Perché questo attaccamento a una storia finita da mesi, (spesso da molti mesi) con le unghie e con i denti, dopo che lui ti ha lasciato, si è fatto lasciare e, soprattutto, si è rivelato un uomo pessimo, molto lontano da quello dei primi tempi che ti ha fatto innamorare?

Lo scopo di questa diretta è capire se il tuo attaccamento “a tutti i costi” e a distanza di tempo (troppo tempo…) è legato a un’idea di uomo, a un sogno o al benessere che hai provato nel periodo più bello del vostro innamoramento

Non a caso per molte di voi questi uomini sposati fanno breccia in un periodo che io chiamo La traversata nel deserto, e cioè quando è ormai molto tempo che il vostro menage coniugale si trascina senza sbocchi, in una lenta agonia. Allora, quando appare un “principe azzurro” che vi fa risentire coccolate, regine, al centro dell’attenzione e, non da ultimo, vi fa riprovare orgasmi ormai dimenticati nel tempo, è facile caderci.

Dopo aver attraversato il deserto dei sentimenti anche una pozza d’acqua torbida può sembrare limpida e dissetante

Una volta individuata la causa del vostro malessere, che fare? La consapevolezza è il primo passo, poi bisogna camminare però. E nella direzione opposta a prima

Guarda la diretta

E buona visione!

per info clicca qui

Condividi:

49Commenti

  • gm, 11 Giugno 2021 @ 17:48 Rispondi

    si bravo, è un cesso di persona, normalmente lo schiferei solo alla vista, ma effettivamente la mia mente al momento riesce a ricordare solo i bei momenti e pare abbia accantonato tutte le infinite delusioni.

    mi prenderei a testate contro il muro pur di cambiare cervello

  • Ariel, 1 Giugno 2021 @ 22:50 Rispondi

    Bene grazie CaroAlessandro allora fai bene a spiegarmelo altrimenti lo so lo avevo scritto che sono un cavallo selvaggio ma pieno di vero umorismo a steccaaaa Ah ah
    Non ho bevuto nemmeno un bicchiere
    Ora si che me ne faccio uno piccolo piccolo Cognac

    Prosit e pace
    Credo che alcuni mi leggano molto volentieri
    Me lo hanno scritto

    Buona serata

  • Ariel, 1 Giugno 2021 @ 22:14 Rispondi

    E poi dulcis in fundo @CaroAlessandro
    Mi scuso veramente e sinceramente se così tant’è domande ti ho fatto qui ancora sempre con le mie ipotesi del come posso capire da tuo modo di scrivere e di ipendere sempre me e so,tanto me

    Devi ammettere che non sta affatto carino non spiegare cosa faccio di male.
    Se ti faccio ant domande vorrei solo che tu o chi per te non so chi fa il vero reale lettore emoderatore non so se sia solo tu ad esempio oppure tua moglie ,oppure qualche tuo e vostro collaboratore ,ma vorrei solo poter spiegare che se così tanto certe volte insisto a fare domande scrivendo non ho capito per favore puoi rispondere e spiegarti chiaro
    È perché esiste una ragione difficoltà mia a capire i ragionamenti delle persone diverse da me.
    Non posso dire altro per privacy era solo per dire a te @CaroAlessandro e tutti i tuoi moderatori che ti aiutano a moderare che lo so che sto insistente e ripetitiva e perché ho questa difficoltà mia
    Non è quindi ne mancanza di rispetto,figuariamoci,ne voler rompere apposta le scatole.
    Vorrei che lo potesse
    Ste accogliere per ciò che è

    .Sono diversa ,
    Diversamente intelligente molto intelligente troppo intelligente…..
    Ah ah ah,ma purtroppo può sembrarvi strano ,ma è un vero handicap !!!
    Ah ah un caro abbraccione CaroAlessandro il mio Scrittore preferito soprattutto su Venezia il Romanzo!!!!

    Buon proseguimento
    Con vera simpatia!
    Vostra Ariel

    • alessandro pellizzari, 1 Giugno 2021 @ 22:35 Rispondi

      Le regole te le ho spiegate tante volte solo che tu periodicamente esageri

  • Ariel, 1 Giugno 2021 @ 18:53 Rispondi

    Anche qui ,
    @CaroAlessandro mi tocca commentare il titolo del tuo articolo
    Si credevo di amarti per ciò che credevo fossi
    Un bravo Giornalista e Giornalaio e pure Scrittore e Scrivente

    Credevo di amarti per come eri o meglio per come mostravi di essere nelle tue scritture tutte e pure quelle rivolte a me

    ,ma invece dopo oggi che qui con Chagall ne veniamo al ultimo verre dopo aver cpommemtato il tuo titolo di altro tuo articolo “ ti dice che ti ama ,ma perché allora ti fa soffrire.”

