Home » Amanti » Coronavirus: amanti in quarantena

Coronavirus: amanti in quarantena

Magritte

 

Gli amanti ai tempi del Coronavirus sono in quarantena.

 

Il virus ha reso tutto più difficile, soprattutto trovare le scuse per vedersi. Niente viaggi, riunioni fino a tardi, uscite con gli amici nei locali chiusi o ritenuti a rischio. Ma come, vai fuori a cena con gli amici in questo periodo? Hai voglia a dire alla moglie che tu al Coronavirus non ci credi, non ci badi…

Quindi, come mi scrive una lettrice: io credo che molte storie extra, in questo periodo, scoppieranno definitivamente. Difficilissimo trovare alibi per vedersi di nascosto!

Sono d’accordo ma con una precisazione, che estendo dalle coppie clandestine alle fidanzate Cenerentola: solo gli amanti già in crisi (amanti in liquidazione o riempispazi), o i fidanzati già in crisi scoppieranno. Perché la quarantena degli appuntamenti saltati o rinviati per loro dura tutto l’anno. Perché il Coronavirus ha solo prolungato il Natale e Capodanno con lui in famiglia, la settimana bianca con lui in famiglia, San Valentino con lui in famiglia.

La quarantena di adesso è solo un prolungamento della quarantena di sempre, quella che mette in primo piano la famiglia se sei amante o gli amici e gli altri interessi (se non ha un’altra) se sei la fidanzata Cenerentola.

Dicesi amante in liquidazione o riempispazi o Cenerentola quella che ultimamente (o dall’inizio della storia) deve prendersi le briciole del tempo che lui le concede. Quella che mai una notte insieme, mai weekend figuriamoci vacanze vere, quella che dopo i primi tempi di cene fuori ora riempie gli spazi che lui le concede, con scopate alla mattina presto prima del lavoro o in pausa pranzo, o che scadono alle 23 come la millantata riunione. Amanti che ormai rincorrono le feste comandate e spesso senza successo, che devono digerirsi i Natali perché si sta in famiglia, i Capodanni con gli amici di famiglia, persino San Valentino lo festeggia con la moglie “altrimenti mi scopre”. Donne che devono digerirsi foto di famiglia sui social dove lui abbraccia lei, sì proprio quella lei che dice che non scopano più, che non dormono più insieme, che non parlano più. Però gli fa il regalo e quando tu amante gli dici che cos’è questa cosa nuova che indossi lui ti dice che se l’è comprata da solo (ma alcune di voi digeriscono pure il “non potevo non accettarla”).

La fidanzata Cenerentola viene trattata come se fosse un’amante in liquidazione. Quindi subisce una quarantena che in questo periodo ha la scusa del Coronavirus (mica possiamo vederci che è tutto bloccato e non si può andare da nessuna parte), ma la quarantena c’era già perché lui, all’insegna della indipendenza di coppia e del “non fare la cozza” o, se va bene “io rispetto i tuoi spazi” (tradotto: non rompermi i coglioni nella mia area di vita privata, tu beccati i rimasugli, della serie ti scopo quando ho tempo e voglia) ha già saltato San Valentino con la scusa che è una festa commerciale (regalandoti un portachiavi da 2 euro), il Capodanno storicamente lo fa con gli amici, il Natale con i parenti che te li presenterà sempre domani, le vacanze un po’ per conto proprio un po’ insieme (cioè due settimane per i cazzi suoi tre giorni con te). La quarantena della fidanzata Cenerentola dura da tempo, altro che Coronavirus.

Quindi l’amante in liquidazione e la fidanzata Cenerentola sono accomunate da una quarantena fatta di mesi e che viene da lontano o, peggio, è iniziata già nei primi tempi della storia. Da uno squilibrio di coppia abissale, dove la donna ama ed è innamorata e lui dice di amare (lo diceva soprattutto all’inizio) ma non è innamorato, e quindi è il più forte. Lui non ha paura di perdervi, voi sì. È per questo che ingoiate bidoni e rospi. È per questo che dopo aver avuto il coraggio di litigare per il suo modo di fare e aver visto che lui contrattacca ed è pronto a lasciarvi nel limbo (lui vive benissimo senza di voi, si fa vivo per scopare al limite, voi avete bisogno di lui come l’aria) avete fatto retromarcia e adesso fate quello che vuole lui. Anzi: lui vi ha piegato addirittura a prevenire gli scontri, a censurarvi da sole perché “altrimenti si arrabbia e non lo vedo e non lo sento più per un po’ e sto male”. È un “amore” unilaterale quello delle amanti e fidanzate Cenerentola.

Care amanti e fidanzate Cenerentola, il Coronavirus è l’ennesima quarantena che lui, non il virus, vi impone, ma rappresenta una grande occasione. Quella di dire basta alle sue briciole, alle sue imposizioni “democratiche”, al suo disinteresse che segue l’onda del suo testosterone, ai bidoni, alle bugie, alle umiliazioni.

Basta. Sfruttate il Coronavirus per dargli il benservito una buona volta, soprattutto se è recidivo e lo avete riaccolto dopo vari codici del silenzio e lui è tornato perché “soffre senza di voi”, “non può vivere senza di voi” ma le sue mani sono ricolme solo di promesse  e zero fatti nuovi. Il tempo di riscoparvi per bene, il tempo di rifarvi fare l’amante o fidanzata Cenerentola, ed eccovi di nuovo in quarantena.

Se non approfittate adesso dell’ennesima prova provata che lui non è l’uomo della vostra vita ma la matrigna di Cenerentola la vostra quarantena durerà per molto tempo, e con lei le sofferenze aumenteranno. E sarà più difficile chiudere.

Infatti, care amiche amanti e fidanzate Cenerentola, il Coronavirus prima o poi non sarà più un impedimento, ma ci sarà la Pasqua, che non è con chi vuoi per voi ma lui con i suoi, e poi le vacanze estive, sempre senza di voi. E poi il grande rientro a settembre, dove vi giurerà un amore eterno destinano a fermarsi a Natale e feste comandate. Resterà poco per voi, virus nuovi o vecchi permettendo.

Amiche, pigliatela al volo l’occasione “Coronavirus” per sparire, bloccarlo, dimenticarlo. Usate questa vostra solitudine forzata come carburante per allontanarvi dalla Matrigna senza guardarvi indietro.

Siete già “allenate” a troppe quarantene, ora usate questo allenamento per fare la corsa finale e tagliare il traguardo senza di lui.

Non abbiate paura di perdere chi non c’è mai stato fino in fondo e chi ha già dimostrato che non ci sarà. Il Principe di Cenerentola la porta via dalla matrigna, non è anche la matrigna.

Sincerely yours

Ps: occhio che quando finirà il Coronavirus, perché prima o poi finirà, te lo ritroverai sottocasa con i pantaloni gonfi. No, non è “tanta voglia di rivederti”, è prostata più testosterone. Te ne accorgerai un secondo dopo che avrete fatto sesso. Mandalo in farmacia. O dalla mogliettina, quella che “non la sopporto” ma ci sarà sempre.

 

foto dal Wikipedia Gli amanti di Magritte

Ecco La matematica del cuore, il mio nuovo libro

Ci siamo finalmente! Ve lo avevo annunciato, molte lettrici lo aspettavano e ora posso dirvi, rivelarvi tutto: il mio nuovo libro si intitola La matematica del cuore e Dal 21 novembre 2019 potete acquistarlo direttamente su Amazon

@anpellizzari

Stiamo lavorando a una nuova versione del sito. I commenti saranno disabilitati per qualche giorno