iStock

Una delle abitudini più dolorose delle donne che sono state lasciate o in Codice del silenzio è quella di orbitare nel virtuale di lui.

Così, il controllo di quando è online, del suo stato di whatsapp, del profilo Facebook o Instagram diventa quotidiano e ossessivo.


Sto interagendo con lettrici che controllano anche fino a 50 volte al giorno se è online. È la prima cosa che fanno appena sveglie e l’ultima prima di dormire.


Alcune di voi sono così ossessionate da quello che lui fa o potrebbe fare che il controllo si estende anche ai profili di amici comuni, o addirittura a quello della moglie o fidanzata ufficiale. Ciò è molto doloroso e cristallizza il disagio rinnovandolo ogni volta che si controlla.


Che cosa provoca questo comportamento


Il risultato di questo comportamento così semplice è devastante.

  1. Essendo ripetuto, diventa un’abitudine consolidata, e si finisce per farlo anche quando non serve.
  2. Dà un sollievo immediato ma effimero: appaghi la tua voglia di sapere ma solo qualche ora dopo hai lo stesso bisogno di controllare, con effetto rebound (dopo è peggio).
  3. Spesso quello che vedrai nei suoi profili e stati è deludente, a volte disarmante: se va bene lui è evidente che non ti pensa e si vede che se la vive serenamente senza di te, se va male lo vedi online alle 2 di notte e pensi subito a una New entry o in foto di famiglia giubilanti. Una vera tortura.
  4. Basta vedere una cosa sola che puoi interpretare negativamente nei suoi social e chat che ti rovini la giornata. Basta spesso anche un dettaglio: la foto di un panorama allora diventa “lui sta bene in famiglia e mi ha già dimenticata”.
  5. Fare supposizioni sulla sua vita senza di voi diventa così automatico, e si può andare molto avanti con la mente pensando al peggio. A livelli di fantascienza o meglio, di quei film dell’orrore che poi non dormi.

Perché bisogna smettere di controllare


Perché, oltre al disagio che a volte si tramuta in disperazione, rovinando intere giornate o producendo notti insonni, così tu continui a gravitare nel suo mondo, anche quando non è più il tuo perché lui ha scelto la moglie, ti ha lasciato o si è fatto lasciare.


Se sei in Codice del silenzio, controllarlo periodicamente è come riaprire il frigo e farti una scorpacciata di cioccolato quando sei a dieta. Al momento appagherai il tuo bisogno, ma presto pagherai il dazio con il mal di stomaco, il chilo immediato in più, la voglia di zuccheri triplicata e il senso di sconfitta per aver ceduto, un colpo basso alla tua autostima già molto provata. Così blocchi il normale fluire del Codice del silenzio, come minimo ritardando la tua guarigione emotiva e il tuo affrancamento dal suo mondo.


Ogni volta che controlli se è online o guardi un suo stato tu entri nel suo mondo e non costruisci il tuo nuovo mondo, quello che ti serve per rinascere senza la zavorra di un uomo che non è quello che credevi e che rimane di un’altra. Se non inizi a ricostruire la tua vita senza di lui a partire dai piccoli piaceri e distrazioni ma la ancori alla sua, fosse anche il tempo di guardare uno stato di whatsapp, la ricostruzione non parte e tu non rinasci.


Come smettere

È un esercizio che suggerisco durante i colloqui di counceling.


Da domani, dal Primo controllo su di lui in qualsiasi modo venga fatto, segnalo sul foglio con l’orario. Dal primo controllo del mattino all’ultimo prima di dormire, segna ogni tua verifica, non importa si quale fronte, segnale tutte.


Avrai un totale che ti farà rendere conto di quante volte pensi a lui in modo incontrollato in un giorno. Ti impressionerà non solo il numero di volte ma spesso anche la frequenza: ho lettrici che controllano il loro ex ogni mezz’ora. Vedi, devi segnare le volte che lo fai per renderti davvero conto: averne un’idea teorica non fa prendere coscienza della reale entità del fenomeno orbiting.


Il primo giorno dedicalo quindi ai conti e a capire quanto e quando fai orbiting.


Dal secondo giorno applica l’esercizio del pacchetto di sigarette. I grandi fumatori che vogliono smettere di fumare e che consumano più di un pacchetto di sigarette al giorno non sono in grado di passare da 40 o più a zero, e quindi cosa fanno? Tolgono una sigaretta al giorno (o a giorni alterni) dal pacchetto, per cercare di arrivare a zero in qualche settimana.


Prova anche tu, lo stanno facendo delle mie lettrici in counseling e funziona: ogni giorno, quaderno aperto delle frequenze, elimina un controllo.


Lascia perdere il primo del mattino e l’ultimo prima di dormire, so che sono i più “necessari” e gli ultimi a poter essere abbandonati. Inizia da quelli che vedi anche tu che sono inutili e dettati più dall’abitudine a farlo che da un vero bisogno, come quelli delle pause pranzo o in ore dove è ovvio che troverai poco o niente.


Paragona il primo giorno con i giorni successivi: vedi come i controlli stanno calando? Puoi essere soddisfatta, stai riprendendo in mano il tuo spazio e il tuo tempo, vivendo meno all’ombra del suo.


Pensa che in alcune delle mie lettrici in counseling questo semplice esercizio ha permesso di ridurre non un contatto al giorno, ma molti di più da subito, solo per il fatto di rendersi conto di fare qualcosa che non solo fa male, ma che è diventato un gesto automatico. Togliete tempo a lui (che fra l’altro non c’è più) darà spazio a te e al tuo nuovo mondo.

Fra l’altro, fare questo esercizio ti darà una misura almeno approssimativa della tua forza di volontà. Non riesci a fare questo esercizio? La voglia di controllarlo è più forte di tutto, anche del dolore o disagio che ti provoca? Attenzione alle dipendenze affettive, dalle quali non si esce sempre e solo con le proprie forze, ma con l’aiuto degli esperti e della psicoterapia.


Dai, iniziamo domani a ricostruire il tuo nuovo mondo da qui: aiuta corpo e mente!

Condividi:

272Commenti

  • Zazà, 16 Agosto 2020 @ 10:21 Rispondi

    Ma quanto sei sul pezzo, Ale!
    È vero, è un vizio, proprio come il fumo, senza neanche accorgermene stavo cercando di smettere proprio come ho fatto con le sigarette, posticipando continuamente la prima della giornata (anche se tu dici altro, con me ha funzionato abbastanza bene in questo modo).

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 11:20 Rispondi

      Bene dai domani è oggi

  • Lilly, 16 Agosto 2020 @ 10:24 Rispondi

    @Ale articolo utilissimo!!!io sono vittima di questo controllo ossessivo. Me ne sono resa conto quasi subito che era un comportamento malato, che faceva solo male a me. Prima ho cercato di smetterla di botto. Ha funzionato per due settimane. Poi ci sono ricaduta. Ora sto facendo come dici tu… gradualmente. E funziona. Già la presa di coscienza,come dici tu, aiuta. Adesso lo controllo credo 3 volte al giorno al massimo..considera che prima lo facevo in ogni momento che avevo il telefono sotto mano. Adesso quando mi viene l’attacco di fame mi distraggo, faccio altro, e se l’attacco è forte mi chiedo “cosa mi dà sapere se è online?”. La risposta è spesso “niente. Ansia. False illusioni. Dolore. Lascia perdere”. Grazie dei tuoi consigli… speciale come sempre!

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 11:21 Rispondi

      Risposte e non risposte bruciano tre volte è già bene ora proviamo un giorno si uno no?

  • Lilly, 16 Agosto 2020 @ 11:43 Rispondi

    Proviamo dai….

  • Lia, 16 Agosto 2020 @ 11:46 Rispondi

    Vero @Ale. Sto cercando di smettere e adesso seguirò i tuoi consigli, anche se ho già quasi smesso del tutto ma ogni tanto commesso che è più forte di me. Ho paura del periodo post vacanziero. Ma quando è lui, invece, a comportarsi così?

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 12:28 Rispondi

      Va bloccato e comunque se ti accorgi che lo fa vuol dire che c’è reciprocità di controllo

  • Oldplum, 16 Agosto 2020 @ 12:27 Rispondi

    Io ho direttamente bloccato e cancellato il numero .

  • Ariel, 16 Agosto 2020 @ 13:02 Rispondi

    @caroAlessandro
    Veramente complimenti per questo tuo articolo che contiene sicuro validissimi consigli pratici da mettere in pratica sicuro tutti dal primo al ultimo.
    E secondo il mio modesto pensiero
    Tutti questi metodi DEVONO ESSERE MESSI IN PRATICA perché esattamente come la tua chiosa del articolo danno a chi ancora staziona in queste follie davvero lo so perché le ho vissute tutte ,ma qui mi rivolgo moltissimo alle ragazze care che già ti hanno ascritto qui i loro commenti e qui di @Lilly e @Lia ad esempio e tutte quelle che ancora ,appunto non riescono a fare il vero No contact

    Provate seriamente a seguire questi consigli pratici perché il GRANDE MOTIVO PER FARLO è
    Uno che se funziona con voi stesse significa che il vostro livello di dipendenza è relativamente basso
    Non dovreste quindi impiegarci molto tempo per riuscire ad assolvere a questi suggerimenti da fare

    Se invece non ci sta verso e pur impegnandovi non c’è la fate proprio
    Consiglio VIVAMENTE di rivolgersi SUBITO a un terapeuta specializzato in dipendenze che non sono da sottovalutare per il proprio benessere psicofisico

    Ve lo scrivo di vero cuore SAPIENTE NELLA ESPERIENZA CHE HO VISSUTA!!!!!!!

    Avevo smesso di fumare sigarette ,ne fumavo 40 e da oggi al domani non ne ho più fumata una ,ma attenzione in parallelo dopo aver scritto vaffanculo al ex
    Mi sono FIONDATA dal TERAPEUTA quello specializzato in DIPENDENZE in genere che comprendono pure la DIPENDENZA AFFETTIVA che agisce come una vera droga
    E quindi va trattata con apposita terapia

    Ne SONO USCITAAAAAAA GRAZIE alla Mia determinazione ma supportata dalla Terapia per la dipendenza affettiva.

    Quindi @CaroAlessandro bisognerebbe farti un monumento per la sapiente accoglienza di consoulor per la tua scrittura e video dirette che tutto e da leggere ed ascoltare e adesso PIÙ CHE MAI UTILE FARE care Ragazze che patite ,lo so ,

    Provateci ADESSO
    Domani è ADESSO!!!
    Se non riuscite NON È UNA COLPA VOSTRA!!!!!!!!!!!
    Basta rivolgersi a un terapeuta specializzato in dipendenze e farla la terapia .

    Intanto INIZIATE DA QUI

    E UN GRAND MERCI @CaroAlessandro
    Che UOMOTESORO❤️

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 13:35 Rispondi

      Grazie sei sempre cara

  • Nina, 16 Agosto 2020 @ 13:33 Rispondi

    Incredibile, questo articolo arriva dopo che ieri mi sono rovinata il ferragosto x aver sbirciato cose di lavoro sue pubbliche online. Mi sentivo forte, ero curiosa, ne sono fuori, mai fatto orbiting, niente, è bastato a farmi deragliare mezza giornata, nulla di grave, ora bene, ma non lo farò più.

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 13:36 Rispondi

      Chi sbaglia impara e solo i cretini non sbagliano mai

  • Nina, 16 Agosto 2020 @ 13:43 Rispondi

    Grazie Alessandro, il fatto è che la mio malumore di ieri deriva dal fatto di essere ancora in qualche modo sensibile alle informazioni su di lui e dal fatto di essere partita con mille congetture su chi sta vedendo, cosa di cui dopo un anno e mezzo di CDS e la certezza che non sarei stata bene con lui e la convinzione delle mie decisioni pensavo non fosse possibile..mi chiedo se questa attenzione dovrà durare a vita, come se avessi una malattia a cui fare sempre attenzione..cosa ne dici tu?

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 14:30 Rispondi

      No passa. Il tempo è gentiluomo ma va aiutato

  • Ariel, 16 Agosto 2020 @ 14:39 Rispondi

    Esattamente Car@Nina
    Nel casi di chiare relazioni definite Tossiche non a caso come ciò che hai vissuto tu e pure anche se diverse esperienze perché ovviamente si è persone diverse ma la dinamica che ho vissuto è esattamente la relazione tossica
    Allora giustamente più è stata tossica più occorre il Tempo e guardare invece i GRANDI passi che siamo riuscite a fare

    Ovviamente in alcuni casi appunto non scoraggiarti ci vuole un tempo maggiore e se ci si riflette sta pure logico perché quando si è patito così tanto profondamente occorre il Tempo del distacco la distanza temporale fa emergere piano piano proprio le nostre verità di quanto siamo riuscite a fare di bene per noi stesse e a guardare al passato da un altro punto di vista

    Ecco che ad esempio il fatto che tu abbia un momento e senza mai averlo fatto mai prima ,ecco hai sbirciato un momento
    ,ma lo trovò un gesto appunto come una istintiva conferma per te stessa che si
    Che bello CARANina c’è la hai fatta!!!!!! A riconoscere il tuo Vero Valore a saper Difendere la tua Dignità a fare una immensità di cose nuove a staccarti dalla dipendenza

    Ecco qui di il tuo unico sbirciare lo vedo più in questa ottica del aver posato la pietra e cioè
    È Davvero finito l’incubo!!!!

    Ciao @CaraNina
    Sei GRANDEEEE!!!DONNA !❤️

  • Nina, 16 Agosto 2020 @ 15:15 Rispondi

    Hai ragione @ale ma pensavo dopo più di un anno di potermi permettere una sbirciatina.. invece meglio di no. Non è che stia male, solo molto di malumore.

  • Dispersa, 16 Agosto 2020 @ 15:38 Rispondi

    Troppo vero @Ale…. Troppo avanti!!
    Pensavo di essere una specie di psicopatica, stalker….
    Mi ritrovavo a guardare ogni 10 minuti wapp, con mille domande…. E mille risposte…. Che poi risultavano essere solo dannose per me!!
    Ma secondo me anche i maschietti lo fanno….
    Un paio di mesi fa un gg sono stata online per un paio di ore per motivi scolastici…. Tra un wapp ed un altro lo ‘controllavo’…. Lui sempre on-line…. Ero fuori di me il gg seguente lui con il suo fare da uomo Alpha mi ha chiesto ‘chi ti sta facendo perdere la testa?’…. Gli ho risposto incredula ‘nessuno’…. Dopo un po’ ho collegato il tutto…. Ci stavamo controllando a vicenda…. È stato uno di quei momenti in cui ho realizzato quanto fosse assurdo e ridicolo il ns comportamento!!
    Poi mi è successo un’altra volta in modalità diversa…. Ma il suo bisogno di conferme mi ha fatto capire che stavamo facendo orbiting entrambi.
    Ora? Un controllino am e sera…. Nel pm raramente…. Ma mi sono ridimensionata…. E non di poco!!

  • Confusa (Ex), 16 Agosto 2020 @ 18:39 Rispondi

    Grazie perché ci ricordi che non siamo pazze e che questi nostri comportamenti sono per noi distruttivi ma comunque normali. Grazie perché leggerlo ti fa riflettere e ti aiuta, e ti rendi conto che anche se non vuoi più vederlo assorbe ancora troppo tempo e dopo quello che gli hai già dedicato non è pensabile sprecarne altro. Iniziamo da oggi perché aspettare domani?

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 19:23 Rispondi

      Un forte abbraccio

  • Elisabetta, 16 Agosto 2020 @ 18:41 Rispondi

    @Dispersa ciao,
    può essere che per un uomo sia anche gratificante vedere noi impegnate a controllare i suoi accessi, gli stati, etc.?
    Un po’ come se fosse sicuro che tanto prima o poi ci rifiniamo da sole nella sua rete mentre lui è lì che se la ride soddisfatto, ovvero ride di noi.
    Anche solo questa ipotesi mette i brividi e potrebbe essere un ulteriore deterrente per smettere di fare controlli.
    Dargli anche questa soddisfazione no.

    • alessandro pellizzari, 16 Agosto 2020 @ 19:24 Rispondi

      Certo che vi vede e ci conta

  • Nina, 16 Agosto 2020 @ 19:20 Rispondi

    Grazie @ariel, il fatto è che mi sembra di essere come quegli ex drogati che non possono neanche sentire nominare la sostanza..si è guarito ma bisogna comunque fare sempre attenzione. Io x esempio so che mai e poi mai potrei rivederlo senza danni. Non dico cascarci di nuovo, ma non sarò mai così sicura di me dà rischiare..e questo ogni tanto mi fa dubitare di me.

  • Zazà, 16 Agosto 2020 @ 19:45 Rispondi

    Perdonami @Oldplum, se non sono indiscreta… dopo quanto tempo hai cancellato il suo numero? Sto pensando anche io a dare questo taglio netto… e magari a cancellare le foto, per ora non ce la faccio proprio

  • Confusa (Ex), 16 Agosto 2020 @ 20:56 Rispondi

    Anche per me è così. L’ho ricontattato dopo mesi convinta non mi avrebbe fatto effetto e invece sono stati due giorni di malumore e per questo ho declinato i due successivi inviti a vederci, seppur velati ovviamente, sia mai lui chieda a me e non il contrario. Ma come dice Alessandro se avesse qualcosa da dire tornerebbe come si deve, non in questo modo. Non lo fa quindi non ha niente di nuovo da dirmi e io non ho niente da dire a lui

  • Dispersa, 16 Agosto 2020 @ 20:58 Rispondi

    @Elisabetta…. Ormai tutto è possibile!!
    Vero come dici te, potrebbe anche essere che lui comodamente seduto nel divano di casa si goda lo spettacolo…. Hai ragione roba da ‘brividi’….
    Sinceramente voglio sperare che tutti questi uomini siano solo egoisti e non così cinici!!

  • Ariel, 16 Agosto 2020 @ 21:35 Rispondi

    @Confusa ex
    Si sei proprio una ex confusa ,mi pare al contrario che tu abbia sempre più le idee chiare in te stessa su ciò che hai vissuto e che vivi
    Mi ha colpito molto nel senso di quanto lo condivido quando hai scritto qui che non siamo pazze,
    Hai centrato in pieno il disagio nel quale ci hanno messo questi tipi di uomini manipolatori detto in senso negativo per via del fatto che ci hanno semplicemente intortato sfruttando abilmente i nostri punti deboli

    Nel fare questo esiste esattamente quello di cui tu hai scritto,il farci sentire pazze,noi ,visionarie ,noi.
    Ma sei avanti cara @Confusa ex proprio per la esatta percezione di questo meccanismo indotto da lui

    Ottimo poi il fatto che pur se ancora ti occorre la chiusura definitiva col vero no contact
    Rivedendolo è logico che tu abbia sentito disagio o qualcosa di negativo proprio perché quando ci si sveglia e ci si rende conto che non siamo pazze ecco che sei ormai sulla buona ottima strada per chiudere la porta a “ Barbablù “

    Come la fiaba che si presta perfettamente a interpretazione combaciante con queste dinamiche di relazioni manipolative

    Forza @Confusa ex
    Che non sei più affatto confusa!!!!

  • agnese, 16 Agosto 2020 @ 21:44 Rispondi

    Il problema è che il numero rimane sempre là… Allora facevo tutta la fatica di metterlo tra i contatti, sbloccare, controllare e poi bloccare e cancellare di nuovo… Si, si insensato e davvero da pazzi!
    Il problema risolto senza nessun blocco cancellando il nr. È come se non ci fosse più e io il nr a memoria non ricordo.
    Certo che per arrivare a cancellarlo del tutto mi ci voleva il tempo ma…. ci sono riuscita 🙂

  • Oldplum, 16 Agosto 2020 @ 22:06 Rispondi

    Ciao @zaza’. Dopo avergli spiegato per ore al telefono le mie motivazioni e avergli chiesto di lasciarmi in pace , di lasciarmi stare e dopo che lui ha interrotto la cosa in 48h per scrivermi. Perché l’ho vissuta come una mancanza palese di rispetto. Un non volermi bene. Un egoismo sordo.

    • alessandro pellizzari, 17 Agosto 2020 @ 00:00 Rispondi

      Egoismo esatto

  • Ariel, 17 Agosto 2020 @ 00:10 Rispondi

    Si ma @Oldplum dopo quanto tempo hai cancellato l’uso numero?
    Ok dopo che lui ha fatto così come hai scritto,ma @Zaza ti ha chiesto dopo quanto tempo hai cancellato il Contatto comunicazione è chiuso dopo quanto tempo a partire da quando lo hai lasciato

  • Oldplum, 17 Agosto 2020 @ 07:41 Rispondi

    @ariel l ho scritto. Dopo 48h dalla fine della relazione

  • Ariel, 17 Agosto 2020 @ 12:33 Rispondi

    Grazie @Old scusami sono io che non avevo capito evidentemente
    Forse sai cosa mi ha confusa ,se non ricordo male,mi ha confuso il fatto che qui scrivesti che comunque per un certo tempo tu monitoravi i suoi messaggi scritti ,questo dopo che lo avevi lasciato.

    Questo lo scrivo con lo scopo di spiegare come mai non avessi capito bene il fatto del aver cancellato il numero di telefono ma appunto la mail restava aperta almeno inizialmente,

    Lo scrivo perché ovviamente ogni nostro vissuto può davvero costituire una traccia di orientamento per chi ancora ci sta dentro,ma con la voglia di chiudere e per chi appunto monitora tutto ancora social mail e quant’altro.

    Ecco il perché ti ho chiesto di precisare ulteriormente,perché resta utile saperlo
    Ad esempio anche io dopo averlo lasciato per un poco di tempo tipo due mesi circa monitoravo la mail solo quella e un altro mezzo di comunicazione video che utilizzavamo esclusivamente da parte mia solo per lui.

    Nel mio caso ,lo ripeto,se sono riuscita a venirne fuori dentro a me stessa è grazie al fatto che sono stata seguita benissimo in terapia
    Perchè evidentemente soffrivo di dipendenza affettiva,ma ripeto nel mio caso si è trattato di una vera relazione tossica.

    Per questo anche che serve tanto a queste ragazze che ancora ci sono dentro o in un bivio provare a fare come ha scritto @acaroAlessandro
    Perché se ci riescono ovviamente non hanno bisogno di fare terapia

    Ma se ci stanno mesi senza riuscirci allora converrebbe almeno provarci con la terapia apposita per togliersi dalla Droga/Dipendenza affettiva.

    Ci tenevo a spiegare meglio pechè ti ho fatto la domanda precisa per farti capire che appunto ciò che ci chiedono queste ragazze a loro serve tanto come una traccia buona ,un poter condividere le proprie pene ,ansie.

