non ha dichiarato nulla alla persona su cui sfoga la sua rabbia.

    Non dico che sia giusto ma mi sembra molto peggio il primo caso!!

  • Azzurra, 1 Ottobre 2021 @ 10:12 Rispondi

    Un mio conoscente dopo 4anni di relazione dice alla moglie che si vuole separare, trova una casa in cui stare, è pronto per uscire. L’amante a quel punto si tira indietro e lui accecato dalla rabbia contatta il marito e gli dice tutto e la stessa moglie del mio amico viene a sapere ovviamente che lui si voleva separare per stare con l’altra. Com’è finita? Lettere di minaccia da parte dell’amante, parolacce a go go, insulti. Il mio amico fa la vittima, la moglie lo perdona perché dive che quella è una z….. a rovinafamiglie e tutti vissero, anzi come dice @Ale, finsero felici e contenti.

  • avvocatodistrada, 1 Ottobre 2021 @ 09:24 Rispondi

    comunque a me per la cronaca il marito mi chiamo’ , io non risposi,
    ed oggi mi ha registrato sul suo cellulare,io l’ho bloccato lui no a me.

  • Crocus, 1 Ottobre 2021 @ 07:09 Rispondi

    E le mogli che lo dicono ai mariti delle amanti perché non vengono definite rovina famiglie? Interessante questa cosa…

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2021 @ 08:28 Rispondi

      Anche, e succede spesso

  • oldplum, 30 Settembre 2021 @ 21:49 Rispondi

    Spifferare tutto alla moglie è veramente una cosa buffa. La vera vendetta, io ho sempre sostenuto, anche involontaria, è tacere. Lasciarli nel loro piccolo falso mondo fatto di bugie e di segreti da portare nella tomba. Dirlo, invece, è controproducente, in ogni senso.

    • alessandro pellizzari, 30 Settembre 2021 @ 22:47 Rispondi

      Spifferare alla moglie ti fa diventare davvero una rovina famiglie come dicono certe mogli

  • Molly, 30 Settembre 2021 @ 18:16 Rispondi

    “Oggi mi trovo in una situazione dove lui ha deciso di non scrivere più perché desidera stare solo con i suoi problemi e pensieri, non ha voglia di parlarne condividere ne di dialogare , non è rivolto solo a me ma generalizzato.”

    @Lulu mi dispiace del tuo smarrimento. Tieni presente che spesso sono proprio le persone incapaci di comunicare e di affrontare i problemi che si buttano in altre relazioni perché costa meno fatica, tutto è ancora da scoprire, non ci sono compromessi da fare. Da come ne parli sembra proprio che lui avesse bisogno di una via di fuga dalla realtà. E ora si è accorto che non ne sta traendo un reale beneficio, che si è distratto un po’, ma poi….

    Pensa a te stessa e prenditi cura di te. Contatta @Alessandro e fatti daer due ditte.

  • avvocatodistrada, 30 Settembre 2021 @ 15:49 Rispondi

    non è raro situazioni in cui in casa non volanto coltelli, ed uno dei coniugi abbia grande liberta’, o per essere diretti si puo fare i cazzi suoi con molta scioltezza, capite bene,che la non scelta è la piu facile, e non farei di distinzioni uomo o donna.

  • Crocus, 30 Settembre 2021 @ 15:04 Rispondi

    @Molly la moglie del mio ex è andata a dire tutto a mio marito, con tanto di invenzioni e cattiveria. Quindi perché lei deve essere giustificata nelle sue azioni, solo perché è lei quella tradita? Io non sono andata a spifferarle tutto lo schifo che suo marito ha detto su di lei (robe abominevoli) e quindi non vedo perché lei è una povera cucciola tradita mentre io sono la troia rovina famiglie. Nessuno, a prescindere dalle azioni che fa, deve aggiudicarsi questo titolo. Se mai puoi dire che è stata stronza ma non di certo rovina famiglie, onestamente è chi ha tradito ha rovinato la propria famiglia, non di certo l’amante.

  • Hara, 30 Settembre 2021 @ 12:37 Rispondi

    @lulu cara, che decisione dovrebbe prendere? lui sta bene in questa situazione, ancor meglio la moglie, non importatano i motivi l’unica che sta male sei tu! difendi te stessa e valuta come cambiare la situazione. Ci vuile ciraggio lo so, ed è doloroso, ma anche restare cosi lo è, devi aprirti nuove prospettive anche se all’inizio può essere doloroso e sei già molto avanti perchè hai chiara la situazione da cui parti.
    un abbraccio

  • Lulu, 30 Settembre 2021 @ 12:27 Rispondi

    Ciao Alessandro seguo da un po questo blog e un po mi ha aperto gli occhi. Oggi mi trovo in una situazione dove lui ha deciso di non scrivere più perché desidera stare solo con i suoi problemi e pensieri, non ha voglia di parlarne condividere ne di dialogare , non è rivolto solo a me ma generalizzato. Ecco!!! È da domenica che non scrive ,non ha letto neanche la mia risposta…e io sono arrabbiata per questo silenzio. Cosa devo fare??

    • alessandro pellizzari, 30 Settembre 2021 @ 12:58 Rispondi

      Benvenuta. Ma è sposato? Da quanto siete insieme? Quando fanno così non è confusione, e non è un buon segno. Di solito prelude a un distacco- tuo downgrade. A meno che non lo abbia beccato la moglie! Dimmi di più se puoi o scrivimi ad anpellizzari@icloud.com in privato

  • leilei, 30 Settembre 2021 @ 10:36 Rispondi

    Lulu certo che non la lascia, ha la situazione più comoda! La moglie non rompe e lui non ha bisogno di rovinare tutto quello che ha costruito e si può godere l’amante senza sotterfugi e sensi di colpa.

  • Lulu, 30 Settembre 2021 @ 09:30 Rispondi

    @Molly a volte è la rabbia che ti fa agire in questo modo..lo capisco a volte viene voglia pure a me di farlo ma non è giusto. Nel mio caso la moglie sa bene che lui ha un’amante, insieme non fanno nulla né ferie né cene fuori per esempio e lei lo lascia molto libero. Questo fa sì che lui non riesce a prendere una decisione

  • Molly, 29 Settembre 2021 @ 19:46 Rispondi

    Leggevo di recente su un sito di una storia tra due donne, entrambe sposate. Storia di due anni: una decide di lasciare il marito e l’altra no e fin dall’inizio lo aveva chiarito (non è la mia storia, riporto ciò che ho letto!). A quel punto la donna che non lascia il marito lascia l’amante per non farla soffrire. Per vendetta la donna lasciata e diventata single è andata a spifferare la storia clandestina al marito di lei. Ora, una persona così rientra nella definizione di “rovina famiglie”! Saranno casi rari ma della serie “se non stai con me faccio in modo di rovinarti la famiglia e la vita”. Purtroppo anche i figli della mal capitata hanno intuito qualcosa.
    Meno male che pensavano di essere innamorate…. Se ami non vuoi rovinare la vita della persona che dici di amare e crearle sofferenza. Una rovina famiglie!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.