Foto di jplenio da Pixabay

Ci sono molte storie fra amanti che durano più dei fatidici sei mesi di amantato ludico (quello spensierato, divertente e con navigazione a vista) toccando l’anno, spesso superandolo e, nella media, arrivando al fatidico terzo anno, quello che assomiglia alla crisi del settimo anno del matrimonio tradizionale.

Qui parliamo degli amanti che superano il secondo anno, l’anno della stabilità e dei progetti.

Gli altri, o si sono fermati prima, o vanno avanti per 5, 10 e più anni: ho anche degli ergastoli di vent’anni, ma mi interessa qui dibattere dell’amantato medio più diffuso.

La domanda è: come si trasforma una storia fra amanti di lungo corso? Cala la passione, diventa tutto scontato e routine come in quei matrimoni dove questi elementi poi producono poi un tradimento?

Dico subito che una storia fra amanti non dovrebbe durare più di tre anni.

Staticamente, per la mia epidemiologia di coppia e la matematica del cuore, è questo il limite fisiologico di un amantato. Entro la fine del terzo anno o ci si lascia definitivamente, o si comincia una road map seria (leggi qui che cos’è) che può sforare nel quarto anno (ma non troppo, diciamo che si deve quagliare in sei mesi circa), o ci si separa e si diventa fidanzati ufficiali.

Ma cosa succede in questi anni di amantato, o se si superano rimanendo insieme?

Avete presente quando si dice che un anno di un cane vale 7 anni dell’uomo? Ecco, rispetto al matrimonio, l’amantato ha la stessa capacità di invecchiamento del cane, sesso a parte. Quindi un amantato di un anno ha 7 anni di vita, se fosse un matrimonio (e guarda caso ci sta la crisi del settimo/anno anche per gli amanti), uno di due 14, uno di tre 21 anni! Capite come il terzo anno sia davvero un limite anagrafico per le storie di amanti!

Ma vediamo cosa succede col passare del tempo agli amanti di lungo corso

Cala la passione come nel matrimonio?

La risposta è sì, ma più gradualmente. Le storie di amanti sono fondate sulla passione, e spesso nascono proprio perché in casa da tempo il sesso latita. Con l’amante fai cose che non ha fatto prima, sperimenti, osi, chiedi la realizzazione dei sogni più spinti, concedi e provi posizioni e giochi mai proposti o accettati nel letto coniugale. Il propellente è forte, è come paragonare la benzina normale a quella avio usata per gli aerei e le macchine sportive, ad alto numero di ottani e molto più infiammabile. Però gli amanti, dopo il secondo anno, tendono a creare una playlist delle cose che a letto piacciono di più. Un vantaggio, perché si fa l’amore sempre da hit parade, ma che cela il pericolo routine, in modo simile alla sveltina stanca e una tantum di molti matrimoni in crisi. Succede però soprattutto a quegli amantati che non trovano uno sbocco felice, dove ci sono continue discussioni sul futuro, dove lui promette ma non mantiene, si tira indietro e tira fuori i figli quando lei gli chiede di lasciare finalmente la moglie. Insomma, il calo di passione succede agli amanti in crisi protratta, qualunque ne sia la motivazione (anche se poi è sempre la stessa: lui non si decide a lasciare la moglie…). Quindi, se il calo della passione nel matrimonio è quasi “fisiologico” (pur rimanendo pericoloso e a rischio tradimento), nell’amantato è un sintomo di malattia grave.

Si inizia a dare tutto per scontato come nel matrimonio?

Questo è un problema che riguarda di più l’uomo, essere abitudinario e tendente alla poltrona con pantofola. Dopo le scintille e gli entusiasmi iniziali, soprattuto quegli uomini che sanno dentro di loro che non lasceranno mai la moglie e che l’amante va bene finché dura, tendono a sostituire i corollari dell’entusiasmo da amante, e cioè cene fuori, regali, gite, notti insieme, weekend e vacanze (parlo di quelli più generosi e con più tempo condiviso) con i corollari della comoda routine: sempre a casa di lei, uscite rare, cena con minestrone (mentre a casa rimane la solita minestra, ma è pur sempre minestra), i regali diventano pensierini, mai una gita. Lei continua a proporre e lui promette domani domani. E intanto diventa l’uomo nutria, peloso, sporchetto e inamovibile (anche a letto).

Si instaura una routine come nel matrimonio?