    Grazie @Oldplum

  • Oldplum, 17 Agosto 2020 @ 12:47 Rispondi

    Si, poi @ale, dopo aver spiegato con una mappa concettuale il fatto che la situazione mi faceva star male, dopo avergli chiesto se era suo desiderio farmi soffrire, dopo aver sottolineato la sua non volontà di far nulla, dopo avergli chiesto di darmi il tempo di uscirne DA SOLA.. dopo tutto questo…uno che 48 ore dopo, al rientro da weekend in famiglia, ti scrive un messaggio come se nulla fosse accaduto…insomma…..una si sente presa per scema , per inetta e si sente davvero come se ciò che dice non avesse nessun valore. Se una persona ti ama, ti vuole bene, come afferma, non fa queste cose.
    @zaza le foto non le ho cancellate. Le ho si una cartella del cloud che non guardo mai, mischiate con altre che non mi interessano.
    Il mio interesse è il distacco, la libertà.

    • alessandro pellizzari, 17 Agosto 2020 @ 13:26 Rispondi

      È solo un egoista senza scrupoli e quello che fa è la prova provata non solo che non ti ama ma anche che non ha rispetto

  • Vita, 17 Agosto 2020 @ 13:36 Rispondi

    Anche io ho cancellato il numero per non incorrere in tentazione e per non crearmi, lo ammetto, casini ulteriori. È stato orgoglio, dignità, ma anche paura. Esistono le mail e per lavoro comunico con quella, completamente ignorata, a dire il vero, vado avanti per la mia strada in autonomia: che poi non dica pure che lo avevo tagliato fuori escludendolo dalle comunicazioni professionali. Forza e coraggio!!

  • agnese, 17 Agosto 2020 @ 14:13 Rispondi

    @Oldplum se sono 48 ore o una settimana o un mese cambia poco. È sempre una mancanza di rispetto, una sfacciataggine allucinante.
    Il finto corretto, come dice Alessandro, che mi scrive di mattina presto che ho ragione dicendo che è bello addormentarsi abbracciati insieme e svegliarsi facendo amore… che me lo scrive essendo mille km lontano, in vacanza con la famiglia e nel letto accanto alla moglie…. E tutto questo dopo che si è fatto lasciare ben spiegato perché….
    E poi neanche si capisce se il messaggio è riferito a me o è descrizione della sua vita amorosa in vacanza con la propria consorte….
    Leggo, non rispondo, cancello, non c’è. Punto.

  • Elisabetta, 17 Agosto 2020 @ 16:01 Rispondi

    @Olplum ciao,
    oltre all’egoismo, la sfacciataggine, la mancanza di rispetto che è evidente, mi dico che questi uomini non temono nemmeno un’eventuale reazione pesante.
    Non temono nulla.
    Ma perché sono così sicuri che anche facendoci del male non riceveranno indietro nemmeno un vaff…?
    Cosa li fa sentire così forti da potersi permettere ciò che fanno reiteratamente?

    • alessandro pellizzari, 17 Agosto 2020 @ 16:11 Rispondi

      La vostra disponibilità pregressa

  • Elisabetta, 17 Agosto 2020 @ 16:27 Rispondi

    Esatto.
    Ma nemmeno li sfiora il dubbio che, forse, nel frattempo siamo cambiate.
    La loro supponenza nel crederci ancora ferme dove ci hanno lasciate è umiliante, ci credono incapaci di evolvere verso qualcosa di diverso che non ruoti per forza intorno al loro ego.

  • Ariel, 17 Agosto 2020 @ 16:43 Rispondi

    E la mancanza di una Legge che gli rompa FINALMENTE I COGLIONI CHE NON HANNOOOOO!!!

    NOOOOO ALLA IMPUNITÀ!

    GIUSTIZIAAAAA!!!!!

  • Oldplum, 17 Agosto 2020 @ 16:52 Rispondi

    @ Elisabetta, è una persona incosciente e bisognosa. Una rete : pieno di buchi ma capace di intrappolarti. Oltre a come dice @ale per la mia pregressa infinita pazienza

  • Oldplum, 17 Agosto 2020 @ 16:54 Rispondi

    No @agnese. 48h dopo una bella scampagnata con moglie figli suoceri e cognate è gravissimo.
    Io ho messo un filtro alle sie mail che finiscono direttamente nel cestino. Per cui nemmeno vedo se mi scrive .

  • Oldplum, 17 Agosto 2020 @ 17:19 Rispondi

    Comunque ho stilato una lista di warning sign:
    1) uomo che si piange addosso per la sua situazione e si dipinge come un poveretto, vittima delle circostanze (= è un uomo senza palle e con nemmeno il pudore di nasconderlo: livello pivello nerds )
    2) uomo che inizia una relazione extraconiugale e la prolunga oltre l’anno senza progettare nulla (= persona inaffidabile che andrebbe avanti a colpi di corna alla moglie e scopate allegre con te all’infinito)
    3) uomo troppo romanticone che ti racconta situazioni ipotetiche bellissime con te che poi non realizza mai (la vita è sogno o i sogni aiutano a vivere? Marzulliano)
    4) uomo che ti tira due bidoni. Al secondo va mollato. Se gli fai passare il secondo al terzo scatta l’usucapione del diritto reale di darteli a ripetizione e passi da merda se ti lamenti.
    5) uomo che fa passare una cosa normale come una impresa titanica (hai visto? Ho sfidato il coprifuoco covid per venire da te! …si vabbè mica sei venuto a ridipingere casa, sei venuto a scopare).
    6) uomo sposato, impegnato, semi impegnato etc..un investimento rischiosissimo. I Bond argentini al confronto erano una botte de fero

    • alessandro pellizzari, 17 Agosto 2020 @ 18:25 Rispondi

      Sottoscrivo

  • Ariel, 17 Agosto 2020 @ 17:29 Rispondi

    Si ,infatti,loro sentono benissimo l’odore della dipendenza affettiva che tutte nessuna esclusa ha sviluppato chi in una forma più lieve chi più marcata ,ma ovviamente secondo dei casi e della durata nel tempo della relazione ovviamente più è durata più stato difficile staccarsi e dentro e cioè accettare l’onda del mare in tempesta.

    E in più peggio ancora in un certo senso quei cialtroni pieni delle loro maschere da bravi ragazzi solo semplicemente senza palle
    Credo che in un certo senso chi ha avuto un trattamento da subito dopo il love bombing di rito ecco che ad esempio scoprire di essere state ingannate sullo stato di libro o occupato abbia in un certo qual modo favorito il vaffa decisivo e sicuramente senza via di ritorni

    Mentre questo massa variegata di pseudo INNOCENTINI delle mogli cerbero
    INNOCENTINI che mica hanno fatto nulla di male noooo ,figuriamoci,sempre questa loro immagine di apparente cado dal però ,sono BRAVO IO che ti ascolto in tutte le tue comunicazioni e poi mene strafotto e ti tampino ancora come se nulla fosse accaduto ,

    Ecco in questi casi credo sia ancora più difficile capire la MASCHERA TEATRALE il CHIARO INTORTO A SCOPO TI SCOPO E TU FAI LA AMANTE A VITA SOTTOMESSEA,DA BRAVA BIMBA DOCILE come un cane o meglio ancora un pupazzetto di pelouche che quando lo richiamo me la da di NUOVOOO!!!

    Parole pesanti ragionamenti che purtroppo si evincono facilmente da tutti i disperati e tormentati commenti di tutte noi vecchie e nuove

    Ecco per dire che serve leggere per chiarirsi le ideee e mettere in chiaro LA VERA NATURA DI QUESTI AMANTI DEL CXXXXXXXO LORO E BASTA!!

    Così nel caso vi servisse leggere qui fare un ripasso ,non si Sto arrivando! Mai ,magari vi aiuta a chiudere davvero tutto !!!

  • elleelle, 17 Agosto 2020 @ 17:34 Rispondi

    @Elisabetta
    No, non temono nulla, credono che resteremo sempre li’, sballottate tra varie funzioni: amica, spalla su cui piangere, fornitrice di conversazioni e stimoli intellettuali, destinatarie di emoji affettuosi ma a cui e’ negato l’amore vero, magari una scopata ogni tanto, condita da sensi di colpa.
    La mia reazione pesante c’e’ stata e mi sono fatta il favore di farlo scomparire praticamente ovunque. E’ uscito di li’, mi ha bloccato di la’. Credetemi che e’ come se mi avessero tolto una montagna dalle spalle. Oggi un’amica mi ha chiesto come stavo e le ho risposto “bene”, senza alcuna esitazione.
    Non e’ passato neanche un mese, mi sembra incredibile ma forse questo e’ dovuto al fatto che lo stavo osservando da tempo. Io sono una persona molto osservatrice e sospettosa e metto ogni cosa che mi sembra strana nel suo cassettino: perche’ scrive in un italiano cosi’ balordo? Perche’ non riesce a essere stabile nel suo hobby preferito? Perche’ crede che alcune cose gli siano dovute? Perche’ sembra spesso che voglia attirare l’attenzione?
    E cosi’ mi sono costruita una cassettiera di cose che messe assieme mi hanno fatto capire che c’era qualcosa che non andava. Dentro di me, nel mio subconscio, ero pronta a smontare il mito di lui che mi ero construita. Devo ringraziare questo forum e due mie amiche piuttosto dentro in materia di psicologia, che mi hanno aiutato ad arrivare a certe considerazioni.
    E’ troppo presto per sapere cosa ne sara’ di lui ma se in futuro avro’ informazioni vi aggiornero’. Sai mai che anche i ricchi piangano, ogni tanto…

  • Elisabetta, 17 Agosto 2020 @ 18:57 Rispondi

    @elleelle,
    sono felice per te e, anche se non è Primavera per le grandi pulizie, direi che quella cassettiera ormai vada svuotata, puliti i cassetti, profumati e lasciati così, anche vuoti, poi li riempirai di cose belle quando vorrai.
    Quello che c’era dentro va buttato in discarica e non pensarci più.
    Un abbraccio forte, “Marie Kondo” del Blog!

  • Nina, 17 Agosto 2020 @ 20:37 Rispondi

    @ellelle e @oldplum mi avete dato grossi spunti. L’uomo rete pieno di buchi è il mio. E anche io come elleelle ho molto osservato il mio ex che alla fine era davvero un povero mentecatto, una delle persone più miserabili che io abbia conosciuto, e non lo dico con odio, davvero. Si considerava un genio incompreso e verso di me aveva un mix di invidia e ammirazione, ma in fondo più invidia. Mi usava x alzare il proprio livello, sia come immagine che come competenze. Io non credo di essere più intelligente di lui, non sono nessuno ma sono stata sempre molto costante e i risultati sono arrivati x quello, mentre lui si è dedicato disordinatamente a varie cose, non c’è nulla di male, ma il risultato è che abbiamo ottenuto cose diverse, di certo lui ha più talenti di me ma la sua superficialità e mancanza di costanza lo hanno fatto rimanere un ragazzino con un pugno di mosche in mano, e non vorrei essere nei suoi panni quando la bellezza fisica lo mollerà..

  • Oldplum, 17 Agosto 2020 @ 21:43 Rispondi

    @Nina ed @Elisabetta mi hanno fatto tornare in mente la cosa del sesto senso, del campanello di allarme. È vera questa cosa. Ne suonano a bizzeffe ma si sorvola (e non ne trovo francamente la ragione per quanto riguarda la mia esperienza). Comunque @Nina, sappi che di solito gli uomini medi tendono ad evitare di costruire una relazione stabile con una donna che intellettualmente ed emotivamente sia superiore a loro. Quella la usano come trofeo a parte. Nella vita di tutti i giorni preferiscono fare l’uomo di casa, quello più dotato o presunto tale per rassicurarsi circa il loro ruolo. Per questo il medico sposa l’infermiera e l’avvocato la segretaria.

  • Oldplum, 17 Agosto 2020 @ 22:42 Rispondi

  • Ariel, 17 Agosto 2020 @ 22:47 Rispondi

    @oldplum
    E @Nina
    Si ,può sicuro succedere così,ma bisogna sottolineare che nelle relazioni tossiche come sicuro @Nina e altre come me ad esempio abbiamo vissuto la Caratteristica tipica dello schema Narcisistico resta la Invidia mostruosa per gli altri per quelli che hanno esattamente ciò che vorrebbero avere loro ,ma essendo il Narcisismo privo della percezione del sè ovviamente la invidia resta permanente
    E cioè si servono degli altri e soprattutto quelli con maggiori talenti che loro stessi vorrebbero avere percepire per poi invidiarli ed odiarli poi quando la relazione finisce

    Infatti questo spiega come mai in alcuni casi si vendicano con diffamazione mediatica ad esempio
    La vendetta si basa proprio su questa dinamica della invidia per ciò che mai potranno ottenere perché fa parte del loro disturbo comportamento.

    Poi certamente che questo ragionamento in molti casi funziona pure diciamo nel genere maschile in quanto sta logicamente proporzionale al grado di Maschilismo presente nel proprio vissuto da parte del Uomo
    E ovviamente la Competizione è il fulcro Dominante tutti i comportamenti del uomo verso chiunque i maschi
    E pure le femmine

    Importante infatti lo avevo già scritto che notare durante la relazione se lui fa a gara spesso seriamente su qualunque cosa dimpositivo ci appartenga
    Anche un semplice dire che ne so ,ho 10 libri e lui magari risponde io ne ho 20 ecco anche piccole osservazioni del genere possono dirci molto sul grado di comportamento sospetto se non altro di troppo Narcisismo che non significa Narcisista
    Tutti siamo Narcisi e meno male perché significa avere una autostima salda ,ma quando diventa troppa allora meglio Drizzare le antenne.

    E troppa competizione a 360 gradi non è un buon presagio di nulla di buono sicuro.
    E i Narcisisti si sbagliano in questo nel senso che pur avendo le maschere teatrali che possono infatti trarre in inganno su queste piccolezze ci cascano
    Perchè per loro resta insopportabile che un altro possa avere di più e dato che di più è tutto per loro si sbagliano a volte e noi se sappiamo osservarli meglio ecco potremmo accorgerci prima di questi segnali importanti campanelli di allarme

  • agnese, 17 Agosto 2020 @ 22:48 Rispondi

    Ahaha @Oldplum bravissima nella descrizione! Mai più! E se si, solo per un gioco!

  • Lilly, 17 Agosto 2020 @ 23:54 Rispondi

    Gioia….il medico non sposa l’infermiera perché di spesso è più in gamba di lui …non il contrario, se proprio vogliamo dirla bene.

  • Oldplum, 18 Agosto 2020 @ 08:48 Rispondi

    @lilly, conosco OSS che sono ancora meglio. Ma si sa, più uno è stupido più la sua arroganza è palpabile.

  • Whiterabbit, 18 Agosto 2020 @ 10:17 Rispondi

    Quindi tutti i vostri amanti hanno sposato delle donne stupide?

    • alessandro pellizzari, 18 Agosto 2020 @ 11:38 Rispondi

      non esistono donne stupide esistono donne innamorate o dipendenti o matrimoni azienda

  • Ariel, 18 Agosto 2020 @ 11:45 Rispondi

    @White,infatti
    Se ci si pensa un poco più a fondo ricordiamoci che esistono Amanti Donne che a loro volta sono pure mogli

    E quindi ovviamente la stupidità umana esiste ma resta trasversale per la umanità tutta e cioè indipendentemente dal sesso e dal ruolo che si vive.
    Qui si voleva sottolineare semplicemente che spesso negli uomini più sta elevato il livello di Maschilismo più persiste l’atteg Di competizione verso anche e soprattutto le Donne tutte le Donne perché ovviamente se uno sta fortemyMaschilista si sente in dovere di schiacciare “l’avversario Donna”

    E in più fa parte del tipico schema ove si presenti una relazione tossica e con un Narcisista di comportamento tipico a schema fisso.

  • Oldplum, 18 Agosto 2020 @ 12:25 Rispondi

    Non ho detto questo @withe. Ho detto che mediamente un uomo prende una compagna che dal punto del vista dei titoli accademici e della professionalità ha un profilo minore.
    Lo stupidotto in realtà è chi pensa che avere un titolo pato e superiore renda più complicata sfuggente e competitiva la relazione.
    Quanto al mio ex, si. Ha preso una donna e se l’e’ sposata perché aveva un profilo più basso. “Era seria e abbastanza compatibile caratterialmente “. Queste le motivazioni che mi ha dato. Poi ovviamente spero per entrambi fossero anche innamorati, ai tempi. Ho i miei dubbi.

  • agnese, 18 Agosto 2020 @ 12:32 Rispondi

    @whiterabbit hai ragione, un discorso tranello visto che pure noi, le amanti siamo o eravamo delle mogli….

  • elleelle, 18 Agosto 2020 @ 13:13 Rispondi

    @Whiterabbit
    Aspetta, nessuno dice stupide.
    Nel mio caso ad esempio è vero che la moglie del mio ex non è al suo “livello” culturale. Questo non è detto da me ma da altri che la conoscono.
    In più, e questa è la cosa peggiore, è detto anche da lui e esplicitato nei fatti. Il tradimento non è altro che una delle dimostrazioni che la persona con cui stai non è più sufficiente.
    Capiamoci bene però: la moglie non è carente a livello universale. Non sarebbe carente per un altro uomo, è solo “meno” di lui che però se ne serve come utile confronto per farlo emergere come l’elemento brillante della coppia.
    Tutto dipende dalla personalità delle persone coinvolte. Un altro uomo non avrebbe bisogna di emergere, ad esempio. Ma in alcuni casi queste sono le dinamiche.

    • alessandro pellizzari, 18 Agosto 2020 @ 14:41 Rispondi

      Smettetela di radiografare le mogli che non sono dei competitor

  • Oldplum, 18 Agosto 2020 @ 13:58 Rispondi

    Nel mio caso, nel mio matrimonio, ero io la più titolata.
    Infatti l’ho lasciato

  • Whiterabbit, 18 Agosto 2020 @ 14:03 Rispondi

    @Agnese ti darei un bacio!

  • elleelle, 18 Agosto 2020 @ 15:15 Rispondi

    @Alessandro
    Sono constatazioni di certe dinamiche, tutto qui. E’ impossibile non farle, viste le tante esperienze che confermano lo stesso modo di agire e vedere le cose da parte di alcuni uomini.
    Per questo ho detto che le mogli non sono stupide e che il discorso e’ relativo, in quanto dipende dai problemi dell’uomo in questione. Ci sono uomini (e donne) che non valutano il curriculum del partner e che non devono mettersi in competizione per affermare se stessi.
    Purtroppo invece c’e’ chi lo fa e rendersene conto puo’ aiutare a vedere davvero com’e’ l’uomo con cui si vive o che si sta frequentando.

  • Whiterabbit, 18 Agosto 2020 @ 16:19 Rispondi

    @elleelle può darsi che lui sia diventato più intelligente col passare degli anni.

  • Penelope, 18 Agosto 2020 @ 16:20 Rispondi

    @ale non vedo il mio commento. C’era scritto qualcosa che non andava bene?

  • Oldplum, 18 Agosto 2020 @ 16:21 Rispondi

    @white, anche tu soffri della sindrome ” bacio che mi da ragione “?
    Io ti leggo a volte sulla difensiva. Perdi l’equilibrio che ti contraddistingue e ti trasformi in un specie di sindacalista delle mogli talmente empatica da leggere ogni cosa come riferita a te.
    Per cui parti in quarta con commenti secchi e asettici che di certo non aiutano né te né le persone a cui le rivolgi.
    Lo hai fatto parecchie volte.
    Qui tu hai una storia particolare, diversa dalle altre.
    Ci sono dinamiche che per forza non sono riferite a te. Se una persona dice: nella gran parte dei casi è così non vuol dire sia il tuo caso.
    Leggi tra le righe e cerca comunque, per il tuo di bene, di non autoriferire tutto . Tu sei @white. Moglie è solo un etichetta che ti si appiccica dopo questa tuo essere.

  • Whiterabbit, 18 Agosto 2020 @ 16:36 Rispondi

    Assolutamente no @Oldplum, è da un pezzo che ho smesso di applicare a me stessa ogni cosa che leggo. Anche perché non mi sento affatto stupida, non mi toccava in quanto moglie il commento, ma mi ha fatto specie leggere tale generalizzazione. Anche perché chi la scriveva è o è stata moglie.
    Molto semplicemente.

  • Whiterabbit, 18 Agosto 2020 @ 16:39 Rispondi

    E, altra cosa, questa della moglie non alla sua altezza non è la prima volta che emerge, qui e altrove. Mai a nessuno che venga in mente che magari, visto l’epilogo, è lui a non essere all’altezza? Constatazione @olplum. Fine a se stessa. Assolutamente non auto riferita o riferita a qualcuno di specifico.

  • Whiterabbit, 18 Agosto 2020 @ 16:48 Rispondi

    Perche poi non è che solo perché uno si ritiene più intelligente poi significhi che lo sia davvero. Certamente poi nessuno dirà mai alla propria amante:” oh mia moglie è tanto tanto intelligente! Come sono stato fortunato!”
    E ad ogni modo andare in giro a sbandierare la presunta condizione di inferiorità mentale della moglie non fa di lui un uomo più intelligente, ma solo un uomo meschino.

  • elleelle, 18 Agosto 2020 @ 17:00 Rispondi

    @Whiterabbit
    No, non e’ diventato piu’ intelligente con il passare degli anni, probabilmente e’ sempre stato cosi’, una persona con indubbie qualita’ ma cosi’ ferita e irrisolta che deve emergere anche se lo fa a discapito di qualcun altro.
    Avevo spiegato meglio in un post che pero’ non e’ stato pubblicato. Come ha detto anche @Oldplum, qui si parla essenzialmente di titoli accademici e professionali. Se una persona ha un diploma e l’altra ne ha cinque, quella che ne ha cinque ne ha di piu’. Non ha niente a che vedere con l’intelligenza e basta e come sai bene, l’intelligenza “accademica” non e’ la stessa cosa dell’intelligenza “emotiva”.
    Purtroppo ci sono persone che basano il proprio valore sul confronto con gli altri e tutto fa brodo, anche i diplomi scolastici come attestato di cultura.

  • Whiterabbit, 18 Agosto 2020 @ 17:00 Rispondi

    Non parlo sempre di me @oldplum. Commento, come tutte, storie altrui o concetti generici non necessariamente riferiti. Anche perché sto leggendo molto poco, i commenti vengono fuori non in fila, non si capisce bene chi risponde a chi. Oggi ho aperto e ho letto che gli uomini “scelgono” e sposano donne più stupide o meno titolate di loro. E mi è sembrata una panzana colossale. Piuttosto penso che spesso siano le donne che nel corso del loro matrimonio rinuncino ad andare avanti nella carriera in un certo modo, per amore della famiglia. Toglierei questa responsabilità all’uomo e la attribuirei unicamente alla donna.
    Nel mio caso sono io la più titolata e acculturata tra i due. Ma non credo che titolo e cultura siano sinonimo di intelligenza. In questo caso cosa diciamo? Che mi ha tradito perché non ero alla sua altezza culturale? Non si può, o che mi ha tradito perché si è sentito schiacciato da me? Direi che anche questa sia una colossale minchiata, che però talvolta sento dire dalle mogli tradite. E ti assicuro che avrei risposto nella stessa maniera se avessi letto la generalizzazione al contrario. Un pochino dovresti avermi capita oramai.

