Home » Amanti » Cosa farà lui dopo la quarantena

Cosa farà lui dopo la quarantena

per il bel disegno tks to #ladelgi1975

 

 

 

Cosa farà lui dopo la quarantena?

Si può fare qualche previsione attendibile in base al suo comportamento poco prima che iniziasse il blocco degli amanti e, ovviamente, su come si sta comportando adesso.

L’insieme di questi comportamenti possono, secondo i parametri de La matematica del cuore, dare una previsione del dopo.

Analizziamoli insieme facendo una scala di previsione di un ritorno serio insieme da zero a 10, dove 10 rappresenta la massima probabilità di successo della nuova coppia. Potete fare anche la media fra i voti.

VI ERAVATE LASCIATI PRIMA DELLA QUARANTENA
Tutte le coppie di amanti in crisi prima della quarantena o claudicanti, cioè con uno o più codici del silenzio falliti alle spalle, con una storia che ha ormai superato l’anno fra promesse infrante e sogni di vita insieme traditi o sempre rimandati a tempo indefinito (dammi tempo, come faccio a darti una data precisa…) partono svantaggiate perché lui userà la quarantena per riprovarci con la moglie e, nei primi 15/30 giorni di silenzio si sentirà motivato e sollevato dai sensi di colpa e dai “rompimenti di palle” di un’amante che, a ragione, aveva ormai presentato il conto. Chi di questi non si fa sentire da più di 30 giorni, anche se dovesse tornare da voi dicendo che ha capito che non può vivere senza di voi, è probabile che non lo faccia perché vi ama ma per un suo egoistico bisogno, un mix di sesso, voglia di psicologa e presa d’atto che il matrimonio è irrecuperabile. Ma che il matrimonio sia irrecuperabile non significa che lui la lasci, purtroppo lo sappiamo bene. Anche perché si può sempre cambiare amante stampella.
Probabilità di successo della coppia: 2

 

LUI È SPARITO CON LA QUARANTENA
Detto quanto sopra, chiunque sparisce di colpo o gradualmente ma in modo progressivo e inequivocabile dalla vostra vita in quarantena o sta approfittando della situazione per liquidarvi (la scusa più gettonata è “lei mi sta sempre addosso”, come se la moglie non dormisse o si lavasse mai) o è stato scoperto. Passare da pochi messaggi e poche telefonate a zero è un pessimo segno. In questo momento gli amanti che si amano davvero soffrono di più, non spariscono. Anzi, i messaggi si moltiplicano anche a costo di essere scoperti e la voglia di sentirsi e vedersi, fosse anche con le videochiamate, è fortissima. Tutti gli altri comportamenti maschili vicini o integranti un no contact equivalgono a un licenziamento senza preavviso.

Probabilità di successo della coppia: 3

 

LUI MESSAGGIA E SI FA VIVO MOLTO MENO

L’ho già detto: gli amanti che si amano davvero sentono il bisogno fortissimo, in questi frangenti, di sentirsi di più, non di meno. Il fatto che lui non incrementi i contatti, ma addirittura li diminuisca, è un pessimo segnale. Significa che non ha poi così bisogno di voi e che, nonostante la quarantena che dovrebbe far peggiorare i problemi matrimoniali per la convivenza forzata, lui vive abbastanza bene al punto da avere “meno bisogno” di voi. E la tanto vituperata moglie, quella che era insopportabile? A quanto pare ci si può convivere benissimo. Dunque, tutti i “meno” (meno telefonate, meno visite, meno messaggi) sono segnali che fanno perdere punti alla sua volontà di costruire un futuro con voi. Ridicola la scusa che la moglie è sempre lì a fianco o ci sono i figli: non esiste che in 24 ore e per settimane non si trovino una manciata di minuti per parlarvi, non esiste che non si possa messaggiare, non esiste neanche che non vi possa chiamare, fosse anche fingendo lo storico “buonasera dottore”. Non messaggiare poi significa che contate zero. Persino la zia vi manda un sms adesso.

Probabilità di successo della coppia: 3

 

LUI RISPONDE IN RITARDO

Rispondere con un ritardo che supera le 5 ore in un periodo che non si lavora o si ha la flessibilità concessa dallo smart working o, peggio, con un ritardo di 24 ore non è grave come non rispondere ma ci siamo quasi. Il “stavo lavorando” ma manco in ufficio stai seduto per 5 ore di fila senza alzarti o rispondere a un messaggio. Il “c’era sempre lei” è un’altra scusa ridicola, soprattutto dopo 5 ore. Se poi vi aveva abituato al no contact durante i weekend e le feste comandate perché “lo sai che sto in famiglia” vi aveva abituato malissimo, avete fatto male ad acconsentire a un regime del genere (a meno che non siate sposate anche voi e abbiate gli stessi problemi) ma adesso è sempre vita in famiglia, quindi anche il no contact del weekend non ha più senso di quello infrasettimanale. Il fatto poi che lui non rischi neanche un minimo per sentirvi ma anzi abbondi nei silenzi la dice lunga su quanto gli mancate.

Probabilità di successo della coppia: 4. Se dopo che vi siete lamentate cambia 5

 

LUI È SEMPRE ONLINE E ATTIVO SUI SOCIAL

Che abbia mantenuto i rapporti (più o meno) con voi durante la quarantena, il fatto che notiate che lui ha nuove amicizie femminili sul suo profilo, che sia online a ore strane della sera o molto presto al mattino, sia molto attivo sulla bacheca con tanti mi piace dati e ricevuti o, peggio, che cambi le impostazioni di qualsiasi messaggeria o social in modo più restrittivo per voi  (tipico è mascherare i nuovi amici o l’indicazione dei collegamenti orari e durata) o faccia incursioni fra le amiche delle amiche pensando che non vedete i commenti di un’amicizia non condivisa (ma la via dei social è infinita) significa che sta cercando una vostra sostituta o, nella migliore delle ipotesi, l’amante dell’amante. In ogni caso siete sostituibile, e lui ci sta pensando. Perché? Non importa: che abbiate fatto il vostro tempo o siate diventate troppo ingombranti il risultato è lo stesso, lui sta facendo il piacione con altre. Quindi se vi tiene ancora è perché deve aspettare la fine della quarantena per vedere se la new entry (o le new entry) gliela molla, e se torna è perché la palla non è andata in porta. Questi tizi sono seriali e irrecuperabili. Attenzione: anche uno che non era seriale può diventarlo. L’esempio più diffuso? Ho tradito mia moglie per la prima volta (o dopo molto tempo) con te, mi sono accorto che il mio matrimonio non regge ma devo tenermelo per i soliti motivi strumentali, tu amante hai presentato il conto, io l’ho tirata lunga con te ma adesso devo scegliere, ti liquido ma prima mi trovo la tua sostituta: ecco l’inizio della mia carriera da seriale.

Probabilità di successo della coppia: 2 se ha solo nuove amicizie e ore di collegamento strani 0 se cambia le impostazioni per impedirvi di controllare

 

LUI NON RISCHIA PER VOI

Sai non posso chiamarti o risponderti perché lei mi sta sempre addosso. Ho già detto di quanto sia ridicola un’affermazione del genere e perché. Mi voglio soffermare però sul perché lui non rischi neanche una virgola di più in questo periodo. Se in un momento in cui per tutti gli amanti l’unica via di comunicazione è a distanza e lui non sente il bisogno di aumentarla, anzi, ha più “paura” (se è vero e non è una scusa) di essere beccato, allora per lui voi valete quanto i rischi che si assume in più. Il rischio che si prende per un contatto con voi è proporzionale a quanto abbia voglia di sentivi e di tenervi.

Probabilità di successo della coppia: 3,5

 

LUI VI VEDE SOLO PER SCOPARE

Se siete fra i fortunati che per qualsiasi motivo riuscite a vedervi almeno ogni tanto, vi chiedo: per quanto il sesso sia fondamentale nelle coppie che funzionano, quanto lo vedete stimolato SOLO dal fatto di scoparvi e quanto dallo stare ANCHE con voi? Dopo il divertimento scappa o rimane per un tempo decente? Viene da voi solo per quello o ci sono volte che addirittura non lo fate per parlare e confrontarvi? Se lui vi scopa e basta non va bene. Peggio ancora se era stato latitante nel primo periodo della quarantena e adesso è presente perché ha trovato il modo di trombarvi. E poi: è diventato più frettoloso ed egoista anche nel sesso? Infine… Se non potesse più scoparvi come si comporterebbe? Sparirebbe o quasi?

Probabilità di successo della coppia: 4

 

LUI NON VI PUO’ SCOPARE E QUINDI CIAO

Il fatto che lui non possa fare sesso con voi per via della quarantena è un indicatore importante. Rivela quanto il sesso pesasse rispetto ai sentimenti nella vostra storia. Troppo. L’impossibilità di accedere alle vostre grazie quindi ora determina un suo allontanamento e un calo importante di attenzione e coinvolgimento. Ci sono uomini poi che si fanno pressanti con voi chiedendo sesso online ogni due per tre: anche il prevalere di richieste di questo tipo non promettono niente di buono e rivelano una visione “fisica” del suo interesse per voi. Tolto il sesso tolto l’interesse. Altro che coppia.

Probabilità di successo della coppia: 1

 

LUI POSTA FOTO DI FAMIGLIA SUI SOCIAL

Calmati, ho postato le foto dell’anniversario o del suo compleanno o di Pasqua per quieto vivere, per tenerla tranquilla. Se sospettasse di noi avrei meno mano libera. Il cialtrone che posta le foto della famiglia felice su Facebook raccontandovi che è tutta apparenza vi manda dei messaggi precisi. Primo: la sua pessima vita con la moglie ha come minimo una sua normalità. Secondo: la moglie non sa nulla della crisi di coppia  e non è sempre perché lei ha le fette di salame sugli occhi ma perché lui fa una vita assolutamente normale o addirittura serena, scopando la moglie soprattutto in questo periodo di quarantena con l’amante off limits sessuale. Terzo: la moglie forse pensa che lui la ami ancora visto che festeggiano le ricorrenze d’amore. Quarto: se la moglie sospetta le corna o vi aveva già beccato, le foto pubbliche di quanto siano felici insieme sono un messaggio per il pubblico (non sono cornuta o se lo ero ho vinto io) e per voi (lui fa quello che dico io e tu non conti un cazzo). Insomma, le foto della famigliola felice non sono solo un modo per non litigare: lo fa l’uomo zerbino, e se accontenta lei per scontentare te ha scelto lei, non te.

Probabilità di successo della coppia: 0,5

 

LUI NON SI PORTA AVANTI CON LA CRISI E LA ROAD MAP

La quarantena per un amante che vi ha promesso che le cose dopo cambieranno finalmente fra voi (e magari ve lo ha detto dopo che era sparito ed è tornato pentito dopo averci “riprovato” con la moglie) non è il limbo. Se uno vi promette di quagliare la separazione dopo la quarantena la road map di avvicinamento al traguardo, cioè l’insieme di azioni progressive di avvicinamento alla fine del matrimonio (dalla dichiarazione di crisi alla moglie fino all’avvocato) deve iniziare in quarantena, non dopo. Capisco che uno che non può uscire da casa non può iniziare una guerra in casa, nessuno è suicida, ma si possono fare tante cose. Dichiarare la propria infelicità, disagio, smettere di scopare la moglie o festeggiare gli anniversari… dal fare nulla a iniziare la road map c’è grande differenza

Probabilità di successo della coppia: 4

 

LUI TORNA TASTANDO IL TERRENO

Come stai? Lui vi aveva lasciato o si era fatto lasciare a inizio quarantena e adesso, dopo settimane, si rifà vivo col messaggino. Usando in più la scusa dell’essere preoccupato per la tua salute! Ma come, puoi essere ammalata adesso ma questa preoccupazione non c’era solo qualche settimana fa quando era scomparso? Cialtrone scorretto che usa la salute per tastare il terreno e vedere se può ricominciare con te, visto che in famiglia si annoia e la moglie non gli fa quelle belle cosettine che sai fare tu a letto. E se glielo fai notare si arrabbia pure perché non credo alla sua buonafede. Cattivona, non gli hai dato neanche il tempo di chiederti una foto delle tue tette!
Probabilità di successo della coppia: 1

 

LUI TORNA COL DAMMI TEMPO GENERICO

Pentitissimo, ha capito che con la moglie non si recupera e dichiara di aver capito che senza di voi la vita non è possibile. Quindi ebbene sì mi separerò (forse lo aveva già detto in passato? Togliete due punti alle probabilità finali) dammi solo tempo. Ok quanto tempo? Non lo so come faccio a saperlo? Fammi uscire dalla quarantena. E no bello! Già l’hai fatta aspettare mesi se non anni da quando ti ha detto scegli, adesso la quarantena ti basta per capire che vuoi lei ma non per fare un piano, una road map? Quanto tempo vuoi aspettare dopo la quarantena per separarti? Vuoi farle fare un altro Natale in quarantena? Ragazze se lui non pone date mettetegliele voi: massimo tre mesi dalla fine della quarantena deve avere avviato la separazione ed essere fuori casa.
Probabilità di successo della coppia: 5 se accetta la data, 2 se non l’accetta, 3 se fa finta di accettarla e poi fa poco o niente 

 

LUI TORNA E VI PROMETTE MARI E MONTI

Anche questo aveva approfittato per darvi il largo all’inizio della quarantena ma poi è tornato con la bava alla bocca, piangendo per il suo errore e declamandovi il suo eterno amore. Gli entusiasti bruciano come un rogo: dopo la fiammata rimane solo la cenere. Attente: questi sono disposti a promettere tutto per la sete da libidine (ma anche per riavere la loro discarica emotiva preferita della quale pensavano, solo qualche giorni prima, di poter fare a meno per sempre) sfruttando il fatto che in quarantena si può fare poco e sperando di guadagnare tempo e qualche scopata rientrati in libertà. Diffidate sempre degli entusiasti, soprattutto quelli di ritorno, quelli che oggi non vivono senza di voi ma che ieri avevano troncato a inizio quarantena perché ci sono i figli (ci sono sempre stati), perché non ti voglio far soffrire ed è giusto che tu ti faccia la tua vita e così via all’insegna dell'”altruismo”. Sono bugiardi incalliti. E comunque, sfruttino il loro entusiasmo per iniziare già da subito la separazione (con prove riscontrabili, occhio che questi vi racconterebbero la qualunque).

Probabilità di successo della coppia:1 se continua solo a parlare, 4 se fa concretamente qualcosa che avete potuto riscontrare 

 

 

LUI È ASSIDUO E SEMPRE O PIU’ PRESENTE

Non è mai sparito ma anzi, la sua presenza in quarantena si è fatta più palpabile. I messaggi, le chiamate, magari la presenza fisica se e quando si può ci sono e sono costanti, anzi il trend è in crescita. Ha sempre detto, e sempre più convinto, che questa quarantena gli ha confermato che voi siete il suo futuro e che agirà in un tempo ragionevole, dandovi lui la data. Non ha tentennamenti o alti e bassi: il suo trend verso di voi è regolare in positivo. Lo sentite bene. Non ci sono interferenze, tipo foto della moglie inspiegabili o sparizioni strane per troppo tempo. In più rischia per stare collegato con voi di più di essere scoperto. E non vi chiede solo sesso, è comprensivo disponibile e “caldo” anche sentimentalmente.

Probabilità di successo della coppia: 8

 

LUI TORNA E DIVENTA ASSIDUO

Vi aveva lasciato, si era fatto lasciare per riprovarci con la famiglia. Se ci sei tu non saprò mai se posso ricostruire con lei, che sarebbe la cosa giusta innanzitutto per i figli. Ma non ha funzionato. Si è fatto vivo dopo tre/4 settimane e, senza enfasi, vi ha dichiarato il suo amore e l’evidenza finale che vi ama definitivamente. Concludendo con un “dimmi cosa vuoi che faccia”, senza demordere a costo di rifarsi vivo più volte se voi lo rimandate al mittente. Sarà sincero finalmente?

Probabilità di successo della coppia: Se lui accetta le tue condizioni di tappe e date e inizia subito a farlo 7. Se contratta sui tempi in modo ragionevole ma poi fa: 6. Se non accetta dictat e soprattutto diventa generico sui tempi della separazione 4.

 

Sincerely yours

Segui le dirette ogni mercoledì, venerdì, sabato e domenica alle 18,30 su https://m.facebook.com/anpellizzari/

per contatti privati e counseling

anpellizzari@icloud.com

 

 

 

 

 


1.136 commenti

  1. Articolo meraviglioso come sempre.
    Possiamo riassumere con una frase tutti quelli che spariscono perché c’è sempre lei che sembra essersi incollata addosso in quarantena: ho scoperto che mia moglie è una brava persona.
    Che in questo caso non è sarcastica.

  2. @Caro Alessandro
    Esattamente condivido questo tuo viaggio di navigazione
    Tra i MAROSI del Amantato

    Che purtroppo pure se si vogliono fare i distinguo di votazioni
    Insomma meglio perderli che trovarli

    Perché in nessun caso dei tuoi giusti modelli di situazioni di riferimento
    Chi più chi meno non supera la concretezza

    Che è l’unico vero metro di certezza almeno finché resta concretezza alla pari condivisa e soprattutto emerge GROSSO COME UNA LUCE ACCESA che CIÒ CHE CONTA PER POTER IMMAGINARE CHE POSSA VALER LA PENA RESTARE È non oltrepassare un anno di relazione in cui terminato l’anno INSIEME DI PARI PASSO ENTRAMBI GLI AMANTI SE DAVVERO SI AMANO FANNO E FANNO E FANNO
    LA ROAD MAPS INSIEME PUNTO PER PUNTO!!!!

    Care ragazze ,forza e coraggio che ogni parola scritta possa indicarvi la strada per la vostra vera LIBERTÀ DI DONNE STUPENDE!

    A te @ caro Alessandro
    Bonsoir merci Et bien sur
    Prosit!!!

  3. Quello che mi chiedo io leggendo questo post è: ma se l’uomo non si lascia perché ci sono i figli che hanno la priorità cosa dovrebbe cambiare in questa quarantena? Nulla…perché L obiettivo è sempre lo stesso pertanto anche se si è reso conto che il matrimonio è finito è quello che vuole è la sua amante e quindi è molto presente affettuoso ecc ecc dopo la quarantena non cambierà lo stesso nulla perché la problematica ( ovvero i figli) non è scomparsa

    • I figli però non è che spariscono se ti separi! Siamo nel 2020 e se un uomo vuole separarsi davvero esiste l’affido congiunto, i figli non li perderà mai!!! Conosco bambini che amano padri pessimi che vedono una volta all’anno! (ORRIBILE MA VERO)
      La vita è una ed io non credo agli eroi che rinunciano ad essere felici in nome di non si sa bene cosa, perché la scusa dei figli ormai non sta più in piedi!
      Poi vedremo quando i figli saranno maggiorenni, non si separeranno per?

      • Ne parlavo ieri con un avvocato divorzista. La situazione per gli uomini è nettamente migliorata figli in primis

  4. Vi eravate lasciati prima di quarantenna, di pochissimi giorni prima (l’ho lasciato io). E il cds con il blocco dalla parte mia. Cosa potrebbe dirmi quando finisce? Nulla….. Proprio nulla di ciò che vorrei sentire. Due mesi e fa male da cani….

  5. ….il mio è assiduo e sempre più presente, ma esattamente….vedremo dopo la quarantena cosa farà, ma sopratutto cosa dirà quattr’occhi….

  6. Grazie @Ale!! Sempre meraviglioso….
    Chiuso ben prima della quarantena (per me durata poco) e tornato con il solito iter….
    Ma questa volta mi sento…. Diversa!!
    Non ho mai preteso nulla…. Forse questo il mio errore…. Probabilità di successo ‘0’!!

    • Probabilità di successo tua personale ‘9’! @Dispersa se ti senti diversa è perché probabilmente lo sei, quindi credici e… avanti tutta!

  7. Comunque ho idea che questa quarantena abbia effetto anche sulle amanti. E non solo come reazione al comportamento di lui. Anche.
    Lo stacco che è diverso dall’estate e/o feste comandate da modo di riflettere tanto.
    Lo voglio davvero? Quando tutto questo sarà finito voglio continuare ad aspettare, a vivere le stesse dinamiche?
    Se la moglie lo scopre e (difficile) lo butta fuori casa, poi io vorrei iniziare una relazione con un uomo che non ha deciso e sarà moscio, depresso e pieno di dubbi?
    E se resta in casa, dopo la scoperta, non sarà forse meglio?

      • Complimenti per questo articolo! Io penso che la quarantena cambierà me, anzi posso dire che mi sta già cambiando….! non credo che loro cambieranno, non sarà questo a farli cambiare….e allora come dici tu, Alessandro, se non li fa cambiare un evento come questo, niente potrà far cambiare qualcosa. Ma noi invece potremmo cambiare e rinascere da qui.

    • Ti seguo a ruota @Old. Io penso che oltre alla veridicità del sentimento (del quale rispetto il sentire di ognuna di voi e prendo come sacrosanto) cé la caratterialità.
      Come avete previsto tutte mi ha scritto. Una parola evocativa, densa, che usavamo con complicità. Reazione mia nulla. Non lo sto punendo e non sto facendo la stronza per ottenere di più.
      Poi un’altra frase quasi ‘mistica’ come sentisse sempre che siamo una cosa sola.
      Anche qui, che faccio? Taccio.
      Perché nel mondo dei sogni e con questo distacco è seducente dirsi cose che strappano le budella.
      Hai voglia!
      Ma dopo? Dopo che succede?
      Faccio una fatica mostruosa ma scelgo di aspettare di vedere cosa succede dopo. Non sono in cattiva fede, ma ci sono dei precedenti. Se scegliesse me dopo milioni di fatiche.. poi io reggerei un rapporto faticoso? Non ho più vent’anni. Sono disincantata, per quanto la mia indole rimanga romantica.
      Lui non è un leggero, in niente. Questo inizia a spaventarmi.

      • Si rischia di farsi a pezzi prima, durante e dopo. Questa forzata lontananza mette in primo piano altre cose. Butta luce accecante sulla situazione. Per quanto sentire ci possa essere, poi vengono i cazzi che conosciamo bene, benissimo.
        Stiamo imparando (parlo per le separate e le single) che star sole non è poi così male.

      • @Cossora. Goditi il momento, non hai firmato nessuna carta e rifletti bene su quello che vuoi. Questo periodo servirà a voi due per non lasciarvi trasportare dall’impeto di un cambiamento ma per capire se poi questo cambiamento lo volete davvero. L’amore emerge forte e toglie i dubbi, quando c’è…

        • Si, mi godo questo periodo come fosse un ritiro spirituale e devo dire che mi piace molto.
          Anche giornate come giovedì, durante le quali passo al setaccio il passato, e sfogo tutto.

    • Oldplum, sono d’accordo!(Miracolo! :-)))))
      Per quanto riguarda me, stavo appena cominciato a realizzare di essere una donna single(eliminati tutti gli uomini che mi tenevano incastrata) e potevo godermi finalmente LA LIBERTAAAAAAAAAAAAA… naturalmente arrivò la pandemia!
      Situazione pessima! Ma, ti dirò, adesso non sto poi tanto male… comincio a stare meglio. Spesso viviamo situazioni da cui pensiamo di non poter uscire. Come faccio senza uomo, senza casa, senza sicurezze… e poi scopri che si faaaaaaaaaaaaaaaaa! Si fa lo stesso!! E senza tutti quei lacci che ti tenevano legata. E il tempo lo usi finalmente come vuoi tu, per fare cose che ti fanno star bene… Grande prova per me, ma se comincio a star bene adesso, pensa quando usciremo da questo periodo!!
      Forza ragazze! Liberiamoci di tutta quella roba marrone in cui siamo immerse.

  8. No perché alzi la mano qui dentro chi ha avuto fatti in relazione alla separazione e che, in quarantena, sta facendo passi concreti e progettuali per il tempo che verrà.
    Ho letto di sole parole con poi imbronciate sparizioni , di uomini più presenti ma sempre senza un progetto, di uomini fuggiti proprio…insomma la più fortunata non sta affogando.

  9. Ottimo articolo Alessandro! Adesso ogni amante potrà prendere carta e penna e impostare il proprio calcolo: lui si comporta così quindi la possibilità che finiremo insieme è…

    Ma secondo me il valore ottenuto non esprimerebbe, comunque, la reale possibilità della coppia. E sai perché? Perché ho fatto una riflessione simile a quella di @Old. Sono convinta che questo stop forzato, questa pandemia, ha regalato a tante donne del tempo prezioso per pensare. E per poterlo fare senza grosse interferenze, senza le normali rincorse della vita, senza la possibilità di riempire i vuoti di un lui presente a intermittenza, con il tram tram quotidiano e le corse per la città. Le amanti sono spesso sole. Si sa. Ma la solitudine di questo momento è un po’ particolare… ti obbliga a fare i conti con chi sei, con chi hai e non puoi scappare, puoi distrarti ben poco, non sai quando finirà. Qualche amante donna, ferma insieme al mondo e non solo ferma perché si tratta di sfangare il weekend poi lui si rifarà vivo… avrà forse partorito delle idee nuove? Avrà forse messo in discussione lei per prima il suo interesse a proseguire? La voglia e la forza che ci vogliono? Ne vale la pena? Se è innamorata davvero forse no… ma ripeto il momento è particolare per tutti, non solo per gli eterni indecisi dotati del cromosoma y…

    E cmq di nuovo grazie Ale. Questa pubblicazione è una chicca!

    • Io credo di essere proprio una di quelle che ha partorito, o meglio, sta partorendo delle nuove idee e sta mettendo in discussione tutta la faccenda!
      Questo momento ci sta insegnando quanta forza abbiamo dentro di noi e quanto, molte volte, aspettavamo un suo cenno per essere felici perché non guardavamo più tutto quello che avevamo intorno al di fuori di lui… ma ora che lui non c’è che si fa? Si vedono di nuovo le cose con lucidità…. e sinceramente mi sono resa conto che posso fare a meno di uno, due, cinque, dieci messaggini che si, mi strappano sempre un sorriso, ma poi? Cosa mi resta? Posso fare a meno dei baci e degli abbracci rubati perché, per quanto meravigliosi, sono rubati e io non devo rubare niente a nessuno, non mi devo nascondere, non mi voglio nascondere!!
      Credo che sia un momento unico e prezioso da questo punto di vista…

      • È come stare di fronte a un quadro…
        Finché gli si sta a ridosso e ci si concentra solo sulle singole pennellate non è possibile capire cosa rappresenti. Solo allontanandosi è possibile realizzare l’immagine per intero e coglierne la portata.

        Questa pandemia consente a molte di distaccarsi un po’ così da poter avere una visione d’insieme decisamente più completa.

        Cara @Minerva, si, puoi fare a meno delle singole pennellate (e quindi dei messaggini etc etc) se il quadro che stai osservando adesso, un po’ più da lontano, non è bello come pensavi!

        • @Luna hai ragione, questo quadro non è poi così bello!!! Ci sono momenti, però, in cui penso di pretendere troppo da lui e non so, un po’ mi sento in colpa e faccio qualche passo indietro e ripenso ai suoi gesti con affetto… lui non ha mai promesso niente, anzi, ha cercato molte volte di allontanarmi per evitare di soffrire entrambi…. purtroppo però è sempre tornato da me, illudendomi di aver ragionato, ma senza mai dirlo apertamente… dando sempre meno, è vero, ma forse quello che dava era il massimo che la sua coscienza poteva sopportare! E io non voglio essere il tormento di nessuno!!!!
          Per questo il quadro non mi piace più… troppa sofferenza da entrambi i lati…

          • @Minerva ma che pretendere e pretendere. Lui quello che ti sta dando adesso dovrebbe dartelo con gioia e poi dovrebbe aggiungere cose invece di “calare”. La coscienza li fa svegliare i veri rapporti, non li fa certo sbiadire! Gli uomini che tornano ma per dare meno, così da sentirsi meno in colpa, proprio non li sopporto!

          • @Luna purtroppo, invece, quelli che mi dava a quanto pare erano solo contentini… perché lo volevo io…è inutile dire che non mi è chiaro ovviamente perché se si fa quello che voglio io, vedasi “sto con te perché lo vuoi tu”, lui sia ancora convivente!!!

            Ps. cattiverie da post CDS, ma che potrebbero anche essere la verità!!!

          • @Minerva c’e’ un refuso in quanto scrivi. Non e’ convivente… ma connivente. 🙂

          • @Minerva anch’io ho pensato per troppo tempo che forse pretendevo troppo…. Perché non mi aveva mai illusa!! Allora mi dicevo ‘ma di cosa ti lamenti?? È stato beccato ed è ancora qua!!’….
            Peccato che rimangono a tempo perso e con i tira e molla (che forse li fanno sentire meno in colpa)…. Se ci ripenso aveva rovinato anche la ns prima volta (il gg dopo si era risvegliato con l’amaro in bocca)…. E lo faceva ogni volta….Ed io giù a giustificarlo!!
            Ad un certo punto bisogna solo scegliere cosa ci fa star bene e loro, nella maggior parte dei casi, non rientrano nel progetto!!
            Buon CDS!!

          • ahahahahahahaha hai ragione @Polly!!! Errore mio!! 😉 se penso che ho creduto fosse la metà della mia mela etc… grrr… che rabbia!!!!

            @Dispersa si, direi che per quanto mi riguarda per rientrare nel progetto dovrebbe correre un gran tanto!!! Se ripenso al suo modo di fare e alle caz***e che ha detto per farsi “figo” mi viene l’ulcera trifolata!!!
            CDS tranquillo… ha chiamato dopo i primi 5 gg e poi si è volatilizzato! Senza parole…!!!!

          • Non so @Minerva, non so se il fatto di essere viste come “la cosa sbagliata” dopo anni di amantato sia meglio che essere ricoperta di balle. Il mio dopo un anno e mezzo mi scrisse letteralmente che quello che cercava di fare era dare una risposta ad un bisogno che non andava via solo perché si raccontava che era sbagliato. Io ero il bisogno sbagliato. Mavafangxxxxx! In tema di quadri, una pennellata marrone sulla Gioconda!

          • Ciao @Lia quello che mi chiedo però è: se sanno di fare cose sbagliate, se sanno che non lasceranno mai la famiglia perché non hanno le palle per farlo, perché diavolo quando noi decidiamo di andarcene fanno le sceneggiate?? Non hanno nemmeno un briciolo di coscienza? Vogliono proprio tutto, anche quello che in realtà non vogliono davvero!!!! E noi stiamo lì a farci male perché pensiamo che “non è possibile che torni se non gliene frega niente, non avrebbe senso…” e invece……
            Tante, tantissime pennellate marroni sulla Gioconda!!!!!

      • @Minerva…bellissime le tue riflessioni….io non devo rubare niente a nessuno..parole sacrosante!!!Tanti castelli con niente in mano, cosa resta??niente….

        • @Marina non resta niente purtroppo…. a meno che ti bastino le briciole… è doloroso rendersi conto che non siamo niente più che un passatempo, che viviamo di singoli momenti… vorrei che tutti questo non fosse mai accaduto!!!

          • @minerva lo penso spesso anch’io, vorrei tornare quella di prima ma poi cerco di pensare che è un esperienza che spero sia servita a qualcosa e che finita questa tempesta e questo dolore sarò una persona migliore…

          • @Marina sicuramente al termine di tutto questo saremo persone diverse… magari non migliori in senso assoluto, ma sicuramente più attente e “dall’occhio lungo” per identificare questi soggetti tossici!
            Non voglio smettere di credere nell’amore, non voglio rassegnarmi a passare l’esistenza senza una persona a fianco perché sono stata ferita, umiliata e “scaricata” (nemmeno le palle per far questo…) dall’uomo che amavo no, tutto questo non mi distruggerà a tal punto!!!

  10. Cosa farà dopo la quarantena? Probabilmente le cavolaie di sempre, ma con la variabile della persona che gli sta di fronte che, nel mio caso, ha utilizzato questa quarantena per capire quanto “piccolo” fosse!
    Ciao a tutte e ciao Alessandro, è la prima volta che vi scrivo ma vi leggo da settimane. Questo blog è veramente una fonte di ispirazione per farci, finalmente, tirare fuori le ovaie e smettere di farci trattare come pezze da piedi! E, soprattutto, per aprire gli occhi e vedere quanto siano tutti uguali e quanto, a causa del nostro amore, ci accontentiamo tutte delle loro schifosissime briciole. Le vostre storie, alcune molto simili alla mia ed altre, purtroppo, anche peggiori, e gli articoli di @Alessandro mi hanno dato la forza per cominciare il mio primo vero CDS, per impedirgli, per la primissima volta in 14 mesi di tira e molla, di scrivermi messaggi semplicemente perché non mi interessa più leggere le sue str****te!!!! Se avrà qualcosa di concreto da mettere sul piatto troverà il modo di farlo, altrimenti, come dice @Alessandro, ha dimostrato di avere i numeri per farcela ma di essere un vero e proprio bidone!!!!
    Grazie a tutte e a te @Alessandro, siete davvero d’aiuto!!!!!!

  11. Magari uno ti scrive solo perché la moglie lavora ( perché qualcuno che lavora è rimasto). E non rischia niente.. Personalmente io non posso dire che il “mio” cialtrone viva gli effetti della quarantena perché sia lui che lei lavorano. Quindi non è cambiato un cavolo per loro. E mi spiace. Avrei dato non so cosa per averlo rinchiuso in casa con lei, a godersela…

    • Lavorano ok ma per il resto del tempo devono comunque stare in casa insieme… niente cene fuori, niente calcetto di lui e palestra per lei, niente amici… qualche “fastidio” lo starà provando anche lui credo!

      • Muahahaha palestra lei e calcetto lui? Ma quando mai??? L’unica rogna è che magari non possono uscire a fare due passi!comunque chissene frega.

        • Brava @Lilly hai detto bene! Chissenefrega!!! Tutto attaccato perché fa più effetto!!!!! Riparti da te perché sei TU la persona più importante!

  12. Io sono al livello “possibilità di successo della coppia: 0”.
    Il mio rientra in tutti gli scenari peggiori che hai descritto: sparito da inizio quarantena, bloccata, post d’amore su fb alla moglie. E vissero felici e contenti.
    Ogni volta che ti leggo mi dai una batosta, ma ti ringrazio perché mi serve. Mi serve tantissimo, per capire quanto sia veramente una mexda di uomo.
    E leggendo i commenti delle altre amanti nella mia situazione, so che c’è la luce in fondo al tunnel, anche se io ancora non la vedo. Avrei voluto almeno un messaggio di chiusura, che non è arrivato e per questo mi sento sospesa a metà.
    È certo però che dopo 6 settimane di cds (suo e mio di rimando), posso dire che finalmente il pensiero di un suo possibile ritorno comincia a mettermi ansia. Mi sono resa conto che non ero nè felice nè serena quando stavo con lui. Quale sarà il prossimo passo verso la mia guarigione?

    • Flirtare… Sei libera. Almeno fino a quando il furbacchione non verrà a piangere e dirà che gli manchi e tanti bla bla bla. Ma in più ti direi: ascolta la pancia… La situazione ti stava stretta e salvo miracoli non cambierà in tuo favore. A meno che tu non ti diverta a fare da stampella all’irrisolto!

      • @Polly, @Minerva, sono sposata anche io… difficile guardare avanti in questo momento è più che altro un tornare indietro…
        Mannaggia a me lo aspetto ancora nonostante sia passato già un mese e mezzo.. e la pancia mi dice di non andare via.

        • @Dada ti dico questo: la prima rottura con il mio “amante” mi è servita per fare il grande passo e separarmi da mio marito… pensaci… quello che dice @Alessandro, cioè che il tradimento è il sintomo della malattia e non la malattia stessa, è valido per gli uomini, certo, ma anche per noi…. sei sicura di voler “tornare indietro”? Hai tradito, hai amato, hai messo tutta te stessa in una nuova relazione…e non è andata bene, è vero, ma cosa ti ha insegnato tutto questo? Per quanto mi riguarda a me ha ricordato l’importanza dello stare bene con una persona, di amare e di essere amata, di avere voglia e piacere a stare con qualcuno… tutte cose che con mio marito non provavo più da tantissimo tempo…forse è il momento di riflettere sul tuo matrimonio piuttosto che arrendersi all’essere tornata indietro…forse è il momento di riflettere sul perché la tua pancia ti chiede di continuare ad amare un uomo che non è tuo marito… non dico che tu debba aspettare il tuo amante eh! Anzi! Si è rivelato abbastanza cialtrone da quanto ho letto, perciò anche no, ma dico che forse hai bisogno di un nuovo capitolo….

