foto Pixabay
foto Pixabay

 

Come far funzionare davvero il Codice del silenzio (Cds) in modo che, di fronte al fatto che lui per l’ennesima volta non ha rispettato le sue promesse o ti ha lasciato per la moglie (o si è fatto lasciare), ripari davvero le tue ferite al punto da non soffrire più?

Ci sono delle regole precise da rispettare se vuoi far funzionare il Re dei non contact, ma anche dei “trucchi” che potete suggerire voi e che hanno funzionato: non a caso questo post è frutto di una proposta di una di voi lettrici che, oltre a suggerire il suo metodo per non cedere (si è fatta scrivere nero su bianco da lui che non ha intenzione di dare date precise entro le quali separarsi: se lo rilegge quando ha nostalgia) vi invita, qui sotto nei commenti, a dare anche i vostri suggerimenti: buonissima idea!

Ma veniamo a noi: che cosa è indispensabile perché il Cds funzioni davvero?

Aver toccato il fondo

Il Cds funziona se non avete più domande da farvi su di lui e siete davvero consce che la strada è senza uscita salvo miracolo. Il che vuol dire che avete magari già fatto un Cds nel passato e che lui ha interrotto promettendovi fatti nuovi che non sono mai arrivati (fatti grossi, non passettini, come messaggini e qualche ora per voi in più, per esempio). Un’interruzione che è costata ancora più lacrime e sangue, visto che il Cds è come una dieta: se la interrompi riprenderai tutti i chili con gli interessi, il metabolismo risulterà rallentato e riperdere peso sarà ancora più difficile. Ma anche se non hai mai fatto prima un Cds il fatto che lui abbia tradito tutte le sue promesse o, nonostante l’assenza di esse stia con voi ormai da più di sei mesi e continui a fare quello che “si tromba senza un domani”, pur sapendo del vostro innamoramento e corrispondendolo/illudendovi almeno in alcuni fatti (può anche non dirti ti amo ma fartelo cialtronescamente pensare) è sufficiente per fare no contact. Il fatto che in quarantena sia sparito o abbia dichiarato che vuole riprovarci con la moglie approfittando del non accesso al vostro letto, anche se poi cambia idea, è toccare il fondo. Anche se vi dice “restiamo amici” è toccare il fondo. Essere ancora lì confuso dopo la quarantena (fatto epocale), ricominciare a promettere la luna, il dammi tempo senza date o date accettabili (che dopo la quarantena sono prima dell’estate: non vorrete mica passare un’altra vacanza da sola e lui con sua “sorella”, leggi moglie?). Insomma, toccare il fondo è aver perso la pazienza, aver capito di essere state prese per i fondelli e, per quanto innamorate, non essere più disponibili a emettere ulteriori assegni in bianco.

La quota di speranza che ritorni deve essere minima

Ogni Cds ha una quota di speranza che lui, proprio perché non può più mangiare patate (fritte, lesse, condite… La sapevate cucinare in tutti i modi), torni in ginocchio da te. Lecito. Nel 10-20% dei casi funziona anche, se lui è davvero innamorato e quindi ha paura di perdervi definitivamente, questa volta. Certe tartarughe, al bisogno, imparano finalmente a correre. Ma questa percentuale di vostra speranza non deve essere il motivo principale per il quale fate il Cds e neanche superare il 10% della volontà e motivazione che vi hanno portate al no contact. Altrimenti lo farete solo per stimolare lui e la guarigione sarà superficiale, rimandata o, peggio, a un certo punto voi interromperete il Codice per contattarlo.

Large, medium o light?

Come ho raccontato in questa diretta (la trovi qui) il Cds vero è quello large, cioè totale (zero messaggi, mi piace, controllo dello stato, zero tutto, a costo di bloccare: se vuole contattarvi con novità si faccia parcadutare sul vostro balcone), e va riservato agli uomini descritti sopra e a chi ha lo stato d’animo detto. Il medium, quello che prevede un canale di comunicazione aperto (messaggi, telefonate che però non devono diventare un sostituto d’imposta: che senso ha non vedersi se si fanno migliaia di videochiamate?) senza incontri reali sono riservati a uomini in buona fede che sono all’inizio di una road map seria (leggi qui che cos’è) ma hanno ancora bisogno dell’insegnante di sostegno che li pungoli (e della carota sesso davanti al naso), mentre il light, quello che prevede l’incontro fisico (e sessuale ma con parsimonia! Il premio deve essere molto meritato) è quello riservato all’uomo in buona fede molto avanti sulla strada della road map (si intravede la luce in fondo al tunnel).

Devi essere pronta a soffrire 

Dirai: non ho già sofferto abbastanza? Certo, ma per lui, ora devi farlo per te. La sofferenza per lui era come pagare l’affitto: spendevi soldi senza avere nulla in cambio se non il tetto sulla testa. Ora devi pagare un mutuo ma, fra qualche mese, massimo un anno, la casa sarà tua, con lui (se rinsavisce e fa davvero l’ufficiale e gentiluomo anche grazie al tuo Cds) o senza di lui. Lacrime ancora, ma nella tua cassaforte. La sofferenza ha il suo apice nel primo mese, scende con alti e bassi il secondo per poi ridursi sempre di più fino allo scatto del famoso relé (rimangono certi ricordi ma lui ti è indifferente ormai e sei pronta per un altro uomo futuro).

Devi essere paziente

Il Cds si conta a mesi, indicativamente uno per ogni semestre di amantato. Più la vostra storia è stata breve (sotto l’anno) meno durerà, più è lunga più ci vorrà. In ogni caso la Matematica del cuore dice che in media un Cds dà i suoi pieni frutti da un minimo di 2-3 mesi (per i casi più veloci) fino a 12 mesi, a patto che non venga interrotto per non ottenere nulla. Dopo il primo mese, pur con alti e bassi, si inizia a soffrire di meno, per poi passare alla rabbia verso di lui (buon segno ma è ancora interesse), a dimenticarsi per intere giornate di lui, a perdere stima e mettere in discussione quello che una volta era il vostro dio fino al relé, cioè alla totale indifferenza e zero dolore, salvo i ricordi del bello ma visti come un film in bianco e nero.

Dopo il confronto finale nessun contatto

Alcune di voi ha bisogno di un confronto finale (leggi qui). Deve essere finale però, e servire non a lui, per dargli un’ultima quanto effimera occasione di “redimersi” o fare un passo avanti (sono tutti gamberi o quasi), ma soprattutto a voi per mettere la parola fine e rafforzare il vostro Cds, in modo che non ci siano ancora pratiche da evadere. Non abbiate fretta: aspettate di stare benino (almeno il primo mese) per incontrarlo, in modo da non passare tutto il tempo a piangere o, peggio, aver voglia di fare all’amore un’ultima volta con lui (per lui sarebbe scopare), che vorrebbe dire perdere tutto il capitale e interessi del mutuo pagati fino a quell’istante. Scrivete anche una lettera da consegnarli: se l’emozione non vi farà dire tutto quello che avete da dire se lo leggerà lui e voi non avrete pendenze o scuse per rivederlo o messaggiarlo, della serie “mi ero dimenticata di”.

 

Devi uscire dal suo mondo e costruire il tuo, quello nuovo

Ognuno di noi ha la sua fetta di tempo libero, al netto del lavoro, figli e doveri. Fino al Cds, tutto il tuo tempo libero era dedicato a lui, compreso quello dove non lo incontravi. Un tempo fatto di attese, di appuntamenti saltati, di pensieri dedicati, di silenzi, di messaggi letti tardi, di dolore e delusioni… Un tempo tutto e solo per lui, anche se eravate davanti alla tv o a correre. Ora il Cds funzionerà più in fretta se uscite, riprendete a fare cose che vi piacciono, iniziate a contemplare la possibilità di un chiodo (che non vuol dire per forza passare da un letto all’altro: leggi qui), riesumate vecchie passioni. Una regola sola: basta che facciate solo cose che vi piacciano, con un minimo di sforzo per iniziare ma devono piacervi davvero, solo così occuperanno spazio nella memoria costruendo la vostra, non vivendo ancora in un mondo totalmente suo. Per pigrizia o abitudine molte di voi fanno il Cds senza costruire la loro nuova vita, o facendolo poco: avere a che fare con uomini che ti portano o costringono al Cds è come essere travolti da un Tir. Il Cds è la sala operatoria dove ti riparano ma tu poi se non fai fisioterapia soffrirai dieci volte di più e guarirai molto più lentamente. Per guarire guarirai, perché il tempo tempera ed è galantuomo, ma quanto tempo immobile sprecato!

Occhio ai social e al telefono

In un Cds che si rispetti non si vanno a vedere i suoi social, i suoi accessi alle chat, non si va a vedere nulla. E non si risponde a telefonate o messaggi. Capiterà qualche volta nel primo mese, ma deve essere come la febbre: alta all’inizio e poi a scendere fino a sparire. Perché ogni volta che andrai a vedere i suoi mezzi di trasmissione è come aprire il frigo: perché ha messo una cosa che non aveva mai messo prima? Come mai è sempre online? Perché la moglie inizia a pubblicare le loro foto del matrimonio? Qualunque sia la risposta, anzi le risposte a queste domande il risultato è uno solo: vivere di nuovo nel suo mondo e in uno stato di agitazione dubbio prostrazione che bloccano o fanno inciampare il Cds. Peggio ancora se lui scrive messaggi tipo come stai o come è stato il rientro al lavoro: sono finto altruismo che ha lo scopo di saggiare il vostro terreno e vedere se ha ancora speranza di mettervi a novanta. Se non riuscite a dominare la voglia di aprire il frigo bloccate tutto: dal numero ai social. Non potete perché lavorate insieme? Le sue mail si guardano solo durante l’orario di lavoro e solo quelle pubbliche, mai personali. Alle mail camuffate da lavoro che chiedono cose personali non si risponde: si leggono le prime righe e si cestinano, l’educazione non c’entra, è una scusa, sua e tua. Ricordate: il lupo era travestito da nonna quando si è mangiato cappuccetto rosso.

 

Occhio alla dipendenza

Il Cds funziona se tu hai ancora le risorse emotive per reagire con le tue forze e/o l’aiuto di un appoggio esterno, amicale o prefessionale. Ma attenzione: se non è il primo Cds, se ne hai già fallito più di uno anche lungo diversi mesi, se hai capito ormai che lui non arriverà ed è un cialtrone ma “non ce la faccio, lo so ho capito ma non ce la faccio, è più forte di me” allora occhio che potrebbe essere dipendenza. Che va curata da uno psicoterapeuta o uno psichiatra. Da sola difficile farcela: non perdere più tempo perché gli antidolorifici senza ricetta (il Cds) funzionano se la malattia non richiede l’antibiotico.

 

Impara i trucchi per non avere “attacchi di fame”

Ho paragonato il Cds a una dieta e, come ogni dieta che si rispetti, i primi mesi ti vedranno alle prese con gli attacchi di fame e gli assalti al frigorifero, magari solo per aver visto una foto di lui in vacanza con la moglie, un suo stato che ricorda i tempi passati (spesso messo ad arte da lui per farti abboccare e scrivergli, ma quanto ti vuole bene…) o perché lo vedi online alle 2 di notte e non sta parlando con suo nonno. Fermo restando che questi attacchi di fame svuota frigo ti verranno molto meno se invece di essere reclusa a casa sei a ballare, a un aperitivo o in palestra (ricorda la regola della nuova vita) ci sono cose che puoi fare subito per spostare la mente in altri luoghi che non siano il suo mondo. Se non puoi uscire apri La matematica del cuore ai capitoli che raccontano di più di lui e della vostra storia. Ti consiglio anche la Via della Cura di Maria Giovanna Luini (link qui), senologo, medico, scrittore e psicoterapeuta: contiene semplici ma efficaci e utili esercizi di meditazione, visualizzazione e anche manuali che saranno un altro pacchetto di grissini spezza fame da usare al bisogno.

 

E adesso via libera ai vostri commenti e soprattutto suggerimenti: che cosa ha funzionato nel vostro Cds che potete suggerire alle altre? Scrivete qui sotto nei commenti

 

Sincerely yours

 

 

COME PARLARE CON ME

PER CONTATTARMI E COUNSELING 

anpellizzari@icloud.com

 

PER COMPRARE IL MIO LIBRO LA MATEMATICA DEL CUORE

clicca su questo link Amazon

 

PER SEGUIRE LE DIRETTE SU FACEBOOK 

Ogni mercoledì e venerdì alle 21 e sabato e domenica alle 19,00

cerca la pagina

alessandropellizzari.com 

 

 

 

Condividi:

546Commenti

  • Ariel, 1 Giugno 2020 @ 21:07 Rispondi

    Interessanti suggerimenti per ciò che riguarda al come fare per resistere alla “ dieta” del Cds

    Personalmente,però credo da sempre che le strategie verso chiunque per riuscire a smuovere o far cambiare idea a un altra persona qualunque ruolo ricopra siano non soltanto inutili ,ma dannose verso se stessi

    Ci tengo ad esprimere se me lo consenti argomentare motivare mia differenza di pensiero rispetto al tuo articolo qui scritto e che ritengo comunque contenga anche ottimi suggerimenti circoscritti al unico vero CDS e alle reazioni di difficoltà che se esistono sono una chiara dimostrazione che è ipotizzabile la presenza di dipendenza altrimenti non vi sarebbero difficoltà a farlo.

    Non credo che tra esseri umani sia necessario compiere strategie consapevoli e cioè studiare a tavolino come in effetti al contrario tu stesso pensi e suggerisci in alcuni casi di fare il Cds a livello diverso a seconda della situazione in cui si comporta amante uomo.

    Credo moltissimo nella autonomia dei individuo e nel fatto che ciascuno resta responsabile delle proprie azioni e che se ho un amante che non si muove e lo fa un pochino non è che facendo il FINTO CDS si sveglierà

    Ma noo ognuno si sveglia se trova in se stesso la sua consapevolezza autonoma che resta quindi SICURO indipendente da qualunque pressione o strategia

    Il Cds o NO CONTACT. Per me resta riservato soltanto quando la relazione non funziona lui non fa nulla o anche poco o pochino o pochetto
    Va mollato semplicemente perché la Donna soffre e punto

    Così non si creano illusioni protrarre nel tempo situazioni che dipendono soltanto dalla evoluzione personale della donna e del uomo Cialtrone debole o lento ,è indifferente

    Se la relazione non produce nulla e nulla è poco o pochino vale la SVOLTA VERA NON CONTACT BLOCCO TOTALE

    Nel senso che la DONNA ha DIRITTO A LIBERARSI DI RAMI MORTI MORIBONDI

    E se poi se poi lui la vuole davvero ci proverà con tutto pronto pure dopo 10 anni

    Importante è la VERA CHIAREZZA DEFINITIVA certezza

    La penso così,ma su qualunque relazione affettiva
    Se l’altro non da in un equilibrio impossibile mantenere la relazione
    Senza emozioni negative che non occorrono,ma come ad una accettazione della esperienza mancata per una immaturità evolutiva specifica e che contrasta con quella del altro.

    Per il vero CDS UNICO DA FARE sicuro in dipendenza affettiva giustissimo tutto ciò che hai scritto sono d’accordissimo. E pure pronta a dare suggerimenti su cosa fare per alleviare le crisi di astinenza perché si tratta di un meccanismo come una vera Droga.

    • elledibi, 2 Giugno 2020 @ 15:41 Rispondi

      @Ariel
      Sono d’accordo, il cds lo si deve fare soprattutto per se stessi, per lasciarsi alle spalle una relazione che ormai è marcia e provoca solo dolore.
      Altrimenti come strategia potrebbe creare solo false aspettative o falsi risultati.
      False aspettative di un ritorno che non si verificherà oppure un ritorno determinato dalla paura di perdere una relazione in cui ormai si è in una condizione di dipendenza.
      Il silenzio è comunque una punizione per entrambi e quindi bisogna essere ben consapevoli dei motivi per cui lo si mette in atto e delle conseguenze.

      • Ariel, 2 Giugno 2020 @ 19:53 Rispondi

        @elledibi
        Il silenzio Cds si fa non dimentichiamo perché nel 80/100 dei casi il lui amante manipola consapEcole già dal inizio che mai avrà lo stesso obbiettivo e cioè nessuna reciprocità
        Uno squilibrio nel migliore dei casi
        Uno squilibrato nei peggiori

        E quindi il silenzio che sta nel fare il No contact è semplicemente una atto legittimo di difesa personale infatti esiste lo schema manipolativo che sta sempre uguale e loro lo sanno benissimo come intortare

        Quindi stanne certa che questi soggetti “morto un papa ,se ne fanno un altra o peggio altre …”

        E quindi il dolore purtroppo è a senso unico
        Importante ricordarsi la attribuzione di responsabilità
        Queste relazioni nella stragrande maggioranza sono manipolatori consapevoli e noi che che siamo state abbiamo la responsabilità nostra individuale di guarire dalla propria coodipendenza

        Altrimenti non va via da sola la dipendenza affettiva ma pure si ripresenta in nuove relazioni

        Perché è un meccanismo per cui la coodipendente che non lo Sto arrivando! Di esserlo in buona fede viene attratta da soggetti manipolativi che infatti ci sanno benissimo scegliere proprio perché facilmente intortabili visto che l’obbieTiVo principale di questi uomini è farsi la amante schiava a vita e quindi per far sì che duri il più a lungo possibile mette in atto

        Il suo teatro !!!!!!!!

        Quindi il silenzio lo praticano loro quello punitivo che è fatto in modi diversi pure in presenza di una convivente o moglie esiste questo abuso vero

        Stare presenti ignorando volutamente la propria compagna
        Oppure non rispondere mai
        Non farsi mai trovare
        Inventare le scuse più fantasiose,ma fino al punto di massimo tirar la corda per riprenderci subito con carote varie
        Promesse regali esserci sempre ,auricolari ,e amenità le più diverse

        Pure fare finta di nulla e non parlare mai della moglie per poi buttare lì per caso che la moglie sta incinta per caso
        Oppure una sveltina innocente

        Oppure dire ma moglie la torta di mele la fa con la cannella ,
        Scusa sto ridendo ,ma riporto esempi che ho ascoltato da Donne che lo hanno raccontato durante la terapia di gruppo

        È importante segno di aver sentito bene dentro a se stesse quale sia la vera differenza sostanziale tra il silenzio attuato da noi in Cds e lor che lo ricevono

        Con grande liberazione oppure dopo poco tornano ci provano si scocciano per via del possesso o del sesso del uso che non hanno,più di noi stesse

        Loro stanno BENISSIMO e se non li contattiamo,più se ne so no fatti una ragione forse due NUOVE AMANTI COODIPENDENTI!!!!!

        In terapia infatti venne fuori proprio questo che stavamo dipendenti ancora proprio perché pensavamo che il silenzio nostro Cds facesse tanta bua anche a lui

        Ma lui ci ha manipolato capisci????
        E infatti qui ci stanno i vari tipi di manipolazione cialtronesca!!!

  • Dispersa, 1 Giugno 2020 @ 21:07 Rispondi

    @Ale io in cds medio (l’ho capito solo leggendo questo post)…. Non ho più la stessa fame di prima, quasi sparito il pianto (casi eccezionali)….
    Il mio chiodo è hobby e amiche…. Ahh…. E lo shopping!!
    Il mio chiodo non può essere un altro uomo, ho già troppe cose da sistemare a casa!! Questo lo lascio a tutte le amiche single del Blog che se lo meritano!!

  • Giada, 1 Giugno 2020 @ 21:24 Rispondi

    Un decalogo preziosissimo, da leggere e rileggere all’occorrenza…grazie Ale. Io sono in cds da un mese e mezzo. Un trucco che suggerisco a tutte è prendere carta e penna e provare a scrivere da una parte i suoi comportamenti all’inizio della storia e dall’altra quelli attuali…vi assicuro che ne verrà fuori un quadro desolante…ottimo rinforzo al codice del silenzio e promemoria dei motivi per i quali lo abbiamo iniziato!

    • alessandro pellizzari, 1 Giugno 2020 @ 22:56 Rispondi

      Grazie Giada

  • Coccinella, 1 Giugno 2020 @ 22:07 Rispondi

    CDS light,mi ha scritto… dice che mi ama… che… devo tenermi pronta…perché andremo via… però intanto… non dà nessun segnale alla moglie… escono insieme… fanno le faccende insieme… due anni insieme… sono quasi sul precipizio e buttare via questa relazione…la cosa che non capisco è che lui vuole stare con me..
    24h si 24… al telefono… con auricolare… sempre all’orecchio… pranzo… cena… tutto con lui… sento i discorsi… che fanno a casa… la notte dormiamo insieme… tutto questo non capisco a che cosa mi porterà…lascerà lei, mi chiedo per stare con me??

    • alessandro pellizzari, 1 Giugno 2020 @ 22:56 Rispondi

      Ti ha detto per quale anno sarà pronto?

      • Coccinella, 2 Giugno 2020 @ 01:47 Rispondi

        Spero presto… al 2021 di certo non ci arrivo!!!

        • Outlier, 2 Giugno 2020 @ 14:20 Rispondi

          @Coccinella anche io penso che lui ti voglia alle sue condizioni e se mai dovesse essere scoperto sono convinta che ti darebbe zero rispetto a quello che ti dice.
          Ma davvero ti fa stare H24 con l’auricolare?
          Io non riuscirei a farla una cosa del genere
          Pensaci bene Coccinella. Ora ti può sembrare che ti ami alla follia, ma sei sicura che voglia davvero quello che vuoi tu?

    • Ariel, 2 Giugno 2020 @ 04:37 Rispondi

      @Cocinella tanto che ti fai queste domande fossi in te staccherei tutti i contatti senza manco fiatare

      E inizierei a farmi la mia nuova vita ,ma proprio nuova nel senso che resta evidente una relazione sproporzionata dove lui ti trattiene solo per uso e convenienza sua

      per me ,chiudi e vivi costruendo nuova vita su tue basi concrete
      Dove così non dovrai mai più trovarti in situazione così sbilanciata dove è evidente che lui ci marcia alla grandissima ,

      Infatti tu non sei affatto scema ,il tuo fiuto ti fa porre la domanda mossa dal BENEDETTO E SANO DUBBIO!!!!!

      Ma certo nel dubbio ,meglio chiudere e vivere LIBERE da AURICOLARI DEL xxxxxxxxzo ,pardon,….!!!!!

      É notte fonda o meglio prima mattina et I croissants stanno a uscire dal forno,

      E cara questa è vita vera senza auricolari
      Uauuuuu!!!!

      • Coccinella, 2 Giugno 2020 @ 08:29 Rispondi

        Ho cercato tante volte di staccare… ma si ripresenta sempre….spero che mantenga le sue promesse…non credo di aspettare fino all’arrivo dei marziani!!

        • Clarabella, 2 Giugno 2020 @ 14:39 Rispondi

          Coccinella, le sue promesse non sono promesse…

          Capisco benissimo il tuo stato d’animo, perchè anche io ci son passata…

          Vivevo, sbavavo delle sue promesse….la mia testa diceva…forse domani…
          Ma quel domani non arrivava, non è MAI arrivato, e io soffrivo, stavo malissimo.
          Nemmeno in 40ena e riuscito a portare a termine quel qualcosa per il nostro futuro (come diceva lui)….non ha le palle!

          Qualcosa in me è cambiato.
          Quel qualcosa mi urlava dentro e mi diceva: ti stai annientando, stai morendo dentro…
          Accettarlo subito è stata dura, ma mi voglio bene e ho buttato via i sensi di colpa che nascevano nei suoi confronti.
          Perchè queste persone, con doppia vita, son talmente brave nel manipolare i nostri sentimenti, che i sensi di colpa vengono a noi!

          Ho continuato a leggervi sul blog (e continuo a farlo), ho chiesto consulto ad Alessandro, che ringrazio tantissimo.
          Poche parole.
          Ma a volte poche parole di quelle sane, ti danno l’input finale, la stoccata vincitrice in tuo favore.

          Ho chiuso Coccinella.
          Avevo toccato il fondo.
          Adesso mi godo di nuovo me stessa: VIVO!
          A volte ci penso, si ci penso.
          Un po di malinconia, ma non ha il sopravvento, perchè mi stavo autodistruggendo per il nulla…

          Coccinella: l’H24 con auricolare, e dirti tieniti pronta, sono manipolazioni…sarebbe già uscito da casa se ti volesse veramente….

          Pensaci con la testa, non usare più il cuore ti prego….lavora su te stessa, ma provaci…

          • Coccinella, 2 Giugno 2020 @ 21:04

            Devo convincermi a essere un egoista… grazie Clarabella

    • Nike, 2 Giugno 2020 @ 10:53 Rispondi

      @Coccinella,il mio era uguale.. Insieme 24 ore su 24,la moglie sembrava non esistesse a parte nel momento della telefonata di rito prima di andare a letto. Certo che vuole stare con te ma non lascerà mai lei.Poi magari mi sbaglio.Io,fossi in te,chiuderei tutto e inizierei a guardare altrove,hai già perso due anni,mi sembrano più che sufficienti.Te lo dico anche se ora,in CDS totale da 15 gg,sto di merda.Ma prima o poi passerà.Quando mi viene voglia di cercarlo,torno qui,leggo e mi passa la poesia.

      • Coccinella, 2 Giugno 2020 @ 13:28 Rispondi

        Nike, noi stiamo sempre insieme. Giorno e notte… ho interrotto il mio CDS… non è la prima volta che lo faccio… torna sempre… ed io come ci casco sempre ☹… mi riesce difficile… ho parlato con lui… ho detto di fare una scelta o me o lei… mi ha detto che sceglie me… ma intanto sta con lei… mi ha detto di avere pazienza… la pazienza in certi contesti ha un limite…e dopo 2anni e mezzo… penso che sono arrivata… al punto di dire basta…

        • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2020 @ 17:42 Rispondi

          Fissa una data

          • Lia, 3 Giugno 2020 @ 16:21

            Sì esatto, sono d’accordo con @Ale! Fissa una data. L’impressione che ho è che lui abbia trovato il modo di tenerti lì. Anche a me dedicava una quantità di tempo esagerata. Era in famiglia, e quindi spegneva il telefono, dalle 19 e 30 alle 21 e 30 da Lun al Ven e ci vedevamo il pomeriggio o la mattina di sabato e domenica (sì lo so, non c’è bisogno di commentare, mi sento sfigata a ricordare le fasce orarie. A ripensarci adesso mi fa sentire un parcheggio a ore :-))))
            Per il resto c’era sempre, appena lo contattavo rispondeva. Non riuscivo neanche ad appellarmi alla sua latitanza per chiudere.
            Bhe sai che c’è? Che non vuol dire un caxxo! Vuol dire solo che la moglie lo lascia libero o fa finta di non vedere! E’ solo più fortunato di altri che hanno il guinzaglio più corto.
            I vantaggi sono tutti per lui perché ti tiene legata, ti crea una dipendenza(Ariel, dove sei??????)
            Dagli una bella dead line. Se è vero che ha deciso di stare con te, farà quello che deve, altrimenti era solo un modo per legarti a lui…

          • Coccinella, 3 Giugno 2020 @ 18:37

            Blocco totale!!!

        • Ricomincio da me, 2 Giugno 2020 @ 19:16 Rispondi

          Coccinella, se ti posso dare un consiglio stacca gli auricolari dalle tue orecchie e ascolta te stessa e tutte le dissonanze che questa relazione ti sta facendo vivere.
          Un’uomo che ti dice tieniti pronta non sta facendo altro che manipolare la tua vita, perché tu l’hai messa in pausa un attesa del suo cenno.
          Non puoi vivere ascoltando le comunicazioni con la moglie e aspettando che la lasci.
          Ti sei chiesta se lui vuole restare collegato a te 24/24 per tenerti sotto controllo e non perché ti ama veramente?
          Una persona che ti ama veramente ti sceglie e ti da una data che rispetta come dice Alessandro, in cui potrete stare insieme come coppia alla luce del sole.
          Coccinella, il mio ex Cialtrone lo conosciuto 4 anni fa e se lui avesse mantenuto tutte le sue promesse, ieri avremo festeggiato il nostro primo incontro.
          Invece io più di un’anno e mezzo fa ho deciso di attuare un CDS larghe, perché come fa il tuo amante il mio ex mi rassicurava con parole, lettere, messaggi, telefonate incontri romanticissimi che ormai aveva deciso, voleva stare con me e quando gli chiedevo una data mi rispondeva, dopo l’estate, ne sono passate due, dopo il mio compleanno e ne sono passati 3 tra i suoi e i miei.
          Le stagioni sono cambiate, e io da scema gli avevo pure fatto posto negli armadi, Coccinella non c’è mai stata una data rispettata, una promessa rispettata, ma tante tante parole d’amore buttate al vento che venivano usate tutte le volte che mi allontanavo da lui.
          Io mi facevo convincere dalle sue lacrime e dalla sua disperazione e tornavo, perché mi sembrava impossibile che un’uomo arrivasse a tanto se non mi amava veramente.
          Nel giro di poche settimane tutto tornava come prima, lui con la moglie e io che aspettavo il cambiamento.
          Due anni e mezzo così, che sicuramente sarebbero diventati 4 se non avessi deciso di non parlarci più.
          Sono stati mesi durissimi ma io non ho mai ceduto alle sue suppliche, alle sue parole e gesti estremi, perché dentro di me sapevo che voleva solo riavermi alle sue condizioni e non avrebbe mai lasciato la moglie.
          Ad oggi lui sta ancora con la moglie, ma io sono felice di essermi liberata di un Cialtrone che pensava solo al suo benessere, perché queste persone ricordatelo non amano nessuno se non loro stessi.
          E per soddisfare i loro bisogni sono disposti a farti credere di tutto.
          Un abbraccio Coccinella.
          Non aspettare più, stacca l’auricolare e vedi come reagisce lui al tuo CDS, non sei sola qui ci siamo noi e Alessandro a sostenerti.

          • Coccinella, 3 Giugno 2020 @ 03:36

            Grazie.

    • Clarabella, 2 Giugno 2020 @ 12:04 Rispondi

      Coccinella, il tuo lui è un killer…aggiungerei tra i più seriali!
      Ti stà annientando con auricolare H24.
      Lo hai capito anche tu vero?
      Molla.
      Perchè stai perdendo autostima.
      Ma fallo subito….piu aspetti, peggio è……

      • Coccinella, 2 Giugno 2020 @ 13:31 Rispondi

        È vero… ne sono convinta… ogni giorno che passa…

      • Coccinella, 2 Giugno 2020 @ 13:47 Rispondi

        Si… un vero killer… che distrugge… me… non lui…. non mi direbbe che ci sentiamo la sera… quando torna a casa….perché tutto il giorno è con la moglie… mi contatterebbe…anche con lei… mi sono stancata…
        Grazie dei vostri consigli… i

    • Mary, 2 Giugno 2020 @ 12:06 Rispondi

      @Coccinella devi tenerti pronta? Ma ti rendi conto che ti sta prendendo in giro? Tu sei già pronta e lui lo sa benissimo, altrimenti non staresti come un cagnolino in sua attesa. Hai presente quando le zanzare ti iniettano una sostanza anestetica per succhiarti il sangue? E’ la stessa cosa, senza anestetico non staresti lì a farti succhiare la vita da lui. Lui fa le sue faccende con la moglie, e poi viene da te a dirti di tenerti pronta. Guarda che lui è cosciente di mentire, è questo che non vedi, mente perchè vuole tirare avanti sia te che la moglie, al momento gli fa comodo così. Un domani se la moglie dovesse scoprirlo salti te. Lui vuole stare con te ma solo nei termini che ti da, non vuole vivere con te, costruire un futuro con te, organizzare la sua vita con te. Quello che vedi è quanto è disposto a darti, il resto sono solo parole. Percui valuta se ti va bene stare a vita a fargli da amante, senza aspettarti altro. Quello a cui non siete arrivati come eventuale coppia oggi, non lo vuole vivere con te.

    • elledibi, 2 Giugno 2020 @ 15:29 Rispondi

      @Coccinella
      Scusami ma non ho capito: senti i discorsi che fanno in casa perché lui tiene l’audio aperto?!
      Se ho capito bene, scusami ma sei nel mezzo di una relazione malata. Anche se ami una persona non sei appiccicata a lui/lei 24 ore su 24, non è una relazione equilibrata. In questo modo diventa un’intossicazione, una dipendenza totale che ti annienta.

      • Coccinella, 2 Giugno 2020 @ 18:19 Rispondi

        Si… comunque CDS large attivato… non posso più continuare… se mi ama come dice… verrà… anziché mandare messaggi….

        • elledibi, 3 Giugno 2020 @ 11:49 Rispondi

          @Coccinella
          So che ci stai male ma scappa via veloce da una relazione di questo tipo.
          Non so cosa ne pensa @Alessandro ma io non sono una ragazzina e non ho mai sentito di due persone che sono in contatto 24/24 tramite auricolare al punto da sentire le conversazioni con l’altra.
          Non ti saresti mai dovuta prestare ad una situazione del genere, è umiliante oltre che illegale.
          Se io beccassi mio marito che fa ascoltare le nostre conversazioni quotidiane all’amante, vi porto entrambi in tribunale e vi tolgo anche le mutande.
          Qui si va al di là della manipolazione tua e della moglie, questa è una cosa inaudita e molto grave, al punto che io ne parlerei al più presto con uno psicologo perché altro che dipendenza questa!!
          Pensa molto seriamente al perché hai acconsentito a spiare le loro conversazioni e a chi ti metteresti in casa se lui tornasse da te.

          • alessandro pellizzari, 3 Giugno 2020 @ 13:22

            Inaccettabile legalmente e moralmente. Oggi a lei domani a te

          • Coccinella, 3 Giugno 2020 @ 13:33

            Hai ragione. Sono in CDS. Mi manda messaggi. Ma non ho risposto… non è facile…ma devo. Deve presentarmi da me… se mi ama veramente….

          • elledibi, 3 Giugno 2020 @ 18:14

            @Coccinella
            Non solo si deve presentare da te, ti deve dare un certificato dello psichiatra che dice che è una persona senza patologie.
            Tu sarai abituata alla vostra situazione ma per chi legge da fuori è pazzesca!

          • Coccinella, 3 Giugno 2020 @ 21:02

            Molto pazzesca… ho chiuso. Ci sto male. Da oggi in poi cambio vita…. per me non esiste più questo essere… grazie a tutti voi,

          • Giada, 3 Giugno 2020 @ 20:22

            @elledibi concordo pienamente….questo con la storia degli auricolari è riuscito a far convivere moglie ed amante sotto lo stesso tetto…il massimo della perversione! @Coccinella a breve sarai in mezzo al letto mentre loro si scambiano effusioni…se non è già capitato. Fuggire a gambe levate, altro che aspettare che arrivi. Mettiti in salvo!

          • Coccinella, 4 Giugno 2020 @ 10:29

            Giada, è stato sbagliato tutto ciò che abbiamo fatto. Ma ti assicuro non è successo ciò che dici tu. Dormivamo insieme…è da pazzi, lo so. Lui dorme da solo.

      • Claudia, 4 Giugno 2020 @ 15:26 Rispondi

        Stessa identica situazione l’ho vissuta anche io con auricolari fissi mi faceva sentire cosa si dicevano in macchina tra moglie marito e figlia pure. Sapevo tutto dei loro dialoghi, dei loro progetti per il week end della loro spesa, dei loro acquisti per rinnovare casa, gli orari e i giorni in cui lei andava dall’ estetista, le feste e i viaggi a cui partecipavano i figli. In qualche modo voleva rendermi partecipe della sua vita fin nei minimi dettagli. Un modo per essere ultra trasparente con me pensavo, anche se a me dava fastidio. Era veramente troppo. Mi sentivo sempre più estranea così invece di avvicinarmi mi faceva sentire sempre più lontana da lui, che c’entravo io con la loro vita?. Ho capito che venivo usata e che l’unica mia aspettativa poteva essere la solita scopata di un’oretta o il solito incontro di mezz’ora a parlare di noi in un bar lontano o al parco seduti su una panchina. Mi sono stufata sinceramente ma ci ho messo 3 anni di questa vita per capirlo. Mi sento così stupida ad aver accettato tutto questo.

        • alessandro pellizzari, 4 Giugno 2020 @ 16:12 Rispondi

          orrore

        • Lulolilla, 4 Giugno 2020 @ 17:06 Rispondi

          @ Claudia @ Coccinella ma davvero? Gli auricolari proprio non li avrei mai immaginati!! Boh, questi uomini da un estremo ad un altro. Il mio che mette il no contact quando è con la famiglia, i vostri con gli auricolari fissi quando sono con la famiglia…per poi però arrivare allo stesso obiettivo. Restare con la moglie e noi che soffriamo da matte!! Non troverò mai un senso al mondo delle relazioni extraconiugali…perchè un senso non ce l’hanno!!

          • Piccola, 4 Giugno 2020 @ 22:09

            Lullolilla non sopporto e non capisco il non concact. La trovo una forma di non rispetto per noi. A me è cominciato da quando è stato scoperto ed è motivo di grandi litigate tra noi. Come è possibile che non si abbia 1 minuto per scrivere un miseri messaggio? Io lo consideri come il suo tentativo di fare il marito perfetto agli occhi di lei. Ma lo facesse pure senza di me. Hai ragione è tutto un nonsense ma fa male.

          • Outlier, 5 Giugno 2020 @ 05:35

            @Outlier anche io dicevo la stessa cosa. Ma davvero in una giornata di 12 h come minimo non hai 5 minuti per mandare un messaggio o fare una telefonata?
            Che lui diceva “non posso collegarmi spesso” io più di una volta l’ho percepita come una scusa da parte sua quando il messaggio in codice era “a casa sono con la fate devo fare il marito e il padre perfetto, a lavoro ho il mio svago che sei tu”.
            Ragazze, non raccontiamocela, è così. Se davvero uno ci volesse, volesse sentirci, ecc…, il modo di farsi vivo nella giornata lo trova.
            Il resto sono scuse a cui noi dobbiamo dare un senso, ovvero non importiamo così tanto.

          • alessandro pellizzari, 5 Giugno 2020 @ 09:19

            non posso collegarmi spesso è non voglio collegarmi mai

          • Outlier, 5 Giugno 2020 @ 09:37

            @Alessandro ho sempre voluto pensare che quando mi diceva “non posso collegarmi spesso” fosse perché essendo stato scoperto in passato ha voluto poi fare la parte di quello che non ha niente da nascondere e quindi potesse avere la libertà di lasciare il telefono in giro
            Ma resta il fatto che, anche se si fosse trovato in una situazione simile, il modo l’avrebbe potuto trovare.
            Sono scuse.
            Ma uno lo capisce solo dopo.
            Io lo so che ho ancora tanta strada da fare.
            A volte mi sento come in apnea.
            E quando lo sento al telefono per lavoro ci sono dei gg in cui mi incupisco e ci sto ancora male.
            Forse è perché è durata troppi anni

          • Love, 5 Giugno 2020 @ 06:20

            Piccola…non è che non hanno o non trovano 1 minuto per scrivere un msg, ma perché molto probabilmente, la moglie o marito, hanno sospetti, o dubbi, e lasciano il telefono ben in vista, sicuri che il o l’amante, non gli scriva (cosa che si accetta).
            Questo era una degli atteggiamenti che aveva la donna con cui avevo una relazione, e che mi ha raccontato, negli anni.
            Il marito ad ogni msg che arrivava allungava l’occhio sul telefono e lei lo sapeva.

        • Lilly, 4 Giugno 2020 @ 17:42 Rispondi

          A me da fastidio pure sentirlo parlare al telefono quando lo chiama la figlia ( la moglie fa telefonare dalle figlie… non chiedetemi perché). Non capisco come si possa sentire le conversazioni altrui. Oltre che violazione della privacy….è….morboso. Mi viene in mente qualche scena da film dell”orrorre o simile, con il ladro sotto il letto mentre i due ignari fanno sesso sul letto

        • Coccinella, 4 Giugno 2020 @ 19:36 Rispondi

          Loro, non fanno discorsi di questo genere, anzi se lei lo mandava a quel paese e viceversa…sentivo le loro discussioni…
          Lui mi ha scritto oggi… ma io non ho risposto. Devo resistere. Fino a quando lui non si decide. Penso che non deciderà mai.

    • Claudia, 4 Giugno 2020 @ 15:42 Rispondi

      @coccinella La tua storia è simile in modo impressionante alla mia. Sempre a scrivermi e a parlarmi di quanto mi amava kilometri di mail mi ha scritto e la frase Tieniti pronta che quando lei capirà che non possiamo continuare così io e te staremo insieme questo me lo avrà ripetuto in 3 anni almeno 10 volte. Cioè lui faceva dipendere il nostro futuro dalla moglie che un giorno si sarebbe stancata di lui e io dovevo stare lì pronta a prendere al volo questo campione di cialtronaggine. Certo è dura con questo cds che è l’ennesimo che ho iniziato da qualche mese prima della quarantena ma più ci penso e più non mi riconosco. Sono caduta in un trappolone tanto scontato?. Leggo qui dentro ormai da un anno e vedo che non sono l’unica e questo mi rincuora ma così simile a lui non avevo trovato ancora nessuno .Il tuo è un clone del mio per il fatto degli auricolari e del tieniti pronta anche se lui lo faceva dipendere dalla moglie.

      • Outlier, 4 Giugno 2020 @ 17:39 Rispondi

        Comunque @Alessandro questa cosa degli auricolari forse è la peggiore di tutte le cose fin qui dette.
        Cioè, a me urtava anche solo quando accennava alla moglie e alle cose che avrebbero fatto, figurati se mi chiedeva una roba del genere.
        Da ricovero proprio
        No ragazze vi prego, questo mai più. Fate un inoltro di chiamata a qualcun altro, ma a voi mai più.

