Che lui non lasci lei è un grande classico, è la moglie. Ma perché non ti lascia se ha scelto?

In questa diretta, le motivazioni dell’apparente non scelta dell’uomo “confuso” che ho anche descritto in questo articolo

Buona visione

Condividi:

195Commenti

  • Lilly, 24 Novembre 2020 @ 01:13 Rispondi

    In realtà, parlo per me, lui aveva scelto fin da subito… e credo valga per quasi tutti. Loro sanno fin da subito cosa faranno o meno… solo che se ce lo dicessero dall’inizio chi di noi ci andrebbe a letto?

    • alessandro pellizzari, 24 Novembre 2020 @ 08:19 Rispondi

      Loro sanno fin da subito cosa faranno o meno… solo che se ce lo dicessero dall’inizio chi di noi ci andrebbe a letto?

      VERITÀ

  • Viovio, 24 Novembre 2020 @ 20:04 Rispondi

    @Ale come sempre non sbagli un colpo, quando hai detto: “lui spera che la moglie trovi un altro e lo molli per non addossarsi la colpa” mi sembrava di sentire il mio ex.
    Incredibile come siano frequenti certi luoghi comuni, sarei curiosa di vederlo nel caso la moglie lo salutasse per un altro uomo… :-p

    • alessandro pellizzari, 24 Novembre 2020 @ 20:47 Rispondi

      non sbaglio quasi mai. forse mai

  • cossora, 24 Novembre 2020 @ 21:07 Rispondi

    Alla fine mi vien da dire che l’unica soluzione per venirne a capo -per me- è stata non lasciare ME.
    Gli altri, tolti i miei figli, sono satelliti, se vogliono rimanere nella mia orbita conviene che abbiano la carica adatta per non essere respinti. Sennò lo spazio è grande c’è posto per tutti!
    Non me ne frega un nigutin. D’or però.

  • Clarabella, 24 Novembre 2020 @ 21:34 Rispondi

    Bellissima diretta Ale, sempre complimenti!

    Non lasciano entrambe, perchè se non sarà zuppa sarà pan bagnato….se mi molla una, qualunque sia, ho il cavalletto d’appoggio belle che pronto…
    E il fatto che si senton fighi!
    Cervelli malati!
    Mai più con uomini sposati!

    Io ho mollato, dopo il lockdown, stremata.
    La solitudine mi ha aperto occhi, mente e cuore.
    Negli ultimi 2 anni mi diceva che sperava fosse sua moglie a lasciarlo.
    Uomo senza palle, e ritegno.
    Negli ultimi due anni mi diceva che avrebbe aperto il libro….credo abbia fatto, non una trilogia, ma una sestologia….
    Quante balle ragazze!
    Forse si…lui credeva davvero in ciò che diceva.
    Tutte balle!

    Veramente ragazze bisogna lasciar fluire questi personaggi, prima che sia troppo tardi perchè ci si ammala.

    Aspetto con furore il prossimo video diretta con M.Giovanna Luisi, sarà anche lei di grande aiuto interiore per tutte noi.
    Grazie Ale.

    • alessandro pellizzari, 24 Novembre 2020 @ 23:43 Rispondi

      Mercoledì alle 21 diretta con maria Giovanna Luini

  • Ariel, 24 Novembre 2020 @ 22:53 Rispondi

    @CaroAlessandro
    Ho seguito molto volentieri come sempre questa tua videodiretta
    E già finalmente sei riapparso in visione posizionato in. Odo da poterti vedere che sta gradevole per riuscire a seguire meglio e bene il contenuto di ciò che esprimi

    Bella camicia! Finalmente anche una bella luce
    Non sembra ma fa piacere e rende più efficace l’ascolto del video contenuto

    Quindi si hai colpito mo,to bene !

    Scritto questo
    Concordo con tutta tua esposizione del tema in oggetto
    E qui desidero fare una riflessione su questo tuo preciso auspicotuo più che condivisibile in pieno sul fatto della paura che questi amanti che non lasciano amante donna per la paura che lei possa in un moto di rabbia vendicarsi facendo azioni intrusive con la moglie e la sua famiglia in genere

    Okkei sai già quandoto sia d’accordo su questo punto che ognuno già di princio sanomdi vita propria è regola sana buona per se stessi farsi i xxxzi propri SEMPRE ovviamente è un boomerang che non porta nulla di buono MAI per se stessi e pure gli altri

    Però,la riflessione che facevo è questa.
    Credo che alcune Vittime di questi comportamenti delmCialtrone soprattutto quesì casi di relazioni che durano anni e magari con vere e proprie vessazioni abusi compiuti da Uomini Amanti e mariti Cialtronzi che magari hanno pure fatto figli con la moglie durante l’amantato

    Ecco casi gravi e grossie truffe emotive generano nelle Donne vittime di questi dolori mica da poco ,ecco che possono in effetti generare una rabbia immensa che sfocia in atto negativo di intrusione privacy

    Ecco che mi chiedo se esistesse una legge per questi abusi psicologici truffe emotive ecco uno strumento legale che consentirebbe sicuro da un lato una possibilità di vero risarcimento morale psicologico e monetario che la Vittima donna o uomo nei casi di stessa manipolazione subita al contrario
    Ecco che forse eviterebbe azioni incontrollate di vendetta assurda e da un lato esistesse la legge credo che forse ci sarebbe un freno naturale in qualunque uomo nel attuare cialtronate veramente dannose sofferenze inferte fregandotene di tutto e di tutti

    Senza una legge i Cialtroni la passano liscia
    Allora ecco che un conto è una vendetta assurda che incontrollata azione fa danno sicuro ,ma con una legge non si tratterebbe di vendetta ma di ottenere una giustizia etica morale nel significato di abuso psicologico subito un modo di cercare di far assumere la responsabilità a chi come un Cialtrone si permette di trattare le sue amanti o mogli o fidanzate come gli pare e piace senza nessun addebito nemmeno i soldi che molte devono spendere per curarsi o perché hanno subito veri dann8 pure economici

    Ecco perché serve una legge ad hoc

    Così non avrebbero più paura i cialtroni di vendette ,ma di una legge si ,e questo è un giusto e valido deterrente
    Il NODO CHE VIENE AL PETTINE
    Chi è causa del suo mal pianga se stesso!

    Balkan diretta video e quanto ho apprezzato finalmente la visione tua
    Non più raso al suolo ah ah
    E che luce bella la tua camicia azzurro cielo sereno!

    A domani sicuro con MariaGiovanna Luini!!
    PUNTATONA DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE!!!!!!!

  • leilei, 25 Novembre 2020 @ 11:54 Rispondi

    Viovio uguale anche il mio, ha anche provato a tenerla controllata…messaggini allegri con colleghi e clienti ma la pistola fumante MAI. Perchè per gli uomini è così, il tradimento vale solo se si finisce a letto, se fai la profumiera non è tradimento.
    E poi la sua sicurezza granitica che se la avesse lasciata, avrei fatto lo stesso con mio marito…Posso ridere??

    • alessandro pellizzari, 25 Novembre 2020 @ 15:08 Rispondi

      Peccato che la Corte di Cassazione definisca tradimento anche quello online mai diventato reale

  • Ariel, 25 Novembre 2020 @ 19:42 Rispondi

    Questa non la sapevo
    Mi riferisco @CaroAlessandro a questa considerazione da parte della Corte Costituzionale che considera tradimento anche quello fatto on Line.

    In effetti a pensarci meglio il fatto che si stia in comunicazione tesa chiaramente a scambi di sesso di parole e metodi vari visualizzare le proprie parti del corpo o pure eccitarsi e pure godere masturbarsi insomma in effetti dove risiederebbe il fatto di non aver tradito il proprio partner ?

    Certo il reale è realtà a tutti gli effetti sicuro ,ma il fatto di relazionare in quel modo virtuale okkei ma comunque è tradire la fiducia del proprio partner dal solo ma mento in cui si fa silenzio e cioè qualunque comunicazione di questo tipo tenuta nascosta al proprio partner è sicuro un vero tradimento

    Perchè il tradimento significa ti dico faccio credere cose che non sono vere
    Bugie su bugie di omissione senza nessun problema a ferire sicuro tradendo la fiducia del altro

    Secondo me ,dovremmo sempre aggiungere alla parola tradimento la parola fiducia

    Tradire la fiducia che significa ti tengo al oscuro di queste comunicazioni chiaramente tese a tenere azioni parole che sono di prerogativa di una coppia

    Insomma tacere è tradire la fiducia

    Bene ha fatto la Corte Costituzionale.

    • alessandro pellizzari, 25 Novembre 2020 @ 20:39 Rispondi

      Corte di cassazione

  • Ariel, 25 Novembre 2020 @ 20:46 Rispondi

    Si scusa Cassazione certo !

  • Viovio, 25 Novembre 2020 @ 21:38 Rispondi

    @Leilei lui teneva controllata la moglie con la speranza di beccarla in fragrante e avere la scusante per lasciarla? Mamma mia che tristezza

  • Maddy, 25 Novembre 2020 @ 22:43 Rispondi

    @Ale: bella la diretta, top l’articolo, uno di quelli da stampare come vademecum e ripassare ogni giorno

    • alessandro pellizzari, 25 Novembre 2020 @ 23:11 Rispondi

      Grazie

  • Nina, 25 Novembre 2020 @ 23:09 Rispondi

    @viovio anche il mio ex voleva beccarla e farsi lasciare. Una volta mi ha pure trascinata a pedinarla. Va da sé che è stata l’ultima volta che ci siamo visti..

    • alessandro pellizzari, 26 Novembre 2020 @ 11:22 Rispondi

      che sciacallo

  • Viovio, 25 Novembre 2020 @ 23:12 Rispondi

    @leilei perdonami, ma non ho ancora capito se questa storia ti fa stare bene oppure no.
    Dici di essere appagata e di non desiderare cambiamenti, poi lo critichi per comportamenti a mio avviso da vero cialtrone. Ma non ti costa fatica mentire a tutti per un uomo del genere, per una storia che rimarrà sempre nell’ombra? Non è una critica, ma certe dinamiche non riesco proprio a comprenderle.

  • leilei, 26 Novembre 2020 @ 08:57 Rispondi

    Si viovio! Essendo lei instabile psicologicamente, lui è sempre stato terrorizzato dal fatto che se l’avesse lasciata, lei avrebbe potuto avere un crollo psicologico che, inevitabilmente, sarebbe ricaduto sulle figlie.
    Se invece lei avesse tradito, lui si sarebbe sentito libero dalla responsabilità di destabilizzarla.

  • cossora, 26 Novembre 2020 @ 11:52 Rispondi

    @leilei quante balle caccia il tuo uomo però…

  • Viovio, 26 Novembre 2020 @ 13:15 Rispondi

    @Nina che grande puffo fosse da neuro lo avevo già intuito ma arrivare a tanto anche no!!!
    A parte che io non ho mai pedinato nessuno in vita mia, ma la moglie del mio amante insieme a lui non esiste proprio.
    Ti mando un bacio cara@Nina 🙂

  • leilei, 26 Novembre 2020 @ 17:11 Rispondi

    Viovio diciamo che mentre all’inizio della nostra storia avevo visto in lui l’uomo della mia vita, col tempo si sono evidenziate anche cose che non mi piacciono e che non mi avrebbero fatto star bene in un’ipotetica quotidianità con lui.
    Nel contempo mio marito, scoperto il tradimento, è riuscito a migliorare sotto molti aspetti, o sono io che avendo tolto l’amante dal piedistallo su cui lo avevo posto, riesco a vederlo migliore.
    Premesso ciò, mi tengo il buono che c’è in entrambi. Per la verità in questa storia io mi sento cialtrona (essenzialmente perchè ho fatto una scelta di comodo), mentre l’amante lo vedo più come un debole.
    Per quanto riguarda le menzogne, nella vita ci si abitua a tutto anche a mentire.

  • leilei, 27 Novembre 2020 @ 12:08 Rispondi

    Cossora infatti l’ho ridimensionato parecchio, Non ritengo più una vera relazione quella che stiamo vivendo. Sicuramente i limiti imposti dalla pandemia hanno influito parecchio, ma non c’è più quella ricerca spasmodica di stare insieme che avevamo fino allo scorso anno. Se devo vederlo mezz’ora in macchina, magari di fretta tra un suo impegno e l’altro, magari per fargli un bel “regalino” che lo distolga dallo stress quotidiano, sinceramente ne faccio a meno.

  • Giulia, 27 Novembre 2020 @ 21:18 Rispondi

    Buona sera, vorrei raccontare il mio caso… sposata, malata oncologica, con una figlia di sedici anni, l’estate scorsa scopro che mio marito mi tradisce da pochi mesi… è stato uno shock anche per le modalità del tradimento. Mi dice che è la prima volta in più di vent’anni che stiamo insieme… non che questo sia consolante! Decido di dargli tempo… sabato scorso dopo che forse tra loro (come lui mi ha raccontato)c’era stata una pausa, affrontiamo di nuovo il problema…e gli dico che sono pronta a dargli quello che vuole: la libertà, la libertà di vivere con lei… per quanto sia doloroso è sempre meno doloroso del calvario che mi ritrovo a vivere… io che non sono mai scesa a compromessi neanche ora con la malattia. Per potermi muovere con un certo margine di autonomia ne parlo con il mio oncologo e con la psiconcologa… entrambi mi sostengono… ma cosa succede? Lui non ne vuole sapere di sapere di lasciarmi… ogni volta che affronto il problema diventa muto e sparisce… sono quasi spinta a fargli trovare tutte le sue cose fuori di casa… l’unica cosa che dice è di avere ancora pazienza! Ma come si può? Io vorrei stare tranquilla e concentrata sulla mia grave malattia… mi verrebbe da telefonare all’amante per raccontarle del grande eroe che mi ha sottratto, e quasi ringraziarla per avermi fatto aprire gli occhi ancora in tempo…
    Mi sembra di capire che in questo blog partecipano prevalentemente amanti… come reagireste se vi chiamasse la moglie per dirvi di prendervelo anche se lui è esitante? Io sono proprio stanca di soffrire
    Ringrazio tutte.

    • alessandro pellizzari, 28 Novembre 2020 @ 15:00 Rispondi

      Bella e terribile testimonianza. Un uomo che tradisce durante una malattia com’è la tua non è un uomo. E di sicuro non avrà il coraggio di uscire Con la scusa della TUA malattia che ieri non giù ha impedito di tradirti. Se l’amante sapesse e se fosse Donna lo abbandonerebbe

  • Crocus, 28 Novembre 2020 @ 07:16 Rispondi

    @Viovio @Clarabella ma pure il mio ex sperava tanto che lei si trovasse un altro e che lo lasciasse ahahahahaha. Quando mi ha lasciata io (ingenua) gli ho chiesto ma scusa se lei ora si trovasse davvero un altro? E lui “almeno così so che non mi farebbe guerre e non mi metterebbe i bimbi contro”. Amiche non c’è speranza. Sono dei laidi cialtroni codardi senza vergogna. E agiscono solo per convenienza. E la menzogna per loro è uno stile di vita. Cioè dirmi che resta in casa ma come separati quando in realtà stavano ricostruendo. Chissà di quante balle mi ha riempita in quei 18 mesi di storia. Però a storia chiusa ha avuto il coraggio di scrivermi che lui ha sempre avuto un rispetto infinito per me perché mi ha sempre raccontato tutto in maniera onesta e dettagliata, ma vi rendete conto? Bisogna essere stronzi fino al midollo. Che uomini di spessore!

  • Crocus, 28 Novembre 2020 @ 16:04 Rispondi

    @Giulia, innanzitutto voglio dirti che mi dispiace da morire per la tua malattia e spero che tu possa guarire il prima possibile. Per quanto riguarda la storia che hai raccontato, mi vengono i brividi. Per rispondere alla tua domanda, se la moglie mi chiamasse per dirmi della sua malattia, lascerei lui in tempo zero. Un abbraccio cara Giulia.