    • L’ansia ce l’ho anche io perché non so se sarò capace di essere distaccata e professionale quando me lo troverò tra i piedi per lavoro!! O peggio se tornasse alla carica appena apriranno i cancelli!!!!
      Approvo l’idea di @Polly, flirtare, anche se non ricordo nemmeno come si fa!!! 😉

        • Il 2019 è stato un anno di enormi cambiamenti per me…speriamo che il 2020 sia quello in cui ricomincio ad amare me stessa, per come sono e per le scelte che faccio.. Ne ho davvero bisogno!!!

          • @Minerva apriti al mondo. I giorni sono sempre nuovi. Sai cosa? Che si può iniziare a cambiare tutto oggi, non flirti da tanto? Inizia. Certo adesso è impossibile causa forza maggiore. Ma basta un rossetto nuovo, un vezzo femminile. Inizia, esci. Tutto è nuovo, il vecchio lascialo li, sarà nuovo per qualcun’altra!

          • @Cossora ti rispondo più in alto perché sotto non è possibile… hai ragione, devo farlo! Contando però che l’ultima volta che l’ho un minimo fatto sono finita in questa storia ho un po’ il terrore di rifarlo! Non è facile trovare il tempo essendo una mamma single lavoratrice ma hai ragione è l’unico modo! Bisogna uscire dal guscio! E trovare un chiodo……….
            Non intendo farlo sul lavoro però…….ho già dato!!!!! 😉

          • Mamma lavoratrice single? Piacere @Minerva!
            Hey .. per ottenere qualcosa si deve iniziare tutti dallo stesso punto: volerla.
            Se si ha la fortuna di avere la salute, niente può fermare la forza di volontà. Vai!!!

          • @Cossora pure libera professionista….!!!! Cmq alla fine della quarantena ho tutta l’intenzione di iniziare a godermi la vita e smettere di pensare a chi non mi vuole!!!

          • @Minerva sei libera sotto ogni punto di vista, quindi non hai padroni.
            NON HAI PADRONI.

          • Vero, non ho veri e propri padroni! So che posso fare tutto quello che voglio e come voglio, solo che vorrei camminare con qualcuno a fianco e stupidamente ho creduto che lui volesse la stessa cosa…
            Oggi é una giornata strana, positiva perché ho ricevuto una pensiero affettuoso da parte di un’amica dal nulla che mi ha proprio fatto bene e negativa perché sono andata in studio e mi sono cascati addosso un sacco di ricordi e mi odio perché nonostante le cose belle della vita rimango con l’amaro in bocca per un uomo che, a quanto pare, nemmeno mi vuole!! Sono al giorno 11 di CDS… e in questa giornata strana sento un silenzio assordante intorno a me…
            So che mi devo concentrare sulle cose belle della vita, so che devo apprezzare quello che c’è intorno a me, ma oggi va così….

          • Allora @Minerva, andiamo con ordine
            Sei sola, libera, indipendente (hai parlato di uno studio quindi sei una professionista di un certo livello) e soprattutto sei giovane!!
            Che significa HAI TEMPO.
            Per fare tutto: divertirti, innamorarti, progettare, rimanere incinta ed essere grata alla vita.
            Quindi niente panico.
            Però c’è una cosa che può ostacolare tutte queste splendide premesse.
            E sei tu.
            Non lui, tu.
            Se ti incazzi e ti derpimi e ti chiudi in casa passeranno 10 anni senza che tu te ne renda conto e dopo sarai ancora incazzata, oltre che in ritardo.
            Accetta ciò che non puoi cambiare, non distrarti, non perdere il polso degli errori fatti e del dolore provato, semplicemente mettilo li e guardalo, guardalo come una cosa che è passata.
            Pensa a tutto ciò che non puoi cambiare e accettalo.
            Abbi compassione per te che non puoi, non prendertela e non giudicarti perchè non puoi.
            Adesso pensa a tutto quello che invece puoi cambiare.
            Perchè è li che decidi cosa succederà nel tuo tempo.
            Lui è andato, magari ignaro, magari incazzato, magari triste, magari torna.. magari, magari, magari..
            Amati. Vivi per te, gestisci te.
            Sii l’energia che vuoi attrarre. E succederà.

          • @Cossora dopo che gli hai dato l’ultimatum si è rifatto vivo o è sparito nel nulla perché tanto è complicato parlare di queste cose/non posso parlare/sono incazzato con te che mi dai questi out out in quarantena/perché il topo al mercato la moglie comprò?

          • @Cossora grazie!!!!! Tutto quello che hai scritto è estremamente vero, devo solo crederci fino in fondo e cominciare una nuova vita, ricominciare a guardarmi intorno e a fare cose per me… Intendo farlo alla fine di questa quarantena perchè non ha nessun senso stare qui ad abbruttirsi come Bridget Jones!!!!
            Mi merito di più!
            Ho paura però, ovviamente, di quello che succederà quando potremo uscire tutti quanti e, inevitabilmente, lo incontrerò, perchè tanto lo so, succede sempre, tutte le volte che io decido di ricominciare a vivere il maledettissimo destino me lo rimette davanti e io ci cado come una cretina!!! E ho paura di come affronterò quel momento, ho paura di commettere nuovamente gli stessi errori e di non sapergli dare quello che si merita (cioè solo ed esclusivamente indifferenza) perchè, sostanzialmente, ho paura di essere riuscita a fare questi passi solo perchè sapevo che in questa quarantena non ci sarebbe stata nessunissima possibilità di averlo intorno… spero di avere la forza e la convinzione per portare avanti le decisioni che ho preso al fine di liberarmi dalla sua morsa! Grazie davvero per le tue parole di incoraggiamento!!!!

          • @Minerva siamo tutte con te! E magari poi ti renderai conto tra qualche tempo che questa situazione ti faceva più male che bene.
            Io ancora oggi mi sto rendendo conto che quando lo vedevo mi faceva più male che bene perché io volevo delle cose, mi aspettavo delle cose.
            Il problema di tutto ciò cara Minerva è che purtroppo noi ci creiamo delle aspettative. Non faccio tutto da sole eh, anche loro ci intortano bene bene. Ma sono quelle che poi ci distruggono, ci fanno agire con difficoltà quando sarebbe il momento buono per scappare.

  13. Certo che a leggervi sembra che questa quarantena sia miracolosa. Come faccio io che devo lavorare? A me questa vita casa lavoro casa mi sta facendo l’effetto opposto. Penso solo al mio matrimonio fallito, allo scemo cialtrone in cui mi sono imbattuta e piango un sacco. Ma proprio tantissimo. Penso che se mi prendessi il coronavirus sarei sola e a nessuno importerebbe. E a volte quasi spero di prendermelo così mi tolgo quest’ansia di dosso che non se ne può più. Così toccherei il fondo forse. Perché quando sto malissimo e penso “ok..questa sarà la fase della sofferenza di cui parla la psicologa” poi arriva un momento in cui sto peggio. Quindi…tocchiamo sto fondo così poi mi dò una spinta e torno sù.

    • @Lilly il fondo lo devi toccare per forza, se la discesa non finisce.. difficile che a un certo punto si annulli la forza di gravità.
      Però il tuo pensiero è solo dettato dallo sconforto..il fondo non è la tragedia. È il tuo limite, lo riconosci perché da li ti alzi. Non puoi sbagliare, non può andare peggio.
      Io l’ho già toccato, mesi fa, poco prima dell’ultimo cds, che infatti ho mantenuto e ‘condito’ perché stavo male si..ma meglio di prima.
      Adesso é (anche) questo stop indeterminato che ti fa perdere l’orientamento. Consiglio di meditare, pregare. Volgere lo sguardo verso l’interno ogni volta che puoi. Rientra dal lavoro e poi entra nel tuo mondo interiore, trova il tuo tempo, sii il tuo tempio. La stabilità è solo li dentro.
      E non fare brutti pensieei. Tutte le epidemie sono finite, finisce anche questa. Un bacio!

    • Cara Lilly, La domanda che devi farti è “chi c’è vicino a me in questo momento di bisogno e solitudine?” Bene! Cogliamo l’occasione e facciamo le pulizie di Pasqua.
      La cosa meravigliosa è che capirai di avere tutti gli strumenti per cavartela da sola… che non hai bisogno di nessuno. E’ questo il nostro “toccare il fondo”. Vivere situazioni estreme che abbiamo l’impressione di non riuscire a superare, per poi capire che ce la facciamo lo stesso.
      Percorso impegnativo, pieno di momenti down, ma dopo questo periodo, spaccherai le montagne!
      Adesso pensa soltanto ad andare avanti, il tempo farà la sua parte. Non facciamoci spaventare da un virus che sta già allentando la morsa e di cui ci libereremo presto o che perlomeno siamo già in grado di contrastare molto meglio di prima. Coraggio Lilly! Questo virus ci deve insegnare quanto siamo fragili di fronte agli eventi della vita. Non sprecare più neanche un solo giorno della tua! Sei molto più forte di quello che credi!

    • Grazie ragazze, siete molto carine. Davvero. È che sto attraversando il momento più difficile, la psicologa dice che devo tener duro e andare avanti perché alla fine…una fine c’è. E io sono cosi stufa di soffrire per il mio matrimonio, per un cialtrone che doveva portarmi luce e invece voleva solo portarmi a letto..che per la prima volta voglio davvero dire basta. Il virus è solo un nemico in più con cui devo confrontarmi tutti i giorni. Ma per lui bastano le protezioni giuste…peccato non esistano mascherine e guanti per le persone nocive. Un abbraccio

      • @Lilly cara, questa quarantena non è miracolosa nel senso che è un bel momento… È miracolosa nel senso che ci offre un opportunità davvero straordinaria: quella di poter guardare in faccia la realtà! E la realtà può rivelarsi una vera mazzata sui denti!

        L’amante ha dimostrato l’uomo che è, se ci vuole davvero oppure no e se è con noi che starà alla fine della fiera. Le nostre case sono diventate un posto da cui non si scappa quindi o col marito si è ritrovato un po’ d’amore o il divorzio è assicurato.

        Ma @Lilly guardare alle cose per come stanno è molto importante per riuscire a spegnere ogni focolaio di sofferenza, apportare i giusti cambiamenti e, finalmente, voltare pagina! Ce la farai, la sofferenza è normale, poi si guarisce.

  14. Scrivo una riflessione…
    A un certo punto del mio amantato mi sono resa conto, una volta finito, di essere entrata in competizione con l’altra. Lui al centro del desiderio di due donne. In sostanza lo abbiamo messo nella condizione di fare il suo gioco perché lei vedeva me come la troia sfasciafamiglia ma io vedevo lei come lo zerbino disposto a tutto. Come sta con lei non dovrebbe interessarci. Non deve sceglierci perché con lei non va ma perché con noi ne vale la pena. Spero di essere stata chiara perché leggo di donne che pensano che una volta in crisi con lei venga da noi. No. Vengono da noi quando la crisi nasce da loro due e non perché ci siamo noi. Secondo la teoria dell’amante come conseguenza a una crisi e non causa.

    • In più di due anni mi ha fatto sentire sempre l’unica per lui. Non ho nessun sentimento negativo verso la moglie. Non la giudico, non la invidio perché mi sento desiderata senza dubbi.
      Non ci avevo mai fatto caso a questo..salvo occasioni di carattere pratico che nell’amantato sono ‘da capitolato’ mi ha fatto vivere senza competizione, questo lo riconosco. Ma credo sia la prima volta che ci penso.

        • Lui non è malvagio @Old. È tanto tanto tanto lento e indeciso, perplesso. Mi sono ostinata ad essere forte e decisa, abbastanza per tutti e due.
          Ho capito, tardi lo so, che non funziona così. Ognuno deve fare la sua parte, spontaneamente.

          • @cossy, lo so. Anche il mio non è malvagio. È solo troppo troppo legato ad una storia che ha scritto prima ancora di viverla..ora rinnegarla gli costerebbe la sua stessa (fittizia) identità. A volte chiudere li fa tornare carichi di buoni propositi e te li dicono in buona fede. Il problema è che si strappano dal terreno ma c’è una radice bella grossa che ancora li lega ed è la paura di scomparire. Purtroppo allungare l’agonia non può che provocare la morte, allo stesso modo.
            Credo sul serio che passata l’ora X poi tutto decada. Decade nel cuore delle donne emotivamente libere, centrate, consapevoli. Così va.

    • Bella gara @Sono io. Una guerra tra poveri. La moglie non è un competitor ma è una che nella maggior parte dei casi neanche c’entra niente. È inutile che te la descriva come la strega di Biancaneve, può essere tutta una balla…

      C’era prima di noi e poi spesso non sa, è un’ignara, non immagina che il marito la rincorni. E se lo scopre e decide di combattere per tenerselo può farlo per mille ragioni, amore compreso.

      Una volta, diverso tempo fa, il mio amante mi disse di avere appena trattato male la moglie perché lei, con le lacrime agli occhi, gli aveva confessato di sentirlo distante. Si era sentito come urtato da questa sua dimostrazione d’affetto. L’ho pregato di non farlo più, che aveva ragione lei, che era distante davvero e che doveva parlarci il più serenamente possibile per dirle di non amarla più. Non c’era bisogno di trattarla male se anche aveva capito che voleva lasciarla. Lo ha fatto. Parlarci dico. Dal giorno dopo ha cambiato atteggiamento: la moglie è rimasta al suo posto e il suo matrimonio si è rivelato intoccabile.

      Buffo, no?!

      • Triste più che buffo…. certe volte non si rendono proprio conto del male che fanno!! Mi sembrano tutti elefanti dentro ad una cristalleria….

  15. @Ale bellissimo articolo come sempre. Credo che il finale possa essere veramente inaspettato in queste storie. A volte tutto sembra dire che nascerà una nuova coppia e poi…fuffa. La variabile X di coraggio, forza, determinazione e rispetto lo si vede alla fine.

    • Grazie. La diretta di mercoledì 22 alle 18,30 sarà proprio su questo articolo e su cosa faranno i vostri uomini dopo la quarantena

  16. Ciao Alessandro, oltre a farti i complimenti x tutto devo ringraziarti di cuore perché riesci a aiutare molte donne che non riescono a vedere le cose come stanno nella realtà : io la prima.
    Grazie al tuo blog sono riuscita a agire in maniera pratica , il mio amante dopo tre anni mi chiedeva ancora tempo x lasciare la moglie con varie scuse. Non sono arrivata alla quarantena, perché dopo varie interruzioni del CDS , naturalmente perché lui aveva sempre qualcosa di importante da dirmi , promesse cambiamenti mai tangibili, sono riuscita a dirgli di non disturbarmi più che tutto era inutile considerando che io non ero più innamorata di lui( pur non essendo vero), da allora non l’ho più sentito era il 20dicembre 2019. Vorrei chiederti se nonostante queste mie parole se lui fosse innamorato di me , questa quarantena , potrebbe essere utile anche a lui x fargli capire che tiene a me ossia che si renda conto di essere innamorato . Grazie

  17. Io penso che questa quarantena renderà più facile le decisioni delle donne, non degli uomini.
    Non contate su loro scelte. Contate sulle vostre .
    (O per le pigre e ignave o dipendenti, su quelle delle mogli)

    • Non ci sono solo le pigre ecc ci sono anche le profondamente innamorate per le quali la speranza è l’ultima a morire. Certo che se lui non si smuove con quello che è successo manco la guerra mondiale

      • Hai letto l’articolo della Bernardini de Pace su Libero (o il Giornale? Non ricordo) di stamattina. Ne esce uno spaccato interessante sul motore dei divorzi post quarantena (le mogli)

        • @old…ma avevi qlche dubbio?
          Ma tu ci hai pensato a cm sarebbe stato vivere in quarantena cn il tuo ex marito?
          Va che ci sei andata vicina eh? Se nn ricordo male è un annetto che ti sei separata…
          Maddaiiiii…nn raccontiamoci palle…chi impazzisce a stretto contatto cn quella persona che hai sposato sm noi donne…xchè ormai nn siamo quasi più abituate ad averlo tra i piedi così tanto…la verità è che si resiste e si va avanti qnd la vita frenetica nasconde sotto il tappeto un rapporto oltremodo impolverato!
          Io ho tutte le amiche o anche semplici conoscenti over 40, sposate da almeno un decennio che sn alla frutta (ormai marcia) in questa quarantena…
          Viene fuori di tutto…la non intimità di coppia…la debole tenuta famigliare, che voglio dire, finché si tratta di mettere due fotine su FB sn buoni tutti, ma poi quei sorrisi a 860 denti, mantenerli anche in 70 mq, H24…beh…li è un’altra cosa!

          E poi i figli (soprattutto in adolescenza) che si scoprono degli sconosciuti, alcuni pure bulletti…e che i signori mariti nn hanno la pazienza di ascoltare (ma come? Nn hanno mai ascoltato noi che eravamo le donne della loro vita…e pretendiamo che ascoltino un giovane uomo cn gli ormoni impazziti che vorrebbe solo scappare dalla fidanzatina e che nn gliene frega un caxx del quieto vivere?)
          Dai…io nn l’ho letto l’articolo della Bernardini de pace (lo farò) ma nn mi stupisce che siano le donne a soffrire di più x questa coabitazione forzata…

  18. Io credo che sia comunque davvero difficile per tutti prendere decisioni in questo periodo. Siamo così sospesi, insicuri, abbiamo perso il contatto con la realtà.

    • Sono d’accordo, credo che in questo momento non ci si possa aspettare né pretendere niente perché nessuno sa cosa succederà.
      Anche se l’altra persona è presente, potrebbe non esserlo più o potremmo non esserlo noi quando verrà il momento. Per tante persone ci sono e ci saranno molte paure e problemi di fiducia.
      L’unica cosa che si può fare è agire secondo la propria coscienza, in modo corretto e umano, ma senza farsi illusioni.

    • @Lei ma che decisioni deve prendere chi ha una storia parallela da anni? Ma che cosa ci stiamo raccontando? Non si parla di trovare casa o far la videochat con l’avvocato. Si parla di affrontare una volta per tutte la propria sfida e risolverla in un modo (esprimendo tutto col partner) o nell’altro (chiudendo con l’amante e ributtandosi nel rapporto ufficiale senza se e senza ma, non necessariamente cercando di riesumare la coppia).
      In base a questa decisione che poi è una soluzione, appena tutto riparte si agisce di conseguenza. Invece tutti ad approfittare di prender tempo perché adesso è difficile decidere, e prima, che non era difficile, come mai non hanno scelto? Dai, non raccontiamoci le balle, almeno tra noi qui.

  19. Non ce la faccio a leggere tutto. Fa male.
    Io, “noi”, siamo stati scoperti durante la quarantena, quasi all’inizio. Dopo qualche messaggio per farmi sapere cosa stava succedendo, il nulla. Lei sa chi sono e che lavori con lui. Nel frattempo lui non si fa sentire da quasi un mese, so anche che è stato in azienda prima di Pasqua (viene da fuori regione) eppure non mi ha cercata. Io in fondo l’ho sempre saputo che mai avrebbe lasciato i figli (che è una scusa, lo so), ma neanche mi sarei aspettata tutto questo. Usata, spolpata e buttata via come un oggetto inutile. È un dolore enorme. Mi ha buttata e cancellata rinnegando tutto, fingendo che non sia mai accaduto. Come si può essere così crudeli e pavidi? Esistono davvero uomini così zerbino per salvare le apparenze? Eppure i figli sono adulti (maggiorenni e quasi maggiorenni).
    Devo pensare allora che davvero la ami e che io servivo solo a riempire un vuoto…?

      • e poi, Ale, alla resa dei conti cosa resta? Il conto in banca? Le vacanze? Che senso ha sprecare una vita così? è questa la via della felicità?

          • Solo se non è veramente innamorato dell’amante, ovviamente.
            Però io appartengo a quella vecchia scuola per cui se sei veramente innamorato della moglie nemmeno tradisci.
            (Scusa, ho bisogno di risposte che non avrò mai)

          • Un altro aspetto che mai ho avvertito in due anni. È un uomo appassionato e ambizioso il giusto nel suo lavoro, ma non ho mai sentito sotto la pelle che é attaccato ai suoi soldi. È un concreto ma é più facile che si preoccupi se se uno dei ragazzi del suo team non sta bene che non del fatturato.

        • cara @Blonde.. si sceglie sempre o il meglio o il meno peggio…
          Inconsciamente a volte, a volte consapevolmente…e mettendo tutto sulla bilancia pratica ed emotiva.
          E se pesa di piu’ il conto si sceglie il conto.. perché a quanto pare la vita sarebbe peggio senza…

    • @Blondinside ricordati la sensazione così come l’hai scritta qui non appena si farà risentire per fame. Ti ricorderà in quale baratro emotivo ti ha cacciata e NON meriti di provare. Archiviarlo tu ma sul serio.

      • Passo dal disgusto alla rabbia. Per un attimo a “mi manca”. E poi mi sono fermata e mi sono resa conto che non posso sentire la mancanza di una persona che non ci sarebbe stata comunque. Sul piano razionale ci sono, su quello emotivo meno

    • Ciao cara Blondinside..come è successo a te anche noi siamo stati scoperti e lui dopo un messaggio “non mi cercare più” è sparito…sono passati solo quattro giorni ma sicuramente non si farà più vivo. Hai ragione…fa troppo male sentirsi usate come oggetti e poi buttate via…e tutto il sentimento che c’era? Volatilizzato?? Sono persone che pensano solo a se stesse e a nessun altro…è dura da mandar giù…ti chiedi dove hai sbagliato…io in questo momento mi sento una sconfitta….Comunque non sei sola, un abbraccio

      • @Cristina, @Blonde ragazze quando noi fummo scoperti scrisse anche a me la stessa cosa. Sapete poi cosa successe? Dopo circa 1 mese ricominciò a scrivermi. E sapete quanto è andata avanti? 5 anni.
        Ragazze non voglio illudervi, ma tornerà. Ora deve fare calmare le acque soprattutto perché non sapete cosa ha raccontato alla moglie.
        Ma poi approfittate per distaccarvi. Siete in tempo.
        Vi bacio

        • @outlier: sarà un mese sabato. Sì, conto i giorni, come ho detto prima oscillo tra rabbia, delusione, disgusto e mancanza.
          La mia terapista spingeva già da tempo perchè io mi allontanassi (cosa che di fatto stavo facendo senza troppi drammi, non come strategia ma perché non volevo spingere su qualcosa che mi sarebbe stato poi rinfacciato. Un giorno mi sento annegare e l’altro, in prospettiva futura (ho 34 anni e cavolo, voglio un figlio, ma prima di tutto un compagno, una casa), mi sento salva.
          Sono felice di avervi trovato (tra l’altro, ora che ci penso sorrido, sono arrivata qui scrivendo qualcosa come “sua moglie si vendicherà?”) , siete un’oasi di salvezza

        • Oggi mi ha telefonato..mi ha detto che è scoppiato il finimondo in casa per quel messaggio e che però ci avevano già visti insieme altre volte. Così lui le ha raccontato del nostro anno e mezzo insieme e lei gli ha detto di rimanere e ricominciare insieme per la bambina..raccontando a tutto il resto della famiglia il fattaccio…Senza fiatare ha accettato perché mi ha detto addio…piangendo ma l’ha fatto ….

          • “Raccontando a tutto il resto della famiglia il fattaccio…”
            Ma perché fanno queste cose? Che senso ha, se il tradimento è appena stato scoperto e non sanno nemmeno se riusciranno a restare assieme? Mah…

            Comunque @Cristina
            Mi dispiace molto per te, coraggio.

          • Anche il lui sposato di una mia amica è stato scoperto. È andato a casa. La moglie gli ha detto che lo perdonava ma doveva giurare di non vedere, parlare mai più con la mia amica.ha fatto le valige e dopo 24h ore era da lei.

          • Non ha lottato nemmeno un minuto per noi…sarà rientrato a casa, dopo aver buttato via il nostro telefono perchè mi ha detto che tanto non serviva più, dicendo: “Ecco l’ho liquidata” e torneranno ad essere famiglia…

          • @Cristina mi dispiace molto per quanto ti è successo e immagino che tu stia soffrendo come un cane 🙁 ma la perfidia di questa moglie non credo sia cosa facile da accettare…. @Alessandro giustamente ti consiglia di tumularlo perché non ha fatto una scelta in tuo favore e, forse, faresti bene a farlo davvero, ma vorrei spezzare una lancia in favore di quest’uomo che si è trovato ad affrontare le conseguenze delle sue scelte su pubblica piazza… non deve essere facile…. un uomo corretto e tutto d’un pezzo, certo, avrebbe preso i suoi quattro e se ne sarebbe andato, ma quanti uomini così esistono? Purtroppo pochi….
            Adesso lui deve decidere se fare lo zerbino o tirare fuori gli attributi, ma un po’ di tempo bisognerà pure concederglielo per fare una scelta di vita no?!?
            Ovviamente se torna per farti rifare l’amante è da tumulare davvero!!!

          • La cosa che il mio cuore elabora adesso è l’illusione di un suo ritorno..che mi dica che si è reso conto che non può vivere senza di me…visto che 10 giorni fa mi aveva detto che io ci sarò sempre nella sua vita nel bene e nel male, con o senza difficoltà…ed invece …liquidata…Non riesco a non stare male…

          • Io ci sarò sempre è una delle frasi buttate lì classiche degli uomini che non ci saranno. Un po’ come quelli che ti dicono vieni quando vuoi

          • @Cristina è normale che tu ci stia male e mi dispiace molto, ma purtroppo è un passaggio da fare.
            Alessandro potrà confermartelo, io l’ho visto per esperienza, ma tornerà. Il punto è che tornerà non come vorresti tu, non per sentirti dire che sei la donna della sua vita. Perché se fino a qualche tempo fa ti diceva “non posso stare senza di te” a quanto pare vive uguale. Sono tutte cose dette (sentite per carità, voglio pensare) ma perché la situazione te lo faceva dire. Ma da lì alla realtà dei fatti ne passa di acqua sotto i ponti.
            E lui sta sotto un ponte adesso.
            Ma quando tornerà lo farà per farti fare ancora l’amante.
            Con questo non voglio darti illusioni. Voglio solo che tu capisca che la probabilità che lui torni per farti fare ancora questo è del 99,9%

          • @Cristina…Stamattina mi hanno scritto due ‘amici di letto’ coi quali cé attrazione e qualche incontro da anni (non insieme!) ci si piace su molti fronti ma di sentimento direi zero. Loro hanno scritto incoraggiati dal sole, dalla timida ripresa.. hanno a casa le loro compagne con le quali ammettono ‘in certi momenti è stata dura ma meglio che completamente soli, tu hai i tuoi figli e la tua libertà’.
            Giudizi morali a parte, si riprenderà ad uscire di casa e vorrebbero vedermi, divertirci insieme.
            Capisci come ragionano? Per loro, e per me che non sono coinvolta, non cé assolutamente niente di male.

          • @Cristina mi dispiace molto.
            Io ti direi solo di non credere a tutto ciò che dice. O meglio, il fatto di essere stato scoperto sicuramente ci sta. A me è accaduto lo stesso. Ma non sono convinta che lui alla compagna le abbia raccontato tutta la verità. Non ci credo.
            E comunque Cristina questo ti deve fare capire che era solo infatuato, non innamorato altrimenti adesso starebbe con te.
            Quindi tesoro, starai male, sfogati, lascialo perdere e vai avanti.
            Purtroppo solo quando hanno il rischio di essere scoperti o sono scoperti capiscono che vogliono fare.
            Ma fidati, tra un po’ di tempo potrebbe tornare per farti rimanere comunque come amante.
            Tornano sempre. Fanno dei giri immensi, ma tornano sempre.

          • Tornano quasi tutti, a meno che non vi abbiano sostituite. Dire la verità alla moglie? Mentono anche sulla lunghezza della relazione. Di solito tolgono un anno se sono tre e sei mesi se è un anno

          • Avete ragione…nemmeno io credo che abbia detto la verità alla compagna sulla nostra relazione e neanche che lei abbia raccontato tutto ai vari parenti…mi puzza un po’…Io purtroppo di natura tendo a credere alle persone a cui voglio bene…Tornerà? non lo so, non credo…ma adesso sono ancora poco lucida

      • Ho sbagliato a volergli bene, a curarmi di lui, a curarlo, ad aprirmi con lui. Io l’ho amato in maniera sincera e disinteressata, consapevole che non c’era futuro. Lui era confuso, non ha mai voluto affrontare i sentimenti, mi ha voluto bene ma si è rivelato in fondo uno dei tanti, null’altro. Ha giocato a fare il fidanzato, ha lasciato un macello

  20. Ciao, sono rientrata al avoro da circa 20 giorni, dopo tre settimane a casa e lui fa finta che io non esista, a parte due parole per il lavoro e poi via… ha cambiato persino le sue abitudini per evitarmi… io non faccio nulla… ne messaggi, ne telefonate, cerco a mia volta di ignorarlo perché vedere che preferisce starmi lontano e ignorarmi completamente mi fa veramente stare male… sono comunque carina nelle mie interlocuzioni con lui: sorrido e cerco di essere simpatica anche se dentro mi sento morire quando lui rimane serio ed impassibile… dentro si me, forse più come rivalsa, vorrei un cenno di ritorno ma non credo lo farà mai visto il suo comportamento… ha risposto ad un mio messaggio, appena rientrata al lavoro, in cui io chiedevo spiegazioni a questo comportamento (perché lui non me ne aveva date)… che questa quarantena è l’occasione per riflettere sulla sua vita e che appena ce ne sarà l’occasione ci vedremo in un posto tranquillo per parlare… e poi è 20 giorni che va avanti così e io pure, ma io sto male.. ripenso a com’era prima del virus, a come mi baciava e tutto il resto… vent’annic liquidati così… mi sembra un’agonia terribile… vorrei incontrarlo e sentirmi dire che è finita perché forse così me ne farò una ragione… Ale che fatica è vederlo tutti i giorni così… secondo te sbaglio ad ignorarlo a mia volta o sto facendo la cosa giusta?

  21. Io a volte mi chiedo come sarà rivederci dopo 2 mesi, se ci piaceremo ancora o se la quarantena ha spento tutti gli entusiasmi. Poi mi dico se ci siamo piaciuti ancora dopo 20 anni, cosa vuoi che siano 60 giorni???

  22. Bollettino nautico. Stanotte mi è stato chiesto aiuto da un natante dichiaratosi in difficoltà.
    Ho offerto un ultimatum, libero entro due mesi secchi, o mai più.
    Credo si sia inabissato.

      • Il conto alla rovescia è iniziato ormai.
        Alla fine ha ottenuto quello che in fondo ha sempre voluto: essere messo con le spalle al muro. Io invece domani riprendo timidamente a lavorare e sento un’onda di tiepido ma reale ottimismo e mi apro alle novità. Ho l’anima in pace per i prossimi due mesi. Ringrazio l’universo di avermi portata fin qui!

          • @White non stai vivendo bene anche perché (mi azzardo prendila così) hai tempo per pensare. Come te e come vedi da qualche nuovo arrivo, questo momento sta facendo salire a galla pian piano tutti i pesci moribondi. Ma non é matematico, non tutte le mogli convivono col tradimento (che in questa quarantena sembra impossibile ignorare o superare) e non tutte le mogli consapevoli, come leggiamo, ribalteranno la loro vita alla ripresa. Lo si vede anche dalle tempistiche: arrivano dopo, prima hanno sicuramente opposto resistenza, sono abituate a farlo per sopravvivenza. Quanti compromessi.
            Tu, voi.. stavate facendo un percorso incoraggiante, se ci credi tieni duro.
            In caso contrario io non me la sento di dirti che andrà tutto bene dopo.
            Per me qualsiasi sia la realtà che si vede nella sabbia…sempre di sabbia si tratta.
            Cé sempre qualcosa di bello per noi, se lo vogliamo.
            Lo amo ancora. Ma non vale la pena di perdermi il mondo per lui. Amo di più me. È più facile giudicare se stessi che amarsi. Ma amarsi rimane la cosa più giusta da fare.

          • @Cossora hai ragionato per il verso giusto. Questa quarantena mi sta massacrando, il mio lavoro è molto a rischio, ho molti pensieri e poi io sono una persona che ha bisogno di aria!! Rimanere rinchiusa mi sta deprimendo, nel senso vero della parola, e ci finisce in mezzo tutto.
            CÈ di buono che ne parliamo, e lui lo sa che sono in un momento di crisi ed è paziente ed amorevole. Io non ho più dei gran dubbi sul futuro, nel senso che non me li sto più ponendo, il mio problema è il dolore che riaffiora ciclicamente, e gli ho detto che non so se riuscirò a convivere con questa cosa per sempre. Ma lui è convinto che mi passerà e a modo suo non perde occasione per cercare di farmelo passare.

        • @Cossora…. Super determinata…. Ora tieni la rotta dritta!!
          Al 61esimo gg se non è fuori…. Eliminalo!! Sempre se nel frattempo non avrai lanciato l’ancora altrove…. Sai in due mesi quante cose possono cambiare??
          Ahh…. Tifo sempre per te!!

          • Grazie @Dispersa.
            Buttare l’àncora altrove è sempre una scelta. Al momento diciamo che spiego le vele e mi lascio portare dal vento tenendo d’occhio il porto e coi carteggi pronti per orientarmi caso qualcosa non andasse.

      • O il solito fallo…:-))

        @cossora…nn ti sembra strano che ti contatti di notte qnd è sicuro che tt dormano? (Mink le mie antennine iniziano a scampanellare alla prima anomalia ormai….plin plin plin plin)

        Ma nn aveva aperto la crisi cn la moglie due mesi fa?!?!?
        Ehmmmm…forse…o forse no…o forse lui ha tentato di spiegare e lei nn ha capito…o forse sopra a casa sua ci sn degli asini che volano?!?!?!

        Si…credo che la tua richiesta lo abbia fatto inabissare…probabilmente sa perfettamente che due mesi o dentro o fuori nn sn possibili!

        Io suggerisco di alzare le vele…e farsi trasportare lontano dal vento

        Buon viaggio

        • Sono due anni che ci scriviamo in terza serata..non è una novità. Si comunque il discorso non cambia.
          Appena si può lasciare il porto vado a farmi un giro in mare aperto. Grazie amici!

          • @Old mi annoia rivedere le stesse puntate. Non mi annoia la serie in sé. Se fanno nuovi episodi e la trama cambia un po’.. bene, ma se è sempre la stessa menata.. Cé tanta di quella offerta che basta un attimo ad affezionarsi.

          • @Ep

            Condivido in pieno il tuo commento in genere e anche qui a @Cossora che poi è valido per tutte le care ragazze che ancora non si decidono affatto di mollare la presa NEFASTA che hanno ancora dentro verso l’uomo amante che noi da fuori persino leggendo i commenti
            Vediamo benissimo tutti i veri volti del Cialtrone

            Ma chi ancora ci sta dentro resta davvero
            Una vera impresa riuscirci perlomeno nel adesso ,si può ben comprendere.

            Aggravata la situazione oggettivamente dal Covid 19
            Che fa stare tutti indistintamente con nuovo strano stress a 360 gradi pur se ciascuno fa tante cose belle e piene di positività

            Innegabile l’impatto grande sulla nostra aerea psicofisica

            Quindi secondo me chi ancora non sa Che fare e nonostante siano passati gli anni AL PLURALE e insomma
            Occorre tempo vero e tempo interiore

            Molte, secondo, mio modesto avviso ,
            Sono ancora sottomesse al intortamento

            Perché noi che ci siamo passate e che abbiamo chiuso davvero drasticamente e stop
            Sappiamo che la dipendenza dal non riuscire a togliersi le bende dagli occhi è cosa non da poco

            Ognuna ha la sua esperienza e strada da fare
            E cara @Ep veramente le tue parole
            Sono piene di vere luci di consapevolezza e libertà che aiuta tanto tutte queste Donne con occhi a cuore e che basta un solo ciao dopo anni del faccio i cXxxxxi Miei alle mie regole di Cialtrone ,

            Ecco che le ragazze ,appunto basta un piccolo ciao di notte o qualcosa d’altro per cancellare totalmente la percezione della vera entità del CIALTRONE che infatti resta descritto come

            Tanto imbranato
            Che non c’è la fa
            Che non è Kattivo
            Tanto un bravo papà o ragazzo,bravo lavoratore tanto caro si preoccupa per i suoi dipendenti,ma della sua COSÌ DETTA AMATA
            pare di no!!!!!!