        • alessandro pellizzari, 4 Giugno 2020 @ 19:31 Rispondi

          No di peggio c’è quello che fa un figlio e ha l’amante

          • Oldplum, 5 Giugno 2020 @ 00:04

            Si @ale. Quella è aberrazione.

  • Bimba, 1 Giugno 2020 @ 23:48 Rispondi

    L’anno in cui i marziani arriveranno sulla terra…

  • Outlier, 2 Giugno 2020 @ 05:33 Rispondi

    @Giada io ho capito che devo fare non solo il CDS totale ma anche blindato.
    La cosa che ho fatto io è scrivere su un foglio di carta perché questa relazione doveva essere chiusa. Ho scritto solo 30 perché in 5 minuti.
    Non vi dico quindi la lista.
    Deve essere blindato, come dico io, perché devo fare in modo che anche per lavoro mi scriva solo email piuttosto che chiamarmi.
    Anche perché quando esordisce dicendo”come va?” Io gli vorrei rispondere “come al caxxo! Come devo stare”
    Ho provato con un chiodo ma sono stata sfortunata.
    Così ho recuperato la mia vecchia chitarra e vado di amplificatore ahaha

    • Giada, 2 Giugno 2020 @ 11:53 Rispondi

      @Outlier la scrittura un po’ aiuta perché ti focalizzi su aspetti reali che normalmente non emergono, in quanto la mente ci “inganna” facendoci ricordare solo i bei momenti trascorsi con lui….poi scrivi e ti sorprendi perché emerge tutt’altro. Coraggio!

      • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2020 @ 12:41 Rispondi

        Molto vero

      • Ariel, 2 Giugno 2020 @ 23:17 Rispondi

        Verissimo ,perchè nel atto creativo nella scrittura pittura o musica o nel campo arte creatività parla il nostro inconscio
        Che esprime ciò che veramente vogliamo e desideriamo fare realizzare per noi stessi ciò che davvero ci fa bene

  • Norma, 2 Giugno 2020 @ 06:29 Rispondi

    Alessandro con questo articolo mi hai fatto iniziare bene la giornata con una risata allegra ( della serie rido per non piangere). Dunque facciamo due conti serve 1 mese di cds per ogni semestre di amantato quindi a me ne servono 20 di mesi., per cui è un anno che mi ha lasciato, quasi 3 mesi di mio cds large me ne mancano 17 per stare bene….ma quanto tempo prezioso ho buttato via per questa merda? Ho bruciato 10 anni di vita per correre dietro a un essere che non merita niente nemmeno un mio pensiero. Il mio fa parte della categoria dell’uomo scoperto dalla moglie, ha fatto una frenata con conseguente inversione a u senza guardare indietro alle macerie che ha lasciato ma ti dico che noi donne siamo toste e la forza che ci fanno venire fuori loro se la sognano. Lui mi ha svenduto barattato il mio amore per tornare alla sua vita tristissima e il cds serve a questo almeno per me…ma davvero avrei voluto fare il suo tipo di vita ? Davvero volontariamente mi sarei sepolta viva in attesa del suo ritorno a casa? Davvero mi sarei sottomessa ai suoi bisogni? Assolutamente no . Immaginare la mia vita con lui mi aiuta a dimenticare e potrebbe essere un modo per aiutare a guarire dalla malattia.

    • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2020 @ 08:20 Rispondi

      Il massimo è 12 mesi

    • Ariel, 2 Giugno 2020 @ 11:29 Rispondi

      @Norma ,infatti,a me aiutava scrivere delle risposte a una domanda di base a cui dedicai un intero quaderno bello spesso

      La domanda è stata quest al:

      COSA MI HA INSEGNATO QUESTA ESPERIENZA???

      e Anche

      COSA STO SCOPRENDO DI NUOVO DI ME STESSA????

      e Anche

      OGGI COSA HO FATTO PER ME STESSA DI NUOVO???

      E anche

      CHE COSA SENTO QUANDO SCRIVO LA PAROLA:
      LIBERA?

      Mi ha aiutato tanto creare le mie domande e rispondere magari dopo giorni ,magari aprivo il quaderno e le leggevo soltanto senza rispondere,magari lasciavo una impronta di colore a olio con la mia mano,

      Ecco ,creare i propri aiuti fidandosi di se stesse ,le nuove vite si vivono creando tante cose diverse tra loro

      Tra l’altr Scrivere mi restò utilissimo perché quando avevo al inizio la crisi di astinenza con voglia di scrivergli ,
      Lo facevo sul mio quaderno ,
      Poi rileggevo e mi veniva l’impulso di divertirmi a cambiare la storia pensando ad esempio a ciò che dovevano sicuro patire tutte le persone con cui relazionava a partire dalla moglie

      Ecco che SOSPIRONE DI SOLLIEVO ,mi dicevo ,lo scrivevo

      LA HO SCAMPATA !!!
      E sono stata io a farlo a riuscirci quindi merito il mio premio di oggi

      Allora scrivevo quale premio nel oggi avrei creato fatto concretamente di nuovo per me stessa

      Mi aiutò molto
      Ogni volta che stavo in crisi ritornavo al mio quaderno e lí creavo il mio presente nuovo e futuro

      Tante cose realizzai nuovissime per me
      Ebbi la spinta a cambiare la mia vita totalmente diversa e nuova rispetto al prima di quella esperienza

      Comunque feci allo stesso tempo terapia di gruppo condotto da un terapeuta e le altre Donne ognuna con esperienza diversa e ruolo diverso ex amanti ex mogli ex fidanzate ecco età e luoghi di provenienza diversi di culture diverse eravamo insieme a poterci scambiare le emozioni vissute e nei nostri racconti e con obbiettivo preciso da farsi per ogni seduta come un compito scegliere un fatto concreto da realizzare in settimana per poi discuterne insieme alla seduta successiva

      Così per citarvi esempi del cosa feci per riuscire a fare un vero Cds unico e valido NO CONTACT FOREVER!!!!

  • Stella, 2 Giugno 2020 @ 07:04 Rispondi

    Alessandro sembra il Bignami della sopravvivenza …io ho applicato il CDS large da 12 mesi ,ho chiuso tutto , bloccato tutto.i primi 3 mesi sono stati tremendi è come dici tu, sembra essere usciti da una sala operatoria dove finita l’anestesia inizia il dolore e non poco, ti viene voglia di chiamarlo per dirgli tutto e magari pure di alzargli le mani per essere stato inerme e cialtrone ma non si deve cedere, perché sennò uscirne sarà quasi impossibile,se ne esce e si torna a vivere grarantisco dopo il picco del dolore c’è la discesa e te ne accorgi dalle piccole cose come quelle di uscire e non cercarlo tra lo sguardo o i gesti di qualcunaltro e piano piano pensi ad altro e tutto ricomincia a spendere di nuova luce, grazie Alessandro continua a scrivere aspettiamo un altro libro magari proprio sul codice del silenzio.

    • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2020 @ 08:21 Rispondi

      Grazie a te

  • agnese, 2 Giugno 2020 @ 09:35 Rispondi

    Il mio cds è finalmente quello ultimo. Mi sento libera. Non che non ho alti e bassi, ci sono ancora i pianti serali ogni tanto. Ma è tutto diverso ora perché sono diventata più lucida. E lui mi ha dato una mano. Ogni tanto mi scrive su un unico canale aperto (io non rispondo, non serve soprattutto a me) che prima o poi verrà chiuso pure. Scrive le cose superficiali e io penso ‘solo questo sei capace di fare per me dopo tutto questo tempo?’. Povero lui non più IO.
    Ieri sera un messaggio che a lui sicuramente sembrava l’apice del romanticismo ma per me un’offerta da fare ad una escort…
    E poi c’è il chiodo. Il chiodo che mesi fa non funzionava e invece oggi sta cambiando il suo ruolo. Vado piano visto che siamo migliaia di km lontani e la situazione non cambia per i prossimi tre mesi. I suoi messaggi finalmente mi fanno sorridere… e da tanto che non succedeva più con nessuno. A piccoli passi. A piccoli passi ce la faremo tutte!

    • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2020 @ 12:39 Rispondi

      È così

    • Nike, 2 Giugno 2020 @ 15:41 Rispondi

      @Agnese sentire storie come la tua é rassicurante.Quindi prima o poi se ne esce davvero?!?!

      • agnese, 2 Giugno 2020 @ 18:24 Rispondi

        Certo che si esce. Io ho cominciato ad avere i dubbi poco più di un anno fa. Quando è diventato molto presente, molto innamorato ma… poi tornava lo stesso dalla moglie. Dopo ho trovato il blog di Alessandro. E ho chiesto al mio ex di fare una scelta… Tutto come negli articoli del blog, risposte ambigue, innamorati – si, stare insieme – si, ma ognuno a casa sua…. Ho passato tanti tira e molla, cds falliti ecc. Poi non ne puoi più. E quando arriva l’ennesima cialtronata per quale pochi mesi prima sbavavi come un adolescente, non ci riesci, non sopporti più non solo i suoi messaggi vuoti ma anche lui come persona, fisicamente.
        Quando mi capita di piangere lo faccio con la consapevolezza che piango una persona mai esistita. Ma ciò che mi ha fatto provare posso ancora avere, l’avrò! Ma non lo voglio più da lui. Lui è un falso e io da ora in poi voglio i sentimenti veri con i fatti concreti.

  • oldplum, 2 Giugno 2020 @ 10:33 Rispondi

    Come vediamo il mondo dipende da noi . Se nutri rabbia , frustrazione , rancore finirai per ammalarti. ” provare rabbia e risentimento è come bere del veleno pensando che uccida i tuoi nemici”. Nelson Mandela.
    Coltivate gioia, stupore, amore. Fate uno schift sull’emozione e sulla vostra realtà si proietterà tutto il bello che sentite.

  • Mary, 2 Giugno 2020 @ 11:39 Rispondi

    Bell’articolo Ale, prezioso il punto in cui parli del tempo. Il cds va fatto per se stessi, per riprendersi la propria vita e non sprecare tempo inutilmente. E’ liberarsi di qualcosa di tossico, di una dipendenza. Focalizzarsi su ciò che si guadagna, non in ciò che si perde, o si crede perdere (nel concreto non si perde proprio niente, a parte un ciarlatano).

    • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2020 @ 12:41 Rispondi

      Grazie

  • Lulolilla, 2 Giugno 2020 @ 13:47 Rispondi

    Domani sarà il giorno che mi metterà alla prova. Lui tornerà a lavoro per la prima volta dopo che venerdi ho detto basta. Non so se riuscirò a non scrivergli. Ho già avuto delle tentazioni in questi giorni ma non l’ho fatto, anche perché so che non l’avrebbe letto. Domani non so se lui mi scriverà o no. Penso, se mi scrive cosa significa? Se non mi scrive cosa significa? Non mi sembra ancora vero, ho la testa piena di domande. Come farò senza di lui? Senza la sua presenza, senza le forti emozioni che ci scambiavamo. Perché mi ha dato tutto questo e adesso me lo toglie? Valgo davvero così poco per lui da non venirmi incontro e darmi la banale libertà di sentirci? La sua famiglia lì è e lì resta, non viene compromessa. Noi invece sì.
    Se come dice lui, davvero il sentirci in modo continuativo lo manderebbe fuori equilibrio, lo distrarrebbe dalla famiglia, si farebbe coinvolgere troppo da noi, si spaventerebbe, si allontanerebbe e quindi tanto vale finirla qui…cosa rappresenta la famiglia? Però dice di starci bene a casa. Ma non possiamo sentirci sennò si distrae perché quando è a casa deve essere concentrato lì, deve starci fisicamente e mentalmente. Che cos’è un secondo lavoro? Tutto questo impegno nello stare a casa. Forse è lo sforzo per fingere di starci bene? Quante contraddizioni!!!
    Scusatemi ma sto passando veramente un brutto momento…mi passa di tutto di più nella mente.

    • Outlier, 2 Giugno 2020 @ 17:56 Rispondi

      Cara @Lulolilla appena ho letto questo tuo post mi sono rivista tempo fa. Anche a me diceva le stesse cose ma non cambia. La famiglia è la famiglia e tu sei tu, ovvero l’1% quella che lo distrae, la passione, il sesso diverso.
      Ti dice così solo per non dirti “tu sei il lavoro, a casa non voglio altre rotture di cogl…”. Devo poter lasciare il telefono in giro senza dare nessuna impressione.

    • elledibi, 2 Giugno 2020 @ 21:21 Rispondi

      “Forse è lo sforzo per fingere di starci bene?”

      Mi verrebbe da dire di sì.
      Perché spesso devono fare uno sforzo per raccontarsi che tutto va bene. E allora si guardano più film in famiglia, si fanno cose assieme ai figli… Finché dopo qualche mese non torna tutto come prima.

      Ricordati però quello che ti dicevo dei compartimenti nella vita del seriale: lui ha il compartimento per la famiglia e tu lì non entri, non è il tuo spazio e lui ha un ruolo da svolgere dentro a questo compartimento. Se tu entrassi, lo distrarresti dal suo ruolo, come ti ha detto lui. È una logica perversa ma quando li conosci tutto ha un senso.

      Se ti posso dare un consiglio, lasciatelo alle spalle e non arrabbiarti neanche. Non ne vale la pena, se lui è così, funziona con parametri che non sono i tuoi, ci staresti sempre male. Puoi stare con un seriale se anche tu riesci a fare come lui, con una buona dose di distacco.

      • Outlier, 3 Giugno 2020 @ 07:38 Rispondi

        Sono bravi a farci sentire noi responsabili se poi qualcosa va male. Sanno intortarci bene. Il fatto è che noi non abbiamo colpe anzi, siamo state fin troppo pazienti ad aspettare, resistere. Perché ne eravamo innamorate.
        Forse l’unica nostra colpa è quella di avergli fatto vedere e capire che c’eravamo anche quando non dovevamo. E questo ha fatto sì che diventasse più forte la loro convinzione che “tanto lei è lì, o la tratto bene o le rispondo male o sparisco per un po’ lei è sempre lì”.
        È solo questo che abbiamo sbagliato, per molte di noi intendo.

        • elledibi, 3 Giugno 2020 @ 11:36 Rispondi

          @Outlier
          Per alcuni è sicuramente così, il famoso “rinforzo psicologico”.
          Se a un comportamento sbagliato non corrisponde una reazione contraria, ci si sente liberi di continuare, si tratti di amante o di moglie.
          Per come ho visto io, con un seriale è meglio non farsi coinvolgere troppo. Possono essere estremamente affascinanti ma i segnali ci sono presto ed è lì che bisognerebbe prendere le distanze nella propria mente. Non per mollare il seriale, non necessariamente almeno, ma per vivere meglio una relazione che nasce con dei limiti e che probabilmente li avrà sempre.
          Una donna ci può essere per un seriale nei limiti dello spazio prestabilito, ma per il resto deve farsi la propria vita, il che include anche frequentare e considerare altri uomini. Solo così si è pari con una persona che non dà fino in fondo.
          Con chi non è seriale ci si fanno degli scrupoli, anche se non è corretto nemmeno questo. Stai in casa con tua moglie, non la vuoi lasciare e vuoi l’esclusiva con me? Non direi proprio!
          Questo sarebbe l’atteggiamento giusto quando si è single, per chi è sposato mettere un terzo nell’equazione complica un po’ le cose…

          • Outlier, 3 Giugno 2020 @ 11:51

            @elledibi sono d’accordo sul fatto che dobbiamo riuscire con tutti i mezzi a vivere, eventualmente e fino a quando ce la sentiamo, la relazione con il lui di turno, seriale o meno.
            Ma il problema per noi è che se ci innamoriamo, come capita appunto, non riesci a prendere quelle distanze che una relazione così dovrebbe avere.

          • cossora, 3 Giugno 2020 @ 13:09

            Concordo @Elledibi.
            Però quello che tu chiami “atteggiamento giusto quando si è single” ha uno scenario diverso (e qui se @Ale vuole dare la sua visione maschile, ben venga):
            metti che lo senti sempre, ma che sei più leggera;
            metti che incontri uno che può piacerti ma che per scoprirlo devi frequentarlo, scrivervi, vedervi a bere una cosa;
            Quindi di fatto essere predisposta (ma pasi dall’innnamorata all’essere predisposta..) -se ti prende bene- ad approfondire.. quindi passi al menage-à-trois .. che poi è à 4 perchè con la moglie siete già in tre..
            Che fai? glielo dici? Se glielo dici lo fai incazzare e può persino farti sentire una poco di buono, puoi semplicemente diventare all’improvviso meno pressante sul “prendi una decisione” e rispondere sinceramente “fa niente se non ci si vede questa settimana, ci vedremo la prossima”.
            Un uomo sveglio e non concentrato su se stesso (praticamente un alieno) si chiederbbe ‘come mai a un certo punto le va bene tutto, non rompe più?’
            Ma la maggior parte degli uomini, come anche i mariti traditi, non si chiedono nulla. Finchè hanno quello che vogliono, hanno il paraocchi.

            Tu @Ale, cosa ne pensi?

          • alessandro pellizzari, 3 Giugno 2020 @ 13:25

            Io sono per chiudere al più presto le situazioni che si trascinano da troppo

          • Outlier, 3 Giugno 2020 @ 13:43

            @Cossora bella! Ti pensavo!
            Come sta andando a te? Si è rifatto vivo?

          • Rory, 3 Giugno 2020 @ 14:17

            @Cossora ti ho pensata in questi giorni! Come procede? È strano come questa ‘casa di Ale’ faccia sentire vicine delle persone che sono praticamente delle sconosciute

          • Ariel, 3 Giugno 2020 @ 14:30

            Le distanze e il fatto di non riuscire a staccarsi danno la misura della propria coodipendenza
            E questo fatto resta pur se da risolvere sicuro
            Positivo segnale del come possiamo fare a riacquistare equilibrio e saper distinguere la differenza tra essere innamorati,ma esserlo con la Propria autostima intatta che istintivamente fa muovere verso il chiudere ciò che non funziona e cioè una relazione squilibrata dove NON ESISTE LA RECIPROCITÀ DI NULLA DI CONCRETO FARE UGUALE!!!

            Anche qui si fa confusione credendo che in nome del essere innamorate allora tutto sia permesso nel senso concreto che possa funzionare incaponirsi in attese senza un domani

            Gente che non riesce a chiudere e sta col NI ne si ne no ma intanto magari mi vivo cosa mi piace per poi scoprire che finché NON SI CHIUDE TUTTO DENTRO E FUORI

            Resta IMPOSSIBILE VIVERE LA VERA NUOVA VITA

            Perché si resta col tant’è lui sta lì
            E lo aspetto anche se non lo aspetto lo aspetto lo stesso non ci sta verso di staccare il pensiero

            Insomma il motivo per cui scrivo questo mio pensiero è mosso dalla vera realtà di come funzionino queste reazioni della Donna che NON RIESCE A CHIUDERE MAI DEL TUTTO

            E quindi cerco di aiutare perché leggere può aiutare a che si riesca da sole a STARE BENE DAVVERO e che non riguarda soltanto la apparenza esteriore o interiore del dormo bene ecc. ma riguarda ho fatto ordine nel mio cuore e cervello che deve aiutare le proprie energie positive a FINIRLA DEL TUTTOOOOOOOO!!

            Altrimenti ci si fa davvero male da sole e sicuro non si riesce a vivere in pace nessuna nuova vita o relazione

            Sempre con sto lui che non ex e ma lo è ,ma però no però si

            E però ragazze si chiama

            Coodipendenza e si può curare e guarire!!!!!!!!!!

          • elledibi, 4 Giugno 2020 @ 05:26

            @Outlier @Cossora
            Credo che sia una questione di personalità e anche di tempo. Immaginate di aver cominciato a frequentare un seriale, che vi dice che tradisce la moglie da anni ma che non ha alcuna intenzione di lasciarla per i motivi che ben sappiamo.
            Dopo averci pianto su un po’ non vi viene da pensare che le alternative sono due? O lo lasciate o ridimensionate le vostre aspettative, perché lui non scende a compromessi, un’altra la trova di sicuro come l’ha trovata in passato.
            Se la relazione con un seriale “vi serve” per una serie di motivi, potete sempre cominciare a guardarvi attorno senza tante remore, perché loro queste remore non le hanno.
            Cosa importa se lui se la prende, arrivate a questo punto sapete già che siete in una situazione di disequilibrio, con un lui che è ad alto rischio. Sono dei passi da fare per allontanarsi da una relazione che promette poco.
            Non lo si fa da un giorno all’altro, serve tempo e non serve nemmeno un blocco totale, ma giorno dopo giorno si ridimensiona la relazione e l’immagine che si ha di lui.

            Con un uomo che non è un seriale è un po’ diverso ma alla fine se si è intrappolate in una relazione che non si smuove, bisogna cominciare a guardarsi attorno. Se lui va ancora a letto con la moglie, ad esempio, perché voi non potete farlo, se siete single? Che pretese può avere su di voi se lui vive con un’altra, che tradisce ma non lascia?
            Dopo un po’ finisce anche la pazienza di stare ad aspettare per niente. Quando si arriva a questo punto, che lui pensi quello che vuole, anche il fatto di aver perso la persona che diceva di amare per la sua indecisione. È la lezione migliore che si può dare.
            Io l’ho data in passato questa lezione e con alcuni di questi ex sono ancora in buoni, se non ottimi, rapporti.
            Se il mio ex-non-ex attuale mi perderà per la sua indecisione, saprà perfettamente che è colpa sua, non mia.

          • Outlier, 4 Giugno 2020 @ 07:50

            Ieri mi sono soffermata a pensare ad un po’ di cose. Nel mio caso ho avuto questa relazione per 6 anni, tanti, troppi. E lo so che dovevo uscirne prima, ma forse come diciamo sempre dobbiamo arrivare prima a toccare il fondo per sbattere la faccia contro la realtà delle cose.
            Credo che la cosa che più mi fa specie è la sua frase di sentirsi completo con la famiglia dopo che ha avuto una relazione con me per tutto questo tempo.
            La cosa che mi urta moltissimo (perdonatemi, ma quando sono costretta a sentirlo per lavoro telefonicamente mi sale una rabbia dopo e mi incupisco) è la sua tranquillità nel chiedermi pure come sto.
            La mia fortuna è che ancora non ci hanno fatto tornare a lavorare in ufficio fisicamente.
            Io quello che ho sempre chiesto è sincerità e non prese per il posteriore.
            Ed è questo che mi sembra di vedere. All’inizio poteva essere tutto meraviglioso ma poi avrà fatto i suoi comodi e basta.

          • cossora, 4 Giugno 2020 @ 08:51

            Ciao ragazze bellissime!
            Io sto bene grazie, ovvio che si sia rifatto vivo, non è nemmeno mai morto ma io sono .. come dire?
            Distratta.. quindi potrebbe essere che sia l’inizio della fine (però non lo do per certo, solo che ha perso talmente tanto terreno che.. sembra quello il suo destino).
            Non è una strategia ve lo giuro, non sto facendo la strafigadiparigi, lui è romanticamente, dolcissimamente, meravigliosamente. uguale a se stesso!
            Ha fatto rewind!
            Vive nella primavera del 2018!
            Salute della consorte inaspettatamente di nuovo in panne, purtroppo.. ha bisogno di allungare la manina e sentire che ci sono, sono li, coi miei capelli lunghi e la mia aria da eterna adoelscente.
            Non ha idea che io sia così easy per un altro motivo (poco più giovane di me e libero da qualche anno).. ma è questione di tempo e lo capirà.
            Ad ogni modo non mi interessa come stia e cosa pensi lui, se gli fa bene questo.. è in una situazione che non invidio.
            Sfortunata diciamo.
            Mi interessa come sto io e io sono curiosa di conoscere questa persona!

          • Ariel, 4 Giugno 2020 @ 10:57

            SE NON LA SI CURA

            LA COODIPENDENZA RESTA X SEMPRE!!!

            E QUINDI

            si ripete tutto pari pari lo schema

            Del essere attratte solo che da
            MANIPOLATORI

            così detti “ È IL DESTINO”
            come se un fato avverso potesse GIUSTIFICARE

            La propria coodipendenza
            E la cialtronaggine evidente del manipolatore

            GUARDA CASO COME DICE

            E stavolta non dimentico di scrivere Caro,
            @Caro Alessandro infatti
            Ha scritto
            Ha detto in video diretta
            Lo ha ripetuto ancora milioni di volte

            Che guarda caso LE SCUSE DEL LUI
            RIGUARDANO MALATTIE della moglie
            Guarda caso STA TANTO MALE DI NUOVO

            @Cara Cossora ,non prendertela con me ,ma sto proprio riferendomi al tuo caso e cioè nulla di personale ,ma come ciascuna di noi qui rappresenta con ciò che scrive un caso un esempio di storia vissuta

            E quindi desidero sentirmi libera di esprimere A FIN DI BENE per te e pure per chiunque ancora sia in chiara difficoltà interiore e cioè col rifiuto dellla consapevolezza della propria dipendenza affettiva.

            Perché ci insisto così tanto??
            Credi che c’è l’abbia con te ,ma sbagli di grosso
            Mi preoccupo per te e per tutte quelle Donne che come te ancora faticano a capire che finché non chiudi la porta e blocchi la comunicazione per SEMPRE

            Resti dipendente dentro a te stessa e attiri nella tua vita perché ne resti attratta solo che gente che intorta

            Un fatto grave che mina la propria libertà vera che resta unica

            La Capacità di saper dire NO e che si dimostra
            Soltanto col Cds e blocco totale comunicazione

            Lo ho scritto e lo ripeto come un mantra perché possa essere un giorno prima raccolto e trasformarsi nella azione del bene VERO PER SE STESSI.

            quindi Cara @Cossora e care Ragazze
            La dipendenza è una BRUTTA BESTIA DURA A MORIRE A,ma

            Ci si può curare e i sintomi non sono fisici esteriori o di malessere non dormo non mangio
            Nooo FINCHÉ LA PORTA RESTA APERTA

            OVVIAMENTE NON ESISTE CRISI DI ASTINENZA!!!!!

            Se ne esce curandosi e molto bene completamente

          • cossora, 4 Giugno 2020 @ 11:20

            @Ariel non mi interessa.
            Il problema cardiaco esiste da anni.
            Sembrava risolto dopo l’intervento, ma è tornato.
            Non lo sono venuta a sapere da lui.
            Questo gli fa onore.
            Non l’ha usata come scusa. E riconosco l’uomo che ho amato tanto, tu puoi volerlo denigrare quanto ti pare, fatti curare questa rabbia incensurata però..
            Ad ogni modo a me interessa questo nuovo ‘amico’ ma non so chi sia, quindi piano piano..
            Lui è lui, è stato tanto nel mio cuore non ho nessun modo di eliminarlo dalla mia vita, non sta facendo niente ‘verso’ ne ‘contro’ di me.
            E’ li.
            Incagliato tra gli scogli, oggi più che mai, alla sua non-volontà si è purtroppo aggiunta la sorte.
            Se vuoi che nutra cattiveria verso di lui, fallo tu, io non sono capace.
            Non ho motivo di odiare nessuno.
            Sono stata io l’artefice del mio dolore.
            Ed io ne sto uscendo da sola.
            Come volevasi dimostrare.

          • Oldplum, 5 Giugno 2020 @ 00:17

            Posso dire una cosa a difesa di @ariel nella querelle con @cossy?
            Secondo me 1) ariel ha dei modi che paiono diretti ad una critica personale ma in realtà mi pare più un’amica spaventata per un’altra amica. Un’amica che teme che l’altra passi tutto cio che ha passato lei. E allora batte i pugni, è dura, si incazza. Ma credo per affetto.
            2) ariel ha ragione @cossy . Non ti dice di odiarlo. Ti dice solo che sarebbe meglio lasciarlo andare. Volente o nolente lo tieni li. Lo tieni in mente. Ti preoccupi di cosa fa o non fa. Ne parli. Ci pensi. Ti distrae. Io capisco che lo hai amato e lo ami ma lui non ha proprio le palle né per venire con te né per lasciarti stare. Perché lo dici tu che si fa vivo. E si fa vivo non perché ti ama. Perché è disperato, ha una vita assurda e ha bisogno di succhiare un po la tua di vita.
            Tu lo neghi ma sei ancora li. E hai speranza. La si legge. Per questo i suoi messaggi, al posto di crearti imbarazzo da disinnamoramento ma affetto rimasto, ti compiacciono .

          • cossora, 10 Giugno 2020 @ 08:48

            @Old non so cosa tu o @Ariel stiate leggendo.
            Speranza.
            Forse, e scusatemi senza offesa, ce l’avete nei vostri occhi.
            Io non nutro e non spero un bel niente.
            Ma lo svelerà il tempo quanto sono determinata e fuori pericolo.
            Non ho nessunissima fretta, quindi fate tutti i pronostici del mondo.
            Non mi crea davvero nessun problema.
            So che ci sono caduita e ricaduta e che questo faccia di me una possibile ‘seriale’ ma.. so cosa sento dentro.
            Giustamente voi valutate i fatti.
            Sono già oltre, credetemi!

        • Ariel, 3 Giugno 2020 @ 11:46 Rispondi

          @Outlier scrivi proprio bene e giusto il tuo commento
          ,ma vedi resta importante per se stesse comprendere che avendo “ sopportato troppo “ cioè accettando l’inaccettabile non è stato un nostro errore consapevole di farlo

          Cioè dato che queste relazioni sono fatte da un “ gioco di incastro ,negativo ,però solo verso la donna”
          Donna che soltanto nel fine relazione attivata dal proprio fare il Cds salvifico della nostra autostima,
          È soltanto dopo che riusciamo a capire il meccanismo del perché ci siamo sbagliate sicuro

          Ogni Donna che accetta di vivere senza reagire e più tempo impiega più significa patire di una COODIPENDENZA,
          in modo sano e opportuno in presenza di equilibrata propria autostima non si viene attratti da manipolatori

          Ripeto quindi la grande differenza sta nella consapevolezza che nel uomo esiste dal momento in cui ci sceglie proprio perché siamo MANIPOLABILI

          LO SA GIÀ ! PRIMA dal inizio

          La Donna scopre il suo errore di valutazione interiore

          DOPO ALLA FINE DELLA RELAZIONE

          Quindi certamente abbiamo sbagliato a sottostare a uomini manipolatori che ci hanno realmente truffato e fatto male emotivamente

          Ma il nostro compito responsabilità nostra si attiva come per chiunque sia onesto soltanto nel momento in cui scopriamo alla fine della relazione in Cds che abbiamo la coodipendenza e cioè un gancio di irrisolta nostra ferita antica personale da risolvere scoprire da dove proviene e risolverla

          Questo è un lavoro molto importante perché superato questa coodipendenza e il nostro nodo o gancio Interiore di vecchia antica ferita
          Resta RISANATA COMPLETAMENTE LA PROPRIA AUTOSTIMA così bene da non venire più attratte da gente manipolativo
          E questi soggetti stessi non possono più attaccarsi intortare qualcuno che non ha più nessun aggancio interiore antico antico significa sempre riferito alla propria infanzia e crescita personale.

          Quindi vero abbiamo sbagliato,ma MENO MALE
          ADESSO SIAMO CONSAPEVOLI E SAPPIAMO COME FARE PER GUARIRE DEL TUTTO LE NOSTRE FERITE ANTICHE!!!!!❤️

      • Lulolilla, 3 Giugno 2020 @ 21:58 Rispondi

        @elledibi è una logica perversa, tanto perversa, ho avuto modo di vederla, conoscerla ma un senso non riesco a darglielo, per me continua ad avere dell’assurdo. Forse anche per questo non riesco a farmene una ragione, ma è inutile, questo modo di vivere fa parte di lui. Ci manca solo pensare che io lo possa cambiare. Sarei più assurda di lui.
        Eh si, sono parametri distanti anni luce dai miei che mi stavano facendo soffrire sempre più. Io tutta questa dissociazione mentale non riesco a farla, non fa parte di me. Riesci sempre a fare delle descrizioni così chiare, semplici e realistiche dei seriali.

        • elledibi, 4 Giugno 2020 @ 08:50 Rispondi

          @Lulolilla
          Ne conosco uno molto bene.
          Persona affascinante e carismatica, molto in gamba ed è un carissimo amico. Però è un seriale e non c’è niente da fare. Credo sia andato vicino a lasciare la moglie solo una volta ma alla fine non l’ha fatto perché l’amante si è tirata indietro per prima e ha fatto bene.

  • Nina, 2 Giugno 2020 @ 13:50 Rispondi

    Io posso dirvi che durante il CDS ho preso un cane, che desideravo da anni. Sono andata in canile e ho sentito emozioni bellissime. Mi sono dedicata a questa creaturina maltrattata e ci siamo scambiati un amore che non è simile a quello tra umani ma x me (e x il mio cagnone) è ogni giorno terapeutico. Al mio cane posso dare tutto il mio amore disinteressato senza timore di dipendenza. Posso amarlo incondizionatamente senza temere nulla. Tra l’altro mi ha permesso di uscire tanto, di stare all’aria aperta, di conoscere persone e fare cose positive. Ovviamente uno prende un cane se vuole un cane, io sono sempre stata appassionati ma di animali ma penso che ogni passione possa aiutare in questo senso..

    • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2020 @ 17:49 Rispondi

      Brava! Questa è vita nuova

    • Elisabetta, 2 Giugno 2020 @ 22:34 Rispondi

      Ciao @Nina,
      il tuo cagnolone ti sarà fedele in eterno e sempre ti ringrazierà per avergli dato una casa.
      Quando adotti un animale diventi più ricca, ti cambia la vita, in meglio.
      Avere il mio pelosetto con me durante il CDS mi ha aiutato, ma posso anche affermare che sia in grado di “annusare” da lontano chi non mi ama.
      Ho visto i suoi comportamenti e sente le persone negative. Non ha mai sbagliato.
      Alcuni anni fa riuscì a fare scappare un fidanzato.
      Durante la notte ci avrà svegliato almeno 6/7 volte.
      Il mattino seguente il tipo ha preso il suo spazzolino e pigiamino e disse che non avrebbe più dormito a casa mia.
      Ma già all’inizio della storia i due non si filavano per niente…avrei dovuto ascoltare il pelosetto, infatti il tipo era un pirla.
      Scusa se ho divagato, ma amo gli animali e sono andata fuori tema.
      Ciao @Nina bella.

      • Outlier, 3 Giugno 2020 @ 07:33 Rispondi

        @Elisabetta cara! Come stai?
        Come procede?
        Mi chiedevo che fine avessi fatto…
        Un abbraccio

        • Elisabetta, 3 Giugno 2020 @ 09:55 Rispondi

          @Otty, ciao amazzone!
          Sto bene anche se sono di nuovo single, ma sto bene.
          Ho ripreso solo da pochissimo a scrivere qualcosa sul blog ma come vedi sono semplici pensieri, leggeri leggeri, per fare sorridere un po’.
          Al momento non ho forza per tornare e dire qualcosa di più o per dare qualche opinione, devo prendermi cura di me, sto affrontando un periodo triste per una perdita importante che ho avuto in famiglia.
          Adesso oltre al micione, a proteggermi ho anche un angelo personale tutto per me, e credimi, sta già indirizzando alcune cose che sono successe e che non potevano essere solo coincidenze.
          A giorni buoni Outlier, arriveranno.
          Un abbraccio forte!

          • Outlier, 3 Giugno 2020 @ 11:49

            @Elisabetta qualsiasi cosa ti sia accaduta, ti sono vicina.
            Ti abbraccio fortissimo

          • Ariel, 3 Giugno 2020 @ 12:11

            @Elisabetta cara vorrei dirti che ti mando energia buona e positiva per te stessa e la tua nuova vita
            Più che comprensibile che tu che da quanto scrivi stai vivendo un lutto in famiglia e quindi resta umano il prendersi tempo privato per riprendersi dal dolore di tutti i lutti

            Quelli veri di quando muore una persona
            E quelli psicologici che hanno una sorta di attinenza col lutto vero e cioè quando finisce una relazione in cui si é tanto sofferto

            Da ciò che scrivi sei veramente Forte e bene fai cose per te stessa che senti valide e sicuro lo sono pure oggettivamente

            Ecco che in più hai parlato del tuo Angelo
            Ecco io non sono un Angelo affatto,ma ne porto il “ nome”
            Ariel ❤️

  • Lia, 2 Giugno 2020 @ 17:06 Rispondi

    Grazie Ale!
    Proverò i consigli che dicono di provare a scrivere.
    Un ‘altra cosa che mi sta aiutando è immaginarlo inzerbinato con la moglie, che la tranquillizza, la abbraccia e ridono insieme…
    Adesso andranno in ferie insieme e si sa che in vacanza sono tutti più rilassati e ben disposti.
    Mi viene da vomitare se ci penso e sicuramente mi passa la voglia anche di vederlo.
    Si tratta solo di resistere, sono convinta che fra non molto passeranno certi istinti e non me ne fregherà più una cippa.

    • Dispersa, 2 Giugno 2020 @ 18:43 Rispondi

      @Lia non immaginarlo inzerbinato con la moglie…. Immaginalo con la moglie…. Punto!!
      Guarda questi uomini mettono davanti non solo moglie e famiglia (e non dimentichiamoci del gatto)…. Ma anche tutto il resto…. Lavoro compreso!!
      Ci stavo ragionando oggi mentre una mia cara amica mi raccontava alcune sue dinamiche familiari….. È sempre tutto calcolato…. Zerbini in realtà pochi!!

    • Clarabella, 2 Giugno 2020 @ 18:47 Rispondi

      Cara Lia, è vero, scrivere aiuta tantissimo.
      Era da circa un anno che annotavo tutto, nel bene e nel male…ogni cosa fatta, ogni emozione, ogni mia considerazione…

      E credimi che rileggere, il vissuto, anche solo di un mese prima, anche mentre sei dentro la storia e con i primi segnali di stanchezza, ti aiuterà ad aprire ancora di più gli occhi.
      Arriverai a leggere ciò che hai scritto, da estranea, come se quelle cose non ti appartenessero….perchè le vedrai assurde…e aggiungerai forza a te stessa!

      E mentre leggerai di voi, se capirai che non hai più rabbia o rancore per il suo inzerbinamento….è fatta!!!!

  • Nina, 2 Giugno 2020 @ 19:07 Rispondi

    Un consiglio utile del mio psi è stato, se non puoi eliminare la quantità di dolore subito, intanto inizia a riequilibrare aumentando la quantità di cose che ti fanno stare bene, ma proprio giorno x giorno e ora x ora. Ti fa bene il cane? Cane. Ti fa bene il gelato? Gelato. Ti fa bene camminare? Cammina. Il dolore non si può togliere subito ma se anche quantitativamente si aggiunge nella giornata roba che fa stare bene si toglie spazio ed energia al dolore stesso, perché se non è occupato da altro si infila dove trova buchi, se i buchi sono pieni di piccole o grandi gioie è più difficoltoso. A me è servito tantissimo. Più facile sicuramente aggiungere piccoli piaceri poco x volta piuttosto che togliere un dolore grande tutto insieme. Poi ha ragione il Mandela di @oldplum, quindi anche io non ho alimentato odio o rancore, se non quella giusta rabbia che mi ha fatto chiudere, ma sono in pace con lui (forse anche perché ho chiuso io e questa è una cosa importante, decidere e non subire). Comunque il mio consiglio è trovare qualcosa che vi appassioni tanto e che stravolga la routine della giornata. Io non uso più i vestiti di quando stavo con lui (anche perché sono ingrassata!!!). Sono piccoli aiuti che aiutano il cervello.

  • Nina, 3 Giugno 2020 @ 00:43 Rispondi

    @elisabetta grazie, in effetti penso che il mio ex non gli sarebbe x niente piaciuto!! Forse sono loro che devono approvare i ns prossimi incontri e comunque sono felicissima di questa adozione. Non è venuta x colmare un vuoto ma nei fatti ha aiutato come nessun altro e in ogni caso ha rappresentato un impegno concreto, bello e gioioso che mi sta facendo rinascere. Oggi come oggi amo molto di più lui e non lo cambierei con nessuno al mondo.un abbraccio a te @elisabetta. Fammi sapere come stai!

    • Elisabetta, 3 Giugno 2020 @ 09:44 Rispondi

      Sì @Nina confermo,
      un eventuale prossimo spasimante prima di farlo entrare in casa/cuore, lo metto sotto lo scanner olfattivo del micione.
      Io sto bene Nina grazie, sono di nuovo single, ho ripreso a leggere molto (a proposito mi è arrivato il libro di Eliselle su Matilde di Canossa) ed a strimpellare il pianoforte (disastro! dopo 30anni…).
      Non riesco a partecipare come prima al blog, soprattutto a dare qualche consiglio perché recentemente ho avuto una perdita importante in famiglia e non riesco a dare molto in termini di aiuto, devo guarire prima io.
      Cerco di scrivere qualcosa di leggero se riesco, per fare sorridere un po’.
      Un abbraccio cara @Nina.
      (Ti ho sfiorato a Milano in Rizzoli, ma spero in giorni buoni per poterVi vedere e abbracciare davvero).

      • C., 3 Giugno 2020 @ 11:59 Rispondi

        Cara,
        ti sono vicina.
        Un abbraccio

        • Elisabetta, 3 Giugno 2020 @ 19:58 Rispondi

          Grazie @C. carissima,
          un abbraccio anche te.