  • Viovio, 28 Novembre 2020 @ 17:13 Rispondi

    @Cara Giulia, la tua è una testimonianza molto forte. Spero che tuo marito riacquisti il lume della ragione e si comporti da uomo, dandoti la possibilità di affrontare e lottare contro la malattia, perché davanti a questi problemi TUTTO il resto dovrebbe passare in secondo piano.
    Se ricevessi una telefonata dalla moglie del mio ex amante per prendermelo, nonostante la sua esitazione rifiuterei l’offerta e andrei avanti(come si suol dire).
    Nel tuo caso specifico invece schiferei un uomo del genere.
    In bocca al lupo Giulia, spero tu possa vincere questa grande battaglia

  • cossora, 28 Novembre 2020 @ 18:26 Rispondi

    Ciao @Giulia, non so se scriverti o no perchè la tua condizione è disarmante e ho paura di risultare frivola e superficiale. Io ci provo e prometto di usare tutta la delicatezza che necessita questa situazione (più grande di me, molto più grande anche della mia imaginazione).
    Non so se potrei mettermi nei panni dell’amante di lui, ma -da una vista esterna assolutamente superficiale- io credo che ci sia solo una grande ingiustizia: la malattia che ti ha colpita.
    Le altre reazioni sono reazioni miseramente umane: lui che tradisce e poi scappa (scappano per un mutuo o per non fare la figuraccia davanti al paesiello.. figuriamoci davanti a una malattia grave). Tu mi chiederai: e allora perchè non se ne va? Perchè non sei stata così stronza da dirgli che è una merda e che dovrebbe stare al tuo fianco. Perchè ha fatto uno sbaglio basso, bieco, e tu gli stai dicendo ‘la vita lo scherzo lo ha fatto a me, tu puoi andare se vuoi. Vai’.
    Non sto a sindacare se glielo hai detto perchè lo ami o perchè ci tenevi a uscirne da signora (ma comunque uscirne, non tenertelo) ma se è un uomo, lo dimostra adesso, avendo il coraggio di seguire il suo cuore.
    Se serve, quindi, dicendoti: sarò al tuo fianco se avrai bisogno di consolazione, di urlare o di piangere prendendo a pugni la mia spalla. Ma amo un’altra donna.
    Ad oggi il suo comportamento dice solo: mi sto cagando sotto, perdi il controllo, mandami al diavolo tu.
    Non è ne bello ne brutto ma qui di bello ci sarebbe solo la tua guarigione. Un abbraccio forte da chi non avrebbe una scheggia del coraggio che hai tu!

  • Ariel, 29 Novembre 2020 @ 13:12 Rispondi

    @Carissima Giulia,
    Leggere la tua testimonianza è da BRIVIDO !!!!
    Innanzitutto un più che sentito spontaneo ABBRACCIONE,tanto per riuscire a trasmetterti la PIENA SOLIDARIETÀ FEMMINILE E MASCHILE sicuro da parte di @CaroAlessandro che pare veramente sempre di più isolato come VERO UOMO degno di essere definito tale.

    Ho provato veramente SCHIFO ,perdonami ,ma trovo INACCETTABILE DISUMANO il comportamento di tuo marito

    Non posso certo arrogarmi diritto di darti consigli perché ovviamente a maggior ragione sei tu a viverti questa situazione veramente di VERA E PURA VIOLENZA PSICOLOGICA in cui lui NON HA avuto NESSUNA ESITAZIONE A METTERTI IN MEZZO ALLE SUE SCHIFEZZE DI UOMO

    Ci vado giù PESANTE e GIUDICO SI GIUDICO SEVERA E INTRANSIGENTE

    Carissima Giulia quest’uomo ,secondo me,visto da qui in base al tuo racconto NON HA NESSUN DIRITTO A NESSUNA SCELTA DIVERSA che essere mandato affanculo ,fuoriiiiiiii dalla tua vita

    Potrebbero pure esserci estremi per essere denunciato per via del fatto concreto che questo suo comportamento specifico attuato in questo modo da te raccontato qui
    Sicuro ti aggrava il dolore che già mi pare OVVIO che stai attraversando un vero TZUNAMI PSICOFISICO già per il solo fatto della battaglia per vivere oltre alla malattia del tumore

    NESSUNA PIETÀ
    e in più cosa mai potrai aspettarti se te lo tieni in casa ?
    Ti rendi conto di cosa ti ha fatto?
    E di cosa PERDIPIÙ ti chiede di aspettare mentre lui si scopiazza la sua amante!!!!!!!

    TI chiedo PERDONO. Scusa se mi sono espressa sulla mia onda EMOTIVA FORTISSIMA che mi è nata dal leggere la tua testimonianza
    Non c’è limite al peggio ,

    Ma TU HAI IL POTERE DI AGIRE PER EVITARLO
    che un uomo così

    NUOCE GRAVEMENTE ALLA TUA SALUTE
    E che vada affanculooooooo!!!

    Ripulire sei sicuro una SuperDonna e aiutata da medici e psicologo e BUON avvocato ecco sono certa saprai non aspettare un minuto di più
    Perché questo AVVENIMENTO È VERAMENTE UN VERO ABUSO DI VERA VIOLENZA PSICOLOGICA E PSICOFISICA..

    Andrebbe denunciato !!!!!!!!!!

    Carissima Giulia se vorrai mi farebbe tanto piacere che tu potessi scriverci se ti sentiss ,ancora,
    Hai MOLTISSIMO DA DARCI ,SICUROOOO!!

    Un caro ABBRACCIONEEE!❤️

    Più Che BENVENUTA!

  • elleelle, 29 Novembre 2020 @ 14:53 Rispondi

    Cara @Giulia,
    innanzitutto i sentimenti che ti hanno espresso le altre sono i miei: mi dispiace tantissimo e spero che tu riesca a sconfiggere questa malattia, veramente.
    Rispondo alla tua domanda: “come reagireste se vi chiamasse la moglie per dirvi di prendervelo anche se lui è esitante? Io sono proprio stanca di soffrire”. Per quanto mi riguarda, credo che non lo riprenderei. Il mio ex e’ un narcisista e mi distruggerebbe, ne sono certa, per cui sarebbe malsano per me accettare quest’offerta.
    Se mio marito mi tradisse, credo che non riuscirei a perdonare, per me sarebbe finita e i dettagli pratici ognuno se li risolve poi a seconda delle sue circostanze. Nella tua condizione, non solo non riuscirei, lui non se lo meriterebbe.
    Ma c’e’ un pero’.
    Non so a che punto sei del tuo cammino, per cui dai a questo mio commento il giusto perso che si da’ a un’ipotesi: hai una figlia e mentre segui le terapie necessarie per guarire, pensa se la presenza di tuo marito puo’ essere di aiuto per lei e per te, non a livello affettivo ma all’atto pratico. Senza ricostruire un rapporto che tu senti come finito (e hai assolutamente ragione!), metti tuo marito al lavoro per risolvere le cose che magari tu non hai le energie per risolvere. Potrai mollarlo dopo.
    Se invece la sua presenza ti infastidisce e non vuoi averlo tra i piedi, hai gia’ l’opinione positiva di chi ti segue nelle terapia. Fallo, senza guardarti indietro, perche’ hai una battaglia davanti a te molto piu’ importante di tenersi un codardo in casa.
    Un abbraccio enorme!! Torna a dirci come stai, mi raccomando!

  • Oldplum, 2 Dicembre 2020 @ 20:54 Rispondi

    ciao @giula, non chiamare lei. Lei non c’entra. Se non lo vuoi più tra i piedi la cosa riguarda solo te e lui. Mettilo alla porta. Vai da un avvocato e chiedi la separazione. Mi sembra che questa sia l’unica scelta possibile se vuoi davvero che esca, ovviamente,

  • Outlier, 3 Dicembre 2020 @ 15:47 Rispondi

    Ciao Ale e ciao tutte,
    questa diretta è sempre quella più attuale e vicina a me purtroppo. Il signorino non molla la presa, non mi ama, non vuole costruirsi una vita con me eppure vuole tenermi sempre lì buona.
    Non si rende conto di quanto male faccia a me. Io pensavo che stando lontani per via del Covid il mio sentimento si sarebbe in qualche modo placato e invece mi rendo conto che non è cambiato nulla.

    • alessandro pellizzari, 3 Dicembre 2020 @ 17:10 Rispondi

      Non è che non se ne rende conto non gliene frega nulla

  • Crocus, 3 Dicembre 2020 @ 17:41 Rispondi

    @Out bella, mi dispiace sentirti così :-(. Io sono d’accordo con Ale ahimé, non è che non si rende conto, semplicemente non gliene frega nulla. Ma ora come siete rimasti? E ancora di più mi dispiace che lo ami ancora… Ti mando un grosso abbraccio! ❤️

  • Love, 3 Dicembre 2020 @ 18:19 Rispondi

    Outlier….posso dirti, se vuoi una cosa che era successa a me…
    Un mattina mi salta al collo mi bacia, non con la paura solita di essere vista, ma con tranquillità…
    Pochi minuti dopo, davanti a me, saluta lui al telefono dicendo:” ciao amore.”
    Avrei dovuto scappare lì, eppure dire quanto la amavo, ed onestamente, la amo ancora, mi fa capire cosa stai dicendo.
    Ora…come credere, a tutte le cose che mi ha detto??
    Sincera con me, o con il marito?
    Oppure, brava a mentire ad entrambi?
    Mi piacerebbe sapere, se una donna sposata, e sincera con l’amante, oppure racconta anche anche all’amante bugie su bugie?

  • Vita, 3 Dicembre 2020 @ 19:26 Rispondi

    @alessandro caro, ragazze, vi leggo sempre. Questa settimana è stata più complicata, mi è piombata addosso un po’ di tristezza: appena qualcosa va storto, i miei genitori hanno avuto un po’ di problemi di salute, avverto tutta la stanchezza e la fragilità accumulata in questi mesi. La situazione generale non aiuta: una vita che non si lascia vivere. Insomma, un po’ così, qualche ferita che brucia e che mi curo. Vi abbraccio tutte.

  • Outlier, 3 Dicembre 2020 @ 21:47 Rispondi

    @Crocus cara, si sono giù effettivamente. C’è stato un momento in cui ho avuto un’opportunità di lavoro ma che poi è sfumata. Non siamo rimasti. Lui continuerebbe all’infinito con me vedendoci quando può (perché è lui quello che deve trovare la scusa) e tenendomi buona. Ma a che serve?! Cioè a me quando ci sentiamo per lavoro e poi mi dice che vorrebbe vedermi mi fa ridere perché se lo vuoi davvero ti metti in macchina e vieni da me. Anche per lui questo è un gioco. Cioè sono ancora molto legata a lui, lo amo molto. Eppure l’altra parte di lui si è mostrata già da un po’…
    Ti abbraccio molto forte anche io. Tu come stai? Come procede?

  • Outlier, 3 Dicembre 2020 @ 21:53 Rispondi

    @Love ti capisco tantissimo. Quelle scene che per strada cammina e ti prende la mano, ti bacia e stringe e poi poco prima di andare cambia atteggiamento.
    I cambi di atteggiamento è una cosa che non ho mai accettato. Fanno male all’altra persona e non è possibile fregarsene.
    Quanti gg sono che non la senti @Love?
    Anche io mi sono chiesta queste cose: come può uno che dice di amare la moglie stare insieme a me e dirmi certe cose? Sono stata davvero così ingenua?
    Ma sai una cosa @Love, poi ho smesso perché dopo 6 anni venirmi a dire che non sta con me solo perché mi ha conosciuta dopo che aveva formato famiglia mi sembrava una scusa allucinante. La realtà è che non ha le palle di scegliere: o dentro o fuori, o meglio ha scelto la comodità dell’abitudine
    Come anche nel tuo caso @Love, lei ha scelto l’abitudine e quindi è diventata brava a gestire entrambi

  • Crocus, 3 Dicembre 2020 @ 21:58 Rispondi

    @Vitaaaa, mi sei mancata ❤️. Capisco molto bene ciò che dici, quando viviamo momenti di dolore e tristezza, basta che si aggiungano nuove cose per farci in qualche modo ricadere (anche mia mamma in questo periodo ha avuto qualche problemino di salute). Però come mi insegnavi tu un po’ di tempo fa, dobbiamo lottare, la vita va avanti e sicuramente qualcosa di bello arriverà anche per noi. Ti abbraccio!

  • Crocus, 3 Dicembre 2020 @ 21:59 Rispondi

    @Love, io sono stata iper sincera con il mio amante, forse troppo. Mi dispiace per il tuo dolore, visto che la ami ancora… Ti mando un super abbraccio ❤️.

  • Ariel, 3 Dicembre 2020 @ 22:49 Rispondi

    @Vita ciao è sempre un bene e un piacere leggerti e avere tue notizie.
    Certo che mi spiace perché ovviamente i problemi di salute dei propri genitori sono sempre situazioni che umanamente prendono tanta energia e ansia e preoccupazione
    Tanto più quando già come scrivici si sta ricostruendo dentro

    Sai quando vuoi siamo apposta qui a scriverci e rispondere per darci una mano e quindi
    Fai bene a darci tue notizie e se ti sentirai scrivi di più così come ti viene spontaneo

    Non esiste un limite a farlo ,come vedi qui oltre a me ancora scriviamo noi “ vecchie” ma un modo per dare voce almaiuto che si può per caso po’ dare a chi sta in un presente ancora di vera difficoltà semplicemente perché la esperienza vissuta è più recente temporalmente

    Aiutare gli altri è aiutare se stessi perché la via della cura dura una Vita intera!!!
    Un caro abbraccione!❤️

  • Viovio, 3 Dicembre 2020 @ 23:25 Rispondi

    @Outlier conosco molto bene il tuo dolore, per smettere di sentirlo sono stata costretta a bloccarlo ovunque perché si comportava come il tuo, continuava a cercarmi incurante del male che ogni suo messaggio o telefonata causava dentro di me.
    Lui si giustificava dicendo che soffriva terribilmente senza di me, c’era sempre lui lui lui.. ha ragione @Ale, pensano solo a loro stessi e non gliene frega una beata m…… di noi.
    Bloccalo

  • Love, 4 Dicembre 2020 @ 04:59 Rispondi

    Outlier, sono quasi 20 giorni….aggiungo, che il mio lavoro, per le restrizioni, non va molto bene, e quindi, ho più tempo libero per pensare, cerco in tutti i modi di occuparlo, ma il pensiero c’è sempre, ed allora ritorno qui.
    Quando qui trovo, che sono gli uomini sono con questi atteggiamenti, sorrido e mi dico, che l’unica eccezione lho trovata io.
    Oggi ammetto, che mi stupisce, quanto anche il marito fosse manipolato, perché è riuscita, a gestire, tutte le situazioni a rischio capitare, e lui le ha sempre creduto.

    • alessandro pellizzari, 4 Dicembre 2020 @ 08:07 Rispondi

      Come i seriali maschi Scelgono una donna di riferimento struzzo che consenta loro di divertirsi in giro senza tanti effetti collaterali così la donna Seriale fa la stessa cosa

  • Vita, 4 Dicembre 2020 @ 08:04 Rispondi

    @Ariel @crocus, grazie! Siete sempre care e torno qui per leggervi ma anche per prendermi una carezza che fa sempre bene. È vero, Ariel, siamo in ricostruzione e richiede energia e determinazione. Certo, Crocus, si va avanti e si guarda avanti. Vi ho letto anche nell’altra chat, dove si parla di narcisismo. Lo avevo già scritto: io ho avuto e ho una madre narcisista, ci lavoro da un pezzo, perché la cosa che mi fa più paura, soprattutto pensando ai miei ragazzi, che io possa essere o diventare come lei e comunque credo abbia molto a che fare con quanto mi è successo e sulla ferita che ha lasciato. Però dice bene @elleelle non lo si diventa narcisisti, non alla nostra età, ci si cresce. Un abbraccio forte a tutte e ad @alessandro.

  • Azzurra, 4 Dicembre 2020 @ 08:49 Rispondi

    @Love le dinamiche sono sempre le stesse uomo o donna che sia. Anche le dinamiche di chi si innamora veramente. La cosa più difficile è accettare la realtà, cercare di non pensare soltanto a ciò che di bello c’è stato ma anche e soprattutto alla sofferenza che ci hanno procurato in particolar modo trascinando una relazione dalla quale loro hanno tratto beneficio solo per se stessi ignorando la nostra sofferenza e approfittando della nostra speranza. Venti giorni sono pochi per stare meglio l’importante è che tu abbia una forte motivazione ad uscirne e soprattutto che non usi questo silenzio per ottenere un suo cambiamento. Da quello che hai raccontato, scusami se sono dura, ma non credo che lei torni per stare solo con te semmai anche con te. Puoi decidere di viverla così oppure no, dipende da ciò che vuoi e soprattutto dipende dal tuo stato, se ti fa star male non puoi continuare perché alla lunga ti distruggerà. Un abbraccio

  • Outlier, 4 Dicembre 2020 @ 08:53 Rispondi

    Purtroppo @Viovio ci lavoro insieme e non posso bloccarlo ovunque. Un canale rimane sempre aperto e anche se è solo per lavoro il dolore resta e non passa. Sto ricominciando di nuovo da me, sono tornata indietro ma ci devo riprovare altrimenti non starò mai meglio. E’ complicato così però. Faccio una fatica disumana, veramente.

    • alessandro pellizzari, 4 Dicembre 2020 @ 12:01 Rispondi

      Il lavoro esige professionalità: se lui usa il lavoro per fare orbiting o “assedio” va messo in condizioni di non nuocere. Altro discorso se è solo un problema tuo. Se non riesci a superarlo nonostante il tempo che passa meglio contattare un esperto

  • Outlier, 4 Dicembre 2020 @ 08:55 Rispondi

    20 giorni non sono male @Love. Capisco cosa dici quando hai più tempo per pensare. Il fine settimana per me è così, mi invento 50 cose da fare per non pensare anche fosse solo ripulire casa di nuovo.
    La cosa che mi urta, perché poi quando sto così mi urta, è che non è possibile che solo noi dobbiamo stare così. E magari dipende da noi eh, per carità, che facciamo fatica ma mannaggia alla miseria non è giusto.
    Scusate, oggi gira così.