Il rischio, dopo il secondo anno e sicuramente il terzo, c’è. Lo abbiamo visto per la passione, anche se è quella che regge meglio fra amanti, ma anche per l’effetto tutto maschile del dare la vostra storia come scontata. Una routine che rovina la storia ma la rende paradossalmente anche duratura. Così come molti uomini non lasciano la moglie (ma succede anche alle donne) perché amano molti aspetti della tanto criticata ma rassicurante routine familiare, così anche gli amanti in crisi si abituano alle telefonate quotidiane, ai messaggi, alla loro routine, e se ne accorgono quando uno dei due decide di fare il Codice del silenzio o lasciare per impossibilità di avere un futuro insieme (se non da amanti), di quanto le abitudini inveterate siano come un legaccio invisibile che rende difficile il cambiare pagina. È il motivo per il quale molti uomini tornano rompendo il vostro faticoso Codice del silenzio: gli manca la routine con voi, così come non lasciano la moglie “per abitudine del pacchetto famiglia”. Torno, tanto lei mi riprende e si ricomincia. L’abitudine è noiosa ma rassicurante.

Un amantato in crisi rischia il tradimento come il matrimonio?

Rischia in media di più. Il motivo numero uno dell’uomo nel tradimento è il sesso, nella donna anche ma condito dalla voglia di emozioni, sentimenti e sentirsi di nuovo amata. Quando l’amantato entra in crisi, e dopo tre anni non sfocia in una nuova coppia con nuovi entusiasmi, lui spesso inizia a guardarsi in giro. Ha meno voglia di fare sesso con l’amante, ormai spesso col broncio e la voglia di litigare (non importa se è colpa del suo immobilismo separatista, delle sue bugie, promesse disattese e reiterati bidoni) ma, nei lunghi lockdown e vacanze obbligate con la famiglia, il suo testosterone inizia a puntare su altri lidi. Nuovi, più freschi, più allettanti. Fermo restando che nove uomini su 10 continuano a fare sesso con la moglie anche se non lo ammetteranno mai, e quindi hanno una base di “sfogo” (brutto dirlo ma realistico), e che negli amantati in crisi si riducono a fare sesso dopo aver magari affrontato una serie di rimproveri (quanto sono lontani i tempi della spensieratezza e dei sogni condivisi…) o si beccano un due di picche (spesso giustamente), non ci metteranno molto a chattare con quella che hanno visto sul social e che fa tanto sangue. Un amantato le corna le rischia il doppio del matrimonio al primo tradimento.

Dunque, un amantato che nel tempo finisce ad assomigliare troppo al matrimonio che ha sostituito o sorregge come una stampella è un amantato morto (o quasi)

Soluzioni per evitare l’effetto matrimonio stanco?

  1. Porsi come massima deadline dell’amantato stesso la fine del terzo anno: da lì in poi o si fa una road map che porta alla separazione entro l’anno che segue (con tappe ben precise, un inizio e una fine certi e senza inganni o ritardi maschili) o si chiude. L’alternativa è la schiavitù dell’attesa infinita, l’amante part-time o la condanna all’ergastolo.
  2. Occhio alla routine sessuale. Essere propositivi e audaci in questo campo è d’obbligo per gli amanti, che hanno molti vantaggi di fantasia e sperimentazione rispetto al matrimonio stanco. Vale per lei ma anche per lui, e se lui non propone e dorme brutto segno. Non ci sono limiti alle proposte: unico confine è sempre il rispetto dell’altro e la condivisione massima di quello che si fa. Il sesso è piacere, mai imposizione unilaterale.
  3. Occhio alla routine della vita insieme. L’amantato che funziona assomiglia a quello dei primi mesi, non a quello delle pantofole e delle cene a casa. Occhio se si inizia a rimandare momenti vivaci e dedicati alla coppia spezzaroutine, weekend e vacanze in testa.
  4. La gelosia non maniacale e infondata (hai fiducia di lui o no? E lui di te?), quella fisiologica, è sana. Se lui si interessa troppo a una tizia la cosa va approfondita e non lasciata sfuggire dalla sue manovre di evitamento. Niente polvere sotto il tappeto, altrimenti diventerà una montagna (vedi il suo matrimonio).
  5. Le cose belle dell’amantato non si devono ottenere con fatica. L’amore è semplice, l’altro dovrebbe provare quello che provi tu, desiderare le stesse cose. Occhio se ti dice che ha bisogno dei suoi spazi, che sei appiccicosa, che lui è fatto così… Ti ricordi com’era all’inizio? Mooolto diverso! E se lui era già anafettivo o distratto hai scelto male.

