round silver colored wall clock
Photo by Oladimeji Ajegbile on Pexels.com

Nel video che trovi alla fine di questo articolo parlo degli uomini che che chiedono tempo all’amante per separarsi

In particolare, rispondendo alle domande delle ascoltatrici, affronto questi temi inerenti al titolo

  1. Dammi tempo nei primi 8 mesi della storia: quando non è mai troppo presto (il colpo di fulmine e l’entusiasta)
  2. Dammi tempo dopo i primi 12 mesi e oltre
  3. Il concetto di tempo indefinito, un’invenzione maschile
  4. Il tempo dei figli
  5. Il tempo dei soldi
  6. Il tempo che la moglie voglia separarsi
  7. E i tuoi tempi non esistono? Le amanti che non hanno il coraggio di affrontare l’argomento
  8. Se lui non ha un tempo diventa il tuo tempo: dagli tu un termine
  9. Concetto di tempo ragionevole
  10. Chi vuole davvero fa la road map
  11. Se non vuole fare la road map o porre un termine: ma è davvero in crisi con la moglie?
  12. Cosa fare se rifiuta di dare dei tempi: occhio al temporeggiatore e alle date false (dopo la seconda saltata devi prendere una decisione)
  13. Analizza il suo comportamento mentre passa il tempo verso una data certa: il segreto delle tappe della road map
  14. Se non ce la fai da sola a reggere o uscire da una storia così scrivimi: anpellizzari@icloud.com

Condividi:

245Commenti

  • alessandro pellizzari, 29 Maggio 2024 @ 16:11

    Tradire succede a tantissime persone per tantissimi motivi, mica sono tutti scorretti e basta. Lo abbiamo spiegato mille volte, qui non siamo l’Istituto alla moralità indefessa

  • Molly, 29 Maggio 2024 @ 14:55

    “E anche una mancanza assoluta verso la figlia. Non so quanti anni abbia ma immaginati che preoccupazione se si fosse svegliata e non avesse trovato il padre…
    Non so, questa cosa mi fa rabbrividire. Capisco la necessità di tradire ma a volte si corrono troppi rischi per egoismo.”

    @Ellelle ancora una volta vieni nel mio carruggio. Ho sempre detto che le conseguenze le pagano anche i figli e che di egoismo di tratta ma in passato mi hai detto che non è vero.

    Un piccolo appunto: tradire non è una NECESSITÀ. È una scelta dettata dall’egoismo e dall’egocentrismo delle proprie circostanze, ma naturalmente non è un passaggio obbligato per nessuno. Esistono strade più oneste che si possono scegliere in cui non si inganna nessuno e non si manca di rispetto alle persone che si fidano di noi.

  • Nick76, 29 Maggio 2024 @ 12:50

    @Leilei: “Ma temo che lui non sia ancora abbastanza disgustato da questa persona per distaccarsene definitivamente.” Allora a differenza della tua esperienza posso dirti che a mio sindacabile modo di vedere lei è abbastanza sincera circa le motivazioni per cui non può stare con me, visto che anche altri utenti del blog fanno ragionamenti simili ai suoi (in ultimo Cossora circa la problematica figli). Sicuramente ha sbagliato nella gestione della situazione, infatti ha ammesso le sue colpe dicendomi a più riprese che non doveva ascoltare i sentimenti quando abbiamo iniziato a frequentarci, ma pesare alla fattibilità reale del dopo. Con questo non voglio dire che non mi devo allontanare sia chiaro… ma di sicuro non posso odiarla o altro. Semplicemente devo accettare le sue motivazioni e farmi la mia vita. In questo do ragione a @Stefano quando mi dice: “Loro la loro pena la stanno già scontando ampiamente senza il tuo intervento.” Questo perché conoscendo
    il marito che tipo è adesso la iper cobtrolla e di certo tutta la rabbia che ha in corpo che ancora deve esternare, la scontera’ tutta su di lei, quando avrà la certezza che io e lei abbiamo chiuso definitivamente. Mentre la sofferenza della mia lei è data dal fatto di stare accanto a un uomo con tutti gli “obblighi” che ne derivano senza provare più amore. E quando dice: “qualcosa di bello c’è di sicuro. Per me è stato così. E sono convinto che non lo è stato per la mia ex e non lo sarà per la tua.” Perché per me è per tutti e tutte si trovano nella mia situazione noi siamo single, siamo liberi, e abbiamo tutte le possibilità di questo mondo, loro invece avendo accettato una situazione di comodo sono e resteranno imprigionati nella loro ipocrisia e nei loro limiti…!!!

  • Cossora, 29 Maggio 2024 @ 12:42

    @leilei ancora una volta sono d’accordo. Ogni volta che c’è stata una crisi, io l’ho lasciato. Come corpo ma anche come pensieri. Distraendomi. Ho scelto bene le mie distrazioni? Non lo sapevo, facevo quello che dovevo fare per non continuare a scervellarmi e fare analisi all’analisi.
    Non ho mai dovuto bloccare perchè chiudevo ed ero (fisicamente prima, poi mentalmente) altrove.
    Bene che tu ti senta così verso di lui, stai già vivendo altrove.
    A casa come stai? E’ cambiato qualcosa?
    Senti l’energia della prossima stagione?

  • elleelle, 29 Maggio 2024 @ 10:24

    @Nick76
    “quindi penso che percorrero la strada dell’allontanamento cercando di vivere solo per me e poi si vedrà…!!!”

    Secondo me è la soluzione migliore.
    Con il passare del tempo tutto si attutisce e capirai che una relazione seria non si vive in questo modo e che soprattutto una persona adulta non si comporta come si sta comportando lei.
    Sicuramente lei non sta bene in questa situazione, sarà anche una persona fragile ma questo non deve passare necessariamente attraverso la presa in giro di due persone.
    Una persona matura sceglie e mantiene, non tormenta gli altri in questo modo.
    Se tu ti allontani, fai il tuo bene e indirettamente anche il suo, perché le togli una fonte di nutrimento per la parte peggiore del suo ego. Se tu non ci sei più, lei deve per forza affrontare sé stessa, cosa che adesso non fa perché ha voi due a disposizione.

  • Leilei, 29 Maggio 2024 @ 09:01

    COSSORA i miei consigli “soft” sono la strategia per uscire da una storia mitigando la sofferenza. Poi ognuno può trovare dentro di sè gli strumenti per farlo.
    A me serve soprattutto non guardare indietro, non abbandonarmi a visioni nostalgiche, non combattere contro i mulini a vento. Troppe volte ho imparato che la vita fa quello che vuole, e scontrarsi con quello che accade è solo un modo per prolungare la sofferenza.
    Siamo su una barca che percorre un lungo fiume, su questa barca salgono e scendono persone. Ma noi siamo il capitano e non possiamo fare altro che proseguire.

  • elleelle, 29 Maggio 2024 @ 08:34

    @Nara
    “il tradimento è una mancanza assoluta verso l’altro, non c’è qualcosa di salvabile in quei mesi per quanto mi riguarda”

    E anche una mancanza assoluta verso la figlia. Non so quanti anni abbia ma immaginati che preoccupazione se si fosse svegliata e non avesse trovato il padre…
    Non so, questa cosa mi fa rabbrividire. Capisco la necessità di tradire ma a volte si corrono troppi rischi per egoismo.

  • Leilei, 29 Maggio 2024 @ 08:32

    COSSORA è proprio così, ognuno arriva a una decisione con i suoi tempi. Io ci sono arrivata quando mi ha detto che aveva scoperto di provare ancora qualcosa per lei. Il mio orgoglio mi ha permesso di mettere lo stop. Nick76 forse ci sta arrivando, e i miei consigli erano per il “dopo rottura”.
    Ma temo che lui non sia ancora abbastanza disgustato da questa persona per distaccarsene definitivamente.

  • Nick76, 28 Maggio 2024 @ 16:11

    @Elleelle:”Come ti ho già scritto, la mano la puoi eventualmente forzare se ti vuoi liberare di una persona, non se la vuoi tenere. Se la vuoi tenere la strada migliore è quella di smettere di frequentarvi e chiudere la porta. Se non arriverà a bussare con la separazione in mano, vuol dire che non voleva farlo e che ci sono motivi che per lei sono più importanti di te. Devi accettarlo e basta.” Rileggievo questo passo del tuo commento e riflettevo su quanta verità c’è in queste tue parole. Credo che effettivamente a questo punto il mio percorso è alquanto obbligato, quindi penso che percorrero la strada dell’allontanamento cercando di vivere solo per me e poi si vedrà…!!!

  • Molly, 28 Maggio 2024 @ 13:49

    “In non sottovaluto l’impatto dei suoi due figli, però anche se i genitori dovessero separarsi comunque un padre e una madre continueranno ad averli per fortuna, quindi io credo che non devo sostituirmi a nessuno dei due,”

    Eppure, più scrivi e piú è chiaro che non hai idea di cosa significa avere a che fare con degli adolescenti, specie se sono di quelli incazzati.

    Certo che continuerebbero ad avere i loro genitori, ma a ameno che ogni volta che loro arrivano, tu vai altrove, cosa che comunque alla lunga ti peserebbe, se loro non ti accettano e sono gli adolescenti tosti che ho incontrato io nella mia esperienza professionale, beh ti assicuro che il ginepraio sarà più pungente di quello che puoi immaginare e avere a che fare con loro non sarà affatto una passeggiata nel parco.

    Per forza dovrai avere a che che con loro e, se ti sono ostili, renderanno la tua vita un inferno e anche quella della loro madre.

    Prima di prendere certe decisioni bisogna ponderare molto bene, perché lei arriva con un pacchetto completo di una certa rilevanza. Non sto dicendo che sono cose impossibili, dico solo che bisogna essere davvero preparati e bisogna che entrambi siate convinti al 100% e questa non mi sembra affatto la vostra situazione.

  • Cossora, 28 Maggio 2024 @ 11:20

    @leilei che belli i tuoi consigli soft, come si sente che stai ‘respirando’.
    Però ognuno ci deve arrivare a questo momento qui. Non serve tantissimo dare soluzioni drastiche, il nodo si disfa un pochino alla volta (e da soli) senza anticipare nulla perchè scioglierebbe ora ma stringerebbe più avanti.

  • Nara, 28 Maggio 2024 @ 09:51

    @ellelle Ci provo, ma comprenderai che per privacy e dettagli poi @ale mi cassa il commento. Le trasferte erano coincidenti con i momenti padre/figlia, cercavo di organizzarmi così in modo da non sottrarre tempo alla relazione. Quando lui era impegnato a casa, io mi impegnavo fuori casa. Per quello che mi è dato sapere, si incontravano fuori casa, mettici un po’ di fantasia e capirai quale era il mezzo utilizzato, per fare in fretta e allontanarsi poco. Alla fine, come la giri giri, il tradimento è una mancanza assoluta verso l’altro, non c’è qualcosa di salvabile in quei mesi per quanto mi riguarda.

  • Leilei, 28 Maggio 2024 @ 09:35

    Nick76, visto che lo sto passando proprio in questo periodo, visto che sono “fresca” di rottura, ti posso anticipare cosa proverai se deciderai di lasciarla: prima rabbia e delusione, poi nostalgia e dolore…Ma metti te stesso al centro della tua vita e del tuo benessere, lei ti ha dimostrato ampiamente che non è disposta ad essere più che un’amante.
    Quello che ti posso dire è che se hai deciso di uscire da questa storia, chiudi i canali di comunicazione e riempiti la vita di cose da fare: amici, sport, vacanze, giardinaggio, ma per ora lascia stare le altre donne, sarebbe un “chiodo” che ti lascia il sapore di metallo in bocca.
    Tutto può servire a lenire il dolore, fin quando un giorno ti sveglierai guarito.

  • Nick76, 27 Maggio 2024 @ 20:17

    @Stefano:26 Maggio 2024 @ 20:09
    Grazie mille Stefano per le tue parole, mi sono di grande aiuto… un abbraccio…!!!

  • Cossora, 27 Maggio 2024 @ 15:15

    @nick76 “se si separa, gli farà la guerra su tutto specialmente sui figli, arrivando anche a metterli contro di lei, accusandola di essere lei la causa di tutto”
    Non la biasimo. A livelli seppur bassi lo fanno tutti.
    E’ sempre colpa della donna, l’uomo vuol conservare la sua facciata, la sua famiglia sotto un tetto che condivide e paga. All’uomo da fastidio elargire soldi ‘alla moglie’ non capisce che da manteniento (al 50%) per i suoi figli, che vengono gestiti dalla moglie (che oltre al 50% ci mette più impegno e tempo e soldi sempre). L’uomo investe in ciò che può godere. La ex moglie è ‘a perdere’.
    Pochi gli illuminati che capiscono cosa vuol dire che i minori in separazione congiunta (e quindi a carico diviso equamente sui genitori) devono avere un domicilio solo e che ci stanno di più, consumano di più e non è giusto che oltre ad averli da gestire la madre paghi la stessa cifra del padre. Perchè consumano sempre più del previsto, se invitano amici, prendono pizze, chiedono gelati, comprano regali.. non puoi star li a tenere ogni scontrino.
    Ma l’uomo si sente derubato di tutto. E i più stupidi fanno anche la guerra. Non ne uscite quasi mai bene dalle separazioni. Ma pazienza. Tanto a una madre che si separa interessano i suoi figli. Il suo ex .. se si vuol salvare bene, sennò pazienza.

  • Nick76, 27 Maggio 2024 @ 14:34

    @Cossora: ” I ragazzi possono somatizzare un dolore ed esprimerlo col digiuno, la rabbia, l’asocialità, il silenzio, l’eccesso in qualcosa.
    Hanno bisogno di due genitori solidi e collaborativi. Separati o insieme non conta. Conta l’intelligenza.” Hai perfettamente fotografato quella che è la sua paura per i figli, sembrano le sue parole. Ti dirò di più lei è convinta conoscendo il marito che se si separa, gli farà la guerra su tutto specialmente sui figli, arrivando anche a metterli contro di lei, accusandola di essere lei la causa di tutto…!!! Inoltre un altra paura che tu hai evidenziato, che è anche la sua è di come i figli possano reagire a un mutamento così improvviso e traumatico della propria vita…!!!

  • Nick76, 27 Maggio 2024 @ 13:56

    @Cossora: “Sta giocando con se stessa per prima. Pluribeccata da uno con cui rimane ‘per salvare i figli’. Bella scelta di merda.
    Non è eroica, è tremendamente fragile” hai perfettamente ragione in queste cose che dici. Lei pensa, che avendo fatto la sua scelta conservativa, la situazione magicamente si risolverà da sola. Quello che non capisce è che ci sono azioni da cui non si torna indietro e che non può tornare alla vita di prima e chi gli sta attorno che conosco la situazione non la vedranno e non la tratteranno più come prima…!!! Io dal canto mio ho meditato in questo fine settimana e ho deciso di cercare, con impegno, di allontanarmi e farmi la mia vita…!!!

  • elleelle, 27 Maggio 2024 @ 13:50

    @Ariel
    “Spesso ho notato qui che nei casi di uomini coinvolti in amantati esiste una comune identità MACHISTA e cioè oltre a ipotesi di dipendenza Affettiva la difficoltà a staccarsi si acuisce col MACHISMO e cioè tradotto
    COME OSA UNA DONNA RIFIUTARMI?”

    Hai ragione, si nota tanto machismo negli uomini. Le donne hanno altri atteggiamenti, più dipendenti e manipolanti.
    Guardate i meme dei due gattini che parlano e vedrete che il ruolo della donna è spesso di quella che dice “Non hai messo il cuoricino dopo il buongiorno, non mi ami più” oppure “Se non mi compri la tal cosa firmata non mi ami”.
    È una specie di gioco a incastro in cui il macho è tale anche perché c’è un ruolo femminile che asseconda questo ruolo e viceversa.
    Chi non gioca questi ruoli ha vita difficile a livello di relazioni di coppia.

  • elleelle, 27 Maggio 2024 @ 13:13

    @Nara
    “Poi ho scoperto, che durante i mesi del tradimento, lui utilizzava proprio quelle sere in cui era con la figlia, per vedere l’amante quando la figlia andava a dormire.”

    Ma veramente?
    Quindi queste si aggiungono alle volte in cui ti tradiva mentre eri in trasferta per lavoro, per cui sapevi esattamente quante volte si erano visti?
    L’amante andava a casa sua o lui usciva mentre la figlia dormiva? Come avrebbe giustificato la sua assenza se la figlia si fosse svegliata e non l’avesse trovato? Oppure se l’avesse trovato in compagnia di lei?
    Che cosa strana e anche pericolosa in un certo senso.

  • Cossora, 27 Maggio 2024 @ 12:22

    @nick76 “Per quanto riguarda i figli comunque sono ragazzi adolescenti con una certa indipendenza, quindi il mio occuparmi di loro, con due genitori alle spalle sarebbe molto marginale, credo…!!!”
    Il problema non è che tu ti trovi a dover fare l’autista o ad assisterli nello studio, o che li avresti per casa quando vorresti cucinare nudo.
    Quello è uno sbattimento pratico a cui ci si adatta senza problematiche.
    I ragazzi possono somatizzare un dolore ed esprimerlo col digiuno, la rabbia, l’asocialità, il silenzio, l’eccesso in qualcosa.
    Hanno bisogno di due genitori solidi e collaborativi. Separati o insieme non conta. Conta l’intelligenza.
    Se loro ne sono dotati (ma leggendoti mi farei qualche domanda) sei a posto.
    Se non lo sono.. ti ritroverai a vederti sputtanare l’idillio con la tua bella perchè una madre coi figli problematici è una madre distratta, assente, che pesta una merda dietro l’altra anche senza volerlo.

  • Cossora, 27 Maggio 2024 @ 12:15

    @leilei a @nick76 “Innanzitutto non hai ancora capito se vorresti davvero avere una storia alla luce del sole con questa donna”.
    Spezzo una lancia a favore di Nick. Non è semplice innamorarsi mentre si è liberi da un po’ e iniziare a trovare degli ottimi motivi per rimanerci pur vivendo un forte sentimento.
    Io auguro a Nick che possa fare luce sul casino che ho avuto in testa anche io.
    Condizione ‘occupata’ e condizione ‘libera’ viaggiano su binari diversi non si legano solo all’attività sessuale. Anzi per quella capisci che puoi veramente gestirtela come ti pare.
    Poi mi pare che i più intricati amantati nascano dalle situazioni ‘occupate’ quindi..
    Anche io ho pensato (una volta soltanto però) che se lei lo avesse saputo in modo ‘accidentale’ lo avrebbe poi lasciato a me. Mi sembra allucinante ora perchè non lo farei mai e non lo vorrei mai.
    Ma non perchè magari ci annoiamo, un equilibrio si trova se si vuole, ma io non so se mai tornerò a pensare in coppia. Su tutto. Su quel tutto che ora è solo mio e mi piace che sia mio.
    Lui questo lo sa. Anche dovessero lasciarsi gli è chiaro che non inizierei il cantiere del nostro nido d’amore.
    Però non è stato ne immediato capirlo ne semplice il percorso per arrivarci.
    Quindi apprezziamo come @nick76 si esponga al terribile e continuo giudizio e scambio di consigli opposti facendoci affacciare al casino che ha dentro.

  • Ariel, 27 Maggio 2024 @ 12:15

    Mimi, 27 Maggio 2024 @ 09:16

    @Mimi ,esattamente condivido tutta la tua analisi
    Nel mio commento verso sto caso infatti ho suggerito la terapia “PER TUTTI I VERSI”
    E cioè esattamente ,secondo me ,esiste da un lato una forma di dipendenza affettiva ma anche condita da un forte MACHISMO che si evince da , frequento n’altra ,
    Per poi evasivamente scrivere
    Ma solo in amicizia?

    Spesso ho notato qui che nei casi di uomini coinvolti in amantati esiste una comune identità MACHISTA e cioè oltre a ipotesi di dipendenza Affettiva la difficoltà a staccarsi si acuisce col MACHISMO e cioè tradotto
    COME OSA UNA DONNA RIFIUTARMI?

    Il senso del possesso nelle donne in maggioranza numerica non esiste
    Infatti questo deriva fa fatto concreto scienza per cui i maschi sono stati secolarmente allevati alla COMPETIZIONE AL ORGOGLIO SMISURATOcome fosse una qualità da coltivare che renderebbe mascolinità , AL FATTO CHE LA DONNA LA SI USA LA SI MODIFICA SI PLASMA SI INTORTA SI ABUSA.

    MENTRE LE DONNE sono state allevate da secoli più istinto materno a
    PRIVILEGIARE IL.
    LEGAME AFFETTIVO riferito a qualsiasi legame e ruolo famigliare e sociale.

    Queste considerazioni spiegano ,secondo mio pensiero il perché di certe dinamiche

    Anche NEL RUOLO DI MARITO esiste ovviamente stesso modulo di comportamento
    Infatti penso pure che molta difficoltà abbiano comunque le Donne ad avere ia buona energia di aprirsi a verità del loro crisi del aver avuto un amante perché
    ISTINTIVAMENTE TEMONO. LE RAPPRESAGLIE
    DI VENIR COMUNQUE RIFIUTATE E SICURO NON CAPITE

    SEMPRE LE DONNE se ci si fa caso indipendentemente dal ruolo vissuto amanti o mogli tendono a “PERDONARE” cioè lasciar andare
    Essere comprensive
    O peggio riaccogliere come se si trattato di bambini bisognosi di riprendersi

    Ecco perché @elleelle ho scritto che Nick 76 avrebbe bisogno di terapia

    “per tutti i versi”

    @Mimi impeccabile tua analisi come quella scritta da @Leilei ragionamento altrettanto valido!

  • Cossora, 27 Maggio 2024 @ 12:00

    @nick in questo post di @stefano mi associo alla sua visione. Lei non è cialtrona perchè è sposata (a mio parere) ma perchè, sempre che sia esattamente quel che fa e non quel ‘che senti’ perchè stai male, ma perchè sta giocando con tutti.
    Non è stabile. Sta giocando con se stessa per prima. Pluribeccata da uno con cui rimane ‘per salvare i figli’. Bella scelta di merda.
    Non è eroica, è tremendamente fragile, anzi è proprio una labile.
    Se sei attirato da queste carateristiche però anche in te tutta questa solidità non c’è.
    Non sei sincero quando dici che la vuoi solo chiudere bene, ne quando dici che in fondo la gestisci come vuoi.
    Sei sincero solo quando ammetti che hai un problema. Con l’orgoglio, con il testa-a-testa col marito (ma dai basta, non siete in un’arena, su..) con il non sapere chi vuoi essere tu. Un marito? Un fidanzato? Un trombamico che si fa la sua vita?
    Inizia da te, piuttosto stai fermo prendi tempo, distacco. Cerca di isolare il tuo problema, riconoscilo.

  • Cossora, 27 Maggio 2024 @ 11:46

    Concordo con @nara, la lei di @nick non è cialtrona. E’ più chiaro del sole quel che sta facendo. Ma per lui (come lo è stato per noi) è meno doloroso vederla come una vittima che sacrifica la sua felicità per il brutale padrone del castello.
    Sono favole @nick, questa fanciulla dai nobili intenti da salvare la raccontano nelle favole a voi maschi, tanto quanto a noi dicono di aspettare il principe azzurro.
    Nel frattempo la vita passa (malino se non ci si riprende) e mi sembra l’unico motivo per aprire gli occhi.
    Se non lo fai tu, statisticamente succede qualcosa di brutto che te li aprirà.
    Raramente succede qualcosa che ti fa pensare ‘ho fatto bene’. Ma per carità, succede.
    Decidi tu che vuoi fare e non continuare a cambiare idea. Chiudi un cerchio alla volta e non raccontarti la balla del ‘faccio il furbo con lei’ perchè il danno lo fai solo a te.

  • Nick76, 27 Maggio 2024 @ 11:41

    @Alessandro: “Certo che pensare a una convivenza con figli altrui e sottovalutare l’impatto di questi ultimi o non calcolarlo se non a spanne significa fare un salto nel vuoto e parlare un po’ a vanvera.” In non sottovaluto l’impatto dei suoi due figli, però anche se i genitori dovessero separarsi comunque un padre e una madre continueranno ad averli per fortuna, quindi io credo che non devo sostituirmi a nessuno dei due, non devo occupare il ruolo di padre perché vacante, per questo dico che il mio ruolo per i suoi figli è marginale…!!!

  • elleelle, 27 Maggio 2024 @ 11:21

    @Nick76
    Secondo me non hai ben chiaro cosa comporta una separazione con figli, soprattutto se si tratta di una separazione conflittuale.
    Il fatto che tu e lei abbiate parlato di tutto e foste d’accordo su tutto non dimostra niente, parlare e fare congetture è gratis ma la realtà sul campo può essere molto diversa.
    Già credere che la gestione di due adolescenti sia marginale mi fa pensare che non hai idea di tutto quello che devi fare e a cui devi rinunciare. Se poi loro ti rifiutano, auguri!

    Comunque mi stupisce molto che con tutti i richiami alla terapia e alla scienza che si fanno su questo blog, nessuno si renda conto del macello che ha fatto questa donna nei confronti di due persone – marito e amante – che se la contendono senza avere in mano niente, se non una presa per i fondelli che gli fa perdere dignità e lucidità.
    Tre adulti che stanno vivendo in un triangolo tossico e nessuno dei tre sembra avere le forze per uscirne, anzi, ci si accanisce per vincere la partita da una parte mentre dall’altra si sta a guardare, probabilmente con un certa soddisfazione.
    Degli adulti non dovrebbero comportarsi così e questo dovrebbe far riflettere sulle cause.

  • Nara, 27 Maggio 2024 @ 11:20

    Certo che pensare a una convivenza con figli altrui e sottovalutare l’impatto di questi ultimi o non calcolarlo se non a spanne significa fare un salto nel vuoto e parlare un po’ a vanvera. Siamo seri. @alessandro le tue parole sono assolutamente preziose. Io quando ho conosciuto il mio compagno mi sono un po’ buttata alla cieca senza considerare che il suo essere padre di una ragazzina adolescente avesse un peso non indifferente. Io all’inizio non ho capito che dovevo integrarmi nel loro rapporto, se volevo che anche la nostra coppia potesse funzionare completamente. Ho semplicemente evitato a lei la mia presenza, andando via tutti i fine settimane in cui lei era con il padre. Pensavo erroneamente di lasciare a loro uno spazio, e in punta di piedi mi facevo da parte, (la fortuna di avere una mia casa). Pensavo di farlo per lei, ma forse avevo solo paura di una cosa che non sapevo gestire. Poi ho scoperto, che durante i mesi del tradimento, lui utilizzava proprio quelle sere in cui era con la figlia, per vedere l’amante quando la figlia andava a dormire. Bella roba davvero. Ora per fortuna, io e la figlia abbiamo trovato un equilibrio, e abbiamo un rapporto bellissimo. E io non vado più via quando lei è a casa. Ma a volte ancora spingo il padre a trovare momenti preziosi solo con lei.