    • alessandro pellizzari, 4 Dicembre 2020 @ 12:04 Rispondi

      mi invento 50 cose da fare per non pensare

      Brava, è fondamentale non stare alla finestra a rimuginare

  • cossora, 4 Dicembre 2020 @ 09:19 Rispondi

    Capisco cosa vuoi dire @Outlier.
    Bloccalo, trova un modo. Fatti una vita tua. Se ‘soltanto’ non può fare a meno di cercarti, la presenza di un altro lo fermerà. Se è amore lo smuoverà.
    Ma devi andare oltre. Lascialo al buio, fidati.
    Se sei davvero l’unica sua luce, non sopravvivrà a lungo. Sparisci!

  • Azzurra, 4 Dicembre 2020 @ 09:19 Rispondi

    @Vita, ti leggo da tanto tempo e ti ho preso anche come esempio. Una donna come te non può essere una narcisista, dai tuoi commenti viene fuori una donna molto determinata nel non far soffrire nessuno e nel cercare di riparare i propri errori. Viene fuori un senso di responsabilità, un desiderio di essere felice e di rendere felici le persone che ami. La tua esperienza dimostra che nella vita pur avendo avuto un passato difficile, un genitore narcisista come ci hai raccontato, ognuno di noi decide consapevolmente come comportarsi. Quando si è adulti la serenità diventa una responsabilità personale, così come sei responsabile del modo in cui tratti gli altri e del modo in cui ti lasci trattare dagli altri. Bisogna dare un significato alla propria sofferenza non nascondersi dietro di questa per giustificare i propri cattivi comportamenti. Grazie Vita per aver condiviso con noi parte della tua storia. Ti ammiro davvero tanto

  • cossora, 4 Dicembre 2020 @ 09:21 Rispondi

    @Love è un’indecisa problematica. Lasciala sola. Smettila di medicarle le ferite, lascia che si dissangui. L’istinto porta tutti a salvarsi, e se sei tu la sua linfa vitale verrà lei da te.
    Ma tu devi lasciarla sola.
    Fidati!

  • Crocus, 4 Dicembre 2020 @ 09:21 Rispondi

    @Out, i cambi di atteggiamento sono una cosa allucinante e dolorosa e solo questo basterebbe per farci riflettere su chi abbiamo davanti a noi. Per tutto il resto, l’unica soluzione è staccarsi completamente da queste persone attuando un CDS iper large. Capisco @out che per te è molto più complicato. Però devi limitare i contatti solo alle cose lavorative, appena vedi che fa lo switch, semplicemente non rispondere. Sinceramente non vedo altre alternative…
    Io come sto, alti e bassi, vorrei una bacchetta magica per dimenticare in fretta tutto lo schifo in cui sono piombata, ma purtroppo tutto questo dolore me lo devo vivere fino in fondo.

    Tu sii forte, mi spiace molto sentirti così… 🙁

  • elleelle, 4 Dicembre 2020 @ 09:22 Rispondi

    Ciao @Vita,
    come va? Passata la tristezza? E’ normale, non so dove abiti ma qui nella mia zona il tempo e’ orribile e non aiuta, cosi’ come non aiutano le restrizioni da covid, la salute malferma, la solitudine e potrei continuare fino a stasera.
    Bisogna solo farsi forza e sperare che con pazienza tutti si rimetta a posto, anche se io preferirei risultati un po’ piu’ veloci!
    TI abbraccio

  • Crocus, 4 Dicembre 2020 @ 09:24 Rispondi

    @Vita, non sapevo questa cosa di tua mamma. Mi dispiace molto, non deve essere stato facile crescere con un genitore narcisista. Sei una grande donna, da come parli e da quel che racconti non credo che tu lo sia affatto. Apprezzo molto tuttavia il fatto che tu ti stia facendo tante domande a riguardo in un’ottica di proteggere i tuoi ragazzi. Un abbraccio @Vita ❤️

  • Ariel, 4 Dicembre 2020 @ 11:53 Rispondi

    @Vita cara la tua paura di “ ereditare” il Narcisismo patologico di tua madre è assolutamente normale ,naturale reazione POSITIVA
    In quanto se chiedi alla tua Psicologa e in più ti documenti autonomamente attraverso libri articoli che puoi reperire ovunque ecco che scoprirai che per il solo fatto di porti dubbi o timori che tu possa aver sviluppato una forma di NARCISIMO patologico

    Ecco che una COSTANTE che ha chi ha sviluppato il Narcisismo patologico è NON RICONOSCERLO
    NON CHIEDERSI MAI E POI MAI ,Farsi domande del tipo che ti fai tu.

    Già questo semplice fatto ESCLUDE TOTALMENTE che tu possa aver sviluppato il NARCISISMO PATOLOGICO

    Ciò che invece comunemente si è prodotta in se stesse avendo avuto un genitore con Narcisismo patologico che solitamente non viene mai riconosciuto dalla persona che crede CHE SIANO SEMPRE GLI ALTRI IN DIFETTO è che SIA SEMPRE IN DIRITTO DI OTTENERE un risarcimento dal mondo da parte di qualsiasi persona relazioni con lei o lui

    Ciò che si ha come derivato da genitore così è ciò che si chiama FERITA NARCISISTICA

    E cara@Vita gli esperti dicono che praticamente tutti noi possiamo avere una ferita narcisistica proprio per la diffusione del Narcisismo patologico in tutte le sue forme 3 livelli di impatto più o meno gravi sugli altri che ci relazionano.

    Quindi Carissima @Vita il fatto che tu faccia la tua via della cura e riscoperta della vera te stessa e di LIBERARTI DAL GANCIO a cui si agganciano le persone negative che fanno del male ecco che SICURO HAI LA CERTEZZA che NE ESCI OGNI ISTANTE UN NUOVO PASSO POSITIVO DI LIBERTÀ PER TE STESSA

    Sei in gamba perché hai capito ,infatti,che per poter scegliere cosa fare della tua vita in base ai tuoi sentiti profondi desideri
    È necessario appunto ricostruire te stessa ritrovare la tua originaria LUCE STUPENDA DI DONNA MAI SPENTA e che NESSUNO PUÒ E POTRÀ MAI SPEGNERE!!!!!

    ForzAAAAAAAA Carissima @Vita la TUA CONSAPEVOLEZZA È GRANDISSIMA e veramente vedrai quanta strada di nuove scoperte positive ti conduce già e cnondurra il tuo impegno di percorso di cura per te stessa a 360 gradi non solo terapia INDISPENSABILE,ma il fare le cose che più ti possano dare gioia
    Nella semplicità della tua nuova vita

    Un sentito caldo Abbraccione!!!!!!❤️

    • alessandro pellizzari, 4 Dicembre 2020 @ 12:17 Rispondi

      Avviso per Ariel e per chi scrive troppo: le regole sono sempre le stesse e ultimamente ho dovuto cassare molti commenti per lunghezza, dettagli privati (il lavoro di lui, dove ha la casa, identikit della moglie ripetuto in 30 messaggi diversi…) e maiuscole. Cose già dette. Mi dispiace eliminare anche lunghi periodi ma se scrivete troppo questo blog diventa illeggibile e un posto da “adepte” che parlano solo fra di loro, perché nessuno legge periodi troppo lunghi. Per esempio questo messaggio di Ariel (che non mi ascolta) dovrebbe essere la metà come lunghezza e senza maiuscole. #acasadiAle è una community aperta, non chiusa. Leggibile e istruttiva: ok agli sfoghi, ma che servano a tutti, soprattutto ai nuovi che aumentano. Sono in tantissimi a leggere senza commentare, iniziamo a stimolarli a fermarsi e contribuire, non a scappare di fronte a una lunga impiombata
      Grazie

  • Vita, 4 Dicembre 2020 @ 12:40 Rispondi

    @elleelle, @crocus, @azzurra grazie per le belle parole, le attenzioni e la cura.
    E’ come dice @elleelle: il clima generale non aiuta, l’assenza di un orizzonte, di prospettive a breve termine unite alle preoccupazioni per il lavoro e per i figli (costretti alla DAD) generano affanno e si sommano ai dispiaceri accumulati in questi mesi difficili. Quando è possibile guardo comunque avanti nella prospettiva di una ripartenza da molti punti di vista.Rispetto a mia madre, non voglio fare la vittima: sono una persona molto fortunata da tanti punti di vista, compresa la famiglia. E’ una donna difficile, seducente, egocentrica, eccessiva, in tutto. Straripa, bisogna saperla contenere. Senza voler fare psicologia spicciola, quanto abbia influito sulla mia vita e la mia persona l’ho capito con il tempo e ci lavoro da un po’. La mia determinazione, che è un tratto evidente a tutti, viene da li: per sopravviverle, cosa che non è riuscita nè a mio padre ne a mio fratello, ho dovuto tirare fuori le unghie, altrimenti ne sarei rimasta schiacciata, mi avrebbe reso la sua fotocopia. La maggior parte delle persone vede quel tratto del mio carattere, in realtà in me c’è anche una componente di fragilità: sono ancora alla ricerca dell’approvazione e delle carezze che mi sono mancate. Le ho cercate probabilmente nel posto sbagliato e ho creduto di trovarle in una persona che alla fine era assai più irrisolta di me e pure con diversi tratti narcististici (per quella coazione a ripetere che è tipica di chi è cresciuto con un narcisista), ho pensato anche di riuscire a gestirli proprio come ero riuscita gestire mia madre, ma quando è arrivata la botta finale è stato un colpo durissimo, perche ha riaperto le vecchie ferite, ha colpito il mio ego e minato la mia autostima. La verità è che io mi sono sempre cercata uomini complicati, l’unica eccezione è mio marito: lui è sano, risolto, intero e mi ama. Sposarlo e sceglierlo come il padre dei nostri tre meravigliosi ragazzi è stata la scelta migliore che ho fatto, perchè non mi sia bastato, perchè lo abbia tradito, perchè ancora abbia paura che possa non essere sufficiente a rendermi completa devo ancora capirlo del tutto ma ci sto lavorando, per proseguire con lui o da sola.

  • Vita, 4 Dicembre 2020 @ 12:43 Rispondi

    @alessandro perdonami!! ti ho letto dopo aver pubblicato. Scusa. E’ lungo anche il mio.

  • Ariel, 4 Dicembre 2020 @ 13:27 Rispondi

    @CaroAlessandro
    Sinceramente non trovo giusto che ancora e ancora te la prendi solo con me
    Mi riferisco a questo commento che non mi pareva fosse così lungo o meglio non più di MOLTI ALTRI

    Allora visto che pensi e che non ti ascolto
    VISTO CHE PURE TU USI LE MAIUSCOLE

    Visto che evidentemente ti do fastidio

    Ciao non esiste solo questo posto dove poter scrivere ed esprimersi
    Meno male!!!!

    Buona continuazione!

    • alessandro pellizzari, 4 Dicembre 2020 @ 16:21 Rispondi

      Ricorda: si chiama acasadiAle, e poi uso le maiuscole quando riprendo nelle risposte un pezzo dei vostri commenti, per distinguerli e facilitare la lettura a tutti, visto il numero dei commenti (se devo giustificarmi: non lo faccio mai ma con te, credimi, ho moooolta pazienza e ti richiamo solo quando esageri davvero). Non fare il muso come a scuola, anche perché non sono solo io a lamentarmi di certe lunghezze, la cosa è stata stigmatizzata più volte in pubblico. La gente dice che certe tue filippiche le salta di pari passo: chi scriverebbe per non essere letto? Solo chi vuole sfogarsi: va bene, ma questa non è una discarica emotiva. Cosa non capisci sulle lunghezze e l’uso delle maiuscole? Ti ho fatto passare un sacco di pipponi, trova un equilibrio. E smetti di criticare, sei così interessante quando non ti fai prendere dall’embolo del maschilismo ovunque… Vuoi andartene? Mi dispiace, lo hai annunciato più volte e sei sempre tornata… Non è più semplice seguire le regole del padrone di casa?

      Ps: smetti per favore anche di usare i commenti da approvare come una mail personale, sai che mi da fastidio, non rispondo e casso

  • maribel, 4 Dicembre 2020 @ 13:58 Rispondi

    ragazze ciao e ciao alessandro.
    faccio capolino di tanto in tanto in questi giorni faticosi per orari, lavoro, spostamenti e chiusure…..
    vi leggo tutte e vorrei abbracciare virtualmente @giulia di cui ho letto poco fa la storia. grande donna, Giulia, coraggiosa e fiera. Pensa soprattutto a te stessa adesso, sei una combattente e ti ammiro tantissimo. Il tuo omuncolo non ha il coraggio di lasciarti perchè adesso ne uscirebbe come un pezzente davanti al mondo. Se riesci ancora a tollerarlo come essere umano minus habens, lascialo vivacchiare dove si trova, ignoralo e pensa alla tua rinascita e alle tue cure, con tutta l’energia che hai. Poi però promettimi, appena possibile e appena ne avrai voglia tu, di dargli una memorabile pedata nel sedere! ti abbraccio forte forte!!
    Un abbraccio a tutte!!!

  • Love, 4 Dicembre 2020 @ 16:56 Rispondi

    Cossora….ti garantisco che lho fatto…e nonostante il vuoto che ho, non la sto cercando, e questo perché ritengo di avere una famiglia vicino che è uno spettacolo

  • Oldplum, 4 Dicembre 2020 @ 18:39 Rispondi

    caro @Love, ti leggo da molto e credo di averti anche risposto in passato. Ho continuato a leggerti e la mia impressione è che tu sia da un lato molto sensibile e con un animo un po’ femminile, dall’altro molto insicuro. Io mi rendo conto che questa donna ha un valore speciale per te. Mi rendo anche conto che lei ci gioca. Magari lo fa inconsapevolmente ma lo fa.
    Lei adora averti perchè sei nutrimento puro per la sua vanità, per la sua autostima. Tu invece vieni dissanguato dalla confusione che le sue parole e i suoi atteggiamenti ambivalenti creano tutto intorno a te.
    Ho fatto anche io la stessa cosa anni fa’, te l’ho raccontato.
    ho trattato un uomo, un ragazzo libero, come lei sta trattando te. Io ero nutrita dal suo amore, lo stesso che non avevo mai provato con quella forza. Provocavo distacchi che erano utili , mi rendevo conto poi, a verificare il suo grado di attaccamento a me. Non era una cosa conscia. Era una malattia, a mio parere.
    Vuoi un consiglio? Ti è già stato dato ma lo ripeto. Lasciala. Bloccala, Lasciala sola. Inizia a non risponderle e falle arrivare la voce da conoscenze comuni che l’hai amata tanto ma non la ami più.
    Dovresti non amarla più davvero, sai? E se viene da te, cacciala . Non una parola.
    Questa è la prova del 9. Se molla, non ti avrebbe mai preso. E per non mollare intendo che deve mollare suo marito, farlo.
    a proposito….sei sicuro di volerla nella vita reale? io ci penserei mooooolto bene .

  • Outlier, 4 Dicembre 2020 @ 19:38 Rispondi

    @Cossy bella è quello che ho deciso di fare. Mi sono messa post it ovunque in casa per ricordarmi un sacco di cose. Ti abbraccio

  • Outlier, 4 Dicembre 2020 @ 19:41 Rispondi

    @Crocus bella ti capisco, ci vorrebbe davvero la spugna magica. Tu però sei una forza e sono convinta che presto ne uscirai…
    Ti stringo forte

  • Love, 4 Dicembre 2020 @ 22:41 Rispondi

    Oldplum….ho fatto ciò che mi avete detto, vi ho ascoltato, è bloccata dovunque, e da me non viene più.
    Hai ragione, sulla mia descrizione, ma lho lasciata con decisione, forse, è la prima decisione che prendo, in modo deciso.
    Posso chiederti, cosa è successo, con il tuo amante?
    Lhai lasciato tu, o lui?

  • Crocus, 4 Dicembre 2020 @ 22:43 Rispondi

    @Out, sto lottando senza sosta! Devo uscirne per forza! Non esiste proprio che un essere immondo come il mio ex monopolizzi la mia vita.

    Spero con tutto il cuore bella @Out che anche tu possa uscirne il prima possibile… Non mollare!

  • Love, 5 Dicembre 2020 @ 10:52 Rispondi

    Vi aggiorno, è tornata, e….vi faccio ridere…
    “potrebbe esistere, e continuare un rapporto di amicizia…”
    Risposta mia “se non le dispiace gradirei, che non ritornasse!!”
    Se ne andata, e spero abbia capito.
    Grazie a tutte

    • alessandro pellizzari, 5 Dicembre 2020 @ 11:57 Rispondi

      ci riproverà. Non le costa nulla, no ha dignità e soprattutto non rispetta la tua. Risponde solo a suoi egoistici bisogni

  • Oldplum, 5 Dicembre 2020 @ 11:33 Rispondi

    Mi lasciò lui. Fece bene. Non mi ha mai più parlato. Sono rimasta bloccata ovunque per oltre 13 anni.