  • elleelle, 18 Agosto 2020 @ 17:56 Rispondi

    @Oldplum
    Il motivo per cui si è sulla difensiva è che quello che ci è successo ci ha ferito così tanto che non è possibile superarlo completamente nonostante gli sforzi e l’impegno.
    È come quando ti si macchia una maglietta bianca e non riesci a pulirla neanche con la candeggina. La macchia è lì, cerchi di fare finta di niente ma ogni tanto ti cade l’occhio e la vedi.
    Non la puoi più mettere per uscire, perché c’è quella macchia che ti infastidisce, però non riesci a buttarla perché ci sei affezionata.
    Allora la usi in casa, cerchi di coprire la macchia con qualcosa… ma la macchia resta.
    È questa la vera fregatura.

  • Oldplum, 18 Agosto 2020 @ 18:21 Rispondi

    @white non è che chi ha più titoli sia più intelligente anzi spesso pensa che il traguardo della sua intelligenza sia il titolo in sé e non fa alcun altro sforzo per un possibile miglioramento. Il titolo lo spendi solo n curriculum. Umanamente non serve.
    Agli uomini IN GENERALE piace sentirsi i cavernicoli con la clava che portano la selvaggina a casa. Se la compagna ha la clava pure lei IN GENERALE tendono a sentirsi un po frustrati.

  • elleelle, 18 Agosto 2020 @ 18:32 Rispondi

    @Whiterabbit
    Qui si stava semplicemente analizzando un comportamento maschile, che sembra abbastanza diffuso.
    È ovvio che se diciamo che alcuni nostri ex hanno un senso di inferiorità e devono brillare a discapito di qualcun altro, sono loro che non sono all’altezza o che comunque hanno un problema con la loro concezione di se stessi.
    Che poi l’altra persona sia più o meno “titolata” in fatto di diplomi è un’evidenza basata su un semplice conteggio.
    E comunque, se questi uomini non fossero meschini, non avrebbero trattato moglie e amante come pezze da piedi. Non facciamo altro che ripeterlo…

  • Ariel, 18 Agosto 2020 @ 19:15 Rispondi

    @White
    Condivido tutto ciò che hai scritto qui per rispondere su questo tema o meglio sul commento e scambio sul tema del Uomo che Alcune come Old o altre ritengono che non sempre un uomo si sceglie una moglie con il medesimo titolo di studio e lavoro ecc.

    Come già ti ho scritto credo che sinceramente resti un dato di fatto che riguarda il caso singolo come dice @Elleelle e cioè a volte si sposa una senza titolo di studio uguale o a volte si sposa la cugina Sapiente Di Einstein
    Ca depend ,dipende appunto dal grado più che di titolo di studio ,ma la Cultura è ben altra cosa che concerne una immensità di fattori .
    La intelligenza non si misura certo a suon di laurea o che lavoro fai o peggio dal da dove vieni
    O peggio ancora c’è lo hai lo smarfone o insta
    Ah ah ah rido perché ridere fa benissimo stemperare le matite con le punte aguzze ah ah ah
    Che rivelano ancora passamelo cara @Old un briciolo di incassatura che persiste altrimenti non ti verrebbe da scrivere che lui stava peggio messo o meglio e la moglie stava giù di titolo accademico e ma insomma dai Old sta naturale ogni tanto esce ancora fuori quel briciolo di SANA incazzatura

    Così care ragazze mogli e amanti e affini ,direbbe Totò
    Qui nessuno è perfetto ,ma qui su questo pianeta terra di sicuro me compresa!

    Ci sta una unica cosa @White che non concordo del tutto e riguarda l’esempio che hai fatto per cui se la Donna che lavora rinuncia alla carriera lo fa di sua scelta e quindi non è colpa mica del uomo

    E no invece è proprio a causa del Maschilismo imperante a stecca in Italia che le Donne che lavorano e hanno figli si vedono Kostrette a rinunciare alla carriera per totale assenza di veri aiuti alla famiglia alla madre o padre che se hanno figli e lavorano hanno bisogno che sia lo stato a farsi carico di questo

    Senza contare la enorme disparità di stipendio a parità di responsabilità nel ruolo lavorativo

    Quindi su questo non sono d’acc Perchè resta oggettivamente un problema con origine data dal uomo che decide ha i numeri per votare e fare o disfare come vuole.

    Siamo soltanto noi Donne come la storia insegna a poter cambiare i nostri comportamenti privati riuscendo a mandare affanculo chi se lo merita ad esempio
    Quindi curarsi di se stesse e se si soffre di problemi di relazione affettiva esiste la cura la via della propria cura dura una vita intera.

  • Lia, 18 Agosto 2020 @ 19:57 Rispondi

    Credo che le caratteristiche per cui un uomo sceglie moglie e amante siano differenti e non raffrontabili. Se partiamo dall’assunto che questi uomini scelgono l’amante per pura evasione, almeno inizialmente, credo che le caratteristiche predominanti siano l’aspetto esteriore e l’affidabilità per evitare casini in seguito. Quindi aspetti fisici e caratteriali. I titoli probabilmente sono l’ultima voce della lista.

  • Stella, 18 Agosto 2020 @ 20:36 Rispondi

    Sono d’accordo con #White, nonostante la moglie del mio ex mi ha perseguitato non ho mai pensato a lei in termini di paragone ne verso di me ne verso di lui. Ritengo che la stupidità o l’intelligenza di un’altra persona non può avere come metro di paragone questi ometti da quattro soldi che saranno magari cervelloni davanti a noi ma della vita non hanno capito nulla .per quello che mi riguarda le mogli o amanti sono vittime di un gioco al massacro dove chi lo crea e fa finta di parteciparne rimanendo immobile è rappresentato questi geni ,chiamati cialtroni.

  • Oldplum, 18 Agosto 2020 @ 20:46 Rispondi

    @Ariel, sono tutto tranne incazzata.
    Veramente. Sono tanto serena in questo momento che a volte mi da un po noia pure scrivere qui perché mi risale il peperone.

  • maribel, 18 Agosto 2020 @ 21:45 Rispondi

    Concordo con @LIA. Caratteristiche diverse anche perché la diversita’ attrae. Chi ha la.casalinga perfetta e un po’ pallosa non va a cercarsi il suo clone. Sui “titoli” tra marito e moglie non concordo tanto.con la tesi di OLD. Forse era così nel.passato. mogli più miti e con meno chance fuori casa erano più controllabili e anche manovrabili.

  • Lilly, 18 Agosto 2020 @ 21:56 Rispondi

    Ragazze stiamo discutendo di chi sia più o meno sfigata tra moglie e amante quando in verità l’unico sfigato qui è l’uomo. Si è vero,conosco uomini e il mio ex cialtrone ne è un esempio, che ama avere a casa una donna con una vita professionale meno di “successo” di lui. Ma in fondo lui ha potuto dedicarsi alla carriera anche grazie a questa donna che gli teneva casa a posto e figli al caldo. E ci sono uomini, come il mio ex marito, che invece non hanno problemi ad avere una donna “titolata” e professionalmente affermata, specie rispetto a loro. Se uno è soddisfatto della propria vita e di sé stesso come persona non si sente minacciato ed è sereno con chi ha a fianco. È che noi tutte abbiamo avuto sfortuna e incontrato degli uomini da 4-5… alcuni sapranno anche fare bene sesso…altri sapranno essere fantastici amici… ma all’esame finale non prendono che una insufficienza. Sono loro i mediocri. Non noi.

  • Zazà, 18 Agosto 2020 @ 23:09 Rispondi

    Sacrosanto @whiterabbit… fra famiglia, casa, lavoro che dovevo gestirmi con l’aiuto vicino allo zero del mio ex compagno mi sono dimenticata di tutto il resto… e prontamente si è trovato la fidanzatina più giovane. Ma quello che noto in queste coppie in crisi, e a distanza posso notarlo anche nella “me” del passato, non è solo la mancanza di comunicazione, è anche la totale mancanza personale di introspezione dei componenti della coppia stessa, ce la si racconta. Sbaglio?

  • Zazà, 18 Agosto 2020 @ 23:23 Rispondi

    Mah @Lia, neanche per l’aspetto fisico… Oldplum più in alto diceva che il suo ex aveva scelto la moglie perché seria e compatibile… il mio ex l’aveva scelta perché bella e molto pratica (lo avrebbe aiutato con la gestione dei figli). Ovvio, saranno stati anche innamorati (ovvio?)..a parte che capisci subito che una relazione così comincia già male… quello che volevo dire è per esempio io invece non sono sta gran bellezza. Probabilmente si cerca altro, quello che la coppia ufficiale non ti dà, o non ti dà più. Si faceva delle gran risate con me, penso che gli piacesse questo (oltre tr*mbare, ça va sans dire).

  • Zazà, 18 Agosto 2020 @ 23:25 Rispondi

    No no @Agnese, anche io avevo cominciato per gioco. Meglio la briscola

  • Zazà, 18 Agosto 2020 @ 23:29 Rispondi

    Beh @Ale @Oldplum allora posso dire che il mio ex mi rispetta.

    Sono ironica, eh.

  • Lia, 19 Agosto 2020 @ 09:03 Rispondi

    @Zazà concordo. Probabilmente stiamo schematizzando qualcosa di molto soggettivo. Credo che di fondo cerchino altro rispetto alla moglie, quello di cui sentono la mancanza. Più sono profonde le carenze nel rapporto ufficiale, più le caratteristiche dell’amante hanno un ruolo fondamentale. E poi, a mio avviso, una variabile importante è l’elaborazione che l’uomo fa del suo matrimonio, se lo mette in discussione e se è disposto ad ammettere che i motivi per cui ha scelto a suo tempo la moglie sarebbero da riconsiderare. Ci sono matrimoni ormai finiti che non vengono riconosciuti come tali perché è “normale” che la passione finisca, che ci si comporti come amici spesso neanche così buoni. Insomma, si cambia idea solo se ci si mette in discussione.

  • elleelle, 19 Agosto 2020 @ 10:14 Rispondi

    @Lia, @Zaza
    È proprio questo, introspezione e voglia di mettersi in discussione per cambiare.
    Chi tradisce e si rifiuta anche solo di pensare che il suo matrimonio possa essere agli sgoccioli, difficilmente otterrà qualcosa di buono perché manca una riflessione profonda su quello che è successo nel tempo.
    Questo è esattamente quello che è successo nel mio caso. Si rendeva conto che il suo matrimonio non funzionava più da anni, ma si rifiutava di ammetterlo per una serie di motivi.
    I risultati di queste scelte si possono vedere solo alla lunga distanza, anche se scivolare di nuovo nella routine di sempre e continuare a fare finta di niente non è così difficile.

  • Lia, 19 Agosto 2020 @ 11:40 Rispondi

    @elleelle aggiungerei che è la decisione decisamente più semplice da affrontare, più comoda.

  • Ariel, 19 Agosto 2020 @ 11:43 Rispondi

    ,ma ne sono certa @Old era una boutade e va presa come tale esattamente col peperone che ti viene su

    Adoro i peperoni e li digerisco benissimo
    Ah ah ah ah
    Old spero che tu invece continui a scrivere perché hai molto da dare e qui te lo dico seriamente!

    P.s.
    Ti mando un bacio proprio perché non sempre siamo d’acc E quindi tu lo puoi sentire autentico!

    Ridi che ti passa,me lo dico ogni giorno!
    ❤️

  • elleelle, 19 Agosto 2020 @ 13:36 Rispondi

    @Lia
    Per fortuna abbiamo la consapevolezza che è sì la decisione più semplice e comoda, ma è pure una condanna a vita.
    Le eccezioni sono poche e non vedo perché debbano includere proprio loro.
    Il mio ex nemmeno un mese dopo l’uscita dalla quarantena aveva già cominciato a passare le serate per conto suo in casa. Niente più film e giochi di società in famiglia, sostituiti da chat con me, serate a leggere o davanti al computer.
    Come dice @Alessandro, chi osserva da fuori immagina chissà che felicità ritrovata ma la realtà secondo me è molto diversa e lo dico proprio per esperienza personale. La felicità in un matrimonio finito o comunque irrimediabilmente macchiato è difficilissima da ritrovare.

    • alessandro pellizzari, 19 Agosto 2020 @ 15:02 Rispondi

      Al limite calma piatta

  • elleelle, 19 Agosto 2020 @ 15:14 Rispondi

    @Alessandro
    Proprio cosi’, calma piatta, che e’ poi quello che vivo anche io e lo ammetto senza problemi.
    Pochi litigi, l’abitudine aiuta a smussare alcuni problemi e a fregarsene di altri, ma questa non e’ felicita’, e’ sopravvivenza.
    Mi sta bene che con il mio ex sia finita, non si poteva andare avanti in questo modo e portarsi in casa una persona problematica non e’ una bella prospettiva.
    Solo che per non superare un ostacolo di un metro e mezzo, ci siamo messi davanti un muro di tre metri e ci siamo tolti la possibilita’ di essere felici e di vivere il rapporto che c’era tra noi, come se innamorarsi fosse un crimine e come se la calma piatta fosse veramente preferibile.

  • Oldplum, 19 Agosto 2020 @ 15:49 Rispondi

    @elleelle sei troppo concentrata su di loro. Lascia perdere . Non sprecare energie mentali su quello che sono o che saranno. Fatti loro. Inizia piuttosto a guardare i tuoi problemi. Da quello che ho capito sei infelicemente sposata. Guardi loro per non star di fronte a quello che hai in casa tu? Guarda che se inizi a risolvere i tuoi di problemi, poi dei loro non ti importerà nulla. Sul serio.

  • Zazà, 19 Agosto 2020 @ 16:32 Rispondi

    Già, ma è tanto più facile cercare di risolvere i problemi altrui, che guardarsi dentro e risolvere i propri

  • Zazà, 19 Agosto 2020 @ 16:39 Rispondi

    Tra l’altro, per tornare in tema, questa cosa di cercare di non guardare i suoi accessi su WhatsApp sta funzionando un po’ da digital detox, soprattutto quando sono in compagnia, per abitudine mi viene da controllare, ci penso un secondo su e poi non guardo il telefono. Se ci sono messaggi possono aspettare, e io posso dedicarmi appieno alle persone che sono fisicamente con me

    • alessandro pellizzari, 19 Agosto 2020 @ 19:18 Rispondi

      Molto bene

  • elleelle, 19 Agosto 2020 @ 17:05 Rispondi

    @Oldplum
    No, tranquilla, sto guardando anche in casa mia, ne sono molto consapevole da tempo.
    Di loro non mi importa piu’ di tanto, gli capitera’ quello che gi deve capitare. Pero’ essendo la mia storia qui, mi viene da usarla come esempio.

  • Vita, 5 Settembre 2020 @ 17:34 Rispondi

    ragazze, ho bisogno dei ceffoni vostri e di @alessandro. Ho commesso l’errore di sbirciare nella pagina Instagram della moglie (lui non l’ha, lei l’ha aperta quest’estate) e trovato questa foto che li ritraeva sorridenti e vicini uno all’altro ancora felicemente in vacanza, come due fidanzatini (non facevano mai nulla prima se non con i figli). Un pugnale. Sono una cretina. Perché farsi del male. E poi mi dico che anche io vorrei essere in grado di dimenticare in fretta e ricominciare, felicemente con mio marito come se nulla fosse stato. E invece i pensieri angosciosi di questi giorni sono proprio tutto lì: come posso ripartire? Da dove? E se non riesco cosa farò?

    • alessandro pellizzari, 5 Settembre 2020 @ 18:02 Rispondi

      coppietta da manuale. contattami se hai bisogno

  • maribel, 5 Settembre 2020 @ 18:33 Rispondi

    @vita lo sai anche tu le foto contano come i due di picche. Quante foto hai scattato anche tu in questi anni? E cosa c’era sotto i sorrisi e la apparente perfezione del momento ? Solo tu lo sai. Dunque vedi che la foto non conta, conta quello quello che provi tu guardandola . Che è un misto di gelosia, odio furore, senso di possesso e poi fallimento e poi voglia di rivalsa e di rivincita.
    Io non so se tornerà ma certo adesso no. Tu come stai? Riesci mai a staccare il pensiero veramente? Riesci a nuotare verso la riVa? Una donna come te se lo deve.

  • Ariel, 5 Settembre 2020 @ 18:34 Rispondi

    @avita fiondati dal tuo psicologo e fai ORDINE NELLA TUA VITA
    Ad esempio parla in terapia del problema che hai di non parlare chiaro a tuo marito
    Ovviamente sei una dipendenza affettiva conclamata e hai bisogno del supporto Psico a steccaaaaa
    Infatti scrivi piena di ansia e svalutando te stessa,
    Ti ricordo che il vivere questo tipo di relazione abusante NON È UNA COLPA TUA MAI
    Lo sai che tutti i tecnici psico oggigiorno sono concordi nel affermare che CHIUNQUE PUÒ CADERE NELLA TRAPPOLA DI MANIPOLAZIONE RELAZIONALE
    Perché logicamente ciascuno di noi NESSUNO ESCLUSO. ha dei Conflitti antichi irrisolti

    Il manipolatore sfrutta e si attacca a questo nodo antico e noi stessi siamo attratti da queste merde ,pardon, soprattutto quando si vive insofferenza insoddisfazione o dolore come ero io in lutto e quindi in un periodo di maggiore fragilità si resta nella rete

    Terapia Cds a stecca ad ogni crisi vedi se lo psi puoi contattare e cercare pure di trovare il modo piano piano di parlare chiaro a tuo marito

    Perché ragazze e ragazzi E chie è nei più piccolini

    LA CHIAREZZA È TUTTO !!!!!! Per riuscire a Superare QUALUNQUE OSTACOLO E AMARE SE STESSE
    Ora qui sotto voglio aggiungere un pensiero che sento importantissimo da scrivere che rende Soccorso e aiuto vero a tutte le amanti o ex amanti che ancora stanno nel matrimonio non importa in che modo.
    Quindi a qui sotto per non essere lunga e occupare la casella

  • elleelle, 5 Settembre 2020 @ 18:38 Rispondi

    @Vita
    Tu hai uno spessore che questi due non hanno, non puoi fare finta di niente perché sei una donna che pensa. Non essendo ipocrita con te stessa, non riesci ad esserlo nemmeno con gli altri.
    Io continuo a credere che sia una buona qualità, che ti porterà al risultato giusto per te e tuo marito.
    Come hai detto a me, con tutta la ragione, deve arrivare il momento di perdonarsi. Prenditi il tempo che ti serve per guardarti dentro e capire quello che provi per tuo marito. È la cosa più importante in questo momento.
    Le foto in vacanza da fidanzatini sono solo una facciata, lui sa benissimo cosa si nasconde dietro a queste foto: un uomo che ha preso in giro due donne.

  • Ariel, 5 Settembre 2020 @ 18:48 Rispondi

    @Vita e tutte/i

    Visto che la esperienza di relazione di queste tipologie a maggioranza qui testimoniate è di tipo manipolativo con Chiara difficoltà a staccarsi da lui pur nella considerazione razionale dei fatti in cui bpvediamo che lui sta fare la merda ops,pardon,

    Ecco che tutti gli esperti sono concordi nel dire che chiunque può cadere nella rete da intortamento manipolativo per via del avere in quel momento della propria vita già dentro di se un conflitto irrisolto antico,ci si cade proprio nei momenti di nostra fragilità
    Matrimonio insoddisfazione
    Recente separazione dal coniuge o compagno
    Recente divorzio
    Malattia grave o lunga
    Lutto di marito/moglie o genitore o figli o comunque lutto di persona per noi molto importante

    Quindi
    Per riuscire a parlare col proprio marito o compagno e essere Finalmente chiare e libere dal PESO MOSTRUOSO che da inevitabile il nascondere la Verità vissuta di queste relazioni diciamo di tipo molto abusanti invasive tossiche
    Ecco che riuscire a raccontare al proprio marito compagno cosa si sia vissuto

    GEBPNERA UNAVENORME IMMENSA CASCATA STUPENDA DI ENERGIE POSITIVE
    In ogni caso perché pure ci si volesse separare tutto è in chiaro e ricordiamoci che se si vivono queste relazioni manipolative la propria VERA REALE RESPONSABILITÀ È QUELLA SOLTANTO DI prendersi cura dei conflitti antichi irrisolti

    QUESTO È IMPORTANTE perché OVVIAMENTE NON si tratta più di un amantato come dire regolare e cioè una relazione che sfocia in una reciprocità fattiva in tempi umani entro un anno ,ma di una relazione abusante che produce vera sofferenza

    Questo FA LA DIFFERENZA nelle MOTIVAZIONI DA PORTARE AL MARITO non per giustificare tout court ,ma per APRIRSI NEL PROPRIO INTIMO DOLORE E DIFFICOLTÀ CHIEDERE AIUTO A LUI CHE CI AIUTI A RINASCERE ALLA LUCE DELLA CONOSCENZA DI TUTTO!,,

  • Vita, 5 Settembre 2020 @ 18:59 Rispondi

    @alessandro, grazie!!! Davvero. Ti seguo sempre e sono sempre qui sul tuo forum: mi è di grandissimo aiuto. E credo lo sia per molte. Fra psicologo e,dalla prossima settimana, terapia di coppia Passo più tempo a raccontarmi che a vivere ! Ti tengo presente, non c’è due senza tre!!!!

    • alessandro pellizzari, 6 Settembre 2020 @ 08:02 Rispondi

      Sono qui cara

  • Rosa, 5 Settembre 2020 @ 20:56 Rispondi

    io trovo questo esibire la presunta felicità di coppia sui social di uno squallore senza fine.
    Mi sa di sfigati, di volerci convincere gli altri che si è felici. Di bisogno di consensi perché da soli non ce la si fa.
    Chi sta bene non ha bisogno di dimostrare nienye a nessuno tanto meno con delle foto a riprova, soprattutto quando si sono superati i 15 anni da decenni.

    • alessandro pellizzari, 6 Settembre 2020 @ 08:04 Rispondi

      Molto squallido e spesso ipocrita

  • Penelope, 5 Settembre 2020 @ 20:59 Rispondi

    Ciao @Vita, nessun ceffone da parte mia ma tanta comprensione. Io ho chiuso da 1 mese e, ancora, spesso, (quasi ogni giorno) mi viene voglia di scrivergli. Poi non lo faccio perché penso ad alcuni recenti episodi raccontati dalla moglie di un marito nuovamente affettuoso e presente, e lì mi sento talmente piccola e stupida che desisto. Però ti capisco perfettamente, sapere che ci hanno cancellato con un colpo di spugna fa malissimo. Non so dirti come puoi (possiamo) ripartire, dobbiamo solo tenere a mente che se loro sono riusciti a farlo così facilmente è perché con noi hanno finto e questo deve darci la spinta per riappropriarci della nostra vita. Ce la faremo, come ci hanno dimostrato tante altre Grandi Donne, dobbiamo solo avere fiducia e pazienza. E poi stare qui #acasadiale aiuta tantissimo, ci si rende conto di quanto quello che ci sembrava un Amore unico si riveli uguale a quello di tutte le altre storie.Forza @vita!!