  • Mimi, 27 Maggio 2024 @ 11:19

    @Nick scusa “sarebbe molto marginale” in che senso? E’ ovvio che un padre ce l’hanno, è ovvio che sei mai si dovesse separare tu non entreresti a gamba tesa nelle loro vite ma se e dico se lei si separasse e nel tempo venisse naturale una convivenza cosa pensi che succederebbe, una convivenza come coinquilini? O speri che loro diventino indipendenti nel frattempo e vadano via di casa o rimangano col padre così da non averli sempre intorno e poter fare i fidanzatini? Qua io ti parlo da figlia che onestamente, basandosi solo su quello che scrivi, non ti vorrebbe come fidanzato della madre. Le altre che ti risponderanno da madri forse saranno ancora più taglienti.
    Quanti anni hai nick? Perchè se mi parli di due figli adolescenti di lei mi vien da pensare che non siate due ragazzini ma leggendo quello che scrivi mi sembri un bambino che vuole conquistare il premio senza pensare che in un secondo dovrà diventare adulto e gestire delle cose da adulti.

  • alessandro pellizzari, 27 Maggio 2024 @ 10:49

    Certo che pensare a una convivenza con figli altrui e sottovalutare l’impatto di questi ultimi o non calcolarlo se non a spanne significa fare un salto nel vuoto e parlare un po’ a vanvera. Trovo molta approssimazione e superficialità nei tuoi programmi sul futuro fra un incosciente per se e per gli altri “vado a dirlo al marito” a “occuparmi dei suoi figli sarà marginale” boh credo”. Io non penso tu sia pronto a questo tipo di convivenza se mai ci sarà. E credo che questo lo abbia forse percepito anche chi dovrebbe fare il salto della barricata. Siamo seri.

  • Mimi, 27 Maggio 2024 @ 09:16

    @Nick questa donna non ti sceglierà mai e sai perchè? Perchè in questo momento ha tutto quello che vuole. E’ una donna egoista e egocentrica e tu e il marito sembrate due gatti di quartiere che litigano per il territorio e lei gode e gode e gode di questa situazione.
    Il marito ha scoperto il tradimento 6/7/8 volte e nonostante tutto è li che soffia e ringhia in faccia a te per tenersela stretta.
    Tu sei stato scartato per 6/7/8 volte e nonostante tutto sei li che soffi e ringhi pensando di doverla salvare.
    Ne ha parlato Giulia qualche tempo fa e io le ho risposto, cerca i commenti sotto uno degli ultimi post, è solo egocentrismo. Vi state umiliando tutti e due per una donna che non ama nessuno dei due, gode e nutre l’ego vedendo scene del genere e tutti e due continuate a darle corda.

    Ah comunque per rispondere ad un tuo commento precedente: continuo a pensare che tu ti contraddica.
    Oltre a vari esempi prendo l’ultimo che mi è balzato all’occhio. Hai detto spesso “la mia vita non dipende da lei, frequento altre donne da sempre” e poi quando sei stato punzecchiato su questo è diventato “le vedo in amicizia”. Non so, a me non torna, non ho ancora capito se ha ragione chi ti dice che ormai ne hai fatta solo una lotta di orgoglio o chi dice che racconti una realtà “più sotto controllo” di quello che è.
    Non riesco a capire quale sia delle due ma in ogni caso sei in quella fase in cui non riesci ad accettare l’idea di aver “buttato” anni della tua vita per una persona che ti ha preso in giro e poi scartato e insisti, insisti, insisti. E magari, se molli, vieni anche accusato di non aver lottato abbastanza per farti venire sensi di colpa e ricominciare. Ci siamo passate tutte: lascia perdere, fai no contact totale e fatti aiutare. Sei in un loop dal quale non puoi uscire da solo. Quello che a casa sua è affar loro, non devi salvare nessuno se non te stesso.

  • Nick76, 27 Maggio 2024 @ 08:41

    @Leilei:27 Maggio 2024 @ 08:09
    Con lei abbiamo parlato tanto di come organizzarci nel caso avesse avuto il coraggio di fare il passo, ed eravamo molto d’accordo su tutto. Il fatto che lei e il marito avendo dei figli in comune avranno sempre rapporti questa è una cosa ovvia e che sinceramente non mi da fastidio e non temo, perché penso che, ripeto, avesse avuto il coraggio di lasciarlo con tutte le problematiche che ne derivano, non credo che in seguito tornerebbe da lui. Per quanto riguarda i figli comunque sono ragazzi adolescenti con una certa indipendenza, quindi il mio occuparmi di loro, con due genitori alle spalle sarebbe molto marginale, credo…!!!

  • Leilei, 27 Maggio 2024 @ 08:09

    Nick76 io penso che tu abbia davvero tanta confusione nella testa. Innanzitutto non hai ancora capito se vorresti davvero avere una storia alla luce del sole con questa donna. Hai provato ad immaginare come potreste organizzare la vostra vita? Hai detto che ha dei figli, sei conscio del fatto che questi figli farebbero parte della vostra relazione e quindi non potreste fare i fidanzatini? sei conscio del fatto che in virtù del fatto che sono genitori, queste persone avranno sempre dei rapporti per la gestione dei figli? E tu, in un’eventuale convivenza, saresti pronto a occuparti di loro?

  • Molly, 27 Maggio 2024 @ 05:21

    “invece adesso ho la certezza di lasciarla male, in quanto si sta come dire “sacrificando” in nome dei figli e dei genitori a fare una vita che non vuole, questo detto anche da lei.”

    @Nick ti fissi sulle parole e non ti rendi conto che parole e FATTI devono andare nella stessa direzione per avere senso ed essere autentici.

    Se la sua situazione fosse così insopportabile, avrebbe scelto diversamente. Stai ignorando dei preziosi indizi che lei ti dà e non ascolti niente e nessuno ma continui a incaponirti per qualcosa che sai comunque che non funzionerebbe. Non mi pare che cerchi consigli, tutti ti diciamo le stesse cose e tu non sembri nemmeno innamorato di lei, sembra solo che tu abbia preso questa sfida di strapparla alla vita in cui lei ha scelto di rimanere.

    In genere avere l’amante significa appunto continuare ad avere sia il coniuge che l’amante, quest’ultimo è un’aggiunta alla propria vita, raramente un’alternativa.

  • Smarrita&ritrovata, 26 Maggio 2024 @ 23:56

    @Nick76 lei non si sta sacrificando. É qui che sbagli. Anch’io per molto tempo vedevo il mio ex come un povero cucciolo indifeso in balìa della moglie iena. La verità é che nessuno rimane in una situazione insopportabile, e nessuno costringe qualcuno a restare. Lei resta dov’è perché, tutto sommato, é più che tollerabile. É felicità? Certo che no. Ma per molte persone é comunque meglio che stravolgere la vita. Ti porto l’esempio del mio ex: per mesi mi ha ripetuto che non poteva andarsene perché la moglie lo minacciava, che esigeva che almeno si mettesse d’impegno per recuperare il matrimonio. Si erano dati un tempo limite, dopo quel tempo lei lo avrebbe lasciato libero di andarsene. É passato quasi un anno, e nonostante lui fino all’ultimo mi ripeteva che le cose non stavano andando bene, é rimasto lì. Hanno comprato casa, ha investito in quel matrimonio che lui definitiva “morto senza possibilità di recupero”. Questi soggetti non vanno creduti nemmeno se dicessero che un anno é formato da 12 mesi, perché ogni parola pronunciata é volta ai loro bisogni. Non vederla come una povera sacrificata all’altare della famiglia tradizionale, non lo é. É una donna adulta consapevole delle sue scelte. Al posto di salvare lei, salvati tu e scappa da questo rapporto malsano. Puoi farcela, molte di noi possono dare testimonianza.

  • Rinascita, 26 Maggio 2024 @ 22:39

    Nick76 la tua amante, che come scrive ElleElle si sta comportando da cialtrona, non puoi salvarla tu, deve salvarsi da sola. La sua felicità se la deve costruire da sola. Se non intende lasciare il marito, tu non puoi sostituirti a lei. Lei dovrebbe avere la decenza di limitare l’’infelicità, che dice di vivere, alla sua vita senza estenderla anche a quella degli altri. Tu dovresti defilarti da questo gioco al massacro. Proprio perché conosco il dopo e tutti gli stratagemmi che verrebbero attuati, lei, se poco convinta e poco forte, rientrerebbe in un batter d’occhio. Quello strazio, al tuo posto, lo eviterei. Sparisci, lasciala nella solitudine, lasciala a doversi smazzare il marito senza boccate d’aria. Se non decide senza averti a disposizione sicuramente non lo farà con te al suo fianco. Proprio nei giorni scorsi, lui
    mi ringraziava per averlo mandato a stendere con costanza nel corso dell’anno in cui era finita. Dice che è stata la tristezza, la solitudine, il terrore di avermi persa per sempre ad averlo svegliato.
    Le mie non erano tecniche per portarlo a me.
    Lo volevo fuori dalla mia vita.
    Io l’amante non volevo più farla.
    Devi capire cosa vuoi tu.
    Io lo sapevo e mi sono comportata, con naturalezza, di conseguenza.

  • Dispersa, 26 Maggio 2024 @ 22:06

    @Nick la risposta data a @Rinascita e a tutti ha già un altro sapore…
    Cmq vero del domani non vi è certezza e purtroppo lei e solo lei può scegliere dove rimane e cosa fare della propria vita.
    Ogni persona è libera di scegliere come posizionare il coltello che tiene in mano, se tenerlo per il manico o se puntarsi la lama contro.

  • elleelle, 26 Maggio 2024 @ 21:39

    @Nick76
    “…non vorrei passare per il cattivo di turno…
    A me piacerebbe o mi sarebbe piaciuto finire, se deve finire, lasciandola meglio di come l’ho trovata, invece adesso ho la certezza di lasciarla male, in quanto si sta come dire “sacrificando” in nome dei figli e dei genitori a fare una vita che non vuole, questo detto anche da lei.”

    Non sta a te lasciarla meglio o peggio di come l’hai trovata, non puoi farti carico del destino di una persona adulta che sceglie di fare tira e molla tra te e il marito. Oltretutto quello che ti dice potrebbe non essere vero, potrebbe essere solo una scusa per tenerti legato a lei.
    Magari lei sta piuttosto bene così, ad avere due uomini ai suoi piedi.
    Secondo me più che essere “cattivo”, stai tirando fuori la stessa “spavalderia” che abbiamo visto più volte sul blog, quella di cui parlava @Vio e che scatta quando si vuol far sembrare che tutto è sotto controllo ma niente lo è.
    Dal mio punto di vista una situazione come la tua si risolve solo con un bel no contact e con l’aiuto di uno specialista che riesca a farti riprendere un po’ di lucidità per vedere più chiaramente in che situazione ti trovi.
    Continuare a frequentarla sperando che il marito la becchi di nuovo e che esploda tutto secondo me non ha alcun senso, ti fa solo perdere tempo e crea delle pessime basi da cui eventualmente cominciare a stare assieme se lei dovesse essere buttata fuori casa.
    A volte bisogna rassegnarsi e dare per persa una relazione che comunque non sembra sana. Come ti ho già scritto, la mano la puoi eventualmente forzare se ti vuoi liberare di una persona, non se la vuoi tenere. Se la vuoi tenere la strada migliore è quella di smettere di frequentarvi e chiudere la porta. Se non arriverà a bussare con la separazione in mano, vuol dire che non voleva farlo e che ci sono motivi che per lei sono più importanti di te. Devi accettarlo e basta.

  • Stefano, 26 Maggio 2024 @ 20:09

    Nick76 ti parlo da uomo a uomo che ha avuto un’esperienza simile alla tua e capisco i pensieri impulsivi e irrazionali che vengono in un momento di rabbia quando ci si rende conto della donna con cui si ha a che fare. Perché vedi la delusione più grande che ho avuto è stata proprio scoprire che quella donna che ho amato tanto era in grado di fare quello che ha fatto con me, con il marito, con tutti. E forse ho sperato per anni che i motivi fossero solo la necessità di tempo come mi diceva. O anche i motivi familiari che hai detto tu. Ma non era così, la sostanza non era quella. E la tua, al di là delle belle parole che ti dice, sta facendo la stessa cosa. Ma quei momenti di rabbia penso li abbiamo avuti tutti, anche le donne che si sono sentite prese in giro dai cialtroni di turno e che ti dicono di non fare cazzate. Ma durano il giusto e poi è sufficiente rendersi conto di quanto tutto questo sia non solo sbagliato ma soprattutto inutile per capire che la strada giusta è solo accettare che le cose sono diverse da come le abbiamo immaginate. E che noi siamo migliori di loro e siamo in grado di andare avanti ed essere apprezzati anche senza di loro e camminare come si dice a testa alta. Ci vuole tempo per farsi passare la rabbia che a volte è più con noi stessi perché non siamo stati in grado di dare un calcio nel culo al momento giusto. Ma siamo gli unici su cui possiamo lavorare: sulla nostra vita, sulle nostre relazioni, sulla nostra felicità. Tutto quello che riguarda gli altri è fuori dal nostro controllo. E se devo dirti la verità col senno di poi dico “meno male che è finita così”. Perché quelle persone saranno sempre così e non sono quelle giuste per noi. Ti passerà e come me ti volterai indietro con un sorriso. Perché non serve dire al marito come stanno le cose per farlo star male o distruggere qualcosa. E nemmeno per fare un dispetto a lei. Loro la loro pena la stanno già scontando ampiamente senza il tuo intervento. Ti abbraccio e ti aspetto al di qua del guado, perché ci arriverai, scivolando sulle pietre, ma ci arriverai. L’importante è non fare mai passi indietro perché aumenti solo il rischio di cadere ed essere portato via dalla corrente. E non potresti più trovare quello che c’è sull’altra riva. Perché te lo garantisco, qualcosa di bello c’è di sicuro. Per me è stato così. E sono convinto che non lo è stato per la mia ex e non lo sarà per la tua. E questo dovrebbe bastarti per sotterrare l’ascia di guerra e pensare a te.

  • alessandro pellizzari, 26 Maggio 2024 @ 18:02

    Lei non ti ha scelto volta pagina

  • elleelle, 26 Maggio 2024 @ 10:53

    @Ariel
    “Okkio pensaci ,sembri accecato da una rabbia immensa perchè la tua EX amante ha scelto di stare a casa sua.”

    La sua ex amante in realtà non ha semplicemente scelto di stare a casa sua. Sta a casa sua ma continua ad andargli attorno, a cercarlo, a chiamarlo e si frequentano ancora.
    Né più né meno di quello che fanno tanti uomini di cui si parla sul blog a riprova che questi comportamenti non sono esclusivamente maschili, li mettono in atto anche le donne.
    Secondo me essere beccate 7-8 volte e perseverare comunque nel tradimento la mette nella stessa categoria del mio ex, che tra rivelazioni e/o scoperte era arrivato a quattro.
    Non vedo tanta differenza e soprattutto non vedo perché lei debba passare da vittima invece che da piena responsabile di questa situazione.
    Forse perché essendo una donna le vengono perdonate cose che non vengono perdonate a un uomo?

  • Molly, 26 Maggio 2024 @ 07:02

    “Se pensi che lei abbia riscoperto l’amore per il marito e che il matrimonio vince tutte le battaglie, scusami ma sei un illusa visto che lei mi cerca e ci sentiamo regolarmente…”
    Ah beh allora puoi stare tranquillo… però sente e vede anche il marito piuttosto regolarmente….

  • Dispersa, 25 Maggio 2024 @ 23:29

    @Nara ho avuto la tua stessa sensazione ‘lei una cialtrona’ e @Nick un uomo dall’orgoglio ferito… Una base per costruire il nulla!!

  • Nick76, 25 Maggio 2024 @ 23:10

    @Rinascita: “Nick76, spero che senza fare troppi danni, prima o poi capirai che la rivalsa non ha alcun senso e con l’amore non centra proprio niente anzi ne è l’antitesi. L’amore è prima di tutto rispetto e nei confronti della tua amante, da quello che scrivi, ne dimostri davvero poco.” Rispondo a te ma le mie risposte sono estese a tutti, non vorrei passare per il cattivo di turno. Allora non ho nessuno spirito di rivalsa nei confronti di nessuno. A me piacerebbe o mi sarebbe piaciuto finire, se deve finire, lasciandola meglio di come l’ho trovata, invece adesso ho la certezza di lasciarla male, in quanto si sta come dire “sacrificando” in nome dei figli e dei genitori a fare una vita che non vuole, questo detto anche da lei. Ma come giustamente mi dici tu, le scelte sono le sue e basta… e questo va bene è giusto però permettimi comunque di rimanerci male visto che comunque a lei ci tengo. Poi è vero che frequento altre donne ma mi sono sempre mantenuto nei limiti della semplice amicizia visto che non ho alcuna intenzione di spingermi oltre con nessuna donna che non sia lei, almeno fino ad oggi visto che del futuro non vi è certezza. In ultimo la paura di averla a tempo pieno nasce dal fatto che io temo di non essere come dire “abbastanza” per compensare tutti i brutti momenti (e tu puoi capire) che inevitabilmente dovrà affrontare nel caso remotissimo un giorno decida di stare con me e di conseguenza rompere con il suo passato.

  • Nara, 25 Maggio 2024 @ 17:40

    A me sembra che @nick76 voglia solo portare via lei a lui. Ma cosa le hai offerto davvero, stabilità? Esclusività? Saresti pronto a un rapporto complicato dalla sua separazione? Anche tu non sai se la vorreste davvero. A me non sembra sinceramente sia lei una cialtrona, più una donna che ha bisogno di un appoggio ad una vita non facile, ma che non ha trovato in te certezze granitiche per fare il salto.

  • Rinascita, 25 Maggio 2024 @ 17:12

    Nick76, spero che senza fare troppi danni, prima o poi capirai che la rivalsa non ha alcun senso e con l’amore non centra proprio niente anzi ne è l’antitesi. L’amore è prima di tutto rispetto e nei confronti della tua amante, da quello che scrivi, ne dimostri davvero poco. Quando capita (perché capita e non si cerca) di innamorarsi di una persona “impegnata” ci sono regole imprescindibili ed una di queste è rispettare il nucleo esistente, nel senso di tenertene fuori completamente. Così come tu non devi dare conto al marito delle iniziative della consorte allo stesso tempo lui non deve dare conto a te. Se lei non lascia la famiglia, non puoi fare altro che rispettare la sua scelta e trarne le conseguenze, andandotene in punta di piedi. Andarsene e’ dignità. Imporre le tue pretese a casa altrui e’ prepotenza.
    Forse sarò indelicata ma i tuoi atteggiamenti lo sono un po’ prepotenti. Non puntare i piedi, vattene e lasciala alla sua vita, bella o brutta non importa.
    Tra l’altro sei in grado, nel senso che hai la voglia e la forza, di frequentare altre donne, questo vuol dire già molto del tuo legame. Io di toccare un altro uomo in quell’anno sabatico non ce l’ho fatta. Andare a fare danni, nel senso proprio di danneggiare altre persone per orgoglio ferito, e’ veramente di una bassezza inaudita.
    Come si suol dire, ripigliati!

  • Ariel, 25 Maggio 2024 @ 15:35

    “Semplicemente perché non mi piace lasciare le cose a metà a me piace che le cose che inizio si devono risolvere. Sarà un mal riposto senso di superiorità ma è così che sono fatto… come dire… nessuno è perfetto…!!!”

    @Nick76

    Ma qui no esiste gara della perfezione o meno

    Ma ciò che esprimi qui è veramente un MACHISMO a ennesima potenza
    E cioè tu scrivi sei già a scoparti n’altra
    Però non ancora ti sei staccato da ex amante che scrivi
    Ti cerca e vi sentite regolarmente?

    Però scrivi pure che già stai a scoparti n’altra è che però non molli osso con ex amante perché ciò che inizi vuoi che abbia una conclusione?

    Ma sei di un Possessivo maschilista bieco allucinante!!!
    La relazione dal momento che lei ha deciso di stare a casa sua
    Resta GIÀ CHIUSA!
    Che cosa ti occorre ancora?
    Vederla cadere e soffrire perché HA OSATO SCEGLIERE IL TUO COMPETITOR MARITO UOMO?????

    Se vuoi che le cose che inizi si RISOLVANO
    CHIUDI TUTTA LA COMUNICAZIONE CON EX AMANTE E PUNTO
    Senza bisogno di dire altro poi esci fatti le new entry che vuoi

    Il tuo appare davvero un comportamento da BIECO Maschilismo DOVE IL VERO PENSIERO RESTA IL POSSESSO dove tuo orgoglio di MACHO FERITO PATISCE

    POVERINOOOO!!!

    Maddai stai già a scopare in giro ma ti incazzi perché lei sta a casa col marito!!!
    Hai proprio bisogno di Psicoterapia per tutti i versi!,,

    Sarai giovane uomo ma IL TUO MACHISMO RESTA QUELLO DELLE CAVERNE
    e cioè altamente dannoso per chi ti sta accanto!

    Evoluzione @Nick 76
    Una parola forse a te ostica?

  • Dispersa, 25 Maggio 2024 @ 15:12

    Scusa @Nick se insisti tanto e lo fai per non lasciare le cose a metà, mi fa tanto ‘sorridere’…. Non sai se la vuoi a tempo pieno, nel frattempo vai con altre donne ma ti balena per la testa l’idea di raccontare tutto al marito….
    Non vedo alcun amore, mi dispiace, ma tanto egoismo e un pizzico di orgoglio ferito!
    Da liberi sareste una coppia da botto… Come quello delle bombe a orologeria!

  • elleelle, 25 Maggio 2024 @ 15:04

    @Nick76
    “purtroppo lei per paura del marito che se sa la verità la sbatte fuori di casa non parlerà mai e poi mai.”

    “Semplicemente perché non mi piace lasciare le cose a metà a me piace che le cose che inizio si devono risolvere. Sarà un mal riposto senso di superiorità ma è così che sono fatto… come dire… nessuno è perfetto…!!!

    Cerca di ragionare: il marito l’ha beccata 7-8 volte e non l’ha sbattuta fuori casa. Non ti sembra che questa sua paura sia una scusa?
    Non ti sembra che lei voglia l’auto e la moto, dal momento che resta in casa ma continua a venirti attorno?
    E poi cosa devi risolvere, questo non è il montaggio di una scrivania che se la lasci a metà non la puoi usare. Ci sono troppe variabili e troppe cose che secondo me tu non stai mettendo a fuoco, inclusa l’influenza che lei ha su di te e il fatto che riesce a tenere in scacco amante e marito.
    @Mimi ha ragione, anche secondo me dovresti parlare con uno specialista.

  • alessandro pellizzari, 25 Maggio 2024 @ 14:33

    E magari ti becchi una denuncia

  • Ariel, 25 Maggio 2024 @ 13:32

    @Nick76
    Concordo su chi ti esorta a farti i fatti tuoi
    Sai quel detto Italiano che dice

    “ farsi i cxxxzi propri”
    Credo tu lo abbia sicuro sentito dire ,ebbene essere sicuro una ottima philosophie di vita che esprime che non sta a noi FICCARE IL NASO IN CASA ALTRUI!

    Non solo ma rischi veramente e giustamente di essere pure denunciato per stalking minimo

    Se poi vivessi a estero sicuro sei denunciabile perché come scritto bene @Molly resta un atto di vera violenza gratuità nei confronti di tutta una famiglia di cui non hai nulla a che vedere..

    Okkio pensaci ,sembri accecato da una rabbia immensa perchè la tua EX amante ha scelto di stare a casa sua.

    Non deve interessarti altro
    Inutile voler analizzare il perché lo ha fatto e quale sarà il loro risultato

    Impara da esempio di @Leilei che molto saggiamente e piena di vero rispetto
    Si defila

    La vera vincita che si fa è occuparsi di se stessi
    Di curarsi con psicoterapia per cercare di trovare la pace che cerchi negli altri ma che in realtà risiede sempre e soltanto in se stessi
    Certo occorre farsi il mazzo ,
    Ma la vita è esattamente un percorso sfida con se stessi!,
    Curati e pensa a te stesso e punto.

    Abbi il rispetto per famiglia altrui!

  • Nick76, 25 Maggio 2024 @ 12:31

    @Molly: “@Nick76 parli con la persona sbagliata se credi che io sia della filosofia che sia meglio non sapere. Niente affatto, io penso che sia fondamentale sapere, MA DAL PROPRIO CONIUGE!” Sono pienamente d’accordo con te ma purtroppo lei per paura del marito che se sa la verità la sbatte fuori di casa non parlerà mai e poi mai. E poi non ho detto che ho deciso di parlare con il marito. Ho detto che prima devo capire se effettivamente la voglio a tempo pieno nella mia vita e poi decidere. Comunque conoscendo il marito sono certo che quando si sentirà convinto di aver “vinto” verrà lui da me, e sarà quello il momento dove si renderà conto del tempo che ha perso e di quanto è patetica la sua situazione. Io sal canto mio non sono appoggiato a lei non ho una dipendenza affettiva nei suoi confronti. Come già detto frequento altre persone ieri ad esempio sono stato con un altra donna normalmente, quindi… qualcuno potrebbe chiedersi allora perché i qualche modo insisti con lei??? Semplicemente perché non mi piace lasciare le cose a metà a me piace che le cose che inizio si devono risolvere. Sarà un mal riposto senso di superiorità ma è così che sono fatto… come dire… nessuno è perfetto…!!!

  • Nick76, 25 Maggio 2024 @ 12:21

    @Mimi: “Ti contraddici nei commenti, fai quello col coltello dalla parte del manico e poi quando ti toccano un nervo scoperto rischi di accoltellarti da solo.” Rimango basito penso di avere una linea di pensiero abbastanza coerente. Fammi capire dove mi contraddico…

  • Nick76, 25 Maggio 2024 @ 12:19

    Molly: “Sei pericoloso perché potresti far saltare la coppia a cui tu non appartieni” la coppia è saltata nel momento in cui io e lei abbiamo iniziato la nostra relazione. Tutto il resto è solo ipocrisia che tu chiaramente appoggi. Se pensi che lei abbia riscoperto l’amore per il marito e che il matrimonio vince tutte le battaglie, scusami ma sei un illusa visto che lei mi cerca e ci sentiamo regolarmente…

  • Dispersa, 25 Maggio 2024 @ 12:18

    @White circa un mese fa una mia amica mi ha confessato che si è separata dal marito perché l’ha beccata per la seconda volta con l’amante… Il tutto a distanza di due anni dal fatto.
    Io avevo due versioni differenti, quella di lei e quella di lui, ora so che quella di lui era quella più veritiera.
    Alla fine? Lei ad oggi sta con un’altra persona che non è l’amante di allora!

  • Dispersa, 25 Maggio 2024 @ 11:26

    @Nick è stata scoperta 7/8 volte ed è ancora là?? Siamo seri!! Se tu vai da quest’uomo cosa vuoi che ti risponda? Che tanto già lo sa?
    Non hai il coltello dalla parte del manico, hai tre belle lame puntate contro, la tua quella di lei e quella di lui.
    Fatti una domanda e datti una risposta su cosa vuoi!!
    Vuoi lei? Bene mettila alle strette ‘o me e lui’… E poi sparisci. Almeno che anche a te non vada bene tutta questa situazione…. E se così fosse lascia le cose così come sono.