      • Lia, 3 Giugno 2020 @ 21:35 Rispondi

        Forza @Elisabetta. Mi dispiace molto per la tua perdita…

        • Elisabetta, 4 Giugno 2020 @ 09:28 Rispondi

          Grazie @Lia.
          Forza sì, la recupero.
          Un abbraccio grande.

  • MP, 3 Giugno 2020 @ 17:49 Rispondi

    Io non posso dare suggerimenti perché ogni cds è fallito dopo mille scenate, chiamate e messaggi da parte sua e io che ad un certo punto cedevo. Ora si è convinto da qualche giorno a non contattarmi più, io gli ho reso la vita impossibile, litigavo solo, sfogavo su di lui tutta mia rabbia e frustrazione (a differenza di molte ho sempre saputo che la famiglia era intoccabile, ho cercato di andarmene quando ho capito che non stavo più bene e lui invece voleva tenermi così a vita, o più probabile fino a quando non si scocciava) e alla fine si è arreso, ma inutile dirvi che ho una specie di cazzotto costante nello stomaco, so che è sbagliato ma mi aspetto che da un momento all’altro ritorni. Mi sono detta che devo resistere almeno il primo e poi il secondo mese, ma è durissima. Però mi aiuta tanto leggere le vostre storie, perché mi ci rivedo e mi fa capire che ne posso davvero uscire, e vi ringrazio tutte per questo… cerco di pensare a tutte le cose belle che mi stavo rovinando per dare la precedenza a lui… Un giorno dopo L altro, poi una settimana, un mese, un altro, e un altrO ancora…

  • Lilly, 3 Giugno 2020 @ 17:52 Rispondi

    Comunque lui non aiuta proprio. Oggi è andato a chiedere a una mia collega e amica ( che sa di noi e lui lo sa) se ero arrabbiata perché lo avevo salutato a malapena. No ma dico…ma ci sei o ci fai? Ti ho detto cosa dovevo dire, tu manco hai avuto la decenza di smentire le cose che ti ho scritto del tipo che ti sei fatto la scopata e ti sei tolto lo sfizio con me… anzi, non hai risposto. E ora vieni a chiedere se sono arrabbiata??ma fottiti! Non sono arrabbiata. Ho solo deciso che da adesso tu te ne starai ai margini della mia vita. E questo significa essere considerato quanto un moscerino!!!però questo suo cadere dalle nuvole mi fa imbestialire.

    • agnese, 3 Giugno 2020 @ 21:10 Rispondi

      Lilly non poteva smentirle perché gli hai scritto la verità! Ha fatto esattamente ciò che faceva il mio e scommetto molti altri. Omissione, fare finto tondo,evitare le discussioni scomode …ecco tutto. Se ti dicesse ‘no, non ti ho soltanto scopata’ saresti contenta? No. Perché dopo vorresti sentire le promesse, le dichiarazioni e lui questo lo sa benissimo! E non le vuole fare. Se le fa oggi tra un mese cosa dirà? Che la lascia per te?
      Fa la rabbia, lo so. Fa tanta tanta rabbia

    • Lia, 3 Giugno 2020 @ 21:32 Rispondi

      Brava @Lilly, sta tastando il terreno per vedere come sei messa, se sei ancora arrabbiata.
      Ricordati che i moscerini vanno spiacciucati contro il muro, altrimenti danno fastidio quando gironzolano lì troppo intorno..e questo fa pure il finto tonto…

    • Whiterabbit, 4 Giugno 2020 @ 00:00 Rispondi

      Ma lui non cade affatto dalle nuvole! Lo fa apposta a parlare con chi sa tutto in modo da essere ben certo che te lo riferisca e farti pensare che, visto che si espone, ci tiene veramente. Ma in realtà non si espone per niente, perché lo dice a chi sa già ciò che è successo..

      • Lilly, 4 Giugno 2020 @ 09:58 Rispondi

        Comunque mi sono sentita per molto tempo una sciocca…mi sono detta che in fondo lui non mi aveva mai promesso niente. Come se avessi fatto tutto io e lui fosse innocente. Be’ mi è venuto in mente quando dopo aver fatto l’amore mi fece il discorso sul fatto che se uno si rende conto che ormai nella sua famiglia non è più felice allora deve pensare che è il momento di andarsene ….e di starsene da un’altra parte..per poter stare con un’altra persona poi. Ecco… o di quando mi disse che a casa sua si sentiva un estraneo…che stava girando per la casa ma non si sentiva più parte di quel posto…quindi non sono una persona che si sogna le cose. Alla fine forse lui è stato un furbone. Ma adesso basta fare il furbo…

    • cossora, 4 Giugno 2020 @ 09:36 Rispondi

      Comunque devo dire che se loro stanno buonini rendono le cose sicuramete più tristi ma molto più facili.
      Se tornano su tipo peperonata è un calvario, quindi:
      se lui si ripropone poco: blocco talebano;
      se si riprone tanto: espatrio!

      • Lilly, 4 Giugno 2020 @ 11:39 Rispondi

        Ahahahahahahaha “se tornano su tipo peperonata” è stupenda!!!!!!!

        • cossora, 4 Giugno 2020 @ 12:57 Rispondi

          @Lilly è bello poterci scherzare adesso.
          Cavoli è passato poco tempo, saranno stati gli eventi, il covid, gli acquazzoni, le cavallette, mi si sono schiarite così tanto le idee..
          Mi rendo conto di quanto faccia la nostra necessità di dare spazio a tutte le loro menate. Di ingigantirne l’importanza per poi rendersi conto che i tremendi orchi giganteschi erano (per la maggioranza delle volte) nutriti dalla nostra fantasia.
          Lui è molto meno imponente di quel che l’ho visto.
          Chissà perchè si ha bisogno di farsi questo.
          Il motivo che più mi convince è che per non crollare sotto la fine di una relazione grande, avevo bisogno di una cometa altrettanto grande e luminosa che mi accecasse durante il distacco.
          Certo che amare ancora così a 43 anni .. non me lo aspettavo.
          Mi ha fatto sentire viva.
          Mi ha fatto senture in due, come non sentivo da tempo.
          Tutt’è bene.. si va avanti!

          • Dispersa, 4 Giugno 2020 @ 15:23

            @Cossora bellissimo e vero quello che hai scritto!!
            Bellissimo per come hai descritto la tua storia…. Anche se per scelte (e ripeto io sono serena così) siamo agli opposti!!
            Vero che in molti casi sono dei mostri ingiganti da noi, perché lo vogliamo noi…. Per stare meglio, per tornare a vivere…. O semplicemente perché non accettiamo che non era destino!!

          • Outlier, 4 Giugno 2020 @ 17:30

            @Dispersa e @Cossora sante parole.
            Sono d’accordo.
            Quando inizi a svegliarti ti rendi conto che quella persona che ti piaceva all’inizio e l’immagine che avevi sono sbiadite rispetto a come si è rivelato poi. E ti chiedi? Ma davvero mi piace?
            Poi ci ostiniamo solo perché non accettiamo che ci abbia tenute lì senza sceglierci
            @Cossy comunque questa cosa che ti va di conoscere l’altro è meravigliosa! Bellissimo!

          • cossora, 5 Giugno 2020 @ 09:10

            Si si.. ci vediamo domenica.
            Sono curiosa della new entry. Molto.
            Lui scrive, c’è con i suoi propositi .. quelli che un tempo mi facevano sognare. Ma appunto.. ‘un tempo’.
            Mi spiace umanamente quando qualcuno ha bisogno di mantenere il teatrino, quando non si può essere spontanei, quando bisogna stare dentro a uno stereotipo.
            Finchè l’ho amato e lo vedevo giusto per me.. ci ho provato anche se faceva male.
            Ma oggi mi dico: no, io non voglio questo per me domani, ne dopodomani.
            Voglio poter pensare che tutto possa succedere. Così so già dove possiamo arrivare e.. sono cambiate le mie necessità non mi basta più.
            “Andare avanti, essendo vita” come canta Giorgia.. quanto è vero.

          • Outlier, 5 Giugno 2020 @ 09:34

            È una cosa bellissima @Cossora. E credo che quando se ne renderà conto che ormai sei su un’isola lontana rispetto a lui sarà tardi.
            Gli hai dato molte occasioni. Basta anche così.
            E forse io se fossi in te glielo farei sapere ancora prima della scadenza che gli avevi dato.
            Ormai tu sai che non lo vuoi più un uomo così nella tua vita.

          • cossora, 5 Giugno 2020 @ 14:36

            Tranquilla @Out.. credo lui sappia benissimo che a un certo punto ci sarebbero delle bugie politiche, se mi chiederà della mia vita privata.
            Sta a lui decidere cosa fare ora.
            Lo “vedrà” come splendo, lo “sentirà” e lo capisco già ora da un liguaggio non verbale, dai tempi diversi, da un affanno diverso.

            Io voglio vivermi la mia novità, che sia un giorno o un secolo, senza infierire su nessuno.
            Cossora non fa vittime, è una hippie e vuole la pace.
            Tra un’ora vado dal parrucchiere, sappiatelo!!

  • Elisabetta, 3 Giugno 2020 @ 20:03 Rispondi

    Grazie @Outlier,
    Ti abbraccio forte anch’io.

  • Elisabetta, 3 Giugno 2020 @ 20:05 Rispondi

    Grazie @Ariel,
    l’energia buona che mi hai spedito è già arrivata qui da me, non avevo dubbi!
    Ti abbraccio anch’io.

  • Lulolilla, 3 Giugno 2020 @ 21:41 Rispondi

    @ Ariel tu parli spesso di dipendenza affettiva e ci sto riflettendo. Credo che l’essere follemente innamorata possa somigliare moltissimo a l’essere dipendente. Io sto pensando molto alla mia situazione vista la fatica che sto facendo a troncare. Queste relazioni nascono quando già ci sono dei problemi di base, uno stato di insoddisfazione, bisogno di attenzioni, di amore. Quando lui è entrato nella mia vita ero in un periodo di bassa generale. Col mio compagno, con la famiglia, con il lavoro, due lutti recenti. Lui è diventato la mia principale fonte di benessere. Però poi accanto al benessere sono arrivate anche le emozioni negative date dalle imposizioni che ha cominciato a mettere. E se ho deciso di dire basta è perché ho preso lucidità e mi sono resa conto che è una relazione malata, senza futuro, senza scopo che mai potrà farmi stare bene in maniera genuina. Però resta tutt’ora la mia principale fonte di benessere (oltre che di malessere). E il sesso favoloso è l’ultimo mio pensiero. Penso alle forti emozioni e momenti unici del prima, del dopo sesso, all’energia che scatenano i nostri corpi solo sfiorandosi. Ci confidavamo, ci sostenevamo a vicenda. Mi sento veramente strappare una parte importante di me stessa. Ho tanta paura di cedere e interrompere il CDS!! E come da esperienza di tutte voi e come mi incoraggia @Alessandro non porterebbe nessun beneficio, anzi…però non so se devo sbatterci la testa per convincermene!!

    • Ariel, 4 Giugno 2020 @ 12:42 Rispondi

      @Lullolilla hai scritto proprio giusto e bene in cosa consista la dipendenza affettiva che è scatenata dalla manipolazione consapevole da parte del lui che infatti è in grado perfettamente di sceglie una Donna candidata a fare nel 80/100 dei casi la amante a vita schiava al suo servizio

      Infatti chi sono le donne candidate migliori ad essere scelte ?
      Le coodipendenti che non hanno ancora risolto il loro problema di autostima un problema che si rende decisamente evidente in noi stesse soltanto dopo aver vissuto la coodipendenza con il manipolatore,

      a fine relazione soffrire del distacco col Cds totale e lí ci si accorge che si soffrono crisi di astinenza di ciò che credevamo reale e cioè come dice giustamente @CaroAlessandro ci eravamo innamorate di Dott. Jakill che però poi si è tolto la maschera e è divenuto Mr.Hide capace di agganciarsi alla nostra coodipendenza,una ferita antica personale propria che risale alla crescita infanzia ,e che ha minato l’equilibrio della propria autostima.

      Ecco che essere innamorate con sana autostima non porta certo a sopportare giustificare tutte le manipolazioni di lui ,scuse rimandare nel tempo decisioni dare bidoni fino al punto di FAR PASSARE PIÙ DI UN ANNO
      E quando si supera un anno di relazione così sbilanciata è ovvia la presenza della Coodipendenza e di questo meccanismo dove lui appunto ci ha scelto quando?
      Nel 100/100 dei casi tutte le Donne scelte venivano da situazioni di esperienze di chiusura lutto vero ,mio caso,vedova ,oppure separazione dal marito o compagno recente ,o chiusura recente di altra relazione,o matrimonio in forte crisi o reduci da malattie o ospedali o reduci da licenziamento

      Insomma tutte noi venivamo da aver patito da poco tempo e quindi PIÙ FRAGILI IN QUEL MOMENTO PRECISO
      Più PRONTE A REINNAMORARSI
      PIÙ PRONTE AD ATTACCARSI!!!!!!!!!

      Carissima @Lulolilla ce la stai facendo benissimo e si guarisce del tutto e ti assicuro e rassicuro che nonostante la fatica questa nostra esperienza è portatrice di una grande avanzamento proprio evolutivo che se compiuto nella Cura di se stesse è portatore di grandi svolte epocali nella propria esistenza!!!!!!

      Ce la fai e ce la stai già facendo!!!
      Evviva Cara @Lulolilla!!!
      Hai già la tua preziosa CONSAPEVOLEZZA!!!!❤️

  • Nina, 3 Giugno 2020 @ 23:48 Rispondi

    @coccinella io penso che tu sia incappata in un grosso manipolatore, questa cosa del telefono è malatissima e marcia. Te lo dico perché se hai letto la mia storia io sono incappata in una persona senza scrupoli, fai attenzione e proteggiti. E ovviamente.. Cds a palla!!! A tutte, tenete duro…

  • Lolly, 4 Giugno 2020 @ 14:07 Rispondi

    Carissime….leggendovi una cosa l’ho capita…gli uomini sono tutti uguali!!!…non scelgono…ma aspettano che sia tu a fare la scelta…le mogli detengono il trono solo perché sono arrivate per prima e come nel mio caso, anche se scoperti e buttati fuori casa, non scelgono l’amante che tengono a debita.distanza perché adesso è una donna pericolosa:…avanza pretese!!..non sia mai!!.per loro l’amante, anche se hanno condiviso tanti e tanti anni insieme, resta l’amante, non una donna con la quale fare progetti!!..continua a sfruttarla per ciò che interessa a lui, quindi, sesso, coccole, attenzioni, supporto morale, faccende domestiche…poi…ognuno a casa propria…mentre lei attende che lui apra la porta di casa a lei e i suoi figli ed invece lui chiacchiera con gli amici dicendo che si sente confuso, che ama lei ma alle condizioni di vita precedenti…capito?…tutto è un tornaconto personale…amore solo per se stessi. Vi dico ciò, per farvi capire che la scusa della famigliola felice, la moglie sorella, ed i figli, è una scusa che non regge più…gli uomini dividono l’amore per la famiglia e l’amore sessuale, tolta la prima, difficilmente la seconda diventerà la scelta di vita…a quel punto…preferiscono star soli ed avventurarsi verso nuovi lidi!…gli piace vincere facile…non vogliono complicazioni..un amante deve sempre stare al suo posto, perché quello è il ruolo che gli hanno dato….Cialtroni!!!!

    • Dispersa, 4 Giugno 2020 @ 20:15 Rispondi

      @Lolly…. Hai descritto tutto perfettamente!!
      Diciamo che il famoso quadro di @Ale dove la moglie è la tela con il dipinto (e sinceramente non è poco), l’amante la cornice (anche se d’oro sempre cornice è) e lui il ‘critico’ d’arte…. Sarebbe per loro la soluzione migliore!!

  • Stella, 4 Giugno 2020 @ 14:44 Rispondi

    @coccinella gli auricolari che lui ha usato per farti stare h 24 con lui sono stati il mezzo per darti il contentino per farti immaginare che è separato in casa e non va bene perché oltre al fatto che rischi pure una denuncia dalla moglie ,stai rischiando la dipendenza e uscirne sarà difficilissimo.se ti amava non ti metteva gli auricolari ledendo la tua e sua privacy ,si separava e stava con te. Quindi parlaci ,dagli una scadenza,tipo al massimo 3mesi e deve uscire di casa ,abolisci gli auricolari e vedi come reagisce ,già da lì ti farai un idea ,se non accetta e ti comincia a chiedere tempo tirando fuori i problemi di figli,nonni ,lavoro ecc ,chiudi e CDS large.

    • alessandro pellizzari, 4 Giugno 2020 @ 15:28 Rispondi

      questa storai degli auricolari è allucinante. Tu vivresti con un uomo così?

    • Claudia, 4 Giugno 2020 @ 18:46 Rispondi

      Per me andava cosi siccome parlavamo tanto al cellulare e quindi indossavamo gli auricolari per praticità capitava che magari era in macchina o sulla moto e andava a prendere moglie e figli e mi diceva resta al telefono così ci senti cosa ci diciamo o tornava in casa e trovava che c’era la moglie e mi faceva sentire lo stesso cosa si dicevano per farmi capire che i toni tra di loro erano sempre tesi che non andavano d’accordo. Ma io gli dicevo dai riattacca ma che mi importa nn voglio sentire ci credo ecc. ecc. ma era un continuo. stavamo h24 no ma h12 insieme in questo modo. Lo scrissi tempo fa qui che a volte mi sentivo seduta sul divano in mezzo a loro per quanto ero presente pur essendo invisibile…mi ha creato una superdipendenza da cui a fatica mi sto staccando. Mi faccio forza tenendo a mente almeno due episodi che mi hanno fatto capire quanto non gli fregasse in realtà poi molto né di quello che dicevo né di quello che provavo.

      • alessandro pellizzari, 4 Giugno 2020 @ 19:32 Rispondi

        Orribile lui

        • Claudia, 4 Giugno 2020 @ 20:04 Rispondi

          Era una forma di sopraffazione, alla fine l’ho capito ma lì per lì mi sembrava una conferma del suo amore tanta trasparenza.

      • Whiterabbit, 4 Giugno 2020 @ 20:09 Rispondi

        @Claudia il telefono potevi pure metterlo giù tu eh.. se non avessi voluto sentire lo avresti fatto senza chiederglielo e basta. Dai su..

        • Claudia, 5 Giugno 2020 @ 07:42 Rispondi

          @ whiterabbit ma certo l’ho fatto sempre io mettevo giù e lui poi mi richiamava e mi chiedeva se avevo sentito e sennò mi raccontava lui stesso i dialoghi e io incazzata gli dicevo non le voglio sapere tutte le vostre cose e cominciavo cds poi me lo interrompeva ma non per scusarsi bensì per sgridarmi per farmi sentire in colpa che non capivo quanto mi amasse in confronto a tutto lo strazio che viveva in famiglia. Io per lui ero un’isola felice, una donna a detta sua molto diversa dalla moglie. Insomma che dirvi, sono stata infinocchiata anch’io alla grande… Ero innamorata persa ma piano piano capivo che ero solo funzionale ai suoi bisogni fisiologici e psicologici e mi sto lentamente disamorando. Scrivere qui aiuta, vi ringrazio tutte per le vostre testimonianze e ringrazio Alessandro che ha avuto l’idea geniale di un blog di questo tipo.

          • alessandro pellizzari, 5 Giugno 2020 @ 09:25

            graie a te. per il futuro non sposati no uomini con auricolari

      • Dispersa, 4 Giugno 2020 @ 20:19 Rispondi

        @Claudia…. Anche per me c’è qualcosa che non torna….

        • elledibi, 4 Giugno 2020 @ 23:06 Rispondi

          @Dispersa @White
          Premettendo che sono allibita e che mi chiedo se Claudia e Coccinella stiano con lo stesso uomo, credo che siano quelle forme di relazioni malate in cui una persona è fuori controllo e l’altra è troppo succube o debole per tirarsi indietro.
          “Credevo che questa trasparenza fosse una conferma del suo amore”
          Qui c’è un po’ tutto quello che conta sapere, cioè che non si sa nemmeno più cos’è l’amore.
          Non è più un sentimento bellissimo ma diventa perverso, fatto di insicurezza che ha bisogno di dimostrazioni totalizzanti che vanno ben oltre la normalità.
          Che non me ne vogliano Claudia e Coccinella ma dipanare questa matassa è un lavoro da psicologi molto bravi, per arrivare a non considerare nemmeno un suo possibile ritorno. Una relazione così non si potrà mai sviluppare in qualcosa di normale, secondo me, se prima non si risolve l’enorme problema che sta alla base.

    • Clarabella, 4 Giugno 2020 @ 19:36 Rispondi

      No no Stella, niente scadenze con un personaggio così!
      Niente scadenze, niente reazioni da valutare!
      No.
      Chiudere assolutamente tutti i canali…TUTTI.
      A me sinceramente questa persona spaventa….è pura follia.

      • Stella, 5 Giugno 2020 @ 07:01 Rispondi

        Lo so ed hai ragione,ma dire ad un alcolizzato di non bere più è troppo tardi ,magari lo fa per un mese poi ci ricasca con tutte le scarpe e non ne esce,in una situazione del genere si la scadenza serve a lei per chiudere e averne la forza,le servira un aiuto psicologico per affrontarlo perché questo degli auricolari è una cosa assurda e per averlo fatto e ceduto significa che lei è totalmente manipolata , lei aprirà gli occhi appena lui reagirà male ai paletti,ai divieti sugli auricolari e a tutte quelle follie che lui ha impostatato ma per uscirne totalmente dovrà affrontare un percorso…

  • Whiterabbit, 4 Giugno 2020 @ 15:38 Rispondi

    Ma io non ho capito se è vera o se è una metafora.

  • Stella, 4 Giugno 2020 @ 16:19 Rispondi

    Io no e pensavo che solo nei film potesse esistere,l’hai visto the Truman show ?dove il protagonista ne era inconsapevole alla fine quando scopre che veniva usato e manipolato scappa da quel mondo finto…. ma @coccinella si è fatta incastrare da quest’uomo che ha utilizzato un mezzo schifoso e allucinante di manipolazione e l’ha resa inconsapevole dipendente. Mi auguro che possa uscirne .noi siamo qui per supportarla così come noi a suo tempo abbiamo trovato aiuto.

  • Rosa, 4 Giugno 2020 @ 16:58 Rispondi

    Temo sia vero..

  • Ariel, 4 Giugno 2020 @ 17:13 Rispondi

    @Coccinella ,mi pare tu non abbia affatto bisogno di ulteriori verifiche da parte sua

    Il solo fatto del auricolare BASTA E AVANZA per dimostrarti che si tratta di un ENORME CIALTRONZO
    E cioè il peggio del Cialtrone e cioè uno che non sta a posto in equilibrio di testa e comportamento

    Un Narcisista infatti POSSIEDE CONTROLLA TUTTE LE SUE PREDE
    LA MOGLIE IN PRIMIS CHE RESTA POSSIBILMENTE FISSA

    E LE AMANTI AL PLURALE !!!

    SCAPPA A GAMBE LEVATE
    SE NON CI RIESCI sei chiaramente già in dipendenza affettiva altrimenti non avresti mai accettato di vivere un Mostro di Auricolari senza renderti conto del male ricevuto e del rischio giusta osservazione di @Stella riguardo alla violazione della privacy e un vero abuso manipolativo

    Fatti aiutare in terapia cara @Coccinella e lui lascialo alle sue schifezze comportamentali
    Dalla coodipendenza Si guarisce completamente!!❤️

  • Lia, 4 Giugno 2020 @ 20:02 Rispondi

    Il cds sta funzionando e lui non si sente più malgrado sia passata la pandemia.
    Lui non attacca e io, di conseguenza, non cedo. Credo anche di aver capito perché questa volta è diversa.
    L’ho capito anche dai post di @Rosa ed @EP. Un cds va iniziato dichiarandolo in modo esplicito e non lasciando la possibilità che sia scambiato per un allontanamento dovuto alla rabbia per qualcosa che è successo. Non bisogna lasciargli la possibilità di pensare che, passata la rabbia del momento, siamo di nuovo attaccabili. Prima di chiudere l’ultima volta gli ho chiesto una data. un periodo, una prospettiva e gli ho specificato che ne ho bisogno per andare avanti. E’ chiaro che non può ripresentarsi come le altre volte facendo finta di nulla, infatti non credo che ormai lo farà più.
    Il consiglio che do a chi vuole iniziare un cds è fatelo dichiarando quello che volete.
    Sarà un deterrente per lui nel tornare alla carica senza nessuna novità e per voi nel tornare a cercarlo… ci fareste una pessima figura…

  • nina, 4 Giugno 2020 @ 22:45 Rispondi

    Anche io credo che sia vera la storia degli auricolari, il mio per esempio faceva foto alla casa per farmi vedere quanto lei la tenesse da fare schifo (parole lui lui eh) e mi ha anche portata a casa loro a vedere, io ci sono andata sentendomi poi malissimo, lui mi diceva che lei non si teneva ma io ho visto le scarpe col tacco in giro per casa, il resto della tinta, il trucco usato, mi si è spezzato il cuore per lei e mi sono molto sentita in colpa per essere anche solo entrata in casa loro, ho guardato senza curiosare ma non mi sono piaciuta e tantomeno mi è piaciuto che lui la tradisse anche in questo modo, non so mi è sembrato peggio metterla alla berlina che scopare me. in ogni caso se uno è un signore rispetta sia la moglie sia l’amante e il mio ex (come quello di Coccinella) fanno abbastanza pena.

    • alessandro pellizzari, 5 Giugno 2020 @ 09:14 Rispondi

      Chi sputa nel piatto dove ha mangiato per anni sputerà nelvostro

    • Claudia, 5 Giugno 2020 @ 14:52 Rispondi

      anche il mio mettici nina!! Faceva pena per come me ne parlava. Non ha avuto rispetto per lei non per come teneva la casa, quello era lui che se ne occupava di tenerla perfetta (qui si potrebbe aprire un capitolo a parte sull’uomo/casalingo ma lasciamo stare) ma per l’aspetto fisico con riferimenti in particolare a lato b al suo modo di vestire per non parlare del suo modo di fare l’amore..ma povera mi sentivo male per lei ma non se la merita una carognata simile nessuna donna.

  • nina, 4 Giugno 2020 @ 22:51 Rispondi

    @white hai ragione sul chiudere il telefono, ognuno è responsabile di quello che fa, però anche io qui ci vedo della sopraffazione e della furberia, e ti assicuro che quando sei lì ti sembra tutto normale, è per questo che bisogna confrontarsi con altre persone, perchè si è davvero fuori dalla logica normale…anche a me sto tipo fa paura perchè mi sembra (come il mio ex) senza scrupoli, io non posso dire tutto per privacy ma ora che lo vedo lucidamente riconosco nel mio ex una specie di rettile, un essere a sangue freddissimo, finto passionale, ma in realtà aveva una freddezza, una precisione chirurgica, e me ne sono resa conto parlando con psi e avvocato. la gente pericolosa esiste e senza andare in paranoia bisogna fare attenzione.

  • Lilly, 4 Giugno 2020 @ 23:36 Rispondi

    Oggi io sono stata poco bene e non sono andata al lavoro. Ho fatto sapere che domani sarei rientrata. Lui nel pomeriggio mi chiama dall’ufficio per sapere cosa avevo avuto, sento che voleva parlare del più e del meno ma ho chiuso veloce la telefonata, non dandogli possibilità di parlare di niente, anche fosse solo lavoro. Un ciao grazie a domani educato. E niente… stasera mi sono fatta un mega pianto. Non che sia inusuale per me,questi mesi li ho passati più a piangere che a respirare tra un po’. Ma non avevo mai pianto per lui così…ho pianto come piango quando penso al mio matrimonio. È difficile da spiegare. Fa così paura l’incognita, la mancanza di appigli. Sono sola. Si ho amiche, famigliari e sono fortunata. Ma sento che per la prima volta sono sola con me stessa ad affrontare il futuro. Non c’è nessuno con cui andare a vedere l’immobile che vorrei prendere per me. Non c’è nessuno che posso immaginare con me a natale, che mi aiuta con l’albero mentre faccio la scema con le corna da renna in testa e le canzoncine di natale che si diffondono per la stanza. Nessuno “che mi guardi come fossi una magia”, per rubare la frase a frida khalo. Sono sola con me. E adesso, ora,sola nel mio letto, nessuna frase della psicologa mi aiuta a non sentirlo. Io dovrò diventare il mio mondo, ma ho sempre amato un mondo condiviso. Quello che avevo costruito è sfumato. Ho il cuore a pezzi perché mi sono innamorata di un amore impossibile. Ho solo macerie davanti. E scrivo a voi perché questo posto sta diventando per me un diario digitale che a volte mi risponde. E mi fa star bene. Buona notte

  • Penelope, 5 Giugno 2020 @ 09:44 Rispondi

    Ciao @Ale, ciao @ragazze, è allucinante il livello di sofferenza e di alienazione che il distacco comporta. Oggi saranno circa 20 giorni da quando ho chiuso con lui, e in questi 20 giorni ho attraversato credo tutte le fasi: dal sollievo (momentaneo) per essermi liberata dalla schiavitù di amare un uomo che dorme con la moglie mentre diceva di amarmi, alla rabbia per essere stata manipolata abilmente, alla sofferenza perché mi manca terribilmente…Ieri notte ho fatto un sogno inquietante, stamattina mentre venivo a lavorare mi sn fatta un piantino di 1/4 d’ora (certe canzoni non aiutano affatto…) e in tutto ciò lui è scomparso, volatilizzato. Siamo stati separati per tutta la quarantena e, quando si è tornati alla vita normale alla mia proposta di vederci lui doveva “incastrarmi” tra il dentista ed il meccanico. Mi sn chiesta: ma davvero così mi sn ridotta? Ad essere un impegno da incastrare tra gli altri? Mentre loro andavano a passeggiare felici?? Quindi quella telefonata è stata, come avete detto in tante, la Fine che andava in qualche modo dichiarata (più a me stessa che a lui). Quando gli ho telefonato per dirgli che non potevo più andare avanti lui poi mi ha scritto che avevo ragione e che la situazione non era più sostenibile. Io ero sempre arrabbiata, sofferente perché lui diceva di amarmi tantissimo (ed io lo vedevo, o almeno era molto credibile) però poi il suo modo di relazionarsi con la moglie era per me diverso rispetto a quello di un uomo che sostiene di non amarla più…Io non lo so quanto tempo ci vorrà per esserne fuori, al momento sn preoccupata perché con il passare dei giorni va peggio invece che migliorare…piango più spesso, mi manca e non riesco a capacitarmi del fatto che è stato tutto un bluff. Come diceva giustamente @Lia il fatto di avergli dichiarato che non me la sentivo più di andare avanti così è un deterrente dal cercarlo perché farei una figuraccia, per poi magari sentirmi dire che lui è felice e non ha nessuna intenzione di tornare indietro!! Ma al di là di ciò che possa dirmi lui so che è la cosa più giusta per me, devo solo avere fiducia e pazienza e prima o poi sarà un ricordo che non farà più male……lo spero con tutte le mie forze…
    @Ale questo articolo è un vero toccasana, basta rileggere di tanto in tanto le esperienze delle altre per rendersi conto che sono tutte uguali queste situazioni, per quanto vorremmo attribuirgli un senso di unicità, un incontro voluto dal destino ecc…la verità è che loro sembrano fatti con lo stampo e che noi non siamo state importanti ma solo un contorno alla loro vita coniugale.

    • Outlier, 5 Giugno 2020 @ 13:22 Rispondi

      Ciao @Penelope, è normale che tu ti senta così. Siamo brave a dare consigli ad altri, ma quando dobbiamo guardare a noi stesse tutto diventa complicato.
      Il tutto dipende sempre da quanto hai investito nella persona e nella relazione, da quanto sei onesta con te stessa e da quanta forza di volontà e autostima tu possieda.
      Nel mio caso ci combatto a fasi alterne.
      Ma è normale.
      Ognuno ha i suoi tempi.
      Ma l’importante è non perdere di vista la realtà dei fatti.

    • Lulolilla, 5 Giugno 2020 @ 14:28 Rispondi

      @ Penelope credo tu sia sulla buona strada, è 20 giorni che resisti, io ne ho resistiti 5 e ho già ceduto, gli ho scritto. Credo che tu adesso stai ancora peggio perchè è proprio ora che ne senti veramente la mancanza mentale e fisica. Io mi dispero solo al fatto che lui non faccia più parte della mia vita, dopo neanche una settimana, quando ancora non è la mancanza vera e propria che si sente. Ho letto di tante che ce l’hanno fatta, resisti ancora fino a che non starai meglio, non buttare via 20 dolorosi giorni per niente!! Sei stata tanto forte, continua ad esserlo!! Sarai di esempio per me, che chiunque può uscirne. Grazie.

    • Eli, 5 Giugno 2020 @ 15:15 Rispondi

      Ciao Penelope, 20 giorni sono pochi. Queste fasi ti accompagneranno ancora per mesi, ma saranno sempre più flebili. Inizialmente c’è tanta incredulità, tanta rabbia e purtroppo mancano, mancano come l’ossigeno e ti sembra di non respirare. Attraversa tutte le emozioni, rendile utili, buttati in qualcosa che ti piace fare, reinventati, rimettiti in gioco in una passione, oppure nel lavoro, prendi tempo per te stessa. Se lui è bravo e non ti contatterà più vedrai che in poco tempo ne sarai fuori e vedrai tutto sotto un altro punto di vista. Non verserai più una lacrima per lui, ci vorrà un pò di tempo ma sarà così. Un abbraccio virtuale.

  • Lulolilla, 5 Giugno 2020 @ 14:13 Rispondi

    @ Piccola ma guarda che coincidenza, anche lui lo ha iniziato dopo essere stato quasi scoperto. Noi ci sentiamo su una app dove non c’è rischio di essere beccato, non arrivano mess diretti sul cell. Peccato che lui da quanto era preso all’inizio mi scriveva addirittura da seduto accanto a lei e ovviamente è arrivato il momento in cui lei ha allungato l’occhio, lui ha chiuso tutto di botto, senza voler dare il cellulare a lei per controllare a chi stesse scrivendo.
    Da li è nato il no contact e tante altre limitazioni nel vedersi che prima non c’erano. Lui è sincero, non mi dice di non avere tempo di scrivermi ma “quando sono a casa non ci sentiamo più, punto, ci sentiamo solo quando sono in azienda. Perchè devo concentrarmi sulla famiglia e devo essere presente mentalmente e fisicamente senza distrazioni”. E dopo questa non posso che condividere il pensiero di @ Outlier. Invece di mandarlo a fanculo ho accettato il no contact per un anno intero, soffrendoci e facendo presente la mia sofferenza, ma niente, o così o fine. Ho resistito un anno e mi sentivo sempre di più messa in stand by, umiliata, non rispettata. Le condizioni in una relazione extraconiugale possono essere svariate ma la libertà di sentirsi mi sembra il minimo sindacabile!! Una settimana fa ho deciso di dire io “o togli il no contact o finisce qui” la sua risposta è stata un bel NO. Dovrei aver aperto il CDS…ma non credo di essere pronta per un CDS definitivo. Sto soffrendo da matti!!

    • Outlier, 6 Giugno 2020 @ 05:32 Rispondi

      @Lulolilla semplicemente non sei ancora arrivata in fondo.
      Credo dentro di te che così facendo lo perdersi, perdersi quel minimo che poteva offrirti.
      Ma noi non siamo le loro fidanzate o mogli. Siamo le amanti e se non lo farai tu, arriverà il momento in cui chiuderà lui. E sarà peggio.
      Se invece piano piano provi tu a non scrivere e ad avere contatti andrà meglio.
      Io ero come te. Dopo pochi gg cedevo. Ma stavo comunque male. E allora piano piano da 5 sono diventati il doppio.
      Ci vuole pazienza.
      E non guariamo da un giorno all’altro.

      • Lulolilla, 6 Giugno 2020 @ 14:45 Rispondi

        Nel mio caso sarebbe meglio fosse lui a decidere di chiudere forse riuscirei meglio a mettermi l’anima in pace. Mai avrei immaginato di ritrovarmi in una situazione del genere nella mia vita…si sta veramente tanto male!
        Tu @ Outlier cosa ti ha fatto decidere di allontanarti definitivamente da lui?

        • elledibi, 6 Giugno 2020 @ 18:33 Rispondi

          @Lulolilla
          Se lui detta le sue condizioni e tu accetti, non ha alcun motivo di chiudere lui perché è tutto troppo comodo.
          In questo caso purtroppo devi essere tu ad avere la forza di allontanarti, anche se lo fai pian piano. Non è una gara da vincere nel giro di due giorni se devi starci da cani. È un risultato che si raggiunge con calma, perché sai chi hai di fronte e ci arrivi da sola perché sopravviene l’indifferenza.
          Abbia pazienza con te stessa, non è facile ma sai che lui ti sta imponendo cose che non vuoi.
          Fregatene se lo hai contattato, perché hai comunque visto che non c’è da parte sua la flessibilità che tu vorresti.
          Questo ti può aiutare a chiudere questa relazione in modo definitivo, perché io sono certa che tu hai capito che tipo è e quando ti sarai staccata non tornerai più indietro.

        • Outlier, 6 Giugno 2020 @ 20:05 Rispondi

          @Lulolilla il fatto è che loro non chiuderanno mai perché a loro, in un modo o nell’altro, questa situazione va bene.
          A casa hanno la famiglia, fuori hanno il sesso, la passione, lo svago.
          Io ho deciso che era arrivato il momento perché dopo 6 anni ero stanca di piangere in continuazione. Ero arrivata ad essere depressa. Sono andata da una psicologa e ho iniziato a vedere la realtà delle cose.
          Loro non ci vogliono. Altrimenti starebbero con noi.
          E non ci sono santi in paradiso o scuse che tengano. Se vogliono, possono ricordalo sempre.

        • Outlier, 7 Giugno 2020 @ 07:21 Rispondi

          Per esempio @Lulolilla, io ancora oggi abbozzo una mail, poi la rileggo e cancello. È lo sfogo delle sensazioni del momento. Perché poi mi dico: non è mai cambiato nulla, che senso ha? E poi davvero, ti stanchi di aspettare. Ti stanchi di non essere cercata e non c’è scusa sua che tenga.
          Quindi prova a scrivere tutto ciò che senti, rileggi e poi cestina.

  • Claudia, 5 Giugno 2020 @ 15:37 Rispondi

    Mi ha molto colpito Ariel che ha scritto questa frase a leggerla mi si è gelato il sangue:
    “Ripeto quindi la grande differenza sta nella consapevolezza che nel uomo esiste dal momento in cui ci sceglie proprio perché siamo MANIPOLABILI
    LO SA GIÀ ! PRIMA dal inizio:
    La Donna scopre il suo errore di valutazione interiore
    DOPO ALLA FINE DELLA RELAZIONE” Pure il mio cialtrone lo sapeva già prima che mi stava tendendo un bel trappolone, che se ci cadevo era fatta ci ha messo 3 anni di corteggiamento a cui resistevo perché ancora innamorata di mio marito poi ho subito le corna mi è caduto il mondo addosso e ho ceduto, cadendo nelle sue braccia sbagliatissime. Lui lo sapeva già come mi avrebbe gestito se avessi capitolato e ha ragione da vendere anche nina quando dice “ora che lo vedo lucidamente riconosco nel mio ex una specie di rettile, un essere a sangue freddissimo, finto passionale, ma in realtà aveva una freddezza, una precisione chirurgica” aggiungerei una determinazione a non muoversi di un millimetro dalla sua posizione nonostante dichiarazioni di amore infinito mai provato prima che si strappava il cuore dal petto se lo lasciavo e cazzate simili.
    Ma veramente facciamoci delle grosse risate alle loro spalle, quanto se lo meritano! Quanta amarezza ci hanno fatto vivere in cambio della dolcezza che gli abbiamo fatto vivere noi.

  • Dispersa, 5 Giugno 2020 @ 22:05 Rispondi

    Per me era arrivato il momento giusto di svuotare il sacco…. Ma non c’è l’ho fatta….
    Abbiamo parlato per due ore, quel peso che porto dentro…. Dirgli che il mio cuore era volato altrove….
    Il mio silenzio ad una sua precisa domanda era come una risposta ben precisa….
    Eppure…. Sono una codarda!!
    Quanto male si sparge in queste situazioni….

