In diretta con Maria Giovanna Luini, scrittrice, autrice de La via della cura e medico psicoterapeuta

Parliamo di che cosa fare praticamente per soffrire meno d’amore durante le Feste

Parliamo di amanti sposate, amanti single, lasciate o costrette a lasciare durante le feste che lui passa in famiglia

I temi affrontati sono:

  1. Perché è sbagliato concentrarsi su “lui è in famiglia”, sul Momento Natale e il suo significato e cosa fare in alternativa

2. Perché fa malissimo orbitare nel suo mondo e in quello di sua moglie

3. Che cosa fare per distrarsi

4. Occhio perché gli uomini sentono la tua energia: basta anche solo rispondere a un suo messaggio per fargli capire che pendete ancora dalle sue labbra

Ecco la diretta:

Condividi:

18Commenti

  • Oldplum, 24 Dicembre 2020 @ 11:36 Rispondi

    La Luini è una persona saggia ed equilibrata. Condivido il suo punto di vista: far pensieri sulle cose è dannoso. Bisogna assolutamente creare ampi spazi di non pensiero e di non manipolazione dei fatti attraverso emozioni nocive come rabbia e rancore. Appena sorge il pensiero bisogna dire NO! E bloccare il nostro chiacchericcio mentale che provoca solo inutili sofferenze.

  • Luna Pelli, 24 Dicembre 2020 @ 14:31 Rispondi

    Sarei stata ad ascoltarvi per ore. Peccato essermi già regalata, e da tempo, i vostri splendidi libri. Approfitterò delle feste per rileggerli con attenzione e col cuore aperto. Buone feste!

  • Confusa (Ex), 24 Dicembre 2020 @ 17:07 Rispondi

    Io quest’anno non la sto vivendo benissimo, non ho voluto una storia ufficiale col mio chiodo proprio perché lui pur essendo separato ha un bel rapporto con la ex moglie e sopratutto coi figli e nei giorni di festa la sua famiglia si riunisce e io ne sono esclusa. Pur avendo considerato questo aspetto non credevo lui si eclissasse fino a questo punto e invece così è stato. Forse sta cercando di chiudere questa relazione in realtà o chissà, gradirei fosse più chiaro ma prendo le cose come vengono e non recrimino, del resto sono stata io a non voler far fare a questa storia un passo un più.

  • Valeria, 25 Dicembre 2020 @ 10:09 Rispondi

    Ciao Ale e buon Natale a tutti ♥️
    Credevo di aver superato il mio “lutto”, ero abbastanza serena in questi giorni, anche grazie ai vostri commenti che leggo praticamente sempre.
    Ma oggi…. Oggi sono fragile 🙁
    Forse perché infondo al mio cuore aspettavo i suoi auguri. Anche se non avrei interrotto il mio cds. Lo so, non ha senso, me lo sto ripetendo da ore. Sento questa angoscia dentro che non riesco a spiegare, e ancora mi ripeto: non ha senso.
    Un cialtrone del genere dovrei solo disprezzarlo, invece sono qui a scrivere di lui.
    Vi prego, ditemi che passerà 🙁
    Ancora buon Natale! ♥️

  • Oldplum, 25 Dicembre 2020 @ 17:22 Rispondi

    @valeria, passa. Ma ad un certo punto devi deciderlo.
    Non devi amare o disprezzare. Non puoi semplicemente lasciarti vivere? Vedere il libro come va a finire senza andare in ansia o star male?