  • elleelle, 25 Maggio 2024 @ 08:57

    @Leilei
    “Io vedo questo atteggiamento come assolutamente maschilista, della serie “devo difendere la povera donzella insediata dal fellone”, assolutamente anacronistico.”

    Secondo me il motivo non è questo.
    Secondo me Nick76 è stremato da questa situazione e non sa più come sbloccarla per cui crede che l’unica cosa che gli resta sia parlare con lui.
    Chi l’ha spinto fino a questo punto è lei, con il suo comportamento incostante e incoerente.
    Una persona normale, più corretta e lineare, non continuerebbe a fare avanti e indietro tra lui e il marito, che l’ha beccata un’enormità di volte.
    L’ho scritto in una risposta a Mimi, forse Ale la pubblicherà, in ogni caso credo che la vera colpevole di questa situazione malsana sia lei, lei è la cialtrona della situazione che non decide e continua a tenere il piede in due scarpe.
    Chiunque dopo anni di tira e molla sarebbe diventato irrazionale, soprattutto se si dichiara un amore che però viene ciclicamente negato.
    Non sono comportamenti sani questi, non tra adulti.

  • Rinascita, 25 Maggio 2024 @ 08:11

    Nick76 indipendentemente dalle motivazioni per cui resta a casa, lei oggi vuole stare lì. Le mie considerazioni sulle motivazioni per cui si resta a casa non hanno nulla a che vedere con la libera scelta di farlo. Nella mia storia io ho lasciato andare, per me era chiusa. Non ho mai “lottato” per portarlo a me. Non sono mai andata contro la sua volontà. Anzi lavoravo involontariamente perché lui ricompattasse la coppia di allora. Mi cercava e per un lungo anno l’ho sempre rispedito al mittente. Mai mi sono sognata di rendere partecipe la compagna dei tentativi di approccio con me. Non erano affari che mi riguardavano. Della loro coppia ne rispondevano solo loro. Io ero disinteressata alle loro dinamiche. Avevo le mie idee ma me le tenevo per me. Amare vuol dire volere il bene dell’altro ma noi non siamo nessuno per dire quale sia. Anche vivere una vita di insoddisfazione e di infelicità e’ una scelta. Tu non puoi sindacare. Naturalmente puoi non condividere ma devi fermarti qui. Se l’amantato non ti sta bene, ne esci. Punto. La lasci libera di vivere nella sua insoddisfazione e se mai ne avrà la forza dovrà uscirne da sola con le sue mani. In questo non ha bisogno di te e tu non la puoi aiutare.

  • Molly, 24 Maggio 2024 @ 23:47

    Io vedo questo atteggiamento come assolutamente maschilista, della serie “devo difendere la povera donzella insediata dal fellone”, assolutamente anacronistico.“

    Brava @Leilei hai espresso bene esattamente io mio pensiero. Nick76 vede lek con una mentalità davvero machista, lei non ha bisogno di lui come “salvatore” dalle grinfie del marito, ma quali grinfie? Lui è l’uomo che lei ha scelto come partner e HA SCELTO DI RESTARCI E Nick76 NON SE LO METTE IN TESTA.

  • Molly, 24 Maggio 2024 @ 23:41

    @Nick76 parli con la persona sbagliata se credi che io sia della filosofia che sia meglio non sapere. Niente affatto, io penso che sia fondamentale sapere, MA DAL PROPRIO CONIUGE!

    Non è il tuo ruolo metterlo a conoscenza! Tu è evidente che non glielo diresti per generosità, perché è corretto che lui sappia, tu lo faresti solo per un tuo tornaconto personale, per EGOISMO. E non spetta a te farglielo sapere.

    Sei pericoloso perché potresti far saltare la coppia a cui tu non appartieni (sai cosa te ne frega se scoppia la bomba, tu non aspetti altro!) e che lei non vuole far saltare. Per questo ho parlato di violenza, violi la volontà di lei che non vuole far sapere al marito. Ma scherziamo? A me un amante del genere farebbe ribollire il sangue nelle vene e lo manderei al diavolo subito.

    Capisco che sei accecato ma non è difficile da capire che davvero sarebbe una grossa scorrettezza da parte tua.

    La stai trattando come un oggetto che ti appartiene. SPETTA A LEI DECIDERE, TU NON C’ENTRI NULLA CON LA LORO COPPIA.

  • Whiterabbit, 24 Maggio 2024 @ 21:19

    Nick76 non ti conosco e ho letto solo poche righe di te. Ma tu andresti a parlare col marito per quale motivo? Il buon samaritano che gli vuole aprire gli occhi? Uhm.. o forse pensi che lui la lascerebbe finalmente libera di stare con te? E tu la vorresti una che sta con te perché lui l’ha sbattuta fuori? E hai messo in conto che lei magari dopo, di te, non vorrebbe più saperne niente? O che lui magari ti risponderebbe anche in malo modo che non sono affari tuoi?
    Oltretutto andare a parlare con lui significa dare dell’incapace a lei. Tu vuoi una che non sa risolversi da sola la sua vita?

  • Mimi, 24 Maggio 2024 @ 20:32

    @nick é il caso che tu ti faccia seriamente aiutare da un professionista perché sei così convinto di avere la situazione sotto controllo ma noi che ci siamo già passate questi atteggiamenti li conosciamo bene.
    Ti contraddici nei commenti, fai quello col coltello dalla parte del manico e poi quando ti toccano un nervo scoperto rischi di accoltellarti da solo.
    Fatti aiutare perché devi venirne fuori, non riesci a vedere la situazione lucidamente e rischi di fare cose che, a prescindere da qualunque possa essere la situazione, NON VANNO FATTE.

  • alessandro pellizzari, 24 Maggio 2024 @ 19:41

    Faresti una grave violazione della privacy innanzitutto della tua amante e con sviluppi imprevedibili queste cose non si fanno mai anche perché non portano vantaggi ma solo guai. Chi butta una bomba nel giardino degli altri spesso ci rimane per primo

  • cossora, 24 Maggio 2024 @ 14:36

    Riguardo alla diatriba tra amanti e mogli.. come ben sapete e avete letto nei miei post, non mi sono mai espressa in modo negativo nei confronti della moglie, ne delle mogli in generale. Contendersi lo stesso uomo porta inevitabilmente a sfogare sull’antagonista tutte le paure, le frustrazioni, la sensazione di pericolo. Ma la sorgente non è lei, la sorgente è l’oggetto della contesa. Ho passato in prima persona tutte le fasi: colpo di fulmine, innamorati pazzi, sia quel che sia, lasciala, la lascio, non voglio lasciarla più, sparisci, ho un altro . E poi ho fatto la pace con tutta la situazione. Non c’è una modalità di riferimento dell’amantato. C’è una frequenza più alta di certe condizioni: ci sono molti più amanti che vogliono in primis l’esclusiva provata su tutto. Poi magari finiscono nella routine e nella noia. Ma l’importante è che l* lasci, che si possa dire al mondo ‘è mi*, si è separat* per me!’
    Se penso a quanti week end saltati o situazioni stressate al punto da non parlarsi per giorni, settimane, mesi ..ho vissuto. E al contrario a quanto ‘ho ottenuto’ semplicemente smettendo di accanirmi e vivendomi la mia vita, dando a me la priorità, non mortificandomi più dietro al ‘fai rimanere male qualcuno che per te conta come prova che sono veramente importante’.
    Non metto in discussione che l’amantato che vivo io sia frequente.
    Ma ho provato che quello di cui parlavo come ‘alternativa possibile’ è reale e lo vivo ogni giorno.
    Penserete: hai un’antagonista che lo permette.
    Sicuramente non gli fa i raggi-X ogni sera. Ma come il 90% delle mogli 50enni si è seduta e lui (che si vuole molto bene, che pensa e provvede per tutti ma si mette sempre al primo posto.. come la sottoscritta) senza disfare il quadretto si è preso e si prende sempre di più.
    Perchè? Non è tuto merito mio, non mi illudo! Pensa di meritarselo, tutto qui. Perchè se la moglie gli dicesse ‘ma’ poi dovrebbe essere coerente e fare la moglie. Invece guarda un po’ va bene che uno sparisca a Pasqua, che scenda durante le ferie di Natale o che se ne vada in gita per 4 giorni week end incluso. Io penso che ci si attiri. Problematiche con problematici, ciniche con cinici, approfittatrici con approfittatori, dipendenti con dipendenti.
    Non ho scritto ‘innamorate con innamorati’ perchè quella è la condizione iniziale di tutti. Poi man mano esce la natura delle persone. Che il più delle volte si scopre non essere compatibile e di li iniziano le omissioni, le bugie, i tradimenti.

  • Nike, 24 Maggio 2024 @ 12:59

    @Nick76 secondo me finché continuerai a pensare che lei, poverina, è costretta a stare con un uomo che non molla l’osso,che se coronasse il suo sogno di vivere con te avrebbe tutto il mondo contro,non ne uscirai mai.Immagino che raccontarsi queste cagate serva a soffrire meno ma anche a starci dentro.
    Mi spiace ma nessuno ci costringe a fare nulla, la tua lei sta dove VUOLE stare e la scelta di parlare con il marito, perdonami, fa veramente ridere.

  • Ariel, 24 Maggio 2024 @ 12:51

    @White
    Cara mi fa piacere sapere che ti sia in ogni caso decisa a provare ad andare da psico
    Ma ecco colgo occasione per scrivere che andare da uno psico NON EQUIVALE A CHE SI SOSTITUISCA a noi!,
    Resta SEMPRE EVIDENTE CHE PER TUTTI SE SI PROGREDISCE LO SI È FATTO SEMPRE DA SOLE!
    Non mi pare nessuna novità particolare

    Ma comprendo benissimo che soprattutto in Italia esista ancora sto concetto ARCAICO per cui si pensa che a partire dal medico e pure psicologo ci si vada n attesa che siano loro a risolvere i propri problemi

    Ma no esiste in nessun meccanismo scientifico il potersi sostituire al libero arbitrio altrui!
    Lo strumento professionale infatti funziona sulla base di cui parli

    E cioè

    Hai fatto tutto da sola!!!
    Ma per arrivarci esistono metodi validissimi

    Uno ci va per riuscire a fare da sola ciò che non riesce a fare nella propria vita!
    Nessun bravo psico deve dire fai così piuttosto che cosá!
    Purtroppo non essere affatto percepito nella massa che ancora oggi in Italia crede che andare da psicologo occorra stare male
    Occorra essere pazze o cosucce del genere!,,

    Bravo che hai sicuro fatto da sola !

    I nostri pensieri comandano le nostre cellule!!!

    Sii molto soddisfatta di te stessa!!!
    Un bacione !❤️

  • Nick76, 24 Maggio 2024 @ 12:46

    @Molly: “Sei un amante pericoloso.” Vorrei che mi spiegassi chi e cosa decide chi è un buon amante e chi no… forse c’è un manuale??? Comunque non credi che se nel caso io mi confrontassi nuovamente con il marito mettendolo a conoscenza della reale situazione tipo: i nostri incontri, le foto che la mia lei mi manda e le cose che mi scrive, magari possano aiutarlo a capire la realtà è scegliere meglio il da farsi??? Oppure secondo il tuo punto di vista è meglio non sapere, perché nell’ignoranza si vive meglio e più felici??? Non credi che sapendo la verità magari se è intelligente capisce che sta solo perdendo tempo e che certe decisioni meglio prenderle oggi a 50 anni che tra qualche anno??? Immagino che le mie sono domande scomode, perché è più facile mettere la testa sotto la sabbia e non sapere, autoconvincersi che alla fine non è successo niente e va tutto bene… per chi magari è convinto che nonostante ci sono cose da cui non si torna indietro comunque lo spettacolo deve andare avanti sempre e comunque…!!!

  • cossora, 24 Maggio 2024 @ 12:37

    @nick76 se lui riscopre che tra me e lei non si è interrotto un bel niente, sicuramente qualcosa cambia..
    ti illudi. La prima volta è quella che fa il botto più grosso. Ci stai sperando e guarda che lo capisco. Ma sono fatti l’uno per l’altra amico mio. Tu.. puoi scegliere di allinearti a loro (ma perchè??) o smettere definitivamente di giudicare il loro mènage. Lo giudichi ad ogni parola ‘come si fa? come si può essere infelici?’ PER TE sono infelici. A loro va bene così.

  • Leilei, 24 Maggio 2024 @ 12:32

    Nick76 ma parli sul serio? Via ha scoperto 7/8 volte, cosa cambia per lui se vi scopre ancora? Lui non vuole dartela vinta, e non lo farà. Lui non vuole cambiare la sua vita e non la cambierà.
    E’ la stessa cosa che sta facendo il mio ex amante. Anche lui voleva andare a parlare (minacciare) con l’amante della compagna. Io l’ho dissuaso in tutti i modi, gli ho detto ma lui cosa c’entra? In fondo lui è libero, non sta facendo un torto a nessuno. Faresti solo una figura patetica e soprattutto sminuiresti assolutamente la tua donna, trattandola come l’oggetto del contendere e non come una persona che scientemente ha deciso di frequentare un’altra persona. Io vedo questo atteggiamento come assolutamente maschilista, della serie “devo difendere la povera donzella insediata dal fellone”, assolutamente anacronistico.
    La povera donzella sapeva benissimo quello che stava facendo, l’unica cosa che non sapeva era di essere spiata.
    Adesso che non ci sono più io a farlo ragionare, non so cosa farà.

  • elleelle, 24 Maggio 2024 @ 11:49

    @Nick76
    Da quello che racconti, a me sembra una situazione da cui allontanarsi alla veloce.
    Mi sembra che il loro rapporto sia gestito in un modo un po’ folle, tra multiple scoperte, paure (forse infondate, lui vi ha già scoperto più volte e non ha fatto niente), ripicche e convenienza.
    Attento di non essere anche tu il loro giochino e il collante che li tiene assieme, come diceva Cossora a Leilei.
    In una situazione come quella che descrivi, con lei che va e viene tra te e il marito, mi sembra che quella che tiene due uomini legati a sé con comportamenti manipolatori è lei.
    Lei fa il bello e il brutto tempo tra te e il marito, senza mai lasciare nessuno dei due.
    Attenzione perché la manipolazione non la mettono in atto solo gli uomini, lo fanno anche le donne e il tuo racconto è quello due relazioni tossiche, con te e con il marito.
    Scappa.

  • Lia, 24 Maggio 2024 @ 10:09

    @white, felice di sentirti! La salute è la cosa principale e sono contenta che tu abbia superato tutto!

  • Whiterabbit, 24 Maggio 2024 @ 08:43

    Si ragazze, ora sto bene e incrociamo le dita che duri!!!
    Leilei si, mio marito e mia figlia hanno avuto un ruolo importante durante questo lungo periodo, ma quello che ho capito è che la spinta vera te la devi dare da sola. E penso valga sia per la lotta fisica ad una malattia, che per quella psicologica alla guarigione. Scrivi:”ha vinto lei”
    Scusami, non ha vinto nessuno, non loro certamente, non uno che non vedeva l’ora di beccarla per, per cosa poi? Visto come si è comportato quando l’ha finalmente beccata. Forse hai vinto solo tu.
    Ariel, non cascare dalla sedia, sono andata anche da uno psicologo! ☺️
    Ci sono figure specializzate che ti seguono in questi casi. E alla fine mi ha mandato via, hai fatto tutto da sola, mi ha detto.

  • Nick76, 23 Maggio 2024 @ 23:42

    @Rinascita: “Se proprio c’è qualcosa che stona (non fastidio), o meglio, che mi lascia perplessa e’ l’assenza di amor proprio e di dignità.” A chi lo dici… pensa che il marito della lei ci ha scoperto circa 7 o 8 volte e ogni volta continua a volerla a casa con lui “solo” per non darla vinta a me (parole sue) e perché dipendente in tutto e per tutto da lei. Da solo non saprebbe fare niente. Aggiungi a questo anche l’età (50 anni) che gioca a sfavore per una possibile svolta di vita. Certo che c’è tanta gente “debole” a questo mondo che preferisce soffrire, vivere di menzogne anziché rimboccarsi le maniche (come ho fatto io e tutti quelli che si separano per vari motivi) e decidere di iniziare una nuova vita, magari piene di incertezze ma vera e senza compromessi e cosa più importante una vita libera…!!!

  • Nick76, 23 Maggio 2024 @ 23:31

    @Elleelle: “Ma se pensi che parlando con lui si separeranno, secondo me ti sbagli” allora io con il marito ho già avuto un confronto cercato da me, vale a dire quando ci ha scoperto, in quell’occasione lui mi disse chiaramente che non l’avrebbe data vinta a me e che quindi non la lasciava. Adesso invece lui è convinto che la mia lei abbia definitivamente chiuso con me da mesi, perché convinta di non sfasciare tutto per il bene dei figli. Se mai avremo un altro confronto o se lui riscopre che tra me e lei non si è interrotto un bel niente, sicuramente qualcosa cambia.
    Elleelle: “Se invece te lo ha chiesto lei, è un subdolo e schifoso altro paio di maniche.” Noo lei non mi ha chiesto niente, anche perché lei ha paura del marito, di quello che potrebbe fare.

  • Molly, 23 Maggio 2024 @ 23:16

    @Nick prendere la decisione unilaterale di coinvolgere il marito di lei è il tipico atteggiamento di chi crede di essere il principe azzurro che salva la donna dalle grinfie del cattivo e francamente può essere vista come una posizione machista di superiorità (“risolvo rutto io, non ti preoccupare”) che rischia di creare una frattura insanabile con la tua amante. Ma ti rendi conto di quanta violenza sarebbe ina cosa del genere se lei non te lo ha chiesto? Mettiti in testa che LEI DEVE VOLERLO E LEI DEVE ESSERE PRONTA.

    Tutto per le TUE ESIGENZE! Lei ha già scelto e non sarà la tua azione a farti salire di importanza ai suoi occhi, anzi ti potrebbe odiare (io non accoglierei mai una tale prevaricazione) perché ti sei intromesso.

    Non spetta a te fare qualcosa di eclatante perché lei venga con te, lo deve volere lei! Finché penserai che sono le cause esterne (cosa dirà la gente o il marito) l’ostacolo e non quello che lei sceglie, non avrai altro che illusioni. Sei un amante pericoloso.

  • Nick76, 23 Maggio 2024 @ 22:41

    @Rinascita: “Soffrire e’ un conto ed è sacrosanto, spingere per ricompattare una coppia quando l’altro dice “non ti amo più”, lo trovo davvero poco edificante.” Infatti è tutto in nome dell’ipocrisia solo perché bisogna ad ogni costo salvare le apparenze, il benessere e la felicità per chi sta intorno (parenti e amici) non conta…!!!

  • Nina, 23 Maggio 2024 @ 22:39

    @Rinascita, nessun intento di triangolare e nessun riferimento neanche nascosto al mio percorso. Solo non mi sembrava cosi’ diverso o estremo quello che racconti di lei. Le stesse parole le ho sentite in prima persona da altri (tra cui un marito)il cui partner aveva capito di non amare piu’ e che col tempo poi hanno capito e si sono rassegnati agli eventi.Quello è il loro modo di affrontare la fine di una storia e finché si resta in questo ambito mi sembra lecito. Ribadisco che ho apprezzato il vostro tatto nel vivere la vostra nuova vita e che sono contenta che le cose procedano bene. Sono sicura che il tuo compagno nel momento in cui ha preso la decisione di separarsi era consapevole del fatto che almeno per un certo periodo avrebbe dovuto confrontarsi con la delusione e lo smarrimento della persona che lasciava e quindi,come ti sta dimostrando,era sicuro della decisione presa. Solo mi è sembrato un po’ duro da parte tua decidere che la sua reazione(di lei) non fosse opportuna o eccessiva.

  • Viovio, 23 Maggio 2024 @ 22:14

    @White
    Bentrovata 🙂 un abbraccio grande ed un mega in bocca al lupo

  • Nina, 23 Maggio 2024 @ 21:21

    @Whiterabbit non ti conosco, ma ho trovato le tue parole bellissime. Ti auguro con tutto il cuore di rimanere nella salute che hai cosi’ duramente combattuto per ritrovare e ti mando un abbraccio sincero e l’augurio di una vita piena e serena. Ancora grazie per le tue parole

  • Dispersa, 23 Maggio 2024 @ 20:14

    Meravigliosa @Whiterabbit!!

  • Leilei, 23 Maggio 2024 @ 18:09

    Whiterabbit che bello risentirti! Sono contenta che tu abbia superato la tua malattia e soprattutto di sentirti così serena, sicuramente in questa occasione difficile avrai potuto contare sulla vicinanza di tuo marito.
    Per quanto riguarda la diatriba tra mogli e amanti, sinceramente mi sembra del tutto normale. Entrambe vorrebbero lo stesso uomo, entrambe ne vedono una versione diversa, entrambe credono alle sue parole. Però bisogna anche essere leali, nel momento in cui il mio ex amante mi ha detto che voleva riprovare a ricostruire il suo rapporto con la compagna, io gli ho detto semplicemente che mi facevo da parte. Nella nostra partita ha vinto lei.

  • Nick76, 23 Maggio 2024 @ 17:59

    @Rinascita: “Questo mi convince ancora di più sul perché i matrimoni rimangano in piedi. Per quello che vedo ed ho visto io, l’amore e’ un elemento assolutamente trascurabile, quasi irrilevante.” La tua testimonianza avvalora ancor di più quello che è il mio pensiero. Altro che ritrovato amore per il partner tradito o pentimento… convenienza e quieto vivere sono le parole d’ordine…!!!

  • Molly, 23 Maggio 2024 @ 17:43

    Che bello avere tue notizie @Whiterabbit. Ti ricordo con affetto e sono contenta che ora tu stia bene, dopo la botta di paura.

    Di fronte a gravi problemi di salute ovvio che certe diatribe suonano ancora più sciocche di quello che sono. Ma ammetterai che talvolta sono una forma di intrattenimento, hahaha!

    Un grande abbraccio a te e torna trovarci!!

  • Ariel, 23 Maggio 2024 @ 17:35

    Whiterabbit, 23 Maggio 2024 @ 14:49

    Ciao carissima White!
    Che bello rileggerti!,,
    Spiace moltissimo che tu abbia passato un vero periodo di grosse difficoltà di salute
    Ma ciò che conta è che sei stata capace di superarle alla grande!

    Quanta saggezza nelle tue parole qui che cadono a fagiolo quando assurde battaglie con bandiere di squadra a mo di guerra tra i poveri frammenti di sé rimasti impediscono veramente qualsiasi vera discussione che aiuti

    Cara White come vedi le difficoltà di legami affettivi sono messe a dura prova indipendentemente da ruolo vissuto

    E come sempre ciò che davvero aiuta resta nel curarsi approfittando delle nuove scoperte scientifiche sapersi pure informare senza farsi prendere da vecchi prejujé da lotte une contro le altre a mo di conta di chi sarebbe a tifare di qua o per di là

    Si vero le parole che su un blog anonimo sono unico mezzo di una qualche parvenza di comunicazione restano ancora più significative sia in senso buono che in alcuni scambi troppo espliciti.
    E appunto chi legge bene legge emozioni di dolori irrisolti quando si insiste a voler colpire la squadra considerata come avversa da colpire
    E quando avviene così significa evidentemente non aver affatto risolto del tutto i propri dolori di relazioni disfunzionali o passate o ancora in atto come chi fa la amante zerbino FOREVER come una costante della propria vita!

    Oppure no ancora ci si separa pur se si finge con se stesse che si tratti solo di aspettare che la prole sia grande??

    Fior di psicologi ci spiegano che i figli non sono oggetti che non capiscono immenso disagio di finta coppia genitoriale che passa gli anni a fare finta di fare la famigliola felice!,

    Ognuno necessita di vere cure psicoterapiche dove ogni percorso ha il suo tempo

    Molto importante farlo perché la connessione tra trauma psicologico e malattia fisica è stato dimostrato da scienza già da tempo

    Occorre curarsi dentro la psiche
    E sicuro n facile ancora più difficile quando si vive in paese arretrato in leggi inesistenti che tutelano il diritto a denunciare la violenza psicologica subita

    Le denunce in altri paesi possibili arginano sicuro i cattivi comportamenti sociali soprattutto quelli riferiti a antico MACHISMO che tratta male qualsiasi ruolo della donna perché il bersaglio da usare e distruggere restiamo sempre noi donne indipendentemente da ruoli affettivi vissuti

    Se hai voglia cara white scrivici ancora che la tua voce o meglio scrittura ci manca tantooooo!
    E come sai la unione fa solo che la nostra forza !

    Un abbraccione !❤️

  • elleelle, 23 Maggio 2024 @ 17:25

    @Nick76
    “Semplicemente confrontarmi direttamente con l’ago della bilancia di questa storia, dopo di che una volta messo a conoscenza di tutto…”

    Ho capito bene che vorresti parlare con il marito? Te lo ha chiesto lei?
    Secondo me è una strategia rischiosa.
    Io ho riportato il mio ex da sua moglie per togliermelo definitivamente dai piedi e ha funzionato.
    Se non lo avessi fatto, sapevo che sarebbe tornato a darmi il tormento come tutti gli altri uomini di cui leggi qui sul blog e riportarlo dalla moglie è stato un gesto fortissimo che ha impedito a lui di tornare e a me di cedere alle pressioni psicologiche che lui ha poi messo in atto per mesi, come da copione del narcisista che aveva seguito anche le altre due volte precedenti.
    Ma se pensi che parlando con lui si separeranno, secondo me ti sbagli. Se l’interesse è la famiglia-azienda, tu non farai mai parte di questo “progetto”.
    Lui sa già che lei l’ha tradito e se non l’ha lasciata, non lo farà solo perché tu gli parli.

    Se invece te lo ha chiesto lei, è un subdolo e schifoso altro paio di maniche. Non pensare nemmeno per un secondo di fare una cosa del genere.

  • cossora, 23 Maggio 2024 @ 17:21

    @white!!
    come stai? il 2023 per la salute ha tolto a parecchi (me compresa ma non gravemente) .. adesso stai bene?
    Un forte abbraccio!

  • Leilei, 23 Maggio 2024 @ 17:15

    ELLEELLE quando lui mi ha raccontato cosa era successo in quei 4 giorni dove si era limitato al solito buongiorno col bacino, io non ho aggiunto alcun commento sulla scelta di provare a ricostruire, ho fatto le mie valutazioni in base alle sue parole e gli ho detto che a questo punto mi sarei fatta da parte. Gli ho detto persino in bocca al lupo e buona vita. Avrei potuto ricordargli tutte le cose che mi aveva detto su di lei solo una settimana prima, tipo che aveva scoperto di avere accanto una donna falsa, che gli diceva “ti amo” e poi professava amore infinito all’altro, che ridacchiava al soprannome che gli avevano dato lei e l’amante. Ma a che pro? Non mi interessava tirare l’acqua al mio mulino, non mi interessava continuare a ricevere le attenzioni di un uomo che reputo un debole, uno struzzo che affonda la testa nella sabbia. Uno che ha voluto sapere del tradimento utilizzando anche mezzi illegali, ma che alla fine ha preferito credere alle smentite di lei.
    Io ho sempre scelto una brutta verità al posto di una brillante menzogna.
    E poi ti dirò che è peggio per lui: lui ha perso una perla, io un pirla!

