family walking on path
Photo by Vidal Balielo Jr. on Pexels.com

Figli: vero impedimento o scusa per non quagliare una nuova vita con voi? Mi avete chiesto in tante di fare una diretta su questo argamento. La trovate in questo post.

Abbiamo toccato, analizzandoli, i classici temi che riguardano uomini amanti e tema figli.

Per esempio: sono un impedimento ma non tale da permettere storie parallele di anni. Ci sono uomini che dicono che non li lasceranno mai ma poi nei fatti dimostrano all’amante di desiderare un vita con lei, promesse e progetti compresi. Come mai i figli risaltano fuori quando tu avanzi pretese o presenti il conto? Prima erano troppo piccoli, ora sono adolescenti, domani all’università , poi il loro lavoro… Aspettiamo anche i nipoti? E quei padri assenti o quasi con i figli che però con ti dicono che non possono perché vogliono vivere la loro quotidianità? E quelli che “mia moglie non me li farà più vedere”? Informarsi dei diritti legali dei padri no? Insomma…

Chi è davvero legato ai figli e chi li usa come scusa per non muoversi?

Condividi:

242Commenti

  • Ariel, 3 Settembre 2020 @ 21:01 Rispondi

    Originale e tipico Italiano modo di accoglierci con la nuova maglia della squadra del cuore
    Evviva il buon umore e diversivo che hai creato nel mostraci con tronfia soddisfazione la nuova maglia del Milan

    E vabbè ,pazienza noi da oltralpe diciamo e vabbè ,pazienza
    Ah ah ,
    E vabbè dai ti piglio un poco in giro,si puooooo?
    È permesso?

    Dai @CaroAlessandro ovviamente voleva essere per te un ottimo modo per dare il giusto buon rilevo a tuo caro figlio che ti ha fatto dono di questa nuova maglia e pure chissà quanti doni ben più profondi e sentiti ricevi da lui e tutti i vostri tre figli .

    Ecco così partito argomento figli importante per capire in un amantato protratto nel tempo se i figli usati da lui come argomento per procrastinare il tempo del quagliare

    Concordo con te che sicuro la separazione in presenza di figli minori sia naturale che sia un qualcosa di personale da caso a caso non esiste una regola ogni famiglia conosce cosa pensa sia meglio

    Cio che resta innegabile è che mi dico ,ma già dal inizio di un amantato esistono,i figli e allora visto che non ci si innamora in due minuti ma aivoya occorre mesi anche
    Insomma chi ha figli eviti di farsi amante di lungo corso e cioè ancora più stretti devono essere i tempi della decisione se proseguire o no la esperienza e cioè o si è in grado di decidersi alla svelta o ciaone perché ovviamente sono tutte relazioni che non funzionano mai e si prestano più di altre ad essere manipolate da scuse .

    Non sono tifosa di calcio e in realtà non tifo per nessuna squadra di sport
    Preferisco il tennis che mi appassiona molto guardare,ma il calcio
    M’ha veramente stufato soprattutto perché purtroppo in Italia sembra che viva solo di calcio

    Comunque bella maglia e ti auguro la stagione interessante a cui tendi ah ah ah
    Prosit ,ma stavolta lo faccio specifico a Nicoló che non conosco ,ma dimostra di essere un vero tesoro ad averti dato un dono inestimabile con la sua prima maglia
    Quella della sua nascita!!!
    Prosit a Nicoló!

  • Ariel, 3 Settembre 2020 @ 21:09 Rispondi

    P.s.ovviamente il Prosit è esteso a Sebastiano e Rebecca
    Uguale
    Le maglie Più care
    Quelle della loro nascita!!!❤️❤️❤️

    • alessandro pellizzari, 3 Settembre 2020 @ 22:54 Rispondi

      Sono stato al Roland Garros

  • Dispersa, 3 Settembre 2020 @ 22:39 Rispondi

    Ha tirato fuori i figli l’ultima volta…. Anche se ad essere sincera si è sempre sentito uno schifo nei loro confronti…. Una lancia (o arancia) la spezzo a suo favore: credo, perché non ci vivo assieme, sia un bravo papà…. Si capiva dalle piccole cose!!

  • Coccinella, 3 Settembre 2020 @ 23:33 Rispondi

    Salve! Eccomi di nuovo qui! Bellissima diretta! Bellissimo articolo! Come sempre, Alessandro tocchi sempre argomenti interessanti! Il mio CDS, è stato interrotto, come sempre… oggi mi ha detto fra un paio di anni….ahahahah magari saremo insiene ahahahah, mi ha detto: ” però guarda che io, con la mia famiglia sarò sempre disponibile….” mah…. cose da pazzi…
    La mia risposta è stata:” beh… stai con loro “…
    Non dico che deve abbandonare i figli ( assolutamente) ma sentirmi dire che sarà disponibile per la sua famiglia, ( compresa il caporalmaggiore)mi sa da insicuro, povero zerbino!!! Scusate lo sfogo. Un bel vaff…. ci sta!

    • alessandro pellizzari, 3 Settembre 2020 @ 23:42 Rispondi

      E perché non fra 5 anni?

  • Nina, 4 Settembre 2020 @ 00:03 Rispondi

    @ale sono milanista anche io!!! Evviva! A proposito di calcio, il mio ex lo considerava una roba da trogloditi, e io ho elaborato la legge, mai fidarsi dell’uomo che snobba il calcio!!! Molto meglio un Abatantuono che un narciso in casa!

  • emmemme, 5 Settembre 2020 @ 10:20 Rispondi

    Nel mio caso i figli sono sempre stati tirati fuori nei momenti difficili, quando chiedevo spiegazioni e magari qualche certezza. Vi racconto quello che è successo ieri: ci vediamo dopo dieci giorni di silenzio assoluto, perché lui dice che vuole vedermi. Gli chiedo, su consiglio di Alessandro, se ci sono novità. Mi dice di no, che è solo per vedersi. Invece io colgo che c’è qualcosa di diverso.

    Decido di vederlo. Tergiversa, mi abbraccia, mi chiede come sto. Non gli rispondo e gli dico che voglio sentire quello che ha da dire sulla sparizione degli ultimi giorni. La risposta è questa, E MI AVEVA DETTO CHE NON C’ERANO NOVITA’: ho parlato con mia moglie e le ho detto che tutto quello che abbiamo costruito e i figli ancora così piccoli valgono la pena per un ultimo tentativo di ricostruzione. Rimango basita, gli dico che sono felice per i bambini e gli dico anche che per l’ennesima volta si è comportato da vigliacco senza comunicarmi subito la sua decisione. Mi dice che non è una decisione, ma un tentativo, che vorrebbe – MA SA CHE CHIEDE TROPPO – che io stia ferma a capire come va. Gli dico che ha perso ogni lucidità, che la storia è finita, che un’altra volta nel limbo non ci sto. Rimane in silenzio e dopo poco dice che capisce che non può chiedermi altro tempo, ma che ha valutato che scegliere la vita con me lo spaventava. E poi, aggiunge, MIA MOGLIE MI FA FARE TUTTO QUELLO CHE VOGLIO E TU NON CREDO SARAI COSI’.

    La conclusione, dopo che gli dico che non mi ama abbastanza, e che quindi il passo che sta facendo è giusto, ma che la modalità fa veramente un po’ pena, mi dice CHE MI AMA COME IL PRIMO GIORNO E CHE ANCORA NON SA COME FARA’ SENZA DI ME. Si avvinghia, mi abbraccia, mi bacia, e dice che non vuole andarsene perché sa che è l’ultima volta che ci vedremo e mi dice “se è vero amore il nostro, si vedrà”. Gli rispondo che ha finito con le frasi ad effetto, e che io lo tolgo di mezzo per sempre dalla mia vita.

    Ragazze, questo è il presupposto della sua ripartenza con la moglie e con i figli…Spero che con me sia stato tutto teatro perché altrimenti anche a casa sua immagino solo tanta tristezza.

    Vi abbraccio e vi aggiorno.

    • alessandro pellizzari, 5 Settembre 2020 @ 11:11 Rispondi

      Vergognoso

  • Coccinella, 5 Settembre 2020 @ 11:48 Rispondi

    Io stacco ora! Mi sono rotta le cose che non ho…. dopo 2 anni e 9 mesi, non credo più nulla… alla mia domanda” mi vuoi con me?” Mi sento dire “boh… non lo so…”
    Ma dai!! Idiota, cialtrone…e chi più ne ha più ne metta…. che vada al diavolo! Ho tirato le somme!!! Basta! Lui per me non esiste! Il blog, mi ha aiutato tantissimo!!

  • Ariel, 5 Settembre 2020 @ 12:21 Rispondi

    @emmeemme
    Cara hai notato le due frasi che hai scritto giustamente in maiuscolo? E cioè come spesso faccio anche io per evidenziare ciò che sento importante

    Quindi ovviamente si resta a leggerti in questo racconto del discorso fatto da lui e il comportamento veramente senza parole dalla schifezza ,scusami ,ma la penso così ,di questo uomoverme.

    Eh si perché la tua prima frase scritta in maiuscolo rileggila perché ha firmato chiarissimo il suo comportamento di stampo Narcisista
    Infatti triangolazione paragonarti a sua moglie per di più dicendo che lei lo lascia fare tutto ciò che vuole mentre tu no ,trattarti da cosa ,una marionetta al suo servizio
    Per giunta è tipico mettere alla prova le prede e cioè la frase di paragone con la moglie e quel dire non credo che tu faresti uguale è metterti alla prova platealmente
    Questo essere plateali verso la fine della relazione è la tipica fase della svalutazione della preda infierire per fare del male

    FUGGIRE STOP CHIUDI TUTTO E SCAPPA !!!!!!
    NARCISISTA da staccare tutto ti prego non pensarci più neanche un momento
    Cds duro e puro
    È un essere estremamente malvagio sicuro
    Perché è tipico proprio dire esplicitamente la svalutazione in cui ti mette conbtriangolarti con la moglie

    Insomma @emmeemme spero che le nuove bon tizie che ci scriverai siano quelle che riguardano che sei in Cds durissimo e puro irraggiungibile e che ti fai supportare da terapia

    Un abbraccione!

  • elleelle, 5 Settembre 2020 @ 12:36 Rispondi

    @emmeemme
    Tutte le volte che leggo le vostre storie è una pugnalata perché rileggo la mia.
    A detta del mio ex, l’indifferenza di sua moglie gli aveva permesso negli anni di fare quello che voleva nel suo tempo libero, incluso spendere molti soldi per il suo hobby. Con me non sarebbe stato così ed era ovvio. Qualche spiegazione e giustificazione avrebbe dovuto darmela.
    Ci possiamo dire solo questo: un uomo che ci teme perché non riesce a farsi i cavoli suoi è un uomo che non ci ama e che prima o poi avrà di nuovo qualcosa da nascondere.
    Sono tutti schifosamente uguali.
    Tieni duro, finora hai deciso nel modo giusto!

  • elleelle, 5 Settembre 2020 @ 12:37 Rispondi

    @Coccinella
    Mille volte brava!!

  • Vita, 5 Settembre 2020 @ 14:05 Rispondi

    @coccinella a me una volta disse “se me ne vado lascio tutto a lei”: sia ben chiaro, non ero alla ricerca di sicurezze economiche ne di dote, mai stata, ma avere a cura di se stessi, della propria vita futura e anche di quella della persona che dici di amare è amor proprio, rispetto e senso di responsabilità. Chi pensa e dice queste cose vuole semplicemente mettere a tacere i propri sensi di colpa ed è il primo segnale che non riuscirà mai a farlo perché non sa guardare al futuro.

  • Blu, 5 Settembre 2020 @ 14:44 Rispondi

    Nel mio caso uno dei motivi per cui si è deciso per la separazione è stato rendersi conto che la situazione compromessa con lei si rifletteva anche sulla sua reazione con il figlio. E che risolvere quella situazione gli avrebbe permesso di costruire un nuovo rapporto padre-figlio fuori dalle dinamiche di conflitto con lei. Ci sono voluti 5 anni! Per me questa è una delle cose più positive della sua decisione e penso sia così per molti uomini che dopo la separazione affrontano il rapporto con i figli in un modo nuovo.

  • Mary, 5 Settembre 2020 @ 15:06 Rispondi

    @Coccinella @emmemme vi hanno detto un sacco di balle, tutte le storie di presunte crisi, di ti amo tanto ma… è tutta roba per tenervi lì. Sono dialoghi, quelli con voi, senza uscita, se non quella che potete prendere voi. Non è che c’è il giorno che decidono di ricostruire, è che non c’è mai stata una fine, non è che si sono separati e han cambiato idea. Se dovete vedervi di nascosto le mogli non sanno niente, al massimo avran vissuto un litigata. Continuare a tenere dialoghi aperti vi fa del male, perchè vi trovate a sentire parole e discutere su cose che non sono reali. La realtà sua, è che è un signore sposato con dei figli, e una moglie, con cui ha una famiglia. Punto e fine. Voi non esistete. Già il termine usato da una di voi, tergiversare, dice molto. Chi è che tergiversa? Chi non sa cosa dire, chi non sa più cosa inventarsi, il ragazzo a scuola che non ha studiato ma butta lì qualcosa piuttosto che far scena muta sperando di scamparla. Cosa volete che vi dica? Ti ho raccontato un marea di palle, e sopra la prima ci ho messo una seconda, e poi un’altra ancora, fino al costituirsi di un’idea di realtà totalmente finta. Alessandro in un certo senso prende pezzo per pezzo ognuna di queste e le smonta. Capite com’è?

  • Lilly, 5 Settembre 2020 @ 15:10 Rispondi

    @emmeemme …che pezzo di emme. Scusa eh. Ma questo praticamente ha voluto vederti per dirti di pazientare che ora prova a vedere se può tenere in piedi il suo matrimonio senza di te. Ma visto che nn ne è sicuro (anzi…sa già che nn può) ti tiene buona, per tirarti fuori dal cappello…per la serie “rompere il vetro in caso di emergenza”. Ma
    i cocci chi li raccoglie poi?

  • Dispersa, 5 Settembre 2020 @ 15:36 Rispondi

    @Emmemme ha tastato il tuo polso, con la scusa del riprovare in famiglia…. Fra un po’ si ripresenterà da te con la speranza, che nel frattempo, tu ti sia un ‘ammorbidita’….
    Sono semplicemente cafoni!!

  • Lia, 7 Settembre 2020 @ 13:15 Rispondi

    Ha deciso di sacrificare noi per i figli. Così mi ha detto… Seguito da un “non ce la farò mai a non cercarti” e un “io ti chiedo troppo, quello che io non ti do” e un “razionalmente so che sarebbe giusto per te che ti lasciassi andare, ma ti cerco (fa orbiting) perché non riesco a non farlo”.
    Ho conosciuto un uomo convinto, sicuro di sé, di noi e mi sono ritrovata di fronte un uomo in balia delle onde, incapace a governarsi ma fermo, immobile sulla sua decisione. Pensieri su pensieri… Sarà vero quello che dice? I figli sono la cosa più importante. Se fosse vero che prova così tanto per me, ha più senso rinunciare o viversi un amore fino in fondo, senza aspettative? Mi ama o se ne sta approfittando? Il cervello mi stava scoppiando! Ho ascoltato video di tutti i tipi che mi aiutassero a trovare la strada. Credo in certi momenti di aver rischiato di impazzire. Adesso non me ne preoccupo più e prendo atto che a volte, nella vita, semplicemente bisogna capire cosa si vuole e saper rinunciare, non intestardirsi e non farsi nessuna domanda.

    • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2020 @ 13:42 Rispondi

      non ci riesco è il trascende ogni mio controllo dei mediocri

  • cossora, 7 Settembre 2020 @ 13:50 Rispondi

    @Lia.. c’è chi ti ama, e tende verso di te (a prescindere dagli ostacoli) e chi (non amando) si ferma a sottolineare, scrutare e fotografare ogni ostacolo per giustificare che non sa raggiungerti.
    Non farti domande. Non ti ama, non ti sta dando niente.

  • Ariel, 7 Settembre 2020 @ 14:20 Rispondi

    @Lia carissima leggere quella tua frase così importante e rivelatrice per salvare te stessa e cioè
    Che ti senti a volte come impazzire

    Ti conforto con cognizione di causa avendo non soltanto vissuto esattamente questa sensazione disperata e del sentirsi impazzire ma pure di averla vista e condivisa in tante Donne nella terapia di gruppo che feci

    Quindi non sentirti tu quella inadeguata o anormale o negativa ,ma nooo
    Hai solo tanto bisogno di prendere cura di te stessa per semplicemente toglierti da dosso il CAPPOTTONE DI FERRO CON PUNTE DI ACCIAIO. Che questi CIALTRONZI schifosi ci mettono addosso

    Con questa moria LENTA PRESA PER I FONDELLI NOSTRI

    E BASTA non se ne può più
    Sei una Donna stupenda cara e per giunta Libera single ,se non sbaglio ,e quindi credo sia giunta la ora di piantare il tuo nuovo seme per far crescere la tua piantina stupenda della tua nuova vita che questi vanno solo che lasciati in silenzio per sempre nel loro colore marrone…..che gli si addice moltissimo!!!!

    Forza @Lia
    Nuova vitaaaaa !
    Già da adesso
    Carpe Diem !❤️

  • emmemme, 7 Settembre 2020 @ 23:43 Rispondi

    @Lia ti leggo e vivo esattamente quello che è successo a me. La sua affermazione finale, in risposta al tuo dubbio sulle rinunce è stata questa: so che rinuncio a un’enormità ma quello a cui dovrei rinunciare se scegliessi te è più grande. Ora che sa che mi deve stare alla larga controlla il mio profilo instagram più volte al giorno. Stranamente poi intorno alle undici di sera, quando la cosa più grande dell’enormità va a dormire, fa orbiting pesante…Hai ragione quando dici che si passa dall’uomo tutto d’un pezzo, ad un uomo che sembra sperduto, ma sono le paure che lo rendono fragile, non l’amore! Ti abbraccio

  • Dispersa, 8 Settembre 2020 @ 10:18 Rispondi

    Rimane sempre il fatto che noi ci facciamo mille domande e ci diamo mille risposte… Loro se ne fanno solo una e la risposta è sempre la stessa!!
    Ieri è arrivato, ha fatto un sospiro profondo, è entrato in ufficio con le solite battute… Mi stavo per chiedere ‘e se…? Ahh no solita menata!!’

  • Mary, 8 Settembre 2020 @ 11:43 Rispondi

    @emmemme bloccalo. Non vedo con quale diritto una persona che si fa la sua vita debba avere l’eterna concessione di mettere il naso, anche attraverso i social, in quella di un’altra. Anche fossero cose che per tuo interesse sono pubbliche vedi se c’è un modo per levare la traccia di queste visite. Non vederle tu. Perchè sono fatte apposta perchè poi tu continui a pensare a lui, che ti è vicino, che ti pensa, e bla bla bla.
    Ho letto anche il commento di @Lia. L’idea è sempre stata “mi faccio l’amante”: so che sarebbe giusto per te che ti lasciassi andare (e non ti avessi mitragliato la testa di aria fritta), ma ti cerco perchè sono egoista, e non mi interessa niente della tua vita, mi interessa nutrire la mia, e quindi continuo. Se cadi saranno solo affari tuoi, se stai male saranno solo affari tuoi, io me ne lavo le mani (so che non dovrebbe essere così, ma è così). Prendo e continuerò a prendere come ho sempre fatto.
    Bloccateli. Fategli capire che fate sul serio, che non siete dei giocattoli.

  • Vita, 8 Settembre 2020 @ 12:55 Rispondi

    @lia ma che infinita tristezza: dicono tutti la stessa cosa, dei martiri pure! Che sacrificano quell’amore folle per senso del dovere. Uomini tutti d’un pezzo! Mi chiedo se sia stata ingenua o se semplicemente io non potessi immaginare perché il suo voltafaccia e i suoi comportamenti trascendono la mia immaginazione.