Non trasformate dunque la vostra bella storia d’amore nel matrimonio fallito che avete alle spalle o che rimane in piedi con l’ossigeno dell’amantato. Molto meglio non perdere tempo, chiudere per tempo (più si va avanti e più sarà difficile) e investire le vostre energie in qualcuno la fuori che ha intenzioni serie. magari non sposato…

E se non ce la fate da sole scrivetemi a anpellizzari@icloud.com

Sincerely yours

Condividi:

22Commenti

  • leilei, 16 Luglio 2021 @ 11:44 Rispondi

    Ale (24 maggio) credo che tu abbia proprio ragione. Da quando lo conosco la sua vita è sempre uguale, lavoro dal lunedì al venerdì, casa sabato e domenica. Non hanno amici, fanno 7/10 giorni di vacanza all’anno e stop.
    La mia vita in confronto alla sua è un turbinio di emozioni ed esperienze. Mi chiedo se la sua è così perchè sono due noiosi o perchè si sono rotti di fare qualcosa insieme. Credo che lo potrei scoprire solo in una vita con lui, ma non mi va di correre il rischio di appiattire la mia!!!

  • avvocatodistrada, 26 Maggio 2021 @ 16:28 Rispondi

    @sam, se non cedi fisicamente , si puo riaggiustare,il fatto è che non ci dovresti nemmeno pensare, te ne dovresti fottere.
    @sam non sei una cogliona, sei una donna che vuole piacere, essere desiderata,posseduta,
    non sei solo una madre, una moglie, una che ti stira le camicie, prepara la cena,
    ste cose i mariti e le mogli nn lo capiscono mai,
    ne vedo di donne e uomini cosi, gia spenti,senza impulso,senza malizia, sciatti,
    brave persone,amorevoli con i figli,ma aspetto coppia 0, vieppiu dopo i figli , poi ci stacca e conosci un altra,

  • avvocatodistrada, 26 Maggio 2021 @ 16:19 Rispondi

    un giorno al mese! non è vita, noi ci si vede quasi tutti i giorni, ecco perchè ho delle resistenze a fare il salto, ho gia’ tutto.

  • Sunflower24, 26 Maggio 2021 @ 14:04 Rispondi

    Ciao Alessandro,
    ti seguo da tempo, non in diretta, la mattina ho 45 min. di viaggio per arrivare al lavoro e ti riascolto sempre con piacere. Complimenti e grazie.
    Mi piacerebbe che tu approfondissi in diretta questo post della trasformazione dei lunghi amantati (specialmente succede tra gli entrambi sposati)…io ormai oltre 3 anni.

    • alessandro pellizzari, 26 Maggio 2021 @ 15:24 Rispondi

      Va bene! Grazie

  • Leilei, 25 Maggio 2021 @ 10:08 Rispondi

    Io sono parecchio strana, nella mia vita difficilmente ho trovato uomini che mi piacessero. Se finisce con lui, di sicuro non ne cerco un un’altro

  • Viovio, 24 Maggio 2021 @ 17:02 Rispondi

    @leilei ma cambiare stampella? Io al tuo posto ci penserei su. Le motivazioni che ti impediscono di separarti le conosciamo, a questo punto chi te lo fa fare di avere un matrimonio parallelo con una persona pesante?!? Almeno tuo marito è l’anima della festa..

  • Leilei, 24 Maggio 2021 @ 13:14 Rispondi

    Io mi sto raffreddando sempre di più. Una volta mi linkava canzoni, ora mi manda foto dello scontrino della spesa o dell’autolavaggio. Pure il giorno mensile che trascorriamo insieme è tutto uguale nell’organizzazione della giornata e nel luogo. Come posso fargli capire che,se continua così, lo mollo?
    Dice che ha una vita stressante, ma non mi sembra che sia cambiata da quando ci frequentiamo. È davvero diventato di una noia mortale.