  • Rinascita, 23 Maggio 2024 @ 17:07

    Cara Nina. Non triangolare tra me e la ex del mio fidanzato. Io non lo faccio. Non nutro fastidio, potrei gongolare come fanno quelle mogli che si sono riportate a casa i mariti e pubblicano la qualunque per celebrare il ritrovato “amore” ed invece siamo riservatissimi nella nostra felicità.
    Se proprio c’è qualcosa che stona (non fastidio), o meglio, che mi lascia perplessa e’ l’assenza di amor proprio e di dignità.
    Soffrire e’ un conto ed è sacrosanto, spingere per ricompattare una coppia quando l’altro dice “non ti amo più”, lo trovo davvero poco edificante.
    Apprezzo ancora meno quando questo proviene da una donna, perché sono molto intransigente con il mio sesso, perché vorrei che si fosse dignitose in tutto e sempre.
    L’avrei goduta ed apprezzata se avesse adottato armi di seduzione, queste sarebbero state stralegittime. Altri tipi di oppressioni no eppure sono stratagemmi utilizzati nelle separazioni.
    Ribadisco, è inutilmente doloroso e’ inutilmente indecoroso, e ‘ anche manipolatorio.
    Se non si è raggiunta una certa consapevolezza, cadere in quel tranello, e’ un attimo.
    Sono convinta che in tanti ci cadano.
    Non sentirti punta nel vivo, non ho scritto che gli stratagemmi li hai attuati tu.
    In altre utenti giochini di questo tipo, negli anni li ho letti…

  • elleelle, 23 Maggio 2024 @ 16:41

    @White
    “Ma brutta malattia mi ha messo ko per molto tempo, la paura di morire mi ha tolto per mesi la gioia e la curiosità nei confronti della vita. Ora sto finalmente bene e sono passata a salutarvi!”

    Mi dispiace tantissimo! Per fortuna stai bene, è quello che conta. Un abbraccio anche da parte mia!

  • Rinascita, 23 Maggio 2024 @ 16:38

    Ariel, sulla base di quello che scrivi, dovrei darti ragione ed essere felice perché lui mi ama profondamente.
    Questo non lo metto in dubbio ma non credo che l’amore che ci lega, sarebbe stato da solo sufficiente, al radicale cambio di vita se non accompagnato da una struttura emotiva evoluta.
    Ci amiamo da quasi sette anni.
    Un anno fa è cambiato tutto.
    Non credo che prima non mi amasse o non mi amasse abbastanza.
    I condizionamenti sociali pesavano molto su di lui.
    I sentimenti che nutriva per me l’hanno indubbiamente cambiato.
    Ma la sua vita l’ha ribaltata davvero quando a livello emotivo e personale è diventato forte centrato. Quando di cosa avrebbero detto genitori, parenti e amici non importava più.
    Siamo sempre noi, prima però diceva di preferire una vita infelice che affrontare lo tsunami che si sarebbe scatenato.
    Un anno fa ha detto e dimostrato di essere pronto ad affrontare tutto.
    In questo change, l’elemento amore era già presente da prima, e’ lui che ha trovato la forza e la centratezza mentale ed emotiva per farlo.
    Questa è la mia opinione.

  • Nick76, 23 Maggio 2024 @ 16:28

    @Nina:”In pratica vuol dire che chi ha tradito una volta nella sua vita continuera’ a tradire(quindi in ogni relazione)ogni volta che sentira’ che gli manca qualcosa o ne avrà necessità.” Nooo… voglio dire che chi intraprende una relazione pluriennale con alla base dei sentimenti verso l’altra persona ma per convenienza e quieto vivere e costretta a rinunciarvi, tenderà, sempre nel caso nel matrimonio le cose non vadano bene a cercare conforto nell’amante…

  • alessandro pellizzari, 23 Maggio 2024 @ 16:03

    Un grande abbraccio!

  • Nina, 23 Maggio 2024 @ 15:04

    “Semplicemente confrontarmi direttamente con l’ago della bilancia di questa storia,”
    @Nick76 leggi con molta attenzione gli scritti di @Alessandro e il blog, non è mai una buona idea andare dal tradito per un confronto,intanto credo che legalmente potresti avere dei guai,poi non puoi sapere cosa rischi di scatenare. La cronaca insegna lascia perdere. Purtroppo nella mia città c’è stato un problema del genere,tra l’altro erano coinvolti conoscenti,e non è finito bene per nulla. Lascia perdere

  • Leilei, 23 Maggio 2024 @ 14:56

    Nick76 non concordo sul fatto che chi ha tradito una volta lo farà ancora, io almeno credo ormai di aver acquisito una certa immunità ai colpi di fulmine/testa.
    Per il resto, da quello che hai scritto mi sembra di aver capito che vorresti parlare col marito della tua amante, ti assicuro che è una cosa sbagliatissima. Tu speri che in questo modo l’ago della bilancia penda dal tuo lato, ma non è assolutamente vero, e lo hai visto in tante storie qui raccontate. Deve essere convinta lei a mollare tutto, leggi bene quello che ha scritto Rinascita!

  • Ariel, 23 Maggio 2024 @ 14:56

    “ Per quello che vedo ed ho visto io, l’amore e’ un elemento assolutamente trascurabile, quasi irrilevante.”

    Cara@Rinascita ,ma direi proprio di no ,perché NONOSTANTE le pressioni continue che subisce il tuo fidanzato ecco che RESISTE NEL SUO OBBIETTIVO DI NUOVA VITA CON TE!!!!!

    E che cosa lo fa resistere ???
    AMORE PER TE EQUILIBRATO!,,

    Insomma credo che nessuno possa dire che separarsi sia na passeggiata di salute,
    Ovviamente soprattutto per chi subisce lo stravolg di sua vita SENZA AVERLO AFFATTO VOLUTO O DECISO

    Non tutti i casi sono semplici ,ma ciò che TIENE IN PIEDI UN LEGAME È SOLO AMORE EQUILIBRATO IN AUTOSTIMA

    Che tradotto significa scientificamente

    Che TUTTO RESTA IN LUCE DEL SOLE
    CHE NON PIÙ NECESSARIO NASCONDERSI
    CHE TUTTI SANNO ESATTAMENTE COME STA LA REALTÀ
    E CIOÈ ESISTE DI FATTO LA NUOVA COPPIA

    E non solo esiste ma RESISTE!!!!!

    Quando AMARSI RESTA DAVVERO RECIPROCO NON SI HA PIÙ BISOGNO DI NASCONDERLO A NESSUNO SI HA VOGLIA AL UNISONO SPONTANEAMENTE DI GRIDARLO AL MONDO INTERO!!!

    Ecco perché resta proprio AMORE EQUILIBRATO IN AUTOSTIMA CHE SI RSISTE A QUALSIASI DIFFICOLTÀ che resta naturale presenza in ogni separazione che significa GRAND CHANGEMENT DE VIE!!

    Evviva unico Amore che funziona

    Alla Lumiére du soleil!

    P.s. Chi cede a difficoltà di pressioni esterne dimostra che non era abbastanza innamorato!!!

  • Nina, 23 Maggio 2024 @ 14:53

    @Rinascita,capisco che tutto cio’ visto dalla tua parte(della nuova compagna,non dell’ ex amante perché credo che non cambierebbe in sostanza)ti infastidisca,ma quello che hai scritto non è niente di diverso da cio’ che ho sentito in passato da ogni persona(mogli ma anche mariti) lasciati unilateralmente. È umano soffrire per questo ed è normale far fatica ad adattarsi e provare a cercare di nuovo un contatto(tanto piu’ che mi pare di aver capito che con molto tatto avete cercato di essere discreti). Non ci vedo tattiche strane,ma solo la fatica di accettare la fine di una storia. Prova a comprenderla,non ti costa nulla,vedrai che poco per volta si rassegnera’.E poi,giusto per sorridere un po’,lei non ha il vantaggio di un blog su cui sfogarsi o un @Alessandro che le spiega con ironia le cose della vita quindi ora sbatte come un pesce nella rete e le manca l’aria.

  • Whiterabbit, 23 Maggio 2024 @ 14:49

    Buongiorno ragazze! Buongiorno Alessandro!
    Mi riaffaccio al blog dopo aver attraversato l’anno più duro della mia vita. Ma brutta malattia mi ha messo ko per molto tempo, la paura di morire mi ha tolto per mesi la gioia e la curiosità nei confronti della vita. Ora sto finalmente bene e sono passata a salutarvi!
    Ho letto qualche pagina velocemente quindi tant’è cose me le sono perse. Se ci sono importanti novità riassumetemele!!!
    Sono felice di trovare alcune ragazze in forma smagliante!! Rinascita sei rinata veramente, Dispersa mi sembra di leggerti con un maggior equilibrio rispetto ad una volta, Cossora bella, pare che tu vada a mille!!! Leilei sono molto dispiaciuta di quello che ho letto, spero che tu riesca a voltare pagina in maniera definitiva. Quando ho letto “ricostruzione” mi sono quasi ribaltata dalla sedia. Molly, tesoro, anche tu mi sembri più centrata e meno piccante di un tempo, anche se ritrovo, quasi con affetto, le diatribe con Elleelle, che abbracciò, il Blog sarebbe un posto più noioso senza di voi!
    Vio abbraccio forte anche te.
    Leggo nomi nuovi ma discussioni antiche. Amanti e mogli sempre in conflitto. In tutto questo lunghissimo anno ho avuto modo di capire quanto lo stare bene, l’essere felici e sereni debba essere il motore della nostra vita.
    Non accettate situazioni in cui non vi sentite realizzate appieno! Alle une dico di non avere paura del futuro, alle altre di non incancrenirsi sul passato, e forse entrambe potreste scambiarvi il consiglio. Ascoltate le vostre sensazioni.
    La possibilità di essere felici la avete tutt’e dentro voi stesse, e quando si superano cose che davvero sono problemi, tutto il resto assume una sfumatura diversa, quasi ridicola.
    vogliatevi bene, aiutatevi fra voi! Fa male leggere ancora di amanti descritte come trastullino domenicale e di mogli viste come ripieghi. Mentre invece mi pare di vedere e sentire amanti rispettate anche come persona e di mogli nuovamente felici e serene. Perché dovete sempre offendervi tra voi? Le parole hanno un peso e in momenti in cui si è psicologicamente fragili possono tagliare come coltelli.
    Vi mando un bacio grosso! ❤️

  • Nina, 23 Maggio 2024 @ 14:34

    “Chi ha tradito dopo una relazione “seria” torna SOLO PER CONVENIENZA, in pratica il tradito è solo un comodo ripiego per chi non ha abbastanza coraggio per dare quella svolta tanto agognata alla propria vita…!”
    @Nick76 ti avevo già scritto ieri in merito ma non so perché il commento non è passato. Non ripetero’ quello che ho scritto,ma vorrei farti comunque presente che il tradito è una persona che ha dei sentimenti(come te)non un oggetto qualunque e trascurabile. Magari il traditore ,se è fondamentalmente onesto, da’ un valore a quei sentimenti(a differenza di quello che fai tu) e lascia una chance alla persona, a cui senza dubbio ha voluto bene per molti anni, e allo stesso tempo anche a se stesso per verificare se c’è spazio per una ripresa del rapporto. Trovo che a prescindere che si tratti di un rapporto alla luce del sole o meno il rispetto del tempo trascorso insieme e dei sentimenti dall’altra persona dovrebbero avere un peso nel comportamento che si sceglie di avere,almeno tra persone civili.
    Poi scusa la provocazione,ma per “relazione seria” cosa intendi? La tua non mi sembra poi molto diversa da molte che ho letto qui(compresa quella di Leilei),quindi è seria se dura tanto? Se si dicono parole grosse?Se si fanno tante promesse?Se si racconta che a casa c’è il deserto? Nick…sono tutte uguali non lo vedi?

  • elleelle, 23 Maggio 2024 @ 14:27

    @Leilei
    “Quello che mi lascia più perplessa è che fino al giorno prima di parlare con la compagna professava amore per me…”

    Un giorno, dopo che il mio ex mi aveva detto che mi amava, gli avevo chiesto se non era meglio a quel punto lasciare libera la moglie di rifarsi una vita, visto che lui amava un’altra.
    Mi aveva risposto che sarebbe stato meglio ma che a lui non andava, che gli dava fastidio che lei si potesse rifare una vita con un altro.
    Il mio ex, che faceva tanto l’alternativo radical chic, in realtà era un banale maschilista retrogrado.
    Lui poteva avere l’amante ma la moglie doveva restare, magari con le corna ma che non osasse fare altrettanto. Rifarsi una vita con qualcuno che l’avrebbe amata più di lui era fuori questione, perché a lui non andava, pensa te il principe che diritti si arrogava.
    È per questo che dico che dietro a questi rapporti c’è molto altro… e non è amore.

  • Molly, 23 Maggio 2024 @ 14:08

    “Chi ha tradito dopo una relazione “seria” torna SOLO PER CONVENIENZA, in pratica il tradito è solo un comodo ripiego per chi non ha abbastanza coraggio per dare quella svolta tanto agognata alla propria vita…!!!”

    Accipicchia quante certezze ti servono@Nick! Eppure ti sento tanto insicuro. Io darei una seconda letta la commento di Nina. Sicuro che uno poi metterà sempre in campo le stesse dinamiche? Allora se ne dei convinto, guai a far diventare una storia di amanti ufficiale perché prima o poi tradirà anche te…

  • Nara, 23 Maggio 2024 @ 13:24

    però ripeto devo capire effettivamente io se la voglio a tempo pieno con me, specialmente dopo lo tsunami che inevitabilmente si scatenerà…!!! @nick76 posso farti una domanda schietta? Libero ovviamente di non rispondere. Ma tu hai mai progettato un’ eventuale vita piena con lei? Cioè, riesci ad immaginarti in una convivenza, una casa insieme, i suoi bambini che inevitabilmente dovranno essere a riparo da questa cosa. Cioè tu saresti pronto?

  • alessandro pellizzari, 23 Maggio 2024 @ 13:08

    Il cialtrone ha già messo le mani avanti nel caso rimanesse da solo

  • alessandro pellizzari, 23 Maggio 2024 @ 13:08

    Questo cialtrone non ha rispetto neanche per i defunti

  • Leilei, 23 Maggio 2024 @ 10:52

    Nina concordo con te, se si vuole ricostruire davvero si ricostruisce, l’importante è essere sinceri con se stessi. Quello che mi lascia più perplessa è che fino al giorno prima di parlare con la compagna professava amore per me (nonostante fossero mesi che lo tenevo a distanza) tanto addirittura da volermi accompagnare al cimitero a salutare i miei defunti (ovviamente non gliel’ho permesso) o di affermare che non immaginava una vita senza di me, nel momento in cui affrontano la questione tradimento di lei, scopre di provare ancora dei sentimenti…(non mi ha detto di amarla ancora).
    Io credo nelle ricostruzioni, ma non nella volubilità dei sentimenti. Da quando ho iniziato a tradirlo, io non ho mai più detto “ti amo” a mio marito, e dallo scorso anno ho smesso di dirlo anche all’amante.

  • Leilei, 23 Maggio 2024 @ 10:18

    NICK76 infatti lui mi ha detto che proveranno a ricostruire, ma non sa come andrà a finire e potrebbe comunque rimanere da solo. Di sicuro non è prevista una terapia di coppia, quello che farà la differenza è se lui riacquisterà fiducia in lei e se lei riuscirà davvero a staccarsi dall’altro. Io gli ho risposto che la cosa non mi riguarda e che sono uscita di scena ora e per sempre. Che ricostruiscano o no non lo saprò mai.

  • Rinascita, 23 Maggio 2024 @ 09:01

    Dopo un anno dalla mia uscita di casa e dalla sua uscita di casa, ho capito che per separarsi ci vuole coraggio, accompagnato da condizioni economiche favorevoli ma più di tutto una considerevole maturità emotiva. Io a differenza sua non ho subito pressioni al rientro che non avrebbero mai messo in discussione la mia decisione ma sicuramente provocato grande dolore. Lui è stato ed è molto meno fortunato di me in questo. Ricatti emotivi e psicologici sono ancora all’ordine del giorno. Le leve utilizzate sono le più disparate, la solitudine, la sofferenza, la vita dedicata (così sostiene) a lui, l’impossibilità di rifarsi una vita, l’incapacità di potere avere lo stesso tenore di vita, le famiglie di origine, gli amici, utilizzati anche loro per tentare di ricompattare il quadretto. Tutto e di più. Se lui non fosse stato così determinato a chiudere ma soprattutto senza il suo attuale grado di consapevolezza non avrebbe potuto portare avanti il suo progetto separativo.
    Questo mi convince ancora di più sul perché i matrimoni rimangano in piedi.
    Per quello che vedo ed ho visto io, l’amore e’ un elemento assolutamente trascurabile, quasi irrilevante.

  • Molly, 23 Maggio 2024 @ 03:03

    “E se io scoprissi che mentre cercavo di far quadrare i conti delle bollette lui/lei pagava un weekend fuori con l’amante (magari saltando le vacanze con me), con la lunga durata della relazione ufficiale ci pulirei i vetri della casa coniugale. Poi ognuno fa quello che crede.”

    @Mimí concordo al 100% con ciò che hai scritto, però perdonami, se il coniuge pagasse un weekend fuori all’amante che tipo di impegno sarebbe nei confronti della coppia ufficiale?? Vedi che porti degli esempi dove l’impegno verso la coppia non c’è!

    Anche nell’esempio dei tuoi genitori, se la progettualità è finita perché porti loro come esempio? Stiamo parlando di coppie che funzionano, non di quelle zoppe.

  • Nina, 22 Maggio 2024 @ 21:30

    “occorre mettersi l’anima in pace e accettare che il matrimonio è finito perché chi ti tradisce una volta, chi ha trovato la sua serenità fuori dal matrimonio ti tradirà ogni qual volta ne sentirà la necessità.”
    @Nick76 un po’ estremo come discorso. In pratica vuol dire che chi ha tradito una volta nella sua vita continuera’ a tradire(quindi in ogni relazione)ogni volta che sentira’ che gli manca qualcosa o ne avrà necessità. Io preferisco pensare che la maggior parte delle persone imparano dalle esperienze fatte(nel bene o nel male) e che quindi anche chi ha tradito in passato possa imparare a rispettare chi gli sta a fianco nel momento in cui sorge una difficoltà nella coppia. Se no sai che brutto mondo.

  • Nick76, 22 Maggio 2024 @ 21:07

    @Molly: “Per me, dai mille racconti del blog, si traduce in: ora che ho l’amante mi se to meno soffocata, ho la mia boccata di ossigeno, la mia valvola di sfogo e va bene così. Non ho bisogno di altro.” ripeto quello che ho scritto nel mio commento di risposta a @Nina: “Il tuo ragionamento è alquanto semplicistico dettato dal fatto che stando dall’altra parte vorresti vedere il trionfo dell’amore matrimoniale o in generale, comunque la vittoria dell’istituzione matrimonio, senza renderti effettivamente conto che il matrimonio è finito nel momento stesso in cui l’altra persona inizia una relazione pluriennale basata sui sentimenti e una certa progettualità. Chi ha tradito dopo una relazione “seria” torna SOLO PER CONVENIENZA, in pratica il tradito è solo un comodo ripiego per chi non ha abbastanza coraggio per dare quella svolta tanto agognata alla propria vita…!!!

  • Nick76, 22 Maggio 2024 @ 20:17

    @Molly: “@Nick e come faresti ad averla a tempo pieno nella tua vita se lei ti ha detto chiaramente che non lascerà il marito?” Semplicemente confrontarmi direttamente con l’ago della bilancia di questa storia, dopo di che una volta messo a conoscenza di tutto, ma proprio tutto, sicuramente qualcosa si smuove. Anche perché come già detto più volte lei non si muove per le ragioni che ho già illustrato. Però ripeto devo capire effettivamente io se la voglio a tempo pieno con me, specialmente dopo lo tsunami che inevitabilmente si scatenerà…!!!

  • elleelle, 22 Maggio 2024 @ 19:23

    @Nara
    “ellelle, oh mamma cioè secondo te un uomo si immola alla causa, per esattamente cosa?”

    Esattamente per i motivi che tengono assieme quel 55% di coppie che non ricostruiscono veramente.
    @Ale ti può confermare che l’opinione degli altri conta molto, lo ha detto più volte, così come conta molto la famiglia-azienda.
    Non lo definirei immolarsi, lo definirei fare quello che serve per raggiungere un obiettivo e mantenerlo.
    Il mio amico seriale, che ormai aveva un certa età, per andare a letto con la moglie usava il viagra e pensava all’amante, con cui il viagra non gli serviva (lo so perché conoscevo sia lei che lui). Sono certa che non sia l’unico, anche perché – serialità a parte – è una persona seria e molto in gamba, ci sono uomini molto meno “raffinati” di lui.
    Penserai che è triste ma lui si era fatto i conti in tasca e se si fosse separato, causa legislazione del posto, avrebbe avuto un sostanzioso danno economico.
    Per cui si è “immolato” alla causa con un po’ di viagra e di immaginazione. Niente alimenti da pagare, niente case da vendere, niente commenti e giudizi da parenti, amici e colleghi.
    Quando è andato in pensione, si è rimesso in carreggiata e si è assicurato una persona con cui passare la vecchiaia.
    Dopo trent’anni di tradimenti, chiamalo scemo.
    Ha fatto tutto alla perfezione.

  • Nick76, 22 Maggio 2024 @ 18:21

    @Leilei: “Quindi finchè si può tenere l’auto e la moto va bene così, ma quando qualcosa turba questo equilibrio si sceglie l’auto perchè ha 4 ruote, garantisce più sicurezza e stabilità.
    E alcune persone (non dico tutte eh, perchè ci sono coppie che ricostruiscono davvero) hanno bisogno di questa stabilità più che di amore vero.” Sono d’accordo con tutto quello che hai scritto, vorrei precisare a parer mio che hanno bisogno solo ed esclusivamente della stabilità perché l’amore visto i trascorsi non c’è più sia da parte di lui che di lei, percui l’unico motivo dell’ipotetica ricostruzione dopo anni di relazione extraconiugale è solo la convenienza e la stabilità. Che poi in generale occorre vedere la tenuta di queste ricostruzione “di convenienza” perché a parer mio quando dopo aver trovato una certa serenità al di fuori del matrimonio per anni poi alla prima difficoltà si tende a cercare fuori quella sensazione di benessere che non trovi tra le mura domestiche. In conclusione sarò io sono dell’idea che difronte alla scoperta di un tradimento per amore (le scappatelle non contano) occorre mettersi l’anima in pace e accettare che il matrimonio è finito perché chi ti tradisce una volta, chi ha trovato la sua serenità fuori dal matrimonio ti tradirà ogni qual volta ne sentirà la necessità. Non c’è bisogno di bere tutto il mare per accorgersi che è salato…!!!

  • Nina, 22 Maggio 2024 @ 17:29

    @Leilei, nella risposta a Nick76 ho risposto anche al tuo commento.
    In un caso o nell’altro quello che veramente conta è la volontà di fare una cosa,se si vuole uscire si esce,se si vuole ricostruire si ricostruisce,se si vuole rattoppare si rattoppa. Ma questo lo sa di sicuro solo chi è l’attore,chiunque altro puo’ solo ipotizzare.Solo lui sa se vuole ricostruire per davvero o se gli basta un rattoppo.

  • Nara, 22 Maggio 2024 @ 17:28

    Credo di dover fare una precisazione, quando ho scritto che non ne faccio un discorso di tempo, ma di impegno e progettualità, non parlavo della coppia ufficiale da ricostruire, ma di quella extra. Se ho investito impegno e progettualità nella relazione (extra) ribadisco, penso sia molto più difficile una ripartenza della coppia ufficiale.

  • Nara, 22 Maggio 2024 @ 15:25

    Si va in terapia se si deve andare, si fa più sesso se si deve fare (e su questo sì che gli uomini sono diversi), si passa tempo assieme se si deve passare, si dicono belle parole se si devono dire. @ellelle, oh mamma cioè secondo te un uomo si immola alla causa, per esattamente cosa? Per gli amici, la famiglia di origine, le chiacchiere della gente? Si “deve” perché? Perché la moglie te lo chiede? E cosa ci vedi in un uomo che “accetta” tutti questi obblighi della moglie? Io se avessi dovuto costringere il mio compagno a stare con me mi sarei sentita un fallimento. Una cosa sono i compromessi, una cosa i ricatti.

  • Nara, 22 Maggio 2024 @ 15:04

    Provo a farla semplice, siamo persone libere, che si costruiscono sovrastrutture, ma sempre libere di scegliere se riusciamo a comprendere le catene delle ferite antiche. Il mio compagno è un uomo libero, nel senso che ha il lusso di scegliere senza remore dove vuole stare. Casa sua di proprietà, già divorziato, lavoro, auto, benestante, e via andare. Lui avrebbe potuto utilizzato la mia “scoperta”, per chiudere con me e vivere la relazione altra, non sarebbe cambiato nulla nella sua vita, avrebbe solo chiuso la nostra relazione, e iniziato una relazione altra. Niente figli, case condivise, problemi economici. Lui ha fatto un’altra cosa, ha utilizzato la mia scoperta, seguita dal mio immediato allontanamento per farsi due domande che per mille ragioni (vigliaccheria, comodità, codardia) non si era fatto mentre mi tradiva. È andato da solo in terapia, ha capito, e ha scelto. Io penso che la scoperta di un tradimento, per quanto dolorosa, sia un’opportunità, di liberarsi, di sentirsi, di andare e/o restare. Quello che dobbiamo comprendere ora (io e lui) è quanto sia stato compromesso il nostro di sentimento, ed è proprio questo il momento corretto, passati mesi dalla scoperta, passata la paura iniziale, la rabbia e il dolore, in previsione dell’allentamento della terapia. Lo ribadisco, le vere ricostruzioni si riconoscono nel lungo periodo. Mia personalissima opinione. Nella scoperta dell’amante di @leilei siamo ancora nella fase iniziale. Io ho tradito per un anno, niente progetti con l’altro, niente dichiarazioni romantiche e sentimentali. Sono stata scoperta, e ho chiuso. Ancora, la scoperta è stata per me un’opportunità. Non riuscivo prima e da sola a tirarmi fuori dal pantano.

  • elleelle, 22 Maggio 2024 @ 14:55

    @Nina 1
    Gli devi parlare, possibilmente davanti a una terza persona, tipo psicologo, che possa aiutare entrambi.
    Non rifiutarti di guardare in faccia la realtà, tu non ne puoi più, è arrivato il momento di fare qualcosa se stai così male.
    Non hai più scelta, devi dirgli quello che pensi e che vuoi fare.