  • Azzurra, 5 Dicembre 2020 @ 12:11 Rispondi

    @Love, amicizia…. mi fa una rabbia questa qui che non hai idea. È una grande egoista. L’amicizia non può esserci se una delle due persone coinvolte è molto innamorata, tu lo sei e lei lo sa. Non rispetta te e i tuoi sentimenti, pensa solo a sé stessa. Chi se ne esce con la favola dell’amicizia è incommentabile. Il mio lo fece una volta soltanto e quando sentii quella frase ” ma non possiamo essere amici” mi fece un male incredibile e chiusi io per un bel po’. Poi torno’ lui questa cosa non me la disse più perché si accorse che provai un profondo sdegno, poi fece altro ma questa è un’altra storia. Penso che sia arrivato per te il momento di pensare seriamente di chiudere, impegnati come stiamo facendo tutte noi. Farà bene al tuo cuore e anche alla tua salute credimi. Un abbraccio

  • Rosa, 5 Dicembre 2020 @ 12:36 Rispondi

    @Love, anche a me ha proposto di rimanere “buoni amici” è l’ultima carta che si giocano per non perdere i benefit che un rapporto a perdere (parlo dal ms. Punto di vista) comporta.
    Sono solo dei grandi egoisti.
    Resisti sulla tua linea. Deve sentire il pavimento che le manca da sotto i piedi. Solo così avrai la sua risposta definitiva. Come io ho avuto la mia.
    Non si schiodano. E di conseguenza, non è amore. Non ti accontentare.

  • Outlier, 5 Dicembre 2020 @ 12:55 Rispondi

    @Love sei stato un grande! Ma sai qual è la cosa più figa? È che le hai dato del lei! Mitico

  • Crocus, 5 Dicembre 2020 @ 14:43 Rispondi

    @Love, sei stato un ganzo! Numero 1! Continua così! Un abbraccio!

  • Nina, 5 Dicembre 2020 @ 15:50 Rispondi

    @love mi fa incazzare questa tua lei che non hai idea.. perché mi sa davvero di una furbastra gattamorta, che sente i tuoi sentimenti e la tua pulizia e nobiltà d’animo e ne approfitta. Potresti davvero anche tu iniziare a fare un elenco delle cose che ami di lei e di quelle che ti fanno soffrire..non è davvero giusto che si senta la principessa sul pisello!!! Soprattutto se il pisello é tuo! @ale perdonami battutaccia!!!

  • Oldplum, 5 Dicembre 2020 @ 21:11 Rispondi

    La storia dell’amicizia..il mio ex mi diceva non saremmo mai potuti essere amici. O insieme o separati per sempre. Ha ragione. Come ho già avuto modo di dire l’amicizia richiede un impegno e una dedizione pari, se non superiore, all’amore. Un amico lo chiamo alle 3 di notte e mi risponde. Lo posso chiamare per un caffè alla luce del sole. Ci passeggio in centro.
    Un amico, sopratutto lo stimo.

  • Viovio, 5 Dicembre 2020 @ 22:48 Rispondi

    Ciao @ragazze @Ale stasera sono entrata nella nostra chat, quella di una app apposita che utilizzavanmoper sentirci perché avevo nostalgia(lui è bloccato però ci sono le ultime conversazioni); la rabbia è scemata ma è riapparsa la malinconia, la voglia di sentirlo e di abbracciarlo non so spiegarmelo, però sono due giorni che mi manca tantissimo. Ho visto che non si collega da più di una settimana, lo so non devo fare orbiting ma il fatto che non si colleghi da tanto mi fa capire che ha accettato la mia chiusura e che non sono importante per lui. Razionalmente parlando l’ho sempre saputo, dopo 4 anni avrebbe fatto qualcosa di concreto invece di tutte le chiacchiere millantate per avermi come amante, però ci sono rimasta male lo stesso. Che vi devo dire… è dura caxxo… ma quanto durerà ancora questa sofferenza?!? Stasera sono proprio out scusate. Vi abbraccio tutte

  • Stella2, 6 Dicembre 2020 @ 00:22 Rispondi

    @Viovio non ti devi scusare di questo sfogo, siamo qui apposta! Sei fortissima che resisti a non scrivergli.
    Non è detto che perché non entra da una settimana, allora vuol dire che abbia accettato la tua chiusura. Potrebbe benissimo tornare alla carica. Il problema vero è che abbia accettato di viverti solo nei ritagli di tempo, di farti fare l’amante. So che è dura da accettare, lo è anche per me. In questi giorni sei un po’ malinconica e va bene. È un sentimento da accettare e da vivere appieno, da ascoltare. È anche un momento che ti permette di prendere consapevolezza, credo, di quello che vuole lui veramente, cioè che il suo desiderio non incontra il tuo. Puoi ripensare a tutta la vostra storia e nonostante tutto quello che è stato, lui preferisce rimanere là. Si soffre, ma magari questo periodo ti aiuta anche a prendere sempre più le distanze da lui. Magari un giorno tornerà con le carte del divorzio. Ma quel giorno non è oggi. Scusami se sono stata diretta. Vorrei poterti abbracciare. Un bacio

  • Crocus, 6 Dicembre 2020 @ 07:37 Rispondi

    @Viovio noooooo. Questa sofferenza purtroppo dura parecchio, secondo me per farla passare del tutto e per raggiungere l’indifferenza totale un annetto buono ci vuole tutto. Non sono così convinta che abbia accettato la tua chiusura, il tuo mi sembra uno che tra un po’ ritorna alla carica. Però in tal caso ovviamente dipenderà tutto da te. È un attimo ricascarci. Quando ti viene la nostalgia, pensa a tutte le bugie che ti raccontava, a come fingeva a casa come se nulla fosse e vedrai che ti passa in un attimo ;). Sto provando a sdrammatizzare, ma so perfettamente come ti senti e soprattutto so quanto fa male. Ti stringo forte amica, ti voglio bene, un bacione! ❤️

  • Giovanna, 6 Dicembre 2020 @ 08:23 Rispondi

    Caro Alessandro, è la prima volta che trovo il coraggio di scrivere spinta dal bisogno di ricevere un tuo consiglio. La mia storia con lui (un mio collega) comincia 6 anni fa. Storia non cercata ma arrivata dopo un lungo periodo di crisi con il mio ex compagno da cui ho avuto due meravigliosi bambini. Dopo 2 anni di amantato e lacrime decido, io, di lasciare il mio ex compagno (lui d’accordo perché non ci sopportavano più ed era diventata una situazione invivibile, soprattutto per i bambini). È stato un momento molto doloroso ma necessario. Ma non nego che questa scelta è stata sicuramente influenzata dall’esistenza del collega di cui ero innamorata e con cui continuavo ad avere una relazione clandestina. Mentre io vivevo questo difficile momento familiare, il mio collega (in crisi anche lui, mai sposato, niente figli, mai convissuto con lei – lui non ha mai voluto) ne viveva un altro altrettanto difficile con la sua compagna che si ammalava di tumore. Crolla il nostro sogno, ma andiamo avanti tra lacrime e sofferenza. L’amore che proviamo è così intenso da non impedirci di continuare la nostra relazione. Passano gli anni e tutto rimane in stand-by. La sua compagna, con la sua malattia da tenere sotto controllo ma che ha superato. Io con i miei bambini, ed un buon rapporto con il mio ex con il quale condividiamo la normalità per il bene dei nostri bambini. Il mio collega, che non fa nessun passo in avanti o all’indietro. Finché 2 settimane fa discutiamo e da quel momento cala il silenzio. Lui sa bene quanto io voglia dare dignità alla nostra storia, ma quando gliene parlo, lui mi lascia intendere che la situazione è questa e non si cambia. Io divento matta perché penso che non ha il coraggio di dare una svolta alla sua vita che, peraltro, non implica una “separazione” perché non è sposato, non convive e non ha figli.
    Adesso sono convinta e consapevole di essere arrivata al punto di svolta che si chiama fine. Ma, in cuor mio, non ne sono sicura. Lavorando insieme ci vediamo sempre, ma io tiro dritto senza salutarlo. E anche lui sta iniziando a essere sfuggente, salvo poi “controllarci” a vicenda su WhatsApp.
    So che le opinioni potrebbero essere scontate, ma ne ho profondamente bisogno. Ti prego di aiutarmi ad uscirne, in un modo o nell’altro devo farcela. Aspetto una tua cara risposta

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2020 @ 12:19 Rispondi

      In effetti non ha impedimenti tali da non sceglierti. Se non ti sceglie banalmente non ti ama, non sei importante abbastanza

  • Giovanna, 6 Dicembre 2020 @ 08:45 Rispondi

    Scusa Alessandro, mi sono accorta solo ora dell’avviso di non scrivere post lunghi e purtroppo il mio lo è. Ti chiedo scusa ma era la prima volta che scrivevo. Spero di ricevere una tua risposta. Grazie davvero.

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2020 @ 12:19 Rispondi

      Pe rla prima volta va bene

  • cossora, 6 Dicembre 2020 @ 09:04 Rispondi

    @Viovio una persona che accetta la chiusra e non viene a romperti gli zebedei è una persona che ha rispetto. Per la quale puoi essere stata importante ma che capisce di non dover coinvolgere in falsi tira e molla a vuoto.
    Prendere una decisione non significa buttare il passato nel gabinetto. Significa archiviarlo.
    Io (è un paragone forzato, ci sono stata solo 4 mesi e non 4 anni) non ho mai più inviato ne pubblicato ne fatto allusioni che l’uomo che ho frequentato da liberi potrebbe interpretare come rivolte a lui.
    Non so se ha già girato pagina o se soffre come un cane. Ma so che io non sono una pagliaccia.

  • cossora, 6 Dicembre 2020 @ 09:06 Rispondi

    @Viovio la sofferenza ha una sua permanenza indipendente per tutti. Dopodichè è una nostra scelta ospitarla nella nostra vita o iniziare a ‘farle le valigie’.

  • Azzurra, 6 Dicembre 2020 @ 12:55 Rispondi

    @Viovio anche io in questi giorni sto vivendo momenti così… penso sia normale soprattutto quando inizi a vedere che anche lui accetta questa situazione. È come avere la risposta alla domanda che ci siamo sempre poste : mi ama davvero? La risposta credo sia nel loro accettare di non averci più. Nel non sentire la nostra mancanza. Dobbiamo essere forti cara Viovio. Ti sono vicina ❤️

  • Giovanna, 6 Dicembre 2020 @ 13:14 Rispondi

    Non succederà più, scusami ancora e grazie per avermi risposto.

  • Giovanna, 6 Dicembre 2020 @ 13:17 Rispondi

    @Alessandro…eppure è molto evidente che mi ama(-va?). So che sta soffrendo adesso, come sto soffrendo io. Ma davvero non so darmi più spiegazioni. L’unica ragione è che lui non voglia far soffrire lei, per paura che possa essere devastante per la sua salute e per i rischi connessi

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2020 @ 17:27 Rispondi

      In ogni caso ha scelto e non ha scelto te. Soffre? Non si soffre per amore

  • Viovio, 6 Dicembre 2020 @ 15:07 Rispondi

    @Stellina il tuo abbraccio lo prendo più che volentieri 🙂 grazie per le tue parole, sei molto matura per la tua età oltre ad esprimere tanta dolcezza. Quello che dici è tutto vero e ne sono pienamente consapevole, però quando vado in crisi ho bisogno che qualcuno me lo ricordi.
    Non mi aspettavo di reagire in quel modo alla scoperta di un dettaglio stupido(non è certo una chat a dare importanza ad un rapporto), anche perché se avesse voluto stare con me non avrebbe perso tempo. Credevo di stare meglio invece sono ancora vulnerabile, imparerò ad affrontare questi momenti e a superarli con tanta pazienza (purtroppo ne ho poca), mi pare di capire non ci siano altre alternative.
    Un bacione cara @Stella2

  • Ariel, 6 Dicembre 2020 @ 15:08 Rispondi

    @Giovanna
    Benvenuto,purtroppo dal tuo racconto emerge a caratteri Maiuscoli cubitali e pure in grassetto che lui in te cercava solo scopate e punto.
    Okkei vogliamo condirle come più ci piace per rendere accettabile da parte di se stesse che noi si cercava altro semplicemente perché eri sinceramente innamorata
    ,ma quest ‘ uomo va esattamente archiviato proprio come carta straccia unta del solito deja vu che non mi sta concesso qui ribadire un timido richiamo al vero motivo di base per cui certi uomini si comportano così cialtroni insomma spero che acasadiAle sia permessa la parola Maschilismo e pure bieco

    Ecco la vera ancestrale ragione che spiega pure il suo orbiting sul social
    Certo anche tu per adesso lo dai ma tu Cara sei mossa da Amore vero e sgomento per tutto ciò che hai vissuto finora di veramente doloroso come la separazione da tuo compagno voi avete pure figli e poi questa specie indefinita di uomo inzuppante …….il biscottino

    Ino ,perché rispecchia il suo grado di sensibilità e rispetto verso di te.

    Sei una Grande Donna che sei capace di distinguere quando è il caso di chiudere e guardare solo che avanti vivere tutta una altra NUOVA VITA

    E lui lascialo ai suoi facili uomini rumori silenzi che vadi la dov’è non batte il sole….!!!

  • Viovio, 6 Dicembre 2020 @ 15:18 Rispondi

    @Crocus la tua carica mi fa sempre sorridere, pensare a quello che hai passato e nonostante tutto riesci ad infondere energia positiva: grazie grazie grazie! Ieri sera avevo bisogno di sfogarmi e ho scritto di impulso, oggi ho cominciato a metabolizzare e rimango comunque ferma nella mia decisione: col caxxo che rifaccio l’amante!!!
    Stamattina quando mi sono svegliata mi sono detta: ieri sera e’ stata proprio una seratina di m…. vediamo di migliorare almeno questa giornata!
    Ci sto provando @Crocus 🙂

  • Viovio, 6 Dicembre 2020 @ 15:27 Rispondi

    @Cossora se sai di non voler cambiare la situazione e non ti fai più sentire è una forma di rispetto, convengo su tutta la linea. Lui ha interrotto diversi miei cds, facendomi arrabbiare tantissimo, sarò contraddittoria ma ieri sera ho avuto un attimo di smarrimento nel scoprire che non si collegava da diverso tempo. Magari mi sto solamente facendo un film in testa, vorrei solamente riuscire a non essere così vulnerabile.
    Ricordo di aver letto che il tuo ex diceva non ti avrebbe cercato se te ne fossi andata, ma non potevi chiedergli di respingerti se fossi tornata sui tuoi passi. Come reagivi al suo silenzio?

  • Giovanna, 6 Dicembre 2020 @ 17:34 Rispondi

    Scusami Alessandro, cosa intendi per “non si soffre per amore”?

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2020 @ 20:32 Rispondi

      che l’amore non deve dare sofferenza e squilibri, altrimenti è amore unilaterale: uno soffre e l’altro fa soffrire

  • Giovanna, 6 Dicembre 2020 @ 17:37 Rispondi

    @Ariel grazie per la tua, anche se dolorosa, analisi della situazione. Sono profondamente delusa. Dovrò metabolizzare questo colpo. Non me la aspettavo questa fine. Non così.

  • cossora, 6 Dicembre 2020 @ 18:37 Rispondi

    @Viovio al suo silenzio reagivo stando malissimo. L’amore per una persona può diventare violento se lo usi contro te stessa. Un bel giorno di giugno (ma dopo due anni di cui 18 mesi di tira e molla e 4 del primo lockdown) quando il mondo ha ripreso a vedere una luce, anche io mi sono data la possibilità di inizare di nuovo.
    L’ho deciso per la prima volta sul serio. Non un chiodo ma una vera possibilità.
    Io non so come vivi tu, ma io non mi sono mai chiusa alla vita, ho deciso ‘da ora in poi, ciò che arriva e mi piace me lo vivo con la seria possibilità che entri a far parte davvero della mia vita’.
    Io al mio ex gli ho sempre tenuto il posto d’onore. L’ho sempre amato.
    Ho deciso che era ora di dare la possibilità alla vita di stupirmi con qualcun altro.
    Durata poco, ma a me è servita. Lo amo, ma non ci muoio.
    Tornasse domani, vorrei vivere insieme il resto dei nostri giorni, ma può anche arrivare qualcun altro e portarmi via con uno sguardo.
    Quel che voglio dire è che tutto è davvero possibile. Basta crederci!

  • Dispersa, 6 Dicembre 2020 @ 18:49 Rispondi

    Vero @Cossora… La sofferenza dopo un tot di tempo la portiamo avanti noi, per ns scelta… Come certe ns scelte di rimanere in un rapporto non sano!!
    A volte mi sento risolta, ma cercando ancora di etichettato, vederlo a volte come un uomo con certi principi e in altri come un uomo senza cuore, dovrebbe farmi capire che il problema non è lui… Ma è mio!!