            Tutti tanto cari e bravi ,ma proprio tutti
            Qui ciascuna ne ha parlato Più BENE che male

            Persino @Cara Old che scrive

            “sono in avanti in fase diversa
            E Mi sta perdendo”

            Ma cara @Old che significa?????
            Scrivere così ti aiuta sicuro a renderti conto che ancora la porta interiore non la hai chiusa del tutto

            Forza RAGAZZE !!!!
            LA VITA VERA NON È CON I CIALTRONI!!!!!

            In più siete giovani e sicuro tutte strafighe in ogni senso di testa di cuore di fisico

            Ciauuuuuuu!
            Sto uscendo vado a faire mes courses !
            ( la spesa)

            Ici le soleil Et le ciel bleu eterno da mesi ormai!!!
            les mouttes
            Qui chantes pour vous aussi
            Mes Belles Filles!!
            ❤️

          • Si, @ariel. Mi sta perdendo nel senso che mi stupisco di non pensarci sera e mattina e neppure di giorno. Che l idea di non vederlo più non mi fa male. Che se mi scrive non mi fa effetto se non una difficoltà oggettiva che non so spiegare. Che non lo voglio nemmeno libero perché avrebbe tutto il casino dietro che non saprebbe gestire e a me non va di avere altri problemi visto che ho già risolto i miei da un anno e portarmi sulle spalle casini ora che sto bene non mi va.
            Non so spiegare. Mi sono proprio stancata della dinamica. Non mi fa più sentire né bene né male..

          • @Old, ti scrivo qua ma non so dove finirà il mio commento.
            Mi riferisco alla tua risposta ad Ariel e la mia non è curiosità ma semplicemente dal momento che mi ritrovo nella tua descrizione volevo chiederti se tu quando lui ti scrive rispondi o ignori.
            Per assurdo da quando sono in Smart Work forzato le mie giornate hanno preso a scorrere diversamente.
            Lui non fa quasi mai parte dei miei pensieri. E se arriva il pensiero, mi attraversa e va.
            Come dicevo in un altro intervento, lui sempre molto centellinato ha mantenuto un un’appuntamento telefonico il sabato e talvolta un SMS.
            Ma io riesco ad affrontare questa telefonata settimanale senza che poi il mio umore debba avere delle variazioni. Il tenore è quello del bollettino della protezione civile (per restare in tema) .
            Non aspetto nulla e spero che questo non sia solo un effetto di questo tempo sospeso, certo sono delusa perché mi aspettavo un pò più di empatia e vicinanza (non fisica)vista la situazione, ma poi mi dico che in fondo lui è coerente nel suo non esserci e spero duri questo mio sentire, perché comunque deve partire da dentro di noi e non te lo puoi imporre.

          • @Oldplum
            Molto bene per te se è così
            Ma ripeto non è solo una mia convinzione,ma la unica vera via della vera libertà totale completa per se stesse

            È zero comunicazione
            Zero ti leggo
            Zero ricevo

            Insomma chiudere la relazione significa chiudere tutto in modo da darsi la giusta buona funzionalità universale che vale come meccanismo per tutti

            È entrare nel passato,entrare nel “ lutto”
            Che per essere tale psicologicamente parlando
            Necessita del non ne so più nulla chiudere tutto mettere la esperienza nel passato

            Soltanto così ci si da la effettiva libertà di poterci pure piangere o ridere esternare nel proprio privato tutte le emozioni vissute in modo da poter davvero
            Posare la pietra sulla intera esperienza vissuta
            Solo così funziona l’essere umano

            Finché esiste la porta aperta la comunicazione aperta
            La storia sta in un ibrido in una dimensione che ti impedisce di vivere davvero

            NUOVA VITA!!!!!

            Ti auguro di riuscire a chiudere del tutto la porta!!

            Allora aprirai il vero portone pieno di luce per te nuova ,il passato passato e chiuso !!

            Il nuovo inizio che sta solo che ad aspettarti !!!
            ❤️

        • Posso dire una cosa? A me non sembra strano che scriva di notte quando lei dorme, anche se la crisi l’ha aperta davvero. Noi che sappiamo di questa donna? Magari sta facendo la matta o magari continua a piangere. Non farsi vedere da lei potrebbe voler dire o risparmiarsi una rottura di balle o non infierire se lei sta male.

          • Infatti @White.
            Aver parlato di crisi (se è stato fatto) non vuol dire smettere di rispettare l’altra persona se il caso lo richiede.

          • Ma infatti per me non cé bisogno di sottolineare le piccolezze di lui, che poi sono le piccolezze di tutti e che accetterei fossero cose importanti. Ma va. Anche io aspetto la sera, coi ragazzi tra i piedi cé meno possibilità di dedicarci tempo e concentrazione. Eppure sono separata. Dettagli, il cuore del discorso è tutto il resto.

          • @Oldplum io ho pianto parecchio. E aver in casa un marito che telefona e scrive a un’Ltra sicuramente non aiuta a non piangere. Noi non sappiamo nemmeno che tipo di crisi abbia aperto, ha detto alla moglie di avere un’amante? Non credo, quindi per lui le accortezze per non farsi beccare rimangono invariate. Poi questa cosa non depone ne a favore ne a torto. Era solo una probabile spiegazione che @Cossora prenderà come vuole.
            Un conto è comunque dire: “è finita”, altro è dire: “siamo in crisi”.

          • Faccio un inciso per chiarire il mio punto di vista: non lo credo bugiardo, non penso sia una persona infame, finta, strategica, ingannevole.
            Non penso sia uno che nasconde pranzi in famiglia o serate sul divano a guardare la tv insieme alla moglie. So che non è così e so che le ha parlato almeno due volte. So che sono due estranei da sempre (ed è una voce negativa importante per me, che abbia tollerato una relazione del genere, vuol dire che ne è capace, che tutto sommato gli andava bene).
            Tuttavia dire ‘non sto bene in questa relazione’ e ‘voglio separarmi’ sono due cose diverse.
            Nel mio caso, sono state parte della stessa frase.
            Lui, come altri ed altre, è molto, troppo lento e pauroso. Capisco non si senta cattivo, perchè non lo è nel senso comune del termine.
            Cattiva è la conseguenza sulla nostra storia, sui tempi, su quello che implica la sua lentezza: danneggiare il nostro rapporto.
            Non penso ne ‘poverino’ ne ‘che stronzo’.
            Penso ‘evidentemente non gli dispiace così tanto che finisca’.
            Se poi se ne accorgerà in tempo e se sarò ancora innamorata (e credetemi, io per prima ne sarei felice qualora accadesse) non posso saperlo.
            Sono cresciuta: ho capito che lui non fa parte del mio destino in senso assoluto, ne fa parte solo se lo voglio io.
            E io lo voglio.. ma a certe condizioni.
            Prima per me era incondizionatamente.
            Io faccio il mio, l’ho informato su cosa voglio e cosa deve fare.
            Adesso ha anche una data, più di così!

          • Ho sbagliati, non sono ‘estranei’ in senso assoluto, ma dal punto di vista intimo, e da molti anni. Sicuramente c’è un buon rapporto umano genitoriale tra loro.

          • @cossora…@elledibi… perdonatemi…il mio campanellino super razionale (ormai) suona qnd sento qlcsa che mi stride!
            Poi a tt si può trovare una giustificazione più o meno plausibile…basta volerlo!
            E io sn la prima ad averne trovate a quintalate prima di decidere definitivamente che x me questa “cosa” doveva finire!
            Io e @oldplum (♥️ ) nn insistiamo sulle piccolezze dell’uno o dell’altro x gioco…(del tipo quello è peggio del mio) ma xchè vi assicuro che da fuori si vedono cose che da dentro nn sn così chiare e lampanti! E come ho già detto una volta proprio a @elledibi qualche tempo fa….quello che si nota di voi due è il cambio di atteggiamento repentino di qnd i signori amanti si fanno sentire dopo magari avervi devastate x settimane cn silenzi punitivi, comportamenti contraddittori o altro..senza peraltro grandi exploit di contenuti!
            Mi spiego meglio…
            @cossora…certo che la sera è il momento più adatto x le chiacchiere e molto altro! È anche il momento più dolce…quello in cui glia amanti SOGNANO tante cose…bisogna vedere se si sognano le STESSE cose (e qui faccio l’avvocato del diavolo)…quello che intendo è…senza voler essere irrispettosa verso una moglie che in questo momento magari sta soffrendo (ma mi pareva di aver capito mesi fa che anche lei avesse qlcno fuori dalla coppia ufficiale) credo che se tieni alla persona che hai fuori e vuoi costruire qlcsa DI DIVERSO (x sua stessa affermazione…nn l’ho detto io eh? L’ha detto lui a te)…dei segnali diversi ci debbano essere! Soprattutto ora!
            E invece…18 GG di silenzio xchè offeso (presumiamo) e ora in piena notte ti manda un mayday?
            Ma scusa dove sta la novità? Continua ad avere gli stessi atteggiamenti, gli stessi bisogni e gli stessi orari di prima! Da amante…nn da futuro compagno…aggiungerei io! Ma poi questo lo devi vedere tu…xchè io nn sn cn te H24!
            Si certo tesoro che ti può scrivere di notte…ma nn dopo che ti ha sfanculato x 18 gg! Se ti è stato vicino…se ti ha rassicurato…se ti ha amato a distanza!
            Invece arriva cn un mayday…un SUO BISOGNO!
            Ma i tuoi bisogni, Cossora, dov’erano in questi 18 gg? Chi ha raccolto le tue incertezze, i tuoi momenti NO, le tue debolezze?

            NOI, COSSORA!

            E altri tuoi amici e amiche…lui arriva dopo 18 gg di agonia cn un SUO BISOGNO!

            Ora cm al solito tu sei libera di fare quello che vuoi…cm tutte noi! Ma nn chiedere a me e @oldplum di voltare lo sguardo… perché probabilmente x indole nn lo facciamo MAI!

          • @EP non so più come dirtelo: so tutto!
            E so anche che da fuori si vede in un altro modo, ma da fuori non è da dentro e da dentro le cose cambiano, non è sempre un fatto negativo.
            Detto questo, sono qui, sono in silenzio e non sto ne favoreggiando ne giustificando ne semplificandogli la vita.
            Anzi. Ho sganciato la bomba.
            Ma non ho bombardato lui, l’ho allontanata da me per non rimanerne vittima.
            Magari lui l’ha letto e ha pensato ‘ma chi se ne frega?’ io non so cosa pensi.
            Quel che so è che non è più un mio problema.
            Se ha qualcosa da dirmi lo dica.. se non ha niente non dica niente.
            Sono a posto così, stamattina mi sono truccata, ho rimesso i miei jeans attillati e sono venuta in ufficio. C’è il sole.
            E sotto il sole non c’è dubbio: sono proprio bella!!

          • @Cossi vai incontro al tuo destino, fattelo questo destino. Sei stata bravissima a dargli una scadenza. Al di là di ogni cosa che senti o che sente lui la vostra storia merita un “da qui in poi” sarà diverso. Un diverso nei fatti. Per il resto c’è tempo e chi vivrà vedrà, perciò: vivi.

          • @EP
            L’unico commento che ho fatto è che se anche si vuole lasciare la moglie, non per questo è necessario sbatterle in faccia la presenza dell’amante facendo i cavoli propri con lei ad ogni ora del giorno.
            Sono situazioni che nessuno di noi può conoscere, perché non viviamo in quella casa specifica in questo momento.
            Il caso di Cossora mi sembra molto strano ma non conosco i dettagli della sua storia, anzi, spesso mi confondo.
            18 giorni di silenzio offeso sembrano un’assurdità anche a me e mi chiedo che confidenza ci sia tra due persone che non osano parlarsi per chiarire quello che sta succedendo.
            Ho sempre più la sensazione che siano dinamiche di ripicca che non risolvono niente.

          • @Luna hai colto il senso del mio intento.
            Magari non mi sono spiegata bene, e poi c’è anche qualche punto di vista più duro (Ariel, EP, a volte Oldplum ma Old è meno integralista come vuol far passare..).
            Io non l’ho mandato a fare in culo.
            Gli ho detto queste sono le mie condizioni, fammi sapere entro il tal giorno.
            Poi secondo me una volta che non si fa sentire entro la data di scadenza, ognuno può ipotizzare come reagirebbe al posto mio.
            Per quanto riguarda me, accetto ciò che non posso cambiare e vado avanti per la mia strada.
            Io sta cosa del ‘se non lo mandi a fare in culo sei ancora sotto’ non l’ho mai condivisa, per me è quando sei incazzata che sei ancora sotto.
            Se non hai rabbia -e come dice @Ale hai anche dei ricordi tuttavia positivi- sei veramente oltre. Io punto a quello.

          • No white, hai ragione. Non credo le abbia detto che c è un altra. Per questo ripercorre gli schemi consueti. Non ci avevo pensato.

          • @Cossora
            Io non me la sento.di mandare aff… nessuno in questo periodo, non è il mio approccio in questa situazione difficile.
            Non voglio che le mie giornate siano costellate dal rancore, preferisco stare tranquilla ed essere in pace con me stessa.
            Ognuno ha i suoi metodi per arrivare una decisione, tu hai i tuoi e ne sei consapevole. Magari adesso, prendendola con calma e avendo chiarito con lui quello che vuoi, è la volta buona che ci salti fuori senza roderti il fegato.

          • @cossora…intanto volevo dirti che già che entri nei tuoi jeans attillatissimi è una buona cosa di questi tempi! :-))

            Detto questo…ho capito…sai tutto e nn ti assillerò più! Sn d’accordo con te…gli interventi devono essere graditi o almeno indurti alla riflessione…altrimenti sn solo fastidiosi!
            Mi spiace che tu mi veda integralista…nn mi ci ritrovo…ma tant’è!
            Io nn ho mai rotto i ponti di cattiveria cn il mio ex amante, mai bloccato e ho anche sempre risposto educatamente ai suoi messaggi…nonché alle sue telefonate (da un anno mantenendomi ferma negli intenti…ma devo essere onesta…lui ha aiutato in questo… è il cialtronino)…nn ho mai provato rabbia o odio verso di lui…e sn quella che vorrebbe un giorno mantenere un rapporto…diciamo…di amicizia? Anche se @ale nn ci crede a queste cose…
            Penso cm te che il mio ex amante sia di fondo una brava persona in guerra tra quello che è giusto fare e quello che si desidera…tra quello che gli conviene e quello che ti fa battere il cuore! Egoista cm tanti altri uomini…ma nn marcio e cattivo cm il mio ex compagno!
            Oggi penso anche xò che nn mi amasse cm io ho amato lui…ma nn è che mi posso arrabbiare x questo!
            Oggi nemmeno io farei sacrifici x lui…nn ne sn più innamorata!

            Mi fa sorridere che mi associ ad @ariel…da un po’ ci litigo praticamente ogni volta che ci scriviamo xchè nn sn quasi mai d’accordo cn le sue prese di posizioni poco flessibili e monotematiche, nn sn andata in terapia e nn credo che tt gli uomini siano narcisisti!

            Detto questo…cara Cossora…ti auguro cn tutto il cuore di goderti questi due mesi di ultimatum e soprattutto il dopo…qlnque sia la piega che prenderà la tua vita!

          • @Cara Ep
            Mi spiace davvero che NONOSTANTE la evidenza del mio essere in accordo con quando scrivi i tuoi commenti che hanno tutto fuorché la posizione morbida di cui scrivi adesso

            Mai ho pensato o scritto che sono tutti Narcisisti
            E comunque concordo in pieno che evviva la libertà di essere e dimostrare ciò che si vuole apparire

            Quindi non scrivo certo qui per convincere ne te ne nessuna a fare ciò che non si sente di fare

            Non mi sento affatto integralista per nulla
            Sono solo una Donna con le palle
            Infatti NON A CASO ho sgamato in fretta un ex amante CIALTRONE E ONZO

            E NON A CASO HO VISSUTO
            Il mio lungo matrimonio in piena positività reciproca

            Se questo è essere integralisti
            Evviva gli integralisti e cioè
            Gente con gli attributi

            Perché tutti gli altri si ,ma no e resto amica

            Profumano di Dipendenza affettiva atavica e non curata a dovere come Scienza suggerisce!!

            Alé cara Ep forza e coraggio non ci sta nessun litigio se non quello tra te e te!!!!!

            È un ottimo segno di cambiamento
            La RIBELLIONE!!!!❤️

          • @Ep
            Ti dispiace essere mia associata?
            Ah ah ah ah
            Rido pure io ma a me nonso essere piena di onestà intellettuale e quando condivido un pensiero o leggo un commento che condivido Lo scrivo
            Non ho posizioni fisse ne mi faccio giudice di chi non conosco
            No a personalismi

            Ma ecco mi associo molto a @Caro Alessandro che non mi pare integralista eppure ovviamente e saggiamente e scientificamente non crede al restare amici tutto bene e cuore che resta per l’ex??
            Finché se ne parla bene o male questo la dice lunga sulla Santa verità del non essere affatto ne possibile ne tantomeno positivo per amare se stesse ecco fare le amicone dimpensiero

            Del ex Cialtrone che resta tale
            E se autostima funziona bene
            Finalmente si riesce a guardare la realtà è si riesce ad attribuire la responsabilità del dolo del aver approfittato delle proprie debolezze dei sentimenti altrui con i quali si è solo che giocato visto che un amante se ne scopiazza due e poi guarda caso nel 80/100 la amante innamorata di più sicuro del fintooo amore del uomo Cialtrone amante ecco si viene scartati a dovere e con mille metodi diversi
            I più cialtroni indossano i vestiti buoni
            Tanto cari e bravi!!!

            E giù a bere a vita pure nel ricordo a piegarsi!!!

            Ecco si @Caro Alessandro
            Mi associo ,impossibile restare amiche di pensiero di un Cialtrone

            Cara @ep
            Fattene una ragione se puoi
            La vera libertà è saper riconoscere la responsabilità del Cialtrone che significa
            Riuscire a staccarsi del tutto e non amica de che?????????

            E soprattutto perché?
            In base a cosa?
            I bei ricordi di un Cialtrone che per definizione
            Finge ,vorrei ricordarlo non solo a te ma a tutto il Blog

            Il Cialtrone FINGE È BUGIARDO
            @Caro Alessandro ci ha dedicato milioni di parole scritte nel definire le varie tipologie di cialtroni e le loro bugie infinite e indegne di un vero Uomo!!

          • Brevissima.
            @EP ti ho accostato ad @Ariel perché sento che avete vissuto la cattiveria, non la cialtroneria, entrambe. Quindi siete giustificate ad assumere posizioni più intransigenti. Tu tra l’altro dal padre dei tuoi figli. Non vado oltre.
            @Old è nella mia posizione ma un po’ più avanti: entrambe non li vogliamo come prima, ma cambiassero li vorremmo eccome. Solo che @Old si dichiara ‘fuori’ e a me suona strano essere fuori ma con un’intesa pazzesca e se torni rientro.
            Sono definizioni. Hanno una importanza relativa.
            Dubito fortemente che il mio stupisca tutti con un colpo di scena. Due mesi sono il tempo che mi do per abituarmi all’idea. Ecco, io non sono fuori, ma mi sto abituando all’idea.
            I jeans mi fanno anche un bel culo e in questo periodo è motivo di gioia, concordo!
            Tvb @EP nessun problema davvero, adoro leggerti!

          • @cossora…hai tt la mia (sana) invidia x il tuo cuxx nei jeans! Io in questa quarantena ho sicuramente messo su qlche kilo (anche se nn ne ho prova xchè nn ho la bilancia) e i jeans stringono…

            Consideravo la tua risposta…e volevo precisare che ho avuto a che fare cn un soggetto patologico e cattivo (che ora guardo quasi cn pena) e subito dopo cn un cialtronino! Giusto x nn farmi mancare nulla! Ahahaha…ero più saggia prima dei 30!

            Nonostante ciò…continuerò a ringraziare il blog per gli spunti di riflessione che mi ha dato in quest’ultimo anno e mezzo…ma
            con buona pace di @ariel (ahahaha) anche a pensare cn la mia testa e nn quella di @ale o la sua! 🙂

            Ognuno esce dai suoi problemi cm può e cn i suoi tempi…l’importante è uscirne! Al di là delle gran chiacchiere che si fanno qui…io questo ti auguro cara Cossora…nn di farlo cm suggerisco io o cm suggerisce il blog…
            Il che potrebbe anche voler dire che il tuo pachiderma faccia quello che oggi appare cm improbabile!
            D’altronde lo stesso @Ale ha mosso il cuxx seriamente solo in last minute…qnd proprio nn aveva più a disposizione altre cialtronerie…o andava o spaccava!
            E cm sappiamo… è andata!

            Buona navigazione

      • Come al solito passo dal pensiero ottimista al ‘ho fatto una cazzata’.
        Ma ormai l’ho fatta.
        Una cosa è certa, senza di lui è meglio che la via di mezzo.
        Mi stanno sul cazzo le vie di mezzo.

          • Io voglio che passi il messaggio ‘mi ha regalato altri due mesi’ e non ‘mi hai dato solo due mesi’.
            Detto questo, passa il covid-19, passa anche lui. Ve lo dico il 21 giugno!

    • Ahahahahaha…bella questa immagine. Poetica. Sei stata generosa… se entro due mesi non è a bordo, togli la scaletta.

      • Io nemmeno l’ultimatum avrei dato.
        Mi sarei fatta la mia vita e gli avrei detto: separati, sistemati e trovati casa. Quando sei a posto chiama. Può darsi che ci sia ancora.

        • Eh @Old.. cone il mai dire mai, il ‘io avrei fatto’ è tutto un dire. C’ero dentro, e ho agito per come sono fatta.
          Ma la cosa che più conta è avere la profonda convinzione che sono stata fedele a chi sono e che ho fatto la cosa giusta. Calma e determinata.

          • @Old io non sono arrivata al punto di sentirmi persa da lui. Ma so che questa, se non fa qualcosa di concreto, è la direzione per perdermi.
            Scelga lui, io ho già scelto!

        • No, ovvio che gli voglio bene. C è una affinità pazzesca e tanto sentimento da parte sua. Io sono libera comunque. Dentro. Fuori da un po’. Dentro da qualche decina di giorni. Un po mi fa paura stare tanto bene. Vabbè. Ci farò l’abitudine.

          • @old…significa che sei quasi totalmente fuori!
            Qnd il suo pensiero nn fa più nessun effetto e il tuo umore è ottimo e soprattutto nn influenzato da cose che lo riguardano…significa che sei alla fine del tunnel!
            E quasi nn ti ricordi il dolore che hai passato…
            O meglio sai che sei stata male…ma nn lo ricordi di pancia! Xchè nn esiste più dentro di te…
            È cm qnd partorisci…x mesi ti ricordi il male che hai provato e poi…dopo anni…sai che c’è stato ma mica te lo ricordi x davvero!
            Si è strano all’inizio stare così bene…gli altri magari ti guardano cm fossi “drogata” e tu fai fatica a spiegare (anche a te stessa) cm sia possibile!
            Ma è proprio così!
            Io ti capisco benissimo…

          • Si, @EP, e fa strano. Sembra il click di un interruttore. Ci metti il dito e click. Spento.

  23. Caro Alessandro e care/i lettrici/ori,
    scrivo poco ma vi leggo sempre con interesse e vi ringrazio per l’aiuto che mi date.
    In particolare le dirette facebook di questo weekend sono state un utile spunto di riflessione.
    Vorrei raccontarvi la mia situazione e chiedere un consiglio: è quasi un anno che, esclusi i primi facili entusiasmi iniziali, lui è costante nel dire che spera ci sia io nel suo futuro ma non riesce a prendere una decisione, nonostante dica che il suo matrimonio non vada bene.
    Non adduce scuse, semplicemente non sa cosa fare.
    Devo dire che è sempre molto presente, non ha mai avuto momenti altalenanti, nemmeno in questo periodo di quarantena, ed è questo che mi confonde. A me sembra ci tenga davvero, però non andiamo avanti. Cosa fare?

    • Codice del silenzio. Con la quarantena o la va o la spacca. Se non lo smuove una pandemia in casa non ci riuscirà neanche la terza guerra mondiale

      • Grazie Alessandro! Da quando ho visto la tua diretta sul codice del silenzio ci sto pensando davvero. Vorrei solo assicurarmi di essere “pronta” a chiudere davvero prima di iniziare e non solo fare un tentativo perchè spero di smuoverlo. Anche se ovviamente ci spero 🙂

          • Alessandro ho seguito il tuo consiglio e, non so come, ho trovato la forza di iniziare il CDS. E’ riuscito a farmi sentire in colpa per la mia decisione di “abbandonarlo”.
            E io per prima ho mille dubbi. Prima almeno avevo le briciole che poteva concedermi e i brevi momenti in cui ero felice, adesso c’è il vuoto.

  24. Questa quarantena lascerà una scia di cadaveri.
    Non risparmierà nessuna coppia in crisi… di qualsiasi natura essa sia.
    E’ la resa dei conti… e tutti i cialtroni si rivelano per quello che sono…
    Io la vedo come MOOOOOOOOOLTO positiva!
    Non so voi!
    @Ale dopo bisognerà aggiornare tutte le statistiche, sei pronto????

        • @Old hai riassunto tutto in una manciata di parole. “Si sta tanto bene…”. Fuori da certe dinamiche è come rinascere.

        • @Cossora
          Spero che tu rilegga ogni istante questa tua frase così come un Mantra da ripetersi quotidiano così positivo non soltanto per te stessa ,ma universale concreta saggezza!!!

          Un augurio da fare a se stessi ,ma pure verso chiunque abbia vissuto una esperienza di Uomonzo occupato a fare semplicemente i cacci suoi.

          Vale per te e per tutte!!!!!

          • @Ariel il mio prossimo uomo sarà libero. Lui liberato o un altro. Questa è una certezza!

          • @cossora ma come lo vedi il tuo lui Liberato?
            Intendo dire, come penso sarà il tuo lui semmai decidesse di separarsi e stare con te alla luce del sole?
            Ti sei fatta un idea?
            Perché per come lo hai descritto qui nel blog, potrebbe entrare in forte crisi e renderti la vita ancora più difficile di ora che patisci a distanza i suoi sbalzi e le sue sparizioni.
            Di certo hai fatto bene a dargli una scadenza

          • @Mic non mi pre-occupo di una cosa che non è ancora successa.
            Vaneggiando: è un suo problema come tenermi agganciata, non gliel’ho spiegato io come sedurmi. Si inventi qualcosa!
            Io so benissimo come si fa a spassarsela nella vita, non bisogna mica soffrire o far tutto in modo greve. Anzi.. adesso il bello è che si può viaggiare leggeri!

          • @cossora pero se inizierete un rapporto a due direi che il problema sarà anche tuo… e credo tu abbia molti indizi per farti un idea di come sarà la tua vita con lui da compagna ufficiale… se poi tutto resterà come adesso anche se lui se separerà di fatto,perché va bene a entrambi allora non comprendo l’esigenza di mettergli una scadenza. Vivitela così come viene… forse molti passaggi della vostra storia non li ho compresi o me li sono persi ma faccio fatica a comprendere il vostro “poi”.
            Ad ogni modo non devo comprenderli io ma in primis voi due e ti auguro di trovare, con o senza di lui, la quadra.

          • @Mic…io gli ho detto ti aspetto libero tra due mesi, non tra due mesi ti sposo. Ovvio che se vuole andare avanti con me, adesso servono le condizioni minime per vivere una relazione. Le prove generali le abbiamo fatte, ci si piace e ci si cerca. Tutte le relazioni tra persone libere sono ufficiali. Ma ufficiale e per sempre non è la stessa cosa. Come sarebbe il nostro proseguo? Ci piacciamo, ci desideriamo molto, siamo indipendenti e abbiamo molte cose in comune. Abbiamo un passato e dei figli da crescere. Cosa dovrei fare, buttare giù un progetto di vita? Casa? Matrimonio? Altri figli? Non sarà mai così. Io voglio vivere la mia vita, le mie passioni e vorrei ci fosse lui, e vivrei le sue. Ma non lo devo forzare, convincere. Ci pensi e venga da me consapevole, deciso, complice ed entusiasta.
            Utopia? Do le mie condizioni, non è obbligato ad accettare..io però tra un paio di mesi mi considero libera. Questo è il mio modo di gestire le mie relazioni, va bene per me. Non é detto che sia adatto a tutti.

    • Ci sono le coppie in crisi e quelle indifferenti. Ovvero le coppie che non litigano e vivono una routine apparentemente normale anche se asettica, priva di tenerezze, intimità e sesso soddisfacente. Beh questo tipo di coppia può andare avanti all’infinito, se c’è un’amante, ancora di più.

      • @LEI…hai proprio ragione!
        Io 3 anni fa, arrivando dalla mia esperienza disastrosa cn l’ex compagno, conclusasi con una separazione, ho scambiato x coppia in crisi la sua coppia indifferente!
        E lui nn ha fatto nulla per farmi credere il contrario… è cm se gli avessi dato un passaggio nel portare avanti la sua storia con lei!
        Dopo di me ci sarà bisogno di qlche altra taxista x fargli fare un altro pezzo di strada…sempre che nn sia già arrivata…anche se secondo me la principessa in carica ora starà molto più attenta e lui ora nn è più in giro cm prima, lavorativamente parlando! Meno male che nn ci sto più sotto…va!
        Continuo a pensare che questo modo di vivere l’unica vita che abbiamo sia triste e incompleto…xò tu e molti uomini di cui si racconta qua mi dimostrate che si può fare, che si vive anche abbastanza serenamente…e siete in maggioranza…quindi evidentemente avrò torto io!
        Vabbè…nn sn mai stata una che si conformava al “politicamente corretto”
        Sn da sempre un’anticonformista…certo nn avrei mai pensato di doverlo misurare anche su questo?!?!

        • No @EP non fare confusione.
          Le cose ti lasciano quando hai imparato la lezione. Tu l’hai fatto e sei andata oltre. @LEI non vuole imparare nulla. È convinta (qualcosa la farà sentire nel giusto) che le convenga vivere in quella situazione un po’ melmosa, poco autonoma, ci si loda e ci si imbroda. Si compiace degli stessi gesti maschili che a noi altre fanno scendere qualsiasi entusiasmo.
          Però se ci sta così bene fa bene.
          Tu stai bene senza, e fai bene.
          Io? Ho trovato il modo di dare dignità al mio sentimento: finalmente ho trovato la forza di dire ‘queste sono le mie condizioni, se non le accetti nessun problema, ognuno per la sua strada’.
          Ma sono dovuta passare per 18 giorni di abbandono suo e orgoglio mio per capirlo.
          Bisogna cercare e individuare bene cosa si vuole, ascoltare tutti e poi fare di testa propria.

      • @lei ottima descrizione. Queste sono le coppie più “pericolose” in cui imbattersi per ogni persona…uomo o donna che sia. Perché da una coppia del genere nessuno desidera uscirne davvero. In fondo è noiosa , magari priva di grandi emozioni e sesso passionale,ma comunque funziona…è efficiente nella quotidianità e questo è fondamentale…e queste coppie spesso si trovano la famosa stampella di alessandro… una stampella che darà un po di colore a uno dei due della coppia…ma sarà solo quello. Una sorta di filtro che si usa su istagram per migliorare i momenti, rendere più luminosa la loro vita. Ma un accessorio rimane. E degli accessori si può fare a meno. Della macchina che tira avanti nonostante qualche rumorino,no .

        • @Lilly non credo che quanto descritto da @Lei sia la situazione ‘coppie più pericolose’…. Se guardiamo bene già quando uno entra come amante ci si rende conto che la situazione non è normale (anche se oramai fa parte della normalità)!!
          @Lei ha descritto la situazione degli amanti entrambi sposati dove, anche se c’è amore, decide di proseguire così per mille motivi!!
          Io vedo più malsana la situazione dove uno dei due liberi continua a credere che l’altro primo o poi si decida a quagliare…. Situazioni che si protraggono per anni…. Che non portano da nessuna parte.
          Il pericolo c’è quando le cose non vengono messe in chiaro fin dall’inizio…. Quelle persone che nonostante l’evidenza continuano a mentire facendo leva sui sentimenti della persona innamorata per un puro bisogno egoistico!!

          • @Dispersa infatti. Ma ancora di più quando lui nonostante vede l’amante innamorata e sofferente non decide di darci un taglio. Preferisce più pensare al suo egoismo che al bene dell’altro.
            Io quello che ho sempre rimproverato al mio ex amante è stato questo. Se non mi amavi allora dovevi staccarti tu, dovevi chiudere tu la storia vedendo che soffrivo. Altro che le mille stronzate varie.
            Cioè Dispersa ancora che dice le solite cazzate!
            Ma davvero questi pensavo che noi siamo fesse? Cioè manco 5 minuti si allontana questa moglie?
            Io veramente a volte resto allibita.

          • @dispersa, io nella riflessione di @lei avevo letto uno spaccato adattabile a ogni tipo di “coppia” di amanti. Per me continua a rimanere l’idea che queste coppie in crisi ma non in difficoltà siano pericolose. Sia per chi ne fa parte, sia per chi si trova a fare inconsapevolmente da stampella. Chi è dentro la coppia non riesce a uscirne perché in fondo giustifica se stesso dicendosi “in fondo nn va così male…”. E chi guarda e aspetta da fuori vede chiaramente che è un rapporto dove l’amore nn c’e più, e spera nel suo termine, senza capire quanto sia in realtà solido. Certo, se si è entrambi sposati all’inizio sarà più semplice, ma noi donne se amiamo non riusciamo a tenere in piedi una farsa per troppo.E per rispondere a @outlier noi non possiamo chiedere a un uomo che vede in noi un turbinio di emozioni nuove, sesso, vita, di dire basta. Non riusciamo a farlo noi…figuriamoci gli uomini. Loro sono così. Non lo sanno fare. Non li giustifico, solo che ormai so che sono così. E non li cambi. Non perdo tempo a cercare di tirar fuori un leone da un coniglio. Anche mio marito, che non mi amava più da molto, mi ha portato all’esasperazione e mica mi ha lasciata direttamente. Ma quando io ho visto che marcava male e sono uscita di casa pensando che mi avrebbe cercata…be’ ho visto che aveva chiuso a doppia mandata la porta. Ha aspettato che agissi io il campione. E questa presa di coscienza mi ha fatto capire che tutti, ma tutti, sono così. Siamo noi donne ad avere in mano il nostro destino. Loro si lasciano trascinare.

          • Non possiamo?! Non possiamo perché non lo sanno fare? Ma che stima abbiamo degli uomini con cui andiamo a letto? No perché se ci vogliamo scopare e basta è un conto, se loro ci hanno fatto credere di essere leoni e solo dopo si sono rivelati dei conigli pure, ma se non è andata così…

            Non possiamo chiedergli di rinunciare alla famiglia etc etc per noi?!? Certo che possiamo. Possiamo eccome. Ne abbiamo tutto il diritto.

            Ma insomma se questi uomini credono tanto nel valore della famiglia, se per loro la cosa più importante è non mettere a repentaglio la serenità dei figli… perché approfondire il rapporto con noi? Perché rischiare i loro sorrisini sdentati (e qui, per me, è un cazzotto nello stomaco, credetemi)? Perché riempirci di parole bellissime? Perché azzardare un futuro con noi?! Perché diventa tutto intoccabile troppo spesso solo al momento della resa dei conti?! Ma vadano a fare in cul*. Sembra quasi di doverli compatire perché provano a fare la cosa giusta. Sembra di doverli giustificare perché per loro amore=famiglia. Equazione nobile, vero? E allora? Allora non dicano di amare noi (o anche noi), perché “noi” se non se ne fossero accorti, con la loro famiglia non ci entriamo proprio niente! Questi paladini dei valori veri (famiglia, paternità, sacrificio) estendono e riducono il loro concetto d’amore a seconda del momento, a seconda di chi stanno guardando negli occhi, diventano elastici o intransigenti rispetto a certe definizioni a seconda di chi e di cosa si sentono scivolare tra le mani.

            Noi possiamo e dobbiamo chiedere loro tutto quello di cui abbiamo bisogno. Ogni creatura sulla faccia della terra ha il diritto di non tacere le proprie esigenze all’interno di un rapporto, a maggior ragione quando questo si fa intimo. Non basta avere chiare le premesse. Gli eventi, i fatti, il vissuto, soprattutto se percepiti come contraddittori rispetto a quanto stabilito all’inizio mettono in condizioni di potere e dovere ridiscutere qualsiasi cosa.