  • Nara, 22 Maggio 2024 @ 14:15

    Ti sei cacciata un po’ in un vicolo cieco.
    Non sai niente della posizione in cui si trovano l’ex di Leilei e la moglie, non sai niente del percorso che faranno, per cui non puoi dire che non ricostruiranno.
    Se credi nelle ricostruzioni dopo 4 anni, devi credere che si possa ricostruire dopo 8, perché la possibilità c’è, magari è remota ma c’è. @ellelle ripeto, io guardo alla mia (6 mesi) e quella affronto. Il terapeuta no, il terapeuta potrà trattare anche una relazione extraconiugale che durava da 20 anni, perché lui avrà davanti la coppia, non uno dei due. E solo lui saprà indagare capire. Io ho detto che non credo ci siano i margini di recupero, però alla fine non è la mia storia. E’ un’altra storia

  • Molly, 22 Maggio 2024 @ 14:13

    “La realtà è ben diversa è fatta di compromessi e convenienza, che si traduce in: non sto più bene con il mio partner mi guardo intorno se trovo una persona che mi aggrada la conosco, inizio una relazione e poi vediamo il da farsi.”

    Per me, dai mille racconti del blog, si traduce in: ora che ho l’amante mi se to meno soffocata, ho la mia boccata di ossigeno, la mia valvola di sfogo e va bene così. Non ho bisogno di altro.

    Qui di non è contorta dalla decisione da prendere. La decisione è quella di tenersi auto e moto, nessuna smania di rivoluzionare la propria vita. Prende il buono che c’è in entrambe le situazioni. Insomma un’opportunista che succhia via a tutti ciò che può perché conta solo lei. Prende più che dare.

  • Ariel, 22 Maggio 2024 @ 14:08

    Nina 1, 22 Maggio 2024 @ 12:34

    Carissima @Nina1,
    OTTIMO anche se ovviamente fa un male cane ,ma OTTIMO SEGNALE il tuo. Che equivale che ci. Sei molto vicina a fare il GRANDE PRIMO PASSO VERSO AMORE DI TE!

    Sai come funziona sempre ?
    Quando si tocca il fondo NASCE LA SPINTA PER RISALIRE E TROVARE IL MONOLOCALE CHE ASPETTA SOLO CHE TU. LO CHIAMI AL TELEFONO

    “ PRONTO MONOLOCALE SEI LIBERO?”

    RICOMINCIA DA TE STESSA CHE SEI UN VERO ☀️ Soleil❤️

  • Molly, 22 Maggio 2024 @ 13:46

    “al momento io me ne sto zitto e quieto perché devo sinceramente capire se la voglio a tempo pieno nella mia vita.”

    @Nick e come faresti ad averla a tempo pieno nella tua vita se lei ti ha detto chiaramente che non lascerà il marito? Lei è stata piuttosto chiara. Non è che ti stai incaponendo su qualcosa che è solo nella tua mente?

  • alessandro pellizzari, 22 Maggio 2024 @ 13:35

    E iniziare facendo le prossime vacanze separate?

  • Molly, 22 Maggio 2024 @ 13:18

    “Credi che dopo un tradimento che ti porta a tramare per mesi o anni alle spalle del partner ufficiale, può rinascere l’amore da un giorno all’altro quando la relazione extra finisce bruscamente.”

    È interessante @Ellelle come queste parole non le hai mai dette a Viovio! Lei qui mi sembra l’unica (per questo faccio riferimento a lei) che dopo anni di progetti con l’amante e una lunga doppia vita ha ripreso in mano la relazione con il marito e sono un po’ di anni che si sono ritrovati. Certo manca l’elemento di piena consapevolezza e discussione del tradimento, ma sorvoliamo…

    Eppure a lei non ha MAI DETTO “lascia perdere, non recuperi nulla”. Come mai?

  • Nina 1, 22 Maggio 2024 @ 12:34

    Ricompaio di nuovo in difficoltà e vi chiedo anche scusa se il mio contributo è nullo e se scrivo solo x sfogarmi. Tra l’altro la nuova impostazione del blog mi rende difficile scrivere spesso da telefono e posso farlo raramente da altri dispositivi.
    A casa va male, male, male. Siamo in fase di liti orrende, che ovviamente iniziano e finiscono da e con me. Qui lo dico e qui lo nego: non sopporto più la convivenza, non sopporto più lui, e tuttavia quella dose di coraggio che ci vorrebbe per prendere di petto la situazione io non la trovo. Non la trovo dentro di me,non l’ ho trovata in terapia, trovo anche inutile andare a spaccare il capello in 4, conosco perfettamente la genesi e le origini del mio modo di essere, razionalmente so che anche io ho diritto a vivere serena, sche sje non felice. Sto male, malissimo, ogni volta che entro in casa mi sento soffocare, anche la casa intesa come edificio mi è diventata insostenibile, mi fanno schifo le pareti, i mobili. Ma non riesco. Ho individuato un potenziale monolocale con caratteristiche accettabili, ma ci credete che non ho il coraggio neanche di telefonare perché ho paura che sia disponibile? E dovrei provarci davvero, perché trovare affitto a prezzi sostenibili e con animali è una combo difficilissima, potrebbero passare mesi prima di ritrovare qualcosa di accessibile. Sto arrivando a odiare me stessa.

  • Cossora, 22 Maggio 2024 @ 11:33

    @nick76 mi intristisce leggere che anche un uomo parla di lotta di potere.
    State bene insieme, ognuno di voi ha il boccino in mano, in modo diverso.
    Sono certa di avere dei punti di forza nei confronti dell’uomo con cui ho una relazione. Ma sicuramente per certi versi è lui che ‘tiene’ me. La differenza è che lo accettiamo, lo ammettiamo e sappiamo che è il nostro modo per stare insieme: comportarci coerentemente con quel che diciamo.
    Un tempo avrebbe voluto portarmi ovunque, mi parlava di mare, di barca, di neve, di arte..
    Ma ci si vedeva al giovedì sera, quasi sempre a casa mia.
    Poi (non so perchè, posso dire che anni fa alla fine di una settimana d’agosto insieme h24 l’ho piantato di punto in bianco e ho conosciuto un tipo un po’ losco con il quale ho fatto giri in camper.. sarà stato anche quello?) ha iniziato a chiedermi in anticipo se il primo week end libero volevo andare al mare, poi quello dopo in barca, poi quello dopo ancora sulla neve.. io avevo ormai preso il mio giro, a week end alternati partivo con la mia migliore amica e se non mi avvisava prima, quando mi diceva al venerdì ‘domani e dopo potrei essere libero’ si sentiva rispondere ‘cavolo, io domani parto con..’
    Ma non l’ho mai fatto per fargli un torto. L’ho fatto perchè ci ho preso gusto a vivere la mia vita senza di lui, perchè ho iniziato a pensarmi come individuo e non come metà di qualcuno. Senza che questo scaturisse da una rivendicazione personale.
    Dentro di me so che la cosa è chiara, risolta. Non ho piacere a dargli un due di picche, non penso ‘lo comando io’. Ci sto semplicemente bene e lui sta facendo il meglio che può fare (che lo fa stare bene) fermo restando la situazione che ha a casa (sulla quale trovo inutile dare un mio parere, e comunque dovrei riconoscere anche i benefit che ne traggo io).

  • Cossora, 22 Maggio 2024 @ 10:54

    @nick76 se una o uno non ti vogliono più.. la scelta è: mollare tutto e star da soli/rimanere dove si è che tanto non si sta male. E’ comunque un premio di consolazione.
    Non c’è un giusto o uno sbagliato. C’è gente che non è capace di stare da sola, di rifarsi una realtà senza coniuge, di cerscere i figli da genitore single non sofferente ma creando una dinamica (a tre, nel mio caso) tutta nuova, con nuove abutudini, nuovi orari, nuove disposizioni ed energie che girano anche in casa,
    Io non vedevo l’ora, ero (e sono) straconvinta!
    Ma ho amiche che l’hanno vissuta (e la vivono dopo anni) come un torto subito e mai accettato. Uno sfregio in piena faccia.
    Che si sono separate per disperazione ma che si vedono perdenti senza più il padre dei figli a casa.
    E sono molte più di quelle che pensano ‘benedetto il giorno in cui sono riuscita a dire cosa volevo davvero’.
    Uno non deve separarsi per dimostrare di essere coraggioso.
    Chi si separa ha il coraggio perchè ha la volontà di separarsi.
    Chi non si separa non lo vuole, e senza volontà non c’è coraggio.

  • Mimi, 22 Maggio 2024 @ 09:31

    @Molly perdonami ma io quando leggo alcune cose impazzisco e non mi capacito di come facciate a scriverle.
    Salvo il fatto che impegno e progettualità non li definisce in alcun modo la durata della storia: conosco coppie che sono state insieme mille anni, hanno comprato casa, hanno fatto progetti di matrimonio e figli e poi hanno capito che non poteva funzionare. Si sono lasciati e, con nuovi partner, tutte le cose che hanno progettato a lungo termine con gli ex sono state fatte in minor tempo con i nuovi e sono felici delle loro scelte.
    Stessa cosa vale per gli amantati, che per quanto neghiate sono relazioni fatte e finite quando vengono vissute con un certo ritmo. Così come anche quello può finire per noia o per mancanza di progettualità, proprio come una relazione.
    Ma finchè sminuirete tutto quello che accade in una relazione tra amanti saremo sempre qui a ripetere inutilmente le stesse cose e dopo un po’ diventa noioso perchè non è più uno scambio di opinioni costruttivo.

    Tra l’altro il mio ex amante e la moglie stanno insieme da quasi vent’anni e se ti dico da dov’è arrivata la loro progettualità ci facciamo tutti una grassa risata.
    Mio padre sta con mia madre da trent’anni, hanno progettato, costruito, hanno creato una famiglia insieme e ora la loro progettualità è finita, mia madre andrebbe avanti così per inerzia e mio padre no.
    Li prendo entrambi, che ogni volta che hanno provato ad esprimere malcontento gli si è riversato addosso un coro di “tutti gli anni insieme, tutto quello che abbiamo fatto insieme” e quindi? Una relazione di lunga durata cos’è, una macchinina a molla? Che la carichi a giri di “tanti anni insieme! una casa! un matrimonio! i figli! tanti ricordi!” e questa ti spinge avanti la relazione anche senza impegno?
    Questo senza contare l’amantato perchè se ci aggiungi che in queste storie per anni c’è gente che con l’amante ha fatto vacanze, conosciuto famiglie, visto case, fatto esperienze. Mica si passano le giornate in silenzio a scopare.
    E se io scoprissi che mentre cercavo di far quadrare i conti delle bollette lui/lei pagava un weekend fuori con l’amante (magari saltando le vacanze con me), con la lunga durata della relazione ufficiale ci pulirei i vetri della casa coniugale. Poi ognuno fa quello che crede.

  • Nick76, 22 Maggio 2024 @ 09:14

    @Nina: “In realtà la filosofia piu’ corrente è ” mi sta bene avere auto e moto finché riesco” male che vada tengo l’auto che per me va già bene(per x motivi, ma quella è la scelta)e lascio perdere la moto.” In mondo idilliaco il modus operandi dovrebbe essere: non amo sto più bene per vari motivi con il mio attuale partner mi separo e se domani conosco una persona più consona a quello che io sono, intraprendo una relazione. La realtà è ben diversa è fatta di compromessi e convenienza, che si traduce in: non sto più bene con il mio partner mi guardo intorno se trovo una persona che mi aggrada la conosco, inizio una relazione e poi vediamo il da farsi. Questo poi comporta nella maggior parte dei casi che anche se scopri che la persona che stai frequentando, sia per più consona a te, non puoi permettertela perché ti rendi conto che non sei libera/o è che le tue possibili scelte sono legate al benessere o meno di altre persone quali possono essere i figli e allora la maggior parte delle persone sentendosi alle strette tende a fare scelte prudenti e conservative che ti conducono anche non volendo a rimanere dove non si vorrebbe stare. Il tuo ragionamento è alquanto semplicistico dettato dal fatto che stando dall’altra vorresti vedere amore e comunque la vittoria dell’istituzione matrimonio, senza renderti effettivamente conto che il matrimonio è finito nel momento stesso in cui l’altra persona decide di guardarsi intorno per cercare una via di fuga…!!!

  • elleelle, 22 Maggio 2024 @ 08:58

    @Nara
    “non ne faccio un discorso di tempo, ma di impegno e progettualità.”

    La progettualità può essere anche quella di non volersi trovare fuori casa, di non dover affrontare la solitudine o i commenti di amici e parenti. Per portare a termine questo progetto si fa quello che si deve fare.
    Si va in terapia se si deve andare, si fa più sesso se si deve fare (e su questo sì che gli uomini sono diversi), si passa tempo assieme se si deve passare, si dicono belle parole se si devono dire.
    Con l’eccezione della terapia, questi uomini mettono in atto tutto questo per corteggiare una donna che non amano (e a volte pare che non la stimino nemmeno) e farsela amante, per cui possono ripetere.

  • Leilei, 22 Maggio 2024 @ 08:54

    Nina se si guarda fuori è perchè in casa c’è qualcosa che non funziona, se si guarda fuori per molti anni è perchè comunque si riceve quello che non si ha. che non vuol dire che sia tutto quello che si vuole.
    Io sono sempre stata cosciente del fatto che il piatto della bilancia della sua compagna era quello che pesava di più. Non c’erano solo due donne da “pesare”, c’erano anni insieme, due figlie, una casa, un’immagine all’esterno, che nella realtà di un paese di nemmeno 15000 mila abitanti conta parecchio, l’età non più fresca, un matrimonio fallito alle spalle a causa di un tradimento subito…
    Quindi finchè si può tenere l’auto e la moto va bene così, ma quando qualcosa turba questo equilibrio si sceglie l’auto perchè ha 4 ruote, garantisce più sicurezza e stabilità.
    E alcune persone (non dico tutte eh, perchè ci sono coppie che ricostruiscono davvero) hanno bisogno di questa stabilità più che di amore vero.

    Se metto in fila quello che mi ha detto il mio ex amante, per giustificare il loro riavvicinamento (non in ordine di priorità):
    ho una certa età
    per i figli
    perchè tu ti sei raffreddata e le ultime volte che ci siamo visti ho sentito che non c’era più tanto coinvolgimento
    perchè ho capito di provare ancora qualcosa per lei
    perchè ho capito che tu non ti separeresti per me
    perchè non posso avere la testa su due donne (dopo 7 anni per me, 8 per lui)
    perchè mi ha detto che non è mai stata a casa sua

    potete valutare quanto vero sentimento c’è in questa ricostruzione, piuttosto che quanta paura di perdere tutto.

  • elleelle, 22 Maggio 2024 @ 08:52

    @Nara
    “ellelle loro potranno anche andare in terapia, ma il terapista la prima cosa che cerca di capire (in sedute individuali) è la posizione in cui si trovano i due coniugi.”

    Ti sei cacciata un po’ in un vicolo cieco.
    Non sai niente della posizione in cui si trovano l’ex di Leilei e la moglie, non sai niente del percorso che faranno, per cui non puoi dire che non ricostruiranno.
    Se credi nelle ricostruzioni dopo 4 anni, devi credere che si possa ricostruire dopo 8, perché la possibilità c’è, magari è remota ma c’è.
    Se bastano l’impegno e la volontà per ricostruire, allora queste possono esistere anche dopo 8 anni, non vedo perché no, è questione di coerenza.
    Qui sul blog in tanti non crediamo alle ricostruzioni, che siano dopo 4 anni o 8, per cui siamo molto lineari. Non diciamo “Dopo 8 anni no ma dopo 4 sì perché dipende dalla posizione, dalla volontà, dall’impegno ecc.”
    La nostra valutazione si basa su altro.

  • elleelle, 22 Maggio 2024 @ 08:37

    @Nara
    “elleelle Innanzitutto non credo che uno tradisca perché faccia poco sesso a casa”

    Di questo non ci sono prove e comunque ho scritto chiaramente che era un esempio banale, non si può scrivere un trattato ogni volta.
    In ogni caso non fa differenza, anche l’uomo che tradisce per essere visto può essere visto di nuovo dalla moglie che scopre il tradimento, mentre prima veniva visto dall’amante.
    Non fa differenza chi vede, ma l’essere visto e per essere visto si può fare di tutto, anche spostare il fulcro dei propri sforzi dall’amante alla moglie, se l’amante deve scomparire per cause di forza maggiore.
    È il classico opportunismo.

  • Nick76, 22 Maggio 2024 @ 00:15

    @Cossora: “nick76 non voglio smontarti gli altarini ma..” tranquilla io sono talmente padrone e conscio della mia situazione che nessuno può farmi venire dei dubbi men che meno tu… al momento io me ne sto zitto e quieto perché devo sinceramente capire se la voglio a tempo pieno nella mia vita. E per adesso mi va bene farle credere che è lei ad avere come si sul dire il pallino del gioco in mano…!!!

  • Nina, 21 Maggio 2024 @ 21:49

    “Questa in pratica è la filosofia del “vorrei ma non posso pertanto resto dove sto”
    Nick76 non te la prendere, non mi riferisco a te in particolare, ma in generale a molte situazioni che ho letto qui e in qualche caso conosciuto. Questo è quello che viene “venduto ” a voi. In realtà la filosofia piu’ corrente è ” mi sta bene avere auto e moto finché riesco” male che vada tengo l’auto che per me va già bene(per x motivi, ma quella è la scelta)e lascio perdere la moto.
    Chi vuole puo’, se non fa è perché non vuole per davvero. Genitori, figli,ecc… sono solo una cortina fumogena per nascondere il vero motivo, che per lo più è ottenere il massimo ottenibile con il minimo investimento(in pratica continuare a tenere il piede in due scarpe con tutti i benefit di entrambe le relazioni senza correre il rischio di investire in una storia di cui magari non si è del tutto convinti).

  • Nick76, 21 Maggio 2024 @ 19:54

    @Stefano: “Ma ormai ho capito quanto i pensieri e i modi di affrontare le cose possano essere variegati. E in questo ho capito di più quello che mi è successo con la mia ex.” Non siamo tutti uguali ci sono persone come te, come me e tanti altri che riconoscono il valore di un incontro, di un sentimento e hanno la forza e la coerenza di cercare essere felici. Ahimè però c’è anche tanta gente, la maggior parte, (almeno vedendo le statistiche di quanti “amori nascosti” diventano poi coppie ufficiali) che non hanno questo coraggio e pur rendendosi conto e provando le stesse cose che proviamo noi, decidono per paura, di fermarsi e di tornare nell’insoddisfazione, nel grigiore di una vita da cui quantomeno volevano cercare di uscire…!!!

  • elleelle, 21 Maggio 2024 @ 17:22

    @Nick76
    Se lei ha un matrimonio-azienda non dovrebbe continuare a metterti in mezzo. Se ha deciso di restare con il marito deve lasciarti andare o almeno chiederti se a te sta bene fare l’amante perenne.
    Devi vedere tu cosa vuoi, se vuoi una relazione esclusiva con una compagna ufficiale e tutti gli impegni del caso, fare l’amante non è la scelta giusta per te.

  • elleelle, 21 Maggio 2024 @ 16:49

    @Nara
    “non ne faccio un discorso di tempo, ma di impegno e progettualità.”

    Dal momento che non hai alcuna informazione sulla progettualità e l’impegno dell’ex di Leilei e della moglie, non puoi dire che non ricostruiranno il loro rapporto.
    Se credi alle ricostruzioni, ci credi e basta. Credi che dopo un tradimento che ti porta a tramare per mesi o anni alle spalle del partner ufficiale, può rinascere l’amore da un giorno all’altro quando la relazione extra finisce bruscamente.
    Questo deve valere per tutti, indipendentemente dalla durata della relazione, soprattutto se non si hanno elementi sulla coppia in questione.

  • Molly, 21 Maggio 2024 @ 16:17

    “ho detto che io non credo che uno sia identico all’altro, non ne faccio un discorso di tempo, ma di impegno e progettualità. ”

    La stessa cosa vale per i matrimoni. Una coppia può essere sposata da 20 anni ma è la durata a decretare la profondità del rapporto? O la durata importa solo nelle storie di amantato?

    Prendiamo la storia di Leilei e il suo ex amante. Per quanti ANNI Leilei ha continuato a lamentarsi del suo amante e a dire che ormai il rapporto non era più quello di una volta? Quante volte ha criticato lui ormai noioso, ripetitivo, lamentoso? Eppure sono rimasti insieme ancora a lungo. È stata sempre una favolosa storia d’amore? NO! Semplicemente non riuscivano a staccarsi l’uno dall’altra. Quindi sono d’accordo che la durata non è sempre garanzia che le cose funzionino e questo lo sa anche Nick76 che però fa risaltare la durata della sua relazione clandestina come sicuramente una relazione d’amore per via della sua durata ma non dice nulla della durata del matrimonio della sua ex.

    Sono d’accordo con Nara, quello che ha importanza sono l’impegno e la progettualità.

  • Nick76, 21 Maggio 2024 @ 16:08

    @Nara: “Se ami un altro uomo o un’altra donna e lo professi, io faccio fatica a credere che ci sia una coppia ufficiale da rianimare” sono d’accordo con te, per questo dico che se si torna nella relazione ufficiale dopo una relazione “importante” è solo per convenienza.

  • Nick76, 21 Maggio 2024 @ 16:03

    @Cossora: “@nick76 non so che teoria sia, ma penso che se a una persona vada bene vivere senza coraggio o ‘volendo ma non potendo’ rimanere dove sta.. la sua scelta vada rispettata e non giudicata.
    Tutti cuor di leone irreprensibili qui?
    Non credo.” Il mio commento si rifà alla tua affermazione “premio di consolazione” che sottintende una scelta al ribasso rispetto a quello che si vorrebbe…

  • Ariel, 21 Maggio 2024 @ 16:02

    Leilei, 21 Maggio 2024 @ 15:03

    Cara @Lelei ci tengo a scrivere questo stato particolare che sempre resta presente nello schema che hai anche tu vissuto e cioè che nella manipolazione negativa che hai ricevuto da ben sette anni si contempla la DISSONANZA COGNITIVA per cui esiste una specie di intortamento tra differenza tra ciò che si dice a parole e ciò che si fa concretamente ( mi riferisco al manipolatore Negativo)
    Tra ciò che si dice a parole che guarda caso varia per contenuto facendo apparire la stessa scenetta su responsabilità diverse in tempista diversa

    Ad esempio :
    Dorme sul divano facendoti intendere che non scopa e lui poverino la vittima di donna frigida o comunque priva di voglia di sesso.cosi scrivesti qui molto tempo fa.

    Per poi farti le battute tra semiserio dicendoti quanto è carina la sua compagna.

    Per poi oggi dopo averti usata come tutto compresa discarica emotiva
    Stesso divano sarebbe responsabilità della compagna che ce lo mandava perché russava

    Questi esempi restano eloquenti su cosa sia la dissonanza cognitiva
    E lasciano vere ferite dentro se stesse che buon per te che sei seguita in psicoterapia

    No facile riuscire a ricomporre IL VERO DISEGNO DI CIÒ CHE REALMENTE SI È VISSUTO
    A causa ANCHE della dissonanza cognitiva

    Per questo motivo Anche resta naturale la voglia di capire che cavolo si sia realmente vissuto la voglia di rispondere ai milioni di domande che da sole possono affacciarsi perché il cervello è stato “ massacrato” dalle menzogne
    Dal cambiare la realtà sulle stesse menzogne
    Dal metodo usato silenzio punitivo
    Dal triangolazione subita in cui si viene messe ABILMENTE IN UNA CONTINUA COMPETIZIONE TRA PROPRIA PARTNER UFFICIALE E LA PROPRIA AMANTE
    Competizione che si attua dando il carota e bastone a tutte le prede
    Oggi parlo bene di te e male o anche non parlo di lei

    Poi fare il contrario

    Tutto ciò necessita di tempo di terapia che significa anche prendersi cura di se stesse come?
    Già facendo progetto della nuova te,credendoci fino in fondo!

    E cercando quindi di fare due disegni
    Uno per mosaico del passato per poterlo archiviare dentro come passato

    E altro disegno la vera te stessa già in nuova vita
    E cioè visualizzarli già dove senti te stessa davvero dirigere tua vita senza dipendere ne da marito abusante
    E tanto meno ex amante altrettanto abusante

    Adesso un passo alla volta e quindi staccarsi da ex amante disegnando il cosa tu abbia VERAMENTE VISSUTO scoprirlo in terapia aiuta moltissimo a fare da sola sentendosi amorevolmente accolta e capita da psicoterapeuta!

    Lo ho scritto non solo per te cara @Leilei ma per i molti casi come il tuo Che possa aiutare!❤️

  • Dispersa, 21 Maggio 2024 @ 16:00

    @Giulia da quando non lavoro più con il mio ex amante anche il mio compagno è più tranquillo (ehh sì pure i maschi hanno il famoso sesto senso)… Sai il bello? Pure io.
    Non so dove andrò o andremo a parare… Ma egoisticamente parlando ti dico che mi vivo giorno per giorno e non mi pongo più domande, se non quelle strettamente necessarie!
    Brutale? Ma è così.

  • Nara, 21 Maggio 2024 @ 15:48

    Un esempio banale: se un uomo tradisce perché a casa si fa poco sesso e lui ne vuole di più, non credi che se una volta beccato e deve lasciare l’amante di botto, non riesca a fare di necessità virtù con la moglie, soprattutto se il sesso aumenta in casa per dimostrare una ricostruzione? @elleelle Innanzitutto non credo che uno tradisca perché faccia poco sesso a casa, credo che tradisca per mille motivi, esempio perché non si sente più visto e/o desiderato a casa, e vale sia per la donna che per l’uomo. Allora il sesso diventa un modo per “vedersi”. L’uomo però sa meglio scindere i due aspetti, sessuale, emotivo, non lo dico io eh!. No @elleelle io non credo che si debba dimostrare qualcosa, io credo che si debba sentire. Se lui sente di forzare il sesso con la moglie per ricostruire si dovrebbe fare due domande. Così come credo che avesse dovuto fare mentre tradiva. La scoperta del tradimento ti apre la possibilità di capire se quelle domande te le vuoi fare. Non è un caso, che quando io sono andata via lasciando il mio compagno, lui abbia contattato una psichiatra, sentiva che era indispensabile fare domande e trovare risposte, a prescindere da me.

  • elleelle, 21 Maggio 2024 @ 15:40

    @Nara
    “Se ami un altro uomo o un’altra donna e lo professi, io faccio fatica a credere che ci sia una coppia ufficiale da rianimare.”

    Ma noi qui non possiamo mai escludere che queste parole non siano state pronunciate, perché abbiamo solo la versione delle mogli, a cui non penso che il marito abbia detto di aver detto ripetutamente all’amante che l’amava.
    Il marito di Nina le ha detto che era innamorato sia di lei che dell’amante, magari ha detto ti amo all’amante, non lo sapremo mai.
    Il mio ex me lo diceva spessissimo, non tutti i giorni ma quasi e non penso che l’abbia confessato alla moglie.
    In ogni caso, se anche lo avesse fatto, le avrebbe detto che era confuso, in crisi, che non sapeva cosa stava dicendo.
    Riconosci il copione?

  • Molly, 21 Maggio 2024 @ 15:29

    “pensa che il concetto è chiarissimo pure al marito che ha dovuto incassare il concetto espresso da lei: “rimango in casa solo per i miei figli e per i miei genitori”…”

    Stai attento Nick76, questa è la versione che ha dato a te. I suoi veri motivo per cui resta non credo che li saprai mai, sono suoi e basta. Tu devi solo accettare che resta con lui. Alla fine i motivi non so se fanno la differenza. Ma da come la descrivi non è una missionaria che resta “per gli altri”.