    • alessandro pellizzari, 6 Giugno 2020 @ 10:37 Rispondi

      Bisogna essere pronti anche per questo

  • Lulolilla, 6 Giugno 2020 @ 14:26 Rispondi

    Ragazze ho ceduto, dopo 5 giorni gli ho scritto. Il pensiero di considerarlo morto, non sentirlo mi mandava fuori di testa! Mi ha detto che si sente buttato via da me perchè non mi bastava quello che riusciva a darmi. Che io ho deciso di mettere la parola fine per proteggermi, stessa cosa che ha fatto lui assumendo certi comportamenti(non togliere il no contact). Però poi non mancano le frasi del tipo “quanto tenessi a te dovresti averlo percepito sulla tua pelle”. Io non riesco a provare rabbia o raconcore come è successo a molte di voi. A me non ha mai fatto promesse, dichiarazioni d’amore, detto bugie. Io non riesco a vederlo come mostro e persona cattiva. Non credo che tutto quello che abbiamo vissuto sia frutto di una messa in scena finta fatta da un attore. Però la contraddizione la vedo, ho sentito veramente a pelle quanto lui tenesse a me, ma non è disposto a togliere il no contact, a provarci almeno, no, preferisce perdermi. Ma se ci tieni ad una persona un compromesso (minimo in questo caso) sei disposto a farlo. Dice “non siamo riusciti a trovare un equilibrio”. Se vuoi l’equilibrio lo cerchi, lo trovi. Nonostante questo non riesco a rifiutarlo definitivamente. Io indietro alle sue condizioni non ci torno più, questo sì, perché ci ho provato per un anno soffrendoci e non lo accetto più. Ma non so neanche come riuscirò ad uscirne, non so come mi comporterò io, lui. Lui sa quanto questa mia scelta è sofferta, sa che è una scelta che mi sono imposta ma che non la vorrei veramente e ciò che vorrei è invece che lui facesse un passo verso di noi. Ma non lo vuol fare, questo l’ho capito anche se non me ne capacito, ma allora sai che io sono la parte più in difficoltà, non mi rispondere, prendi una posizione, prova a fare quel che ti chiedo o sennò dimmi addio, sparisci!! Non riesco a fare programmi certi per i prossimi giorni, di certo c’è solo il grande dolore che sto provando pensando che tutto questo finirà e non ci sarà più. Spero di riuscire a trovare dei punti su cui lavorare per tornare a stare bene. Se avete consigli, vostre esperienze da condividere possono essere preziose per me.

    • Outlier, 6 Giugno 2020 @ 14:55 Rispondi

      Cara @Lulolilla, posso darti il consiglio che mi diedero a me tempo fa molte ragazze qui.
      Chiedere l’aiuto di uno psicoterapeuta.
      Il fatto è che le cose non cambiano per lui. E può ancora infinocchiarti di belle parole perché tanto sa che ha potere su di te.
      Ma lui resta sempre lì.
      È tu vuoi questo ancora?

    • Dispersa, 6 Giugno 2020 @ 15:04 Rispondi

      @Lulolilla…. Guarda anche a me non ha mai fatto false promesse, il no contact imposto dopo essere stato beccato, non lo vedo un mostro, non rinnego ciò che è stato ecc. ecc. ecc.
      Prima di dire basta ho dovuto sbatterci la testa contro mille volte…. Sai qual’è il fatto?? Che non c’è equilibrio perché a lui va bene così (moglie ubriaca e botte piena) mentre tu te la sei fatta andare bene perché non volevi perderlo!!
      Ti ha lasciato il peso di questa situazione, tipo ‘sei tu che non capisci!!’ e tu purtroppo credi sia vero (anche se solo in parte, perché la tua parte logica ci vede benissimo)…. Ma non è così…. A te non andava bene perché volevi qualcosa di diverso, perché sei diversa e sei stata quello che non eri (ma ciò che lui voleva)…. Inizia da qua!!
      Cmq credo tu non sia ancora pronta…. Come dice @Ale, devi toccare il fondo!!
      Tesoro non ci sono consigli utili…. È una cosa che deve partire da dentro!!
      Forza!!

    • Coccinella, 6 Giugno 2020 @ 21:14 Rispondi

      È difficile…lo so… ci sono cascata un sacco di volte. 2 anni e mezzo… promesse… poi una proposta a marzo. Io ho detto che prima doveva sistemare le sue cose… famiglia… lavoro… etc etc… so che è stata assurda la mia risposta… non era no perché io non lo ami,era per sistemare un po’ di cose… da quel no , lui non parla più di andare via… diceva” prima o poi andremo:… ma quando???Lulolilla , ti capisco benissimo. Io ho chiuso. Se mi ama veramente che venga da me. Nel frattempo cerchiamo di tenerci impegnate!! Ti abbraccio

    • oldplum, 6 Giugno 2020 @ 22:11 Rispondi

      Fermati. Stai davvero, sul serio , soffrendo per avere in premio dei messaggini anche nel week end?
      Soffermati su questa cosa (che anche tu definisci piccola).
      È una cosa piccola e insignificante . Tu piangi per una cosa piccola e insignificante che peraltro lui non ti vuol dare. Tu stai male perché non ti scrive quando è a casa sua.
      Tu stai male per ottenere una cosa piccola e insignificante che anche si realizzasse non ti renderebbe felice a lungo.
      Sappilo.

      • Penelope, 7 Giugno 2020 @ 11:42 Rispondi

        Ciao Oldplum, come stai? Come procede il tuo CDS? Lui ti ha scritto ancora?
        A me anche il fatto che non mi abbia mai più cercata fa capire quanto non sia stata importante. Ha accettato la fine di questa storia senza neanche provare a non lasciarmi andare via… Probabilmente ha veramente ripreso il rapporto con la moglie come se nulla fosse stando all’evidente buonumore di lei…..

        • Oldplum, 8 Giugno 2020 @ 08:32 Rispondi

          Ciao @Penelope. Il mio CDS procede a gonfie vele, forse perchè è anche interiore, forse perchè lui è un uomo debole e non mi ha mai fatto il male che ho letto qui. si, mi scrive ogni giorno. a volte leggo, a volte no. passo ore intere senza pensare a lui. e mi stupisco. coltivo la gratitudine in modo costante, medito, guardo la primavera che si sta facendo estate e mi sento innamorata di tutto il mondo e di me, sopratutto.
          lu non lo odio, non ho rabbia né altro. davvero non ce la fa. mi spiace perchè rimane nella sofferenza. spero un giorno trovi il modo (una persona, una cosa, un pensiero) che lo risvegli e in qualunque modo sarà gli farà trovare la beatitudine che sto provando io in questi giorni.
          un bacio

          • Outlier, 8 Giugno 2020 @ 09:22

            @Old ma tu lo hai avvisato prima di iniziare il CDS dopo qualche confronto finale o hai iniziato e basta?

          • Oldplum, 8 Giugno 2020 @ 10:29

            Certo che l’ho avvisato. L’ho amato moltissimo e gli voglio bene. Non l’avrei mai fatto senza prima dirgli che per me non sarebbe mai stato piu come prima.

      • Lia, 7 Giugno 2020 @ 12:29 Rispondi

        Sono d’accordo. Sotto c’è molto altro.
        @Lulolilla, non vuoi perderlo perché sei molto innamorata, perché sei in una relazione decotta che non ti soddisfa, sono ragioni ben diverse dalle sue che non riusciresti a soddisfare con qualche contentino in più. Vuoi essere più di un’ amante per lui e per questo ti aspettano solo delusioni, purtroppo.. Prima lo capisci, meglio è.

        • Oldplum, 8 Giugno 2020 @ 08:49 Rispondi

          Giusto @lia. È la vecchia storia per cui ci si sofferma alla pagliuzza nell’occhio senza considerare il tronco che sta infilato di dietro.

          • Lulolilla, 8 Giugno 2020 @ 13:51

            @ Lia @ Oldplum esatto. Io chiedo la libertà di sentirsi, che al momento è la condizione che non mi fa stare bene, mi provoca ansia, agitazione, mi fa sentire messa da parte. Poi chissà quale altra cosa subentrerà che non mi farà stare bene. Col tempo so che vorrei sempre di più, e so già che di più non posso averlo. Abbiamo di base due obiettivi diversi. Lui vuole un “in più” e a me non basterebbe, io devo portare avanti la mia vita, sono giovane, ho il mio futuro davanti da costruire. Lui ormai quel che doveva fare l’ha fatto, gli andrebbe bene tenermi così all’infinito…peccato come seconda.
            Credo proprio che il mio pretesto di sentirsi sarà l’occasione per concludere questa storia durata un anno e mezzo.
            Sono convinta che lui non mi verrà incontro, non farà un passo verso di me, sennò l’avrebbe già fatto. E anche questa dimostrazione dovrebbe darmi forza per metterci un punto definitivo e partire con il vero CDS. Invece lo sto sentendo ancora e sono a pigolare perchè possa cambiare idea…mi sento così stupida. Vorrei tanto che non mi rispondesse più e scomparisse, una motivazione in più per mettermi l’anima in pace.

    • MP, 7 Giugno 2020 @ 11:00 Rispondi

      Lullolilla, permettimi. Io sono in una situazione simile alla tua (mai promesse, ma niente) e pensavo che potesse andarmi bene così. ti dico che potrà solo peggiorare! Oggi va bene, poi inizierai a stare sempre peggio e soprattutto a renderti conto che tu non sarai mai una priorità è non avrai mai l’importanza che a parole! dicono di darti. Lui può non avere le colpe di averti imbrogliata con false promesse, ma nel momento in cui si rende conto che tu stai male se provoca anche solo un minimo di affetto deve chiudere e soprattutto non darti colpa di niente!!! Bei fatti. Sei tu l’amante, sei tu che ti fai andar bene una situazione che non ti soddisferà mai al 100%! Non devi farlo perché lui è cattivo, ma per te stessa.

  • Nina, 6 Giugno 2020 @ 16:21 Rispondi

    @lulolillla secondo me subire le decisioni altrui avvelena tutto. Il mio era anche uscito di casa ma faceva tutto secondo i suoi ritmi ed esigenze e anche lui mi ha persa sostanzialmente x non aver voluto fare compromessi su come gestire la separazione nel senso che voleva prima separarsi e sistemarsi lui e avere il mio appoggio in quel periodo e solo dopo che mi separassi io, ma al di là delle ragioni sue o mie questa pretesa sua di dettare anche i miei tempi (attenzione, questa sua Road map era sua, non condivisa da e con me anche se lui diceva di si e immodificabile) mi ha fatta rendere conto di quanto poco avesse occhi x me, che non ero in nulla d’accordo con una gestione imposta da lui x sue ragioni che però facevano stare male me. Il punto in comune @lulolilla col tuo è il muro davanti alla richiesta di compromessi che vadano bene anche x noi. Può sembrare un nulla, x me è stato tutto (e non so nemmeno se lo ha davvero capito). Tieni duro. Al di là di tutto dovrebbe essere il primo a mettere la persona che dice di amare in condizioni meno dolorose..e se non lo fa, credo che il suo amore non sia così grande..

    • Outlier, 6 Giugno 2020 @ 21:08 Rispondi

      @Lulolilla chiediti se davvero è amore da parte sua. In genere i compromessi si fanno e anche se tu sei solo l’amante e non la moglie, ascoltando la tua richiesta di dolore, il fatto che ti fa stare male dovrebbe almeno fargli dire “ci provo”, non credi?

  • Penelope, 6 Giugno 2020 @ 17:55 Rispondi

    Ciao @Lulolilla, in te rivedo me. Ho resistito 3 anni,ma già la scorsa estate mi ripetevo che non era vita. Per quanto lo amassi sentivo che non era mio…non so come spiegarlo…il fatto che quando eravamo insieme mi guardasse con occhi adoranti non bastava a tollerare il vuoto che sentivo quando lo sapevo in casa, o le domeniche, o a Natale ecc…Era proprio un’altra persona, diventava latitante mentre io ero lì, appesa, in attesa di un messaggio. Non è l’Amore per “loro” che finisce ad un certo punto, ma semplicemente l’Amor proprio che grida pietà. Lui in questi 3 anni non ha mai parlato male di lei, anzi! Mi diceva che lei era bella, brava…addirittura perfetta, ma io gli piacevo troppo… Poi mi disse che aveva avuto tante donne, ma se aveva sposato lei doveva esserci un motivo, e tutte queste frasi le minimizzavo perché avevo deciso che quando mi diceva che saremmo stati insieme prima o poi valeva di più…No @Lulolilla, loro stanno benissimo così, hanno un equilibrio perfetto in casa e noi gli diamo quell’adrenalina che un rapporto di lunga data non può ovviamente più dare. Non aspettare che sia lui a lasciarti, non provare pure l’esperienza dell’abbandono. Fà qualcosa per Te e per la tua autostima, dimostra a te stessa che vali più delle briciole che lui può darti, e te lo dico adesso che ho chiuso da 20 giorni e mi manca ancora tantissimo, ma quando penso che in questo momento lui è felice a casa con lei mi passa qualsiasi desiderio di ricontattarlo. Comincia un percorso di psicoterapia, affidati a qualcuno che ti prenda per mano e ti faccia capire che vali più dei ritagli di tempo che un uomo qualsiasi può dedicarti.

    • bianca, 11 Giugno 2020 @ 10:26 Rispondi

      @Penelope, quindi ti diceva che la moglie era perfetta ma tu gli piacevi troppo…e che prima o poi sareste stati insieme? Il prima o poi a cosa lo associava? Prima o poi se succede questo o quello? Prima o poi relazionato a quale evento? Se mi piacerai piu’ di così? Se mi svegliero’ col piede sinistro? Quali argomentazioni utilizzava con te per sottolineare questo ostacolo?
      Un uomo allucinante…
      Cosa ti manca di lui?

      • Penelope, 11 Giugno 2020 @ 14:21 Rispondi

        Ciao @Bianca, il prima o poi lo associava alla crescita del figlio…”adesso è troppo piccolo…non posso lasciarlo”. Premetto che a me per stare con lui sarebbe bastata più coerenza, più presenza, ma soprattutto una cosa: sincerità. Cosa mi manca di lui? Come mi guardava. Mi faceva sentire bella, amata, ma era tutta una messinscena narcisistica, lui in realtà si specchiava nei miei occhi adoranti, e infatti quando non ero fisicamente presente spariva…
        Sono servita ad unirli ancora di più, è questa la cosa di cui non mi capacito e per cui non mi perdòno. Io non rinnego i miei sentimenti, erano veri e puri, quello che non sopporto è aver dato quell’Amore ad un uomo che mi manipolava e che, grazie all’Amore che gli davo, tornava a casa ancora più presente e più ben disposto. Non ditemi che quell’Amore lo potrò provare per qualcun altro più meritevole, ho avuto solo 2 relazioni importanti (è estremamente difficile che mi piaccia qualcuno) e un sentimento così forte non l’ho mai provato prima, adesso sono ancora più diffidente e più ferita.La mia psico ha detto che mi ci vorrà un anno per far andar via questa rabbia…io non credo di reggerlo 1 anno così…è passato quasi 1 mese e ho sempre, ogni giorno, la tachicardia e la gastrite.

        • Ariel, 11 Giugno 2020 @ 18:27 Rispondi

          @Penelope
          Senza entrare nel merito specifico del cosa tu riporti ti dice la tua Psico ,

          Resta pur verità sempre per chiunque questa realtà che ognuno di noi è unico e quindi non si possa affatto prevedere con certezza assoluta quanto tempo impiegherà una persona a stare meglio

          Siamo esseri meravigliosi e imprevedibili possibilità di attuare aiuti verso noi stessi compreso il giusto lasciarsi andare nelle emozioni del proprio presente e quindi scrivere come senti ,ad esempio qui sfogarti ti fa benissimo e hai sicuro tutta la mia comprensione e condivisione perché aver vissuto una relazione in cui hai subito e sofferto una chiara manipolazione è una ferita che occorre il suo tempo di vera guarigione

          Però se possa aiutarti la mia testimonianza che non rappresento qui soltanto me stessa ,ma almeno sicuro una ventina di care Donne che insieme a me ci siamo trovate a fare una terapia di gruppo condotta da un terapeuta e ecco che tutte avevamo vissuto relazioni da intortamento chi più chi meno chi cialtroni chi cialtronzi ,ma tutti risultati identici truffe emotive così si chiamano

          Così siamo riuscite a riappropriarci della nostra autostima salda e forte ,abbiamo scoperto perché stavamo coodipendenti e risolto il nostro nodo antico ch e riguarda sempre la propria crescita e infanzia

          Ecco che tutte stiamo vivendo una nuova relazione sana con un uomo libero da legami e da stronzate varie
          Esistono non sono affatto tutti cialtroni

          È che il meccanismo di queste relazioni si formano legami nocivi con forte squilibrio di autostima che infatti ci ha fatto sottostare a attesa assurde a sopportare veri abusi e intortamento vario

          Quindi respira quando meglio ti senti e sicuro curandoti in terapia verrà il tuo NUOVO BUON GIORNO
          La tua LIBERTÀ CONQUISTATA AUTOSTIMA
          Che attira uomini VERI E SINCERI,una ottima base di partenza e la gioia di vivere serena e con nuovo entusiasmo

          Ce la fai e ce la farai SICURO @ Cara Penelope❤️

        • Dispersa, 11 Giugno 2020 @ 21:53 Rispondi

          @Penelope…. Un anno è un tempo max ed è soggettivo…. La rabbia con il tempo passa…. Ti concentrerai su altro e lui con il tempo diventerà un pallido ricordo!!
          E solo allora darai il giusto valore della storia…. Ma ora è troppo presto!!
          Un abbraccio!!

  • Coccinella, 6 Giugno 2020 @ 19:18 Rispondi

    Il mio CDS funziona… lui scrive…. manda messaggi…e addirittura proposta per andare in vacanza ad agosto rido… è dura… staccare… ma devo…

    • alessandro pellizzari, 7 Giugno 2020 @ 10:52 Rispondi

      Il cds anti cialtrone

  • Rosa, 6 Giugno 2020 @ 19:34 Rispondi

    Sai cosa c’è che non va in tutto ciò Lulomilla?
    Il suo egoismo.
    Pochi dei nostri ex sono stati dei mostri o dei farabutti. Tutti invece sono degli enormi egoisti.
    Mettono se stessi e le loro vite (fasulle) dinnanzi a tutto.
    Ci ‘amano’ MA, lascrerebbero PERÒ, ma di fatto stanno dove vogliono stare.
    Quando smetterai di nutrire speranze nei suoi confronti ( non si smuove nemmeno di un mm, piuttosto ti perde, ma tanto sa che torni) quando capirai e avrai non 10, 100, 1000 prove che quella ‘sacrificabile’ sei solo e sempre tu, perché per lui sei un optional, ecco allora forse, riuscirai a scegliere te stessa.
    Ognuna di noi per arrivare a questa consapevollezza deve trovare il suo modo, quello che va bene per sè. Fino ad allora ahimè, te la racconterai.

    • Lilly, 7 Giugno 2020 @ 12:07 Rispondi

      @Rosa mi piace questo tuo commento. Noi siamo optional… hai reso davvero bene l’idea. Grazie

    • Clarabella, 7 Giugno 2020 @ 15:07 Rispondi

      Grande Rosa, obiettivo centrato!!

  • Coccinella, 7 Giugno 2020 @ 00:04 Rispondi

    Sorrido… all’ 1di notte… il mio CDS… è stato interrotto da tre suoi messaggi… io ovviamente non ho risposto… Io non ho pa@@@ mi ha scritto …… ma perché lui li ha????? Non ho risposto… alla sua provocazione…
    Lui si aspettava un riscontro… Il mio riscontro è stato SILENZIO ASSOLUTO… non ricevendo risposta mi ha bloccata!!!
    Forse ho gli attributi più di lui!!!

    • Lia, 7 Giugno 2020 @ 11:32 Rispondi

      Grande @Coccinella!

    • MP, 7 Giugno 2020 @ 12:21 Rispondi

      Non “forse”. Tu hai più coraggio e pa### di lui, ma loro le provano tutte per farci tornare, anche e soprattutto rigirare la frittata per farci sentire in colpa, ma non è così!

      • Coccinella, 7 Giugno 2020 @ 19:04 Rispondi

        Continua a chiamare… scrivermi.. RESISTO!

        • Oldplum, 8 Giugno 2020 @ 12:39 Rispondi

          Scriverti è la solita modalità, giusto?
          Si agita cercando di riportarti in gabbia.
          Il silenzio lo farebbe pensare, invece scrive.
          Otterrà il suo scopo?
          Ai posteri

    • elledibi, 7 Giugno 2020 @ 13:06 Rispondi

      Benedici il tuo santo protettore che lui ti ha bloccato così ricominci a vivere!
      Credimi, non sono parole facili da dire perché so che ci stai male, ma approfitta di questo blocco per mandargli gli auricolari per posta come ricordo.

      • Coccinella, 7 Giugno 2020 @ 19:13 Rispondi

        Si elledibi…. se è vero che mi ama verrá da me…

      • Clarabella, 7 Giugno 2020 @ 21:21 Rispondi

        Mi accodo al tuo commento ellebidi.
        Dobbiamo aggiungere una cosa per Coccinella: che è facile che sia una tattica.

        Nel senso: ti blocco per un pò, così ti sentirai in colpa, poi ti sbloccherò….certo che tu, da brava sua zerbina quale ti ritiene, ceda nuovamente!

        Se dovesse accadere, perchè sicuro che facilmente accadrà, NON CEDERE!!!
        Continua con il silenzio tombale.
        Combatti contro i sentimenti, sii forte.

        • Coccinella, 8 Giugno 2020 @ 09:32 Rispondi

          Stavolta non cedo!!! Ormai credo che sia finita!!!Buon per me!!!

          • Outlier, 8 Giugno 2020 @ 11:41

            Ragazze che avete avuto una ex relazione di amantato molto lunga come avete fatto con il CDS?
            Io a volte mi sento mancare l’aria. Mi sale la rabbia e voglia di dirgli di tutto e di più.
            Poi quando mi chiede come sto mentre mi contatta per lavoro ancora di più.
            Come fare?
            Scusate, oggi è così.

          • Outlier, 8 Giugno 2020 @ 15:28

            Ragazze questa Ve la devo proprio raccontare. Certo ho il cuore che sfarfalla, ma mi devo sfogare.
            Oggi mi ha chiamata, mi ha chiesto di non riattaccare. Così, forse stupida, ho acconsentito. Volevo sentire cosa avesse da dire.
            Dunque, mi ha detto che per lui sono sempre stata importante e sempre lo sarò, ma che non mi ama.
            Che lui ha sempre voluto un rapporto “di lavoro” (ragazze questa cosa è orrenda), quindi stare insieme durante i gg di lavoro, vederci al di fuori quando possibile, ma che quando è a casa è con la famiglia e non può trovare il tempo per me.
            Mi ha detto che lui ha sempre voluto un rapporto senza obblighi. Il fatto di sentirsi chiedere di farsi vivo gli creava un obbligo e un impegno.
            Ragazze qua parliamo di 6 anni di relazione.
            Cioè ma davvero?
            L’unica cosa che gli ho detto in breve è stata: guarda che se stavi tanto bene a casa tua non avevi un rapporto con me.
            Non dico altro per non entrare nel dettaglio, ma comunque perché adesso mi sento di nuovo male?

          • alessandro pellizzari, 9 Giugno 2020 @ 09:39

            un uomo che non ti ama per sei anni… Smetti di dargli retta perché reiteri la tua agonia. Metti giù il maleducato è lui

          • Outlier, 9 Giugno 2020 @ 11:51

            Qui sono io che avrei dovuto chiudergli il telefono in faccia. Ora ho fatto in modo che anche sul cellulare aziendale non possa contattarmi. Gli sembrerà occupato e dovrà scrivere soltanto.
            6 anni senza amarmi. E mica glielo aveva detto il dottore? Che persona è uno che dice che a casa sta bene, non ha necessità di sentirti, devo essere solo roba di lavoro e poi manda avanti una storia 6 anni?

          • Ariel, 9 Giugno 2020 @ 10:06

            @Outlier
            Cara Tesoro di Donna sai chi fa così?
            Un uomo che È Narcisista Patologico e cioè appunto come da suo schema di comportamento cosa fa lo Stronzo,pardon,???

            La fa se finale prevede ,infatti,rovesciamento frittata

            E farti del male APPOSTA!!!!!

            Che si chiama Scarto finale

            So che in questo momento per te deve sicuro averti messo in uno stato emotivo forte e che ti fa stare in mille emozioni negative contrastanti

            Non ci sono parole per poterti esprimere una solidarietà e sostegno adeguati alla tua normalissima sofferenza,ma,

            Cara@Outlier ne uscirai sempre ogni giorno al meglio e di più
            Fai conto che tu divenga poco a poco un sasso grigio nei suoi confronti cercando di evitare situazioni in cui tu debba vederti con lui in ufficio e se ancora osa romperti il cuore
            Non esitare a parlarne in terapia che sanno suggerirti il metodo che può aiutarti a fare il sasso grigio.

            Un vero cari Abbraccione ❤️!

          • Dispersa, 9 Giugno 2020 @ 10:21

            @Outlier ti ha detto quello che pensa e quello che veramente vuole dalla Vs relazione (se così si può chiamare)!!
            Non perderti sui 6 anni…. Sono tanti…. Ma come sono stati??
            Probabilmente passato l’entusiasmo iniziale, dove avrà sicuramente barcollato e magari avrà pensato di amarti, con il tempo si è reso conto che alla fine sta bene dove sta!!
            Non te lo dico con l’intenzione di ferirti…. Ma perché ad un certo punto bisogna scoprire le carte!!
            Tesoro sei una donna libera, credo lui ti abbia tenuta già abbastanza in gabbia…. Ma a volte è una gabbia dove ci infiliamo noi e dove anche se pur avendo le chiavi, le nascondiamo pur di non aprirla!!
            Nella mia vita ho dei nuovi obbiettivi…. E sono più serena….
            Bhee il mio compagno proprio ieri mi ha abbracciata e detto ‘sei sempre bella’…. E il mio ex amante sta girando attorno, non sà più come prendermi….
            Sai cosa…. Ma quando io li desideravo e li volevo accanto a me, dove erano?? Troppo tempo a darmi per scontata…. Ora sto riprendendo ciò che è mio…. E loro sono diventati un contorno!
            @Outlier…. Non ha la stoffa, e se ce l’aveva…. Il tempo l’ha logorata!!

          • Outlier, 9 Giugno 2020 @ 15:12

            Grazie a tutte ragazze.
            Ho una marea di emozioni negative e non riesco a staccarmi dalla situazione, cioè non riesco a non pensare a ciò che mi ha detto.
            Sono stata così cieca ragazze? Cioè non posso pensare che uno dopo sei anni se ne esca così.
            @Dispersa come hai gestito e gestisci il fatto di lavorare insieme? Perché dopo questa sarà ancora difficile per me.

          • cossora, 9 Giugno 2020 @ 10:23

            @Outlier perchè ti ha dato la sua versione (reale) di ciò che ha fatto in modo equivocabile per sei anni.
            Volutamente equivocabile, perchè altrimenti tu sei anni non saresti restata.
            Ti ha dato una cifra indefinita sapendo che tu avresti arrotondato per eccesso, mentre, sin dall’inizio, l’arrotondamento era per difetto.
            Non cancellare le emozioni belle che grazie a lui hai provato.
            Ma lui è un uomo come tanti.

          • Ariel, 11 Giugno 2020 @ 16:36

            A volte o per meglio dire sempre
            Saper distinguere un uomo Narcisista Patologico da un uomo come gli altri serve a due cose fondamentali

            1) evitare di credere agli asini che volano nella prima fase

            2) se si crede ancora che siano tutti uomini come gli altri

            Ecco questo serve a iniziare a sentire che si ragiona per effetto della propria Coodipendenza e cioè la autostima bassa che infatti provoca la dipendenza affettiva che si sparge in ogni propria azione pensiero considerazione convinte in buona fede che si sia perfettamente lucide.

            ESISTE LA VIA DELLA CURA
            PER USCIRNE PER SEMPRE
            E finalmente sapendo riconoscere subito
            Chi ci sta davanti

            E cioè il solito malconcio solito Cialtrone
            Oppure Barbablù???

            Ripeto leggere la favola di Barbablù aiuta anche a sentire dentro cosa siano tuttte queste parole scritte ,passando di qui,per caso….

            En passant ,une vie pour guerir!!!
            ❤️

        • Oldplum, 10 Giugno 2020 @ 19:49 Rispondi

          @out, è una narciso. ti sta punendo. ma non perchè gli hai fatto qualcosa. ti sta punendo perchè gli piace, lo fa godere infliggere sofferenza.
          chiunque ne sia l’oggetto.
          l’oggetto, capito?
          sei un oggetto. non solo tu. ma sua moglie , i suoi figli e tutti i suoi “amici”. è solo. privo di empatia e maligno.
          cambia lavoro piuttosto. cerca un altra strada. questo ti dissangua. è pericoloso.

          • Coccinella, 11 Giugno 2020 @ 12:57

            Non cedo, oggi un altro messagio ( sms). Mi ha detto:” credo nel nostro amore” ma dobbiamo aspettare…ci sarà speranza…”
            Sta impazzendo, ovviamente perché non sa come passare il tempo!!! Io continuo nel mio silenzio tombale. Non cedo.
            Stavolta ho chiuso.
            Meglio passeggiare nei miei sentieri di montagna, e ascoltare il suono della natura, che ascoltare la sua voce e i suoi discorsi con la sua mogliettina modello” Hitler….

          • alessandro pellizzari, 11 Giugno 2020 @ 17:15

            Roba da diabete i suoi messaggi

          • Outlier, 11 Giugno 2020 @ 15:42

            Sì @Old hai ragione.
            Ed è pure da un po’ che ho iniziato a guardare altrove per lavoro
            Ci spero
            Comunque si, con lui ho esaurito tutte le mie energie

    • Nike, 7 Giugno 2020 @ 14:29 Rispondi

      L’indifferenza è l’arma migliore.Dopo 20 giorni di CDS riappare con un ridicolo”Come stai?”.
      Ringrazio il cielo che l’abbia fatto ora e non due settimane fa quando ero lì come un’idiota ad aspettare un suo messaggio.A parte i primi 10 giorni per me devastanti,inizio a stare meglio,a vedere tutto con occhi diversi.Aveva ragione @Ale,bisogna resistere.Scriva quel che vuole,la mia risposta sarà sempre
      la tua @Coccinella :SILENZIO ASSOLUTO.

      • Lulolilla, 9 Giugno 2020 @ 17:20 Rispondi

        @ Nike sei forte! Ti ammiro

        • Coccinella, 10 Giugno 2020 @ 13:30 Rispondi

          Lui, invece continua a scrivermi.
          Leggo ma non rispondo!
          Un po’ di cattiveria ci vuole. Un po’ mi manca… è normale… tra me e lui… chi non ha attributi è lui… !!!!

          • alessandro pellizzari, 10 Giugno 2020 @ 13:40

            Però scrive quindi rompe. Vigliacco egoista

          • Coccinella, 10 Giugno 2020 @ 13:41

            Io sarò più egoista!!! Leggo e non rispondo..

        • Coccinella, 10 Giugno 2020 @ 13:34 Rispondi

          A me diceva:”guai a chi me la tocca!!”
          E vedi chi la vuole!!! “Tienila!”… un giorno gli ho risposto…
          Già si capisce… che non la molla la sua cara
          mogliettina… che lo manda a quel paese…o che lo tratta da zerbino…
          Comunque ho buttato gli auricolari!!!

          • Oldplum, 10 Giugno 2020 @ 19:47

            @coccinella…porca vacca. è ovvio che questo o ti ha mentito alla grande mentre ti diceva parole d’amore o è bipolare. sicuramente una persona priva di sensibilità e capacità d’amare. uno che vai in giro bendato con due bisturi in mano. io ne prenderei consapevolezza. e anche venisse sotto casa, credo ti convenga sbarrare le porte e preparare pentoloni di olio bollente.

          • Coccinella, 11 Giugno 2020 @ 13:03

            Oldplum, è stato un cialtrone, falso…ipocrita…
            Non ci penso proprio. Maledetto il giorno che l’ho incontrato. Ormai è una storia finita. Se verrà. Sicuramente, lo farò pentire di aver bussato alla mia porta… mi riprenderò la mia bella rivincita…. anche a costo di chiamare la sua mogliettina e dirgli dove si trova il suo caro marito!!! E vedremo chi è che non ha gli attributi !!!!

          • Whiterabbit, 11 Giugno 2020 @ 18:01

            E lei @coccinella che colpa ne ha se lui è una merda?
            No perché sembra che tu abbia voglia di farla soffrire e farla pagare a lei..

          • oldplum, 11 Giugno 2020 @ 19:07

            Ma per l’amor del cielo! Non dirlo a sua moglie.

    • Lulolilla, 7 Giugno 2020 @ 15:26 Rispondi

      @ Coccinella ho sempre sostenuto che noi donne abbiamo più attributi di tanti uomini!!
      Le cose che contraddistinguono questi esseri sono in primis l’essere dei grandissimi egoisti, come ha scritto anche sopra @ Rosa e l’essere completamente senza palle!!!

  • Cossora, 7 Giugno 2020 @ 11:13 Rispondi

    Ragazze vi scrivo coi bigodini in testa (tra poco esco con la new entry) e vi dico che l’altro da ieri posta foto malinconiche di pascoli verdi manco fosse Heidi.
    Un tempo avrei pensato “gli manco, è il suo modo di dirmi che si sente solo e abbandonato.. come é romantico..” si, come no.
    Poi posta uno zoom di uno strano fiore allungato, chiaramente fallico, con una formichina che ci passeggia sopra.
    Ecco, io sono la formichina.
    Vado a farmi bella va!!

    • Outlier, 7 Giugno 2020 @ 19:54 Rispondi

      Vai @Cossora! Sei tutte noi!
      Menomale che la new entry ci sta mettendo del suo!

      • LEI, 9 Giugno 2020 @ 10:43 Rispondi

        Outlier ma che brutta cosa che ti ha detto, cioè lui vive a compartimenti stagni- dal lunedì e venerdì l’amante e il week end la famiglia. Ma complimenti proprio!
        Ti senti male perchè ti ha dato conferma di quanto fa schifo come uomo per l’importanza che ti ha dato in tutti questi anni.
        Non rispondergli mai più per favore, fallo per te!!!

    • elledibi, 7 Giugno 2020 @ 20:50 Rispondi

      @Cossora
      Sei tutte noi! Buona serata!

    • C., 9 Giugno 2020 @ 12:18 Rispondi

      Lascia a lui Heidi, Peter, il nonno e tutte le caprette e tu vivi la vita cara mia….
      Ah sì che meraviglia!!!!

  • oldplum, 7 Giugno 2020 @ 11:32 Rispondi

    Funziona, il codice del silenzio, quando crei il giusto stacco interiore rispetto alla situazione. Lui torna perché ha bisogno. Se sei bisognosa anche tu (per questioni di autostima, matrimonio che non va etc) sarà più difficile.
    Cadrai.
    Ma puoi farcela. Come? Liberandosi dei vuoti che ti hanno portato a lui. Capendo perché sei arrivata lì. Sciogliendo i nodi.
    Io gli vorrò sempre bene e lo ricorderò come una storia significativa. Perché mi ha liberata. E ora ho un milioni di opportunità per essere serena e star bene.

    • Outlier, 7 Giugno 2020 @ 19:54 Rispondi

      @Old da quanto dura il tuo CDS?

      • Oldplum, 8 Giugno 2020 @ 10:16 Rispondi

        Boh, oramai non conto piu i giorni

        • Oldplum, 8 Giugno 2020 @ 12:36 Rispondi

          Poco piu di un mese, direi

    • Ariel, 8 Giugno 2020 @ 17:53 Rispondi

      @Oldplum
      Esattamente tutta questione di autostima se le Donne tutte qui i casi di chi ha accettato di stare troppo tempo senza nulla di fatto insieme tipo road maps ci si è state solo per coodipendenza e cioè con bassa autostima
      Ciò che scrivi qui in particolare è DAVVERO BELLO UTILISSIMO A USCIRNE POSITIVAMENTE SICURO

      COL CDS VERO!!!!!!
      Chiudere quella PORTA che non è più neanche lui ,
      Come con vera intuizione illuminata hai scritto,ma il bisogno di riempire un vuoto che riguarda soltanto noi stesse

      Il famoso GANCIO DA COODIPENDENZA
      A CUI TUTTI GLI INTORTATOR SI ATTACCANO

      Il vero Cds blocco totale ci mette nella giusta via per riuscire a curarsi da quel vuoto che soltanto noi stesse saremo e siamo in grado di riempire

      Come???
      Con AMORE DI SÉ = AUTOSTIMA A STECCA!!!!!!!!!♥️

      E speriamo che tutte leggano e seguano il tuo percorso che come sai
      Va completato col vero BLOCCO!!!!!!❤️❤️

      • Oldplum, 10 Giugno 2020 @ 16:11 Rispondi

        grazie @ariel. aldilà del blocco la cosa davvero importante è recuperare l’amore per sé stesse o iniziare a nutrirlo in modo profondo e autentico. quando si inizia questo percorso di autoinnamoramento si è immuni da qualsiasi stronzata. vedi queste persone come quella parte di te che ora, fortunatamente, hai superato.

  • Lulolilla, 7 Giugno 2020 @ 15:22 Rispondi

    Ringrazio infinitamente @Alessandro per l’esistenza di questo blog e voi tutte ragazze per i vostri messaggi. Li ho letti, riletti e li rileggerò. Vi sento così vicine perchè alla fine abbiamo vissuto le stessa esperienza e chi meglio di voi può aiutarmi a pensare, ragionare, decidere. In ogni vostro messaggio ho trovato uno spunto di riflessione diverso che può essermi di grande aiuto. Affronterò la situazione con la mia terapeuta, mi ci vorrà tanta forza! Lui passi avanti non ne fa, io indietro alle sue condizioni non torno, devo riuscire però, anche se con i miei tempi, a slegarmi ed allontanarmi da lui non sentendolo neanche più. Sono stata tanto forte in diverse occasioni nella mia vita, mi domando come mai queste forze adesso sembrano venire meno. Come ce l’avete fatta tutte voi, non so esattamente come, quando ma ne verrò fuori anche io!!! Vi abbraccio

    • elledibi, 7 Giugno 2020 @ 20:52 Rispondi

      E noi abbracciamo te!

  • Penelope, 9 Giugno 2020 @ 10:14 Rispondi

    @Outlier non ho parole…dopo anni non si può sentire una frase del genere. È incommentabile e inqualificabile. Il “mio” da quando ho chiuso non si è più fatto sentire e, per quanto mi manchi, penso che questo silenzio sia una chiara dimostrazione del fatto che non mi amasse. Cosa dire? Guardiamo avanti…per quanto io soffra ancora se non era Amore possiamo fare a meno di loro come loro di noi.

    • Lulolilla, 9 Giugno 2020 @ 17:29 Rispondi

      @ Penelope il fatto che non si sia fatto vivo per te sembrerà la dimostrazione di quanto non ti amasse ma guarda il lato positivo. Sicuramente ti facilita la decisione di continuare così, senza di lui. Fino a quando arriveranno i giorni in cui non starai più male per lui!
      Avrei voluto che anche io il scomparisse invece così non è stato. Certo sono stata io per prima a scrivergli ma lui non mi è stato di aiuto. Sembra addirittura che si sia deciso a fare qualcosa per venirmi incontro e se devo essere sincera invece di fare i salti di gioia questa cosa mi spaventa e mi manda in una confusione totale!!

  • Angelina, 9 Giugno 2020 @ 10:50 Rispondi

    Cossora e Old sono contenta per voi!
    Io mi sento ancora tremendamente legata a lui….due mesi di stop sono serviti a ben poco e me ne vergogno…

    • Oldplum, 10 Giugno 2020 @ 16:13 Rispondi

      Angelina, non ricordo se a tua volta sei sposata o no. credo che io e cossora troviamo più facile il percorso perchè abbiamo superato quell’onda grossa grossa. credo che certe storie vengano anche solo per farti raggiungere dei goal più importanti. avendoli raggiunti, la strada si divide.

      • cossora, 12 Giugno 2020 @ 09:53 Rispondi

        Si @Angelina. Credimi, mi sento esattamente come ha detto @Old.. passata l’onda mi sono ritrovata ancora con la testa fuori dall’acqua.
        Ma se ci penso mi si accappona la pelle!
        Infatti non guardo inidetro, ne alle spalle ne molto prima.
        Sforzati di guardare avanti, è l’unico modo.

  • Confusa (Ex), 9 Giugno 2020 @ 11:40 Rispondi

    Vi leggo meno ma vi leggo sempre… e ho letto finalmente anche il libro! Io ho interrotto il CDS dopo circa sei mesi e sono contenta di averlo fatto. Forse ero finalmente pronta ad affrontare quella situazione che mi aveva creato tanti pensieri, trovare in risposta un uomo che non sarebbe mai venuto a cercarmi e che si è mostrato, come dire… disposto nella sua magnificenza a rivedermi… beh ha sicuramente facilitato l’ultima fase del distacco!
    Grazie a voi, grazie al blog e grazie al suo creatore che ha messo insieme qua tante storie tutte diverse ma allo stesso tempo tutte uguali e prova a fornirci ogni giorno quello che dovrebbe essere per tutte il fattore comune, ovvero volersi bene.
    Cosa sarà domani non lo so, ma guardo di nuovo al mondo a testa alta.

  • Nina, 9 Giugno 2020 @ 11:43 Rispondi

    @lulolilla parli di pigolare e mi fai tanta tenerezza. Anche io mi sentivo così, o meglio, mi sentivo una specie di cagnolino che sbava x dieci minuti col padrone. Ti posso dire che io il mio cane lo tratto molto meglio di così? Considerando i suoi bisogni di essere vivente che chiede amore e attenzione non solo cibo. Io ero lì con la mia ciotola che credevo vuota aspettando che lui la riempisse, ma io avevo fame in realtà perché la mia ciotola era bella piena, ma lui me la svuotava!!! Spero la metafora sia chiara. Io credo che qui comunque se volete capire come amarsi occorra leggere (e meno male che scrive tanto) la saggia oldplum.. grazie di esistere meravigliosa creatura.

    • Lulolilla, 9 Giugno 2020 @ 17:22 Rispondi

      @ Nina pensa te, mi faccio tenerezza da sola. Sono in uno stato di confusione totale. Speravo almeno lui mi rendesse la vita più semplici scomparendo, invece no. Sto cercando di fare tesoro dall’esperienza di tutte voi.