    • alessandro pellizzari, 24 Maggio 2021 @ 14:58 Rispondi

      Il peggiore della settimana: dalle canzoni d’amore agli scontrini. Che tristezza. Non ha una vita stressante, è noioso

  • EVa, 15 Maggio 2021 @ 16:44 Rispondi

    Ho letto diversi tuoi commenti e mi rispecchio tantissimo nella tua situazione, anche se sono solo due anni…per sempre l’una nella vita dell’altro…purtroppo o per fortuna, so che sarà cosi

  • SAM, 12 Maggio 2021 @ 10:45 Rispondi

    @Viovio tu hai ragione. Nei momenti di lucidità mi vedo dall’esterno e mi vedo stupida. Ho tutto, eppure quando siamo insieme a lui perdo la testa, e non va bene proprio non va bene. Mi dico capita di perdere la testa per un altro, devo solo tenere i piedi per terra, sono mesi che glielo ripeto e in questi ultimi mesi invece ho ceduto io, ed è stato liberatorio, non so se qualcuno come me ha represso emozioni e quando le ha vissute si è liberato…. non so spiegarlo in altro modo. mi sono fatta schifo e poi mi sono perdonata, o meglio sono stata meno severa con me stessa. avrei bisogno di parlarne con qualcuno lo so. vedo nei prossimi mesi.

  • Viovio, 11 Maggio 2021 @ 16:42 Rispondi

    @Sam lui ti dice “svegliati”? Ma come è messo?!?
    Se a casa andasse tutto bene non cederesti a nessuna lusinga, nemmeno se ripetuta h24.
    La mia non è un’accusa, parlo con cognizione di causa perché mi sono lasciata andare dopo un corteggiamento serratissimo durato 1 anno!
    Inizia sempre per gioco, però è un gioco pericolosissimo. Scappa per carità!

  • SAM, 11 Maggio 2021 @ 16:36 Rispondi

    @viovio, grazie. Accorgermi di provare qualcosa per un altro, mi ha fatto soffrire. Mi sono sentita persa e sola. Non voglio mollare nè perdere mio marito. Eppure come una scema non l’ho prontamente respinto, sono stata egoista e forse anche narcisista? però che lavoro, avere sempre un addosso che ti adula, prima o poi ci caschi…. Sono due giorni che mi evita al lavoro e le uniche parole che mi dice sono “svegliati”. Devo non cedere e non riavvicinarlo. sono 25 giorni di cds, ho ceduto al 15° posso contarne sempre 25? Siete davvero delle grandissime!!!

    • alessandro pellizzari, 11 Maggio 2021 @ 16:37 Rispondi

      #acasadiAle a Venezia sabato 29 giugno la grande riunione

      Esclusivo e riservato alle girls della Community di #acasadiAle

      Ragazze, come sapete sto organizzando il nostro incontro a Venezia sabato 29 giugno. Pe ora posso dirvi che sarà un pranzo in un locale in zona Piazza San Marco, seguito ovviamente da qualche ora dove mi dedicherò a voi.

      Dato che i posti saranno limitati, ho pensato di riservarne a voi che siete le mie girls della prima ora, quindi metto questo alert nei commenti prima di ufficializzare per tutti sui social e sul blog in home page

      Dovreste quindi scrivermi alla mail anpellizzari@icloud.com per fare una pre-prenotazione alla quale risponderò con i dettagli operativi e così inizio a farmi un’idea di quante fra voi affezionate vorrebbero venire sicuramente.

      Grazie e vi aspetto tutte tutte tutte!

  • leilei, 11 Maggio 2021 @ 13:15 Rispondi

    Viovio ci abbiamo provato tante volte, ma io sono convinta che sia un legame atavico che si ripresenta…Per problemi di privacy non posso essere più esplicita, ma ho vissuto situazioni in cui era chiara una nostra appartenenza in vite precedenti. E in questa vita il destino, nostro malgrado, ci ha rimesso sulla stessa strada varie volte.
    E come se ci fossimo arresi a questa condizione, nè insieme nè divisi. Non c’è nulla di romantico nè di spirituale in questo, non è nemmeno un’autoassoluzione o un alibi. E’ così e basta.

    • alessandro pellizzari, 11 Maggio 2021 @ 13:20 Rispondi

      #acasadiAle a Venezia sabato 29 giugno la grande riunione

      Esclusivo e riservato alle girls della Community di #acasadiAle

      Ragazze, come sapete sto organizzando il nostro incontro a Venezia sabato 29 giugno. Pe ora posso dirvi che sarà un pranzo in un locale in zona Piazza San Marco, seguito ovviamente da qualche ora dove mi dedicherò a voi.

      Dato che i posti saranno limitati, ho pensato di riservarne a voi che siete le mie girls della prima ora, quindi metto questo alert nei commenti prima di ufficializzare per tutti sui social e sul blog in home page

      Dovreste quindi scrivermi alla mail anpellizzari@icloud.com per fare una pre-prenotazione alla quale risponderò con i dettagli operativi e così inizio a farmi un’idea di quante fra voi affezionate vorrebbero venire sicuramente.