  • agnese, 8 Settembre 2020 @ 17:22 Rispondi

    I figli…. Ieri l’ho visto per ultima volta. Si è fatto trovare sotto casa mia. Non c’era più nulla da dirsi ma sono scesa lo stesso.
    Lui invece aveva da dire sempre le stesse cose.
    Riassumendo tutto il percorso di tre anni.
    Prima i figli non esistevano proprio, poi bisognava trovare una casa adatta per loro, poi era molto importante che io non fossi un antagonista per loro, per arrivare nel corso dell’ultimo anno alla conclusione ‘io non c’è la faccio a lasciarli’ (drammatico, eh! come se io fossi una strega cattiva che vuole togliere i bimbi innocenti al padre).
    La quotidianità…. No, non posso lasciarli perché mi piace guardarli mentre dormono quando io torno a casa….
    Quando me ne vado (per qualche ora per stare con te) piangono disperatamente (parliamo dell’età preadolescenziale non dei bimbi di due anni)
    Io non dormo con te ma non dormo neanche con lei, dormo con i miei figli….
    E tante altre cose del genere che se metà di ciò che ho sentito forse vero questi bambini all’età adulta ne avranno i problemi seri….
    E poi ieri dopo ‘non ce la faccio a lasciare i miei figli’ il solito ‘ma non ce la faccio lasciare neanche te’….
    Qui i figli non sono di nessun impedimento, ho capito tanto tempo fa…. E lui che non ha capito che io ho capito.
    Cmq per questa ultima volta io ho bloccato tutto, davvero tutto… Non reggo più neanche quel ‘non ce la faccio a non scriverti’ (‘ti penso’ ogni 5-6 giorni) che mi destabilizza. Così finisce il mio tormento.
    Ragazze se i figli tirano fuori in questi modi e perché non vi amano. Di più! Vi fanno pure stare in colpa per i bambini non vostri, scappate!

  • Ariel, 8 Settembre 2020 @ 20:59 Rispondi

    @emmeemme concordo con @Mary
    Bloccalo stacca tutto qualunque comunicazione
    Insomma cara è come darsi le martellate da sola sulle ferite che già ti ha ampiamente fatto
    In più essendo Narci gli dai corda a restare con i canali aperti

    Cerca di farlo e davvero per riuscire a fare il Cds duro e puro aiuta tantissimo fare terapia di supporto perché lo so ti capisco vedi quante siamo state e ancora come te sono qui e tutte che faticano a staccare tutta la comunicazione ,pure se noi non si scrive va staccato tutto bloccandoli
    È STRAIMPORTANTE FARLO è un chiaro messaggio tacito di vera chiusura definitiva

    Appoggiarsi al terapeuta soprattutto nel Cds è fondamentale x via della dipendenza che fa la crisi di astinenza per questo motivo infatti resta difficile staccare tutto da sole occorre il punto di riferimento terapeuta che tu possa contattarlo pure ogni volta che ti verrebbe da sapere di lui anche solo facendo tu orbiting social

    Forza cara @elleelle sono e siamo tutte con te!

  • lei, 9 Settembre 2020 @ 09:13 Rispondi

    Per quanto riguarda i figli, il mio amante è davvero un padre presentissimo, molto più della madre, anche perchè fa un lavoro che gli permette di assentarsi senza problemi. Quindi colloqui a scuola, dentista, visite varie e soprattutto servizio taxi (molto frequente, visto che sono 2 adolescenti) sono tutti a suo carico. e poi consulenze su dispositivi tecnologici, accompagnamento per shopping ecc…Diciamo che lui è il punto di riferimento assoluto in casa sua. Quindi nel suo caso i figli non sono una scusa.

  • Kate, 10 Settembre 2020 @ 08:12 Rispondi

    @emmeemme. @Ariel.Ariel hai ragione, bloccare tutto e tenerlo completamente fuori è la prima strada da percorrere. E’ durissima, ma se resisti, ogni istante, ora e giorno e poi settimane che passano sono piccoli passi incontro ad una rinascita. E’ fondamentale comunque avere la consapevolezza che è finita, che non c’è futuro come lo avremmo voluto solo noi; è ammettere anche una sconfitta, ma immolarsi a vita, no!

  • Ariel, 10 Settembre 2020 @ 14:59 Rispondi

    @Lei
    Tutte scuse ,tutte scuse
    A lui va benissimo metterlo in due Donne
    Ci sta alla grande ,altroché!!!
    Mica sei con lui a vedere cosa passa tra lui e la moglie quando se la scopa alla grandissima!!!

    E tu che fai ? Per quanto tu possa ancora diciamo aprirti col marito
    Credo che tu inizi davvero a renderti conto di quanto siano entrambi a prenderti per i fondelli
    E tu ti bevi tutte le loro parole parole e soltanto parole!!!!

    Ti pungolo cara@Lei…..

    Altroché figlie e essere il centro appunto un bel centro da tipico Narcisista conclamatissimo
    Certo non per te
    Ovviamente tu stai ancora piegata a preda ,marionetta cosa oggettino da PRENDERSI NEI RITAGLI DI TEMPO

    Ma non ti viene ancora il SANO CONATO DI VOMIto????

    Forza @Lei svegliatiiiiii!

  • cossora, 10 Settembre 2020 @ 16:09 Rispondi

    @LEI
    Il mio ex pareva avere i polmoni in sharing col figlio.
    Son tutte balle per giustificare che non possono venire via.
    E tu li che ci credi anzi lo stimi. Tristezza.

    • Crocus, 1 Ottobre 2020 @ 14:04 Rispondi

      @Cossora, ma dove tiri fuori queste perle? Ahahahah “il mio pareva avere i polmoni in sharing col figlio” è davvero la perla delle perle. Comunque anche il mio tirava fuori i figli ogni due per tre, però intanto mi scopava senza farsi dei grossi problemi. Poi quando è giunta l’ora di tirare le somme “non puoi capire visto che non hai figli”. Dicendomi così girava pure il coltello nella piaga.

  • leilei, 28 Settembre 2020 @ 13:11 Rispondi

    Ci credo si, perchè so quello che fa realmente per le figlie. Che poi sia d’accordo o meno col suo metodo educativo è un’altra questione.
    Vi sembra davvero così strano che alcuni uomini siano mammi? Se hai di fianco una donna disturbata, devi per forza farti carico di tutto se non vuoi che faccia danni, a meno che tu non la costringi a farsi curare, e questo lui non lo farà mai. Infatti il problema non sono solo le figlie.

  • leilei, 29 Settembre 2020 @ 12:42 Rispondi

    Forse noi sbagliamo, forse non è corretto fare così, ma parliamo molto dei nostri figli, ci raccontiamo successi e traguardi, ma anche preoccupazioni e delusioni, Li abbiamo sempre considerati come una cosa sola, anche se hanno genitori diversi( ma per età potrebbero essere fratelli). Pur non conoscendoli direttamente, siamo affezionati a loro.

  • Crocus, 1 Ottobre 2020 @ 14:06 Rispondi

    @Cossora, ma dove tiri fuori queste perle? Ahahahah “il mio pareva avere i polmoni in sharing col figlio” è davvero la perla delle perle. Comunque anche il mio tirava fuori i figli ogni due per tre, però intanto mi scopava senza farsi dei grossi problemi. Poi quando è giunta l’ora di tirare le somme “non puoi capire visto che non hai figli”. Dicendomi così girava pure il coltello nella piaga.

    • alessandro pellizzari, 1 Ottobre 2020 @ 14:51 Rispondi

      I figli sono il jolly che si gioca dopo che si è scopato abbastanza

  • cossora, 1 Ottobre 2020 @ 17:00 Rispondi

    Si va bene, saranno il jolly. Però @ale a sentir certe donne mi viene quasi da dire che sti uomini facciano bene.

  • Crocus, 2 Ottobre 2020 @ 11:44 Rispondi

    @Cossora, posso chiederti a cosa ti riferisci esattamente quando dici “a sentire certe donne ecc ecc” sono curiosa di sapere il tuo punto di vista.

  • cossora, 2 Ottobre 2020 @ 12:48 Rispondi

    Certo @Crocus, mi riferisco a certe donne..
    Quelle che dopo anni ci credono perchè hanno gli amanti ‘mammi’ (ce l’avevo).
    Perchè la moglie di lui è disturbata (tutte le loro mogli lo sono, no?).

    Proprio oggi, il mio ex marito che è a casa in smart va a prendere a scuola il grande, che sarebbe sotto il diluvio.
    E’ tutta mattina che scrive sul gruppo delle comunicazioni di servizio di famiglia. Sembra stia organizzando un colpo di stato.
    Sono certa che la sua insicurissima nuova fidanzata (e fa bene, visto che lui sfila l’anello se vede me) penserà di lui che è un mammo.
    Certo.. lei era sposata con Barbablù.
    Comunque sto rivalutando Barbablù.

  • cossora, 2 Ottobre 2020 @ 14:20 Rispondi

    @Crocus c’è chi tira fuori perle di saggezza, io tiro fuori le perle di disperazione!
    No, sai cos’è? Che ogni volta tocco dei livelli di esilaranza da pensare che se non fossi stata così disperata ora non avrei di che ridere.

  • Viovio, 5 Ottobre 2020 @ 11:11 Rispondi

    Buongiorno a tutti,
    Leggo ormai assiduamente da diversi mesi questo fantastico blog e oggi mi sono decisa a scrivere, più per uno sfogo mio personale visto che sono 4 anni che tengo tutto dentro.
    Il mio “lui” non ha mai promesso nulla è sempre stato molto chiaro fin dall’inizio sul fatto che non avrebbe mai lasciato la famiglia; nonostante questo(dice lui)sono l’amore della sua vita, a cui da ben 4 anni concede due ore settimanali per un incontro oltre a telefonate e messaggi giornalieri, condividendo nel dettaglio il suo quotidiano. Naturalmente tutto ciò si interrompe durante le ferie estive e feste comandate(come da copione). Non sono qui per piangermi addosso perché quello che è successo lo abbiamo voluto in due, ma ora non mi basta più e gli ho parlato chiaramente.
    Come volevasi dimostrare questo amore così grande ha cominciato a vacillare è perfino riuscito ad accusarmi di avergli chiesto di scegliere fra me ed i suoi figli (una cosa del genere non mi passerebbe nemmeno per l’anticamera del cervello), così gli ho detto: ok, sei stato chiarissimo possiamo chiuderla qui. Mi ha vomitato addosso di tutto, alla fine della fiera quella che non ha sentimenti sono io perché riesco a fare a meno di questo rapporto mentre lui ci soffre tantissimo…….che pietà…. sto cercando di adottare il cds ma che fatica!!!! Soprattutto perché vorrei continuare a dirgli quanto sia bugiardo e ciarlatano

    • alessandro pellizzari, 5 Ottobre 2020 @ 13:02 Rispondi

      Benvenuta. Certo che uno che alimenta un amantato con incontri settimanali ha un bel coraggio a dire non ti ho promesso mai nulla…

  • agnese, 5 Ottobre 2020 @ 13:33 Rispondi

    @VioVio mi dispiace per te perché anche io sono stata messa in queste condizioni, la scelta tra me e figli. Si può competere con una donna ma non con dei ragazzini e loro lo sanno bene dicendoci così. Sperando che da brave chiudiamo la bocca e facciamo ciò per cui gli serviamo.
    Questi sono peggior vigliacchi che possono esistere!

  • Viovio, 5 Ottobre 2020 @ 19:31 Rispondi

    @agnese hai proprio ragione, sembrano martiri per i figli!! Io sono la prima a dire che vengono prima di tutto, anche io sono mamma, però siccome per lui rappresentano molto di più (mi ha accusato pure di questo) mi è venuto spontaneo dirgli: senti Ciccio, se sono così importanti perché non salvi il tuo matrimonio invece di sc…..ti un’altra 1/2 volte a settimana e poi tornare a casa a giocare alla famiglia del Mulino Bianco?!? Perché naturalmente lui con la moglie ci sta solo per i figli e pare che pure lei (a dire di lui) faccia lo stesso, poi ciclicamente la moglie posta selfie di loro due abbracciati con dediche mielose e alle mie richieste di spiegazioni alla contraddizione mi sento dire che è una questione di facciata, poi lui nemmeno mette i like quindi cosa mi arrabbio a fare?!? Lo fa per farla contenta così non lo stressa ed è libero di farsi i fatti suoi. Ora mi domando: ma io, uno così, lo voglio veramente?!?!? Che scema sono stata. Credo che l’unica soluzione sia bloccarlo ovunque, sto perfino valutando di cambiare numero di telefono, però il desiderio di insultarlo a sangue è più forte

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2020 @ 10:15 Rispondi

      Brava gli hai detto bene. Questi figli vengono tirati fuori anche a tre anni di amantato inoltrato come jolly per dire non posso: troppo comodo scopare in giro e poi “ho i figli”

  • Crocus, 6 Ottobre 2020 @ 08:53 Rispondi

    Benvenuta @Viovio, sei finita nel posto giusto. Qui #acasadiAle, otterrai tante risposte e riuscirai piano piano a fare tutto quello che devi fare per uscirne. Certo che sono tutti uguali eh, addossano le colpe a noi, e negano tutto, anche di fronte all’evidenza.

  • Crocus, 6 Ottobre 2020 @ 08:55 Rispondi

    @Cossora, sono pure sempre perle :P! Spero un giorno di arrivare a ridere anche io di alcune cose, per ora soffro ma non mollo!

  • agnese, 6 Ottobre 2020 @ 11:01 Rispondi

    Arriva il momento, quando non ti importera più neanche di insultarlo!
    A me è arrivato quando l’ho visto come un coniglio scappare a gambe levate. L’ho visto per ciò che è SEMPRE STATO.
    Ahah! A parte del blocco ho cambiato pure il nr. Per me, per stare serena.

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2020 @ 11:43 Rispondi

      L’indifferenza totale è la miglior vendetta

  • Viovio, 6 Ottobre 2020 @ 11:13 Rispondi

    @grazie Crocus, devo dire che potervi leggere ed avere un confronto con chi sta vivendo la mia stessa esperienza è un validissimo aiuto, soprattutto in questi giorni che sono veramente in crisi. Un abbraccio

  • leilei, 6 Ottobre 2020 @ 11:16 Rispondi

    Cossora perchè non dovrei credergli? Perchè non esistono gli uomini mammi? Quello che mi dà fastidio è che molte di voi pensano che ci siano solo uomini “disturbati, o narcisi o manipolatori ecc…non riuscite ad avere un minimo di obiettività, solo le donne sono martiri…ma guarda un pò.

    Io credo al mio amante perchè so quello che fa con le sue figlie e lo apprezzo anche molto per questo, nonostante a volte lo veda troppo “chioccia”. E non sono assolutamente “disperata”, preferisco uno così che un padre assente e menefreghista.
    Se mi dice non possiamo vederci perchè devo portare le ragazze dal dentista, per me è giusto e normale. D’altra parte la nostra regola fissata fin dall’inizio è che i figli vengono sempre prima di tutto.

  • leilei, 6 Ottobre 2020 @ 11:20 Rispondi

    Viovio le regole sono state chiare da subito, sei tu che lo hai fatto durare tanto. Sono veramente stufa di donne che si lagnano per queste cose. La regola degli uomini è “o così o nulla”…quindi sta a voi decidere. Ci sei stata 4 anni perchè ti andava bene così, quando non ti è più andata bene hai pensato di cambiare le carte. Ma lui ti ha sempre detto che non le avrebbe cambiate, cosa ti aspettavi? Non dico che si sia comportato bene o male, ma di fatto la situazione era molto chiara.Quindi inutile piangerci su.

  • leilei, 6 Ottobre 2020 @ 11:23 Rispondi

    Alessandro ancora una volta non concordo, cosa c’entra vedersi una volta a settimana? Ci si può vedere anche tutti i giorni e decidere di rimanere amanti a vita. Non c’è nulla di sottinteso.

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2020 @ 11:46 Rispondi

      Quello che conta è il risultato finale: felicità o infelicità?

  • leilei, 6 Ottobre 2020 @ 11:30 Rispondi

    Viovio che lui soffra tantissimo, che lei posti foto felici non deve interessarti. Tu hai dichiarato un ultimatum e lui non ha accettato, ma dovevi aspettartelo visto quello che ha sempre detto. Ora devi voltare pagina e basta.

    Non siamo succubi o martiri, possiamo decidere se stare o no in una situazione. Bisogna mettere tutto sul piatto della bilancia, da una parte i momenti belli dall’altra quelli brutti. e poi vedere da che parte pende. Le parole sono bellissime, “ti amo”, “sei la donna della mia vita”, “vorrei passare ogni minuto con te” sono tutte frasi che nutrono il nostro ego. Ma alla fine contano i fatti.
    Se volete un futuro insieme, come dice Ale, fate una road map. E se non viene rispettata dateci un taglio. La sofferenza si supera, ma per favore non fate la parte delle illuse o ingannate o usate.

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2020 @ 11:46 Rispondi

      Lui soffre tanto ma ha scelto

  • leilei, 6 Ottobre 2020 @ 11:57 Rispondi

    Alessandro è vero, felicità o infelicità? E’ questo che bisogna mettere sul piatto della bilancia, indipendentemente da quello che raccontano.

  • cossora, 6 Ottobre 2020 @ 12:45 Rispondi

    @leilei
    certo che devi crederci, scherzi??
    C’è una bella differenza tra uno che protegge, scopa e mantiene la moglie e uno che protegge, scopa e mantiene la moglie dopo aver portato le figlie dal dentista.
    Vuoi mettere?

  • cossora, 6 Ottobre 2020 @ 12:49 Rispondi

    @leilei manca che tu dica che se metti la minigonna ti sei cercata lo stupro.
    Poi siamo a posto.

  • Viovio, 6 Ottobre 2020 @ 12:52 Rispondi

    @leilei forse mi sono spiegata male, non sono illusa ma pienamente cosciente delle mie responsabilità nella storia. Quello che mi ha dato più fastidio è sentire la scusa dei figli quando avrei preferito non voglio stare con te perché alla fine la mia vita va benissimo così, invece di accusarmi di essere una cattiva madre e lui eleggersi padre dell’anno perché rimane in famiglia e poi si fa i fatti suoi in giro. ho dato l’ultimatum e lui non ha accettato, mi sono fatta da parte senza tragedie o chissache’ rispettando la sua decisione è lui che non accetta la mia chiusura, continuava a cercarmi(parlo al passato perché ora l’ho bloccato), dicendo che in questi 4 anni la bugiarda sono io che ho interrotto una storia meravigliosa fregandomene dei suoi sentimenti… praticamente avrei dovuto continuare ad essere la sua amante (e guai usare la parola amante perché lui nn mi ha mai considerato tale a suo dire) a vita dal momento che ci eravamo dichiarati i nostri sentimenti, ma stare insieme come una coppia “normale” neanche a parlarne. Voltare pagina come dici tu è la cosa migliore, spero passi la rabbia e arrivi presto l’indifferenza.
    Un abbraccio

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2020 @ 15:13 Rispondi

      usa le sue parole da mister hyde per seppellirlo anche dai tuoi ricordi

  • Ariel, 6 Ottobre 2020 @ 14:33 Rispondi

    Mi piace di più sostituire la parola vendetta con salvezza

    L’ indifferenza è la miglior salvezza

    La Vendetta non è MAI un atto che produce positività prima di tutto psicologicamente dentro a se stessi
    Il chiudere una relazione dannosa e abusante nei propri confronti
    Lo si fa non certo per Vendetta

    Infatti tu stesso @CaroAlessandro ci farai una Diretta e secondo me fai benissimo a farla proprio perché verissimo grande diffusa emozione negativa sentita e scritta qui da molte care Donne ferite così malamente dal ex amante o marito o compagno non ha importanza

    Ho capito la tua buona intenzione di rispondere a @Agnese ,
    Ma la parola resta importante
    E vendetta ,secondo me, non funziona mai .

    • alessandro pellizzari, 6 Ottobre 2020 @ 15:57 Rispondi

      Mia è sempre un boomerang e fa anche vittime innocenti a volte con danni collaterali

  • cossora, 6 Ottobre 2020 @ 15:20 Rispondi

    @viovio perchè ti difendi? Non devi.
    @leilei..fa come la volpe, che quando non arriva all’uva, dice che è acerba.