    • Oldplum, 10 Giugno 2020 @ 16:17 Rispondi

      dolcissima @nina. scarica i pesi che non sono i tuoi. hai ancora tanti anni davanti . il senso di colpa è solo un filo sottile di cotone intorno alla caviglia. basta decidere di fare un passo e si rompe. scompare. non puoi lasciare che una persona che ti sfrutta economicamente o emotivamente ti esaurisca. andrai a cercare altro, anche solo con la mente. è un circolo vizioso. il tuo matrimonio ti sta uccidendo? da morta non potrai essere utile a nessuno. e ora hai anche una tenera bestiolina che dipende da te.

  • Lulolilla, 9 Giugno 2020 @ 17:19 Rispondi

    @ Outlier tu eri in cds? Da quanto tempo? Averlo come collega di lavoro deve rendere la situazione ancora più difficile da gestire.
    Io credo che per loro siamo importanti ma a modo loro. Siamo importanti ma la moglie non si tocca, siamo importanti ma alle loro condizioni. Stai male perchè per noi loro sono importanti punto, senza se e ma. 6 anni di relazione sono tanti, e se ci sono stati un senso ce l’hanno. Ma con i loro discorsi del cazxx sono così bravi a farci sentire “usate” “buttate via” “avanza tempo” o altro…che non si rendono conto che farebbero più bella figura a starsene zitti!!

    • Outlier, 10 Giugno 2020 @ 13:31 Rispondi

      @Lulolilla io avevo iniziato da prima della quarantena.
      Ma ho continuato, purtroppo, a sentirlo per lavoro.
      Questa cosa non fa bene perché per fare il cds totale e stare un pochino meglio davvero sarebbe sano non doverli sentire nemmeno per lavoro. E purtroppo nel mio caso non accade.
      A me ha fatto cadere le braccia ed il cuore quando mi ha detto così.
      Faceva più bella figura in tutti questi anni a dirmi che ero solo sesso ed il sabato sera alternativo piuttosto che far sembrare altro.
      Poi avrei scelto io se avere una storia di sesso per 6 anni (conoscendomi anche no)
      E’ questo che mi fa un sacco male
      Lui dice che non mi ha usata, che non sono stata un passatempo
      Ma quando uno ti dice le cose che ha detto cosa dovrebbe pensare una persona?

      • cossora, 10 Giugno 2020 @ 14:59 Rispondi

        @Out cosa dovresti pensare? A tutto fuorchè a questa cosa. Si sente che ne stai soffrendo, ma mica per riaverlo (lo so) .. per la delusione, la mortificazione.
        Tesoro rimettiti in gioco. In qualsiasi modo.
        Procurati delle cose che ti divertano, gratifichino, che ti strappino dal pensiero h24.
        C’è tempo per essere forte e risoluta da sola.
        Adesso serve un pronto intervento nel pratico del tuo quotidiano.
        Pratico, non teorico.

        • Outlier, 10 Giugno 2020 @ 15:20 Rispondi

          Si @Cossy sto soffrendo un sacco. Chi me lo doveva dire che fosse così stronzo (scusa Alessandro).
          Lavorando da casa per ora ho iniziato a pulirmi casa a fondo manco se non pulissi mai.
          Mi sento Bridget Jones in questo momento.

          • Penelope, 10 Giugno 2020 @ 17:06

            Sai @Outlier? Purtroppo ancora adesso il mio pensiero va costantemente a lui, dalla mattina alla sera. Non c’è stata una sola mattina in cui, svegliandomi, non abbia pensato a lui. Nè una sola notte in cui, prima di chiudere gli occhi, non gli abbia rivolto il mio ultimo pensiero del giorno. E ancora oggi verso lacrime di nostalgia. Poi vedo lei, la moglie, con la sua aria di superiorità nei confronti di tutto e tutti, che pubblica foto con elogi al suo “maritino d’oro” e quell’autostima che a me manca e non posso fare a meno di pensare che sono stata una povera ingenua a credere che lui potesse veramente provare qualcosa di profondo come mi diceva sempre. Però…nulla è perduto. Io non lo so perché abbiamo dovuto fare questa esperienza nella nostra vita,ma sn sicura che un senso c’è. E se loro non fanno più parte della nostra vita significa che hanno esaurito il loro compito, qualunque fosse. Poi mi ripeto che se ho superato cose molto peggiori nella mia vita, posso sicuramente superare questa. Ne verremo fuori @Outlier, in un modo o nell’altro…

          • Outlier, 10 Giugno 2020 @ 19:57

            @Penelope infatti, magari un giorno troveremo un senso a tutto questo ma per ora ho solo voglia di spaccare la faccia a lui e qualche cosa attorno
            @Whiterabbit io sai cosa ho pensato quando lui mi ha detto quelle cose? Se la moglie venisse a sapere che per 6 anni ha avuto una storia con un’altra, anche se per lui fosse stata di sesso, cosa direbbe? Cioè se lui gli direbbe “ma io a casa sono completo” come ha detto a me, io moglie gli direi “e che cazzo ti cercavo in giro allora per 6 anni”
            Ma io non penso a lei onestamente. Io penso a me e alla sofferenza che provo adesso.

          • Whiterabbit, 10 Giugno 2020 @ 18:39

            @Penelope, sganciati da sua moglie, da quello che fa, da quello che dice e da quello che pubblica. Anche perché la sua aria di superiorità e quell’auto stima che vedi magari è solo la maschera di una donna ferita. E comunque non è affar tuo. Come non lo sarebbe se sua moglie continuasse a focalizzarsi e guardare quel che fai tu e quel che pubblichi.
            Il tuo problema non è sua moglie, il tuo problema è lui. E lo è solo fino a quando tu vuoi che lo sia.

          • Whiterabbit, 10 Giugno 2020 @ 18:42

            Quando vi focalizzate su sua moglie che fa, che dice e che lo tiene per le palle, mi sembra uguale a quando la moglie si focalizza sull’amante che si è rubata il marito.
            È lui che sceglie di andare con l’amante ed è sempre lui che sceglie di tornare a casa tutte le sere.

          • Ariel, 10 Giugno 2020 @ 20:09

            Infatti @White hai ragione ,ma credo sia anche molto importante care @ragazze capire razionalmente come primo step
            Che il vero problema alla radice da risolvere per STARE BENE X SEMPRE

            Resta curare la Coodipendenza e per farlo ci vuole un percorso terapeutico che sta soggettivo per durata e ovviamente tutto cura e cioè la terapia fatta apposta per togliersi il ensiero fisso che sta a significare che esiste una crisi di astinenza,data dalla dipendenza affettiva

            E cioè il fatto di soffrire così il distacco non dipende più da lui o cosa faccia lui o sua moglie o la domestica se c’è la ha o no,

            Ma dipende tutto da se stesse e quindi abbiate fiducia che se state già curandovi con terapia e fare cose nuove per se stesse nel quotidiano
            Visualizzarvi già libere e serene dentro

            Piano piano si va davvero lontano
            E si rinasce completamente fino a riuscire a chiudere la porta definitivamente blocco comunicazione e fare cose belle per voi stesse e terapia Anche tutto cura ma per togliere una Coodipendenza occorre un vero terapeuta
            Poi uscite dal terapeuta darsi alla gioia di vivere la vostra nuova vera vita

            Ogni giorno è un passo avanti
            E se si cade un momento,Okkei poi ci si rialza e si prosegue

            FORZA RAGAZZEEEEEE!!!!!!
            C’è la fate e c’è la farete sempre al meglio!!!!
            ❤️

          • Cossora, 10 Giugno 2020 @ 20:22

            @Out vorrei portarti via con me nel weekend. Fatti ospitare spesso dalle amiche. Vai a vedere mostre, trova occasioni per farti carina e uscire. Dai pulire a fondo casa co sta. Ma tre giorni.
            Devi tirarti fuori, fare qualcosa che ti faccia sentire principessa e non cenerentola.
            Vėstiti, trùccati.. sei avanti col cds, non sentirti più in cds, sėntiti al mondo! Non mortificarti chiudendoti in casa, basta adesso.. non posso leggerti così!

          • Outlier, 11 Giugno 2020 @ 15:37

            @Cossy ci verrei volentieri insieme così magari la buttavamo pure a ridere.
            Infatti una mia amica mi porta a bere una cosa domani sera.
            È frustrante.
            Sono così cattiva se spero che il karma prima o poi gli renda Pan per focaccia!?
            Non mi riconosco più. Cazzuta cazzuta e poi con questo ci rimango così.

          • cossora, 12 Giugno 2020 @ 09:42

            Ma che cattiva @Outlier.
            Guarda che ti capisco benissimo. Ci sono persone che ci incastrano. Altre che possiamo lasciar avvicinare quanto vogliamo ma non sono in grado di ledere a niente.
            Poi ci sono i momenti in cui le conosciamo. come stabiliamo che sono perfette per la nostra necessità e.. invece che ‘usarle’ per curarci, ne diventiamo dipendenti.

            Ma il sollievo e il piacere sono reali quindi può succedere di rendersene conto tardi.

            Succede anche che se ne esce. Non senza fatica, e ognuna di noi ha la sua soglia del dolore, non c’è un modo universale.

            Lui adesso chiama la mia solita amica, stesso iter di ottobre.
            Sai che novità, come faccio a vederlo genio del male, non è nemmeno furbo!!

            Mi sto lasciando corteggiare. Con gentilezza, grazia, senza fretta e senza essere precipitosa. Faccio quello che mi sento di fare. Però ho notato come con l’ex ho bruciato tutto subito e con questo.. è poco più che un amor cortese.

            @Outlier non siamo tutte uguali e la stessa persona non è sempre uguale con tutti quelli che incontra. E’ diversa anche a seconda del moemnto che sta vivendo. Ormai questo ‘virus’ lo hai preso, datti il tempo di debellarlo.

            Ti stringo fortissimo!

  • Coccinella, 10 Giugno 2020 @ 13:55 Rispondi

    Nei suoi messaggi continui… cosa ci sará dietro? La sola voglia di essere il suo passatempo…o altro??? I suoi “ti amo” erano veri? I suoi pianti… quando lo ” mollavo”… erano veri? Dopo una settimana… lui si limita solo a scrivermi…
    Penso che se mi amasse … non mi scriverebbe… verrebbe…direttamente da me!
    È un debole… che sta ai piedi e agli ordini della moglie…

    • alessandro pellizzari, 10 Giugno 2020 @ 15:15 Rispondi

      Fumo negli occhi in erezione

    • Oldplum, 10 Giugno 2020 @ 16:19 Rispondi

      ha bisogno di te, della tua energia. vuole riportarti a casa per continuare a succhiare e succhiare e succhiare. salvati.

    • elledibi, 10 Giugno 2020 @ 17:53 Rispondi

      @Coccinella
      ascolta Oldplum, scappa da quest’uomo che ti ha fatto accettare una situazione inaccettabile.
      Ti ci vorrà tempo ma questa è una delle volte in cui il blocco totale ha senso, per rompere la dipendenza che si è creata.

      • Coccinella, 10 Giugno 2020 @ 21:24 Rispondi

        Mary,devo pensare a me. Cerco di non pensare a lui! Non è facile.
        Un amore impossibile! Che stia con sua moglie!

        • oldplum, 11 Giugno 2020 @ 22:20 Rispondi

          non esistono gli amori impossibili. se è impossibile non è amore.

          • Zazà, 15 Giugno 2020 @ 22:17

            Questa me la tatuo sul petto.

    • Mary, 10 Giugno 2020 @ 18:34 Rispondi

      @Coccinella ma che deboli, stai a giustificarlo come fan alcune mogli dando la colpa alle amanti, si chiama egoismo Coccinella, puro egoismo e farsi i propri porci comodi. Tu rientri nei suoi comodi ma come ci rientra l’avere un asciugamano nel bagno, o una sveglia sopra al comodino. Questo c’è dietro, niente altro. Mentre tu stai a riversare qui le tue lacrime, il tuo dolore, il tuo tormento il grande amore e tutti i pensieri, tutto il tuo mondo interiore invaso da lui, credi lui stia pensando al tuo bene, o sempre solo ai suoi porci comodi? Vali più di così, ti meriti di più.

  • Dispersa, 10 Giugno 2020 @ 19:44 Rispondi

    @Outlier…. Io nessun Cds….
    Avevo iniziato un silenzio punitivo, ma non faceva parte del mio essere!!
    Un distacco fisico e piano piano mentale…. A suo tempo il suo ‘sei sempre bella ma meno nei miei pensieri’ mi scorre nelle vene come un mantra…. Ora lo penso io ‘per me sei stato qualcosa di speciale ma sempre meno nei miei pensieri’!!
    Probabilmente tra noi non ci sono mai state promesse…. Ho provato a viverla così, per quello che mi dava…. Ma ad ogni incontro era una sofferenza sua e non più mia….
    Ripeto a volte mi sento fuori dal coro…. Ma io l’amantato lo vivevo perché con lui stavo bene e riuscivo a dividere questa storia dalla mia vita familiare….
    Ho creato sofferenza a casa…. Ma era dettata dal tira e molla che era venuto a crearsi!!
    Non lo odio…. Lui non passa un giorno senza passare per un saluto, credo questa storia rimanga là…. Sospesa in un limbo….
    Chiusa senza dircelo….
    Mi manca?? Certo!! Ma doveva andare così era già tutto scritto dal primo giorno!!
    Forza @Outlier…. Guarda avanti…. Ti ho letto in più commenti…. E lui molte volte ti ha fatto capire che non avrebbe preso posizione…. Sei libera…. È giunta l’ora di di staccare il cordone ombelicale di volare alto!!
    Un abbraccio!!

    • Outlier, 11 Giugno 2020 @ 15:40 Rispondi

      È questo anche diverso per loro forse @Dispersa. A noi donne quando smette di piacerci uno sentimentalmente e umanamente mica ci continuiamo ad andare a letto.
      Voglio distaccarmi pure io.
      E vorrei non sentirlo manco più se fosse possibile
      Anche perché io non sono in grado di fare finta di nulla
      Ma onestamente non mi interessa
      Devo metabolizzare questo essere piano piano
      Ti abbraccio forte

      • Dispersa, 12 Giugno 2020 @ 18:16 Rispondi

        Sai cosa ti dico @Out??
        Ho voluto rimangiare la torta in un sol boccone…. Solo che non era una torta….. era una minestra!!
        Lui mi ha ripetuto i suoi soliti punti di vista (già li conoscevo…. Forse non ha capito che li ho metabolizzati!!)….
        Gli ho detto solo una cosa ‘rimani quello che sei e smettila di scappare….’
        Sai cos’ha fatto?? È scappato….. Un film sempre uguale!!!
        O ci si adatta, perché non trasmettono altro, o si gira canale…. Ma per me era sempre la stessa trama…. Un bellissimo film, ma che guardato e riguardato ad un certo punto ha perso di emozionarmi!!
        Gira canale…. Lui probabilmente non lo farà mai!!

        • Outlier, 13 Giugno 2020 @ 15:39 Rispondi

          Si @Dispersa, è così. Non cambierà mai canale.
          E vedendo lo str… che è, non lo vorrei manco come compagno di vita.
          È solo la delusione adesso a fare da padrona e alle cose che mi ha detto che spesso, quando non ho la mente occupata, tornano a farsi vive.

  • Penelope, 10 Giugno 2020 @ 20:49 Rispondi

    @White hai ragione su alcuni punti, tipo il fatto che il mio problema è lui è lo è finché io voglio che lo sia, però posso garantirti che la sua non è una maschera di donna ferita. Lei è una passivo-aggressiva che disprezza tutti e considera tutti inferiori e non posso scendere nei dettagli ma credimi se ti dico che il mio astio verso di lei non è legato a lui. Quello che più mi fa rabbia in tutto ciò è che, mentre io so che dopo questo “amantato” non sarò più quella di prima, nel senso che mi ha radicalmente modificato l’assetto emotivo, e ti assicuro che in 3 anni è stato molto bravo a farmi credere in una vita con lui, adesso è come se avesse cancellato me e questi anni di parole d’amore con un colpo di spugna, e allo stesso tempo vedo lei con il suo ghigno di chi nella vita casca sempre in piedi. So che probabilmente provi solidarietà per lei in quanto moglie, ma le mogli non sono tutte delle Signore come te @White, lei non lo è, ed io non posso fare a meno di pensare che come dice la mia psico, nel loro teatrino da narcisisti io sia servita a rafforzarli.

    • Whiterabbit, 11 Giugno 2020 @ 12:12 Rispondi

      @Penelope io provo solidarietà con gli esseri umani, non con le categorie di appartenenza.
      Detto ciò, lei può essere tutto quello che vuoi, ma cosa ti cambia? Credo anche al fatto che ti possa aver fatto delle angherie extra marito, ma se LUI non fosse suo marito, non staresti continuamente a parlarne. Chi qui dentro continua a parlare della moglie stronza del suo capo? Nessuno. Perché?

      • Penelope, 12 Giugno 2020 @ 10:25 Rispondi

        @White il discorso è molto più complesso…provo a farmi capire…È vero che io sn “ossessionata” da lei, ma semplicemente perché in lei vedo tutto ciò che io non sono, e di conseguenza introietto che non sono stata “abbastanza” per lui nonostante tutte le parole dette in questi anni e che, quindi, per essere “meritevole” del suo Amore sarebbe stato necessario che fossi sempre perfetta, che mi sentissi superiore al mondo e che, quindi, fossi come lei. È un problema mio, lo so…e sto cercando faticosamente di costruirmi un’autostima che mi permetta di non confrontarmi più con lei e con nessun’altra.

        • Whiterabbit, 12 Giugno 2020 @ 11:10 Rispondi

          Ma l’ho capito, ed è proprio per questo che ti dico di sganciarti! Se lei sapesse di te penserebbe esattamente le stesse cose che pensi tu. Perché non è stata abbastanza per suo marito? Ma è un falso problema. Sono loro che in quei momenti a non essere abbastanza, non noi, non voi.

        • cossora, 12 Giugno 2020 @ 11:24 Rispondi

          @Penelope devi uscire TU dalla tua convinzione.
          L’amore non si merita. Nessuno ama qualcuno perchè se lo è meritato. L’amore si prova e si dona perchè è così e basta.
          Puoi stimolare in lui un affetto riconoscente, ma se non ti ama non è una colpa, non è una sua mancanza.
          Non è successo e basta.
          Non ti ami perchè pensi che non sei meritevole.
          Inizia subito.ad abbattere quelle stronzate che per te sono le caratteristiche indispensabili per essere amati. Ognuno di noi ha dei lati oscuri, dei difetti inconfessabili, degli aspetti orribili.
          Tutti, dal primo all’ultimo.
          Le persone che ti affascinano e che ti sembrano perfette.. avvicinati, lasciati giudicare e scoprirai quante debolezze hanno, esattamente come te.
          Siamo tutti uguali.

          • Oldplum, 12 Giugno 2020 @ 19:21

            Giusto @cossy
            L’amore e la gratitudine sono due cose separabili. Non è che ti meriti l’amore. L’amore lo meritano tutti. ragazze, è che se ti ami, se ami te sul serio, attirerai solo amore e i succhiavita irrisolti non ci proveranno nemmeno . Rimarranno ammirati, accecati e basta. Ma non si avvicineranno.

          • cossora, 15 Giugno 2020 @ 10:39

            @Old come hai ragione.
            Se ti incontrano con la testa alta. ti trattano come una Regina.
            Sembra tanto scontato eppure non ci si pensa mai.

  • Nina, 11 Giugno 2020 @ 23:34 Rispondi

    @penelope io sono una di quelle lente qui nel blog ed è giusto un anno che ho chiuso, non pensare però che ti aspettino 365 GG di gastrite e tachicardia, quelle con il giusto appoggio (se necessario anche farmacologico) passano presto. Piano piano tutto sfumerà, farai passi avanti e passi indietro, a volte ti sentirai guarita la mattina e la sera sarai tanto triste. Per me è stato un percorso lungo e tortuoso ma ti posso assicurare che ce la si fa. A me sembrano passati dieci anni e non uno x tutto ciò che ho appreso stando tanto in contatto con me stessa. Per alcune è più rapido, magari un incontro interessante, o un chiodo, chissà. Io non ho avuto bisogno di cercare fuori anzi devo dire che x come sono fatta io in questo periodo ho tagliato i rami secchi e ho visto solo le persone che mi vogliono davvero bene e sono positive x me. Sono stata molto da sola ma in modo positivo. Ho letto molte cose su manipolazione e dipendenza affettiva e mi sono fatta seguire da psi. Devo dire che mi sono concessa i tempi di cui avevo bisogno. Vista da fuori può sembrare triste, ma a me è servito considerarmi come malata e curarmi con tutte le attenzioni che avrei usato x malattia fisica. Per come sono fatta io, sempre abituata a correre anche se sofferente, è stato un bene fermarmi e dirmi che mi potevo regalare il giusto tempo. Un anno è tanto o poco..ma fidati che starai meglio prima. Ti abbraccio

    • Zazà, 14 Giugno 2020 @ 18:52 Rispondi

      Grazie Nina, le tue parole mi hanno fatto un gran bene. Io con grande fatica mi ero appena separata dal mio compagno che mi tradiva, si faceva sgamare e negava a ripetizione…
      Anche io ho affrontato il lungo percorso della riscoperta di me stessa, ed ecco che conosco il mio sposato… dopo poco più di una favoloso con lui, ho deciso che non voglio fare l’amante a vita, e continuare a vivere di bugie, subite, fatte subire, attuate… basta. Ed ecco che mi tocca ricominciare da capo. Il percorso fatto in precedenza mi ha aiutata, però. So che la forza c’è. Sarà difficile, ma mi sento che ce la faccio. E no, vista da fuori non sembra triste, vista da fuori dà tanto coraggio.

  • Eli, 12 Giugno 2020 @ 11:03 Rispondi

    Ciao ragazze, vi leggo spesso anche se scrivo poco. Ormai questo blog e gli articoli di Ale sono una piacevole e utile lettura. Quanto mi è servito questo luogo… nei momenti bui è stata una manna dal cielo.
    Io sono a quasi 7 mesi di CDS, interrotto da lui mille mila volte con i più abili trucchetti, avrebbe dovuto fare l’illusionista di mestiere.
    Mi sento di dire che sono “quasi” fuori del tutto. Gli sono comunque grata perché mi ha fatto vivere momenti meravigliosi, mi ha fatta letteralmente rinascere. Poi a un certo punto ha risucchiato tutto, tutto ciò che avevo da dare lo davo a lui, tutte le energie, tutti i pensieri.
    Grazie a lui sono rifiorita ma mi ha fatto anche toccare i bassifondi della dignità. Da quel giorno lo vedo sotto un’altra luce ed ho promesso a me stessa che nessuno mi avrebbe mai più trattata così. Da quando l’ho fatto uscire dalla mia vita mi è ritornata la vena creativa, la voglia di studiare per la mia formazione, leggo tantissimo, corro, fotografo, VIVO.
    Sono felice e mi sento leggera, ho abbandonato questo fardello composto da lui e da sua moglie. Purtroppo con la sua ambiguità ci ha messo in competizione, aveva creato una perfetta triangolazione che giocava a suo favore. Era come sentirsi sempre non abbastanza rispetto a lei, avevo l’autostima a terra e credo che a lei accadesse lo stesso.
    Non sa cosa si è perso… anzi magari un pò lo sa, mi auguro almeno questo.
    “C’est la vie”

    • Zazà, 14 Giugno 2020 @ 18:41 Rispondi

      …e quando non ti augurerai più nemmeno questo sarai completamente rifiorita!
      7 mesi sono tanti. Tanti auguri per il tuo percorso, e che sia luminoso come promette di essere.

  • Penelope, 12 Giugno 2020 @ 11:34 Rispondi

    Grazie @Nina,ricambio l’abbraccio 🙂 Seguo il blog di Ale da poco più di 2 anni e ho seguito la tua storia come quella di altre ragazze qui, e ricordo quanto sia stato difficile all’inizio per te, quindi leggere che se ne esce e che ce la di fa mi rincuora e mi fa ben sperare…

    • Outlier, 12 Giugno 2020 @ 14:28 Rispondi

      Comunque ragazze è proprio vero che dopo un momento in cui ci stai male e inizi a vedere davvero la persona, ti si apre un urto di vomito al solo pensiero di sentirlo, vederlo e altro con quella persona.
      Mamma mia
      Devo ancora smettere di soffrire, ma se ripenso a quello che mi ha detto mi fa venire un senso di nausea.

      • Confusa (Ex), 13 Giugno 2020 @ 15:15 Rispondi

        Io non lo descriverei come un “urto di vomito” però una certa repulsione la provo anche io. Ho interrotto io il silenzio, lui non si è proposto di vederci, o meglio l’ha fatto in modo velato lasciando a me di propormi. So che basterebbe un mio invito per vederlo e far riniziare tutto come prima, ma l’interruzione di questo silenzio mi ha fatto rendere conto che non ho alcuna intenzione di riprendere i contatti con lui e quindi, anche se non sono stata diligente nel farlo durare di più è stato comunque un successo portare avanti questi mesi di silenzio, grazie a questo blog per avermi dato l’opportunità, dopo vari tentativi, di portarlo avanti fino al punto in cui serviva.

        • Outlier, 13 Giugno 2020 @ 19:43 Rispondi

          Forse @Confusa(Ex) è quando si inizia a provare repulsione che ci si rende conto di stare meglio senza loro

          • Confusa (Ex), 14 Giugno 2020 @ 18:47

            Direi di si, e il codice del silenzio serve anche a questo.

  • Lulolilla, 12 Giugno 2020 @ 22:00 Rispondi

    @ ragazze vi sto leggendo…sto leggendo quanto alcune di voi stanno soffrendo, come stavo soffrendo io e come soffrirò. E vi sono vicina. Ma ce la state facendo, siete davvero forti!!
    Lui si è deciso a fare un passo verso di noi. Proverà a togliere il no contact. Io non so come sarà, non so come staró, non so quanto lui riuscirà a gestire la cosa o se lo farà spaventare allontanandosi come è successo altre volte. Però voglio darci questa possibilità. Io non sono pronta a rinunciare a lui per una serie di motivi. So già di non dovermi aspettare niente per il futuro. Devo capire se, in base a come si comporterà lui, riuscirò a gestire il tutto con serenità. Ero convinta fosse finita e che non aprisse le porte, invece si è deciso con fatica a provarci. E in questa sua decisione riconosco quello che credevo di essere per lui. Non la sua ora d’aria, neanche la sua futura compagna ma qualcuna comunque per cui vale la pena ‘combattere’. Purtroppo però il finale è già scritto e di certo quando arriverà, perché dovrà arrivare, non sarà roseo.

    • Rory, 12 Giugno 2020 @ 23:18 Rispondi

      @Lulolilla se posso darti un consiglio..dovresti provare a chiudere definitivamente..nonostante questo suo passo ‘avanti’. È solo un prolungare la tua sofferenza..tu non sei pronta a rinunciare a lui e ti capisco..ma questo suo passo avanti è solo egoismo da parte sua..perché tu a lui servi! Ma tu soffrirai perché arriverà sempre qualcos’altro che lui non potrà darti..

    • Oldplum, 12 Giugno 2020 @ 23:19 Rispondi

      Cosa sei per lui? Tesoro…prova a scriverti nel week end. Ma to rendi conto? A volte vi leggo e penso a quanto ci si deve sbatterla testa prima di capire.

    • Ariel, 13 Giugno 2020 @ 02:36 Rispondi

      @Lulolilla cara
      Leggerti fa veramente non so cosa dire se non che non ti stai rendendo conto di quanto tu agisca in una vera crisi di astinenza affettiva data dalla tua coodipendenza chiarissima

      Infatti ne sei in parte consapevole e se ti rileggi qui cosa hai scritto sta chiaro quanto ti svaluti quanto ti pieghi a qualunque costo pur di vivere la PURA ILLUSIONE di questo uomo veramente cialtrone

      E infatti tu stessa ti rivolgi alle ragazze scrivendo voi che siete forti e tu stessa già lo senti che SICURO STAI BUTTANDO VIA TE STESSA lo sai già lo hai scritto SAGGIAMENTE DAI ASCOLTO ALLA TUA VOCE INTERIORE SANA che ti ha fatto scrivere che sai già che vai a finire male la relazione però tant’e Non resisti

      Si chiama coazione a ripetere
      Credo possa aiutarti scoprire cosa sia questo meccanismo che fa agire fino a farsi male da sole così come hai qui scritto.

      Cara Lulolilla ma tu ci vai da un terapeuta a farti aiutare ????
      Credo che se am te stessa sarebbe la tua vera salvezza
      Se non ti va di leggere me
      Cerca di prendere forza da ragazze come Nina che fa terapia e che qui ogni volta che scrive ILLUMINA TUTTO IL BLOG!!!!

      Ti abbraccio da qui cara @Lulolilla
      Abbi cura di te e resisti
      Taglia tutto quest’uomo sta a pigliarti per i fondelli è chiarissimo!!!

      Curati la dipendenza affettiva e ne uscirai rinata!!!!!!

    • Outlier, 13 Giugno 2020 @ 05:54 Rispondi

      @Lulololilla io non voglio essere pessimista, ma vedrai che non sarà piacevole perché potrebbe farti pesare questa decisione.
      E siccome tu avevi iniziato il CDS e lui poi non avrebbe avuto più altro con te ti ha accontentata.
      Ripeto, non voglio essere pessimista, ma preparati al fatto che possa rimetterlo il divieto dopo averti accontentata per un po’.

    • Dispersa, 13 Giugno 2020 @ 08:04 Rispondi

      @Lulolilla…. Non sono in grado di dirti lascia stare, sarà un calvario, poi vorrai di più ecc. ecc.
      Fallo!! Ti serve toccare con mano la realtà!!

    • StupiTa, 13 Giugno 2020 @ 17:45 Rispondi

      Per cosa combatte se non per farti diventare il suo futuro? Se non è un futuro che cerca, allora cosa cerca? Spero tu sappia cosa stai facendo e non ti faccia troppo male. Capisco cosa dici, che non sei pronta a rinunciare a lui ora. Ma legarsi ancora di più deve avere uno scopo…Se sai che sarà una carneficina, perché vuoi buttartici ? Mi dispiace… Ti auguro di avere qualcosa di bello che ripaghi le tue fatiche.

    • agnese, 13 Giugno 2020 @ 19:09 Rispondi

      Non sarà roseo. Ma tu nel fondo del tuo cuore ancora ti illudi che lui è un principe azzurro. E che ti puoi accontentare. Io ti capisco. Devi toccare il fondo, tu stessa, da sola. Leggere esperienze delle altre non è la stessa cosa che vivere la propria. Ma solo alla fine si capisce che sono tutte uguali…..

    • Rosa, 13 Giugno 2020 @ 19:48 Rispondi

      Cara Lulolilla non fare l’errore che abbiamo fatto tutte quelle che si sono ostinate.
      Ti rendi conto vero che lui ti sta elargendo briciole?
      Premesso che, vedrai, tornerà alle sue abitudini, quindi magari per un pò ti darà il contentino e poi piano piano tornerà a mettere paletti.
      È chiaro, tu gli servi. Lulomilla l’amore non si pattuisce stabilendo le frequenze e le modalità.
      Non ti basterà per due motivi:
      1 perché non sarà mai abbastanza
      2 perchè non è spontaneo da parte sua ma bensì una forzatura frutto di una contrattazione.
      L’amore non si chiede. Si da e si riceve.
      Non sei ancora arrivata a ticcare il fondo, ma abbi fede, ti ci porterà.

  • Norma, 13 Giugno 2020 @ 05:10 Rispondi

    E alla fine è successo. Ho aperto gli occhi. L’ho incontrato per caso e mi sono fermata per salutarlo..avevo voglia di vederlo e ho visto un altro uomo. L’uomo che ho amato non c’è più. Mi ha detto che io ho capito male, lui voleva finire la storia ma ero io che non ho voluto e quindi lui poverino è dovuto rimanere. Mi ha detto che dopo che una storia è finita non è necessario neanche salutarsi e non gli interessa niente di me sostanzialmente. Mah..diciamo che ho perso 10 anni per colpa mia visto che lo psicologo me lo ha detto molte volte: il rospo rimane rospo non diventa principe. Comunque sto bene e mi sembra incredibile. L’ho visto per quello che è finalmente e lui è stato sempre così ero io che volevo vederlo diverso. Sto cercando di capire l’insegnamento che mi ha lasciato tutto questo..sono stati anni frenetici e intensi, avrò molto da riflettere però sono tranquilla come era da tanto che non mi succedeva. Non lo voglio definire con nessun aggettivo , non merita da me più niente nemmeno insulti, ha rovesciato su di me tutte le possibili responsabilità e ha puntato il dito accusandomi di tutto. Ovviamente non dico di non aver avuto anche io le mie colpe ma non si può puntare il dito così. Ho avuto l’impressione che volesse proprio cancellare me dalla sua mente per avere la coscienza pulita nei confronti di se stesso…come se si volesse dirsi io sono una vittima…

    • Mary, 13 Giugno 2020 @ 18:53 Rispondi

      @Norma che omm ‘e mmerda!!! Nient’altro da aggiungere.

      • Norma, 14 Giugno 2020 @ 08:57 Rispondi

        Diciamo che non basta avere due testicoli al loro posto per chiamarsi uomo…

    • Dispersa, 14 Giugno 2020 @ 09:11 Rispondi

      @Norma tutto accade per un motivo….
      L’hai incontrato per caso e il caso ha voluto farti vedere il vero volto di chi hai amato per 10 anni…. E sempre il caso te l’ha fatto incontrare dopo un anno, il tempo necessario per mettere a fuoco la realtà!!
      Forse la tua amica ha ragione…. ‘non eri felice’…. E chi lo è in certe dinamiche?? Secondo me nemmeno loro, anche se sono in grado di lasciarsi alle spalle certe storie molto prima di noi!!

    • cossora, 15 Giugno 2020 @ 10:53 Rispondi

      Che gentile.
      Ricordati di fargli un cesto per Natale.

      • Norma, 15 Giugno 2020 @ 20:00 Rispondi

        Spero per natale di non ricordare neanche il suo nome

    • bianca, 18 Giugno 2020 @ 13:09 Rispondi

      @Norma, si chiama Negazione.
      Il raccontarsi e raccontare balle per giustificare a se stessi e agli altri atteggiamenti ignominiosi

  • Bianca, 13 Giugno 2020 @ 07:57 Rispondi

    @combattere nel senso di riuscire a telefonarti o mandarti messaggi durante il week end?
    Ma per davvero?

    • elledibi, 13 Giugno 2020 @ 20:38 Rispondi

      E si è pure “deciso con fatica a provarci”. Con fatica, appunto, per sentirsi nel fine settimana, come se dovesse andare in miniera.
      Non promette molto di buono, secondo me.

      • Outlier, 14 Giugno 2020 @ 05:56 Rispondi

        Infatti @Lulolilla.
        Quando mi ha fatto quella uscita infelice settimana scorsa sul fatto che doveva essere solo dal lunedì al venerdì, mi disse pure che quando mi scriveva raramente era una forzatura.
        Cioè ti rendi conto? Guarda che non vincerai tu. E non te lo dico con cattiveria. Te lo farà pesare e anche tanto. E ti dirà poi che se tra voi le cose non andranno sarà colpa tua, del non farlo essere spontaneo. Sono briciole. Ora lo so anche io, ma ho toccato il profondo blu. E a fatica quando dura troppo si risale, te lo garantisco.
        Questo è un altro che si sente completo solo a chiacchiere.
        Ma hanno ragione le altre, devi toccare il fondo da sola.

      • Dispersa, 14 Giugno 2020 @ 09:19 Rispondi

        Certo si chiamano ‘contentini’…. A noi sembrano passi da gigante…. Per loro lo sforzo è pari a zero!!
        Ma ci vuole un po’ di tempo, ‘esperienza’ e ossa rotte per capirlo!!

      • oldplum, 14 Giugno 2020 @ 10:35 Rispondi

        La fatica di stare con la persona che dici di amare.
        Bisogna avere poca autostima sul serio per accettare di pensare che sia faticoso essere amate.
        Lo abbiamo inconsciamente fatto tutte per brevi o lunghi periodi, vedendo come sforzo enorme quello di mantenere una relazioncina (il diminutivo è cercato) con noi mentre di fatto conta più il resto (oggetti, casa, faccia).

  • Norma, 13 Giugno 2020 @ 09:25 Rispondi

    E poi ci sono quei piccoli momenti di semplicità così belli che fanno commuovere. Questa mattina ad un semaforo ho incontrato un’amica che non vedevo da tanto, dopo i vari saluti di circostanza mi chiede: e con lui come va? Io rispondo: è finita da un anno e lei mi risponde: meglio. Mi danno fastidio certe risposte saccenti di cosa è meglio o non meglio per me e quindi le chiedo: e perché? Lei mi da una risposta che mi ha stupita ( e non so nemmeno se è la sensazione giusta)… mi ha risposto: perché non eri felice…ed è andata via. Nella sua ovvietà mi ha commossa…è vero, io non ero felice e lo negavo anche a me stessa nella convinzione che io e lui DOVEVAMO stare inseme. Mi sono incaponita nel volerlo a tutti i costi in tutti questi anni nonostante mi facesse più male che bene…

    • agnese, 13 Giugno 2020 @ 19:02 Rispondi

      @Norma ma è così. Ti danno fastidio le cose dette da chi ti vuole bene perché nel fondo sai che è la verità. A me dava tanto fastidio ascoltare mia sorella al punto che le ho smesso di parlare di lui. Poi un giorno quando stavo davvero male e soffrivo da cani le ho scritto. Ed era la prima volta che ho preso le sue parole non come la critica verso di me ma alleanza con me. Questi ti diranno qualsiasi cosa per tenerti perché sanno che la moglie non lasceranno mai. Non sono eroi di nessuno. Ne tuoi, ne dei figli ne tanto meno della moglie. Non sono eroi di nessuno. Sono solo ‘nessuno’.

    • Outlier, 13 Giugno 2020 @ 19:42 Rispondi

      Ti capisco @Norma.
      Certo che dirti queste cose non è proprio un signore
      Stai a vedere che comunque ha già trovato un’altra
      Vieni da una storia lunga anche tu

      • oldplum, 14 Giugno 2020 @ 10:37 Rispondi

        E quest’altra, che sfiga. Passare lo stesso dolore, inferno. Speriamo solo che possa cavarne un insegnamento per la sua vita.

    • Bianca, 14 Giugno 2020 @ 09:21 Rispondi

      Parlando di sofferenza (che e’ il tema centrale legato a questo blog)…Ho una convinzione (immagino condivisa) : l’uomo con famiglia che intraprende una relazione extraconiugale per definizione e’ egoista. (Lo e’ anche la donna che lo fa eh, ma oggettivamente le dinamiche sono altre).Lo siamo tutti egoisti ? No.
      Alzi la mano chi ha un amante che se si separasse andrebbe a vivere sotto i ponti. La scelta quindi di avere l’amante e non lasciare la famiglia, se non dettata da fortissimi problemi economici e’ (per forza), una scelta di convenienza (posto che il matrimonio faccia davvero schifo…cosa che spesso non e’).
      Credo lo sappiano anche i sassi.

      Ci sono donne che decidono (non ci inciampano), inconsapevolmente, di intraprendere una relazione con chi e’ indubbiamente egoista e le farà’ molto probabilmente soffrire.

      Perché’? Perché’ alcune si ed altre no? Chi non lo fa non e’ mica per una questione morale, sapete?

      A volte chi si infila in certe dinamiche problematiche ha un subconscio che inconsapevolmente le dice : “fallo, dai… così se conquisti lui conquisterai anche quel padre che non ti ha mai considerata e che tradiva tua madre .. oppure fallo, così darai ragione a tua madre che ti ha sempre detto che vali poco e che devi meritarti l’amore .. oppure banalmente perché vivendo intensamente una dinamica malsana ma eccitante, si riempie un altro vuoto (e’ il caso di chi per il 95% della giornata pensa all’amante…e’ una situazione che va analizzata perché non e’ legata all’innamoramento, ma alla ricerca di anestetici…un dolore ne elimina un altro più’ antico… ) ora, sto estremizzando.. ma è la ragione della scelta che mette nella condizione di soffrire a fare spesso la differenza… a volte si vuole solo avere la conferma di valere poco…
      cercare di capire perché ci si e’ messi in una situazione che fa soffrire aiuta più’ che pensare ossessivamente al motivo per cui lui ci ha mentito. Perché focalizzarci su di lui e su quanto e’ stato crudele e’un altro modo per dirci che valiamo così poco .. ed e’ un modo che inconsapevolmente scegliamo noi.

      • Zazà, 14 Giugno 2020 @ 22:25 Rispondi

        Allora alzo la mano, perché il mio (ormai ex, spero) amante, andrebbe incontro alla rovina se si separasse. Ha già alle spalle un matrimonio fallito con figli che ancora studiano e a cui paga il mantenimento. Dovrebbe sobbarcarsi il mantenimento degli altri figli, perdere la casa… sicuramente sarà un debole, ma un po’ lo capisco.
        Resta il fatto che non posso accontentarmi delle briciole. Mi può dispiacere enormemente, posso capirlo, giustificarlo, ma non posso sacrificarmi per lui.