    Ecco qui credevo di amarti in questa tua essenza parvenza scrittura per tutte e per me ,
    Ma dopo oggi la cassatura tua a sforbicione minaccioso e tagliente

    No non più
    Non era te era ciò che tu facevi apparire per me

    Ah ah
    E pure per Chagall lui si veramente un uomo “Trasparente “ e non affatto cattivo
    Ah ah ah ah

    Prosit all’ultimo verre a partagere chissà in che mondo in che posto in quale anno

    Non eri tu ma ciò che mostravi di essere.

    P.s bere per dimenticare

    Ahahah

    • alessandro pellizzari, 1 Giugno 2021 @ 19:09 Rispondi

      Forse bevi troppo

  • Leilei, 28 Maggio 2021 @ 11:18 Rispondi

    Alessandro i pensieri dei maschi sono molto più basici, infatti vivono meglio di noi!
    Però ADS ha ragione, non si può stare a rimuginare ancora dopo un anno, soprattutto se queste persone hanno creato tanta sofferenza!

  • cossora, 28 Maggio 2021 @ 10:36 Rispondi

    Mah @nany che dire io ti seguo e mi trovo molto d’accordo.
    Ho anche notato quel ci vediamo tra virgolette.
    Non stai parlando di un uomo con cui ‘viviamo’ ma con un uomo con cui ‘ci vediamo’.
    E questo deve assolutamente fare la differenza.
    Se non lo capiamo dopo il primo massacro (uno si concede a tutte) abbiamo noi qualcosa che non va.
    L’impossibilità di vivere una relazione alla luce del sole ESCLUDE l’essere la donna della sua vita.
    Oppure lo ammette ma in teoria.
    E se è teoria, non è pratico.
    E se non è pratico, non è realtà.
    Va riconosciuta la visione di @ads: tante vivono in un mondo naif, e non lo vogliono ne ammettere, ne uscirci.

  • avvocatodistrada, 27 Maggio 2021 @ 21:30 Rispondi

    ragazze elaborate troppo, i vostri amanti o ex non li fanno tutti sti pensieri,
    vivisezionate le parole che vi hanno detto , cosi non se ne esce,
    io sinceramente non credo che le donne che scrivono qui abbiamo incontrate la summa dei narcisisti, dei bugiardi in circolazione,
    la gente, uomini e donne , mediamente sono cosi, certo ci sono dei casi patologici,
    ma ci sono anche tra donne, determinate stravaganze, o forse io mi relazione con gente differente,
    andate avanti , i vostri amanti o ex ,salvo i disperati che avevano trovato un ancora di salvezza vanno avanti, mettetici una croce, tanto qui tutti hanno ragione e tutti torto, a volte vi ascolto ed ho l’impressione di avere a che fare con donne che vivono in un mondo un po naif.
    non si puo parlare dopo 1 anno ancora dell’amante che ha fatto che avrebbe dovuto fare.
    gli date troppa importanza, loro sono sicuro che non vi danno tutta questa enfasi.
    vedo molta sublimazione delle cose,
    io sono ormai molti mesi che vi leggo e leggo ancora questi piagnistei dei vostri ex amanti,
    se fanno cosi schifo non avrete difficolta ad incontrare un’ altra persona, a ricostruire con il vostro partner,
    eppure da mesi ancora che ne parlarte, dopo mesi direi che si puo andare oltre senza farsi tante paranoie .
    non credo che meritino il tempo che tutt’ora gli dedicate

    • alessandro pellizzari, 28 Maggio 2021 @ 10:22 Rispondi

      Insomma donna, il maschio pensiero e che vi fate troppi problemi! Dovreste fare le amanti e basta…