  • orsa, 6 Ottobre 2020 @ 16:19 Rispondi

    @ leilei
    OK sono io che mi sono lasciata infinocchiare da lui per stupidità e leggerezza, pur essendo i patti “chiari” fin da subito anche per me.
    Però voglio la certezza matematica che lui in quattro anni, con me, ha sempre solo fatto sesso e non l’amore e che si sia sempre solo trattato di armonia carnale e non di coinvolgimento sentimentale.
    Perché, nel secondo caso, lui avrebbe un concorso di colpa e io un attenuante.
    Chi stabilisce la linea di demarcazione tra un cosiddetto “patto chiaro” e uno “un po’ meno chiaro?”.

  • orsa, 6 Ottobre 2020 @ 16:27 Rispondi

    @ Viovio
    IO non gli ho mai chiesto di lasciare la moglie e lui non mi ha mai detto “ti amo”, a parole….
    Però mi sono innamorata lo stesso.
    Capita, quando si finisce a letto e si sta bene, trattasi di un gioco pericoloso.
    Purtroppo l’ho imparato a mie spese, non mi era mai capitato, ora lo so…

  • agnese, 6 Ottobre 2020 @ 16:48 Rispondi

    @viovio esatto, come dice cossora, non ti devi difendere perché qui il 98% di noi ha vissuto e vive ciò che stai vivendo tu.
    Poi c’è quel 2% , come @leilei o @lei che nell’amantato ergastolano (come dice Alessandro) ci stanno bene tranne qualche crepa che, quando si fa, cercano di gessare subito e vadano avanti.

  • agnese, 6 Ottobre 2020 @ 17:09 Rispondi

    @leilei non so, forse mi sbaglio ma io credo che se uno dice ‘i miei figli sono tutto per me’ non si fa amante per anni, cornificando la loro madre . E non importa sia maschio o femmina. E ipocrisia pura.
    Un esempio? Ad una delle discussioni gli ho detto ‘guarda, lasciami in pace che stai sottraendo il tuo tempo libero ai tuoi figli e mi fai sentire pure in colpa per questo’. La risposta? Ma no! Io ho bisogno del mio spazio e il mio relax…. Mah!
    Credo che c’è una bella differenza tra passare la serata con degli amici nel pub e la scopata settimanale con l’amante….
    Il premio dell’anno del miglior papà (o mamma) credo, sarebbe stato tolto dai figli stessi se si venisse a sapere no?
    Non raccontiamoci le balle, siamo degli egoisti e i figli li tiriamo in ballo secondo la convenienza.

  • Viovio, 6 Ottobre 2020 @ 17:11 Rispondi

    @ariel Che belle parole hai usato: sostituire la parola vendetta con salvezza.. sapresti dirmi quando ci sarà la diretta di cui parli?
    Grazie!

  • Viovio, 6 Ottobre 2020 @ 17:15 Rispondi

    @orsa capisco bene a cosa ti riferisci… Sei in cds pure tu oppure la storia si è conclusa?

  • Ariel, 6 Ottobre 2020 @ 18:51 Rispondi

    Ma perché mi viene da ridere @Leilei
    Scusami ,ma oggi sto nella onda ridanciana e pare non sia ancora passata
    Infatti pensare a un amante che ti dice
    “ oggi portò le ragazze dal Dentista” scusa ma pare una mezza verità,
    Magari le ragazze non sono le sue figlie e il Dentista è lui ah ah ah
    Pessima vero ?
    Davvero che malpensante che sono o siamo tutte
    Purtroppo per adesso ancora evidentemente sei sotta la emprise sai che le vittime adorano i loro carnefici
    Ed è quesypta la dimostrazione della presenza datata della tua dipendenza affettiva che infatti si beve qualunque ragazza ah ah ah
    E qualunque visita
    Il reparto medicina o morte dei parenti è uno dei più gettonati

    @Leilei continuo a ben sperare per te e che venga il tuo toccare il fondo perché solo così che riuscirai a prenderti cura di te stessa riuscendo davvero a renderti libera
    Affidandoti a fare terapia e cose buone davvero per te stessa.

    Perché evidentemente tanto contenta non sei
    Visto ciò che scrivi

    Forza @Leilei
    Comincia a dire io io Donna….. Valgo e voglio la mia libertà!!!

  • Crocus, 6 Ottobre 2020 @ 18:58 Rispondi

    @leilei ma perché questo astio? Non è che se non ha promesso nulla allora non ha colpe (Alessandro docet) e soprattutto @viovio è la prima volta che scrive, e come tutte noi ha bisogno di sfogare la sua rabbia, il suo dolore la sua delusione. Sta soffrendo come tutte noi qui quindi non l’avrei attaccata in questo modo. Ci sono modi e modi per dire le cose… Le tirare di orecchie alla @oldplum e @cossora le trovo super utili e soprattutto costruttive. Ma il tuo tono, scusa se mi permetto, l’ho trovato esagerato. Quando si soffre così tanto l’unica cosa che NON si dovrebbe fare è quella di rincarare la dose.

  • Ariel, 6 Ottobre 2020 @ 22:29 Rispondi

    @Viovio grazie Cara ,ma bisogna chiederlo a @CaroAlessandro ,non ha ancora scritto quando farà la video sulla Vendetta ,ma ecco sicuro lo scriverà in modo da saper esattamente quando la farà

    È un tema davvero cruciale e importante perché molte causa la ovvia naturale forte sofferenza si sta a volte in un periodo di vero profondo stress e magari pure sottoposte a stalking da parte della moglie che dopo aver scoperto che suo marito la tradisce se la prende ERRONEAMENTE con la Donna ex amante
    Tutta robaccia che dipende soltanto dalla responsabilità del uomo che fa del male a entrambe le donne la amante e la moglie

    Insomma un tema caldo e complesso che sicuro @CaroAlessandro saprà illuminare il nostro cervello e scaldare il nostro cuore con la buona realtà di vera speranza del poterne uscire completamente e senza far male a noi stesse e nemmeno a chi non c’entra nulla
    Chiudere in silenzio per amare se stesse
    Un passo dopo l’altro verso la nostra Luce mai spenta che nessuno può rubarci la nostra autostima ,la nostra vera essenza ,il nostro vero Valore di Donne !

  • Viovio, 7 Ottobre 2020 @ 08:40 Rispondi

    @agnese gli ho detto esattamente le tue stesse parole in merito al togliere il tempo ai figli e ho ricevuto la stessa risposta! Leggendo le vostre storie è incredibile vedere quanto siano inflazionate le scuse utilizzate dagli uomini per aggirare l’ostacolo, rido per non piangere :-p
    Non mi sto difendendo da @leilei essendo nuova del blog credevo di aver fatto confusione con l’invio dei messaggi sull’argomento, non essendo riuscita a spiegare bene la mia situazione ma a quanto pare non è così, poi ognuno è libero di esprimere il proprio parere al momento più del giudizio di @leilei sono molto più preoccupata per trovare un modo per togliermelo dalla testa!!! Comunque grazie per la solidarietà.
    @agnese posso chiederti se la tua storia si è conclusa e come stai gestendo il “dopo”?

  • orsa, 7 Ottobre 2020 @ 10:14 Rispondi

    @ Viovio
    La nostra doveva essere una semplice frequentazione “ludica”, è stato chiaro fin da subito che nessuno avrebbe lasciato i rispettivi partner. Le cose si sono poi complicate perché io mi sono innamorata dopo pochi mesi. Lui? Avrei detto anche lui perché di fatto, pur non essendosi dichiarato a parole, l’intesa sessuale era alle stelle e stavamo anche molto bene insieme, si parlava, si condivideva. Da lì è stata tutta una gran confusione. Per fartela breve e semplificando di parecchio sul dolore che ne è scaturito (soprattutto da parte mia) la nostra battaglia non è mai stata relativa al formare una nuova coppia o meno o meno ma è sempre rimasta sul piano degli “ideali”. Mi sarei accontentata che lui ammettesse finalmente di provare qualcosa per me. C’erano giorni in cui mi mandava tanti messaggi e mi chiamava “tesoro”, giorni in cui si confidava a sua discrezione e mi abbracciava e mi coccolava e altri giorni in cui mi mandava a malapena uno striminzito “buonanotte”. Diciamo che finchè ho lasciato che fosse lui a dettare il ritmo tutto è filato liscio. Nel momento in cui sono stata io a confidarmi o ad essere più affettuosa con lui, il che voleva dire mandargli anche soltanto qualche messaggino in più, lui si ritraeva oppure rinnegava di avermi scritto determinate cose il giorno prima oppure diceva che avevo male interpretato. Insomma, ero completamente succube di lui. E così è andata avanti per 4 anni, con 2 grosse rotture in mezzo e successivi cds. Ma poi finiva sempre che mi ripigliava e questo mi illudeva che in qualche modo lui mi amasse e che si trattenesse soltanto nel dimostrarmelo, per il bene delle famiglie, così come era stato pattuito fin dall’inizio. Me la raccontavo, insomma. E in tutto questo parte della responsabilità è stata anche della grande intesa a letto, innegabile! Finchè 3 settimane fa è finalmente scattato in me il famoso relè e mi sono resa conto, di fronte a un suo ennesimo maltrattamento, che io per lui non significavo proprio un bel niente. E quindi è finito tutto a schifio, con lui che si è contraddetto in un modo ignobile e si è rimangiato tutto. Provo io vergogna per lui, figurati un po’, mi fa pena. Gli anni di sofferenza in attesa dei suoi giorni sì non sono passati invano, dovevo raggiungere questo punto per vederlo nella sua piccolezza….Forza!!

    • alessandro pellizzari, 7 Ottobre 2020 @ 11:45 Rispondi

      Maltrattamenti? Scappa chi ama non maltratta mai!

  • Crocus, 7 Ottobre 2020 @ 11:59 Rispondi

    @Orsa, agghiacciante anche la tua storia. Non si sa più che dire. Cerchiamo di capire dove abbiamo sbagliato noi, prendiamoci le nostre responsabilità, seguiamo i consigli di Ale e andiamo avanti. Non abbiamo altre alternative. Ti abbraccio!

  • agnese, 7 Ottobre 2020 @ 12:04 Rispondi

    @viovio si, si è conclusa definitivamente all’inizio di settembre. Ero esausta e praticamente sull’orlo del crollo psicofisico (alcool, psicofarmaci ecc) . Blocco totale. Da una decina di giorni sto meravigliosamente bene. Ho toccato il fondo, non si poteva scendere più giù…
    Ho tolto lui dalla mia vita e togliere altre schifezze è venuto da sé. Non lo so spiegare

  • Dispersa, 7 Ottobre 2020 @ 12:16 Rispondi

    Il fatto di essere ambiguo e incoerente con ciò che faceva e ciò che diceva lo percepivo anch’io, in modo molto marcato dopo essere stato scoperto e nel corso del tempo.
    Lo psicologo mi ha spiegato che è la parte emotiva che si scontra con la parte logica… Aggiungendo che il problema non era mio, quindi se la cosa mi recava solo danni e mi faceva star male l’unica soluzione era chiudere definitivamente con questa ‘storia’.
    Ci ho impiegato del tempo a capire… Non pretendevo nulla, me la raccontavo che mi bastava come stampella, accettavo tutto pur di vederlo tornare, avevo creato una vera dipendenza affettiva… Risultato mi nutrivo di emozioni negative e non avevo obiettivi… E da qui sono ripartita… Non ancora a metà dell’opera… Ma finalmente soddisfatta!!

    • alessandro pellizzari, 7 Ottobre 2020 @ 13:11 Rispondi

      Evvai!

  • Viovio, 7 Ottobre 2020 @ 12:43 Rispondi

    @orsa per quanto riguarda l’intesa a letto e la complicità in generale sto messa come te, però mi domando se queste “situazioni” di ammantato non amplifichino il nostro modo di vederli rispetto a quello che sono realmente. Mettendo tutto sull’ago della bilancia dico: si, è l’uomo che mi ha fatto vivere momenti indimenticabili per quattro anni, però il suo comportando dopo il mio ultimatum ed il susseguirsi di tanti suoi atteggiamenti/scuse mi hanno portata a domandarmi se è veramente quello che voglio. Nell’ultimo anno ho cercato più volte di staccarmi come hai fatto tu, però lui tornava più invadente che mai, sempre con la certezza di non lasciare la moglie ma di amarmi(a suo dire) tantissimo e di soffrire terribilmente la mia assenza.
    Due gg fa l’ho bloccato definitivamente ovunque e non lo avevo mai fatto totalmente (social mail telefono), lasciavo sempre uno spiraglio, ma nonostante tutto questa mattina è tornato alla carica Chiamando con un altro numero fortunatamente ho avuto la prontezza di attaccare. A questo punto mi domando e l’ho chiesto tante volte pure a lui: perché insistere in questo modo esasperato? È anche un uomo piacente quindi non avrebbe nessun problema nel trovarne un’altra, dal momento che sa benissimo di farmi del male cercandomi …rispetta la mia decisione come io rispetto la tua.
    Vuoi ridere@orsa? La sua risposta è sempre stata: non riesco a stare senza di te, ti amo da impazzire.
    Insisteva insisteva ed io scema a cedere dopo al max un paio di settimane.
    Mi permetto di rivolgere una domanda a te e alle altre persone che ci stanno leggendo: vi è mai capitato di provare un senso di liberazione dopo aver chiuso con lui? Ho tentato più volte di lasciarlo ma non mi era mai successo di sentirmi così. Naturalmente ho anche emozioni contrastanti come rabbia, delusione, nostalgia, voglia di vederlo ma in maniera minore. Ho veramente bisogno di voltare pagina ma sono ben cosciente di essere solo all’inizio del percorso… Grazie cara!

    • alessandro pellizzari, 7 Ottobre 2020 @ 13:14 Rispondi

      A lui non costa nulla insistere ed è convinto che cederai. E non soffre per amore soffre perché gli manca la stampella

  • agnese, 7 Ottobre 2020 @ 13:26 Rispondi

    @viovio il tuo commento potrebbe essere il mio. Le stesse dinamiche, le stesse parole…
    Credo che è proprio ciò che ci fotte, se uno per oltre un anno insiste cercandoti anche se tu fai di tutto per distaccarti. Per noi, donne uno per forza lo deve fare per amore! E invece Alessandro ha ragione. Di più lo fanno anche per la paura di essere abbandonati. Me l’ha detto un amico. Non sopportano l’idea di essere lasciati ma non lasciano a sua volta perché incapaci e senza le pa….e

  • Viovio, 7 Ottobre 2020 @ 13:41 Rispondi

    @alessandro quello che dico dentro di me l’ho sempre saputo, però me la sono sempre “raccontata” assecondando le sue motivazioni (sarebbe rovinato sotto molti punti di vista) però questa volta sono decisa a resistere, anche perché sono veramente curiosa di vedere cosa farà. Grazie!

  • Crocus, 7 Ottobre 2020 @ 13:57 Rispondi

    @agnese, impressionante come riescano a rovinarci a 360°. Sono felice di sapere che ti stai riprendendo piano piano. Hai ragione quando dici che una volta che il cialtrone viene eliminato dalle nostre vite poi tutto il resto inizia a prendere una piega naturale che viene da sé. Cioè inizi ad accorgerti di avere di nuovo vita.

  • Crocus, 7 Ottobre 2020 @ 14:02 Rispondi

    @viovio, non c’è mai limite al peggio vedo. Comunque quando metti tutto sulla bilancia alla fine capisci che non è proprio valsa la pena. Per quanto riguarda la tua domanda, si, il senso di liberazione lo sto provando, ma da meno di un mese ed è una bella sensazione. Perché man mano che leggi, ti confronti, scopri, approfondisci, si sciolgono le catene che ci tenevano incollate a loro senza provare felicità ma solo dolore. E per me questa era la parte peggiore perché vedevo tante incongruenze ma non riuscivo a rinunciare a lui poi alla fine lo vedevo così deciso che ho pensato allora dai ha senso soffrire fino alla fine e invece… Come dice @Ale, l’amore è semplice e non dovrebbe mai farci piangere.

  • Viovio, 7 Ottobre 2020 @ 14:49 Rispondi

    @agnese brava!!! In bocca al lupo

  • orsa, 7 Ottobre 2020 @ 15:00 Rispondi

    @ cara Viovio @Crocus @ Agnese e Voi tutte del Forum
    il senso di liberazione io l’ho provato immediatamente, subito dopo che lui mi ha mollata. Era da tanto che ci giravo attorno ma ancora non avevo trovato la forza di staccare la spina, di prendermi io questa “responsabilità”. Razionalmente capivo che la relazione era ormai troppo tossica per continuare ma a livello emotivo non riuscivo a rinunciare a ciò che lui rappresentava per me. In qualche modo, però, a livello inconscio, credo di aver portato io, lui, a mollare me . E’ bastato soltanto uscire per qualche giorno dagli schemi che lui aveva impostato per spaventarlo a morte e farlo scappare, soltanto qualche messaggino di troppo e lui già si è sentito soffocare! Quindi da questo punto di vista per me è stata subito liberazione. Lui poi, nel suo credersi indispensabile, ha ritenuto di essere magnanimo nell’offrirmi la sua preziosa amicizia, perchè in passato, infatti, era una cosa che io avevo sempre elemosinato, anche dopo le nostre rotture, “per favore, almeno rimaniamo amici”. Non ero ancora pronta, non avevo toccato il fondo. Questa volta invece devo averlo stupito perchè gli ho detto tout court che di lui non ne volevo più sapere, neanche come amico, e finalmente sono riuscita a bloccarlo. @ Viovio, liberazione anche da un uomo che uomo non è e non riesce nemmeno a dire alla donna con cui va ,per anni!!!, che le vuole bene, almeno quello!! Non riesce a dirlo, non vuole dirlo, lo dice oggi sì e domani no, ha paura… Si tenesse le sue indecisioni e i suoi sentimenti inespressi, saprà lui nel fondo della sua coscienza cosa prova realmente per me, io sono di nuovo libera. Sia chiaro che sto soffrendo, naturalmente! MA almeno soffro per me e non per lui. Forza , forza.

  • cossora, 7 Ottobre 2020 @ 15:53 Rispondi

    @crocus..
    Leilei l’abbiamo seguita nel tempo, in tante la conosciamo. Prima le uscivano delle debolezze umane, faceva domande, condivideva dubbi, ‘sentiva’ tutte noi.
    Indimenticabile lei che ci descrive un momento intenso in cui lo teneva appoggiato a se e ne ammirava ‘le meravigliose ciglia’.
    Poi come in ogni storia tra amanti.. arrivano la rabbia e il dolore, da li puoi solo evolvere.
    Evidentemente qualcosa è andato storto.
    Ormai da tempo è durissima con tutti, ridicolizza, quasi ci sfotte perchè abbiamo provato un sentimento e facciamo forza su quello per ‘puntarci’ e uscirne. Difende il suo amante, difende le sue bassezze, giustifica tutto e di più. Che lei lo sapeva quindi che problema c’è?
    Questa trasformazione è tipica di chi si trova ormai in un mare di merda e non sa nemmeno nuotare.
    Peccato non sfrutti l’opportunità che questo luogo offre, per sparare ovunque, tranne che al bersaglio.

  • Oldplum, 7 Ottobre 2020 @ 17:09 Rispondi

    @leilei è candidata a farsi ritrovare qui tra 3/6 mesi lagnandosi della situazione. C’è stato per tutte il periodo de “ma lui è un ottimo padre e io lo amo anche per questo ” ” lui fa tutto in casa e lei si limita a fargli fare cose” “lui non mi ha promesso nulla e io che devo pretendere?”.
    Poi capita un giorno di notare fin troppe contraddizioni.
    Capita che vedendolo una/ due volte a settimana, parlando notte e giorno via chat, sentendosi ripetere “ti amo, mi manchi, soffoco, vorrei far tutto con te, non voglio che tu sia mia, voglio stare con te” inizia a bollire qualcosa dentro.
    Ti aspetto @elleelle .
    @lei è scomparsa…chissà che è successo.