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 08:20 Rispondi

    @maribel e tutte, mi chiedete se riesco a staccare. Se mi distraggo. Fatico a spegnare il cervello, è sempre stato così, non solo in questa circostanza. Ma non ho nemmeno mai smesso di vivere: con determinazione e tenacia Ho portato avanti il lavoro da sola in un momento particolarmente complicato anche dal punto di vista professionale, mi sono occupata della famiglia e dei figli, ho aperto un dialogo doloroso con mio marito e mi sono presa cura di me. Il mio psicologo mi ha sempre detto che mi sentiva molto sofferente ma mai depressa, perché proiettata al futuro e decisamente combattente. E ne sono orgogliosa. Per quanto riguarda le foto, so perfettamente che sono scemenze e non Svelano alcuna verità ma fanno male ugualmente. Mi chiedi, @maribel, quante foto abbia scattato ed eventualmente pubblicato sapendo che erano menzognere? Nessuna. Non ho social. Non mi interessa averne. E mai diffonderei una foto per mostrarmi diversa da ciò che sono. Sono una stupida massimalista. Me lo diceva sempre. Incredibilmente in tutti questi anni ho raccontato pochissime balle, forse nessuna. Ho omesso, questo si. Ma di palesi bugie non ne ho mai dette Men che meno attraverso una foto diffusa al mondo: voglio guardarmi allo specchio e sapere chi sono.

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 08:30 Rispondi

    @ariel tu hai ragione. Prima di iniziare una terapia di coppia bisognerebbe aver trovato un po’ di pace. Sono passati 4 mesi da quando tutto all’improvviso e inaspettatamente è crollato e lui è sparito nel nulla. Quel giorno lui mi disse che avrebbe iniziato immediatamente una terapia di coppia con la moglie. Gli chiesi e mi chiesi come potesse fare, dove mi avrebbe seppellito, se sarei diventata concime per far crescere i gerani nella bella terrazza di casa. Una follia. Io sono andata settimanalmente da uno psicologo, non sono guarita ma sto curando le ferite. Ora però è il momento anche di iniziare a ricostruire, di dare risposte e speranza a chi, senza capire fino in fondo l’inferno che mi portavo dentro, mi ha sostenuto e mai abbandonato: mio marito. Lo merita. Il mio ex mi ha abbandonato in acque gelide senza nemmeno allungarmi il salvagente, scomparendo nel nulla come il peggiore degli scafisti, mio marito è stato la mia sea watch, mi ha raccolto in mare e sta provando a traghettarmi a riva. Glielo devo e lo devo a me, salire a bordo e provare a ripartire, ovunque ci porti. Grazie a tutte

  • Whiterabbit, 6 Settembre 2020 @ 08:34 Rispondi

    Faccio una domanda NEUTRA, nel senso che non ho letto la storia di @Vita se non per qualche riga e per il post sulle foto delle vacanze.
    Perché @vita può prendere tempo per capire cosa prova per suo marito ed eventualmente riprovarci, mentre il suo amante non può? Leggo questo nel denigrare la foto.
    Ribadisco di non conoscere la storia di @Vita. Ma magari lui è la moglie stanno facendo altrettanto e magari la foto rappresenta solo un momento felice in un periodo complicato.

  • Whiterabbit, 6 Settembre 2020 @ 08:55 Rispondi

    @Vita ripeto di non conoscere la tua storia, ma se senti di ripartire da zero ed analizzare il tuo matrimonio per capire se c’è ancora amore, FALLO! In bocca al lupo, ovunque tu porti questa ricerca

  • Dispersa, 6 Settembre 2020 @ 09:08 Rispondi

    @Vita…. Ok l’hai fatto, succede, lo abbiamo fatto tutte…. Ora che hai visto che fa male, basta!!
    Sono piccole scivolate che ti aiutano ad andare avanti…. Guarda caso lei ha aperto il suo profilo Instagram da poco, magari una semplice coincidenza o magari un modo per dimostrare qualcosa a qualcuno (te)…. Cosa cambia? Nulla!! Lui rimane dove vuole rimanere!!
    L’ho fatto anch’io, una sola volta…. Quella foto, anche se un po’ datata, dove si guardavano occhi negli occhi, ho visto due persone innamorate…. Mi sono sentita la terza, una pallida ombra!!
    Man mano che passa il tempo farai sempre meno orbiting nella loro vita, e starai sempre meglio…. Sono 5 gg che non guardo più i suoi accessi a wapp, una cavolata, ma c’è l’ho fatta!! Per me un grande passo, sto riprendendo in mano la mia autostima e la mia dignità!!
    Forza @Vita…. Sono cadute dalle quali ci si rialza più forti di prima!!

  • elleelle, 6 Settembre 2020 @ 09:21 Rispondi

    @Ariel @Vita
    La manipolazione è da tenere in seria considerazione con queste persone, anche via social.
    Il mio ex è tornato ieri su FB, tutti i suoi post sono aperti e visibili da me. Dopo più di un mese di assenza dal social, è rientrato con il botto, usando la stessa metodologia che aveva usato a febbraio per mettermi sotto pressione: un misto di frasi fraintendibili in inglese, gestacci, post di cattivo gusto a sfondo sessuale, che già mi avevano fatto arrabbiare a febbraio. Ha addirittura messo una foto per far vedere di essere andato ad ascoltare un amico comune con cui non sono più in buoni rapporti a causa sua!!!
    Per fortuna non sono più coinvolta come lo ero qualche mese fa, altrimenti sarei qui in lacrime, di nuovo.
    @Vita, se uno non si vuole mostrare a tutti, chiude il suo profilo social. È facilissimo, i miei profili sono aperti solo agli amici. Se lascia il profilo aperto, ha qualcosa da dimostrare.

  • elleelle, 6 Settembre 2020 @ 09:31 Rispondi

    @Whiterabbit
    Possono entrambi, è ovvio.
    Però guardacaso, come da copione, la ricostruzione con la moglie scatta nel momento in cui si viene beccati, non prima. L’uomo beccato scompare da un giorno all’altro, senza spiegazioni e scopre questo enorme desiderio di salvare il matrimonio, che non aveva mentre si faceva l’amante per anni.
    A quel punto scattano le dimostrazioni di felicità online, con un profilo aperto e visibile da tutti, amante inclusa.
    Solo io sento odore di ipocrisia?
    La critica è verso i modi, questo mettere in piazza sapendo benissimo che potrà vedere anche chi magari ci sta male, tipo @Vita. E lui questo lo sa.

  • Dispersa, 6 Settembre 2020 @ 09:51 Rispondi

    @White dipende…. C’è chi le posta ignaro del tutto e perché felice del momento, c’è chi posta per dimostrare quello che non è e chi posta, dopo un tornado, perché ha ritrovato la giusta serenità!!
    Nel mio caso lei aveva postato una foto di un momento felice, e non ti dico quanto una schifezza io mi sia sentita…. Ma una donna che scoppiata la bomba si mette a postare foto felici è perché deve dimostrare qualcosa a qualcuno o a sé stessa…. Ma è falsità!!

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 09:56 Rispondi

    @white le domande che ti fai tu me le faccio anche io tutti i giorni per amor di coerenza. Abbiamo avuto una relazione durante molti anni, troppi. Siamo entrambi sposati, entrambi con figli, i miei decisamente più piccoli, nessuno dei due si è mai sentito di lasciare la famiglia. La relazione è stata molto intensa e con momenti di grande condivisione. Amore fortissimo e dichiarato fino al momento in cui è stata scoperto e mi ha abbandonato da un giorno all’altro. In tutti questi anni io ho sempre parlato bene di mio marito, detto che ci stavo bene anche se mi mancavano delle cose, ho ammesso con lui, che per svariate ragioni, qui spiegate, continuavo anche ad avere rapporti. Lui diceva cose molto diverse: aveva avuto già altre relazioni extraconiugali prima di me e diverse storie. Con sua moglie non aveva rapporti da molti anni (vero ) ed era un rapporto nevrotico di dipendenza. Che si sentiva un estraneo in casa sua e non aveva mai amato nessuno prima di me e non sapeva cosa fosse l’amore. Che li tenevano insieme i figli. È così è stato. Non ha mai mentito spudoratamente sia ben chiaro, ammetteva che non credeva di essere in grado di lasciarla pur non amandola e non avendola forse mai amata sul serio. Io, si, mio marito l’ho amato e anche tanto.

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 10:05 Rispondi

    @white, la differenzia sostanziale fra me e lui è questa, credo: io non ho mai rinnegato la mia storia, la mia vita e le mie scelte. Non l’ho fatto ne rispetto a mio marito ne rispetto a lui, ora, vivendomi il dolore e lavorando su ciò che è stato. Lui ha rinnegato sempre. Prima la moglie con cui ha aveva avuto due figli, oggi me con cui diceva ci vivere un amore speciale. Ha ragione @alessandro diffidare sempre di chi parla male del coniuge. Lui non parla male di me, sia ben chiaro. Ma ha avuto una facilità a chiudere, rimuovere e ripartire (da ciò che diceva essere morto) davvero imbarazzante per una persona adulta

  • maribel, 6 Settembre 2020 @ 10:09 Rispondi

    @vita non intendevo dire che tu pubblichi foto menzognere o concetti del genere. Intendevo dire di non fossilizzarti sul significato di una foto. Anche tu pur amando la tua famiglia avevi un tuo segreto solo tuo, no? Da come scrivi mi sembri una donna intelligente e combattente, come dici tu!, e so che troverai la strada giusta per te. Un abbraccio!

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 10:33 Rispondi

    Concludendo (perdonami @alessandro): io di errori ne ho commessi moltissimi ma credo di avere una consapevolezza nell’affrontarli che lui non possiede e probabilmente (lo sapevo) non ha mai avuto. Non sostituisco e non sovrappongo, non lo faccio ora, non l’ho mai fatto prima. Cerco di capire anche adesso: non mi sono buttata nelle braccia di mio marito per trovare consolazione ma nemmeno l’ho gettato via, visto che per tanti anni non l’ho mai fatto. E nemmeno ho gettato lui e ciò che avevo vissuto. Mi porto sulle spalle tutto, il prima e il dopo, e scalo il mio Nanga Parbat sperando di arrivare in cima e vederci chiaro, bello o brutto che sia il paesaggio che mi attende.

  • Rosa, 6 Settembre 2020 @ 10:59 Rispondi

    @White, certo che può anche lui. Ma è questo fatto di doverlo per forza annunciare al Mondo Intero che stona.
    Non è a suon di like sui social che si risolvono i problemi di coppia.
    Anzi il più delle volte, gli stessi (social) vengono meschinamente usati per tener buone le mogli/mariti o per mandare messaggi subliminali (ma nranche troppo) alla terza/o incomodo.
    Questo trovo squallido.
    Ma sarà che io sono ‘antica’…

  • maribel, 6 Settembre 2020 @ 12:00 Rispondi

    @White se leggi la.storia di @vita e quanto tempo è durata farai fatica a pensare che improvvisamente dopo tanti anni e dopo essere stato scoperto quell’uomo possa essere innamorato e felice con la moglie. Che ci stia provando, ok.
    La stessa @vita, pur donna determinata e molto razionale, ci descrive le pene dell’inferno.
    Boh. Per me i ritorni dopo tanto tempo sono fatti di compromessi, affetto, sensi di colpa e ricordi del tempo passato.
    Poi ogni storia è a sé, ci mancherebbe.

  • Ariel, 6 Settembre 2020 @ 12:28 Rispondi

    @Rosa quanta verità vera!
    Concordo in pieno sopra i 15 anni esattamente ci sta bisogno di crescere crescere crescere il peso del cervello e soprattutto anche tantissimo crescere di cuore emotivo!!!

    Perché la vera causa di fondo anche sotto questo aspetto delle difficoltà delle relazioni affettive da parte di chi tratta male consapevole di farlo è dato da un calo in crescita purtroppo della empatia e anche quindi la capacità di rendersi conto del male che si fa

    Guarda basta aprire la pagina di un giornale ogni giorno e conviene sempre farlo e leggere la cronaca
    Insomma le aggressioni di violenza verbale e fisica fino a uccidere le persone sono in aumento vistoso se non altro proprio la aggressività verbale e fisica

    On line il solo fatto principio base che funzionano i famosi like selfie e like posto e like è deleterio
    E in più ti casso ti metto fuori sei escluso ti caccio ti elimino ti provoco con le foto esibite è una azione passiva attiva aggressiva una violenza camuffata da web una distorsione del web

    E questo bisogna scriverlo denunciarlo a mo di dissenso corale perché altrimenti veramente poi non ci si rende più conto della curva bassa della capacità di provare emozioni volte a conservare equilibrio verso se stessi e gli altri.

    E quindi postare foto al posto del esprimersi con calma in diretta fisica ad esempio è un grave errore
    Bisogna saper distinguere il postare foto perché sei mio amico e te le mando per condividere con te le mie emozioni non perché ho da comunicarti messaggi nascosti e provocatori

    E cioè ad esempio se mando una foto senza aggiungere il perché spiegando il motivo del invio ecco che veramente può divenire solo aggressiva passiva mettere in piazza il Giudizio tipo essere messi sul banco degli imputati dove l’accusato non può difendersi

    Pensiamo al mobbing mediatico ci sono giovani o meno giovani che si sono suicidati !!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Bisogna scriverle queste cose
    Leggete i giornali che sono così Fondamentali veri autentici aiuti a rendersi conto di come sia la realtà che si accetta di vivere!!
    W l’informazione!!!!!!!

  • cossora, 6 Settembre 2020 @ 15:11 Rispondi

    @Vita perdonami per ciò che sto per scriverti. A chi “senza capire fino in fondo l’inferno che mi portavo dentro, mi ha sostenuto e mai abbandonato” .. se vuoi dar qualcosa, devi dare la verità.
    Non la speranza.
    La verità. Ti abbraccio.

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 15:34 Rispondi

    @cossora la verità oggi non è dicibile. Lo ammazerei sul serio e gli farei perdere il senso di tutto. A lui e ai nostri figli. La verità mai. Andava detta prima ora è troppo tardi.

  • elleelle, 6 Settembre 2020 @ 15:47 Rispondi

    @Cossora
    Non so se sia una buona idea dire tutta la verità. È un’umiliazione enorme e secondo me non necessaria, mentre capisco l’ammissione di una forte crisi da cui poi si può decidere cosa fare.
    Certo che un tradimento di molti anni è una cosa seria, che a tradire sia un uomo o una donna. Non credo nei recuperi in questi casi.

  • Mary, 6 Settembre 2020 @ 17:22 Rispondi

    @elleelle Rendersi visibili in un certo senso è l’opposto dello stashing. Siamo una coppia, esistiamo.
    Ovvio che dopo un tradimento uno per non farsi cacciare debba fare qualcosa di più per fare capire all’altro che vuole prosegua la coppia.
    Non è che vuole salvare il matrimonio, il matrimonio c’è sempre stato e non è mai finito, quello che vuole salvare è il suo fondoschiena altrimenti la moglie chiede la separazione.
    Quella a cui crolla il mondo addosso è la moglie che scopre il tradimento, mica a lui.
    Lui vede realizzata la più grande paura di ogni traditore: essere scoperto. Scopre che lei non ha più fiducia, per farle recuperare la fiducia deve affrontare un nuovo percorso di coppia. E non è un percorso breve e facile.

    • alessandro pellizzari, 6 Settembre 2020 @ 17:31 Rispondi

      C’è un’etica anche nel momento dello zerbino: per esempio non vendere l’amante e la sua privacy

  • Rosa, 6 Settembre 2020 @ 17:23 Rispondi

    Vita mi rivolgo a te perchè mi pare di aver capito che come me hai vissuto una relazione lunga.
    Ma secondo te, loro i nostri mariti, non hanno mai sospettato nulla? Tu sei sempre riuscita a distinguere nettamente le due cose?
    Essere al 100% presente quando il tuo cuore e la tua testa avrebbero voluto esser da tutta altra parte?
    Certe cose si percepiscono anche se non vengono dette e credo che se non viene sollevato “il problema” significa che si ha paura delle risposte che si potrebbero ottenere.
    Meglio una comoda ambiguità che la verità.
    @cossora, non tutte le persone vogliono sapere la verità.

  • Mary, 6 Settembre 2020 @ 18:00 Rispondi

    Ma spesso è quanto viene richiesto come “prova” perchè comunque la moglie ha la sensazione che lui si sia posto una seconda scelta (una possibile altra partner), anche se così non è. Loro dicono alla moglie cose come “era un gioco”, “la prendevo in giro”, e sono sinceri in questo, solo che non sanno fino a che punto tirano questo gioco (l’inganno di cui ho scritto nell’altra pagina e di quanto loro godano dell’inganno stesso). Non ci sono regole Ale, ne etica (se non quella a favore di lui), è totale anarchia. Semmai si potrebbe parlare di rispetto, ma il rispetto in territorio anarchico è solo in funzione di un possibile danno. Se le amanti fossero pugili alti 180 forse il pensiero di un corpo a corpo improvvisamente porterebbe ad altri atteggiamenti.

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 18:52 Rispondi

    @cossora, in queste settimane ho ricostruito la tua storia qui sul forum e letto i tuoi interventi: hai tutta la mia stima, e lo dico senza alcuna piaggeria. Sei stata una donna coraggiosa, leale, fortissima. Avrei voluto anche io esserne capace, ma è andata diversamente. E’ iniziata senza premeditazione e mi è sfuggita di mano e ogni giorno è diventato più difficile raccontare la verità, svelarla ora non è più possibile, davvero. Questo segreto, se me lo permetteranno, lo custodirò io. Non ho avuto un amante, ho avuto una vita altra. Lo ammazzerebbe scroprirlo: sono sua moglie, la madre dei suoi figli. E a che pro? Si può salvare un matrimonio dopo una rivelazione del genere? Il loro forse, perché era una farsa, il mio no, te lo assicuro. Forse non si salverà lo stesso ma gli avrò evitato un dolore inutile. Quello che posso fare ora, è essere sincera oggi, lo sto facendo, escludendo quell’immensa terribile menzogna

  • Vita, 6 Settembre 2020 @ 19:40 Rispondi

    @alessandro, d’accordissimo. Io sono stata venduta al mercato nero senza pensarci un istante. Mi disse: non potevo fare altro, aveva capito tutto. Mi sono sentita l’agnello Pasquale per la loro resurrezione (si fa per dire). Mi ha contattato su LinkedIn, ha fatto in modo che la incontrassi (mai vista una volta in tanti anni) e lui le desse un bacio (con mascherina ) davanti a me, perché mi scrisse lui: doveva marcare il territorio. Al dolore immane si è aggiunto il terrore che mi ha spinto a scrivere, in quei giorni orribili, ai miei aguzzini perché risparmiassero almeno le persone che amavo. Mi rispose che a lei non interessavano e lui non Mi avrebbe fatto altro male oltre a quello che già mi aveva fatto per le sue incapacità. Di fidarmi. Risposi che non ci si può fidare dei deboli, perché per salvarsi il culo sarebbero disposti a tutto! Si, anche lo zerbino dovrebbe avere un etica

    • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2020 @ 07:43 Rispondi

      Lui fa veramente schifo l’unico vantaggio è che dovresti trovare intollerabile solo il pensiero di rivederlo

  • Ariel, 6 Settembre 2020 @ 20:36 Rispondi

    @Vita cara quello che ti scrivo qui si certo mi rivolgo a te ma come fosse un caso un esempio nel quale ciascuno può riconoscersi

    Ma secondo me potrebbe aiutarti pensare che spesso tutti noi facciamo un grande sbaglio di valutazione quando convinti in buonissima fede si pensa che nascondere la Verità sia un bene per l’altro o altri .

    Questo se ci riflettiamo è pensare di potersi sostituire al pensiero altrui cioè proprio entrare dentro al altra persona in questo caso tuo marito ,ma casi come il tuo qui sei in buona compagnia perché a leggere i racconti altre care Donne hanno pensato uguale.

    Questo non funziona e non potrà mai funzionare
    Ovvio perché qualunque cosa si trasmette non lo fa la parola ,ma il gesto e il contatto fisico con la differenza che chi riceve IGNARO la comunicazione PERCEPISCE LO STESSO CHE QUALCOSA NON TORNA
    Con l’aggravante di non riuscire a capire CHE COSA NON FUNZIONA????

    Ma è evidente che NESSUNO PUÒ SOSTITUIRSI A UN ALTRO NEL SUO PENSIERO

    Perché se ci riflettiamo ognuno di noi VEDE L’altro DAL SUO PUNTO DI VISTA che significa attraverso i propri strumenti
    Pensieri emozioni percezioni sensazioni ma sono i NOSTRI
    NOI NON SIAMO GLI ALTRI

    Ergo
    Sei tu che ti sei convinta che sia meglio tacere che corrisponde a MENTIRE
    Non guardiamo il mentire come una cosa immorale ,ma come qualcosa che NON FUNZIONA MAI NELLE RELAZIONI AFFETTIVE E SEMPRE!!!!
    Perché la Scienza voti dice

    L’altro SE NE ACCORGE perché ogni nostro gesto abbraccio bacio sguardo tono di voce sono tutte parole che però vengono recepite ma confuse come con gli occhiali appannati si creano i NON DETTI che NUOCIONO GRAVEMENTE AL RAPPORTO CON SE STESSI E GLI ALTRI

    Allora @CaraVita per ricostruire provarci come giustamente fai benissimo occorre la Realtà Vera

    @White cara ti chiedo se vuoi di dare aiuto con la tua testimonianza dove infatti siete riusciti a ricostruire sulla base della Realtà In chiaro senza bugie buone pur in ottima buona fede non si può OMETTERE di aver avuto una relazione parallela
    Fa male alla propria Salute psicofisica e si riverbera proprio sulle persone che si amano di più marito / o. Moglie e figli ove ci siano.

    Forza @Cara Vita ❤️ sono certa che in terapia tua personale possa davvero aiutarti a trovare via via questa luce FONDAMENTALE A TE STESSA E AL TUO MATRIMONIO!!!!!!!!!!

  • cossora, 6 Settembre 2020 @ 21:30 Rispondi

    @Vita.. se vuoi onestamente ricostruire tutto, dovresti essere tu la prima ad avere bisogno di dire tutto, no?

  • cossora, 6 Settembre 2020 @ 23:00 Rispondi

    @elleelle
    non cè bisogno di dire tutto tutto solo nel caso in cui si vuole chiudere una storia. Perchè infierire oltre?
    Si chiama fair play e io sono pienamente d’accordo.
    Però se costruisci, costruisci sulla verità non sulla versione che ti mette meno in cattiva luce, che senso ha ricominciare con una persona che hai già ferito, con la finalità di dargli finalmente ciò che si merita, però decidendo cosa ti conviene o non ti conviene dire? So che non sono cose semplci, e posso anche essere d’accordo con il riprendere qualcosa che potrebbe forse funzionare almeno a livello di affetto famigliare.
    Però bisogna essere onesti con se stessi e non raccontarsi ‘torno perchè se lo merita, perchè ce lo meritiamo, perchè se lo meritano i nostri filgi’ con il presupposto che certe cose no, non mi conviene dirle.
    Anni di amore ‘fuori’ rendono irrecuperabile qualsiasi storia. A meno che non ci si lasci e ci si riconquisti dopo. Questa è solo la mia visione delle cose, intedniamoci.