  • nany, 27 Maggio 2021 @ 19:43 Rispondi

    @ellelle
    Assolutamente vero: i disturbati non vanno in giro con il cartellino, quindi si può cadere nella trappola in ogni momento. Per fortuna non sono mai incappata in un uomo di questo tipo nei miei 52 anni.
    Una mia carissima amica, che ha vissuto a casa mia per un lungo periodo dopo la drammatica separazione, aveva un marito narcisista. Era anche uno stalker asfissiante. In un certo senso l’ho vissuto di rimbalzo.
    Tra l’altro gli piacevo (gli piacevo da prima di separarsi, lo str…) io e ho visto le sue manovre di grande seduttore in atto. Sono stata una vera bastarda, perché pur senza incoraggiare alcun tipo di approccio, gli ho quasi lasciato credere che era ​un uomo irresistibile, ma ahinoi, c’era la mia amica di mezzo e se solo… ah, la tentazione, diavoletto tentatore, che fatica resisterti…
    Che orrore di persona. Non mi sento assolutamente in colpa di aver riso di lui. La mia amica ha dilapidato un patrimonio in avvocati, non riuscendo a uscire dalla trappola mortale dove era caduta. Come minimo doveva vedere quanto era ridicolo.

  • elleelle, 27 Maggio 2021 @ 18:59 Rispondi

    @nany
    Tu in questo momento non vuoi una relazione impegnata, per cui se un uomo ti mostra troppi sentimenti, scappi.
    Nel mio caso, mi sono innamorata pian piano e avrei voluto una relazione con lui. Non sto a raccontare di nuovo tutta la mia storia ma non c’è dubbio sul fatto che abbia mentito e manipolato con gli atteggiamenti tipici del narcisista.
    La chiave della mia relazione purtroppo sta lì: aver avuto a che fare con una persona disturbata e ho poco da aggiungere.
    Lui era tra le mie 400 amicizie social, con una percentuale di narcisismo tra l’1% sulla popolazione, ci sono cascata dentro statisticamente. Nel momento in cui ho visto chiaramente che c’era qualcosa di serio che non andava, mi sono tirata fuori con la forza.
    Vista l’esperienza che ho vissuto e che non avrei mai lontanamente immaginato prima di viverla, ci penso su due volte prima di sminuire le esperienze altrui. Ho capito infatti che possono capitare a chiunque e uscirne è molto difficile, perché è difficile capire davvero con chi hai a che fare. Molte persone, me inclusa, avevano il sentore che ci fosse qualcosa di strano ma senza riuscire a mettere a fuoco di cosa si trattava. Spesso lo si capisce alla fine.

  • nany, 27 Maggio 2021 @ 17:45 Rispondi

    “uno che pretende di farsi chiamare dottore…” e dichiara di avere scelto di martellarsi le palle per tutta la vita. Povera vittima di se stesso. @Lulolilla: c’è da stargli lontano. Parecchio.

  • nany, 27 Maggio 2021 @ 17:40 Rispondi

    @ellelle “La vera discriminante per me e’ la sincerita’ con cui ci si approccia all’atro: se io ero onesta e il mio ex fingeva o aveva altri fini, li’ stava il problema.” Concordo in pieno. E seguo dicendo che la persona e come ci fa sentire non sono disgiunti, ma da quello che leggo in questo blog mi rendo conto che ci sono molte persone che mentono, millantano, ingannano (qui si parla solo degli uomini in questa veste). Ma anche che ci sono molte altre persone (le donne, simmetricamente), che si fanno ingannare, soffrono, vengono umiliate.
    Allora mi chiedo: perché?? Perché queste donne credono a questi bugiardoni? Cioè, se uno dopo un po’ che ci “vediamo” mi dice che sono la donna della sua vita, io… me la filo come un razzo. Perché anche se fosse vero mi sentirei soffocare. AIUTO! La donna della sua vita? Che esagerazione. E che ho fatto di male??

  • Crocus, 27 Maggio 2021 @ 15:38 Rispondi

    @elleelle esattamente così. Sapevamo tutto di loro. TUTTO. Come giustamente dici tu alcune cose erano sicuramente bugie (visti i soggetti) ma tante cose sicuramente erano vere. So tutto della sua famiglia, lui ha parlato di me alla sua famiglia. Conosco tutti i suoi capricci, difetti ecc. Sapevo tutti i suoi tormenti psicologici, i suoi suoi dolori fisici, le visite mediche, insomma era una relazione a tutti gli effetti con purtroppo lo schifo di essere una storia clandestina.