            Se tu mi dici che hai una macchina verde a cui non rinuncerai mai, ma non la usi, esci spesso con me e in genere mi passi a prendere con una moto da corsa blu io ti faccio tutte le cavolo di domande che mi pare. La moto ti piace di più? Perché non vendi la macchina verde? Nel garage hai lo spazio per tutte e due? Questa moto è tua o la noleggi? La benzina la dividiamo o devo pagarla solo io?

            Quindi possiamo e dobbiamo chiedere. Poi è chiaro che possiamo andarcene se è evidente che quella persona non è in grado di esaudire le nostre necessità. Quello che possiamo fare da un certo punto in poi è sparire, imparare la lezione e cercare di non cadere più nella trappola di un rapporto che nella quasi totalità dei casi finisce come finisce. Possiamo dire: queste dinamiche mai più. Ma le esperienze raccolte qui servono proprio a questo. Non si nasce “imparati” e quando siamo in preda alla confusione e alla sofferenza, quando ormai ci siamo dentro, non è così facile azzerare e ripartire. Ci vuole… tempo! Ci vuole di fare chiarezza dentro di noi per capire ciò che vogliamo davvero, per riconquistare un po’ di equilibrio, per tornare a fidarsi delle proprie scelte, della propria capacità di mettere in conto le cose!

            Mi dispiace @Lilly, ma comincio a diventare intollerante a qualsiasi forma di remissione. Magari sei d’accordo con me. O magari la lezione che hai imparato tu è: cercherò di non ricaderci ma se succederà ancora prometto che non mi lamenterò, né durante né dopo, la prenderò così come viene e consapevole di non poter pretendere nulla. Gli uomini sono tutti uguali.

            Ognuno tragga le proprie conclusioni, ognuno faccia quello che vuole, basta lo faccia perché lo vuole davvero, perché ha capito, perché è così che pensa di poter essere felice e non perché si è arreso. In quest’ultimo caso puzza di vittima che necessita di aiuto. E questo blog esiste. Ed esistono anche tanti bravi professionisti. Auguro a tutte un futuro consapevole e… felice.

          • Ah e il mio “non possiamo… ma dobbiamo (!)” vale anche per il non possiamo chiedergli di rinunciare al turbinio di emozioni che regaliamo loro. Che forse era quello che più intendevi tu.

          • @Luna Pelli temo tu abbia frainteso quello che ho scritto…di certo non sono molto brava ad esprimermi..il mio non voleva essere un atteggiamento remissivo, al contrario. Semplicemente volevo dire che non possiamo aspettarci profondità da una pozzanghera. Parlo per me, io devo imparare che non serve investire risorse in rapporti che so e vedo non sono capaci di darmi le cose che vorrei. Invece di consumare energie in uomini che so non si trasformeranno mai in coraggiosi, lascio perdere e vado oltre. Anche se fa male. Certo che posso chiedere di più, ma di fronte a un chiaro segnale che mi dice che tanto il di più probabilmente non arriverà o chissà quando, vado oltre. Farà male ma non mi incaponisco più. Questo volevo dire….che mi pare abbastanza distante da quello che ho invece trasmesso col primo post. Nessun atteggiamento remissivo. Ma una chiara coscienza di quello che posso aspettarmi e nessuna aspettativa alta. Come ho sentito dire in un film…”non puoi fare il brodo di pollo con la merda di pollo”.

          • E dimenticavo di specificare che con il “vado oltre” intendo dire che punto su un altro cavallo,non sto li dietro allo stesso. Mi faccio forza e ci provo. E punto sul cavallo giusto…me stessa.

          • Cara @Lilly non ti sei espressa male. E a quanto pare la pensiamo pure allo stesso modo. Ma sono particolarmente sensibile sul “non perdo tempo a tirar fuori un leone da un coniglio” perché per quanto sia evidente che è impossibile, che i leoni sono leoni e che i conigli sono conigli, che forse se non distinguiamo un leone da un coniglio è anche “colpa” nostra… Ma ci tengo a sottolineare che le lezioni di scienza ce le impartisce la vita! Lo hai mai sentito un leone ruggire dal vivo? Hai mai dormito nella tana del coniglio? Porca puttana a volte devi sbatterci il muso. E hai voglia a sapere che i leoni se sono tali ruggiscono e che i conigli dormono in una tana o sono qualcos’altro. A un certo punto si sta così male che si pensa esistano gli unicorni! E poi si cerca quelli.

            Scusami ancora @Lilly. Tu sei avanti. Hai già imparato “la lezione” e io ti auguro ogni bene (come a tutte eh!). Un leone soprattutto, ti auguro quello, un bel leone che ruggisce forte, in barba a tutti i conigli e agli unicorni che, ricordiamolo, non esistonoooo!

      • Sì @Lei, e sono anche anche la maggioranza…
        La coppia ha ruoli e compiti stabiliti e oliati. A mio vedere, là dove non c’è consapevolezza, c’è almeno uno dei due che pensa che l’amore sia quello. Mi ricorda un pó Molly… l’amore è aver firmato un impegno. Dove c’è consapevolezza e non ci si lascia, nella maggior parte dei casi ci sono i figli e bisogna fingere di essere al Mulino Bianco. Scusa, corro in bagno, mi viene da vomitare…

      • Accidenti che tristezza! Hai ragione @Lei.

        Però facciamo così, se anche noi siamo sposate, abbiamo un amante e ci accorgiamo:

        – di essere in una coppia indifferente: non nascondiamo la testa sotto la sabbia, non perseveriamo! Sono troppo poche le donne che non soffrono dentro a situazioni del genere, anche quando decidono così, anche quando scelgono attivamente di agire per convenienza! Spesso se la raccontano e poi… poi finiscono dallo psicologo! Si tengono la coppia ufficiale e l’amante ma soffrono, non si spiegano bene il motivo della loro sofferenza, si perdono, credono di amare non si sa bene chi e in realtà sono solo nella merd*. Insomma, di base resta che soffrono e se soffrono è perché evidentemente così, per loro, non va. Per l’uomo sembra più facile (scegliere di permanere in una coppia indifferente e tenersi l’amante)… ma si sa… gli uomini amano in maniera diversa dalle donne… giusto @Ale? (Ah ah ah, è una battuta, sapete come la penso!)

        – di essere un una coppia in crisi: chiediamoci se è davvero l’amante il motivo della nostra crisi. E indipendentemente da che lui si sia rivelato o meno la nostra metà della mela, vi prego… affrontiamo la crisi. Se decidiamo di restare cerchiamo soluzioni diverse dall’accettare una situazione che non ci riempie e colmando i vuoti, magari, con altre relazioni clandestine (a meno di non essere tra le poche che non si sono ritrovate a soffrire per averlo fatto e/o a cui la coscienza non chiede mai il conto). Cerchiamo, finalmente, di voltare pagina.

        PS la convinzione “fuori da certi meccanismi si sta mooooolto meglio” sembra non abbandonarmi.

        • Gli amanti si innestano sempre su matrimoni già falliti o quasi. Ciò non vale se lui è seriale, a lui il matrimonio va bene così è cambiare periodicamente amanti pure

          • Mi sono chiesta un sacco di volte questa cosa, Alessandro.
            Cioè lui con me ha avuto una relazione per anni.
            Ero la sua stampella? sicuro.
            Ma come puoi dire che ami qualcuno se la tradisci per anni!? Ami te stesso e il lusso che hai nell’avere una donna a casa e una per “svago”, ma le cazzate lasciamole lì.

          • Giusto! Sono d’accordissimo! Ma io stavolta la guardavo dalla prospettiva dell’eventuale lei sposata che, fallita la storia con un amante, rischia di incappare, prima o poi, in un’altra storia extra-coniugale. E non come farebbe l’uomo seriale che così facendo non soffre. Ma come farebbe una che soffrendo non ci capisce più niente e che adotta la strategia del tradimento per non affrontare i problemi che ha. Questa donna qua se vuole smettere di soffrire dovrebbe agire nell’unico modo possibile: lasciare il marito se il matrimonio è finito (quello che è più probabile) o vedere se è possibile recuperare con lui ma senza tradirlo mai più. Imparare da quanto vissuto, dal dolore insomma. Poi che sia difficile prevedere cosa accadrà in futuro, che non dipende tutto dalle intenzioni e dai buoni proposito è vero. Ma restano i fatti quelli che contano. E i fatti si fanno anche, non si stanno solo a guardare.

          • quindi, @Alessandro, riprendendo le tue statistiche, il 70% dei matrimoni sono già falliti o quasi?
            Io voglio rincarare la dose…molti di questi in realtà non sono mai neppure iniziati. Il matrimonio non é per tutti.. e soprattutto non lo é per l’uomo (nell’accezione dell’assunzione di molte delle responsabilità richieste per farle funzionare).
            Io lo abolirei proprio.. E’ un’istituzione importante che non va presa con superficialità ma che , soprattutto, va condivisa..
            La condivisione…quella sconosciuta…
            A parte questo, capiamo anche qual’é spesso il ruolo della donna nell’istituzione del matrimonio, e qui ci sono delle belle statistiche da considerare che ti piacerebbero molto. La donna si trova ad avere la maggior responsabilità del contesto operativo familiare, deve gestire la maggior parte del fardello organizzativo ed emotivo. Per fare questo rinuncia alla carriera facendo avanzare quella del marito..
            Per partorire figli subisce cambiamenti ormonali e fisici che non ti portano ad essere la tigre del ribaltabile o l’oggetto sessuale proibito di tuo marito come ai bei tempi in cui ci si vedeva durante il week end…..che pero’ é contento che gli lavi le mutande e gestisci l’organizzazione di figli anche suoi.
            Poi pero’ se non sei piu’ come prima (sorridente, sexy, col culo sodo)… si guarda intorno.. e trova magari una donna single un po’ piu’ in forma della moglie e con un po’ di incombenze in meno.
            Quindi, quando parliamo di matrimoni decotti, domandiamoci anche il perché… Non é che parte sempre tutto dal principino che vuole avere la mamma a casa e la fidanzata fuori?
            Ah, se le mamme insegnassero alle figlie che essere donna non significa accudire un uomo… e,se le mogli pensassero che é necessario condividere il fardello della gestione famigliare con il marito altrimenti via..fuori dalle balle… , se le amanti dessero sonori calcioni a chi vuole la botte piena e la moglie ubriaca…noi donne non ci troverermmo in queste condizioni…

          • Se mogli e amanti dessero calcio i all’unisono molto cialtroni sarebbero in fase onanistica

          • @Bianca pari il mio mentore. Adoravo mio marito. Ci divertivamo tanto. Rockettari non ci perdevamo un concerto. Poi sono arrivati i nostri gioielli. Il primo gestibilissimo, pertanto me lo sono caricato io (libera professionista mi potevo gestire lavoro e merende) il secondo arriva dopo 6 anni. Io sono più stanca e gli ho affidato il più grande, che comunque mangiava, si puliva, vestiva e legava in macchina da solo. Lui da che lo vedeva solo negli aspetti semplici… se lo é trovato da gestire. Un disastro. Si è rivelato impreparato, egocentrico, capriccioso. Io allattavo, mi tenevo in forma e lavoravo. Ho iniziato a guadagnare più di lui e mi crescevo i miei ragazzi come una vera leonessa. Si è accasciato, rammollito e come se non bastasse ha smesso di corteggiarmi oltre che di offrire il suo aiuto. Dovevo chiedere, se chiedevo o alzavo la voce ottenevo, non lo nego. Ma volevo un compagno non uno studente.
            Il matrimonio è un’inculata per le donne. Le chiude in un ruolo senza possibilità di evolvere perché é stato concepito per questo: stai a casa cresci i figli che lui lavora e vi porta cibo e denaro.
            Solo che i tempi sono cambiati e lui non si è accollato il mio ‘dovere’ come io ho fatto col suo.
            Motivo? Non mi interessa, ho guardato i fatti e l’ho accompagnato fuori dalla nostra casa.
            Gli voglio davvero bene e abbiamo due figli quindi gestisco le cose preoccupandomi che faccia il suo dovere pratico ed emotivo di padre. Ci sono, severa, se ha bisogno di una raddrizzata quando va in crisi.
            Il resto non mi interessa.
            L’altro? Da lui mi aspetto molto meno ma so quali sono i suoi limiti. Mai come ora li ho ben chiari. Se non soddisfa le mie condizioni, anche se sinceramente a malincuore, lo accompagnerò fuori dalla mia vita.
            Io sono una che risolve senza vaffanculo, ma risolve dalla A alla Z.

          • @bianca…bello questo approfondimento:

            *se le mamme insegnassero alle figlie che essere donna non significa accudire un uomo-DEVO DIRE CHE LA MIA È STATA ABBASTANZA BRAVINA…PECCATO CHE QUELLA DEL MIO EX COMPAGNO ABBIA FATTO ESATTAMENTE QUELLO CHE DICI TU CN SUO FIGLIO…E QUINDI LUI SI ASPETTAVA DI ESSERE ACCUDITO E DI POTER FARE TT QURLLO CHE GLI PAREVA (NATURALMENTE GLI FACEVA COMODO IO LAVORASSI PURE…MENTRE SUA MADRE MAI FATTO)
            X INCISO…LA CARA NONNINA CI PROVA ANCHE CON MIA FIGLIA A DIRE QUAL’È IL VERO POSTO DI UNA DONNA…E CHE AVREI DOVUTO FARE UN PASSO INDIETRO X SUPPORTARE SUO FIGLIO (IO DIREI “SOPPORTARE”…QND UNA VOCALE TI CAMBIA LA VITA!!! 🙂 )
            MENO MALE CHE MIA FIGLIA È CENTRATA MICA MALE…SOGNA DI FARE CARRIERA CM RICERCATRICE…MICA LAVARE E STIRARE CAMICIE AL SUO FUTURO MARITO (CIT.)

            *se le mogli pensassero che é necessario condividere il fardello della gestione famigliare con il marito altrimenti via..fuori dalle balle…-EHMMMM….INFATTI!!!! 😉

            * se le amanti dessero sonori calcioni a chi vuole la botte piena e la moglie ubriaca…noi donne non ci troverermmo in queste condizioni! -CELO PURE QUESTO!

        • A casa mia la crisi avevo provato ad affrontarla già da prima dell’avvento dell’amante. Ma nulla era cambiato.
          C’è voluta la scoperta del tradimento da parte di mio marito per fargli comprendere che rischiava di perdermi davvero.
          La crisi non è superata nel senso che io continuo a non provare certi sentimenti nei suoi confronti, ma almeno ora ci sto meglio nella quotidianità. Non ho più voglia di scappare.

  25. Buonasera Alessandro, e a tutte voi. Vi seguo da tempo, ma scrivo solo adesso. Sono una donna di 44 anni separata da un anno, con due ragazzi adolescenti, che proprio un anno fa ha scoperto il tradimento del marito che durava da 6 anni circa. Subito messo alla porta, e l’indomani pronta per avviare la separazione. Sono quindi la cornuta e non l’amante, ma nelle vostre testimonianze noto tanta sofferenza e sentimenti intensi che si trascinano da anni in questa agonia che si chiama”‘Amantato”. Le storie si somigliano un po’ tutte, e devo dire che in pochi arrivano al tanto atteso traguardo. Credo che negli amanti, si cerchi più una via di fuga da una realtà routinaria e statica e ti innamori della terza persona più per la relazione intensa, libera da vincoli e compromessi, lontana dalla quotidianità che della persona in sé. Questa è la mia opinione, ma come dice Alessandro se l’amore c’è entro l’anno si ha il.coraggio di fare il salto nel vuoto, tranne difficoltà oggettive. Cmq, mio marito che ora vive solo, frequenta ancora la sua amante ma non intende convivere con lei, ma vedersi come hanno sempre fatto in questi anni. Lei insiste, giustamente, di volere la convivenza e questo crea liti e allontanamenti tra loro. Pertanto, da qui la mia tesi che l’amante ha il suo valore aggiunto, solo se resta tale, altrimenti è alla pari della moglie. Amante e moglie il rovescio della stessa medaglia. O le ama entrambi, o nessuna, o solo se stesso. Grazie

    • Ciao @lolly. Probabilmente l’amante di tuo marito era single e non ha mai convissuto con un esemplare umano maschio. Anche se in effetti ho un’amica separata che sta ammorbando il nuovo compagno (pure separato ma da molto prima di lei) per vivere insieme. Ovviamente do ragione a chi , potendoselo permettere può avere due case e trascorrere alternativamente del tempo in quella dell’uno o dell’altro. È la soluzione migliore.
      Anche nel tuo caso dunque è servita la decisione tua per farlo sloggiare … vedi? Eh.

      • Ma nemmeno io lo vorrei mai in casa con me adesso. E per i prossimi 10 anni mi sa.. e comunque anche dopo vorrei rivalutare.
        Certo che siamo noi a farli sloggiare, ma quando mai accade il contrario??
        E’ così comodo ‘seminare fuori’ e poi tornare a casa!

        • Ma tu lo vuoi una che ti sceglie solo perché la consorte l’ha buttato fuori?
          Sceglie…uno che viene da te .
          So già la risposta.

          • Io non voglio nulla.
            Io vorrei che ci pensasse e che decidesse cosa non vuole perdere, Consapevole che, se fossi io, dovrà far soffrire moglie, figlio, genitori e compagnia bella.
            Aggiungo anche che accetti di sentirsi una merda (perchè un po’ ci si sente, a prescindere).
            Questo vorrei.
            E non ci trovo niente di male.

    • @Lolly ciao…. Ehh sì quasi nessuno lascia il porto sicuro se non messo alla porta!!
      Amano il loro ego…. Tutto il resto viene dopo.

    • Ma solo io penso che fare le cose con una persona piuttosto che con un’altra sia il trucco per essere felici? Che sia quello da ricercare. Non tanto fare cose diverse quanto fare quelle stesse cose con la persona giusta.

      Mi spiego meglio. Io penso di volerci convivere con la persona che amo. Se una convivenza mi è andata male non penso in automatico che la convivenza non sia per me. Non penso che la convivenza porti necessariamente al deterioramento di un rapporto. Penso che se lo ha fatto è perché io ho condiviso quell’esperienza con la persona sbagliata e quando incontro la persona giusta ci voglio andare a convivere eccome, penso che andrà a finire diversamente e mi aspetto di essere finalmente felice.

      Cioè mi pare un po’ comodo spogliare l’amore anche tutti gli aspetti concreti di cui forse forse dovrebbe tenere di conto per essere considerato tale: della serie è abbastanza normale che se ti amo voglio vivere con te e mi aspetto pure di essere felice nonostante le inevitabili magagne quotidiane che si presenteranno.

      Non sto dicendo che ama solo chi convive, eh. Due possono amarsi e scegliere di vivere separati per mille motivi. E non per questo sono da considerarsi una coppia di serie b. Anzi. Sto solo dicendo che l’amore, al di là di come poi uno scelga di viverlo, dovrebbe saper resistere anche dentro una convivenza o dentro situazioni più “classiche”. Poi ognuno raccolga le proprie esperienze, ci rifletta e ne faccia quello che vuole. L’importante è capire cosa è che va meglio per ciascuno di noi.

      • Ma no @Luna che non lo pensi solo tu. Cé qualche variazione sul tema. Io non penso che fare le cose con lui mi renderebbe felice. Penso che sarebbe difficile perché abbiamo caratteri che reagiscono in modo opposto di fronte alla stessa situazione. Nella vita non tutte le situazioni sono piacevoli o neutrali. Quindi? Davanti a quelle difficili amare l’altro significa non rimaners sulla propria posizione e cercare un compromesso a metà strada. Perché lo si ama. Non perché si è uguali o deboli, ma solo per amore.
        Ora, capisci che superati i 40 e con un passato vissuto altrove e comunque da gestire, certi aspetti della convivenza h24 potrebbero essere pesanti e non da vivere necessariamente in simbiosi.
        È il concetto del troppo che stroppia.

      • @luna…razionalmente sn d’accordo cn @cossora!
        Aggiungerei anzi che ti mancano un paio di figli…magari di età piccola o adolescenziale….avuti da una storia precedente 🙂
        Ecco…il quadro è completo x farti capire il motivo per cui nn è così allettante l’idea di una nuova convivenza a stretto giro!
        Detto questo…si…3 anni fa qnd ho iniziato la mia storia cn l’ing tentavo di immaginarmi cm avrebbe potuto essere una pseudoconvivenza (consideriamo che lui vive lontanissimo da dove sn io)…e naturalmente la vedevo tutta cuoricini! Nelle mie fantasie andava tutto bene…i miei figli lo accettavano con grandi sorrisi e il mio ex nn mi avrebbe fatto la guerra solo per la sua ben conosciuta possessività, che ora nn può più esercitare su di me che qnd deve rompere le palle magicamente riappare in relazione ai figli!
        Oggi ti direi che probabilmente sarebbe stato accettato nel tempo…xchè ha un bel carattere e alcuni interessi che sn sicura avrebbero fatto breccia sui miei figli…e contemporaneamente scatenato la gelosia sul loro padre!
        Ma l’avrei affrontata…xchè ero innamorata cotta e anche un po’ incosciente!
        Oggi probabilmente aspetterei che i miei figli fossero grandi x decidere di fare un passo del genere! Nn sn contraria a priori…sn le condizioni che nn mi fanno urlare UAOOOOO!

        • Comunque ragazze tra le nuove scuse per non scrivere c’è anche “Guarda sono così preso dal lavoro al PC tutto il giorno che non riesco a scriverti”.
          Cioè Alessandro direi che uno che ti dice così è più che stronzo.

          • @Dispersa infatti.
            Me lo diceva mentre purtroppo ho dovuto sentirlo per lavoro.
            Non rispondevo, né replicavo. Ho semplicemente pensato dentro di me che uno se è quadrato non può diventare tondo.

        • @Cossi, @Ep, tutto vero, avete ragione! È che la “non convivenza” mi sembra una situazione così ancora da… “amanti”! Forse è uno dei pochi aspetti dell’amantato che varrebbe la pena portarsi dietro anche in una relazione che si trasforma da ufficiosa ad ufficiale…. Per i motivi detti da voi e per mille altri a dir poco ovvi (non convivere h24 tiene acceso il desiderio, consente di scegliere come mostrarsi, rende meno probabile incappare in situazioni di noia o di difficile gestione se ci sono dei figli nel mezzo…). Però io ci credo davvero che a fare la differenza non siano tanto le situazioni in sé quanto le persone che si accingono a viverle.

          Detto ciò è bello aprirsi a nuove soluzioni, è bello quando ti accorgi che non c’è un solo modo di vivere qualcosa. Rende tutto più ampio e… possibile. Anche l’amore.

          • Quando vaneggiava di separarsi ha detto un po’ preoccupato “e poi senti.. io preferirei una soluzione intermedia, non trasferirmi subito da te..”.
            Volevo scoppiare a ridergli in faccia.

          • @Cara Cossora
            Perdona ,ma mi esce davvero spontaneo dal cuore credimi ,ma

            MANDALO A CAGARE ADESSO!!!!!!
            Cosa Azzzzzz… ASPETTI???

            Fatti tutti i chiodi che è mooolto meglio!!!!!
            fai una TORTA IN CUCINA cantando,
            sai che si dice sia un ottimo metodo per riprendersi dal marrone che sta in un soggetto che prima ammette dopo due anni!,,,,,
            Ammette la separazione ………?

            MAAAAAAAAAAAAAAAAAA,
            ATTENZIONEEEEEEE,

            CON CALMA EH EH EH EH EH !!!!!!!!!

            MICA SI FIONDA A VIVERE CON TE E MANCO PER TE!!!!

            Perdonami se puoi !

            Ma MANDALO AFFANCULOOOOOOOO
            ADESSO
            SENZA NESSUN RANCORE!

            CONSERVATI PURE I TUOI BEI RICORDI DEL BRAVO E CARO RAGAZZO

            MA TI PREGO RIFLETTI ,NO MEGLIO SEGUI
            LE SUE PAROLE MARRONI…

            DI GETTO DI ISTINTO
            PENSA AI tuoi JEANS ,AI CHIODI, ALLA TUA LIBERTÀ VERA DURAMENTE CONQUISTATA DA TE STESSA!!!!!!!!

            TESORO DI DONNA,
            ANCORA CI PENSI???

            Non è lui che deve rispondere a te

            Sei tu che hai in mano la tua Vita,
            Cazzo!!!!!

            Si lo so,sembra che non faccia i fatti miei ,ma ti giuro mi dispiaccio così tanto mi pare di conoscerti un poco pure se non ci si conosce
            E da SEMPRE HO COSÌ STIMA DI TE

            Per questo a volte mi incazzo a leggere cosa ti dice a PAROLEe col suo silenzio di emme ……

            Carota e bastone tipico metodo CIALTRONE!!!!!SILENZIO PUNITIVO E DESTABILIZZANTE pure altro metodo TIPICO DA MEGA CIALTRONE!!!!

            Ciao Cossora scusami se mi sono permessa di scrivere chiaro cosa sento e penso

            So benissimo che GIUSTAMENTE sai e farai il meglio per te e la tua vita
            Un abbraccione,se ti può far piacere per farti capire
            Il mio apprezzamento per te e fiducia nelle tue capacità di scegliere il meglio per te stessa !!!

            P.s.❤️ :

            MANDALO A FANCULO dentro a te stessa ,senza rancore ,ma decisa
            Con le ovaie grandi tue!!!!
            FACENDO IL BLOCCONTOTALE
            IL SILENZIO FALLO TU ,MA PER SEMPRE VERSO DI LUI
            CDS PURO E DURO!!!!!

          • @Ariel apprezzo i tuoi consigli come quelli di chiunque ma non faccio le cose perché me le dicono gli altri. Anche perché ascoltando tutte dovrei seguire una linea di comportamento diversa ogni giorno.

          • @Cossora,
            Ma ovviamente ciascuno fa come meglio crede
            Qui appunto ognuno dice la sua poi ovviamente ognuno deve essere libero di fare ciò che crede meglio per se stessa

            Quello che può effettivamente aiutare ognuno è saper distinguere i comportamenti sempre uguali e che danno gli stessi risultati sempre

            Poi ognuno ha la sua strada e come sempre validissimo il vecchio detto

            “ sbagliando si impara”

            Sai quante donne ho conosciuto che prima di arrivarci dentro a se stesse ci hanno passato tre o quattro relazioni tutte uguali e con lo stesso risultato

            Ecco a forza di dai e dai
            Se la sono data finalmente che non dipendeva dagli altri soltanto,ma da loro stesse

            Tutte crocerossine patentate da secoli
            Come ci hanno indottrinato i maschi che infatti GOVERNANO TUTTO!!!

            Meno male che le Donne si sono svegliate da anni e stanno imparando a saper distinguere
            Il solito Machismo che si permette di intortare col bel vestito buono e tanto caro da accudire capire sostenere
            Perché loro povere stelle cosa ne possono??

            Dai sto scrivendo verità di vite vissute da altre Donne che ho avuto il piacere e l’onore di conoscere ,persone care e piene di valore
            Che hanno attraversato diverse re,azioni a perdere fino a riuscire a capire che era il caso di cambiare !!!

  26. Io vado a giornate in piena crisi a giornate che mi sento finalmente libera, libera dai suoi problemi ,non aspetto più nulla, una chiamata, un messaggio, non devo sentirmi più l’altra e ho voglia di guardare cosa mi aspetta il nuovo,di ricostruirmi,di tornare a vivere,certo mi fa male ancora,tanto,per lui è stato così facile.
    Domani sarà un mese,il primo traguardo, non siamo mai arrivati a tanto nessuno dei due, non ci sentiremo più oramai.

  27. Oggi è un anno che è finita. È tutto il giorno che rivivo i momenti di quel lunedì, era Pasquetta. Aspettavo questo giorno per lasciarmi tutto alle spalle. Domani.non potrò dire “un anno fa…” perché è passato più tempo. Oggi sono una donna migliore. Ho fatto tesoro degli insegnamenti del cialtrone, mi sento forte e orgogliosa di essere uscita. Meglio senza che la metà. Perché l’assenza la puoi colmare la metà no. Sono innamorata di un uomo meraviglioso, che mi sta aiutando a buttar giù la mia corazza di diffidenza. Mi aiuta, mi sta vicino e mi aspetta. Mi aspetta. Voglio essere aspettata e solo chi ti ama lo sa fare. Forza a tutte

    • Oggi anche per me è un anno che mi ha lasciata. Ma io sto male e ancora mi faccio domande e non trovo risposte…in una settimana è passato dall’amore all’indifferenza in un attimo. Il martedì mattina mi ha detto sabato ti prometto staremo insieme tutto il giorno e invece il sabato mattina esordisce conCHE DICI SE PROVIAMO AD ALLONTANARCI PER UN PO’ E VEDIAMO COME VA? Io mi sento ancora stordita e da allora non mi ha mai,dico mai cercata…nemmeno per dirmi come stai…indifferenza assoluta. Dal sentirci e vederci tutti i giorni per 9 anni allo zero assoluto mi ha destabilizzato e non riesco a trovare un senso a tutto questo. Comincio ad avere paura di me, oltre al dolore di questo strappo ci sono situazioni che mi fanno stare male e dovesse arrivare qualcos’altro non so la mia testa come potrebbe reagire…è davvero troppo lo stress…@ sono ìo davvero tanti auguri, spero di arrivare anche io al tuo stare bene

  28. Io come già accennato sto vivendo la quarantena da sola… Ma lui è sempre più presente. Oggi è il suo compleanno e come ieri e laltro ieri, da quaranta giorni ormai, viene sempre a trovarmi. Gli ho fatto una sorpresa con torta e regalino, candeline e bigliettino…è rimasto piacevolmente sorpreso e felice, mi ga riempito di baci e abbracci e mi ha detto che dopo festeggeremo insieme…. È stato bello come tutti i giorni…. Non mi ha fatto mai sentire sola…stiamo insieme da un anno e qualche mese..

      • Abbiamo parlato di sentimenti, mai detto chiaramente ma detto da lui “il sentimento che ci lega”.. ieri ha detto “l’amore tra noi”…. Però non abbiamo fatto mai una road map….. Come la vedi questa situazione alessandro?

        • Valentina ho tagliato il resto per problemi di privacy non indicate mai luoghi e dettagli individuabili anche perché io non ho occhi dappertutto voi siete in tante e qualcosa può sempre sfuggire.

          Diffido degli uomini che fanno fatica a dire amore come di quelli che lo dicono troppo facilmente. Denota interesse con il freno a mano e non depone a favore del vostro futuro insieme. Denota un miglioramento? Fatti non briciole. Ps. Lui sta con lei da vent’anni, non sono sposati e ha una figlia di 15. È successo già una volta che lui ha avuto un’amante e nonostante lei lo abbia scoperto fa finta di nulla. Lui esce spesso con me o con gli amici durante la settimana, passiamo serate intere insieme, prima della quarantena intendo, abbiamo fattp un week a roma ad ottobre con la scusa di un suo corso. Lei mai chiamato, dopo i trascorsi due domandine da donna me le farei. Sempre a roma a cena parliamo di noi: lui dice che non si sono mi lasciati per la figlia, e che con me è una relazione seria,visto quello che stiamo vivendo e la differenza di età. Gli domando se la sua compagna ha mai avuto amante o dato segni di tradimento, la risposta “non lo so” in maniera molto tranquilla, come se l’idea non lo toccasse minimamente. Le mie amiche dicono che anche lei avrà amante altrimenti non si spiega.
          Ultima nota, i suoi amici più stretti sanno di noi e “parano il culo” a lui e sono gli stessi con cui vanno in vacanza e a cena. Ma lei non sa che anch’io vado a cena con i suoi amici. se questa quarantena non cambierà certi rapporti fra coniugi e amanti è perché certi rapporti non cambierebbero neanche con la guerra nucleare

          • Scusami Alessandro, mi sono lasciata un po’ andare come se stessi parlando in privato con un amico. Fatti non briciole… Giusto, prima o poi devo arrivarci ad una conclusione positiva o negativa….devo solp capire come muovermi, non voglio rovinare la complicità che abbiamp costruito…

        • Vuole un terzo socio in azienda, lui e l’altra sono d’accordo manca solo la tua firma. Valuta i pro e i contro @Valentina.

    • Dal tuo punto di vista è assolutamente una cosa positiva. Dall’altro, visto il periodo in cui siamo è assolutamente sconsiderato. Siamo tutti chiamati a compiere sacrifici in nome di un bene (nostro e comune) superiore. Tu uscirai per la spesa etc etc Luì anche, probabilmente uno dei due lavora o forse lui se ha libertà di movimento, come la mettete se uno dei due dovesse risultare positivo? Ecco questo mi farebbe molto molto incazzare.

  29. Buongiorno…grazie per aver risposto. Innanzi tutto l’amante di mio marito ha anche lei due figli adolescenti ed è stata mollata dal marito prima che io scoprissi la verita. Pertanto lei si ritrova sola, con due ragazzi, più giovane di 10 anni e secondo me vuole ricomporre l’idea di famiglia. Il mio ex marito, non ne vuol sapere, dicendo che se voleva una famiglia, si teneva la sua…da premettere che lei negli anni non è stata costante con lui, ma un tira e molla, intervellato da lei con un altro uomo. Quindi, io credo, che il mio ex non si senta di impegnarsi con un soggetto che non gli ha dato stabilita, ma con lei era come stare sulle montagne russe. Lui l’ha definita borderline.Tutto queste notizie le so, perché conosco lei, e perché lui si è sfogato inizialmente con me dicendomi che questa donna lo ha stegato. Vabbe’, a me ormai poco importa..mi fa riflettere il fatto che in questa storia di amantato sia stato più un uomo ad essere stato usato che non la donna. Come dire…lui è uno di voi!!

    • @Lolly a me un uomo che dice che è stato stregato mi fa solo rabbia. Si faccia furbo e cerchi di essere meno patetico e più dotato di palle. E che venga a sfogarsi con te poi..incommentabile.. vuole anche raccontarti di come se la t******a?mamma mia… qui siamo tutte nella stessa melma. Amanti e mogli. Entrambe incapaci di ammettere che hanno mangiato cacca da un venditore di fumo, usate e corrose da falsità e finti gesti amorevoli. Qui gli unici amori di questi uomini sono loro stessi .

        • Gli uomini hanno un vaccino che li protegge: l’egoismo.

          Tu credi ancora che gli uomini ci amino come li amiamo noi? Gli uomini, vedi, godono della felicità che ricevono.
          Mentre noi possiamo solo godere della felicità che diamo. Loro non riescono assolutamente a dedicarsi esclusivamente anima e corpo a una sola donna.
          Le relazioni pericolose

        • @Old
          Ma caspita il Maschilismo cosa è stato e cosa fa ancora di danno sociale e personale verso tutte le Donne

          Se non esattamente questo schema ben consolidato
          E cioè che l’Uomo è IL MANIPOLATORE PER ECCELLENZA dalle caverne ad oggi

          E la Donna ha imparato dalle caverne ad oggi due cose

          Che se vuole sopravvivere DEVE DARE E ZITTA SUBIRE PIEGARSI FINO A CREDERE AGLI ASINI PARLANTI e alle FATE MORGANA

          Poi alcune DONNE SI SONO GIUSTAMENTE RIBELLATE

          ALCUNE IN ORIENTE CI HANNO LASCIATO LA VITA PUR DI REAGIRE AL ABUSO E SOPRUSO E MANCANZA DI EGUAGLIANZA DI DIRITTO E TRATTAMENTO

          Ecco la spiegazione
          Infatti GUARDA CASO la SCIENZA ha rilevato una maggioranza numerica di disturbati del comportamento nel genere maschile

          A forza di essere allevati dalla dipendenza affettiva delle donne mossa dalla manipolazione macho
          Si sono sviluppati anche estremi di comportamento Narcisista e quant’altrO

          Non lo sono certo tutti ,ma non si conosce affatto il numero,impossibile redigere una statistica
          Proprio perché non vanno a curarsi e nessuno ne sa nulla

          Noi qui sul Blog si ne sappiamo tanto grazie alle testimonianze di chi ha vissuto lo schema inconfondibile
          Di questi fuori corso,se così si possono definire,

          Ma pure la maggioranza dei maschi resta egoista e manipolativo e la Donna ha in se sviluppato la tendenza a fare la crocerossina

          Non fa parte del nostro ADN ma ci è stato trasmesso da generazioni

          Ecco che ciascuna Donna Se VUOLE STARE LIBERA
          Ha bisogno di affrontare questa effettiva realtà
          Solo noi possiamo farci qualcosa

          L’Uomo si adeguerà di conseguenza come infatti è cambiato in bene per le Donne le nostre conquiste sono nate dal singolo e poi a seguire nella società occidentale soprattutto

          Ecco come incide il proprio comportamento personale rispetto al attuare cambiamento di rotta di comportamento degli uomini verso le Donne

  30. Ciao ragazze,
    volevo raccontarvi i miei interessanti aggiornamenti..dopo un anno di frequentazione col chiodo che mi ero scelta solo ed esclusivamente per dimenticare il mio amore sposato, la storia é finita. Dopo un anno lui voleva continuare a vivere la storia esattamente com’era iniziata e a me non stava più bene. Il fatto é che con lui stavo molto bene, soprattutto fisicamente e anche se non l’ho mai visto come l’uomo della mia vita, non mi stava bene questa mezza misura.. si insomma, avrei voluto provare a vivere la storia piu’ intensamente. Che abbia fatto una stupidata a chiudere? dopo tutto, penso, ho due figli e sicuramente un uomo in casa non me lo prendo… ma vivere una storia che sai che non ti porterà da nessuna parte lo puoi fare per un certo periodo, non per piu’ di un anno. Questo per dirvi che il chiodo mi ha aiutata tantissimo, dopo non è finita benissimo e sono arrivata anche a provare delle cose belle. Ah, il mio ” amore ” sposato si è fatto risentire dichiarandosi innamorato di me. Sapete per quanto sono stata felice di questa dichiarazione? mezza giornata.