  • cossora, 6 Dicembre 2020 @ 21:06 Rispondi

    La sofferenza e anche la rabbia @Dispersa. Portare avanti qualcosa senza che ci siano più fattori che la alimentano è perseverare in una battaglia personale che non è più ne lucida ne realistica. Chi dopo un anno senza contatti ogni volta si scalda come ne fosse uscita ieri.. ha dei mostri ancora vivi dentro, e questo fa intuire che forse quei mostri non erano ‘colpa’ del cialtrone di turno. Forse il cialtrone li ha solo svegliati. Ma se andandosene non sono spariti.. io una domandina me la farei.
    Non sei d’accordo?

  • Viovio, 6 Dicembre 2020 @ 21:30 Rispondi

    @Cossora “tutto è davvero possibile basta crederci” hai proprio ragione. Sono un po’ confusa, temo di aver nostalgia di Jekyll in questi giorni per questo ho reagito male quando ho controllato la chat. Se dovesse tornare con la separazione in mano mi metterebbe ancora più in crisi perché il suo lato Hyde non mi piace per niente, sa fingere come un attore da Oscar e certe cose oltre a far riflettere lasciano il segno. In questo momento voglio ritrovare la mia serenità a prescindere da lui, ma soprattutto (e su questo non transigo) mai più amanti. Ti abbraccio cara @Cossy

  • Viovio, 6 Dicembre 2020 @ 21:39 Rispondi

    @Azzurra grazie per il tuo pensiero è dura però ce la si fa, bisogna riuscirci 🙂
    Per fortuna ho trovato questo posto, dove una parola di conforto, poter sdrammatizzare e perché no pure una tirata di orecchie sono un tocca sana.
    Oggi come stai?

  • Stella2, 6 Dicembre 2020 @ 21:40 Rispondi

    @Viovio, ti ringrazio per la considerazione che hai di me di persona dolce e matura. Credo però che sia facile dare consigli quando si è esterni alla storia 🙂 io da tua amica esterna cerco di consigliarti quello che vorrei dicessero a me e che dovrei fare io. È normalissimo avere un periodo down, non ti devi sentire scoraggiata per questo. E penso nemmeno pensare che a lui non freghi niente di te. Mi pare che ti abbia dato il tormento per un bel po’, ora che sembra ti stia dando una tregua ti manca… è fisiologico e comprensibile 🙂 potrebbe avere finalmente, come dice @Cossora, deciso di darti il rispetto che meriti, non cercandoti più in modo ossessivo, oppure, come fanno un po’ tutti, tornerà comunque. Se non ti cercherà più, vorrà dire che è una persona corretta, che ti vuole bene e che ti rispetta. Ci aggiornerai 🙂 nel frattempo, prenditi cura di te stessa, cerca di prenderti cura di te anche facendo le piccole cose che ti fanno stare bene. E siamo sempre qui per ricordartelo! Un bacione

  • Crocus, 7 Dicembre 2020 @ 00:18 Rispondi

    @Viovio, “pensare a quello che hai passato e nonostante tutti infondi energia positiva” grazie di cuore per queste parole. E prenditela tutta questa energia, sarei molto felice se sapessi che ti aiuta in qualche modo a superare i tuoi momenti difficili. Un abbraccio amica ❤️

  • Azzurra, 7 Dicembre 2020 @ 09:24 Rispondi

    @Viovio diciamo che sembro un soldatino : faccio per bene tutti i compiti che mi sono assegnata. Pur stando a casa causa maltempo mi riempio la giornata di tutto ciò che mi aiuta a non pensare troppo. Poi davvero stare qui è un toccasana, ieri sera ho ascoltato la diretta di @Alessandro e pensavo che ascoltarlo mi fa star bene, perché ha un modo di dire ciò che pensa, su questi cialtroni, tra il comico e il serio prendendoli anche in giro che mi strappa sempre una risata. Quanta verità nelle sue parole, ci rido su ma è incredibile quanto sia vero tutto ciò che dice e quanto ci lasci a bocca aperta quando poi si avvera tutto ciò che predice!! Grazie @Alessandro, sei l’amico che avrei voluto al mio fianco quando ero in fondo al tunnel ma sono stata fortunata cmq ad averti “incontrato” quando ho deciso di uscirne, il modo in cui farlo me lo hai suggerito tu! In più tutte le amiche del blog sono davvero fondamentali per sentirsi comprese, per non sentirsi sole e anche per essere bonariamente cazziate come si dice dalle mie parti! Grazie di cuore❤️

    • alessandro pellizzari, 7 Dicembre 2020 @ 11:33 Rispondi

      davvero stare qui è un toccasana, ieri sera ho ascoltato la diretta di @Alessandro e pensavo che ascoltarlo mi fa star bene, perché ha un modo di dire ciò che pensa, su questi cialtroni, tra il comico e il serio prendendoli anche in giro che mi strappa sempre una risata. Quanta verità nelle sue parole, ci rido su ma è incredibile quanto sia vero tutto ciò che dice e quanto ci lasci a bocca aperta quando poi si avvera tutto ciò che predice!! Grazie @Alessandro, sei l’amico che avrei voluto al mio fianco quando ero in fondo al tunnel ma sono stata fortunata cmq ad averti “incontrato” quando ho deciso di uscirne, il modo in cui farlo me lo hai suggerito tu! In più tutte le amiche del blog sono davvero fondamentali per sentirsi comprese, per non sentirsi sole e anche per essere bonariamente cazziate come si dice dalle mie parti! Grazie di cuore❤️

      È così bella che la pubblico

  • Viovio, 7 Dicembre 2020 @ 11:17 Rispondi

    @Crocus la tua energia arriva eccome! E in questo momento mi sta aiutando tanto, spero veramente di poterti ringraziare di persona un giorno.
    Oggi va meglio (se così si può dire), la tristezza è passata ed è ritornata la rabbia ahahaha ho deciso di smettere di respingere questi sentimenti e di affrontarli, credo siano tutte fasi inevitabilmente al termine di una storia; nel frattempo mi tengo impegnata, il periodo non aiuta(feste,restrizioni covid) però mi rimbocco le maniche e vivo la giornata: oggi mi sento meglio, mi focalizzo su questo e non penso a domani.
    Grazie amica cara, sei proprio un tesoro

  • Crocus, 7 Dicembre 2020 @ 17:32 Rispondi

    @Viovio, rabbia e tristezza si alternano in questi periodi post traumatici. È normale purtroppo. Arriverà il giorno in cui riusciremo a ritrovare di nuovo il nostro equilibrio, ad essere felici, ad amare ed essere amate (e non “amate ma”).

    Non devi ringraziarmi bella, il più bel ringraziamento per me sarà saperti felice e in pace con te stessa. Sono felice se le mie parole ti sono di aiuto, siamo qui anche per questo. Un bacione ❤️

  • Annushka, 18 Dicembre 2020 @ 13:49 Rispondi

    E se lui mi dice che non lascerà mai sua moglie e che la ama…?
    Buongiorno, mi presento sono amante da 2 anni di un uomo accompagnato e convivente con una donna più grande di lui di 12 anni e hanno una figlia di 14 anni. La storia è iniziata perché lavoriamo nello stesso stabilimento e lui dopo tanti giorni di giochi di sguardi mi ha approcciata. All’inizio, iprimi mesi di “fidanzamento” ero ignara del fatto lui conviveva. Lui mi diceva di essere single e mi ha chiesto esclusività ma poi un giorno mi confessa di convivere con la madre di sua figlia che lui chiama “moglie”, anche se non sono sposati. Io sono una figlia di divorzio per colpa delle scappatelle di mio padre e non avrei mai voluto trovarmi in questa situazione ma mi sono innamorata di lui… ho fatto fase no contact per 2 mesi poi lui prepotentemente è venuto a riprendermi…e da innamorata ci sono ricascata. Sono passati così un anno e mezzo, lui viene da me una volta alla settimana ma ci vediamo anche per colazione perché lavoriamo nello stesso posto, praticamente ci vediamo tutti i giorni. Ma Ultimamente ho iniziato a accusare stanchezza da questa situazione perché lo vorrei più mio, anche se da un anno lui mi dice che devo trovarmi un altro e sarà felice se troverò un bravo ragazzo per me. La scorsa settimana gli ho confessato che sono arrivata a una fase in cui vorrei di più di amicizia e sesso e lui mi dice che ama sua moglie( lei oggettivamente brutta) e che io gli piaccio e se fosse libero sarei io sua donna ma lui è già impegnato per la vita e se e quando mi troverò un ragazzo per me, lui non sarà geloso perché vuole la mia felicità.
    Cosa devo fare? Se non ho motivi più ne speranza a frequentarlo, non ho stimoli così….lui continua a cercarmi “amo” di qua e di là. Non so se ha senso di fare altro no contact o lasciarlo a voce visto che lui ha scelto. Mi sembra che lui non è onesto con se stesso e con me del tutto. Ma non posso cambiare la sua testa e le sue idee. Certo mi rendo conto che lui ha tutto, lo vedo felice così ma è un egoista. Non so come reagire adesso, mi rimbombano in testa le parole che la ama( l’ha sempre tradita), voglio lasciarlo forse mi manca il coraggio. Datemi un vostro consiglio, faccio silenzio o comunico che io mi fermo qui?

    • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2020 @ 15:13 Rispondi

      Che cialtrone uno che dice di essere single e poi dice di amare la moglie che in più non lascerà mai. Ci credo. Perché lasciarla quando può cornificarla vendendosi cine single. Cara, altro che esclusiva! Questo seriale magari non è fedele manco a te. E non ama lei (chi tradisce non ama più) ma manco te. Scappa e rifatti una vita. Fatti aiutare da un esperto e leggi i commenti delle altre

  • cossora, 18 Dicembre 2020 @ 15:34 Rispondi

    @Annushka ciao.. io ti consiglierei di fare la cosa che ti costa meno, proprio caratterialmente, cosa saresti più portata a fare?
    Cercando di non affaticarti troppo.
    Hai tutte le carte in mano, non ci sono incognite.
    A seconda di come sei, puoi:
    a.non cagartelo più (opzione migliore in assoluto)
    b.fargli un pippone (occhio che se lo fai con un minimo di aspettativa perdi autostima)
    c.coprirlo di insulti (giusto come sfogo, ma potrebbe offenderti -non mi sembra un mostro di intelligenza- vista la sfacciataggine)

  • Ariel, 18 Dicembre 2020 @ 16:34 Rispondi

    @Annushka
    Hai vissuto la relazione con un seriale CIALTRONZO e cioè un uomo che mente SEMPRE
    A partire dal suo presentarsi come single per poi invece dirti del suo legame famigliare di compagna e figlia

    Inutile che resti in una relazione tossica e cioè dove lui ti ha sfruttata fregandotene dei tuoi sentimenti

    Non occorre che tu gli dica più nulla
    Fai il Cds ignoralo sul lavoro solo contatti brevi e esclusivamente lavorativi
    E sicuro per riuscire a uscirne dentro te stessa meglio anzi molto ben consigliato da @CaroAlessandro un percorso di sostegno terapeutico occorre soprattutto in questi casi come il tuo di relazione così da un vero CIALTRONZO

    Forza ce la fai sicuro piano piano a uscirne libera dentro te stessa
    Se avrai voglia leggi i nostri commenti e scrivi se ti viene da farlo potrai sicuro trovare risposte valide da ognuna di noi
    Segui anche le video dirette che fa @CaroAlessandro già da stasera su sua pagina Facebook e poi anche nei giorni subito a seguire puoi vederla in differita anche qui sul Blog

    Credo che anche le video dirette possano aiutarti tanto in questa prima fase di tua via della cura per amare te stessa.
    Benvenuta Annushka!

  • Azzurra, 18 Dicembre 2020 @ 16:48 Rispondi

    @Annushka già il fatto che ti abbia mentito su una cosa così importante la dice lunga. È stato veramente un bel biglietto da visita il suo. Poi continua a mentire dicendoti che ama la moglie, se l’ha sempre tradita di che amore parliamo? Credo che sia un modo per dirti : io la amo perciò non ti aspettare nulla da me. “Se fossi libero saresti la mia donna ma visto che sono già impegnato…” che cosa ti aspetti da uno che parla così? Se ti aspetti che la lasci per stare con te ti condannerai da sola a vita all’infelicita’ e non potrai mai fargliene una colpa perché lui ti aveva avvisata

  • Orsa, 18 Dicembre 2020 @ 16:49 Rispondi

    @ Annushka questa moglie – non moglie , più vecchia di lui e anche oggettivamente brutta è proprio fortunata ad avere un uomo che, dopo aver fatto sesso con un’altra, dichiara di amarla e che non la lascerà mail. Sì, sì, proprio fortunata! Scappa finche sei in tempo !

  • Oldplum, 18 Dicembre 2020 @ 17:42 Rispondi

    @annuska da come descrivi la cosa mi pare tutto molto chiaro. Che la sua compagna sia bella o brutta, più vecchia o meno il fatto è che lui sceglie di stare (per motivi tutti suoi) con lei.
    Tu sei una dolce parentesi che si è concesso e se ti dice “vai con un altro, sarei contento” lo dice perché non solo non teme di perderti (perdona la franchezza) ma vuole perderti.
    Posto questo fatto mi pare di capire che tu sia libera e di sicuro potrai trovare molto meglio di un uomo che dice di amare (e guarda che ne è convinto) una donna che tradisce da anni.
    Io considererei questa “perdita” una grande fortuna.
    Tutto dipende sempre dal modo in cui lo guardi.
    Cambia il punto di vista, vedrai ti sarà facile andare avanti per il meglio

    • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2020 @ 19:00 Rispondi

      Ma quando mai un uomo spinge la sua donna ad andare con un altro?

  • Orsa, 18 Dicembre 2020 @ 19:11 Rispondi

    @ Oldplum come può l’ex di @Giovanna essere convinto di amare la moglie pur tradendola? Insomma, dentro di sé saprà bene che la tradisce e che se rimane con lei è perché ci saranno altri mille motivi. Ma essere convinto di amarla? Come può essere convinto di amarla? Chi ama non tradisce.

  • Orsa, 18 Dicembre 2020 @ 19:20 Rispondi

    @ Pardon, l’amante di Annushka, non di @Giovanna!!

  • Crocus, 18 Dicembre 2020 @ 19:27 Rispondi

    @Annushka, se nella maggior parte dei casi lui mente sul sentimento nei nostri confronti, nel tuo caso, da quel che racconti, non sta manco mentendo, te lo dice chiaramente che ama sua moglie (poi che sia veramente così, dubito fortemente) però intendevo dire che te lo ha comunicato chiaro e tondo quindi già solo questo dovrebbe bastarti per staccarti. In più, ti dice in maniera schietta di trovarti un altro uomo (pronto?!). Terribile questa cosa. Inoltre ti ha mentito all’inizio dicendoti che è single… Last, but not least, se posso darti un consiglio spassionato, non menzionare mai l’aspetto fisico della moglie, non ti/ci fa onore a noi come donne in generale. Se si trattasse di criticare i suoi comportamenti nei nostri confronti allora si (io l’ho criticata ampiamente ma perché mi ha rovinata) però il brutto/bello io non lo toccherei mai come argomento. Per concludere ti dico “scappa subito”, un uomo così vale ZERO, anzi pure meno di zero.

  • Annushka, 18 Dicembre 2020 @ 20:08 Rispondi

    Non credo neanche io che lui voglia che io vada con un altro.Può sembrare assurdo ma è possessivo e schizzinoso e non verrebbe più a letto con Lui è il bastian contrario. Lo dice per strategia e per legarmi e tenermi vicina fino a quando resisto. L’ho trovato spesso controllarmi il telefono e messaggi. Cerca forse un difetto in me. A dir la verità prima di conoscermi era andato via di casa con un per 1 anno e mezzo con una, poi è tornato all’ovile e cit“e non farò MAI più una cosa del genere perché mi sono perso 2 anni della vita di mia bambina”

    • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2020 @ 23:17 Rispondi

      Gli hai permesso davvero tutto devi liberarti

  • Stella2, 18 Dicembre 2020 @ 23:35 Rispondi

    @Annushka benvenuta. Ama lei, ma la cornifica da anni, starebbe con te e tu saresti la sua donna se lui non fosse già impegnato… mi sembra chiaro il confine entro il quale ti vuole mettere: ti vuole far fare l’amante, finché non ti sarai stancata. Lui non la lascerà mai e te lo ha detto chiaro e tondo. Magari alla favoletta che la ama ci crede pure, o meglio, ci vuole credere e lo dice a te (ad alta voce diciamo) per convincersene lui in primis e dare forza alla sua posizione, ma ovviamente non è vero, dato che la tradisce da tempo. Non si tratta di una scappatella, ma di una relazione parallela. Pertanto, la tua sensazione è giusta, hai ragione mente a se stesso e a te. Il fatto che ti abbia mentito inizialmente sulla sua situazione famigliare e che addirittura sia contento se tu dovessi trovare un altro, beh, direi che già questo lo qualifica come uno stronzo ed è un’aggravante rispetto al cialtrone medio.
    Inoltre, lui ci sta bene ad avere entrambe. Se potrà, non farà nulla per cambiare la situazione.
    Come agire? Sono d’accordo con @Cossora. Devi fare quello che fa stare meglio te, concentrati su te stessa d’ora in poi. L’amore che davi a lui fino ad oggi, ora dallo a te stessa.

