woman placing her finger between her lips
Photo by Kat Smith on Pexels.com

Perché, ora che avete chiuso, vi siete presi una pausa di riflessione, lui è in vacanza con la moglie, sei in Codice del silenzio – no contact o gli hai detto “torna da uomo libero” è importante non rispondere a messaggi (diretti o trasversali tipo foto o stati di Whatsapp più o meno esplicitamente dedicati), telefonate, mail?

Ecco dieci buone ragioni per non farlo

  1. PER LA TUA CREDIBILITA’

Una cosa che hai perso con lui è la credibilità. Troppi “Al lupo Al lupo”: ormai hai detto che non ci stavi più a fare l’amante in queste condizioni, che eri stufa di vedere il suo immobilismo e tutte le promesse disattese, che le dichiarazioni di amore eterno non ti bastavano più ma te lo sei ripreso tutte le volte (e più volte) che lui ha iniziato il suo assedio di messaggi, telefonate e agguati sotto la porta di casa o al parcheggio dell’ufficio, ricominciando a ingoiare rospi sempre più grossi, ennesime vacanze con la moglie comprese. E che cosa hai ottenuto? Lui non ha fatto un passo verso la separazione, ha aumentato il pressing verbale e il ricatto del “se fai così però mi perdi, mi spingi fra le braccia di mia moglie” (che schifo un uomo che ti dice così… pensi che un soggetto così ti ami davvero?) e tornerà a vacanze finite per riprendersi il suo giocattolo, tanto lo sa che cedi sempre, cederai anche questa volta, magari insistendo una volta di più. Devi tornare a essere credibile, non tanto per lui che di te non gliene frega abbastanza se non per i suoi fini, ma per te stessa. Cedere sempre a un uomo che poi ti usa fa l’autostima a pezzi e ogni volta di più. Attenta perché toccato il fondo si può anche scavare, il che significa depressione, e allora la forza di volontà non basterà più, ci vorranno farmaci, psichiatria e psicoterapia e tempo, a volte molto tempo per guarire. Non toccare mai il fondo. Infine, meno sei credibile, meno lui ti lascerà stare: se è questo che vuoi devi già parlare con un esperto.

2. PER NON FARTI PRENDERE LA TEMPERATURA

Ogni volta che rispondi a un messaggio, a una mail o a una telefonata (non raccontiamoci che devi rispondere a numeri sconosciuti: se proprio devi farlo metti giù appena riconosci la voce), ma anche semplicemente se tu vai a leggere il messaggio e lui lo vede, o metti un like a qualcosa che lo riguarda, fosse anche un commento a terzi, lui ti prende la temperatura e si accorge che sei ancora cotta. Tutti questi messaggi che manda dall’ombrellone sdraiato di fianco alla tanto criticata moglie servono a tenerti in tensione, a invadere il tuo campo, a occupare il tuo spazio mentale e a mantenere la tua schiavitù dell’attesa. È marcare il territorio, in modo anche da evitare tuoi incontri inopportuni (ma è gelosia di possesso, non d’amore, altrimenti sarebbe in vacanza con te e non con la moglie), e prepararsi il terreno del rientro, quando vorrà rientrare nel tuo letto dopo essersi annoiato in famiglia e riavere i suoi benefit, dalla psicologa gratis alla geisha massaggiatrice. Ogni volta che rispondi a queste provocazioni, in qualsiasi modo tu lo faccia, lui saprà che ci sei, come ti senti e che lo aspetti. E si prenderà tempo, godendosi la famiglia (anche se dirà il contrario). Non ci riesci a non guardare o rispondere? Blocca tutto. Occhio non vede cuore non duole. Non ci riesci? È arrivato il momento di affidarti a un professionista che ti aiuti.

3. PER DISINTOSSICARTI

Dopo la montagna di parole e di rassicurazioni per il futuro mai suffragate da fatti veri e spesso solo per tenerti buona anche in vista delle sue vacanze con la famiglia, hai davvero bisogno anche solo di staccare la spina, in una parola di silenzio. Non a caso io chiamo il no contact Codice del silenzio: il silenzio depura giorno per giorno, è per questo che deve essere assoluto e blindato. Ogni interruzione che farai per dargli retta avrà l’unico effetto di azzerare il tuo timer di disintossicazione e dover ripartire da zero. E per che cosa? Per sapere che ti pensa mentre è a letto con la moglie? Per tacitare la tua paura di perderlo? Non si può perdere ciò che non si ha. Hai paura di buttarlo fra le braccia della moglie se non gli dai retta? Urca, il vostro amore è veramente solido se gli basta questo per cambiare fronte! Ricorda, il silenzio è d’oro se è assoluto e prolungato, altrimenti è di tolla. Almeno tieni il punto per le tue vacanze, almeno quello…

4. PER NON AIUTARE IL SUO MATRIMONIO

Sei terrorizzata dal fatto che il tuo silenzio e il non rispondergli lo possa letteralmente buttare fra le braccia della moglie e rianimare un matrimonio piegato da anni di amantato e magari non sei neanche la prima? A parte l’assurdità del concetto, è vero esattamente il contrario. Se tu tranquillizzi un uomo sul fatto che l’aspetti e non hai nessuna intenzione di darla a nuovi pretendenti (lo sappiamo che non li vedi neanche, e lo sa anche lui ma il silenzio fa nascere i dubbi) ma neanche di viverti una vita sociale normale, e gli fai intendere che passerai queste settimane alla finestra ad aspettarlo lui penserà: tutto a posto, nessun pericolo in vista, questa mi aspetta come se fossi il suo Dio, mi godo la comfort zone della famiglia senza rotture di balle e quando torno risalgo sulla giostra. Invece dovrebbe avere paura di perderti, non avere certezze, non sapere neanche dove sei con chi sei e che fai: chi è innamorato ha paura di perdere come te, e se non ha notizie sarà più spronato (ammesso e non concesso che sia davvero quello che lui vuole) per darsi finalmente una mossa. Invece tu così, rispondendogli, lo fai dormire sonni tranquilli. E lui si prenderà sempre più tempo, anche al ritorno.

5. PER NON FARGLI PERDERE TEMPO

Nessun uomo pensa ad andare dal dottore se non quando sta proprio male, se non è inevitabile. Finché non sente male non si cura. E perde tempo, si prende tempo, tutto il tempo di questo mondo. Persino quello che io chiamo ufficiale e gentiluomo (leggi qui), cioè l’uomo veramente innamorato che alla fine si separa perché ti ama ha bisogno di essere spronato e, nove volte su dieci, deve passare attraverso un Codice del silenzio di circa tre mesi per quagliare (notare la durata del CDS: non troppo, ma neanche troppo poco e ININTERROTTO!). Figurati il tuo, che sono magari anni che ti promette e non è neanche andato dall’avvocato a informarsi. Ricorda: quando un uomo ti dice “dammi tempo” non si dà un limite, glielo devi dare tu, con precisa data di scadenza. E nell’attesa? Silenzio assoluto!

6. PER SAPERE SE È DAVVERO INNAMORATO

Tu che sei davvero innamorata sai cosa si prova: come mai lui non prova le stesse cose? Attenzione: un conto è dire che si provano delle cose, un conto è dimostrarlo. Tu sei da sola e lui è con la moglie. Tu sei in vacanza da single e lui è in famiglia per l’ennesima volta. Magari non sei neanche al primo Codice del silenzio: beh, sappi che un uomo veramente innamorato di Codici del silenzio te ne fa fare al massimo due, uno corto di “prova” diciamo (ci sta che il primo giro non faccia testo e si ceda un po’ tutti e due) e uno serio e definitivo, e questo succede entro il secondo anno di amantato, nei casi che poi arrivano al dunque. I veri innamorati parlano poco (o a un certo punto smettono) e fanno i fatti. Quali sono i suoi fatti? I continui messaggi e il pressing per avere riassicurazioni sul tuo amore dopo averti mollata da sola per l’ennesima volta? Ricorda: gli uomini che dicono soffro troppo senza di te e non si fanno scrupoli a interrompere il tuo CDS sono solo degli egoisti, altro che amore. Lui lo sa benissimo che così ti fa soffrire, ma se ne frega perché non vuole soffrire lui. Ah a proposito: ha già organizzato una cenetta con amici e rispettive mogli stasera sulla spiaggia, da dove, fra un brindisi e l’altro, ti manderà un messaggio tipo mi manchi tanto penso solo a te. Cin Cin! SVEGLIAAAAAAAAAAAAAA!

7.PER INIZIARE UNA VITA NUOVA SOLO TUA

In questa fase di silenzio assoluto, mentre lui dovrebbe capire (ma solo se è davvero innamorato) che ti sta perdendo sul serio perché ha tirato troppo la corda e quindi iniziare davvero con i fatti, tu devi iniziare a costruirti una tua nuova vita senza di lui, perché è probabile che, dopo tutti questi tira e molla, lui la moglie non la lascerà mai. Approfittando del silenzio depurativo, finalmente non assillata da continui messaggi (hai messo i suoi dove non li vedi subito ma devi andarci apposta e quindi puoi resistere? Lo hai bloccato se insiste?) inizia a costruire la tua nuova casa dei piaceri personali. Attenzione: piaceri, non doveri. Lui ha lasciato un vuoto nella sfera dei piaceri, non dei doveri! Quindi, per depurarti e non pensare a lui, sarà inutile se non controproducente lavorare di più, andare in palestra dodici ore o ammazzarti correndo, o pulire di fondo la casa o badare ai figli il triplo. Dicevo PIACERI, nuovi piaceri, dai più piccoli ai più grandi, dallo shopping alla gita, da un massaggio all’iscrizione a un nuovo corso che volevi fare da tanto. Cerca di incontrare nuova gente, anche nuovi uomini: non ci devi andare a letto se non vuoi, non è una prescrizione (e poi in questa fase manco li vedi), devi solo socializzare e goderti le buone NUOVE compagnie per quello che sono e ti possono dare in questa fase (se poi ti capita un chiodo che ti piace davvero, funziona benissimo!). Datti da fare a partire da un elenco di cose che vorresti fare: vecchi sogni, hobbies abbandonati per lui, vecchi amici da riesumare perché lui non voleva vedere nessuno, e così via. Inizia subito con l’elenco: è il primo passo. C’è chi impara una nuova lingua, chi dipinge o suona, chi fa gruppo per passeggiate o incontri letterari e ludici, basta darsi una mossa! E Googla per capire se non lontano da te ci sono attività interessanti.

8. PER NON FARE IL SUO GIOCO

Sei innamorata e pensi che lui sia in buona fede quando ti promette un futuro insieme, solo che è debole, ha troppi problemi, i figli… La prima a giustificarlo sei sempre tu, ma adesso il troppo è troppo. Anche perché in realtà, purtroppo, almeno i due terzi dei maschi che promettono un futuro insieme sanno da tempo (forse anche già ai tempi degli entusiasmi iniziali) che non lasceranno mai la moglie: questione di convenienza, nel 90% dei casi. Persino i cosiddetti deboli, quelli che vorrei ma non posso alla fine scelgono e hanno scelto: sono a casa del coniuge, e dalla torre hanno spinto giù voi, con le lacrime di coccodrillo agli occhi. Quindi non fare il suo gioco ulteriormente: smetti di rispondere ai suoi messaggi perché di parole ne ha dette abbastanza, ci vogliono i fatti. E occhio alle promesse di settembre, del famoso rientro, che poi rimandano tutto o quasi a dopo il cosiddetto “ultimo” Natale: quanti ultimi Natali hai già fatto? Ah già, mica si può lasciare la famiglia a Natale… A pensarci bene neanche a Capodanno… E poi c’è Pasqua… Non fare più il suo gioco.

9. PER IL TUO MATRIMONIO

Chi arriva ad avere un amante ha un matrimonio in crisi, sembra lapalissiano, ma non lo darei per scontato. Molte di voi mi descrivono l’amante come un fulmine a ciel sereno, e il vostro matrimonio come funzionante, perché volete bene a vostro marito, non siete così convinte di lasciarlo un giorno (ma quanto pesa il fatto che il vostro amante non vi dà sicurezza in futuro su questo?). In realtà, un amante non è mai causa della fine di un matrimonio ma la conseguenza, e scava scava durante il mio counseling, salta sempre fuori un tarlo che stava da tempo mangiando il legno del vostro bel mobile di famiglia dall’interno, in modo più o meno aggressivo. Finché la vostra testa sarà sull’amante non riuscirete a capire se il tarlo in questione è mortale o no per la vostra unione. Il silenzio serve anche a guardare dentro la coppia dopo il tradimento, soprattutto se è il primo. Finché l’altro vive con voi anche solo nei messaggi non riuscirete a capire se il vostro matrimonio è recuperabile e come.

10. PERCHE’ NON CI SONO FATTI NUOVI

Parole, parole, parole. Montagne di parole, messaggi, promesse. Ma dopo tutto questo tempo e queste dichiarazioni d’amore come stiamo a fatti? Ha mai parlato con la moglie? Sentito un avvocato? Cercato una casa? No? E non siete al primo Codice del silenzio? Care ragazze, più un uomo parla meno fa. Basta messaggi: vi vuole veramente? Si presenti con le carte della separazione in mano e fuori casa: non è più tempo del “domani lo faccio”. Codice del silenzio ferreo anche social e telefonico. Altrimenti continuerete a fare le amanti, ma sempre più schiave dell’attesa.

Sincerely yours

Condividi:

292Commenti

  • Nike, 11 Aprile 2024 @ 15:33

    Leggere che qualcuno ce l’ha fatta ( Smarrita, Stefano,Mimi) è meraviglioso. Spero che le testimonianze in questo senso aumentino perché aiutano anche me a non perdere la speranza. Due mesi di no contact e lui è ancora un pensiero fisso.Mi auguro che passi anche se non mi sento più così forte come voi. Avevo già fatto un CDS di 4 mesi due anni fa, avevo conosciuto un altro uomo con il quale stavo bene, pensavo di avercela fatta, invece sono ritornata e gli ho regalato altri 2 anni. Spesso penso che non riuscirò più ad essere felice com’ero prima di conoscerlo, è come se mi avesse preso tutto l’entusiasmo, l’allegria e la spensieratezza che avevo.Vi leggo e vado avanti comunque.. Ma che fatica..

  • Mimi, 11 Aprile 2024 @ 14:35

    @Cossora si esatto il format che intendo è quello, un organizzatore che crea un evento a cui si può accedere a pagamento, quello che conosco è anche bilanciato in uomini e donne così da creare gruppi omogenei, non c’è una “selezione all’ingresso”, solo posti limitati. Se non ricordo male è nato per persone “fuori sede” che avevano bisogno di creare reti sociali, che poi vuol dire nuovi amici o semplicemente conoscenti con cui passare una serata a mangiare sushi perchè a te va e nessuno vuole venire con te.
    Non è assolutamente un app di dating camuffata e hai ragione quando dici che è la persona a fare la differenza. Penso sia un concept che funziona benissimo se si prende per quello che è: un’opportunità di passare del tempo diverso confrontandoti con persone fuori dalla comfort zone. Poi ci sono persone come Stefano più propense ad approfondire (amicizie o altro), se no si può tornare a casa senza nemmeno salutare.

    Stesso discorso vale per le app di dating: se si parte col presupposto della tua amica si vedrà solo gente che ti vuole portare a letto o mandare foto porno.
    Io ho cambiato tre mood: quello del sesso occasionale, quello della conoscenza senza impegno e quello della scopamicizia leggera ma continuativa e ho trovato sempre persone in linea con quello che volevo al momento. E ti dirò, io ho cercato per l’85% persone “da conoscere” (non la storia della vita, qualcuno che non si aspettasse la tassa-scopata la prima sera) e così è stato.
    Io ora ho una relazione stabile, anche la mia amica ha conosciuto il suo attuale compagno nello stesso modo e ora convive, altri amici hanno trovato il sesso occasionale che volevano. Chi demonizza le app di dating non lo capisco, ti guardano come se avessi dodici malattie veneree.

  • Mimi, 11 Aprile 2024 @ 13:29

    @Smarrita&Ritrovata FINALMENTE! Ti ho pensata spesso da quando sei sparita, mi chiedevo come stessi!
    Sono tanto contenta anche per te, quando leggo i tuoi commenti rivedo le stesse esatte parole che ho usato io a mio tempo. Anche io pensavo che non mi sarei mai più ripresa eppure abbiamo toccato talmente tanto il fondo che non potevamo più scavare, solo risalire. Vedrai che sarà un crescendo di scoperte personali meravigliose.
    Per quanto riguarda il senso di colpa onestamente non me la sento di mentire: ho imparato a far pace quasi totalmente con te stessa e a perdonarmi si, però il brucior di culo a me non è mai passato.
    Bisogna smettere semplicemente di farsi domande, come per tutto il resto bisogna accettare di aver sbagliato e pazienza. Man mano che le cose belle entreranno nella tua vita ci penserai sempre meno 🙂
    Però si, quando c’è qualcosa che mi riporta il pensiero a quelle dinamiche ancora non me ne capacito. Ma quello è il meno, te lo posso assicurare.
    Bentornata a galla!

  • alessandro pellizzari, 11 Aprile 2024 @ 12:50

    Forza smarrita!

  • Beatrice, 11 Aprile 2024 @ 11:52

    Leilei,

    ma no lui ci sarebbe andato fino in fondo, non è per quello, ero io che non me la sentivo.
    Lui non si sentiva in colpa per il tradimento, anzi si sentiva giustificato perchè infelice a casa. Infelice perchè a suo dire trattato male

  • (non più) Smarrita, 11 Aprile 2024 @ 11:46

    Anche se non scrivo, vi leggo sempre.
    Ho quasi paura a dirlo ma inizio a sentirmi bene. Sono passati 5 mesi di no contact e il mio ex amante é ormai diventato un ricordo sfumato, lontano. Non ho nemmeno più rabbia verso di lui e per quello che mi ha fatto, provo solo disgusto e un senso di distacco mai toccato prima. I sensi di colpa sono la parte più difficile, la mia stupidità per avergli creduto mi perseguita ancora oggi, spero un giorno di riuscire a perdonarmi. Ma sono in piedi, finalmente serena. Mesi e mesi a intravedere la fine del tunnel con un binocolo.. e poi la luce dietro l’ultima curva. Pensavo che avrei sofferto per sempre, o almeno per anni, invece mi sono sorpresa di come il tempo e la psicoterapia abbiano fatto il loro lavoro. É incredibile come, mentre aspettiamo che le cose cambino, cambiamo noi, e questa é una cosa bizzarra e insieme bellissima.

    @Stefano, mi si é riempito il cuore di felicità a leggerti! Dopo tanto dolore ti meriti davvero questa svolta positiva, donando le tue qualità a chi se lo merita. Tienici aggiornate, anche sui risvolti a casa tua 🙂

    Vi abbraccio tutti

  • Cossora, 11 Aprile 2024 @ 11:24

    @mimi ho un’amica che è uscita più di una volta in gruppo, ci si riunisce per condividere una serata/giornata (a pagamento e ‘a tema’) e non esplicitamente per conoscere gente con cui magari approfondire.
    Mi dicev ach ec’è sempre un ‘organizzatore’ tipo il pierre di una volta, la logica è quella dello skipper che seleziona l’equipaggio per i 3 giorni in mare.
    Ma lei ha talmente il chiodo fisso che ‘sono tutti uguali’ e vede patologie ovunque che me ne ha parlato come qualcosa di fallimentare, una app di dating camuffata.
    Io sono dell’idea che in ogni cosa è sempre la persona a fare la differenza.
    @stefano è una persona che ha preso in mano la sua vita. Può vivere difficoltà, cadere in malinconie momentanee.. ma chi ha in mano il timone non torna più al livello precedente. Lo dico perchè so quanto costa alzare la mano e dire ‘io mi fermo qui’ a un coniuge ufficiale, a dei figli, suoceri, agli amici..
    Sai quanto ti è costato e certe cose le eviti a priori.

  • alessandro pellizzari, 11 Aprile 2024 @ 10:30

    Per Beatrice: per alcuni non andare fino in fondo, non avere un rapporto completo, equivale a non tradire. Per il tuo amico potrebbe essere così, vista anche l’età potrebbe avere questa mentalità.

    Peccato che la Cassazione abbia equiparato il tradimento virtuale a quello reale ai fini dell’addebito

  • Leilei, 11 Aprile 2024 @ 09:51

    Stefano a casa come hanno preso questa relazione?

    Per Beatrice: per alcuni non andare fino in fondo, non avere un rapporto completo, equivale a non tradire. Per il tuo amico potrebbe essere così, vista anche l’età potrebbe avere questa mentalità.

  • Mimi, 11 Aprile 2024 @ 09:33

    @Stefano forse ho capito che app intendi, se è quella che organizza eventi di vario tipo (cene, mostre, gite) in gruppi divisi per fasce d’età l’ho sempre trovata interessante ma non ho avuto il coraggio di buttarmi da sola. Hai fatto benissimo, credo sia un modo piacevolissimo per (ri)costruire una vita sociale. Tante persone che passano, alcune che si fermano, altre che si fermano più a lungo. Ti confronti con persone e personalità differenti, una scuola di socialità notevole.

    Mi fa sorridere la tua storia perchè sembra un parallelismo con la mia con un paio di generazioni in meno ahahaha Io che faccio parte dei millennial ho usato una famosa app di incontri, avevo già una rete sociale, avevo bisogno di un altro tipo di confronto. Tra le tante, anche io ho incontrato una persona che mi aveva presa ma non era stabile e tra l’altro ero nel periodo in cui il mio ex ha dato il peggio di sè (la segnalazione sul lavoro) e non riusciva a distrarmi neanche un po’ da quel caos. Poi ho trovato un punto fermo e, piano piano, com’è successo a te “il suo arrivo ha spazzato via anche gli ultimi “pensieri””. Più si fermava quel punto meno pensieri avevo sul resto, fino ad arrivare allo zero.
    Si sta benissimo su questa sponda con vista mare calmo e trasparente, non trovi?
    Sono felicissima per te, all’inizio eri un po’ ossessionato dalla ricerca dell’amore e non eri sufficientemente lucido. Le cose belle si sa che arrivano quando smetti di cercarle e, se si parla d’amore, credo arrivi nel momento in cui si accetta di buon grado anche l’ipotesi di poter rimanere da soli e di stare bene lo stesso.
    Cuore aperto e piedi di piombo, hai fatto un percorso di rinascita impeccabile, senza fretta ma senza sosta.
    Ti meriti di amare di nuovo e, stavolta, di essere amato davvero.

  • alessandro pellizzari, 11 Aprile 2024 @ 08:41

    Stefano mi interessa la tua testimonianza sull’efficacia delle app puoi dirci di più o eventualmente scrivermi ad anpellizzari@icloud.com? Grazie mi ha colpito che non sia di dating

  • Stefano, 11 Aprile 2024 @ 00:39

    @Ads
    ” ho letto della news..dai raccontaci non fare il ritroso.”

    Ahaha … Non faccio il ritroso. Ne ho parlato brevemente per dare una testimonianza che concludere storie sbagliate, oltre ad essere un imperativo a prescindere, apre nuove opportunità più giuste. Come mi avevano detto le amiche qui, “arriverà qualcosa di bello”. Ma bisogna aprirsi fuori dalla propria “coppia rifugio” perché altrimenti le cose non arrivano. Naturalmente se si decide di voler trovare qualcosa di bello e non restare nella situazione da cui si era scappati con l’amantato. Altrimenti si sta nella comfort zone se è quello che si preferisce. La mia esperienza è che dopo aver conosciuto tante donne in cene ed eventi organizzati da un’app dedicata, non un’app di dating, ho proseguito il contatto con alcune di loro. Oltre a fare alcune amicizie anche con uomini. Ma poi nessuna mi interessava veramente. Tranne una a giugno dello scorso anno che avevo già raccontato qui che era stata più un’evasione divertente e che poi si era rivelata poco equilibrata e da cui mi sono allontanato rapidamente. Dopo quasi un anno, quando cominciavo a sentire la difficoltà di trovare una persona che mi piacesse davvero, è arrivata. Inattesa. Bellissima, simpatica, single con figli fra i 17 e i 19 anni, intelligente, autonoma. Un sorriso contagioso. Insomma tutto quello che mi piace. Ci siamo conosciuti a un apericena e c’è stata subito curiosità. Nel giro di pochi giorni eravamo già in una serata insieme e il giorno dopo a cena fuori io e lei. Divertentissima. E da lì sono iniziate due settimane, in cui ci siamo visti quasi tutti i giorni, piene di passione, risate, discorsi. Speriamo non ci sia qualche sorpresa, ma per ora mi godo il momento con speranza (e anche un po’ di occhi aperti vista l’esperienza) E sai cosa è successo? Che il suo arrivo ha spazzato via anche gli ultimi “pensieri” della mia ex che adesso sembra veramente così lontana da non percepirne nemmeno l’esistenza. È incredibile come una persona che è stata così importante e presente possa essere cancellata dal cervello quando delude e quando si scopre che è stata una fortuna perderla. Perché arriva una persona migliore. Spero possa essere di sprone per tutti gli altri a prendere una decisione coraggiosa ma di vita.

  • Giulia, 10 Aprile 2024 @ 21:37

    @elleelle, 10 Aprile 2024 @ 06:53
    Dici bene, la ricostruzione è difficilissima o meglio vive di alti e bassi. Io sto lavorando sulle cause che mi hanno portato a trovare nell’amante qualcosa che evidentemente non trovavo a casa. Non è che i problemi siano spariti di punto in bianco e nel mio caso non riguardano strettamente il rapporto in sè, ma scelte di mio marito per me sbagliate e che mi ha imposto, dove ha coinvolto e continua a coinvolgere me in prima persona e la famiglia. Che hanno conseguenze anche pratiche sulla famiglia e sul suo benessere che non condivido. Stiamo cercando un punto di incontro. Non è facile, ma pian piano delle cose le stiamo cambiando.

    Per il resto il blocco totale da quell’altro fa bene. Come avessi sganciato un peso. Non che nei mesi passati pensassi di ricominciare a vederlo, ma ora che l’ho tolto da tutto mi sento anche più leggera. Evviva!

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 17:04

    Elleelle,

    Si forse abbiamo problemi in due.
    Questione sesso e virtualità la vivevamo senza troppi pensieri a riguardo.
    Anche se lui in realtà la sessualità l’avrebbe vissuta a pieno, però diceva che si faceva bastare le coccole.
    Poi c’era la parte virtuale, molto più presente di quella reale anche quando stavamo insieme, e che sembrava diventata la nuova svolta della relazione una volta lasciati. Pur di non perderci.
    Lui aveva detto che avrebbe voluto avermi li virtualmente tutta la vita.
    Tra di noi ne parlavamo, ce lo dicevamo che eravamo strani.
    Ero io che glielo dicevo (un po’ perché me ne rendevo conto da sola, un po’ perché me lo dicevate qui) e lui rispondeva che non gli interessava essere incasellato dentro convenzioni, che il nostro rapporto era forse strano, ma era bello e dolce e lui si sentiva bene così, confortato dalla mia presenza, dalla mia vicinanza emotiva.
    Io pensavo la stessa cosa e quindi mi sembrava fossimo allineati.
    Chiedevo la fedeltà perché credevo che questa stramberia di rapporto difficile da capire al di fuori invece fosse per noi qualcosa di normale.
    Quindi torno alla frase iniziale dove dico che abbiamo problemi in due, due sognatori astratti mi sembravamo, non so.

    Poi lui dopo settimane di “amore mio non ti farò più stare male” se ne esce con questo fatto del non riuscire a resistere se gli si presentano le occasioni e allora si, dalle favole sono stata riportata alla realtà, questo qui non era un eroe romantico dolce e puccioso, era il classico verme marpione.

    Ora l’ho capito Elle, davvero.
    Non capirlo ora sarei proprio tonta pesa.

  • alessandro pellizzari, 10 Aprile 2024 @ 16:36

    Lo dice la legge che cos’è una relazione virtuale in tema di separazione

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 15:20

    Ale,

    Forse non ho mai dato molto peso alla questione della sessualità perché lui diceva che andava bene lo stesso, anche la psicologa non si è mai soffermata su questo punto, mai una volta.
    Solo qui vedevo che questa relazione veniva considerata virtuale (nonostante ci incontrassimo e facessimo cose insieme) perché mancava quella parte, o meglio c’era ma solo in parte.

    Poi a dirla tutta lui quando mi aveva lasciata l’ultima volta aveva detto che tra i motivi c’era anche quello, l’assenza di quella parte, ma in quel periodo ogni volta che ci incontravamo litigavamo solo, quindi mancava praticamente ogni tipo di contatto.
    Le ultime volte che ci siamo visti ha continuato a dire che non era un problema, che gli bastava il contatto fisico e l’affetto.
    E anche lui parla però di amore nonostante tutto.
    Poi che non sia vero che prova amore è ormai appurato, ma penso per motivazioni diverse

  • elleelle, 10 Aprile 2024 @ 15:20

    @Beatrice
    Scusami ma tu hai 35 anni, lui 60. A me non sembra normale frequentarsi per un anno, finire nudi a letto assieme e non fare sesso, ma continuare un rapporto virtuale tra tira e molla di mesi.
    Tu hai i tuoi problemi, lui ha i suoi e avete creato una miscela malsana tra immaturità e manipolazione. Adesso metti un punto di fine e vai avanti. Se non lo blocchi adesso, rischi di ricascarci dentro.
    Veramente non capisco, è un mondo alieno quello in cui si chiede fedeltà a un seriale manipolatore di 60 anni. È quasi un anno che te lo diciamo, è impossibile che tu ancora non abbia capito.