      • @Caro Alessandro
        Esattamente @Antonella B
        Che Cialtrone !!!

        Ma come si fa a essere così stronzi ,pardon,
        Veramente hanno una faccia marrone

        Insomma si permettono qualunque cosa pur di provare a infilarsi di nuovo ……..sesso

        Caro Alessandro ti ho ascoltato e visto stasera in video diretta ma differita perché ero fuori che.
        Bellezza fare due passi lungo il fiume e la primavera è da sola
        Ecco il motivo del mio seguirti in differita

        Dici veramente cose sagge e sensate che si spera aiutini le ragazze con vere quintalate di prosciutto sugli occhi
        Insomma se leggo i commenti mi dispiace davvero constatare che qui ci sta vera confusione e cioè secondo me
        E mi pareva pure per te fosse imprescindibile che DOPO UN ANNO VADA FATTA INSIEME UNA ROAD MAPS

        ma ti ricordo che invece qui e pure in video diretta ci sono casi dal minimo 2 anni e mezzo in su

        Allora caspita ,ma come si fa a stare ancora sottomesse piegate a qualunque comportamento da cialtroni di questi Uomo si che se ne approfittano ma è talmente evidente che veramente ti chiedo ,ma in somma anche tu scrissi chiaro che dopo un anno a seguire se non ci sta la road maps condotta a tavolino in modo reciproco con tempistiche sul da farsi per ogni situazione

        Ecco in assenza di questo ti chiedo a cosa serve adesso per gli amanti dove lui CIALTRONZO ecco stanno aben due anni e passa fino a non dato sapersi senti pure i video diretta 8 anni ,ma caspita secondo me dovresti fare un ripasso o chiarire che non esiste dopo più di un anno non aver fatto la road maps basta e avanza per capire che la relazione sta bella che finita

        Perché ti e vi ricordò che TUTTE LE RAGAZZE CHE NON CHIUDONO SECCHE CON UN BEL FINE DELLA RELAZIONE COMUNICAZIONE,ma si lasciano andare a un semplice Cds strategico e cioè restano in un eterno STENDBAI ANZICHÉ UN BEL
        BAI BAI CIALTRONI
        Ecco possono pure scomparsi i chiodi al plurale ,ma sta così legge universale che finché non chiudi la porta per sempre
        NESSUNO RIESCE A VIVERE LA PROPRIA VERA LIBERTÀ

        Infatti tu stesso stasera ti sei espresso così hai parlato giustamente della propria libertà
        Ma secondo me molte Donne mica hanno capito che dopo un anno a zero road maps è perfettamente inutile restare ma va sbattuta la porta decise

        Non desistono le vie di mezzo soprattutto quando non si sta alla pari
        La Donna accetta l’inaccettabile e lui fa come cazzo gli pare
        E tutte a starci piegarsi fare finta con se stesse e il mondo che pace e bene confondere l’essere decise dentro con l’essere rancorosi

        Roba da matti!!! Lo scrivo sorridendo come può fare chi sta così lontana e fuori da tutto questo farsi intortare

        Amare se stesse è chiudere la porta a chi pure col vestito del tanto caro e bravo ,
        Si bravo negli anni al Plurale a tenervi per semplicemente scoparvi e basta

        Allora evviva il chiodo che almeno chi lo sceglie per scoparselo e una relazione di puro sesso meccanico alla pari entrambi lo si sa

        Piuttosto che questi Ibridi misti fallo a cuore o cuore a forma di fallo in ogni senso e significato
        E cioè fallo con me il sesso è la amante a vita

        Ecco così just pour boir ce soir
        Caro Alessandro credo che occorra il tuo intervento su questo punto del anno senza road maps
        E che significa ti do due mesi allora non è road maps ma Sto arrivando! Più di evasivi e soprattutto dopo anni
        Maddai che caspita ci si sta a fare ancora insieme al Cialtrone????

        Ecco questa è la mia domanda anche per venerdì in cui in video diretta il tema sono le libere domande

        Tempistica dopo un anno?
        E la road maps andrebbe stipulata discussa insieme
        O mi sbaglio????

        Come da libro e da tuoi articoli!!!
        A vendredi!!!

        Lacoste Blu
        Meglio
        La chemise blue ciel!!!
        Ah ah ah prosit!!!

        P.s.Rebecca mon amour ,
        Un gros bisous!!!!

    • Cara @Antonella le storie che non portano da nessuna parte e vissute (almeno da un certo punto in poi) nella consapevolezza che non porteranno da nessuna parte, quando superano l’anno mi fanno di una tristezza… Se averle vissute non ha cambiato niente meglio chiudere il capitolo.

      • Infatti appena me ne sono resa conto ho chiuso. Certo, mi dispiace, perché sono sempre stata bene, ma la mia vita non può fermarsi qui..

  31. Lia..non so se c’è una vittima…so solamente che lui all’inizio della loro storia avrebbe lasciato( credo) la famiglia, e lei no. La relazione è durata tra tira e molla da parte di lei 4 anni e mezzo. Poi lui l’ha lasciata e lei ha avuto per un anno un altro amante. Finisce anche con questo uomo, suo marito la lascia, ignaro di tutto, perché a sua volta aveva un altra, e lei si rifà viva con il mio ex, che per un anno aveva deciso il no contact, e la storia riparte come amanti, fino alla mia scoperta. Adesso ripeto, sono ognuno a casa propria, si vedono occasionalmente e moderatamente come se fossero ancora due cuori clandestini tra le pretese di lei che vuole la convivenza, fargli conoscere i suoi amici, un weekend fuori porta, e lui che preferisce mantenere la relazione a debita distanza. Ci sono i figli di mezzo, i nostri ed i suoi, che si conoscono, che non si sono mai sopportati, che non vogliono saper nulla di tutta sta storia, e rimanerne al di fuori…situazione non semplice, ma se l’amore c’è, e lo vogliono, troveranno il modo di fare andare le cose per il verso giusto…non credi?…in fondo come dice spesso Alessandro, i figli c’erano anche prima..quindi adesso cosa spaventa…che la realtà è diversa dal sogno di due amanti che vivono in una dimensione surreale?…adesso liberi entrambi…adesso è la prova del 9!!!

  32. Lilly…certoooo….mogli o amanti siamo tutte nella stessa barca…l’ho detto prima, siamo la faccia della stessa medaglia. L’una esiste perché esiste l’altra. La moglie è l’impalcatura del palcoscenico maschile, che abilmente usa il palco per incantare la sua amante..insomma è tutto un teatro, salvo pochi casi…io noto che le relazioni tra amanti regalano emozioni intense e durature solo se restano nascoste, una volta che vengono catapultate alla luce del sole, tutto svanisce in poco tempo come una bolla di sapone!…se riflettete, ci sono più amanti che fidanzati, e tanti single che non riescono a trovare storie appassionanti che durino più di qualche mese…ho un collega che da sposato faceva più numeri che da single. Perché, a suo dire, con le amanti è tutto semplice devi solo chiacchierare, trombare e sorridere, con le fidanzate devi frequentarle, programmare le giornate, vivere in società..tutto più noioso..preferisce fare l’amante di professione…sta a noi donne non dargli la possibilità di farlo…il gioco lo dobbiamo condurre noi, cambiando sceneggiatura e regia…

  33. Scusa Lolly, ma a te cosa interessa se vanno a vivere insieme, cosa chiede lei e cosa fa lui.
    Sei la sua ex moglie, punto. Dovete solo occuparvi dei vostri figli.
    Quello che ora fa lui della sua vita, sono solo affari suoi. Comportandoti così sembra che speri che tra di loro vada male, non si sa se perchè vuoi che lui ribussi alla tua porta o solo per senso di vendetta.

    • Mi immedesimo, probabilmente da fastidio aver buttato tutto nel cesso per una storia che non vale nemmeno una convivenza.
      Ma il fatto che il matrimonio era finito rimane reale, e una separazione è su questo che si deve basare, non su un tetto già pronto fuori.

      • White la storia come succede in tanti casi, è servita a fargli capire che non amava più sua moglie e che preferisce stare da solo.

    • Dai, è umano. Poi è evidente che lei ci speri. Qui tutte speriamo nella nostra rovina (stare ufficialmente con l’amante)

  34. Lei…mi importa poco ormai…di lui nulla, altro che riprendermelo..se lo può tenere lei o chiunque altra…però capisci bene che io sono delusa dal fatto che avevo capito che i due avessero una relazione e lui negava dicendomi che ero pazza!!..lo avrei lasciato libero a tempo debito…l’ho mandato fuori casa due volte in questi anni per riflettete su ciò che voleva dalla vita, ed è sempre tornato. L’ultima carta che volevo giocarmi era l’investigatore privato, ma sono riuscita a beccarlo prima…scusa…ma ho molta rabbia dentro a causa della sua vigliaccheria!

  35. Lolly la rabbia è una cosa e ci sta, impicciarti dei fatti lloro è tutt’altra questione, e di sicuro non ti aiuta a stare bene.
    Ora devi pensare alla TUA VITA e cosa vuoi farne.

  36. In realtà quello che mi è successo è che mentre il giorno prima, lamentando il mio dolore per la separazione, mi diceva di non preoccuparmi perché lui mi avrebbe voluto per sempre…..il giorno dopo, stuzzicandolo ulteriormente per farmi dire come si trovava in quel momento sempre con la moglie affianco, mi ha detto che ci stava bene. E a quel punto io l’ho salutato dicendogli a mai più. Ma io mi chiedo…..come si fa a dire due cose tanto diverse da un giorno all’altro?

      • O semplicemente se l’è fatta sotto (andavi bene da sposata e sei passata da fonte di gioia a fonte di pericolo)….
        Cmq rimane il fatto che così facendo dimostrano il ‘grande amore’ che provano e che riescono ad offrire!!

  37. Piperita è come dice Lei non tutte le coppie sono in crisi che non si sopportano, molti non si amano più, forse non fanno più sesso, non c’è più tenerezza, ma comunque stanno “bene”hanno una loro routine, amici in comune,giornate programmate queste coppie possono andare avanti all’infinito e se hanno un’amante, ancora meglio perché cercano da lei il pezzo che gli manca…chi sta meglio di così?Pensaci…il mio ex amante vive cosi.

  38. Lei…ha ragione su tutto, sono consapevole che lui non ha scelto ne me ne lei , ma se stesso..la sua libertà. In questo caso l’amante è il traghetto che ti porta verso una nuova vita. Idem vale per me, è difficile accettare la realtà, dopo 20 anni di matrimonio, ma così è… e si va avanti!!

  39. Comunque io ogni volta che apro questa pagina e leggo il titolo…”cosa farà lui dopo la quarantena” rispondo istintivamente ad alta voce con la frase “schifo. Farà schifo, proprio come prima”. Ah,e ci includo anche gli ex mariti in questo schifo. Amen

  40. Rispondo qui a Minerva: Povero uomo che deve affrontare lo scorno del tradimento in società?!!! Quindi è meglio far finta di niente e tornarsene con la coda (vedi alla voce pisello) stretta tra le gambe a casa da una moglie che non ama più? Ma manco fossimo nell’800!!!!

    • @lei non dico questo, assolutamente!!! Dico solo che tutto questo è successo una settimana/10gg fa, forse c’è ancora speranza che riesca a mettersi del sale in zucca!!!
      Non so…. forse voglio credere ancora che non siano tutti degli emeriti pezzi di cosa marrone… ma probabilmente sbaglio e lo sono davvero!!!

        • @Cossora non era riferito a me! Ma al LUI di @Cristina che è stato beccato e la moglie l’ha divulgato a tutta la famiglia!
          Il mio penso proprio che convenga con me che non ci sia più niente da fare… 13 gg di assoluto silenzio… 🙁

  41. Questo isolamento mi ha fatto tornare addosso come un boomerang mille ricordi bellissimi..mille aspettative…..quindi ho provato in più momenti una forte sensazione di ansia e di vuoto…finché un giorno ho visto in faccia tutta la sofferenza che ho provato a causa sua. Prima pensavo fosse anche colpa mia per la mia fragilità e per il mio bisogno d’amore…ma non è cosi. Mi sono lasciata convincere, portare in alto e poi calpestare a terra e buttare via come una vecchia scarpa. Ho preso consapevolezza di quanto ho sofferto per questa storia e di quante volte mi sono tirata su a fatica. Non provo rabbia. Solo consapevolezza. E disincanto. Non so se riuscirò ancora a credere nell’amore. Ma di sicuro amerò me stessa un po’ di più.

  42. Io non mi aspetto niente. Non ci sentiamo né vediamo da metà dicembre, nessuno ha fatto un passo verso l’altro e non vedo perché la cosa dovrebbe cambiare. Mi avrebbe fatto piacere scambiare con lui opinioni e sensazioni riguardo questo periodo, in quello scambio interessante che da sempre ha caratterizzato la nostra frequentazione. Ma nonostante questo la libertà del “non aspettarsi niente e non aspettarlo più” non ha prezzo. Vi leggo meno frequentemente ma ogni tanto recupero.

  43. Comunque @Ale vorrei evidenziare che cé un atteggiamento femminile (forse culturale) molto marcato: l’assistenzialismo.
    Chi non li accudisce, li vorrebbe tutti morti.
    Non cé la visione del compagno di viaggio. O lo si gestisce o lo si detesta (perché ci sentiamo gestite e la loro gestione è -a volte giustamente- egoista).
    Lui non di separerà e non mi dovrò porre il problema, ma mi ha fatto impressione sentirmi chiedere se dovessimo stare insieme, come immagino di gestirla dopo.
    Cazzo! Ancora??? Ma allora non sono limitati gli uomini, siamo noi che li vogliamo così: ebeti e dipendenti.
    Ecco perché la maggiorparte delle mogli tradite se li riprende dopo una semplice tirata di orecchie e tiene sotto controllo il cellulare.
    Io non gestisco nemmeno i miei figli, e posso assicurarvi che é una soddisfazione vedere quello di 12 che per reazione ad ogni casino cerca di tirarsene fuori da solo senza puntare i piedi o fare il muso. Poi sa che lo amo e se serve intervengo, però signore mie, gestire un 47enne che si separa.. anche no. Ho già dato.

    • Fai confusione tra averci le palle
      E essere comprensive

      La verità oggettiva è che le relazioni affettive funzionano quando ciascuno riesce a DIFENDERE LA PROPRIA DIGNITÀ

      E QUINDI ESISTONO LIMITI CHE L’altr Chiunque sia non può oltrepassare altrimenti NON FUNZIONA MAI!!!!!

      Altro che uomini dipendenti

      Uomini dipendenti si dal loro potere Manipolativo su tutte le Donne
      Quello che chiamò

      La Dipendenza loro è una sola
      Quella del axxxxxxxo!!!

      Soprattutto verso le amanti Donne
      Infatti 80/100 le MOLLANO O SI FANNO MOLLARE !!!!!!

    • @cossy io non sono integralista e lo sai. Credo che la domanda sulla “gestione” dopo non riguardasse lui (ossia la gestione di lui) ma proprio la relazione. La relazione si gestisce in due e se lui collabora con te e te con lui le cose funzionano, altrimenti è ovvio che tutto va in malora.
      Tu hai raccontato lui in un certo modo e forse a chi ti legge da fuori tu appari proprio l’antitesi di lui. Ti sei in azione, approfondisci, ti sbatti , decidi. Lui si addormenta per giorni e trova una parolina condivisa per riprendere il filo di 18 gg di silenzio.
      Scusa ma mi pare che tu stessa, dentro te, sappia che se si separa il lavoro di merda toccherà in gran parte a te.

      • Ps: sarò sincera. Il tuo ultimatum l’hai dato a te stessa. Lui non si separa in due mesi. Torna, certo. Certissimo. Ti stancherai . Sei troppo avanti. Manca uno scatto di reni e sei oltre il.traguardo.

        • Concordo @Old
          E poi riflettevo su questo fatto concreto che posto che la Donna amante sia innamorata

          Questo impedisce di accettare, per anni????
          Di averci lui
          colui che ami e che PENSI che esista la reciprocità di tutto possa IMPUNEMENTE SILENZIOSAMENTE SCOPARSI LA CARA MOGLIETTINA

          E già questo fatto è quello che credo faccia giustamente fare LO SCATTO IN AVANTI da parte della Donna amante che SCEMA NON LO È AFFATTO!!!!!VERSO LA CHIUSURA DELLA RELAZIONE

          Perché la Donna Amante Innamorata
          Lo vuole tutto per se

          Il solo pensiero di condividere il fare sesso che per noi Donne anche quelle che si dichiarano dure e che non sentono nessuna emozione

          Tutte Balle non è accettabile per nessuna Donna innamorata e neppure per un VERO UOMO INNAMORATO di restare così in una palude di sabbie mobili per PIÙ DI UN ANNO
          SENZA CHE MAI DOPO UN ANNO ABBIA DIMOSTRATO di VOLER INIZIARE A FARE UNA ROAD MAPS pure in base alla propria concezione di vita ,ecco a cosa serve la road maps

          A dimostrazione concreta che l’amore è RECIPROCO
          E CHE SI VUOLE ESCLUSIVO RAPPORTO
          E che ognuno può vedere insieme come lo si vuole attuare

          Ma se questo MANCA È MANCATO
          È CHIARO LUI VUOLE SOLTANTO SCOPARE FINCHÉ NE VUOLE LUI ,DECIDE OVVIAMENTE

          ALTROCHÉ AMORE,
          MA SCOPARE E PUNTO.
          CRUDA VERITÀ

          SENZA Vie senza scampo per la propria Autostima!!

          • Concordo @Ariel. Sulla tua riflessione. Anche le più “elastiche” (perché più che dure le definirei elastiche) non ci credo che a un certo punto non vengano assalite dalla nausea del dovere continuare a condividere sessualmente l’uomo che amano con la moglie. Dopo anni poi. Ma non se lo immaginano dopo la sveltina coniugale (o un sudato e meritato amplesso, chissà…) a cercare il telefono per mandare loro un messaggio?! Io l’ho fatto. Terribile.

    • Credo tu faccia riferimento al mio commento @cossora.
      Ma io non intendevo assolutamente chiederti come TU gestirai LUI … ma come pensi che gestirete la vostra relazione considerato che lui appare un uomo assolutamente privo di decisionalità e molto propenso alle crisi e ai silenzi dinnanzi a tutte le problematiche che incontra nella sua vita…e non perché me lo sia inventato io ma perché così lo hai descritto tu.
      É ti posso garantire che io sono una donna star indipendente che non gestisce la vita di nessuno se non quella di mio figlio in quanto al momento non ancora indipendente.
      Pertanto hai decisamente interpretato male la mia richiesta.

      • Ragazze io credo nella forza di volontà e nei sentimenti. Con tutte le differenze del mondo se si vuole trovare un accordo, lo si trova.
        Stop.

        • Dimentichi il carattere e tutto il background culturale. Volontà e sentimento (modo di viverlo) ne sono influenzati grandemente. La verità è che finché non ci si ama, profondamente, finché ci si lascia trasportare dall’emozione sic et simpliciter senza la consapevolezza del proprio intrinseco valore, si finirà sempre nel fango a faccia in giù. Amare se, proteggersi è il primo vaccino contro il dolore.

          • Infatti @Oldplum
            Proprio così
            Finché non si riesce a capire dentro a se stesse che esistono limiti invalicabili che sono ad esempio la volontà che ovviamente deve essere reciproca e in tempi stabiliti insieme

            E soltanto la concretezza e il rispetto reciproco dimostrano la reale reciprocità di sentimento e di volontà

            Inutile incaponirsi sul tutto è sempre possibile

            Perché la domanda che servirebbe farsi sempre è questa

            Ma uno che che si comporta così per anni lo sottolineo più di un anno fanno anni
            Cosa dimostra?

            Non certo la reciprocità di sentimento e non certo la volontà reciproca di fare costruire insieme un rapporto esclusivo senza scopate in mezzo di presenza a casa di moglie ad esempio

            Non sempre o meglio MAI FUNZIONA
            PRENDERSI CIÒ CHE PIACE A TUTTI I COSTI!!!!

            Proprio perché ad ogni costo significa sempre la stessa cosa

            DIPENDENZA!!!!!!!
            E cioè passo la vita a piegarmi a NON ACCETTARE LA REALTÀ DI ESSERE STATA RIFIUTATA DOPO AMMORE E CUORE!!!

            Si ,lo so ,ciascuna ci arriva nei propri tempi
            E molte Donne hanno bisogno di vivere diverse relazioni a perdere
            Hanno bisogno di TOCCARE IL FONDO

            Solo dopo diverse esperienze dolorose
            Finalmente riescono a darsela
            Che è il caso di cambiare comportamento verso SE STESSE!!!!

          • @Old io non capisco perché tu mi debba sempre spegnere ultimamente. Sembri incazzosa. Io gli ho tolto la parola un mese fa e l’unica mia reazione una settimana fa è stata: hai due mesi, separati e vediamo.
            Sento i miei amici, esco il minimo, medito, ho ripreso a lavorare pochino, sto bene. Ma tu mi redarguisci iniziando con “dimentichi” e Ariel con “confondi”.
            State facendo le maestrine represse, cosa volete insegnare? A chi? Provate ad iniziare le frasi con ‘io penso’ invece che con le accuse.
            Tanto faccio comunque come voglio io.

            Ps senza offesa, ma ne tu ne Ariel mi sembrate così sistemate, risolte, ne in fase di approccio con nuove relazioni sane. Quindi accolgo e ringrazio ogni scambio, ma giù dal pulpito ragazze.

          • @Cossora
            Perché prendi così a male i pensieri personali che possiamo scrivere liberamente

            Qui nessuno fa da maestra intenzionalmente e in più ci ho pure dedicato più di un commento in cui ti ho precisato che ognuno esprime il proprio pensiero e convincimento portando le motivazioni oggettive che spiegano come mai si pensi in un modo diverso

            Già lo ho scritto qui nessuno ne vuole ne può sostituirsi a nessuna persona e quindi resta evidente che ognuna resta libera nel suo privato di fare come meglio crede e sente

            Mai ho scritto perché non lo pensò che chi non segue ciò che penso possa io giudicare male o bene
            Sono scelte personali e però siamo libere di esprimere ciò che si sente e pensa
            Come lanciare una idea e lasciare che qualcuno non solo omper forza solo tu possa accogliere uno spunto di riflessione come qualcosa che si legge e che magari resta un seme che poi potrebbe essere utile non posso sapere se e quando ,ma leggere e ascoltare resta sempre buona cosa

            Si sta in buona fede e ognuno già detto già scritto innumerevoli volte ha la sua vita e il suo percorso personale

            Quindi Cara Cossora relax non sono qui per giudicare
            Insomma mi spiace se la pensi così
            È un tuo problema mai penso ho mai pensato che qualcosa di scritto a te da me o a chiunque qui debba essere messo in pratica

            Ripeto ognuno ha la sua storia personale ,ma resta innegabile che il funzionamento delle relazioni affettive conserva un insieme di comportamento reciproco che resta universale come a dire che oltre ad ogni caso specifico e personale resta indubbio e riconosciuto dalla Scienza dalla Pasicologia che si basa sulla concretezza dello studio del comportamento umano in tutte le differenze di relazioni

            Ecco che quindi oltre alla propria storia privata e personale esistono delle caratteristiche dinamiche comuni

            Ecco perché qui se ne parla sempre di queste dinamiche comuni a tutte le relazioni affettive come la difesa della propria Dignità e il porre limiti epdecidere autonomamente senza aspettare che siano gli altri a darci risposte se ad esempio sono anni che non fanno nulla di concreto

            Comunque Cara Cossora mai penso o ho pensato di giudicare male chi fa scelte diverse
            Occorre tempo e ognuna ha il suo

          • @Cara Cossora
            P.s.

            Non sono qui perché mi sento sistemata o risolta mai
            Perché io credo che ciascuno stia in vita per fare il suo percorso evolutivo e quindi per definizione nessuno e mai sistemato e risolto

            Mi piace stare in ricerca di me stessa quella vera e cioè evolvere trovando chi si è superando via via sempre più e meglio i propri condizionamenti di crescita che sono quelli universalmente riconosciuti come gli ostacoli che maggiormente ci mettono in difficoltà e in sofferenza ad esempio proprio nelle relazioni affettive e sociali tutte

            Ecco che mai sono stata risolta
            E forse è questo il vero segreto della vita

            Non essere mai fermi ,ma muoversi
            Non accontentarsi di un risultato positivo,ma sfruttarlo per raggiungere lo step successivo

            Forse credo che sia anche per questo motivo e pensiero che ho condiviso uguale con mio Caro Marito ecco che mai ci siamo fermati dato per scontato nulla ,ma sempre mossi e mai risolti
            Siamo riusciti a vivere così tanti anni di vero Amore reciproco.

            Si non sono affatto risolta
            Diciamo che però appunto mi sono mossa sono sempre in movimento e la mia vita da allora è così cambiata che io stessa a volte mi stupisco e brindo a me stessa!!!

            Su Cara Cossora non farti problemi qui non siamo in cattedra affatto
            Siamo in ricerca ognuno la sua

            Ma la ricerca più importante è scoprire se stessi!!!

          • @Ariel che i tuoi post siano colmi di ..j’accuse!! .. è evidente a tutti e il padrone di casa te l’ha anche scritto più volte.
            Io non li leggo per intero da un po’. Sono onesta, quando inizio a vedere in maiuscolo MANDALO AFFANCULO o PIEGATA o SOLO PER SCOPARTI onestamente vado oltre.
            Scusa non è niente di personale, si fanno gli errori ma si cambia, si cambia idea, si evolve.
            Io sento di esser cresciuta anche grazie alle cazzate che ho fatto per debolezza e per paura di perderlo. Adesso mi sento meglio, molto meglio e sono felice di avergli dato un tempo. Se è la fine, sono felice di esserci arrivata senza accuse, senza bloccarlo. Ne esco alla grande, convinta dei prìncipi in cui ho creduto.
            Per me questo è il vero goal. Avere la prova che non sono scesa a patti.con me stessa.

          • @Cossora maddai su smettila di fare sempre la permalosa
            Quanto te la prendi per nulla

            Questo sicuro ti fa problema che appunto non mi leggere e trovo pure veramente di pessimo gusto additarmi verso @Caro Alessandro come fanno i bambini al asilo verso il maestro???

            Tipo “ è stata lei a farmi male???”

            Ecco ti giro la domanda che tu non leggerai ,ma chi vorrà si

            E cioè sono io che ti faccio male o forse è stato qualcun altro nella tua vita???

            Coraggio Cara @Cossora vai bene così come sei ,non farti tutti sti problemi qui poi

            Così il maestro @Caro Alessandro mi metterà in castigo?????

            Ah ah ah scusa,ma mi fai ridere bonariamente!

  44. @Lolly sei molto lucida , centrata su te stessa e razionale. Forse è rassegnazione o forse ti sei a tua volta disinnamorata. Questa prova del nome lasciala a loro tu rallegrati che non devi più fare il gioco dell’investigatore!

  45. @Minerva 8 su 10 non vivono rapporti in crisi. Si dicono in crisi ma è una cosa loro, non condivisa. In quarantena magari stanno veramente bene, hanno il loro spazio in casa per lavorare, sesso e cene insieme. Questo periodo porta a galla i problemi , se ci sono. Tornerà ma non come vorresti tu. Ora puoi scegliere.

    • Vero. Molte mogli descritte come arpie o ufficialmente separate in casa non ne sanno nulla e vivono la routine che lui garantisce

      • Le mogli di questi uomini credo siamo di due tipo fondamentalmente: 1) donna senza alcun progetto personale a parte figli e famiglia che crede sia normale la situazione di stacco emozionale, quasi fisiologica. Per cui qualche dubbio può averlo ma meglio lasciar perdere.
        2) donna che riceve lo stesso trattamento dell’amante: sesso ogni tanto, parolina dolce e altri condimenti rassicurativi.
        Le arpie sono quelle del primo.tipo: sfogano giustamente la loro frustrazione come donne sull’uomo per ogni più piccola cazzata. Perché lo odiano e vorrebbero che lui si rivelasse attraverso lo sfinimento,perché da sole non hanno il coraggio di vedere la realtà.
        Le seconde sono intontite perché capiscono che c è qualcosa che non quadra ma si rassicurano con la manina e il sesso una volta ogni tanto.

        • Sono d’accordo @Oldplum. La moglie del mio ex rientrava nella seconda categoria. Mi sono sempre chiesta come potesse non accorgersi di nulla… La risposta è nella di lui capacità di mentire e rassicurare e nella di lei scelta di non indagare. Ritengo che si tratti in entrambi i casi di matrimoni non in crisi ma insoddisfacenti e raramente recuperabili. Necessitano entrambi di stampelle. Che polle che siamo…

          • Ci sono anche le mogli che stanno zitte e si fanno l’amante e non sono poche

          • Sì @Ale, quelli però hanno un matrimonio palesemente finito. Non c’è uno dei due che non lo sa. Lui con l’amante + lei con l’amante mi sembra una crisi ormai conclamata. O pensi che anche questi cadrebbero dal pero in caso scoprissero…

          • No ma trattasi di matrimonio azienda e quindi finché conviene esseere soci…

          • Io non ho la più pallida idea della categoria della moglie di lui. Ho tentato per disperazione in qualche occasione di tracciare un profilo ma lui mi ha dato poco o niente per definirlo.
            Onestamente non ne sono nemmeno curiosa.

        • Concordo anch’io. La moglie del mio mio quando ha saputo ha portato tutti allo sfinimento. Ha detto a mezzo mondo che lo odia e non gli piace più però ha fatto di tutto per tenerlo in casa, gli controlla il telefono e sfoga su di lui tutte le sue frustrazioni. Questo mi confonde parecchio e non riesco a capire questa tipologia di donne che mantengono l’apparenza e a casa creano continue tensioni, a che pro?

          • Pensa che lui capisca solo il terrore e vuole mantenere la facciata in società. A breve foto social con cuoricini e frusta in camera

          • Significa fare leva sul senso di colpa, screditarti agli occhi di chi ti conosce…
            A che pro?
            È manipolazione anche questo.

          • Arpie, stronze, malefiche… Piano ragazze, piano. Manipolazione… Ma che questi uomini non possono reagire?! Non possono mettere a tacere le voci, non possono combattere per ottenere il rispetto dei figli e difendere il rapporto con loro pure scegliendo il divorzio? Non dico noi. Ma almeno il divorzio. O possono solo permettersi dei fuori pista che finché non vengono scoperti è tutto ok e poi… “oh mio Dio, sono spalle al muro per via della stronza a cui ho infilato la fede al dito” (che poi è successo tanto tempo addietro, forse non se lo ricordavano quando sono venuti a letto con noi, eh) ?!

            Di queste donne pochissime sono arpie perché nere dentro. Queste mogli tradite sono più spesso delle donne infelici che non sanno gestire quello che è capitato loro e che magari si trovano a fare danni più grossi di come vorrebbero perché in preda a una sofferenza e a una confusione accecanti. Sono infelici e andrebbero aiutate, come dobbiamo essere aiutate noi se non ce la facciamo a uscire dalla melma in cui ci siamo cacciate. Poi che non stia a noi aiutarle è una altro paio di maniche…. non siamo mica madre Teresa di Calcutta.

            Boh ragazze non c’è nessun vero cattivo in queste storie. Però oh, usciamone. Perché io insisto… l’amore è un’altra cosaaaaaaa!

          • @Luna Pelli, brava. Vai oltre gli schieramenti e questo non e da tutte. Purtroppo vedo ancora, latenti e non, le fazioni mogli e amanti in troppi interventi.

          • Se si è sfogata con mezzo mondo e dice che lo odia non mi pare proprio che lo scopo sia mantenere la facciata. L facciata provi a mantenerla facendo finta di niente. Non so quanto te la raccontino giusta…
            sei sicura che sia lei a far di tutto per tenerselo?

          • Certo che possono reagire @Luna Pelli.Dico solo che affrontare cosi la scoperta di un tradimento, additare, gridare all’orrore…è un modo sbagliato di guardare ai problemi della coppia…tutto qui.
            Così non si risolve un bel niente… Non ho proprio parlato di arpie. Assolutamente no. Nessuna lo è. Al massimo, per me, questa è seria immaturità.

          • White ovvio che non sono sicura e dubito sempre che i sentimenti che dice di avere nei miei confronti non siano profondi. Scrivi se son sicura sia lei a volerselo tenere. Io non gli ho chiesto nulla ed è ancora qui e vi assicuro che il sesso non c’entra. Quando ha provato ad uscire di casa lei ha minacciato di lasciarlo in mutande e non me lo ha certo raccontato lui. Purtoppo in questo primo step avevamo deciso di rimanere ancora a casa per i bambini piccoli, poi si è fatto scoprire. Quello che mi chiedevo era altro e Ale e Franca mi hanno chiarito le idee.

          • Ah, Luna Perri…Non ho parlato di Arpie ma ho visto cose che mai mi sarei sognata di fare in vita mia, nemmeno di fronte ad un tradimento e soprattutto usando dei bambini.

          • È proprio per questo che dico che forse l’intenzione della moglie, non è certo quella di mantenere la parvenza. Non so che scopo possa avere, forse fargliela pagare. Ma se vuoi mantenere l’apparenza non coinvolgi amici e parenti e non fai scenate.
            La faccenda del “ti lascio in mutande” però mi puzza, soprattutto che lui ci abbia creduto. Ora nessuno può più lasciare in mutande nessuno, gli affidi sono condivisi e le spese anche, divise assolutamente a metà scontrini alla mano.

        • Hai dimenticato la categoria di quelle che si sono stufate del marito, quindi se ne fregano di quello che fa, e se gli sta lontano è meglio.
          Esempio pratico: il mio amante ha avuto un malore, la sua donna invece di preoccuparsi di cosa avesse, gli ha fatto notare che è “fuori forma, che mangia troppo.

    • Non sanno neppure cosa sia una crisi, diciamocelo. La crisi è un’opportunità di rinascita. Andare in crisi serve ad approfondire e a crescere. Se ti tagliano un arto e ci metti un cerotto sei un cretino.
      Quindi i casi sono due: o l’arto non è affatto tagliato o sono cretini.
      A voi la riflessione.

      • @Oldplum qui siamo al livello prima. Non si accorgono che l’arto è tagliato e continuano a zoppicare… La maggior parte di loro considera normale un matrimonio finito e considera normale tradire per soddisfare quello che non hanno. Non c’è nessun problema da affrontare. Forse glielo insegnano già all’elementari

          • Ma si .. tira e molla fino a che non sono abbastanza vecchi da dirsi: cosa ci separiamo a fare?
            Mamma che vita inutile, pensare che cé gente che non può scegliere..
            Pusillanimi.