  • Ariel, 6 Settembre 2020 @ 23:34 Rispondi

    @elleelle e @Vita concordo in pieno con @Cossora la VERITÀ è quella che OCCORRE SEMPRE se si vuole davvero sperare di riuscire a ricostruire il proprio legame di coppia,è così evidente ,
    Direi elementare.

    Si può ovviamente capire umanamente che non sia facile farlo ,ma È NECESSARIO se davvero si AMA SE STESSI e quindi tutti gli altri Marito figli tutti

    Perché caspita cosa potete aspettarvi dal Kontinuare una Farsa
    La farsa è data dal fatto che seppur sicuro non si mette in dubbio il ritrovato vostro sentire amore per marito
    NON BASTA IL GESTO PIÙ GRANDE DI AMORE È DIRE LA VERITÀ

    E si perché qualunque cosa accada dopo voi avrete AMATO PROFONDAMENTE VOI STESSE CONSERVATO LA VOSTRA AUTOSTIMA A STECCA ANDARE A TESTA ALTA FIERE DI VOI STESSE!!!

    Se un uomo vi ama davvero di fronte al gesto di UMILTÀ DEL ESSERE SINCERI
    Ecco che credo che davvero sia possibile davvero concretamente che lui non butti a mare il legame
    Sicuro la Verità è l’ATTO DI AMORE PER ECCELLENZA!!!!!!

    Non bisogna aver paura della Propria Verità
    Le esperienze ci insegnano ad evolvere senza giudicarsi e per farlo occorre sempre la verità di ciò che si è vissuto tutta intera ,la realtà!!!!

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 08:03 Rispondi

    @cossora, ne ho parlato e tanto con il mio psicologo, e anche mi ha spesso detto che è difficile ricostruire senza dire tutto, perché portarsi dentro un simile segreto ti impedisce di andare avanti. Ma è giusto o necessario? Si tratta di un atto doveroso o di un bisogno?. Vorrei che mi credessi se ti dico che è un peso enorme ma non soddisferò un mio bisogno gettandogli addosso questo peso enorme che lo priverebbe del senso di questi anni. Perché ha ragione @rosa: io ho cercato di non fare mancare nulla alla mia famiglia, specie l’affetto, ma avrebbe potuto capire. Io non sono una persona “pallida”, mi si “sente” e parecchio. Ho sperato per anni che mi attaccasse al muro e mi chiedesse cosa c’era che non andava, non lo ha fatto e, omettendo la mia vita altra, di questo stiamo parlando molto. Non ha voluto sapere. Gli avrebbe fatto troppo male e io non intendo fargliene.

  • Whiterabbit, 7 Settembre 2020 @ 08:21 Rispondi

    Secondo me la frase giusta è: TORNO PERCHÉ CI MERITIAMO UNA PROVA.
    Come andrà la prova lo si saprà solo facendola. Ovvio che non ci siano garanzie.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 08:31 Rispondi

    @cossora, ho letto il tuo commento a @elleelle. Pensi che io lo faccia per comodo, solo per quello? In questo ti sbagli, te lo assicuro. Di comodo non c’è nulla, non mi faccio sconti e sono un giudice severo di me stessa. Sto cercando di essere lucida e di fare la cosa migliore. Certamente sto proteggendo anche me, ma non solo, te lo assicuro. Non lo so se sia possibile recuperare qualcosa, sto cercando di capirlo con il mio psicologo e, da questa settimana, assieme a lui, in terapia di coppia. Gli ho detto chiaramente in questi mesi che mi sono allontanata da lui piano piano e poi sempre di più per una serie di ragioni, che ho provato per anni a spiegargli, ma quando lui si è preso molte colpe gli ho detto che le più grandi le avevo io perché mi ero “ritirata” cercando soluzioni autonomamente. Ed è la cosa più sbagliata. Quel che ho potuto dire ho detto, non ha approfondito. Ma io ti chiedo: tu pensi davvero che il mio ex abbia confessato per amore di verità e giustizia? Palle @cossora! Ha confessato perché non ha retto, per scaricarsi la coscienza, per sentirsi probo e onesto. Ma non c’è confessione che ti restuira quella integrità, non c’è alcun pentimento perché abbiamo tirato dritto fino a quando non è intervenuto un fattore esterno a fermarci. Non sono pentita, non rinnego ciò che ho fatto consapevolemente per troppo tempo, sono piena di dolore, di vergogna e spero che un giorno riuscirò a perdonarmi. Ma gli risparmierò questo strazio, sapendo Benissimo che a queste condizioni recuperare il matrimonio sarà molto difficile. Ma lo sarebbe comunque.

  • maribel, 7 Settembre 2020 @ 08:56 Rispondi

    Io provo a mettermi nei panni di vita.
    Io credo che @vita si sia vista crollare la storia che per lei rappresentava amore / romanticismo /femminilità /ntimità da un giorno all’altro. Crollata questa, che era quella che la rendeva completa come “donna” le è rimasta quella che la.soddisfa nel suo ruolo di “madre” a cui, per reazione lei si è attaccata con tutte le sue forze.
    passi un “fallimento”… ma non due. Secondo me è questo che la sua testa ha elaborato. Probabilmente quando si rendera’ conto che i cambiamenti non sono fallimenti forse troverà altre strade per sentirsi di nuovo tutto il suo valore

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 09:00 Rispondi

    @alessandro, tu hai ragione. Mi sono chiesta per mesi e l’ho domandato allo psicologo: come è possibile che io riesca a “giustificare”, a passarci sopra, a desiderare, senza avere il coraggio di ammetterlo fino in fondo, che ritorni? Posso dirti che solo adesso, in questi ultimi giorni, al dolore si sta sostituendo l’indignazione. C’è un limite al pudore, al decoro, al rispetto per stessi e per gli altri. Non c’è paura, debolezza umana, che giustifichi certi comportamenti. Non c’è. Lui riesce pure a raccontarsi che io sono forte, che io so nuotare da sola per giustificarsi, ma toccare con mano la bassezza umana delle persone che abbiamo amato e a cui ci siamo donati con generosità, è un dolore immenso.

  • elleelle, 7 Settembre 2020 @ 09:27 Rispondi

    @Cossora
    Sono d’accordo con te e l’ho sempre scritto. Per me è come dici tu “Anni di amore ‘fuori’ rendono irrecuperabile qualsiasi storia”.
    Se posso dirlo, e spero che lei non me né voglia, credo che @Vita non stia facendo tutto questo perché ama davvero suo marito ma perché ha dei figli e il marito la ama. È per loro che lei resta, non per se stessa e in questa ottica vuole mantenere il quieto vivere, senza ferire inutilmente.
    Non è facile ammettere che un amore e un matrimonio sono finiti e forse @Vita è in questa fase. Per di più, non si è ancora resa conto del tutto che il suo ex è stato un gran pezzo di m….
    Il suo ex le ha fatto del male deliberatamente, Vita non ha mai reagito e ancora adesso si trascina dietro questa umiliazione.
    Deve ricostruire se stessa, ricostruire per il marito e i figli sapendo benissimo che si trova su un’impalcatura molto fragile e aver fatto finta di niente per anni le si sta ritorcendo contro.
    Se avesse ammesso la crisi con il marito anni fa, adesso sarebbe in una situazione molto diversa.
    Il mio ex non ha mai ammesso la fine del suo matrimonio e ha detto tutto alla moglie sapendo che lei se lo sarebbe tenuto, altrimenti non le avrebbe rivelato il tradimento per 4 volte.
    Mio marito sa parte della verità e siamo ancora assieme per i bambini, è ovvio. Io e lui non abbiamo rapporti da anni.
    Forse il marito di Vita non sarebbe così accomodante. Solo lei può saperlo e se vuole mantenere una buona atmosfera per i figli, che magari sono ancora piccoli, la capisco.

  • cossora, 7 Settembre 2020 @ 09:39 Rispondi

    @Vita ho gestito tutto nell’unico modo in cui sarei stata capace (dopo) di gestirne le conseguenze.
    Non è ne bravura ne coraggio, è che qualsiasi altro modo mi è indigesto!

  • Eli, 7 Settembre 2020 @ 09:45 Rispondi

    @Vita non so se sia possibile ricostruire un matrimonio dopo un tradimento importante. Ci sto provando anche io. Però la crisi con mio marito l’avevo dichiarata all’epoca dell’amante e gli ho confessato che c’era un altro… ovvio che non gli ho raccontato tutto e intelligentemente ha evitato di indagare sui dettagli. Non oso pensare cosa possa aver provato in quel periodo… sicuramente è stato un duro colpo alla sua autostima. Però ha riconosciuto le sue mancanze, ha capito che ciò che non mi dava più da tempo lo avevo trovato in un altro uomo ed ha raddrizzato il tiro. Era arrabbiato però non ha fatto la “guerra” all’altro, ha riconosciuto i suoi errori, si è focalizzato su se stesso. Parlare per lo meno di crisi credo sia importante per dare modo all’altro di capire cosa sta accadendo e non ricostruire sull’ipocrisia.
    Per quanto riguarda il tuo amante… NO COMMENT… da eliminare completamente dalla tua VITA.

  • Francesca, 7 Settembre 2020 @ 10:01 Rispondi

    Sono infermiera e definire professionalità minore rispetto ad un medico mi fa incazzare
    Sono professioni diverse semplicemente
    e facciamo cose diverse.
    pure su questo blog devo leggere questi commenti denigranti?
    Sa quante volte grazie alla mia professionalità ho scoperto errori di prescrizione di terapie e sempre grazie a me e alla mia attenta osservazione dei pazienti ho impedito l’aggravarsi delle loro condizioni allertando i medici?

    • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2020 @ 12:25 Rispondi

      Scusa mi è sfuggito chi lo ha scritto e dove? Guai chi mi tocca le infermiere, ruolo cruciale e salvifico

  • Eli, 7 Settembre 2020 @ 10:19 Rispondi

    volevo specificare che il “ricostruire sull’ipocrisia” vale per ME, per ciò che IO mi sentivo di fare in quel momento e ora… non voglio dare dell’ipocrita a nessuna! specifico perchè questo blog è un luogo di confronto dove spesso ci si autoanalizza ed a volte anche io mi sono sentita in “difetto” leggendo di donne che si sono separate a prescindere dall’amante. Ogni situazione è unica e sicuramente tu @Vita sai cosa è meglio per te in questo momento. Un abbraccio

  • Rosa, 7 Settembre 2020 @ 11:46 Rispondi

    Vita ho letto il tuo intervento.
    Lui che bacia la moglie con la mascherina davanti a te è da conati di vomito.
    Non dovresti aver nessun problema a lasciarti dietro una schifezza simile. L’uomo che hai “visto ” tu, non è mai esistito, sappilo e la prova la hai avuta ora con il suo comportamento di m@@@a .

  • Mary, 7 Settembre 2020 @ 11:47 Rispondi

    @Vita non capisco bene l’aneddoto che hai scritto ma “doveva marcare il territorio” ti assicuro che un’espressione tipicamente maschile, una donna non fa azioni per “marcare il territorio”, sono gli uomini che le fanno. Marcare il territorio vuol dire stare vicino alla propria donna se la vedono che solo parla con un altro uomo, andare in qualche posto con lei dove normalmente non andrebbero solo per paura qualche uomo gli tocchi la loro femmina, farsi presenti nei social per far capire ad altri maschi che quello è territorio loro.
    Noi donne non siamo così, se lui ci fa capire che non gli piaciamo, che non ci vuole, molliamo. A me vien da pensare che sia lui a marcare il territorio della moglie, che magari gli ha fatto capire che come lui l’ha tradita potrebbe benissimo fare anche lei. Lui l’ha convinta del contrario, e lei in quell’occasione si sarà comportata quale ciò che è: sua moglie.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 12:32 Rispondi

    @elleelle ti avvicini molto molto al vero. Lo so e ne soffro. Il mio psicologo mi ha detto che devo elaborare anche questo lutto, non quello per il mio ex, ma quello relativo al mio matrimonio. Non so quanto sarò capace di reggere, non so se è giusto farlo e non so se una terapia di coppia possa offrirci una seconda opportunità. Lo dico a voi perché forse è terapeutico, anche se è implicito nelle mie scelte: non amo più mio marito, non come si dovrebbe amare il proprio compagno, ma amo la nostra vita insieme e i nostri ragazzi, moltissimo e la vita insieme a loro è ancora piena di gioie e anche, credetemi, di calore e cose vere. In tanti riescono a farselo bastare, mi chiedo se possa farlo anche io. Me lo chiedo.

  • Ariel, 7 Settembre 2020 @ 12:37 Rispondi

    @Rosa cara pur nel pieno rispetto delle opinioni altrui
    Questo che sostieni tu che sia meglio la ambiguità è veramente oggettivamente un arbitrio che ti arroghi di decidere tu per cosa ne potrebbe pensare tuo marito qui dire tuo marito ripeto non è personalistico mio rivolgermi al tuo vissuto privato ,ma stiamo qua come per aiutarci diciamo ognuna col suo caso come un esempio che possa aiutare te e tutte noi me compresa.

    Allora Non esiste questa cosa del essere convinte che stanno zitte e non Dicendo raccontando APERTE ALLA LUCE DEL SOLE il proprio viaauto al proprio marito e come GIUSTAMENTE @Cossora ha scritto a maggior ragione se ci si resta col marito OCCORE LA REALTÀ!!!

    Sei tu che ti ARROGHI ARBITRARIAMENTE TI SOSTITUISCI AL PENSIERO DI UN ALTRO E CIOÈ TUO MARITO

    È IL TUO PUNTO DI VISTA DI COME TU percepisci lui ,
    Insomma dico come si possa avere questa perdona il termine ma vale per chiunque pensi così in modo granitico è una vera ARROGANZA
    Arrogarsi un diritto che oggettivamente non si ha e per di più non funziona sicuro scientificamente

    Prima o poi i nodi vengono al pettine
    Ma se arrivano in questi casi chi ci perde VERAMENTE TUTTO è la Persona che si è ARROGATA IL DIRITTO DI SOSTITUIRSI AL PENSIERO ALTRUI

    Perché pure se un marito si comporta da merda NESSUNO MERITA LA FARSA perché non raccontare la realtà è una vera FARSA

    È comportamento da STRUZZI ,MA insomma………

    Forza Donne abbiate IL CORAGGIO CHE VI SERVE PER AMARE VOI STESSE!!!!!!!!!!

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 12:37 Rispondi

    @mary, non posso, per una questione di privacy, spiegarti tutto: c’è di mezzo anche il lavoro. Lei comunque ha voluto, e lui ovviamente ha acconsentito, che pochi giorni dopo avermi lasciato, io li vedessi assieme (in un contesto specifico dove non era mai accaduto prima di incontrarla) scambiarsi un gesto affettuoso. Voleva che sapessi e mi fosse molto chiaro che era suo e non mio. Mi era chiaro, non c’era bisogno. Una crudeltà inutile. Siamo entrambe due donne molto ferite ma Io non avrei mai infierito su di lei.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 12:42 Rispondi

    @maribel grazie. Non mi ci sono attaccata Però e sono disposta a metterla in discussione: è chiarissimo sia a me che a mio marito, perché c’è lo siamo detti, che questo percorso insieme lo facciamo per capire se si può ripartire e non è scontato l’esito. Non gli ho detto esplicitamente che non lo amo più ma lui questo lo ha capito eccome. Ho cercato di essere razionale: non l’ho mai lasciato in tutti questi anni, non farlo adesso perché sopraffatto da un dolore che non è tuo e suo ma viene da altro, datti il tempo di capire se ha senso restare e per quali ragioni. Se.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 12:48 Rispondi

    @eli Grazie!!! So provando a capirlo. La crisi è stata dichiarata eccome, non il tradimento.

  • cossora, 7 Settembre 2020 @ 12:57 Rispondi

    Scusate eh.. prendo spunto da te @Eli.
    Anche io a mio tempo dissi a mio marito che c’era un altro. Ma per innescare la separazione.
    Voi davvero credete alla palla che vostro marito non vi faccia domande perchè vi ama e non vuol sapere?
    O piuttosto ‘approfittate’ della sua debolezza per non rinunciare al vostro status, fintanto che il vostro amante non molla il suo (e mai lo farà)?
    Ad ogni modo, stareste con un uomo che dubitava, poi ha saputo e poi ha messo la testa nella sabbia?
    Io scusate ma non trovo differenza tra una donna che fa così e il mio ex.
    Il risultato è uguale.
    @Ale dirà ‘ma la donna quando ama, ama onestamente’ .. ma siamo sicuri?
    Allora scusatemi.. amano solo quelle che poi si separano a prescindere. esattamente come gli uomini.

  • Ariel, 7 Settembre 2020 @ 13:03 Rispondi

    @Francesca cara non so chi abbia sicuro erroneamente scritto una cosa così sbagliata e certamente si capisce possa essere letta come offensiva.
    Mi piace darti piena solidarietà su questo tuo preciso commento
    Scrivendo chiaro che OGNI RUOLO LAVORATIVO È VERAMENTE DI EGUAL VALORE

    Mi pare così intuitivo capire che se ci manca un solo tipo di lavoro anche quello che ERRONEAMENTE ancora si sente dire il più umile riferendosi a lavori di tipo pratico manuale come fare operaio o colf cameriere etc

    Che resti scritto qui :

    Che SIAMO ESSERI UMANI CHE LAVORANO IN OGNI SETTORE CIASCUNO CON LA PROPRIA CAPACITÀ INDIVIDUALE E LA PROPRIA UNICITÀ DI PERSONA ORIGINALE E IRRIPETIBILE COSTITUISCE UN BENE FONDAMENTALE A TUTTO IL GRUPPO SOCIALE

    Se NE MANCA SOLO CHE UNO IL GRUPPO CROLLA!!!!!

    W le INFERMIERE E TUTTI i RUOLI LAVORATIVI SENZA DISCRIMINAZIONI ASSURDE E DANNOSE!!!

    Un caro abbraccio @Francesca!❤️

  • Dispersa, 7 Settembre 2020 @ 13:19 Rispondi

    @Vita devi metterti al primo posto, il che non vuol dire calpestare gli altri, e fare quello che ti fa star bene!!
    Ognuna ha il suo vissuto, la sua idea di famiglia, il suo credo… Possiamo darti dei consigli, e come vedi sono tutti diversi, ma la scelta deve venire da dentro!!
    Ammiro chi ha scelto di separarsi, chi ha confessato… Ma io nel mio caso non avevo intenzione di separarmi nemmeno prima, ora men che meno, ho aperto la crisi, omettendo un ‘particolare’ (sinceramente il mio compagno ha già sofferto abbastanza per il mio comportamento).
    Pure io sono sempre stata sincera e diretta, ma in questa situazione non lo sono stata… Mi devo flagellare? No!! Ci sarà una pena da scontare? Non lo sò…
    Ma ora vado avanti con il mio obbiettivo, vivo il presente, accantonando il passato e senza pensare al futuro!!

  • Ariel, 7 Settembre 2020 @ 13:33 Rispondi

    @Vita cara pensavo leggendo i tuoi commenti e le risposte delle care Ragazze così mi piace chiamarvi con calore di affetto
    Ecco credo ,forse che nel tuo caso specifico e che riguarda pure altre ragazze che magari vivono una simile situazione sia molto valido il suggerimento del nostro @Ale #acasadiAle#
    E cioè UNA COSA PER VOLTA

    Indubbiamente stai vivendo sotto effetto di una relazione abusante di tipo manipolativo dal tuo EX amante
    Questo porta a tutta na serie di disagio sofferenza tormento interiore

    Credo che potrebbe aiutarti fare una scaletta delle naturali priorità che riguardano il tuo benessere psicofisico attuale

    E allora prima di porti nella angoscia smisurata del problema del tuo matrimonio cosa farne o non farne
    Sistema te stessa rispetto al staccarti psicologicamente dalla Emprise si chiama così in Francese cioè la presa della manipolazione subita che crea dipendenza ansia angoscia stare H24 a farsi domande senza mai trovare risposte soddisfacenti
    Insomma è un vero calvario

    E quindi fai una cosa per volta concentrati su questo primo importante step

    Togliersi dalla presa mentale della ex relazione con ex Amante
    La dimostrazione che si sta fuori dalla Emprise è data dal fatto che non si ragiona più su ciò che dice o fa o ci ha detto o fatto o sul orbiting nostro su social ecc.
    Ma si pensa e si parla soltanto della nuova vita di ogni giorno in cui fai qualcosa di buono per te stessa e basta

    Poi passerai a vedere come fare per te stessa in rapporto al tuo matrimonio

    Adesso occorre fare ordine senza mai giudicarti male ma semplicemente hai vissuto la tua unica esperienza unicità tua di persona che ha il suo VALORE SPECIALE MAI SPENTO!!!!

    Forz@Vita!!!!!

  • cossora, 7 Settembre 2020 @ 13:43 Rispondi

    @Vita più ti leggo e più mi è chiaro il quadro.
    Quanta cattiveria.
    Ti ha talmente ridotta a pezzetti che tuo marito è un ricovero preziosissimo ora per te. Non ti biasimo.
    Adesso devi rimetterti in piedi, poi farai sicuramente la cosa più giusta.
    Ti abbracio forte.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 14:07 Rispondi

    @ariel cara, grazie per questo tuo commento. Venire qui, sfogarsi e confrontarsi significa anche, lo so, esporsi a critiche e accettarle. Non pretendo che tutti capiscano, ne mi è possibile, in questo contesto, spiegare tutto, non solo da un punto di vista dei fatti ma anche rispetto alla mia storia, al mio vissuto e a quello della mia famiglia. Però, si, ho cercato di affrontare una cosa per volta, e ho provato in primis di riprendermi dal trauma e dal dolore immane generato non solo dall’abbandono ma anche dalla delusione immane di scoprire quanto in basso poteva scendere la persona che ho amato per tanti anni e che per tanti anni ha detto di amarmi alla follia, pur con tutti i suoi (nostri) limiti, a me noti. Non è detto che cambi idea con il tempo, oggi le mie decisioni sono quelle esposte, mi sembrano le più giuste, e quelle che io sono in grado di affrontare. Oltre ai limiti degli altri, occorre conoscere i propri e io so che non posso reggere A una confessione del genere e le conseguenze che generebbe. Non mi piace ammetterlo ma lo so e devo tenerne conto.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 14:09 Rispondi

    @dispersa mi ritrovo in tutte le tue parole. Ti abbraccio. Forza a entrambe. Vedremo cosa ci riserva il futuro.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 14:19 Rispondi

    @cossora comprendo i tuoi dubbi e i tuoi interrogativi. Se tu scorri i miei commenti, ho spesso scritto che forse sono stata peggio di un uomo, Che non mi considero una vittima (se mai un carnefice, rispetto ovviamente a mio marito), che non me la sento di condannare perché Ho commesso molti errori. Non confesso anche per questa ragione. Non c’è vero pentimento. La verità è che non lo avrei fatto se non fossimo stati scoperti. E io lo so. È inutile ora dichiarare il contrario, le verità se si dicono si dicono per intero altrimenti si omette. Mentire sulla verità è peggio che non dirla, per me. E quella verità, in tutta la sua crudezza, non è raccontabile oggi. A me il mio ex ha tolto il senso di questi anni e so il male che si prova. Non posso cambiare il passato ma posso imparare e provare ad essere una persona migliore. Posso non commettere gli stessi errori. Te lo ripeto: la tua coerenza davvero è ammirabile, hai tutta la mia stima, dico sul serio. Ma io non ci sono riuscita. Il mio matrimonio è compromesso, in questo momento sto cercando di fare il minor danno possible.