  • Molly, 10 Aprile 2024 @ 14:50

    “L’aggettivo giusto per questi comportamenti è opportunismo.”

    Nick potrei iniziare con il dirti che opportunismo è un sostantivo, hahaha!

    A parte questa battuta, ti posso garantire che capisco dall’esterno tutto sia chiaro perché appunto viene visto con gli occhi di chi non sta vivendo le situazioni direttamente. Come ho già detto ad altri, non è che se tu hai vissuto altro, allora quella è la realtà di tutti. Io oggi vivo in un paese in un altro continente. Lí ci sono diversi siti specializzati e ho scoperto molte comunità in cui molte coppie hanno affrontato il tradimento e a distanza di anni, chi 2, chi 5, chi 10, chi 15 e chi di più, sono in grado di raccontare i percorsi che hanno fatto e come le proprie vite sono cambiate dal tradimento e si mettono a disposizione per chi sta affrontando questo evento infernale.

    Poi ognuno fa i propri percorsi ufficiali con vari professionisti ma ho trovato molti siti davvero interessanti per la varietà di esperienze che ciascuno porta. Ci sono le solite storie di amanti ma anche diverse altre dipendenze da porno o sesso a pagamento e ci sono spaccati di vita davvero diversi. Per questo la visione univoca che tu proponi è davvero limitata.

    Poi fai un po’ come credi. Sminuisci, giudica, insomma ti vedo granitico e francamente nn so cosa ti aspetti e dove vuoi arrivare scrivendo qui.

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 14:30

    Ale,

    nelle mie relazioni normali non mi comportavo nello stesso modo, qui si trattava di una relazione diversa, mi sentivo meno libera di essere me stessa da questo punto di vista, mentre molto me stessa in tante altre cose. Motivo per cui mi sento così coinvolta.
    Non sono così convinta che giri tutto intorno alla sessualità, per quanto io stessa la ritenga molto importante.
    Ma si capiva che c’era intesa, passione lo stesso.
    Poi come ho già scritto non eravamo lì a guardarci negli occhi tutto il tempo, ovvio che c’era intimità fisica.

  • alessandro pellizzari, 10 Aprile 2024 @ 14:22

    Ti daresti una grossa mano se tu cominciassi a pensare che tutto quello che è successo – che è pochissimo – è stato ingigantito dalla tua fantasia.
    E ti daresti una grossa mano per il futuro se tu cominciassi a pensare che di solito si cade in queste situazioni virtuali a causa del deserto emotivo che si sta vivendo

    @beatrice

  • alessandro pellizzari, 10 Aprile 2024 @ 14:16

    Un amore normale completo è fatto di sessualità poi forse i miei genitori che arrivavano vergini al matrimonio potevano vivere queste storie ma al giorno d’oggi questo che tu hai non è un rapporto che può configurarsi come completo in tutti i sensi e questo sicuramente ha Rilevanza dal punto di vista del perché tu ti trovi così coinvolta e addirittura innamorata in una situazione del genere fa sorgere molte domande che dovresti farti anche tu bene che tu stia facendo un percorso con un esperto

  • alessandro pellizzari, 10 Aprile 2024 @ 14:14

    Roba da teenager appunto anzi neanche visto l’età del primo rapporto. Chiamare amore una cosa così è vivere nelle favole, però tutto ciò purtroppo è sufficiente Per mettere in crisi un matrimonio e sicuramente per rendere molto difficile un recupero anche perché se questa storia sta in piedi è perché c’è un tuo forte bisogno di sentimenti e di attenzioni che nel matrimonio non trovi da tempo

  • elleelle, 10 Aprile 2024 @ 12:17

    @Beatrice
    “Disabituarmi sarà dura, era un’abitudine ormai… Inizio a sentirmi come se mi avessero amputato un pezzo di corpo, e siamo ancora all’inizio.”

    Ti daresti una grossa mano se tu cominciassi a pensare che tutto quello che è successo – che è pochissimo – è stato ingigantito dalla tua fantasia.
    E ti daresti una grossa mano per il futuro se tu cominciassi a pensare che di solito si cade in queste situazioni virtuali a causa del deserto emotivo che si sta vivendo. Accetta e comprendi che se sei messa così, vuol dire che in casa tua, con tuo marito, le cose non stanno andando per niente bene.
    Dal momento che è stato un tradimento semi-virtuale con uomo molto più grande e sgamato di te, evita di perderci altro tempo facendoti fisime mentali sul nulla. Lavora sul tuo matrimonio e sul tuo rapporto con tuo marito.
    Se tu lo avessi fatto l’estate scorsa, quando sei arrivata qui, avresti già fatto dei passi avanti per salvare il tuo matrimonio o, eventualmente, per separarti o trovare un accordo con tuo marito.
    Se non trovi una soluzione per sistemare quello che non va in casa e per maturare come persona, rischi seriamente di ricascarci di nuovo.

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 09:42

    Elleelle,

    si, tu me lo dici da sempre.
    Tu come tutti, ma tu più di tutti.
    Ma non vedevo, non lo accettavo.
    Lui mi teneva tra le sue braccia come se fossi la cosa più preziosa del mondo, ed era sempre lì dietro al mio display a dirmi che la mia presenza nella sua vita era importante e non voleva perdermi mai.
    Due cavolate così, due frasi carine ogni tanto e io non credevo più nè a te, nè ad Ale, nè alla psicologa, nè a tutti voi.

    Mi hai scritto che ero ossessiva e in continua ricerca di rassicurazioni.
    Ma sai su cosa cercavo rassicurazioni? Sull’esclusività.
    Poi non è che lo chiedevo tutti i giorni…lo chiedevo nei momenti di allontanamento o dove notavo messaggi sul display del suo telefono con il nome del mittente nascosto, telefono sul tavolo a testa in giù, o altre cose simili che mi insospettivano.
    Mi ha sempre risposto che ero l’unica e che questi continui miei dubbi gli mettevano l’ansia, mi ha mollata ogni volta circa per questo motivo. Ora penso che mi mollava perchè aveva la coda di paglia.

    Mi ha detto che era la prima volta che finiva dentro qualcosa del genere, cioè una relazione così importante e profonda e con coinvolgimento fisico (tutte parole sue), nonostante in passato si fosse sentito e visto con altre. Ma che era finito tutto a breve, neanche baci.
    Ci avevo creduto per come lo vedevo, non è il tipico marpione, anzi, è una persona molto tranquilla, chiusa, timida.

    Ora mi dice che lui nonostante i sentimenti di amore per me non riesce a garantirmi di rimanermi fedele perchè ormai è in una fase della vita dove non riesce a garantire questo tipo di sicurezza e che me lo diceva per rispetto.
    Poi non ha detto che sicuramente lo farà. Ha detto però che potrebbe.
    E quando lo ha deciso? Non penso sia un novità questo suo modo di essere, quindi può tranquillamente averlo fatto anche in passato, quando mi dicevo che c’ero solo io.

    No Elle, non rimango a farmi umiliare perchè sono delusa davvero.
    Ma gliene ho parlato apertamente, con calma e senza fare insinuazioni sul passato dato che magari mi è stato fedele davvero, non mi sento di mettere in dubbio ogni sua parola. Potrebbe essere una consapevolezza che ha raggiunto dopo.

    Gli ho detto esplicitamente che non me la sento di svalutarmi così, che anzi lo ringrazio di avermelo detto dato che poteva farlo di nascosto, e che alla luce di tutto è meglio chiudere ogni contatto. Tutto in modo tranquillo. Per rassegnazione immagino.
    Non sono ancora pronta a bloccarlo ma lo farò sicuramente perchè altrimenti penso che potrei cedere dovesse tornare con nuove promesse che tanto non sarebbe in grado di mantenere.

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 09:12

    Dispersa,

    lui sa che per me era un requisito fondamentale essere “l’unica”, quindi dicendomi quello che ha detto sapeva che otre a ferirmi avrebbe causato un mio allontanamento.
    Forse non si aspettava l’allontanamento totale, infatti la mia richiesta era legata al fatto di tornare a frequentarci dal vivo, ma già in passato pur non vedendoci anche per mesi interi, restavamo in contatto quotidiano.
    Ma questa volta ho chiuso tutto.
    Sono rimasta così male, così sconcertata che non saprei più nemmeno cosa dirgli.

    Erano settimane che mi diceva che questa volta non mi avrebbe ferita più e che sono il suo amore.
    E’ stata una specie di shock per me, più che altro perchè lo credevo buono e che i suoi comportamenti strani e complicati fossero dati dalla sua introversione, l’ho sempre giustificato troppo, poi invece mi ha messa davanti alla realtà delle cose

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 08:57

    Ale,

    però scusami se mi permetto.
    Insisti molto su questo aspetto della sessualità ma a mio parere sbagli. Perchè svaluti una relazione che ho considerato importante sulla base di quello.
    Se ci pensi ci sono persone che aspettano il matrimonio prima di avere rapporti sessuali completi, ognuno ha le proprie credenze e convinzioni, o blocchi, e si comporta come meglio crede.
    Non penso che per forza chi aspetta il matrimonio per avere rapporti sia dentro una relazione di valore inferiore a chi invece non l’ha fatto. E’ un esempio a caso.

    Infatti io nello specifico non sono religiosa.

    I miei blocchi erano dati dal senso di colpa (in quanto io continuo ad avere rapporti con mio marito e averli con due uomini mi faceva sentire peggio di quanto già non mi sentissi) e anche dall’incertezza della relazione con l’amante: per lasciarmi andare sessualmente in modo totale ho bisogno di una tranquillità che lui non mi dava.

    Tutto qui.

    Spero pubblicherai il commento perchè ci tengo molto.
    Perchè sono un pò stanca di vedere sminuita la mia relazione e il mio dolore solo perchè non c’è stata penetrazione. Non so come esprimere meglio il concetto.

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 08:48

    Ale,

    ci siamo visti e toccati senza vestiti, contatto c’era, intimità c’era. Baci lunghi ore.
    Molta dolcezza, mancava l’atto completo, ok si.

  • ads, 10 Aprile 2024 @ 08:14

    @tiziana, hai descritto un qualcosa che fa intendere della tua grande delusione,
    per quanto mi riguarda non è assolutamente come hai descritto, il mio menage familiare.
    poi ti invito a leggere anche le riflessioni di donne amanti che fanno intendere che si comportano come quei uomini che incontrato quando tornano a casa.

  • alessandro pellizzari, 10 Aprile 2024 @ 08:07

    Giornate intere a vedersi senza nessun rapporto fisico. Manco al liceo

  • Beatrice, 10 Aprile 2024 @ 07:21

    Tiziana,

    Ero la classica amante part time come direbbe Alessandro.
    Ma era una condizione dettata dalla difficoltà nel trovare tempo di vedersi, lavorando e avendo figli non ho tutto questo tempo libero.
    La possibilità di vedersi di più ci sarebbe anche stata, magari più spesso ma per meno tempo, solo un bacio o un saluto, mentre noi ci incontravamo meno ma per intere giornate o quasi.
    In totale se pensi che siamo in ballo da un anno ci siamo visti effettivamente poco, mi viene da dire forse una trentina o giù di lì.
    Però calcola che ci siamo lasciati per periodi lunghi anche mesi.

    Il virtuale so che non è paragonabile al reale, ma avere una presenza li costante, quotidiana, a cui raccontare ogni cosa, con cui confidarsi, chiedere consigli, mandare foto di quello che stai facendo, vedendo, con cui ridere, era importante per me e anche per lui sembrava.
    Disabituarmi sarà dura, era un’abitudine ormai, ogni cosa gliela raccontavo.
    Ogni cosa me la raccontava.
    Inizio a sentirmi come se mi avessero amputato un pezzo di corpo, e siamo ancora all’inizio.

    Poi lo so, non voglio paragonare la mia storia alle tua o in generale alle vostre perché mi rendo conto che per quanto io viva tutto con intensità (il mio dolore è tanto) non ho vissuto le stesse vostre circostanze e lo stesso vostro dolore.
    Non mi ha mai illusa di chissà cosa, anche se penso mi abbia presa in giro alla fine, ma approfondiro questo discorso più tardi in risposta al commento di Elleelle.

  • elleelle, 10 Aprile 2024 @ 06:53

    @Molly
    “non tutte le storie sono uguali e non tutte le situazioni sono uguali.”

    Va bene, abbiamo capito. Infatti Leilei dice che in casa sua invece non è cambiato niente.
    Fino a prova contraria, è ancora tutta da dimostrare che le cose siano cambiate anche in casa di Giulia, Leyla ecc.
    Tu ricordi @Marten? Lasciata dall’amante, dopo qualche giorno era partita in quarta con l’idea di ricostruire con il marito. Passano le settimane e si rende conto di quanto è difficile. L’ultima volta che ha scritto parlava di separazione in quanto l’amante era fuori casa.
    Per cui sì, certo, va bene, ci sono esperienze diverse ma ci sono anche tantissime esperienze uguali sia da parte di donne che di uomini che dicono che ricostruire è difficilissimo, se non impossibile. Fosse facile, le percentuali di Ale non sarebbero attorno al 10-15%, solitamente per tradimenti brevi.
    Poi c’è un 50-60% che se la racconta e finge.

  • Nick76, 10 Aprile 2024 @ 01:25

    @Molly: “Alcune persone aprono gli occhi e li posano sul coniuge quando con l’amante ai chiude” si certo come noooo!!! peccato che lo spirito santo discende su questi uomini/donne solo quando vengono scoperti o messi alle strette dall’amante che reclama una certa stabilità nella relazione o sono stressati dalla doppia vita matrimonio/amantato. L’aggettivo giusto per questi comportamenti è opportunismo. La cosa triste è che ci sono mogli/mariti con una bassa autostima che in nome dell’abitudine e dell’ipocrisia di facciata pur sapendo la verità sono li pronti e felici di raccogliere in casa queste persone senza rendersi conto di essere niente di più di un ripiego. Fin quando, dopo che si saranno calmate le acque, si ripresenterà l’occasione giusta per uscire nuovamente dal matrimonio. Tanto se sono stati riaccolti amorevole la prima volta perché non può succedere anche una seconda volta…

  • Tiziana, 9 Aprile 2024 @ 23:24

    Ogni tanto torno in questo blog e leggo le Vostre testimonianze. Dopo la chiusura con il mio ex finto separato in casa sono riuscita a staccarmi emotivamente. Resta la paura di non essere più in grado di distinguere un mentitore da una persona seria.

    È strano e sconcertante scoprire un bugiardo adulto. Hai davanti una persona ambigua ed incurante del danno emotivo che causa. C’è una forte componente di irresponsabilità ed immaturità in una persona bugiarda, come se non avesse mai superata una tappa fondamentale della crescita Nel momento in cui ho smesso di farmi delle domande e mi sono concentrata su me stessa ho lasciato andare e ho tolto il velo zuccherino-doloroso dell’innamorata infelice.

    Togliersi dalla testa la solita immagine raccontata da lui con la moglie sul divano che mangiano noccioline. Mangeranno anche noccioline e patatine ma su quel divano ridono, discutono, si baciano, fanno sesso, giocano con i bambini, ascoltano musica, ospitano amici. Vivono la normalità di ogni coppia. E quando tornano la sera con molta probabilità si sentono “a casa”.

    Parlo ovviamente del modello finto separato in casa, a scelta anche di chi racconta di vivere una grande crisi di coppia continuando allegramente a fare l’amore con la moglie.

    Qualcuno aveva scritto che a volte avere l’amante è come aggiungere dell’acqua in un bicchiere già colmo. Esempio calzante nel mio caso.

    Da una relazione per la quale è stato messo a rischio tanto uno si aspetterebbe una migliore resistenza. Poi qando avviene lo scontro con la realtà si scopre un gigantesco gioco di finzione. Il racconto di Beatrice ne è la prova. Scusami @Beatrice se mi permetto di esprimere un mio pensiero. Se ho capito bene fisicamente Vi siete incontrati poche volte e il Vostro rapporto è più basato sul virtuale con chiamate e messaggi. E pensa la tua mente quanto viaggia. Sul quasi nulla sei riuscita a creare una finzione per te travolgente con tanti scenari ipotetici.

    La pace interiore dopo la tempesta ormonale e sentimentale è molto preziosa per me. Non sono morta, non sono più sofferente ma sono tornata a sorridere. Apprezzo il fatto di non vivere più in uno stato di allerta costante.

  • Molly, 9 Aprile 2024 @ 19:40

    “Stesso copione delle tante discussioni sul fatto che, finito l’amantato, molte donne riscoprono improvvisamente il marito. Che dire…beate voi! Per me non è cambiato nulla.”

    Come ho detto a @Stefano non tutte le storie sono uguali e non tutte le situazioni sono uguali. Alcune persone aprono gli occhi e li posano sul coniuge quando con l’amante ai chiude e altre persone anche se avessero un’esperienza mistica, il coniuge non lo guarderebbero più comunque. A prova, se ce n’era bisogno, che la propria esperienza non è universale e che i contesti sono diversi.

  • Dispersa, 9 Aprile 2024 @ 18:35

    @Beatrice macché sincero!!
    Voleva far sorgere in te la paura di perderlo… Sinceramente lascialo nel virtuale e viviti altro!!
    PS. Non sono cose che si decidono a tavolino.

  • elleelle, 9 Aprile 2024 @ 17:33

    @Beatrice
    “Non dovrei neanche lamentarmi………l’amante più sincero della terra è capitato a me………”

    In realtà ti è capitato un cialtrone senza ritegno, che dicendoti che potrebbe cedere alle avances di un’altra, spera che tu ceda prima e ti metta in competizione con una donna che ancora non esiste che potrebbe capitare in un qualsiasi momento.
    Quest’uomo è un manipolatore, mente sapendo di mentire, si sta innamorando, pensa te! Poi però si farebbe un’altra al bisogno.
    Scappa a gambe levate, te l’abbiamo già detto e te lo ripeto: SCAPPA, BLOCCA OVUNQUE.

  • elleelle, 9 Aprile 2024 @ 17:28

    @Beatrice
    “mi ha risposto che lui non cerca, ma se qualcuna dovesse provarci lui non mi può garantire di non cedere e che non si sentiva di mentirmi su questo.”

    Ohhhhhhhhh, FINALMENTE!!!
    Finalmente hai capito chi hai davanti. Nonostante la tua ennesima richiesta di rassicurazioni, FINALMENTE ti ha detto che sei solo un gradevole passatempo ma che se gliene capita tra le mani un altro lui non si farebbe remore a giocarci.
    Capisci adesso cosa ti abbiamo detto in tutti questi mesi? Che era un seriale che era già stato alla ricerca di donne con cui tradire la moglie e che in te aveva trovato una donna più giovane, abbastanza ossessiva, sempre supplicante e per questo manipolabile?
    A me spiace che tu ti sia invischiata con quest’uomo. Adesso però bloccalo dappertutto, non fare come altre che si sono fatte addirittura umiliare pur di continuare a lasciare una porta aperta.

  • Beatrice, 9 Aprile 2024 @ 13:36

    Ale,

    anche il mio mi ha detto che si sta innamorando.
    Dato che mi ha detto questo, oltre che vorrebbe ricominciare, gli ho chiesto se può tranquilizzarmi riguardo al fatto che siamo dentro una relazione esclusiva (che non si guardi intorno) mi ha risposto che lui non cerca, ma se qualcuna dovesse provarci lui non mi può garantire di non cedere e che non si sentiva di mentirmi su questo.
    Io sconvolta.
    Ma cosa è tornato a fare?
    Ormai sono settimane che mi diceva di non voleva più farmi stare male e allora cosa intendeva…? Ti faccio stare bene mentre vedo un’altra contemporaneamente?

    Gli ho detto che così allora non riesco e che preferisco chiudere tutto, che smettiamo di cercarci, via anche il virtuale, perchè altrimenti finisce che se mi cerca ancora dato che mi mancherà potrei cedere, ma sarei infelice.
    E quindi siamo rimasti così.
    Non so se alla fine avrebbe ceduto a questa eventuale altra, non so perchè abbia scelto di dirmi una cosa che avrebbe potuto fare di nascosto, ma lo ringrazio perchè dopo questa è impossibile per me mandare avanti questa relazione.

    Non dovrei neanche lamentarmi………l’amante più sincero della terra è capitato a me………

  • Leilei, 9 Aprile 2024 @ 13:25

    Giulia scrive “Con mio marito sto instaurando un rapporto cambiato, pian piano, non dico sia semplice, c’è stata una rivoluzione”. Stesso copione delle tante discussioni sul fatto che, finito l’amantato, molte donne riscoprono improvvisamente il marito. Che dire…beate voi! Per me non è cambiato nulla.

  • Giulia, 8 Aprile 2024 @ 23:11

    @elleelle, 8 Aprile 2024 @ 15:03
    Grazie, lo so, i consigli sono apprezzati, molto. Non ho smesso di fare sedute con la psicologa perché non mi andava più. Ne avevo bisogno anche dopo e anche adesso. Tanto. Di parlare con qualcuno ‘terzo’ che mi capisse e aiutasse. Tra l’altro l’avevo individuata tra tanti perchè esperta di certe dinamiche, le mie. Mi trovavo anche bene perché mi ha fatto riflettere tanto. Non potevo più prima e non posso ora permettermelo. Appena potrò riprendo. Per ora non soffro di depressione o simili, vado avanti anche bene con la mia vita, forse anche perchè ho una vita piena, sono molto impegnata e presa dal ‘pratico’ e dall’urgente. Magari inconsciamente me lo trovo pure l’impegno in più, non so se riesco a spiegarmi. Con mio marito sto instaurando un rapporto cambiato, pian piano, non dico sia semplice, c’è stata una rivoluzione e sto cercando una sorta di compromesso ma con dinamiche diverse da prima… ma perchè stare insieme non è venirsi incontro? Lui l’impegno lo sta mettendo. L’importante è che si faccia insieme, tutti e due, non da soli. Sì, sto sempre attenta a non farmi risucchiare di nuovo, da mio marito intendo. Poi vedremo se arriveremo a un equilibrio oppure a una separazione. Per ora promette, ripeto, c’è la voglia e l’impegno. Certo è che questo accanimento dell’altro non mi ha aiutata e non mi aiuta: non me la sono cercata, ma forse ho tenuto troppo bassa la guardia ed è riuscito comunque a colpirmi. Cretina.

  • elleelle, 8 Aprile 2024 @ 15:03

    @Giulia
    Capire perché una persona si comporta in un certo modo serve sempre e secondo me serve ancora di più quando si è avuto a che fare con una persona disturbata.
    Come ti ho detto in passato, se hai vissuto dinamiche simili sia in casa che con lui, evidentemente le poche sedute di terapia che hai fatto non sono state sufficienti e forse ti conviene tornare e seguire un percorso che ti aiuti a non ripetere nuovamente lo stesso modello di attaccamento con tuo marito (come ripiego) o con un altro uomo.
    Adesso che hai finalmente capito e accettato chi è davvero quest’uomo, per te lui non è più un problema. Il tuo problema è la dipendenza affettiva da persone malsane. Non sprecare tempo a pensare chi è lui e a cosa fa, questo lo hai già ben chiaro. Pensa a come lavorare su te stessa per risolvere la tua dipendenza affettiva e creare dei modelli relazionali migliori.

  • alessandro pellizzari, 8 Aprile 2024 @ 07:40

    Mi sto innamorando che non vuol dire sono innamorato è la risposta del cialtrone per fidelizzare e manipolare l’amante

  • Giulia, 7 Aprile 2024 @ 23:26

    @elleelle, 7 Aprile 2024 @ 18:53
    Grazie, so che non dovrebbero interessarmi i motivi dei suoi comportamenti, ma servono perché io senza una risposta non riesco proprio a stare. La tua spiegazione mi fornisce delle risposte. Sono sempre stata certa che non fosse amore quello che provava per me, ma un bisogno. Quando mi diceva mi sto innamorando, e di solito quando uno lo dice gia lo è, lo è stato a modo suo per un po’, ma era un bisogno appunto, per se stesso. Eppure sento dentro una connessione che non capisco come sia possibile, siamo l’esatto opposto nell’espressione dei sentimenti. Forse è proprio il fatto che si rispecchiava su di me, sui sentimenti che provavo io. Ero io allo specchio. Mi dava quello che volevo, ma era finto e forse non lo fingeva neanche con consapevolezza. Come ho smesso, come ho chiuso, come ho bloccato, come in un certo senso l’ho giudicato per ciò che è, il riflesso che gli ho fornito era diventato il rifiuto. Mi ha risposto con il rancore, me lo ha sputato tutto, addosso, fino a poche ore fa.
    Non un uomo, ma uno specchio.
    Lo so che non dovrei essere ancora così debole, sensibile se non non ho intenzione di tornare indietro. Ma veramente avere a che fare con questi soggetti, esserne coinvolta per tanto tempo, lascia un segno. Non mi era mai capitato con nessuna persona, o forse sì: se ripenso al contesto familiare certe dinamiche le rivedo tutte.

  • elleelle, 7 Aprile 2024 @ 18:53

    @Giulia
    “ma di farmi male che è del tutto ingiustificato e irrazionale ancora dopo mesi e mesi.”

    È irrazionale ma al tempo stesso non lo è se comprendi che le sue motivazioni non sono le tue. Tu eri innamorata, lui ti usava perché il potere che aveva su di te era quello che lo muoveva. Se non può avere potere su di te tramite l’adulazione, lo fa attraverso il dolore, ferendoti e umiliandoti.
    È un egocentrico, innamorato solo di sé stesso ma dentro è una persona disturbata e piccola piccola.

  • Giulia, 7 Aprile 2024 @ 14:13

    @Viovio, 7 Aprile 2024 @ 09:28
    Scusa dimenticavo, no assolutamente non lo giustifico! Spiegavo solo l’origine della sua maleducazione, bambino viziato è rimasto. Io vengo da una situazione familiare e un’infanzia molto, ma molto più dura della sua, mi considero una sopravvissuta e di certo non vado in giro a far male intenzionalmente alla gente come fa lui.

  • Giulia, 7 Aprile 2024 @ 12:55

    @Viovio, 7 Aprile 2024 @ 09:28
    Ma l’ho bloccato ovunque, ho bloccato e cancellato anche il suo numero giorni fa. Ci sono stati prima tre mesi di silenzio assoluto, gli avevo chiesto di non chiamare e lo ha fatto per quei tre mesi (tranne un paio di chiamate a cui non ho risposto). Poi due incontri, occasioni di lavoro, gli ho dato la possibilità di riparlarmi, anche se per poco, e offendermi ancora. Dopo un messaggio di scuse “accorate” mi ha richiamata l’altro giorno e di nuovo, quando è passato sul personale, mi ha offesa. Da lì ho detto blocco tutto, lavoro o non lavoro, bloccato ovunque.

    Non sono agganciata nel senso che nutro speranze o voglio ricominciare. Mi ha colpito, non lo nego, questo suo tentativo che persiste non di riagganciarmi più ormai, ma di farmi male che è del tutto ingiustificato e irrazionale ancora dopo mesi e mesi. Non capisco, ma non mi interessa ora neanche più capire. Sono incazzata, con lui e anche con me stessa perché non avrei dovuto dargli la possibilità di ferirmi. Ma veramente non mi è mai capitato in tutta la mia vita di essere oggetto di un simile comportamento, attacco, “punizione”, vendetta. Non ce n’era motivo. Ora basta, ha superato ogni limite e l’unico modo per difendermi è il blocco totale. Lo rivedrò per occasioni di lavoro, ma spero più in là possibile e comunque farò in modo che non si avvicini, non risponderò se viene da me, mi allontanerò senza dargli la possibilità di dirmi neanche una parola. Lo so che non vanno fatte diagnosi, ma credo che abbia un disturbo di personalità, non si spiegano altrimenti tanti suoi comportamenti. Se sei solo un cialtrone stronxo chiudi, magari in maniera scorretta, ci riprovi, ma non persisti così per mesi solo per offendere. Basta, tutto qui, ma chi ci è passato sa credo quanto sappiano far male e l’unica soluzione è evitarlo in qualsiasi modo. Non so, leggendo tante esperienze vostre, mi pare che sia l’unico modo, non c’è un modo “civile” per chiudere come avrei voluto, sperato.

  • Viovio, 7 Aprile 2024 @ 09:28

    @Giulia
    Ma lo vogliamo bloccare questo cretino una volta per tutte oppure aspettiamo ogni occasione con ansia perché ci contatti di nuovo? Lo so che è difficile, ma se TUTTI continuiamo a dirti di farlo un motivo ci sarà e fidati che starai meglio!
    Puoi interrompere anche il canale lavorativo, @Mimi ne è la prova, oppure limitarlo il più possibile.
    Come pensi di poter gestire il tuo matrimonio, dal momento che parlavi di ricostruzione, se sei totalmente coinvolta da un altro per non dire ossessionata.
    Ma anche questo dover giustificare il suo comportamento: la mamma assente, le tate diverse… ma dai per favore, conosco persone che hanno passato le pene dell’inferno durante l’infanzia e non sono così strxxxx.
    Inizia a vederlo per quello che è : un cialtronzo (@Ariel docet :-p)e ad accettare quello che è successo: sei stata presa in giro.
    Quando ero messa come te mi sono aggrappata a queste due consapevolezze e la rabbia che ho provato ha generato una grinta che non mi ha più fatto arretrare!
    Iniziamo a rispedirli alle loro mogli per direttissima tutte queste perle d’uomini.