  • Pippi, 26 Dicembre 2020 @ 00:27 Rispondi

    Buona sera a tutte e anche a te Ale. È la prima volta che scrivo un commento, seguo questo blog da marzo con il primo lookdown. Ho una “relazione” con un uomo sposato ormai da un anno, tutto è nato da un profondo dialogo,amicizia e confidenza. Questo è il mio primo natale dopo un anno di amantato, non mi ha mai promesso nulla, ma è stato sempre premuroso con me.Ma adesso la moglie ha sua madre che nonsta bene e si ritrova con un mare di problemi e mi ha chiamata per spiegarmi il tutto, non dorme, è nervoso, pensieroso e non sa più che pesci prendere. Io non ho mai forzato la cosa e gli ho sempre detto che se pensava di riprovarci ,era giusto che ci provasse e che dovevamo chiudere qualsiasi forma di dialogo. L ultima volta che l ho sentito gli ho detto che non può continuare a pensare e deve trovare la pace interiore prima o poi, capendo quello che fabene a se stesso. Ha risposto che è un periodaccio, non sa più nulla e si trova veramente in difficoltà. Sono al quarto giorno di totale silenzio. L ho visto il giorno prima di questo messaggio e l’ho trovato veramente male. A me fa male, mi sono innamorata, mi è stato tanto vicino in tanti momenti bui,se si rifarà vivo non so se manterrò il CDS. è giusto che lui decida cosa fare per se stesso, io non pretendo nulla. Mi ha regalato tanti momenti di spensieratezza, risate. Se mente ,fa solo male a se stesso. Io esco da una storia di 11 anni di fidanzamento con un maschilista, egoista e ignorante, ho annullato me stessa. Lui se vuole stare con me, lo deve decidere da solo, non obbligo nessuno. Sicuramente ho fatto le ossa con il Mio ex e al momento sono paziente, però ho imparato che per essere felici bisogna togliersi quello che ci fa male. Se dovesse tornare io non posso essergli amica, mi farebbe troppo male, aquel punto dovrò farmi coraggio e adottare il totale CDS con No contact serrato con grande dispiacere. Come dice il nostro Ale, se ama non ti lascia andare, altrimenti chiusa una porta si apre un portone!A tutte le donne che non hanno letto, La matematica del cuore consiglio di leggerlo, il l ho letto in 3 giorni e mi è piaciuto tantissimo. È un piacere leggere tutte le vostre storie e avere ale dalla nostra parte..serve molto e si capiscono tante cose! Complimenti a questo blog dedicato a noi donne, vi farò sapere come Andrà a finire..forza e coraggio! Buone feste a tutte!

    • alessandro pellizzari, 26 Dicembre 2020 @ 12:18 Rispondi

      Benvenuta

  • Buba, 26 Dicembre 2020 @ 07:01 Rispondi

    Speravo mi chiamasse per gli auguri ma non credevo lo avrebbe fatto viste le circostanze ed invece… mi ha chiamata per ben due volte. Eppure non riesco a non sentirmi amareggiata per quel suo tono spensierato e allegro seppure lui sapesse perfettamente che mi aspettavo invece di vederlo almeno per gli auguri (e difatti avevamo cercato di organizzarci fino all’ennesimo maledetto contrattempo…e mi chiedo poi quanto possa essere difficile incontrarsi 5 minuti anche solo per un caffè: volere è potere, no?)
    Ma quello che più mi intristisce è aver capito che non mi ha fatto alcun regalo per Natale…non per il regalo in sé , di cui non mi importa nulla, ma per il pensiero che non ha avuto, come se non fossi importante. E penso invece alle mie piccole continue attenzioni: un cioccolatino, il liquore o la marmellata fatte in casa, la crema per le mani quella volta che le aveva tutte screpolate per il freddo, i limoni dal giardino di casa. E ora questo regalo per Natale che mi chiedo sia il caso di dargli…un regalo pensato già mesi fa per lui…E la domanda che mi frulla da mesi ormai nella testa e che non oso chiedergli temendo una risposta che mi deluderebbe: “cosa sono io per te?” ” è solo sesso o amore?”