  • Crocus, 27 Maggio 2021 @ 15:28 Rispondi

    @Maddy questo tuo commento avrei potuto scriverlo io, quanto è vero ciò che dici, mi ha colpito molto la frase “questo peso lo hanno voluto loro”. Proprio così, quando gli dicevo, beh ma se ti lamenti sempre del tanto lavoro e delle tante responsabilità, fermati un attimo, ragionaci su e fai uno step indietro, prenderai di meno ma avrai più tempo per te. Eh, no figurati. Ma allora zio vasca non ti lamentare, mi sta bene tutto ma se hai fatto una scelta, in maniera consapevole tra l’altro, stai zitto e incassa. Idem per quanto riguarda le parole, anche la mia migliore amica dice che lui molto probabilmente mentre mi diceva tutto ciò “andremo, faremo, i nostri, figli, le nostre vacanze” bla bla bla ci credeva, però se non muovi un dito perché ciò accada, sai com’è. Sono molto infantili e anche bastardi dentro perché sono consapevoli del male che andranno a causare ma prevale la loro voglia di f*** e leggerezza quindi se ne fottono (sapendo tra l’altro che dall’altra parte c’è donna che li vuole a tutti i costi). Cioè ci pensi al mio ex? Avrà detto “io queste due le sto trattando a pesci in faccia e nonostante tutti mi amano e lottano per me”. Bene, ringrazio il cielo di essere fuori dalla “lotta” così ora loro possono vivere beati e sereni :D.

  • Leilei, 27 Maggio 2021 @ 15:17 Rispondi

    Cara Molly una mia amica tradita dal marito per vari anni, dopo essersi confrontata con un terapeuta ha capito che il marito aveva trovato dell’amante una donna che lo aveva messo al centro della sua vita e dei suoi pensieri.
    Cosa che lei non faceva più da tempo. Lo ascoltava frettolosamente, non lo guardava più con occhi innamorati, non godeva più del tempo che trascorrevano insieme. Ecco Molly, è esattamente questo che donne e uomini cercano e trovano dell’amante.

  • SAM, 27 Maggio 2021 @ 14:44 Rispondi

    Io come altre, ero innamorata dell’amore e della felicità che la fase innamoramento porta…. in questo preciso momento, non saprei dire di cosa sono ancora innamorata….. ADESSO provo a tratti rabbia e a tratti fastidio, mi dà fastidio nel presente e nel passato. sarà ancora lunga….. la mia strada verso una ritrovata felicità. Ma sono ancora innamorata?

  • Lia, 27 Maggio 2021 @ 12:52 Rispondi

    @Molly, in questo blog parliamo di storie di anni, non dei primi mesi. Ti fai un’idea anche dei difetti dell’altro. Non stiamo parlando di sbandate! Certo la convivenza quotidiana è un’altra cosa, ma non siamo poi così distanti.

  • elleelle, 27 Maggio 2021 @ 12:50 Rispondi

    @Molly
    Dimentichi che di queste persone non abbiamo conosciuto solo gli aspetti positivi. Pensi che l’amantato sia solo sesso e divertimento perche’ ti fa comodo sminuirlo ma non e’ cosi’. Tante di noi hanno fatto da psicologa, spalla su cui piangere, persona amica a cui raccontare i propri problemi. Non mi ero innamorata di un uomo perfetto, sempre allegro, appassionato e brillante, anzi, ero al corrente di vari problemi del mio ex, inclusa la sua depressione ricorrente, la scarsa autostima, il rapporto opprimente con la famiglia, i problemi al lavoro ecc.. Avevo notato anche varie cose che mi sembravano strane ma non riuscivo a identificarle, le riconducevo ad altro e lo amavo nonostante tutto, perche’ pensavo e avevo accettato che alcune cose facessero parte di lui. Poi ho capito che c’era sotto qualcosa di piu’ grave, quando sono riuscita a mettere assieme tutti i pezzi.
    Questo per dirti che non siamo tutte delle ragazzine in preda agli ormoni e che non ragionano. Il mio aver amato un uomo imperfetto non e’ diverso dal tuo. Questi uomini ci raccontano la loro vita, una parte magari sono bugie ma altre sono vere e nel mio caso varie cose sono state confermate da altre persone. Un conto pero’ e’ amare una persona che ha poca autostima, l’altra e’ essere usata e presa in giro da un narcisista. Io quest’ultima cosa non l’ho accettata, anche se lui mi aveva chiesto di restare amici ecc. Avrei potuto ma nonostante l’enorme dolore che ho provato, che a tratti provo ancora e che provero’ per sempre, ho detto di no.