  • Nara, 21 Maggio 2024 @ 15:21

    Il fatto che io stia dando un’occasione alla mia coppia non significa che io creda a tutte le ricostruzioni. Significa che io sto dando un’occasione alla “mia” coppia. Perché dovrei credere per analogia alle ricostruzioni tutte? Penso che ci siano i ritorni di convenienza, le coppie nate da un amantato per vero amore, quelle nate perché lui è stato cacciato di casa, le coppie che rinascono dopo un tradimento, etc. In questo blog ci sono tutte le casistiche direi. Come credo che esistano i cialtroni, ma anche i deboli, gli indecisi e i truffatori sentimentali. (@Alessandro docet). Io non scrivo per avere una credibilità @mimi, scrivo perché il blog mi è stato di aiuto e poi perché penso sia possibile uno scambio di idee su un argomento (le relazioni tutte, sull’amantato in modo particolare) che non è sempre di facile trattazione nella vita di tutti i giorni. Io non ho come obiettivo che mi si creda tout-court, anzi io ho sempre detto che è lecito avere dubbi. @ellelle loro potranno anche andare in terapia, ma il terapista la prima cosa che cerca di capire (in sedute individuali) è la posizione in cui si trovano i due coniugi. Si capiranno le dinamiche, si scaverà e indagherà sui meccanismi innescati negli anni. Io ho lo stesso scetticismo di @stefano e @lia (sembrerà strano), quando si parla di far rinascere un amore in sedute terapeutiche, perché non è quello che si fa. Più volte ho detto che la terapia di coppia può portare ad una presa di coscienza, di distanza e quindi di separazione. La mia stessa terapia potrebbe avere quel risultato se ci dovessimo accorgere che non si va avanti, o che stiamo facendo troppa fatica, al di là dei normali tempi di recupero, non credo all’accanimento terapeutico
    @dispersa quello che mi arriva, se posso permettermi, sembra che tu abbia tradito l’altro per non tradire te stessa.

  • Nick76, 21 Maggio 2024 @ 15:08

    @Elleelle:”Da quello che dici lei ha un matrimonio-azienda e se non ha ancora trovato la motivazione per separarsi, difficilmente lo farà. Anche al marito va bene così per cui ci sono ancora meno incentivi.” La situazione è proprio questa lei non vuole destabilizzare i figli e far soffrire i suoi genitori per questo da quel matrimonio non ne esce, lui ha paura a rifarsi una vita visto che non saprebbe neanche da dove iniziare. Pertanto anche se sono interessi diversi comunque convergono entrambi sulla stessa cosa vale a dire il mantenimento per convenienza dell’attuale “status quo”. E a meno che non ci siano sconvolgimenti che al momento non riesco nemmeno ad immaginare non credo che tale situazione possa smuoversi…!!!

  • Leilei, 21 Maggio 2024 @ 15:03

    Molly, il fatto che lui dormisse sul divano da 3 anni lo ha ribadito anche lei. Peccato che era lei che ce lo mandava, disturbata dal suo russare.

  • elleelle, 21 Maggio 2024 @ 14:41

    @Nara
    “Bisogna però anche tenere sempre a mente le differenze sostanziali del modo di funzionare di un uomo e di una donna, io credo che la donna che arriva a tradire lo fa ad amore e coppia finita. Per gli uomini non credo sia sempre così, ma possono entrano in gioco altre dinamiche”

    Per cui se un uomo può tradire per anni perché “funziona diversamente” nei confronti dell’amante, non credi che quest’uomo possa “funzionare diversamente” anche nei confronti della moglie?
    Un esempio banale: se un uomo tradisce perché a casa si fa poco sesso e lui ne vuole di più, non credi che se una volta beccato e deve lasciare l’amante di botto, non riesca a fare di necessità virtù con la moglie, soprattutto se il sesso aumenta in casa per dimostrare una ricostruzione?
    La sua motivazione è il sesso, che ne faccia a casa o fuori casa è indifferente. Se prima doveva dimostrare attrazione e corteggiamento verso un’amante che era solo uno strumento per fare sesso, può essere tranquillamente in grado di dimostrare attrazione e corteggiamento verso la moglie.
    Non possiamo pensare a un mondo in cui tutte gli eventi negativi avvengano solo per una categoria di donne e non per l’altra.
    Il disinteresse, l’oggettificazione, la convenienza e la presa in giro non possono essere messe in atto solo con le amanti, è statisticamente impossibile, soprattutto se un uomo è predisposto e bravo a farlo, come chi tradisce per anni.
    Ed è un discorso che non va di certo a favore dell’uomo che tradisce non per amore ma per divertimento, sesso o vanità. Tradire per futili motivi è ancora peggio, dovrebbe essere ancora meno una scusante.

  • Nara, 21 Maggio 2024 @ 14:23

    @mimi io non credo che un tradimento di 4 anni sia la stessa cosa di un tradimento di 8 anni”, la mia frase continuava però, ho detto che io non credo che uno sia identico all’altro, non ne faccio un discorso di tempo, ma di impegno e progettualità. Se la tronchi sembra un altro ragionamento. Ho detto che ci sono tradimenti che sanciscono la fine della coppia, punto! Che durino 2 mesi o 2 anni per me non cambia. Ho spiegato che ragiono in termini di sentimento investito. Se ami un altro uomo o un’altra donna e lo professi, io faccio fatica a credere che ci sia una coppia ufficiale da rianimare. Io ho tradito un anno, è vero, e la coppia era finita prima ancora che io cominciassi a tradire, ma non ho mai nemmeno detto un “ti voglio bene” al mio amante. Era un tradimento di fuga. Avevo comprato casa insieme al mio compagno, si parlava di matrimonio e figli, un investimento ingente, non ho avuto dubbi, nonostante la richiesta del mio compagno di allora di perdonarmi e ricostruire. La coppia era morta e sepolta. Sono andata via, ho preso una casa in affitto, ho perso un sacco di soldi, e ho chiuso con amante e compagno.

  • Cossora, 21 Maggio 2024 @ 14:16

    nick76 non voglio smontarti gli altarini ma.. “ma a mio modo di vedere una relazione di oltre due anni, penso che l’entusiasmo, la novità e il traghettatore non durano così tanto” .. dura quanto serve che duri.
    Io sono stata col ‘caronte’ per poco più di due anni. E quando gli ho detto basta ha tentato di trattenermi dandomi un appuntamento e facendomi trovare un agente immobiliare.
    Si, voleva farmi un ‘regalino’. Troppo? Eh.. aveva capito che avevo deciso e sapeva di dover puntare altissimo.

  • Cossora, 21 Maggio 2024 @ 14:09

    @molly con ” la prima persona che ha perso la fiducia e che deve lavorare sulla fiducia è proprio la persona che ha tradito” te la stai raccontando. Scusami eh. Ma non andare nel paranormale per giustificare le cose. Fidati, stai dicendo una “cagata pazzesca” (per citare la @cit. di Dispersa)

  • Cossora, 21 Maggio 2024 @ 14:05

    @nick76 non so che teoria sia, ma penso che se a una persona vada bene vivere senza coraggio o ‘volendo ma non potendo’ rimanere dove sta.. la sua scelta vada rispettata e non giudicata.
    Tutti cuor di leone irreprensibili qui?
    Non credo.

  • Nick76, 21 Maggio 2024 @ 12:39

    @Cossora: “Detto questo se stanno meglio e ritrovano quel che vogliono nel premio di consolazione.. (il coniuge tradito) non vedo perchè forzarsi e mettere su casa e vita nuovi.
    Sono adulti, informati. Se va bene a loro è perfetto.
    Ci si separa per iniziare una vita nuova al 100% non per principio.” Questa in pratica è la filosofia del “vorrei ma non posso pertanto resto dove sto!!!” Tutto questo come già detto si spiega con la mancanza di coraggio della maggior parte che preferisce ripiegare sul matrimonio fallito, perché se così non fosse ci si sarebbe stato il tradimento anziché cambiare vita e fare quello che in quel ci fa star bene e ci fa sentire completi come persona…!!!

  • Cossora, 21 Maggio 2024 @ 09:46

    @ale “in media ci vuole un anno di comportamento irreprensibile”
    Si, quello è il lavoro del traditore, che non è detto si traduca in fiducia riacquistata per il tradito.
    Troppe forze entrano in campo. Alcune incontrollabili.
    Riguardo a una persona con un altro ruolo nella mia vita, ricordo di aver vissuto mesi pregando per riuscire a perdonarlo. Pregando realmente. Si è ricucito? Si. Ma quella persona non è mai più stata la stessa per me.

  • Mimi, 21 Maggio 2024 @ 09:22

    “io non credo che un tradimento di 4 anni sia la stessa cosa di un tradimento di 8 anni”
    @Nara già sapete che partite svantaggiate perchè sono in pochissimi qui a credere alle vostre ricostruzioni, se però facciamo uno sforzo per crederci e poi ci troviamo a leggere una cosa del genere…è come mettersi un bersaglio in fronte, perde di credibilità qualunque cosa tu dica.
    Cossora ti ha spiegato benissimo, io non ho la stessa capacità. Tu hai tradito per un anno e solo per sesso, quella è la tua esperienza. Non voglio rivangare ogni volta “non potete neanche immaginare” però fornite degli assist folli…se ripenso a quanto davvero ero radicata io nel suo privato (che per forza di cose comprende quotidianità di un matrimonio e di conseguenza la vita della moglie), se solo lei davvero sapesse credo che si sentirebbe “sporca”, passami il termine, anche solo a guardarsi allo specchio del bagno per tutte le foto che lui mi ha mandato da lì mentre lei era sul divano a guardare la tv. E’ un esempio banale questo, non fermatevici, perchè quelli più incisivi prevedono più dettagli e Ale mi casserebbe il commento.
    Il mio amantato di 3 anni posso assicurare che era ancora vivo, non mi ricordo chi tra Nara e Molly ha raccontato di come l’amantato del coniuge fosse in dirittura d’arrivo al momento della scoperta ma ti posso assicurare che se al posto loro ci fosse la moglie del mio ex amante a scrivere dopo la scoperta e dopo chissà quale storia raccontata da lui, quell’affermazione sarebbe “una cagata pazzesca” (cit.).
    La differenza tra un tradimento di 4 anni e uno di 8 è che nella maggior parte dei casi quello di 4 è ancora un fuoco vivo mentre quello di 8 è diventato decotto come il matrimonio, quindi paradossalmente penso che si menta di più per sminuire un amantato di breve durata che uno di lunga.

  • Molly, 20 Maggio 2024 @ 23:38

    “Ma dai racconti di @leilei non vedo margini di recupero della coppia. Ma ribadisco è una mia personale opinione da quello che lei ha raccontato.”

    Ho dei dubbi anche io più che atro per il comportamento di lui, ma non dimentichiamoci che in casa ci sono solo loro due e i racconti di quelle che sono le loro reali dinamiche tra coniugi non è dato all’amante di saperli. Se per esempio avessero fatto sesso una volta la settimana, per l’amante sarebbe diventata una volta al mese e il famoso divano su cui dormiva non escludo fosse quello su cui si addormentava ma poi dubito che uno dorma costantemente sul divano come un senza tetto, dai.

    Quindi le mogli tradite non conoscono le dinamiche tra amanti ma gli amanti non conoscono le dinamiche delle coppie ufficiali. Io resto convinta che le menzogne non si raccontano solo al coniuge. Credo che si dia un colpo al cerchio e uno alla botte.

    Ho già riportato che una mia amica era convinta di essere andata a comperare il letto singolo che il suo amante aveva spacciato come il proprio, per se stesso, per poi scoprire che era il letto del figlio che era passato dal lettino al letto singolo. E la moglie non faceva mai da mangiare per cui i manicaretti dell’amante erano quelli che lo nutrivano… mah…

  • Dispersa, 20 Maggio 2024 @ 20:23

    @Nara grazie… Sono stata il ‘miglior professionista’ di me stessa… Da sempre ‘attirata’ dal rapporto con gli altri, il mio ex amante mi ha fatto esplodere questo amore per la psicologia (io che lavoro con i numeri!!)…. Vedi che nessun male viene per nuocere??
    Ho un compagno, che non ho mai (quasi) pensato di lasciare.
    Sono diventata mamma troppo giovane e avevo perso ‘me stessa’ … Una donna in gamba e libera!!
    Ad oggi ho recuperato quello che mi mancava e che mi rendeva incompleta… Ho una famiglia, sono mamma… Ma prima di tutto sono una Donna (a 360 gradi)!!
    Nell’ultimo anno anche il mio compagno ha fatto dei passi da gigante, si mette al primo posto ed ha rispolverato quel carisma che aveva perso (dimenticato) nel tempo!!
    @Nara… Un abbraccio!!… e ricorda… ognuno ha un proprio percorso che non è mai uguale a quello degli altri!!
    Ps. Fidati delle tue sensazioni…

  • Giulia, 20 Maggio 2024 @ 20:22

    Vi riporto la mia. Mio marito non ha mai scoperto il tradimento, ma ha avuto sospetti forti, direi certi. Sentiva, sapeva non solo che lo stavo tradendo, ma anche con chi lo stavo tradendo. Ho sempre negato. È rimasta l’incertezza di sapere fino a che punto siamo arrivati, se era una cosa rimasta platonica, se ci ho fatto sesso solo una volta, due volte o se abbiamo avuto una vera e propria relazione a tutti gli effetti, anche dal punto di vista fisico. Perchè il ‘fisico’ conta eccome e fa la differenza. Sono mesi che l’altro è uscito, mesi che mentre man mano l’altro si disintegrava, si sgretolava in mille pezzi, pian piano noi abbiamo rimontato i pezzi della nostra di relazione. Non è ancora finita la ricostruzione, ma l’altro è uscito ed è un’altra vita. Nuova. Di certo se ammettessi cosa c’è stato con l’altro faremmo mille passi indietro. È menzogna? È “non detto” e meglio non svelare, almeno nel mio caso. Non lo vuole sapere neanche mio marito, lo so. Adesso più che mai non lo vuole sapere. E io sarei solo crudele (ancora più crudele, perché tradendo sono stata crudele, eccome!) a dire cos’è successo realmente.

  • Molly, 20 Maggio 2024 @ 19:50

    “ al tradito è venuta a mancare una cosa fondamentale che è la fiducia ad abbandonarsi all’altro. ”

    Certo il discorso del tradimento ha un impatto sulla fiducia ma io sono giunta alla conclusione che la prima persona che ha perso la fiducia e che deve lavorare sulla fiducia è proprio la persona che ha tradito e che ha smesso di abbandonarsi all’altro e ha smesso di contare su quella persona, quindi è da parte di tutti e due che bisogna lavorare sulla fiducia. Che cosa ha portato la persona che ha tradito a smettere di avere fiducia nel coniuge, a pensare che non sarebbe stato capace di ascoltare, di cambiare le cose, di credere nella coppia e voler far qualcosa per sostenerla?

    È uno stereotipo che a lavorare sulla fiducia debba essere
    Solo la persona tradita.

  • elleelle, 20 Maggio 2024 @ 19:47

    @Nick76
    Da quello che dici lei ha un matrimonio-azienda e se non ha ancora trovato la motivazione per separarsi, difficilmente lo farà. Anche al marito va bene così per cui ci sono ancora meno incentivi.
    Secondo me ti conviene darla per persa, senza farti troppe domande su un eventuale suo amore vero nei tuoi confronti e soprattutto smettendo di permetterle di andare e venire a suo piacimento, perché è la cosa peggiore e ti tiene in stallo.
    Fai quello che viene consigliato a tutti: bloccala, per il tuo bene.
    Il giorno che riscoprirà l’amore per te, arriverà con la separazione in mano. Se sarai ancora disponibile vedrai cosa fare ma nel frattempo non devi stare ad aspettarla.

  • elleelle, 20 Maggio 2024 @ 19:14

    @Nara
    “io non credo che un tradimento di 4 anni sia la stessa cosa di un tradimento di 8 anni, perché non penso che uno sia identico all’altro”

    A maggior ragione. Se nessun tradimento è uguale all’altro, allora anche l’ex di Leilei ha le stesse possibilità di ricostruire di altre coppie, anche di quelle che scrivono qui.
    O si crede alle ricostruzioni e al fatto che l’amore può rinascere dopo un lungo tradimento o non si crede.
    4 anni, 6 anni, 8 anni… non dovrebbe fare alcuna differenza se crediamo che l’amore possa rinascere improvvisamente dopo che si scopre un tradimento di lunga durata, perché lo shock fa riscoprire l’amore per il coniuge tradito.
    Noi non lo sappiamo ma magari andranno anche loro in terapia, faranno un percorso, diventeranno persone completamente diverse, riscoppierà la passione.
    Se io credessi alle ricostruzioni, sarebbe coerente da parte mia dare a questa coppia le stesse possibilità delle altre.

  • Nick76, 20 Maggio 2024 @ 18:39

    @Cossora:”@Nicky76 magari tu sei stato il di lei ‘caronte’ ma che l’ha traghettata verso il ‘non amo mio marito ma non mi separo’
    Perchè non valuti anche questa possibilità?” Intanto se mi permetti preferirei nell’immaginario essere Virgilio che ha accompagnato Dante nei vari gironi dell’inferno, battuta a parte… partendo dal concetto che tutto è possibile, posso capire se la nostra relazione fosse stata di pochi mesi, si potevo essere d’accordo con te, ma a mio modo di vedere una relazione di oltre due anni, penso che l’entusiasmo, la novità e il traghettatore non durano così tanto e se la relazione non si basa su sentimenti reali si stacca la spina molto prima. Poi il “non amo mio marito ma non mi separo” questo è chiaro, pensa che il concetto è chiarissimo pure al marito che ha dovuto incassare il concetto espresso da lei: “rimango in casa solo per i miei figli e per i miei genitori”…

  • Nara, 20 Maggio 2024 @ 18:28

    Io non so se avrei perdonato un tradimento durato anni, l’ho detto già in passato. Non lo so perché non mi è capitato. Bisogna però anche tenere sempre a mente le differenze sostanziali del modo di funzionare di un uomo e di una donna, io credo che la donna che arriva a tradire lo fa ad amore e coppia finita. Per gli uomini non credo sia sempre così, ma possono entrano in gioco altre dinamiche, avevo già parlato dei diversi modi di tradire al femminile e al maschile. Io non credo alle ricostruzioni tout-court perché credo che ogni caso sia un caso a sé, l’ho sempre detto. @alessandro è vero la fiducia si ricostruisce nel tempo, a volte è come una batteria, credi che abbia raggiunto la sua carica massima ma poi comincia a scaricarsi, e allora la rimetti in carica.

  • alessandro pellizzari, 20 Maggio 2024 @ 17:53

    Il problema numero uno nelle coppie tradite per chi ha scoperto il tradimento è riprendere la fiducia: in media ci vuole un anno di comportamento irreprensibile e chiaro da parte del traditore

  • Cossora, 20 Maggio 2024 @ 15:59

    Per stare insieme basta essere innamorati. Dopo un tradimento ci vuole sicuramente volontà ma la cosa più difficile è che non si è più in sintonia, non si cammina più nella stessa direzione, non si risuona più alla stessa frequenza. Perchè se iltraditore è ‘integro’ al tradito è venuta a mancare una cosa fondamentale che è la fiducia ad abbandonarsi all’altro. Amore e fiducia non sono uno intrinseco all’altro.
    Non basta l’amore per separarsi e non basta l’amore per tornare iniseme.

  • Cossora, 20 Maggio 2024 @ 15:52

    @nara beh.. 4 anni è una relazione fatta e finita. Si passano tutte le sfumature. Si condivide tanto di personale di amichevole, di intimo, di familiare, di professionale. E’ come un’amicizia, si svuotano proprio le tasche sul tavolo. Uno ha dall’altra e da le chiavi per entrare reciprocamente nella vita di tutti i giorni.
    Se sono 4 anni di solo sesso (boh, mi sembrano tantini ..) allora anche 8 o 12 non farebbe differenza.
    A meno che non siano relazioni vissute lontanamente.
    Allora li (un po’ come quando sei in ferie che ‘smetti’ i panni della tua vita reale) ci sta che sei una persona a Milano e puoi essere un’altra persona a Barcelona.

  • Nara, 20 Maggio 2024 @ 14:08

    @ellelle, io non credo che un tradimento di 4 anni sia la stessa cosa di un tradimento di 8 anni, perché non penso che uno sia identico all’altro. Ma dai racconti di @leilei non vedo margini di recupero della coppia. Ma ribadisco è una mia personale opinione da quello che lei ha raccontato. Ci sono tradimenti che ti dicono solo una cosa: che la coppia è morta. Ma se la coppia non è morta, la prima cosa che fai è vedere se ci sono margini di recupero, se non ci sono allora ci si lascia, o si continua per convenienza.

  • Molly, 20 Maggio 2024 @ 13:58

    “ è solo convenienza che è la conseguenza della paura del cambiamento e questo che impedisce alla maggior parte della gente di non essere felice e di vivere la vita al massimo delle proprie possibilità…!!!”

    @Nick 76 capisco che fa piacere a tutti avere delle certezze ma se non hai vissuto l’esperienza, io fossi in te le certezze le metterei un po’ da parte. Le
    motivazioni delle persone possono essere diverse a seconda delle persone. Ora che tu per convenienza tua ti sia accontentato di una donna impegnata a me sembra una cosa impensabile, ma accetto che c’è tanta gente che se lo fa andare bene e riesce comunque a vivere la sua esperienza con autenticità. Accetta che ci siano persone che sono in grado di accettare che la persona che amano abbia fatto una loro esperienza parallela e che riescano comunque a vivere con autenticità la propria relazione e non solo per convenineza. Sai quel famoso 15% che sono 15 coppie su 100 che hanno tradito, che diventano 30 su 300 coppie e 45 su 300, saranno poche ma esistono.

  • Nick76, 20 Maggio 2024 @ 13:40

    @Stefano: “non riesco a concepire come questa cosa possa essere cancellata con un colpo di spugna ritrovando i sentimenti di un tempo.” Non si cancella niente, e chiaramente i sentimenti di un tempo come li definisci tu non tornano, quelli sono finiti per sempre nell’istante in cui si è voluto iniziare una storia extraconiugale pluriennale. Il collante, la base del matrimonio 2.0 è solo la paura di dove affrontare un cambiamento radicale nella propria vita che diventa ancora più difficile se tutto questo va affrontato da una certa età in su. Quindi perché affrontare la vita a viso aperto? Meglio mettere la testa sotto la sabbia e vivere di convenienza e ipocrisia…!!!

  • Nick76, 20 Maggio 2024 @ 13:31

    @Molly: “@Nick 76 devo dire che quando leggo parole denigratorie o di superiorità nei confronti delle persone tradite mi viene rabbia. Loro non hanno scelto il loro ruolo di persone tradite!” Per carità… ho solo illustrato la realtà dei fatti. Non giudico lui sicuramente… se lui è contento di questa situazione ben per lui… la differenza tra me e lui e che lui pensava di avere una donna in esclusiva e adesso penso si renderà conto che così non è, per me è stata una libera scelta quindi ben conscio dal primo istante di tutto. Poi di dove rimarrà lei è secondario tanto indietro non si torna, nel senso che lui l’esclusiva su quella donna l’ha persa e basta, nel caso più che probabile rimanga dov’è e lui che deve convincersi ogni volta che la guarderà che lei è stata di un altro e che può ancora esserlo e che in futuro possa risuccedere…

  • Mimi, 20 Maggio 2024 @ 13:09

    @Stefano le farfalle nello stomaco le avevi perchè era una relazione basata sulle montagne russe e sulla tensione di svegliarti la mattina e non sapere se saresti stato mollato di nuovo, non erano farfalle nello stomaco, erano parassiti. Stai paragonando una storia insana ad una storia, te lo auguro, sana. Stai cercando nella tua attuale compagna le stesse emozioni e scariche adrenaliniche date da una persona di m***a, non credo che lei ne sarebbe felice se le dicessi che preferivi quelle emozioni ahahaha

    Io, sempre dal basso dei miei trent’anni, per la prima volta le farfalle non le ho. Sempre avute con i miei fidanzatini, col mio ex compagno e poi col mio ex amante (che in realtà erano ciò che ho scritto sopra) eppure sto vivendo ad oggi la relazione più sana, equilibrata e serena di tutte e ti assicuro che le emozioni mancano.
    Per me è mille volte meglio una sana emozione che cresce lenta e costante piuttosto che picchi glicemici, non si può vivere a mille costantemente e dopo ogni picco rischia di esserci una brutta discesa, che non vuol dire necessariamente essere scartati come in passato, può essere anche un arresto da noia e monotonia.

  • Cossora, 20 Maggio 2024 @ 13:09

    @stefano non è che hai terminato le farfalle.
    Hai perso l’ingenuità che ti ha fatto abbandonare a quell’amore, lo proverai ancora? E chi lo sa?
    Con il tempo apprendiamo delle cose che ci fanno abboccare sempre meno.
    Ma lo dico ora, che è il 20 maggio e sono le 13.08
    Magari domani sbatto la testa e mi innamorro di nuovo.
    Questa tua fiamma non ti ha fatto innamorare. Punto.

  • Leilei, 20 Maggio 2024 @ 13:05

    smarrita&ritrovata “l’albero è mio e ci piscio io” mi ha fatto troppo ridere! Sicuramente c’è senso di possesso e convenienza, ma se uno si autoconvince di essere ancora innamorato, magari ce la fa davvero! E per farsi andare giù il tradimento si ripeterà tipo mantra “beh io non posso fare il moralista, io ho fatto peggio di lei”. Pari e patta e si va avanti.

  • Cossora, 20 Maggio 2024 @ 13:04

    @leilei diciamo che non ti è capitato certo ‘un pezzo unico’ e la chiudiamo così.
    Sei una donna bella, lo si sente dal temperamento.
    Archivia sotto la voce ‘esperienze che vale la pena di vivere per ciò che ci insegnano di noi’ e vai oltre.
    Mi farei un week end con te: aperitivi su una terrazza di Ibiza, cappello a tesa larga, piedi nudi e un caftano in seta di Gucci.

  • Cossora, 20 Maggio 2024 @ 12:59

    Alle ‘traditrici e traditori di ritorno’ credo sia dedicata ‘Delusa’ di Vasco Rossi.
    E la delusione è una cosa brutta. Non si scherza.
    Detto questo se stanno meglio e ritrovano quel che vogliono nel premio di consolazione.. (il coniuge tradito) non vedo perchè forzarsi e mettere su casa e vita nuovi.
    Sono adulti, informati. Se va bene a loro è perfetto.
    Ci si separa per iniziare una vita nuova al 100% non per principio.