    • alessandro pellizzari, 26 Dicembre 2020 @ 10:01 Rispondi

      Nn dargli nulla

  • Oldplum, 26 Dicembre 2020 @ 11:15 Rispondi

    @Buba, una domanda.
    Ma come l’hai capito che non ti ha fatto un regalo per Natale?
    Sai, anche io una volta, supponevo e ci stavo male. È più facile pensar “male” . Pensar male è un virus. Da un piccolo pensiero negativo se ne producono con velocità terribile migliaia di altri che ti producono dolore.
    Hai iniziato dicendo: non ci siamo visti per contrattempi vari .
    Hai aggiunto la negatività: non capisco come non si possa trovare 5 minuti di tempo per un caffè!
    Hai continuato: mi ha chiamato per ben due volte, anche se non credevo lo facesse.
    Hai aggiunto negatività: eh ma era felice…perché? (Ma poi davvero non capisco come una possa prendersi male se la persona che ama è contenta, ovunque sia)
    Regalo.
    “Io l’ho pensato mesi fa e HO CAPITO che lui non me lo ha fatto”
    E da una mera supposizione parte la catena: e non sono importante, e non mi ama e sono solo sesso…
    O, ma vi rendete conto o no che fai/facciamo tutto noi?
    Invece di dar proliferare la merda nella tua testa, pensa a questo. Almeno per 5 minuti
    Abbraccio.

  • Ariel, 1 Gennaio 2021 @ 01:41 Rispondi

    Si vero @Oldplum
    Intanto Buon anno nuovo vita nuova ,
    Ma qui se verissimo che ci si può far prendere dal pensiero negativo e sforare in una crescita emotiva dannosa per se stesse
    È anche pur verso che i fatti concreti KONTANO TUTTI

    Infatti le scelte che si fanno sono giustamente dettate dai fatti concreti

    E quindi se ad esempio lui non trova mai il tempo per vedersi o mai il tempo per fare insieme una road maps oppure non ha MAI DETTO a sua moglie stiamo in crisi ho una donna che amo siamo insieme e vediamo di separarci

    Questi fatti concreti e certo ricamarci sopra strappandosi i capelli sarebbe sciocco perché ci si ricamerebbe aggiungendo dolore oggettivo al dolore concreto delle varie cialtronate fatte tutte consapevoli di farle per i propri benefit o deficienze variegate che riconducono sicuro comunque a scoparsi le donne tutte mogli e animanti e amore e cuore fintissimooo

    Quindi beviamoci su un bel Magnum Millesimato e che evviva la Nuova vita che Kontinua è il meglio sta avenire avanti. Noi !!!
    Prosit!!!

  • Oldplum, 1 Gennaio 2021 @ 11:31 Rispondi

    Si appunto @ariel, i FATTI per metà non ci sono e quelli che ci sono sono frutto di fantasia (ho capito che non mi ha fatto il regalo, solo solo sesso, non sono importante…etc).
    Se l’obiettivo è stare insieme si fanno i passi necessari
    Se l’obiettivo non è comune uno dei due deve uscirne se l’obiettivo è importante per lui
    Dunque se una rimane, conscia che fatti non ce n’è, è una scelta.
    Lamentarsi e prodursi dolore da sole. Questa è la scelta normalmente conseguente

  • cossora, 1 Gennaio 2021 @ 14:07 Rispondi

    Ciao @Old!
    Riguardo a quel che scrivi hai ragione.
    Nel senso che se arrivo a dover pesare coi regali l’amore dell’uomo che amo.. direi che il problema sta nel fatto che lui non me ne trasmette. Perchè quando ci si ama e ci si sente amati chiaramente (con i fatti, il tempo dedicato e ricevuto e tutti le pailletes che volete) anche una farfalla in carta acquisisce un ‘peso’ importante. Qualsiasi cosa è importante quando è fatta con amore, perchè l’amore riempie, da significato.
    Le dimensioni, la quantità o il valore economico le consideri quando non sei innamorato: ti senti di meritarti un certo valore, e se non te lo danno la prendi come un’offesa.
    Ma essere amati (e amare) è come ricevere (e dare) la Luna ogni giorno, l’oggetto è una mera formalità.

