La rinascita

Soprattutto in questo periodo di vacanze con i suoi e di amanti messe da parte, dimenticate o rimandate a settembre, mi tocca raccontare storie non a lieto fine.

Ma di storie a lieto fine, per fortuna, ne avrei altrettante da raccontare. Amanti che creano nuove coppie felici (il 30% dei miei casi), ex amanti che si innamorano finalmente di un uomo normale e libero e, ottima notizia, il 90% di chi fa counseling con me che arriva a depurarsi da una relazione senza sbocco, a diventare indifferente e non più dipendente, a spezzare le catene della schiavitù dell’attesa e a rinascere come la piantina fresca e nuova della foto.

Un esempio e una storia per tutte: quella di Questa lettrice, uscita da una lunga storia con uno sposato che l’aveva intrappolata per anni, in attesa come al solito della decisione finale che non arriva mai. Grazie per la tua testimonianza e il tuo esempio.

Lei ha dimenticato, le è scattato il famoso relè.

Forza ragazze, insieme c’è la possiamo fare! Sempre!

Per me questa è la seconda estate da quando ho chiuso una situazione senza sbocco, che durava da 8 anni. L’anno scorso è stato faticosissimo e doloroso, ho passato tutte le vacanze a piangere. Ora mi sembra tutto in discesa e lentamente ho ritrovato serenità ed amor proprio. Perché la verità è che quando ci troviamo in queste situazioni, smettiamo di volerci bene… oggi apprezzo ogni giorno di più la vita e la persona che sono diventata, anche attraverso questa esperienza. Non so se senza il tuo aiuto Ale ce l’avrei fatta. Il counseling ha davvero fatto la differenza per me. Grazie!

Condividi:

2Commenti

  • Ariel, 22 Agosto 2021 @ 14:51 Rispondi

    Fa davvero bene a tutto al cuore alla mente al corpo solo che leggere che SI PUÒ SEMPRE USCIRE DALLA PRIGIONE DELLA DIPENDENZA e dalla Manipolazione NEGATIVA. Che si incastra in modo profondo e pervasivo soprattutto quando le relazioni durano anni non si tratta più di amore ma di Chiara dipendenza e relazione diviene tossica e cioè fa malissimo

    Impossibile uscirne da sole nel senso senza avere una guida terapeutica di supporto e anzi più cose in sinergia si fanno accanto al sostegno terapeutico meglio é
    Quando leggo storie di anni così tanti dai tre in su mi fa un effetto di vera sofferenza al pensiero di chi ha vissuto un vero inferno interiore
    Visto che anche per me la dinamica era stata simile a tante storie qui testimoniate ,ma vero è che le mie basi di stabilità affettiva precedente la esperienza di abuso erano ottime ne venivo da un positivo lunghissimo matrimonio.

    Per questo che in terapia e impegnandomi molto la mia esperienza di relazione tossica è durata nove mesi ,
    Ecco che nonostante il tempo contenuto è oggettivamente breve , però il danno che ho subito sottomettendomi e cadendo nella rete tossica ci è ampiamente stato ugualmente !

    Anzi ora che qui scrivendo ci rifletto come in alcuni casi è un dubbio domanda che mi pongo ma potrebbe essere che il danno subito si svolga in poco tempo come a tessere una trama basica che per alcuni casi dura anche molti anni

    E cioè mi chiedo ma la sofferenza provata è davvero direttamente proporzionale al tempo che scorre in relazione attiva
    Oppure è solo che dura perché non ci si rivolge prima ad un percorso di sostegno ?

    Ad esempio ancor prima di sentirsi morire dietro a lui e dentro incastrate ma già quando si piange amare lacrime mi chiedo
    Se ci si rivolgesse subito a un aiuto un parere un confronto professionale credo si eviterebbero queste realtà così di dolore protratto nel tempo

    Di relazioni davvero assurde che portano solo dolore e alla fine si resta solo che con il solito scarto ,svalutazione nessun rispetto della propria dignità di persone e di donne

    Ragazze non aspettate di stare malissimo per farvi aiutare
    Iniziate a farlo alla PRIMA LACRIMA O NOTTE BUIA!!!

    Illuminate la vostra conoscenza nuova di come funzionano le dinamiche di relazioni tutte destinate a fallire
    Nei termini di ciò che sicuro matematica del cuore indica attraverso la cara competenza attiva positiva di @CaroAlessandro

    CaroAlessandro
    Chi salva una Donna
    Salva il mondo intero!❤️

  • Titti, 21 Agosto 2021 @ 17:19 Rispondi

    Io non sono ancora nella fase dell’indifferenza, è davvero troppo presto. Sono passata attraverso la consapevolezza, grazie agli schiaffoni che ho preso leggendo storie IDENTICHE alla mia qui sul blog, e ora sono in bilico fra la vendetta ( che ovviamente non attuerò) e la voglia di rivalsa. Il desiderio che lui veda come sto bene, come ne sto venendo fuori egregiamente e che regalo mi abbia fatto scaricandomi perché doveva partire per le ferie con moglie e figli. Questo mi fa capire che gli dò ancora troppa importanza, nonostante molte cose non mi facciano più sentire dilaniata ( leggi rapporti sessuali con la moglie, prima il solo pensiero mi faceva ammattire, tanto da immaginarli nei minimi dettagli come un film horror, ora so che li aveva li sta avendo e li avrà, che io ci sia o che io non ci sia, non fa alcuna differenza). Il mio desiderio rimarrà irrealizzabile grazie al blocco di tutti tutti i contatti, ma so che finché non scatterà l’indifferenza assoluta, sarò ancora a rischio ricaduta. Intanto continuo a rileggere il blog, compresi i miei post . Oggi ho anche individuato che tipo fosse lui: uomo fotoromanzo. A cinquant’anni…. Leggere nero su bianco il suo profilo, mi ha fatto capire che è davvero il momento di scrivere la parola FINE.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.