  • Maddy, 27 Maggio 2021 @ 12:43 Rispondi

    @Lulolilla la descrizione del tuo ex sembra quella del mio.
    Imprenditore di successo con un grande peso sulle spalle.
    Che poi questo peso lo hanno voluto loro, sia nella vita professionale che in quella privata.
    Nessuno può salvarli dall’abisso in cui si sono cacciati.
    Io ho amato tutto di lui: com’era, come mi faceva sentire, i suoi pregi, i suoi difetti, il suo bisogno di avermi accanto.
    A un certo punto però gli obiettivi sono cambiati. I suoi erano sempre a breve termine, i miei erano progetti da condividere, nel lungo periodo. Purtroppo sono stata fuorviata dalle sue parole, ho pensato che avremmo trovato un compromesso, un punto d’incontro che avrebbe alleggerito l’attesa dell’averci. È stato un grande errore, loro non pensano veramente quello che stanno dicendo, o meglio, in quel preciso istante ci credono, ma lo dicono con leggerezza, sull’onda dell’emozione di quel momento.

  • Leilei, 27 Maggio 2021 @ 12:39 Rispondi

    Molly non mi ha mai mentito sui suoi intenti e su i suoi sentimenti, ti sembra così strano?

  • Lulolilla, 27 Maggio 2021 @ 10:52 Rispondi

    Io credo di essermi innamorata sia di lui che di ciò che mi faceva provare. Mi direte, come puoi amare una persona che tradisce la moglie da 25 anni e vive costantemente nella menzogna? Perché io ho conosciuto una persona bellissima, che si nasconde dietro a una corazza e una maschera di importanza, imprenditore di successo, si fa dare del lei, si fa chiamare dottore, sembra avido e scontroso non conoscendolo. Ma io ho avuto accesso alla sua intimità, ho sentito quello che è in grado di dare, di trasmettere. Quanto è affettuoso, amoroso, caloroso, premuroso (il mio ex compagno non lo era neanche durante l’innamoramento). E quanto ha veramente da dare e da ricevere. Allo stesso tempo quanto invece é una persona fragile. Da episodi che mi ha raccontato della sua vita. Le volte che mi diceva ‘non ce la faccio più, ho tutto sulle mie spalle’ forse quello che ha veramente sulle spalle è il dover fingere tutti i giorni della sua vita. Portare avanti un teatro da una vita, non riesco a immaginare come possa essere. Io l’ho fatto per due anni ed è stato devastante. Ma ognuno può scegliere di salvare solo se stesso ed è responsabilità sua. Infatti quello che sto facendo oggi, il cds, è per salvare me stessa!!! Se io fossi stata un suo incidente di percorso, la Sirena, come dice @Ale nel suo podcast e avesse dimostrato coraggio sarei stata orgogliosa di lui nonostante il suo passato e sarei stata disposta a tutto per averlo accanto. A oltrepassare la grande differenza di età, ad accettare le non belle conseguenze di una separazione, presenza di moglie e figli ecc. Ma a quanto pare non sono io la Sirena, probabilmente lui non permetterà a nessuna di essere la sua Sirena perchè come dice lui, ha scelto di martellarsi le palle per tutta la vita e lì deve restare.

    • alessandro pellizzari, 27 Maggio 2021 @ 12:06 Rispondi

      uno che pretende di farsi chiamare dottore…

  • agnese, 26 Maggio 2021 @ 22:06 Rispondi

    Io oggi sono nel punto in quale non so rispondermi. Amore era lui o ciò che mi dava? Mi dava davvero tanto se parliamo del tempo e attenzioni che mi dedicava… Ma non era abbastanza per me allora forse era amore per lui. Forse lo è ancora ma senza la sua presenza. E io la vivo bene. Quando una persona non è più una costante presenza nella tua testa ma lo è nel cuore è l’amore?
    Troppo difficile rispondere a questa domanda. Cmq il commento di @leilei forse mi calza a pennello. Non potrei essere felice con un uomo pieno di sensi di colpa e succube dei figli. E non mi capite male. I figli sono sempre al primo posto per tutte noi ma credo che per lui sarebbe un calvario che avrebbe scaricato anche non volendo su di me….

  • Molly, 26 Maggio 2021 @ 22:04 Rispondi

    Il mio amante non mi ha mai mentito!” @Leilei ricorda che tu ppi essere certa solo di te stessa!