  • Viovio, 7 Ottobre 2020 @ 17:16 Rispondi

    @crocus ti aveva promesso che sarebbe rimasto con te poi ha fatto marcia indietro? A me non lo ha mai detto, solo in casi sporadici parlando di un ipotetico futuro verso la pensione, quando i figli sarebbero stati grandi e avrebbero capito..no comment!! Ogni tanto penso alla moglie, mi domando se mai scoprisse che sono 4 anni inoltrati che il marito giura amore eterno ad un’altra donna, poi torna a casa bello come il sole, si fa i selfie con lei come l’uomo più innamorato di questo mondo, assecondandola in tutto; naturalmente con me non fa altro che screditarla, mi sarò sorbita nn vi dico quanti sfoghi su quello che non va, ma sono pienamente convinta che se lo scoprisse si azzerbinerebbe ancora di più, pur di tenere in piedi la sua farsa.
    Credo sia stata proprio questa consapevolezza a farmi esplodere, La goccia che ha fatto traboccare il vaso al culmine dell’ultima discussione, dove la sua più grande preoccupazione era che cancellassi la chat con le prove del misfatto…e non che avevo deciso di chiudere.
    Devo dire che leggervi è un ottimo antidoto 🙂 un abbraccio a tutte

  • Viovio, 7 Ottobre 2020 @ 17:29 Rispondi

    @orsa sei sulla buona strada, io ho appena iniziato l’ennesimo cds e spero di raggiungere presto il tuo traguardato. Lui i sentimenti gli ha espressi anche troppo ma dal momento che sono state solo parole avrei preferito se le fosse tenute x se

  • Viovio, 7 Ottobre 2020 @ 17:32 Rispondi

    @gia’ non c’è mai limite al peggio cara mia! Grazie

  • Crocus, 7 Ottobre 2020 @ 17:53 Rispondi

    @Orsa, ma sai che quando mi ha liquidata ho elemosinato la sua amicizia anche io? Oddio che brutta cosa che mi hai fatto ricordare. E la sua risposta è stata “beh magari in futuro potremo anche essere amici” ma che diamine mi è venuto in mente di chiederglielo, era così forte la paura di perderlo che andava bene qualsiasi cosa. E meno male che all’inizio della nostra storia “comunque andrà il nostro amore, sappi che io per te ci sarò sempre”. Certo come no, altroché lasciarmi in mezzo all’oceano e portarsi la scialuppa di salvataggio. Qui mi ha lasciato in mezzo all’oceano con gli squali che stavano per sbranarmi. Hai ragione quando dici “soffro, ma almeno soffro per me e non per lui”. Verissimo.

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 09:18 Rispondi

    Cossora intanto io non ho mai ridicolizzato nessuno, e Alessandro ne è testimone, diversamente sarebbe intervenuto.
    La mia storia ha avuto un’evoluzione, se non soffro e non mi dispero come tante qui non sono più dei vostri? Bene, me ne farò una ragione. Le bassezze del mio amante? non esistono. Debolezze forse si, indecisioni, illusioni sicuramente. Se avessi considerato bassezze i suoi comportamenti certamente avrei chiuso la porta da un pezzo.
    Semmai le bassezze le fa mio marito, ma quelle le sopporto per motivi molto poco nobili di cui ho parlato varie volte.
    Se non sono nel club di quelle che si piangono addosso, non vuol dire che automaticamente io sia nella merda.

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 09:21 Rispondi

    Viovio anche a me faceva intendere che quando le figlie sarebbero state grandi…io gli rispondevo che ci saremmo trovati in casa di riposo. E no caro mio, ti devo aspettare vecchio e un pò rincogl…? Non ho intenzione di farti da badante e non aspetto proprio nessuno.

  • orsa, 8 Ottobre 2020 @ 09:21 Rispondi

    @ Crocus,
    sono brutti momenti! Non mi ridurrò mai più così per un uomo, giuro! Mentre piangevo lui non mi ha neanche che so, accarezzato la schiena oppure toccato un braccio, una mano. Pensare che tre giorni prima mi aveva scritto che mi voleva bene e anche in quel momento lì, poco prima, sosteneva che mi voleva bene!! Che uomo di classe! Comunque due ore dopo stavo già abbastanza bene, più che altro non riuscivo a capacitarmi di essere stata trattata cosi male, piangevo di rabbia e incredulità. A distanza di 20 giorni, e dopo averlo cancellato su tutta la linea, posso dire che, forse, se avessi accettato con olimpica serenità la sua decisione l’avrei messo più in difficoltà, forse avrebbe avuto qualche dubbio sul suo comportamento, qualche senso di colpa in più. Mah, non so, non ha più importanza ormai. Sono tuttavia contenta di essere stata me stessa e di aver esternato, ancora una volta, i miei sentimenti. Vorrà dire che, a distanza di tempo, dirà quello che Iannone ha detto qualche giorno fa di Belen ” è una donna vera, nel bene e nel male!!”ha ha ha aspetta e spera!! Lui non lo ammetterà mai. Le grandi storie d’amore si vedono da come finiscono, no? E’ così che si dice, vero? Benissimo allora….

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 10:13 Rispondi

    Viovio forse anche gli uomini possono avere una dipendenza affettiva, psicologica dalle amanti. Forse anche a loro il nostro buongiorno illumina la giornata. Forse sapere che c’è qualcuno che li ama rende la loro esistenza più sopportabile. Esattamente come per noi donne. Ma questo non necessariamente li porta a prendere una decisione.

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 11:15 Rispondi

    Crocus ti avevo risposto ieri, ma forse alessandro aveva ritenuto per qualche motivo di non pubblicare il commento.
    Il mio astio non è CONTRO di voi, il mio astio è contro chi si autoconvince di non poter fare nulla in queste situazioni, se non subire. Se una situazione ci fa star male, siamo noi che dobbiamo trovare il modo per uscirne, certo non è semplice se si nutrono sentimenti forti, ma nessun amore può permettere maltrattamenti e prese in giro. C’è chi ha bisogno di un terapeuta o un counselor, chi ci arriva da sola. Io non ho nessuna intenzione di disperarmi per un uomo, perchè prima di tutto viene la mia serenità. Se non mi dà quello che voglio aggiusto il tiro, non faccio beneficenza. Forse questo non è amore, perchè l’amore dà senza chiedere? Può darsi, ma io lo vivo così.

    Ariel per quanto riguarda le sue figlie so per certo che se ne occupa lui quasi in toto, perchè la compagna non ha flessibilità oraria nel suo lavoro. Non mi bevo nulla, è così e basta. Anche perchè per me è uguale. Se ho un impegno con mio figlio, il mio amante viene dopo.
    Non abbiamo nessun obbligo reciproco, non ci siamo promessi nulla, pertanto le menzogne non hanno motivo di esistere. E’ capitato che non ce la sentissimo di vederci, a volte a lui a volte a me, ce lo siamo detti tranquillamente, senza accampare scuse. Questi sono rapporti difficili, a volte ci invadono i sensi di colpa, altre volte non si ha la forza psicologica in quel momento di inventarsi un alibi valido, se non siamo nello stato d’animo giusto, meglio non vedersi. Non lo viviamo come un torto o un disinteresse, magari al momento ci rimaniamo male, ma possiamo capire perchè è una cosa che capita ad entrambi.

    Quello che non mi piace in queste discussioni è che si dà per scontato che noi donne nel rapporto di amantato siamo sempre pure, sincere e non manipolatrici, gli uomini invece (questi cattivoni, bastardi, ciarlatani) non lo sono mai.
    E per questo mi dispiace che tanti uomini su questo forum leggono solo e non fanno sentire la propria voce, perchè forse potrebbe uscirne qualcosa di edificante!

  • Crocus, 8 Ottobre 2020 @ 11:15 Rispondi

    @viovio, esattamente così! Promesso figli (lo avevo scritto qui in un altro post, che la “nostra” ipotetica figlia aveva anche già un nome…) e poi quando io gli ho detto basta a un certo punto e che non ne potevo più di tutta questa sofferenza lui mi ha detto “amore mio ti supplico resisti ancora un pochino, lo so che ora vedi solo macerie ma ti prego cerca di vedere che io sono un porto sicuro e sto lottando per la NOSTRA FUTURA FAMIGLIA ecc ecc) poi quando la moglie lo ha ri-minacciato mi ha dato un calcio nel culo e buonanotte. Sono cose che segnano queste, per sempre. Poi ci riprenderemo, ce la faremo ecc ecc ma il segno resta. Fine. Che uomo tutto d’un pezzo eh? Poi ha avuto anche il coraggio di dirmi “io non ho illuso nessuno”. Scusa? Però con personaggi così ho capito che alla fine è inutile parlarci. Negano l’evidenza anche di fronte a prove ovvie (scritte nero su bianco). Leggi qui sul blog il post su Jekyll e Hyde, lì capisci tutto. Ti capisco quando dici che ti sei sorbita un casino si sfoghi sulla moglie. Idem io, robe anche molto schifose e pesanti e delicate a tratti (mi raccontava dettagli su di lei a letto). Ma in quei casi come dice @Ale, si devono aprire gli occhi perché non promettono nulla di buono sti personaggi. Ho sbagliato, non immaginavo minimamente uno schifo di queste dimensioni. Sicuramente dopo questa esperienza difficilmente sbaglierò ancora. Occhi e orecchie APERTI sempre.

  • Crocus, 8 Ottobre 2020 @ 11:19 Rispondi

    @Cossora, grazie per avermi fatto un riassunto, sono “nuova” quindi non conosco ancora bene le storie di tutte. Nel caso di @leilei semplicemente ci sono rimasta male per come ha attaccato @viovio che era la prima volta che scriveva e aveva bisogno di un confronto… Grazie ancora!

  • elleelle, 8 Ottobre 2020 @ 11:22 Rispondi

    @Oldplum
    aspetti me, elleelle, o leilei?
    Io sono qui, non mi sono mai mossa, ma ho poco da aggiungere 🙂

  • Crocus, 8 Ottobre 2020 @ 11:27 Rispondi

    @Orsa, mai più! Concordo! Soffrire così per un uomo (e che uomo!) è disumano. Stavo riflettendo su ciò che hai detto circa le grandi storie d’amore e ho pensato che le storie possono finire si, ma dipende come. All’inizio sono bravi tutti però è al capolinea che si vede chi sei veramente. L’amore può finire e per quanto faccia male non ci possiamo fare nulla. Ma basterebbe avere rispetto nel chiudere una storia, e nei nostri casi il rispetto non è mai esistito figuriamoci alla fine. Anzi, il mio ex mi ha detto “beh è normale che chi lascia viene poi odiato e criticato” e lì ho pensato ma vedi che non capisce? Anzi ha usato questo alibi per non sentirsi in colpa e non ha proprio capito (o ha fatto finta di non capire) che lasciarmi è stata la cosa meno grave che ha fatto. Però si arrangerà, spero che prima o poi si renda conto del dolore che ha provocato ma dubito. Come dice Ale, questi soggetti ci liquidano poi il giorno dopo si sentono le persone più felici sulla faccia della terra. Sarà, ma io credo che pure loro prima o poi dovranno fare i conti con tutto il male causato.

  • elleelle, 8 Ottobre 2020 @ 11:30 Rispondi

    @Viovio
    Il mio ex ha fatto la stessa cosa, da un parte la moglie era tanto buona, dall’altra era superficiale, poco interessata, svogliata, il sesso non le piaceva… Adesso lei sa tutto, ma se l’e’ tenuto comunque. E’ una donna succube e allo stesso tempo perfettamente consapevole che se lo lascia, perdera’ un sacco di benefici che vengono dalla famiglia di lui.
    Che stiano assieme allora, sono veramente la coppia perfetta a questo punto: il narcisista e la sua controparte. Cosa si puo’ volere di piu’?

  • Crocus, 8 Ottobre 2020 @ 11:44 Rispondi

    @oldplum, descrizione perfetta (sfumatura in più sfumatura in meno) di ciò che tutte noi abbiamo vissuto. Peccato che quando inizia a bollire qualcosa dentro sia sempre troppo tardi, ma meglio tardi che mai.

  • Ariel, 8 Ottobre 2020 @ 12:00 Rispondi

    @leilei
    Non mi pare che nessuno ti abbia ridicolizzato,se a volte si scrive esplicite pure esprimendo il dissenso su quanto ciascuno di noi può esprimere e anzi deve esprimere serve perché appunto a volte le provocazioni aiutano a scrivere e spiegarsi sempre di più al meglio e se si reagisce negativamente,fatto salvo ,ovviamente,la buona fede e intenzione non di ferire con personalismi che qui ovviamente in anonimato non esistono

    Ciascuno che scrive qui ,secondo me,porta il suo racconto ,il suo caso ,siamo casi ,storie che con i nostri scambi possiamo davvero aiutarci e aiutare perché è proprio quando si scrive con emozioni più evidenti che finalmente esce il proprio vero problema del istante del presente

    Esempio è come se giustamente facessi la analisi del tuo vissuto e percorso qui ,secondo il tuo punto di vista del Presente
    Ecco che ad esempio rileggerei aiuta moltissimo tutte indistintamente in modo che ciascuna possa trovare il proprio a che punto mi sento nel mio privato vivere del Presente?

    Io stessa molto spesso sono chiarissima e a volte con le parole picchio come un fabbro
    E ma mi rendo conto che soprattutto sto a svegliare me stessa ,non so @Leilei
    Non solo la espressione di comprensione e vicinanza umana aiuta ,ma pure la bellezza qui del potersi davvero esprimere come ci viene al momento

    Per ciò che mi riguarda non ho motivo affatto di credere che tu non sia in ottima buona fede convinta
    Anzi leggendoti dai la impressione di avere ancora più bisogno di risposte dentro di te e la tua vita di cui ovviamente non possibile sapere nulla essendo in anonimato
    Ecco volevo che sapessi che tutto ciò che qui si scrive ,secondo me,ha un valore inestimabile proprio perché

    MUOVE LE EMOZIONI che escono fuori e non importa la apparenza espressiva calda o decisa ,a volte è pur vero che nella comunicazione virtuale resta più istintivo stare fori incisive nelle parole per compensare la mancanza dello scambio dal vivo di persona.

    Forza @Leilei che se scrivi significa ancora che giustamente stai cercando qualcosa in te stessa per riuscire a smuovere i tuoi macigni secolari
    CHE TUTTE E TUTTI ABBIAMO!!!!!

    Un abbraccione!

  • Dispersa, 8 Ottobre 2020 @ 12:19 Rispondi

    @Orsa eri una ‘preda’ troppo facile e debole in quel momento… Quindi poco ‘attraente’ (passami il termine… Non voglio entrare troppo nel psicologico ma per molti soggetti è così, amano rincorrere. Hai scritto una cosa giusta… Se tu fossi stata più fredda avrebbe cercato di ripescati all’istante.
    Io sono una persona che ferita non inseguo… Ecco perché del meccanismo dei ns tira e molla.
    Cmq per farti capire che mentre per te era amore per lui forse era un amorino (dicesi in parole povere un gioco)!!
    Cmq guarda il lato positivo… Ti sei tolta la zavorra dai piedi!!

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 13:05 Rispondi

    Ariel non ho detto di essere stata ridicolizzata, al contrario sono stata accusata di aver ridicolizzato…
    Per quanto riguarda cercare qualcosa in noi stessi, credo lo facciamo tutti e per tutta la vita che è un cammino verso la consapevolezza, indipendentemente dalle storie extraconiugali.
    Non sono felice e non l’ho mai detto, nè tantomeno risolta, ma non mi faccio schiacciare dalla situazione in cui vivo. A volte mi chiedo se non sia opportuna una terapia di coppia per capire cosa provo davvero per mio marito. La presenza dell’altro sicuramente non mi aiuta a chiarirmi le idee, anche perchè io so amare un uomo per volta e finchè ci sarà lui, mio marito sarà sempre in secondo piano, per una sorta di monogamia a rovescio.
    Le emozioni non sono affatto paralizzate, ma credo di poter usare la testa per mantenere un certo equilibrio in questa vita “movimentata”.

  • Viovio, 8 Ottobre 2020 @ 13:35 Rispondi

    @leilei quando dici “non ci siamo mai promessi niente” e rispettati a vicenda, spiegando le
    Vostre dinamiche rivedo molto le nostre durante i primi due anni di amantato. Verso la metà del secondo anno abbiamo cominciato a dichiarare i nostri sentimenti e a fare di tutto per vederci e sentirci il più possibile. Siamo diventati gelosi, io molto più di lui, dei nostri rispettivi compagni e sono andata in crisi. Naturalmente ne abbiamo parlato molto non ottenendo risultati: io volevo stare con lui, ma lui non voleva stare con me in modo ufficiale.
    Dopo di che nell’ultimo anno e mezzo c’è stato un gran tira e molla come già spiegato in precedenza.
    Tu sei innamorata del tuo amante? Te lo chiedo perché a me risulta veramente impossibile trovare il questo genere di equilibrio, ora che sono entrati in campo i sentimenti. Ma sicuramente sarà una mia caratteristica, se ci fossi riuscita ora sicuramente non sarei qui.

  • Crocus, 8 Ottobre 2020 @ 13:37 Rispondi

    @leilei, ok, però sai in questo periodo ho avuto modo di riflettere molto su tante cose. Ci addossiamo sempre tante colpe specialmente in queste situazioni assurde. Va bene amare se stessi. Va bene che dobbiamo assumerci le nostre responsabilità, se una situazione è brutta dobbiamo toglierci noi. Però attenzione, le cose si fanno sempre in due quindi mi sono rotta di pensare che la colpa è sempre nostra perché restiamo in situazioni malate, così facendo ho l’impressione che stiamo giustificando in qualche modo chi dall’altra parte fa il male. È solo una riflessione eh, perché ormai non facciamo altro che dirci che noi noi noi… Ma loro? Quelli che ci fanno male non devono forse iniziare a provare a a non farlo? Basterebbe anche solo smettere di dire bugie e di darci in questo modo la libertà di scegliere se restare o meno in quella relazione e invece raccontano fronzoli perché sanno che poi “ciao ciao amante”. Ripeto non è polemica, sono tanti pensieri che faccio dopo aver chiuso con mio ex cialtrone laido come dice @Ale. Parlando però del caso qui specifico, secondo me selezionare il modo giusto e cercare di usare toni più blandi con le persone che soffrono, farebbe solo bene. Io per un attimo mi ci sono messa nei panni di @viovio e ci sono rimasta male. Ok che è uno spazio web e “ma chi ti conosce” però quando si è fragili e con la sofferenza alle stelle ogni cosa fa male, figurati un commento così brusco. Tutto qui.

  • Viovio, 8 Ottobre 2020 @ 14:25 Rispondi

    @crocus mamma mia inclassificabile questo uomo!Certo che io mi lamento del mio, del fatto continui a cercarmi nonostante la chiusura, ma leggendovi mi rendo conto non ci sia limite al peggio. Mi dispiace molto, un personaggio del genere non merita nemmeno di essere pensato! Però mi rendo conto sia facile dirlo quando non si è coinvolti in prima persona

  • Viovio, 8 Ottobre 2020 @ 14:38 Rispondi

    @leilei magari è possibile ci siano anche quelli dipendenti dalle amanti non in grado di prendere una decisione, sarebbe bello avere un parere sincero di un uomo che si trova in questa situazione.
    Comunque non credo ne faccia parte il mio, ha ampiamente dimostrato coi fatti di avere le idee chiare a riguardo

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 15:08 Rispondi

    Orsa se si provano sentimenti non è mai stupidità o leggerezza, e io, al contrario della maggior parte di chi scrive qui, credo che se una storia dura tanto è perchè anche un uomo prova sentimenti forti. Non credo che si stia insieme 4 anni solo per sesso e quando dicono “ti amo” lo dicono sinceramente. Ma è come se vivessero una realtà parallela, una vita desiderata. Peccato però che quando la realtà quella vera con doveri, legami, comodità ecc…bussa prepotentemente alla porta si sveglino dal sogno romantico.
    Però se un uomo ti dice dall’inizio che non lascerà mai la famiglia, devi sempre tenerlo presente. Quindi solo tu puoi decidere se starci o no.