  • Luciana, 6 Aprile 2024 @ 18:36

    per ElleElle,

    si,vedi messaggio
    Linda, 6 Aprile 2024 @ 13:48

    si sono frequentati oer qualche altro mese ma la storia vera e propria e’ durata un mese.

    per quanto ho capito Linda ha fatto terapia dopo la sua precedente storia disastrosa.

  • Giulia, 6 Aprile 2024 @ 17:47

    @alessandro pellizzari, 6 Aprile 2024 @ 17:10
    Cialtrone sbruffone e in generale spesso maleducato, non ho mai mancato una volta di farglielo notare. Le tate hanno lavorato male, le faceva scappare tutte, e la madre poco presente. È rimasto un bambino viziato e dispettoso. Era (“è”, ma per me adesso “era”) talmente fuori le righe da risultare simpatico e il mio esatto opposto (troppo gentile). Forse questa combinazione all’inizio ci ha avvicinato e tante attenzioni, parole o gesti carini verso di me, da uno così, non mi apparivano scontate, assumevano più valore. Forse facevano parte della sua manipolazione, a qualcosa gli servivo. Troppe cose gli passavo, invece… Eh, lo so, l’amore è cieco e lo sperimentiamo in tanti, troppi.
    Non sto più male per ieri, ma sono passata al rodimento, sono incazzata, anche con me stessa che gli ho dato la possibilità di parlarmi, dovevo riattaccare subito come è entrato sul personale. Tra un po’ mi passa.

  • alessandro pellizzari, 6 Aprile 2024 @ 17:10

    A me più che un malato bisognoso mi sembra un cialtrone sbruffone con chi lo ascolta

  • elleelle, 6 Aprile 2024 @ 15:00

    @Linda
    “Sono rimasta single per un anno e mezzo dopo una storia devastante con un narcisista patologico. Dopo essermi faticosamente ricostruita, pensavo di non poter provare più nulla per nessuno, che quella parte di me fosse “morta” ormai. Poi è arrivato lui.”

    Avevi fatto terapia dopo la relazione con il narcisista patologico? Perché se non l’avevi fatta ti consiglio di intraprendere un percorso.
    Di solito la terapia successiva permette di individuare subito queste persone.
    Tu invece – senza accorgertene – ti sei presa un altro lovebombing con l’ultimo tizio, che nel giro di un mese aveva già riempito la tua vita. La troppa fretta di solito in queste cose non è un buon segno.

  • Giulia, 6 Aprile 2024 @ 14:35

    Ha detto che sta facendo male a tutte le persone che gli vogliono bene, non sa perché, non sta bene. L’ha detto e subito dopo ha detto cose proprio per farmi male. Mi sembra di aver avuto a che fare con un tossicodipendente. Gli ho permesso di ferirmi ancora, oggi sto ancora male, è inutile, non lo posso negare. Non so cosa gli dice la testa, forse il fatto che ho voluto chiudere e quei tre mesi di blocco lo hanno fatto incazzare, non perché provava qualche sentimento per me, ma perchè non gli ho dato più quello che voleva, non sono rimasta alle sue condizioni, a disposizione quando e come voleva lui.
    L’ho bloccato su tutti i fronti, lavoro o non lavoro, ho cancellato tutto, messaggi, conversazioni, chiamate, il suo numero bloccato e poi eliminato. Rimane che lo rincontrerò in prossime occasioni di lavoro, mi allontanerò, non gli darò modo di dirmi neanche una parola. Basta, limite della decenza superato, siamo ben oltre qualsiasi limite.
    @elleelle non rivuole, credo, un amantato, non credo sia più interessato. Come dici tu, è solo tornare a esercitare un potere su di me, appunto anche il potere di farmi male. Non glielo devo permettere più.

  • elleelle, 6 Aprile 2024 @ 14:08

    @Luciana
    Davvero la storia di Linda è durata solo un mese? Con queste storie tutte uguali mi confondo e mi perdo i dettagli.

    Beh @Linda, se vi siete frequentati solo un mese secondo me stai ingigantendo questa storia. Più che amore è il tuo ego un po’ ammaccato. Se fossi in te non mi farei troppi viaggi mentali su quest’uomo.
    Lui voleva un’amante, tu l’amante non la vuoi fare, è finita. Secondo sei stata fortunata e brava a lasciarlo, adesso non pensare altro tempo rimuginando su di lui.
    Ti ha fatto gli auguri di Pasqua perché non voleva passare da maleducato ma era una cosa a suo uso e consumo. Non dargli peso.
    Concentra le tue energie fisiche e mentali su cose migliori ma soprattutto, pensa al perché ti senti in crisi d’astinenza dopo un mese. Forse ha ragione Ale, vieni da un deserto emotivo e avevi risposto troppe aspettative in quest’uomo, per di più sposato.
    Risolvi questo atteggiamento così non ti capiterà in futuro.

  • Linda, 6 Aprile 2024 @ 13:48

    @Luciana
    Sì, la relazione vera e propria (dal primo bacio, per intenderci) è durata un mese, preceduta da qualche altro mese di avvicinamento, chiacchiere, complicità crescente. Passavamo moltissimo tempo insieme, anche nel weekend, non ero un amante part time. Non era una storia di letto, abbiamo fatto tante cose insieme, anche e soprattutto alla luce del sole, per questo il legame si è stretto subito e non solo per me.

    @Alessandro
    Deserto emotivo? Altroché!
    Sono rimasta single per un anno e mezzo dopo una storia devastante con un narcisista patologico. Dopo essermi faticosamente ricostruita, pensavo di non poter provare più nulla per nessuno, che quella parte di me fosse “morta” ormai. Poi è arrivato lui.
    Comunque, non ci sono stati più contatti. Forse ha capito. La prendo come un’occasione per tirarmi su e andare avanti.

  • ads, 6 Aprile 2024 @ 13:15

    @linda ci vuole un po’ di tempo, non ci sono ricette o medicine dall’effetto immediato.
    @giulia sono incappato in una persona cosi al femminile.
    la cosa positiva che oggi ho degli anticorpi verso questo tipo di persone, quando usano
    un linguaggio, delle modalità comportamentali tipiche.
    mi auspico che ci siano ancora persone a posto, perchè questa gente è disfunzionale ti porta in un fosso.

  • alessandro pellizzari, 6 Aprile 2024 @ 13:15

    Una crisi d’astinenza legata a una storia di un mese fa pensare a un background di deserto emotivo grande come il Sahara

  • alessandro pellizzari, 6 Aprile 2024 @ 13:11

    Millantano anche sulle loro capacità di cuccaggio

  • alessandro pellizzari, 6 Aprile 2024 @ 13:10

    Lo sblocco è un segnale talmente negativo e di resa che allora è meglio non bloccarlo

  • elleelle, 6 Aprile 2024 @ 12:15

    @Linda
    “Se avesse rispettato il silenzio fin da subito, mi sarebbero rimasti in mente più vividi i motivi per cui ho chiuso.”

    Scrivi i motivi per cui hai chiuso, così se un giorno pensi di averli dimenticati ti rinfreschi la memoria.
    Come hai potuto leggere nelle decine di storie raccontate qui, non puoi aspettarti da loro che rispettino una decisione, non lo faranno mai.
    Deve venire tutto da dentro di te, devi essere tu a dire basta per non sentirti in sospeso. A quel punto qualsiasi gesto fatto da lui è irrilevante.

  • Luciana, 6 Aprile 2024 @ 11:48

    per Linda,
    “Ad ogni modo, mi sento come se fossi in crisi d’astinenza.”
    capisco, ma ti chiedo: ti senti cosi’ dopo una storia durata un mese soltanto? mi e’ parso di capire che vi siate frequentati solo per un mese, ma non mi e’ chiaro se vi conoscevate da molto piu’ tempo.
    Io non voglio alleggerire lui dalle sue responsabilita’ , intendiamoci, pero’ ti chiedo: perche’ hai risposto speranze cosi’ grandi in una storia appena iniziata (tu stessa la definisti “un gancio”), con una persona che conoscevi troppo poco in fondo?

  • elleelle, 6 Aprile 2024 @ 10:53

    @Ale
    “Sento puzza di narcisismo ed esibizione di potere sugli altri”

    L’avevo detto qualche giorno fa che è un narcisista e che instaura relazioni malate con le donne.
    Sua moglie è andata via da due settimane (così dice) e lui sono due settimane che cerca di riagganciare Giulia. Però è pieno di donne con cui fa sesso due o tre volte, come no…
    Adesso bloccato è e bloccato deve restare.

  • elleelle, 6 Aprile 2024 @ 10:31

    @Giulia
    Brava, finalmente.
    Non sbloccarlo mai più perché altrimenti lui cercherà di farti ricascare in un amantato.
    Ricordati che tutto quello che fa ha un obiettivo: il potere su di te.

  • alessandro pellizzari, 6 Aprile 2024 @ 10:12

    Sento puzza di narcisismo ed esibizione di potere sugli altri

  • Giulia, 6 Aprile 2024 @ 08:40

    @elleelle, alla fine l’ho bloccato ieri.

    Mi ha chiamata. Non so perché lo ha fatto, non lo voglio più sapere, ho sbagliato a rispondere e ad ascoltare anche se per pochi minuti.

    Ha detto che la moglie se ne è andata da un paio di settimane per una pausa, una pausa da lui, che non ha rispetto.
    Ha detto che sta male, non è felice e va da una psicologa (non ho avuto l’impressione che lo faccia seriamente, ci prova anche con quella), che possiamo essere amici, anzi fratelli, poi ha ricominciato a dirmi di nuovo delle altre e a fare lo strxxx. Non voleva riagganciarmi, voleva scartarmi ancora una volta, ribadirlo di nuovo anche se io da mesi avevo detto basta e non lo avevo cercato.
    Ho riattaccato. Ho bloccato tutto. Ho cancellato il suo numero e ogni traccia possibile dal mio telefono.

  • Linda, 5 Aprile 2024 @ 13:33

    Ad ogni modo, mi sento come se fossi in crisi d’astinenza.
    Se avesse rispettato il silenzio fin da subito, mi sarebbero rimasti in mente più vividi i motivi per cui ho chiuso. Sarei più avanti nel processo di distacco. Invece ho una sensazione di confusione, un malessere fastidioso, come se fossi stata abbandonata, anche se non è così. Possibile?
    Spero passi presto.

  • Giulia, 4 Aprile 2024 @ 21:46

    @elleelle, 4 Aprile 2024 @ 20:01
    Dici che cerca ancora la porta aperta? Ha scritto che sa che non lo perdonerò mai, ma si scusa: mi è sembrato un modo di pulirsi la coscienza lui, non per me, non certo per riconquistarmi, piuttosto riconquistarsi un apprezzamento da parte mia. Del tipo mi dispiace, ho sbagliato, ma io sono fatto così, nessuna voglia o impegno di cambiare lui come persona. Cercava un conforto sempre per se stesso, sapendo di essersi comportato in modo ignobile ma sapendo che continuerà a fare quello che fa. Per continuare nella sua condotta, senza essere giudicato troppo duramente. Questa l’impressione che ho avuto, magari sbaglio. Ma peggiora ulteriormente la considerazione che ho di lui.

  • elleelle, 4 Aprile 2024 @ 21:16

    @Linda
    A parte che forse potresti arrabbiarti un po’ anche tu, essere arrabbiate non è necessario.
    È importante essere consapevoli che se una cosa non ci fa bene è necessario evitarla.
    Bisogna evitarla bloccando? Si blocca.

  • elleelle, 4 Aprile 2024 @ 20:10

    @Ale
    Magari ho capito male ma Linda ha sbirciato sul proprio account per vedere se lui aveva orbitato, dopo aver archiviato la chat.

  • elleelle, 4 Aprile 2024 @ 20:01

    @Giulia
    “Come non detto, mi ha scritto dei messaggi (non l’avrei mai detto, di solito chiama). Che ha sbagliato, non si merita il perdono, ma mi chiede umilmente scusa, eccetera. Non ho risposto. Nel frattempo gravita sui social.
    Ma io non ci sono più.”

    Anche tu, blocca questo cretino una volta per tutte. Se ti scrive messaggi, vuol dire che trova ancora la porta aperta. Chiudila, anche se è una porta legata al lavoro.

  • Linda, 4 Aprile 2024 @ 19:58

    @elleelle
    Vedi, tu l’hai bloccato perché ti sei arrabbiata, perché ha esagerato. Io non riesco ad arrabbiarmi, non ancora per lo meno. Sarebbe forse più facile essere spinta da un’emozione forte.
    Comunque sì, confermo, i social sono davvero insidiosi. Pensare che in un mese di persona l’ho intravisto due volte da lontano… Eppure con questa presenza/non presenza è riuscito a restarmi in testa ugualmente.
    Come scrive giustamente @ads, è un veleno, che ti viene ciclicamente iniettato.

  • alessandro pellizzari, 4 Aprile 2024 @ 19:31

    No in realtà lo sbirciare dovrebbe essere inibito in tutte e due i sensi. Per lui che non deve farsi gli affari vostri e prendervi la temperatura quando vuole per decidere se rientrare o meno naturalmente senza notizie ma solo per farvi fare l’amanti e per voi perché è tossico anche andare a vedere. Tutte queste cose sono tossiche perché il tempo che dovrebbe essere dedicato al silenzio al distacco continuati vengono interrotti da questo Orbiting personale o dell’ex

  • elleelle, 4 Aprile 2024 @ 19:02

    @Linda
    “(sì, sono andata a sbirciare, però almeno in quel canale ha mollato).”

    Non c’è problema se sbirci, l’importante è che sia tu a sbirciare e non lui.
    Io ho controllato il mio ex per mesi, per accertarmi che non dicesse cose sul mio conto. Sono andata vicinissima a far mandare una lettera di diffida dall’avvocato quando la moglie ha messo like a due miei commenti sulla pagina di un amico in comune.
    Poi ho pensato che era già tutti così patetico che non era il caso di calcare la mano.
    Non ti nascondo che è stato doloroso ma se non altro ho avuto la conferma che era realmente un pezzo di m…
    Poi un giorno ha esagerato, ha ripetuto una cosa che aveva fatto la prima volta che ci eravamo lasciati e dal nulla, dopo mesi, l’ho bloccato. Come ho scritto nell’altro commento, sembrava un altro uomo, come se non avesse più niente da dire.
    Purtroppo si nutrono di queste cose, quando gli togli il nutrimento si sgonfiano.

  • elleelle, 4 Aprile 2024 @ 18:54

    @Linda
    Potresti cominciare con togliergli l’amicizia, così non vedi più quello che pubblica e potresti chiudere il tuo profilo, così non vede quello che metti tu e non può mettere dei like e orbitare.
    Purtroppo i social sono una tortura, lo so benissimo. Il mio ex ha fatto di tutto sui social. Le prime due volte ci sono cascata, l’ultima no. Per me tra noi era già finita per sempre, poteva anche svenarsi in diretta social e non avrei battuto ciglio. Non sarei mai tornata indietro.
    Però le cose sono cambiate sul serio quando l’ho bloccato. Basta esternazioni, basta tentativi di provocare una mia reazione, ha anche smesso le dichiarazioni pubbliche alla moglie.
    Secondo me il blocco è meglio per te, come strumento di no contact.

  • Linda, 4 Aprile 2024 @ 17:37

    @Alessandro
    Sì, hai ragione. Se anche non mi dovesse più contattare direttamente, entra comunque nella mia vita con quello che pubblica ed è bene che io non veda più nulla, perché comunque fa male. Non è giusto neppure che mi limiti dal pubblicare quello che mi pare per il pensiero che lui veda. Il blocco risolverebbe anche questo problema. Ma ci arriverò.

  • ads, 4 Aprile 2024 @ 17:07

    @ciao linda, qui siamo tutti imperfetti salvo @giulia…e sorridi dai :d
    nessuno ti vuole giudicare, tuttavia avendo quasi tutti vissuti queste dinamiche, se uno riesce a mitigare le sofferenze è meglio, se invece vuole immergersi nel veleno…poi sappi che per la risalita ci vorrà piu’ tempo.
    sto tizio @linda, non è speciale, non mette atto comportamenti straordinari..e ‘nella media.
    ce la farai..ma come ti ha detto qualcuna si puo’ vivere anche social, non ci riesci , pazienza,
    il percorso di risalita dal fondo, sarà solo piu ‘ lungo, ma si fa.
    .@stefano ho letto della news..dai raccontaci non fare il ritroso.

  • alessandro pellizzari, 4 Aprile 2024 @ 16:33

    Tutta roba tossica dalla quale allontanarsi e impedire a lui di entrare nella tua vita

  • Linda, 4 Aprile 2024 @ 16:09

    @elleelle
    Su Instagram non pubblico più nulla da settimane proprio per evitare che lui vada a guardare, altrimenti mette il like a tutto. Dico che orbita perché fino a una settimana fa ricevevo dei post o reel nella chat quasi tutti i giorni (immagino fosse un nodo per fare cucù), e quindi mi arrivava la notifica. Per toglierla dovevo per forza visualizzare. Ho scoperto che applicando le restrizioni posso nascondere la chat in modo da non vederla più e quando ha visto che ho smesso di visualizzare lui ha smesso di inviare roba (sì, sono andata a sbirciare, però almeno in quel canale ha mollato). Però purtroppo vedo cosa pubblica e ha postato le foto del viaggio fatto a Pasqua con la moglie, non c’erano foto di loro due insieme, solo paesaggi ma so che erano insieme da informazioni che mi arrivano anche se non le vado a cercare, da conoscenze in comune che non sanno nulla della nostra relazione.

  • elleelle, 4 Aprile 2024 @ 12:21

    @Linda
    Riguardo a Instagram, non so come tu possa vedere che lui orbita perché non conosco abbastanza bene questa app.
    Se è perché tu pubblichi degli stati che lui visualizza e tu vedi la sua visualizzazione, prova a non pubblicare degli stati per un po’ e a limitare quello che lui può vedere.
    FB ad esempio permette di creare liste ristrette e chi è sulla lista ristretta non vede quello che pubblichi.
    Aiuta te stessa e usa al meglio le possibilità che i social danno per ridurre la visibilità di quello che si pubblica. Se riesci evita di mettere stati, si sopravvive lo stesso.
    Meno “armi” gli dai, meglio starai e sono piccole rinunce che però forniscono un grande aiuto.

  • Beatrice, 4 Aprile 2024 @ 09:15

    Linda,

    sei single, hai manifestato il tuo disagio nel fare l’amante, se non si fa vivo significa che ti vuole bene davvero, ti vuole lasciare libera di vivere la tua vita, e non vuole farti del male.
    Se invece si fa vivo è più per egoismo, per incapacità di rinunciare a te, per provare (mentre rimane con la moglie) e vedere come va, poi eventualmente (eventualmente) scegliere te, passando quindi da una relazione di amantato, che ti sconsiglio, soprattutto perchè sei single e hai la possibilità di conoscere un uomo solo tuo.
    A Pasqua penso ti abbia scritto perchè gli mancavi, perchè anche se la sua intenzione sembra quella di rispettarti a volte umanamente cede, potrebbe succedere ancora, potrebbe venire voglia a te di scrivergli in un momento di vulnerabilità, vi ricominciate a sentire e dopo ciao…

  • Mimi, 4 Aprile 2024 @ 08:42

    @Linda io ci ho messo tempo da quando sono uscita per la prima volta dalla mia terapeuta dicendo “lo blocco” (fatto e poi sbloccato dopo cinque minuti) a quando l’ho poi fatto davvero.
    So che, giustamente, altre ti diranno a gran voce che è quello che devi fare e so che lo sai anche tu ma so anche che è peggio farlo e poi tornare indietro come delle polle, è come sbattergli in faccia quanto si è deboli.
    Tu SAI che è la cosa giusta ed è già un buon punto, continua a lavorarci su con la terapeuta, leggendoti sento tutto il senso di colpa che ti sta mangiando per essere stata tu a rifiutarlo come se “magari se non lo avessi fatto sarebbe stata la volta buona”. No Linda, non è così, questo te lo garantisco per esperienza personale.
    E’ tutto li il fulcro, il senso di colpa che provi. Focalizzati su quello con la terapeuta e tieni duro, arriverà un momento in cui il suo non farsi sentire ti farà provare sollievo e diventerai ogni giorno più forte finchè non ci sarà qualcosa dentro di te che scatenerà il blocco definitivo, quello convinto da cui non tornerai mai più indietro. E li capirai di aver vinto tu.
    Non mollare.

  • alessandro pellizzari, 4 Aprile 2024 @ 08:00

    Abbi fede

  • Giulia, 3 Aprile 2024 @ 23:16

    Come non detto, mi ha scritto dei messaggi (non l’avrei mai detto, di solito chiama). Che ha sbagliato, non si merita il perdono, ma mi chiede umilmente scusa, eccetera. Non ho risposto. Nel frattempo gravita sui social.
    Ma io non ci sono più.

  • Linda, 3 Aprile 2024 @ 18:29

    Voi dite tutti cose giustissime e il problema è evidentemente mio. Se sono qui a scrivere su questo blog è perché da giorni combatto con il cervello che mi dice di bloccare e questa parte di me debole che non riesce a farlo. Ne ho parlato la settimana scorsa con la psicologa, di questa mia difficoltà, uscita dalla seduta lucida e convinta mi son detta bene, stasera lo blocco. Però non l’ho fatto. Idem il giorno dopo, quando ha orbitato su Instagram, ho ignorato ma niente, non l’ho bloccato. Tutti i giorni la stessa storia si ripete, ci penso ma non ci riesco. Anzi, a momenti è più forte la paura che lui non si faccia più vivo dopo domenica, che la mia freddezza l’abbia allontanato. Sono consapevole che tutto questo è tossico, ma è come se mi fossi auto bloccata in questa situazione. Ne discuterò in terapia e prima o poi ce la farò.

  • elleelle, 3 Aprile 2024 @ 16:36

    @Linda
    “Temo che lui pensi che lo blocco per ripicca, perché lui in fondo non mi ha voluto, perché ha scelto di restare dov’è.”

    E se anche tu lo bloccassi per ripicca, dove sarebbe il problema?
    Lui di certo non se ne fa quando ti scrive pur sapendo che tu dopo ci starai male.
    Oltretutto lui molto probabilmente sapeva benissimo che non avrebbe scelto te e nomy si è fatto alcuno scrupolo quando è partita questa storia di amantato.
    Secondo me, come dice @Ale, tu ci speri ancora. Purtroppo lui ha scelto e di speranze in questo momento non ce ne sono. Lascia che faccia il suo percorso di “ricostruzione” in casa mentre tu conosci altre persone. È la cosa migliore da fare.

  • elleelle, 3 Aprile 2024 @ 16:29

    @Linda
    Non ho notato nessun tono sbagliato da parte tua, può darsi che @ads tra i vari messaggi si sia confuso perché lui di solito è molto blando nei suoi commenti.
    Secondo me devi cercare di cambiare punto di vista. Devi mettere te stessa al primo posto e ragionare sul fatto che gli auguri di Pasqua sono un gesto che ha significato solo per te, non per lui.
    Non sei una sfigata o un’incapace se lo blocchi perché è lui che ti obbliga a farlo e tu devi proteggere te stessa. Per uscire da questa situazione e ritrovare te stessa non puoi rimanere appesa al filo di un messaggio.
    L’alternativa che hai per non bloccare è capire che sei tu stessa a non voler tornare con lui, perché lui non è una persona sana per te e accettare la breve sofferenza o fastidio che ti può dare un suo messaggio come un fatto della vita. Tu però a questi eventuali messaggi non devi mai più rispondere.
    Ce la faresti o saresti sempre in attesa di ricevere qualcosa? Perché il problema è questo.
    Vedi Linda, non ha senso restare in attesa. Non è lui che ti deve lasciare, sei tu che devi lasciare lui dentro di te. Sei tu che devi capire che con quell’uomo è finita e che un blocco gli impedisce di disturbare la tua tranquillità.
    Per mettere fine a una relazione bisogna essere decisi e bloccare è una dimostrazione di decisione che impedisce all’altro di invadere la tua vita a piacimento, anche se solo con un messaggio.

  • Molly, 3 Aprile 2024 @ 15:00

    “Vediamo allora cosa ne pensa dell’uomo che fa orbiting lo psicoterapeuta Adriano Formoso, illuminato “sbrogliatore” di guai delle coppie (per saperne di più su di lui lo trovate qui).

    …….La donna che non sa difendersi dall’uomo “orbiting” diventa vittima dell’ossessione amorosa percependo costui un essere migliore e con maggior successo rispetto a se stessa. Nelle mie stanze d’analisi incontro molte donne che idealizzano e percepiscono l’altro come un essere più forte e più capace di amare, senza sospettare minimamente di avere a che fare con una personalità fragile e con un’affettività sofferente. Così molte collaborano involontariamente e a volte consapevolmente all’orbiting di alcuni uomini, annullandosi e senza pensare quanto siano indispensabili al loro “carnefice”.

    Ecco queste parole illuminanti confermano non una “colpa” ma una debolezza anche da parte della vittima che favorisce il comportamento patologico della persona che fa orbiting.

  • Molly, 3 Aprile 2024 @ 14:50

    “Sarà puerile e un po’ mi vergogno a dirvelo, ma temo di sembrare una sfigata bloccandolo, come se non ce la facessi a chiudere emotivamente da sola e avessi bisogno di un mezzo artificiale. Temo che lui pensi che lo blocco per ripicca, perché lui in fondo non mi ha voluto, perché ha scelto di restare dov’è. Ecco, l’ho detto.”

    @Linda, prima che @Ellelle mi salti addosso come una pantera dico che non è COLPA tua (io il concetto di colpa proprio non lo menziono MAI), ma sicuramente hai una debolezza, non mostri abbastanza determinazione perché come spiega bene Alessandro sotto sotto ci speri, quindi la tua debolezza è chiara. SE ne vuoi venire fuori, cioè se vuoi stare meglio, fatti AIUTARE, hai bisogno di rafforzare la tua immagine di te che deve passare da bisognosa a forte e indipendente. E’ “solo” questione di volontà (vera!) e di tempo, ma in tanti qua dentro ti hanno dimostrato che ce la si può fare.

  • Cri28, 3 Aprile 2024 @ 14:31

    Linda, non ti ho letto stizzita. Inoltre, hai sicuramente un valore che ha riconosciuto ed è vero che una che gli piace come te la troverà difficilmente. Solo che devi pensare che impegnarsi con una persona è una scelta e questa scelta non vuole farla e non saranno le tue qualità a fargli cambiare idea. Se lo farà, sarà sulla base di un suo percorso. Se inizi a pensare che possa dipendere da te, entri in una serie di pensieri dannosi per te.

  • Harya, 3 Aprile 2024 @ 14:24

    @Linda cara, ognuno valuta le situazioni dal proprio punto di vista, tu per lui sei un’occasione che ancora è tra le possibilità che gli capiti: cioè lui spera che tu, per qualsiasi motivo in un qualunque momento possa accettare le sue condizioni. Ti scrive perché cerca di riaprire l’amantato perché tu sei debole, visto che non hai ancora chiuso emotivamente, e potresti cedere al sentimento e tornare a fare l’amante senza pretese. Lasciare un canale di comunicazione aperto gli permette di guadagnare tempo e più tempo tu ci metterai a chiudere emotivamente più possibilità avrà lui che tu abbia un cedimento. Non è lui che non ti ha voluto (difatti è li che orbita) sei tu che non hai voluto la moglie nel vostro menage! Secondo me hai fatto bene a frequentarlo, dopo molto tempo che eri sola hai rispolverato la tua capacità di “fare coppia”, adesso hai la certezza che lui non è la persona giusta per te, (avresti avuto il dubbio per lungo tempo se non lo avessi frequentato e verificato con i tuoi occhi) evitati altro dolore proteggiti e cerca in ogni modo di evitare qualsiasi tipo di contatto.

  • alessandro pellizzari, 3 Aprile 2024 @ 13:59

    Te ne devi fregare di cosa pensa. Il problema è che tu non vuoi bloccarlo perché speri

  • alessandro pellizzari, 3 Aprile 2024 @ 13:45

  • Lia, 3 Aprile 2024 @ 01:07

    @Linda, ti rigiro la domanda, perché non dovrebbe scriverti?
    Ha solo da guadagnarci a ricordarti che lui è lì e davvero gli costa zero.
    Sarebbe stupido non farlo.

  • Linda, 2 Aprile 2024 @ 18:52

    Ripeto, è la prima volta che mi trovo in una situazione del genere e che sperimento certe dinamiche. In effetti queste apparizioni mi lasciano dentro un malessere che affiora sempre nei giorni seguenti, mi fanno pensare e rimuginare più del dovuto, perdo il focus su me stessa. Quindi sì, riconosco la funzione del blocco in questo senso, per proteggermi.
    Sarà puerile e un po’ mi vergogno a dirvelo, ma temo di sembrare una sfigata bloccandolo, come se non ce la facessi a chiudere emotivamente da sola e avessi bisogno di un mezzo artificiale. Temo che lui pensi che lo blocco per ripicca, perché lui in fondo non mi ha voluto, perché ha scelto di restare dov’è. Ecco, l’ho detto.

  • Dispersa, 2 Aprile 2024 @ 18:52

    @Linda c’è un bellissimo articolo sull’orbiting scritto da @Ale …. Leggilo, io all’inizio credevo non orbitasse… Invece… il resto è storia (un po’ simile a tutte le altre) ho pure creduto che una come me non l’avrebbe mai trovata (per una serie di motivi non perché sono speciale) … Invece con tutta probabilità facevo comodo!!