        • bianca, 15 Giugno 2020 @ 09:21 Rispondi

          @Zaza’.due matrimoni falliti..con figli da ciascuno… e di nuovo innamorato di un’altra…
          Rovina economica a parte… ma secondo te é normale che uno si innamori , dopo aver costruito due famiglie , senza soluzione di continuità?
          Passi che si “sbagli” la prima volta…ma le altre?
          Già questo é un segnale grosso come una casa (perdonami) di quanto questo individuo sia completamente avulso dal termine “maturità emotiva”.
          Lo capisci vero?
          Alla larga….

          • Zazà, 15 Giugno 2020 @ 22:29

            Ahah, @bianca, i tuoi commenti mi piacciono tanto, questo…ehm, no! Te lo dico sorridendo, sia chiaro! Non entro nel merito non tanto per privacy, quanto perché non credo interessi a qualcuno (a me si ovviamente, tantissimo). Mi viene solo da pensare che non sai mai dove ti porta la vita… questo vale per lui e per me, che mai avrei fatto l’amante in vita mia, tzè! Le cose a volte davvero càpitano. E mi piace(va) anche questo suo lato così poco convenzionale
            o sgangherato, che dir si voglia.
            Quindi per rispondere alla tua domanda, mi sa che no, non lo capisco…
            Sono qui per imparare, però

          • Ariel, 16 Giugno 2020 @ 12:19

            @Zaza
            Ottimo!
            Rileggi ciò che hai scritto e troverai il motivo per cui ti piaceva quel uomo “ così sgangherato”

            NON A CASO
            Quando si ta con una coodipendenza interiore e cioè per capirsi detta comunemente
            La CROCEROSSINA a stecca ,mia espressione tipica di cui ho il copyright ,ah ah ah

            Ecco perché Cara @Zaza non sei affatto la sola ,ma ci sta minimo un Blog intero che ha raccontato di aver avuto per caso un incontro in cui lui che era tanto SGANGHERATO

            Appunto ,attratti dalla esigenza interiore del fare “ io ti salverò “
            Tipica autostima bassa che infatti da luogo alla fine della relazione.

            Quindi la domanda di @Bianca ,secondo me,voleva soltanto farti riflettere proprio in questo senso che le Donne che scelgono di vivere determinate relazioni perché attratte proprio dal uomo COMPLICATO INCASINATO
            sicuro sono mosse da coodipendenza
            Che però si può curare come sai già

            Anche nel mio caso mi è capitato di vivere addirittura una relazione con uno fuori di melone Narcisista Patologico Borderline ,

            ( preciso qui che non amo le definizioni a caso e che le definizioni specifiche qui servono soltanto per potersi documentare per proprio conto in modo da conoscere lo schema di comportamento che sta sempre uguale e cambia a seconda del tipo di Narcisista Patologico)

            E guarda un po’ anche a me piaceva proprio perché si presentava così con una vita Incasinata e problematico!!!

            Poi però dopo 8/9 mesi ne sono uscita
            Facendo terapia guarendo completamente dalla coodipendenza!!

            Quindi ecco perché accadono determinate relazioni a perdere sicuro!!!

        • Outlier, 15 Giugno 2020 @ 13:50 Rispondi

          Le briciole ci possono sembrare tanto quando non riusciamo ancora a guardare i fatti per come sono. Alzo la mano anche io.
          Poi, quando ti rendi conto che in realtà sono egoisti e pensano solo a sè stessi allora iniziamo a dirci che no, noi meritiamo molto di più.

          • bianca, 16 Giugno 2020 @ 13:38

            @zaza, sicuramente avrai i tuoi buonissimi motivi per considerare interessante il suo atteggiamento anticonvenzionale…ma due mogli.. con figli da ciascuna e un’amante, non rientrano nel non convenzionale, ..per me rientrano nello spettro di una forte ‘immaturità emotiva. In sintesi non passi mai alla fase adulta.

            Che a loro stia bene é fuori discussione, ma fanno macerie tutte le volte che si muovono.

            Si tratta di quelle persone che si innamorano sempre (perché é una condiziona che a loro piace tantissimo ed é irrinunciabile), e con ciascun oggetto di innamoramento ambiscono a costruire un un castello in aria per (con tanto di matrimonio a seguito, se possibile).. per poi cambiare “fiore” appena l’innamoramento finisce.
            La prima moglie ha sofferto? credo di si. La seconda soffre? I numerosi figli? Ma se lui si innamora… mica ne ha colpa.

            Chiesi ad un uomo alla quarta moglie il motivo di tutti questi matrimoni. La risposta? “io mi innamoro”…
            Badate bene… la risposta non fu “io amo”, attenzione…ma io mi “innamoro”.
            L’innamoramento é la droga piu’ potente… ma se non si trasforma in altro rimani, per l’appunto, emotivamente immaturo.
            Poi io non biasimo affatto il fatto che tu ti senti attratta da lui (sono come bambini allegri )…ma sono bambini che perlopiu’ fanno soffrire..e guarda caso vengono quasi sempre giustificati rispetto alle loro marachelle. Perché lui é spontaneo, é fatto così..
            🙂

          • Ariel, 16 Giugno 2020 @ 15:41

            @Bianca
            Infatti agli uomini tutto é giustificato perdonato compreso

            E logico se lo dicono e c’è lo dicono e ci fanno pure le leggi e quindi noi Donne che potere abbiamo concretamente in mano nostra??

            Il potere di CURARCI DALLA COODIPENDENZA

            Così smetteremo di fare le reggi balle dei poveri che sono solo innamorati che si innnamorano sempre del loro
            C…………xxxxxxxxoooooo!!!!!

            Ecco ,just pour parler au rayon du soleil!!!

          • Zazà, 16 Giugno 2020 @ 20:35

            @Ariel, se parli di crocerossina sfondi un portone… ho partecipato in passato a gruppi di autoaiuto per la dipendenza affettiva… ho imparato tanto, ho capito tanto… soprattutto che l’ammmore non va meritato. Ma in questo caso non so. Lui ha questa duplicità di essere una specie di figone (fa un lavoro avventurosissimo, tra l’altro), e questa vita fricchettona… e anche io mi sento un po’ così, da una parte donna strafortissima da una parte, ma con parecchie ferite da leccare. Mi sembravano un buon compromesso. ANcora crocerossina, mmmh…ci penso
            @bianca, ni (e non è un refuso). La prima moglie si, ha sofferto sicuramente. La attuale non la capisco proprio. Sicuramente non è felice, ma so da altre fonti che fa dispetti e angherie varie ai figli del primo matrimonio. In effetti il fatto che lui non prenda totalmente le difese dei figli, comunque ragazzi, me lo fa apparire abbastanza zerbino/mollusco/ominide

      • Outlier, 15 Giugno 2020 @ 06:06 Rispondi

        @Bianca questo tuo commento mi fa molto riflettere, come anche tutti i tuoi.
        In effetti io, dopo la sua ultima uscita, ho spostato il focus delle domande da “perché non mi sceglie?/cosa mi manca?” a “Qual è il motivo per cui ad uno così non gli si è dato il vaffa fisso da anni prima quando non cambiava nulla piuttosto che restare a prendermi le briciole?”

        • bianca, 15 Giugno 2020 @ 09:24 Rispondi

          Brava @Outlier… é la strada giusta… e quando lo avrai capito sarà davvero tutta un’altra cosa, credimi…. Rispondendo a questa domanda capirai addirittura anche il motivo per cui gli hai dato retta la prima volta.

        • Dispersa, 15 Giugno 2020 @ 10:12 Rispondi

          Credo sia una cosa che ognuna e ognuno di noi, più o meno consapevolmente, ha dentro di sé.
          Queste relazioni, possono nascere perché ci si innamora, ma passato un tot di tempo se le azioni sono contrastanti alle parole una domandina ce la dobbiamo fare….. Il motivo perché si continua a credere in questi amori impossibili c’è, in molti casi addossiamo la colpa alla lei o al lui di turno…. Ma nella realtà bisognerebbe scavare più a fondo!!
          Tutti noi abbiamo un vissuto di rifiuto, abbandono, perdita ecc. ecc. E da questo che bisogna partire!!
          Poi che i maschietti si muovano più o meno allo stesso modo è un dato di fatto…. Ma è anche vero che noi li lasciamo fare (e io non mi sento diversa in questo anzi….).

        • oldplum, 15 Giugno 2020 @ 11:45 Rispondi

          La tua domanda dovrebbe essere, secondo me, ” ora che so com’è non sarebbe un atto eroico la mia resa? Quali grandissime opportunità di felicità mi aspettano?”
          Limitare la possibilità di star bene a un uomo che si è dimostrato con te un vero fallimento, è piantare una croce pesantissima sulla propria vita .
          Ti da gioia? No.
          Cosa rimani a fare con la mente su ciò che non ti da benessere?
          Perché vuoi star male?
          Rispondi per iscritto a queste domande dopo averle ben meditate.

          • Outlier, 15 Giugno 2020 @ 20:15

            Si @Old, anche questo aggiungerò alle domande che il commento di @Bianca mi hanno scatenato.
            E sto scrivendo parecchio.
            Quando finalmente arriverò a darmi le risposte giuste vuol dire che sarò fuori di tunnel.
            Ho iniziato anche a vedere un po’ di meditazione, soprattutto per quando la mente vaga ed io voglio riportarla al qui et ora.

          • Oldplum, 16 Giugno 2020 @ 07:19

            La meditazione mi ha salvata.

          • Outlier, 16 Giugno 2020 @ 10:18

            Io non sono mai stata una che su queste cose si basava molto.
            Ma ho notato che quando inizio a divagare con i pensieri negativi ed inizio anche solo a respirare, mi sento meglio, respiro sul serio.

      • cossora, 15 Giugno 2020 @ 10:31 Rispondi

        Anche io l’ho pensato.
        Più di una volta. Ma ho capito il gioco.
        Riassumo: ti dicono sei la mia dea, sei la donna che ho sempre desiderato, io ti adoro. MA RIMANGO DOVE SONO.
        Parlassimo di terze persone, penseremmo che c’è una contraddizione tra ciò che pensa e ciò che fa.
        Vivendo in prima persona si pensa ‘se faccio 30 mi adora, se faccio 31 mi sceglie’.

        Solo che, almeno nel mio caso, si deve arrivare a vedere la cosa da fuori per capirla, da dentro è praticamente impossibile perchè si ha una percezione alterata.
        Sia chiaro che la delusione, la malinconia, qualcosa che ti riporta a un momento felice, fanno male sempre (ma sempre meno) ma avere il pensiero razionale che interviene a tamponare la perdita è fondamentale.

        • Rosa, 16 Giugno 2020 @ 12:22 Rispondi

          Esattamente @cossora, i pensieri arrivano ma vengono immediatamente schiacciati dall’evidenza e quindi passano.
          Peccato che non è un processo che si può far partire ‘a comando’ con un pulsante .
          Ognuna deve trovare il proprio modo, ma una volta arrivate lì, non c’è veramente più trippa per gatti.

        • LEI, 16 Giugno 2020 @ 12:30 Rispondi

          Beh quando dice se la donna della mia vita, quella che desidererei al mio fianco…io ci credo. Perchè penso di essere molto meglio di altre, perchè quando do , do davvero tutto.
          Non ha scelto? Beh, peggio per lui. La mia vita così com’è non è affatto da buttare via, io mi prendo il meglio da tutte le parti. E se lui rosica a guardare le foto su facebook, è un problema suo. E’ lui quello triste.

      • Ariel, 15 Giugno 2020 @ 14:58 Rispondi

        @Bianca Uauuuuuuuuuu!!!
        Questo tuo commento è Sublimeeee!!!

        Immagina ho raccolto fiori e ti porgo questo mazzo di freschi fiori di campo d’estate da tanto va Incorniciato IN ORO COLATO
        Questo tuo scrivere qui proprio così questo tuo commento riflessione è pieno di VERITÀ e che fa LUCE grande che possa essere raccolta da chi lo legge perché esattamente è per questi motivi che si fanno scelte di vivere relazioni dolorose e a proprio danno e pure anche per l’uomo stesso resta condizionato ugualmente e spesso si comporta in base a ciò che ha vissuto a sua volta nella propria crescita

        Brava e Grazie cara @Bianca per aver scritto così bene pieno del fin di bene concreto poter risolvere del tutto i propri conflitti antichi che fanno agire facendo danno a se stessi e agli altri

        Il fatto di attribuire comunque responsabilità oggettiva di inganno accettato e subito da uno manipolativo serve solamente per chiudere la relazione e curarsi

        LA CURA risolve tutto in questi casi trasversalmente e cioè ognuno pensi a curare se stesso sia Donna che Uomo.

        • bianca, 16 Giugno 2020 @ 10:34 Rispondi

          Grazie @Ariel. Sei gentile.
          Bisogna spostare il focus per uscirne davvero. Ma mi rendo conto che non sia per niente facile.

      • Lia, 16 Giugno 2020 @ 08:17 Rispondi

        @Bianca, il tuo post mi sembra privo di una dimensione che è quella temporale. L’egoismo di lui lo vedi dopo, il fatto che lui non lasci la famiglia lo capisci dopo, il suo egoismo emerge solo in un secondo momento. Non c’è masochismo. Credo che dopo un’esperienza così dolorosa nessuna ci ricadrebbe una seconda volta.

        • bianca, 16 Giugno 2020 @ 10:48 Rispondi

          @LIa, non guardare solo al suo egoismo verso di te.
          Chi tradisce sceglie per definizione il SUO star bene, a scapito di quello degli altri. Quindi lo sai subito che la persona con cui ti stai interfacciando sta esprimendo un proprio atto egoistico.
          Giusto? Sbagliato? non sono io a dirlo…ma che sia un dato di fatto é palese.
          Quindi é un po’ come mettersi consapevolmente con un ladro (passatemi l’esempio che non é tra i piu’ calzanti ma per il momento non me ne vengono in mente altri).. essere derubate e poi dire “ma io non mi ero accorta che fosse un ladro”..
          Se non sei egoista tendenzialmente non tradisci. Pensi alle persone che ti stanno intorno e la sera quando rientri dopo un finto calcetto non ti metti a pestare la divisa per fingere di aver giocato dicendo : “ufff…come sono stanco”… Prendi tua moglie (con cui magari hai trascorso 15 anni della tua vita e un paio di figli) e le dici: cara, c’é qualcosa che non va…ne parliamo?

          • alessandro pellizzari, 16 Giugno 2020 @ 14:54

            Ma sei della buoncostume ?

          • Ariel, 16 Giugno 2020 @ 15:18

            @Bianca,
            Credo ,forse ,che qui tu non riesca bene a esprimere ciò che vuoi dire.

            Mi spiego la risposta che ti ha scritto @CaroAlessandro ,infatti,mette in evidenza che appare così scritto come lo hai espresso con le tue parole come un giudizio tranchant senza via di nessun dibattito sui perché le persone tradiscano essendo in coppia stabile di nascosto dal coniuge si scopano un altra che ci sta consenziente.

            Allora non la vedo così nel senso che secondo me,non è perché si è egoisti o si vuole essere egoisti ,ma si resta INCAPACI certamente essendo adulti deve sempre esistere la propria assunzione di responsabilità propria in ogni azione che si compie proprio perché si sta adulti

            Ma non si sta egoisti tout court e stop ,ma si producono a volte danni Vero complicazioni quando l’amante non PARLA CHIARO A CASA
            Dicendolo QUANTO PRIMA se non subito

            “ Guarda sto con Un altra per questo è quest altro motivo”

            Il tempo del nascosto fa la differenza di gravità di responsabilità
            Gravità riferita al fatto che si coinvolgono diverse persone due famiglie intere e pure suoceri genitori ecc, in un vero casino globale che rend evidenti complicazioni di relazione verso se stessi l’acquisire la consapevolezza del indotto negativo che si ripercuote su un numero di persone che sono totalmente non concernenti nulla ,la famiglia ,figli,genitori reciproci fratelli amici comuni
            Un KASINO ESPONENZIALE,

            Ma secondo me non si tratta la radice del problema non è il così detto egoismo ,ma la incapacità di far fronte alla propria inadeguatezza che produce una sorta di anestetico di empatia momentaneo

            E cioè se sto emotivamente troppo male indipendentemente dai motivi facile tradire tutto te stesso e il mondo intero

            Come sempre la radice del problema va trovata perché altrimenti la nostra “ erbaccia” che ciascuno di noi possiede aivoia a strapparla senza la radice resta e resta invisibile e non del tutto percepita.

          • Lia, 16 Giugno 2020 @ 15:48

            @Bianca ma non eri tu a difenderli e giustificarli questi poverini? Adesso li abbiamo condannati tutti a priori?
            E noi siamo casi psichiatrici perché abbiamo avuto a che fare con traditori egoisti… e lo sapevamo?
            Scusa se lo dico ma si vede che non hai avuto esperienze di questo tipo, capiresti quanto in realtà non siano conseguenza di traumi infantili o altro. Sono semplicemente esperienze più forti delle altre, nate nell’inconsapevolezza di quello che comportano, vissute mettendoci tanto, troppo di noi proprio perché non siamo state la prima scelta da subito e per lo stesso motivo sono maggiormente imbriglianti, ma non credo ci sia nulla di patologico.
            Ribadisco, questo tipo di esperienza la fai una volta nella vita… e ti basta quella!

          • Zazà, 16 Giugno 2020 @ 20:13

            Mah, @bianca… no. Lo dico da donna tradita. Per anni ho pensato che il mio compagno fosse stato un cattivone, e pensavo che mai io mi sarei infilata in una storia così. E invece eccomi qua. Ci ho messo anni a farmene una ragione (del suo tradimento). Penso che si sia comportato male, che sia un debole, ma senza autoflagellarmi (già fatto per anni, mo basta) in fondo anche io non sono stata disponibile alla comunicazione, ad un vero confronto. Probabilmente non era l’uomo per me e basta, non perché fosse malvagio, non era per me e basta. (Adesso penso di meritarmi ben altro)

        • Ariel, 16 Giugno 2020 @ 13:44 Rispondi

          @Lia vero infatti la coodipendenza si scopre di averla alla fine della relazione o comunque passato il tempo in cui si è sopportato di tutto e di più cose anche non appariscenti come violenze fisiche o dirsi male parole ,ma noo manipolazione vera fatta dal ti faccio la patprte dinJakil e quindi ovviamente innamorate ci si casca in buona fede senza accorgersi del vero inganno

          Poi nel tempo arriva Hide il vero volto del agnello tanto Cato dolce e bisognoso di CROCEROSSINE!!!

          Così sta vero soltanto esauste ognuna col suo tempo si scopre il perché proprio perché ci siamo piegate ad aspettare l’asino che vola e parla???

          La coodipendenza che fa agire da Crocerossina a 90 gradi piegata a bersi qualunque cialtronata detta dal solito amante Cialtrone

          Quindi vero ,solo dopo tempo ci si accorge della presenza della propria coodipendenza e dipendenza affettiva conseguente

          Ma come sempre testimonio e dico

          SI GUARISCE COMPLETAMENTE
          basta CURARSI!!!!

          • bianca, 18 Giugno 2020 @ 13:17

            rispondo a @Lia (in ritardo, ma per come é strutturato il sito, vedo solo gli ultimi commenti).
            Il mio discorso é un po’ piu’ articolato di come lo sintetizzi.
            Chi tradisce lo fa per esprimere un atto egoistico per definizione. E lo dico senza giudizio…ma se mii dite che non sia un dato di fatto… miseriaccia..é talmente evidente.
            E questo non ha niente a che vedere con l’essere “cattivoni unici responsabili dello star male causato”. Si é egoisti e quindi da loro non ci si puo’ stupire che lo siano anche poi con la scelta di rimanere dove stanno.
            Capisco sia un concetto non facile, ma non fatemi dire quello che non dico.

          • Lia, 18 Giugno 2020 @ 14:40

            Mica vero, @Bianca. La dimostrazione lo sono tutte le donne qui che sono state amanti e che erano disposte a lasciare il marito o che l’hanno lasciato…

          • Ariel, 19 Giugno 2020 @ 10:47

            si,@Bianca ok capisco cosa intendi dire e cioè secondo te chi tradisce il proprio partner è egoista ,questa definizione mi pare più azzeccata dire un incapace,e cioè incapace di gestire le proprie emozioni ognuno per i propri motivi ,non importa quali ,ma evidentemente si sbaglia sempre quando le proprie emozioni vivono un disagio ,una sofferenza.

            Tutto ciò,ovviamente non giustifica alcuni comportamenti tipo quello di far perdurare nel tempo la relazione di nascosto,questo è un aggravante che non ha nessuna giustificazione oggettiva nel senso che una volta ceduto alle emozioni negative proprie tradendo occorre dirlo chiaro a casa altrimenti si coinvolgono un numero di persone che nulla hanno fatto di male ,la famiglia propria e amici ,diviene un fingere con tutti e questo non ha nessuna giustificazione relativamente alla propria responsabilità di adulti.

            Ma ciò che non mi vede d’accordo in questo tuo preciso commento è il fatto di mettere sullo stesso piano la azione della Donna amante con quella del Uomo come a dire che le Donne che tradiscono non possono poi aspettarsi nulla di diverso dal loro uomo amante in questo entrambi egoisti.

            Ora fermo restando la mia premessa in cui esiste una oggettiva responsabilità di entrambi e cioè tradiscono per incapacità di gestire un loro disagio ,

            Vi sta spesso una differenza di intenzione e comportamento tra Donna Amante e Uomo che resta innegabile viste le storie qui testimoniate
            E cioè che la Donna resta comunque convinta da tutto ciò che l’amante le dice ,si innamora sinceramente e infatti molte si separano indipendentemente dal amante
            Molte Donne amanti alla fine si rendono conto della loro Coodipendenza che le ha fatte restare oltremodo nella relazione incapaci di rendersi consapevoli del loro problema di dipendenza affettiva

            L’uomo lo Sto arrivando! Dal inizio che cerca soltanto di scomparsi una amante che deve restare tale a vita nella sua testolina Maschilista

            E quindi Okkei entrambi Incapaci di gestire le emozioni al inizio del amantato ,ma con una grande differenza riguardo alla consapevolezza
            Perché come sai bene la Coodipendenza genera la dipendenza affettiva che sta come una droga e lede il libero arbitrio e non fa percepire come stia la realtà di ciò ch è e di ciò che si vive..

            L’uomo lo Sa Dal inizio e infatti si attacca alle Coodipendenti e viceversa le Coodipendenti si attaccano ai manipolatori
            Un incastro perfetto,ma NEGATIVO soltanto per la Donna!!!!

      • Polly, 18 Giugno 2020 @ 19:57 Rispondi

        @Bianca, analisi perfetta, da incorniciare.

  • Norma, 14 Giugno 2020 @ 06:36 Rispondi

    @Agnese anche mia sorella mi diceva: quando la smetterai di dare perle ai porci? E io giù a giustificarlo in tutti i modi….lei con affetto cercava di aiutarmi…@outlier non, decisamente non è un signore non lo è mai stato ero io che volevo vederlo tale. Si vengo da una storia di 9 anni però bisogna essere corretti…lui mi ha sempre detto che non avrebbe lasciato la famiglia ma mi dicevo dopo tutti questi anni non mi lascerà e prima o poi prenderà una decisione…infatti l’ha presa, come nel classico dei casi scoperto dalla moglie è tornato all’ovile.

    • bianca, 16 Giugno 2020 @ 15:13 Rispondi

      @Alessandro. Se sono della buoncostume?
      Caspita, mi hai scoperta 🙂
      hahahah

      • bianca, 16 Giugno 2020 @ 16:13 Rispondi

        comunque, @Alessandro, scherzi a parte.. non ne faccio un giudizio morale ne’ tantomeno di merito e penso si capisca.
        Credo piuttosto di aver detto una cosa di una banalità quasi sconcertante.
        Per intenderci, ci sono persone che non tradiscono ma che sono cacche ben piu’ grandi di chi lo fa…quindi non tradire non significa essere necessariamente delle brave persone. Ma se mi parli di egoismo, proprio dal punto di vista etimologico, l’egoista é colui che i mette se’ stesso in primo piano e pensa in primis alla propria utilità
        L’uomo che tradisce mette la propria utilità al di sopra di quella della moglie (altrimenti gestirebbe gli eventuali disagi in modo diverso), e sopra quella dell’amante (perché farla soffrire sapendo che lei si merita altro)? A volte si pensa che sia codardia…ma il codardo altruista decide di non tradire… o se lo fa smette perché mette l’altrui bene (quello dell’amante per esempio, sopra il suo).
        Mi sembra lapalissiano.
        Poi puo’ essere egoista, ma pure una gran bella persona… ma egoista rimane per definizione Non credi?

        • alessandro pellizzari, 16 Giugno 2020 @ 20:27 Rispondi

          Sugli uomini penso il peggio a meno che non abbiano la divisa della Marina americana

        • Ariel, 21 Giugno 2020 @ 01:47 Rispondi

          Ripeto @Bianca sbagli il termine la parola sostantivo corrispondente al tuo commento non è egoista ,ma
          Incapace.

          Incapace ,infatti di agire nel equilibrio e nella logica razionale e cioè se non ti piace più questa minestra dillo e poi decidi indipendentemente da qualunque altra amante

          E anche questo il punto
          Che se un matrimonio sta in crisi brutta e che vi separate cari coniugi,ma sul serio e non per finta
          Che solo gli incapaci tradiscono senza dire nulla a casa per anni

          Tra gli incapaci esistono il grande numero di donne con forte Dipendenza affettiva che si incastrano con altri incapaci che di nome fanno Cialtroni e Cialtronzi

          E quindi carissimi tutti
          Assumersi le proprie responsabilità che poi a ben guardare il 20/100 degli amanti convolati a nuove coppie mica hanno fatto i cialtroni e le loro donne amanti erano tutto fuorché delle Coodipendenti

          Incapaci
          ,a le esperienze per chi vuole imparare servono per imparare ad essere capaci!!!!

      • alessandro pellizzari, 16 Giugno 2020 @ 20:25 Rispondi

        Tutto torna!

  • Zazà, 14 Giugno 2020 @ 16:28 Rispondi

    Scrivo qui perché da qualche giorno sono in quello che ho scoperto chiamarsi “codice del silenzio” (credevo di averlo inventato io, vabbè).
    Scrivo qui perché avrei tantissima voglia di scrivere a lui e dirgli che mi manca tantissimo, ma che senso avrebbe?
    E non posso neanche continuare a tediare le poche amiche che sanno, e che mi sopportano.
    Il fatto è che lui è sicuramente quello che chiamereste un debole… ma caspita, non ami una persona chè è perfetta. La ami per quello che ti dà, per come ti fa stare, per come sai che puoi crescere con lei…
    Dopo un anno e qualche mese di relazione, se all’inizio diceva che avrebbe fatto saltare tutta la sua vita per me, è diventato sempre più titubante, meno possibilista, meno attento
    a me e più accorto nel non farsi sgamare (altro che i “se ci vedono meglio, così la finisco prima con le bugie” dei primi mesi). Ho aspettato, ovviamente, anche per capire i miei sentimenti.
    Io ho deciso di tagliare subito, ai primi cenni di infelicità (mia). Quando ho capito che davvero volevo stare con lui, ma per lui era davvero troppo difficile lasciare tutto (e lo capisco, povera gioia, troppi figli, troppi debiti, mutui vari, mogli, ex-mogli, e non è più un ragazzino).
    Non si è “fatto lasciare”, sembrava anche sorpreso. Andava ancora tutto abbastanza bene.
    Sono stata una moglie tradita per anni, prima inconsapevolmente, poi consapevolmente, poi non lo so, poi ho capito che non era più cosa, e alla fine ho lasciato il mio compagno e poco dopo ho conosciuto lui, e mai avrei potuto immaginare che potesse esistere una cosa così intensa…
    e però basta, ho davvero bisogno di una cosa che sia un po’ vera. Un confronto reale. Non mi serve una storia fatta di “se”. Non serve a nessuno.
    Non credo a quella che chiamate Road Map, non credo agli ultimatum, agli scadenziari… le scelte si fanno assieme, vanno condivise, sempre.
    Altrimenti si alimentano rancori (del tipo “ah, io ho mollato tutto per te e tu ora…bla bla bla”).
    Mi ha mandato un paio di messaggi in questi giorni, alcuni di cortesia (a cui ho risposto cortesemente, e basta, altri appassionati, e pieni di rammarico…
    Adesso sto malissimo, ma lo so che poi passa.
    Però quanto mi piacerebbe che chiamasse.

    • Ariel, 21 Giugno 2020 @ 02:23 Rispondi

      @Zazà cara ,ma tu fai un percorso terapeutico?
      Perché penso che possa aiutarti a toglierti dalla chiara sofferenza che hai
      Due relazioni importanti per te sentimentalmente andate male significa non soltanto che sicuro questi uomini che hai avuto sono stati cialtronzi
      Ma che evidentemente hai sofferto tanto e così pare stai dipendente affettiva e come sai la si cura con terapia e fare il Cds blocco totale

      Se ti curi guarisci definitivamente riacquistando la tua autostima in equilibrio e andando quindi incontro sicuro a relazioni equilibrate e sane nel rispetto reciproco.

      • Zazà, 21 Giugno 2020 @ 11:35 Rispondi

        ‘azz, @Ariel mi hai sgamata. Io ho fatto un percorso con un gruppo di auto aiuto anni fa per la dipendenza affettiva, per uscire dalla relazione delirante con il mio ex compagno. Non so se sono completamente fuori da queste dinamiche a questo punto. No so chi me lo ha fatto fare di infilarmi in una relazione con un uomo sposato, forse le corna subite, forse il fatto che quando l’ho conosciuto mi sentivo veramente forte-fortissima-invincibile.
        In questo caso non parlerei di dipendenza, credo. Per un anno è stato bello, in parte davo peso solo al bello della nostra relazione, davvero per me è stato bellissimo conoscere un uomo che mi ha ascoltata e supportata, si è interessato alle mie cose (mai successo con il mio ex compagno)… e quando poi lui non era disponibile avevo comunque le mie cose da portare avanti. Ah, sesso con i fuochi d’artificio. Come descrivere in poche righe un anno così? Però dopo un anno non vedi più solo la poesia… ci sono sempre questioni su cui lavorare in un rapporto, ma mi sono domandata se davvero valesse la pena farlo su un rapporto che non sarebbe andato da nessuna parte. Lui si prendeva sempre meno rischi, io mi sentivo la stampella… in un paio di giorni ho capito che era meglio non sentirsi più. Gliel’ho detto, un paio di telefonate di pianti, scuse e rammarichi per il grande amore che mai sarà… più sentito. Mi dispiace tanto, mi manca quella bellissima sensazione di essere accolta e compresa in tutto. Tanto più quando credevo di averci messo una pietra sopra. Ma pazienza. Ce la faccio. Adesso riparto da me. Studio molto, mi vedo con le amiche, e quando mi manca troppo scrivo qui anziché a lui. La forza ce l’ho

        • Ariel, 22 Giugno 2020 @ 11:19 Rispondi

          @Zaza cara la tua forza e voglia di farcela a avere maggiore autostima e fiducia in te stessa ti aiuterà sicuro a seguire un percorso ulteriore di via della cura terapeutico

          Intanto potresti anche aggiungere di non perderti la possibilità che qui tutte avremo di seguire prossimamente un incontro video diretta che @Caro Alessandro ci terrà informate su quando lo farà insieme a MariaGiovanna Luini che come saprai è Non soltanto Medico Oncologa prestigiosa ,ma anche Psicologa Psicoterapeuta e Scrittrice Eccelsa

          In attesa di questa video diretta a tema La manipolazione e dipendenza
          Segnalo anche a te la Lettura del suo Libro “La via della cura” che ho letto e che ho riletto e non manco di rileggerlo pure aprendo a caso IL LIBRO ,maiuscolo per la qualità del suo contenuto

          Ecco che tutto fa pure il passaparola che faccio qui come lettrice assidua di libri
          E in parallelo ovviamente rileggo altrettanto “La matematica del cuore”

          La Via della cura è un ottimo titolo non soltanto per il LIBRO ,ma per ciascuno di noi
          Un buon inizio perché ogni giorno è davvero nuovo
          E tutto possiamo fare e rifare provare strade diverse nuove per cercare di curarsi nelle proprie mancanze e sofferenze antiche e se vi sono quelle presenti

          Un abbraccione già così da qui !

          • alessandro pellizzari, 22 Giugno 2020 @ 14:54

            mi scuso come sapete la diretta con Maria Giovanna Luini sulla manipolazione è spostata a data da definirsi per cause di forza maggiore

  • Lilly, 14 Giugno 2020 @ 19:10 Rispondi

    Io oggi sono piena di rabbia e sdegno. Perché lui ha avuto il coraggio di andare da una mia collega e cara amica a confidarle che in questo periodo al lavoro e a casa è tutto una merda. Le ha detto che la moglie è sempre incazzata e pare sapere qualcosa, cosi ha chiesto a questa mia amica se secondo lei la moglie sapeva qualcosa, se qualcuno aveva parlato. Ma come osi venire a chiedere sottilmente se io ho parlato?ma evapora!sono due mesi che ti ho mandato al diavolo! Se hai problemi a casa arrangiati ma non provare a coinvolgere me. Ipocrita egoista! Non gli importa riaprire la ferita in me, l’unica cosa è sapere di avere il culo al caldo! Ora ho una voglia di prendere il telefono e chiamarlo per dirgli di smetterla di avvicinarsi a questa mia amica per parlare dei cazzi suoi! Solo una settimana fa era andato a chiederle se ero incazzata!ma cosa vuoi?????ma vattene!VATTENE! @Alessandro io non sopporto questo egoismo. Davvero lo trovo esasperante.

    • Ariel, 14 Giugno 2020 @ 22:58 Rispondi

      @Lilly
      È UN NARCISISTA PATOLOGICO

      È una tattica prevista dallo schema di comportamento tipico
      Manda gli altri per farti sapere che lui ti fa incazzare e usa chiunque senza nessuna pietà o empatia zero

      Il suo scopo è esattamente farti soffrire,ci gode a orovocarti apposta per farti male per farti uscire nel comunicare verso di lui che si sente IL PADRONE DELLE SUE COSE

      cioè questa gente qui Narcisista Patologico
      Vive di azioni malvagie e pensa che le persone sia COSE DA SFRUTTARE E MANOVRARE come fossero burattini nelle sue mani

      Scusami se ti scrivo così diretta ,ma spero che ti aiuti a sentire che è il caso di fare il blocco totale comunicazione e monitoraggio tuo verso anche terze persone

      Ti fai del male Cara@Lilly
      Occorre il Cds a Blocco totale
      Altrimenti veramente ti fai del male lascialo nella sua mer….
      E abbi cura soltanto di te e a costruirti ogni istante una nuova vita fare qualcosa di bello che ti piace per te stessa .

    • Zazà, 14 Giugno 2020 @ 23:13 Rispondi

      @Lilly Magari puoi dire alla tua amica di non fare da messaggero, ergo di non raccontarti queste cose… e che lo chiarisca anche con lui.

      • Lilly, 15 Giugno 2020 @ 10:00 Rispondi

        Ragazze news. Lui mi ha bloccata. L’ho notato perché nell’elenco dei nomi che scorrevo ieri in rubrica ho visto che non vedevo più la sua foto. Ho pensato che fosse perché io lo avevo bloccato. Ma poi…Un dubbio. Così ho tolto lo sblocco. E così ho visto che deve avermi bloccata. O cancellata dalla rubrica. Pazienza. Ho ribloccato il suo numero. Però molto umiliante. Riesce a farmi sentire umiliata sempre.

        • Outlier, 15 Giugno 2020 @ 20:19 Rispondi

          Che simpatici questi che dopo aver fatto esaurire all’amante il loro “scopo” (parola non a caso da leggere in tutti i sensi possibili) e tempo poi ti bloccano, ti trattano di merda e poi magari mandano gli auguri per Natale.
          Non importa @Lilly. Dalle parti mie (Puglia) si dice: questi sono i pomodori e quella è la salsa. Della serie: se i pomodori vanno cagare e la salsa pure non ci puoi fare niente.

          • Dyna, 16 Giugno 2020 @ 07:47

            Davvero simpatici, soprattutto quando escono dal loro silenzio punitivo per mandare aggiornamenti e grafici sul covid. Oppure rispolverano malanni banali ma che impediscono contatti pure virtusli. Oppure notizie sulle prossime vacanze con la moglie e i nipotini, e ci si sente proprio discarica emotiva come ci definisce Alessandro. La cosa più difficile almeno per me è trovare una strategia un modo di rispondere senza alimentare il suo bisogno narcisistico, il mio silenzio non lo scompone anzi si esibisce in triangolazioni perfida sui social. Ppossibile che io abbia perso la mia identità per un verme cosi?

          • Outlier, 16 Giugno 2020 @ 10:23

            Non solo tu cara @Dyna, ma tutte quante noi che ci caschiamo, ci innamoriamo e poi quando si presentano con il conto finale ci ritroviamo a dover fare una fatica immane per uscire da questo limbo.
            Ma prima o poi la ruota girerà. Spero.

          • EP, 16 Giugno 2020 @ 10:17

            @dyna…ma xchè rispondere?
            E che ti frega se il tuo CDS nn lo scompone?
            Il CDS dovrebbe servire a TE x uscirne…nn per dargli fastidio…
            Forza ragazze…cercate di uscire da questo circolo vizioso…il CDS serve x CHIUDERE queste minkia di storie!
            C-H-I-U-D-E-R-E!!!!!!
            Poi eccezionalmente…ma solo in percentuale BASSISSIMA qlcno viene folgorato sulla via di Damasco e capisce che nn può fare a meno della donna (AMANTE) di cui si è innamorato!
            Ma ripeto…i numeri nn sn dalla parte delle amanti…quindi???
            Stiamo ancora qui a cincischiare su foto FB…stati WAPP e via discorrendo?!?!
            Ma nn volete VIVERE?!?!
            Qnt vite pensate di avere? 7 cm i gatti?
            Vi prego ragazze…staccatevi dall’idea che LUI sia il vostro TUTTO…sforzatevi di allontanarvi dalla SUA vita!
            Lui quella vuole…voi siete solo contorno…cornice… stampelle…e chi più ne ha più ne metta!
            Prima si accetta…prima ne uscite davvero!
            Basta giochetti di blocchi/sblocchi…basta “amicizie” sui social…basta orbiting…ghosting…e altre boiate moderne che ci hanno incatenato più di quanto eravamo in passato!
            Provate a disinstallare FB&co. dal telefono…provate a nn vivere più di virtualità…nn siete 15enni…voi nn ci siete nate cn queste cose…potete ancora farne a meno!
            Dai su…siete DONNE! SUPERDONNE cm dice il ns @Ale…fuori l’orgoglio…e riprendetevi la VOSTRA vita!
            Un bacio

          • Outlier, 16 Giugno 2020 @ 17:37

            @EP a parte che mi sei mancata nel leggerti, è vero quello che hai scritto. E me ne sono resa ancora più conto dopo quella cosa che mi disse settimana fa.
            Siamo optional, un sabato sera alternativo, la Ferrari da uscire in qualche occasione. Ma nulla di più. Loro non ci vogliono, non ci hanno scelto, volevano soltanto qualcuna che gli aiutasse a riprendere il loro matrimonio , anche per anni, e poi, quando non siamo servite più, ci hanno rimesso sullo scaffale magari per riprenderci ogni tanto. Ecco, io questo non lo voglio più.
            E poi chi se ne frega se escono fuori frasi del tipo “sei importante, non ti ho mai usata, ecc ecc”.
            Chi se ne frega perché tanto non cambia nulla e tu sei un egoista di merda.

          • Lilly, 16 Giugno 2020 @ 11:10

            Io inizio a comprendere che sono in presenza di un narcisista, probabilmente manipolatore. Non avevo mai pensato che lui rientrasse nella “categoria”. Ma ora suoi comportamenti mi appaiono sotto una luce nuova. E notare, oggi ho visto che la sua foto è ricomparsa( si ammetto che la curiosità ha vinto su di me e sono andata a guardare).mi chiedo chi sia messo peggio tra me e lui. Attendo il distacco anche fisico delle ferie.

        • Clarabella, 16 Giugno 2020 @ 11:00 Rispondi

          Un classico degli uomini senza palle Lilly.
          Una persona povera dentro.
          Ti avrà bloccata in tutti i possibili canali del web….sai….ha la moglie incazzata e forse adesso sa qualcosa….quindi onde evitare discussioni, adesso che sei in cds da 2 mesi, LUI ti blocca!! Ovvio!
          E pensa a quanto miele le stenderà sulla fetta di pane, per tenerla calma…

          A me, alla fin fine, dispiace da matti per queste mogli, quasi inconsapevoli di chi hanno a fianco….
          Ragazze scappiamo per favore.
          Vogliamoci bene!

          • bianca, 16 Giugno 2020 @ 15:16

            @Lilly, molla i social. Se continui a guardarli non c’é distacco fisico che tenga. Lui sarà sempre nella tua testa.
            Provaci. Dopo una settimana in cui non guarderai, per nessuna ragione al mondo, la tua lucidità sarà su tutt’altro livello.
            Una settimana! Prova…

          • alessandro pellizzari, 16 Giugno 2020 @ 20:25

            Concordo

          • Lilly, 16 Giugno 2020 @ 20:36

            @bianca si hai ragione. E penso mi faccia bene anche all’autostima. Vedere che se voglio posso avere la forza di volontà per controllarmi e uscirne.Grazie del consiglio . Da oggi infatti più niente occhiatine dallo spioncino. Posso farcela.

    • LEI, 16 Giugno 2020 @ 12:33 Rispondi

      Beh non devi essere tu ad andare a dirgli di lasciare in pace la tua amica, dovrebbe essere lei a dire guarda nelle vostre beghe io non voglio entrarci.