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 15:19 Rispondi

    Sapete quante volte nella casa che affittiamo per vederci abbiamo ipotizzato una vita assieme? Abbiamo pensato a come modificare certe cose, a come sistemare i mobili…ma secondo voi io ci ho davvero mai creduto? E’ un bel gioco, piacevole e romantico. Ma quando restituiamo le chiavi io me ne torno nella mia realtà e non provo sofferenza, perchè sono estremamente realista e so che la nostra vita è altro, e non perchè non provi dei sentimenti nei confronti del mio amante, ma semplicemente perchè non mi perdo dietro a situazioni impossibili. E’ questo che bisogna fare, dare al sogno uno spazio nel tempo ma mantenere i piedi ben saldi sul possibile. E se fa soffrire troppo, se le nostre aspettative sono altre, allora solo noi possiamo voltare pagina.
    La differenza tra un sogno e un obiettivo è la data di scadenza.

  • orsa, 8 Ottobre 2020 @ 16:55 Rispondi

    @ leilei hai ragione su tutto.
    “Però se un uomo ti dice dall’inizio che non lascerà mai la famiglia, devi sempre tenerlo presente”
    Questo è stato come un mantra
    Al di là della famiglia, che non né mai stata messa in discussione, io per lui ci sono sempre stata, oltre che per il sesso, anche come confidente e psicologa.
    Nel momento in cui ho chiesto di poter fare la stessa cosa, lui ha vigliaccamente avuto paura che volessi entrare nel suo orticello e, mentre mi diceva che “mi voleva bene”, si ritraeva come un paguro. Voglio dire, per il sesso con persone che non ti chiedono nulla ci sono le professioniste….
    Tre settimane fa in preda alla rabbia ti avrei detto che si tratta di egoismo puro, maschilismo e cialtronaggine.
    Ora, a bocce un pochino più ferme, e cercando di essere il più politically correct possibile, ti dico che questo genere di rapporti andrebbero sempre evitati perché, per quanto si cerchi di rispettare i limiti imposti a priori, finisce sempre inevitabilmente che uno si sbilancia più dell’altro, che uno dà più dell’altro, che uno soffre più dell’altro.
    E quando sei ferito nei sentimenti hai voglia a ricostruire le dinamiche del perché e del percome!
    Semplicemente non si tollera più una situazione di infelicità che si trascina da tempo e non si è più disposti a comprendere né a giustificare, né a donare gratis…
    Tu puoi difendere i tuoi interessi se però non ledi i miei.

  • leilei, 8 Ottobre 2020 @ 17:53 Rispondi

    Crocus lungi da me volere attaccare Viovio, dico però che invece di stare a guardare quello che fanno loro, le loro mogli ecc…pensiamo a proteggerci. La mia è un’esortazione a tenere alta la guardia, a non prendere per oro colato tutto quello che dicono. Noi donne siamo abituate a farci trasportare dai sentimenti, inondare dalle emozioni, ma in un angolino della nostra testa dobbiamo sempre tenere alta la guardia. Se loro, come vorresti tu, non smettono di fare del male, dobbiamo essere noi a impedirglielo, fissando paletti ben chiari a noi stesse per prime.
    Forse i miei toni sono sembrati troppo duri, purtroppo questa è una mia caratteristica. Davanti alla sofferenza non dico mai “poverina, sei una vittima”, dico ” asciugati le lacrime, vestiti, truccati, esci a testa alta, il mondo è nelle tue mani”.
    E’ quello che mi ha insegnato a fare una donna di 54 anni che per 5 anni ha combattuto con tutte le sue forze contro un cancro, ha perso ma ha lottato.
    Era mia madre.

  • Stella2, 8 Ottobre 2020 @ 22:02 Rispondi

    @Dispersa, anche la mia psicologa dice la stessa cosa… parte razionale ed emotiva che si scontrano, da qui la loro incoerenza, e si, il problema è solo loro!

  • orsa, 9 Ottobre 2020 @ 09:28 Rispondi

    @ leilei
    io capisco quello che dici e razionalmente ti dò ragione.
    Ci ho provato, a pensarla come te, ma arrivati a un certo punto, io non ce l’ho più fatta.
    Mettere una data di scadenza a un sogno mi sembra avvilente. Perché guardare come sistemare i mobili se si sa già che non se ne farà nulla, non è doloroso? E l’amantato dovrebbe essere una valvola di sfogo, non ricettacolo di sofferenze.
    L’amore romantico, come dice @Cossora, vuole essere ricambiato e non mortificato. Ma se tu sei a posto con te stessa naturalmente va bene così, questa è la cosa importante.

  • Margherita, 9 Ottobre 2020 @ 09:56 Rispondi

    @leilei non voglio dilungarmi e dirti che nella tua storia mi rispecchio moltissimo per tanti versi (lui un super padre, un “leale” nei confronti della famiglia ma a chiacchiere e a letto un grande innamorato nei miei, mio marito che chiude un occhio ma ha capito tutto, insomma molto simili come storie, anche per questo volermi far vivere nella finzione, giocando a immaginare che eravamo una coppia che va in vacanza o che compra casa in un posto bellissimo, un sogno che mai si avvererà (posso dirti che lo trovavo orribile? come disse qualcuna in passato o forse lo stesso Alessandro è come portare ripetutamente un bambino davanti alla vetrina di un negozio di giocattoli e non comprargliene mai nessuno) e sai alla fine cosa mi ha motivato al CDS definitivo? Pensare che lui ritenga che io non ne valga la pena. Perchè non scegliendo noi (sia pure per convenienza e per vigliaccheria, scegli tu quale motivo sia il più “nobile”) ci stanno chiaramente dicendo questo.

  • cossora, 9 Ottobre 2020 @ 10:05 Rispondi

    @leilei molto solide le tue istruzioni da manuale. Quando restituisci le chiavi non sei triste, sai che è un sogno, sai che la realtà è un’altra. Mica ci credi davvero. La differenza tra un sogno e un obiettivo è una data di scadenza.
    L’avrò letto mille volte sui social.
    Appausi.
    Hai anche pensieri tuoi o ti affidi ai luoghi comuni per non sbagliare?
    Insomma non ci credi mica sul serio, è un bel gioco, però dici di amarlo davvero.
    Un filo contradditorio, che ne dici?
    Dai, adesso accampa altre duemila storielle cui credi solo tu.
    La verità è che sei una delusa dalla vita.
    Che non hai lottato per la tua indipendenza (e non mi limito a quella economica). Se non sbaglio sei quella che concedeva rapporti al marito come una bambola, con la testa girata di lato.
    E non dici ‘non fate come me, studiate, rendetevi autonome’ no.. anzi..per stare meglio esorti ‘ragazze va così, prendete quello che vi arriva, che tanto di più non potete avere’.
    Hai vissuto all’ombra dell’altare della convenienza e te ne fai pure un vanto.
    Pessima, come donna e come esempio. @Ale mi censuri pure.

    Grazie al cielo non hai figlie femmine.

  • elleelle, 9 Ottobre 2020 @ 10:21 Rispondi

    @leilei
    Ho cominciato a tenere alta la guardia dopo la seconda mollatura, la prima volta ero troppo sotto shock per poterlo fare.
    Pero’, come raccontavo in altri post, gia’ da prima dell’inizio della nostra relazione avevo notato delle cose strane del suo carattere. Non avevo gli strumenti per capire, avevo una serie di sensazioni ma non l’immagine completa. Per avere l’immagine completa ho dovuto arrivare al momento di rottura finale. Nel momento in cui mi sono detta che per lui ero un oggetto, ho capito. Questo forum aiuta molto, poi ci sono altre risorse online per approfondire.
    Se avessi saputo che un atteggiamento tipico delle persone con la sua personalita’ e’ il coprirti di attenzioni per poi togliertele in quello che diventa un ciclo di sofferenza continuo, avrei agito prima.
    Forse tante come me sono nella stessa situazione di trovarsi in mezzo a qualcosa che le lega attraverso un meccanismo malato messo in atto dall’amante e che non sanno interpretare.
    Quando lo si scopre, subentra una sensazione di incredulita’. Io non riesco ancora a credere che possano esistere persone che si comportano come il mio ex, con una tale mancanza di rispetto. Come dicevo altre volte, ci sto male perche’ non riesco ancor a capire come possa aver mentito cosi’ spudoratamente per mesi e perche’, che cosa ci ha guadagnato. Razionalmente so perche’, io gli davo le gratificazioni e le attenzioni di cui aveva bisogno, ma la mia parte emotiva – che non si comporta come lui – fa fatica ad elaborarlo.
    Credimi che il dolore e’ fortissimo, il termine usato per descriverlo e’ “trauma” ed e’ proprio cosi’. E’ come se ti scardinassero da un giorno all’altro tutto il tuo sistema di pensare e di sentire. Dentro di te si forma un vuoto, scompare la fiducia per gli altri e per se stesse, si arriva a momenti in cui preghi di non svegliarti al mattino.
    Dopo ci si rimette in piedi ma ci vuole tanto tempo.

  • Viovio, 9 Ottobre 2020 @ 10:46 Rispondi

    @Margherita ho pensato la stessa cosa. Per loro non ne valiamo la pena.
    Lui mi ha sempre parlato come se fossi la sua donna,Anzi peggio.. diceva che ero io la sua donna! Fermo restando che la famiglia non si poteva toccare per via dei figli.
    Nonostante questo abbiamo fatto tantissime cose insieme, tra cui dei weekend al mare come una normalissima coppia, poi però si doveva rientrare alla base.
    Anche lui un padre molto presente, sicuramente più della moglie però mi domando: è veramente un genitore esemplare quello che fa tutto per i suoi figli poi non si fa alcun scrupolo a tradire la loro madre? Aveva una disinvoltura agghiacciante quando lei lo chiamava mentre magari eravamo a letto.
    Ribadisco, i patti sono sempre stati chiari e se l’ho fatta durare tanto era perché lo desideravo, ma avendo capito di non riuscire più a gestirla in questo modo ho deciso di mettere in atto il cds, perché nonostante la fatica a staccarmi non si è fatto scrupoli nemmeno nei miei confronti, rispettando la mia decisione di chiudere e come dice@alessandro non gli costa nulla cercarmi, dal momento che sa Benissimo potrei cedere di nuovo e ricominciare tutto da capo.

  • leilei, 9 Ottobre 2020 @ 11:12 Rispondi

    Margherita dopo 4 anni non ho più interesse ad essere “scelta” e non troverei per nulla piacevole vivere con lui, anche perchè si porterebbe dietro i molteplici problemi che vive quotidianamente, sia suoi personali che familiari.
    Sono troppo vecchia per voler complicarmi la vita, che comunque è già complicata così, mi tengo questa storia part time come una parentesi molto piacevole e null’altro. Non è più amore? Probabile.
    Anni fa se non ci sentivamo per 4/5 ore ne soffrivo, ora ho altro da fare e non vivo in attesa. Il covid ha ovviamente limitato tutte le attività che riempivano la mia vita, ma comunque ho tanto altro da fare che stare a guardare lo smartphone, bramando un contatto.

    Orsa io non ci sto male da quando ho razionalizzato che era solo un sogno. Purtroppo sono molto pragmatica, non mi interessano gli obiettivi irragiungibili, non meritano le mie energie. Concordo con te e l’ho sempre sostenuto che quando le sofferenze superano per troppo tempo il piacere di stare insieme, è assolutamente necessario togliersi la spina dal cuore. Sanguinerà per un pò ma guarirà.

  • Sissy, 9 Ottobre 2020 @ 15:48 Rispondi

    Ciao lei.. Analoga situazione del mio ex amante, attuale compagno.. Lui però ha avuto il coraggio di mollare tutto e incominciare una nuova Vita felice con me, pur mantenendo una equilibrata presenza con loro.. Da quasi un anno conviviamo, di difficoltà ce ne sono state e ce ne saranno ma viviamo una vita intensa, onesta e colma d’amore, che ci ripaga su tutto.. L’amore può.. Sempre.. E nn conosce ostacoli.. Riflettici

    • alessandro pellizzari, 9 Ottobre 2020 @ 16:08 Rispondi

      Evviva

  • Vita, 9 Ottobre 2020 @ 16:21 Rispondi

    @Sissy
    Che bello! Bravi!

  • Vita, 9 Ottobre 2020 @ 16:36 Rispondi

    @elleelle
    Ti leggo e ti rileggo. Nelle tue parole di sente forte il tuo dolore, il tuo smarrimento, la tua delusione e la tua incredulità. Tutte emozioni e sentimenti che anche io ho provato. A volte ritornano, ma le sto lasciando andare. So troppo poco del tuo ex per poter dire se sia o non sia un narcisista manipolatore, e poi non essendo una psicologa non potrei dirlo comunque . mi chiedo però: ti aiuta davvero saperlo? Ti fa bene arrovellarti su questo punto? La prima volta che andai dal nuovo psicologo e gli raccontai la mia storia e il suo epilogo, lui mi chiese: era un narcisista? E io gli domandai se era rilevante o se non avesse più senso ragionare su di me e sul perché avessi scelto una persona che dei limiti ne aveva (e io almeno in parte conoscevo) fosse o non fosse classificabile come narcisista. Ti confesso che attribuirgli una patologia mi pareva pure concedergli un’attenuante e mi seccava. Infine, vorrei che relativizzassi, lo vorrei tanto, per te. Di stronzi è pieno il mondo ma anche di brave persone. Ti abbraccio

  • Ariel, 9 Ottobre 2020 @ 16:46 Rispondi

    @Leilei,secondo me,tu hai così bisogno di lasciarti andare di più moooolto di più nel esprimere le tue emozioni che ovviamente hai
    Percepisco da qu leggendoti che ti IMPONI UN MODELLO DI FACCIO LA DURA RAZIONALE che ,forse ,non è la tua vera essenza e questo comune umano restare ancorati a “ vecchi schemi” che ciascuno ha messo a mo di corazza protettiva nel antica nostra crescita da infanzia ad oggi.

    Così per proteggersi da rifiuto da dolore ognuno nel suo privato lo Sa a cosa manca per poter scoprire meglio chi siamo e cosa davvero vogliamo fare per riuscire a esprimere le vere se stesse ,che equivale ad amare se stessi in modo da avvicinarsi al poter gioire delle proprie conquiste evolutive personali

    Ecco che le EMOZIONI sempre ci si ritorna perché se ci si fa caso molto spesso sono la fonte di diverse problematiche relazionali
    Perchè appunto ci è stato insegnato che per reagire occorre farsi forza ,che è giusto ovviamente ,ma il faut aussi exprimere le emozioni pure le negative accettare le onde del mare e il temporale proprio saper navigare qualunque onda e per farlo occorre guardarle sentirle viverle tutte senza temere di sbagliare ad esssere ciò che viene da essere

    Smettere di ascoltare le vocindegli altri le voci dei parenti che sempre tendono a farci fare tutto come ritengono meglio ,ma ognuno è diverso e si ha bisogno di poter vivere i propri sbagli accettarli anzi amarli ancora di più per quanto siano sempre i GRANDI MAESTRI per la nostra possibilità evolutiva.

    Ecco ho questa percezione quando ti leggo che tu stia attaccata al ombra di “ vecchie voci”…
    La consapevolezza è ricerca che a volte necessità dei nuovi strumenti efficaci per rendersi libere dentro come un percorso terapeutico può aiutare singolarmente a fare da sole

    Cerca le tue emozioni quelle che non riesci ancora a esprimere del tutto
    Qualcosa si muove tanto soprattutto quando il richiamo di una Madre cara si fa scrittura
    Allora ecco che meraviglia la tua onda
    Si è scossa,commossa !
    E vera Bellezza tua della vera te!❤️

  • cossora, 9 Ottobre 2020 @ 16:48 Rispondi

    Grande @Sissy, prima di tutto complimenti.
    Per la storia, per le difficoltà che sicuramente ti avranno fatto molto male, ma soprattutto per il messaggio che dai: non è che se si vivono storie di merda bisogna imparare a farsele andare bene, guai a chi si accomoda nella mediocrità, finchè ci stai dentro hai il dovere morale di lottare.
    Poi se non funziona vieni via. però non è che siccome non si riesce a sconfiggere la mafia ce la teniamo pensando ‘e va beh, è mafia, è giusta così’.
    @leilei vuoi venderci che stai al gioco, quando in realtà vivi col capo chino.

  • PuntiDiVista, 9 Ottobre 2020 @ 17:17 Rispondi

    @Elleelle, quando é successo a me é stato cosi spiazzante da gettarmi in un baratro tremendo.
    Non me la sento di entrare nei dettagli, ma li per li non riuscivo a capire perché non ci fosse modo di staccarmi.
    Il pensiero fisso e ininterrotto, l’ansia, il senso di oppressione. Tutto irrazionale perché forse forse non ero neppure innamorata davvero. Era la persona che mi serviva in quel momento (diciamocelo), e che poi ci ha fregato facendoci sentire non all’altezza.
    Appena ho capito di cosa si trattava ho scavato, scavato, scavato.
    Avendo avuto piu’ tempo (a te é successo da poco), sono andata oltre. Alla fine sono arrivata anche a leggermi manuali professionali in lingua originale di alcuni dipartimenti di ricerca delle università americane (pensa a come stavo).
    Incredulità e poi rabbia.
    La prima domanda é stata: “Com’é possibile che esistano persone cosi”…
    Credo nel frattempo di aver stracciato le balle a tutti i miei amici, perché vedevo narcisismo patologico ovunque.
    Tutti quelli che si comportavano in modo strano lo diventavano ai miei occhi.
    Poi pero’ é arrivata la seconda domanda “Ma come é possibile che io stia cosi per un cazzaro sfigatissimo! “. Questa é la domanda che mi ha davvero cambiata.
    Poi (dopo circa un anno) é arrivata la fase successiva (capiterà anche a te, ne sono certa).
    Non te l’anticipo, ci arriverai con i tuoi tempi se non ti soffermerai sulla parte superficiale del lavoro che fai.
    Quando smetterai di guardare lui (che rimane e rimarrà un povero sfortunato sofferente senza via di scampo ) e guarderai a te.

  • Key, 9 Ottobre 2020 @ 17:20 Rispondi

    Ciao @sissi! sei una del famoso 2%…ma allora ci siete davvero, rare ma presenti. Grazie del commento, mi fai ricordare che ho creduto in qualcosa che non è solo nella fantasia di gente illusa ed innamorata ma è realtà, anche. Mi hai fatto sentire meno scema! 🙂

  • Crocus, 9 Ottobre 2020 @ 18:23 Rispondi

    @Sissy, finalmente una storia a lieto fine! Che bello e grazie per averla condiviso con noi!

  • C., 9 Ottobre 2020 @ 19:07 Rispondi

    Oddio Leilei ma hai 4 anni o 4 gg di amantato alle spalle???
    Conosciamo tutti benissimo i mammi all’occorrenza, i mariti di mogli pazze, frigide, asessuate.
    I mariti di mogli che puzzano, i mariti di mogli bradicardiche, i padri di figli depressi….ma leilei ci sei o ci fai???
    Ma non è meglio una partita a burraco con le amiche o una serata da sola con sex toys al posto di questi moscissimi (perché poi alla fine sono mosci da morire) uomini senza manco una palla?

    Lo chiedo per curiosità….

  • Oldplum, 9 Ottobre 2020 @ 19:25 Rispondi

    @leilei, quando hai paragonato la tua forza a quella di tua madre che ha combattuto il cancro mi è salito un brivido. No. Non c’è niente di simile tra le due situazioni. Tua madre lottava e non aveva scelta tu né hai almeno 2 e stai lì, senza scegliere e lottare per niente. Ti lasci vivere senza un gran rispetto per la tua vita. Perdonami ma non ce la faccio a sentire cose del genere.

  • Margherita, 9 Ottobre 2020 @ 19:28 Rispondi

    @leilei ti sei adattata a un tran tran che non ti meriti. Loro non ci sono nemmeno amici e te ne accorgi quando provi a dargli consigli su come gestire i problemi che incontrano con i loro figli, sul lavoro, con i loro genitori anziani o insomma su tutti i “drammoni” che ti propinano, alla fine fanno tutt’altro rispetto a quello che gli hai detto o peggio fanno quello che gli ha detto di fare la moglie e te lo ridicono pure. Io sentivo una sottile umiliazione ogni volta, ma mi aveva tenuto pure 2 ore al telefono per sfogarsi e io giù a scervellarmi per trovargli la soluzione, ma sai il tempo che ho perso dietro ai suoi problemi per scoprire che manco serviva.
    Pensa alle rotture di scatole che ti toglieresti. Io sono rinata che non sento più i suoi sfoghi.