  • cossora, 7 Settembre 2020 @ 14:40 Rispondi

    @Vita tesoro, curati le ferite. Non si può fare una cosa e pretendere che sia giusta per tutti nello stesso modo.
    Scegli e vai avanti con la tua scelta. Il resto si sistemerà!

  • Eli, 7 Settembre 2020 @ 14:57 Rispondi

    Non credo mio marito non abbia indagato al dettaglio perché mi ama, è stata semplicemente la sua reazione alla crisi. Posso dirti solo che ho visto il cambiamento che ha fatto… per il resto anche io ho confessato pensando fosse il punto di partenza per una separazione.Ho amato onestamente il mio ex amante, avrei lasciato mio marito per lui o almeno… per l’uomo che pensavo fosse. Ho sbagliato? Sto sbagliando? Come sempre! Probabilmente tu sei in grado di vedere più in là perchè ci sei già passata e sai che prima o poi i nodi in un matrimonio ritornano al pettine. Ma magari anche no. Vorrei darmi la possibilità di capirlo da me.
    La diversità tra uomo e donna forse sta nello scegliere. Da ciò che leggo qua mi sembra che gli ometti stiano molto bene in due scarpe, mentre la donna non sta bene e alla fine una scelta la fa.

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 14:57 Rispondi

    @cossora mi hai fatto piangere, perché si mi ha ridotto a pezzetti, hai proprio ragione. Ma non glielo permetterò!!! Non gli permetterò di rovinare la mia è la vita delle persone che amo (nella accezione più ampia del termine): i miei figli e mio marito. Ti assicuro che ho lottato e sto lottando con le unghie e con i denti per difendere tutto ciò che era mio (e In alcuni casi sembrava nostro ) compreso il lavoro. Ce la farò. Vi abbraccio tutte

  • elleelle, 7 Settembre 2020 @ 15:50 Rispondi

    @Vita
    Sappiamo benissimo come ti senti, c’è chi di noi è ancora a pezzi e chi li ha rimessi assieme, ma tutte conosciamo il dolore che si prova.
    Coraggio.

  • cossora, 7 Settembre 2020 @ 16:16 Rispondi

    @Vita.. quando starai bene e starai in piedi da sola, la tua anima pura ti farà fare la scelta giusta e il bello è che non avrai nemmeno un dubbio su quale sarà la scelta giusta.
    Chi salta fuori da una situazione (di amantato o ufficiale) pensando di aver cancellato una parte di se o di aver perso gli anni in cui è stata innamorata (da moglie o da amante) ha dei seri problemi con se stessa.
    E’ stato un matrimonio bellissimo e lunghissimo il mio, ma oggi penso che non avrei potuto prendere una decisione migliore, in quel momento.
    Sono rinata, ne avevo bisogno, non avevamo più niente da darci.
    O forse si, forse avevamo tranquillità, sicurezza, prevedibilità. A lui andava bene (forse) ma io volevo altro.
    Non ho mai pensato che accontentare tutti fosse la cosa giusta, quindi con gentilezza e determinazione ho dichiarato la fine.. non me ne sono pentita: il rapporto tra le nostre famiglie e il bene dei tantissimi anni insieme sono sopravvissuti. La crescita dei nostri figli non ha subìto nessun peggioramento, anzi (ma lo dico per piccole cose che fanno parte del quotidiano e che rivedo ad esempio nel relazionarsi all’altro sesso del mio preadolescente, o nel suo modo di affrontare una difficoltà).
    Io in quel matrimonio non sarei più stata felice e a un certo punto lo hanno capito tutti.
    Comunque ci vuol tempo per capirci, per accettarci e per deciderci.

  • Eli, 7 Settembre 2020 @ 16:32 Rispondi

    @Vita, per ciò che può contare… io ti comprendo, molto di ciò che scrivi è ciò che ho provato, credo tu sia all’inizio della buona strada!

  • Vita, 7 Settembre 2020 @ 18:03 Rispondi

    @cossora, dici sempre cose belle, sincere, vere. Sei una donna libera, io vorrei esserlo, ma sono in realtà un gran casino: libera dentro, probabilmente, Ma parecchio irrisolta e con parecchie catene.
    Farò del mio meglio perché so di non essere una brutta persona. Difettosa, si, Ma non brutta. Ti abbraccio, grazie davvero, per le parole, i consigli, gli ammonimenti, le tirate di orecchie.

  • Lilly, 7 Settembre 2020 @ 18:30 Rispondi

    @cossora che bello sentirti parlare così del tuo matrimonio… io soffro molto proprio per questa cosa. Mi spiego,noi non abbiamo figli ma pensavo che avremo potuto mantenere un rapporto no?10 anni insieme cavolo…invece lui è sparito,la sua famiglia idem,mai in messaggio o una chiamata da quelle persone che prima mi lodavano…mai una domanda,un messaggio per dire “mi dispiace”. Zero auguri di natale, neanche un sms x il compleanno, niente di niente. Io non dico che bisogna rimanere proprio amici ma dal tutto al niente…mi ha lasciata in mezz’ora e da lì non l’ho più letteralmente visto. Quindi mi fa sempre piacere leggere di ex coniugi che invece mantengono un rapporto cordiale

  • Rosa, 7 Settembre 2020 @ 19:25 Rispondi

    @Ariel che dire, hai ragione.
    Ho deciso io per tutti e due e nel mio matrimonio non è certo una novità.
    Vuoi sapere cosa mi frena dal separarmi?
    Lui non ce la farebbe emotivamente, lo conosco da tempo e so che questa cosa lo affosserebbe.
    Più di una volta ho detto qua che mi sarebbe bastato un solo cenno da parte sua, yna domanda che mi facesse capire che era pronto e e avrei svuotato il sacco..
    Sono indipendente economicamente, la solitudine non mi spaventa, anzi. E allora secondo te per quale motivo resto?
    Perché non ho il coraggio di dire a mio marito che non lo amo più? O perché non ho il coraggio di sobbarcarmi il suo sfracelo?
    Ariel cara, so cosa è giusto fare. Prima di questa storia ero una persona trasparente e leale e per certi versi lo sono ancora e sono una persona che non si accontenta. Non escludo che arriverò a questa conclusione (di separarmi) devo solo trovare il modo giusto e purtroppo qua nessuno me lo può insegnare, perchè qua nessuna di voi è me o ha vissuto nel mio matrumonio.

  • Ariel, 7 Settembre 2020 @ 21:35 Rispondi

    Ma certo @Rosa cara lo credo bene solo tu puoi davvero sentire e sapere cosa sia bene per te stessa e la tua vita privata .
    Qui diciamo così come cerco di ricordare a tutti serve ad aiutarci offrire ciò che vogliamo della propria testimonianza di esperienza vissuta perché poi su quella di chi si vuole scoprire qualcosa che possa incuriosire e tornare una utile riflessione che resta sempre utile anche vi fosse una opinione così diversa o contraria
    In te ad esempio da ciò che scrivi leggo grandi passi evolutivi grandissima conquiste che hai fatto e che secondo me ti sei aperta la strada buona per il tuo amare te stessa il quando il se e come ovviamente resta a te e privato come giusto che sia.

    Un caro abbraccione cara @Rosa che stai davvero avanzando verso grandi cambiamenti positivi per te stessa.
    Non esiste un limite di tempo per la propria evoluzione
    È la vita stessa il nostro tempo tutto quello che occorre a ciascun essere vivente

    La vita è così bella proprio perché nulla resta uguale e tutto si muove e cambia
    Offrendoci sempre la opportunità di cogliere ogni giorno il proprio nuovo Fiore!

  • agnese, 7 Settembre 2020 @ 21:48 Rispondi

    @Viita, qua come te ci si sente 98% delle donne. Alessandro qui i dati non ci sono, vero?
    Ma non vuol dire che ci sentiamo ma ciò che siamo veramente!

  • elleelle, 7 Settembre 2020 @ 23:18 Rispondi

    Scusatemi se cambio discorso ma non potevo essere da meno di voi: anche lei adesso ha messo la foto del profilo con loro due vicini e sorridenti, la prima volta in cinque anni.
    Sono veramente tutti uguali.

  • Rosa, 8 Settembre 2020 @ 06:54 Rispondi

    Grazie @Ariel per diemi sempre il tuo parere. Dtare qia mi è di stimolo e confronto.
    Devo fare ancora molta strada e sono intenzionata a farla, sono stata ferma a lasciarmi vivere addosso per troppo tempo.
    Ma, la mia situazione era veramente ingarbugliata.
    Sono partita dall’altro, che c’era ma solo connle parole e nemmeno troppe. Ho fatto chiarezza e mio malgrado ho deciso, anche se mi è costato molto in termini di energia.
    Ora mi riposo un attimo e poi riprendo il cammino, non ho fretta, non ho nemmeno una meta precisa, ma ho ben presente quello che per troppo tempo ho ignorato: io prima di tutto.
    Un abbraccio.

  • maribel, 8 Settembre 2020 @ 08:31 Rispondi

    @Cossora è sempre un piacere leggerti! Ammiro la tua tenacia e la tua coerenza… Spero un giorno di poter scrivere con la tua stessa lucidità di aver scelto la strada giusta per me. E lo auguro a tutte queste splendide ragazze del gruppo!

  • cossora, 8 Settembre 2020 @ 09:24 Rispondi

    @Lilly aspetta.. le cose sono andate diversamente tra me e mio marito. Innanzi tutto l’ho innescata io la rottura (ovvio che la responsabilità era di entrambi ma lui ci si sarebbe adattato, almeno più a lungo di me) e poi lui si.. c’è perchè anche ieri sera aveva due o tre messaggi (a volte pratici a volte così per sapere dei miei o di me) e mi ha scritto che era quasi mezzanotte… però a volte mi chiedo se non ci fossero i ragazzi e non ci fossi io che se per 3 giorni non ho notizie gli scrivo ‘ehyla.. tutto ok?’ .. credo che semplicemente andrebbe al largo.
    Proprio tipo materassino incustodito.
    La sua natura è così, è sempre stata così.
    Quindi in assenza di figli non mi stupirei tantissimo del tuo ex, ne della sua famiglia. Sono sempre io quella che fa il primo passo (ma lo dico senza polemica)

  • Whiterabbit, 8 Settembre 2020 @ 09:37 Rispondi

    Così mi fate sentire una merda però!
    Io sono sempre stata molto social. Ho sempre pubblicato molte foto della mia/nostra vita.
    Quando è scoppiato il bubbone ho tolto TUTTE le foto che avevamo fatto insieme da Facebook e Instagram!
    Ho ricominciato a pubblicarne solo dopo qualche mese, quando ho ritenuto che stessimo percorrendo la strada giusta. Non credo di dovermi preoccupare o dover ricordare per sempre questa cosa no?

  • Whiterabbit, 8 Settembre 2020 @ 09:52 Rispondi

    Così mi fate sentire una cacca però…
    Io sono sempre stata molto social, pubblicavo molto della mia/nostra vita.
    Quando è scoppiato il bubbone sono andata indietro su Facebook e instagram e ho cancellato TUTTE le nostre foto insieme. Poi intanto che lo facevo mi sono anche resa conto che nell’ultimo periodo ne avevo pochissime, quasi nulla, probabilmente anche io non mi sentivo nello spirito di pubblicarne..
    Dopo qualche mese però, quando mi sono resa conto di aver intrapreso la strada “giusta” mi sono sentita di rifarlo. E mi sono anche trattenuta per un po’, pensando che magari potesse vederle qualcuno che sapeva e malignarci sopra. Avevo già letto le vostre considerazioni in merito un paio di anni fa. Però poi ho pensato che se voglio andare avanti dovrei essere libera di fare come mi sento, senza farmi condizionare da questa cosa ogni singolo giorno della mia vita. Non credete? 🙁
    Poi farei una considerazione, passatemela, non è polemica, ma vorrei capire la differenza: voi non vi siete molto soffermate a pensare che magari sua moglie avrebbe potuto rimanerci male sapendo di voi, perché sua moglie dovrebbe pensare al fatto che voi potreste rimanerci male vedendoli insieme?
    Io ad esempio GIURO che non pubblico la mia vita per farla vedere a lei. Di lei non mi interessa più niente. E sono persuasa a credere che nemmeno a lei interessi di noi. (Già non le interessava allora) Solo se vedo che in una foto siamo belli mi piace metterla, e solo la foto rispecchia realmente il mio stato d’animo.

  • Whiterabbit, 8 Settembre 2020 @ 09:53 Rispondi

    Credo di avere qualche problema a pubblicare… non mi compare l’anteprima dei commenti. @Ale può essere?

    • alessandro pellizzari, 8 Settembre 2020 @ 17:31 Rispondi

      A me sembra tutto regolare

  • Vita, 8 Settembre 2020 @ 10:09 Rispondi

    @rosa, pur con le dovute differenze, molte delle tue parole le sento anche mie.

  • Vita, 8 Settembre 2020 @ 10:11 Rispondi

    @elleelle quanta pochezza e quanta miseria…

  • Whiterabbit, 8 Settembre 2020 @ 17:46 Rispondi

    Si, vedo il commento, che in effetti ho inviato due volte perché non mi sembrava lo avesse preso, ma non ne vedevo l’anteprima come sempre. Non ho cambiato browser.. Vabbeh vediamo che succede

  • elleelle, 8 Settembre 2020 @ 18:23 Rispondi

    @Vita
    Ieri ho pianto dalla rabbia tutta sera. Stamattina ho parlato con la psicologa e mi ha confermato che dalle mie descrizioni e dalle prove che ho portato ci sono molti elementi per sospettare una forma di narcisismo patologico e secondo lei sono stata fortunata a tagliare i rapporti. Lo credo anche io, la rabbia non e’ per lui, e’ per la bassezza di tutta questa situazione.
    La sua volgarita’ sul social e’ uno sintomo della sua instabilita’ mentale perche’ e’ fatto a sproposito ed e’ tutto un modo di sembrare originale e attirare l’attenzione. E io dovrei sentire la mancanza di una persona cosi’? Quando ci frequentavamo si tratteneva, ma evidentemente la sua natura e’ questa, altrimenti non sarebbe gia’ uscita due volte nel momento in cui perde il controllo su di me.

  • Mary, 8 Settembre 2020 @ 20:38 Rispondi

    @Whiterabbit ti appoggio. Neppure io capisco come si possa andare a vedere il profilo di una persona e pensare che ciò che pubblica sia fatto “per dispetto”. Come non capisco e mai capirò la “guerra” tra donne, ma proprio in generale.

  • Whiterabbit, 8 Settembre 2020 @ 20:43 Rispondi

    @elleelle, la prima volta in 5 anni? Forse si è stato fatto apposta. Bisogna capire se deciso da lei o richiesto da lui.

  • Ariel, 8 Settembre 2020 @ 21:24 Rispondi

    @Mary concordo sulla guerra tra Donne ,purtroppo è la Zizzania strategia manipolativo messa in atto dagli uomini dai tempi antichi a seguire
    Infatti lo schema manipolativo prevede la TRIANGOLAZIONE e cioè provocare apposta la reazione di mettere una contro l’altra le Donne.

    In più a dimostrazione di questo pensiero è che guarda che se siamo avanzate e fatto notevoli conquiste dei nostri diritti di Donne è grazie a chi ? A noi Donne

    Infatti senza andar lontano pensa a questo Blog dove nella discussione pure vivace come è naturale che possa esserlo ,ma quanta solidarietà e sostegno davvero trasversale ci sta

    Le Donne sono una forza della Natura e in grado di sostenersi eccome e di superare le numerose cazzate vigliaccate messe in giro apposta dal solito Macho

    E quindi non è come sembra ,si va di meglio in meglio
    Sto ottimista a stecca!!!!

  • Ariel, 8 Settembre 2020 @ 21:40 Rispondi

    @White Cara concordo in pieno e certo che hai perfettamente ragione che giusto per sentirti davvero libera è un bene per te stessa pubblicare ciò che ti pare e piace
    Insomma il discorso per me sbagliato è quello di chi in una situazione nascosta come è inevitabile quella di amanti e sono soprattutto questi lui che usano le foto di famiglia o meno per far capire senza dire alla loro amante le diverse cose come ad esempio fa sicuro un vero manipolatore ad alto impatto che usa questi metodi social per fare triangolazione attraverso pubblicazione delle foto ,ma sono più gli uomini amanti che tengono o hanno tenuto il piede in due scarpe per anni e anni

    Insomma cara @White viviti in pace come ti pare il tuo rinnovato bellissimo matrimonio che non fai parte di questa casistica
    Il tuo caso è così diverso già per il solo fatto della breve durata dello scivolone sbaglio che fece tuo marito ,ma breve capisci ,qui non vedi si parla di anni e anni e anni !
    Non sentirti affatto una m….

    Anzi adesso e già da tempo non ci sta proprio nulla di male tra i propri amici pure in rete a postare le foto che ti viene spontaneo pubblicare
    Evviva la vostra Unione e libertà!

  • elleelle, 8 Settembre 2020 @ 21:58 Rispondi

    @Whiterabbit
    Ti avevo scritto un risposta ma non è stata pubblicata, forse troppo lunga, boh…
    Comunque sì, prima volta in cinque anni e dicevo che lei non mi deve dimostrare niente, so benissimo lui dove l’ho lasciato e so anche che non si sta comportando in modo esemplare e rispettoso sui social.
    In queste circostanze, ognuno si illude come vuole e la foto è ad uso e consumo di amici e parenti. Se poi la vedo anche io, beh, un punto in più contro di me, perché in questi casi la guerra non la fa l’amante, semmai la fa moglie con questi gesti un po’ scontati, per dirla tutta.
    È ovvio che la situazione cambia per chi invece pubblica abitualmente.

  • Mary, 9 Settembre 2020 @ 00:25 Rispondi

    @Ariel sono d’accordo con te. Ma lo stesso era ai tempi delle case chiuse. Le mogli odiavano le prostitute, ma chi era interessato che ci fosse un muro tra loro e le mogli? L’uomo!

    @elleelle non posso sapere come sia nel tuo caso, come nessuno lo può sapere a parte la diretta interessata che ha pubblicato le foto. Ma io credo che certe foto che sbucano così non siano solo per “farsi vedere” ma per “vedere se”. Non so se riesci a capirmi. Non è detto che lei non stia facendo una analisi di se stessa all’interno della vita di coppia, con lui si saranno parlati e non solo di te. E’ come quando si cammina per casa e non si calcolano alcune cose che abbiamo, non ci fermiamo più a guardarle, a essere felici di ciò che abbiamo, e che noi abbiamo voluto, e invece corriamo dietro ad altro, allo stesso modo accade in alcune coppie. Per questo fare qualcosa che non si era mai fatto prima come mostrare una foto in pubblico è in un certo senso guardarsi. Una volta le foto si mettevano incorniciate a casa, ora finisco più spesso in qualche social. E’ ridare la luce alla coppia, che era finita nell’ombra.
    So che forse queste parole ti fanno male, per come sei stata trattata da lui, ma non cercarti “altro male” che non potrebbe essere diretto in modo malevolo a te. Dall’altra parte anche lei ha un turbine dentro, stanne certa. Non è che se scopri di essere tradita tiri un colpo di spugna e alè come niente fosse accaduto. Si sentirà anche lei alienata e scossa, con mille dubbi sul periodo che vi frequentavate, pezzi di giornate da cancellare e riscrivire, mille dubbi “quel giorno allora che era con me forse pensava a lei, allora non era felice”… guarda che non è facile neppure dall’altra parte. Credimi che ci entrano dentro tanti di quei processi psicologici che alcuni ne scrivono libri.

  • maribel, 9 Settembre 2020 @ 08:41 Rispondi

    @elleelle cara, ti sta facendo del gran male, ancora come nei primi giorni dopo che vi siete lasciati. perchè non blocchi tutti e due? lui, la moglie, e quelli che gli orbitano intorno? è una coppia malsana che ti rende difficile disintossicarti!

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 12:57 Rispondi

    @Mary @maribel
    Sono problemi loro adesso, non miei e ci sono gli psicologi apposta.
    La foto del profilo è pubblica, chiunque la può vedere. È una scelta chiara. Se non vuoi essere vista da tutti, inclusa la ex amante, metti le foto felice con il marito in un post che possono vedere solo gli amici. È così semplice
    Comunque non si tratta di farsi del male, piangere per sfogarsi può essere terapeutico e non legato alla persona in sé.
    Non blocco perché ogni reazione, anche un blocco, è un modo di comunicare qualcosa e io non ho niente da comunicare a lui.

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 13:07 Rispondi

    @Mary @maribel
    Io ho da sempre ho i profili chiusi, i miei post li vedono solo gli amici. Non comunico per vie traverse né con lui né con lei, che comunque sa il mio nome e cognome.
    Se lei ha dei dubbi, non è una fotografia che li risolve ed è da persone immature fare sfoggio di una finta armonia, quando dentro ti stai tormentando. Questi dovrebbero essere momenti di riflessione, non momenti di esibizione per un pubblico che osserva.
    Ma appunto, ognuno fa le cose che sono alla sua portata. Se volete, vi posso dire che provo pena per lei, visto chi si è tenuta in casa. Un narcisista ti distrugge e non posso escludere che questa sia la loro situazione.

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2020 @ 14:00 Rispondi

      L’errore delle donne e applicare le proprie regole morali e razionali a uomini che non hanno moralità e hanno una razionalità pilotata

  • Whiterabbit, 9 Settembre 2020 @ 13:18 Rispondi

    @Mary apprezzo molto questo tuo commento. Sembra che tu sappia molto bene cosa significa. Se non ci sei passata, e te lo auguro di cuore, significa che hai comunque fatto una profonda riflessione, senza liquidare il tutto con una considerazione banale sul fatto che alla eventuale moglie di turno interessi solo lo status.

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 14:23 Rispondi

    @Alessandro
    È vero e per questo mi sono imbarcata in ore e ore di letture per cercare di capire cosa c’era dietro la facciata presentata dal mio ex.
    Non potevo più pensarlo capace di fare le stesse cose che fanno altre persone “nella media”.
    Credo che lui non faccia niente per caso, le sue esternazioni recenti seguono un copione preciso.

    Una cosa mi incuriosisce: cosa intendi per razionalità pilotata?

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 14:30 Rispondi

    @Whiterabbit
    Come ho sempre detto, lui ha trattato me e la moglie come oggetti. La mia empatia verso la moglie passa attraverso un sentimento di pena, come dicevo prima, perché può darsi che sia una vittima anche lei e che non abbia gli strumenti per uscirne.
    Oppure lei è come lui e non ne vuole uscire, perché le va bene così e quindi il discorso che farò adesso decade.