  • Oldplum, 16 Giugno 2020 @ 10:30 Rispondi

    Finché si rimane attaccati a cosa fanno loro, si soffre.
    Basta vittimizzarsi! Assumete le vostre responsabilità sulla questione.

    • Lilly, 16 Giugno 2020 @ 15:06 Rispondi

      Io di responsabilità me ne sono assunte fin troppo colpevolizzandomi un casino. Ora accetto che lui sia quello che è senza piu filtri rosa. Ma hai ragione. Stare appresso quello che fa lui non è una cosa che fa andare avanti. Grazie dell’osservazione

  • oldplum, 16 Giugno 2020 @ 11:05 Rispondi

    detta in questo modo potrebbe sembrare troppo dura. per cui specifico: il primo passo per liberarsi dal disagio emotivo è prendere responsabilità. Le nostre emozioni sono una nostra precisa responsabilità, altrimenti si fa le vittime e basta. In ogni tipo di relazione le cose che accadono (come dice anche il saggio @alessandro per le relazioni d’amore)sono determinate da una responsabilità condivisa.Ognuno ha la sua. anche negli amantati. Se aspetti che l’altro evolva e si assuma le sue, potrebbe volerci un po di tempo. se non inizi tu a prendere le tue responsabilità (non colpe, responsabilità) continui a vittimizzarti credendo sia tutta e sempre colpa dell’altro: che ti ha deluso, che ti ha ingannato, che ti ha sfruttato etc..
    qualunque sia la visione implica che tu non hai fatto nulla di male e lui, il cattivone, ti è passato sopra con il carroarmato. finchè sei passiva e fai la vittima, soffri. ma tu non sei la vittima. tu, insieme a lui, sei l’artefice della situazione. per cui assumi un atteggiamento positivo: riconosci e accogli e prenditi le TUE responsabilità.
    questo è il primo passo per guarire.

    • bianca, 16 Giugno 2020 @ 15:18 Rispondi

      grazie @Oldplum. Soprattutto per aver fatto passare un concetto che faccio fatica a far passare mentre tu ci sei riuscita benissimo… Non si parla di colpa ma di responsabilità .

    • Lia, 16 Giugno 2020 @ 16:07 Rispondi

      @Oldplum, parlo per me.
      Io vivo la mia vita senza piagnistei, ma questo non discolpa il mio ex.
      Le sue colpe nella mia testa sono ben chiare e tali resteranno, così come lo sono le mie! Questo mi preserva anche dal ricaderci!
      Riconoscere le colpe altrui ti genera quella rabbia positiva che ti fa reagire e che all’inizio ti aiuta.
      A mio avviso l’unico modo per uscirne è NON PENSARCI PIU’, né per riconoscere le sue responsabilità nè le tue. Basta, finish! La tua giornata viaggia su altre lunghezze d’onda, lui non c’è più….ma per questo ci vuole tempo, ci vogliono altri pensieri, altre emozioni!
      L’unico modo è uscire da qualsiasi forma di pensiero che ti lega a lui! Col tempo succederà a tutte, nel frattempo la testa continua a riportarti da quella parte e che tu lo faccia per insultarlo o per rimpiangerlo o per riconoscere le sue o le tue colpe, non cambia, il risultato è lo stesso.

      • Rosa, 16 Giugno 2020 @ 21:51 Rispondi

        Concordo con te @Lia. A me quello che ha ferito più di tutto è stata l’enorme delusione che mi ha provocato il suo comportamento.
        Io di lui mi sono fidata e lui ad un certo punto ha iniziato a mettere la retromarcia.
        Sono stata arrabbiata per molto tempo, ma era un circolo vizioso.
        Poi ho semplicemente accettato. Accettato che a me questa situazione non sta più bene ed è inutile che io mi forzi a starci dentro.
        Da lì è stato ed è un percorso tutto in discesa.

    • Lilly, 16 Giugno 2020 @ 16:19 Rispondi

      Certo. Ho capito cosa vuoi dire. Comprendere che lui non fa tutto da solo ma che può giocare solo se anche noi partecipiamo…che dobbiamo partire da noi . Ma io personalmente le mie responsabilità le ho sempre riconosciute. Non ho mai visto lui come l’orco cattivo. Anzi. All’inizio vedevo più me stessa come l’unica responsabile di tutto. Ora sono diventata più accogliente con me. Forse perché capisco meglio cosa c’è alla base dei miei comportamenti. Comunque per me il grande passo è stato passare dal “pensare di provarci a uscirne” al “provare ad uscirne davvero”.

    • Rosa, 16 Giugno 2020 @ 21:34 Rispondi

      Se loro si sono comportati in un certo modo è perché glielo abbiamo permesso, questo è prendersi le proprie responsabilità.
      Anche aver amato troppo e in maniera incondizionata comporta che ti devi assumere le tue responsabilità.
      Ma dopo che hai attraversato la fase dell’incredilità, della delusione, della rabbia e dell’immobilità , prendersi le proprie responsabilità significa rimettersi al centro, guardarsi allo specchio e chiedersi “mi sta bene così? Sono felice? ‘
      Se la risposta è negativa occorre prendersi la responsabilità di chiudere una volta per tutte.

  • Eli, 16 Giugno 2020 @ 15:57 Rispondi

    Il CDS è come la riabilitazione dopo un intervento. Se la fai bene, sei ligia nel fare gli esercizi e non cedere, ti rimetti in forma relativamente presto. Se molli il colpo o non credi nelle tue possibilità non potrai guarire al meglio. Ci saranno giorni in cui proverai dolore, magari dopo settimane in cui tutto sembrava andare per il meglio e quasi ti sentivi “guarita”. E ci saranno giorni in cui nemmeno ti ricorderai di essere stata “malata” perchè tutto funziona così perfettamente bene che è come se non si fosse mai guastato. Per qualcuno ci vuole più tempo per altre meno, dipende dalla tempra, dal vissuto, dalla lunghezza della storia da amantati e anche da come è finita. Ma più di tutto dipende da noi. La consapevolezza di voler mettere un macigno sopra.
    Io posso dire dalla mia che dopo il sesto mese, finalmente, non penso più a lui fisicamente, non lo desidero più. E questo è un gran passo avanti verso la guarigione.

    • oldplum, 17 Giugno 2020 @ 10:33 Rispondi

      A me è successa una cosa incredibile. Nel senso che non era cambiato nulla in peggio, anzi.
      Solo che mi è esploso un dolore dentro d’improvviso e da quel momento ho iniziato a distaccarsi interiormente ad altissima velocità. Tanto da lasciarlo.
      In un mese posso dire di non desiderarlo più e metto anche in dubbio potessimo essere una coppia assortita e creativa. Secondo me avrebbe solo appesantito la mia nuova libertà. Non perché cerco un altra relazione libera. Voglio solo crescere, evolvere senza carichi. E lui, con la sua situazione lo sarebbe stato di sicuro.
      L’ho amato molto ma poi mi sono resa conto che in effetti dal nostro incontro l’evoluzione di vita in ogni senso è iniziata e continuata solo per me. Lui e’rimasto lo stesso in sostanza.
      Per cu nulla, credo che sia stata una fortuna incontrarlo prima lasciarlo andare poi.

      • Outlier, 17 Giugno 2020 @ 11:21 Rispondi

        Io a questo sto puntando @Old. A questo dolore improvviso e probabilmente ci sto. In altre situazioni passate, gli avrei già scritto, ma ora nemmeno ne ho voglia. Per usare la frase sgradevole che ha usato lui con me “non ne ho necessità”.
        Piano piano imparerò a stare bene. Sto sulla buona strada e sto provando a rispondere a quelle domande che tu e @Bianca avete suggerito spostando il focus.
        Sta quarantena e il fatto poi di continuare a lavorare in smart working sanno di benedizione.

      • cossora, 17 Giugno 2020 @ 11:44 Rispondi

        @ Old tanto per cambiare concordo.
        Oggi sono due anni che è uscito il mio ex marito. E lui mi abbagliava di adrnalina, attenzioni, divertimento, passione..
        Non ho sentito dolore nel distacco.
        Adesso penso che se una cosa non può crescere.. si finisce per replicare.
        E l’adrenalina nella replica non esiste. Mi farebbe da palla al piede, mentre io voglio vivere libera, leggera.
        Bello però aver condiviso qua tutto il percorso.

        • Oldplum, 18 Giugno 2020 @ 10:21 Rispondi

          Sai @cossy, tutta la materia si muove freneticamente. Anche nei sassi, se ci pensi gli atomi si muovono freneticamente. Senza movimento c’è la fine.

          • cossora, 19 Giugno 2020 @ 12:38

            Questo prova, e lo ammetto con serenità, che se ‘loro’ non finiscono, dell’energia tra di loro esiste.
            Esisteva prima, si è alimentata grazie a noi, ha resistito oltre noi.

            E’ abbastanza per lasciare la scena,per me.

          • Outlier, 19 Giugno 2020 @ 13:30

            Anche io l’ho pensato, e l’ho visto poi, che una volta che io sono rimasta ferma tutto si è fermato attorno a me. Lui è rimasto dove si trova ora, non ha cercato (d’altronde non ero una necessità), non ha fatto i salti mortali, nulla.
            Sono rimasta ferma e ho guardato il nulla attorno

          • Zazà, 19 Giugno 2020 @ 14:08

            Per tacer della grande comodità di poter dare la colpa all’altro dei propri fallimenti. E comunque anche in questa cosa, noi non c’entriamo

          • Oldplum, 19 Giugno 2020 @ 17:04

            era per dire che bisogna andare, sempre. non si può rimanere bloccati in una situazione che non evolve. perchè muore comunque e tu avrai perso un sacco di vita e ti sarai voluta un sacco male e la tua autostima andrà a farsi benedire.

      • Eli, 17 Giugno 2020 @ 13:57 Rispondi

        Anche a me tanto dolore per come si è comportato, la consapevolezza che non avrei mai potuto stare con un uomo così, su tanti aspetti limitava e avrebbe limitato la mia libertà. Molto geloso, molto terra terra di vedute, per me è stato strano innamorarmi di un uomo con così poca elasticità mentale. Però sapeva prendermi, era fisico, era protettivo e pieno di attenzioni e cure, una cosa che probabilmente a me, abituata da sempre a sorreggermi da sola e occuparmi di tutto e tutti, mancava moltissimo.
        Mentre metabolizzavo dentro di me questi aspetti, dall’altro lato lo desideravo ancora tanto fisicamente e questo mi destabilizzava… c’erano giorni in cui sarei andata a riprendermelo solo per poter riaffondare tra le sue braccia e provare quel senso di protezione che percepivo solo con lui.
        Cosa strana tra l’altro, che io mi sentissi così protetta da un uomo capace di farmi così male.

        • Piccola, 19 Giugno 2020 @ 15:14 Rispondi

          La stessa cosa provo io @Eli. Quel senso di protezione, passione, travolgimento io l’ho provato solo con lui. Da quando è stato scoperto sogna e non riesce più a venire da me, nemmeno per un saluto, nemmeno per un suo abbraccio.

          • oldplum, 20 Giugno 2020 @ 21:01

            Guarda, la cosa dei sogni è abusata. È un po come farsi una pugnetta pensando ad una pornostar qualsiasi. Se non viene da te c’è solo una spiegazione: la sua vita è altrove e non la rischierebbe mai. E allora avanti di pugnette mentali.
            Non c’è nulla di romantico. È tutto molto più becero ed egoista.

  • Nina, 16 Giugno 2020 @ 23:43 Rispondi

    @zazà guarda sai che anche il mio ha avuto un matrimonio e due lunghe convivenze? Non dettaglio oltre ma una delle ragioni del mio distacco da lui è che si trascina ancora malamente tutti i danni delle storie precedenti e io non ce la potevo fare. I nostri ex hanno molto in comune e io e te anche credo. Capisco cosa ti sia scattato. Resta il fatto che loro dove passano fanno danni…

    • Zazà, 17 Giugno 2020 @ 09:09 Rispondi

      @nina, cosa è scattato… io credo la voglia di “essere la prescelta”, o forse la voglia di redimere… forse “il mio amore ti salverà”.
      Ieri sera pensavo che in realtà non sceglie me non per i figli, i mutui, i debiti… quanto per il corollario alla sua vita fatto di uscite con altre famiglie che non sono neanche vere amicizie, di vizi ai figli più piccoli che sa anche lui non essere essenziali e neanche educativi, di piccoli lussi, piccoli piaceri, piccoli sfizi… di piccolezze e basta. Ecco, le sue piccolezze gliele lascio tutte, se le tenga.
      Siete molto terapeutiche, grazie

      • Outlier, 17 Giugno 2020 @ 10:01 Rispondi

        Guarda @Zazà alla fine torneranno, ne sono convinta. Quando noi staremo meglio, quando magari non ci staremo nemmeno più pensando (ma lo faranno anche prima), torneranno. Proveranno a raccontarci altre balle, proveranno a intortarci ancora. Ma solo per quello che vogliono loro.
        Ma visto che stanno tanto completi dove si trovano, ci possono pure rimanere.
        Io che sono costretta a doverlo sentire per lavoro, mi urta proprio quando mi chiede “Ma va tutto bene?”
        Gli risponderei “Certo che no, egoista di …”, ma semplicemente sto zitta.

        • Zazà, 17 Giugno 2020 @ 10:42 Rispondi

          “Ma va tutto bene?”… quel “ma” è da incorniciare. Davvero il silenzio è d’oro quando è la domanda ad essere sbagliata.
          Il fatto è che no, non stanno bene dove sono, non sono completi dove sono.
          Ma noi si, o possiamo imparare ad esserlo, e autenticamente, non dando alle nostre vite una verniciatina che basta grattare un po’ con l’unghia che viene via…

          • Outlier, 17 Giugno 2020 @ 11:18

            Si infatti questa frase sto iniziando a non sopportarla. Ci sta che sia perché ormai non sopporto nulla, sono esplosa.

          • bianca, 17 Giugno 2020 @ 11:36

            scusa@zaza se insisto, ma il tuo non sta bene dov’é non perché starebbe meglio con te, ma insiste masochisticamente a prendersi a scudisciate per obbligarsi a rimanere lì..
            Uno cosi (secondo me) non sta bene, punto. Che sia con te, con la famiglia, da solo…
            E non credo che sia l’unico, se vediamo le testimonianze del blog.

          • Zazà, 18 Giugno 2020 @ 12:16

            @bianca. La risposta non la sapremo mai. Lì di sicuro non sta bene, ma preferisce stare male lì piuttosto che stare male da un’altra parte. Stare sicuramente male nel noto, piuttosto che tentare altro da qualsiasi altra parte. Io non stavo bene quando ho deciso di lasciarlo, né quando ho deciso di lasciare il mio precedente compagno, dopo più di 10 anni. Però sapevo che volevo stare bene, e le situazioni (comunque diversissime) che si erano create me lo avrebbero impedito

        • cossora, 17 Giugno 2020 @ 11:50 Rispondi

          Sarebbe da rispondergli “perchè, non andasse bene saresti in grado di risolvere?”
          Meglio uno sguardo (se proprio devi) che dica ‘non devi più preoccuparti per me’

          • Outlier, 18 Giugno 2020 @ 13:26

            Esatto, quanto hai ragione.
            Eh ma la prossima volta se mi girano gli rispondo proprio così @Cossy. Chissà capisce che ha fatto male e ci sto male.

          • cossora, 18 Giugno 2020 @ 13:52

            @Outlier vorrei che tu, come grazie al cielo succede a me, non lo dovessi più vedere per nessun motivo, neanche per caso alla cassa del supermercato.
            L’impossibilità di incontrarsi (nel mio caso) ha fatto tutto. Lasciare aperto ogni canale tra social, chat e telefono, e vedere che giorno dopo giorno non muove un piccolo passo.. è stata la cosa più convincente per me.
            Bloccarlo mi lasciava nell’eterno dubbio che stesse facendo di tutto per raggiungermi ma che appunto non potesse, certo che se ci penso e razionalizzo è un inganno della mente, eppure a me faceva stare così.

            Non siamo tutti uguali. Menomale che ho trovato la mia strada, comunque!
            Dai @Out, sai come si dice no? Il cuore volta pagina quando capisce, non quando dimentica.
            C’è qualcosa di irrisolto ..?

      • bianca, 17 Giugno 2020 @ 10:42 Rispondi

        @zaza’ hai riassunto gli elementi che hanno scatenato il tuo interesse per lui.. “essere la prescelta, redimere, voler salvare chi in realltà non é in pericolo…”
        Buon punto, brava!

        Ma mi sembra che tu sia ancora focalizzata sul cercare una motivazione sufficientemente credibile per giustificare il perché non abbia scelto te.
        Non sei di valore se vieni scelta da qualcuno.. (perché cosi stai utilizzando l’altro come specchio) .e quindi non deve valere il concetto che piu’ sfidante é la situazione e piu’ tu vali.

        Avrà i suoi motivi per rimanere dove si trova, che tu probabilmente non saprai mai davvero a fondo (e magari non li capisce nemmeno lui) perché lui é lui e tu sei tu. Uno dei peggiori esercizi che facciamo in queste situazioni é purtroppo quello di pensare con la testa degli altri… Guardiamo solo ai fatti e basta. Quelli sono oggettivi.
        Ciascuno ha un proprio vissuto che non possiamo reinterpretare noi al posto suo.
        Capito questo, é un altro passo avanti .

        Rivolgi lo specchio verso te stessa e cerca di capire perché ti serve cosi tanto voler essere la prescelta.

        A volte questi uomini non li amiamo davvero… sono solo uno strumento per dare valore alla nostra vita o per sistemare situazioni pregresse che sono radicate nel profondo e non vediamo. E questo é davvero poco funzionale al nostro viver bene.

        • elledibi, 17 Giugno 2020 @ 22:57 Rispondi

          @Bianca
          Il tuo ultimo paragrafo è una cosa a cui sto pensando molto spesso e le domande me le sono fatte. Riconosco che la mia situazione è mista, nel senso che per entrambi ci sono degli elementi “pregressi” ma anche una vera attrazione che dura da tempo ormai.
          Quello che sto notando negli ultimi tempi è che con la mente sto andando oltre, verso un futuro per cui provo ottimismo e curiosità. Non riesco proprio a restare in una situazione di empasse per troppo tempo, la mia mente corre verso altri lidi e vede altre possibilità, non necessariamente legate a un altro uomo.
          Quando comincia la voglia di andare per la mia strada, è già l’inizio della fine per la storia in corso e non sono una persona che cambia idea o ricostruisce.

          • Zazà, 18 Giugno 2020 @ 12:23

            Idem. Conoscendomi sapevo che non avrei mai dato aut aut. Quando ho cominciato a capire che c’era poco da ragionare perché era la situazione che non poteva funzionare così, gli ho detto che non volevo più continuare e basta, senza nessuna strategia o speranza. Se non va non va, di base. Il prossimo passo, se proprio deve esserci, sarà il suo, io il mio l’ho già fatto

          • Outlier, 18 Giugno 2020 @ 13:34

            @Bianca mi è piaciuta questa cosa del rum che hai suggerito a Lilly. Ti dirò che io apprezzo sempre molto i tuoi commenti. Sono costruttivi, possono sembrare duri a volte ma nel mio caso è quello che ci vuole.

            @Cossy ma il tuo ex(?) Sta per finire il periodo di prova? Gli avevi dato fino al 30/06. Come la vedi la situazione?

          • cossora, 19 Giugno 2020 @ 11:19

            @Out.. a parte che era il 21 giugno (se proprio vogliamo essere precisi) ma poi.. ciao.
            Io ho già trasgredito.
            Sto conoscendo quest’uomo che pare un ragazzo per apertura e vitalità e un padre per buone maniere (non a caso: è figlio dell’amante di suo padre, cresciuto come un principe dalla sola madre).
            Poteva non capitare sulla mia strada.
            Invece guarda un po’ è capitato.
            L’ex è stato bene dove stava fino ad ora, non credo morirà rimanendoci (ma non saprà mai niente di me, da me) ad ogni modo quando gli servirà un’altra stampella se la cercherà.. forse.
            Non sono cose che mi riguardano.
            Mi prendo il tempo di scoprire questa persona inaspettata, libera, accesa!

          • Polly, 19 Giugno 2020 @ 13:31

            Evvai @Cossora!!!!

          • Outlier, 19 Giugno 2020 @ 13:32

            E’ una bella cosa @Cossy, intendo conoscere quest’altra persona.
            Finalmente libero

          • Ariel, 19 Giugno 2020 @ 14:55

            @Cossora
            Un incontro Karmico ,visto che hai un fratellastro,

            Interessante non trovi????

            Sai cosa significa incontro Karmico?
            Buone scoperte Cara@Cossora❤️

          • Mic, 20 Giugno 2020 @ 20:59

            @cossora sono felice per te!

          • cossora, 22 Giugno 2020 @ 11:45

            Grazie @Mic,
            io ci vado piano non è stato un colpo di fulmine.
            Gliel’ho detto, sono fresca di scottatura.
            Lui si sta avvicinando con delicatezza e attenzioni h24 che coniugate all’essere liberi al 100% in piena estate gli fanno fare gesti romantici e.. insomma quelle cose che piacciono tanto a noi ‘ragazze’.
            Fuegolento.

        • Dispersa, 18 Giugno 2020 @ 15:58 Rispondi

          @Bianca condivido.
          Anch’io a volte mi chiedo se ero innamorata o se semplicemente ‘incaponita’!!
          A volte è difficile spiegarlo a sé stesse, anche se una risposta ce l’ho….. Prima offuscata e con il tempo sempre più consapevole!!

  • Nina, 17 Giugno 2020 @ 11:50 Rispondi

    Io stavo riflettendo sul fatto che x esempio lui non mi ha mai detto”voglio stare al tuo fianco” ma “voglio che tu sia al mio fianco”. Nel suo caso il problema non era tanto la compagna che poi a onor del vero ha lasciato, ma il fatto che mi sono resa conto della superficialità con cui ha amato anche lei, e in effetti anche io devo avere pensato che con me sarebbe stato diverso e sarei stata x lui la compagna ideale e definitiva perfetta, salvo poi capire che avrei fatto la fine delle altre. Lui mi diceva sempre di essere solo e che non aveva nessuno con cui condividere le cose belle, ma questo lo diceva quando già c’ero io, peccato che se poi gli proponevo una cosa bella aveva altro da fare giustificato con il suo enorme senso del dovere. E vai a salvare il mondo e a fare doppi turni x lamentarsi poi di essere troppo stanco e che nessuno lavora tranne lui…

  • Rosa, 17 Giugno 2020 @ 15:36 Rispondi

    Ok @bianca tu sei veramente avanti, i tuoi interventi soni tutti di valore e d’aiuto.
    Così mirati che mi viene da pensare che tu sia qui per una forma di “allenamento” per quella che potrebbe esser la tua professione.
    Nulla di male eh?
    Solo mi sembra di non trovare quella parte che solo chi ha vissuto sulla propria pelle una storia del genere, ha.
    Nel senso, le cose che tu dici sono perfette, troppo. Da manuale di psicologia. Manca la parte umana, lo sbottamento , lo stralunamento, lo stravolgimento che queste esperienze portano con se, anche quando le hai superate da tempo.

    • Oldplum, 18 Giugno 2020 @ 10:24 Rispondi

      Io l’ho vissuto, l’ho elaborato interiormente e ti assicuro @rosa che le cose sono molto piu semplici di quanto le facciamo. Il problema è portarsi il bagaglio emotivo. Se ti blocchi nel passato non apprezzerai mai il presente. Se hai stravolgimento non le hai affatto superate. Assolutamente no.

      • cossora, 18 Giugno 2020 @ 14:01 Rispondi

        @old anche io penso che @rosa (ti prego non la prendere male) o chiunque senta lo stravolgimento dopo che le ha superate.. in realtà intende superate in senso temporale.
        Ma ci è dentro ancora.
        I famosi 6-24 mesi per superare si riferiscono a un passaggio netto e irreversibile dal provare qualcosa per una persona (amore o odio non importa), all’indifferenza totale.
        Non sono un traguardo 12 mesi di cds se poi lo si pensa ogni giorno.
        Li si che ci vuole un aiuto, perchè si rimane attaccate volontariamente.
        Questo intendo quando dico che (per me soltanto, non predico per gli altri) chiudere tutto e bloccare tutto a prescindere e in qualsiasi situazione di insoddisfazione è come piazzarlo sotto un amplificatore di emozioni.

        Lo sentivo e lo pensavo il triplo. Ogni giorno cominciava con ‘chissà se ha provato a vedere se l’ho sbloccato oggi, chissà se si sente abbandonato, chissà cosa pensa di me’.
        Adesso penso ‘se vuol raggiungermi, scrivermi, chiamarmi.. lo può fare benissimo. La realtà è semplicemente che non vuole’.

        • Ariel, 19 Giugno 2020 @ 15:09 Rispondi

          Il tuo ragionamento @Cossora non fa na piega ,lo capisco ,ma ciò che manca al agire così è la propria autostima che si concretizza con una azione ta decisa nel significato che il vero Cds col blocco comunicazione è la unica azione concreta per se stesse prima di tutto perché è come a mettere in evidenza che certi comportamenti da lui o da chiunque risultano inaccettabili alla propria autostima e cioè limitare la possibilità di rendersi comunque con un segno di debolezza fragilità sulla propria Dignità

          Come dire al Cialtrone
          S vuoi vieni a prendermi
          Ma capisci quello che non funziona mai verso l’amare se stessi è restare aperte e disponibile comunque
          E cioè non sono bastati due anni di presa in giro ,
          Ma ancora lasciare la comunicazione aperta sta a dirsi a se stesse son qui aperta
          E luirecepisce che se vuole ti gira come vuole
          Esattamente come da copione ha fatto nel tuo primo Cds finto in cui lui stava immobile in silenzio ad aspettare che tu ci ricasdessi

          Infatti così è stato
          Esattamente come dalla dinamica tipica non soltanto a te è successo questo

          Il Cds ovviamente fa male tanto perché ripeto
          La dipendenza affettiva agisce nella crisi di astinenza mentale fisica psicologica

          Adesso goditi il nuovo incontro e metti in pratica ciò che hai imparato di te stessa dal tuo e suo comportamento durante la relazione a perdere per te stessa

          In realtà per chi Sto arrivando! Ascoltare e imparare
          Ciò che si è vissuto e che può essere stato in sofferenza e senza un nulla di fatto
          È una grande Luce di apprendimento per se stesse!!!

          • cossora, 19 Giugno 2020 @ 20:08

            @Ariel tu sei troppo concentrata su cosa pensa di te il cialtrone.
            Questa è scarsa autostima.
            Sembra che il cds tu lo usi come sfregio a lui.
            Non va bene, gli stai dando importanza. Ne ha ancora timore, soggezione. A questo punto, a che serve il cds? Stai dimostrando che a distanza di anni se non lo tieni chiuso a chiavi può ancora ferirti.
            A me non interessa più niente.

        • Oldplum, 19 Giugno 2020 @ 17:08 Rispondi

          infatti, se ti rimane emozione anche dopo un certo lasso temporale vuol dire che c’è attaccamento a un’idea e non alla persona in sé. attaccamento perchè manca qualcosa nella vita. non lui. c’è qualcosa da risolvere. quello che non ripari si ripresenta sempre.
          bisogna riparare la ferita che ti ha portato a vivere una situazione del tutto disequilibrata come questa. alla fine non sono loro a ferirti, è la tua ferita che porta loro nella tua vita.

          • Rosa, 20 Giugno 2020 @ 21:25

            Vero @oldplum e finalmente comprendo e vivo a fondo ciò che hai descritto qui su.
            Ma deve accadere dentro di te. Fino a che te lo dici, te lo dicono, lo leggi e te lo imponi, non funziona .

          • Rosa, 21 Giugno 2020 @ 05:50

            Aggiungo (poi la smetto, prometto ) che quando dico che deve accadere dentro di te, non significa che è qualcosa che ti scende dall’alto per volontà divina.
            Nooo, ci vuole fatica, sangue e stridor di denti. È un percorso non ad ostacoli ma peggio, ci vuole impegno e volontà e solo noi e nessun altro per noi può percorrerlo.
            Ma all’arrivo ci attende un nuovo modo di vivere un riappropriarsi della propria vita e della propria felicità.
            Una pace interiore che ti fa vedere tutto con chiarezza e finalmente, si torna a vedere le cose, le persone per ciò che effettivamente sono.
            Vitale per me è stato questo luogo, dove sono riuscita grazie ai pezzi di Ale e a tutte voi, con le vostre storie, interventi, pensieri,a smontare tutti gli alibi che necessariamente mi ero creata per poter sopravvivere nella prigione di carta che mi ero costruita attorno, mascherandola da castello.
            Buona domenica a tutti.

        • oldplum, 20 Giugno 2020 @ 11:46 Rispondi

          Non sono d’accordo @ariel. Il blocco totale è necessario se si ha di fronte un narcisista patologico o un pazzo.
          Poi può essere salvifico per alcune e per altre invece creare ancor più “pensiero ”
          Tutto è molto personale. Tutto va calibrato sulla storia individuale sulla forza e mille altre variabili.
          L’unica cosa davvero necessaria per tutti è impegnarsi a lavorare su di sé. Subito. Senza rimandare.

          • Outlier, 20 Giugno 2020 @ 17:36

            Ragazze, da quello che sto imparando di me in questo periodo, posso dire che dipendenza affettiva o meno, noi ce la raccontiamo. Ho letto commenti di ragazze che hanno scritto “Si ma lui mi ama, prova dei sentimenti forti”.
            Ragazze ma perché allora restano lì? Non è vero che non sanno cosa fare. Loro lo sanno.
            Io l’ho capito tardi, dopo tanto.
            Per questo vi dico: noi ce la vogliamo raccontare. Ci diciamo (come dicevo io eh) “Ma se resta con me tutti questi anni, anche così, con i sensi di colpa che prova e’ davvero combattuto”.
            Non è combattuto per niente ragazze. Una sola cosa gli combatte: il membro maschile.
            Stop. Feste, vacanze e quarantena non sono venuti mica da noi. Anzi, hanno riscoperto casualmente che l’abitudine non è così male. Vuoi mettere le preoccupazioni di stare in giro con l’amante?

          • Ariel, 20 Giugno 2020 @ 19:40

            @Oldplum
            Capisco che si possa benissimo non essere d’accordo ,infatti è una tipica reazione che ho riscontrato pure da parte di molte durante la terapia che feci in gruppo

            Il gruppo in cui ho seguito il percorso terapeutico che ovviamente concerneva la Coodipendenza da cui nasce e staziona lì imperturbabile la dipendenza affettiva che per questo motivo qui molte Donne come te ad esempio ,hanno stazionato anni senza un nulla di fatto con autostima in difficoltà chiara data da cosa? La coodipendenza

            Allora ovviamente la rimostranza più spontanea ad uscire è
            Ma che bisogno ci sta di fare il Blocco comunicazione?

            Soltanto così si può cercare di occuparsi soltanto di se stesse e risolvere il proprio gancio antico che ha generato la coodipendenza

            Infatti COME MAI QUI IL RITORNELLO È CHE FA TANTO MALE FARLO IL CDS A BLOCCO TOTALE???

            Cara Oldplum pieno rispetto ben inteso verso te e chiunque ovviamente è liberissimo di fare come pare e piace meglio ,ma resta non un mio pensiero ,ma un fatto concreto che funziona in via trash presale per tutte le relazioni manipolative in cui la Donna se ci e stata e più ci è stata in un totale squilibrio di autostima è una coodipendenza e la Psicoterapia messa in atto anche col No contact è unico vero modo risolutivo per guarire del tutto

            Poi evviva la libertà di monitorare guardare dire o scrivere
            Sono qui vieni a prendermi come fa Cossora ad esempio
            Ognuno faccia come vuole

            Se lo ho scritto e ho insistito e ci insisto perché so che così soltanto funziona

            E mi pare intuitivo che stare a leggere messaggi e pure sprispondere non mi interessi sono tutte DIPENDENZE AFFETTIVE
            Che chiaro si oppone resistenza esattamente come tu stessa e altre qui scrivono dicono
            Si incazzano pure come

            È tutte queste tue e vostre reazioni sono un deja vu tipico che hai vissuto e visto accadere nelle donne che stavano in terapia con me
            E ognuna aveva una storia diversissima e non affatto con Narcisista per forza ma tutte coodipendenti esattamente come qui su questo Blog le nostre esperienze tutte diverse ma tutte dipendente affettiva!!!!!

            Quindi ripeto Funziona essere sulla buona strada è soltanto possibile iniziando dal vero Cds Blocco no contact

            E questo resta il mio pensiero semplicemente perché non è il mio ma proviene da una moltitudine di terapeuti a livello internazionale e da tantissime Donne che ne sono uscite davvero facendo Anche il Blocco comunicazione me compresa e sarebbe ora di smetterla di raccontarsela ancora

            Cara Oldplum
            Perché dovresti chiederti come mai ti disturba tanto fare il Cds?
            E Cossy pure
            Come mai non riuscite a fare il Cds?????

            Care ragazze a me non viene nulla in tasca a scrivere qui a cercare di aiutare chi ancora come voi fatica chiarissima
            Evidenza data anche dal poco tempo di fine della vostra relazione e in più non pare facciate proprio la cosa che tante Cara e Donne come voi qui fanno e lo scrivono

            Faccio terapia parlano di psicologo o terapeuta
            E tutte fanno o hanno fatto il VERO UNICO CDS COL BLOCCO TOTALE

            Allora che vogliamo fare ????
            Posso anche smettere di scrivere fate il Cds blocco totale

            E cosa cambia ?
            Per me nulla e purtroppo neanche per te o per chi si limita a raccontarsela

          • Ariel, 20 Giugno 2020 @ 20:34

            @Outlier
            Non è dipendenza o meno
            E no è proprio perché ci sta Coodipendenza e dipendenza affettiva che ancora chi sta in relazione se la racconta
            Altrimenti non sarebbero passati gli anni nel stare piegati in un totale squilibrio della propria autostima
            Permettendo al Cialtrone di fare e dire ciò che ha voluto o vuole

            E meno male che esiste la terapia a stecca da fare e proseguire finché veramente si riesce a chiudere tutto
            Per te che ci lavori e Ita do il più possibile di trovarti con lui pure in presenza di altri e imparando a ignorarlo nel senso che se proprio per lavoro devi comunicare che siano messaggino semplici parole circoscritte esclusivamente al lavoro

            E sinceramente in casi come il tuo che caspita 6 anni Outlier sei anni di troppo a Ceoverossina a stecca

            Ma sono scelte personali ma se non si riesce a staccarsi cercati un altro lavoro
            Non lo so ovviamente da qui non si può dire nulla ,ma insomma resta evidente che vederlo o sempre averci qualcosa a che fare non aiuta di certo e francamente 6 anni sono già tanti troppi troppo tempo di danni subito ed accettare tanto a causa della Coodipendenza che meno male se ci si cura si guarisce completamente

            Se ci si cura e se si fa Cds vero blocco comunicazione e cercare di fare nuova vita

          • Outlier, 21 Giugno 2020 @ 05:46

            @Ariel sicuramente sarà dipendenza ad un certo punto. Quello che volevo dire io è che la causa primaria di tutti i film che ci facciamo siamo noi. Perché rimaniamo legate all’idea di quella persona o al fatto che comunque se sia rimasto anno con noi vuol dire che ci tiene
            Cose così. Ma forse lo dico ora perché mi sto svegliando fino in fondo. Riesco perfino a dormire senza pensarci più. E se mi tornano i pensieri, li mando via.
            È che loro stanno beati, noi dobbiamo attraversare il macello dopo. È questo che forse mi urta

          • oldplum, 21 Giugno 2020 @ 12:14

            Pensa @ariel che io ho azzerato i sentimenti di prima con un pianto.
            Poi tanta meditazione, e pratica di benessere. Sto bene . Quando facevo il cds vomitavo bile.

          • oldplum, 21 Giugno 2020 @ 12:16

            Ps: lui mi scrive di rado. E a me non fa più nemmeno effetto. È tutta una illusione che mi sono creata. Risvegliarmi da questo brutto sogno mi ha risvegliato alla vita.

          • cossora, 21 Giugno 2020 @ 14:27

            @Ariel la domanda non è perchè fa tanto male fare il cds.
            La domanda è perchè arrivi ad averne bisogno?
            E qui si aprono mondi interiori che non hanno più nemmeno a che fare con il cialtrone in questione.
            Devi accettare che c’è al mondo chi riesce a rimanere in forma pur avendo cibo a volontà in frigorifero e chi ha bisogno di trovare solo due foglie di lattuga perchè sennò continua a cedere.
            Sono le persone che sanno volersi bene ed hanno forza di volontà, questo (nel mio caso specifico) ha radici più profonde dei due anni e mezzo che ho trascorso con lui.
            Mi avrà beccata incastrata in qualche problematica (tipo una separazione dopo 25 anni?) che mi ha distorto le percezioni, non lo nego.
            Io l’ho amato e ho sofferto, non nego nemmeno questo.
            Ma mi sono sempre amata e alla fine anche sempre salvata da tutto. Non a costo zero, certo, ho vomitato tutto qui da @Ale.
            Però è passata.
            Cosa c’è di sbagliato in questo? Perchè lo devo bloccare per forza se ora ormai non lo penso più di tanto e mi sto affacciando (molto lentamente) a una frequentazione nuova?
            Ormai è tardi.

          • oldplum, 22 Giugno 2020 @ 12:01

            È che @ariel tende a trasferire il proprio vissuto ovunque. Che è anche una cosa corretta dar consigli in base alla propria esperienza.
            Invece ciò che a parer mio è erroneo è il giudizio su quella altrui. Però a me sinceramente non importa. Sto attraversando un periodo fortunato, pieno di scoperte e felicità. Ci pensano stamane: non sono mai stata meglio il vita mia. Mai mai mai. Ringrazio il mio sale in zucca, le mie scelte fatte in coscienza e la immensa fortuna che mi è collassata nel presente. Sono intera,sono libera.

      • Rosa, 20 Giugno 2020 @ 21:08 Rispondi

        No ragazze, non mi sono spiegata.
        Volevo dire a @bianca che la sento troppo asettica.
        @old @cossora anche se ora siete ‘zen’ si capisce che avete passato anche voi le fasi.
        Bianca sembra, e dico sembra a me, che queste cose le abbia studiate ma non vissute, pur, e mi ripeto essendo i suoi interventi illuminanti.
        La mia è una percezione.
        Per quanto riguarda me invece, ragazze care mi è successa una cosa ‘forte ‘ che mi ha riportata ad ancorarmi bene a terra.
        Un “segnale ” forte e chiaro che ha determinato una svolta dentro di me.
        Io ho chiuso, ma non con lui, questo lo avevo già formalizzato ad inizio mese, ho risolto definitivamente grazie a questo avvenimento/avvertimento, ho chiudo dentro di me.
        Ed è stato improvviso ma definitivo ancora sono incredula ma ho ‘smesso ‘ e non mi costa nessuna fatica farlo.
        Sto finalmente bene, anche se non dimentico ciò che ho passato,.non devo dimenticarlo non per vivere nel passato, ma perché non mi deve accadere mai più.

        • Lia, 20 Giugno 2020 @ 23:49 Rispondi

          Sono davvero contenta per te @Rosa. Sono contenta che dentro di te abbia definitivamente chiuso.

          • Outlier, 22 Giugno 2020 @ 06:18

            Comunque è assurdo vedere come la quarantena abbia fatto stragi a tappeto.
            Della serie “Siccome ti vedevo tutti i gg o spesso non potevo fare a meno di te, ma visto che sono stato in quarantena e non ho preoccupazioni che possa essere scoperto sto bene così per ora e ciao” e via a comportamenti di merda che portano le amanti a stare male. È veramente agghiacciante.
            Mi chiedo se vi sia anche solo un uomo che soffra così come noi. Le più fragili finiscono nel limbo della dipendenza. Le più forti di autostima riescono a mandare a quel paese con eleganza.

        • Ariel, 21 Giugno 2020 @ 00:57 Rispondi

          @Rosa cara non si capisce molto da ciò che hai scritto qui se non che hai chiuso qualcosa dentro a te e che improvvisamente pure tu stai zen e benissimo come Oldplum e Cossora vanno a scrivere

          Ecco dato che invece nel mio essere come mi viene sto emotiva e me ne infischio veramente di tutto ormai nel senso che sto da tempo essendomi curata seriamente in Terapia unico modo CONCRETO EFFETTTIVO di guarire dalla chia coodipendenza qui presente in lungo e in largo in tutte le storie qui raccontate la tua compresa ,di anni e anni e anni di coodipendenza

          Ecco improvvisamente tutte voi
          Cossora
          Oldplum
          Rosa

          MIRACOLATE eh si Cara @Rosa scusami sai ma mi fate sorridere in senso buono come a dire che basta che vi leggiate Coodipendenza Dipendenza Affettiva Terapia a stecca e BLOCCO TOTALE COMUNICAZIONE

          Ecco che per caso qui vi prodigate chi a dire che il Cds non va fatto mai solo per il suo caso ,vedi Cossora

          Poi Oldplum pure lei mi scrive
          Che non va fatto per tutti i casi
          Poi tu qui pari miracolata che dopò Anni anni e anni di sudditanza data da Chiara Coodipendenza e dipendenza affettiva come x tutte qui sul Blog chi più se la relazione è durata o perdura ancora chi meno che si è defilata molllandolo prima fosse trascorso un anno

          Ecco volevo semplicemente mettere in evidenza che la dipendenza affettiva è così a droga funziona come droga che avvengono ribellioni ragionamento tutto teso a defilarsi dal Cds blocco totale

          Si FA DI TUTTO PUR DI NON CHIUDERE DAVVERO
          Perché????
          Trattasi di crisi di astinenza tipica reazione di negazione di evasione cioè qualunque cosa è meglio del vero curarsi in terapia e del fare il vero Cds e blocco totale

          Insomma cerco pure di scuotervi un poco
          Perché qui nessuno vi dice nulla ma credo che invece possa aiutare pure per chi ne sta fuori veramente da anni ormai e si è curato davvero e per curarsi occorre farsi il mazzo altrimenti si ripete tutto da capo con marito o altri amanti

          Ecco vi sto scuotendo
          A volte serve perché finché si resta senza cura terapeuta precisa per la coodipendenza non ci si rende conto di nulla la realtà che si percepisce è offuscata falsata dalla dipendenza affettiva coodipendenza ancora presente .