  • Oldplum, 9 Ottobre 2020 @ 19:28 Rispondi

    Non è che non ne valiamo la pena @viovio. È che loro hanno tutto mentre ci sei e ci stai. L’unico modo di capire è lasciarli andare. Se non tornano allora si,,per loro non valiamo la pena del rischio di perdere quello a cui tengono di più. Ma noi valiamo. In assoluto. Bisogna solo rendersene conto. Respirare e non maledire. Tutto insegna, tutto serve. Dopo grandi picchi vengono per legge di natura grandi voragini. Accettiamole. Impariamo. Andiamo.

  • Crocus, 10 Ottobre 2020 @ 10:34 Rispondi

    @Oldplum, io per mesi mi sono arrovellata il cervello pensando di non valere nulla. Rimuginando su ciò che mi ha detto (questo lo faccio ancora, anche se meno rispetto a qualche mese fa). È così difficile mandare giù certi rospi, capire di essere state usate, gettate e tutto ciò che ne consegue. Per me quei 18 mesi di relazione tossica ora rappresentano un buco nero, non so bene cosa farmene, tempo sprecato che mi ha lasciato solo un grande vuoto. Se poi ci aggiungi anche tutto il tempo che ci metti per uscirne. Una grande fregatura.

  • Crocus, 10 Ottobre 2020 @ 10:38 Rispondi

    @puntidivista, grazie per aver espresso i tuoi “punti di vista” (permettimi il gioco di parole). La domanda “come possano esistere delle persone così” è ricorrente nella mia testa e voglio liberarmene il prima possibile. Ci hai messo quindi un anno per uscirne? Tutte le persone che scrivono qui e dicono di aver superato la cosa è perché si sono concentrate su loro stesse, mi sembra un lavoro non facile da fare, però credo che scatti qualcosa a un certo punto che aiuta a portare a termine questo percorso.

  • Crocus, 10 Ottobre 2020 @ 10:44 Rispondi

    @Margherita, concordo, orribile veramente. Sognare e non solo, dire “andremo, faremo, emo emo emo”. E quando gli ho sbattuto in faccia tutto ciò sai cosa mi ha risposto? Beh ma tutte le persone quando amano sognano e ci credono. Ma vai a quel paese va. Le persone che ci credono veramente AGISCONO. Punto. Rende bene l’idea l’esempio del bambino davanti a una vetrina di un negozio di giocattoli. È esattamente così che funzionano queste relazioni tossiche.

    • alessandro pellizzari, 10 Ottobre 2020 @ 11:00 Rispondi

      Truffatore

  • orsa, 10 Ottobre 2020 @ 11:08 Rispondi

    @ Oldplum grazie!!
    Hai scritto 5 righe bellissime. Brividi .”Ma noi valiamo. In assoluto. Bisogna solo rendersene conto. Respirare e non maledire. Tutto insegna, tutto serve. Dopo grandi picchi vengono per legge di natura grandi voragini. Accettiamole. Impariamo. Andiamo.”

  • Crocus, 11 Ottobre 2020 @ 09:02 Rispondi

    @Ake, truffatore si, ma anche senza cuore. Il mio ha avuto il coraggio di dirmi “so che tuo padre da lassù vede che ti amo e sa che mi prenderò cura di te per sempre”. Di cose schifose me ne ha dette tante, ma questa direi che resterà per sempre la peggiore in assoluto. Un coltellata che mi fa sanguinare il cuore ancora. Perché qui non si tratta solo di mancanza di tatto, mancanza di rispetto ecc ecc qui si tratta di essere perfidi nell’anima. E pensare che con uno così avevo intenzione (nella mia testa) di creare una famiglia. Posso solo dire “che schifo”.

    • alessandro pellizzari, 11 Ottobre 2020 @ 10:17 Rispondi

      Tuo padre se lo dice ancora tu fulmina questa è la prossima peggiore della settimana

  • Viovio, 11 Ottobre 2020 @ 10:56 Rispondi

    @Crocus dire che schifo è riduttivo.. inqualificabile.. sarò sicuramente un’ingenua ma più vi leggo e più rimango basita nello scoprire a che livello di mediocrità possano scendere certe persone.
    Sto cercando di mettere in fila tutto quello che mi ha detto lui negli ultimi 4 anni e devo dire che mi rispecchio in tante vostre storie e tutto questo mi sta dando molta forza per uscire dalla mia storia, quindi GRAZIE di cuore a tutte voi e ad Alessandro che ci ha dato questa grande opportunità, spero di riuscire a “sfruttarla” al meglio. Il mio cds sta resistendo, in effetti il blocco totale è di grande aiuto, perché se avessi continuato a leggere i suoi messaggi sarei sicuramente caduta in tentazione come in precedenza.
    Stranamente, a parte un tentativo telefonico con un altro numero a cui ho avuto la prontezza di agganciare, sparito nel nulla.
    Qualcuna di voi ha scritto: “chi ama veramente non potrà rinunciare a voi”.. (ma non come stampella) servono i fatti non le belle parole.
    Niente di più vero!
    Un abbraccio

  • Crocus, 11 Ottobre 2020 @ 11:46 Rispondi

    @Ale, toccare un argomento così sensibile (per tenermi ancora buona per qualche scopata?) è davvero macabro. Solo che in quel momento mi ero commossa perché ho pensato che bravo uomo… Poi qualche mese dopo ha fatto ciò che ha fatto ed io ho messo in discussione tutta la relazione e non è venuto fuori un bel quadro. Per niente. Ma nemmeno io come cornice ne sono uscita bene, perché avrei dovuto reagire e agire e invece “lo amo alla follia” mi ha fatto rimanere e subire. Un po’ mi sta bene (e mi rode parecchio dirlo). Soffro molto comunque e sto facendo i conti tutti i giorni con questo mio “errore”, spero solo di riuscire a perdonare me stessa, perché il mio ex non lo perdonerò mai. Mai.

  • MP, 11 Ottobre 2020 @ 12:05 Rispondi

    Anche io ho pensato mille volte di non valerne la pena. Di non essere all’altezza, di non essere abbastanza, una cacchina di cui lui si era accorto per non so quale miracolo. Il confronto con la moglie era impietoso, non potevo nemmeno definirla brutta, antipatica o disinteressata. Un inferno. Poi ho capito che non era costruttivo tutto questo, ho iniziato, o almeno provo, a prendermi cura di me stessa e a coltivare ciò che sono io, al mio meglio, e da quando ho preso le distanze riesco a farlo sicuramente di più e senza “condizionamenti” (sapete quante cose ho fatto solo nella speranza di piacere di più a lui!”)

  • Crocus, 11 Ottobre 2020 @ 13:37 Rispondi

    @viovio, io ho la “fortuna” che il mio ex non tornerà mai quindi io l’ho bloccato non per paura che lui ritorni (cosa impossibile) ma per ME. Perché ero io che non riuscivo a staccarmi, ero io che guardavo quando era online ecc ecc poi certo non posso sapere se anche lui qualche volta sbirciava o meno – all’inizio, subito dopo che mi liquidata, l’ho beccato per ben 3 volte che era sulla nostra chat poi man mano che la situazione è degenerata totalmente non credo che lo facesse più – ma ormai non ha nemmeno importanza chiederselo. Un grande abbraccio anche a te @viovio e resisti al CDS!

  • Crocus, 11 Ottobre 2020 @ 13:46 Rispondi

    @MP, ma il confronto che facevi tu? O lo faceva lui tra voi due? Ad ogni modo questa cosa del confronto a me ha sempre infastidito abbastanza, io non volevo essere né meglio né peggio di sua moglie. A me interessava lui. Poi certo, quando è subentrata lei dopo la scoperta del tradimento, le cose sono un po’ cambiate… Nel senso che mi veniva naturale dire “mizzica io mai sarei arrivata a così tanto”. Però comunque il mio confronto con lei si fermava qui. Lei invece l’ha messa su un piano totalmente diverso “che sono brutta, che sono una pu****, come ha fatto lui ad andare proprio con la più cessa dell’universo, avrei potuto capire se fossi andato con una gnocca ecc ecc”. Come vedi, abbiamo valori totalmente diversi. Cioè se la metti così gli stai praticamente dicendo “va bene se mi tradisci con Belen, ma con una brutta no”. Trovo talmente triste e senza senso tutto ciò… Puoi odiarmi ok, ma non superare certi limiti perché passi dalla parte del torto in un nanosecondo.

  • leilei, 12 Ottobre 2020 @ 09:20 Rispondi

    Cossora studiare a volte non basta, io ho una laurea ma ho preferito trovare un lavoro part time per poter seguire la famiglia come credevo giusto. L’errore più grosso che ho fatto è farmi condizionare dai modelli familiari, sposi il fidanzato storico e vai avanti così, non pensare minimamente di rimanere single perchè la cosa più importante per una donna è crearsi una famiglia ecc…ecc…A 27 anni ho chiuso col fidanzato storico e…orrore…ho trovato presto un altro perchè mi sentivo persa.
    Delusa lo sono parecchio e non ho mai preteso di dare ricette di felicità a nessuno, ma dove lo hai letto scusa? Mi limito a non soffrire, mi prendo il buono che posso avere da questa situazione, se mi sento usata uso a mio modo. Mai detto di essere un esempio o un modello, ma soffrire per un uomo proprio no, non esiste.

  • leilei, 12 Ottobre 2020 @ 09:24 Rispondi

    c. l’amante è solo un pezzo della mia vita, le amicizie ci sono, gli hobby pure, di sicuro non vivo aspettando un suo messaggio.
    C’è e mi fa piacere che ci sia.
    E poi se esistono i mariti egoisti e viziati, quelli che non ti ascoltano o ti trascurano, perchè non lo possono essere anche le mogli? Non mi piace questa visione parziale e poco obiettiva.

  • leilei, 13 Ottobre 2020 @ 09:38 Rispondi

    Crocus i confronti si fanno eccome, davvero tu non hai mai provato a confrontarti con lei? Boh…io sono una che cura molto l’aspetto, sia facendo ginnastica che scegliendo bene l’abbigliamento, l’ho sempre fatto e continuo a farlo, speravo che lei fosse trascurata e sovrappeso, ma non lo è.
    Anche lei è una donna piacente e curata, e per me ha una voce bellissima…io quando mi risento sembro una gallina!!!

  • Crocus, 13 Ottobre 2020 @ 10:15 Rispondi

    @leilei, no. Perché è da qui che nasce una buona parte di problemi. Nelle relazioni tra donne in generale. Anche io curo molto l’aspetto fisico, l’abbigliamento, faccio un casino di sport e quindi? Lo faccio perché fa stare bene ME. Lei anche è una bella donna ma se non ha un cervello cosa se ne fa di quella bellezza? Ma perché devo sperare che sia grassa? Scusami ma sta cosa non solo non la capisco ma non la tollero. Ecco, lei nei miei confronti ha provato esattamente ciò che dici tu e l’odio nasce proprio da questo. Lei appunto mi ha detto che sono una cessa, a lui ha detto che sono orrenda, ma che è l’asilo Mariuccia? Ma davvero nella vita si riduce tutto a brutto o bello? Che poi se proprio proprio, se fossi stata cessa così come affermava, non sarebbe dovuta essere così gelosa di me non trovi? Ma ribadisco, io credo molto nel sentimento e ho dei valori molto profondi che vanno aldilà della bellezza fisica. Non dico che non conti, ma non è tutto. Certo, l’occhio vuole la sua parte, ma se poi scavando dentro scopro che sei una persona vuota, io di quella bellezza non me ne faccio nulla. Su questo sono molto categorica ahimè.

  • PuntiDiVista, 13 Ottobre 2020 @ 10:52 Rispondi

    @Crocus scusa, ma é stato lui che ti ha riportato le parole della moglie ? Cioé, lui ti ha detto “mi ha moglie dice che sei cessa?”

  • Crocus, 13 Ottobre 2020 @ 12:18 Rispondi

    @puntidivista, me lo ha scritto lei “sei una cessa” + altre duecentomila cattiverie disumane. E di conseguenza lo diceva/scriveva anche a lui (per questo so che almeno in quello lui non mi ha mentito – amara consolazione). Lui non è stato protettivo nei miei confronti, perché ciò che ha scritto lei a me ok, ma ciò che diceva a lui poteva risparmiarsi di riferirmelo visto che soffrivo come un cane. Solo ora mi rendo conto di tante cose, ma il treno ormai è andato.

  • MP, 13 Ottobre 2020 @ 15:21 Rispondi

    No Crocus… il confronto era nella mia testa. A lui nemmeno le ho mai dette certe cose. Io semplicemente pensavo, con una moglie così perfetta, perché mai dovresti voler stare con una come me, meno bella, meno brava ecc ecc? Lo so ragazze che fa schifo un ragionamento del genere, lo so che l’amore è un qualcosa che va oltre i meri canoni di bellezza e perfezione, ma io sono arrivata a questo forse perché dentro di me sapevo che non è mai stato amore, sapevo che il ragionamento era di mera convenienza e a lui io semplicemente non convenivo. Non so se mi spiego.

  • MP, 13 Ottobre 2020 @ 15:24 Rispondi

    @lei io provo esattamente le stesse cose tue. E come te non ho mai sperato in un lieto fine. Eppure ho la gelosia che mi sta rodendo il fegato… mi odio da sola.

  • Crocus, 14 Ottobre 2020 @ 09:13 Rispondi

    @MP, ti sei spiegata benissimo. Però quel confronto fa male solo a te. E non devi considerarti “meno” rispetto alla moglie. Tu sei tu. E avrai i tuoi pregi e i tuoi difetti come tutti. Prova a lavorare di più su questo aspetto. Il mio ex mi ha arrecato un dolore pazzesco e mi ha ridotta malissimo, sono quasi irriconoscibile, ma anche in queste condizioni non mi sono mai paragonata alla moglie, anche perché non vorrei mai essere al suo posto (hai presente che questa ha fatto dei figli con un bastardo così?) né tantomeno come lei. Piuttosto crepo. Non odiarti, ma prova a lavorare sull’accettarti così come sei.

  • MP, 14 Ottobre 2020 @ 12:05 Rispondi

    È esattamente ciò che provo a fare 🙂 da quando ho capito che mi stavo solo logorando dentro.
    Piano piano!
    Grazie!

  • Crocus, 15 Ottobre 2020 @ 08:27 Rispondi

    @MP, brava! Sicuramente non è un percorso facile da fare ma non mollare!

  • Vita, 15 Ottobre 2020 @ 09:24 Rispondi

    @MP
    mi spiace leggere quanto scrivi ma ho intuito che purtroppo accade a molte di entrare in crisi personale, di mettere in discussione le proprie qualità. Terribile. A me sinceramente lui ha fatto un male da cani ma non ha mai minato l’autostima. Anzi. Ho sempre saputo che mai mi sarei comportata come lui (pur magari arrivando allo stesso esito) e ne sono sempre stata fiera. Sii fiera di essere la persona che sei e di aver amato

  • Vita, 15 Ottobre 2020 @ 09:33 Rispondi

    @MP, @crocus @ elleelle e tutte le altre,
    Vi dedico una poesia di Anna Achmatova che sento molto mia:

    Ah, tu pensavi che anch’io fossi una
    Che si possa dimenticare
    E che si butti, pregando e piangendo,
    Sotto gli zoccoli di un baio.
    O prenda a chiedere alle maghe
    radichette nell’acqua incantata,
    e ti invii il regalo terribile
    di un fazzoletto odoroso e fatale.

    Sii maledetto. Non sfiorerò con gemiti
    o sguardi l’anima dannata,
    ma ti giuro sul paradiso,
    sull’icona miracolosa
    e sull’ebrezza delle nostre notti ardenti:
    MAI PIÙ TORNERO’ DA TE

    Vi abbraccio tutte.

  • cossora, 15 Ottobre 2020 @ 10:14 Rispondi

    Non ho mai fatto un confronto tra me e la moglie del mio ex, in due anni.
    Zero. Lui la faceva sembrare inesistente. Ma invece che sortire curiosità in me (qui conta l’autostima) non la consideravo più di una normalissima persona, pregi e difetti come tutti. Una bella donna, con giorni si e giorni no. Umana.

  • orsa, 15 Ottobre 2020 @ 10:35 Rispondi

    @ MP
    Non ti serve il confronto con lei, lui non l’ha fatto nella sua testa, loro non lo fanno il confronto con la moglie! Loro ci cercano soltanto per soddisfare la voglia di un momento, i loro bisogni immediati, ma noi e le moglie siamo su pianeti diversi in universi diversi. Lo siamo sempre state. Quindi piano piano dobbiamo imparare a lasciare correre, che vuol dire smettere di pensare e di interrogarci su cose che ci fanno solo male e che ci distolgono dal pensare a cose utili per noi. E’ quello che sto cercando di fare anche io…

  • Crocus, 15 Ottobre 2020 @ 10:51 Rispondi

    @Cossora, io avrei fatto a meno di sapere cose di lei ma purtroppo la mia situazione è andata come è andata, minacce ricatti e insulti da parte sua (e lui per 18 mesi ogni santo giorno mi parlava di lei ed io come una idiota ad ascoltare e a compatirlo, bah…). Quindi dopo tutto ciò che ha fatto ero arrivata a fare il paragone nella mia testa al livello di valori o azioni, ma mai mai mai come dicevo anche qui sopra, ho fatto il confronto tra me e lei al livello estetico. Lei invece si. Pazienza.

  • cossora, 15 Ottobre 2020 @ 11:24 Rispondi

    @crocus ancor prima di essere protettivo nei tuoi confronti, forse avrebbe dovuto prendere distanza dai di lei comportamenti e chiarire la sua posizione.
    Che non lo abbia fatto (al contrario: rincarava la dose con i suoi racconti) ti da la misura di che persona sia.
    Insomma, lei livello basso, lui bassissimo.
    Chiediti cosa potessi volere tu da questa persona.

  • Crocus, 15 Ottobre 2020 @ 15:40 Rispondi

    @Cossora, sono delusa da me stessa perché mi sono innamorata di un uomo che ha valori diametralmente opposti rispetto ai miei. Ma mi ha fatto vedere/credere tutt’altro. E come dicevo il fatto di aver lavorato insieme ha contribuito molto a farmi un’idea totalmente sbagliata di lui. Bassissimo livello si. E mi chiedo come io abbia potuto desiderare un figlio da un essere immondo così. Il fatto è che io capisco solo ora la bassezza dei suoi comportamenti (vedi parlare male di lei con me oppure riportare a me ciò lei diceva su di me – uno schifo senza fine), un uomo-serpente che non ha saputo proteggermi mai anzi, mi ha buttata direttamente nella tana del lupo lasciando che mi sbranasse. Però appunto un serpente potrà cambiare la pelle tutte le volte che vuoi ma resta pur sempre un serpente, con il veleno al posto del cuore. L’ho amato profondamente, come non ho mai amato nemmeno mio marito. E quindi credevo di voler una vita con lui, ora invece voglio solo capire cosa farmene di quei 18 mesi di incubo e umiliazione. Come posizionarli nella mia vita, dove collocarli. Non lo so. Sto qui con voi anche per questo. Grazie per questo tuo commento, prezioso come tutti gli altri.

  • Crocus, 15 Ottobre 2020 @ 15:45 Rispondi

    @Cossora aggiungo anche che quando mi ha lasciato mi ha detto “io mi sono promesso che tornerò a te solo quando (e se) avrò risolto i miei casini”. L’ho fulminato con lo sguardo e subito dopo ha aggiunto “se tu ci sarai ancora ovviamente”. Ah ecco, cioè mi dai un calcio nel sedere ma cerchi di assicurarti che io ti aspetterò come ho sempre fatto. Lui credo che non immagini minimamente che non provo più nulla per lui, anzi provo solo ribrezzo e basta. E per quanto la strada sia ancora lunga, sono felice del percorso che sto facendo.