      Grazie e vi aspetto tutte tutte tutte!

  • Viovio, 11 Maggio 2021 @ 12:33 Rispondi

    @leilei invidio il tuo equilibrio, lo dico bonariamente, sei la dimostrazione che quando due persone sono consapevoli e non desiderano stravolgere le loro vite, oltre a non avere problemi a mentire possono stare insieme in questo modo. Anche secondo me rimarrete legati fino alla vecchiaia.

    • alessandro pellizzari, 11 Maggio 2021 @ 13:02 Rispondi

      #acasadiAle a Venezia sabato 29 giugno la grande riunione

      Esclusivo e riservato alle girls della Community di #acasadiAle

      Ragazze, come sapete sto organizzando il nostro incontro a Venezia sabato 29 giugno. Pe ora posso dirvi che sarà un pranzo in un locale in zona Piazza San Marco, seguito ovviamente da qualche ora dove mi dedicherò a voi.

      Dato che i posti saranno limitati, ho pensato di riservarne a voi che siete le mie girls della prima ora, quindi metto questo alert nei commenti prima di ufficializzare per tutti sui social e sul blog in home page

      Dovreste quindi scrivermi alla mail anpellizzari@icloud.com per fare una pre-prenotazione alla quale risponderò con i dettagli operativi e così inizio a farmi un’idea di quante fra voi affezionate vorrebbero venire sicuramente.

      Grazie e vi aspetto tutte tutte tutte!

  • Viovio, 11 Maggio 2021 @ 12:12 Rispondi

    Rimango esterrefatta quando fanno figli durante l’amantato oppure dopo aver ricevuto un due di picche. @Sam il mio ex mi ha corteggiato un anno, dopo un mio rifiuto pesante tempo 1 mese e la moglie mi comunica l’arrivo della cicogna (secondo figlio), su che basi fondano una famiglia lo sanno solamente loro.
    Io non mi autoassolvo, avevo tutte le informazioni per rifiutarlo di nuovo invece di iniziare una storia, ma non mi sarei mai sognata di farmi mettere incinta da mio marito in una circostanza del genere.
    Scappa il più lontano possibile prima di farti male sul serio, passerà anche il tormento che provi, piuttosto trova il coraggio di affrontare i tuoi scheletri e capire perché il tuo matrimonio non sta funzionando.
    Io ho fatto il contrario di quello che ti ho appena consigliato e se ne esce con le ossa rotte, lavora su te stessa, lui lascialo andare.

  • leilei, 11 Maggio 2021 @ 09:46 Rispondi

    Noi a breve festeggeremo il quinto anniversario. Storia intensissima, anche e forse soprattutto fuori dal letto.
    Cosa siamo noi? Non so dare una definizione e forse non mi interessa. Ci siamo sempre quando l’altro ha bisogno, lui in me trova l’ascolto e l’appoggio che lei non sa dargli, io in lui la dolcezza e la gentilezza che non ho mai avuto a casa.
    Qualsiasi cosa accadrà, sono certa che rimarremo per sempre l’uno nella vita dell’altro. Anche da vecchi, anche senza sesso.

  • SAM, 10 Maggio 2021 @ 14:31 Rispondi

    Cari tutti, non so cosa è stata la mia storia all’inizio stavamo bene insieme forse era un ingenuo flirtare, non ho mai cercato una storia fuori dal mio matrimonio, lui, un collega, mi mandava dei messaggi magari mentre era in vacanza dal lavoro fino a quando a natale dopo un anno mi ha dato un bacio appassionato. inutile dire che ho provato forte emozione, a quel bacio ne son seguiti altri, ma mi sono sempre tirata indietro. fino a farlo rassegnare, cioè per la serie, o concludiamo o me ne vado. e ora non ci parliamo più, solo lavoro, nel frattempo ha avuto il secondo figlio, non mi ama, gliel’ho chiesto mille volte, ma non credo nemmeno che mi abbia cercato come amica, forse ha solo provato a portarmi a letto? forse si è sentito bene con me….. boh….. non me lo tolgo dalla testa. adesso sono in cds, cioè io non gli parlo più e non lo cerco più ed ha smesso di cercarmi anche lui. Amen. Speriamo finisca presto questo delirio in me. Ma uno che fa così…… Sta bene nella sua relazione?

    • alessandro pellizzari, 10 Maggio 2021 @ 17:41 Rispondi

      nel frattempo ha avuto il secondo figlio è tombale. Sta bene nella sua relazione? Un uomo che ci prova con altre no

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.