  • alessandro pellizzari, 2 Aprile 2024 @ 17:41

    Ti giro intorno come gli squali questo è l’Orbiting

  • Linda, 2 Aprile 2024 @ 16:25

    @ads e tutti
    Non era mia intenzione risultare stizzita o infastidita, se ho scritto qui è per avere opinioni che derivano da esperienze vissute da chi ci è già passato. Anzi, apprezzo moltissimo i vostri interventi e mi scuso se ho usato un tono sbagliato. Io ribatto semplicemente per rendervi chiaro il quadro della situazione, non certo per sentirmi dire quello che vorrei. Anche perché i fatti parlano da soli, lui è a tutti gli effetti con la moglie e a parte questo blando orbiting non ha fatto assolutamente nulla nell’ultimo mese, da quando gli ho detto che non intendevo proseguire. Volevo solamente capire i meccanismi che spingono un uomo sposato a comportarsi così illustrandovi meglio possibile la mia situazione.

  • elleelle, 2 Aprile 2024 @ 15:04

    @Linda
    “In realtà lui non ha mai voluto farmi credere di poter avere mille possibilità, anzi, in modo un po’ vittimistico ha sempre dichiarato di essersi “accontentato” della moglie, convinto di non poter avere di più. Era quasi incredulo che “una come me” (espressione sua) potesse essere interessata a lui.”

    Secondo me è solo un gran paraculo e anche un po’ cafone nei confronti della moglie, che è un po’ scarsa, poveraccia, ma lui si è accontentato.
    Vai a leggerti la testimonianza di @Wet e vedrai come, con altre forme ma con la stessa sostanza, questi uomini sparlino della moglie per far sentire speciale l’amante. Si chiama manipolazione, tutto qui.
    Lui ti fa credere di essere un po’ sfigato, insicuro e infelice, tu ti intenerisci, ti senti lusingata per essere la Volvo che non era mai riuscito a comprare e lui comunque resta con la Panda. Valli a capire, eh?
    Cialtroni, si chiamano, cialtroni.

  • alessandro pellizzari, 2 Aprile 2024 @ 14:10

    Di solito quando mettono le mani avanti sulla loro famiglia e per fare stare al suo posto l’amante. La vendono come correttezza ma poi illudono lo stesso per Anni e tornano pure a riprendermi altro che correttezza

  • Luciana, 2 Aprile 2024 @ 10:40

    Ciao Linda,

    Cri28 e Elleelle ti hanno risposto benissimo. Purtroppo, soprattutto noi donne, spesso cadiamo in questa trappola di pensare che l’altro non avra’ mai più una occasione cosi’ speciale. Purtroppo questo pensiero e’ soprattutto il frutto della nostra fantasia e delle nostre aspettative. Forse sei tu magari che vedi in lui un’occasione che non si ripeterà? Ti ricordi il vecchio detto “una rondine non è primavera”? ecco, un messaggio banale di auguri di pasqua non significa che lui veda in te una occasione mancata. Ahime’.

  • Cri28, 2 Aprile 2024 @ 09:15

    Linda, non cercare significati reconditi, lui mantiene il contatto con te perché è stato bene con te e spera che tra di voi possa proseguire il rapporto, un rapporto tra amanti. Per ora non desidera altro, non vuole lasciare sua moglie. Tu puoi accettare, ma prendendoti il rischio di una storia di mesi, che può terminare comunque con la sua decisione di restare con la moglie, o cercare una situazione diversa. La decisione è tua.

  • elleelle, 2 Aprile 2024 @ 09:10

    @Linda
    “Ma ci sono miliardi di donne a questo mondo, perché non proporre altrove questo giochetto lasciandomi perdere completamente?”

    Perché tu sei quella che ha già agganciato e che resta a portata di mano. Non gli serve andare a cercare altrove finché sa che fa ancora presa su di te. Cercare un’altra donna con cui fare le stesse cose è un dispendio di energia senza un risultato certo.
    Con te invece sa che avrà una reazione, perché tu non lo blocchi.
    Se veramente non sei interessata, bloccalo. Se lavorate assieme, ignoralo.
    E magari vedrai, com’è capitato a più di una utente del blog, che lui comincia a provarci con una collega.

  • ads, 2 Aprile 2024 @ 08:52

    @linda stai usando lo stesso linguaggio di altre persone,
    scrivi , sei assertiva qui , ma non lo sei dentro di te,
    …gli costa eccome trovare un amante single, che va dietro ad uno sposato.
    comprendo che quanto leggi qui non è quello che vorresti,
    ma non sono opinioni le nostre, sono solo evidenze di comportamenti ripetuti,
    e tu che rivendichi la tua unicità e specialità-questo mi fa capire il tuo stato emotivo di innamorata-,
    lui è, immagino una persona normale e nella media che si comporta come tante persone.
    noi non scriviamo per infastidirti,…ci sono persone che un anno fa, scrivevano di consapevolezze raggiunte, percorsi di psicoterapia utili..eppure magicamente si sono rivelate tutte cose non reali, un po’ come se scrivere qui servisse a liberarsi..quindi linda prima lo escludi e poi lo scrivi..
    tanto se ci tiene, si paleserà..devi alzare l’asticella..poi sei tu l’asticella ce l’hai bassa tu e allora è complicato.
    non sottovalutare quanto leggi qui, e stizzirti perche’ non ti piace.
    le amiche ed eventualmente la psicoterapia non è detto che siano piu sinceri di commenti anonimi di persone che hanno gia’ vissuto ste cose..e tu ora non pensare di essere unica, lui speciale..
    qui di speciale c’è ben poco.
    io ti parlo da persona sposata con figli under 14, quindi le dinamiche le conosco, non me le devono raccontare.

  • Linda, 2 Aprile 2024 @ 08:48

    @Cri28 e @elleelle
    Con “l’occasione che non gli capiterà mai più” non intendevo dichiararmi migliore di tante donne che attraversano situazioni simili alla mia. Certo, senza farla modestia, credo fermamente nel mio valore e di sicuro questo è un treno che non passerà più, nel momento in cui chiuderò emotivamente.

    @Alessandro
    In realtà lui non ha mai voluto farmi credere di poter avere mille possibilità, anzi, in modo un po’ vittimistico ha sempre dichiarato di essersi “accontentato” della moglie, convinto di non poter avere di più. Era quasi incredulo che “una come me” (espressione sua) potesse essere interessata a lui. Poi, per carità, magari era tutta una recita per farmi sentire importante. Oppure un insicuro che ha avuto la sua botta di autostima.

  • alessandro pellizzari, 2 Aprile 2024 @ 00:30

    Gli uomini fotocopia usano le fotocopie

  • alessandro pellizzari, 2 Aprile 2024 @ 00:26

    Una delle menzogne più diffuse fra i cialtroni truffatori sentimentali, dopo “non faccio sesso con mia moglie”, è quella del “posso trovarne dieci domani ma io voglio te”. In realtà sostituire un’amante longeva è difficilissimo. Primo devi trovare una che accetti un uomo impegnato o si beva le balle sui separati in casa o matrimonio sull’orlo del baratro. Secondo quando scopre bugie e bidoni non deve fare casino. Terzo deve avere la pazienza la disponibilità e il coinvolgimento dell’innamorata. Quarto deve performare a letto. Quinto deve fare da discarica emotiva psicologa gratis e a volte da banca. Mica è facile sostituirvi. Ecco perché poi tornano

  • elleelle, 1 Aprile 2024 @ 23:32

    @Linda
    “Non so nemmeno io in che cosa spero. Che si renda conto di perdere un’occasione che non gli capiterà mai più?”

    Vedi Linda, questo è il solito modo sbagliato di pensare. Cosa vuol dire “un’occasione che non gli capiterà mai più” quando questo blog dimostra che di donne disponibili per un amantato ce ne sono a bizzeffe?
    Tu pensi alla tua unicità ma per i suoi fini potrebbe non essere così, potresti essere intercambiabile con la moglie, ad esempio.
    Secondo me è meglio pensare a dove ha scelto di stare lui. Se è ancora a casa sua ma orbita, difficilmente ne nascerà qualcosa di buono. Meglio bloccare, tanto ricevere degli auguri di buona Pasqua fatti tanto per fare ti rovina solo la giornata.

  • elleelle, 1 Aprile 2024 @ 23:26

    @Giulia
    “Mi diede l’impressione proprio che avesse un disegno, un obiettivo, una tecnica.”

    Evidentemente lo aveva già fatto prima con altre e ha visto che ha funzionato. Dal momento che lui di donne ne ha avute, avrà ripetuto il copione e imparato che agendo in un certo modo in tante ci cascano.

  • Linda, 1 Aprile 2024 @ 20:00

    @Alessandro @elleelle
    Perdonatemi, non capisco.
    Sono ancora presa, sì, ma lucida. Non cederò, sono salda in questo e lo sarò anche tra un mese, sei mesi, un anno… Se venisse da me a propormi le stesse condizioni si prenderebbe un bel due di picche con annessa risata in faccia e lo sa benissimo. Ha capito che non accetto per partito preso la parte dell’amante.
    Quindi perché perseverare? Perché non gli costa nulla, dite voi. Ma ci sono miliardi di donne a questo mondo, perché non proporre altrove questo giochetto lasciandomi perdere completamente? Per il puro godimento di non farmi andare avanti (pensa lui)?
    Scusatemi, forse faccio domande scontate, ma vorrei capire.

  • Cri28, 1 Aprile 2024 @ 19:39

    Linda, la cosa sbagliata è questo desiderio di essere riconosciuta come un’occasione che non capiterà mai più. A cosa ti serve? In realtà, nessuno di noi lo è e va bene così. Non c’è bisogno di essere riconosciute come speciali e indimenticabili, c’è bisogno di trovare qualcuno che tenga a noi e che ci scelga liberamente.

  • alessandro pellizzari, 1 Aprile 2024 @ 18:43

    Macché rendersi conto, quando avrà il tempo giusto e la voglia ci riproverà ma solo per usarti

  • alessandro pellizzari, 1 Aprile 2024 @ 18:42

    Non è che i seriali quando vi corteggiano a lungo, anche mesi, dedicano tutte le loro attenzioni a voi. In media ci provano con altre cinque, hanno chat aperte ovunque, qualche caffè o aperitivo in costruzione. Vince chi ci sta per prima, ma anche in questo caso gli altri corteggiamenti mica si chiudono

  • elleelle, 1 Aprile 2024 @ 17:55

    @Linda
    “Ma che senso ha tutto questo, sapendo che non cederò?”

    Darti qualche briciola non gli costa alcuna fatica. Ti tiene sul fornello a fuoco lento, sapendo benissimo che tu penserai per giorni al perché. E ci ha preso, perché tu stai scrivendo qui e ti stai facendo delle domande.
    Il senso è quello che ha scritto @Ale, tenerti legata con poco.

  • Linda, 1 Aprile 2024 @ 17:25

    @Alessandro
    Sì, certo, lo ammetto e non mi nascondo, ci spero ancora, è questo che mi frena (e mi frega). Poi sono estranea a questo tipo di dinamiche, è la prima volta che mi capita con un uomo sposato.
    Non so nemmeno io in che cosa spero. Che si renda conto di perdere un’occasione che non gli capiterà mai più?

  • Giulia, 1 Aprile 2024 @ 17:15

    @elleelle, 1 Aprile 2024 @ 13:09
    Sì, d’accordo che bisogna evitarli completamente (ho imparato spero, anche negli incontri in presenza lo ignorerò e non cadrò nella trappola), però, sanno che se passa un po’ di tempo hanno più possibilità di far presa e poi come dice @Alessandro a loro non costa nulla: se va bene, bene, se va male, pazienza, ci riproveranno.

    Ricordo che, nella fase del corteggiamento, un giorno si permise troppa confidenza, lo presi da una parte e gli dissi di non permettersi più con me di comportarsi in quel modo. Lui ci rimase malissimo, non se lo aspettava, e quasi parlando tra sè e sè disse: “Adesso devo far passare un po’ di tempo”. Mi diede l’impressione proprio che avesse un disegno, un obiettivo, una tecnica. Si ritirò per un paio di mesi, infatti, non mollò la presa, ma fu più cauto e poi colse il momento giusto per riavvicinarsi quando il clima era di nuovo più disteso.
    Che cretina (io). Veramente mai avrei pensato che il suo interesse (interesse sottolineo) durasse per tanto tempo. Non mi era mai capitato prima.

  • alessandro pellizzari, 1 Aprile 2024 @ 16:22

    Pensa che cederai e interferisce ai margini per farti pesare la sua presenza, per interferire sulla tua libertà di dimenticarlo. Per rientrare al momento giusto dalla finestra sempre alle sue condizioni. Bloccalo o sarà sicuro di farcela. Tu speri ancora purtroppo ecco perché non lo blocchi

  • Linda, 1 Aprile 2024 @ 13:35

    @Lia il fatto è che non sta neppure ritentando. Sta ai margini, come se avesse paura di commettere un passo falso e che io lo blocchi veramente. Gli dissi di non cercarmi, a meno che non volesse fare le cose seriamente. Non mi ha proprio cercato, si è limitato ad un po’ di orbiting, un ‘come stai’ e gli auguri di Pasqua.
    Ma che senso ha tutto questo, sapendo che non cederò?

  • elleelle, 1 Aprile 2024 @ 13:09

    @Giulia
    “Molti danno per scontato il fatto che ci rivedono, attendono la prossima occasione che sanno arrivare, aspettano al varco, che si calmino le acque per risondare il terreno. Sapientemente conoscono e dosano i tempi giusti per ricomparire.”

    Sanno cosa fare perché spesso gli è stato dimostrato più volte che possono farlo e otterranno un risultato. Bisogna evitarli completamente.

  • alessandro pellizzari, 1 Aprile 2024 @ 10:52

    Più che rispettare il tuo distacco si vagava sotto per la moglie il cialtrone

  • Giulia, 1 Aprile 2024 @ 09:51

    Messaggi scritti sempre evitati, la moglie controllava. Tranne un paio di tentativi di chiamate, lui rispettò gli oltre tre mesi dell’ultimo distacco totale. Poi orbitò su un social alcuni giorni prima che sapeva ci saremmo visti per lavoro. Dopo l’ultimo scontro finale e la mia lettera, trasformatosi da uomo vendicativo e insensibile a sconsolata vittima delle sue incontrollabili pulsioni, disse “mi dispiace, poi avremo modo di chiarire, tra un po’” (ancora??? Cosa???).
    Molti danno per scontato il fatto che ci rivedono, attendono la prossima occasione che sanno arrivare, aspettano al varco, che si calmino le acque per risondare il terreno. Sapientemente conoscono e dosano i tempi giusti per ricomparire.

  • Lia, 31 Marzo 2024 @ 23:39

    @Linda, ha ragione Ale, devi bloccarlo su tutti i canali, ma non lo farai perché sei nel pieno della fase “voglio che lui non mi veda come una str… a e voglio dimostrare di essere forte. Inoltre bloccare non è educato e potrei perderlo per sempre”
    Linda, credimi, lui l’unica cosa che pensa è: “non mi ha bloccato, è ancora presa, posso ritentare…” e BASTAAA
    Io non l’ho fatto subito e me ne sono pentita.

  • alessandro pellizzari, 31 Marzo 2024 @ 22:59

    Se rispondi lui ha vinto perché sa che sei disponibile anche su un messaggio base e la porta non è chiusa. Non riuscirai a ignorare orbiting e messaggi devi eliminarli. Anche perché poi ci pensi e interferiscono con la tua vita normale. Non si tiene il cioccolato in frigo se non riesci a non mangiarlo. E anche se riesci a non mangiarlo ma poi ci pensi il cioccolato va eliminato. Finché non riuscirai a fare questo anche un semplice buona Pasqua ti prenderà ore a ore a pensare rispondo non rispondo come rispondo. Tutto ciò è tossico

  • Linda, 31 Marzo 2024 @ 17:32

    @Alessandro
    Faccio fatica a bloccare. Razionalmente so che dovrei ma ancora non ci riesco. Ho scelto la strada dell’ignorare e l’orbiting su Instagram si è interrotto. Al messaggio di oggi ho risposto con un “auguri di una serena Pasqua”, semplice, banale, preconfezionato.
    Se il pretesto sono le festività, non dovrebbe arrivare altro… credo.

  • alessandro pellizzari, 31 Marzo 2024 @ 17:08

    Bloccalo subito come risposta su tutti i canali

  • Linda, 31 Marzo 2024 @ 16:02

    @Alessandro
    Ho stoppato l’orbiting su Instagram. Oggi però sono arrivati gli auguri di Buona Pasqua. Messaggio tutto sommato freddino, “spero tutto vada per il meglio. Buona Pasqua, auguri”. Considerando che il mio compleanno è passato e fino al prossimo dicembre non ci saranno altre possibilità…. secondo te posso considerarmi al sicuro da altri tentativi?

  • elleelle, 24 Marzo 2024 @ 14:41

    @Ale
    Magari!
    Ho stimato il danno economico a qualche decina di migliaia di euro, tra terapia, mancati guadagni, spese sostenute per trasferimento e conseguenze varie.
    Di ricevere delle scuse non me me fregherebbe niente ma un assegno lo prenderei volentieri.

  • alessandro pellizzari, 24 Marzo 2024 @ 11:48

    il mio ex mentiva e dissimulava. Se un uomo dice che mi ama, che sono mesi che pensa di lasciare la moglie e che appena ci vedremo, sistemeremo tutto e in realtà non ha la minima intenzione di farlo,

    Questa io la chiamo TRUFFA SENTIMENTALE dovrebbe risarcirti i danni e pagare la psicoterapia

  • elleelle, 23 Marzo 2024 @ 17:51

    @Ale
    “Il problema è che nella maggior parte delle storie di amanti lui promette ripetutamente di volersi separare e illude con mille parole e promesse”

    Esatto e per questo nel mio commento ho scritto chiaramente che il mio ex mentiva e dissimulava. Se un uomo dice che mi ama, che sono mesi che pensa di lasciare la moglie e che appena ci vedremo, sistemeremo tutto e in realtà non ha la minima intenzione di farlo, non sono io che ci ricamo sopra, è lui.
    Non avendo la dote della telepatia, non posso nemmeno immaginare che stia mentendo così spudoratamente. Nel momento in cui l’ho capito, non gli ho dato un giorno in più.

  • alessandro pellizzari, 23 Marzo 2024 @ 17:19

    Devo bloccarlo perché scriverti un messaggio non gli costa nulla ed è un’esca per farti abboccare

  • alessandro pellizzari, 23 Marzo 2024 @ 17:18

    Il problema è che nella maggior parte delle storie di amanti lui promette ripetutamente di volersi separare e illude con mille parole e promesse

  • Linda, 22 Marzo 2024 @ 19:27

    Comunque, per la cronaca, ieri si è fatto vivo. Mi ha scritto con una scusa e poi è arrivato il banale “come stai”, cui non ho risposto. In questi giorni ho letto parecchi articoli di questo blog ed effettivamente ricalca il solito schema. Immagino di dovermi aspettare altri tentativi di questo genere. Mi ha destabilizzato questo contatto.
    Lunedì terapia.

  • Molly, 22 Marzo 2024 @ 17:15

    “Chiari fin dall’inizio, a volte basta semplicemente ascoltare quello che dicono le persone, senza ricamarci sopra o pensare che si possa ottenere chissà che cambiamento di obiettivi.”

    Sono d’accordo. Se ci si illude nonostante quello che viene espresso chairamente, per esempio “non lascerò mai il coniuge anche se non lo amo” è tutto tempo perso.

    Se si cambiano i bisogni in corsa non si può pretendere o sperare che l’altro cambi di conseguenza. Ha tutte le ragioni di non farlo e se si continua ad insistere il problema non è l’altro.
    Se io inizio una relazione dicendo che non voglio figli, il mio partner dice lo stesso, siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Se io cambio idea e lui no, per quanto innamorati possiamo essere, non posso tediarlo se non mi segue: prendo atto che non vogliamo la stessa cosa e prendo atto che le uniche soluzioni possibili sono adattarmi o lasciarlo, se lui non mi lascia perchè spera torni all’idea iniziale non gliene posso fare una colpa.

  • Ariel, 22 Marzo 2024 @ 12:35

    alessandro pellizzari, 21 Marzo 2024 @ 18:55
    Il blog ha dieci anni e il 90% delle coppie di ex amanti è ancora insieme

    Meno male perché sicuro dieci anni sono pochi i per poter affermare esistere una statistica?
    Per esserci significherebbe che qualcuno ha fatto una indagine in merito su vasta scala e su un campione decisamente più lungo negli anni.

    Soprattutto in nuove coppie occorre considerare che umanamente si impegnano più anni per mettersi in vera nuova famiglia che spesso ove esistono figli precedenti e magari in nuovi della nuova coppia sono. Sicuro tempi più lunghi per considerare costruita una nuova vita famigliare

    E cioè mi pare logico che nuove unioni nate da precedenti Famiglie necessitano di più tempo per potersi considerare funzionanti davvero o meno proprio perché è come dover costruire un nuovo. Mosaico pieno di nuovi pezzi ancora sconosciute forme e più difficile inserirli trovando lo spazio idoneo a essere accolti da tutti i protagonisti

    Pensiamo ai. Genitori dei figli precedenti
    Non credo sia frequente in famille italiana vivere bene in famiglie larghe dov’è tutti i bambini si frequentano dove i vecchi partner frequentano i nuovi etc etc

    Tutto ciò fa il. Nuova coppia

    TANTA ROBA!!
    Ahahah

    Lo so perché ne faccio parte dalla mia nascita
    Ahahah!
    Ma funziona
    Come sempre

    È na questione di “manico”
    Ahahah
    Bonjour!

  • Ariel, 22 Marzo 2024 @ 12:18

    @Rinascita
    Avevo. Già scritto ma forse troppo lungo,
    Cara @Rinascita ciò che ti ho scritto non era rivolto a tuo caso ,ma semplice mia osservazione generale e che si poggia su dati statistici
    E quindi relax !
    Personalmente il tuo caso non si presenta affatto a ciò che io fatto riferimento
    Infatti tu sei. Stata capace di staccarti sia da marito
    Che da amante

    Solo dopo tuo amante di allora è venuto a cercarti con vere concrete azioni ottime concretezze comportamentali ottime

    Non sempre si commenta in modo personalistico e quindi
    Ci tengo che tu possa davvero goderti il tuo ottimo presente e sii molto soddisfatta di te stessa
    Come vedi qui la maggioranza numerica di casi consta di vere dipendenze affettive più che ipotizzabili dovute a fatto concreto. Di non essere riuscite a staccarsi chi da marito e pure da amante
    Chi da marito dopo scarto di amante
    Che da marito. Che tradito fiducia
    Chi da amante con cui continua a stare sempre con lo stesso comune denominatore

    ADATTARSI. TROPPO. AL ALTRO!!!

    Tuo caso grazie a te stessa e tua terapia tutto okkei!,
    E premo sul tasto della terapia perché Scientifico funziona
    E chi cerca la trova prima o poi quella fatta apposta per se stesse!
    Un abbraccio cara @Rinacsita❤️

  • elleelle, 22 Marzo 2024 @ 11:35

    @Rinascita
    “Se poi bisogna bastonarsi ad ogni costo, no non sono fatta così!”

    Mi sembra anche logico, altrimenti ci auto-costringeremmo a vivere nella continua rinuncia di un rapporto sentimentale un minimo più profondo. Ovvio che bisogna stare attente e valutare bene le situazioni ma una possibilità bisogna darsela. È giusto parlare di manipolazione nei casi in cui si verifica (e spesso è molto evidente) ma pensare a priori che ci sia sempre secondo me è eccessivo.
    Il problema vero per me è un altro e cioè che anche nella nuova coppia che si forma, si ritrovino i problemi di carattere che c’erano durante l’amantato. Se io e il mio ex ci fossimo messi assieme, avrei avuto al mio fianco un uomo che fa la vittima e si piange addosso, per fare un esempio. Se il tuo attuale compagno è lento a prendere le decisioni e impone i suoi tempi, potrebbe rifarlo.
    Da innamorati si gestisce tutto ma dopo qualche anno potrebbe pesare.

  • Cossora, 22 Marzo 2024 @ 09:54

    Ci separiamo se siamo indipendenti economicamente. Non solo perchè siamo oneste.
    Ci separiamo perchè al contrario degli uomini non digeriamo tutto.
    Ci separiamo perchè ci rompiamo le palle.
    Quelle che conosco che sono riuscite a ‘vincere’ l’amante si dividono in ‘sono stata fortunata, lo amo da impazzire’ (40/50enni, mie coetanee) e ‘a un certo punto lo guardi e ti sembra il tuo ex marito’ (60/70enni amiche di mia madre).
    Le vedove dell’amante ne conservano un tenero ricordo.

  • Mimi, 22 Marzo 2024 @ 08:23

    Cara @Viovio, pensa che appena ho letto il tuo commento ho pensato “magari scopriamo che è davvero lo stesso uomo e a me ha nascosto pure i figli” ahahahaha ormai non ci stupiremmo più di niente! Se non altro adesso ci facciamo delle sane risate! 🙂

  • elleelle, 21 Marzo 2024 @ 23:45

    @Ariel
    Da quando è finita con il mio ex, ho avuto a che fare con 5 uomini che ci hanno provato con me. Credo che siano stati tutti e 5 piuttosto chiari sulle loro intenzioni e io non ho fantasticato al di là delle loro parole, mi sono attenuta a quello che mi hanno detto.
    Uno cercava una relazione vera e propria che io non gli potevo dare. Due ci hanno provato per fare sesso di persona, uno per fare sesso online. Il trombamico avrebbe voluto una relazione ma io no per i motivi di cui ho già parlato.
    Chiari fin dall’inizio, a volte basta semplicemente ascoltare quello che dicono le persone, senza ricamarci sopra o pensare che si possa ottenere chissà che cambiamento di obiettivi.
    Il mio ex aveva un comportamento ben diverso, lui dissimulava e manipolava veramente.

  • Ariel, 21 Marzo 2024 @ 19:32

    @elle
    Ma mi sono riferita a statistiche di maggioranza dei casi
    Meno. Male che non sono tutti disonesti esiste pure chi riesce ad esserlo ma ripeto è una minoranza numerica infatti per questo e altri motivi che ben il 70/100 di amantati finisce male!
    Lo anche scritto che sicuro le Donne restano in maggioranza oneste infatti ad esempio si separano molto di più degli uomini.

    Ma ciò che da la vera realtà è la statistica numerica
    Ed è a questa che mi riferisco sempre.

  • alessandro pellizzari, 21 Marzo 2024 @ 18:55

    Il blog ha dieci anni e il 90% delle coppie di ex amanti è ancora insieme

  • Viovio, 21 Marzo 2024 @ 18:23

    Cara @Mimi il tuo commento avrei potuto scriverlo io! Impressionante come si assomiglino i nostri ex, se non fosse per i figli direi che siamo state con lo stesso uomo.. che cxxo ahahahhahaahahha
    L’altro giorno sono incappata in un post che diceva: su Facebook siete tutti bravi, buoni ed innamorati. Poi ci sono io che vi conosco…
    Ho pensato anche a te quando l’ho letto! ;-p

  • Rinascita, 21 Marzo 2024 @ 16:55

    Ariel io ho deciso di separarmi quando con il mio ex amante era finita ed indipendentemente da lui.
    Il mio ex amante si è separato senza essere buttato fuori di casa, anzi la compagna continua a chiedergli di ritornare a casa dopo quasi un anno.
    Se mi stai dicendo che non avrei dovuto riaccoglierlo perché troppo lento nel prendere la sua decisione, sono scelte ed ognuno e’ libero di fare le proprie.
    Non sento di aver subito decisioni altrui ma di aver preso le mie.
    Solo il tempo ci dirà e quello che sto vedendo adesso mi dice di aver fatto la scelta giusta.
    Poi sulle relazioni la certezza non esiste ed io voglio correre il rischio di vivermi una bella storia.
    Se poi bisogna bastonarsi ad ogni costo, no non sono fatta così!

  • Nina, 21 Marzo 2024 @ 15:06

    “Solo una minoranza di amanti in Italia sfocia non solo in nuova coppia
    ,ma non basta occorre che la nuova coppia abbia un percorso per arrivarci che possa essere davvero credibile nel significato di essere funzionanti”
    @Ariel giustissimo,bisognerebbe poi andare a vedere come evolvono quelle nuove coppie. @Alessandro hai dei dati al riguardo?
    Io per la mia esperienza personale conosco tre coppie formate in questo modo che non hanno poi superato i 5 anni di relazione e sono cadute di nuovo per lo stesso motivo. Una di queste proprio quella dell’amante di mio marito che dopo aver formato una coppia con quello che era stato il suo amante, dopo 4 anni ed un figlio si è trovata di nuovo nel tradimento. Non è facile uscire da certi schemi.

  • Cossora, 21 Marzo 2024 @ 13:41

    @rinascita e @ariel avete ragione entrambe.
    Un uomo sposato si può innamorare.
    Più di 70 amantati su 100 finiscono nello stesso rovinoso modo.
    Ragazze, credere nell’amore che tutto può è come credere a Babbo Natale. Da giovanissimi va bene. Ma quando scorpi che i regali li compravano i tuoi genitori.. rimane bellissimo crederci ma bisogna ricordare che se si vuole una cosa non basta scrivere una letterina e aspettare.
    Bisogna fare una media tra sognare (mai rinunciare ai sogni) e raggiungere da sole ciò che si vuole.