  • Ariel, 26 Maggio 2021 @ 18:48 Rispondi

    Avete tutte amato la performance di DOTT JAKILL
    @Crocus e le altre tutto amare la persona Okkei ma quale ??
    Il personaggio di Dott .jakill

    E il vero mister Hyde infatti ha fatto la bua ,quella così bua da starci minimo da un anno in su!!!

    Innamorate di un fantasma inesistente!!!

  • Whiterabbit, 26 Maggio 2021 @ 18:11 Rispondi

    E pensa che, prima mi accadesse, ero convinta che non avrei mai perdonato una cosa del genere. Mai. Forse perché in fondo non credevo potesse accadermi.

  • Molly, 26 Maggio 2021 @ 16:05 Rispondi

    @Ellelle l’innamoramento è una fase ormonale in cui siamo in diniego delel cose negatove che l’altro ha. Solo se amiamo impariamo ad accettarle vedendole.

  • elleelle, 26 Maggio 2021 @ 15:42 Rispondi

    @Whiterabbit
    E’ una cosa che non sapro’ mai. Il fatto che il mio ex sia un narcisista borderline non fa prevedere un rapporto molto felice. Certo, anche all’infelicita’ ci si abitua e in fondo lei ha scelto di perdonarlo sempre e nonostante tutto. Come sai, io e te su questo la vediamo in modo simile: si perdona una volta, la seconda tanti saluti. Pero’ ogni persona ha il suo limite di sopportazione e si vede che in fondo lei sta bene cosi’.

  • Whiterabbit, 26 Maggio 2021 @ 14:17 Rispondi

    @Elleelle vero, ma penso che le donne di certi soggetti la cacca se la ciuccino più o meno nei periodi della scoperta, (e molti poi verrebbero spediti alla seconda) per il resto sono mariti più o meno normali, se vuoi disattenti ai bisogni della compagna, come magari ci si aspetta da un matrimonio pluridecennale. Voi, probabilmente, la vedete più spesso la loro anima negativa.

  • Leilei, 26 Maggio 2021 @ 13:21 Rispondi

    Io non saprei. Lui ha alcune qualità che in mio marito non esistono, come la dolcezza, la gentilezza d’animo, la sensibilità, l’altruismo.
    Per contro è una persona tendenzialmente pessimista, un po’ geloso e diffidente, vagamente ossessivo compulsivo.
    Sicuramente quello che mi ha fatto provare all’inizio è anche ciò che accade in ogni fase di innamoramento.
    Ci si sente drogati di felicità. Ma questo stato di grazia inevitabilmente, che la storia prosegua o meno, è scientificamente destinato a passare.

  • Crocus, 26 Maggio 2021 @ 12:21 Rispondi

    @elleelle @Cossy sono d’accordo con voi. Per me è stato uguale. Cioè non riesco a scindere le due cose. Io amo la persona, nel bene e nel male, alcune cose “negative” le notavo ma ovviamente pensavo “e chi non le ha?”. Poi che lui si sia rivelato un verme è un altro discorso ma io ho amato lui e tutto ciò che era in quel periodo della mia vita. Ora mi fa schifo, quindi anche le cose belle che mi ha fatto provare mi fanno schifo, ma questo perché ho capito che persona è.

  • Ariel, 26 Maggio 2021 @ 12:09 Rispondi

    @elleelle e@Cossora ognuno ovviamente deve essere libero di pensarla come vuole e soprattutto come preferisce sentire

    Non a caso ho usato la espressione come si preferisce sentire
    Perchè resta evidente che NESSUNA si sia mai innamorata di uno CIALTRONZO
    Nooo vi ricordate il DOTT JAKILL???

    Ovviamente come scrissi prima uno scoglio DIFFICILISSIMO DA DIGERIRE è proprio riuscire a fare ordine nella realtà di ciò che si è vissuto
    In cosa nel tempo di ANNI. Ci si è prestate a credere a fare ad aspettare a sostenere tutto x amore di chi?????

    Di se STESSE NO DI CERTO
    Altrimenti la relazione la avremmo chiusa solo che dopo i fatidici 6 mesi più che sufficienti a DARSELA …….