  • Crocus, 16 Ottobre 2020 @ 07:26 Rispondi

    @Vita, grazie per la averci dedicato questa poesia :*

  • leilei, 16 Ottobre 2020 @ 08:28 Rispondi

    Crocus io non la conosco personalmente, quindi non posso sapere se è intelligente o meno. Suppongo comunque che non sia una cretina patentata o una volgarotta, sono sicura che in questo caso lui non l’avrebbe scelta. Parlo dell’aspetto fisico perchè è l’unica cosa che conosco realmente di lei e su cui posso confrontarmi.

  • leilei, 16 Ottobre 2020 @ 08:30 Rispondi

    Mp la gelosia è l’unico aspetto di questa storia che non riesco ancora a gestire.

  • Bi, 18 Ottobre 2020 @ 07:40 Rispondi

    …e in questo caso che si fa? Il mio è anche molto presente e in parte condivido l’attesa per i figli, sono sposata e madre anch’io. Solo che naturalmente io, nonostante veda tutte le conseguenze vedo anche delle possibilità. La realtà è che nel mio caso la coppia è solo genitoriale, camere separate etc. e la sua no.

  • Viovio, 31 Ottobre 2020 @ 11:17 Rispondi

    @cara B nel tuo commento vedo tanto, tantissimo della mia storia, purtroppo…il mio ex amante è super presente con i figli, praticamente un mammo Però gli ha usati come scusa per portare avanti una relazione extraconiugale, l’amore è tutta un’altra cosa e se avrai voglia di leggere questo blog fidati che ti si apriranno gli occhi. Oppure e te lo auguro se è veramente quello che desideri, lui si assumerà le sue responsabilità e riuscirete a stare insieme. Forse mi sono persa qualche tuo post e non so altro sulla tua storia.
    A proposito di figli mi viene in mente una scena con il mio ex allucinante (lui che faceva tutto e sacrificava se stesso per loro), eravamo insieme ad un evento e teneva in braccio il figlio piccolo di neanche un anno, come se nulla fosse mi si avvicinò e mi diede un bacio sulla bocca. Non ti nascondo che rimasi colpita e indietreggiai per via del bambino. Sai cosa mi disse? Ma che fai amore qui non ci conosce nessuno, stai tranquilla.
    Cioè il fatto di aver baciato un’altra donna con il figlio piccolo in braccio era assolutamente irrilevante dal momento fossimo in un luogo dove non ci conosceva nessuno. Ti pare uno che ritenga i figli un vero impedimento?@Ale come peggiore della settimana lo mettiamo in classifica?

    • alessandro pellizzari, 31 Ottobre 2020 @ 12:19 Rispondi

      Miserabile

  • MP, 31 Ottobre 2020 @ 14:20 Rispondi

    I figli sono secondo me solo una questione di coscienza, nel senso che se ne fregano altamente ma potranno sempre dire che loro “si sacrificano” per il loro bene e tenere così la coscienza a posto. Noi donne abbiamo una diversa sensibilità in merito.

    VIta è meravigliosa la tua poesia. Voglio tenerla a mente per tutte le volte che sarò tentata di cedere.

  • Crocus, 31 Ottobre 2020 @ 20:39 Rispondi

    @Viovio, questo tuo racconto è agghiacciante. Mi sono venuti i brividi a leggerlo. Un bastardo coi fiocchi.

  • Crocus, 31 Ottobre 2020 @ 20:41 Rispondi

    @MP, li tirano fuori solo quando gli fa comodo. “Tu non puoi capire perché non hai figli, richiamami un giorno quando li avrai e ne riparleremo”. Ma crepa stronzo. Che già a causa tua probabilmente non avrò mai un figlio (e non ti dico che sofferenza) ma soprattutto, quando mi scopavi i tuoi figli esattamente in quale parte dei tuo cervello erano collocati? Sempre in quello in basso mi sa. Pezzo di merda.

  • Orsa, 31 Ottobre 2020 @ 20:57 Rispondi

    @ Viovio
    E non ti ha detto “tanto il pupo è ancora troppo piccolo e non può capire!! ” ma era sottinteso…che orrore, che scena orripilante. Se per caso ti dovesse cogliere un attacco di nostalgia ripensa a questo schifo e vedrai che ti torna la determinazione per continuare il CDs.

  • Lilly, 1 Novembre 2020 @ 01:19 Rispondi

    Eh i figli….gran bella cosa. Il “mio” ne ha due. La seconda avrebbe dovuto chiamarla come me visto che mentre provavano ad averla lui già mi baccagliava e invitatava a casa quando la mogliettina era via per lavoro la notte e l’altra figlia era dai nonni…”vieni a berti qualcosa da me?”. Io mai andata, a quei tempi ero ancora una persona equilibrata. Ma quando davanti a tutti ha detto che lei era incinta mica mi ha guardata in faccia. Perché io sapevo. Tze. Ridiculus!

    • alessandro pellizzari, 1 Novembre 2020 @ 07:08 Rispondi

      Che schifo scusa questa commistione fra te e la figlia solo per imbonirti. Uno sciacallo

  • Viovio, 1 Novembre 2020 @ 05:42 Rispondi

    @MP il mio ex si è sempre nascosto dietro la scusa dei figli usando proprio le tue parole: sacrificio.
    Oltretutto aveva pure un atteggiamento di superiorità quando mi diceva che loro venivano prima di tutto e lui si sacrificava mettendo in secondo piano i propri desideri.
    Su questo aspetto mi avete aperto gli occhi voi, se tieni così tanto ai tuoi figli non ti scopi un’altra donna x 4 anni poi torni a casa come se nulla fosse.
    Mi ha rincoglionito di parole x anni eleggendosi padre dell’anno, spero che con la prossima amante venga scoperto dalla moglie, sicuramente rimarranno insieme ma almeno dovrà smazzarsi le sue colpe

  • Viovio, 1 Novembre 2020 @ 06:03 Rispondi

    @Crocus bastardo coi fiocchi è riduttivo, dovevo mandarlo a quel paese a suo tempo perché certi gesti sono imperdonabili.
    Mi capita di ripensare alla mia storia come spettatrice e ogni volta mi do della scema per avergli creduto, ma soprattutto mi vergogno di me stessa per aver accettato tutto questo.
    Ogni volta che tentavo di allontanarmi faceva cose assurde per riprendermi, riempiendomi la testa di chiacchiere, riusciva addirittura a farmi sentire in colpa perché diceva di soffrire come un cane ma mai un vero gesto per dimostrarmi il suo amore.
    Sai quando ha tolto la maschera? Durante l’ultima discussione telefonica( aveva contattato i miei per interrompere il mio cds), ero fuori di me e gli ho vomitato addosso tutta la sofferenza dell’ultimo anno. Non riusciva più a negare l’evidenza, nonostante avesse attaccato come era solito difendersi. L’unica cosa che è riuscito a farfugliare è stata “non posso” “non posso”.
    Non posso non esiste in amore!

    • alessandro pellizzari, 1 Novembre 2020 @ 07:08 Rispondi

      Miserabile cialtrone

  • Viovio, 1 Novembre 2020 @ 06:12 Rispondi

    @Orsa di attacchi di nostalgia neanche l’ombra e sono circa al 15 gg di Cds è normale che non mi manchi? Però ho una rabbia indescrivibile.
    Quando lo rimproverai per via del bambino usò le tue parole, dal momento che non capiva potevamo stare tranquilli. A volte mi faccio schifo per avergli permesso certe cose…

    • alessandro pellizzari, 1 Novembre 2020 @ 07:09 Rispondi

      La rabbia è il viatico verso l’indifferenza

  • Viovio, 1 Novembre 2020 @ 06:23 Rispondi

    @Crocus non dire così, i figli invece possono arrivare se è ciò che desideri non precluderlo a priori nella tua testa.
    Beh lui è l’ultima persona al mondo che può giudicare gli altri in materia di figli, visto il rispetto che ha nei confronti della donna che gli ha messi al mondo.
    Sai cosa diceva il mio cialtronzo? Io amo da impazzire i miei figli e non farò mai nulla per rovinare il loro equilibrio, però la vita è una e dopo aver assolto tutti i miei doveri in casa (Visto che non sono felice con lei)ho bisogno di prendermi i miei spazi.
    Della serie a voi non faccio mancare nulla e l’immagine della famiglia perfetta è salva, però come premio per la fatica mi faccio una bella scopata. Che grande padre di famiglia vedo?

  • Crocus, 1 Novembre 2020 @ 07:19 Rispondi

    @Lilly, questa cosa che hai appena raccontato supera ogni peggiore della settimana. È il peggiore della vita. Ma che schifo. Vomitevole. Senza scrupoli.

  • Crocus, 1 Novembre 2020 @ 07:25 Rispondi

    @Viovio, continuo a pensare che abbiamo avuto lo stesso amante ahahaha. Sai che anche lui ha sempre cercato di farmi capire che bravo papà fosse (e che madre di merda fosse lei, non gli piaceva come educava i suoi figli e come si comportava con loro bla bla). Ha avuto il coraggio di dirmi dopo che mi ha liquidata che lui si sente molto in colpa nei miei confronti in primis e nei confronti dei figli in secundis, peccato che però appena ci siamo visti mi ha scopata lo stesso. Sento di colpa a chi? Maiale schifoso. Ma come ho potuto? Ma come ho fatto? Anche il mio le volte in cui mi allontanavo non ti dico le parole che mi scriveva per farmi tornare indietro e ci riusciva. Per questo lo odio ancora di più. Tu non hai idea di quanto io capisca la tua rabbia, mi ci ritrovo in ogni parola che scrivi. Doloroso tutto ciò però almeno è bello sapere che qualcuno capisce molto bene il tuo dolore. Un abbraccio forte forte.

  • Crocus, 1 Novembre 2020 @ 07:35 Rispondi

    @Viovio, si possono arrivare però non posso non pensarci. Ho quasi 40 anni quindi prima di trovare una persona (ora non ne voglio proprio sapere) normale di cui innamorarsi e con la quale essere sicura di fare un figlio sai ce ne passa. E ovviamente appena faccio questo pensiero mi vengono in mente le coltellate prese da quello stronzo: ho deciso che non voglio più due famiglie, non voglio più un altro figlio (quando solo UN MESE prima mi diceva che non vedeva l’ora di andare a vivere insieme e progettare il futuro e la nostra famiglia) e soprattutto ha concluso con “e sono sicuro che già solo queste cose ti aiuteranno ad allontanarti da me”. Ora tu dimmi come si fa a dimenticare cotanto schifo e cotanto dolore? Cioè come l’ha fatta semplice lui no? Basta, non voglio più un altro figlio così ti allontani da me e la facendo si chiude. Poi tornerai bella come una volta e avrai la fila chilometrica. Lui non mi avrebbe neanche dato il diritto al confronto se non fosse stato per me che ho insistito. Un bastardo. Come mi piacerebbe che tutti quelli che lo osannano sapessero che non è altro che feccia umana. Ora capisco che usa la maschera con chiunque, peccato che io mi sia beccata la parte peggiore in assoluto.

  • Viovio, 1 Novembre 2020 @ 13:25 Rispondi

    @crocus quando lo mollavo faceva delle sceneggiate da film, poi insisteva per incontrarmi immediatamente per parlare e capire(lui doveva capire) se i mie sentimenti fossero sinceri o meno, dal momento che li usava come ricatto: se mi lasci non mi ami… ma quanto era subdolo?!? E si finiva sempre a letto. Sia chiaro potevo rifiutarmi, ma alla fine vinceva sempre lui perché non ho mai smesso di desiderarlo.
    Ad oggi invece posso garantirti che non la vedrà più neanche in cartolina!!!
    Ti abbraccio cara

  • MP, 1 Novembre 2020 @ 21:25 Rispondi

    Crocus identico!!! “Quando avrai bimbi piccoli capirai”!!! Non me la dimenticherò mai quella frase, è cattiveria, è subdola, e l’ho trovata di pessimo gusto!!!

  • MP, 1 Novembre 2020 @ 21:47 Rispondi

    Io non so quante volte ascoltando, leggendo le sue parole ci sono cascata. Il mio ogni volta che ci lasciavamo alternava momenti di rabbia in cui si definiva un uomo distrutto a momenti di tristezza in cui sosteneva di stare malissimo e di pensare a me sempre. Lacrime a morire. Mi illudevo di avere un “peso” nella sua vita di tutti i giorni, ma poi mi rendevo conto che era tutto confinato a noi due, nel resto della sua vita ero inesistente. Si, poteva essere più triste, potevo mancargli… ma sempre nella sua testa. Quando si trattava di recitare la parte in famiglia miracolosamente stava bene. Il problema è che quando ci siamo dentro… è davvero difficile guardare le cose con distacco. Eppure a me sembrava così credibile… puntualmente venivo qua e mi davo della scema. Ho iniziato a leggervi tutti i giorni, come promemoria, e comunque era difficile…
    Questo per dirvi che non è giusto colpevolizzarci. Siamo noi sole, spesso, non possiamo parlarne con nessuno, non abbiamo nessuno che ci aiuti a guardare le cose con oggettività e loro ne approfittano. Noi siamo innamorate, e quando lo si è, si finisce per aggrapparsi a qualunque cosa pur di avere una speranza di lieto fine.
    Le parole costano nulla. Ma se non vengono affiancate dai fatti, restano vuote.

  • Crocus, 2 Novembre 2020 @ 07:05 Rispondi

    @MP, e quante volte me l’aveva detto! E poi quando mi diceva che il tempo passato con me lo avrebbe potuto passare con i suoi figli? Giusto per farmi sentire in colpa eh e per farmi stare zitta quando gli dicevo che mi trattava come una ruota di scorta e mi regalava solo le briciole del suo tempo. Hai ragione MP quando dici che in una storia così si è spesso sole, io fortunatamente ho avuto l’appoggio dei miei due migliori amici e mi spiace da morire a non aver ascoltato i loro consigli… Alla fine si è avverato tutto ciò che mi avevano detto. Sti ex amanti sono degli stronzi, dei quaquaraquà che sanno fare i coccodrilli come dice Ale con quei lacrimoni mamma mia per farci credere che il loro amore è unico, puro e speciale. Andassero a ca**** va. Come si può essere così cattivi e menefreghisti sapendo di aver causato così tanto dolore (nel mio caso anche fisico)? Io non ci dormirei la notte. Anzi non dormo per molto ma molto meno, figurati fare tutto questo schifo.

  • Stella2, 2 Novembre 2020 @ 12:04 Rispondi

    @Crocus anche a me ha sempre tirato fuori il figlio, con frasi del tipo: cosa direbbe mio figlio (che ha 2/3 anni) se sapesse che invece di stare con lui, passo il tempo fuori con un’altra donna che non è sua madre?? Come la prenderebbe se lo sapesse da grande? Cosa penserebbe di me, suo padre???
    È un modo per rimetterci al nostro posto, per farci capire che non possiamo avanzare pretese, c’è qualcosa di molto più importante in ballo (i figli) lo sto capendo solo adesso.

  • Crocus, 2 Novembre 2020 @ 16:04 Rispondi

    @Stella2 io credo che un uomo che si comporta così non ha rispetto neanche per i suoi figli… Ma poi dirti chissà cosa penserebbe il figlio se sapesse che lui si tromba una donna diversa da sua madre? Dico io ma ci sei o ci fai? Vedi, anche in questo scaricano la loro coscienza sporca e addossano a noi tutte le responsabilità. Cosa possiamo pretendere da degli essere così? Direi nulla.

  • Stella2, 2 Novembre 2020 @ 21:33 Rispondi

    @Crocus, sì, non possiamo pretendere nulla da tipi così. Mi è piaciuto molto l’altro giorno quando hai usato l’immagine che dovrebbero vivere in mezzo ai boschi, fuori dalla civiltà!! Penso che la loro sia una manipolazione, per farci sentire i sensi di colpa che hanno loro… a me chiedeva cosa avrei pensato se avessi scoperto che mio padre tradisce mia mamma, e come avrei preso un’eventuale separazione… il senso di questo…? Boh!!

  • Maddy, 2 Novembre 2020 @ 23:43 Rispondi

    Ciao @Viovio, posso chiederti una cosa? Perché ti avrebbe accusato di non essere una buona madre? Perché ti sentivi pronta a iniziare una relazione alla luce del sole? E quindi avresti messo in pericolo l’equilibrio dei tuoi figli?

  • Viovio, 3 Novembre 2020 @ 09:32 Rispondi

    @Ciao Maddy mi ha accusato di non essere una buona madre perché ero disposta a dire la verità, avrei preferito parlare a mia figlia e mio marito spiegando l’accaduto. Sono consapevole che l’equilibrio di mia figlia verrebbe stravolto, ma preferisco crescerla nell’onestà anziché la menzogna degli ultimi anni. Mi sentivo pronta perché avevo capito di amare quell’uomo, di desiderare ardentemente una quotidianità nonostante tutte le difficoltà che avremmo incontrato, ma purtroppo i miei principi non sono mai stati corrisposti. Finché facevo come voleva lui ero l’amore della sua vita, una donna eccezionale ed unica che non avrebbe mai lasciato, quando ho presentato il conto l’idea di stare Veramente con me non l’ha nemmeno sfiorato. Non mi avrebbe mai lasciato come amante, quello si ma come compagna di vita neanche a parlarne. Ero arrivata ad un punto che non ne potevo più di mentire a tutti e anche a me stessa così al suo rifiuto mi sono fatta da parte e ho chiuso ogni tipo di rapporto.
    Poi sono approdata su questo blog, tieni presente che per 4 anni non ho fatto parola con nessuno di questa storia che era diventata un macigno e ho avuto la possibilità di sfogarmi, parlare e sai una cosa? Stavo per commettere la cazzata più grossa della mia vita a stravolgere tutto per quel coglione.
    Ogni diretta di Ale, le vostre testimonianze e vi vostri consigli hanno smontato pezzo dopo pezzo quello che avevo idealizzato di lui. Vi avessi trovato prima! 4 anni buttati nel c…. dietro ad una persona che non vale nulla e non lo dico per rabbia, perché non ha scelto me, ma per tutte le bugie ed i mezzi che ha usato per tenermi con lui alle sue condizioni.
    Non puoi farmi la morale sui figli e poi scoparmi per 4 anni e tornare a casa come se nulla fosse, io ho seriamente messo in crisi il mio matrimonio, sua moglie è totalmente ignara di tutto. Una persona che ti ama come sosteneva lui nei miei confronti riesce a mantenere una recita del genere senza mai destare sospetti? Per 4 anni??? Ma per favore…sono disgustata

  • Crocus, 3 Novembre 2020 @ 09:32 Rispondi

    @Stella2, gli avrei risposto “lo vedrei benissimo, se non si amano più perché devono stare insieme per finta?”. Ma che razza di domanda è? C’è una manipolazione schifosa in questo ragionamenti e lo fanno apposta. Mica sono scemi, altroché. Continuo a pensare che devono stare lontani dalla civiltà.