  • elleelle, 21 Marzo 2024 @ 13:34

    @Ariel
    Non è sempre così, ci sono persone che riescono a essere chiare e oneste sulle proprie intenzioni. Io lo sono stata ben più di una volta e non credo di essere l’unica al mondo.
    Mi sembra assurdo pensare che ogni interazione tra due persone sia manipolazione e inganno. Non è così, nel momento in cui si parla chiaro e si lascia all’altro la capacità di scegliere, non vedo la manipolazione dove sia.
    Chiaro che non si può dire “non lascerò mai mia moglie” e far seguire questa affermazione da frasi contrastanti tipo “Ti amo, sarebbe bello un futuro assieme, sogno una vita e dei figli con te e bla bla bla”.
    Quando avevo detto all’ex trombamico che non volevo alcuna relazione, a livello emotivo e anche “organizzativo” ho sempre tenuto le distanze. Mai fatto o detto niente di eclatante o fraintendibile che potesse far immaginare un interesse che non c’era.
    Ma è il solito discorso tra persone adulte e persone immature. Le persone immature non sanno gestire l’onestà e la linearità che ne consegue.

  • Cossora, 21 Marzo 2024 @ 13:27

    @molly “che una persona possa ritrovare l’amore per il coniuge”
    Non ti biasimo perchè ci credi.
    Anzi, ti auguro che quello in cui credi sia vero.

  • Nara, 21 Marzo 2024 @ 12:33

    Ma ovvio che ci si può innamorare di una persona impegnata, ma non credo di essere troppo lontana dalla verità, se penso che in un paio di mesi non è proprio amore quello che si sente, forse più un’infatuazione, un inizio di innamoramento. Io quando ho conosciuto il mio attuale compagno, venivo da una relazione di 5 anni, gli ultimi 3 senza la sfera sessuale (per problemi disfunzionali di lui, e per un ormai raffreddamento della coppia). Bene, io ero in un momento in cui sentivo che volevo innamorarmi, volevo riprovare quelle emozioni sopite, pensare di non avere più rapporti sessuali mi devastava, e quando ho conosciuto il mio lui, mi sono lasciata andare, e nel giro di un paio di settimane ero fuori dalla precedente relazione. Ma io ero in una fase della vita dove sentivo una forte necessità di incontrare un altro, è probabile che in queste circostanze un po’ ci illudiamo, un po’ lasciamo andare anche le normali “premure” che avremmo normalmente, e non siamo propriamente lucide. Ma se l’altro fosse stato impegnato, avrei cominciato una relazione con lui? Io non credo, perché io nella relazione cerco la presenza, la progettualità, la condivisione. Io non avrei potuto fare a meno di dormire tutte le notti con lui, di partire il fine settimana, di sentirlo telefonicamente in qualsiasi momento ne sentissi la necessità, di passare le feste insieme, di andare via per i compleanni, di programmare le vacanze estive. @Linda ha capito che lei non vuole rinunciare a questa quotidianità nell’attesa di qualcosa che potrebbe anche accadere prima o poi, che lui lasci la moglie, ma nel frattempo lei non vuole le briciole, non vuole sentirsi un’ opzione. Poi il discorso di essere vittima, di “sentirsi vittima”, è sempre molto delicato, ci si muove sui vetri, la maggior parte delle volte chi fa psicoterapia cerca di spostare il focus dall’altro a noi stessi, e non per colpevolizzare la vittima (ci mancherebbe), ma perché il lavoro va fatto su noi. E’ un po’ come quando qui ho letto: le mogli sanno e fanno finta di nulla, anche questo pensiero mi sembra un po’ azzardato, si colpevolizza lei, ma se l’amante agisce in buona fede, perché non dovrebbe farlo una moglie?

  • Molly, 21 Marzo 2024 @ 12:29

    A questo punto la differenza la fanno quelli che non amano in casa (e questo è difficile metterlo in dubbio) ma portano avanti il nuovo amore e quelli che rientrano a casa millantando amore al coniuge.

    Come al solito@Rinascita la tua verità deve essere universale. Non consideri affatto che una persona possa ritrovare l’amore per il coniuge. Tu non ci credi perché non l’hai vissuto. A te è successo che ti si è spento e basta. La tua esperienza è sicuramente vera e non ho dubbi. E’ davvero triste vedere la tua rigidità verso altre esperienze che sono andate diversamente. Perché chi rientra a casa dovrebbe millantare amore al coniuge? Sei rigida nella TUA convinzione e pensi di enunciare una verità assoluta che è limitata alla tua esperienza.

    Accetta che non tutti millantano.

    Una persona impegnata può innamorarsi perché sceglie di portare le sue energie altrove senza dirlo al coniuge. Per dirla con le parole di @Nina “dimostra come minimo di essere una persona che non affronta a viso aperto eventuali difficoltà o complicazioni preferendo strade di gratificazione più immediata,senza modificare sostanzialmente la sua vita.” E quindi una volta che si è allontata allora può innamorarsi. Ma prima che succeda ha fatto una scelta che non è proprio limpida e trasparente.

  • Ariel, 21 Marzo 2024 @ 12:11

    @Rinascita
    Purtroppo ciò che conta sono i numeri e fare gli amanti produce al 70/100 dei casi ver disastri in vere relazioni tossiche

    E questo sicuro impatta in ogni relazione sia come amantati che i rispettivi matrimoni

    Solo una minoranza di amanti in Italia sfocia non solo in nuova coppia
    ,ma non basta occorre che la nuova coppia abbia un percorso per arrivarci che possa essere davvero credibile nel significato di essere funzionanti e cioè più no stata reciprocità di tempistica più sarà nuova coppia a rischio di relazione che non funziona

    Partire con qualcosa su cui almeno inizialmente credibile da sicuro maggiori ottimi risultati
    E cioè tradotto
    Non basta la così detta carta della separazione ma soprattutto conta come si sia arrivati a produrla
    Purtroppo occorre dire che le Donne in generale sono decisamente più serie ed affidabili

    Mentre casi di amanti messi alla porta da mogli tradite inferocite non sono così rari casi
    E così poi se li cucca la amante ,
    Meno male che ci si può separare e pure divorziare ancora meglio sempre!!!

    Quello che conta è studiare le relazioni tossiche cosa sono e come funzionano
    E poi curarsi la dipendenza affettiva nei casi di lunga percorrenza in relazioni totalmente sbilanciate dove statisticamente sono sempre le Donne a farne le spese indipendentemente dal ruolo vissuto

  • Ariel, 21 Marzo 2024 @ 11:21

    elleelle, 20 Marzo 2024 @ 17:07
    Mah @elle sulla così detta onestà di amanti che dicono prima le loro intenzioni di fare in pratica gli scopamici secondo statistica sono tutte paraculate galattiche e manovre tipiche di chi proprio vuole intortare l’altro ,infatti un metodo tipico di cui molto ha scritto pure @Ale è quello che a parole fa quello “onesto” ma che nei fatti ti trasmettte la possibilità che invece esista amore reciproco e che chissà magari poi si costruirebbe qualcosa insieme come nuova coppia.

    Che esistano Donne che onestamente riescano a parlar chiaro é più che credibile ma i maschi ahimè sono immersi nel Machismo a stecca arcaica soprattutto in Italia che infatti è piena di caso di cronaca nera e in tutte sfumature di vere disonestà verso le donne indipendentemente dal ruolo se mogli tradite o amanti

    Disonestà per non parlare di vere violenze psicologiche di truffe emotive che bellamente si verificano senza nessun ostacolo di legge che consideri re reato penale questi metodi di così detta onestà?

    Il concetto di onestà resta condizionato fortemente da chi comanda in una società e dalle leggi vigenti
    Così che se esiste ancora machismo marcato e nessuna possibilità di denuncia
    Ovviamente il metro del giudizio in società su cosa sia la onestà resta fortemente condizionato.

    Di onesti ne vedo pochi i
    E soprattutto se maschi amanti che trattengono vuoi le amanti e pure le mogli con false dichiarazioni che non corrispondono ai fatti

    No credibili e solo che condannabili!

  • Mimi, 21 Marzo 2024 @ 10:04

    @Nina io ho tradito dopo aver provato per più volte ad esporre quello che a me non andava bene nella nostra relazione, che tra l’altro era giovane e ancora tutta da costruire. Mentre questi miei tentativi rimanevano solo parole nell’aria, ho conosciuto lui.
    Ho tradito invece che lasciare perchè ero sopraffatta da emozioni diverse visto che era la prima volta in vita mia che mi succedeva e non avevo la serenità pratica per poter fare diversamente nell’immediato (casa non mia – città lontana dai miei genitori).
    Non ero sposata, non avevo figli, ho detto dopo poco tempo al mio ex compagno quello che gli dovevo dire ma ci ho messo tre mesi tirandomi il collo per uscire di casa. La mia famiglia, che ovviamente non sapeva dell’amante, mi ha appoggiata nella mia scelta di lasciare tutto ma non senza pressioni.

    Man mano che tra di noi si evolveva e lui mi raccontava la sua storia, che ho avuto modo per la maggior parte delle cose di verificare, ho pensato solo che fosse una situazione molto più complicata della mia: relazione secolare, coppia simbolo della cittadina, famiglia ultracredente nel sacro vincolo del matrimonio. Ci ho messo qualche mese io senza troppi vincoli, credevo semplicemente che lui avesse bisogno di più tempo avendo legami ventennali economici e sociali.
    Penso sia molto meno serio incontrare una persona che manda a monte una storia ventennale in pochi mesi, piuttosto che una che si prende il giusto tempo per chiudere tutti i legami col passato.
    Questo è il mio percorso e, da persona buona, ho pensato fosse anche quello della persona che avevo di fronte, tutto qua. Sapevo di essere sincera, perchè non avrei dovuto pensarlo di lui?

    Inoltre non ho tradito come dici tu “per sfuggire a delle difficoltà”, le difficoltà me le sono andata a cercare proprio lasciando a seguito del mio tradimento. Chi tradisce per svago non cambia, chi lo fa per sentimento in teoria impara una lezione. Poi nella vita di certo c’è solo la morte, come diceva mia nonna, e potremmo (ri)cascarci tutti io però ad oggi, dopo tutto il lavoro su me stessa fatto in terapia e le decisioni enormi che ho preso da sola, sento di aver imparato. Poi la conferma me la darà la vita.
    Col mio ex amante tra l’altro sono stata fedelissima nonostante il rapporto non proprio equilibrato.

  • Cossora, 21 Marzo 2024 @ 09:49

    @linda “Se ti riferisci ad un possibile prosieguo della relazione”
    Io mi riferisco SEMPRE al prosieguo del nostro percorso di vita.
    Smettila di vederti ‘in relazione con/non in relazione con’.
    Me lo chiedi perchè è quel che pensi. E’ la tua visione delle cose. E’ la tua visione di te in questo omento.
    Ma puoi cambiarla.
    Sei, siamo in relazione con il mondo. Tutti. Se non si arriva a compendere questo, si darà sempre troppa importanza a una o all’altra persona.
    La vita è un viaggio (brevissimo) che si fa da protagonisti.
    La sofferenza è il modo in cui la vita cerca di insegnarti che non devi cedere il tuo ruolo a nessuno!

  • alessandro pellizzari, 21 Marzo 2024 @ 09:01

    Siamo stati quasi sempre male però alla fine, queste storie senza progettualità, e nel mio caso senza sesso, non si sa bene dove portino.

    Iniziano che sembrano un supporto e poi diventano tossiche spesso

  • Nina, 20 Marzo 2024 @ 22:46

    @Mimi,grazie per la rettifica.Avevo capito che ti riferivi ad un traditore nei confronti dell’amante,ma secondo me allargare il discorso non è poi così negativo. Una persona che tradisce(a prescindere dal motivo,magari anche buono ci mancherebbe) dimostra come minimo di essere una persona che non affronta a viso aperto eventuali difficoltà o complicazioni preferendo strade di gratificazione più immediata,senza modificare sostanzialmente la sua vita.Quindi il dubbio che sia disposta poi a fare la rivoluzione della sua vita è lecito.Magari qualcuna in più se legge puo’ riflettere e pensarci un po’ prima di accettare per buono tutto quello che un aspirante traditore le dice per farla cadere nella sua rete. Se si risparmia a qualcuno un po’ di sofferenza aprendogli gli occhi prima(come d’altronde il più delle volte fa @Alessandro) non credo sia negativo. Senza contare che anche in caso le cose poi andassero bene con l’amante chi puo’ garantire che non verra’ usata poi la stessa tecnica(che già ha funzionato una volta) per sfuggire a eventuali difficoltà che dovessero emergere durante la nuova relazione? Insomma sarebbe bene porsi qualche domanda prima,magari si soffrirebbe meno dopo. Poi se con le dovute riflessioni si decide di proseguire ugualmente va bene,siamo tutti liberi, ma mettere sull’avviso(in questo caso sull’onesta’)non penso sia mai sbagliato.

  • Rinascita, 20 Marzo 2024 @ 20:37

    Nelle considerazioni che ho letto sull’errore di andare con un uomo impegnato, sfugge sempre (alle mogli soprattutto) che anche una persona impegnata può innamorarsi. Se non si ama più il coniuge e’ un’evenienza concreta, prima i poi arriva. Quindi ci si innamora e si vive. Se si è puliti e trasparenti non si immagina che non ci sia altrettanta trasparenza e correttezza dall’altra parte. A questo punto la differenza la fanno quelli che non amano in casa (e questo è difficile metterlo in dubbio) ma portano avanti il nuovo amore e quelli che rientrano a casa millantando amore al coniuge. C’è chi prende in giro tutti i soggetti coinvolti. Come quelli che sono incappati in tali campioni. Quindi di responsabilità in chi ama con sincerità e cuore pulito, ne vedo poche…..

  • alessandro pellizzari, 20 Marzo 2024 @ 19:03

    No l’ex di Roberto prima ha promesso e fantasticato poi lo ha buttato giù dalla torre. Il virtualone invece finge un’amicizia e un coinvolgimento sentimentale. Dal video

  • elleelle, 20 Marzo 2024 @ 17:07

    @Nina
    “Come puo’ stare nella stessa frase la parola traditore e la parola onesto?”

    A te sembrerà strano ma si può non mentire sulle proprie intenzioni e in questo modo essere onesti.
    Ci sono tante persone che non vogliono andarsene da casa ma scelgono di tradire. Se si dice chiaramente che questo è quello che si vuole fare, la persona che sta di fronte può scegliere se accettare o meno.
    Invece mentire sui propri sentimenti per intortare una persona, sbandierando amori e intenzioni che non esistono, è una cialtronata.
    Ed essere onesti sulle proprie intenzioni con un’eventuale amante non è così difficile.

  • elleelle, 20 Marzo 2024 @ 15:40

    @Martina
    “Faccio la vittima? Sono stata una vittima, ma non per questo devo essere biasimata.”

    E infatti non sono in tante quelle che biasimano e dicono indirettamente che una persona se la va a cercare.
    Non c’è niente da biasimare se ci si fida di una persona che mente in modo spudorato, perché non è facile riconoscere certe bugie.
    Non le ha riconosciute a sua volta nemmeno chi biasima.

  • Molly, 20 Marzo 2024 @ 15:12

    Faccio la vittima? Sono stata una vittima, ma non per questo devo essere biasimata.

    @Martina, mi dispiace della tua sofferenza e che tu sia arrivata qui con il tuo fardello, mi pare che la storia di Linda sia una cosa di qualche mese se ricordo male, quindi l’investimento emotivo sarà sicuramente non pari a quello che puoi avere esperito tu se la tua storia è durata anni.

    Il discorso che comunque facevao a Linda e faccio anche a te è che quello che un’altra persona può aver fatto o fanno non è qualcosa di cui tu o altri possono avere controllo, per questo prendersi cura di sé è fondamentale, tu puoi solo controllare come tu puoi reagire e vivere le situazioni, ma non pui fare NULLA per le scelte di un’altra persona.

    Quindi ci sta la rabbia, ma alla fine l’unica persona su cui puoi lavorare è te stessa, a prescindere dalle responsabilità. Non si tratta di scaricare le responsabilità ma di cercare delle strategie per stare MEGLIO. E negare che infilarsi in una relazione con una persona già impegnata è una scelta destinata a tante complicazioni e quasi certamente a una grossa sofferenza non serve a nulla, ma esserne invece consapevoli serve per il futuro, per fare scelte diverse.

    Le parole della famosa preghiera della serenità “(Dio), concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso,e la saggezza per conoscere la differenza.” mi pare calzino a pennello e non bisogna essere credenti per farle proprie.

  • Linda, 20 Marzo 2024 @ 14:24

    @Cossora
    “Ti stai prendendo le misure attraverso la storia con lui.
    Quando non avrà più niente da insegnarti finirà.
    Io non sono dell’idea di ‘abbandonare la lezione a metà’”.

    Se ti riferisci ad un possibile prosieguo della relazione, non succederà. Non ho bisogno di altro tempo per capire ciò che non voglio. Ho provato emozioni bellissime e travolgenti, ma accettare il rovescio della medaglia ha un costo troppo alto, per me. Ho letto un bel po’ di commenti nel blog e ho capito più o meno la tua storia, ti rispetto, ma non sarei mai in grado di viverla serenamente come te. Mi sentirei sempre colei che accetta le briciole di un’altra donna, colei che non viene scelta. Potrà risultarti un approccio schematico e “quadrato”, ma è così che la penso. Non sono adatta a reggere il ruolo dell’amante, voglio essere la scelta e non l’opzione, e da lui non posso avere ciò che voglio. Pertanto non credo ci sia altro da imparare da questa storia.

  • Beatrice, 20 Marzo 2024 @ 14:19

    Nina,

    Mimi intendeva dire che il mio mi ha detto da subito che era infelicemente sposato, ma che non avrebbe mai lasciato la moglie perchè hanno figli e poi perchè aveva comunque trovato un suo equilibrio.
    Non mi ha mai prospettato un futuro insieme, fatto promesse, illusa con belle parole.
    Io stessa cosa, lui sapeva che non avrei lasciato mio marito.
    Diceva solo che poteva essere bello riuscire a trovare un modo per stare bene insieme, facendoci compagnia, supportandoci e cose del genere.
    Mi ha lasciato la scelta in un certo senso.
    Anche se sono dell’idea che quando si tratta di sentimenti non sia mai davvero una scelta, io allora come adesso, fatico a vedere la mia vita senza la sua presenza.
    Siamo stati quasi sempre male però alla fine, queste storie senza progettualità, e nel mio caso senza sesso, non si sa bene dove portino.

  • Mimi, 20 Marzo 2024 @ 14:04

    @Molly eppure Rinascita si è messa con un uomo impegnato (essendo a sua volta impegnata tra l’altro) quindi è stata una traditrice che ha mentito al povero ignaro coniuge e si pure è fidata anche di un uomo sposato quindi facendo una mossa “poco furba” come la definisci tu.
    Eppure si sono separati entrambi.
    No Molly mi dispiace, questi discorsi hanno talmente tante sfumature che davvero il tuo discorso non funziona.
    Ci vuole dell’apertura mentale che, mi dispiace, al momento non hai.
    Le cose che dici non sono nemmeno tutte sbagliate, diventano sbagliate quando traspare palesemente la tua idea a monte.

    @Nina non sto dicendo che sia sbagliato, sto dicendo che è giusto “MA”. Leggi il mio commento sotto, se no ripeto le stesse cose.

  • Mimi, 20 Marzo 2024 @ 13:57

    @Nina rettifico
    “sono davvero pochi/e i traditori che sono stati davvero onesti CON L’AMANTE”
    Porto anche esempi: l’ex di Beatrice ha sempre fatto capire di volere un rapporto virtuale, lei invece continuava a costruirsi castelli.
    Roberto se non sbaglio ha chiuso con l’ex perchè lei è stata chiara nel non voler evolvere l’amantato in un qualcosa di più.

    Questo intendevo, parlavo da amante e di traditori nei confronti dell’amante. Non possiamo ogni volta aprire il discorso a 360° se no non ne usciamo più.

  • Molly, 20 Marzo 2024 @ 13:38

    @Mimì e te pareva se non dovevi commentare negativamente su quello che scrivo… che colpe ho dato a chi? Linda è molto consapevole che avrebbe potuto dire no a un uomo “impegnato” e sa di non averlo fatto. Ti ricordo e ricordo a tutti che per far iniziare una relazione ci vuole la collaborazione di entrambi, ci voglono delle scelte; essere presi in giro non piace a nessuno, ma prendere in giro qulacuno riesce molto più facile (da quello che leggo). Ora Linda è single e lei non ha preso in giro il suo compagno, ma se si rende conto che mettersi con una persona che è già in una relazione non è stata una mossa furba, se ha questa consapevolezza, perché non dovrebbe lavorarci su? La rabbia è normale, ma io le ho chiesto di lavorare sulle motivazioni, non di sopprimere la rabbia. Cerchiamo di non cassare sempre quello che dico tanto per darmi contro perché è pesante.

  • Nina, 20 Marzo 2024 @ 11:44

    “sono davvero pochi/e i traditori che sono stati davvero onesti”
    @Mimi questo pero’ è raccontarsela da soli. Come puo’ stare nella stessa frase la parola traditore e la parola onesto?
    Siamo veramente su piani di pensiero diversi.
    Concordo con @Molly, Linda è stata onesta con se stessa e con questa base di sicuro diventerà una persona più consapevole. Da questa esperienza, per quanto sgradevole,non potrà che uscirne migliore proprio perchè è stata abbastanza lucida da non scaricare tutte le responsabilità solo sull’altro e ,facendo tesoro di questo, in futuro cerchera’una persona per cui essere unica e non un’aggiunta.

  • Cossora, 20 Marzo 2024 @ 11:04

    @linda che “al primo invito avrei dovuto dire di no”
    E invece hai detto si, al primo, secondo, terzo.. in questa esperienza (non ginepraio: esperienza) ci ei entrata e ti sei adoperata per rimanere, hai provato sensazioni, emozioni, paure.. si chiama vita.
    Ora hai dei momenti di sconforto? E credi di essere l’unica?
    Sei una persona che riconosce queloc he fa. Il che ti rende già migliore di tante altre.
    Ti stai prendendo le misure attraverso la storia con lui.
    Quando non avrà più niente da insegnarti finirà.
    Io non sono dell’idea di ‘abbandonare la lezione a metà’.
    Poi fai tu.

  • Martina, 20 Marzo 2024 @ 10:53

    @Molly, concordo con Milly. Certamente chi si ritrova in queste situazioni dovrebbe lavorare su se stesso, ma io “non me la racconto pur di giustificarmi”.
    Nella mia esperienza ho la sensazione di aver subito un abuso, una violenza. Non c’è dolo, non c’è cattiveria quando decidi di fidarti di qualcuno, se quel qualcuno promette ed alimenta speranze.
    Diceva di amarmi fino al giorno prima di chiudere con una vigliacca telefonata.
    per 4 anni ha affondato la lama più volte, con becero egoismo.
    Il dolo, la cattiveria appartengono a quel qualcuno, che ha scelto consapevolmente di mentire, prendere in giro, “violentare” il cuore di tutti noi
    Le mie cicatrici sono profonde e me le ha causate lui.
    Questo è quello che mi racconto, perchè è ciò che è accaduto. Non c’è perdono, non c’è salvezza per lui.
    Faccio la vittima? Sono stata una vittima, ma non per questo devo essere biasimata.

  • Mimi, 20 Marzo 2024 @ 08:50

    @Molly però neanche a fare così dai.
    Il fatto che dentro di noi ci sia da lavorare non esclude che dall’altro lato ci siano persone orribili. Non tutte, chi più chi meno, ma di tutte le storie che abbiamo letto qui sono davvero pochi/e i traditori che sono stati davvero onesti (io mi ricordo solo dell’ex di Beatrice, a dire la verità. Forse anche quella di Roberto.).
    Poi che ci sia da lavorare su sè stessi grazie, davvero, però abbi pazienza la fase di rabbia è normale ed è giusto che ci sia: uno può essere irrisolto quanto vuoi ma ciò non autorizza un’altra persona a prendersene gioco.
    E comunque è ammirevole che apprezzi le persone che non se la raccontano pur di giustificarsi, potresti iniziare a farlo anche tu visto che la colpevolizzazione della vittima è veramente una delle cose peggiori che esistano e mi fermo qui (per il resto ci sono i giornali, pagina di cronaca nera per la precisione).

  • Molly, 20 Marzo 2024 @ 04:44

    “Linda, 19 Marzo 2024 @ 17:10
    @Cossora
    Mi prendo TUTTA la responsabilità. Quando mi ha cercata la prima volta avrei potuto non rispondere, al primo invito avrei dovuto dire di no, perché sapevo che era sposato, ci conoscevamo di vista da un po’ ma sapevo tutto sulla sua situazione. Invece ho fatto tutt’altro. IO, non qualcuno al posto mio.”

    Mi piace quando le persone non se la raccontano pur di giustificarsi. Con questa consapevolezza torna in terapia e lavoraci sopra. Perché hai scelto un ginepraio? Ti stai sabotando? Volevi dimostrare a te stessa che è impossibile ma fattibile?

  • Linda, 19 Marzo 2024 @ 17:10

    @Cossora
    Mi prendo TUTTA la responsabilità. Quando mi ha cercata la prima volta avrei potuto non rispondere, al primo invito avrei dovuto dire di no, perché sapevo che era sposato, ci conoscevamo di vista da un po’ ma sapevo tutto sulla sua situazione. Invece ho fatto tutt’altro. IO, non qualcuno al posto mio. Quanto ai due anni di terapia, sono serviti sì, altrimenti non avrei ascoltato l’istinto che mi urlava di chiudere e adesso ci sarei ancora dentro fino al collo. Comunque riprenderò i colloqui la prossima settimana, evidentemente c’è ancora del lavoro da fare.
    Ieri ho avuto un attimo di sconforto. Non è certo mia intenzione scansare le responsabilità e dare tutta la colpa a lui brutto e cattivo. Intendevo dire che nella nostra seppur breve relazione sono stata corretta, onesta e trasparente. Lui, a parer mio, un po’ meno, tutto qui.

    @Molly
    Il tuo discorso fila perfettamente e mi ci riconosco. Decisamente ho proiettato i miei bisogni e desideri su di lui. Quanto a lui, bisognerebbe entrare nella sua testa per capire. Non so, magari è solo il momento, ma mi sento un po’ presa in giro.

  • Molly, 19 Marzo 2024 @ 13:35

    Linda, 18 Marzo 2024 @ 20:23
    @Cossora
    Scusa, ho fa fissa per le parole. Al di là delle tempistiche, tra i due penso di essere stata io a prendere l’abbaglio, perché ho visto una realtà dei fatti che non combaciava con quella delle parole. “

    @Linda l’infatuazione o innamoramento non è quasi mai legato alla persona che occupa i nostri pensieri ma piuttosto alla proiezione dentro di noi di quella persona perché siamo nella fase “egoistica” cioè in cui stiamo nutrendo i NOSTRI BISOGNI e quindi creiamo dentro di noi un’immagine che non corrisponde affatto alla persona ma a ciò che noi vediamo in lei (vale per te come vale per LUI). Quindi è probabilissimo che tu, nei tuoi bisogni, abbia visto cose che non sono come la realtà perché desideravi tanto che lui fosse la persona che volevi tu, di cui tu avevi bisogno. E lui ha fatto esattamente la stessa cosa.

  • Cossora, 19 Marzo 2024 @ 10:36

    @Linda ok.. però rileggiti (visto che hai la fissa per le parole) scrivi che..
    ..hai fatto due anni di terapia. HAI. Tu. Se non è quello che vuoi, non è magia nera, puoi farne anche 10, 20, 30..
    ..non ti è servita (?)
    ..a questo punto hai qualcosa che non va tu (??)
    Nella vita gli altri sono responsabili del 5% di ciò che ci accade.. il resto è tutta roba nostra, di quel che ci facciamo con quel che ci succede.
    Forse ti prendi delle responsabilità a livello verbale. Ma nei fatti?

  • Cri28, 18 Marzo 2024 @ 23:00

    Ma no, Linda, perché devi deprimerti? Hai avuto la capacità di riconoscere ciò che vuoi e di allontanarti, sei brava. Ora pensa alla tua vita, lui alla sua e se tornerà sarete entrambi in condizioni diverse. Forza!

  • Dispersa, 18 Marzo 2024 @ 22:34

    @Linda a volte abbiamo bisogno d’amore… Ma se prima non impariamo ad amarci è molto improbabile che gli altri lo facciano al posto nostro.
    Sinceramente alle emozioni ‘facili’ credo poco, sono un po’ come un fuoco di paglia… Sul subito sembrano reali per poi sciogliersi come neve al sole.
    I paletti vanno messi subito, se si sa in che direzione si vuole andare, il problema è che non bisognerebbe mai sviscerare tutto quello che proviamo da subito … Ma l’abbiamo fatto più o meno tutte almeno una volta nella vita.
    Come ha scritto @Mimi tienilo come bagaglio di esperienza.

  • @lilli, 18 Marzo 2024 @ 21:16

    @linda sembra la mia storia identica! Ad un mese esatto anche io mi tirai fuori, lui mi implorò quasi in ginocchio di non bloccarlo perché non mi avrebbe scritto.. anche lui senza figli non c’erano ostacoli , nessuno problema economico,così ho continuato per 10 mesi.. ti distruggono, la vostra storia è agli inizi ne puoi ancora uscire indenne!

  • Molly, 18 Marzo 2024 @ 20:42

    “L’ho fatto per mettere in chiaro i miei paletti, per farmi rispettare, invece mi si è ritorto contro.”