    • alessandro pellizzari, 19 Dicembre 2020 @ 08:44 Rispondi

      Ti vuol far fare l’amante zerbino

  • Stella2, 18 Dicembre 2020 @ 23:38 Rispondi

    @Annushka magari il dirti che sarebbe contento se ti trovassi un altro potrebbe essere una provocazione e diciamo di sorvolare su questo. Ma leggerti il telefono
    NO!! Non permetterglielo mai più! Tu non hai l’esclusiva e allora lui non deve pretenderla da te.

  • Oldplum, 19 Dicembre 2020 @ 00:03 Rispondi

    @annuska stai trovando troppe giustificazioni . Ma non perché lo ami. Lo fai per non soffrire. La realtà è che ti vive come una cosa. La sua amante. Per cui può anche starci che abbia un senso di possesso e possa controllare o dire ” mai più a letto con te se vai con un altro”.. ma non è amore. Te l’ha detto. Diresti mai per buon cuore a chi ami che non lo ami?
    Sii sincera. Al massimo puoi dire ti amo MA non me la sento, sono debole, ho paura, non reggerei, perdonami.
    Ma dire “non ti amo” aggiungendo “amo lei”.
    Lei che ama viene scornificata. A te che non t’ama che fa e che farebbe?
    Soffri ma guarisci. Escine.
    È tempo e salute persa.
    Se come pensi invece ti ama, tra qualche tempo tornerà con i fatti.
    Non preoccuparti.
    Vivi.

  • Oldplum, 19 Dicembre 2020 @ 00:07 Rispondi

    @orsa. C è gente che non sa amare ed è convinta che quel sottoprodotto che chiama amore sia amore vero.
    Ce ne sono tanti , tanti.
    Gente che crede che rimanere con una donna, mantenerla e stare sotto lo stesso tetto basta a definire l’amore.
    Poi se va con altre questo non tocca l’equivalenza amore vero = tenere in piedi la famiglia, vacanze, lavorare, crescere i figli, pensione morire, tomba tandem con lei.

  • cossora, 19 Dicembre 2020 @ 08:15 Rispondi

    @Annushka lo dice per strategia?
    Veramente?
    Complimenti, un genio.
    Scusa, scusatemi tutti se ogni tanto faccio uscire l’aristocratica, ma questo ha il quoziente intellettivo di uno degli scarponicini antinfortunistici che indossa per lavorare.
    Ma di cosa stiamo parlando? Annushka io lo so che il nostro sistema lavorativo medioevale ti costringe a stare al suo livello, in una società sana tu saresti sicuramente un piano sopra di lui.
    Usa il cervello che hai e non filartelo più. E’ un pezzente. In tutti i sensi.

    • alessandro pellizzari, 19 Dicembre 2020 @ 08:42 Rispondi

      Ma questo ha capito che può dire e fare quello che vuole

  • elleelle, 19 Dicembre 2020 @ 08:26 Rispondi

    @Annoushka
    Credo che i commenti delle altre ragazze e di @Ale siano stati fin troppo chiari.
    Hai tra le mani un uomo che non ama la moglie ma che vuole stare in casa per la bambina con il contorno dell’amante. Ti dice di andare con altri ma poi fa il geloso e lo schizzinoso. Se avesse 15 anni si spiegherebbe tutto con l’adolescenza, ma qui stiamo parlando di un uomo.
    Non trascurare il fatto che lui era uscito da casa per un anno e mezzo ma poi è tornato dalla moglie (brutta, vecchia e chissà cos’altro ti ha raccontato) e lei si è ripresa in casa questo gioiello. Lui è tornato perché con l’altra e’ andata male o perché gli mancava la figlia, lei gli ha permesso di rientrare perché fa comodo avere un po’ di aiuto nella gestione di casa e figlia. Lui però ha continuato a tradirla con te.
    Senti un po’ te quanto amore… Proprio un bel quadretto familiare.
    E tu vorresti quest’uomo?

  • Outlier, 19 Dicembre 2020 @ 08:52 Rispondi

    @Annushka io nemmeno lo avvsierei che ti fermi lì! Che tipo! Per me vince il Guinness dei cialtroni!
    No contact sicuro e non stare nemmeno a dirgli il motivo per cui non ne vuoi sapere.
    Che poi questa cosa che dicono sul fatto di trovarsi un altro senza essere gelosi a me fa rabbrividire. È come dire “trovati un altro ufficiale. Io non avrò rotture di palle da ulteriore compagna e quando vorrò divertirmi verrò da te ma senza gelosia”
    Allucinante

  • elleelle, 19 Dicembre 2020 @ 08:57 Rispondi

    Cara @Oldolum,
    Hai definito il mio ex con il tuo ultimo commento: ” C è gente che non sa amare ed è convinta che quel sottoprodotto che chiama amore sia amore vero. Ce ne sono tanti, tanti. Gente che crede che rimanere con una donna, mantenerla e stare sotto lo stesso tetto basta a definire l’amore.
    Poi se va con altre questo non tocca l’equivalenza amore vero = tenere in piedi la famiglia, vacanze, lavorare, crescere i figli, pensione morire, tomba tandem con lei.”

    Probabilmente mi troverò a fare lo stesso per cause di forza maggiore ma non lo chiamo amore. Non posso degradare un sentimento così bello.
    Ne avevo parlato tanto con il mio ex ma non c’è stato niente da fare, era un muro di gomma anche con la mia amica psicologa. Non poteva accettare che quello che stava vivendo in casa non era amore e che sarebbe potuto essere più felice con me.
    Col senno di poi, avendo capito che è un narcisista, forse sta davvero meglio in questa relazione di co-dipendenza con lei, che gli permette tutto.

  • Oldplum, 19 Dicembre 2020 @ 10:43 Rispondi

    Qui non c ‘è un manipolatore. Qui c’è uno che si solleva dalle responsabilità affermando che non ama e che continua senza amore. Se ci stai bene ma poi non ti lamentare.
    Un po come ha fatto la sua compagna che se lo è ripreso a casa dopo un anno e mezzo.
    Non devi soffrire @annushka.
    Devi capire che tu hai tanto spazio dentro te e lui davvero ne occupa una parte infinitesimale. È come un pallino duro e spinoso che vaga nell’universo (te).
    Ritorno sul concetto. Ha ancora qualcosa da insegnarti su te stessa? Hai capito la lezione o devi rimanere ancora e soffrire ancora un po prima di aver compreso?
    Entrambi i casi sono eguali. Cioè non è che se non hai capito sei stupida. È che hai una certa soglia del dolore e non l’hai ancora raggiunta. Quando ci arriverai vorrai liberarti (da lui e da ciò che te l’ha portato nella vita) e questo sarà il tuo super bonus.
    Leggi bene. Stai tranquilla. Non reagire. Arrenditi. Impara

  • Azzurra, 19 Dicembre 2020 @ 11:08 Rispondi

    Il mio ex ha sempre detto di non amarla e di questo ne sono sicura primo perché l’ha sempre tradita e secondo perché lo vedevo con i miei occhi. Però diceva di amare me, non so quanti “ti amo, mi ami? Lei l’ho sempre tradita ma mai a nessuna ho detto di amarla” eppure non ha amato neanche me, la sera prima di dirmi che si era stancato mi disse che mi amava come sempre. Sono persone che non sanno amare ma la cosa peggiore è che usano queste 2 parole per i loro scopi. Io adesso queste 2 paroline le odio, so benissimo che non dovrei, so benissimo che l’amore vero esiste davvero, ma adesso anche sentirle nei film mi danno ai nervi. Io quando lo incontro lo guardo e penso : ‘sei uno sciacallo (perfetta descrizione @Alessandro), uno sciacallo dei sentimenti e mi fai veramente pena”. Spero che legga il disprezzo nei miei occhi. Uno come lui l’ amore non dovrebbe neanche nominarlo sapete perché? Perché non ama nemmeno se’ stesso ma (almeno il mio) voleva il mio amore, lo voleva con tutto sé stesso perché poi al momento opportuno poteva prenderlo accartocciarlo e dargli un bel calcio, perché essere amati li fa sentire unici, importanti e trattarti male mentre tu cerchi disperatamente dove sia finito quel grande amore che diceva di provare gli dà un piacere così forte che nemmeno un orgasmo sarebbe capace di dargli.

  • Orsa, 19 Dicembre 2020 @ 15:41 Rispondi

    @ Oldplum,, grazie della spiegazione! Hai ragione…
    “C è gente che non sa amare ed è convinta che quel sottoprodotto che chiama amore sia amore vero.
    Ce ne sono tanti , tanti.
    Gente che crede che rimanere con una donna, mantenerla e stare sotto lo stesso tetto basta a definire l’amore.
    Poi se va con altre questo non tocca l’equivalenza amore vero = tenere in piedi la famiglia, vacanze, lavorare, crescere i figli, pensione morire, tomba tandem con lei”.

    Era così anche il mio ex. Si comportava esattamente come hai detto tu. Aveva soltanto avuto la decenza di non dirmi in faccia che l’amava. Di fatto non l’amava ma il loop nella sua testa era sicuramente quello che hai descritto tu. Sono io che vivo nel mio mondo, dove l’amore è Amore

  • Ariel, 19 Dicembre 2020 @ 15:59 Rispondi

    @CaroAlessandro
    Penso questo che qui a volte leggendo i commenti mi accorgo che ci si confonde spesso tra il pensare che la manipolazione negativa messa in atto chiaramente da tutte le storie qui raccontate sia possibile “ ASSOLVERLA”

    E cioè come il pensare,secondo me,erroneamente nel significato dello sbaglio di valutazione che ha una conseguenza negativa al fine della consapevolezza di ciò che si è vissuto in realtà

    Ecco che pensare ad esempio che I Narcisisti chiari disturbati nel comportamento non abbiano responsabilità alcuna è UN ERRORE pure nella realtà legale della chiara loro capacità di intendere e volere infatti il manuale diagnostico Psichiatria li ha tolti dal essere considerati una vera patologia

    Ma la stessa cosa noto leggendo qua e là i commenti ecco che si fanno i distinguo con i così detti ERA SOLO DEBOLE
    ERA SOLO CIALTRONE ,MA ERA SOLO STRONZO. Ecc.

    Credo che NON SIA AFFATTO DI AIUTO fare i distinguo riferiti solo allo scopo di decretare chi sia responsabile e in quale misura

    In TERAPIA QUALUNQUE TERAPIA mi hanno insegnato che ciò che conta

    È ma quanto tempo ci sono stata prima di sentire il relè della AUTOSTIMA MIA GRIDARE DAL DOLORE???

    Infatti pure nei tribunali esteri dove esiste la legge di PLAGIO MANIPOLAZIONE RELAZIONALE VIOLENZA PSICOLOGICA
    Non si guarda nel accusa lui o lei manipolativo

    Ma la “ Vittima” che danno ha dovuto subire a causa dell ‘arte manipolazione Negativa operata ad uso e fine egoistico dal “ Carnefice” ?

    Credo che non serva e non aiuti MAI fare noi le differenze
    Noi non siamo in un tribunale
    Ma ciascuna di noi e soltanto sottolineino noi stesse siamo ben in grado di percepire il danno ricevuto gratuito e senza nessuno scrupolo si sono fatti semplicemente di trattenerci rubandoci animo tempo salute soldi pianti nervoso con chi ha figli ecc.

    Direi che basta e avanza solo che questi esempi qui testimoniati in vari commenti.

  • elleelle, 19 Dicembre 2020 @ 20:50 Rispondi

    Cara @azzurra, è inutile che ti dica che il mio ex ha fatto lo stesso perché ormai sembra che tu lo conosca quando descrivi il tuo ex!
    Anche io evito attentamente i film romantici, mi viene il nervoso se penso a come lui ha sporcato il concetto di amore dentro di me.
    Però vedo che è sempre meno nei miei pensieri, ne parlo qui per sottolineare le tue parole e dire che purtroppo è tutto vero, sono proprio così, degli sciacalli.

  • Crocus, 20 Dicembre 2020 @ 10:34 Rispondi

    @elleelle @azzurra +1! Pure io per un periodo se sentivo in giro o in TV “ti amo” ci restavo malissimo e mi arrabbiavo anche perché quell’essere immondo è riuscito a sporcare con le sue bugie un sentimento così nobile e profondo. Ma poi mi dico che non posso non crederci più per colpa di un bastardo miserabile. Spero che la vita mi darà ancora la possibilità di amare follemente come ho amato il mio ex. In questo preciso momento però gli uomini non li voglio vedere manco col binocolo.

  • Azzurra, 20 Dicembre 2020 @ 22:51 Rispondi

    @Ellelle @Crocus se non credessimo più ad un sentimento così nobile come l’amore ciò significherebbe che avrebbero vinto loro. Avrebbe vinto il loro cinismo, il loro odio, la loro indifferenza, la loro insensibilità. Dopo esperienze del genere difficilmente ci si lascia andare e amare di nuovo. Quello che ho vissuto con lui, le emozioni che io ho provato, l’intensità di queste io non voglio più viverle. È stato un amore sbagliato, un amore a senso unico, un amore folle ed io non sono stata in grado di riconoscerlo come tale. È questa la cosa che non gli perdonerò mai, non perché sia finita ma perché mi ha privato di un valore fondamentale : la fiducia.

  • elleelle, 21 Dicembre 2020 @ 00:01 Rispondi

    @azzurra
    È lo stesso per me, mi ha tolto la fiducia, non sarà più possibile prendere le cose con un po’ di leggerezza d’ora in poi, sarò sempre sul chi va là.
    Ma pazienza, non avendo bisogno di sensazioni negative di questo tipo, basta evitare e il periodo è propizio, visto che non si può uscire.
    Spero che lui dentro sia messo ancora peggio, è l’unica cosa che merita, oltre al fallimento personale e il disprezzo che gli altri provano per lui.

  • Angelina, 21 Dicembre 2020 @ 01:04 Rispondi

    Azzurra cavolo hai descritto in pieno come mi sento io ora…

  • Crocus, 21 Dicembre 2020 @ 15:48 Rispondi

    @azzurra @elleelle è ciò che penso anche io. Non è la storia finita che fa male (certo anche quello ma è un’altra cosa) ma come l’hanno chiusa, come ci hanno trattato, tutte le bugie, gli inganni, la manipolazione. Sapere che nulla di ciò che abbiamo vissuto è stato vero fa un male cane, quindi perdere la fiducia nel prossimo a causa di queste relazioni tossiche fa malissimo. Però ragazze non abbattiamoci. Gli uomini bravi esistono, quelli che anziché vantarsi e promettere di fare cose, le fanno sul serio, e magari in silenzio. Voglio un uomo che si ricordi di mettere il mio pigiama sul termosifone in modo me lo trovi bello caldo prima di andare a letto anziché uno che mi dice che mi porterà nei posti più belli del mondo e poi mi dà un calcio nel sedere. Al “ti amo smisuratamente” (ma poi mi scopo pure mia moglie per tenere la situazione sotto controllo) preferisco una colazione a letto. Fatti, gesti, e non parole. Vanno bene anche queste ultime solo se corredate da azioni concrete. Uno che mi ama infinitamente e poi si scopa un’altra non lo voglio più nella mia vita. Ma mai più proprio.

  • Azzurra, 21 Dicembre 2020 @ 16:46 Rispondi

    @Crocus @Angelina @Ellelle, sarà il natale, sarà che ogni tanto il pensiero torna indietro e io mi vedo innamorata e fiduciosa non che lui lasciasse la compagna oppure chissà cosa ma avevo fiducia in lui come uomo, come la persona a cui raccontavo le mie cose, i miei pensieri più profondi. Aveva delle stranezze che spesso uscivano fuori ma lui le giustificava dicendo che era consapevole di essere particolare ma che di lui potevo fidarmi e io l’ho fatto. Non pensavo che l’avrei pagata così cara. Lo ripeto non è la non accettazione di una storia finita è la non accettazione di qualcosa che pensavo di vivere ma che forse non esisteva se non nella mia mente

  • elleelle, 21 Dicembre 2020 @ 17:58 Rispondi

    @ragazze,
    ci siamo innamorate di uomini-menzogna, che esistono ma sono come dei burattini, sono vuoti dentro e per stare in piedi hanno bisogno di un sostegno, vale a dire delle attenzioni, del tempo, delle qualità degli altri.
    Quando penso a tutte le cose che si sono succedute nei due anni circa della nostra relazione, lo vedo come un ragno che tesse la tela e poi ti avvelena. I ragni svuotano la preda e loro hanno fatto così con noi.
    In più hanno un livello di immaturità, egocentrismo e narcisismo che gli impedisce di funzionare come adulti, è impossibile mettersi in relazione sullo stesso piano e quello che è successo a tutte noi lo dimostra, non c’è scampo.
    Dobbiamo avere pazienza, queste persone non saranno mai felici. Forse non lo saremo neanche noi al 100% ma almeno qualcosa dentro di sano ce l’abbiamo.
    Il del mio ex me ne frego nel modo più assoluto, è tempo che non controllo il suo profilo, ogni tanto incappo in qualche suo post su pagine in comune ma non se lo fila nessuno ed è quello che si merita. Io facevo sentire importante una persona che importante non è e lui lo sa, eccome se lo sa, è da lì che viene tutto il suo malessere.