    Riprendo il tuo esempio: quando è scoppiato il problema, hai cancellato tutte le foto assieme a tuo marito. Solo dopo un certo percorso, sicuramente non breve, hai ricominciato a mettere delle foto, cosa che comunque facevi anche prima della crisi.
    Chi mette foto così presto e prima non lo faceva, difficilmente ha completato il percorso di ricostruzione, che probabilmente sarà difficile, se non impossibile. La loro fotografia è una parte della recita che portano avanti.
    Tu ti sei rifiutata di recitare, nonostante tutte le domande e i dubbi che avrai avuto in quel momento.
    Credo che non solo la tua storia di tradimento sia atipica se confrontata ad altre storie raccontate sul forum, ma sono atipiche anche le tue reazioni, nel senso che ragioni e agisci in un modo diverso dalla media.

  • Mary, 9 Settembre 2020 @ 14:51 Rispondi

    @elleelle continui a non capire, non so come spiegartelo oltre che quanto ti ho scritto sopra. Non è che la fotografia li risolve, e non che sia maturo o immaturo, è dentro un processo che sta attraversando. Tu la vedi come una bandiera sventolata sopra al tuo dolore. Ma lei non c’entra proprio niente. Ha fatto tutto lui. Quello che accade dopo sono cose a caduta, che possono variare da persona a persona. Mettiamo anche che lei l’abbia fatto apposta, per dire a te “questo è il mio uomo”. Se potesse ti staccherebbe la testa a morsi, ma è una reazione istintiva animale (se poi lui le ha detto che sei tu che gli stavi addosso, che voleva staccarsi da te e non sapeva come fare perchè aveva paura tu andassi da lei, che in pratica lo ricattavi, hai voglia di cosa può provare per te…). Il problema è se va avanti troppo tempo, perchè diventa un’ossessione (e si sta male, nel senso che lei non farà del bene a se stessa).
    Lui ha mentito a te, ha mentito a lei, sai che casino ha combinato, tutta una realtà sfasata. Anche te lo sai che ste cose fan uscire di testa. E se ti chiedi perchè gli crede, la risposta ce l’hai dentro di te, anche tu gli hai creduto, e se tornasse domani probabilmente gli crederesti ancora.

    @Whiterabbit il rapporto con l’elemento non è finito per scoperta, ho troncato io. Successivamente ho parlato con parecchie donne tradite e “ho sentito il loro dolore”. Lì ho capito in che razza di merda mi aveva tirato dentro. Ma non so se neppure lui ne fosse cosciente. Ma in generale tutti sanno che il tradimento è una “cosa brutta” come una violenza, una malattia, ma imparano solo a fare la faccia seria, perchè qualcuno gli ha detto che è una cosa dolorosa.

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 14:56 Rispondi

    @Whiterabbit
    Parte della recita sono anche i like che lui mette alle foto pubbliche di lei, cosa che prima non aveva mai fatto. Lei non ha mai interagito con lui sul social per anni, anche se lui a volte la taggava (prima che cominciasse la storia con me).
    Non tutti fanno le cose in buona fede, in questo caso siamo appunto tra il marcare il territorio e dimostrare agli altri che l’azienda funziona ancora.
    Perché come hai detto tu stessa, una volta si perdona, alla seconda no, per cui figurati alla quarta.
    E anche in questo caso, come ti dicevo prima, tu hai un concetto di dignità che altri non hanno.

  • maribel, 9 Settembre 2020 @ 15:13 Rispondi

    @elleelle fai bene a scrivere qui e sfogarti, qui non c’è giudizio e semmai tanta solidarietà. ma quello che noto in te, e non è una critica solo una cosa che osservo io, è il tuo continuo tortuoso irrefrenabile studio del tuo “personaggio”, della sua psiche, dei suoi motivi, della sua personalità e dei loro presunti percorsi, veri o falsi, di vera o finta ricostruzione del matrimonio. Io ti auguro qualcosa di bello solo tuo, magari una soddisfazione di lavoro, o nuove prospettive per te… nuovi viaggi e nuove conoscenze! so che hai figli piccoli anche tu, ma adesso devi trovare tempo e cose belle solo per te!!! ti abbraccio forte!!

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 15:18 Rispondi

    @Mary
    Dici cose che dico anche io, purtroppo i post a volte non compaiono al momento giusto. Pero’ faccio anche considerazioni mie perche’ mi va e perche’ conosco meglio la situazione e quello che e’ successo in questi anni.
    Per me chi si comporta cosi’ sta facendo un gesto immaturo, ma non per me, per se stessa. Come dicevo prima, la sceneggiata non e’ per me, che conosco benissimo la situazione. Sono l’unica persona a cui loro non possono mentire, capisci? Io so cosa gli e’ successo, la loro facciata davanti a me e’ crollata ma la devono tenere su per forza, per se stessi e per gli altri. Non dare per scontato che stiano assieme per amore, la loro situazione e’ tale che la convenienza economica e sociale non sono fattori da scartare.
    La foto assieme in un post aperto e pubblico puo’ essere anche quello, cioe’ dire “lui e’ il mio uomo”. Ma io lo so che e’ il suo uomo, gliel’ho riportato indietro io come oggetto fallato e la compatisco perche’ si e’ tenuta una persona amorale, come dice @Alessandro.
    Capisci che per me il problema non sono lui e lei e che quando ne parlo e’ perche’ li uso come esempio per altre utenti, che cosi’ vedono che la loro storia non e’ unica? Sono tutte uguali, tutte seguono piu’ o meno lo stesso copione.
    Il dolore che provo e’ la mancanza di speranza e di fiducia che sento dentro, non e’ perche’ l’ho perso e non ha scelto me. Io non ho perso niente, questa risposta me la sono gia’ data.

  • Whiterabbit, 9 Settembre 2020 @ 16:19 Rispondi

    Si @Elleelle. 4 volte sono tante. Bisogna anche capire le 4 volte in quanto tempo si sono svolte.
    Riguardo al resto non la metterei sempre solo su un piano di dignità. Ci sono persone molto deboli, magari con una forma di sottomissione o dipendenza che fanno fatica…

  • Confusa (Ex), 9 Settembre 2020 @ 16:25 Rispondi

    Questo articolo mi ha fatto riflettere… sull’abitudine ogni volta che aprivo WhatsApp di andare a controllare l’ultimo collegamento. Ho provato a evitare di farlo ma ogni tanto ci cadevo e allora via numero cancellato così non ci penso più. Grazie, coi tuoi scritti perché ci fai riflettere e anche se ci vuole tempo per cambiare rotta piano piano ci riusciamo anche grazie a te.

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2020 @ 16:56 Rispondi

      Onorato

  • Vita, 9 Settembre 2020 @ 17:05 Rispondi

    @elleelle però non va bene. Lui è lui, non tutti sono così. Le mele marce sono sempre esistite ma non tutte le mele sono marce. Non perdere fiducia e speranza, non fargli questo regalo per favore. Vita grama la sua. Non consola ma fa riflettere. Tieniti la tua, comprese le delusioni, fanno parte del pacchetto di chi marcio non è

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 17:14 Rispondi

    @maribel
    E’ vero, ho analizzato molti aspetti del suo comportamento e mi e’ servito tantissimo.
    Sapere con chi ho avuto a che fare mi ha permesso di prendere distanza da lui. Se percepisce le persone come oggetti, io e lui non saremmo mai stati bene assieme.
    Questa e’ la mia esperienza e come dicevo sopra a Mary, ne uso i dettagli per descrivere anche alle altre cosa e’ successo. Se una utente si trova nella mia situazione, ad esempio se frequenta una persona che mostra facce diverse sui social, puo’ usare la mia esperienza come campanello d’allarme. Allo stesso modo, avevo raccontato a un’altra utente varie caratteristiche di un amico seriale e spero di averla aiutata.
    C’e’ anche un altro aspetto, vale a dire le varie sfaccettature delle relazioni tra persone. Cosi come l’amante non e’ sempre una rovinafamiglie, una moglie non e’ sempre innamorata e non sempre soffre le pene dell’inferno. Cosi’ come ci sono relazioni che possono essere recuperate, ce ne sono altre che restano come prima, irrisolte, lo dice @Alessandro stesso nella matematica dell’amore. Tutte queste cose possono essere tenute in considerazione nei nostri discorsi, per mostrare punti di vista diversi.

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 17:24 Rispondi

    @maribel
    Una cosa ad esempio che mi ha fatto pensare e’ stato un commento di @Mary sulla guerra tra donne.
    E’ vero che la moglie soffre per un tradimento ma sappiamo anche che soffre l’amante. L’amante pero’ deve stare buona e zitta quando la moglie le sbatte in faccia le fotografie assieme al marito e non tutte, ma tante, lo fanno apposta.
    Visto che la colpa e’ dell’uomo, perche’ l’amante deve rispettare la moglie ma la moglie non e’ tenuta allo stesso comportamento? Cosa ti rende piu’ degna di rispetto come essere umano, un pezzo di carta che hai firmato in municipio?
    Se l’amante deve pensare che la moglie ha sofferto, vale anche il discorso reciproco. La moglie dovrebbe essere in grado di pensare che aggiungere sofferenza alla situazione di un’amante che spesso viene mollata da un minuto all’altro non e’ poi una cosa tanto carina. Invece di soddisfare l’ego di un marito imbecille con fotografie, like e altre sciocchezze, si puo’ evitare.
    Questo blog e’ aperto, basta venire qui a fare un giro per rendersi conto che le donne sono le vittime in queste situazioni, qualsiasi sia la posizione. Altrimenti si puo’ restare con una mentalita’ stereotipata e sperare che un po’ di progresso si verifichi in futuro.

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2020 @ 20:26 Rispondi

      Moglie e amante sono vittime e dovrebbero guardare lui e basta come responsabile

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 17:26 Rispondi

    @Whiterabbit
    Ma e’ esattamente quello che ho detto io, che provo pena per lei se lui come narcisista ne ha fatto la sua vittima e se lei e’ succube e non riesce a lasciarlo. Qui ci vorrebbe @Ariel per spiegare meglio.
    Forse il fatto che i commenti escono in un modo cosi’ confuso non permette di capire bene chi scrive cosa…

  • Nina, 9 Settembre 2020 @ 17:56 Rispondi

    Io riflettevo su quante pagine si scrivano qui riguardo ai comportamenti social. A volte mi chiedo come sarebbero state queste storie anche solo venti anni fa. Forse la mia non sarebbe mai decollata. Io non ho nessun social a parte whatsapp, lui usa di tutto ma io ho sempre cercato di evitare di sbirciare, però guardate che il fatto di dovermi disintossicare dal telefono x chiudere con lui mi ha veramente liberata da questo strumento, che ormai uso molto di meno, e la mia vita ne guadagna tanto!

  • Ariel, 9 Settembre 2020 @ 19:38 Rispondi

    @CaroAlessandro

    Commento questa tua frase

    “ L’errore delle donne e applicare le proprie regole morali e razionali a uomini che non hanno moralità e hanno una razionalità pilotata”
    Non ho capito cosa significa per te razionalità pilotata ,forse perché non ho avuto ancora tempo di leggere i commenti di oggi

    Ma comunque mi chiedo forse il problema iniziale resta che comunque credo che le Donne desiderano il più possibile essere se stesse come sentono e sono e quindi pur di essere se stesse siamo disposte a faire confiance negli uomini prima che si possa scoprire via via nella esperienza comune di questa differenza di moralità razionalità e rispetto verso gli altri tutti gli altri Moglie e amante

    Così mi viene da scrivere
    “ Essere o non essere questo è il problema?”

    O meglio anche questo può essere un problema
    Personalmente preferisco essere ciò che mi viene da essere perché in ogni modo so che saprò cavarmela sempre

    #Esperiamochemelacavo#
    Un mantra che vedo in via di puro Ottimismo!

  • Dispersa, 9 Settembre 2020 @ 20:44 Rispondi

    Però @Ale… Io un po’ di responsabilità me le prendo!!
    Forse perché ho famiglia e perché volevo che fosse il mio amante al 100% senza nessun tira e molla!!
    Sono stata egoista, cosa che normalmente non mi appartiene!!
    Vittime nel mio caso sono stati solo la moglie e il mio compagno!

  • Vita, 9 Settembre 2020 @ 20:47 Rispondi

    Sfogo delle ore 20.40, mi scrive la mia amica, il cretino l’ha chiamata: voleva sincerarsi di non incontrarmi per sbaglio in ufficio, sostanzialmente di stare alla larga dal luogo in cui io ancora lavoro. Gli va di c… Perché sono in giro ma si scordi che io cambi le mie necessità per lui, ci manca anche quella. Poi le domanda come sto E le dice che spera prima o poi di incontrarmi. Mi ero raccomandata che se l’avesse chiamata non gli dicesse NIENTE e nemmeno mi riferisse nulla. BASTA!!!! lei gli avrebbe detto che sto meglio e sono in netta ripresa. Ma scherziamo vero? Non mi ha fatto 1 chiamata che fosse 1. Potrei essere morta. Il suo grande amore potrebbe essere morto e chiama la mia amica e si preoccupa di come sto. Pena. Provo pena e rabbia. Mi vergogno di averlo amato, questa è la verità.

  • Mary, 9 Settembre 2020 @ 21:27 Rispondi

    @elleelle ho capito, a volte non mi passano i commenti… anche con @Ariel, ti rispondo ma essendo noi veterane mi parte la ciaccola fuori argomento. Se Ale non lo facesse qua staremmo a scambiarci ricette e pareri su come ci vestiremo il prossimo inverno :PPP

    Comunque @elleelle qua si parla del post e dei lati oscuri. Per me da rilevanza fino ad un certo punto, se poi uno vuol farci i conti su cosa sia essere amanti per me va totalmente fuori strada.
    Lo stesso quindi lo applico dall’altra parte. Non metto giudizio.

  • Whiterabbit, 9 Settembre 2020 @ 21:47 Rispondi

    Si @elleelle. Da quando c’è stato l’aggiornamento i commenti non escono più sotto al commento principale è io in effetti non capisco chi sta rispondendo a chi e cosa..

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2020 @ 23:36 Rispondi

      Ci stanno lavorando

  • Ariel, 9 Settembre 2020 @ 22:04 Rispondi

    @Dispersa
    Sei sicura davvero che le vittime siano stati loro?
    O perlomeno soltanto loro dipue?

    Cara @Dispersa credo che tu sia in un bel punto di scatto evolutivo per la tua consapevolezza e cioè che il fatto di darsi sempre la colpa non ti pare che sia pure un modo di essere stata tu vittima di una manipolazione subita

    La domanda ,secondo me,che potrebbe aiutarti per conto tuo privatamente da farti è questa
    Di chi sono stata vittima di manipolazione?

    Questo di chi non si riferisce soltanto a questa esperienza in particolare ma un passato antico…….
    A volte infatti,si passa a fare la crocerossina da uno al altro perché inconsapevolmente si cerca sempre cambiano uomo o situazione di trovare un modo per evitare la GABBIA CHIUSA DELLA CROCEROSSINA

    Che a volte può significare anche il DOVER AVUTO comportarsi sempre da BRAVA BAMBINA ubbidente
    Fare ciò che gli altri si aspettano per NON FERIRLI
    senza rendersi conto del DOLORE FERITA PROFONDA antico nodo irrisolto

    Ovviamente qui è un esempio che ho scritto non mi sto riferendo a te nello specifico ,ma come lanciare un cartello che si può leggere libere di sentire se vi sta qualcosa di buono e utile per se stesse e la propria vera Libertà di SMETTERLA DI AUTOCOLPEVOLIZZARSI…….

    Cara@Dispersa stai facendo dei veri balzi in avanti verso la vera tua consapevolezza che passa per vecchi schemi della colpa….
    Un tema così comprensibile e molto diffuso in tutte noi chi più chi meno.

    Buone nuove scoperte !❤️

  • elleelle, 9 Settembre 2020 @ 22:46 Rispondi

    @Vita
    Cioè, ti rendi conto? Ha chiamato la tua amica perché ti dicesse di non andare in ufficio quando ci va lui, il principe… Io mi accamperei in ufficio 24 ore su 24, tenuta sveglia dalle anfetamine che danno ai militari!!
    Ma pensa te che brutta persona!!

  • Vita, 10 Settembre 2020 @ 00:16 Rispondi

    @elleelle, ero furibonda, gli dice bene che sono fuori città per lavoro, ho però comunicato che rientro giusto a quell’ora e non escludo di passare se ce n’è la necessità: se ne facciano una ragione entrambi, la vita va avanti. Se ci sono riuscita io ci possono riuscire anche loro. lui, poverino, dice che non reggerebbe il colpo. Lui! Sono arrivata davvero. Esiste un limite alla decenza umana.

  • elleelle, 10 Settembre 2020 @ 12:11 Rispondi

    @Vita
    Su questo forum si legge ogni giorno qualcosa di peggio di quello che si era letto il giorno prima.
    Poco fa ho letto alcune testimonianze che mi hanno così intristito che non so più cosa pensare.
    Stamattina ho parlato con mio marito perché anche con lui non ne posso più e sto giusto guardando se posso trovare un lavoro dove abitavo prima.
    Questi sono i momenti in cui non vorresti avere dei figli, per poterti allontanare da tutto e cercare di ripartire in un ambiente che scegli tu e con le modalità che vuoi tu.

  • maribel, 10 Settembre 2020 @ 12:21 Rispondi

    @vita
    diciamo che continua a fare cose che confermano la sua debolezza e fragilità. non so dove mai potrà arrivare con la ricostruzione del suo matrimonio, sembra un bambinetto imapurito, non certo un uomo che ha scelto con convinzione e determinazione di rimettere insieme i pezzi della sua vita.
    se lo incontri in ufficio sii un’algida, distaccata e meravigliosa regina delle nevi!!!!

  • elleelle, 10 Settembre 2020 @ 14:04 Rispondi

    @Whiterabbit
    Una cosa che mi hai scritto mi ha fatto pensare: “. 4 volte sono tante. Bisogna anche capire le 4 volte in quanto tempo si sono svolte.”
    Conta davvero il tempo? Se una persona ti promette una cosa importante più di una volta e infrange questa promessa, fa così tanta differenza se lo fa nell’arco di un anno o di sei mesi?
    Per me sempre bugie restano. Ci si può davvero fidare o si continua a camminare su una corda sospesa nel vuoto, sperando di non cadere?
    Non so, forse è questione di carattere…

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2020 @ 18:39 Rispondi

      Dopo due bugie è Pierino e il lupo

  • elleelle, 10 Settembre 2020 @ 14:11 Rispondi

    @Alessandro
    Inoltre considerare l’uomo come responsabile e non dargli la soddisfazione di dichiarare al mondo che la crisi è risolta nel giro di poche settimane, è una lezione di vita e una dimostrazione che la fiducia va conquistata nel tempo e non solo a parole.
    Le dimostrazioni premature in pubblico possono essere viste come una vittoria dall’uomo amorale perché comunicano che può fare quello che vuole e verrà comunque presentato come innocente davanti agli altri.
    Molti uomini badano solo alla facciata e la moglie gli serve la vittoria su un piatto d’argento.

  • Whiterabbit, 10 Settembre 2020 @ 18:55 Rispondi

    Non so bene come si e svolta la cosa, ma immagino che chiedere ad una persona di troncare di netto e sparire dalla vita di un’altra non sia così semplice. Ecco perché chiedevo in quanto tempo si sono svolte le 4 volte. E poi dipende sempre da ciò che lui ha detto a lei. Tu sai per certo cosa le è stato riferito? O cosa lei ha trovato?

  • Whiterabbit, 10 Settembre 2020 @ 19:00 Rispondi

    @elleelle spiego meglio:
    Magari è stato beccato la prima volta, e la seconda, la terza e la quarta lei ha trovato magari dei messaggi mandati da te, o conversazioni fra voi piu generiche che magari lui ha giustificato con :” è lei che non mi lascia in pace, non volevo dirtelo per non farti stare in ansia per nulla”
    O magari ha giustificato la scoperta di un incontro accusandoti di averlo obbligato a vederti con minacce..
    questo intendo. Aspettatevi di tutto.

  • Whiterabbit, 10 Settembre 2020 @ 19:04 Rispondi

    @elleelle se voi aveste la possibilità di parlare con le mogli scoprireste che spesso il quadro generale, sia del matrimonio che del post scoperta, non è proprio come ve lo dipinge lui.

  • Vita, 10 Settembre 2020 @ 19:05 Rispondi

    @maribel, Non l’ho visto ma alla fine domani ho accettato di sentirlo al telefono. Vedersi lo escludo categoricamente ma forse sentirsi è necessario, mi illudo che possa servire anche a me. Non ho mai accettato che finisse dirsi una parola, lo trovavo orribile. In tutta sincerità non so cosa possa dirmi, se riuscirà ad essere sincero, non ci spero forse sarà una telefonata del tutto inutile, perché credo anche io che sia un uomo molto debole, in preda al terrore e che ha un unico scopo: restare a casa sua. Che fosse debole, l’ho già scritto, io lo sapevo tanto che mi chiedo spesso perché fossi così attratta da questa sua “fragilità” perversa, quasi fosse segno di sensibilità. Mio marito è il suo opposto: un uomo molto solido, quasi granitico. E di quella sua fermezza sono arrivata a fargliene una colpa come se lo rendesse meno profondo, troppo semplice.
    Ho comunque solo una gran voglia di voltare pagine, di ripartire, ovunque mi porti. Farò anche questa telefonata, spero non sia un bagno di sangue perché domani ho anche un importante appuntamento di lavoro fuori città

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2020 @ 22:44 Rispondi

      Così rimani dentro al suo mondo. Basta una telefonata per alimentare lo status quo

  • Vita, 10 Settembre 2020 @ 19:11 Rispondi

    @elleelle, capisco ciò che scrivi: mai come in questi mesi avrei voluto scappare perché tenere insieme tutto è stato difficilissimo e la famiglia, che è sempre stata fonte di gioia, mi è pesata molto. Se avessi potuto mi sarei presa un appartamento, per vivere in solitudine il mio dolore e leccarmi le ferite. Ma non si può. Ora va un po’ meglio. Nei giorni scorsi mi sentivo più forte ma sono ancora sulle montagne russe e basta che tiri un filo di vento perché il mio equilibrio vacilli. Domani però è un altro giorno (di merda )

  • Ariel, 10 Settembre 2020 @ 20:18 Rispondi

    È questione di autostima e chi aspetta agisce in preda alla dipendenza
    Il tempo conta eccome !!