    @Linda perché dici così? Ok, tutti vorrebbero che le relazioni andassero bene, ma se quello che hai detto ha fatto venire a galla la VERA REALTA’ DI LUI, QUELLO CHE VERAMENTE E’ non ti si è ritorto contro nulla, anzi ti sei fatta un favore enorme perché se le sue intenzioni fossero emerse dopo tre anni di relazione, il danno che ti avrebbero fatto sarebbe stato molto più gorsso. Se pensi di soffrire ora, immagini la sofferenza dopo anni e anni di illusioni? Sai quanta sofferenza ti stai evitando?

    Cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno e se non riesci da sola, fatti aiutare da un professionista.

  • Linda, 18 Marzo 2024 @ 20:23

    @Cossora
    Scusa, ho fa fissa per le parole. Al di là delle tempistiche, tra i due penso di essere stata io a prendere l’abbaglio, perché ho visto una realtà dei fatti che non combaciava con quella delle parole. Per il resto lui non ha di che lamentarsi, tant’è che avrebbe continuato volentieri senza problemi.

  • Linda, 18 Marzo 2024 @ 17:12

    @alessandro
    A questo punto forse l’ho anche agevolato nel manipolarmi, raccontandogli quello che mi è successo. L’ho fatto per mettere in chiaro i miei paletti, per farmi rispettare, invece mi si è ritorto contro.

  • Linda, 18 Marzo 2024 @ 17:01

    @Mimi
    Ho fatto oltre due anni di terapia per la storia precedente, sono rimasta sola un anno e mezzo proprio per non commettere più errori. Invece ne ho fatto uno ancora più macroscopico. A questo punto c’è qualcosa che non va in me.
    Scusate, non voglio piangermi addosso. È che sono veramente avvilita in questo momento, leggendo le vostre risposte mi rendo conto di quello che è successo. Io stavo a preoccuparmi se lui avrebbe mai fatto quel passo, quando invece mi sono fatta fregare alla grande ed è questo il problema vero.

  • Cossora, 18 Marzo 2024 @ 16:13

    @linda io come al solito la penso diversamente.
    Non ci trovo niente di strano nel dichiarare sentiementi mirabolanti all’inizio: i famosi abbagli si prendono all’inizio, lo hai preso tu e lo ha preso pure lui.
    Poi ovvio, stiamo parlando della ‘coppia’ uomo sposato donna single.
    Non c’è bisogno di dire altro.

  • Mimi, 18 Marzo 2024 @ 15:18

    @Linda forse hai sbagliato (in senso buono) ad esporti così tanto e così presto, non perchè sia una cosa sbagliata a monte ma perchè se ti ha portata a “cacciarti” in una cosa così e a credere ad una persona così è possibile che le tue debolezza e le tue fragilità sia meglio raccontarle ad un professionista e risolverle.
    Questo ti deve servire come campanello d’allarme (parlo per esperienza): a prescindere che lui sia sposato e bugiardo, magari ti saresti fidata di una persona sbagliata anche se single. Il problema non è l’esser finita in una storia come questa ma è il motivo per cui ci sei finita.
    Se esci da una storia lunga/brutta/dolorosa prenditi del tempo per te stessa. Se hai possibilità fai un percorso di terapia che magari, ad ora, può essere anche breve. Sei ancora in tempo, prevenire è meglio che curare.

  • alessandro pellizzari, 18 Marzo 2024 @ 15:12

    Gli egoisti se ne fregano dei vostri avvertimenti tipo guarda che sono fragile. Vogliono quello, poi si vedrà e comunque affari vostri

  • Molly, 18 Marzo 2024 @ 12:40

    “Il fatto che così presto ti abbia confessato sentimenti forti e detto cose importanti depone solo a suo sfavore.”

    Depone totalmente in favore di lei se solo riuscisse a togliersi le fette di prosciutto dagli occhi.

    Sai che sa mentire a casa e le baggianate che dice senza conoscerti ti dovrebbero far capire che è tutto un gioco. Non sta parlando seriamente, dai…

  • Linda, 18 Marzo 2024 @ 09:10

    @Cri28
    È la prima persona che mi ha riaccesa dentro dopo un anno e mezzo di deserto emotivo, in seguito a una storia importante ma distruttiva da cui pensavo non mi sarei mai ripresa. Gliene ho anche parlato, per fargli capire subito che sono da “maneggiare con cura”. Quando ha usato espressioni azzardate gli ho fatto notare che le parole hanno un peso. Però l’ho anche giustificato perché in effetti è stato tutto molto veloce tra di noi. Ora mi rendo conto di aver sbagliato a buttarmi e credergli così facilmente. Forse anche a parlargli della mia fragilità.

    @Lia
    L’ultima volta che ci siamo parlati gli ho detto che abbiamo valori diversi, io mi ritengo una persona pulita, che crede nell’onestà e verità mentre lui è disposto a vivere nella menzogna, ai danni anche di una terza persona, pur di non fare l’unica cosa giusta, dire la verità (se non l’ama più). È caduto dal pero e si è offeso perché gli ho dato del disonesto. Questo la dice lunga sul suo senso morale.

    Più passano i giorni più mi sento una completa idiota per essermi infilata in questa situazione ed aver perso la mia pace.
    Lui mi ha inviato su Instagram in chat un paio di post, senza aggiungere altro. Immagino si possa definire orbiting da ragazzino.

  • Mimi, 18 Marzo 2024 @ 08:38

    @Linda concordo con chi dice che c’era troppo entusiasmo iniziale, sono andata a rileggere adesso con più attenzione i tuoi commenti passati. A sto punto odora di seriale davvero.
    E anche il fatto che non abbia problemi a farsi vedere in giro con altre donne puzza, vuol dire evidentemente che se le notizie vengono riportate alla moglie lui sa di essere in grado di smentire e mentire a sufficienza per farsi credere ma, nel caso di presenza reale o virtuale di lei, passa da leone a gattino.
    Va bene così Linda, è un’esperienza di vita, fanne tesoro e vai avanti. Usala per migliorarti.

  • Cri28, 17 Marzo 2024 @ 17:18

    Linda, non penso che tu abbia sbagliato a provare attrazione per quest’uomo, ma che serietà può avere un uomo che appena dopo averti conosciuta dice che sei la donna che stava sempre aspettando? certo, ci si può innamorare a prima vista, ma non si può certo sapere se la persona di cui ci si è innamorati abbia davvero le caratteristiche che occorrono per costruire un rapporto duraturo. Quindi, un uomo che dice una cosa del genere o sta mentendo, o è incline a facili entusiasmi. Se poi è sposato e non prende neppure in considerazione le difficoltà di rompere un rapporto che dura da tempo, facendolo passare per una cosa che non aspettava altro di fare, è ancora meno serio. Non è questioni di ingenuità, è che a volte si ha così voglia di trovare la persona giusta, che si vuole credere che tutto quello che ci capita davanti sia la persona giusta. E’ su questa tua aspettativa che dovresti lavorare, per me.

  • Lia, 17 Marzo 2024 @ 15:57

    @Linda, non scordarti che hai a che fare con persone abili nel mentire.
    A parlare di sentimenti son capaci tutti.
    Questo blog è pieno di donne lasciate sole da uomini che non potevano vivere senza di loro.
    Gli piaci e ti vuole come amante.
    Il sentimento non è così forte da mettere minimamente in discussione ciò che ha e neanche per discuterne seriamente.
    Il fatto che così presto ti abbia confessato sentimenti forti e detto cose importanti depone solo a suo sfavore.
    Potrebbe essere un seriale.
    Ti sei salvata in tempo….

  • Linda, 17 Marzo 2024 @ 14:31

    @ads
    Sì, il suo è stato uno scivolone che mi ha svegliato da quello che era stato un sogno ad occhi aperti fino a quel momento, una bellissima bolla di felicità.
    Sono anch’io dell’idea che le relazioni che nascono complicate difficilmente hanno futuro.
    Non farò nulla, aspetterò che passi.

    @Mimi
    Tu pensa che uscivamo in pieno centro come fidanzatini, alla luce del sole, con il rischio altissimo di essere visti (lui è conosciuto per lavoro). Era rilassato di fronte al fatto di poter essere scoperti, dandomi l’idea che il matrimonio fosse ormai finito, e questo mi ha fregato alla grande. Salvo poi crollare di fronte a una semplice telefonata della moglie.
    In quel momento ho capito la verità.

  • ads, 17 Marzo 2024 @ 11:20

    @linda , le ragazze ti ha già detto tutto.
    io non potrei aggiungere di meglio.
    lo so che ti sembra complicato, ma se le premesse sono queste, è complicato iniziare qualcosa di gia’ di per se complesso.
    pure questo che disastro , manco un mezzo appuntamento è in grado di garantire all’inizio.

  • Mimi, 17 Marzo 2024 @ 09:48

    @Linda io stesso inizio, loro rapporto secolare, poi matrimonio, io arrivata pochissimo dopo. Ha iniziato a tradirla con me pochi mesi dopo (ma tastava il terreno già da prima). Nel tempo mi ha detto le stesse cose che ti dice il tuo, motivi sbagliati, era inevitabile il matrimonio dopo tanti anni, blabla…é finita con tre anni in cui ho fatto l’amante, mille tira e molla di speranza,finché non l’ho lasciato io
    Lascia stare. Se gli dai anche un briciolo di speranza nel rimanere appesa o peggio fare l’amante é finita, credimi, non ne esci più.
    Lascialo stare e vai avanti con la tua vita, no contact totale.

  • Linda, 16 Marzo 2024 @ 17:52

    @Lia
    Ha detto tante belle cose, che ero importante, la donna che ha sempre cercato, che vedeva un futuro con me ecc, poi è successo quell’episodio. Lì penso di aver visto la vera realtà. Gli ho comunque proposto di provarci, se ci credeva davvero, come ci credevo io, la mia porta sarebbe stata aperta, ma solo per un rapporto alla pari. Ho voluto darmi questa possibilità, sperando ci tenesse ma a questo punto razionalmente non penso ci tenesse più di tanto. Infatti si è eclissato.

    #ads
    È curioso che tu dica questo, anche lui ha detto “non faccio colpi di testa”. Benissimo, io non faccio l’amante di uno che sa già da tempo di non amare la moglie. Che cosa c’è da salvare? Un matrimonio senza senso?
    Sì, sono single. Lui sposato da meno di 2 anni dopo tanti anni di rapporto. A suo dire sposato per i motivi sbagliati, già senza amore, messo davanti ad un aut aut e pentito. Quindi, ripeto, cosa c’è da salvare? Se la possibilità di uscirne ti viene offerta su un piatto d’argento, perché non provarci?

  • Linda, 16 Marzo 2024 @ 14:24

    @elleelle
    Sì, probabilmente è come dici tu.
    Sono stata una grandissima ingenua, è questa la verità. Ingenua ad essermi fatta coinvolgere in una storia del genere e ingenua ad aver preso sul serio quello che in fin dei conti è solo un gancio.
    Dopotutto, non sta così male dov’è, se continua a starci. Mi ha fatto credere di essere un uomo consapevole di quello che voleva, con un matrimonio bollito cui mancava solo il colpo di grazia. Mi ha venduto un sogno per poi tirarsi indietro vigliaccamente al momento di dimostrare la sua buona fede.
    Non mi resta che metabolizzare la cosa e andare avanti, con tanta delusione e amarezza nel cuore. Vi ringrazio per tutte le risposte utilissime a farmi capire la realtà per quella che è, al di là della nebbia delle illusioni.

  • ads, 16 Marzo 2024 @ 13:45

    @linda..immagino tu sia single.
    ..va da se che allora si parte già in maniera squilibrata nel rapporto .
    i colpi di testa sono solo che fanno i calciatori

  • Lia, 16 Marzo 2024 @ 13:26

    Ciao @Linda, uno che è separato in casa non si impanica se la moglie lo chiama al telefono e non ti lascia scappare via così senza neanche ragionare di possibili tempistiche.
    Non solo non è separato in casa, ma ha pure paura che la moglie scopra, ergo loro sono una coppia che non vuole scoppiare…
    Se dovesse mai ripensarci, ben venga. Ma tu non cedere se non ritorna con qualcosa di concreto, altrimenti farai l’amante.
    A me puzza un bel pó sta situazione…

  • elleelle, 16 Marzo 2024 @ 13:01

    @Linda
    “Non mi spiego perché abbia voluto giocare con i miei sentimenti lasciandomi quel filo di speranza.”

    Perché gli fa comodo così.
    Il fatto di lasciarti appesa genera in te sofferenza e speranza. Più ci resti male perché la speranza non si realizza, più soffri e più potresti essere disponibile anche a fare l’amante se lui tornasse senza niente da offrire.
    Succede a tante di trovarsi invischiate in una situazione del genere, per questo se sei determinata a non cascarci è molto meglio.

  • Ariel, 16 Marzo 2024 @ 12:20

    @Linda Cara spero tanto che tu faccia il. Vero No contact senza ritorno!
    Capisco che sia veramente difficile acccettare che esistano soggetti che se ne strafregano degli altri
    Disposti per loro puro egoismo a usarti come una cosa a sfruttare la manipolazione negativa che. Se ti documenti è fatta esattamente da metodi sempre uguali
    Chi ci casca sicuro può scoprire con psicoterapia il perché ci si metta a credere a gentaglia che però si presenta al solito benissimo

    Statistica di riferimento su anaIsi di queste esperienze ci dice chiaramente che ci si rende sottomesse proprio perché alla origine dentro se stesse esiste uno schema comportamentale dipendente affettivo

    Per questo che si fatica così tanto a staccarsi
    Il fatto poi del farsi milioni di domande sul come sia possibile che lui dica o faccia cose pur sapendo bene che gli si era detto questo o quello

    A LORO FREGA GNIENTE!!
    Lo fanno APPOSTA di far credere che si sia noi le visionarie
    Noi quelle che avrebbe capito sbagliato
    Noi quelke che meriteremmo di stare a cuccia brave ad aspettare di venir usate e scopate solo quando SUA MAESTÀ HOMO sapiens( ironico) CIAVREBBE IL TEMPO LIBERO DI MANDARE E CONTROLLARE LA MOGLIE E TUTTO SUO ENTOURAGE

    E gentaglia e ciò che ti scrivo è dimostrato da testimonianze stesse qui numerosissimi casi in cui nessuna Donna in nessun ruolo riuscita ancora a staccarsi

    Molti fattori socioculturali ambientali REMANO CONTRO ALLA VERA CONQUISTA DELLA PROPRIA LIBERTÀ VERA

    No quella del MI ADATTO
    O DEL MI ADATTO MA UN POCHINO MENO come scritto caso di @Cossora che misura la sua dipendenza non si stacca da relazione abusante ma la vive ,scrive lei con distacco???

    No esiste il NI
    e cioè continuo dopo anni e anni a fare la serva di cialtrone patentati che FANNO IL TEATRINO IN SOCIETÀ PRENDENDO PER IL CULO TUTTE LE PERSONE CON LE QUALI HANNO A CHE FARE
    Pardon,

    purtroppo carissima se ti curi in terapia ce la farai a superare tutto e a non ripetere mai più il bisogno di mettersi con gente che si comporta così malamente facendo danni a tutti.

    No facile in questo parterre Italia capire e comprendere ciò che scrivo ,lo so ma resta importante farlo lo stesso

    Prima o poi APRIRETE GLI OCCHI E IMPARERETE A STUDIARE
    A CURARSI
    A SMETTERE DI FARE GLI ZERBINI ALTRUI
    A RINSCERE VERAMENTE SENZA BISOGNO DI RACCONTARSI LE FAVOLETTE DEI DOLCI MIELOSI DI FAVOLA DI HANSEL ET GRETEL.

    Carissima Linda
    Curati cara e stacca tutto con questo soggetto tossico!
    No bene per te
    No bene per nessuno!

  • Linda, 16 Marzo 2024 @ 09:01

    @Beatrice
    Ho intenzione di restare salda nelle mie convinzioni, non accetterò di fare l’amante, so bene che è come entrare in un labirinto senza uscita. E nemmeno lo cercherò, cascasse il mondo. Vorrei solo non sentirmi “appesa” a quel filo di speranza.

    @Outlier
    Quando gli ho detto che l’avrei bloccato ero convinta. Tuttavia, quel suo accennare ad un possibile futuro diverso, mi ha fatto vacillare, ho fatto l’errore di crederci; sì, una parte di me ha voluto crederci.
    In ogni caso, la mia sensazione è che non si farà più vivo. Sa perfettamente quale sia la mia posizione, ho rifiutato con forza di continuare ad essere un’amante. Non mi spiego perché abbia voluto giocare con i miei sentimenti lasciandomi quel filo di speranza.

  • Outlier, 15 Marzo 2024 @ 20:47

    @Linda nel dirgli che lo bloccheri c’era la speranza che dentro di te cambiasse qualcosa da parte sua, solo che il bloccarlo non era una cosa che volevi davvero fino in fondo. Purtroppo sono dinamiche che si innescano ma ancora, secondo me, non sei abbastanza convinta e forte di chiedere quello che vuoi davvero. Ma lo siamo tutte in una certa fase eh. Poi ci si sveglia o di schianto o con calma, ma ci si arriva.

  • Beatrice, 15 Marzo 2024 @ 20:34

    Linda,

    Se non lo blocchi rischi di scrivergli tu per prima.
    O se ti scrive lui di ricaderci.

    Non hai dato molti dettagli, non ci sono figli, ed è già qualcosa. I figli frenano molto.
    Ma è sposato e difficilmente dopo solo un mese di frequentazione con te può pensare a mollare tutto.
    Poi dipende quanto sta male in casa…
    Ma sono poco fiduciosa.
    Mi viene da pensare che vi risentirete a breve e tu farai l’amante.
    Spero rimarrai salda sulla tua scelta perché non ti auguro di fare l’amante.
    È un percorso tortuoso e doloroso.

  • elleelle, 15 Marzo 2024 @ 20:25

    @Linda
    Se bloccarlo ti aiuta, puoi farlo comunque adesso. Non gli devi spiegazioni, tanto se ti vuole trovare sa come fare.
    In fondo lo avevi avvertito che lo avresti bloccato, se lo blocchi sa già il motivo.

  • Linda, 15 Marzo 2024 @ 20:19

    @Cri28
    Cosa posso dirti… Hai ragione, completamente. Non ho riflettuto su quello che stavo facendo, mi sono lasciata prendere dall’euforia dopo tanto tempo di singletudine (voluta) in seguito alla fine di una relazione importante. Ingenuamente ho creduto di avere il controllo della situazione, sua moglie all’inizio era una figura evanescente sullo sfondo. Ho preso coscienza di quello in cui mi stavo infilando la prima volta che sono stata trattata a tutti gli effetti come un’amante e il senso di umiliazione mi ha spinto a chiudere subito e resistere ai tentativi di riportarmi indietro. Purtroppo non ho il pulsante on/off per spegnere ciò che ho provato.

    @alessandro Pellizzari
    Immagino per tenersi una porta aperta per il futuro, anche se non dovesse varcarla mai. Forse per il suo ego, non so. Ammetto che la lucidità in quel momento mi è mancata.

  • alessandro pellizzari, 15 Marzo 2024 @ 19:42

    Uno che ti dice non bloccarmi non ti scriverò perché dovrebbe essere preoccupato del blocco se non ti scriverà? Cialtrone

  • Cri28, 15 Marzo 2024 @ 13:18

    Linda, il fatto è che, se la tua regola è che l’amante non la fai, non devi farlo, neppure per un giorno. Se tu non rispetti le regole che ti sei data, gli altri non rispetteranno te.
    Se si desidera un rapporto tra persone libere, non si deve uscire con persone sposate, mai, qualunque cosa raccontino. Le persone possono anche avere un matrimonio decotto, ma se non lo hanno interrotto, è perché quel matrimonio decotto a loro offre qualcosa che non vogliono perdere facilmente.
    Vai avanti per la tua strada.

  • Linda, 15 Marzo 2024 @ 10:59

    @elleelle
    Quello che mi infastidisce è che ho fatto un errore da pollo. Al momento dei saluti gli ho detto “non prenderla male, io adesso ti bloccherò, mi serve per mettere un punto a questa storia e andare avanti”. Non l’ho detto per secondi fini o per scatenare reazioni, ma semplicemente perché ho visto anche in altre occasioni che mi aiuta a chiudere e superare meglio.
    Lui mi ha chiesto di non farlo, dicendo “non sono uno stalker. Eviterò di scriverti. Tra un po’ potremmo essere sullo stesso piano (cioè liberi entrambi). Lascia aperto un canale di comunicazione, ci penso”.
    Ho accettato. Ho fatto il suo gioco, quindi ora mi ritrovo psicologicamente “appesa”.

  • elleelle, 15 Marzo 2024 @ 08:55

    @Linda
    “da uno che mi dice che non ama più la moglie da tempo e non sta bene dove sta mi aspetto che possa anche decidere di rischiare e dare una possibilità ad una relazione che ha tutte le carte in regola per poter funzionare. O almeno così credevo.”

    Credevi giusto.
    Purtroppo può essere che ti abbia raccontato delle gran balle e che in realtà in casa vada tutto bene o che comunque ci sia una situazione non deteriorata come la descrive lui. Non sarebbe il primo che lo fa.
    Secondo me se dopo solo un mese avevi già dei dubbi, hai fatto bene a metterlo alla porta e lì dovrebbe restare. Fatti la tua vita, conosci altre persone.

  • Linda, 14 Marzo 2024 @ 15:43

    @Beatrice
    Mi rendo perfettamente conto che in un mese non si conosce bene una persona. Però sono anche dell’idea che in questo tipo di storie non ci si conosce in modo approfondito nemmeno dopo anni, perché non si vive mai la quotidianità ma solo i momenti rubati. È comunque una conoscenza parziale, pertanto richiede un atto di fede. Non gliel’avrei mai chiesto (o meglio, proposto!) se dalla sua bocca non fossero uscite certe frasi. Se ci sono dei sentimenti, se sono “la donna che ha sempre cercato” per tantissimi aspetti, mentre a casa ha una persona che da anni è solo una coinquilina con cui non ha più nulla da spartire, se non ci sono figli, né mutui, e la condizione economica è tale da permettere un divorzio senza rovinarsi, non vedo perché non tentare. Se accettassi di fare l’amante per X tempo la relazione si rovinerebbe a furia di mandare giù rospi e sarebbe sbilanciata e tossica, quindi tanto vale lasciar perdere, se non riesce a fare questo atto di fede (conosco chi l’ha fatto, comunque). Poi, per carità, magari quelle sui suoi sentimenti erano tutte fandonie e mi sto rompendo la testa per niente.

  • elleelle, 14 Marzo 2024 @ 12:21

    @Beatrice
    Ho letto male il tuo messaggio, mi sono resa conto dopo aver scritto il mio

  • Beatrice, 14 Marzo 2024 @ 11:53

    Linda,

    è sparito per una settimana, è poco, è ancora in tempo per tornare.
    A meno che tu non ne abbia trovato uno particolarmente solido e maturo che sparirà per sempre sapendo già di non poterti dare ciò che chiedi, cioè l’assenza di sofferenza. Rispettandoti.
    Dico rispettandoti perchè queste storie passano per la sofferenza anche quando portano al lieto fine (ma le storie su questo blog non sono rassicuranti in questo senso).
    Infatti in ogni caso non potrà darti subito ciò che chiedi, passerai per altri episodi simili e peggiori, e manderai giù tanti rospi nel mentre.
    Questo il mio pensiero.

  • Mimi, 14 Marzo 2024 @ 11:27

    @Linda se avessi(mo) avuto una millesima parte della tua lucidità e fermezza ci saremmo risparmiate calvari notevoli.
    Un mese, se davvero la situazione a casa fosse quella che millanta, non sarebbe sufficiente ad andare a firmare da un avvocato (anche se, in un mondo utopico, avrebbe già dovuto farlo prima di iniziare con te) ma sarebbe sufficiente a vivervi senza farsela nei pantaloni ogni volta che gli squilla il telefono.
    Sono tutti ragionamenti giusti quelli che fai, se inizia così è perchè sono “praticamente separati in casa” (probabile cit. sua) peccato che la moglie non lo sappia.
    Lascia perdere, è l’inizio di tutte le nostre storie qui. Se non vuoi far l’amante allora lui lo devi lasciar perdere perchè non ti aspetta niente di diverso da uno che è ancora così tanto nel suo matrimonio.
    Non voltarti mai indietro.

  • alessandro pellizzari, 14 Marzo 2024 @ 11:03

    Occhio se torna con tante parole e zero fatti prima di riconcederti, fanno tutti così. Fatti: fuori di casa stabilmente e separazione con atti legali avviati da vedere

  • Linda, 14 Marzo 2024 @ 09:14

    Quando abbiamo iniziato a frequentarci, ho messo subito in chiaro che non avrei accettato nulla che potesse farmi soffrire. Che si gestisse pure come riteneva opportuno, purché non mi mancasse mai di rispetto. Per un mese le cose sono andate decisamente bene e avrei proseguito la relazione per far sì che ciò che stava nascendo si consolidasse, se non fosse accaduto quell’episodio. Mi ha chiesto perdono, implorandomi per avere una seconda possibilità (uguale alla prima). Ho valutato l’ipotesi di concederla, ma penso che avrei aperto la porta ad altri comportamenti simili o peggiori. Sono dell’idea che ciò che tolleri incoraggi. Di qui la decisione di chiudere, lasciando la porta socchiusa solo se volesse tornare con intenzioni serie. So bene che un mese è poco, ma da uno che mi dice che non ama più la moglie da tempo e non sta bene dove sta mi aspetto che possa anche decidere di rischiare e dare una possibilità ad una relazione che ha tutte le carte in regola per poter funzionare. O almeno così credevo. Forse ci credevo solo io, dal momento che è sparito.

  • Beatrice, 14 Marzo 2024 @ 08:59

    Elleelle,

    non vorrei essere stata fraintesa.
    Non ho detto che non abbia fatto bene, anzi. Ha capito che non vuole fare l’amante, ben per lei.

    Ho solo precisato che dopo un mese come fa una persona a decidere di chiudere un matrimonio, sull’onda dell’entusiasmo, senza conoscere davvero la persona che ha iniziato a frequentare, perchè dopo un mese non conosci una persona.
    Lei ora spera che lui si faccia vivo, per dirle cosa? Ci ho pensato: “certo divorzio oggi” ?
    E’ più facile che lui le chieda di provare a frequentarsi per capire se possono funzionare insieme e poi eventualmente dopo del tempo divorziare se le cose vanno bene.
    Ma tanto sappiamo come finiscono per la maggior parte delle volte queste cose, infatti le ho consigliato di scappare lontano.

  • elleelle, 14 Marzo 2024 @ 06:58

    @Linda
    Sono in totale disaccordo con Beatrice.
    Secondo me hai fatto non bene, benissimo!
    Hai chiarito subito quello che vuoi e quello che non sei disposta ad accettare. Hai messo il punto prima di essere coinvolta – e magari anche manipolata – più a lungo.
    E hai ragione, se va così male in casa da cercare un’amante, può separarsi.
    Altrimenti continuerà la sua pesca a strascico finché non trova quella disposta a non mettere condizioni.
    Io le condizioni avevo cominciato a metterle dopo pochi mesi ed è finita male.
    Il mio consiglio? Se ti dovesse contattare di nuovo per proporti le stesse cose, salutalo e bloccalo. Riprendere i contatti con il mio ex senza cambiamenti da parte sua (ed eravamo in lock down, puoi immaginare…) è stato l’errore più grosso che ho fatto.

  • Dispersa, 14 Marzo 2024 @ 06:45

    @Linda anche per me un mese è troppo poco tempo, nemmeno il tempo di capire se ne valeva la pena… Ma almeno ti sei sganciata subito da una situazione che non ti piaceva, brava hai seguito il tuo istinto e ti sei messa subito al primo posto!

  • Martina, 13 Marzo 2024 @ 22:36

    @Linda,
    Ci sei dentro da 1 solo mese, scappa!
    Non infilarti in una storia che lascia solo morti e feriti!

  • Beatrice, 13 Marzo 2024 @ 21:57

    Linda,

    Se ho capito bene gli hai chiesto di prendere una decisione dopo un solo mese, ma è un tempo troppo breve per chiudere un matrimonio, sarebbe una scelta affrettata, una decisione presa sull’onda dell’entusiasmo, io anche se lo facesse poi lo considererei un uomo inaffidabile.

    Ma era solo una considerazione, non ti sto dicendo di dargli più tempo, anzi, voglio dirti di evitare di entrare in questo faticoso e deprimente mondo delle amanti finché sei in tempo.
    Penso si farà risentire, ma tu scappa lontano, lontanissimo.