          • Esatto. La crisi si sente quando ci sono scontri, litigate, musi lunghi.
            Quando i contatti sono limitati al minimo indispensabile perchè la baracca vada avanti, quando i rapporti sono cortesi “mi passi il sale”, “puoi andare tu a pagare l’assicurazione dell’auto?”, funziona tutto benissimo. Non ci si separa perchè la sera sul divano si sta ai lati opposti, non ci si separa perchè non si va fuori a cena in due perchè non si ha nulla da dirsi, non ci si separa perchè si scopa una volta al mese tanto per…

    • Ciao @Sono io, non mi pongo il problema della loro crisi per il semplice fatto che do per scontato che se una persona tradisce lo fa perché ha smesso di amare la persona che ha accanto, crisi dichiarata o meno… Detto questo è allo stesso modo quasi scontato che non cambierà niente dopo questa quarantena, perché sono praticamente certa che lui non abbia le palle per ricominciare da capo, perciò non mi illudo di niente e, se devo essere sincera, non sono neanche così sicura che tornerà… non ha mai voluto che facessi l’amante e questa quarantena, insieme alla mia chiusura (CDS) dettata dall’esasperazione, hanno interrotto il circolo vizioso dei tira e molla, oltretutto poco “divertente”, che ci portavamo avanti da mesi, perciò credo che non si ritornerà alle dinamiche precedenti…
      Sono sulla strada giusta, lo so… lui non mi merita, lo so.. Io merito di avere una relazione sana e alla luce del sole, lo so… ma nonostante tutte queste certezze lui mi manca e mi sto tanto tanto tanto sulle palle per questo!!!!

      • Sul non porsi il problema del dichiarare o meno sono moderatamente del tuo parere @Minerva.
        Passerà, magari come me hai solo bisogno di tempo.
        Avevo bisogno di un modo di tagliare e ho trovato il mio nell’ultimatum.
        Guarda avanti, anche se fa male, proteggiti dai consigli insistenti. Tutti se vogliamo possiamo buttare il sale sulle ferite altrui (e qui ci sono esempi) ma la dimensione morale e spirituale regola anche questo. Chi si ferma è perduto, non chi lotta.
        La felicità dipende dalla libertà e la libertà dipende dal coraggio.
        Se elimini o mandi a fare in culo tutto ciò che ti fa paura, non sei coraggiosa. Sei solo l’ennesimo coniglio.
        Credi in te, un bacio!

        • @Cossora l’ho bloccato e ho iniziato il CDS perché non riuscivo a non rispondere ai suoi messaggi inutili e che mi facevano solo innervosire…l’ho fatto per me perché so che questa “storia”, con queste condizioni, è sbagliata per tutti e due e avevo bisogno di staccarmi da lui per smettere di accontentarmi, a volte, delle sue briciole… nonostante questo fa male perché io ci ho creduto davvero in questa relazione e pur essendomene andata di casa quando eravamo già nel bel mezzo della crisi e dei tira e molla, ho sempre avuto la convinzione che lui, prima o poi, avrebbe trovato il coraggio per fare la mia stessa cosa e saremmo potuti finalmente essere un “noi”. A distanza di mesi però mi sono resa conto che la mia era solo un’illusione e che lui non farà mai il passo! Io non voglio fare l’amante e lui non vuole che io lo faccia… io, come diceva lui qualche mese fa, voglio tutto e non riesco più ad accontentarmi delle telefonate, dei messaggini e dei ritagli di tempo… e non riesco nemmeno a sopportare questa finta amicizia che lui voleva mantenere pur di non perdermi, un’amicizia fatta di coccole, sostegno, quotidianità, affetto e baci che serviva solo ad alleggerire la sua coscienza, probabilmente nei confronti sia miei, nel senso che non mi avrebbe “lasciata sola”, che della compagna perché, credo, nella sua testa il tradimento fosse “ridotto”, quasi “giustificabile”…
          Non l’ho mandato a quel paese per ripicca, l’ho fatto solo per cercare di ricominciare a vivere e riuscire a staccarmi da lui! Quindi vado avanti e spero di trovare la forza per continuare a camminare su questa strada anche quando ci sarà il libera tutti!!!
          Aver trovato voi, tutte voi e @Alessandro, è stata una salvezza perché molte volte, quando cado e magari lo sblocco per qualche ora, vengo qui e leggo tutto quello che gli uomini sono in grado di fare e, per quanto io non voglia credere di essermi innamorata di un pezzo di cosa marrone del genere, è un uomo e forse mi devo togliere le fette di salame dagli occhi e vederlo per quello che è, e ritrovo la forza per bloccarlo nuovamente e non ricadere nella “sua trappola” (che è solo nella mia testa perché lui si sta facendo i beati fatti suoi da 2 settimane)! Leggere come tu sia riuscita a dare un ultimatum all’uomo che hai amato per due anni, quando lui ti ha detto che se ne sarebbe andato di casa, perché ti sei “stufata” e non credi più alle parole ma pretendi, giustamente, i fatti, è di enorme aiuto perché mi fa capire che devo pensare prima a me stessa, a quello che voglio io per me… leggere @Oldplum che dice che lei ne è fuori perché non sente più il bisogno di lui mi fa credere che ci sia la luce in fondo al tunnel e che sia possibile dimenticare… leggere che @Cristina non crede che il suo Lui abbia davvero subito la gogna pubblica mi fa credere che sia davvero possibile togliersi le fette di salame dagli occhi e vederli per quello che sono in realtà… insomma, penso che siate una forza della natura e vorrei arrivare ai vostri risultati! Per me!!!
          @Alessandro scusa per la “lungaggine”!!!!!!!

      • Certo che meriti una relazione come si deve!!! Leggendovi un pò tutte ho capito che siete..anzi siamo donne che credono nell’amore con la A maiuscola, ma che ci imbattiamo troppo sovente con uomini che meritano nemmeno di essere chiamati tali. Noi siamo speciali e meritiamo solo cose belle..lo sappiamo….sappiamo che sbagliamo ad insistere con loro…eppure in certi momenti non ci vogliamo proprio bene e sprofondiamo….

  46. Carissime…non c’è differenza tra moglie ed amante…non ama nessuna delle due, le sfrutta entrambe, e lo sappiamo tutte. Le mogli se le trombano, ma il sesso non è più soddisfacente come una volta, è tutto più monotono e routinario, il dialogo superficiale e scontato, poca intimità ed ecco che subentra l’amante a sopperire a queste mancanze..ma non lasciano le mogli perché cmq sono un porto sicuro, madri dei loro figli, una certezza, la stabilità. Pertanto la soluzione due piedi in una scarpa, è l’ideale. Perché accontentarsi solo di una, quando ne puoi avere due che insieme ti danno ciò che ti fa stare bene?…con il rischio che poi l’amante diventa una seconda moglie e la magia svanisce per incanto?..chiamateli scemi!!!!! chiaramente( pochi dalle vs testimonianze), se vogliono progettare un futuro con l’amante ed i sentimenti per lei sono sinceri, trovano il coraggio e decidono o fanno in modo di farsi buttare fuori di casa per vivere una nuova vita con chi amano davvero!!! Quante di voi possono scrivere il finale di questa lunga e sofferta storia d’amore con un ..” e vissero felici e contenti”?????….

    • Lolly…e vissero felici e contenti credo non esista per nessuno al mondo. Infatti nelle favole lo scrivono alla fine.

  47. Brava Oldplum…pertanto, perché attendere e soffrire per un amore a metà che non vi da l’esclusiva e vi fa stare in un continuo sali e scendi dalle montagne russe, in attesa di cosa?trascorso il primo anno, ormai le regole del gioco sono stabilite..forse e dico forse, il bello è proprio questo la partenza, il gioco, e non l’arrivo… fatto di attimi carichi di adrenalina, rischio, avventura, proibito…finito il gioco…game over…ognuno a casa propria gioiosi della giornata goduta!…e allora se cosi è…vivete il momento senza aspettarvi nulla, senza un domani, e soprattutto senza eccessivo coinvolgimento. Se ne vale la pena, bene…buon divertimento!! Non regalate soldi ai psicologi…giocate senza farvi male o al momento opportuno abbandonate la partita! Solo i più abili ed egoisti possono permettersi di affrontare le regole del gioco…altrimenti rischiate di farvi molto, molto male!

    • Razionalmente hai ragione.
      Poi anche te sei stata cieca per 6 anni…per cui puoi comprendere che nei fatti è un po più complicato.

  48. Attenzione: mi sta venendo il ciclo.
    Io sul serio sono arrivata ad augurargli DAVVERO di riprendere felicemente la sua vituccia da medio borghese del cazzo. Di riconciliarsi con la sua testa. Di lasciarmi stare che, quando non c è, io sto bene. Da Dio.
    Ho capito di essere troppo comprensiva con gli altri e per altri intendo il 99% delle persone con cui mi relaziono.
    Esempio: il mio ex marito è un po giù ultimamente. Ho iniziato a preoccuparmi che, al solito, fosse colpa mia. Poi ho pensato: ma cazzo, questo mi ha fatto vivere LA MERDA, non mi ha cagato, appena me ne sono andata pur non avendo chiesto un cazzo e senza dirmi nulla ha spostato i soldi del conto in comune (che io mai usato per correttezza) dopo 6 mesi si è trovato una vecchia mummia che chiamava “amore” e a me in 25 anni mai chiamata amore, ha cercato di distruggermi, mi ha dato della troia con amici comuni e chi più ne ha più ne metta. E io ora dopo un anno mi preoccupo di un suo malessere? Ma vada in culo e ci vada pure io che mi faccio ancora pensieri.
    Idem l’amante. Ooooh lo so che mi ama. Ma quante volte sono passata a nuoto nella scarica di m con cui mi ha riempito la vita?
    E le amiche? Quelle che se hanno bisogno ti scrivono 1000 messaggi al giorno e poi de scrivi tu “visualizzo e non rispondo”?
    No, no. A sto punto c ‘e qualcosa di sbagliato in me. Non negli altri.
    Infatti quanto è vera una coccinella, ora penso a me per prima. Poi se ho tempo…

    • @Oldplum
      Sono pensieri che ho anche io oggi.
      Mi sono messa di fronte al fatto che sono semplicemente uno strumento per sostenere le vite altrui.

      • Che in sé non è sbagliato. Ma se ti fai passare sopra con il carroarmato allora si. Poi ne esci solo impoverita e non hai più nulla da dare agli altri. Pensare prima a sé stesse. Da moribonde non si aiuta nessuno.

        • @Oldplum di vede che sei un punto di riferimento per tante persone. Guardaci il positivo. Anche qui sei quella che consiglia e che chiede poco per sé. È una gran bella cosa. Sei una donna forte. Devi essere brava solo a carpire chi se ne approfitta… ma non cambiare, abbiamo bisogno anche noi di te. ❤️

          • Grazie @lia
            Mi ricarico di amore per me stessa e poi ne spandero’ all around the world

          • @Oldplum hai capito tutto il meccanismo universale sul come funzioniamo tutti e cioè che se si viene feriti sta naturale e molto sano provare emozione di rabbia che va espressa fatta uscire ovviamente per conto proprio

            E soltanto così che si apre automaticamente la porta della sana indifferenza

            Altrimenti resta molo facile sbagliarsi nel senso che non è nella dinamica universale il fatto di passare dal aver sofferto patito o in disagio non importa ognuno il proprio ma subire un inganno un abuso della propria pazienza e disponibilità verso l’altrO è sano passare un propio step emotivo negativo

            Qui ho come la impressione che spesso si confonda il sano fatto di stare positive verso la vita col fatto che resta non salutare per se stessi non aver dato libero sfogo alle naturali emozioni negative che sempre fanno parte del proprio dolore disagio subito.

            Essere arrabbiate quindi solo come momentaneao passaggio al positivo vivere resta l’unico modo universale per davvero restare con la pace in se stesse

            Quindi se qualcuna per caso sta sempre fissata col pace e bene senza mai aver dato libero sfogo alla propria umana rabbia ecco che si liberi

            Altrimenti,si resta PIEGATE!!!!!!!
            A croce rossa con la sirena a vitaaaa!!!!!!

      • @elledibi e @oldplum anche io mi aggrego al vostro stesso pensiero.
        Sarà una giornata no forse oggi, ma sento un peso sullo stomaco. Il peso delle aspettative che riverso nelle persone. Io dovrei riversare le aspettative su di me e non su ciò che un uomo può darmi. Ancora oggi mi rimprovero di quanto sono stata cieca.

        • @Outlier non fissarti sul ‘come ho potuto essere così cieca’ ma sul ‘bene ora ho aperto gli occhi, si riparte e lo faccio da me!!’…..
          Le gg no non devono essere dettate da una persona, sposta il tuo pensiero altrove ‘oggi la gg no è dovuta al periodo di isolamento che sto vivendo…. Come posso fare per farla cambiare?…. Ahh sì è da un po che non mi sento con con xy, ora la chiamo!!….. O potrei fare quel dolce che mi usciva veramente bene….’ ci sono mille modi per cambiare il corso delle cose, solo dobbiamo volerlo noi!!
          Tutto dipende da come decidiamo di vederle!

          • @Dispersa hai ragione! Ogni tanto mi devo “registrare” come dico io quando qualcuno deve essere riportato sul binario corretto.
            Devo pensare ad altro. Per forza.
            Sarà forse il fatto che dal 4 maggio c’è la possibilità di tornare fisicamente a lavoro e l’ansia di vederlo tutti i gg si sta facendo strada…

          • @Dispersa adoro la tua positività costruttiva. Sul serio. Io non ho niente da festeggiare, non ho ottenuto nulla, anzi.. quando pensavo di aver fatto un bel passo avanti tra la sua perplessità e il virus.. beh sapete come è andata. Però amo chi mi consiglia di fare un dolce o di chiamare un’amica.
            Basta con sti vaffanculo (ok uno sfogoma qui cé chi lo consiglia sistematicamente in ogni commento).
            La rabbia e il risentimento fanno male per prima a chi li prova.
            Bisogna volersi troppo bene per farsi del male.

          • Si @Out è quello. Questa realtà alterata un po’ ci ha protette. Vedrai che troverai il modo. Il giusto distacco. Mi spiace per chi è costretta a rivederli, ma dare spazio alla rabbia ora vi farà arrivare cariche al momento dell’incontro. E smaschererà la vostra indifferenza. Perdonatevi e accettate cose che non si cambiano volgendo l’interesse altrove.

          • La rabbia è un punto sopra la depressione. È già qualcosa. Poi arriva l’indifferenza. Te lo prometto.

          • @Oldplum lo spero tanto.
            Voglio arrivare a quel punto dove lui o c’è o non c’è nello stesso ufficio non cambia nulla.

          • Grazie @Cossora…. Sì io sono quella del gruppo dove vede il lato positivo delle persone…. Non sò se è un bene o un male…. Ma posso dirti che questa cosa mi ha salvata in molte occasioni!!
            Sono entrata come amante…. Mi sono innamorata, ho pianto, ho sperato…. Ma consapevole che nulla sarebbe cambiato.
            Lavoriamo assieme e non voglio che rabbia e odio facciano parte della mia quotidianità….
            Semplicemente ‘doveva andare così’!!
            Un abbraccio!!

        • @Outlier @Dispersa
          Anche io tendo a vedere il lato positivo delle persone e la sensazione che questo freghi è forte. Però se è il nostro carattere, è difficile cambiare e mi piace pensare che comunque sia una bella caratteristica da avere.
          Sarebbe bello se altre persone non se ne approfittassero ma anche in questo caso, credo che i veri approfittatori siano pochi. Sono molti di più i deboli e i confusi, che faticano ad accettare i cambiamenti che sarebbero necessari.

          • Io riguardo alla positività non la vedo come qualcosa che faccio per “non farla pagare a..” ma come un atto di gentilezza verso di me.
            Quindi anche chi se ne approfitta.. una volta passata oltre nemmeno mi da fastidio, ha già i suoi limiti, poveraccio.
            Il giudizio e il perdono sono questioni divine e non mi competono.
            Io voglio andare avanti, non ingrassare per fame nervosa, non riempirmi di calmanti e antidepressivi, non fumare e non bere per dimenticare.
            La mia memoria è buonissima e tale deve rimanere. E la vita mi piace, cazzo se mi piace!

          • @Cossora
            Credo che il dubbio di essere in una posizione di debolezza per il fatto di essere positive e gentili venga a molte donne.
            In questo momento ho scelto la gentilezza perché l’atteggiamento opposto non aiutava né me né lui. Il primo periodo di distacco era stato così pesante a livello psicologico per entrambi che non sapevamo come saltarci fuori.
            Non è facile neanche adesso, la paura non se ne va facilmente ma ho tempo per riflettere con più calma su me stessa e comincio a intravedere la possibilità di dormire senza pastiglie.
            Poi ovvio che ognuno sceglie quello che gli è più consono, in base alla situazione che sono loro conoscono veramente.
            Come dicevi tu in un altro commento, se tu dovessi seguire tutto quello che ti dicono gli altri, ogni giorno dovresti fare una cosa diversa.

          • @Cossora
            Prosit con un bel verre de vin

            Bevo come i Veneziani e sto felice e tante persone condividono con me questo apéro
            Questo bel sedersi insieme e davanti a un beau verre partager la vie entre Amis!!

            Quelle joke de vivre
            Mi spiace per te che bevi forse na barretta almeno si spera..

            Ah ah ah ah
            Altrimenti sinresta PIEGATE
            Ah ah ah ah

            Dai ridi dei guai e brinda pure con me visto che stai perfetta positiva versontutti e quindi anche verso me

            Ah ah ah Prosit
            W San Marco
            W la France

            Ah. Ah ah ah

          • @cossora…@old…vi quoto in tutto!
            Qnd si passa oltre nn c’è nulla che ti tange…basta…la tempesta è passata! Nn c’è più bisogno di nulla…se qlcno si è approfittato ma ormai nn ti frega più nulla… amen!
            Il fastidio c’è qnd ancora si prova qlcsa…qnd arriva l’indifferenza è veramente finita!
            E allora magari ci sta pure un rapporto di cordiale civiltà (xchè qlcsa di loro potrebbe essere preservato…del tipo…ok sei un poveretto in amore…ma su tante altre cose sei salvabile…più di altri! Se nn mi hai proprio annientato ma hai mantenuto un fondo di correttezza…xchè no?)
            Xò prima di arrivare a questo cara @outlier bisogna ammettere con sé stesse che nn c’è trippa x gatti…che x qnt tu sogni nn ci sarà un lieto fine!
            E allora devi togliere anche ogni minima routine…devi sradicare ogni piccola radice di quella piantina che ti ostinavi ad abbeverare!
            Devi togliere l’ossigeno…devi commettere un omicidio (virtualmente eh!!! 😉 )
            Finché nn fai questo avrai speranza…e paura!
            E l’indifferenza te la sogni!
            L’indifferenza nn arriva “strucando un boton” (premendo un bottone) l’indifferenza te la conquisti…con sudore e lacrime!

          • @EP cara hai ragione.
            Tagliare tutto è la soluzione.
            Ma sai faccio una fatica immane quando lo vedo tutti i gg a lavoro. È una grande forza per me cercare di trattarlo con indifferenza e vederlo solo da un punto di vista lavorativo.

          • E mi fa piacere @Ep che finalmente parli chiaro ripetendo esattamente ciò che scrivo da secoli e che però dato che lo scritto io che sono la Sorellastra della povera Cenerentola ah ah ah allora i miei commenti sono sempre uguali?

            E i tuoi finalmente sono ugali ai miei evviva buon per te

            Finalmente lo scrivi che per essere indifferenti occorre farsi il mazzo di emozioni negative rabbia lacrime e sudore e quindi sta inutile fare quelle che sono TANTO BUONE SENZA NESSUNA EMOZIONE NEGATIVA ,ma attenzione che Cossora ed altre care sono ancora dentro

            Ad Aspettare che il così detto ex SI DEGNI DI RISPONDERE !!!!!!!

            Ecco che oggettivamente tu e Oldplum pare viviate ormai fuori avanti tutta la nuova vita senza più un SE O MA o Date da destinare io da vedere semmai che accade o accadrà

            Quindi non mi pare si possa fare di ogni erba un fascio

            Non trovi?
            Non cogli la differenza?

            Cogliere la differenza aiuta proprio chi ancora ci sta dentro e spera nel suo fondo ancora un poco sottomessa pur dichiarata al contrario con grande spavalda decisione di aspettare sempre dipendere da chi ha fatto come ha voluto

            Ovviamente ognuno fa ciò che vuole e crede ma gli esempi qui servono eccome perché aiutano magari altre ragazze che sono in bilico e che magari si guardano intorno per vedere cosa meglio per se stesse

            Così ti scrivo @Ep nonostante tu faccia la permalosa finta ovviamente
            Almeno lo spero

            I tuoi commenti sono nella mia scia e questo mi fa davvero contenta per te e per tutte voi qui

            Perché non sono miei convincimenti soltanto ma si basano sulla realtà concreta della dinamica tipica comune a tutte le relazioni di amantato e pure di matrimonio

            Evviva scrivi come me a lungo e molto bene
            Saggia e forse meno Amicona di chi ti ha fatto illudere e basta.

            Adesso nn on perdere la speranza affatto perché se davvero ciascuna ha imparato a smettere di piegarsi è sicuro che l’uomo che incontrerai se ne accorgerà e allora sarà una vera bellezza lasciarsi andare e scoprire una nuova te e nuova esperienza

            Se invece non saremo riuscite a avere autostima di noi stesse stai pur certa che si ripete uguale schema alla prossima relazione

            Dipende come sempre da noi stesse
            Chi si cura guarisce al 100/100

          • @ariel…mi arrendo! Hai ragione tu! Qlsiasi cosa tu abbia scritto dopo la 15esima riga (oltre la quale nn sn andata…vorrai perdonarmi…ma immagino sarà tt sulla falsa riga delle prime 15…) hai sicuramente ragione tu!
            Sn uniformata…scrivo come te…la penso come te…sn figa…sn intelligente…sn artista…sn anticonformista…sn tt gli “ista” che ti vengono in mente!
            Brava…ne sn uscita grazie a te! Applausi scroscianti!
            Sei contenta adesso?

            Ragazze…seconda bandiera bianca nel giro di qualche settimana dopo @molly…la mia pazienza ormai viene meno di fronte agli egocentrismi personali…questo era un bel posto, il posto che più in assoluto mi ha permesso grazie al confronto di riuscire a capire dinamiche che nn comprendevo e che mi ha fatto da trampolino per risolvere il casino in cui mi ero infilata …ma se dobbiamo giocare alla reginetta del ballo forse x me nn è più il momento di stare qui…
            Nn mi è mai piaciuto battibeccare sul nulla fuori…figuriamoci se mi piace in un blog dove la la logica dovrebbe essere tutt’altra!
            Un bacio, un grande in bocca al lupo a tutte e un grazie immenso al padrone di casa!
            Se avrò occasione ti verrò a salutare ancora in qlche presentazione del tuo libro…mi piacerebbe Venezia! Continua così… è un duro lavoro…ma qlcn lo deve pur fare! 😉

          • Eh no @Ep! O mi passi il tuo contatto personale o, democraticamente parlando, ti proibisco di uscire dal blog!!!! Scherzi a parte (ti proibisco etc etc) io penso che i tuoi interventi qui siano fondamentali, spesso illuminanti, positivi, pieni di consapevolezza, costruttivi, tesi a fare bene chi legge, intelligenti e persino divertenti. Io ti leggo con gioia. Per favore continua a scrivere.

          • @EP io sono con te.
            mi spiace da morire se te ne vai, magari leggici e basta (spero).
            Anche io ho smesso di lottare contro mulini a vento però.. siamo in democrazia e questa non è casa mia, quindi il padrone di casa è giustamente libero di essere cortese con chiunque, senza offendere, esprima pareri in modi più o meno coloriti.
            Anche perchè la pensassimo tutte nello stesso modo: quale dibattito ci sarebbe?
            Non sono dentro più a niente, non vivo mangiando barrette ma ho capito che qualcuno sta meglio se mi pensa ‘conciata’ così.. a me sta benissimo,
            Sono tossica, sottomessa e adesso pure malnutrita!!
            (@Ale ha visto i miei profili social, può testimoniare)

            Oggi mi sono alzata e sono venuta in ufficio col cuore leggero leggero. poi è logico che se ci penso.. ragazze, dopo due anni, sto regalando altri DUE MESI a uno che mi ha tenuto il muso 18 GIORNI DURANTE L’ISOLAMENTO!!
            Eh no che non ci siamo ma.. lui è un po’ come @Ariel, non sento di condividere praticamente nulla ma non si può pretendere di piacere e farsi piacere tutti a tutto tondo.
            E poi diciamocelo: è utilissimo prendere atto (senza farsi scalfire nemmeno di 1 mm) che esistano idee e visioni tanto lontane dalle proprie.

            Evviva la libertà in ogni sua forma!!

          • Già Venezia di sicuro

            Zona rossa !!!!!
            Esperiamochecelacaviamo tutti!

            Prosit a Venezia!!!!!!!❤️

          • @Ep
            Intanto lo so che mi leggi
            Ma insomma vuoi capire si o no che sei per me la benvenuta e che qui tutte vogliamo leggerti ancora????

            Su cara Ep mi spiace ,ma questa volta non mi hai letta bene nel senso che sto e stavo davvero contenta di leggere che stavi scrivendo come me ,ma proprio perché ciò che scrivo è basato sulla dinamica Scientifica quindi non sono io il cervello e che la ideata

            Insomma ognuno ha il suo modo diverso di esprimersi e forse non hai capito la mia buona intenzione

            Ti scrivo per farti capire che qui ci manchi già
            E che essere diversi tutti tra noi è la vera Bellezza del libero scambio di idee

            Ognuno ha il suo stile e la sua esperienza di vita e non significa che bisogna essere protagoniste qui ,ma protagoniste di se stesse nella propria vita

            Se sono una artista sono nata così
            Non posso essere diversa come a voler cambiare la mia essenza

            Non significa che bisogna tutti essere artisti
            Ci si nasce come il colore degli occhi
            È un modo intrinsecò di essere e vivere la vita
            E lo so capisco che forse possa risultare difficile per persone che qui non si conoscono capire il mio modo espressivo

            Ma non lo faccio apposta per apparire
            Sono così ho un privato molto speciale nel senso di un vissuto particolare non comune
            E quindi più difficile in comunicazione telematica soltanto poter comprendere il mio modo di essere ed esprimermi

            Quindi @Ep
            Fa sicuro ciò che ti senti meglio ,ma ti ho scritto perché
            Qui tutte ti aspettiamo con vera voglia di condividere le tue così utili e valide scritture

            Ecco ora lo sai meglio
            Che il ti aspetto è anche mio❤️

    • @Oldplum quello che dici non fa una piega. Ti auguro di mantenere questo stato di consapevolezza e di maturità emotiva e di vivere tutto quello che desideri!! L’unica nota stonata è quel “lo so che mi ama”. Io giudico da fuori e sicuramente mi sbaglierò. Visto che per te l’amore non è un concetto universale, lo sarà secondo i tuoi criteri, lo sarà per quello che senti o che sente lui, lo sarà stato in passato e tu ormai sei oltre, oltre ogni definizione, oltre ogni bisogno di rinnegare o distruggere o fissarsi su questo “cavillo”, ma uno che per tua stessa ammissione ti ha riempito per anni la vita con una scarica di merda che tu è già tanto se non sei affogata… a me non pare ti abbia donato chissà quale amore!
      Comunque ripeto, sbaglierò di sicuro, ogni storia è storia a sé e io non sono chiamata a giudicare un bel niente. Sto solo facendo una riflessione, che anche sulla base della tua esperienza, quella che hai scelto di condividere qui e che mi sembra ti sia costata un bel po’ di sofferenza, continua a rafforzare il mio concetto per cui “l’amore è un’altra cosa, deve esserlo per forza cazz*!”. E poi, anche ammesso che è quello che è (ognuno scelga come definirlo, libero di esprimersi sulla base anche e solo della propria personalissima esperienza “lo so io se è o non è, cavolo vuoi saperne tu di quello che abbiamo vissuto”) se alla fine fa stare male così, beh… mi viene da dire “vaffanculo l’amore!”. E dal profondo del cuore guarda. Comunque in bocca al lupo.

        • Non mi ha riempito solo di merda ovviamente altrimenti sarei stata una stupida a rimanere. È stato più il guadagno che la perdita. Ma la perdita non mi va più giù. Non voglio più perderci. Le mi amiche riconoscono che lui è completamente pazzo di me e mi dicono che dovrei tenerne conto. Ma io sono stanca di amori a metà. Basta. Voglio stare bene, altrimenti ne faccio a meno. Altrimenti non ho capito nulla.

    • Sai che questa cosa che non ti ha mai chiamata amore e invece a lei lo ha detto, mi fa proprio effetto? lui mi ha raccontato di non averle mai detto ti amo in 20 anni. Sinceramente non ci avevo creduto, ma se mi dici così…

  49. @TESORO DI DONNA @Cara CARISSIMA Oldplum

    Sei Un sole che illumina tutto !!
    La tua consapevolezza te la sei conquistata tutta tu
    CHAPEAU!!!

    E quanto cinsta da ringraziarti per avuto voglia di renderci partecipi delle tue CARE NOBILI FORTI EMOZIONI!

    Sei un VERO AIUTO PER TUTTE NOI
    E credimi

    Vorrei solo che poterti abbracciare in silenzio
    Per riuscire a trasmetterti quelle parole che qui adesso non ci stanno tutte
    Capaci di esprimere la tua vera Grandezza e Bellezza di VERA DONNA
    E FORTUNATE le persone tutte che ti hanno conosciuta e che ti conoscono ,un dono di vipera vita!!!

    Grazie Cara @Oldplum!

    Un abbraccione ❤️!

      • Ciao Oldplum.

        Interessante frase ,
        Molto rivelatrice ,non trovi?

        La tua consapevolezza e scoperta di te stessa è ormai limpida e così base solida sulla quale SICURO ORMAI SEI OLTRE e stai già costruendo il tuo futuro

        E oltre al tuo passato
        Ciò che ESISTE CONCRETAMENTE
        ê il PRESENTE

        È l’Adesso,cara Oldplum
        Non sei soltanto un essere umano,
        Ma Donna

        E che Donna uauuuuuu!!!

        le Persone migliori
        Hanno attraversato grandi tempeste

        Hanno come te ,imparato a danzare LIBERE
        Pure nella tempesta
        Sotto la pioggia riuscire a muoversi
        Per vivere a pieno la propria Nuova Vita!!!

        Essere umano
        DONNA ,

        BELLA CREATURA
        Il MOTORE DELLA VITA
        FONTE INESAURIBILE DI PROGRESSO E CAPACE DI EVOLUZIONE VERA!

  50. Oldplum…6 anni di cecità…pure no! Una moglie capisce subito che c’è qualcosa che non va, non ce la raccontiamo, infatti io facevo nome e cognome dell’amante e lui diceva che ero pazza!!..ma avevo capito, l’intuito di una donna è infallibile. Dovevo avere le prove in mano…poi mi sono adagiata perché ho affrontato un avanzamento di carriera, che mi ha spinto a pensare ad altro, pertanto volontariamente ho accantonato il problema. Sapevo che non mi amava, e mi è stato bene così. Non lo rimprovero di questo, ma del fatto che gli avevo servito l’uscita da casa più volte in questi 6 anni su un vassoio d’argento, con il nome e cognome fatto…invece il lavoro sporco è toccato a me!!..quando l’ho scoperto, ed ha confessato, gli ho detto lo sapevo!!!..fatti le valigie e vattene..ci vediamo domani dall’avvocato!…e così è stato. Per questo dico a voi amanti che ognuno di noi sa bene qual’e’ il suo ruolo in una storia del genere, sentimenti a parte, sai già cosa stai mangiando…e cosa vuoi ancora mangiare, ci vuole una buona dose di coraggio e dignità, per decidere se restare fino alla fine o andare via….

    • Esatto. Lo sapevi da 6 anni e hai accantonato il problema.
      Le amanti lo sanno e accantonano pure loro.
      Poi arriva il momento in cui li butti fuori volente o nolente. Spero di non doverne parlare più. Ho la nausea . Non sono amore ste cose qua.
      È veramente una pantomima a cui collaboriamo tutti.

  51. Volevo condividere con voi una frase che ho appena sentito in una serie tv molto bella (After life) . Lui è un uomo sui 40 non bello ma straordinariamente ironico che ha perso la moglie per cancro al seno.
    Suo cognato: perché vuoi ucciderti?
    Lui: per stare con lei
    Suo cognato: ma tu non credi in Dio, non credi in nulla. Per te non c’è nulla dopo la morte.
    Lui: ok, lei è in nessun posto. Ma meglio stare con lei in nessun posto che senza di lei in qualunque altro .

    Quest’ultima frase è illuminante. Questo è l’amore.

      • Vabbè maddai @Bianca
        Insomma @Oldplum voleva solo fare un esempio simbolico attraverso una serie tv Okkei e allora?

        Che vuoi dire?
        Io lo ho vissuto
        Non è stata una serie tv ,
        Magari lo fosse stata

        Sarei ancora con lui!

      • Ah grazie, @bianca. L’idea era solo capire che se c è amore c è desiderio e necessità di vita insieme. Se invece puoi farne anche a meno, forse no.
        A me non hanno fatto tanto male da smettere di cercare il meglio.
        Tu? Tu sei rassegnata?
        Da come parli pare di si. Mi spiace, sul.serio.

        • cara @Oldplum, per usare una metafora diciamo che ho perso l’innocenza., intesa come modo incantato di vedere il mondo
          Ho messo le lenti, insomma…Non per forza dev’essere una cosa negativa, sai?

          • Io non sono mai stata innocente @Bianca.
            in dalla prima adolescenza ho visto mio padre fare quello che fanno tutti.
            Eravamo al corrente di ogni cacciata di casa e di ogni riconciliazine, io e mio fratello.
            Però di mio marito mi sono innamorata e l’ho amato per tantissimi anni e mi sono innamorata anche di ‘lui’.
            Per questo dico che credo nella forza di volontà e nella forza dei sentimenti.
            I sentimenti poi, sono una sorta di ‘capitolo a parte’..
            Però ‘sobria’ sono disincantata da sempre.

          • @Old
            Anche a me piace sempre stupirmi
            E questo pure un ottimo segno concreto che non si resta condizionate dal passato negativo ne il proprio ne quello della propria famiglia di origine nel caso esista o sia esisto problema di relazioni

            Purtroppo le patenti di Pirandello che a volte noi stessi aderiamo non fanno altro che mettere buio nella percezione e visione della realtà

            Così ecco che chi si fa idee fisse sulla negatività delle relazioni che non hanno funzionato allora non resterebbe che aspettarsi solo che corna ad esempio?

            E invece noo,
            Se solo si arriva alla consapevolezza del saper attribuire una analisi che determina la dinamica della relazione universale

            Allora ecco apparire al orizzonte la propria responsabilità del agire sempre facendo lo stesso errore di valutazione dato non da colpa ma da dipendenza che esiste e resiste in modo di entità differente a seconda del proprio vissuto nel passato

            Quindi ottimo segno di vera conquista della propria Autostima è vera Libertà di essere e agire

            Si la vita offre sempre le sorprese ma dipende da noi stesse avere la mente libera dai propri condizionamenti famigliari

  52. si ,@Cara Oldplum
    Capisco tanto
    Anche perché per me non è un racconto,

    Ma un vissuto…..!
    Già,infatti non so dove sia

    E lo cerco ancora!!!

  53. Oldplum….bellissima citazione!!!…verissimo…l’amore vuole esclusività e presenza…tutto il resto è altro!! E cmq ragazze..oggi sono davvero pochi a poter parlare d’Amore…come diceva il caro Bauman..non confondiamo le emozioni con i sentimenti che al contrario dei primi vanno coltivati nel tempo.

  54. Io ho usato la quarantena come metro del suo coinvolgimento, che però ho notato che fosse cambiato già da inizio anno.
    In 4 anni di storia abbiamo fatto davvero delle pazzie per trascorrere del tempo insieme.
    Adesso quando accenno a vederci solo per un saluto, mi risponde dicendo che la situazione è molto difficile. Impaurito dal Covid, dalla multa o soddisfatto dal sexting settimanale?

    • Annoiato e pantofolaio pure con te! Sei diventata una seconda moglie!
      Il sexting settimanale è diventato cm l’amplesso missionario con la moglie…5 minuti ed è tt finito!
      Ma il coito c’è…e questo x ora gli basta!