  • Oldplum, 2 Gennaio 2021 @ 11:19 Rispondi

    Esatto @cossy. Ho apprezzato e mi hanno fatto gioire i regali fatti a mano, i disegni, i pupazzetti di pongo e altre tenere stupidaggini molto più degli oggetti costosi e che non mi piacevano perché erano lontanissimi dai miei gusti e dalla mia personalità di mio marito (infatti erano fatti considerando il prezzo e non la persona )

  • cossora, 2 Gennaio 2021 @ 12:57 Rispondi

    Un pupazzetto di pongo @Old.
    Che ricordi meravigliosamente teneri mi hai riportato alla mente!
    Ecco, io sono fatta così, ci voglio l’amore dentro a tutto, anche grattuggiato sui maccheroni. Sennò non me ne frega niente. Di nessuno.
    Oggi cercavo cose tra dei documenti e ho trovato fogli ingialliti pienidi poesie del mio ex marito.
    Senza data.
    La maggior parte dei versi, per certi richiami, capisco che sono dei tempi meno maturi. Ma altri, rabbiosi.. sono infraintendibilmente più recenti.
    Un verso mi ha colpito ‘sei ancora in tempo’ tra le righe.
    Ma cosa ci succede? Perchè non sappiamo dire ‘resta’ a chi amiamo?
    Siamo proprio deboli tutti nello stesso modo!
    Non ometterò mai più i miei sentimenti. La posta in gioco è troppo alta.

  • Lia, 2 Gennaio 2021 @ 14:04 Rispondi

    @Buba, il problema è un altro. Nel tuo messaggio leggo troppo investimento da parte tua in pensieri, supposizioni, regali, domande…
    Non devi investire nulla in un rapporto che non sai se ha i presupposti per diventare importante davvero.
    Il mio consiglio, vista la mia esperienza, sarebbe quello di lasciar stare, ma se non ci riesci, almeno staccati, sii guardinga, non ti fidare.
    In poche parole… potrebbe essere sesso come amore, ma finché non te ne darà la certezza, entrambe le strade sono da considerarsi possibili, con o senza regalo di Natale…

  • Crocus, 2 Gennaio 2021 @ 14:11 Rispondi

    @Old @Cossy ragazze quanta verità nelle vostre parole. Mio marito mi ha sempre fatto regali teneri senza basarsi sul costo, il mio ex amante era tutto un far vedere che mi prende cose costose (e così è stato) e mi sono sempre sentita anche in imbarazzo quasi. Quindi i regali fatti con amore e dolcezza sono i migliori. Quelli fatti per vedere che spende meh.

  • Ariel, 2 Gennaio 2021 @ 16:42 Rispondi

    Concordo in pieno @Lia
    Infatti basarsi su che tipo di regalo ci fa ciao soprattutto in un amantato mi pare un motivo che non da nessun valore a fatti concreti di sostanza in una vera relazione in cui il così detto Amore per essere vero e reciproco nulla a a che vedere su cosa si regala
    Perché i veri regali significativi sono azioni come il rispetto altrui reciproco nel darsi il tempo uguale senza dover trovare scuse per vedersi telefonassi e soprattutto la ROAD MAPS CONCRETA fatta insieme e controllata insieme

    Questi sono regali reciproci attendibili

    Perché è intuitivo capire che se due dicono Amore non serve ne il brillante ne la poesia scrittta se poi nel quotidiano si viene trattate male senza rispetto alcuno

    Ma vale sempre pure in un matrimonio inutile fare regali di qualsiasi tipologia se poi restano solo APPARENZE prive della vera sostanza

    I regali possono essere pure mossi da atti di vera manipolazione negativa fatta apposta pur di ottenere diverse cosucce .

    Tipo testare la preda come reagisce di fronte a un portachiavi aziendale
    Piuttosto allo stupore del gioiello o mutande firmata

    Soprattutto in relazione di amantato dove chiaramente tutto resta una vera incognita sulle reali intenzioni
    Chiamiamolo amore ,ma n’attimo vogliamo vedere i FATTI VERI I RISPETTI VERI

    Esiste il do a te lo stesso tempo ? Oppure si sta sempre a fare noi quelle che capiscono ,ma si piegano sempre????

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.