  • alessandro pellizzari, 13 Marzo 2024 @ 20:57

    Linda benvenuta, Io ti auguro invece che non si faccia vivo perché uno che se la fa così sotto solo per una telefonata della moglie ti tratterà sempre da mante e sempre peggio, visot che ha ceduto persino ai primi tempi di frequentazione, che sono quelli entusiastici. Quindi hai assistito a un trailer della sua vera vita e della possibile e triste tua. Uno che poi ti dice ci penso è cialtronissimo. Speriamo non ti ricotatti e se lo farà arriverà a mani vuote o con false promesse

  • Linda, 13 Marzo 2024 @ 14:17

    Ho frequentato per un mese un uomo sposato. Come al solito inizia tutto per gioco, poi le cose sfuggono di mano. Ci vedevamo anche quattro volte a settimana, per diverse ore. Tutto bellissimo, intesa perfetta, tanta voglia di stare insieme, anche solo per parlare. Alla prima volta che mi ha mancato di rispetto impanicandosi perché la moglie lo voleva a casa mentre era con me sul punto di uscire a cena, mi sono fatta riaccompagnare a casa e gli ho detto che non potevamo andare avanti in quel modo. Io l’amante non la faccio. Nelle settimane successive, alle sue richieste di riprendere a vedermi e sentirmi come prima (vale a dire come amante, “dammi tempo”), ho risposto che la mia porta era aperta solo se era intenzionato a provarci e crederci davvero, da uomo libero. Che non desideravo sentirlo per essere solo un passatempo. Mi ha risposto “ci penso”. Da una settimana i contatti si sono interrotti. Non si è fatto più vivo.
    So che ho fatto bene, era l’unico modo per salvaguardare la mia dignità. Avrei bisogno di un piccolo incoraggiamento, perché mi manca molto e una parte di me vorrebbe che si facesse vivo, anche se so perfettamente che lo farebbe solo per un bisogno suo. L’altra parte di me invece fantastica sul fatto che questo silenzio voglia dire altro, che sta prendendo decisioni, ma la ragione mi dice che ha semplicemente rinunciato.
    Pareri?

  • Molly, 20 Febbraio 2023 @ 20:18

    Gli interessava solo portarmi a letto e farsi vedere con me.

    Urca! Per tre anni è stato tutto quello che ha voluto? Purtroppo anche tu, pur essendo amante hai provato cosa significa venire traditi.

    E fa bene ad aver deciso che non vuoi mai più ricoprire quel ruolo. Cerca di recuperare la vita sociale che ti sei persqa quando stavi ad aspettare un suo messaggio o ad incontrarlo.

    Sei stata molto brava a fare il tuo CDS disintossicante: meglio di una bella tisana! Lavalo via dai tuoi pensieri e guarda avanti. Sei molto giovane, frequenta i tuoi coetanei, lascia perdere quelli più vecchi di 20 anni e goditi la vita, ma soprattutto che sia libero il prossimo uomo che frequenterai.

  • Dispersa, 20 Febbraio 2023 @ 16:41

    Infatti @Ilaria… Non si può sentire.
    Se fosse che lei vive il tutto con distacco dal risultato, sarebbe un conto, ma dato che in lei percepisco ‘speranza’… Il mio unico consiglio è ‘V guarda e vola lontano’!!

  • Ariel, 20 Febbraio 2023 @ 15:58

    Esatto @V ciò che conta sono i fatti
    E lui faceva come se fosse libero mentre non lo è affatto e non fatto altro che approfittare di te indegnamente

    Non do invece da mio pensiero personale nessun rilievo a differenza di età che ribadisco comprendo che in Italia ancora oggigiorno si fanno i pregiudizi le previsioni sui perché è per come è sul cosa mai accadrebbe nel futuro
    Perdendondo cosi di vista che resta perfettamente INUTILE FARSI I FILMS PREGIUDIZI PURI sul futuro

    Esistono persone che istintivamente e per loro storia personale si legano affettivamente con persone con anche grande differenza di età
    E allora??? Dove sarebbe il porsi il problemino in anticipo??
    Il che dimostra che ci si fanno le esse mentali pieni di veri condizionamenti sociali e della maturità tra i sessi e i concetti di cosa siano i legami affettivi che ciascuno pure ovviamente al contrario e cioè donne che si legano IN VERO AMORE CORRISPOSTO PURE CON uomini molto più giovani????

    E allora???

    Sicuramente @CaroAlessandro da ottimo giornalista e osservatore attento su temi di relazione esprime il dato statistico dove non stento affatto a credere che purtroppo in Italia ancora esistano pregiudizi del genere come se Amore reciproco nei fatti sia qualcosa che si progetta a tavolino da parte dei Maschilisti ? Forse questo potrebbe sicuro essere un vero motivo!!!

    Ma vi ricordò che ad esempio nel sud Italy esistevano ed esistano molte coppie con molta differenza di età dove la Donna è più grande di molti anni

    Insomma non è utile ,ma peggio il mantenersi su prejudices che non corrispondono alla unicità di ciascuna persona che non viene attratta da gente coetanea o di poca difference di età.

    Importante questa considerazione perché appunto anche questo pregiudizio Sociale rema contro qualsiasi funzionare del legame affettivo dove se non funziona NON È AFFATTO LA VERA MOTIVAZIONE LA ETÀ ma IL PEGGIO DEL PEGGIO

    IL PREGIUDIZIO MASCHILISTA!!!!!

    Donne no limits di età
    Il mio compagno ha 10 anni meno di me
    Eppure Finora funzioniamo alla grandissima eppure siamo avanti nella età
    Ma quanti ne conosco qui dove abito non siamo affatto casi isolati

    Infatti qui non esiste la differenza pure del relazionare comme amici di età
    Anche i giovanissimi attaccano discours anche con non importa chi è quale età si abbia!!!!

    Infatti è da tessuto sociale e usi e costumi che si superano i tabù e i pregiudizi!

    Quindi @V meglio lasciar andare in vero no contact quest uomo non perché sia più vecchio di te ma perché semplicemente CIALTRONZO E PUNTO!!!

    Abbi cura di te e chiedi aiuto a esperto per farti supportare nel percorso di distacco concreto e interiore!
    C’è la farai cara @V a renderti libera e serena in nuova vita che meriti Amore stabile esclusivo e rispettoso!!

  • ilaria, 20 Febbraio 2023 @ 15:22

    @dispersa ma soprattuto, tra dieci anni lei 42 lui 64.
    Dai, no.

  • ilaria, 20 Febbraio 2023 @ 15:18

    @V che cosa c’è da interpetare “con me è felice e sereno, a casa sua invece sta bene”?
    Lo si legge in ogni post.. se ci pensassi bene, sono certa ammetteresti che non interpreti la stessa situazione se vissuta da altrui.

  • alessandro pellizzari, 20 Febbraio 2023 @ 15:12

    ho fatto un cds come Alessandro comanda… mi piace tantissimo! L’amicizia fra uomo e donna ex non esiste

  • V, 20 Febbraio 2023 @ 14:38

    No, non sarò più un’amante. Lo sono stata troppo a lungo e senza saperlo visto che lui si comportava da uomo libero anche se in realtà alle mie spalle trattava per un ritorno dalla ex. I primi due mesi di cds sono stati duri, non riuscivo a pensare che al suo tradimento, alla sua sparizione e alla ritrovata fiamma. Come se io non fossi mai esistita. Tante volte in passato si è fatto lasciare ed è puntualmente ritornato chiedendo un’amicizia che poi nei fatti non lo era mai: era il primo ad allungare le mani e a fare proposte indecenti. Stavolta ho fatto un cds come Alessandro comanda e dopo tre mesi ciò che lui fa o non fa mi influenza meno. Non piango più, non lo penso più continuamente, però quel maledetto bene misto a odio che gli voglio, non se n’è ancora andato, infatti una parte di me si chiede ancora se lui cambierà mai idea…ma anche in quel caso non sarebbe una vittoria: sarei una riserva, la ruota di scorta, come sono sempre stata per lui. Le cicatrici per tutti i suoi cattivi comportamenti non sono ancora guarite però posso dire a gran voce che sto meglio senza di lui. Niente più attese e bidoni, niente più finti problemi messi in campo giusto per non fare sul serio, niente più secondo, terzo, quarto o quinto posto. Vengo prima io adesso e dopo tre anni è quasi strano. Forse ciò che mi ferisce davvero è non essere stata scelta dalla persona che volevo io..e che ancora dice cavolate come “domani chissà, forse staremo insieme!”. Bugiardo impenitente. Gli interessava solo portarmi a letto e farsi vedere con me. Gli piaceva quando gli altri uomini mi guardavano e poi si rendevano conto che io stavo con lui..gli piaceva l’idea che provassero invidia.

  • Stefano, 19 Febbraio 2023 @ 23:25

    @V
    A parte quello che vuole lui, tu cosa vorresti? Hai impiegato tanto tempo ad uscire da quella situazione, sei sicura di volerci rientrare? Io sono ancora nella fase di uscita e quello che vorrei è chiudere gli occhi e risvegliarmi avendo dimenticato tutto e sentirmi finalmente libero. Faccio fatica ma ci sto provando. Tu che ne sei già fuori, restaci. Altrimenti ricominci da capo e tutto il tempo e le energie investite sarebbero buttate vie. Non è importante se sia o meno felice. Conta se vuole stare con te o no.
    Vuole stare con la moglie per i figli? Separazione in casa vera. Se non fa così non lo fa solo per i figli. Alla moglie non va bene? Vuol dire che la sua gestione è timida e non chiara. Se si parla, si chiarisce, si dice che si devono tutelare i figli ma non si vuole fingere, una soluzione si trova se si è adulti. La cosa giusta è vivere, liberi di coltivare i propri sentimenti. Basta con le castrazioni. E basta con il concetto del possesso e del controllo, delle convivenze forzate.
    Se ci amano troveranno il modo di non perderci. Se non ci amano, non ci meritano. E te lo dice un uomo con famiglia che era pronto a fare la road map per stare con la mia amante donna. Che, come il tuo, ha deciso alla fine di stare con il compagno e non provare nessuna road map. La mancanza di rispetto nei nostri confronti che mettono in campo fatta di illusioni, comportamenti incoerenti, azioni di cattivo gusto spiega il sentimento vero e dovrebbe essere quello che ci azzera il nostro entusiasmo. Pensaci. Con me sta funzionando

  • Dispersa, 19 Febbraio 2023 @ 21:06

    @V lui ha scelto!!
    Ma veramente a 32 anni vuoi fare l’amante con il rischio di ritrovarti magari tra 10 anni con un pugno di mosche in mano?? È vero che non siamo tutti uguali, ma è anche vero che non consiglierei mai ad una donna giovane come te (LIBERA) di fare una vita così!!
    Ps. Ti direi di fare l’amante solo nel caso tu riesca, nel frattempo, a frequentare anche altri uomini.

  • ads, 19 Febbraio 2023 @ 20:38

    allora @cara V, come ti dicono le utent, se è il legame è finito non si se resuscita,
    due persone lo sanno se si amano in casa, poi certo ci sono i figli che fanno da cuscinetto, se no sarebbe una tragedia,
    mia moglie è di la,i bambini idem..sono felice no.sono sereno..ma questa espressione l’associo alla terza eta’.
    sono tranquillo quello si indubbiamente.
    ma ti assicuro che alle persone come me manca sempre qualcosa.
    v..32 anni!…sei una ragazza!..ma cosa ci trovi in uno di 54 anni!non vi capiro’ mai

  • Nonricordoilnick, 19 Febbraio 2023 @ 18:48

    @V, certo che non sono una coppia felice, ma lui ha valutato e ha scelto cosa lo faceva stare meglio. Nella sua testa non avere la famiglia unita lo rende piu’ infelice che stare con te alla luce del sole. Certo, l’ideale che lo avrebbe fatto stare meglio in assoluto era la situazione moglie e amante, ma dovendo scegliere ha scelto quello che ha ritenuto il meglio per se. (Lascerei perdere le romanticherie o il termine “ha scelto di essere infelice”).
    Quindi ora scegli anche tu cosa e’ meglio per te”infelice con lui senza limiti di tempo” o “infelice senza di lui fino a che ti passa”

  • V, 19 Febbraio 2023 @ 15:46

    @dispersa @alessandro perciò secondo voi farei meglio a dimenticarmi di lui e metterci una pietra sopra?

  • alessandro pellizzari, 19 Febbraio 2023 @ 13:15

    Nel mondo dei maschi se hai l’amante giovane sei un figo, se ci vuoi fare coppia ufficiale sei uno sfigato destinato a essere tradito, mollato o tutti e due. Perché quando tu sarai davvero vecchio lei sarà ancora troppo giovane

  • Dispersa, 19 Febbraio 2023 @ 10:28

    @V tu sei l’amante che fa ‘figo’ perché più giovane, ma che nella sua mente logica (vedi che è tornato con l’ex moglie) rischia, proprio perché troppo giovane, di guardarsi attorno in un futuro.
    Vuoi che rimanga solo?? Ma anche no poverino!!

  • alessandro pellizzari, 19 Febbraio 2023 @ 09:40

    Beh un grande classico: l’auto familiare è necessaria, tu sei la moto. Alla moto si può rinunciare ma la usi finché va

  • V, 19 Febbraio 2023 @ 08:51

    @ilaria lui ha 54 anni, io 32 e anche se lei lo ha lasciato qualche anno fa, lui vuole stare con lei perché rispetto a me è sua coetanea ed è la madre dei suoi figli. Gli ho chiesto se ora che ha fatto la sua scelta è felice e lui mi ha detto che quando è con me è felice e sereno, a casa sua invece sta bene. Non so come interpretarlo..a volte vorrei aiutarlo ma poi mi ricordo che mi ha tradita e ha scelto di stare con lei e il pensiero mi passa.

  • ilaria, 17 Febbraio 2023 @ 14:01

    @V felici.. intendi innamorati? Noi coppie tradite, soprattutto se tradite e non scoperte/dichiarate.. non siamo mai felici. E’ già difficile resuscitare dopo la morte dichiarata, figurati quando non lo è.
    Tu chiami felicità la stabilità.
    E’ pazzesco come un’amante invidi la stabilità e una moglie traita/annoiata invidi la felicità.
    Si desidera ciò che non si ha.

  • V, 17 Febbraio 2023 @ 11:43

    E pensi che lo saranno mai? Forse col tempo..?

  • alessandro pellizzari, 16 Febbraio 2023 @ 23:50

    Non sono una coppia felice infatti lui appena ha potuto ci ha riprovato con te. E ci proverà con altre

  • V, 16 Febbraio 2023 @ 22:31

    Dopo tre mesi di silenzio mi ha scritto per farmi gli auguri di compleanno. Ho fatto l’errore di scrivere “grazie” e lui l’ha preso come un invito a provarci. Pensava l’avessi dimenticato. Solita solfa: avrei voluto chiamarti ma è inutile riaprire vecchie ferite, non voglio rovinare questo giorno…non capisco perché mi hai levato la possibilità di rimanere amici, anche solo un abbraccio o un sorriso, sapere che ci sei per me significherebbe molto…
    Lo lasciai dopo aver scoperto che era andato fuori per un weekend con la ex moglie con cui da mesi cercava di ricucire a mia insaputa.
    Gli ho chiesto cosa avrebbe fatto se io non lo avessi scoperto e lui mi ha risposto “avrei continuato a tenere il piede in due scarpe, ma prima o poi avrei chiuso con te, non posso mantenere due storie parallele in eterno”. Wow.
    Dice che ora vive con la ex e i figli, ma ci viveva già quando stava con me, anche se dorme tutt’ora in un’altra stanza. Dice che hanno un bel rapporto basato sulla fiducia, lei è sempre con lui, gli chiede con chi parla se è al telefono se si allontana per parlare, che deve giustificare se esce. A me impediva di fare qualunque cosa, decideva tutto lui, faceva il forte. Come mai con lei ha questo rapporto di fiducia? A me sembra controllo e lui mi sembra un cagnolino.
    Gli ho chiesto se verrebbe a letto con me e lui ha detto subito di sì perché lui è libero di fare ciò che vuole. I conti non tornano. Sono confusa. Ovviamente non voglio rivederlo, sono stata un’amante per quasi tre anni senza saperlo e tanto basta. Alessandro, credi che tra loro ci sia di nuovo amore e fiducia? Credi che sarà una coppia felice? Lui ha detto di amare la sua famiglia ma ha tradito la sua ex prima e durante il matrimonio (solo scappatelle, dice lui, e due storie tra cui io). Chiedo perché non è stato facile sentirmi dire che mi ha sempre presa in giro e che mi ha tradita.

  • alessandro pellizzari, 31 Ottobre 2022 @ 23:40

    Nel caso sai dove trovarmi

  • Leila, 31 Ottobre 2022 @ 19:34

    Grazie di cuore per la risposta, Ale. Ti seguo sempre perché sei veramente di grande aiuto. Spero che qualcosa cambi, che lui si svegli o che io lo dimentichi.

  • alessandro pellizzari, 31 Ottobre 2022 @ 19:21

    Silenzio assoluto. Sono tutti tentativi di provocare una reazione a costo zero per lui, mica sta soffrendo come te, vuole il suo giocattolo. E che cosa è pronto a investire per riavere il suo grande amore alias giocattolo? Tre messaggini in croce sotto il minimo sindacale come il salutino o il come stai. In più è così cialtrone che parla di educazione: ne parli con sua moglie di queste cose. Non ha senso quello che fai? Evidentemente lui ha promesso e non mantiene da tempo. Non è quindi strano che la sua fatica massima sia un buongiorno e un buonasera. Se iniste bloccalo, così capisce. Fatti nuovi, non parole. Non cadere nel tranello

  • Leila, 31 Ottobre 2022 @ 19:06

    È da un mese e mezzo che ho cominciato il Cds e anche se lo avevo avvertito che non lo avrei più neanche salutato per quanto mi ha delusa, lui continua ancora a mandare il buongiorno e la buonanotte. Oggi mi ha chiesto come sto e di rispondergli perché è buona educazione e sa che io lo sono sempre stata, aggiungendo che non ha senso quello che sto facendo. Possibile che ancora non abbia capito che io alle sue condizioni non torno? Gli rispondo o continuo il silenzio?

  • elleelle, 13 Agosto 2022 @ 10:08

    @Noel
    Un applauso per te. È esattamente quello che penso io, espresso con una chiarezza che anche @ads può capire.

  • alessandro pellizzari, 13 Agosto 2022 @ 09:41

    Grazie questo blog funziona perché fatto anche da voi. Gli uomini pensano nella maggioranza che essere sinceri con una donna dicendole che vogliono solo una storia di sesso sin dall’inizio significhi Non assicurarsi quello che vogliono. Gli uomini pensano che alle donne bisogna vendere sogni

  • Noel, 13 Agosto 2022 @ 09:14

    Per chi dice che non c’è nulla di nuovo e di rilevante quando si racconta una relazione, dico che è ovvio, sembrano fatte con lo stampino! I soliti luoghi comuni sugli uomini che mentono… ehssì perché mentono tanto e spesso, quando non ce ne sarebbe nessuna necessità! Basterebbe essere trasparenti e dirlo che si vuole solo una storia leggera di divertimento, e che in famiglia tutto sommato si sta benino senza illudere e senza essere vigliacchi. Lei invece si vuole accasare? E tu devi avere le palle per dire “Mi piace tantissimo avere una storia con te ma non voglio altro” Lei non accetta e se ne va? E’ nel suo diritto e la lasci stare.
    Ci sono donne a cui va benissimo la storia senza impegno. Magari andrà bene anche a me, se non mi mente. Ma alcuni uomini preferiscono la donna innamorata, pertanto creano le condizioni.

    Ci sono uomini meravigliosi che sono mariti meravigliosi e padri meravigliosi. E ci sono mogli meravigliose.
    Ma questo blog parla dell'”altra”, “l’altra donna”, quella che viene vituperata da moglie, figli, parenti e amici tutti e viene pure buttata giù dalla torre da lui, “l’amore e donna della sua vita”!
    Con il codice del silenzio che ho fatto una volta e per tutte e che dura da anni io ho chiuso una porta che ha lasciato “di là” non solo lui ma tutto il suo mondo, compreso il lavoro, le sue amicizie e le “mie” amicizie che erano tutte dalla sua parte, perché se c’era una cosa che sapeva fare molto bene era affascinare tutti. Era un ipnotizzatore. Mi sono dovuta sentire di tutto, sia come amante prima sia come compagna doopo quando l’ho lasciato. Ma ho chiuso occhi e orecchie. Ho dovuto ricominciare daccapo con tutto: casa, lavoro, amicizie e modo di vedere le cose. Ripeto, la risalita è stata la cosa più difficile mai affrontata.
    Quindi sì, il codice del silenzio non è un gioco, è una cosa seria.
    Non penso al passato come: ah la vita grama! il mio amore perduto! ma nossignore, ma quando mai! Io la mia vita l’ho ripresa in mano e mi piace e lui per me è un estraneo, pace a lui. Ma certamente non ho dimenticato. E non posso dimenticare anche perché queste situazioni le ritrovo costantemente attorno a me: tra amiche e amici, colleghe e colleghi.
    Sento i colleghi parlare tra loro delle donne, delle storie, delle colleghe o di altre, e sono discorsi beceri e sessisti. E questi sono persone un po’ più serie, figuriamoci gli altri. In palestra sento gli ominidi parlare delle donne, ancora peggio.
    Persino alcuni intellettualoidi quando parlano delle donne regrediscono a neanderthaliani. Online ci sono blog tipo questo ma al contrario, dove si parla agli uomini e dove gli uomini raccontano e si lamentano che le donne sono complicate, vogliono essere intortate per darla e per quanto tempo se le devono lavorare a parole e cheppalle e quanto la fanno lunga con le chiacchiere e le pretese.

    Ripeto questo blog, questo luogo, è ORO perché crea spunti, confronti e indica una via.

  • Ariel, 12 Agosto 2022 @ 12:39

    Come sei sempre ACIDO ADS!
    Altro che raccontarsela!!!

    Si vede benissimo che Rodi dentro te stesso per la tua incapacità a CURARTI!!!!

    il villo e al mare pare non farti affatto bene
    Perché resti sempre un o ino pieno di bugie a Stecccaaaa verso
    Tua moglie
    Tuoi figli
    E tutto il tuo entourage che tu descrivi come tutti sfigati come te!!!!

    Quanto stai vecchio ADS ,
    Si può essere vecchi dentro ,di testa

    Continuare a attaccare le donne non ti servirà di certo per vivere al meglio te stesso e la tua vita di meRZA in mezzo
    Al tuo mare di Bugie!!!!??

  • ads, 12 Agosto 2022 @ 09:44

    @anto..sei nervosa cosa abbastanza normale nelle donne :d
    guarda che io ascolto tutto , osservo tutto…non fare anche tu l’altezzosa..mica è colpa mia,
    delle tua vita :d..come non lo è nemmeno dei vostri ed ex

  • elleelle, 12 Agosto 2022 @ 09:00

    @ads
    Vorrei vedere che una persona non fosse delusa dai continui tradimenti del proprio compagno, che si tiene pure tutte le prove in casa.
    È giustissima la delusione, perché se la ascolti ti fa muovere e non rimanere per sempre nello stesso pantano.
    Per il mio ex avevo tutta la stima di questo mondo. Me l’ha fatta perdere tutta nel giro di pochi minuti. Certo che mi ha deluso, ma me lo sono lasciata alle spalle e adesso viene citato solo quando si tratta di fare un esempio come questo.
    Da questa delusione ho imparato a non volerne altre di questo tipo e infatti ho agito nel modo che mi sembrava più opportuno quando sarebbe potuto capitare di nuovo.
    Non vivo né in un film né in un romanzo ma in una vita reale in cui nessuno mi sta prendendo in giro e non è poco, secondo me. Se chiedi a @noel, a Lia, a Nina ecc. ti diranno le stesse cose. Finalmente non c’è più una persona con intenzioni negative nella nostra vita e si sta bene così.
    Il tuo desiderio di sminuire qualsiasi discorso si possa fare non ti fa onore. È come se tu non volessi accettare che ci sono donne che tu percepisci come più forti di te.

  • Sylvia, 12 Agosto 2022 @ 07:11

    No @Leilei non ne faccio una questione morale! Ma se una relazione mi porta a essere una persona peggiore, che impara a mentire con nonchalance, che diventa indifferente alla sofferenza di chi si fida di me per esempio, per anni, uno si deve davvero chiedere se questa nuova versione di sé lo soddisfa.

  • Anto, 11 Agosto 2022 @ 23:19

    Lei lei, Ho forse detto che sono d’accordo? Ho espresso quello che purtroppo vedo. Non stai esprimendo un concetto che non condivido. Ma pensi davvero che molte donne la pensino cosi? Il forum sarebbe vuoto

  • Anto, 11 Agosto 2022 @ 23:17

    Ads.. credo tu abbia capito la meta’ di quello che ho scritto, altrimenti ti saresti risparmiato il tuo intervento poco utile. Sai cosa si intende per “iperbole”? Qua do si scrive un concetto? Ma va bene uguale:

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 21:56

    La domanda è sempre la stessa: sono felice così ?

  • Cri28, 11 Agosto 2022 @ 19:41

    Secondo me la generalizzazione in negativo crea la stessa confusione dell’idealizzazione. Ci sono uomini che mentono in una relazione, ma non in un’altra relazione. Altri uomini invece sono irrequieti sempre.
    Il fatto è che bisogna prendersi del tempo e guardare oggettivamente alla persona e alls relazione e chiedersi sempre se fanno per noi. Invece, a volte si trova qualcuno che non fa per noi e si cerca di metterlo nel nostro schema a forza.

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 17:50

    Quello che fa la differenza e la famosa road map di Ale. Se non c’è entro un termine congruo, possibilmente deciso insieme, bisogna cominciare a capire che il salto non lo faranno. Altri segnali sono gli impegni economici di un certo livello che prendono con la famiglia.

  • ads, 11 Agosto 2022 @ 17:36

    @anto…loro non sanno dove girarsi per risolvere certi problemi pratici, loro soffrono la vera solitudine e non coltivano come noi affetti e amicizie sinceri.. non sei in televisione..cerchiamo di essere un po piu realiste,
    @anto.. loro sono dipendenti dal sesso…a leggere i compagni e coniugi delle tue colleghe non sembrerebbe..leggi troppi romanzi.
    ..voi donne la maggior parte ve la raccontate

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 17:22

    “lui per primo che dovrebbe dire basta perché non si piace”, Sylvia non è così semplice. Nel tradimento i discorsi moralistici non hanno senso. Ci si racconta di tutto per giustificare quello che si sta facendo. Non è questo che bisogna fare per capire se ci sarà un futuro o no.
    Gli uomini che conosco che hanno lasciato moglie e figli per un’altra donna, hanno tutti sperimentato un periodo di amantato tenuto segreto. Hanno prima “provato” a sè stessi che fosse vero amore (generalmente ci hanno messo un annetto) e poi hanno sganciato la bomba.
    Quello che fa la differenza e la famosa road map di Ale. Se non c’è entro un termine congruo, possibilmente deciso insieme, bisogna cominciare a capire che il salto non lo faranno. Altri segnali sono gli impegni economici di un certo livello che prendono con la famiglia.
    Bisogna mettere insieme questi elementi nel modo più razionale possibile, per non impantanarsi nell’illusione.

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 17:13

    Anto “esistiamo solo se un maschio ci sceglie”??? ma quando mai! Dobbiamo esistere per quello che ci fa stare bene. Con l’amante o senza, con il marito o senza, e anche da sole. Io da quando ho iniziato a fare così sto benissimo. Un pò di sano egoismo alla mia età ci vuole, non piango più per nessuno. Figuriamoci se piango per l’amante o il marito!

  • sylvia, 11 Agosto 2022 @ 16:39

    @ Anto sarà sembrato il nonno! De gustibus…

  • Anto, 11 Agosto 2022 @ 15:47

    Cara @noel, oggi in spiaggia avevo di fronte un sessantenne con terza moglie trentenne e un neonato in braccio. In forma ma anziano. Certamente benestante e certamente con moglie rottamata dopo la menopausa e altri figli over 30.
    Purtroppo, nonostante le mille qualita’ delle donne.., queste sono associate alla bellezza e sensualita’ che sono effimere e l’uomo al potere che con l’eta’ incrementa.
    Abbiamo meno potere contrattuale, nonostante siamo noi a dare la vita e ad applicare cura vera a compagni, figli, genitori.
    Ma questi uomini non avrebbero tutto sto potere se non fossimo noi, in competizione l’una con l’altra a darglielo, loro sono dipendenti dal sesso, non noi.. loro non sanno dove girarsi per risolvere certi problemi pratici, loro soffrono la vera solitudine e non coltivano come noi affetti e amicizie sinceri..
    Ma noi la nostra forza non la vediamo. esistiamo solo se un maschio ci sceglie.

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 15:33

    MipMip standing ovation ai tuoi controcoglioni, e scusate il francesismo.
    Sai quello che vuoi, hai provato a prendertelo, lui non è pronto: tanti saluti e grazie non abbiamo vent’anni per aspettare di crescere. Prendi un metro da sarta in mano e guarda a che punto sei dei 100cm…anni. Ecco, basta perdere tempo con gli indecisi!

  • Lia, 11 Agosto 2022 @ 12:41

    @MipMip, coraggio! E’ appena successo, fra poco arriverà la mancanza e la tentazione di ricontattarlo unita alla speranza che lo faccia lui. Ti chiedo solo uno sforzo! Piuttosto che scrivere o rispondere, scrivi qui o direttamente ad Alessandro! In bocca al lupo!

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 11:52

    Inizia a socializzare, il resto verrà col tempo

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 11:50

    Grazie Mip mip e benvenuta! Ricorda che se non ce la fai da sola puoi contattarmi ad anpellizzari@icloud.com. Il percorso del tuo amato è identico a migliaia di altri. Se ti ama il silenzio lo smuoverà, ma deve tornare fuori di casa e con gli atti in mano. Attenta ai ritorni piagnucolosi e della seria sto troppo male (lui…) senza di te: sono ritorni che non valgono nulla

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 11:45

    Non solo chi mente alla moglie continua a mentire, spesso è anche capace di tastare il terreno per sapere fin dove ti può spingere, cosa che hanno fatto il mio ex, il tuo e moltissimi altri di cui abbiamo letto qui.