      • Cavoli e che devo dire io allora che si limita ad una telefonata settimanale stile comunicato protezione civile senza ombra di coito?
        Sto ragionando sul Dpcm fase due :” è consentito incontrare gli affetti stabili”
        Uhm…dunque se guardo gli anni dovrei esser in una botte di ferro, ma se mi attengo ai contenuti di quegli anni seppur densi di sentimenti, inizio a vacillare. Alti e bassi, tira e molla, assenze e presenze, vai e vieni.
        No, non lo potrei proprio definire un affetto stabile.
        Un affetto stabile ti da gioia, sicurezza, si occupa e preoccupa di te.
        Forse un affetto comodo? Quando lo dirò io (diceva un famoso illusionista).

          • Cossora, perdona la curiosità ma lui, dopo la tua data di scadenza, si è fatto vivo oppure si è eclissato nuovamente?!

          • @Rory mi segue, mi ‘lika’ ma.. lo conosco..non si farà avanti perché la mia condizione è stata insolitamente secca. Aspetta che gli lanci un segno chiaro e diretto, aspetta di sentirsi interrogato.. se chiede la parola deve decidere: dentro o fuori. Ma prima o poi la scadenza arriva. E allora dovrà esporsi per forza.
            Voglio ringraziare @Ale per il suggerimento. Alla fine a forza di andare al largo, ci deve lasciare lo zampino!
            Non mi sto divertendo sia ben chiaro. Però sono fiera di me, dei miei “fatti” e della coerenza tra ciò che ho detto e ciò che faccio. Per il resto.. scaccio ogni ricordo romantico perché fa ancora male. E io ho voglia di andare avanti!

          • Grazie @Ale.. pensa che ieri sera ha pubblicato uno scatto di un suo oggetto con una dedica che solo io potevo capire.. e fossimo ancora nel 2019 avrei scritto o ringraziato o fatto capire in qualche modo che ho capito.
            Perché in fondo sentivo fondamentale dimostrargli che io gli sono grata per questi segnali, che non cadono nel vuoto.
            Invece seppur mi ha emozionato.. ho pensato: tu gli hai dato due anni di attesa e comprensione e lui ti ripaga in foto evocative con dedica? Non ci siamo. La scadenza è vicina e lui è indietro col lavoro. Questo devo rilevare, non che ‘carino, ce la mette tutta’.
            Balle! Però è stato emozionante lo ammetto. Ah! Dopo ho scambiato un sacco di vocali con il mio amico separato bello.. fino a mezzanotte inoltrata. Non ci mette malizia e non sento il solito interesse esplicito per me.. però é molto piacevole e comunque se si sbatte a registrare ed ascoltare..

          • Sì è molto indietro col lavoro. Direi al minimo. Si merita un altro chiodo

          • Un altro chiodo??
            …. Pover uomo ancora prima d’iniziare e già pieno di chiodi!!

          • I “chiodi” servono solo quando ormai si è raggiunta una certa consapevolezza e si è ormai lasciata indietro una relazione compresa e inquadrata come deleteria o irraggiungibile.
            In tutti gli altri casi invece,a mio modesto parere, sono solo ulteriori danni per noi stesse perché se non si è superata la perdita di un amore, per quanto “ tossico” fosse per noi, un altro chiodo non fa altro che sottolineare quanto meglio stavamo nonostante tutto nella relazione con l’altro.
            Siamo donne anche su questo fronte, purtroppo o per fortuna.
            Ci vuole tempo anche per aprirsi ad un “ chiodo”.
            Sono del parere che i chiodi i primi tempi sarebbe meglio restassero attaccati al muro, almeno fino a quando non saremo consapevoli di stare meglio senza un elemento esterno che determini gli umori delle nostre giornate.
            Guardiamo a noi stesse in primis… è più difficile ma con il tempo gratifica molto di più di una scopata o di un corteggiamento senza impegno o futuro.

          • @Mic
            Sono pienamente d’acc
            Finché non si è superato “il lutto” della chiusura della relazione precedente è veramente da folli e dannosissimo mettersi con un chiodo

            Dopo resta peggio tutto in se stessi proprio per i motivi che hai scritto così bene e pini di Verità oggettiva

            Non siamo oggetti ma persone con cervello e cuore!

          • Con un chiodo non bisogna necessariamente andare a letto si può trattare come un amico interessante uno svago senza farci sesso anche per un po’ il chiodo serve a rientrare in società non a rientrare in un letto a meno che non si voglia e non ci sia un momento che va così

          • @Mic hai ragione! Ma sai che per capirlo mi è servito tempo… Tutto il tempo che mi sono presa. Non dico che alla fine di una relazione uno debba chiudersi in casa a morire di tristezza. Per carità. Ma prima di impegnarsi in qualcos’altro si. È importante fermarsi, riflettere, metabolizzare, chiudere davvero col passato e poi…. viaaaa, con obiettivi ben chiari e certe di non volere ripetere le solite dinamiche. Il rischio che in un momento di confusione certe sciocchezze, come qualche messaggio, diventino un nuovo tutto cui aggrapparsi per ricaderci come pere cotte è… alto! Siamo creature fragili. Rafforziamoci prima di donarci ancora.

            @Cossi chatta, scrivi e fai quello che ti pare. Questi due mesi vivili come ti capita e come ti va. Non mi riferivo a te nello specifico. Anche perché tu, quello che vuoi per te, lo hai già capito da mó. Non mi sembri… confusa! Anzi, ti dirò di più… se il bradipo torna, anche entro i due mesi, rischia un: mi dispiace, troppo tardi! Non lo so, comincio a pensarla cosi… Magari sbaglio.

            Ma @Mic ha fatto una riflessione davvero saggia che forse, in breve, potrebbe essere riassunta così: non aggiungiamo casini su casini. Non prima di essere pronte. Risolviamo certe dinamiche, superiamole, capiamo in cosa non ricacciarsi mai più e poi avanti tutta. Brava @Mic!

          • @Cossora…. Che dire credo sia maschio il fatto di lanciare un sacco di segnali ma rimanere indietro con il lavoro…. L’uomo è per indole lento (nel campo sentimentale)!!
            Ora hai messo il tuo ‘vincolo’, spero per te sia l’ultimo se lo vuoi vivere alla luce del sole…. Se ti ama te lo dimostrerà e magari ti stupirà…. Altrimenti era la solita sinfonia!!

          • Quelli che vanno piano come amanti non vanno sano e di solito non vanno lontano ma comunque li vedremo all’opera dopo la quarantena occhio alle scopate gratis basate sulle parole non sui fatti

          • Allora, il chiodo per me durante il cds ha solo smentito il primato del coinvolgimento sessuale. Per lui provo amore, per il chiodo no. È una specie di sfregio che ho fatto a lui (inconsapevole) per sentirmi meno offesa e per vedermi capace di togliergli importanza.
            Adesso un chiodo non avrebbe motivo di esistere perché non ho più nessuno da scacciare. Ne da bloccare, ne da mollare.
            O è una scopata per soddisfare un picco ormonale (che al momento non ho) oppure, fosse la frequentazione di uno nuovo.. vorrebbe dire che sto preparando il terreno ad altro. E per me passare una serata a chiacchierare con un altro (che tra l’altro a me piace, ma non sono sicura di esser corrisposta) è un segno forte.
            Belle le sue evocazioni, belle le sue frasi emozionali ma.. il programma è ampio e sta perdendo tempo. Comunque vediamo alla fine del secondo quadrimestre!

          • @Cossora anche io ho iniziato a sentire un chiodo.
            Non voglio usarlo perché non mi va, ma sicuramente mi sta aiutando a guardare avanti, a capire che oltre alle gambe c’è di più e che il mondo non ruota tutto attorno al mio ex sposato.
            Poi questo chiodo è libero. Non mi pare vero eh.
            Non ci sono andata a letto né tantomeno ora mi interessa questo.
            Mi piace parlare con lui e questo svincola l’attenzione dall’altro personaggio.
            Il che è un bene.

          • @Outlier
            EVVIVAAAA!!
            Fai benissimo e puoi essere soddisfatta di te stessa perché riuscire a staccarsi dalla dipendenza affettiva verso una chiara relazione a perdere a causa del solito Cialtrone ex amante delxxxxxo
            Ecco veramente puoi festeggiare il tuo vero inizio di rinascita

            Senza più illuderti e incaponirti in un rapporto a senso unico e abusante

            Bravissima viviti questo NUOVO TUO GRANDE PASSO NELLA VITA NUOVA!!!!!

            In più uscire dalla dipendenza significa attrarre nella propria vita solo persone sane e perlomeno oneste

            I cialtroni ci scelgono in base al nostro livello di coodipendenza

            Sono così contenta per te!!!!
            Avanti tuttacara @Outlier!!!!

          • ma nooooo
            Non è questione di meritarsi un altro chiodo
            Ma nooooo

            Il Cialtrone va mandato afanculoooooooo
            Cosa sono le scadenze dopo due anniiiiiiiiii
            Da crocerossina???????????

            Insomma @Caro Alessandro
            Pubblica la mia opinione
            Il mio commento resta lecito e democratico
            Quando parlo di crocerossina non è un insulto
            Ma una condizione interiore causata da dipendenza affettiva

            Chi non è riuscito dopo DUE ANNI a
            Chiudere la porta e cioè a mandarlo affanculo che significa chiudo e non devo più spiegarti nulla

            Un Cialtrone pure vestito da bravo ragazzo
            Resta un Cialtroneche uomo è un amante che dopo DUE ANNI
            NON HA MOSSO UN MIGNOLINO PER FARE UNO STRACCIO DI ROAD MAPS?????

            Che uomo è Un amante amore e cuore e comunicazioni varie telematiche
            E prima ti scopa e poi ti molla e tu ci ricadi allora poi fai una specie di Cds ma con comunicazione e visualizzate aperte quindi non un vero Cds
            Poi il chiodo poi lui torna ,ma già tutto aveva previsto perché il Cialtrone ti ha scelta proprio perché sei in uno stato da crocerossina
            E quindi il tira e molla la carota e bastone
            Apparire che ha parlato con la moglie ma appena ti ha vista decisa allora
            Ti ha specificato che

            Con calma eh mica lascia casa subito!!!!

            Insomma sentite un poco tutti qui sul Blog
            Sta inutile e dannosissimo dare ultimatum

            Perché pure ammesso che l’amant Si decida a fare qualcosa di davvero concreto

            Ma mi chiedo come si faccia a piegarsi ancora fidarsi di un uomo che ti ha trattato così di emme oggettivamente
            Possibile veramente se tu fossi così libera e spavalda di testa

            Cara Ragazza lo avresti mollato minimo dopo un anno di GNIENTE ROAD MAPS

            E soprattutto al suo primo lasciarti
            Cena e poi il suo traghetto del xxxxo

            Ecco fossi davvero così dura e decisa
            Lo avresti mandato affanculo con Amore come piace a te ,ma da subito allora al primo ti mollo

            Ma te lo ricordi ???
            Allora questo mio pensiero si rivolge non in senso personalistico a te

            Ma al Blog qui ci sta pieno di ragazze in balia di cialtroni

            Basta FALSE SPERANZE

            BASTA RACCONTARSELA!!!

            Cio che CONTA SONO I FATTI CONCRETI MA DA SUBITO DOPO UN ANNO

            Dopo tempo scaduto esattamente come dimostra il Cialtrone che si è comportato da

            Figura di emme oggettivamente!!!
            E continua a farlo inviandoti cazzate telematiche

            E tu ancora ti pieghi
            Lo comprendi ?
            Cara Ragazza !!!!!!

            Si chiama dipendenza affettiva!!!!
            Non è una colpa ,ma si può curare
            Non si sente nulla
            Ma impedisce di staccarsi da chi dimostra già in Due anni di averti preso per i fondelli
            Una amante a vita !!!!!

            Eh no
            Qui occorre la tua forza
            Tirala fuori adessooooooo!!!

          • Un altro meraviglioso notturno ‘segno di contatto’ .. artistico e con un messaggio più esplicito. Della serie ‘è dura ma sto facendo quel che devo fare’.

            Dai alle volte è proprio speciale il mio cialtrone!!!

            Niente vaffanculo per lui, lo lascio li nel suo brodo.
            Intanto l’altro manda segnali, poco espliciti ma li manda.
            Ed è veramente carino.

            Navigo a vista!

          • Brava @Out!
            anche a me spiacerebbe ‘usare’ il chiodo ma tra l’impossibilità di vedersi e comunque la mancanza totale di malizia.. non credo di illudere lui ne tantomeno di illudermi io.
            Serve come dici tu a togliere peso all’altro. Senza strappi, senza vaffanculi vari.

        • @Rosa Cara
          Il potere di cambiare ce lo hai tu
          E questo sicuro può darti non solo vero conforto ,ma sostegno grande

          Sei una Donna che se vuole resta capace di chiudere davvero questa palude in cui ti ritrovi senza essertene accorta per tempo prima

          Ma il bello della vita e che ogni istante è nuovo proprio per dare la possibilità a ciascuno di noi di completare il proprio percorso soprattutto quello in cui si resta appunto in una palude in balia di chi non è stato capace di dare ,ma solo prendere

          Questo potrebbe aiutarti a fare quel passo o quei passi così buoni per te stessa

          Uscire alla tua luce del sole senza più paura della gente delle figlie del marito del ignoto

          No Cara Rosa ,non ci sta limite per stare finalmente libere dalla finzione

          E questo valido principio che funziona per ogni essere umano soprattutto quei casi come il tuo dove la Donna è rimasta sottomessa alla dipendenza del uomo
          Marito e amante

          Perché la dipendenza non fa sconti e differenze
          E agisce finché non diventa il peggio che puoi evitare se almeno ti facessi aiutare !!!!!!!!

          Cara Rosa sei una Rosa piena di vita e talenti
          Puoi farcela sai ?
          Ne sono sicura!!!!

          Esci e basta fingere con te stessa e nel tuo privato quotidiano che davvero non fa che spegnere la tua vera luce

          Non perché sei tu ,ma perché è il meccanismo umano che funziona così

          La bugia distrugge se stessi!!!

        • Ahaha..ho pensato la stessa cosa, sai? Non possono neppure fare l’autocertificazione perché dovrebbero ammettere di avere l’amante

          • @oldplum, quanto hai ragione! Beh…se però uno andasse a vedere quanto si è “congiunto” nel tempo…non servirebbe neppure la certificazione! 🙂

          • È il momento di

            MANDARLO AFFANCULO
            ADESSO

            ALTRIMENTI STAI A PIEGARTI!!!!!

            Croserossa a sirenaaaa
            Che fa anche doppio senso
            Corponda sirena
            ,ma

            A crocerossina!,,,

    • Nei precedenti tentativi di cds ne faceva di tutti colori. Appostamenti, pianti e disperazione. In questo no, mi arriva qualche “come stai” a cui non rispondo.
      La disperazione è inversamente proporzionale al grado di pandemia…
      Anche questa è matematica del cuore.

    • @lei , tutti uguali…. ha ragione Ale basta sexting….anche il mio ex amante faceva cosi …sexting ma accenni a vedersi MAI, quanto si stanno trovando bene in questa condizione? La quarantena è perfetta per questi uomini…non potevano chiedere di meglio…. ma ignoralo poi vedi come ti vuole vedere… e se non sarà cosi…. sai già.
      PORCI

  55. In ogni caso in questi giorni di distanza ho maturato la convinzione che siamo incompatibili a livello caratteriale, davvero troppo diversi. E sono contenta che la razionalità (soprattutto la sua) ci abbia evitato di buttare all’aria le nostre famiglie. Credo che sarebbe stato un grande disastro.
    Mi scopro sempre più spesso a pensare di voler continuare ad essere solo sua amica, senza coinvolgimenti sentimentali. Credo davvero che litigheremmo molto meno.

  56. Io invece niente stasera sono crollata, sono giu,triste….passerà me lo dico e voglio che passi ma in questa giornata è dura…non vi prende mai a voi una sorta di ansia?
    Sarà che anche il lavoro mi riempie di ansia, sarà che oggi mi sono ritrovata lei su Facebook tra le persone suggerite…lei???Lei che non è tecnologica per niente,mai iscritta a Facebook…sarà un caso?Comunque l’ho bloccata, onde evitare mi chiedesse amicizia o quant’altro…credetemi vorrei farli tutti sparire dalla mia testa….come si fa?

    • @Angelina bella domanda..anche io vorrei far sparire tutti dalla mia testa.. Avere un tasto che resetta tutto..poterlo premere e puff..tutto cancellato ma purtroppo non esiste 🙁

    • Ti direi un bel chiodo ma in questo periodo risulta pericoloso..
      Senti.. intanto fai acquisti di bellezza, compra un colore nuovo per i capelli, qualcosa di piccante e speziato tipo un rifless paprika.
      @Angelina ne esci, non sei incapace, era sera, era un momento di merda in una giornata di merda.
      Isola questa cosa, mettila davanti a te e guardala come una palla di merda che non ti appartiene. Sei credente? In qualsiasi cosa va bene.. non succede niente per niente. Stai facendo spazio a qualcosa di meglio, tipo la tua indipendenza.
      Una volta sistemata quella puoi approcciare chiunque.
      Dai, step by step.

      • Grazie Cossora:-)
        Si serata un po’ così, oggi va meglio,sono giornate ansiose sarà quello!
        Domenica sera però ho piacevolmente chiacchierato con un amico che non sentivo da tanto, uomini normali,che si separano e si ricostruiscono veramente.
        Ce la farò un piccolo passo alla volta

    • @Angelina
      È capitato anche a me, che cosa curiosa, anche in questo caso persona non tecnologica che però adesso…

      • E su questo vorrei sentire il parere del padrone di casa Alessandro.. Si tratta di voglia di svago vista la quarantena o è un modo per controllare il marito?!

        • O semplicemente perché le andava? Non è che la vita di una moglie ruoti tutta necessariamente intorno al marito intorno a controllare/guardare voi? Ma poi se anche volesse controllare cosa c’è intorno? Le dareste tutti i torti? Voi ci guardate al suo profilo..

          • Alle volte, quando parlate delle mogli sembra che le riteniate delle vicine di casa un po’ impiccione.. mah..

          • @White
            Ho trovato ridicolo che mi comparisse la foto di lei tra i suggerimenti di possibili amicizie, con tante persone che ci sono al mondo.
            Non ha niente da vedere online se non la mia fotografia, che conosce già benissimo. Il mio profilo è chiuso e io e lui non interagiamo più sui social.
            Non ho espresso nessun giudizio su di lei, che non conosco.
            È liberissima di controllare il marito o di fare qualsiasi altra cosa voglia online.

          • Quando ti compare un suggerimento di amicizia non dipende dal fatto che lei ha guardato te ma delle interazioni che lei ha avuto con tuoi “amici” Facebook

    • @Angelina si, è normale. Ci sono le giornate si e quelle no. Capita a tutte noi, chi più chi meno.
      Ma servono anche quelle tristi per andare avanti e buttarle dal balcone come se fosse l’ultimo dell’anno.

  57. E cmq..non c’è quarantena che tenga!..il porto sicuro non lo abbandonano mai! il mio di marito mi aveva proposto di restare separati in casa, perché finita l’età di agitazione ormonale, saremmo rimasti ad invecchiare insieme godendo di una vita stabile ed agiata, il calore del focolaio domestico, e la gioia di crescere due figli insieme. Che bel quadretto da infame, ipocrita e mediocre..Picasso non poteva creare un dipinto migliore di questo! Buona parte delle mie conoscenze ha optato per questa soluzione..e non le giudico…ma ne deve valere la pena, per un evidente tornaconto economico e sociale. E le amanti?..restano in panchina. Chi viene scoperto, o si fa lasciare, va a vivere da solo, continua la storia di amantato finché la donna non avanza pretese. Dopodiché il gioco cambia, almeno così è dalle mie parti, turnover di donne che scaldano il letto ma non possono lasciare lo spazzolino in bagno. Finito l’approvvigionamento di ciò che lui necessità e desidera (possono passare anche anni) avanti la prossima…come all’elimina code del supermercato. E così vanno avanti finché l’età non avanza ed il picco ormonale è sceso a valori standardizzati, e l’idea di donna diventa quella di geisha, badante e compagna di cimitero. Ah!..questa agognata libertà…!!!

    • @Lolly sei meravigliosa, usciamo a prendere un gintonic?
      Sapete che vi dico?
      Che lui, il mio grande amore della vita, il mio ‘dorato secondo tempo tempestato di pietre preziose’.. verrà angelicato.
      Fatti a chi fa.
      Teorie a chi teorizza.

  58. Cossora…con molto piacere accetto l’invito!!..mie care, ora che i giochi sono fatti..e tutti abbiamo girato le carte…continuiamo a vivere…perché vale sempre la pena di amare, di fare l’amore, di stare bene insieme a qualcuno come motivo di crescita emotiva e personale…se no in questa vita che ci stiamo a fare?..in fondo diciamolo…quella vocina che sta dentro di noi, ci avverte che siamo su un percorso sbagliato, ma non abbiamo voluto ascoltarla, perché i sentimenti non conoscono la ragione…non è facile…ma la prossima volta che succederà di innamorarci…seguiamo il ns intuito…meglio di così non possiamo fare. Usiamo le nostre sconfitte, per non ricadere negli stessi errori!! Io personalmente, non metterò mai più la mia vita nelle mani di un uomo!!.. sto imparando a bastarmi da sola…

    • Eh Lolly…proprio poco fa mentre posteggiavo la mia stupenda macchina nuova pensavo che in fondo mi basto anche io.
      Poi ho pensato beh quindi o è un amore folle o nisba.
      Poi ho pensato che lui é (..stato? Non so, lo tengo archiviato fino alla fine dei due mesi? Io non lo sento in essere) un amore folle.
      Poi ho pensato che è pure stato un bagno di sangue.
      Niente, non devo pensare.

      • Ah ah @Cossora. Certo che devi pensare! Devi pensare a come stai bene e a come lui, se vorrà, potrà godere di quella che sei. Altro che ultimatum, gli hai dato un’enorme opportunità. E devi continuare a stare bene. Amori folli, bagni di sangue… Ma vah. Amori punto e basta.

        • Già @Luna.. vedremo se si rende conto di quanto è fortunato. Se dovessi dare una valutazione parziale direi che siamo nella fase ‘ma io ti mando i messaggini romantici, le foto che possiamo capire solo noi.. e tu le guardi e nemmeno un cuoricino o un like?’
          Si lo so, sono una prof severa.

        • Sapeste che malinconia mi sale a quest’ora. Poco fa stavo pensando (sempre lontana dal fare, tranquille) che in fondo .. quello scatto di ieri .. quel riferimento inequivocabile .. poi mi è apparsa sui social una foto di una spiaggia dove va spesso ogni estate. E io a casa o in ferie con le amiche, o con i miei ragazzi. Sempre le ferie fatte con tutti tranne lui. Tutto diventa (ed è profondamente ingiusto) una alternativa, perché quando organizziamo qualsiasi cosa, sappiamo che se ci fosse la possibilità partiremmo con loro.

    • Hai ragione Lolly, far esplodere i nostri sentimenti per amare è una sensazione unica…anche se magari sappiamo che andremo incontro a sofferenze, non ci risparmiamo su niente.. perchè noi , a differenza di questi uomini mediocri, ci crediamo e ci mettiamo il cuore,senza bugie, senza espedienti vari,senza prenderli in giro, essendo sincere con loro. Ecco credo che questo faccia la differenza…il nostro valore

      • @Cristina
        Giusto, il nostro valore.
        Pensavo al culo che mi sono fatta per mio marito e per il mio ex, alla fatica, alla sofferenza e questi che fanno i principi dell’universo nonostante siano due lunatici, non ascoltano, non parlano, non cambiano e non sono nemmeno belli da potersela tirare.

  59. @Luna non trovo più il tuo commento….
    Al mio compagno voglio un gran bene…. Ho vissuto una quarantena breve ma tranquilla, nessuno stato di agitazione tipo ’24h su 24 assieme, che faccio??’…. Ho due figli e quando li guardo penso di aver preso la decisione giusta!!
    Io sono una sostenitrice dell’amore che cambia e si trasforma….
    Ho sbagliato e ora stò pagando!! E non parlo solo per il tradimento, ma per la mia disonestà (sentimento che non mi appartiene), per non aver saputo mettermi in discussione prima e aver preferito tradire!!
    Nel mio caso non è una mancanza di palle ma ‘egoismo’…. Ehh difficile capire…. Ma ripeto stò facendo un percorso e stanno uscendo dei lati di me ‘oscuri’ (va bhee qua sto esagerando)!!
    Ora voglio recuperare….. Poi se il vaso avrà troppi cocci mancanti lo vedrò strada facendo!!

  60. In amore non ci sono regole…non ci sono manuali che ti dicono come comportarti affinché il tuo amore duri per sempre. L’amore è eterno finché dura…poi si trasforma come diceva Dispersa, in un grande affetto, così è che ci piaccia o no. Ed è lì che sei posta davanti ad un bivio: che faccio ?resto, e mi godo un amore maturo o voglio l’ebrezza del desiderio dei sensi, le farfalle nello stomaco, il corteggiamento che ti fa sentire ancora giovane e desiderata? La scelta è personale, dipende solo da te, dal tuo vissuto e da come vuoi vivere la tua vita, se comodamente adagiata in poltrona o sul cornicione dell’ultimo piano di un palazzo!! Dalla risposta a questa domanda dipende l’epilogo della vostra vita..ricordate cmq che scegliere onestamente di restare o andare vi rende libere…

    • Non viene mai considerato il lato pratico..vi va bene tutto e anche io la penso così. Ma se il coniuge non ha un lavoro stabile la donna porta avanti la famiglia in tutti i sensi i figli ancora in casa che si fa? Egoismo o sacrificio? Gli amanti alla fine ci fanno conoscere noi stesse i nostri limiti e lati del nostro carattere che non conoscevamo. Probabilmente sono la più adulta tra voi con alle spalle l’unica lunghissima storia di amantato alle spalle chiusa non da me. Vi leggo e mi riconosco in ognuna di voi nel mio lungo e doloroso percorso per stare un po’ meglio. Cara Lolly scegliere di stare comodamente seduta in poltrona non sempre è una scelta voluta…ci stai perché quando sei a tavola e guardi i tuoi figli guardi la persona che 36 anni fa hai scelto come compagno di vita e li vedi sereni allegri con progetti di vita che io penso di aver contribuito a rendere tali mi chiedo ma cosa ca**o stavo combinando?

    • Grazie @Lolly per aver capito cosa volevo dire….
      Io faccio parte di quelle che hanno deciso di non separarsi, se lo avessi fatto sarebbe stato in preda all’entusiasmo e avrei fatto solo un gran casino.
      Sono rimasta con la mia famiglia…. Ma posso dire, ora più lucida, che non sono sofferente e nemmeno mi sento in gabbia…. Sono serena!!
      Ripeto per me l’amore si trasforma…. Non credo nell’amore eterno perché siamo animali…. Si sceglie cosa fare, cosa riteniamo più giusto (e ogni persona ha il suo metro di misura) basta essere pienamente consapevoli della scelta fatta!!

      • Ci sono separazioni in casa fra persone civili bravi genitori con progetti ancora in comune e affetto che funzionano benissimo anche se la coppia si è ridimensionata totalmente

      • @CaraDospersa,
        Non mi pare affatto che siamo animali ,no noi esseri umani possediamo un cervello che è totalmente diverso e abbiamo delle capacità infinite di evoluzione dalla caverna al Computer non so se si rende la idea!!!

        Ogni essere vivente segue regole diverse dettate proprio dalla natura di come siamo fatti

        Ma ciò che mi preme a cui tengo tanto dirti è che non sono d’acc Sul fatto che nella propria vita si DEBBANO PER FORZA fare SCELTE che sono quelle giuste

        La domanda è GIUSTE PER CHI??????

        Allora la persona più importante sei tu
        Nel senso che se non ti senti ENTUSIASTA della tua scelta logico naturale restare in un ETERNA INSODDISFAZIONE della propria essenza personale

        Cioè non ci si può abituare pure come se tutto sommato non ci sto così male ,secondo me ,ma non solo direi che sono principi fondamentali nella psicologica e nella nostra psiche

        Ovviamente lo stare bene ma senza entusiasmo,si rifletterà sicuro sui figli e pure il compagno

        Allora la domanda che forse occorre farsi è proprio quest’anno:

        “Stare qui col mio compagno è proprio ciò che voglio ?
        Lo amo nel senso che sono entusiasta alla sola idea di poter provare a ricostruire la nostra vita insieme????

        A volte ho la sensazione,magari mi sbaglio,ma che tu pur di non affrontare la realtà,i parenti ,l’amboente ,insomma ovviamente se ci si dovesse separare non è una passeggiata,

        Ma la cosa Importante è che tu senta la VERA VOGLIA DI STARE con il tuo compagno altrimenti capisci che prima o poi sei di nuovo da capo

        Non si può vivere in un grigiore piatto che non fa male ma neanche bene

        Se tu come Donna riesci ad essere e vivere i tuoi veri talenti che hai
        I tuoi figli saranno veramente ben EDUCATI a cosa?
        Alla cosa più importante

        Amare se stessi!!!!!! Senza paura!!

        • @Ariel capisco il tuo punto di vista…. Ma io la vivo in modo diverso…. Ripeto…. Sono serena, nessuna gabbia, non mi devo difendere da quello che pensa la gente….. Anzi sono stata accusata da persone esterne per il mio cambiamento…. Ma non me ne frega nulla!!
          La mia famiglia funziona e questo mi riempie di gioia e soddisfazione….
          Ricadere in un circolo vizioso? Spero di no…. Ma oramai non voglio più fare progetti su un futuro lontano, mi godo il presente!!
          Potrei ricadere in qualsiasi momento, visto il pressing che stò vivendo…. Ma ora mi sento centrata e mi sento stranamente tranquilla e leggera!!

          • @CaraDispersa
            Sono molto contenta per te visto che scrivi che la tua famiglia funziona significa che ovviamente Ami il tuo compagno

            Ed è questo che conta perché se funziona la famiglia significa che vi amate tu e il tuo compagno e quindi in effetti dove sta il problema????

            Ottimo Cara Dispersa sono davvero entusiasta e felice per te!!!❤️

  61. E poi carissime…certi amori compaiono nella vita per insegnarci qualcosa, positivo o negativo che sia..dovremmo avere la maturità e la consapevolezza di accoglierlo, goderne in pieno e lasciarlo andare quando non è più tempo…ci ostiniamo a volte a tenere in piedi matrimoni, relazioni extraconiugali, o semplici relazioni di coppia che non hanno più nulla da darci…i segnali ci sono tutti, ma non vogliamo voltare pagina e ricominciare da capo…abbiamo paura…invece come delle nuvole bianche dobbiamo lasciarci trascinare dal vento… e lasciare che le cose vadano come devono andare…io sono una nuvola bianca!!!

    • Sei un ex moglie molto consapevole e determinata!!
      Hai imparato molto dalla vita…. Hai colto le mille sfaccettature…. Sei una vera ‘nuvola bianca’!!

    • Ok @Ale. Ci riprovo. Quello che volevo dire a @Lolly e a tutte le altre ragazze è che ci si può innamorare della solita persona, anche più volte nel corso della solita storia. Ci si può emozionare e sentire le farfalle nello stomaco ogni volta che quella stessa persona, con cui ormai condividiamo anche anni di “lavoro sporco”, ci sorprende, ci fa sentire di nuovo belle, ci coccola. L’amore maturo non esclude necessariamente, attimi di chimica, di passione, di intesa. Si cambia, nel tempo vengono fuori cose nuove, come lui si comporta da padre (se prima non lo era), da responsabile sul lavoro (se riceve una promozione), da figlio premuroso (se la mamma si ammala). Tutto questo può piacerci, può emozionarci, può farci dire: wow come mi piace quest’uomo, lo desidero come prima e più di prima! Sono tutti esempi per dire che la passione e la curiosità possono riaccendersi in qualsiasi momento. Da cose intenzionali e non. E dipende, molto, anche dal grado di propositività e dal grado di ricettività di entrambi i partners. L’amore maturo può e deve essere ritmato da fasi di rinnamoramento continuo e di riconferma. Sta a noi non limitarsi a identificarlo con una fase solo triste, in declino e di puro accomodamento pratico. In questo senso chi sceglie di rimanere in un rapporto di lunga data non deve pensare di perdersi niente. Se lo vive così… può ancora emozionarsi, sentirsi a tratti su una nuvoletta ed essere felice!

      Poi ci sono i rapporti che finiscono, che si esauriscono, che perdono il potenziale. E allora si, qui ha ragione @Lolly. Se siamo certi che non ce n’è più per nessuno meglio chiudere il capitolo, imparare la lezione che quel rapporto ci ha suggerito e guardare oltre. Non tutto è per sempre. Ma l’amore può esserlo. Questo volevo dire.

      • @CaraLuna Pelli
        Che bello leggerti anche qui
        Hai descritto esattamente ciò che ho vissuto con mio Caro Marito per 40 anni!!!!

        Infatti sta alla coppia vivere con sorpresa curiosa ogni istante di vita che resta nuovo tutto da scoprire

        Con lo stupore e la tipica curiosità di quando si era bambini
        Che non significa essere infantile,ma al contrario
        Stupirsi scoprirsi sorprendersi emozionarsi in modo variegato
        Come due strumenti musicali diversi uno a corde e l’altro a fiato

        Una vera Bellezza davvero possibile realizzare sempre
        Suonare le note della vita ,tutte le note
        Quelle chiare che fanno luce quando divengono scure per poi risalire in un crescendo insieme!!!

      • Ma che cosa meravigliosa hai scritto Luna.

        Complimenti.
        Lo devi ringraziare il cialtrone per averti fatto capire a fondo che ci sono persone speciali che ci circondano e che ci amano.

        Anch’io quando mi capita di ripensare a ciò che è stato dico: Dio ti ringrazio, è vero che esisti e che sei davvero grande!!!

        Posso ormai dire di essere completamente fuori.
        Non provo più nulla, ne’ rabbia, ne’ risentimento, ne’ senso di inferiorità ma un profondo senso di liberazione.

        Ed è una cosa meravigliosa

  62. Ho avuto solo 3 storie d’amore nella mia vita, tutte importantissime. e tutte e tre mi hanno insegnato la stessa cosa: in fatto di uomini non capisco una cippa. Proietto su di loro le caratteristiche che vorrei trovare: determinazione, coraggio, ma anche leggerezza e dolcezza.
    Poi a un certo punto la luce del proiettore si spegne, e vedo tutt’altre caratteristiche.
    Quindi il problema è mio, non loro. Sono io che dovrei capire perchè non so vedere la loro vera essenza. Ma mi sento troppo vecchia per affrontare un percorso che mi faccia capire il perchè di questo mio atteggiamento. Preferisco chiudere direttamente col mondo maschile.
    E poi l’ho sempre detto, il mio uomo ideale sono io.

    • @Lei, sai che ciò che si ostenta, è ciò che manca?
      Sicura, scaltra, disincantata, calcolatrice, consapevole, cinica.. si vede benissimo come sei sul serio. La forza per togliere tutti questi veli ce l’hai.

  63. Poi ci sono quelli che durante questi giorni lasciano la compagna e non avendo un’altra casa disponibile si introducono in quella di una “seconda amante” pensando di non essere scoperti…ahahahahah… e cmq continuano a mandare messaggi ogni 2 giorni per tenerti al caldo!!! Caro mio, ma io sono più furba di te e fortunatamente ho chiuso molto prima che tu lo sapessi senza nemmeno dirtelo…Adesso xò ti ho bloccato anche su wa!!!