    Insomma contano i fatti concreti e devono essere reciproci e fatti insieme altrimenti è trombare da parte di lui e punto e trattare la amante da oggettino con apposito foro dove introdurre tutto ciò che a lui interessa
    Il sesso la psico gratis la mamma la vecchia zia simpatica la nonna la personal shopper la cuoca insomma meglio di così per lui che se ne sta da sempre con la colf fissa la moglie e poi in giro si raccoglie si intortare Una poi Un altra e magari pure in contemporanea

    Capisci cara @Elleelle bisogna tagliare i rami secchi tutti quelli che ci hanno seccato e rotto le ovaie ah ah

    In una vecchia frase che funziona solo col vero silenzio e blocco totale di comunicazione verso di lui
    Il vaffa sani vecchio collaudato vaffa senza rancore
    Nuovo libro nuova pagina nuovo tutto
    Piano piano ce la fai sicuro pure con i figli
    Forza cara @elleelle la tua rinascita è già in atto grazie a te stessa!!!

  • elleelle, 10 Settembre 2020 @ 23:31 Rispondi

    @Whiterabbit
    Se vai a cercare i miei post della fine di luglio capirai com’è finita tra noi e ti farai un’idea migliore. Credo che la sezione sia “Cosa farà lui dopo la quarantena”.
    Lei sa tutto quello che c’è da sapere, che poi voglia ammetterlo è un altro discorso, che siano innamorati un altro ancora. Non tutte le mogli restano perché sono innamorate. Non tutte le mogli soffrono e si guardano dentro come hai fatto tu.
    Commenti di altre persone e la loro situazione non escludono affatto che la loro decisione di restare assieme possa essere basata su altri fattori, la famosa famiglia-azienda di cui parla @Alessandro.
    Qualsiasi siano i suoi motivi, sono problemi suoi. È lei che è sposata con un bugiardo che usa le persone.
    Se anche lui le avesse detto che la colpa era mia, resta un bugiardo che mente alla moglie e la prende in giro per pararsi il culo. E se lei nel 2020 crede ancora che la colpa sia dell’amante e basta, direi che c’è un problema.

  • elleelle, 10 Settembre 2020 @ 23:41 Rispondi

    @Ariel
    Grazie 🙂
    Io sono già fuori da questa storia, dopo aver pianto dalla mia amica ho sfogato la rabbia che avevo dentro. Il giorno dopo ho parlato con la psicologa che ha confermato i miei sospetti. Da allora è come se si fosse chiusa una porta.
    Di lui non mi interessa niente. Non avendo dei bei ricordi associati alla nostra storia, non ne potrò mai parlare bene come posso invece fare con altre storie avute in passato. L’unica funzione che ha la mia storia è quella di fornire esempi per le altre. Tutto qui.

  • maribel, 11 Settembre 2020 @ 08:36 Rispondi

    @elleelle anch’io trovo che sia singolare come tu sottolinei queste 4 volte. una relazione non è fatta di “volte”, ma di coinvolgimento con una persona per un tempo, lungo o corto e con un certo trasporto o sentimento. potresti esserci andata a letto 100 volte e non considerarla una relazione ma solo divertimento, così come una volta sola e per quella aver lasciato tuo marito ed essere andata via con lui. Tu eri innamorata. Questo ti salva comunque. Non hai sbagliato tu. L’amore succede e basta.

  • maribel, 11 Settembre 2020 @ 08:51 Rispondi

    @vita se tuo marito è così come dici, non poteva essere che così l’altra persona. se cerchiamo in un’altra persona quello che ci manca… come chi ha la classica mogliettina e si cerca la furbetta giovane e spavalda. non è per fare i soliti luoghi comuni, ma si cerca ciò che non si ha.. probabilmente tu una maggiore sensibilità perchè sicurezza e stabilità già ce le avevi. due mezze mele per farne una intera, quando tu sei già una bella mela intera con tutte le sue parti.
    e’ quello che è successo a me. a differenza tua, io sono implosa ad un certo punto, da sola, perchè non ce la facevo più a sopportare questa “doppia me”. e adesso cerco di capire come e dove andare perchè non voglio più stare con un piede in due scarpe ma nemmeno in una scarpa che non è più del mio numero. e come dicevo da qualche parte, forse a @dispersa, siccome di anni non ne ho più 35, ci penso in modo meno spensierato e più deciso, perchè questi anni sulle spalle me li sento tutti e non ne voglio sprecare più. ti abbraccio fortissimo!

  • cossora, 11 Settembre 2020 @ 09:31 Rispondi

    @Vita .. sei sicura di non volerlo ‘arruolare di nuovo’ per fare in modo che il castello di carte con tuo marito duri del tempo in più? Occhio.

  • Vita, 11 Settembre 2020 @ 11:33 Rispondi

    @alessandro, ahimè è così, e ahimè dentro allo status quo ci sono ancora. È stata una telefonata sinceramente dolorosa. Ho avuto Le spiegazioni che cercavo, nessun penoso tentativo di raggiro, nessuna accusa, ma tante prese di responsabilità e ammissioni ma finalmente non vittimistiche. Ho sempre creduto che un sentimento sincero ci fosse stato da parte di entrambi. E ho sentito che era così anche nel nostro saluto. Da una parte doloroso dall’altra risarcitorio. Non è stato capace. Non ha saputo, non ha potuto e ora lo attende un percorso molto difficile. Forse nemmeno io ci sarei riuscita. Ora dobbiamo entrambi andare avanti. Ci proveremo. Speriamo di essere felici. Io alla felicità non rinuncio.

  • Confusa (Ex), 11 Settembre 2020 @ 11:34 Rispondi

    Vita noi lo sappiamo che Alessandro ha ragione, ma almeno per me finché non ho maturato dentro di me… non sono riuscita a staccarmi e se vogliamo essere precisi con la punta della scarpa ci sono ancora dentro.
    Anche io come te ho rifiutato di vederlo ma la verità è che anche la telefonata mi ha destabilizzata un po’ tanto che alla successiva non ho risposto. Chiediti come ti senti, se già sei in agitazione per questa telefonata vuol dire che non ne sei uscita per niente e sentirlo potrebbe ributtarti nel baratro. Sai quando mi sono sentita di esserne quasi fuori? quando una sera gli ho mandato un messaggio e dopo un’oretta sono andata a dormire senza aspettare la sua risposta, senza attendere col telefono acceso nel letto e l’indomani nemmeno mi ricordavo di quel messaggio! Non lo vedrei comunque ma perché la ritengo una perdita di tempo per la mia vita e se dovesse capitare per caso so di essere finalmente pronta.
    Un consiglio? se hai un appuntamento importante rimanda, perché rischiare di arrivarci agitata e con troppi pensieri? attenderà che tu sia libera se vuole e se non vuole… beh inutile dirlo…

  • elleelle, 11 Settembre 2020 @ 13:48 Rispondi

    @maribel
    A volte mi sembra di parlare al muro… Lo so benissimo che non ho sbagliato io, ci mancherebbe!
    Quello che dicevo è che se una persona tradisce la fiducia del coniuge più di una volta su una cosa importante come lo smettere di tradire, è irrilevante se racconta balle nell’arco di 6, 12, 18 mesi, sempre balle restano. È irrilevante se sono 2, 3, 4 o 5, 10 volte, dico 4 perché è quello che è capitato a me.
    Promettere più di una volta al coniuge di aver interrotto i contatti con l’amante per poi continuare ad averli e andarci addirittura a letto assieme, non è una grande dimostrazione di amore, rispetto e volontà di ricostruire il matrimonio.
    Spero che su questo almeno non ci sia alcun dubbio.

  • Vita, 11 Settembre 2020 @ 15:00 Rispondi

    @cossora, no. È stato un saluto. Si va avanti così. Ci proviamo entrambi. Ciascuno come può e sa. Come prima mai.

  • Vita, 11 Settembre 2020 @ 15:02 Rispondi

    @maribel, ho la tua età, se ho inteso. Ricambio l’abbraccio. Grazie

  • maribel, 11 Settembre 2020 @ 15:22 Rispondi

    @Vita Sì penso di essere tua coetanea e forse anche per questo ti sento molto vicina per esperienze e per complessità varie di carattere.

    @elleelle non parli al muro, anzi, ogni post è scritto per darti leggerezza quando sembra che tu soffra un po’ di più.

    Un abbraccio a tutte e ad Ale che ci ospita a casa sua!

  • Dispersa, 11 Settembre 2020 @ 15:38 Rispondi

    @Vita secondo me un chiarimento è importante… Ma che sia l’unico, perché poi c’è il rischio di ricadere in vari addii, cadendo e ricadendo svariate volte…
    Un saluto di addio, che metta la parola fine a qualcosa di doloroso ma che allo stesso tempo è riuscito a darti tanto!!
    Non siamo tutti uguali… E c’è chi è in grado di scrivere la parola fine, senza voltarsi indietro e senza perdere di credibilità!!
    Un abbraccio!!

  • elleelle, 11 Settembre 2020 @ 16:29 Rispondi

    @maribel
    Grazie e scusa il tono, a volte capita di fraintendersi online. Per fortuna va molto ma molto meglio rispetto all’inizio della settimana.
    Mi sento davvero sulla buona strada, speriamo che non capiti qualcosa!!

  • Vita, 11 Settembre 2020 @ 16:59 Rispondi

    @dispersa, la parola fine l’abbiamo messa con le nostre scelte, scelte molto forti, le sue soprattutto. Ma anche le mie. Non potrei mai fare una terapia di coppia e ricaderci dentro. Ecco, @cossora, so omettere ma non so mentire spudoratamente. Non so e non voglio, se dovessimo mai riavvicinarci, allora lascerei, di questo sono sicura. Oggi è una giornata difficile, ho come la sensazione che si sia perso questo e quello.

  • Vita, 11 Settembre 2020 @ 17:07 Rispondi

    @maribel, io per tutto questo tempo ho retto, non sono implosa, vivevo un equilibrio fragile, imperfetto e tormentato che pure mi pareva il solo possibile. Sono implosa quando tutto è andato in frantumi e oggi, maribel, ce la metto tutta per dare una opportunità al mio matrimonio ma ho paura. Posso resistere, sacrificarmi, ma non so per quanto, se non ritroverò un certo livello di intensità, dovrò rinunciare. Non ci so stare in una vita che non sento mia. Non ci riesco. Perché alla fine mi voglio bene e so anche che per volere davvero bene agli altri devi essere felice. Lo sono sempre stata, voglio tornare ad esserlo.

  • Ariel, 11 Settembre 2020 @ 17:53 Rispondi

    @elleelle benissimo per te e guarda fai veramente un grande aiuto a scrivere qui con la tua testimonianza preziosa
    Infatti ogni parola qui scritta resta aiuto per ciascuna di noi
    E quindi sono contenta che tu ne sia ormai fuori e altrettanto mi fa piacere leggerti e scambiare insieme in nostri pensieri!

  • maribel, 13 Settembre 2020 @ 20:54 Rispondi

    @vita cara ti augiro tutto il meglio possibile. A quelle di noi che da bambine già si pretendeva che fossero le più brave a scuola e nello sport e perfettine in tutto pare impossibile aver imboccato questo sentiero.. Inaccettabile. Indicibile e vergognoso.
    Forse nel momento in cui riusciremo a perdonarci e non sentirci dei mostri cattivi troveremo la risposta giusta per noi e il nostro posto.

  • Orsa, 20 Settembre 2020 @ 19:04 Rispondi

    Buon pomeriggio a tutte ragazze, ciao Alessandro, grazie per il Tuo Blog e per la meravigliosa Matematica del cuore che in piu’ di un’occasione mi è stata di conforto. Vi leggo tutti e vi sento vicini anche se da tempo non commento. La mia lotta per farlo uscire dalla mia mente è stata totalizzante. Ora va molto meglio ma la batosta è stata grande. Mi chiedo: cosa potrebbe pensare lui vedendo che, contrariamente a quello che si aspetta, l’amante da sedotta ed abbandonata , anziché controllarlo su WhatsApp lo ha cancellato e bloccato? Ricordo che all’ultimo incontro, dopo avermi liquidata dicendo che senza di lui sarei stata meglio, mi propose una cena o un apertivo periodici, giusto x raccontarcela come se niente fosse. Peccato che mi aveva appena pugnalata a morte. Ho avuto la forza di scrivergli un ultimo messaggio al veleno, ancora in macchina dopo averlo “salutato ” per l’ultima volta e poi di bloccarlo e togliere il numero dalla rubrica. I mesi seguenti non so quante lacrime ho versato. Distrutta. Ma spero di aver inferto un bel colpo basso al suo ego, almeno. Sarà stato così? Spero di si. Buona serata!!

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2020 @ 23:49 Rispondi

      Erano periodiche trombate mascherate. Benvenuta!

  • orsa, 21 Settembre 2020 @ 08:47 Rispondi

    Ma dopo 4 anni? Possibile che in 4 anni non abbia sviluppato il benché minimo sentimento di affezione nei miei confronti? Nemmeno un rimorso o un piccolissimo senso di colpa? Possibile!… Anzi, caro Alessandro, se conosco la tua schiettezza, tu mi risponderai “Macchè, sono stati 4 ANNI di periodiche trombate mascherate!!”. ha ha ha !! Benissimo, avanti pure 🙂 🙂

  • cossora, 21 Settembre 2020 @ 10:53 Rispondi

    Scusa @orsa.. mi infilo nel vostro scambio: ma se sono in grado di comportarsi da merda con le donne che sposano e con le quali fanno figli.. perchè ti meravigli che dopo 4 anni non sia nato nessun sentimento per le donna che is tromba senza impegno? Perchè ragazze.. questo ci fanno: ci trombano senza impegno.
    Di ogni cosa l’inizio è d’oro.. avanzando, triste lo so, va solo peggiorando.

  • elleelle, 21 Settembre 2020 @ 16:30 Rispondi

    @orsa
    Di fronte a questi sciagurati, l’unica salvezza e’ farsi una risata.
    Comunque no, non credo provino affetto e sentimenti simili, altrimenti riuscirebbero a comportarsi meglio. In fondo, i loro standard sono cosi’ bassi che fare di meglio non richiederebbe un grande sforzo.

    • alessandro pellizzari, 21 Settembre 2020 @ 17:22 Rispondi

      l’unica salvezza è ignorarli e considerarli poi morti

  • Orsa, 21 Settembre 2020 @ 22:05 Rispondi

    @ Cossora, che dire….Hai ragione purtroppo! La verità fa male ma a parte tutto, a parte la sua cialtronaggine, ciò che mi disturba di più è l’orgoglio ferito. Per chi avevo perso la testa? Innamorata di chi? Di un salame, perché questo alla fine lui è. Solo che l’ho capito sbattendoci i denti. Allora, per la dipendenza affettiva ho trovato conforto nel cds e nel tempo che passa. Ma per l’orgoglio ferito e l’autostima umiliata, che faccio? Dovrò a poco a poco perdonarmi ed accettare che in fondo, in questo pasticcio, mi ci sono messa io, e per mancanza di autostima!!! Quindi nel mio caso, ragazze, il mio mostro personale, più che la dipendenza affettiva (razionalmente ho capito che non poteva essere, che lui è tutto un bluff…
    che non ne vale la pena) è proprio la scarsa autostima. Su questo dovrò lavorare tanto!!

  • Orsa, 21 Settembre 2020 @ 22:49 Rispondi

    @elleelle
    Ti giuro, mentre mi mollava adducendo le piu strampalate motivazioni e contraddicendo quello che soltanto pochi giorni prima mi propinava come il suo volermi bene, mi è venuto da guardargli la pancia!!! E le imperfezioni del viso e l’espressione seria di chi pensa di essere assolutamente nel giusto. E avrei voluto ridergli in faccia per un attimo, e dirgli” sfigato, guarda che pancia che hai, ma a correre ci vai o fai finta?”. Li’ ho capito che me ne aveva fatte troppe e che, mollandomi perché secondo lui io avrei bla bla bla e bla bla bla in realtà mi faceva un favore. È stato un momento, poi naturalmente mi sono disperata….ma è sicuramente una persona da compatire, incapace di darsi veramente, uno che ti ama e che ti fa volare e poi rinnega tutto. Uno che ti fa toccare il cielo e poi ti allontana, in base a come si alza. E non credo neanche di aver seguito tutto il suo discorso che cominciava così “se io non fossi una persona….”.Comunque una razionalità tutta sua e fine a se stessa vuota, inutile…Fa ancora male e in certi momenti la nostalgia e il dolore sono acuti, se commetto l’errore di pensare ai pochi momenti belli che mi ha lasciato, ma ce la possiamo fare, basta toglierli dal piedistallo e smontarli idealmente pezzo per pezzo, per capire quanto sono piccoli e immaturi. Io penso alla sua pancia ….

  • cossora, 22 Settembre 2020 @ 13:50 Rispondi

    @ale parole sante. Ho detto alle ultime due persone che per pettegolezzo mi riferivano scambi di like tra lui e gente che mi conosce pochissimo (sta grattando il fondo del barile) che non mi serve sapere più niente, di non parlarmene più. Grazie.
    Ho un autunno di coccole e prime volte che mi aspetta. I morti non risorgono!

  • elleelle, 22 Settembre 2020 @ 14:16 Rispondi

    @orsa
    Siamo tremende uguale, anche io quando l’ho rivisto ho notato che era ingrassato un po’ 😀
    A me aveva osato dare la MIA versione della storie e dire una cosa tipo “se fossi uno stronzo come tutti gli altri non mi starebbe capitando questa cosa”, al che gli ho ricordato subito che lui era uno stronzo come gli altri.
    Non c’è limite alla faccia tosta. Ci facciamo un’altra risata?

  • orsa, 22 Settembre 2020 @ 15:04 Rispondi

    @ elleelle
    Sono fatti tutti con lo stampo!!
    Ma certo che ci facciamo un’altra risata, cerchiamo di rallentare con le lacrime !! Gente allegra il ciel l’aiuta …..e sarebbe anche ora!! 🙂 🙂

  • Angelina, 22 Settembre 2020 @ 15:10 Rispondi

    Io invece non riesco a lasciarmi andare….la persona con la quale sono uscita è una bella persona, separato,concluso,non dipendente dalla moglie e un bellissimo ragazzo ma io non c’è niente da fare mi sento chiusa…è troppo presto per me è mi dispiace,non mi aspetto nulla eh dal ex ma sono ferita,bloccata e credo che questa persona non resisterà tanto…giustamente!!Che bella palla che sono ma perché?Davvero mi ha lasciato tutto questo?ieri tempismo perfetto dovevo uscire con lui e l’ex è ricominciato a comparire su gruppi che abbiamo in comune….era stato silente fin’ora.
    Mi date una mano?Fra due giorni è il suo compleanno non ho nessuna intenzione di fargli gli auguri eh ma una parte di me ha i sensi di colpa…allucinante,niente sono malata!!
    Poi lui che ha pensato bene di lasciarmi il giorno prima del mio compleanno…sono messa male lo so

    • alessandro pellizzari, 22 Settembre 2020 @ 15:51 Rispondi

      devi darti tempo con le persone nuove. Non si fanno gli auguri a uno che si è comportato così

  • EP, 22 Settembre 2020 @ 15:11 Rispondi

    @cossora…qnt passi avanti abbiamo fatto amica mia!!! X alcune di voi ho l’impressione di conoscervi da un secolo!
    Ricordo ancora il tuo bikini da denuncia di inizio primavera 2019…io ero ormai pronta x il CDS definitivo…tu un pochetto più indietro nel percorso di consapevolezza…@Oldplum nella mia scia (a proposito che fine ha fatto oldolum? È uscita dal gruppo?..nn leggendo più cn continuità mi sn persa un po’ di cose…) Angelica4.0 ormai fuori che tirava me…
    E ora sm qua a goderci le ns novità…cm le hai chiamate… le prime volte di questo autunno!
    Leggo e rileggo la tua frase…”sm state trombate senza impegno”…”sm state trombate senza impegno”…”sm state trombate senza impegno”

    NO…NON FA PIU MALE!!!

    E nn interessa nemmeno più sapere se lui ci pensa qlche volta…se ha dei rimpianti…se ha un’altra…se si è sposato…h fatto un figlio o Dio sa cos’altro…semplicemente è un ricordo…che nel mio caso nn ho bisogno di demonizzare xchè rispetto ad altri è stato meno “cattivo” o cialtrone di altri di cui sento scrivere!

    Si @cossora…sm fuori dal tunnel…abbiamo sofferto…e ora guardiamo indietro fiere! Loro nella migliore delle ipotesi sn lì a “godersi” la loro scelta…in entrambi in ns due casi nn c’e stata una vera volontà di ricostruire (se questo è possibile…nn lo so)…semplicemente continuano a vivacchiare cm prima…

    Sm state brave…SI! e dobbiamo sempre un grande grazie a questo posto di grande confronto e conforto!

    @ale…continua a traghettare fuori…qua mi sembra che la materia nn conosca crisi…c’è sempre qlche amica nuova nella palta!

    Un bacio a tutte

    • alessandro pellizzari, 22 Settembre 2020 @ 15:53 Rispondi

      c’è stato un netto peggioramento dopo il covid e queste vacanze. 90% amantati down

  • elleelle, 22 Settembre 2020 @ 16:02 Rispondi

    @Alessandro
    Quando la vita sarà di nuovo normale e sarà possibile muoversi più liberamente, tornerà tutto come prima, secondo me.

    • alessandro pellizzari, 22 Settembre 2020 @ 16:08 Rispondi

      non escludo il ritorno

  • cossora, 22 Settembre 2020 @ 16:10 Rispondi

    @Angelina però io ti spacco la testolina 🙂
    Smettila di usare l’ex come la tabellina in fondo al quaderno a quadretti.
    Non è che le cose sono o non sono in funzione a lui.
    Se questa new entry non ti piace, o ti piace, non è perchè l’ex perde punti.
    Mica si fanno concorrenza.
    Anche perchè scusa, uno che ti ha trattata così di merda dovrebbe essere in rosso da un po’. La new entry arriva che ha già vinto.
    Lascia tempo a questo nuovo di farsi conoscere, digli al limite (senza fargli pipponi e scusarti eccessivamente) che sei in una fase di assestamento.
    E poi usa la regola delle sigarette come ti ha suggerito @ale, ogni giorno un pensiero o un riferimento in meno.
    Dai.. un minimo di rigore ci vuole, e l’impegno devi mettercelo tu, non è un dovere della new entry farti dimenticare l’altro (anche perchè poveraccio, che responabilità può averne?).
    Smettila di dire ‘non ce la faccio, non sono capace’ e comportati da persona corretta e leale con lui e con te.

  • cossora, 22 Settembre 2020 @ 16:59 Rispondi

    @EP che dire.. se finita l’emergenza aprono anche le gabbie sarà un problema delle mie conoscenze che gli danno retta nonostante conoscano la sua carriera.
    A me, IMPORTA SEGA 🙂

  • elleelle, 22 Settembre 2020 @ 17:36 Rispondi

    @Alessandro
    Per tutte tranne che per me, sono l’unica che ha questa certezza.

  • Angelina, 22 Settembre 2020 @ 22:55 Rispondi

    Grazie Ale avevo bisogno di un tuo consiglio!

  • Angelina, 22 Settembre 2020 @ 23:00 Rispondi

    Cossora grazie continua con le tirate di orecchio ne ho bisogno!!
    Sono nella fase vicino al suo compleanno e senza dose!!
    Tra l’altro poi non è possibile lo incrocio ovunque!!E fa male non lo nego…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.