  • Sylvia, 11 Agosto 2022 @ 10:43

    Chapeau, @Noel “Quello che allora non avevo capito era che un uomo che mente alla moglie mente/mentirà sempre. Perché è lui per primo che dovrebbe dire basta perché non si piace quando lo fa. E se vediamo che non smette velocemente per tirarsi fuori da quella situazione e tornare pulito allora dovremmo iniziare a guardarlo con occhi diversi e chiederci se vogliamo veramente quest’uomo e chi lui sia veramente.
    Ovviamente sono tutte considerazioni del poi…”

  • ADS, 11 Agosto 2022 @ 10:19

    le parole di @noel , sono le parole di una donna delusa, una disamina razionale, un resoconto di quanto succede dopo una delusione, si sviscera tutto,..direi nulla di cosi’ rilevante,
    i soliti luoghi comuni sugli uomini che mentono, @noel, devi sapere che la maggiorn parte delle utenti dopo l’amantato andato male, tornato nel proprio matrimonio ovviamente come nulla fosse, chi per un motivo, o chi per un altro,
    sarei prudente con le etichette e con i giudizi di categoria,
    nulla di personale,ma le tue parole non sono tanto dissimili da quelle di alcune che scrivono qui,e qualcuna dopo anni, sta ancora a rimuginare.
    @noel il tuo amante è diventato compagno, quello che molte qui si sarebbero auspicate,..poi è finita come la maggior parte delle storie, perchè le cose si esauriscono, poi laddove non ci sono figli è tutto piu’ facile.
    buon proseguimento @noel,

  • Titti, 11 Agosto 2022 @ 09:28

    @noel ciao, benvenuta. Che testimonianza di impatto hai portato. Grazie anche da parte mia. Io avrei potuto sicuramente salvarmi, sì. Ma il bisogno di credere che fosse l’amore della mia vita mi ha fregato. Dopo avermelo fatto credere, è stato facile farmi accettare ( quasi) tutto, perché trovato il vero amore non puoi fartelo sfuggire, giusto?

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 23:39

    @Noel
    Io sarei dovuta scappare il secondo giorno. Pensa, era già tutto chiaro dal secondo giorno e io lo sapevo, tanto che gli avevo detto di scebdere dalla mia macchina e tornare a casa.
    In realtà io il terzo giorno sono andata via, abitavo molto lontano ma lui aveva già cominciato a tessere la tela molto tempo prima e io ci sono caduta dentro.
    Non sai quante volte mi sono data della deficiente per non aver insistito che tornasse a casa. Solo che io c’ero già dentro e mai avrei immaginato quello che so adesso, dopo due anni di terapia, dopo essermi informata, aver passato ore e ore a leggere.
    Non solo chi mente alla moglie continua a mentire, spesso è anche capace di tastare il terreno per sapere fin dove ti può spingere, cosa che hanno fatto il mio ex, il tuo e moltissimi altri di cui abbiamo letto qui.
    Mi sarei potuta salvare eccome ma davanti a una personalità disturbata non avevo le conoscenze necessarie per capire. Ho smesso di darmi la colpa piuttosto in fretta ma comunque non posso cancellare quello che è successo.
    Io so che sono stata usata e non voglio mai più una situazione del genere, piuttosto senza per il resto della mia vita.

  • Ariel, 10 Agosto 2022 @ 22:53

    @Noel
    Come vedi interessante nel tuo racconto esattamente hai avuto un comportamento identico sia da amante che da compagna a dimostrazione scienza che la vera radice motivazione risiede sempre nella dipendenza affettiva che non ho idea se tu abbia fatto terapia adeguata a superarla

    Ma come già scritto tanto per volte fa effetto droga nel cervello per cui ci si adatta in un continuo verso il proprio «  carnefice »
    Questo meccanismo infrattai da mia esperienza in terapia di gruppo incontrai anche mogli che stazionavano in anni e anni anche trenta anni di matrimonio girandosi da altra parte e subendo il peggio della manipolazione negativa e coreana in un continuo

    Queste care Donne esattamente soffrivano di dipendenza affettiva ,ma curandosela e seguite da veri esperti dedicati a questi temi specifici riuscirono finalmente a staccarsi a superare effetto droga nel cervello e così si separarono dal marito anche di fronte a vere battaglie legali non da poco

    Ma appunto occorre curarsi per fare un duplice percorso mirato
    Da un lato superare aspetto DROGA DIPENDENZA AFFETTIVA che da astinenza al solo pensiero di ipotizzare il distacco da lui sia che sia amante o marito il risultato non cambia

    E poi percorso terapeutico per andare a stanare i nodi antichi che nella infanzia hanno costruito negli anni la dipendenza are che resta infatti un meccanismo in cui più la si ha più si avranno relazioni attossicherò e cioè dove si resta attratte fortemente proprio da gentaglia

    Insomma non posso qui scrivere di più ma il terapeuta che si dedica insieme per cercare di farci riuscire a scoprire i propri nodi antichi situazioni di attaccamento affettivo sballate di cui ovviamente non si ha avuta nessuna percezione di conoscenza del fatto nessuna conoscenza si è agito credendo che siano relazioni come a dire sono solo complesse ma tutto si risolverà

    Non sono casualità
    Non si é ascoltato il sesto senso perché già ci stava la dipendenza affettiva che premeva e spingeva proprio verso questi soggetti

    Non tutti siamo uguali e esiste una scalla graduata di gravità di dipendenza affettiva chi più la ha avuta é andata incontro a maggior numero di anni passati insieme a sta gentaglia oppure se ne é fatti na serie di esperienze tossiche senza saperlo ancora di avere avuto la fragilità dello schema tossico

    La cura va fatta sempre soprattutto quando si vede bene che passano gli anni e ancora sia amanti che da mogli o compagne ci si sottomette in modo veramente nocivo per la propria salute psicofisica ..

  • MipMip, 10 Agosto 2022 @ 22:47

    Io Alessandro devo ringraziarti, ti ho scoperto da un paio di mesi e mi hai salvato. Ho letto tutto il tuo blog, visto i video, ascoltato i podcast, letto le testimonianze delle altre donne, ho letto i commenti…

    La mia storia è un po’ diversa: noi ci siamo conosciuti e frequentati da giovani, quasi 30 anni fa.
    È durata poco, ognuno ha fatto la sua vita, per qualche anno ci siamo visti regolarmente per via di amici comuni e c’è sempre stata un’attrazione quasi fatale tra noi ma il tempo passa, siamo partiti lontani, sposati, divorziati.
    Per caso, per gioco, dopo una lunga chat iniziata per via di un amico comune, ci siamo rivisti per un caffè in una stazione 10 mesi fa: non è cambiato niente, l’attrazione, l’intesa, ma è cambiato tutto: io sono davvero separata in casa dopo un matromonio ventennale, l’avvocato è già in mezzo, i tempi sono stati allungati dal covid; lui è in una relazione stile matrimonio azienda con due figli sui 10 anni, dice di essere in crisi ma come sospetto da subito lei non ne è al corrente.

    E qui ti raggiungo e confermo quello che hai appena scritto: il mio 6o senso mi ha detto subito di scappare… infatti meno di 2 mesi dopo, senza che fosse successo niente di più che un bacio, ho tagliato netto.

    E poi, stupidamente, per solitudine, addormentata dalle belle parole, dalle promesse, dell’attrazione, ma anche, e purtroppo, dal sogno sincero di una nuova, vera storia con lui, forse l’ultima, perché non siamo più ragazzini, ci sono cascata dentro, ma qui casca l’asino: si va dal “sei la donna della mia vita” all”adesso le parlo… ma non adesso” al niente di fatto ovviamente.

    Un mese fa, dopo che ho sbroccato di brutto, ha finalmente parlato alla compagna, che è ovviamente cascata dal pero e si è incattivita, ha messo in mezzo i bambini con un atto di una perversione rara, ma niente di più è successo.
    Una telefonata di consiglio con un avvocato, neanche un appuntamento.
    C’è sempre una scusa “tu non capisci, devo negoziare con lei, non posso adesso, io ho i miei tempi”… parlarsi al telefono è impossibile, non ci si vede quasi mai (viviamo in due posti molto distanti) e si vive di whatsapp…
    Non hanno fatto le vacanze insieme solo perché sono riuscita a trovare le parole giuste per spiegare per quale motivo sarebbe stato deleterio per i bambini (sono stata figlia di genitori separati a metà anche io.). Io invece avrei dovuto capire, mi ha detto.

    Oggi, dopo l’ennesima discussione virtuale sull’assenza di una roadmap, e sul fatto che settembre è alle porte e tutto è ancora in alto mare, e che tra il ritorno a scuola e nelle attivita, e che poi ci sarà Natale, e i compleanni dei bambini, e che a ‘sto ritmo non succederà niente perché lui non è pronto per una relazione adulta, e ultimamente mi sta usando come psicologa personale ma dimentica persino di chiedermi come sto, ho ricevuto questo messaggio “… E lo so che puoi chiudere con chiunque. Ma con me non lo stai facendo. Io non sono pronto adesso? Può darsi che lo sia tra poco. Partiamo da qui.”

    Ecco, a vederlo scritto nero su bianco, ho “capito… e non ci ho più visto:
    “Io non sono pronto adesso? Può darsi che lo sia tra poco”

    “Può darsi che lo sia tra poco”?!?!?!?

    Ho cominciato il no contact immediatamente, dopo aver scritto:
    “Io mi fermo qui, per raggiunti limiti di sopportazione.
    Chiamami quando sei pronto.
    Vedremo se sono ancora lì ad aspettare i comodi tuoi.
    Non ti scomodare a rispondermi, non me ne frega un cazzo in realtà di conoscere nel dettaglio cosa ti impedisce di comportarti come un adulto, di scusarti, etc etc.
    Auguri per tutto.”
    E l’ho bloccato su whatsapp.

    Non mi aspetto niente, ovviamente.

    Ma avevo bisogno di dirtelo, per rendere reale questo no contact.
    Per rendere reale la rottura.

    So che non succederà niente, non in tempi “umani”.
    Ma questa sera è dura…

  • Noel, 10 Agosto 2022 @ 22:05

    Io non voglio incontrare, nel senso che non cerco, ma non sono misandrica e non faccio di tutta un’erba un fascio. Ho amici e colleghi simpatici e bravissime persone, ma il rapporto a due è un’altra cosa, per una relazione servirebbero energie e fiducia che non ho. E voglia di compromessi che ho ancora meno. E spiegazioni e giustificazioni e tempo che non voglio più dare. Continuo a credere che un bel rapporto a due sia una cosa bellissima e una gran fortuna, ma se non c’è vivrò lo stesso. Spero che molte donne capiscano questa cosa, è molto importante, ma allo stesso tempo capisco che non ci si possa costringere a pensarla così, specialmente se si ha il forte desiderio di una famiglia.
    Per sdrammatizzare condivido con te questa frase di Groucho Marx: “Dietro ogni uomo di successo c’è una donna − e dietro di lei, sua moglie.”

  • Cri28, 10 Agosto 2022 @ 21:35

    @Noel, sono d’accordo perché ritengo che spesso le donne siano vittime non solo di un uomo, ma dell’idealizzazione che viene fatta dell’amore. Questo porta anche a idealizzare quell’uomo, a non vederne i difetti, a pensare che siano legati solo alla condizione che vive.
    Invece sono legati anche a ciò che è, ai suoi limiti, al suo modo di affrontare i problemi.
    Inoltre queste situazioni di amantato creano uno stato di “carenza”, che a volte porta a volere l’altro in modo eccessivo, solo perché non si sopporta la mancanza. E non ci si concentra sul capire davvero chi è.

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2022 @ 20:55

    tutte si sarebbero potute salvare, non avete ascoltato il vostro prezioso sesto senso per tempo. E loro hanno recitato molto bene

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 20:26

    @Noel
    Vale anche per me quello che scrivi: “Con gli uomini no, non posso. Ogni parola è qualcosa che ho già sentito.”
    Mi viene una noia… Vorrei incontrare una persona sorridente e buona, invece incontro presuntuosi che alle soglie della pensione si credono ancora un dono di Dio alle donne e fanno i preziosi. Anche no!

  • Noel, 10 Agosto 2022 @ 18:14

    La convinzione di “ha scelto me, mi ama” è un inganno spaventoso. La profonda convinzione di venire preferite alla moglie… che assurdità. Forse non veniamo nemmeno scelte, non abbiamo niente in più o in meno di altre, siamo solo le occasioni che si presentano. Potremmo fare la differenza, ma poi non la facciamo, perché per quanto pensiamo di essere libere ed emancipate siamo ancora profondamente antropocentriche. Abbiamo la testa piena di sogni e desideri e in questa ricerca dell’amore rimaniamo bambine. L’amore come centro della nostra vita, l’uomo come strumento d’amore. Va tutto benissimo, ma l’amore viene sopravvalutato, troppo decantato dall’arte, dai media, dalle poesie, dalle canzoni, dai film, dai romanzi: è bellissimo ma va bene anche senza, non può essere “costi quel che costi”, non a discapito di se stessi e della propria libertà, vita, salute, sanità mentale.
    Quello che allora non avevo capito era che un uomo che mente alla moglie mente/mentirà sempre. Perché è lui per primo che dovrebbe dire basta perché non si piace quando lo fa. E se vediamo che non smette velocemente per tirarsi fuori da quella situazione e tornare pulito allora dovremmo iniziare a guardarlo con occhi diversi e chiederci se vogliamo veramente quest’uomo e chi lui sia veramente.
    Ovviamente sono tutte considerazioni del poi…

    Come amante pretendevo e chiedevo e piangevo, convinta che l’amore dovesse trionfare; come compagna poi ho voltato anch’io la testa dall’altra parte, per non dover affrontare, scegliere, perdere la vita in casa, la vita fuori, ecc. In entrambi i casi si possono accusare le amanti e le mogli di immobilità, ma è molto facile parlare da fuori…

    Penso ai primi mesi di amantato e vedo che c’era già tutto.
    @Alessandro pensi che sia sempre così? Che sia così per tutte? Tutte queste donne, questi gioielli, che passano sul tuo blog, si sarebbero potute salvare?

  • Lilly, 10 Agosto 2022 @ 16:06

    @Noel grazie mille di aver condiviso la tua storia qui sul blog. Parlare del passato non è facile, credo. Spero di arrivare un giorno a poter essere distaccata e lucida come te, a non avere più paura. Hai scritto che il no contact vero inizia dopo, quando si risale. Credo di capire cosa vuoi dire. Grazie ancora per la tua storia. Dona molta speranza a chi per ora è ancora al buio

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2022 @ 15:29

    un abbraccio forte Noel

  • Ariel, 10 Agosto 2022 @ 12:55

    Noel, 10 Agosto 2022 @ 10:23Rispondi

    Carisssima @Noel grazie davvero per la tua testimonianza che trovo sia un vero aiuto per tutte e tutti nel cogliere aspetti importanti del cosa significhi la tremenda azione nociva che fa lo schema sempre uguale del coppia che prevede da un lato un vero manipolatore NEGATIVO che fa APPOSTA male a chiunque abbia a che fare con un soggetto simile

    Ma resta pur vero che noi donne a volte e a volte spesso può eccome capitarci di scoperte in una particolare relazione affettiva di nostro vero amare essere attratte proprio da soggetti negativi e questo insieme rivela la presenza in noi di vera difficoltà a staccarsi
    Che esprime la dipendenza affettiva antici nostro problema nel difficile sistema del proprio attaccamento affettivo instauratosi nella primissima infanzia

    Ecco che proprio perché ci si rende conto che sti soggetti tanto a posto non lo sono a posto nel senso di veri stronzi che usano vere strategie sempre simili
    Nelle azioni ,nel linguaggio usato sempre stesse cose scopo TRATTENERCI IL PIÙ A LUNGO POSSIBILE

    Ecco che nonostante ci si renda conto che ci sta qualcosa che non va ,ecco che non si riesce affatto a staccarsi dentro in un tempo limitato il più possibile,
    Così a volte accade pure situazione come la tua che appunto ci hai trascorso pure da compagna dieci anni

    Secondo me tu metti un vero aiuto e qui con il tuo racconto di vissuto perché dimostri quello che scienza da sempre ha scoperto e cioè che inutili principi azzurri
    E che ciò che conta sono i fatti concreti fatti in tempi minimi e cioè se io amante ti aspetto per anni e mentre ti aspetto ancora si vivono sempre difficoltà velate magari da torte dolci et cotillon

    Quando poi lui lascia la famiglia davvero occorre chiedersi ma costui che cosa mi ha dimostrato in anni e anni ???

    Purtroppo la azione nefasta della relazione tossica con questo schema fa si che appunto nonostante tu ti sia ben accorta che qualcosa non andava affatto che hai davvero sopportato cedendo la tua autostima pur di stare dentro al gioco feroce del «  manipolatore negativo »
    É così che accade nonostante si capisca bene tutto andazzo la dipendenza resta scientifico una vera droga che come tale agisce in noi proprio esattamente come altre drogherie
    Un alcolista o un drogato di cocaina o di gioco di azzardo etc TUTTI SANNO E SENTONO BENISSIMO CHE DROGANDOSI SI FANNO DEL MALE

    Ma la crisi di astinenza é più FORTE ecco perché si ha vera difficoltà a staccarsi

    Fortunatamente esiste metodo terapeutico che funziona e accompagnato da tante azioni diverse che ciascuna di noi può fare come il no contact duro e puro e per sempre

    Se si sta seguiti da un professionista aiuta moltissimo a fare da sole la propria nuova vita

    La scienza ci dice che noi che abbiamo vissuto pur nelle differenze di esperienze una o più relazioni tossiche
    Siamo tutte vere STELLE PIENE DI LUCE PROPRIA
    E cioè persone con talenti straordinari

    Per questo ci hanno scelte!!!

    Carissima @Noel un grande Abbraccione pieno di nuova gioia e speranza certezza per la tua nuova vita

    Sei piena di vero talento e luce ,guarda avanti che la vita tua nuova é presente adesso
    Il passato lo dice la parola stessa é ormai PASSATO

    Scrivi secondo me se avrai voglia di commentare portare il tuo vissuto esperienza potrai solo che AIUTARE che tutte insieme qui e fuori di qui
    La UNIONE FA LA NOSTRA FORZA!!!

  • Noel, 10 Agosto 2022 @ 12:13

    Ero consapevole. Ero consapevole di tutto, ma pensavo fosse paura, mancanza di coraggio nell’amare fortemente, ero piena di dubbi. Un pensiero terribile questo.
    Non mi riconosco nella mia immagine passata. Sono libera, forte, indipendente, positiva. Ho molti interessi, viaggio da sola, faccio sport, vado al cinema e teatro, ho amiche che vado a trovare: parliamo, ci confrontiamo. Ogni anno imparo qualcosa di nuovo, ho preso la seconda laurea, ora sto prendendo la patente nautica. Ho molta energia, mi curo, sono disponibile per le persone solari. Con gli uomini no, non posso. Ogni parola è qualcosa che ho già sentito.

    @Alessandro: il vuoto mai più. Mi sono perdonata quasi tutto, ma non l’aver accondisceso consapevolmente ad un tale rapporto, per tanti anni. La risalita è stata orribile, al pari della discesa, e molto lunga.
    Quello che blocca, che soggioga, è la paura, vero, non la sottovalutiamo: delle parole sbagliate, della collera, dello schiaffo o solo di perderlo… sempre paura è, che immobilizza. Quando si smette di avere paura si inizia a risalire. Meglio sarebbe non averne mai.
    Il tuo blog è oro. Se avessi avuto qualcuno, qualcosa che mi avesse aiutata allora… che mi avesse confrontata con altre situazioni simili. Non avrei ascoltato probabilmente, anzi sicuramente, non si ascolta mai nessuno. Ma le parole sarebbero rimaste in testa, avrebbero aperto un varco.

  • Lia, 10 Agosto 2022 @ 12:06

    Eccone n’altro! @Noel, bentornata alla tua libertà. Sei stata molto forte!

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2022 @ 10:56

    Il reduce ammaccato e sanguisuga

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2022 @ 10:55

    farsi assorbire interamente dall’amore, creandosi il vuoto intorno: MAI, e ripeto MAI FARE QUESTO, anche per l’uomo più fantastico del mondo. L’amore è solo un aspetto della vita, e anche se il rapporto va a gonfie vele non deve mai essere totalizzante.
    Devono rimanere amicizie e interessi, da coltivare al di fuori della coppia.
    – Essere totalmente soggiogate: bisogna sempre mantenere la propria autostima, senza permettere all’altro di farci da burattinaio.

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2022 @ 10:52

    Per me non sentirlo nel weekend era uno sforzo disumano, ogni ora, ogni giorno una vittoria. Ma per lui non era niente, manco se n’accorgeva. Il no contact all’inizio gli sarà sembrato una mia misera dimostrazione di forza per cui non se n’è curato, non si è fatto vivo per mesi. Quando si è reso conto che non mi smuovevo si è svegliato incattivito… molto, molto incattivito.

    UN UOMO CHE AMA NON PUO’ ESSERE MAI ARRABBIATO O CATTIVO O VENDICATIVO CON LA DONNA CHE DI CE DI AMARE. È UNA DELE PROVE DI FALSO

  • Noel, 10 Agosto 2022 @ 10:23

    Grazie @Nina e @Elleelle. Ci sarebbe veramente molto da raccontare sulla presa di coscienza della propria situazione, per il fatto che ci si illude e ci si vuole illudere e non si vuole uscire da quella illusione, perché la speranza è sempre lì che non muore mai. Non si vuole vedere, non si vuole la verità ma delle risposte rassicuranti. Il codice del silenzio non deve essere fatto con la mera speranza di fargli capire che gli manchiamo, come ha scritto Alessandro, perché se anche fosse non sarebbe comunque come l’immaginiamo noi.
    Per me non sentirlo nel weekend era uno sforzo disumano, ogni ora, ogni giorno una vittoria. Ma per lui non era niente, manco se n’accorgeva. Il no contact all’inizio gli sarà sembrato una mia misera dimostrazione di forza per cui non se n’è curato, non si è fatto vivo per mesi. Quando si è reso conto che non mi smuovevo si è svegliato incattivito… molto, molto incattivito. Mi sarei voluta arrendere mille volte, sopraffatta dai bei ricordi, dai pensieri “se facessi”, “se tentassi”, “se provassi”. Ma erano illusioni e non ho ceduto per fortuna. Una cosa: il no contact non l’ho affrontato quando ho toccato il fondo in realtà, ma quando ho iniziato a risalire.

  • Leilei, 10 Agosto 2022 @ 09:53

    Noel sono felice per te che sei riuscita a liberarti dall’incubo, e mi permetto di usare la tua storia per evidenziare due passaggi importantissimi:
    – farsi assorbire interamente dall’amore, creandosi il vuoto intorno: MAI, e ripeto MAI FARE QUESTO, anche per l’uomo più fantastico del mondo. L’amore è solo un aspetto della vita, e anche se il rapporto va a gonfie vele non deve mai essere totalizzante.
    Devono rimanere amicizie e interessi, da coltivare al di fuori della coppia.
    – Essere totalmente soggiogate: bisogna sempre mantenere la propria autostima, senza permettere all’altro di farci da burattinaio.

    Se si assumono questi comportamenti, è chiaro che ci sono problemi di fondo che, se non risolti, porteranno a ripeterli anche con altre persone. Si chiama coazione a ripetere.
    In questo concordo con Ariel: bisogna ricorrere alla psicoterapia per imparare a mettere se stessi al primo posto.

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 08:37

    @Nina
    Per me è stato vedere cosa scriveva e come si comportava sui social. Una persona completamente fuori di testa, la cui follia non riuscivo a vedere prima e che non sarei riuscita a sostenere se fossimo rimasti assieme.
    Come scriveva @Noel, i segnali ci sono sempre, in loro ma anche in noi. Io dopo poco tempo perdevo la pazienza dietro a comportamenti che giudicavo assurdi per un uomo della sua età. Troppe lagne, troppo vittimismo, troppa poca forza di volontà.
    Io reagivo, gli dicevo che era ora di smetterla, che doveva fare qualcosa, che doveva comportarsi in un modo più adulto. C’è tutto scritto in alcune email che ho conservato, era evidente che mi aveva portato al limite della mia pazienza e che cercavo in ogni modo di scuoterlo, senza riuscire perché lui non voleva uscire da quello stato di auto -commiserazione.
    Nel momento in cui ho capito che non sarei mai stata la donna giusta, mi sono tolta un po’ del peso che avevo addosso.

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 08:21

    @Noel
    Hai dimostrato tanta forza e spero che tu stia bene ora, senza un seriale tra i piedi.
    La tua testimonianza è l’ennesima dimostrazione di come riescono a comportarsi certe persone e di quello che riescono a farci sopportare. E no, non cambiano, purtroppo.

  • Nina, 9 Agosto 2022 @ 22:06

    @noel benvenuta con un grande abbraccio. Io mi sono fermata poco prima rispetto a te: lui uscito di casa, casa NOSTRA pronta e io tenuta da lui a casa MIA perché aveva bisogno di riflettere (peccato che affitto lo pagassi io che non avevo nemmeno le chiavi). In un momento di lucidità ho capito che era ora di buttarsi giù dal treno in corsa, sentivo che qualcosa non tornava, oggi penso che mi tradisse già con la persona che poi ha sposato…mi dispiace tanto x la tua lunga sofferenza..sei stata bravissima a uscirne..

  • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2022 @ 21:35

    Rivederlo per quello che è finalmente si può fare da guariti. Pensa la poveretta che sta adesso con lui che viene descritta come rilego. Che uomo! Sei stata fortunata a scansarlo

  • Nina, 9 Agosto 2022 @ 19:00

    Come sapete io sono una fan assoluta del no contact, vorrei però condividere una riflessione. Io ho rivisto il mio ex dopo 3 anni, da “guarita”, e devo dire che anche se mi sarei risparmiata la sgradevolezza delle sue parole (in pratica mi ha rinfacciato di essere stata troppo pressante e che se ora sta con un’altra è colpa mia) mi rendo conto che solo averlo visto ora nella sua vera luce ha del tutto dissipato e finalmente distrutto davvero ogni sentimento in me. Fino al nostro ultimo incontro ne pensavo ogni male, sapevo tutto, ma è stato vederlo e provare questo ribrezzo che credo abbia messo pure il punto esclamativo dopo la parola FINE. Con questo non voglio dire di interrompere CDS. Mai. Era solo uno spunto in più. Grazie.

  • Noel, 9 Agosto 2022 @ 16:58

    Salve Alessandro,
    porto qui la mia testimonianza che potrà essere utile a qualcuna, lo spero tanto.

    Sono stata entrambe: prima amante e poi compagna. Mi avrebbe pure voluto sposare, ma qualcosa nel mio profondo ha sempre fatto resistenza, così come all’idea di fare un figlio insieme. Lui è stato un amore profondo ma i segnali di allerta c’erano tutti e non è vero che non li vedessi.
    Due anni di amantato soffertissimo, con lui che spariva i weekend e alle volte intere settimane, tranne poi farsi vivo per vederci 5 min di orologio da qualche parte, per dirmi che era pazzo di me e mi amava tantissimo. Ho fatto il vuoto attorno a me, per concentrarmi totalmente su questa storia che mi assorbiva ogni energia fisica ed emotiva.

    Dopo pianti infiniti e suppliche e liti e abbandoni da parte mia, lui si è separato da moglie e figli e siamo andati a convivere.
    Mi sembrava di avere finalmente la vita di coppia che volevo: un compagno, una casa, il lavoro e le tantissime cose in comune tra hobby, interessi, viaggi, letture.
    Abbiamo convissuto per dieci anni ma sono stati anni difficilissimi e per nulla sereni. La minaccia di tornare da moglie e figli era continua, sono stata soggiogata da questo ricatto costante che veniva tirato fuori ogni volta che: non mi ami abbastanza per sopportare, accettare, fare, condividere, ecc. ecc. il tuo amore non è abbastanza forte, ho bisogno dei miei spazi, io sono così, tu non mi sai accettare, ecc. ecc. Ma dei figli gli importava poco, ero io che li andavo a prendere e poi riaccompagnare, lui mai.
    E ovviamente nel frattempo, lui ha avuto altre storie (è vero lo si sente, è inutile, è solo che si fa finta di niente per il quieto vivere e ci si aggrappa al concetto “poi lui torna da me”) e ognuna di loro era convinta di essere il grande amore. Lui ha conservato tutti i regali, le lettere, i biglietti. Come reliquie.
    Ho fatto il no contact, ma senza sapere come si facesse e come si chiamasse. Semplicemente ho staccato la corrente e ne sono uscita. Senza sarebbe stato impossibile. E il no contact dura ancora, già qualche anno, perché lui è la fuori…

    Consiglio il film Match Point di Woody Allen (non è comico, anzi) c’è tutto quello che viene descritto qui nel blog sull’amantato. Un forte abbraccio a te Alessandro che hai avuto e continui ad avere la costanza e la forza di andare contro corrente.

  • Dispersa, 8 Agosto 2022 @ 13:58

    Per la prima volta sono anch’io in un vero no contact, un po’ strano perché lavorare assieme complica le cose.
    Ma non faccio più trapelare nulla di me, della mia vita privata e di quello che faccio, non posto nemmeno più nulla nei social.
    E non per farlo redimere o tornare, ma perché è l’unica via che vedo per una ‘disintossicazione’!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.