  • Dispersa, 21 Dicembre 2020 @ 19:16 Rispondi

    @Stella2 tesoro… Usano la carta del lavoro perché altre carte non sanno giocare!!
    Posso dirti chi mi ricorda? Stendo un velo pietoso?!!
    È patetico… Ma per favore non farti trascinare in certe dinamiche, purtroppo con il tempo si pagano!!

  • Outlier, 21 Dicembre 2020 @ 19:56 Rispondi

    Che bella che sei @Crocus e te lo auguro.
    Anche io ho perso fiducia anche nell’amore. E il dolore più grande è quando fai i conti con la realtà. Si, sono relazioni tossiche ed io onestamente ho perso quella che ero prima di questa relazione, prima di quando è iniziato il declino, il “se ci fossimo…”.

  • Outlier, 21 Dicembre 2020 @ 19:58 Rispondi

    È quello che provo anche io @Azzurra. Credo di aver fatto uscire solo con lui tutta la mia vena poetica, il mio romanticismo. All’inizio lo faceva anche lui ma poi dopo che fu scoperto ha iniziato a non farlo più. E già lì dovevo scappare e invece sono passati anni.
    Quanto amore sprecato

  • Crocus, 22 Dicembre 2020 @ 00:15 Rispondi

    @Out ❤️. Come stai bella? Ma tu non ho capito, lo senti ancora? Non dico per lavoro ma in quanto amanti… Mi dispiace da morire saperti così, anche la tua relazione dura da parecchi anni, spero con tutto il cuore che tu possa trovare un po’ di pace. Te la meriti tutta. Un abbraccio.

  • Azzurra, 22 Dicembre 2020 @ 00:27 Rispondi

    Vero @Outlier tanto amore sprecato e insieme all’amore il tempo, le energie, anni che non torneranno più.

  • Outlier, 22 Dicembre 2020 @ 13:46 Rispondi

    @Crocus bella come sto… in uno stato non definito.
    Non siamo più amanti, ma mi ha voluto parlare e io ho provato a sentire che voleva dirmi. Niente, la solita minestra. Quindi solo una relazione di sesso da parte sua mentre io ne sono innamorata. Devo solo trovare quell’ulteriore forza di me per voltare pagina davvero.
    Ma sai non gli ho manco detto che dopo 6 anni di relazione ecc venirmi a dire di voler una relazione extra senza rotture da moglie per farla breve non significa amare sua moglie come sostiene altrimenti non mi cercheresti ancora.
    A volte mi chiedo perché ci impuntiamo così tanto perché poi è questo.
    Ti abbraccio anche io

  • Stella2, 23 Dicembre 2020 @ 09:16 Rispondi

    @Dispersa, sì, usa soprattutto la carta del lavoro, poi ne usa anche altre. Ma diciamo che quella è la più fruibile, efficace e semplice. Aspetta, voglio indovinare…. non dirmelo!! Non ti ricorderà mica il tuo per caso?? XD

  • leilei, 23 Dicembre 2020 @ 11:05 Rispondi

    Io sono arrivata ad un punto in cui questa storia posso considerarla terapeutica.
    Ho avuto un rapporto problematico con mia madre, che ha sempre preferito mia sorella a me. Mi sono sentita un peso, seconda in tutto. Purtroppo lei è morta tanti anni fa e non sono riuscita a riconciliarmi con lei.
    Nella mia storia extra ho sempre sofferto perchè mi sentivo “seconda”, per quanto lui dicesse di amarmi e di provare solo affetto per lei, in quanto madre delle sue figlie, vivevo male la sua “non scelta”.
    Guarda caso, da quando è iniziata questa storia, ho ricominciato a sognare mia madre e a litigarci furiosamente.
    Poi col tempo ho ridimensionato il ruolo del mio amante nella mia vita, ho smesso di chiedermi e di cercare di sapere se va ancora a letto con la sua compagna, se trascorrono momenti di gioia insieme.
    Non mi chiedo più perchè mia madre non mi ha amata abbastanza, non mi chiedo più perchè lui non mi ha amata abbastanza da scegliermi. Io credo che non avrei voluto realmente una vita con lui, volevo solo che lui scegliesse me, per colmare la mia ferita dei non amati.
    Ora che l’ho compreso davvero, mi sento libera da tutti quei “perchè” che mi riempivano la testa e forse ho davvero trovato pace. Solo il tempo potrà dirmelo.
    . In fondo, nulla accade per caso.

  • Nina, 23 Dicembre 2020 @ 11:28 Rispondi

    Ragazze, io sinceramente non credo di aver perso la fiducia negli altri o in me stessa ma (spero) di avere acquisito la capacità di discernimento tra chi ne é degno e chi no. E in particolare la terapia mi ha aiutata a “ripulire” il rapporto con me stessa e a essere certa del mio valore e dei miei valori. Inoltre ho capito che proprio il mio essere ai tempi così fresca e ragazzina oltre che in un momento di fragilità ha permesso a lui di fare con me un gioco che oggi sicuramente non gli riuscirebbe più e che probabilmente non può fare con donne più mature di quanto fossi io ai tempi. Non ero immatura nel senso di superficiale, ma troppo romantica, troppo fiduciosa, anche troppo inesperta. Ora non credo di essere infallibile, ma intanto ho capito bene che devo avere fiducia nelle mie capacità di giudizio (o sesto senso, ma in fondo é la stessa cosa) e che non tutto è come appare. Apprendimenti che possono sembrare banali detti così, ma ci sono persone a cui non capita mai di dover crescere tanto e con così tanto dolore. Io ho deciso che se lui non è stato il grande amore é stato almeno l’occasione imperdibile x me di diventare davvero migliore. Più pesante, meno leggera? Non importa. Più umana, più autentica, e spero più capace di amare me stessa e chi se lo merita. Non è comunque un momento facile della mia vita x varie gravi ragioni familiari, lutti e problemi seri, ma c’è in me un nucleo di serenità conquistata che é quello che auguro a tutte voi nel mandarvi un abbraccio caldo e grato di buon Natale, dalle Alpi alla Sicilia passando x il padrone di casa che ringrazio come sempre! Vi voglio molto bene, davvero. E siccome ogni mattina mi riprometto di ricordarmi le cose belle che ho pur nel delirio, la vostra amicizia é una di queste perle di cui sono felice.

  • Stella2, 23 Dicembre 2020 @ 11:29 Rispondi

    @Out ma come può dopo 6 anni proporti una “relazione” (fra virgolette perché non si può nemmeno definire relazione) di sesso e basta? Sbaglio o qualche settimana fa ti diceva che gli mancavi…? Ha voluto vederti di persona per parlare? Certo che non ama la moglie, vuole scopare in giro (scusa il francesismo)! E ha il coraggio di dire ancora, anche dopo averti chiesto sesso, di dire che la ama? E perché verrebbe da te? Guarda, sono basita.
    Mi dispiace tanto, è proprio un cialtrone senza fondo.
    Lo hai mandato a quel paese, vero?

  • cossora, 23 Dicembre 2020 @ 13:41 Rispondi

    @out mi spiace cavoli. Non avevo afferrato la situazione insomma.. pensavo foste sulla solita minestra teorica, non pratica.
    Mannaggia che feste ti passi.
    Per me l’unico Natale da amante rimane quello del 2018. Hai ancora 24 ore tesoro. Mettici tu il punto!

  • Crocus, 23 Dicembre 2020 @ 14:00 Rispondi

    @Out, si concordo, devi voltare pagina. Dovresti ridurre le conversazioni con lui al minimo sindacale e cioè solo alle cose legate al lavoro. Anche perché quando uno ti dice chiaramente che vuole solo sesso ecco, se noi accettiamo non possiamo più pretendere nulla :-(. Se tu non fossi coinvolta sentimentalmente sarebbe un conto, sesso sfrenato e poi ognuno a casa sua, ma dal momento in cui non è così, secondo me dovresti davvero chiudere tutto. Solo così potrai voltare pagina. Ti abbraccio e coraggio! ❤️

  • thefailedgeologist, 23 Dicembre 2020 @ 15:52 Rispondi

    @outlier
    Quello che ti sta capitando mi sembra cosi’ squallido… Apro il forum, leggo queste storie di uomini senza cervello e scuoto la testa. Povera moglie, povera amante, povero lui, il piu’ mentecatto di tutti. Non ce la puo’ fare, non ci arriva.
    Tu immagina la moglie, che lui dice di amare. Tu, che gli serviresti solo per scopare. Lui in mezzo a voi due che si sente il dio in terra, che puo’ fare il bello e il brutto tempo, convinto che voi pendiate dalle sue labbra. Che esistenza miserevole.
    Spero che questo ti dia la forza per staccartene una volta per tutte. La calma e la felicita’ saranno precarie, ci vorra’ tempo per recuperare se mai riuscirai del tutto, ma almeno non avrei interferenze in questo tuo tentativo.
    Non ha piu’ niente da dirti ormai che non lo qualifichi per quello che e’: il nulla.

    • alessandro pellizzari, 23 Dicembre 2020 @ 16:29 Rispondi

      povero lui, il piu’ mentecatto di tutti.

      non diamo alibi a chi alla fine sceglie anche se è un debole

  • Abby, 23 Dicembre 2020 @ 18:44 Rispondi

    A me la cosa che mi sta veramente consumando è che mi sento usata ….sto nella fase di accettazione…..ma è stato quasi un trauma rivederlo a lavoro…e sapere e quindi accettare che lui va avanti…e fa ciò che vuole…ma la cosa che mi ha usata mi manda in bestia…a volte mi immagino le cose più terribili da dirgli…ma poi..qui mi sento come voi…e mi aiuta anche dirvelo come mi sento e come ci sentiamo tutte…vi sono vicina…quando leggo le vostre storie.un abbraccio

  • Outlier, 23 Dicembre 2020 @ 19:29 Rispondi

    @thefailed sai che ho fatto oggi per la prima volta? E non avevo ancora letto il tuo commento. Ho cancellato tutto, una cosa che non mi è capitata mai davvero. Il mio cellulare aziendale è spento perché sono in ferie.
    Solo che ad un certo punto oggi mi sono sentita di non respirare più come se mi trovassi in apnea e non riuscissi a tornare su. E quindi ho cancellato. Lui continuerebbe a vita cosi @Alessandro . La sua scelta è tenere il rapporto ufficiale dicendo di amare la moglie, me per lo sfogo non provando amore come me.
    Quindi oggi ad un certo punto ho chiuso tutto e iniziato a cancellare. Non saprei che dirgli e sprecare ancora le parole non serve più

  • Outlier, 23 Dicembre 2020 @ 19:33 Rispondi

    Grazie @Crocus e @Cossora. Tra le altre cose che ho fatto oggi oltre quella di cancellare tutto è stato scrivere il mio mantra, quello da ripetere tutte le volte che passo davanti ad uno specchi nella mia casa e mi ci guardo dentro, qualcosa che mi ricordi sempre la realtà che è
    Vi abbraccio

  • Outlier, 23 Dicembre 2020 @ 19:37 Rispondi

    @Stella2 ci credi che mi sono sentita ridicola ma talmente tanto da riuscire a dirgli che io voglio di più?
    Si lui mi diceva sempre quelle cose Stella: gli manco, vuole vedermi tanto, passare il tempo con me, guardarmi,ecc. Quando gliel’ho detto mi ha risposto che non posso equiparare quello che dice lui con quello che è realmente il mi manchi per me per il fatto che i sentimenti sono di amore da parte mia e diverso invece da parte sua. È anche per questo che ho iniziato a cancellare tutto. Se

  • Nina, 24 Dicembre 2020 @ 03:19 Rispondi

    Aveva delle stranezze che spesso uscivano fuori ma lui le giustificava dicendo che era consapevole di essere particolare ma che di lui potevo fidarmi e io l’ho fatto

    @azzurra il mio idem, pure lui la metteva sul proprio essere speciale, che io oggi chiamo essere malato e pure cafone. Io però dentro di me non mi sono mai fidata del tutto e forse é questo che alla fine mi ha permesso di uscirne. In un certo senso anche io fingevo una fiducia che non avevo in lui, lui me lo chiedeva sempre se mi fidavo, dicevo e pensavo di sì ma a un livello più profondo la risposta era NO. E a proposito delle stranezze: se sentite della puzza, certamente c’è sotto una carogna. La puzza é vera, non ce la immaginiamo, ma bisogna aprire il maledetto bidone e vedere che.. essendo un bidone può contenere una sola cosa. Coraggio ragazze, io ho passato due natali da amante, questo è il secondo da libera e sono ancora qui a riflettere, rielaborare, cercare di dare una mano a voi. Vi abbraccio forte.

  • Azzurra, 24 Dicembre 2020 @ 08:00 Rispondi

    @Outlier dopo sei anni dirti che vuole solo sesso fa davvero male così male che non puoi restare lì. Brava cancella tutto cancella anche lui, ci vorrà tempo ma a piccoli passi e con lo schifo che ti hanno lasciato queste parole avrai la spinta che ti serve per correre lontano e non voltarti più indietro. Digli che per fare solo sesso ci sono le escort, ma deve mettere mano al portafoglio… Miserabile

  • Azzurra, 24 Dicembre 2020 @ 08:21 Rispondi

    @Nina io mi fidavo di lui, avvertivo nel profondo che non avrei dovuto ma pensavo fossero solo le mie paure. Anche io ero come te, troppo romantica troppo fiduciosa, inesperta e in un momento molto fragile. Pensavo che lui avrebbe protetto tutto ciò, pensavo che un uomo della sua età non avrebbe potuto farmi male, pensavo che conoscendoci già da tempo e vedendo lui così tenero anche nei confronti dei miei figli non potesse approfittarsi di tutto ciò. E forse è questo che mi fa più male : ha abusato della mia fiducia, ha fatto tante cose per fare in modo che io mi fidassi di lui, si è impegnato davvero tanto in questo visto che all’inizio io non mi fidavo per niente e nel momento in cui si è reso conto che ci era riuscito ha fatto tutto quello che ha fatto. Cara Nina ti abbraccio forte e ti auguro un sereno natale ❤️

  • elleelle, 24 Dicembre 2020 @ 08:44 Rispondi

    @Outlier
    Hai fatto benissimo a cancellare tutto ed è stato perché finalmente ti sei resa conto che ti saresti “svenduta” a chi non ha niente da dare.
    In una relazione bisogna essere in sintonia: va bene fare i trombamici se si è d’accordo entrambi, ma non se uno è innamorato e l’altro semplicemente un menefreghista nei confronti di due donne, perché non dobbiamo dimenticare che la moglie non la ama, è semplicemente la seconda ruota del carretto con cui pretende fare andare avanti la sua esistenza.
    Per me stessa, mi vergognerei di proporre tanto poco ad una persona che mi ama, mi sentirei una scellerata che usa gli altri. Se un uomo non si rende conto che sta facendo esattamente questo, vuol dire che non ha alcuno spessore.

  • Viovio, 24 Dicembre 2020 @ 09:40 Rispondi

    @Abby la rabbia è un passaggio obbligatorio, sapessi quante volte vorrei andarlo a cercare per urlargli in faccia tutta la mia delusione ma so che non servirebbe a niente. Veder proseguire la loro vita come se nulla fosse è motivo di frustrazione pure per me, però dobbiamo essere consapevoli che lo hanno sempre fatto, anche quando stavano con noi, quindi meglio tardi che mai ma ci siamo staccate da loro. Lavorarci insieme deve essere tosta, grazie al cielo il mio ex non lo vedo da più di 3 mesi e spererei ne passassero altri prima di beccarlo in giro…guardalo per quello che è: un cialtrone che non merita un minuto del tuo tempo!
    Un abbraccio

  • Nina, 24 Dicembre 2020 @ 12:41 Rispondi

    @azzurra io ho capito che non possiamo partire col presupposto che lui ci proteggerà. Il mio avrebbe potuto essere mio padre e mio padre era molto malato in quel periodo, io credo di aver in parte facilitato lui perché sono io che gli ho messo un costumino che non era il suo. Poi lui per carità ne ha approfittato alla grande. Non voglio assolverlo ma dobbiamo ficcarci bene in testa che con la gente che gira la guardia va tenuta alta se qualcosa non quadra. Non dico di non fidarsi, semplicemente di non consegnarsi mani e piedi legati al primo che passa. La fiducia va costruita mentre noi tendiamo a regalarla come delle quindicenni. Non bisogna farsene una colpa ma (parlo x me e in questo credo di essere giustamente severa con me stessa) bisogna difendersi. Per concedere fiducia c’è tutto il tempo. Siamo donne e non ragazzine e il prezzo della libertà e dell’autonomia della maturità é anche saper vivere in modo non dico cupo e pesante ma un minimo ponderato..