  • Cossora, 20 Maggio 2024 @ 12:55

    @ale “offensivo che un ex che finalmente si separa non voglia che amicizia o simili perché deve metabolizzare il fallimento. Chi è finalmente libero corre a 200 all’ora dal suo amato”
    Sono totalmente d’accordo con te (sui 200 allora dall’amato sono un po’ terrorizzata .. si sa mai che sia cambiato qualcosa..).
    Non si deve metabolizzare la separazione se si è i promotori della separazione.
    A me dicevano ‘mi dispiace tanto’ abracciandomi per strada come fossi la vedova. Io rispondevo stranita ‘hey grazie ma.. era quello che volevo, altrimenti non avrei cheisto di separarmi’.
    Cioè vado a farmi compatire da chi? Per cosa?

  • Cossora, 20 Maggio 2024 @ 12:48

    @Nick76 ma la fine di un amore deve per forza coincidere con l’inizio di un altro?
    No perchè io ho tradito il mio ex marito dopo un paio d’anni di lontananza progressiva.
    L’ho tradito con un ‘caronte’ che ho lasciato un mese dopo aver verbalizzato ‘voglio la separazione’ e mi sono innamorata dell’uomo con cui esco quasi un anno dopo. Nel frattempo ho collezionato un po’ di esperienze sessuali in totale libertà di scelta ed età, tutte con uomini non impegnati.
    Cioè se lascio mio marito devo per forza scegliere un altro uomo o farlo perchè sono innamorata di un altro uomo?
    @Nicky76 magari tu sei stato il di lei ‘caronte’ ma che l’ha traghettata verso il ‘non amo mio marito ma non mi separo’
    Perchè non valuti anche questa possibilità?
    Per onestà: inebriata dala novità e sulla scia della delusione del mio ex marito, ho pensato e detto ‘ti amo’ al ‘caronte’. Oggi so che non era amore.

  • Nara, 20 Maggio 2024 @ 12:24

    @dispersa Sinceramente io ho avuto una relazione d’amantato non canonica, non nascondo il fatto che il più delle volte l’avrei voluta, ma ad oggi ho capito che serviva a me come fase evolutiva. Posso farti i complimenti? Più volte ti ho letto, è più volte ho percepito un gran lavoro che hai fatto con te stessa, credo supportata da un ottimo professionista. Non so cosa vivi oggi come relazione, ma volevo dirti che ti percepisco come una persona in gamba.

  • Lia, 20 Maggio 2024 @ 12:13

    @Stefano, le farfalle uno non se le gioca, non c’è un numero finito di farfalle nella vita, semplicemente per questa persona provi cose diverse, probabilmente meno forti.
    Continua a stare bene e vedi quello che succede.
    Il tuo modo di amare lo capisco e lo trovo molto vicino al mio.

  • Stefano, 20 Maggio 2024 @ 11:23

    @Leilei
    “Io posso dire che non solo le donne passano sopra a un tradimento, ma anche gli uomini si riscoprono innamorati dopo aver scoperto il tradimento della compagna. È successo a mio marito, al mio ex amante, al marito di un’ amica”

    Questa è la cosa più incredibile che ho imparato dalla mia storia e dai vostri racconti. Non tanto perché non credo che di fronte a una “scappatella” due persone che si amano si possano perdonare. In fondo “sbagliare” può succedere. Farsi coinvolgere da situazioni e occasioni, pur non essendo auspicabile in un rapporto fra due persone che si amano, può capitare, anche se penso che quando succede è comunque perché il sentimento della coppia non è più amore. E come dice @Ale è un segno che qualcosa non va.

    Ma qui parliamo di tradimenti pluriennali, in cui si è provato un sentimento forte per un’altra persona e in cui il coniuge che perdona sa che questo è accaduto in quel modo. E non riesco a concepire come questa cosa possa essere cancellata con un colpo di spugna ritrovando i sentimenti di un tempo. E non riesco a concepirlo ancora di più se per farlo bisogna farsi aiutare da qualcuno che deve scavare per recuperare cose che sono andate perse.

    L’amore è semplice come già detto tante volte. Nasce spontaneo e muore spontaneo. È nella natura delle cose. E tutta questa rincorsa alla ricostruzione, al ripartire mi sa tanto di voglia di non ammettere che i rapporti cambiano e una persona che va a letto con un’altra per anni mentendo e coltivando un amore parallelo possa essere per sempre fuori dalla nostra vita. Questo ci spaventa e cerchiamo di non guardare in faccia la realtà. Tutto questo ragionamento ancora di più in un blog come questo dove le persone dovrebbero essere selezionate proprio fra quelle che hanno creduto di più nell’amore che nasce come un uragano e stravolge tutto. Ma sembriamo tanti viaggiatori che attraversano le colonne d’Ercole per sentire la gioia della vita per poi tornare nei mari tranquilli da cui erano scappati. E per me è un non senso.

    Ma ormai ho capito quanto i pensieri e i modi di affrontare le cose possano essere variegati. E in questo ho capito di più quello che mi è successo con la mia ex. E questo non per dare una spiegazione o per capire il suo comportamento, quanto piuttosto per avere conferma che eravamo lontani anni luce. E non basta essere al settimo cielo nel letto o divertirsi per pensare sia la persona giusta. Ma bisogna prima di tutto avere sensibilità e approcci profondi simili.

    Quindi alla fine meglio così. Perché la persona con cui sono oggi ha anche questo. L’unica cosa negativa è che ho donato quel modo d’amare a una persona sbagliata e sento che questo mi rende più difficile donarlo a una persona più giusta come quella di adesso. Perché quelle farfalle nello stomaco non vengono a ripetizione e mi sembra di essermele già giocate. Ma va bene così. Intanto sto bene. Per il resto vedremo. Perché anche in questo caso non servono tanti pensieri o terapie ma solo ascoltare le proprie emozioni.

  • Nick76, 20 Maggio 2024 @ 09:53

    @Lellei: “o posso dire che non solo le donne passano sopra a un tradimento, ma anche gli uomini si riscoprono innamorati dopo aver scoperto il tradimento della compagna. È successo a mio marito, al mio ex amante, al marito di un’ amica…” è solo convenienza che è la conseguenza della paura del cambiamento e questo che impedisce alla maggior parte della gente di non essere felice e di vivere la vita al massimo delle proprie possibilità…!!!

  • Smarrita&ritrovata, 20 Maggio 2024 @ 09:32

    @leilei non si riscoprono innamorati. Al massimo se la fanno sotto all’idea di perdere la propria zona di comfort, o come nel caso del tuo ex amante diventa un discorso egoistico del tipo “l’albero é mio e ci piscio io”. Nulla a che vedere con l’amore. Sono ricostruzioni fasulle, é solo un ripristinare, come diceva qualcuno qui sul blog. Spero davvero che per te sia il punto di svolta, e che quando questo personaggio tornerà a bussare alla tua porta, perché é garantito che tornerà, la troverà cementata. Sette anni sono lunghi da elaborare, ma quest’uomo non ha più niente di buono da offrirti e tu hai tutto da guadagnare tagliandolo fuori dalla tua vita.

  • Nike, 20 Maggio 2024 @ 09:26

    @LeiLei passare sopra ad un tradimento non significa riscoprirsi innamorati. Per me è stato il contrario. Ho continuato una relazione pur sapendo di essere stata tradita ( forse anche più di una volta), non lo amavo ma mi dava tanto e ci stavo bene.Certo non c’era quella chimica esplosiva che avevo con lo sposato ma in quel momento era la persona che volevo e che mi rendeva felice, perché lasciarla?Per gli uomini penso sia la stessa cosa.

  • Lia, 20 Maggio 2024 @ 09:19

    @Nick76, se a te questo tira e molla sta bene e non fa soffrire, contento tu, contenti tutti!
    Se, al contrario, vorresti un rapporto diverso, ti conviene cambiare donna.
    Non credo che lei uscirà mai da questo loop, d’altra parte c’è chi lo accetta e glielo permette…

  • Leilei, 20 Maggio 2024 @ 09:07

    NINA1 cinica e disillusa lo ero sull’amore in generale (e ne ho avuto la conferma) e sul fatto che lui sarebbe rimasto dove stava (cosa che a me andava benissimo).
    La cosa che mi ha davvero scioccata è che fino ad un certo giorno mi ha detto che non riconosceva più la persona che aveva di fianco, che era spaventato dalla forza dei sentimenti di lei per l’altro, dal fatto che lo cercasse continuamente. Salvo cambiare opinione dopo “aver parlato tanto e di tutto” e sicuramente esserci andato a letto, dire che lei gli ha giurato di non essere stata a letto con l’altro (perchè per lui questo faceva tutta la differenza), ma continuare a mandarmi il buongiorno col bacino. E se non ero io ad alzare il telefono per capire, chissà lui come si sarebbe comportato con me!

  • Gift, 20 Maggio 2024 @ 08:16

    @Leilei un grande abbraccio per la fase difficile che stai attraversando, con l’augurio che tutto l’amore che hai da donare sia presto ricambiato come meriti!

  • Molly, 20 Maggio 2024 @ 03:47

    @Nick 76 devo dire che quando leggo parole denigratorie o di superiorità nei confronti delle persone tradite mi viene rabbia. Loro non hanno scelto il loro ruolo di persone tradite!

    Ora tu puoi pensare che il marito della tua ex o ancora amante (non ho capito bene se vi frequentate ancora) sia un pover’uomo con poca autostima, sei libero di pensarlo, ma se la ragione per cui lo pensi è perché è stato tradito dalla moglie, quindi non è in una relazione esclusiva, ti ricordo che il primo che con quella donna non è
    MAI stato in una relazione esclusiva sei proprio tu, eppure lo hai pure scelto, non ti è capitato per le scelte altrui che non puoi controllare.

    Prima di dare del povero illuso a lui, rifletti bene in che situazione ti sei cacciato tu e se tu hai accettato una donna in condivisione, chi ti dice che anche lui non abbia fatto uguale, cioè sia consapevole di avere una donna in condivisione con una altro uomo (magari ne ha più di una in co divisione, chissà…) e magari gia va bene?

  • Leilei, 19 Maggio 2024 @ 22:59

    Io posso dire che non solo le donne passano sopra a un tradimento, ma anche gli uomini si riscoprono innamorati dopo aver scoperto il tradimento della compagna. È successo a mio marito, al mio ex amante, al marito di un’ amica…

  • Nina 1, 19 Maggio 2024 @ 18:17

    @leilei, ti leggo da anni e non sai quanto io sia dispiaciuta per la tua delusione. Hai sempre fatto la parte della cinica e disillusa, io non ho mai creduto che fossi così e quindi la tua reazione ‘ingenua’ mi fa percepire tutta la tua sofferenza. Posso solo mandarti un abbraccio grande, ma sappi che è molto sincero.
    Spero che @ale mi passi quanto sto x scrivere. Io ho preso per anni psicofarmaci, ora x varie ragioni ho preso il coraggio di smettere e…ho.finalmente capito che quella che per anni (complici le “mie” famiglie) ho ritenuto depressione, in realtà è una grande infelicità. Tolto il farmaco, sto molto peggio ma anche molto meglio… almeno so di cosa soffro e forse prima o poi riuscirò a risolvere qualcosa…

  • Nick76, 19 Maggio 2024 @ 16:11

    @Stefano: “Quelle frasi di allontanamento che ti dice, quasi facendole passare per un favore che ti fa, non si possono sentire. Le diceva anche a me la mia ex.” Le nostre storie come quelle di tante e tanti altri sono molto simili, questo perché alla fine la convenienza, il quieto vivere, lo status quo prevalgono sui sentimenti e su quello che si vuole. Io sinceramente parlando non metto in dubbio i suoi sentimenti, come non metto in dubbio i sentimenti della tua ex, però sono anche convinto che alla fine le pressioni esterne sono tanto forti che alla fine si desiste e si sceglie di non cambiare. Questa è la semplice verità per fare il passo e vivere felici con la persona che si vuole accanto ci vuole coraggio… aime purtroppo alla portata di pochi…!!!

  • Nick76, 19 Maggio 2024 @ 16:00

    @Stefano:”E sai cosa succede quest’anno? Finalmente mi faccio una vacanza con una donna con cui c’è un vero rapporto equilibrato e pieno.” Mi fa piacere, sono veramente felice per te…!!!

  • Dispersa, 19 Maggio 2024 @ 15:43

    Dal mio punto di vista no, c’è un detto ‘se non è stato è perché non doveva essere’…. Ma non penso sia per tutti, forse ‘solo’ per molti.
    Sinceramente io ho avuto una relazione d’amantato non canonica, non nascondo il fatto che il più delle volte l’avrei voluta, ma ad oggi ho capito che serviva a me come fase evolutiva.

  • alessandro pellizzari, 19 Maggio 2024 @ 12:38

    Ma tu anche in futuro ti fideresti di certi uomini sulla base di come si sono comportati? Certi cialtroni non sono idonei per voi per la moglie per nessuna in ogni tempo

  • Stefano, 19 Maggio 2024 @ 12:10

    @Nick76, prima scrivi “non l’ho mai messa davanti ad una scelta. Perché per come la vedo io deve essere lei che nel caso deve sentirsi pronta a cambiare vita e stare con me…!!!”

    E poi dici “avrà sempre la possibilità di scegliere ma continuando così può succedere che venga scoperta nuovamente e che il marito la metta alla porta e allora addio facoltà di scelta”

    Quindi come vedi non serve dire a parole “devi scegliere” ma è sottinteso da tutto quello che dici e che chiedi. Altrimenti potresti tranquillamente accettare che lei stia col marito, che sa tutto, ma viva la relazione con te. Così non la metti di fronte alla scelta e lei è a posto con tutto il suo entourage di figli, parenti e amici. Ma se sei qui e ci racconti la tua storia è perché non è quello che vuoi altrimenti saresti felice e contento nella tua situazione.

    Vedi, la prima cosa da fare per sbloccare le cose è sapere cosa si vuole e ammetterlo. Non c’è nulla di male a pretendere una scelta da una persona che si ama e che di fatto vive e dorme con un’altra con cui condivide tempo, quotidiana, magari weekend e vacanze (e magari ogni tanto anche altro perché figurati se il marito non bussa ogni tanto alla porta). Perché se l’amore è reciproco anche all’altro quella cosa va stretta. Ma la verità è che tu non lo vuoi fare perché sai che la perderesti e la cosa non è reciproca. È un rapporto squilibrato.

    Sempre per portarti la mia esperienza, dopo quasi un anno della mia relazione quando ho cominciato a chiedere conto viste le cose che ci dicevamo, visto l’amore che veniva detto a parole lei mi disse “non mi mettere di fronte alla scelta”. Capisci!!! Mi aveva messo davanti a un ricatto morale per tenersi tutto quello che faceva comodo a lei. E infatti poi cosa è successo? Tanti tira e molla, tanto tempo congelato e alla fine? Sono volato dalla torre io!!! Tutto secondo copione. E ho perso 4 anni in cui non ho più fatto una vacanza decente in attesa mentre lei si faceva le sue con la famiglia mandandomi foto di quanti posti belli vedeva dicendo “vorrei vederli con te”. Peccato che era col marito!!!

    Questi erano i fatti e come dice @Ale le parole non contano. E sai cosa succede quest’anno? Finalmente mi faccio una vacanza con una donna con cui c’è un vero rapporto equilibrato e pieno. Non perdere tempo, perché non tornerà più. E ci sono tante cose belle che possiamo fare con persone che ci amano veramente, non vogliono perderci veramente e vogliono stare con noi veramente. Quelle frasi di allontanamento che ti dice, quasi facendole passare per un favore che ti fa, non si possono sentire. Le diceva anche a me la mia ex. E sai quale è il mio rammarico? Dovevo darle retta perché erano segnali di come sarebbe finita.

  • Dispersa, 19 Maggio 2024 @ 11:56

    @Ale si corre dall’amante se la storia è stata lineare ed in salita, non dove si è portata avanti una relazione per anni caratterizzata da alti e bassi, e laddove ci sono stati molti/troppi e lunghi stop…. Si ripartirebbe con una situazione ormai già logora.
    Forse, e sottolineo forse, ci si potrà incontrare in futuro dopo aver vissuto nuove esperienze (che non devono essere per forza di carattere sentimentale) e dopo aver fatto un po’ di chiarezza dentro sé stessi e dopo aver trovato il giusto equilibrio.
    Io auguro a @Love di guardare al presente e di non farsi false speranze su qualcosa che è stato.

  • alessandro pellizzari, 19 Maggio 2024 @ 09:13

    Il problema in questi casi è proprio vivere aspettando che la persona amata ormai libera si decida a investire in una rinnovata storia con noi magari facendo gli “amici” per un po’. No signori, io trovo offensivo che un ex che finalmente si separa non voglia che amicizia o simili perché deve metabolizzare il fallimento. Chi è finalmente libero corre a 200 all’ora dal suo amato se lo ama davvero. Altrimenti è tutta Fuffa e amicizia cialtrona che serve solo a uno dei due.

  • Nike, 18 Maggio 2024 @ 20:26

    @NicK76 Da quanto va avanti questa storia? Tu seriamente le credi?

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 17:47

    @Molly: “Si vogliono provare nuove emozioni e lanciare un grido di dolore al proprio coniuge, spesso alla fine facendosi scoprire, per dare uno scossone alla coppia.” Allora il marito l’ha scoperto la prima volta e la nostra relazione non si è fermata. Dopo circa un mese il tradito l’ha riscoperto e la nostra relazione è continuata. Il marito l’ha scoperto almeno 6/7 volte. L’unico scossone se così vogliamo chiamarlo e l’evidenza della scarsa autostima del marito che nonostante ciò continua a starci in questo matrimonio dopo che lei gli ha confessato che lo ha tradito perché innamorata di me, di non essere pentita di ciò che a fatto e che rimane dov’è solo ed esclusivamente per i figli e i genitori. Penso, per quanto riguarda il marito, che errare è umano ma perseverare è da stolti. Adesso sinceramente sono curioso di vedere come reagirà all’ennesima scoperta.

  • Nina, 18 Maggio 2024 @ 13:20

    “perciò non è che sto alla finestra ad aspettare una possibile evoluzione positiva della vicenda”
    @Nick76 pero’ ogni volta che torna per dirti le stesse cose sei li e le dai corda. In questo modo ne tu ne lei potete andare avanti e rimanete ancorati in un “nulla da fare” che fa solo male ad entrambi. Uno dei due dovrebbe trovare il coraggio di darci un taglio e visto che mi sembra che tu sia quello che potrebbe rimetterci di più,perché sei single e potresti perdere l’occasione di farti una vita(perché comunque una situazione così sospesa ti toglie lucidita’) dovresti pensarci seriamente. Cosa porta di buono nella tua vita questa donna?

  • elleelle, 18 Maggio 2024 @ 12:33

    @Nick76
    “Elleelle: “Io ti vedo abbastanza azzerbinato a questa donna che fa il bello e il cattivo tempo” Noooo niente di più lontano dalla realtà. ”

    Mica tanto, con la testa sei ancora lì e lasci che faccia avanti e indietro a suo piacimento.
    Dai Nick, la maggior parte di noi ci è passata in un modo o nell’altro, lo sappiamo.

  • Dispersa, 18 Maggio 2024 @ 12:23

    @Love molte volte dopo una tormenta si sente solo il bisogno di stare da soli, tu probabilmente hai fatto da traghetto… Ma in molti casi dopo una serie di fallimenti (ehh sì la fine di un matrimonio è considerato un fallimento) le persone hanno bisogno di calma e di leggerezza e non hanno voglia ributtarsi in un’altra situazione simile, potrebbe rivelarsi fatale.
    Magari a tempo debito tornerà, ma ora tu non devi vivere in funzione di cosa potrebbe fare o non fare lei e nemmeno in funzione del cosa e non cosa potrebbe accadere…. Se deve essere è… Viviti il presente (lei lo sta facendo).
    Un abbraccio!!

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 11:27

    @Stefano per completezza d’informazione ti dico che lei è convinta che avrà sempre la possibilità di scegliere ma continuando così può succedere che venga scoperta nuovamente e che il marito la metta alla porta e allora addio facoltà di scelta. In quella situazione poi in tutta sincerità non so sei io l’accetteri…!!!

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 11:21

    @Stefano:18 Maggio 2024 @ 03:27 riprendendo la mia risposta al tuo commento, aggiungo che io non l’ho mai messa davanti ad una scelta. Perché per come la vedo io deve essere lei che nel caso deve sentirsi pronta a cambiare vita e stare con me…!!!

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 11:18

    @Stefano: “se pensi che il discorso della scelta glielo tirerai fuori regolarmente ad ogni suo ritorno, allora il consiglio è di chiudere.” Allora Stefano ti spiego in breve la situazione: lei per quello che mi dice, sia chiaro!!! Ama me vuole stare con me però come ho già scritto e mi ripeto è a suo dire “costretta” a stare lì per i figli e i suoi genitori, allora si allontana non chiamandomi e non vedendoci, però dopo un pò di tempo torna perché sempre a suo dire gli manco eccetera… parliamo, ci vediamo e poi è lei che prende i “soliti” discorsi del tipo: non voglio viverti così nei ritagli di tempo, io voglio viverti alla luce del sole e visto che adesso questo non posso farlo allora è meglio non sentirci e non vederci più. É un tira e molla che va avanti non da quando il marito ci ha scoperti, ma da quando lo hanno saputo i suoi genitori che come ho già scritto le hanno fatto una serie di discorsi il cui succo è che deve stare dov’è e basta…!!!
    Spero di essere stato chiaro nella mia sintesi della attuale situazione.

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 10:55

    @Love: “Per mia esperieza quindi una mia opinione non ci si separa perché si ama un altro/a ma ci si separa perché non è più conveniente stare in quel matrimonio, oppure chi è stato tradito/a ha il coraggio o impone di dare in taglio.”sono pienamente d’accordo con te ecco perché nel mio caso dico che visto che la mia “lei” è lì per convenienza e quieto vivere, non si muoverà da quella situazione e quindi in questo caso è il tradito che dopo l’ennesima scoperta deve darci un taglio.

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 10:46

    @Nina:17 Maggio 2024 @ 14:47 ho risposto a Elleelle a questa considerazione.

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 10:41

    @Mimi: “e tu saresti contento se venisse da te non per scelta sua ma perchè il marito l’ha messa alla porta?” Chiaramente non sarei contento, penso che nessuno lo sarebbe. Io nella risposta che ti ho dato ho scritto che l’unica cosa che può smuovere questo pantano è che il marito lo scopra per l’ennesima volta e agisca di conseguenza. Quindi che sia lui a mettere la parola fine sul loro matrimonio, perché mi rendo conto che lei è troppo debole per poterlo fare.

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 10:33

    @Cossora: “Non credo accada spesso che una donna si separi perchè ama un altro uomo” non sono contrapposte.” Dici bene non sono contrapposte, sono consequenziali…!!!

  • Nick76, 18 Maggio 2024 @ 10:30

    @Cossora: “le donne tradiscono quando è finita” e “Non credo accada spesso che una donna si separi perchè ama un altro uomo” non sono contrapposte. Quindi una tradisce il proprio compagno perché non lo ama più e lo tradisce con un uomo per il quale prova qualcosa e comunque rimane con il compagno. È questo il tuo pensiero???

  • Stefano, 18 Maggio 2024 @ 03:27

    Nick76 ma tu cosa vuoi? Perché se vuoi andare avanti a fare l’amante accettando che lei abbia una doppia vita allora vai avanti senza farti domande e soprattutto senza farne a lei, senza chiedere nulla. Tipo @Cossora per esempio. Ma se tu non accetti la sua doppia vita, se vuoi dimostrazioni del suo amore per esempio allontanandosi dal marito e avvicinandosi a te, se pensi che il discorso della scelta glielo tirerai fuori regolarmente ad ogni suo ritorno, allora il consiglio è di chiudere. Perché lei non ti ama, questo devi mettertelo in testa. O meglio non ti ama nel senso vero del termine. Lei sta bene con te e sta bene a casa e si vuole tenere tutte e due le cose. Il resto sono scuse perché se a casa non stai bene, te ne vai. E te lo dico per esperienza personale, quando le cose sono così tu ti ritroverai con un cerino in mano nel pieno di una sofferenza dopo averne provate molte precedenti a ogni tira e molla. Perché dalla torre alla fine butterà te e nel peggiore dei modi perché sarà l’unico per chiudere quando tu le darai l’ultimatum. Fatti il tuo percorso e se sei un uomo che ha tanto da offrire, troverai una donna con cui tutto sarà “normale” ed equilibrato. Io per esempio l’ho trovata a distanza di un anno e mezzo dopo un periodo durante il quale mi sono comunque divertito e conosciuto persone. Non sembra possibile quando ci siamo dentro perché pensiamo di stare bene e non trovare più qualcosa di così bello. Ma in realtà non stiamo bene e non c’è nulla di bello nell’essere secondi e sacrificabili. Ora invece mi sono reso conto cosa vuol dire stare bene veramente e questo attira altre donne con cui avere più equilibrio nel rapporto. A me è successo così, anche se non so se durerà o meno. Ma almeno se dovesse finire la causa sarà che non ci si trova nel tempo e non di essere stati presi per il culo perché c’è un altro che è sempre stato prima di noi anche se messo in standby. Questa è la mia testimonianza.

  • Nick76, 17 Maggio 2024 @ 19:14

    @Elleelle: “Io ti vedo abbastanza azzerbinato a questa donna che fa il bello e il cattivo tempo” Noooo niente di più lontano dalla realtà. Allora io ho come già detto in altre occasioni una vita sociale attiva indipendentemente da lei, ho le mie amicizie, frequento altre donne, perciò non è che sto alla finestra ad aspettare una possibile evoluzione positiva della vicenda. E lei che vive conduce forzatamente una vita che non vuole più e deve fare buon viso a cattivo gioco sempre per amore dei figli e dei genitori. Per come la vedo io tempo perso, perché continuando a cercarmi prima o poi il marito lo scoprirà nuovamente e allora li tutta questa come dire realtà autocostruita implodere con delle conseguenze poco piacevoli credo…!!!

  • Love, 17 Maggio 2024 @ 16:41

    Buongiorno a @tutte…dopo tanto tempo ho deciso di prendere coraggio ed aprire il blog.
    Per mia esperieza quindi una mia opinione non ci si separa perché si ama un altro/a ma ci si separa perché non è più conveniente stare in quel matrimonio, oppure chi è stato tradito/a ha il coraggio o impone di dare in taglio.
    Dire di essere stati amati in una relazione extraconiugale lo trovo oggi poco convincente e se dovessi motivarlo, direi che se è quella fuori dal matrimonio la persona giusta non si aspettano anni.
    Difficile da accettare perché molto probabilmente chi è vitttima se così vogliamo chiamarla ci ha investito più tempo di quanto abbia ricevuto.
    La ex oggi che è libera è tutto un viaggio in giro da sola…in quei viaggi dove se le fossi stato vicino avrei visto il mondo insieme a lei…questo quando era sposata…ora come dico è libera in una casa nuova tutta sua ma senza quella persona che diceva di amare…

  • Nina, 17 Maggio 2024 @ 14:47

    “Nick76
    Io ti vedo abbastanza azzerbinato a questa donna che fa il bello e il cattivo tempo
    La vita è una sola, lasciala alla sua famiglia e ai genitori ultraconservatori e vivi.
    Trovati un’altra, esplora, esci”
    @Ellelle condivido in pieno!