  • Viovio, 3 Novembre 2020 @ 09:42 Rispondi

    @Maddy per quanto riguarda parlare a mia figlia e vivere una quotidianità con lui ovviamente con i dovuti tempi e modi. Questo lo dissi anche al mio ex, non era certo mia intenzione separarmi e andare a vivere insieme da mattina a sera lungi da me! La priorità sarebbero stati i figli, poi saremmo arrivati noi, mi sarei accontentata anche dei ritagli di tempo, però senza bugie e dover tornare dai rispettivi coniugi come se nulla fosse. Quando gli feci questo discorso mi guardò con una faccia stravolta della serie: ma sei pazza?!?
    La cosa più schifosa è che ha sempre usato i bambini come scusante

  • agnese, 3 Novembre 2020 @ 11:11 Rispondi

    @viovio io mi sottoscrivo in pieno sotto ogni tua singola parola di questo commento!
    Tra un paio di mesi loro si metteranno di nuovo in gioco come se niente fosse intortando un’altra con ‘amo i miei figli, sono il mio mondo ma a te scopo volontieri lo stesso’

  • Viovio, 3 Novembre 2020 @ 13:33 Rispondi

    @Cara Agnese per quanto mi riguarda può ricominciare a pascolare alla ricerca di un’altra che prenda il mio posto, perché è solo questione di tempo, non può reggere quella farsa in casa senza un “aiuto” fuori, o la famosa stampella come dice @Ale.
    Ti dirò che provo anche una leggera soddisfazione nel saperlo annoiato e incazzato, non potendo sfogare la sua frustrazione con un diversivo come faceva con me. Vi sembrerà una magra consolazione e posso darvi ragione, ma uomini così cialtroni e zerbini se lo meritano un matrimonio di facciata e lui andrà avanti così all’infinito.
    Problemi suoi… di certo la soddisfazione di riportarmi a letto o farmi credere che anche gli asini volano non l’avrà più!
    Tu come stai? Resisti con il Cds?
    Ti abbraccio

    • alessandro pellizzari, 3 Novembre 2020 @ 15:57 Rispondi

      Con il lockdown si iscriverà a dating o tinder. A proposito chi li sta usando come va? anpellizzari@icloud.com

  • Viovio, 3 Novembre 2020 @ 13:40 Rispondi

    @agnese credevo di aver postato la risposta al tuo commento ma temo di aver fatto confusione.. comunque…lui è liberissimo di pascolare alla ricerca di una mia sostituta la cosa non mi tocca minimamente, già il fatto di saperlo chiuso in casa annoiato ed incazzato perché ha perso la sua stampella mi fa sorridere.
    Lo so è una magra consolazione però è un tale cialtrone che se lo merita un matrimonio di facciata e passerà gli anni alla ricerca di un diversivo per sopperire alla farsa che tiene in piedi insieme alla moglie, totalmente ignara di ciò che sta combinando.
    Una cosa è certa, non avrà più la soddisfazione di scoparmi e farmi credere che pure gli asini volano.
    Tu come stai? Resisti con il cds?
    Ti abbraccio

  • Stella2, 3 Novembre 2020 @ 14:47 Rispondi

    @Crocus, è quello che gli ho detto! Io vorrei vedere i miei genitori felici, se questo volesse dire da divorziati, ben venga, non insieme ed infelici!! Robe da matti. È solo manipolazione e basta

  • agnese, 3 Novembre 2020 @ 16:32 Rispondi

    Alessandro, allora…. Ahaha! Mi viene da ridere però.
    Tinder un disastro, i soliti ‘ciao che fai di bello’ che non ti invitano neanche a rispondere.
    Il dating su fb non lo fate! Io per curiosità sono entrata ma dopo poche domande ho visto che la foto si, puoi cambiare (dico diversa dal profilo su fb) ma il nome e città rimangono! Sono uscita subito convinta di non essere registrata. Di mattina mi spuntano una 50 di like! E c’è chi mi ha trovato pure sul mio vero profilo e mandato i messaggi su messenger! E mi sono cancellata.
    Un disastro…..

    • alessandro pellizzari, 3 Novembre 2020 @ 17:38 Rispondi

      Interessante grazie

  • agnese, 3 Novembre 2020 @ 16:37 Rispondi

    @viovio vado avanti con alti e bassi.
    Con il blocco avevo dei grossi problemi per mesi. Blocca sblocca, ecco….
    Su fb l’ho fatto tanto tempo fa e non ci pensavo più ma whatsapp, sms ecc…. E cambiare il nr mi ha salvato.
    Un abbraccio a te

  • Ariel, 3 Novembre 2020 @ 18:03 Rispondi

    Nulla di nuovo sotto il sole del solito ORWELL!!!

    Insomma cosa bisogna fare @CaroAlessandro per togliersi il prosciutto e dagli occhi del evviva i soliti social che FANNO DI TUTTO PER METTERE IN PIAZZA tutto dinse stessi

    Mi stupisco che tu ancora ti beva ste cose,

  • Maddy, 3 Novembre 2020 @ 22:46 Rispondi

    Cara @Viovio, mi dispiace molto sentire questa storia.
    Giustamente, gli anni che passano ci mettono in testa dei pensieri, delle aspettative, che alla fine dobbiamo tirare fuori.
    Con tuo marito invece come va? Avete un buon rapporto?

  • Viovio, 3 Novembre 2020 @ 23:40 Rispondi

    @Maddy con mio marito eravamo arrivati al limite, ora l’ex non c’è più di conseguenza sono più tranquilla. Vorrei prima guarire il mal d’amore dell’amante poi affrontare seriamente il mio matrimonio, la psicologa mi ha consigliato di fare un passo per volta e ho intenzione di ascoltarla perché comunque andranno le cose voglio ritrovare la mia serenità e lo auguro a tutte voi.
    Tu come stai? Sei in cds?

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2020 @ 10:27 Rispondi

      Sono d’accordo. Non ci si mette a dieta e si smette di fumare in parallelo. Troppo tutto insieme

  • Ariel, 3 Novembre 2020 @ 23:54 Rispondi

    E tu @CaroAlessandro dove non ti sei ancora iscritto???
    Ah ah ah

    alla facoltà di Psicolgia
    Ah ah ah ah ah

    Pardon
    KAUSTIKA

    sono le amiche migliori che lo fanno davanti a te
    E non alle spalle
    Proprio perché è vero bene sentito che ti Kritico
    Pure Kaustika bollente spirito
    Ah ah ah ah
    Prosit vala che
    Facciamo finta che telaseicavata
    Ah ah ah ah

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2020 @ 10:31 Rispondi

      Ecco questo è uno dei commenti finti ironici che non mi piacciono. Lo pubblico solo per farti un esempio, ma quelli cassati sono molto peggio e ho bannato persone per molto meno.

  • EP, 4 Novembre 2020 @ 08:33 Rispondi

    @viovio cara…una delle peculiarità di queste storie è che spesso vengono vissute in un silenzio assordante! Nascoste…xchè rigettate dalla società benpensante (che visti i numeri che ci snocciola @Ale è fatta di traditori e amanti…quindi un controsenso verrebbe da pensare)…si fa fatica ad ammettere cn qlcn “io sn l’amante di un uomo sposato”.
    E questa è la ns prigione!
    Xchè finché rimaniamo SOLE nn riusciamo ad essere lucide…sentiamo solo la sua campana e cm direbbe @Ariel…i ns pensieri sn in qlche modo manipolati (a volte di più…a volte di meno)
    L’importanza di #acasadiale è proprio questa…scoperchia seppur in modo anonimo il pentolone…nn ti fa sentire sola…ti confronti…E SCOPRI CHE TT QUELLO CHE HAI VISSUTO NN È UNA “MERAVIGLIOSA FIABA SUCCESSA SOLO A TE” …MA LA REPLICA CERTOSINA DI COMPORTAMENTI reiterati nel tempo riferiti al genere maschile perlopiù!

    Se fossimo in un documentario di Angela…le ns storie verrebbero raccontate tutte più o meno così:

    “…il leone vive la sua vita nella savana…circondato dalle leonesse del suo branco…OGNI primavera cn l’arrivo delle piogge inizia la stagione dell’accoppiamento…”

    OGNI PRIMAVERA…SEMPRE…ACCOPPIAMENTO!!!

    Nn c’e nulla di UNICO in queste storie…si assomigliano tutte…i leoni della savana TUTTE le sante primavere…alzano i maroni dalla terra polverosa (anche cn fatica mi viene da dire…) e mossi dall’istinto dell’accoppiamento si danno un minimo da fare!

    PUNTO!

    Poi siccome noi nn sm leoni e leonesse…ci devono raccontare qlcsa di diverso…xchè altrimenti nn accetteremmo mai questa condizione…e allora fanno i fidanzatini (che poi piace tanto anche a loro…ma finisce lì)

    #acasadiale si scopre che tt raccontano più o meno le stesse cose! E ci si sveglia dal torpore…

    Buona giornata a tutte

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2020 @ 10:50 Rispondi

      Poche maiuscole grazie

  • leilei, 4 Novembre 2020 @ 08:48 Rispondi

    I figli capiscono quando i genitori sono infelici, ma fino all’adolescenza a loro non interessa, vogliono la famiglia unita a Pasqua e a Natale, a meno che non vivano litigi continui e non siano coinvolti nella crisi.
    Da adulti vi guardano e pensano che siete degli stupidi a vivere nell’infelicità, ma poi se ne disinteressano. Hanno la loro vita da vivere, che spesso è fuori casa tranne che nelle ore notturne,

  • Crocus, 4 Novembre 2020 @ 09:17 Rispondi

    @Stella2, manipolazione si, sono d’accordo. Quando mi ha liquidata mi aveva detto “quando tra tot anni avrai anche tu i tuoi figli, perché so che li avrai (come girare il coltello bella piaga, sapeva benissimo il mio forte desiderio di diventare mamma e mi diceva che non vedeva l’ora di procreare insieme a me…) chiamami mezz’ora e mi dirai se sarai in grado di abbandonarli per un’altra persona”. Sono morta. Risposta mia “però quando mi scopavi non ti vedevo così preoccupato per i tuoi figli, avresti dovuto pensarci prima di iniziare una relazione extraconiugale, no?” Silenzio. Ma poi ha risposto “non capisci, è stata tutta una evoluzione.” Ah beh allora. Ma che gli vuoi dire più a uno così? Nulla direi. Si commenta da solo. Credo di aver beccato il peggio del peggio del peggio.

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2020 @ 11:03 Rispondi

      fra tre anni spero che sia sparito dalla tua mente altro che chiamarlo per fare dibattiti filosofici

  • Crocus, 4 Novembre 2020 @ 11:24 Rispondi

    @Ale, mio dio! Io già tra 3 mesi spero di non averlo più tra i miei pensieri. Era solo per descrivere ulteriormente la pochezza mentale di certi miserabili.

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2020 @ 14:49 Rispondi

      da due a sei mesi è la media verso l’indifferenza

  • Oldplum, 4 Novembre 2020 @ 12:02 Rispondi

    @leilei, poi diventeranno adulti e vivranno la tua stessa brutta vita, convinta sia la regola. Non è vero che le colpe dei genitori non ricadono suo figli.
    I figli vanno educati. Non ci si fa manipolare da cosa vogliono loro. Perché poi tu non lo sai. Non lo sanno nemmeno loro. Tu sei l’adulta. Tu decidi . Inutile fare questi discorsi ipocriti.

  • Oldplum, 4 Novembre 2020 @ 12:09 Rispondi

    @EP cara, per forza si somigliano. Partono dagli stessi presupposti. Ma ci sono dei distinguo. Le persone sono diverse. C’è chi incontra uomini deboli e chi dei gran pezzi di m.
    Ci sono persone, tra gli amanti, che si sono amate davvero e che hanno ceduto di fronte ai contratti e alle aspettative . Le persone entrano ed escono dalla nostra vita per un motivo. Teoricamente per insegnarci qualcosa. Sta a noi cogliere la lezione. Senza incazzarsi, far proiezioni, rifiutandosi di cogliere.

  • Crocus, 4 Novembre 2020 @ 12:51 Rispondi

    @EP, quanto fa male quando finalmente capisci che queste storie non hanno nulla di unico e speciale come credevamo? La mazzata più grossa si riceve proprio quando ci si deve svegliare dal torpore e guardare in faccia la realtà. Terribile. È vero, nessuno può venire a dirti senti con mia moglie va tutto alla grande però sai che palle la noia, dai ciuliamo? Bisogna infarcirle per bene tutte ste minchiate che ci raccontano e devo dire che ci riescono alla grande visto che noi poi ci caschiamo. Aldilà della rabbia che si prova, l’odio ecc ecc dico solo che mi fa una grandissima tristezza tutto ciò. E vedere il genere maschile con occhi totalmente diversi non è che mi faccia così piacere. Poi ci saranno anche gli uomini bravi e perfetti, ma sono una rarità, una percentuale davvero bassa

  • Crocus, 4 Novembre 2020 @ 12:54 Rispondi

    @leilei, sono anche del parere che i figli non possono decidere la sorte dei genitori. È vero che vogliono mamma e papà insieme ma è anche vero che i bimbi sanno adattarsi. La cosa più importante secondo me è raccontare loro la verità. Sempre.

  • elleelle, 4 Novembre 2020 @ 13:58 Rispondi

    @crocus
    Quello che ti ha detto lo qualifica come il peggiore della settimana, perche’ ha fatto leva sul tuo desiderio di avere dei figli per intortarti e poi usare la famiglia come scusa per tirarsi indietro. Tu sei stata brava a rispondergli per le rime ma a me questo sembra senza speranza e nel suo caso non parlerei di certi di evoluzione, semmai il contrario.
    Grazie al cielo – e te lo auguro – i figli li avrai con un uomo migliore o anche da sola, perche’ si puo’ fare anche questo.

  • agnese, 4 Novembre 2020 @ 15:09 Rispondi

    @Ariel guarda che io conosco due coppie che si sono formate proprio grazie ai posti così. Certo non sto con loro a letto ma fino ad oggi stanno insieme e con i figli. Sarà come un amante ufficiale e gentiluomo, il corvo bianco…. Ma esiste.
    E il bello della vita è proprio questo, conoscere esplorare e provare

  • Crocus, 4 Novembre 2020 @ 15:10 Rispondi

    @Ale, sono a 4 di CDS totale, dubito che tra 2 mesi reggiungerò l’indifferenza… Però me lo auguro!

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2020 @ 15:48 Rispondi

      in media è così se ininterrotto

  • Crocus, 4 Novembre 2020 @ 15:12 Rispondi

    @elleelle, lo eleggerei anche come il peggiore dell’anno ;). Battute a parte, mi ha fatto molto ma molto male quell’uomo, con la storia dei figli non ne parliamo. Ora penso solo a guarire e poi staremo a vedere cosa avrà la vita in serbo per me. Un abbraccio cara amica virtuale :*

  • Sissy, 4 Novembre 2020 @ 16:15 Rispondi

    Bella storia, con molte affinità con la mia!! Tutto ruota intorno all’amore, e lo capisci fin da subito!! Nulla è impedimento vero! Certo che la strada è lastricata di sofferenze, impegno e fatica costanti. Io ho trovato un uomo meraviglioso senza dubbio, però sta prima di tutto a noi donne scegliere cosa desideriamo davvero e a cosa siamo disposte per costruirlo.. A proposito di figli, nel mio caso quelli che hanno sofferto meno sono stati proprio loro. Perché tutto è stato fatto con equilibrio e gradualità e la strada è ancora lunga (lui fuori casa da 1 anno e mezzo, conviviamo da 8 mesi). Nel nostro caso sono ragazzi adolescenti e il padre nn fa mai mancare la propria presenza quotidiana in piccoli momenti e nel ruolo che ha, con i figli di quella età (taxi, confidente, ascoltatore, accompagnatore in shopping ecc) per il resto hanno la loro vita che prescinde dai genitori e per ora sono veramente sereni. L’obiettivo di tutti noi è continuare a garantirgli questa presenza e questo equilibrio impegnandoci ognuno per la propria parte. Nonperdete tempo in storie avvilenti, l’amore si nasconde sotto varie forme (nn necessariamenteiin una coppia) e se è destino, li si può trovare in un uomo che sappia amare oltre ogni ostacolo!

  • Viovio, 4 Novembre 2020 @ 19:24 Rispondi

    @crocus io sono mamma e figlia di genitori separati, inutile dirti che a mia figlia vorrei risparmiare questo tipo di esperienza, però ho avuto un’infanzia serena proprio perché i miei genitori hanno capito che non potevano stare insieme e se lo avessero fatto avrei vissuto l’inferno perché sono due persone che non posso convivere. Quindi si per la verità, sempre!
    Ps ora i miei se si incontrano al bar bevono il caffè assieme, se si è intelligenti e lo si vuole soprattutto per l’amore dei figli si può fare

  • Viovio, 4 Novembre 2020 @ 19:31 Rispondi

    @Crocus io sto a 15 gg di Cds totale per la prima volta e mi sembra di stare sulle montagne russe… consolati che c’è chi sta peggio :-p
    A parte gli scherzi, ti seguo a ruota e cerco di resistere! Ce l’hanno fatta le altre ce la faremo anche noi!!!

  • Maddy, 4 Novembre 2020 @ 21:04 Rispondi

    Cara @Viovio, non ancora, domani l’ennesimo incontro, da parte mia con desiderio di arrivare a un dunque, da parte sua con desiderio di scopare, temo.
    Questo blog mi sta aiutando ad aprire gli occhi, il prossimo passo sarà iniziare la psicoterapia seria.
    Sono d’accordo con voi, fare tutto insieme sarebbe la distruzione, un passo alla volta.
    Confesso che io spesso ho pensato di chiudere prima con il marito che con l’amante.
    Vi abbraccio forte tutti

  • Crocus, 5 Novembre 2020 @ 10:05 Rispondi

    @Sissy, grazie per la tua testimonianza. Hai detto bene, se c’è AMORE si può fare tutto, affrontare tutto insieme. Se uno si tira indietro perché la moglie l’ha minacciato non può dire di amarmi. Sono davvero molto contenta per te, per voi! Un abbraccio!

  • Crocus, 5 Novembre 2020 @ 10:07 Rispondi

    @viovio, vedi lo hai detto, sei stata comunque serena quindi dipende da come vengono gestite le situazioni. Tutto qui. Se ci sono due persone intelligenti e non due che si fanno la guerra, i figli staranno sempre bene. Soffriranno all’inizio e ci mancherebbe altro, ma per loro l’importante è sentirsi amati parere mio. Un abbraccio!

  • Orsa, 11 Novembre 2020 @ 05:12 Rispondi

    Se c’è benessere economico allora tante guerre tra ex coniugi si possono tranquillamente evitare, in nome dell’affetto rimasto, per il bene dei figli. Purtroppo le situazioni complicate si generano quando le ristrettezze sono all’ordine del giorno. Quando non arrivi a fine mese, trovare i soldi per tirare avanti diventa un problema insormontabile.

  • leilei, 11 Novembre 2020 @ 09:48 Rispondi

    Io non metterei mai l’amore di un uomo prima di mio figlio.
    Nel momento in cui ho deciso di averlo, ho abdicato alla mia felicità in favore della sua, se non potevano andare di pari passo.
    Il mio rapporto di coppia ha iniziato a mostrare crepe già quando mio figlio era piccolo, ma ero troppo presa da lui per pensare ad altri uomini.
    E infatti la mia testa, il mio cuore e il mio corpo sono diventati disponibili quando lui era già al liceo, quando la mamma diventa servizio taxi e pancia piena.
    Non giudico chi sottrae pensieri e tempo ai figli piccoli, dico solo che io non ci sarei riuscita.
    Le figlie del mio amante erano un pò più piccole, e infatti lui era andato molto in crisi perchè la nostra storia lo teneva lontano con la mente dalle questioni di casa. Poi le figlie sono cresciute ed anche lui è riuscito a trovare un equilibrio in questa storia.
    In ogni caso siamo prima genitori, e poi amanti.

  • cossora, 11 Novembre 2020 @ 12:20 Rispondi

    Tutto vero @Sissy.
    Aggiungo una cosa: se è vero che tutte le storie ‘sbagliate’ tra amanti si somigliano, è vero anche che quando il sentimento è reale e riesce a vincere, tutti si comportano nello stesso modo e tirano fuori coraggio e determinazione.
    Viva l’amore!

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 12:51 Rispondi

    @Orsa, però il problema è che tanti si fanno la guerra a prescindere. Vedi il caso del mio ex, sicuramente sarebbe cambiato il tenore di vita della famiglia, però nessuno sarebbe morto di fame o sarebbe finito sotto un ponte per dire. Eppure lei gli ha fatto di quelle guerre che mi viene la pelle d’oca solo al pensiero. Per me il discorso resta sempre alla base e cioè a chi sei tu come persona e con quali valori sei cresciuto. Tutto il resto si può risolvere. Ma se la base è fatta di cattiveria e sete di vendetta va da sè che la vita si complica moltissimo.

  • Sissy, 11 Novembre 2020 @ 18:14 Rispondi

    Assolutamente si!! L’assenza di Amore nn tiene insieme una coppia, neanche per i figli, la presenza dell’Amore fa mettere in campo scelte, anche razionalmente folli!! Figli sulla coscienza o fatiche a tirare a fine mese le abbiamo tutti. Si tratta di scegliere con chi vuoi condividere la tua unica vita con le sue fatiche (anche di coscienza e di soldi) e renderla, magari, sì più complicata (il cammino è impervio) ma certamente più appagante e sincera e soprattutto FELICE

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.