  64. Allora…vorrei rispondere a Norma, dicendo che hai fatto benissimo a restare, perché questa è stata la tua miglior scelta in quel momento ed in quel contesto, ne sei consapevole e stai bene con te stessa. Sono d’accordo con Ariel quando dice che quello che conta è la qualità della scelta ponderata e veritiera..non importa se resti per affetto o vai via per amore o per sesso..l.’importante è essere onesti con se stessi, e stare dove trovi la tua reale dimensione. La scelta va contestualizzata al momento, ad esempio per quanto mi riguarda, potevo tenermelo mio marito, sarebbe rimasto, ma avrebbe desiderato e sognato di stare con un altra, perché oggi è molto attratto da lei più che da me…noi siamo due grandi e buoni amici che si vogliono un bene dell’anima, ma dove il desiderio di viversi come un uomo ed una donna all’apice del erotismo era diminuito…pertanto ho scelto con dolore di concludere un matrimonio durato 20 anni con l’onestà nel cuore, …non era più il ns tempo…questo oggi…domani non si sa…c’è chi ipotizza che torneremo insieme per il profondo affetto che ci lega…che sia un modo per unire i redditi ed affrontare la vecchiaia?… o un modo per evitare che una giovane e procace straniera spacciatesi per badante, possa godere del patrimonio dei miei figli?..o ancora, un modo per ritrovarci dopo aver fatto altre esperienze che hanno contribuito alla ns crescita? Chissà, chi può dirlo…potrei restare sola a guardarmi le serie tv di netflix e fare la nonnina ai nipotini …la scelta giusta al momento giusto!! L’individualita’ sa sempre dove andare…

  65. Star bene con me stessa? Non direi….amo i miei figli e non me la sono sentita di scombussolare la loro vita anche se erano grandi per capire..allora l’avrei fatto se l’altro mi fosse stato vicino. Mio marito quando gli ho detto per me il matrimonio è finito, se potessi me ne andrei ma economicamente non possiamo né tu e né io appena possibile me ne vado è rimasto..siamo andati avanti. Ho combattuto per mantenere un equilibrio dove tutti avevano la loro vita e io mi sentivo sempre affannata per correre ovunque mi chiamassero..per questo vi ammiro. Avete avuto la forza di e il coraggio di scegliere voi stesse. Io che da fuori sono forte e coraggiosa non ho scelto me..perché la mia educazione mi impone di rimanere. Il mio caso è il contrario del tuo,io amo un altro anche se non stiamo più insieme però sono qui…non c’è più sesso dall’inizio della mia storia di amante però stiamo tornando amici..come quelle coppie datate che si punzecchia e ridono dei difetti reciproci…ecco adesso mi va bene così..però mi sembra di non vivere. Di sopravvivere..

    • @Norma
      Anche io ti capisco molto bene.
      Io e mio marito siamo una squadra per i figli ma non siamo più una coppia. Va bene così, lo si fa per loro e comunque funziona, ma è un sopravvivere.
      Il mio ex ha scelto di restare con la famiglia, poi è tornato, poi è stato beccato, è tornato di nuovo. Come non bastasse la distanza, adesso ci se è messo anche il coronavirus di mezzo.
      Stiamo cercando di starci vicino comunque in questo momento difficile ma non è semplice. Io ad esempio non mi fido più e lui è molto in crisi.
      Però siamo esseri umani e ognuno di noi sta cercando di fare del suo meglio. A volte più di questo non è possibile.

      • @Elledibi…. In fondo quasi tutti guardiamo cosa conviene…. Anche chi si separa decide cosa conviene fare in quel momento…. Chi decide che rimanere a casa gli conviene….
        Mettiamo il tutto nel piatto della bilancia e poi decidiamo.
        L’unica cosa che mi viene da dirti è se a te va bene così….
        Cioè rimanere amanti senza aspettative.
        Nel mio caso andava bene, ma quello che non digerivo più erano i tira e molla…. Un gg c’era e il gg dopo no…. Un gg era sereno e il gg dopo era ‘sotto sopra’….
        Quando parlava di equilibrio io non rientravo nel suo progetto…. Mentre per me averlo nella mia vita come amante era tutto quello che mi bastava!!
        In bocca al lupo e un abbraccio!!

        • Non ci definirei amanti in questo momento ma ci sentiamo perché evidentemente vogliamo tutti e due la presenza dell’altro/a.
          Come dicevo in un altro post, nessuna decisione è possibile in questo periodo ed è a causa di entrambi, non solo sua e io non chiedo se non posso dare.
          Ci stiamo tutti e due accontentando di quello che è possibile avere viste le circostanze, ma accontentando in senso positivo per ora.

        • @Dispersa
          Mi sono resa conto che quello che ho scritto potrebbe essere interpretato come una risposta un po’ brusca. Non è così, ero un po’ sovrappensiero.
          Assolutamente d’accordo con te per quanto riguarda il tira e molla, tanto che ne abbiamo parlato e stiamo cercando di non ripetere gli errori del passato e di evitare proprio queste situazioni altalenanti da cui alla fine usciamo entrambi a pezzi.

  66. Io in Cds da un mese. E sono trenta giorni che chiama ogni giorno, anche tre o quattro volte al giorno. Ovviamente senza ottenere risposta. È difficile uscirne in questo modo..

    • Forse dovresti rispondergli che se continua così dovrai prendere provvedimenti legali anti stalkeraggio

      • Grazie, lo so che è un buon consiglio. Spero non dover arrivare a tanto. Non sarebbe nemmeno difficile per me, visto il lavoro che faccio. Pensavo che sarebbe stato più semplice lasciarsi tutto alle spalle. L’evoluzione è stata identica alla maggior parte delle storie raccontate. Partito con entusiasmo e amore folle, scoperto dopo pochi mesi e riportata l’auto in garage per ricostruire. Però devo ancora capire di che tipo di ricostruzione si tratti considerando che ha continuato a giurare di amare me. L’ipocrisia di tutta la faccenda era diventata insopportabile

          • Il tuo pragmatismo è salvifico. Ammettere che sia stato un cialtrone è già di per sé un passo verso la guarigione. E io non so se sono ancora guarita. Al momento penso solo sia stato un pusillanime. Mi ha sempre riempito di attenzioni e dedicato tutto il tempo che riteneva di potermi dedicare. Ma era infinitamente poco rispetto a quanto merito come donna.

          • Aveva l’allenatore migliore per vincere le Olimpiadi e non ha neanche partecipato alla gara

          • Esatto!
            I cialtroni non devono rompere e soprattutto non devono più esistere!!

            Basta che noi Donne lì si mandi lá…

            Si sempre lá ………..

            Il mantra Ragazze ai cialtroni

            Non va più data
            Non va dato nulla

            Ecco a forza di non dare
            Saranno costretti a cambiare!!!!!!

    • Ciao Zanna,
      Segui il consiglio di Ale, è l’unico modo.
      Io sono stata perseguitata dal mio ex Cialtrone per ben 7 mesi, telefonate tutto il giorno a raffica, messaggi, lettere, appostamenti davanti casa, minacce che avrebbe attentato alla sua vita.
      Dal momento che gli ho mandato i carabinieri a casa e lo minacciato di una diffida a finito per lasciarmi in pace.
      Adesso ogni 3, 4 mesi si fa vivo per riprovarci ma ritorna a cuccia con la coda tra le gambe.
      Il cds funziona.
      Un abbraccio a te e tutte le ragazze/i

  67. Norma mi sembra di sentire il mio amante, e lo so che non sono scuse.
    A volte si resta perchè non si reggerebbe la responsabilità di aver dato un dolore troppo forte ai figli, di aver cambiato anche la loro condizione economica.
    Si abdica alla propria felicità. Non sono sempre scelte di comodo, io ti credo.

  68. Norma…sei una gran donna hai messo la famiglia al centro della tue scelte, questo ti fa onore. Attenzione, io avrei fatto la tua stessa scelta, per me la famiglia viene prima di me stessa. Ma, purtroppo io in quel momento non potevo fare diversamente, perché il tradimento è stato scoperto dai miei figli, rivelato al padre e poi comunicato a me. A quel punto, i miei figli che sono adolescenti mi hanno detto: mamma, non scegliere noi, scegli te stessa. In pochi, pochissimi minuti ho preso la decisione più importante della mia vita, comunicando a mio marito di andar via. Un progetto famiglia che finisce è cmq un fallimento, o vinciamo tutti o perdiamo tutti. Così è…siamo tutti perdenti!..che esempio avrei dato ai miei ragazzi, scegliendo l’ipocrisia e la falsità?…ho scelto di esser onesta con me stessa e con gli altri come lezione di vita…se avessi ascoltato i miei desideri, probabilmente avrei scelto la famiglia, perché in questo lungo percorso di vita, ci sono tutte le mie energie, i miei sacrifici e compromessi, a favore di un uomo che ha voluto dedicarsi a se stesso e alla carriera…di certo, una cosa l’ho capita…o vivi di illusioni o di disillusioni cmq sia devi decidere da che parte stare, con i pro ed i contro di ogni circostanza….

  69. Vorrei poi raccontarvi la versione di un uomo che si è separato perché aveva l’amante e scoperto dalla moglie è andato a vivere da solo. Si proclama innamorato dell’amante ma sconfitto per aver perso la stabilità familiare, si sente come se gli mancasse il terreno sotto i piedi, e gli manca la sua ex moglie come compagna di vita e pensa sempre a lei. Diviso tra due donne, una che avrebbe voluto continuare ad avere come moglie ed un ex amante oggi promossa al ruolo di fidanzata. Mi ha detto: sono più infelice di prima…la stabilità per un uomo e tutto…100 amanti non possono darmi ciò che ho perso!!! A.conclusione…meglio illudersi di vivere un amore struggente con una donna che non potrai mai avere, che distruggere un matrimonio scontato ma funzionale che ti da una base solida su cui poter erigere il tuo ego…l’ uomo vuole essere amato, coccolato, accudito dalla donna che ha scelto come compagna di vita…l’amante è un lusso che si permette di avere per mettere alla prova la sua virilità e le sue doti da conquistatore…tutto chiaro donne!!!..per noi è diverso…

    • Sempre più felice di avergli detto: se sarai libero, ci sentiamo tra due mesi, ciao!
      @Ale MI HAI SALVATO LA VITA con questo consiglio.
      Che facciano tutti quello che vogliono E POI vadano a cercare altro.

        • @Ale puoi veramente essere fiero di me. E non finirò mai di ringraziarti. Anche perché questo è un momento particolare, fornirmi la chiave per chiudere fuori un certo tipo di abitudibi portatrici di stress emotivo è stato un gesto grande, indispensabile.
          Penso a come soffrivo prima del mio ultimo cds, e potevo uscire, vedere amiche, avevo le giornate piene di lavoro, spesa, figli.. oggi non sarebbe sostenibile il peso della sospensione.. con tutta la meditazione e lo yoga del mondo!
          E poi sono felice di un’altra cosa: di come sono sempre andata avanti. Di come non sono tornata alle condizioni pre-cds. Complice la pandemia, certo. Però se mi guardo indietro vedo esitazioni e paure, ma nessun ritorno. Grazie a te e a tutte quelle che qui mi sostengono o mi criticano, a chi mi augura di ottenere ciò che voglio, nel bene e nel male.
          Questo posto è il “lavoro” di tanti talenti e non nego che senza ognuna delle forze pro e contro che mi hanno urtato qui.. probabilmente mi sarei già doppiata altre due o tre volte a quest’ora.
          Mentre mi sento di essere andata avanti sulla mia strada, sgangherata, ma avanti. Verso la scadenza dell’ultimatum e poi superandolo!

          • Cossora,
            Frequento questo blog ormai da anni (credo 3 anni) e ti seguo dall’inizio.
            In questo periodo nessuna ti è mai stata contro, nessuna ti ha mai augurato del male.
            Hai solo incontrato persone come me, Ariel, Rosa o forse anche Mary qualche volta ed ora anche Luna che esprimevano linee di pensiero comuni e diverse dalle tue perché hanno davvero attraversato e vissuto tutto il percorso e ti hanno ”sbattuto in faccia” la verità che probabilmente tu non hai voluto accettare in quel particolare momento del tuo percorso.
            Nessuna nasce incazzata con il mondo, ma una persona si incazza, giustamente, se viene presa in giro.
            Se tu non ti incazzi è perché:
            – o ancora non ti sei resa conto di essere stata fregata,
            – o non te ne frega poi granché della persona che ti ha fatto il torto,
            – o hai avuto talmente tante fregature nella vita che hai imparato a fartele scivolare addosso
            – oppure un mix di tutte e tre le cose di cui sopra.

            L’unica cosa certa è che nessuno mai si è scagliato davvero verso di te, ti ha solo dato dei consigli sulla base del proprio vissuto.
            Se accettarli o no stava chiaramente a te.

            Detto questo ti auguro ogni bene e ti auguro di ritrovare la serenità che tutti quanti noi meritiamo soprattutto dopo aver vissuto un periodo difficile come questo.
            Credo che nulla potesse farci capire quanto valgono le persone che ci ”sono davvero per noi”.
            Perché dire che ci saremo su un messaggio è semplice, esserci davvero è un’altra cosa.

            Anch’io sono fiera di te e ricorda che io ci ho messo ancora più tempo di te per tirarmene davvero fuori.

          • @C. mi hai fatto piangere. Tutte e tre le cose con una prevalenza dell’ho imparato a farmele scivolare addosso.
            Non che se la meriti, questa mia tenacia, eh.
            Ma sarò tenace anche nel mantenere l’atteggiamento preso.
            Grazie davvero, a questo punto vediamoci direttamente al fidanzamento di @Ariel. Sono quella col gintonic in mano!

          • Cara mia ed io sarò quella con lo spritz!

            Ariel zitta zitta (e mica tanto) ci ha fregato tutte.

            Ahahaahaah
            Ariel the best!!!

    • @Lolly…. La versione del tuo ex marito è la versione che molti uomini vorrebbero dare alle proprie amanti e mogli…. È la realtà dei fatti…. Solo che sarebbe difficile da accettare sia da parte della moglie che da parte dell’amante…. Allora si gioca a raccontarsi bugie finché dura….
      Ma è la versione che ti darebbe anche una buona percentuale di donne sposate (parlo di me e di persone che conosco personalmente).
      Quando il mio ex amante è stato scoperto ho vissuto un mix di emozioni contrastanti…. Il dolore per averlo perso mixato ad un senso di liberazione da una situazione anomala….
      La paura più grande? La moglie!! Se fosse venuta a trovarmi? Cosa avrei fatto? Cosa avrei raccontato a casa? Ho avuto paura di perdere tutto….
      Non siamo poi così diversi…. Se non che noi viviamo il tutto in modo più complicato e loro nel modo più pratico.
      @Lolly te l’ho già detto…. Ma sei meravigliosamente un passo avanti…. Tuo marito (anzi ex) lo sapeva…. Ma ora ne ha la certezza!!
      …..
      Grazie per le tue parole e la tua testimonianza, in questo momento per me sono preziose!!

    • Questi sono bambini viziati che non hanno nulla a che vedere con l’ idea di uomo Determinato che sa quello che che vuole .
      Il problema è che a quanto pare di bambinetti mai cresciuti è pieno il mondo.

    • È esattamente così il mio ex è uscito per ben due volte ed è successo il finimondo dopo,ha scatenato un putiferio con me,la sua famiglia,lei ,era fisicamente e mentalmente instabile ed è rientrato a casa.L’unica colpa che gli do è di essere tornato a casa e invece di ringraziare lei che l’aveva riaccolto per la seconda volta il giorno di Natale cercava e voleva me…e io cretina per l’ennesima volta a credergli e a pensare che forse aveva bisogno di aiuto per fare il passo che diceva di voler fare.

  70. Cossora spero vivamente che lui faccia quello che deve fare, sai cosa mi ricorda però…il mio ex faceva così quest’estate messaggi a me come fa lui con te, mi aveva contattata persino la sua migliore amica per farmi capire che erano diretti a me, sembrava innamorato perso e a me facevano piacere Tanto,poi sai com’è finita e mi sono resa conto che per lui era facile fare questo,non costava nessuna fatica…spero vivamente che il tuo vada oltre.
    Almeno posso dire che ora è scomparso del tutto, non cerca più di raccontarmi bugie…così dall’oggi al domani per una mia arrabbiatura veritiera ,quando la sera prima diceva di amarmi fai te quante bugie,

  71. Dispersa..in questo blog siamo preziose le une per le altre…anche se non sono mai stata un amante ma una moglie ferita…mi sento vicina a voi e mi piace l’idea di sostenerci a vicenda con i nostri vissuti. Grazie ad Alessandro e a tutte voi.

  72. Mio marito sapeva dell’esistenza dell’altro ed è rimasto anche senza sesso ma sta qui…gli conviene. Cuoca colf gratis,ogni tanto rompo le scatole ma sul piatto della bilancia ovviamente si tiene la rottura di scatole e il tradimento. Il mio amante quando la moglie ha subodorato che qualcosa non andava ( dopo 9 anni) sempre se vero a detta di lui io il riscontro non l’ho mai avuto, dopo aver fatto la vittima e io a sollevargli il morale mi ha lasciata dalla sera alla mattina. Cosa sono ? Bambini immaturi senza palle buoni solo a chiacchierare ma come dice Alessandro fanno solo quello che conviene. Cossora io ti auguro che vada come tu desideri però una domanda te la voglio fare e mi scuso prima : ma se lui venisse da te dopo il tuo ultimatum te lo farebbe considerare come prima? È come se tu gli ordinassi di fare qualcosa, come un obbligo non so se mi spiego…certe scelte secondo me si dovrebbero fare senza essere chieste se si sentono dal profondo. Ci sono davvero troppe cose in ballo quando ci si trova davanti a dei bivi nella vita…intraprendere una strada rispetto a un’altra implica tanta forza…

    • Scusa @Norma mi ero persa il tuo commento quindi la tua domande. La risposta é che non lo so. Sono molto più indietro col pensiero, nel senso che oggi più che mai penso: prima vediamo se cé l’uomo libero (con i collaterali del caso) e la possibilità di vivere una relazione spendibile. Ovvio che una parte completamente irrazionale me lo fa amare nonostante le “brutture” per me è stato un colpo di fulmine, ero presa la prima sera che l’ho incontrato quindi credo nella forza dell’amore cone energia. Però oggi (anche per non soffrire) evito il pensiero del romanticismo che fu e sto sul ‘vediamo che fa’.
      Non mi sento di costringere nessuno, dopo più di due anni direi che qualsiasi decisione prenda, è la sua decisione. Non lo sto minacciando ne ricattando. Anzi, gli do l’opportunità di staccarsi se vuole farlo, senza rancore e senza strascichi. E a me do un ‘fine dei lavori’ perché forse ne ho più bisogno io di lui, io posso ripartire nuova.
      Ne ho anche tanta voglia.. vorrei venisse anche a te tesoro.

      • Praticamente seguire la road map di Alessandro che sarebbe la cosa più giusta da fare…ovviamente le aspettative ci sono immagino e spero non siano disilluse. Capisco che tu sia stanca di aspettare decisioni che possono cambiarti la vita e mi fai sentire il profumo della libertà che io adoro.. ti ammiro per la tua forza d’animo e determinazione. Aspetto con te il 21 giugno. Cara Cossora grazie per il pensiero..per fortuna io dentro ho un mondo immenso che non condivido con nessuno e mi permette di non restare ancorata dove sono..come mi dico sempre i miei pensieri vanno sulla luna e tornano indietro della serie me la canto e ma la suono…diversamente sarei morta da tanto…

        • Mamma mia.. leggere road map ed associarla a lui mi ha fatto venire un conato di vomito.
          Non è bello.
          Ah. Mi ha scritto. Sempre più romantico, sognante.
          Sapete cosa mi fa pensare? Che stia capendo cosa può fare, consapevole che fino a che non lo sa non è logico sentirci ma ogni tanto sente se ci sono giusto per non usare i neuroni a vuoto.
          Questo è puro intuito ovvio, non ho nessuna prova.

          • Se solo riuscisse a avere almeno la decenza di dirtelo chiaro di farti sentire esplicitamente che appunto magari preferisce prima vedere cosa può fare e di ritenerti libera da lui

            Questo sarebbe un vero atto concreto di amore
            Parlarti chiaro almeno non lasciarti sulle tue ipotesi che sono sicuro più che plausibili ,ma dico semplicemente che occorre un minimo sindacale avere la Empatia per capire che se anche adesso dopo due anni e più non si sente pronto neanche per vedere un piano da fare e insieme poterti coinvolgere sulla carta nella comunicazione chiara non solo messagginromantici che okkei sicuro saranno pur veri ,ma dico la sua Empatia verso di te adesso dove è ?

            Come ha fatto ha lasciarti 20 giorni in silenzio senza dirtelo prima appunto
            Stiamo sui fatti di adesso

            Mi chiedo dove sia la sua Naturale Empatia e cioè la capacità di mettersi nei tuoi panni di Donna che da sempre si è resa disponibile a qualunque suo bisogno in nome del Amore tuo sincero sicuro!

          • @Ariel
            Quello che hai detto a Cossora l’ho sentito molto vicino anche per la mia situazione.
            Questo è il secondo ritorno del mio ex, ci sentiamo senza particolari romanticherie ma ci sentiamo, tutti i giorni.
            Ha appena avuto qualche giorno di crisi nera, ci siamo parlati senza entrare in dettagli e adesso sembra più tranquillo.
            Dopo avermi parlato di sentimenti molto forti per me, mi ha detto che mi vuole parlare di persona.
            Ho fatto questa premessa per dire che forse ci sono uomini che ti dicono le cose (positive o negative che siano) solo quando ci sono le circostanze giuste per farlo.
            Chi ancora non è arrivato ad una decisione o non è nelle condizioni di prenderla, magari preferisce non dire niente e tenersi tutto dentro.
            Ovvio che mi posso sbagliare, anche perché la situazione di Cossora non la conosco bene e un silenzio di quasi tre settimane senza spiegazioni è una cosa indegna.

          • @Cossy ma tu quando lui ti scrive gli rispondi o la lasci lì a pensare e capire che questo ultimatum è roba seria?

          • @Ariel che ti devo dire?
            Non è empatico. Punto. Volente o nolente dirà qualcosa anche non dicendo nulla.
            Vi confesso che solo una cosa potrebbe deludermi irreparabilmente: la formulazione di una terza ipotesi. Significherebbe che ha usato due mesi elaborando un piano per tenere botte piena e moglie ubriaca.
            Spero davvero non succeda. Preferirei non si presentasse all’esame!

          • Voglio dire, romanticismo e sogno non fanno concretezza, quella che tu gli chiedi. Lui ti propina la stessa sbobba di prima. Buona gustosa ma la stessa.

          • @Elledibi
            Ma infatti il punto oggettivo è questo che anche ammesso che uomo amante preferisca non illudere e vedere per i fatti suoi come fare

            NON ESISTE non comunicare questa sua idea
            E per di più ciò che conta è il dato oggettivo del lasciare in silenzio x 20 giorni ,senza avere detto nulla prima

            Il silenzio è un trattamento riconosciuto dagli esperti di abuso psicologico messo in atto da manipolatore

            E intuitivo capire che sia appunto indegno

            Non esiste proprio oggettivamente il fare il silenzio così senza dirlo motivandone il perché

            Allora non voglio dire è sicuro un manipolatore ,ma sicuro si può evidenziare che resta in quest’uomo i fatti concreti del suo comportamento sono due tipici modi che fanno parte di una manipolazione tesa a appunto nel migliore dei casi ,come scrive @Old a lascate le cose sempre allo stesso punto è cioè intortare

            Empatia la mancanza di empatia e cioè lasciare nel silenzio esattamente subito dopo aver fatto credere in buone notizie è tipico elemento dello schema fisso utilizzato nella manipolazione relazionale

            Solo chi non ha empatia è in grado di mettere in atto un metodo come un silenzio immotivato per così lungo termine

            E in più altra caratteristica è quella di ricomparire con messaggi romantici come se nulla fosse stato e cioè ti messaggio ma mica che mi scuso e motivo chiaro il perché del aver trattato così male la tua così detta amata

            Amata?

            Allora il mio scopo NON È entrare nel privato di car @Cossora ,ma far notare a tutte indistintamente che questi comportamenti fanno parte di uno schema veramente abusante e abusivo e che se solo ci si vuole informarsi per conto proprio non sono mie idee ma fanno parte del comportamento classico da Manipolazione da intorto e abuso

            Perché non si può tollerare di essere trattate così
            Non solo per l’aspeTo del difendere la propria Dignità,ma perché fanno male alla propria salute psicofisica

            Trattandosi di vero abuso psicologico una forma di violenza che fa danno lentamente e inesorabilmente

            Quindi resta importante almeno poterci riflettere non soltanto per dire non farà nulla
            No magari si separa pure
            ,ma restano comunque queste comportarsi già fatto più volte e allora almeno saperlo informarsi rifletterci può aiutare se stesse ad essere VALIDISSIME PROFESSORESSE che hanno tutti i dati del comportamento già fatto e poter valutare al completo cosa fare in ogni caso

            E cioè
            È affidabile un uomo che si comporta cosi?
            Sono sicura di accettare ancora l’abuso del suo silenzio che scatta to ogni volta che @Cossora GIUSTAMENTE esprimeva se stessa decisa lui la metteva nel SILENZIO PUNITIVO

            Tipica manipolazione che significa tu non puoi fare te stessa altrimenti ti metto a cuccia in castigo col silenzio

            Siamo disposte ad accettare ancora noi donne
            Questi comportamenti abusivi e abusanti???

            Pure se si separasse ,perché un manipolativo non glienefrega nulla di nulla
            E se trova di meglio sessualmente e basta e cioè ti amo ma ti metto a cuccia se ti esprimi nei tuoi bisogni

            Contano soltanto i miei bisogni altrimenti
            Lo sai già
            Ti metto in castigo
            Poi ti tiro fuori con un messaggino che so che tu ti sciogli e manco ti chiedo scusa di nulla 20 giorni e poi torna la comunicazione ma ti lascio nelle ipotesi sempre lasciare in sospeso la propria preda sempre in attesa

            Non lo dico io
            Io lo ho vissuto,ma non solo i Narcisisti patologici fanno abusi bastano i manipolatori cialtroni che intortano e abusano

            Buone riflessioni!!
            Ora sai tutto @Cossora cara !! E sicuro saprai scegliere cosa fare potrai usare pure questo tempo per informarti pure su questo schema anche on line ci sta pieno di esperti che possono spiegare bene come funziona ad esempio il silenzio punitivo la carota e bastone
            Cioè la buona notizia seguita dal silenzio
            Oppure il contrario

          • @Ariel
            Hai assolutamente ragione quando dici che
            “Il silenzio è un trattamento riconosciuto dagli esperti di abuso psicologico messo in atto da manipolatore”
            Non so cosa pensare di una persona che fa una cosa del genere.
            Ho visto io stessa quanto può essere devastante un silenzio giustificato, figuriamoci un silenzio che ti viene imposto e non sai nemmeno perché.
            È un abuso, una violenza psicologica.
            Sono modi di comportamento malsani per persone della nostra età.

          • @Ariel quindi io che sto in silenzio di fronte ai suoi messaggi lo starei manipolando per ottenere quello che voglio: portarlo a prendere posizione alla scadenza?
            Magari è così ma non ne sono cosciente.
            Il mio silenzio é una sorta di ‘risposta sbagliata’ .. presente il campanello d’errore nei telequiz?
            Che poi .. quale sia la risposta giusta e se cé…boh questo distacco silenzioso, non sentire più il bisogno delle chattate la sera, non sentire la sua voce da un numero indefinito di giorni, forse mesi.. non so che dire. Davvero sono confusissima adesso.

          • @Cossora io penso che tu stia facendo la cosa migliore sia perché hai dato tanto tu sia perché lui deve capire che questa non è come le altre volte.
            E poi ti potrebbe cercare di più magari, no?
            Credo anche che un po’ di distacco ora ti possa aiutare nel momento in cui il 21 giugno scatta l’ora X.
            Magari potrebbe decidere per voi ma sei tu che non lo vuoi più.

          • @Cara Cossora la tua scritta confusione è un passaggio molto positivo verso la tua consapevolezza

            Ovviamente si può ben comprendere che riuscire a capire di aver subito una manipolazione affettiva non è uno scherzetto e occorre tempo e aiuto

            Credo che @ caro Alessabdro , se vorrai ,potrà sicuro aiutarti tanto in questo tempo perché con lui potrai aprirti nella tua realtà completa della tua situazione ch equi ovviamente per nessuna di noi esiste per via della giusta privacy

            E ti esprimo questo proprio perché percepisco che non sia affatto facile vivere in questo periodo di attesa e cambiamento.

            @Cossora la confusione è il passo giusto naturale che si abbia
            Un ottimo segno per riuscire a sentire la buona scelta per te e la tua vita.
            Contatta

            @#acasadiAle#

            @#UOMOTESORO#

          • Non é che non voglia rivolgermi ad @Ale o non voglia chiedere consiglio a voi.
            Ma non so che aiuto chiedere, che consiglio. Cioè questo fa disegni, dediche, foto, manda frasi sintetiche ma dense.
            Bellissimo se ci fossimo conosciuti un mese fa. Davvero, a 47 anni un tale passionale.. chi non se ne innamorerebbe? Difatti me ne sono innamorata, ma due anni fa.
            Non capisco se, anzi no capisco benissimo.. sta pensando a se stesso per avermi alle condizioni pre-uscitona da brillante di gennaio?
            Ma è serio?

          • Dopo due anni va bene ancora la poesia ma ci deve essere anche la concretezza e lui finché oltre alle parole non ci mette del suo resta uno dei tanti, per quanto romantico.

          • Ahaha! Come il mio. Alessandro, perché non capiscono che usando lo stesso trucco per ennesima volta non solo non funzionerà più ma gli mette pure in ridicolo?

          • Non lo so @Cossora, secondo me due anni sono tanti.
            Io non voglio dire che uno debba lasciare casa in una settimana, ma sono due anni!! Detto ciò, a questo punto, due mesi non fanno una grande differenza. Vista l’eccezionalità del periodo credo tu abbia fatto bene a concederveli.

          • @Cossora
            Ho pensato di fare così,mettere a disposizione il mio vissuto relativamente al come si era comportato l’ex col quale ho avuto una relazione
            Lo scopo di raccontarvi queste mie osservazioni è semplicemente di dare la opportunità a ciascuno di poterci riflettere o informarsi meglio

            E cioè non intendo dire bisogna fare questo o meno ,ma semplicemente leggere
            Non entrò quindi in merito al commentare direttamente con te @Cara Cossora perché ripeto non conosco la tua realtà completa e non voglio interferire ,come a dire che soltanto tu saprai cosa scegliere di fare e cioè se fidarti o meno del “Poeta inutile” ( cit.@Ale)

            Il mio pensiero sotto Continua……

          • @Cossora
            Il tuo silenzio dal mio punto di vista e’ molto diverso dal suo.
            Lui ti ha imposto un silenzio molto lungo senza darti alcuna spiegazione, praticamente una forma di ghosting.
            Tu hai adottato un silenzio giustificato: to lascio due mesi per decidere, torna quando lo avrai fatto.
            Cossora, io non credo nel non parlare.
            La mia esperienza personale di silenzio giustificato senza dare la possibilita’ di spiegarsi e’ stata pessima e non e’ stato raggiunto niente di buono, perche’ alla fine abbiamo dovuto parlare comunque e tirare fuori il nostro dolore per non impazzire. Sono state settimane di tortura psicologica per entrambi.
            Pero’ e’ questione di caratteri, di tipo di relazione, della sua durata.
            Se tu credi di aver gia’ parlato con lui a sufficienza e per te questo silenzio funziona, continua sulla tua strada. Non lo stai manipolando, stai dando spazio a voi due per decidere, perche’ come rifletti lui (forse), rifletti anche tu.
            La cosa importante e’ che non cominci anche tu a sentire questa forma di “abusi psicologico” sotto forma di confusione e incertezza. Per portare avanti un silenzio e non distruggerti, devi essere tranquilla.

          • Sono perfettamente d’accordo, credo siano due silenzi completamente diversi i vostri.
            Il suo dettato da non si é compreso cosa… il tuo é stato semplicemente una reazione al suo scomparire per giorni e giorni.
            Non cadere nella “ trappola” di pensare che sei stata tu ad imporre a lui un silenzio punitivo perché é il primo segnale negativo di un sentirsi Erroneamente colpevole per qualcosa che anziché fare, hai palesemente subito.

          • @Mic BRAVISSIMA ACUTA E VERITIERA osservazione tipico

            Gas lighting
            Fa proprio così non è lui che si comporta da stronzo ,ma guarda un po’ che siamo noi !!!!

            Effetto tipico del metodo manipolativo e cioè NON SPCI SI ACCORGE di subirlo al momento si resta convinti di essere noi quelle in torto !!!!!

          • Grazie a tutte e ad @Ale per aver speso tempo e parole nel darmi una vostra opinione. Io non sto soffrendo, sono dentro a questo silenzio che siccome lo vivo in quarantena non so se é una bolla che scoppierà e mi farà impazzire appena ci sarà possibilità di vederlo (quindi saggerò la rinuncia) o se mi sfilerò dalla situazione attuale come si sfila un capello dalla minestra.. ad ogni modo al massimo entro 48 giorni saprò.
            Grazie di cuore.

          • Eccomi,
            A L racconto del comportamento che ho vissuto con ex

            Premessa importante
            In alcuni casi uomini a forte impatto di manipolazione ( patologici o tutta la gamma per essere definiti tali ,ognuno ha il suo livello da lieve a grave )

            Tutti questi soggetti
            HANNO IL TERRORE DI ESSERE ABBANDONATI

            non ho usato a caso la parola terrore
            Perché in questi casi significa che questi soggetti faranno di tutto pur di non essere abbandonati per sempre e quindi ovviamente ricorrono alla menzogna pur di riuscire a tenere la relazione in piedi

            Con promesse vai e vieni
            E l’ex ad esempio è stato con me un VERO POETA ROMANTICO

            Un VEROMPASSIONALE

            UN GRANDE CREATIVO

            Il tipo di Narcisista che ho incontrato nel mio caso è una variante rispetto al Tipologia di cui qui sul Blog abbiamo trattato parlato espresso

            Quindi l’ex oltre al classico Love Bombing
            Che ha utilizzato a diverse riprese

            E cioè quando secondo la sua visione sentiva che stavo per allontanarmi dal farmi intortare

            Allora tornava alla carica e improvvisamente dopo avermi lasciato in un silenzio senza nessun avviso o motivo scompariva giusto il tempo di riacciuffarmi nel nuovo LOVE BOMBING corredato quindi di grandi gesti messaggi Poesie fantastiche e dare ad intendere che sicuro saremmo arrivati a condividere la nostra vita insieme

            Questo è la prima puntata della storia che ho vissuto

            Quindi intendo proseguire il racconto in un altro momento

          • @Mic abbiamo tutte palesemente subito, e mi co metto al pari tanto quanto, ma finché vediamo una speranza stiamo lì. Altrimenti non ci sarebbe mogli che si riprendono i mariti o amanti che si fanno calpestare per anni.
            Secondo me il colpo lo molliamo solo se ci rendiamo conto che non c’è più nulla da fare. E amen.

          • Assolutamente sì @white. Io per prima ho mollato solo dopo anni di tentativi e perche esausta a tal punto da vomitare nel vero senso della parola di fronte all’ ennesima fregatura che mi ha propinato.

  73. @norma mi si spezza il cuore a leggerti, perchè io sono rimasta, pur senza figli e a 40 anni, perchè mio marito non sta bene ed è disoccupato. ecco la cruda realtà. tu dici che sei rimasta anche per l’educazione ricevuta e anche per me è così. so che è un suicidio ma ormai ho smesso di illudermi che andrò via. non possiamo permettercelo.

    • No cara Nina…non possiamo anche se tu sei giovane rispetto a me però il senso di responsabilità ci lega a doppia catena. Comunque un affetto ci lega alla persona che vive con noi e nel tuo caso come nel mio non saremmo stati bene sapendo di lasciare delle situazioni non belle. Diciamo che è il senso materno che prevale anche con il marito…bello non è però questo è

      • @Norma e @Nina
        Premetto che lo spirito del mio commento non è teso al giudicare situazioni personali di cui nessuno qui può in realtà sapere nulla o quasi per via della giusta privacy

        Però vale un principio universale e che da effettiva speranza e fiducia nelle proprie capacità individuali che crescono col tempo nella nostra vita se soltanto si resta disposti a non mollare mai il provare a CONCENTRARSI SUBSE STESSE

        Nel tentativo SEMPRE VALIDO di REAGIRE E FARCI QUALCOSA

        In voi Care Donne che scrivete qui così emerge LA RASSEGNAZIONE come se sia impossibile IL VOSTRO CAMBIAMENTO

        Quindi il principio di funzionamento universale del essere umano che vive il suo tempo di vita in movimento significa che Sempre esiste la possibilità di CAMBIARE LA VOSTRA SITUAZIONE DI VITA

        Perché vivere PIEGATE DAGLI ALTRI
        NON È VIVERE ,ma SOPRAVVIVERE
        Ognuno ha il suo metodo e però non funziona alla lunga tenersi dentro il proprio mondo interiore aiuta sicuro a sopravvivere,ma NON È VIVERE NON È AMARE SE STESSE

        I dolori patiti nella nostra vita vengono tutti 9/10 dai condizionamenti della nostra storia famigliare antica

        Allora credo perché esiste il meccanismo universale che a curarsi con terapia intensiva se occorre serva tantissimo per smettere di sentirsi IN UN ALTRO MONDO