  • Mimi, 17 Maggio 2024 @ 14:29

    @Nick e tu saresti contento se venisse da te non per scelta sua ma perchè il marito l’ha messa alla porta?
    Non potresti nemmeno dire “mi ama, è venuta a prendermi” perchè ce l’ha mandata il marito che non la voleva più.
    E non rispondermi che lei da te ci voleva venire ma aveva solo bisogno di una spinta perchè sarebbe l’ennesima giustificazione.

  • Molly, 17 Maggio 2024 @ 14:16

    “Il problema è suo che è costretta a stare per amore dei figli, per i suoi genitori e per la sua dipendenza economica con un uomo che non ama.”

    Nick76 queste sono le cose con cui giustifica a te la sua libera scelta. Una famosa psicoterapeuta italiana, Valeria Randone, sostiene che nella maggioranza dei casi non si tradisce per trovare un nuovo amore, ma per poter restare nel matrimonio e nella famiglia che non si vuole lasciare. Si vogliono provare nuove emozioni e lanciare un grido di dolore al proprio coniuge, spesso alla fine facendosi scoprire, per dare uno scossone alla coppia.

    Una realtà triste sia per l’amante che per la persona tradita ma alla fine anche per chi tradisce che vuole davvero l’auto e la moto e all’occorrenza, nella maggioranza dei casi ovviamente lascia perdere la moto.

    Cosa dirà la gente, i figli, l’aspetto economico sono tutti elementi che appaiono motivazioni valide e concrete ma la motivazione vera e propria è dentro di sé. Del resto nella montagna di gente che si separa davvero e che continua a crescere, all’improvviso i figli, quello che dirà la mamma o la gente e la situazione economica diventano tutte condizioni che non ostacolano chi è davvero motivato.

  • Nick76, 17 Maggio 2024 @ 13:49

    @Cossora: “@Nick76.. il 95% degli uomini separati è stato cacciato dalle mogli.” Mi sento quasi orgoglioso di far parte di quel 5%.
    “Specialmente a una certa età, la facciata, il risparmio, la convenienza hanno una tale forza che diventano le fondamenta solidissime per il matrimonio.” È la cruda realtà penso sia una specie di “vivere per non vivere”.
    “Il divorzio è per chi ha coraggio, determinazione, equilibrio. Non per chi ama ‘soltanto’.” Verissimo l’ho constatato io direttamente.
    “L’amore non basta contro le chiusure che ti scattano intorno, non allevia il senso di smarrimento che segue alla perdita della quitidianità.
    Quando ti separi sai che inizierai una vita nuova al 100% (vivo quella sensazione stupenda ogni giorno da 6 anni).” Io vivo questa sensazione stupenda da 5 anni, quindi ti capisco benissimo…!!!

  • Nike, 17 Maggio 2024 @ 13:46

    @ Cossora “non mi manca più la vacanzina ne la telefonata di rito alla moglie’ citando me.. è ancora bella inviperita per scrivere queste cose ‘gne gne gne..’

    Inviperita per cosa esattamente? Perché ho citato un tuo racconto? Boh..Sei l’unica che descrive con entusiasmo la sua vita con un uomo sposato, cosa che per altro ho sempre appoggiato. Se altre nella tua situazione scrivessero le stesse cose, citerei loro perché le esperienze di tutte sono per me spunto di riflessione.

  • Cossora, 17 Maggio 2024 @ 12:08

    Nick76 “le donne tradiscono quando è finita” e “Non credo accada spesso che una donna si separi perchè ama un altro uomo” non sono contrapposte.
    Tradire e lasciare non sono ne sinonimi ne conseguenze.

  • Cossora, 17 Maggio 2024 @ 12:05

    @nick76 grazie per avermi chiarito tutto!
    Allora io penso questo: una donna vuole innamorarsi, un uomo se capita si innamora.
    Su 10 trombamicizie lei finisce per soffrirci 8 volte, lui parte sapendo che non evolverà mai.
    Fatta questa introduzione sul mio pensiero.. certo che la ‘convenienza’ vince sul sentimento.
    C’è bisogno di cheiderselo? Cosa si vede in giro?
    @Nick76.. il 95% degli uomini separati è stato cacciato dalle mogli. Il mio ex marito ha detto ai nostri testimoni di nozze ‘siamo a un punto in cui è possibile andare avanti’ probabilmente l’ha detto anche alla sua donna. I miei amici e colleghi mi hanno sentita dire per quasi un anno che non sapevo più come metterlo fuori casa!
    Se la sua donna scrivesse qui direbbe ‘il mio si è separato per me!’ eh.. perchè disilluderla?
    Specialmente a una certa età, la facciata, il risparmio, la convenienza hanno una tale forza che diventano le fondamenta solidissime per il matrimonio.
    Non è giusto? Sarà, ma intanto accade.
    Per i puristi l’amore dovrebbe spostare le montagne (e lo fa, a 20 anni quando non c’è nulla da spostare) per le persone più concrete un sentimento te lo puoi vivere in più di una condizione. Un divorzio ha un solo sviluppo: doppie spese e giudizio della gente.
    Il divorzio è per chi ha coraggio, determinazione, equilibrio. Non per chi ama ‘soltanto’.
    L’amore non basta contro le chiusure che ti scattano intorno, non allevia il senso di smarrimento che segue alla perdita della quitidianità.
    Quando ti separi sai che inizierai una vita nuova al 100% (vivo quella sensazione stupenda ogni giorno da 6 anni).
    La maggiorparte delle persone ha il terrore di iniziare una vita nuova al 100%.
    La tua lei fa parte della maggioranza.

  • Nick76, 17 Maggio 2024 @ 11:06

    @Mimi:”Quello che voglio dirti è che si, se lei davvero ti ha amato o ti ama magari riuscirà a vincere contro tutto e venirti a prendere però occhio solo a non vedere i suoi gesti necessariamente come dimostrazione d’amore” sono pienamente d’accordo con Te. Comunque conoscendo lei e la sua situazione mi sono convinto che starà con me solo se è il marito a lasciarla, perché scopre nuovamente che lei continua a sentirmi e a vedermi. Non vedo obbiettivamente altri sbocchi perché lei come donna è chiaramente molto legata ai figli e anche ai suoi genitori e farebbe di tutto per non farli soffrire. Il fatto che mi cerca dipende dal fatto che sente la mia mancanza e ha bisogno di confrontarsi con me e di vedermi fisicamente. Ad oggi ripeto l’unico modo per cui possa stare con me è legato al marito che decide di lasciarla.

  • elleelle, 17 Maggio 2024 @ 09:01

    @Nick76
    Io ti vedo abbastanza azzerbinato a questa donna che fa il bello e il cattivo tempo
    La vita è una sola, lasciala alla sua famiglia e ai genitori ultraconservatori e vivi.
    Trovati un’altra, esplora, esci. Parla con la psicologa DI TE, non di quello che pensa lei o che farebbe lei. Lei non esiste, ha scelto di restare con un marito che non ama e tu la devi lasciare lì.
    Fattela passare, non è l’unica donna al mondo. Per di più sei single e hai tutto da offrire rispetto al solito falso separato in casa.
    Usa questa cosa a tuo vantaggio. Non oerdere tempo con la speranza che torni perché tu ama. Sei tu che devi decidere che è finita, per te stesso, per non restare agganciato mentre lei vive bene senza di te.

  • Mimi, 17 Maggio 2024 @ 08:58

    @Nick l’ho capito perchè non l’ha lasciata. Per carità nella mia storia c’è un misto di sue problematiche familiari, ultra dipendenza affettiva della moglie e disturbo narcisistico del mio ex, un mix che a tutto poteva portare tranne che ad un lieto fine.

    Quello che voglio dirti è che si, se lei davvero ti ha amato o ti ama magari riuscirà a vincere contro tutto e venirti a prendere però occhio solo a non vedere i suoi gesti necessariamente come dimostrazione d’amore perchè la tua ex non ha niente di diverso dai nostri. Sono tutti tornati a cercarci dichiarandoci amore anche quando noi abbiamo smesso, hanno tutti tirato la corda perchè “i figli”, il mio ex stesso (come molti altri) ha giocato la carta della moglie dipendente economicamente da lui, la famiglia conservatrice, la gente.
    Tutte quelle che tu dai come motivazioni per non separarsi o dimostrazioni d’amore sono le stesse dette e ridette dei ns ex che in realtà ci hanno solo prese in giro.
    Se poi sarà diversa da tutti loro tornerà con delle dimostrazioni valide, tutte queste non lo sono.

  • Nick76, 16 Maggio 2024 @ 19:52

    @Cossora: “Si innamora di un altro perchè il suo l’ha fatta disinnamorare.
    Poi se il marito è la principale fonte di sostegno economico, ala fine facile rimanga con lui ‘per i figli’”. Quindi avvalori il mio pensiero che l’amore è sicuramente una condizione necessaria ma sicuramente non è sufficiente quando ci sono determinate situazioni interne…!!! Comunque in generale non è sicuramente una bella prospettiva dover convivere con qualcuno di cui non si è più innamorati per convenienza e quieto vivere, magari dopo aver trovato fuori dal matrimonio qualcuno/a di cui ti sei innamorato/a…!!!

  • Nick76, 16 Maggio 2024 @ 19:43

    @Mimi: “@Nick domanda provocatoria: ma tu sei davvero sicuro che lei ti abbia amato?” A completezza di informazioni da quando abbiamo deciso di comune accordo di rimanere lontani. E sempre lei che mi ha cercato e sempre lei che ha voluto incontrarmi, e sempre lei che mi dice dobbiamo cercare di stare lontani al momento ed è poi lei che prontamente si riavvicina e vuole incontrarmi. Io sinceramente non sono mai stato appoggiato a lei è ho sempre avuto ed ho una vita sociale attiva, frequento altre donne. Il problema è suo che è costretta a stare per amore dei figli, per i suoi genitori e per la sua dipendenza economica con un uomo che non ama.

  • Nick76, 16 Maggio 2024 @ 19:35

    @Cossora: “@nick76 io a volte ti leggo uomo altre ti leggo donna. Boh.
    ” Sono un uomo, quando parlo di esperienza diretta mi riferisco alla mia compagna non a me direttamente. Nel tuo precedentemente intervento dove io poi ho risposto hai scritto: “Statisticamente le donne tradiscono quando è finita. Quindi appena si innamorano, sono pronte a separarsi.” Adesso invece dici: “Non credo accada spesso che una donna si separi perchè ama un altro uomo.” Due dichiarazioni opposte quindi sono curioso di capire come la pensi…

  • Nick76, 16 Maggio 2024 @ 19:30

    @Mimi: “@Nick domanda provocatoria: ma tu sei davvero sicuro che lei ti abbia amato?” Questa è una risposta che solo lei ci può dare. Comunque dai suoi comportamenti (è una persona che esterna molto) ti posso dire che si… sono “abbastanza” certo che mi ama, la sicurezza, nessuno può darmela, come penso per ognuno di noi.
    @Mimi:”Anche il mio ex ha una famiglia ultra conservatrice (ho letto dei messaggi di sua madre che erano roba da strapparsi gli occhi), suo padre gli ha tolto il saluto,” Io ho ascoltato telefonate dove la madre la minacciava di non accettarla più come figlia se avesse deciso di separarsi per stare con me, idem il padre. Poi sinceramente dopo un mio consulto con un amica psicologa lei sostiene che lei potrebbe avere comunque, un cuore più “casalingo“. Lasciare un marito non è come lasciare un fidanzato. Con un marito hai dei ricordi in comune, delle esperienze, dei figli, un progetto di casa e di famiglia, che a buttar via si fa molta fatica. Non mettendo in dubbio i suoi sentimenti verso di me non è così semplice come iniziare una storia d’amore. La psicologia mi ha consigliato di lasciarle tempo Dia e non le chiedergli, di lasciare il marito. Se la nostra storia decollerà, qualunque legame si dissolverà da se. Questo in sintesi il psicologo pensiero…!!! Invece tu come hai capito con certezza che non ti amava???

  • Mimi, 16 Maggio 2024 @ 14:41

    @Nick domanda provocatoria: ma tu sei davvero sicuro che lei ti abbia amato?
    Sei molto lucido nell’analizzare le storie degli altri eppure, leggendo i commenti quando parli della tua storia, mi sembra di leggere tutte noi quando difendevamo il loro amore a spada tratta e trovavamo ogni sorta di giustificazione.
    Non vuol essere una critica ma non sembri la stessa persona quando guardi te stesso e quando guardi fuori.

    Anche il mio ex ha una famiglia ultra conservatrice (ho letto dei messaggi di sua madre che erano roba da strapparsi gli occhi), suo padre gli ha tolto il saluto, lui si preoccupava di tutto e di tutti…eppure l’unica verità è che non mi ha mai amata. Vogliamo prendere un altro esempio perchè per uomini e donne è diverso? Guarda la ex di Stefano. Ne sono passati anche altri.
    Non voglio dire che sia così anche per te, voglio dire che sembri solo troppo convinto che NON sia così.

  • Lia, 16 Maggio 2024 @ 14:08

    Ci sono anche quei mariti talmente bugiardi e abili che non si fanno accorgere…
    Alcuni, come il mio ex, sono degli strateghi e col senno di poi ho capito che quelli che si fanno sgamare sono quelli più coinvolti, che emotivamente reggono meno.
    Gli altri, sono lucidi, programmano, pianificano e inventano balle!
    Non sempre la moglie non vuole vedere… ma magari il tipo di lavoro permette loro di inventare balle più credibili! Sono sempre di più le persone che fanno lavori dinamici…
    Se ci pensate, anche per uno che va sempre nello stesso ufficio, non fa trasferte, timbra il cartellino non è impossibile tradire.
    Si può trovare l’amante sul posto di lavoro oppure può inventarsi uscite con amici, la palestra, certo interi weekend o uscite di più giorni la vedo dura. Se poi la moglie si fida cecamente, lui fa il bravo maritino e la soddisfa in tutto quel che occorre, la frittata è fatta! Per chi è abituato a pianificare, organizzare e lo fa anche di mestiere il tradimento lo nasconde facile! In tutto ciò deve, ovviamente, trovare l’amante che si adatta alle sue esigenze di orari e disponibilità e lui essere sufficientemente distaccato dall’amante da reggere la recita con la moglie. Si può fare alla grande senza farsi accorgere di nulla!

  • Cossora, 16 Maggio 2024 @ 14:07

    @nick76 io a volte ti leggo uomo altre ti leggo donna. Boh.
    Non credo accada spesso che una donna si separi perchè ama un altro uomo. Si innamora di un altro perchè il suo l’ha fatta disinnamorare.
    Poi se il marito è la principale fonte di sostegno economico, ala fine facile rimanga con lui ‘per i figli’ ma.. metti in mano una garanzia di autonomia economica ad ogni moglie del creato e vedi che succede.

  • Cossora, 16 Maggio 2024 @ 14:00

    @lia le tue parole sono del tutto gratuite.

  • alessandro pellizzari, 16 Maggio 2024 @ 13:48

    Vero le mogli che perdonano o non vogliono vedere crescono

  • Nick76, 16 Maggio 2024 @ 13:37

    @Cossora: “Statisticamente le donne tradiscono quando è finita. Quindi appena si innamorano, sono pronte a separarsi.” Condivido la prima frase da esperienza personale sono anch’io convinto che una donna tradisce principalmente per amore e che quindi quando decide di tradire è perché il matrimonio è saltato. Sulla seconda frase non sono molto d’accordo perché sempre per esperienza diretta posso dirti che se ci sono dei figli in età particolare la donna si blocca per non stravolgere degli equilibri che potrebbero danneggiare i propri figli. Quando la donna ha alle spalle una famiglia ultraconservatrice che non accettano che la propria figlia si separi perché ama un altro uomo, la stessa donna si ferma e per non deludere i propri genitori. In conclusione ti dico che l’amore è sicuramente una condizione necessaria ma sicuramente non è sufficiente quando ci sono determinate situazioni interne…!!!

  • elleelle, 16 Maggio 2024 @ 12:54

    @Alida
    “Suvvia, le mogli che si ripigliano un fedifrago sono sempre meno.”

    A me sembra invece che siano sempre di più.
    Secondo me Ale aveva anche delle statistiche al proposito, sul fatto che si perdona più spesso rispetto al passato.

  • Lia, 16 Maggio 2024 @ 12:45

    @Cossora

    “@elleelle credo che dove siamo arrivate entrambe.. sia la tappa di un percorso evolutivo importante e irreversibile.
    Ho letto (forse Nike? boh) che ‘non mi manca più la vacanzina ne la telefonata di rito alla moglie’ citando me.. è ancora bella inviperita per scrivere queste cose ‘gne gne gne..’”

    Sei talmente oltre che
    1) non riesci a capire il senso di quello che ha scritto Nike che non intendeva colpire te ma spiegare la sua attuale condizione
    2) non ci riesci proprio a non reagire sminuendo la persona … Avantissima, direi! Complimenti per l’evoluzione!

  • Cossora, 16 Maggio 2024 @ 12:14

    @aida ho fatto come te lo stesso errore, pensando che la moglie dell’uomo di cui sono amante sia ignara di tutto.
    E’ iniziata 6 anni fa. Sintetizzo al massimo.
    Ha (dice lui) dichiarato crisi (senza nominare un’altra) la seconda volta da alcune conseguenze precise posso dire di sapere che è vera.
    Lei ha fatto/detto qualcosa per cui lui ‘non posso più’.
    Da tre anni si è ribaltata la situazione.
    Ci faccio le ferie, i week end (ma tipo 3 o 4 di seguito e torniamo abbronzati) le serate, conosco amici e parenti.
    @aida da 3 anni non 3 mesi.
    Puoi non chiedere ‘con chi vai?’ due volte, non sempre. Non vedi una foto? Non cerchi un riscontro nelle tempistiche? Nei luoghi? Mai? Dai per piacere.
    Ma in che film lei non sa niente?
    Ha talmente tanti cazzi suoi da farsi che direi che l’amore non c’è più anzi, rilancio con una provocazione: è mai esistito un amore vero se poi si arriva ad accettare di starsi accanto uno all’altra con zone d’ombra simili?
    Secondo me no. Se hai amato davvero qualcuno poi non accetti (soprattutto) per te (ne per la persona che hai amato) di scendere tanto in basso.
    Io ho troppo rispetto del papà dei miei figli per tenermelo li. I miei ragazzi vedrebbero un fantoccio perchè il disagio in casa suda dai muri. E più lo copri più si vede.

  • elleelle, 16 Maggio 2024 @ 11:40

    @Cossora
    È esattamente la mia situazione.
    Io e i miei figli siamo la priorità e agisco come agisci tu.
    Anche riguardo alla ricostruzione, io le opportunità le ho date più volte in passato ma a un certo punto ho smesso di darle e va bene così.
    Le relazioni finiscono, per me conta che non ci si mangi la faccia visto che ci sono dei figli.
    Non ho rancore verso mio marito, ho capito per cui possiamo entrambi vivere tranquilli ed è questo quello che facciamo.

  • alessandro pellizzari, 16 Maggio 2024 @ 11:29

    alida, il matrimonio azienda, quello che sta in piedi solo per convenienza a dispetto di tradimenti scoperti o sospetti è il più diffuso. Altro che chiudere due occhi, hai presente non vedo non sento non parlo? Questa è la realtà maggioritaria dei matrimoni in crisi che fingono di non esserlo, ripeto, anche di front a più tradimenti scoperti o noti. Più del dolor potè la convenienza. Aggiungo che una delle motivazioni principali per stare insieme non è solo denaro e solitudine, ma la facciata sociale: cosa dirà la gente…

    https://www.alessandropellizzari.com/linvincibile-matrimonio-azienda/

  • alida, 16 Maggio 2024 @ 11:21

    Quello che è cambiato sono le mogli tradite: ma veramente nel 2024 ci sono ancora quelle che chiudono un occhio o tutte e due e si girano dall’altra parte per quieto vivere, per i figli, per la sicurezza economica, come negli anni 50?
    Suvvia, le mogli che si ripigliano un fedifrago sono sempre meno.
    E mettere alle strette un uomo non serve a nulla.

  • Cossora, 16 Maggio 2024 @ 10:27

    @elleelle credo che dove siamo arrivate entrambe.. sia la tappa di un percorso evolutivo importante e irreversibile.
    Non ho cambiato (non ho dovuto farlo) l’oggetto dei desideri (rido a definirlo così..), ma per qualche motivo/merito (non è importante quale) c’è stato un assestamento in positivo.
    Ho letto (forse Nike? boh) che ‘non mi manca più la vacanzina ne la telefonata di rito alla moglie’ citando me.. è ancora bella inviperita per scrivere queste cose 🙂 ‘gne gne gne..’
    Sono oltre. Oltre tutto. Dove sono io (e credo dove sei anche tu) c’è un podio: io e i miei figli.
    Chi è accanto a me ha semplicemente un posto assegnato sul merito.
    Si comporta bene, non mi porta stress, non mi complica la vita? Può rimanere.
    Al contrario è fuori, non avviso neanche. Non mi incazzo, non faccio pipponi. Non rinfaccio.
    Se vuole esistere nella mia vita, sa cosa fare.
    Non sono più in grado ne di fidarmi ciecamente ne di (ri)concedere tanta rilevanza a nessuno.
    Non mi sto sforzando. Non mi viene proprio.
    Se lui continua a farsi in 4mila pezzi pur di dimostrarmi che ogni giorno si alza con la volontà di non perdermi .. che lo faccia. Io apprezzo e lo dimostro godendomi sinceramente e gioiosamente insieme il tutto. Poi se (dopo di me) vuole fornire assistenza alla moglie al figlio al farmacista.. la fatica è sua, mica mia.
    Io non lo farei.
    Oltre ai miei figli non esiste più nessuno per cui mi sbatterei.

  • Cossora, 16 Maggio 2024 @ 10:08

    @molly io non ho portato mio marito dall’avvocato per la separazione. Io ho detto che mi volevo separare. Non ho chiesto se avesse voluto ‘per caso’, ‘caso mai’, se gli ‘pareva una bella idea’.. tentare di riconciliarci dopo che per mesi mi aveva lasciato le redini della famiglia con due figli piccoli.
    Non ci siamo capite @molly: come si è comportato mi ha fatta disinnamorare. Quando ti disinnamori non c’è una terapia che serva, a meno che tu non voglia ‘tenere insieme’ con un collante diverso dall’amore.
    Scelta molto frequente. Non mia.
    Non sono capace di ragionare come hai fatto tu: ok mi hai fatto un torto per anni, adesso ti do la possibilità di decidere, sei proprio sicuro di non amarmi più?
    Per me è finita nel momento in cui il mio ex marito ha ripetutamente commesso l’incommettibile (che non è il tradimento) quindi non avevo nemmeno come ultimo pensiero ‘adesso ti do la possibilità di scegliere’.
    Lui me lo ha detto a un certo punto: se una cosa si rompe non provi nemmeno a ripararla?
    Gli ho risposto: se si rompe all’improvviso, accidentalmente, si. Ma tu l’hai fatta a pezzi per mesi. Adesso ti sei accorto che ti piacerebbe sistemare? Comodo.

  • Molly, 15 Maggio 2024 @ 15:18

    “Dopodiché se non li metti alle strette (amanti come le mogli) stanno dove stanno.”

    Scusa @Cossora nell’altro articolo di Alessandro hai scritto a me che richiedere di andare in terapia come ultima chance prima di andare dall’avvocato è un ricatto. Invece mettere alle strette no? Io credo che in entrambi i casi si tratta di stabilire i propri limiti rispetto a quello che si è disposti a tollerare.

    Tu ritieni di aver ricattato tuo marito quando hai voluto la separazione? O hai stabilito che erano stati superati i tuoi limiti di sopportazione di una situazione che, senza possibilità di evoluzione, dove a chiudersi?

    Ua persona che mette alle strette sta facendo un ricatto o sta dicendo quello che riesce a tollerare?

  • elleelle, 15 Maggio 2024 @ 14:12

    @Cossora
    D’accordo con praticamente tutto quello che hai scritto ed è il motivo per cui adesso una relazione la decido io e dò quello che mi va di dare. Non mi va neanche di chiedere: se ricevo spontaneamente quello che mi serve, vuol dire che va bene così, altrimenti me ne vado e faccio altro.

  • Cossora, 15 Maggio 2024 @ 13:54

    @ale sono felice se le nuove coppie sono felici.
    Ho ammesso e concesso a me stessa che dentro una coppia non sono più interessata a stare, che va bene non essere fatta ‘per stare in coppia’. Credo che sia importante riconoscersi e legittimarsi.
    L’importante è non raccontarsi palle per ‘starci dentro’ a tutti i costi.
    Quindi a tutte le nuove coppie nate (o rinate) per vero amore, che durino un mese, un anno o un secolo: auguri!

  • alessandro pellizzari, 15 Maggio 2024 @ 13:30

    Il 35% degli amanti diventa coppia ufficiale entro tre anni. Sono quelli davvero innamorati

  • Cossora, 15 Maggio 2024 @ 12:58

    Invecchiando, tutta la faccenda mi risulta sempre più chiara.
    Statisticamente le donne tradiscono quando è finita. Quindi appena si innamorano, sono pronte a separarsi. Infatti lo fanno a prescindere dalla disponibilità del loro amato.
    Gli uomini tradiscono per noia, bisogno di varietà, di conferme sessuali, per istinto. Arrivano a sedurre e viversi un’altra persona senza essere pronti a separarsi. I primi sei mesi sono rincoglioniti dall’ormone e da quanto gli funziona bene l’organo sessuale, quindi più facile che in quel momento di nebbia mentale se li si forza magari a casa dichiarano crisi.
    Dopodiché se non li metti alle strette (amanti come le mogli) stanno dove stanno.
    Sono stanziali. Conservatori. Legati al ruolo che non possono mollare in quanto maschi (il pensiero più ricorrente non è: un uomo non tradisce la propria moglie, ma: un uomo non abbandona la propria famiglia).
    Le donne tradite possono dormire sonni tranquilli: se non li cacciano, non si schioderanno mai.
    Se l’amante li molla ne troveranno sempre un’altra perchè di donne che si scoprono infelici ne nascono ogni giorno e agli uomini la differenza di età non interessa. Amano la varietà.. 20, 30 o 60 va sempre bene.
    Le donne come me si mettono in salvo in un solo modo: rimanendo single e vivendosi le relazioni selezionando i momenti, ecco perchè la qualità delle relazioni deve avere il giusto mix di alto tasso di passione/disponibilità economica e temporale.
    A certe donne interessa averli li, basta quello, non ha sempre importanza cosa si faccia.
    Altre funzionano esattamente al contrario.
    Stare insieme porta ad avere delle sicurezze, avere sicurezze porta a darsi per scontati prima o poi. Sentirsi invisibili lascia una porta aperta alle tentazioni. Non lo dico io è la ruota della vita che gira così. Basta leggerlo. Basta parlare senza filtri con le persone.
    Ci si deve trovare il posticino, il ruolo e la condizione migliore per se stessi, e poi non perderla mai di vista. Se l’altra persona non può garantircela non si deve perdere altro tempo. Quindi mai dare il tempo per separarsi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.