    Ecco che infatti ripeto il fatto di fare ordine e dare a Cesare ciò che è di Cesare comprese se stesse aiuta a evolvere nel significato SOPRATTUTTO DI EVITARE DI RESTARE NELLO STESSO SCHEMINO FALLIMENTARE DEL PRESTARE A FARE DA ZERBINO

    Con gli occhi a cuore ma pieni di prosciutto che impedisce di ACCETTARE DI AVER VOSSUTO UNA BELKA MANIPOLAZIONE NEGATIVA CHE SI È INCASTRATA CON LA PROPRIA DIPENDENZA AFFETTIVA

    che ognuno possa riflettere liberamente

    Il fatto di porsi domande serve molto e è talmente difficile e dolorosa la realtà vissuta che spesso si resta portati a Minimizzare a evitare di farsi le domande perché ovvio istintivamente si sente che

    La VERITÀ FA MALE

    Quando si arriva solitamente ci si arriva dopo molto tempo in cui davvero sono passati minimo un anno senza più comunicare monitorare sperare indagare pare dietrologie sul come starà che farà la moglie o se è colpa del foglio o meno

    Buone riflessioni ragazze di vero cuore sicuro il vostro ,SI autentico cuore!!!

  • elleelle, 26 Maggio 2021 @ 11:45 Rispondi

    @Cossora
    Fai bene a sottolinearlo e non capisco esattamente come siamo arrivate a fare questa divisione tra persona e quello si prova con lui/lei nell’altro argomento, quello delle “6 ragioni per cui…”. Cioe’, lo so perche’ serve alla narrativa di una persona che deve sminuire una certa esperienza per digerirla meglio.
    In realta’ per me e’ ovvio che si ama la persona per quello che e’ e per come ci si sente con lui/lei, altrimenti ameremmo chiunque e nessuno. Se io mi sono innamorata del mio ex, era per alcune sue caratteristiche e per come sembravamo stare bene assieme. Non mi innamoro di una persona che mi fa star male come primo impatto perche’ non e’ naturale nelle persone normali. Io stavo bene con lui e lui sembrava stare bene con me, io davo qualcosa a lui e lui sembrava dare qualcosa a me. E’ normale, e’ l’inizio di ogni relazione, entrambi i partner hanno bisogni, desideri e piaceri che soddisfano attraverso l’altra persona.
    La vera discriminante per me e’ la sincerita’ con cui ci si approccia all’atro: se io ero onesta e il mio ex fingeva o aveva altri fini, li’ stava il problema.
    Ma l’amore non e’ separazione tra persona e come ci fa sentire, semmai e’ proprio il contrario, e’ l’unione delle due cose.

  • cossora, 26 Maggio 2021 @ 11:06 Rispondi

    Io porto la mia: l’amore è per lui, non per le cose che mi ha fatto provare, non per le bassezze/altezze che ha raggiunto.
    Per lui. Ne sono più che certa.
    Ho qualche dubbio se per mio marito fosse tutto per lui o per cosa eravamo ma appunto.. da adolescenti cresciuti insieme è difficile distinguere.
    Ma l’amore per l’ex è amore per lui come essere umano.
    Non segue una logica di ‘giustizia’.. è lui e basta.

  • Leilei, 26 Maggio 2021 @ 10:05 Rispondi

    Il mio amante non mi ha mai mentito, sono io che nel tempo ho capito che con lui non sarei stata felice.
    La scienza ci insegna che nei primi mesi di innamoramento il nostro cervello è bombardato da ormoni positivi, che annullano l’obiettività nei giudizi ,nelle scelte e di conseguenza nelle nostre azioni.
    Bisogna aspettare che la tempesta ormonale si sia placata, prima di trarre conclusioni obiettive.

    È anche per questo motivo che, trascorso il primo anno di amantato, si finisce per non decidere nulla.

  • elleelle, 26 Maggio 2021 @ 08:56 Rispondi

    @Ale
    Sono convinta che molti di loro non danno il peggio solo con noi ma anche in casa, magari con modalita’ diverse. Mi lascia molto perplessa pensare che ci sono donne che riescono a resistere per decenni e restano con loro nonostante tutto.

  • Ariel, 26 Maggio 2021 @ 00:59 Rispondi

    In realtà almeno nelle relazioni tossiche la difficoltà maggiore resta quella di accettare di aver relazionato con un fantasma con una pura illusione ottica con un robot

    Tutto molto ben congenital come una fabbrica di emozioni simulate e assolutamente finte
    Sentimenti inesistenti e pure le scopate molto in realtà apparenti ma studiatissime in base alla propria preda

    Infatti i Narcisisti tout court e nelle versioni peggiori simulano ogni sentimento ed emozione
    Occorre ricordare che si sentono vuoti dentro che non riconoscono il proprio sé interiore infatti questo motivo li spinge a vivere IMITANTO GLI ALTRI succhiando energie altrui specchiarsi come fece Narciso nella leggenda fiaba specchiarsi nel altro per riuscire a prendere un pezzo per colmare il proprio vuoto interiore