  • Outlier, 24 Dicembre 2020 @ 14:13 Rispondi

    Hai ragione @Ellelle nemmeno io riuscirei a proporla anche minimamente come cosa. È proprio mettere in evidenza i suoi bisogni e non fare caso del dolore che io provo.
    Certe volte si resta solo perché abbiamo paura di perdere anche quel minimo ma in realtà non perderemmo proprio niente perché anche le relazioni clandestine e le persone coinvolte come amanti hanno rispetto.

  • Outlier, 24 Dicembre 2020 @ 14:18 Rispondi

    Cara @Azzurra mi dispiace ma ce la farai. Capisco come ti senti: ti fanno vedere di essere in un certo modo quando poi si rivelano per l’opposto e tu non puoi credere che in realtà quella è la stessa persona.
    Ti abbraccio

  • Outlier, 24 Dicembre 2020 @ 14:20 Rispondi

    È la sensazione di vuoto dentro da colmare, di tutto quello che ho dato e non ho ricevuto. è quella la tristezza più grande

  • Ariel, 24 Dicembre 2020 @ 19:53 Rispondi

    @Lei cara che bello questo tuo commento riflessione e testimonianze di cui ci rendi partecipi te ne sono grata per quanta bellezza ho sentito nel leggerti qui e ora in questo tuo presente in cui poco a poco stai provando a te stessa una maggiore consapevolezza della vera radice della tua storia antica e attuale.

    Ecco volevo che potessi leggere se per caso mi leggi qui che ne sono molto contenta per te e mi congratulo per questa tua importante conquista personale che poi fa solo che nascere e ritrovare la vera te stessa
    Riprendere il tuo cammino alla LUCE DELLA TUA NUOVA CONOSCENZA DI TE STESSA!

    Una Caro speciale abbraccione!❤️

  • Ariel, 24 Dicembre 2020 @ 20:11 Rispondi

    @Nina tesoroooo ogni volta che scrivi accendi luci così belle care e preziose riflessioni da fare
    E concordo in pieno che dopo la cura terapeutica nel suo insieme tra Psico e noi che ciascuna si è data da fare concretamente per cambiare i propri comportamenti fare cose che ci fanno bene e che ci piacciono o divertono ecco sicuro anche per me non significa affatto aver chiuso la porta alla vita tutta e quindi non é che ho sfiducia tout court negli uomini in più nel mio caso ho vissuto la maggior parte della mia vita da giovanissima a quasi due anni fa insieme a il mio amore meraviglioso uomo mio Caro Marito

    Ecco che quindi so per esperienza personale che non esistono solamente relazioni tossiche o brutte e uomini solo cattivi ,manoooo anzincome tu scrivi giusto vero che il vero insegnamento e nuove scoperte evolutive importanti vengono sempre da grandi dolori
    È così fatta la vita.

    Sicuro potrà sempre capitare di vivere proprio ciò che si vuole perché basta amare se stesse e vivere in base a queste nuove scoperte
    Senza la paura di nulla ,ma anzi guardarsi indietro per vedere soddisfazione nel proprio impegno e percorso terapeutico complessivo.

    Grazie anche a te @CaraNina e che sia un tempo pieno di luce nuova per te stessa!

  • Giulia, 24 Dicembre 2020 @ 21:43 Rispondi

    Buon Natale Alessandro e a tutte voi, che mi tenete compagnia con le vostre storie! Se i miracoli nella notte di Natale si possono concretizzare auguro a tutte che il vostro cuore possa alleggerirsi… un abbraccio

    • alessandro pellizzari, 24 Dicembre 2020 @ 23:48 Rispondi

      Auguri

  • Azzurra, 25 Dicembre 2020 @ 09:52 Rispondi

    Carissima Nina il tuo messaggio lo rileggerò tante e tante volte ancora… Hai pienamente ragione..la fiducia va costruita non regalata! Forse mi sono espressa male, quando ho scritto che mi aspettavo lui mi proteggesse non volevo dire che volevo protezione da lui ma semplicemente che non mi facesse del male in modo gratuito… col senno di poi mi verrebbe da dire che mi proteggesse da lui, dalla persona che lui sapeva di essere.. Io un giorno gli dissi che non mi doveva promettere amore eterno ma sincerità ed onestà e soprattutto di non giocare con me. Ha fatto tutto l’opposto.
    Buon natale cara, buon natale a tutti voi! ❤️

  • Vita, 25 Dicembre 2020 @ 11:01 Rispondi

    @outelier, non ha vergogna! Un miserabile. Non ti basta questo per sentirti meglio? Non ti basta sapere di essere diversa e migliore? Guardati allo specchio. Lo puoi fare. Sei sempre tu. Arriverà un giorno in cui questo ti farà stare bene. Perché l’amore più grande prima o poi si dimentica, ma con noi stessi dobbiamo convivere tutta la vita. Spero sparisca e ti lasci in pace. E tu riparta da te.

  • Oldplum, 25 Dicembre 2020 @ 11:27 Rispondi

    @Nina, tesoro. Non bisogna consegnarsi mai nelle mani di nessuno, nemmeno si chi ci ama veramente. Bisogna innanzitutto essere complete noi.

  • Oldplum, 25 Dicembre 2020 @ 11:29 Rispondi

    Il che non equivale a una riserva mentale nei confronti di chiunque. Equivale a essere piene di amore per la vita. E non esaurire mai questa carica interiore, nemmeno di fronte alla “perdita”. Perché nessuna perdita ci può impoverire.

  • Nina, 25 Dicembre 2020 @ 15:03 Rispondi

    Concordo cara oldplum, vecchia mia! Negli ultimi mesi ho perso mio padre e mio nonno, sono stati momenti molto bui ma non perdo fiducia e speranza. Grazie a voi “vecchie” del blog, ormai ci conosciamo da un po’ e mi pare che stiamo tutte meglio e desiderose di aiutare le “giovani”! Vi voglio bene.

  • Ariel, 25 Dicembre 2020 @ 17:37 Rispondi

    @CaraNina quanto mi spiace per questi tuoi lutti davvero importanti come tuo Padre e Nonno
    Insomma sei davvero in gamba cara occorre sempre il tempo per riuscire a superare poco a pochi soprattutto il LUTTI VERI perché certamente che la fine di un amore che si è rivelato un fallimento nel senso che non è andato a buon fine per chiunque di noi lo abbia vissuto è in effetti simile ad un lutto ,ma attenzione simile e non certo UGUALE

    Mi viene da dire col xxxxzo che stanno uguali!!!
    Eh no ci sta un mondo un cielo e una terra di differenza sostanziale
    Il lutto vero è unica esperienza decisamente scoccante e che richiede appositi sostegni terapeutici e di cura di se stesse in mille modi che ciascunontrova il suo

    Spesso occorre il più possibile non fare nulla infatti in alcune religioni usa che la persona più colpita da il lutto vero non debba fare nulla per almeno il primo anno
    In certe culture sono i parenti buoni e amici buoni rimasti che si occupano di tutto il materiale quotidiano e lasciano quindi che chi soffre del lutto vero possa darsi il tempo
    In fondo anche tra tribù selvagge la persona che soffre molto spontanea si ritira nella foresta a camminare o a sostare ad ascoltare la natura i rumori gli odori non fare nulla equivale a fare il proprio bene quando il dolore è grosso concreta mancanza sulla terra del corpo fisico della persona

    Intuitivo capire che un amore perduto male ma dove pure il peggiore vive ancora non può minimamente essere messo sullo stesso piano del lutto vero la assenza permanente della persona

    Cara Nina datti tempo e credo moltissimo che il rapporto col tuo cane possa giovarti moltissimo
    Passeggiare con lui e farti asciugare le lacrime da lui accarezzarlo tanto e farti coccolare così come capita

    Nel frattempo senti se puoi immagina il mio abbraccio che credo possa sicuro nascerne uno più grande e corale da noi tutte vecchie e nuove penne!!!❤️

  • Cossora, 25 Dicembre 2020 @ 18:31 Rispondi

    @oldplum sei molto brava non cé che dire. Però la poesia, l’umanità e la magia così vanno a farsi benedire. Scusami se te lo dico e smentiscimi nel caso ma ..sembra tu sia consapevole che come allenti uno dei lacci che tieni stretti (stai benissimo, ti senti completa e felice e in equilibrio e non hai bisogno di nessuno) scoppi come un uovo nel microonde.
    Una via di mezzo sarebbe gradita, dal tuo cuore per primo.
    Veramente senza giudizio, ma il comportamento che consigli (non so se nel pratico sei così) è evidentemente quello che pensi sia necessario per non sentire il dolore che provi, ma la normalità e l’equilibrio sono altro, sopratutto concedersi di essere deboli.
    Scusami per la franchezza. Mandami pure al diavolo ma è un po’ che lo penso. Buon Natale.

  • Outlier, 25 Dicembre 2020 @ 19:32 Rispondi

    Grazie @Vita è così.
    Ho cancellato tutto.
    Verificando gli auguri un po ovunque ho visto che mi ha pure mandato gli auguri. Non ho nemmeno letto. Lho direttamente eliminata.
    Cosa avrei dovuto rispondere? Anche a te e famiglia?

  • Stella2, 25 Dicembre 2020 @ 21:19 Rispondi

    @Outlier cara ma quello che si deve sentire ridicolo deve essere solo lui e basta! Il problema è che questi cialtroni (perché purtroppo lo è davvero tanto, ha la faccia come il sedere) non hanno la minima vergogna e chiedono sempre di più. Quello che chiede veramente tanto è lui, perché sapendo che sei innamorata, ti chiede uno sforzo enorme. Quindi i suoi “mi manchi, ti voglio vedere, voglio stare con te” sono finalizzati a portarti a letto? Non capisco perché dirteli allora. Visto che ha scoperto le sue carte, che senso ha dirti così?? Hai fatto benissimo a cancellarlo, ma per sempre!!
    Mi sembra una persona che comunque è solo centrata alla parte superficiale delle relazioni. Lascialo perdere. Ti abbraccio forte

  • Viovio, 25 Dicembre 2020 @ 22:23 Rispondi

    @outlier bravissima, io ancora non sono riuscita a cancellare i messaggi perché quando vado in crisi sento il bisogno di rileggerli, per rendermi conto quanto sia cialtrone. Lo step successivo sarà eliminarli come sto eliminando lui dalla mia vita!

  • Nike, 27 Dicembre 2020 @ 13:36 Rispondi

    Leggo sempre,commento pochissimo ma questa volta @Cossora lasciatelo dire..Sei fantastica!!
    Non avrei saputo scegliere termini migliori.

  • Oldplum, 27 Dicembre 2020 @ 15:17 Rispondi

    Ma va @cossy. Non ti mando al diavolo. Ma sul serio non tengo nulla. Lascio che accada tutto. È proprio la resistenza a ciò che accade a creare dolore.
    Ho semplicemente iniziato a essere testimone delle cose senza completamente farmici trascinare.
    La poesia, lo stupore , la gioia è incommensurabilmente maggiore .
    Te lo assicuro.
    Non scoppio perché ho cambiato il software. Non posso tornare indietro. E non voglio. Perché vivere così è vivere davvero tutto , tutto senza star male (non troppo) e godendosi ogni cosa come fosse tutta nuova.

  • Oldplum, 27 Dicembre 2020 @ 15:18 Rispondi

    Ps: il dolore non è necessario. Vorrei che tutti lo scoprissero e ve lo auguro.

  • Ariel, 27 Dicembre 2020 @ 16:13 Rispondi

    @Cossora
    Mi ritrovo molto in questo tuo commento che condivido in pieno ,in ciò che esprimi a cara@Oldplum
    Ci sono persone che per riuscire a meglio rinascere hanno bisogno di un filtro emozionale ,ne ho un esempio in famiglia di una persona così a me Cara
    Sembra infatti che tutta la nostra vita è modo di essere ruoti sempre attraverso al come si vivono spontaneamente le proprie emozioni

    Alcune persone sono molto evidenti ed esplicite sembra quasi poterle toccare le emozioni tutte da tanto si vedono
    E va bene così per chi segue semplicemente ciò che per se stessi viene da fare spontanea

    Anche a me è capitato diverse volte la voglia di incoraggiare la persona cara che simile ad @Oldplum vive le sue emozioni con un modo diverso da chi c’è le ha tutte scritte in evidenza ,ma ho imparato che in effetti esiste sempre una valida ragione o meglio un motivo che rivela il come mai ciascuno di noi vive le proprie reazioni emotive o reazioni di ripresa da esperienza negativa in un modo diverso che le e più congeniale

    Sicuro tu sei un libro aperto e in questo mi ci ritrovo in piena similitudine emotiva,ma non per questo chi vive in modo differente lo fa perché sente essere buono per se stessa

    In effetti siamo persone diverse e ognuna ha la sua storia differente
    Ci sono gli estroversi e gli introversi
    E meno male altrimenti sarebbe una noia e una vera difficoltà in più
    Viva la differenza che sento sempre come una vivacità della vita curiosità e che possa muovere in me un nuovo apprendimento per me stessa.

    Bell parole le tue comunque ,e quanto mi è piaciuto leggerti qui!

  • cossora, 27 Dicembre 2020 @ 19:11 Rispondi

    Va beh @old quindi le cose sono due: o te lo sei dimenticato o hai accettato il sentimento e va bene così per come sono le cose. Se son rose fioriranno e se non son rose ci somigliavano ed è stato bello guardarle, certo, ti sei punta ma.. il bilancio non è negativo.
    Non mi interessa sapere le condizioni attuali, credo che entrambe (come altre) rimaniamo qui perchè è un ritrovo e per seguire le vicende delle altre, è (per quanto mi riguarda) socialmente ineteressante, mi si aprono delle finestre il cui panorama -fossi rimasta affacciata solo alla mia- non avrei mai potuto osservare.
    Su “il dolore non è necessario”.. non saprei. Diciamo che il trauma è il momento di passaggio tra uno stato e l’altro. A partire da quando ci tolgono la tetta e ci piazzano in bocca il cucchiaino colmo della prima pappa.
    Lo abbiamo inflitto ai nostri figli e sappiamo quanto fosse necessario.

  • Oldplum, 27 Dicembre 2020 @ 20:32 Rispondi

    Si @cossy. È un po impegnativo da spiegare (come vivo e la questione del dolore) su un blog che si occupa di altro. Quindi passo, per non andare OT.
    Il mio sentimento? Si chiamava amore. a- mors = senza morte. Per cui non è che finisce. Si evolve magari ma ringrazio Dio di avermelo messo sulla strada
    Quante conquiste ho fatto! Che evoluzione !
    Certo, non sarà facile d’ora in avanti. Capita che non so cosa voglio ma appena esprimo un ” vorrei.. mi piacerebbe” (così eh, in modo distratto entro poche ore si realizza senza che io abbia fatto nulla.
    Mi godo il momento.
    È talmente buffo che a raccontarlo non ci credo nemmeno io.

  • Oldplum, 27 Dicembre 2020 @ 20:49 Rispondi

    Ps: si il dolore serve. La dose necessaria (variabile per ciascuno) per decidere di trovare una strada per liberarsene, per capire che c è un modo.

  • Annushka, 16 Gennaio 2021 @ 17:00 Rispondi

    Ieri finalmente gli ho detto che le nostre strade si dividono. Dopo un ennesima bugia, che lui sminuisce ma lui mi ha ripetuto parecchie volte che mi vuole portare con lui nel suo paese. Mi sono resa conto che anche questa cosa non farà mai. MAI
    Io che l’ho accudito e aiutato quando la moglie non ci arrivava. L’ho sempre aiutato anche come amica, mille attenzioni per lui. Ma sono fatta così e non potrei essere diversa. L’ho fatto con cuore e non capisco le sue bugie per manipolarmi.
    Io con lacrime negli occhi gli ho detto: non ci vediamo più per questo e per quest’altro motivo. Lui ha reagito prima con orgoglio a dismisura: “hai voluto tutto tu (dandomi colpa che ci siamo ripresi quando lui mi veniva a cercare al lavoro e parcheggiava la macchina vicino alla mia apposta per beccarmi)..ma certo ti capisco non c’è bisogno che mi spieghi, se tu non mi cerchi io non ti disturbo..”…Poi e venuta fuori la sua rabbia e abbiamo discusso e gli ho dato del ipocrita e debole. Ho toccato il tasto figlia (qui ammetto di aver sbagliato nel momento di rabbia) perché lui non rispetta le donne come un altro uomo potrebbe non rispettare alla sua volta sua figlia. ..poi per dessert alla fine di pranzo ha iniziato con le richieste,” la prossima volta facciamo questo e quello…amo”. Io gli ho chiesto ma non hai capito che ci lasciamo… e lui rideva. Ma che uomini. Forse non mi ha presa sul serio. Lui non mi ha creduta convinta di lasciarlo o forse gli fa comodo non credermi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.