    Questo spiega il così da me definito fenomeno della Fata Morgana o quel disegno stilizzato che vidi in qualche pubblicazione sul tema relazioni manipolative di tipo tossico dove una donna fotografata dal vero abbraccia una sagoma di uomo di cartone

    Una illusione
    Quindi in questi casi le prede passano il proprio dolore dello stupore come un velo che finalmente si toglie dalla propria vista ecco che ci si accorge di aver vissuto una totale COMMEDIA in ogni dettaglio sesso compreso

    Teatro puro
    Non si tratta quindi di provare amore per ciò che ci dava perché nulla ci ha dato di vero!!!
    Questa cosa è uno degli scogli più grossi da superare perché ovvio resta veramente destabilizzante per chi la ha vissuta

    Il percorso terapeutico occorre sicuro per riuscire a mettere ordine in tutto il proprio vissuto così particolarmente devastante

  • Ariel, 25 Maggio 2021 @ 23:43 Rispondi

    Non c’entra la fortuna
    Ma esserci riuscite da sole.

  • Crocus, 25 Maggio 2021 @ 22:12 Rispondi

    @elleelle le tue parole sono le mie. Io ho fatto esattamente il tuo stesso percorso. Appena mi sono resa conto dello schifo che ha fatto l’amore è svanito (e giuro che era così forte che ci avrei messo la mano sul fuoco che lo avrei amato sempre) quindi da lì in poi non mi è mai più mancato, mai ho desiderato di vederlo (se non per tirargli un pugno) e via dicendo. Sono solo triste per il male che mi sono lasciata fare. Tutto qui.

  • Viovio, 25 Maggio 2021 @ 21:43 Rispondi

    @Ale attendevo con ansia questa diretta, che dire… anche questa volta hai fatto centro!
    Io ero innamorata di quello che mi faceva provare, ero talmente in astinenza di certe emozioni che le sue briciole mi sembravano tanto amore.

    • alessandro pellizzari, 26 Maggio 2021 @ 10:10 Rispondi

      Sono contento

  • Outlier, 25 Maggio 2021 @ 19:29 Rispondi

    @Ale questa tua diretta capita a fagiolo. Devo dire che non lo so più. Sento cosi tanto dolore dentro che faccio fatica a capire forse perché adesso mi ritrovo proprio al centro di quel tornando e tunnel di dolore che devo attraversare. Però una cosa è certa: quando diventa complicato vedere la realtà è perché ci si innamora di quello che era e dell’idea che aveva dato.

  • nany, 25 Maggio 2021 @ 17:04 Rispondi

    Mi sto davvero appassionando di queste dirette! Da aliena, sto scoprendo un mondo.
    Ma nonostante io sia donna (quindi la parte debole in questo quadro di infamia maschile), non mi sento di buttare alle fiamme un’intera categoria di esseri umani. Gli uomini non sono tutti così e nemmeno gli amanti sono tutti così.
    Tutto dipende, secondo me, da quello che uno/una vuole da una storia. Ed è fondamentale che le intenzioni si chiariscano sin da subito, senza mentire in alcun modo. Le relazioni devono essere bilanciate, nel bene e nel male.

    • alessandro pellizzari, 25 Maggio 2021 @ 17:41 Rispondi

      Grazie. Sì, il problema è che molti uomini mentono sin dall’inizio. Molti, non tutti

  • elleelle, 25 Maggio 2021 @ 13:45 Rispondi

    @Ale
    Non sono piu’ innamorata dal giorno in cui ho scoperto chi era davvero. Non posso amare una persona cosi’. E’ per questo che non ho sentito la sua mancanza e non ho bei ricordi a cui attaccarmi, perche’ era tutta una finta. Non si puo’ restare innamorati di una persona che non esiste e che finge sentimenti che non prova. Il dolore che ho sentito non era per lui, era per me stessa.
    Sinceramente, spero che non mi capiti mai piu’ una cosa del genere.

    • alessandro pellizzari, 25 Maggio 2021 @ 17:55 Rispondi

      Guarda hai ragione. In molti casi il mio counseling finisce dicendo: pensa a quanto sei stata fortunata a evitare un soggetto così. Anche se fosse libero domani come partner non lo augurerei neanche al mio peggior nemico

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.