          Come a dire
          VE LA RACCONTATE TUTTA DA SOLE
          TIPICONDELLE COODIPENDENTI!!!!!!!!!
          Che non fanno Cds blocco totale e che non fanno terapia .

          • Dispersa, 21 Giugno 2020 @ 09:49

            Ma no @Ariel….
            Il tempo aiuta e come all’uomo passati i primi mesi di entusiasmo si trasforma da Alfa a Beta…. La donna con il passare degli anni prende consapevolezza!!
            Non tutti hanno bisogno di fare terapia, di bloccarlo, di distruggerlo ecc. ecc.
            Semplicemente ci si accorge che non era destino, punto.
            @Rosa l’ho sempre sentita una donna matura e saggia…. Quando sono approdata in questo Blog, nonostante fosse ancora invischiata, la sentivo stanca (scusa se mi permetto) di questa storia…. E probabilmente ora ha raggiunto il relè.
            Non siamo tutte uguali e gli uomini che abbiamo di fronte, anche se simili nella statistica, sono umanamente diversi.
            @Rosa…. Felice per te!!!!

          • Rosa, 21 Giugno 2020 @ 11:07

            Ariel se dovessi scrivere bel dettaglio dovrei scrivere un libro e non sono sicura che interesserebbe così tanto. Spiegami per quale motivo dovrei venirevwui a raccontare panzane a voi e a me per prima.
            Tu non puoi saoere che cosa mi è successo. E puoi scuitermi quanto vuoi e io ti ringrazio per l’attenzione ma fai un piccolo atto di fiducia se ti dico che non ne ho bisogno.

          • Ariel, 22 Giugno 2020 @ 12:46

            @Cara Rosa ,ma certo non prendertela così forse non hai capito il mio spirito di vera fiducia che ho in tutte voi senza esclusione alcuna

            Volevo semplicemente scuotervi nel senso positivo del termine perché credo che chi davvero da tempo anni ormai ne sta fuori del tutto possa avere uno sguardo dal esterno pur nulla sapendo giustamente del proprio privato ,ecco che comunque restano cose oggettive come la validità concreta universale del fare Pa terapia e il Cds a blocco comunicazione
            Quando????

            Nei casi di Chiara Coodipendenza che qui sta alla grande comune nodo da risolversi terapeuticamente altrimenti resta davvero difficile si possa da sole riuscire a sciogliere del tutto

            E questo del tutto che fa la differenza tra chi fa soltanto autonomamente la propria cura senza però mai seguire un percorso terapeutico che appunto offre la concreta possibilità d risolvere da sole COMPLETAMENTE la propria Chiara Coodipendenza interiore.

            Tutto qui mai mi sono riferita al voler mettere in dubbio i tuoi innegabili movimenti positivi di grande crescita e aiuto che già fai benissimo sicuro per te stessa e la tua vita

            Come già ho scritto in altro commento
            Se scrivo così diretta a volte penso che serva anche ,anche non stare semplicemente a leccarsi le ferite reciprocamente che anche questo ovviamente qui serve tantissimo come buona base di partenza su cui mettersi tutte quelle che già ci sono uscite da tempo ormai è già si vive a pieno nuova vita e pure nuova realtà di uomonuovo sano libero ed equilibrato ecco che tutto questo è realizzabile da parte di chiunque abbia voglia vera di COMPLETARE la propria via della cura facendo ANCHE terapia

            Quindi respira e gioisci tranquilla dei tuoi ottimi risultati di cui ovviamente mi felicito pure qui con te mdavvero di cuore!!!❤️

          • Rosa, 21 Giugno 2020 @ 11:29

            Mi scuso con tutti per gli errori di battitura. Continuo ad ostinarmi a scrivere dal cellulare e senza occhiali, ma questa volta ho davvero esagerato

        • oldplum, 21 Giugno 2020 @ 08:31 Rispondi

          Invece dovresti dimenticarlo. Perché ogni pensiero devia la tua energia vitale sul passato. E invece dovresti puntare ogni energia sul futuro che desideri.

          • oldplum, 21 Giugno 2020 @ 08:32

            Ps: quando pensi al futuro non devi mai farlo chiedendoti cosa non vuoi. Mai.

          • Rosa, 21 Giugno 2020 @ 11:10

            Old sai che c’è? Che ora come ora io non penso nè al passato nè al futuro ma bensì al presente
            E il mio presente sono io.
            Ma non dimentico, perché se no vorrebbe dire che non ho imparato nulla.

          • Ariel, 21 Giugno 2020 @ 11:56

            Tutti ottimi concetti e tutto validissimi pensieri
            Come non essere d’accordo
            Cara @Oldplum ma tu stai seguendo una terapia specifica per toglierti dalla Coodipendenza?

            Questo potrebbe davvero aiutarti moltissimo ad esempio parlando col terapeuta delle tue rimostranze e negazioni di validità del attuare il no contact blocco comunicazione ad esempio

            Perché mi rendo conto che qui soltanto va bene se i suggerimenti restano generici e quindi lasciano il tempo che trovano e soprattutto nei casi come il tuo o di chi ha il rifiuto a fare terapia adesso.

            Chiaramente resta una libera scelta
            E quindi questo lo scrivo in modo da far capire che se ho insistito e insito nel sostenere la validità unica e insostituibile del blocco totale e terapia a stecca non è per una velleità o perché me ne viene in tasca qualcosa o perché se sto qua come alcune pensano allora perché scrivi?

            Già lo espressi chi ne è uscito e bene in vero positivo dopo il lungo lavoro fatto di terapia cura e no contact facilmente viene spontaneo cercare di aiutare chi ancora sta in mezzo alla Coodipendenza tutta da curare seriamente e anche scientificamente con terapeuta

            Per questo scrivo qui
            Per cercare come posso di aiutare a curarsi perché ho visto in altre donne senza fare il vero No contact il ripetersi uguale Un altra relazione nuova tutto identico schema

            Coodipendenti non curate ripetono al infinito relazioni con manipolatore

            Quindi la mia speranza resta che tu e chi ancora non fa terapia seriamente compreso il blocco totale lo faccia ,lo spero ,
            Certamente non posso sostituirmi a nessuna qui ,ma posso lasciare una traccia profonda magari sicuro che provoca ribellione e incomprensione ,ma pazienza se devo pagare questo scotto non mi importa ciò che conta che possa un giorno essere raccolta la buona idea concreta del CURARSI TERAPEUTICO

            Perché ripeto tipo mantra
            LA COODIPENDENZA NON VA VIA DA SOLA
            OCCORRE LA TERAPIA A STECCA E CDS BLOCCO TOTALE

            E PUNTO.

            E Buona Domenica a tutte voi Care Donne
            Che qui le rondini schiamazzano
            E fa sole e sto uscendo per farmi un viaggetto in batttello.

            A la prochaine chére Oldplum!!!❤️

          • EP, 21 Giugno 2020 @ 14:51

            @old…nn sono così assolutissimamente d’accordo su questa cosa… sai…
            Qnd penso al futuro so bene che NON voglio MAI PIU una storia in cui nn sia io l’UNICA protagonista femminile!
            Si…il passato deve restare passato…ma a me questa cosa deve aver insegnato qlcsa…altrimenti tempo zero e sn punto a capo!
            Mi è già capitato…il lui di turno si dichiara single al mondo…ma nn lo è x davvero! C’è una presenza…nn so di che natura…nn so xchè la tenga nascosta… ma c’è!
            Io ho girato i tacchi…se è interessato quella presenza deve necessariamente sparire…
            Questo è il mio pensare al futuro con un NON davanti…

          • cossora, 22 Giugno 2020 @ 10:49

            Io ho capito cosa intende @Oldplum invece.
            Non coniglia di dimenticare e farsi intortare nello stesso modo, ma dimenticare la parte di rabbia che si trasforma in pregiudizio verso la persona nuova.
            Ed è quello che sto cercando di fare io, perchè una chance è giusto darla a una persona che di fatto non ti ha combinato nulla di male.
            Certo, uno che vede un po’ di diffidenza, se è veramente interessato, si sbatte e cerca di conquistarti in tutti i modi.
            (Ed è uno dei momenti più belli della relazione!!)
            Poi non dimentichiamo che a questa età siamo tutti gli ‘ex’ di qualcuno..

          • oldplum, 22 Giugno 2020 @ 11:37

            @ariel, io non ho nessuna coodipendenza .
            A parte che non mi conosci ma anche mi conoscessi come fai a fare diagnosi che richiedono una laurea in psicologia e decenni di studi?
            A volte, non prendertela, mi pari come quelli che guardano Forum tutti i giorni e vengono in studio a insegnare a me come stanno le cose. Le lacrime.

          • Ariel, 23 Giugno 2020 @ 00:04

            @Oldplum
            Ovviamente non ho titolo per fare diagnosi ,ma ho titolo di buon senso di ovvia deduzione con una ipotesi più che plausibile e con ambio beneficio del dubbio più che motivato dal solo fatto che qui tu fai parte esattamente come tuto il Blog delle Care Donne che qui hanno raccontato la loro esperienza vissuta di matrimonio e amantato un amantato nel tuo caso ripetuto dove tu stessa ti sei piegata nel stare anni al plurale in una chiara relazione a perdere per te stessa dove non riuscivi a staccarti altrimenti avresti chiuso prima

            Quindi ergo NONOSTANTE NULLA DI FATTO
            nessuna road maps dopo i fatidici 6/8 mesi max un anno tu da innamorata sincera hai creduto a tutto il suo intorto
            E cioè alla sua incapacità dichiarata da te

            Insomma dai Old non ci vuole Pico della Mirandola per poter scrivere qui che chi ci ê stato per tempo troppo tempo in un totale squilibrio del dare e avere CONCRETEZZA reciproca ma solo SEMPRE LA DONNA AMANTE A FARE DA ZERBINO AL SUO SERVIZIO E SERVIZIETTO

            Ecco come mai si parla disinvolte di Coodipendenza
            Che potresti invece attraverso un percorso terapeutico dedicato proprio a questo tuo aspetto potrebbe aiutarti molto a capire di cosa si tratta

            Purtroppo qui il ritornello frequente e che capisco ê tipica la negazione la ribellione il dire va tutto benissimo st o un incanto che bella vita che faccio quanto sto bene ,ma ci credo e ne sono certa ,ma ripeto continui a leggere ciò che ti scrive e non importa che tu dica ma a me non fa nessun effetto leggere i suoi messaggi

            E la Coodipendenza ti fa però LEGGERE LO STESSO
            Altrimenti scatta la crisi di astinenza da dipendenza affettiva

            Ecco perché riuscire a fare il blocco serve a se stesse

            Vabbè cara Odl sei una Donna sicuro in gamba e credo sicuro tu stia benissimo,ma ho il ragionevole dubbio più che motivato da tutti i tuoi scritti e identico schema di dinamica qui testimoniata da un Blog di Donne che come te hanno vissuto il Cialtrone per anni piegate dalla Coodipendenza.

            Ti invito invece a leggerti la “via della cura “ di MariAGiovanna Luini
            E cercare di stare aperta alle nuove terapie…!!!!

          • oldplum, 22 Giugno 2020 @ 11:49

            @EP, non si chiede mai alla vita mettendo davanti il NON.
            Per cui si chiede una relazione sana e felice piuttosto che “non voglio un uomo sposato e cattivone furbone”.
            L’esperienza va usata e non bisogna invece permetterle di usare noi.

          • oldplum, 22 Giugno 2020 @ 11:50

            Quando pensi ” non voglio un uomp sposato” la mente percepisce sopratutto SPOSATO.
            Sembrerò matta ma siamo in tanti ormai (e stiamo tutti benissimo). 🙂

        • cossora, 22 Giugno 2020 @ 08:02 Rispondi

          @Rosa ‘passato le fasi’ è un eufemismo..
          Ci sono passati sopra con un trattore, hanno fatto la retro, investendoci col parafanghi posteriore e poi una volta sopra sono ripartiti facendo una bella sgommata.
          Ma alla fine, porca zozza, si sono schiantati contro il muro!
          E noi, rialzate a fatica, siamo sopravvissute, evviva!

    • bianca, 18 Giugno 2020 @ 10:36 Rispondi

      Eh no @Rosa, nessun esercizio professionale, ti assicuro.
      Perché escludi a priori che non ci sia passata in certe dinamiche? Lo dai per scontato ma sei sicura che sia l’unico motivo dell’essere, come dici tu, avanti? (posto che mai nessuno lo é .. é solo questione di tempismo e lucidità 🙂 )
      Prendete i miei confronti come sono (se per caso vi sono utili ne sono contenta) senza domandarvi il perché. Anche quello di presupporre “dici così perché non ci sei passato” é un alibi. Uno dei tanti che spesso usiamo per giustificarci.
      Le mie riflessioni sembrano asettiche solo perché sono postume.. semplicemente per questo.
      Comprendo bene cosa significa innamorarsi fino a rincretinirsi, comprendo bene cosa significa fidarsi delle persone sbagliate… ma comprendo anche bene come spesso facciamo proiezioni su altre persone che nulla hanno a che vedere con l’amore.
      Questo si, lo comprendo benissimo.

      • Rosa, 20 Giugno 2020 @ 21:44 Rispondi

        @Bianca leggo ora il tuo commento dopo aver risposto a Oldplum e Cossora ed averti menzionata.
        Abbiamo usato entrambe lo stesso termine: asettica.
        E siccome io l’intervento l’ho fatto ora, significa che anche tu ti ritieni tale nei tuoi interventi, che ancora una volta ti dico, ho trovato spesso utilissimi.
        Non avertene a male non è una critica la mia è una constatazione.
        Non mi aspetto che chi ha vissuto un’esperienza nell’amantato debba per tutta la vita essere di una pesantezza schiacciante, o debba continuare a trascinarsi il bagaglio di emozioni negative che accumulato. Al contrario!
        Io qui quelle che hanno superato, le leggo sciolte e brillanti e serene(@EP, @Luce insegnano) ma mi sembra che ricordino molto bene tutto e quando intervengono, oltre a fare delle sonore ramanzine a chi sta cercando di dipanare la matassa, si raccontano in prima persona, dimostrando empatia. Ma forse è solo un modo diverso di esprimersi che a me personalmente è più congeniale
        Tutto qui.
        Spero, nel tentativo di chiarire, di non aver peggiorato la situazione.

        • EP, 21 Giugno 2020 @ 12:17 Rispondi

          @rosa…si…credo solo un modo diverso di confrontarsi! Ma soprattutto un punto diverso del percorso…
          Nn credo @bianca nn ci sia passata…ci ho anche scherzato su qlche settimana fa…nn è asettica…solo talmente avanti nel percorso e probabilmente pudica del suo vissuto che nn le va di raccontarlo in prima persona…che a chi cm te è ancora ai primi tentativi VERI di allontanamento sembra fredda!
          Tu di me e Luce hai visto l’intero percorso…anche qnd scrivevo papiri lunghi km…500 volte al giorno x trovare la strada giusta! Immagino che anche io a quelle più nuove che nn mi conoscono possa sembrare una che spara sentenze…ma solo xchè nn mi hanno letta un anno fa!!! :-))
          Bianca è arrivata qui già con un grado di consapevolezza molto elevato…e nn si racconta! Quindi è difficile “capirla” talvolta…all’inizio pure io ho pensato fosse una psico…xchè qui ci arrivi o xchè stai annaspando e cerchi risposte in rete o xchè magari hai conoscenze professionali che ti portano da queste parti! I cookies nn mentono…ve l’ho già detto!

          Personalmente pur nn essendo sempre d’accordo con quanto scrive trovo i suoi interventi molto interessanti…

          X qnt ti riguarda @rosa sono felice dei tuoi progressi nel percorso di uscita definitiva da questa gabbia!

          Nn so cosa ti abbia ulteriormente aiutata…ma se ci ricordassimo che la vita è una nn passeremo anni a sprecarla dietro a “storie d’amore” impossibili o matrimoni di facciata!

          Stamattina ho letto una cosa casualmente…recitava più o meno cosi…nn ci deve interessare essere la prima scelta…ma l’unica scelta…quella che ti fa dimenticare tutte le altre!!!

          Ecco…questo dovrebbe essere da monito a tutte le amiche del blog…mogli&amanti!
          Chissenefrega se sei la prima…la seconda…quella ufficiale o quella no!
          Preoccupiamoci in caso di una relazione (che nn sia una cosa leggera x scelta) di essere l’unica scelta…quella che ti fa dimenticare tt le altre…quella imprescindibile da tutto!
          TUTTO IL RESTO È…FUFFA!

          Nn vale lo sbattimento mentale e sentimentale che ci facciamo noi! Nn vale ipotecare la propria vita nell’attesa…e nn vale rimanere in un matrimonio fasullo…

          Il la vedo così…oggi o sn la scelta imprescindibile…oppure do a quella “cosa” il posto che merita…a volte è anche il bidone della pattumiera
          ..ahahahaha…
          Buona domenica

        • Luce, 21 Giugno 2020 @ 15:41 Rispondi

          Carissima @rosa scrivo poco ma vi leggo SEMPRE.
          (Io a questo blog devo la mia rinascita,
          la mia nuova vita . Alessandro ti sarò sempre grata).
          Sono contenta per te della decisione che hai preso, visto che ce l’hai fatta?!!!!
          Gli hai dedicato tanto e troppo di te, ma pazienza, lascia tutto alle spalle.
          Arriverà il giorno che ti chiederai ma come ho fatto ad aspettarlo decenni e arriverà anche il giorno che non lo penserai più.
          Sono con te
          Sono con voi tutte
          se ne esce… e più forti.

          • alessandro pellizzari, 22 Giugno 2020 @ 10:12

            Sei la mia luce

    • Zazà, 18 Giugno 2020 @ 12:06 Rispondi

      @Rosa, però un pochino bisogna anche raccontarsela, eh… io ci ho messo anni a superare il tradimento del mio compagno, ora mi sento davvero distaccata da questa cosa. Mi viene da pensare che sia stato quasi un bene (per me, per mia figlia… forse). Non erano rose, non sono fiorite

  • Lilly, 17 Giugno 2020 @ 21:51 Rispondi

    Comunque il codice del silenzio è fantastico e salvifico, tuttavia sfido chiunque a vederlo tutti i santi giorni al lavoro e doverci pure lavorare accanto. Magari fisicamente accanto perché il lavoro è anche quello, gomito a gomito a passarsi la strumentazione. Io sono stata benissimo quando è stato in ferie. Serena, rilassata. Ma appena tornato…ecco di nuovo a far conto con un sacco di cose. Questo per dire che se già il cds è difficile e uscirne molto faticoso e laborioso, vederlo tutti i giorni rende tutto eterno. È come mettere di fronte a un alcolizzato che tenta di disintossicarsi, il suo rum preferito dopo una settimana di astensione. Lacerante. Bisogna emotivamente incatenarsi al muro. E ok Sto dicendo cose scontate lo so. Ma anche se sono scontate sono reali. Posso prendere la mia vagonata di responsabilità e fare una autoanalisi giornaliera. Ma resta il fatto che tutti i santi giorni sono costretta a sentire il suo profumo, vedere le sue mani che amo, ascoltare la sua voce che pronuncia il mio nome e il tutto dicendo a me stessa le miriadi di cose che ho imparato. Perché imparare è razionale. Sentire è emozionale. E le cose che mi spingono verso lui sono quasi tutte frutto di impulsi che poco hanno a che vedere con la razionalità. Ok faccio analisi ecc. Ma ci metterò una vita. Altro che 2-3 mesi di cds per stare meglio.

    • bianca, 18 Giugno 2020 @ 10:39 Rispondi

      Capisco avessi davanti un Rum Legacy by Angostura!!
      Ma dato che non é cosi (se ho capito bene) , domandati perché continua a piacerti un Rum scadente, di pessima annata e con il verme dentro…che ti fa venire il mal di pancia ormai addirittura al primo sorso..

      • bianca, 18 Giugno 2020 @ 10:40 Rispondi

        …se non ce la fai, nonostante il verme… fai il possibile per cambiare lavoro. Fallo diventare il tuo prossimo obiettivo.

      • Lilly, 18 Giugno 2020 @ 14:53 Rispondi

        @bianca io so perché. Ormai ho analizzato tutto. So che soffro di dipendenza affettiva, so che lui è la figura paterna che rincorro da una vita, so che l’altra è la figura materna che mi ha sempre fatto sentire in difetto. Ma tra sapere e superare c’è un mare di scogli di ricordi, di paure, di ansie che non pensavo. Quando è saltata fuori la storia della dipendenza affettiva pensavo fosse una cosetta da niente. Balle. Vedo la psicologa tutte le settimane da mesi. Ma alla fine sei da sola a cercare di combattere quel mostro che ti porti dentro. E lui è probabilmente il sintomo di questa mia dipendenza. Un po’ come io sono il sintomo dei suoi di problemi. Cambiare lavoro mai. Ci ho messo troppa fatica per imparare cosa so oggi. Non me ne vado da qua. Non inizio da capo. E poi amo la mia specializzazione. Ormai il mio lavoro è parte di me. Quindi soffro e mi lacero dentro. Prima o poi passerà. Ma sembra proprio di strapparsi dentro a volte.

    • elledibi, 18 Giugno 2020 @ 12:06 Rispondi

      @Lilly
      Credo che il cds vada fatto quando si è nelle condizioni giuste, non deve diventare una sofferenza ingestibile.

    • Outlier, 18 Giugno 2020 @ 13:13 Rispondi

      @Lilly io ti capisco. Anche io ci lavoro insieme tutti i santi giorni e gomito a gomito quando siamo in ufficio. Adesso c’è lo Smart working e ci stanno facendo continuare così, ma appena si tornerà sarà faticoso anche per me.

      • cossora, 18 Giugno 2020 @ 14:10 Rispondi

        @out ma che ne sai? Insomma.. se ce l’avessi già sotto il naso ok.. ma che ne sai se tra un mese o se a settembre ti farà lo stesso effetto?
        Dai, se continui a pensarla così ogni tua cellula lavorerà perchè sia davvero così. sei sicura di essere pronta e intimamente disposta a lasciarlo andare?
        O vuoi un riscatto?
        Non devi rispondere qui. Ma cosa vuoi da questa persona, ancora?
        Vuoi che ti veda e se ne penta?
        Lo sai già a cosa si riferirebbe il suo ‘pentimento’.. è una magra vittoria, non farlo a te stessa, non lo meriti!

        • Outlier, 19 Giugno 2020 @ 12:33 Rispondi

          Hai ragione @Cossy. È come quando prima gli iniziavo a scrivere una mail e poi prima di mandarla mi dicevo “Ma perché devo farlo?”
          È la stessa cosa.
          E poi, io voglio arrivare a settembre che lui non deve nemmeno scalfire più la mia interiorità.
          È come quando oggi mi ha chiamata per lavoro e mi ha chiesto di nuovo “Come va?” E io gli ho risposto (perché ho sbottato lo so) “Come al ca…!’ e si è offeso
          Hahahah mamma mia

    • Dispersa, 18 Giugno 2020 @ 16:32 Rispondi

      Ma no @Lilly…. Io ci lavoro assieme…. E tutto quello che più amavo, con il tempo mi è scaduto!!
      Tutto risiede nella testa, quando pensi ‘non c’è la farò…. Sarà dura….’ è perché in fondo non si vuole andare oltre o non è giunto il momento di voltare pagina.
      E guarda che dall’ultima volta che ci siamo ‘rivisti’ fuori dal lavoro sono passati pochissimi giorni…. Ma più passa il tempo più lo vedo con occhi diversi…. Semplicemente sono cambiata anch’io….
      I momenti irrazionali sono sempre meno e la sua mancanza non mi pulsa più così forte…. Ormai sono passati due anni…. E il tempo mi ha fatto aprire gli occhi e non su di lui…. Ma su di me!!

  • Nina, 19 Giugno 2020 @ 00:17 Rispondi

    Concordo con @bianca rispetto al fatto che molti uomini non stanno bene in assoluto. Non è x assolverli ma è un dato di fatto che vale x il mio ex sicuramente. Considerate che quello che ho potuto scrivere di lui qui sul blog sarà il 10% di tutti i casini che ha combinato a me e al mondo. Io x un po’ l’ho visto vittima del mondo crudele, ora penso che sia una persona che fino a quando non si sari seriamente curata non ha speranza di avere una vita serena. Rispetto ai figli @bianca hai ragione, e meno male che non ci è scappato con me. In ogni caso penso che x lui un figlio sarebbe stato una proiezione narcisistica e infatti lo voleva come si vuole una cosa, non come si desidera essere genitori (posto che io non avendo figli me lo posso solo immaginare). Sta di fatto che lui è davvero un poveraccio, e leggere La via della cura mi sta aiutando un sacco anche rispetto ai miei sentimenti x lui. Leggetelo ragazze. Soprattutto chi è in difficoltà e magari non va in terapia. Non la sostituisce ma aiuta tanto.

  • Lulolilla, 19 Giugno 2020 @ 15:29 Rispondi

    Io non riesco a vedere lui come carnefice ed io come vittima. Credo che in fondo siamo tutti e due due persone con forti mancanze. E con questa nostra relazione ci nutriamo di quello che ci manca e sempre tutti e due non riusciamo a staccarci per questo. Non perchè gli servo, per accontentarmi, per svuotarsi le pxxxe ecc…Proviamo dei sentimenti da ambo le parti, altrimenti non saremmo qui dopo un anno e mezzo, ma sono consapevole che sono sentimenti limitati e non si tratta di amore. Lui mai mi ha parlato di amore, amare ecc. Penso veramente che il fatto di sentirci mentre è in famiglia possa destabilizzarlo, quando devi far sembrare tutto perfetto quando non lo è, se hai delle “distrazioni” diventa ingestibile. Però se vuoi impari a gestirlo!! E questo passo verso di me dimostra che vuole provarci prima di perderci definitivamente. Ovviamente per restare così come siamo, niente di più, lo so, cercando di stare bene dentro a questa storia senza il mio malessere durante il fine settimana, vacanze ecc. Altro so già che non ci può essere, anche se sono sincera, io lo desidererei, è qui lo squilibrio. Lui per i suoi motivi non lascia il porto sicuro e io per i miei motivi mi sono ritrovata dentro a questa situazione senza chiudere prima col mio compagno ed ho tutt’ora difficoltà nel farlo. So che queste relazioni difficilmente si concludono per “stanchezza” da parte di tutti e due ma arriverà un momento imposto in cui chiudere.
    Io sto andando da una terapeuta, ma non so i vostri, la mia non fa i miracoli come credo nessun altro al mondo. E’ un percorso più o meno lungo. Abbiamo capito insieme perchè lui è entrato nella mia vita, perchè ho difficoltà nel lasciarlo andare. Poi tutto il resto è da vivere, affrontare, prendere decisioni, è una strada in salita…da vedere giorno per giorno, nessuno può prevedere come sarà, come andrà…

    • elleelle, 19 Giugno 2020 @ 20:33 Rispondi

      @Lulolilla
      Cara, ti capisco.
      Anche noi siamo ancora qui, ancora in attesa di vederci, lui sempre indeciso tra me e lei, io sempre più stanca. Certo che ci sono sentimenti forti tra di noi, me lo ha detto anche oggi, ma se li prendi a legnate per mesi è ovvio che li tramortisci.
      Non capisco nemmeno più il suo modo di pensare, di affrontare le cose, di parlare di una concezione di amore così diversa dalla mia.
      Lui che si è sempre posto davanti a tutti come un uomo dai valori religiosi, dalla famiglia perfetta, dalla fedeltà integerrima verso l’unica donna della sua vita… è più disonesto di me che non sono religiosa, che ho avuto varie relazioni, che non sono mai stata la principessa di nessun principe azzurro.
      Io non riesco a vivere nell’ipocrisia, non riesco a fingere che tutto va bene, lui sì. Lui dopo mesi in cui non mi ha visto e in cui non mi ha sentito per settimane, nonostante abbia fatto la quarantena con lei e quindi abbia avuto tutto il tempo per capire… non ha ancora capito chi e cosa vuole davvero, tanto che adesso non lo so più nemmeno io e a volte vorrei solo scappare.
      Ha trattato male me e la moglie come una pezza da piedi, millantandole una ricostruzione del rapporto, dicendole che non ci sentivamo più per ben tre volte e continuando comunque a mentire e a tradirla, perché per me volere un’altra donna nella propria vita tutti i giorni è un tradimento comunque. È un tradimento non riuscire a dormire bene se non ci diamo la buonanotte con il sorriso alla sera, così come essere geloso di me.
      È un tradimento volermi parlare di persona per capire cosa fare, come risolvere la nostra situazione. La nostra situazione doveva averla già risolta mesi fa a suo dire, ma erano balle. Decisioni prese con la testa che il cuore rifiuta.
      È una porta che è rimasta aperta e non si può ricostruire una relazione parlando di amore per il coniuge se ogni giorno si mente e si tradisce.
      Io non sono così, non voglio una situazione così, vorrei una persona che la pensa come me, per cui l’amore non sono solo parole. Voglio un amore onesto e corretto, voglio dignità per tutte le persone coinvolte, non voglio queste debolezze, questi compromessi in cui tutti vengono umiliati.
      Scusatemi lo sfogo ma sono settimane che porto pazienza, che cerco di mantenere la calma, di aspettare questo incontro di persona senza mettermi ad urlare dal nervoso.
      Io che sono sempre di buon umore e chiacchierona, ho la luna storta e faccio fatica a parlare. Sono delusa da me stessa, un’intrusa in una coppia finita che sopravvive comunque nella menzogna.

      PS ho cambiato il mio soprannome perché ormai era troppo identificabile, ma l’inizio è lo stesso.

      • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2020 @ 14:56 Rispondi

        Più sono bacchettoni più hanno scheletri nell’armadio

        • elleelle, 20 Giugno 2020 @ 17:47 Rispondi

          @Alessandro
          Ma davvero, perché sono così forti la paura del giudizio altrui e il senso di colpa che diventano tollerabili anche le bugie e i tradimenti, purché non lo sappia nessuno.

          • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2020 @ 18:40

            Un paese provinciale

          • Ariel, 22 Giugno 2020 @ 13:54

            Già un paese provinciale in cui tutto resta digeribile se soltanto si sta in superficie
            A volte pure qui il sottomarino
            “Allaga la rapida “ e vai giù in profondità dei miei commenti ovviamente le persone reagiscono e noto differenza sicuro pure tutta Italiana pure nel Blog e nelle espressioni Consentite dalla maggioranza e cioè tutto vale
            Purché si resti in superficie

            Altrimenti tutto appare un giudizio e allora si erigono muri definizioni liste dei buoni commenti che guarda caso sono soltanto superficiali e cioè

            Leccarsi le ferite a vicenda
            Dirsi quanto hai ragione
            No quanto mi aveva detto o fatto stava così o cosaá

            Se poi si parla di nodi che vengono al pettine
            Se si nomina Terapia
            Se si nomina No contact
            Se si ha la forza mentale emotiva e intellettuale di parlare CHIARO senza se e senza ma

            E si ,e già,Italiani provinciali ,ancora adesso ,
            Pure su un Blog ,ma qualunque Blog Italiano resta provinciale nonostante l’autore e il conduttore NON Lo SIA AFFATTO

            Infatti pure molto criticato
            @CaroAlessandro resisti che prima o poi cambieranno i pensieri i libri che MariaGiovanna sparge nel mondo verranno trovati e letti

            Tu ne scriverai altri che verranno visti e letti e la Unione fa la forza del movimento che produce cambiamento!!!

            Buon appetito!
            Ici dans mon plat un salmon me regard dans mes yeux!!!!

            E rido perché penso che ha proprio il colore della Lacôste che indossavi ieri nella tua video diretta:

            “ Rimaniamo amici”
            Per me è si !!!!!!!

            Ah ah Prosit!!!!

          • Ariel, 22 Giugno 2020 @ 14:00

            Ah ah ah rido da matti da sola,o meglio no con uomonuovo en face de moi
            Ebbene perché ho scritto prima salmon ah ah ah
            Vedi dato che il mio device è acquistato in Italia e in lingua italiana se scrivo parole in Francese
            No lui ,il device Italiano,si incazza e mi corregge in automatico Italianizzando le mie parole scritte in origine in Francese ah ah ah

            Infatti avevo scritto battendo i tasti giusti
            Saumon

            E lui ,device Provinciale Italiano,mi ha corretto
            In Salmon

            Ah ah ah ah

            Et voilá
            Che device Provinciale!!!!
            Ah ah ah ah

    • Ariel, 19 Giugno 2020 @ 20:37 Rispondi

      @Lulolilla cara ,non preoccuparti perché piano piano si va lontano dal dolore disagio sofferenza e si scopre una nuova visione di se stessi e quindi nuova energia Vitale in nuova vita

      La tua nuova vita è ogni giorno nuova e facendo terapia sicuro ne avrai un giovamento più rapido e centrato proprio sul tuo percorso di vita personale

      Non è il terapeuta che ci risolve i problemi
      Non è il terapeuta che funziona oppure no

      Siamo noi cara@Lulolilla e tutto dipende da noi stesse e la azione del terapeuta ci aiuta a fare ordine nelle proprie idee negli obbiettivi che ciascuno vorrebbe seguire e proprio perché si è sofferto e si soffre si ha maggior difficoltà al sentire che cosa ci sia successo dentro a noi stesse e che cosa sia la nostra priorità del presente

      E in più esistono metodi appropriati per dpsaper gestire la crisi di stinenza data dalla dipendenza affettiva,questo come fare il terapeuta lo può insegnare non si inventano da soli certe cose occorre la competenza di un professionista che per essere davvero buono nel suo agire prima di tutto è capace di sentire insieme a noi immaginare creare insieme un percorso terapeutico ,insegna a fare da sole

      E quindi è un viaggio nuovo e come tale è fatto di salite e discese e sassi per strada ,ma la l’orizzonte del proprio stare da meglio a bene avanza e pare vedersi piano piano arrivarci dentro e fuori la nostra vera immagine reale
      La nostra Bellezza e forza vitale di nuova vita piene di rinnovaTa autentica autostima!!!

      Forza Cara Lulolilla ce la fai e ce la farai !❤️

    • oldplum, 20 Giugno 2020 @ 08:02 Rispondi

      @lullolilla ricordati che dove c’è sforzo non c è felicità .
      Prendere decisioni è liberarsi da vecchie ferite e sperimentare una vita nuova, bella e piena di abbondanza. Guarda la natura intorno a te: è abbondante, rigogliosa, si espande. L’universo non crea una foglia uguale all’altra. Se vivi la tua vita concentrandoti sulla privazione vai contro te stessa, alle leggi naturali e soffochi. Nel momento in cui ti consenti di espanderti, in cui vivi l’abbondanza che è già tutta intorno a te, smettendo di credere di aver solo le tue catene e liberandotene, ti accadono solo cose belle e espansive.
      Siamo giganti legati da fili di cotone.

  • Penelope, 19 Giugno 2020 @ 17:16 Rispondi

    Ciao @Ale, ciao a @tutte. Dopo le prime settimane in cui scrivevo qui per sfogarmi e cercando chissà quali risposte, mi sono…come dire?..”arresa” all’evidenza dei fatti. Non mi ama. Le risposte ho dovuto iniziare a cercarle dentro di me.
    I vostri interventi sono stati per me salvifici e fonte di ispirazione.
    @Cossora, idem per me: da quando ho chiuso con lui non ha mosso un dito per contattarmi e si è volutamente eclissato. Non sarebbe impossibile per noi incontrarci, in altri tempi “casualmente” si faceva trovare lungo il mio percorso per vedermi, quando iniziavo i miei distacchi senza grande convinzione, poi mi mandava un msg e si ricominciava… Questa volta no, ed è una chiara manifestazione di chiusura definitiva. Nei 10 giorni immediatamente successivi ho sperato con ogni singola parte del mio corpo che si facesse vivo, ma nel frattempo è maturata in me la consapevolezza che niente può più essere come prima. Sono stati 3 anni di passione e di Amore (da parte mia) ma il dolore era sempre presente, come un sottofondo agrodolce…
    @Bianca: anch’io come @Lilly grazie alla psyco ho scoperto che si tratta di dipendenza affettiva, verso un padre ed una madre che (di sicuro involontariamente…purtroppo non basta diventare genitori per Esserlo) mi hanno fatta sentire insignificante e sbagliata, ed ho trovato in lui (ed in sua moglie) le figure che mi hanno fatto rivivere quella situazione disfunzionale da cui pensavo di riscattarmi, ma mi sn fatta solo più male perché li ho rafforzati come coppia rinnovando quel dolore antico mai superato…
    Vorrei poter dire che sto bene, che non mi faccia più male, ma in realtà alterno momenti di disincanto è presa di coscienza a momenti cupissimi in cui devo ripassare mentalmente le cose che mi ha fatto passare per ricordarmi il motivo per cui ho deciso di chiudere.
    Tutte voi, @Oldplum, @Cossora, @Ariel, @Bianca (ma dovrei elencarvi tutte!) ogni giorno, in ogni commento, mi aiutate a fare un passo in più verso la mia crescita e la mia rinascita e spero, quando dovrò tornare a lavorare con lei, di essere ormai così oltre da non farmi scalfire dai suoi racconti di come siano ancora più affiatati e felici dopo questa convivenza a stretto contatto…
    @Ale questo posto “virtuale” è una carezza per l’anima…il livello emotivo e mentale delle donne che ospiti è talmente elevato che sembra una seduta di psicoterapia continua con la differenza che qui non è solo teoria ma soprattutto tanta esperienza sul campo…Grazie!

    • alessandro pellizzari, 19 Giugno 2020 @ 19:45 Rispondi

      Grazie a te cara, sei un altro valore aggiunto

    • Lilly, 19 Giugno 2020 @ 21:35 Rispondi

      @Penelope pure tu incastrata come me vedo….stesso mio vissuto. A quanto pare io in lui ricerco mio padre, e la sua lei rappresenta mia madre. A quanto pare si ripetono i vecchi schemi sperando di ottenere finalmente il lieto fine! Ma ci si immerge solo più nella cacca… oggi è il loro anniversario di nozze. Ieri sarebbe stato il mio. Serve dire che ho l’umore a terra? Fallimento è la mia parola della settimana. Attendo le ferie. Attendo un passo in avanti della mia coscienza. Ma che si sbrighi…a star dentro la mia pelle inizio a fare fatica.

      • Penelope, 21 Giugno 2020 @ 12:04 Rispondi

        @Lilly anch’io faccio fatica…dopo 1 mese mi manca ancora tanto, nonostante io razionalmente sappia quanto sia stato tossico per me…Spero che la nostalgia di lui e dei momenti che ho passato con lui passino presto…Per il momento purtroppo provo ancora rabbia per il fatto che mi abbia fatta sentire così poca cosa, e anche per il fatto che mi abbia cancellata così in fretta….

        • Lilly, 22 Giugno 2020 @ 10:17 Rispondi

          Tanto noi per loro siamo come le scritte con la matita. Cancella e riscrive. In continuo. Ma a forza di cancellare il foglio diventa sottile. E quel foglio è la loro vita del cavolo. Vita insoddisfacente, altrimenti non si caccerebbero in queste situazioni. Ma basta pensare alla loro diavolo di vita. Pensiamo alla nostra.

  • Coccinella, 21 Giugno 2020 @ 00:52 Rispondi

    Eccomi! È finita! Ora più che mai ho preso piena consapevolezza che questa storia mi stava distruggendo. Lui si è fatto vivo con i soliti messaggi del cavolo, io sono stata fredda, gli ho detto di lasciarmi in pace e farsi la sua vita sotto gli ” ordini ” della moglie!
    Debole…. meschino….
    Adesso si torna alla normalità!!

    • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2020 @ 08:37 Rispondi

      Se hai bisogno di aiuto contattami

      • Ariel, 21 Giugno 2020 @ 12:49 Rispondi

        Ho voglia più che bisogno è vivo spontaneo desiderio di
        Rilanciare qui un messaggio di vera grande opportunità di scoprire la via della cura che non è soltanto Il Libro scritto da MariaGiovanna Luini e che come ho già scritto qui ve lo passo a mani aperte e con un sorriso pieno di gioia e speranza nel proprio futuro al meglio ogni giorno

        No ma il libro c’è e @CaroAlessandro ne ha parlato spesso e grazie a lui lo ho scoperto e letto e riletto e soprattutto ho scoperto un nuovo mondo che mi piace chiamare il mondo di MariaGiovanna che resta una vera offerta per chi voglia scoprire tutto il suo agire e contribuire così tanto per il benessere altrui

        Vi invito anche a seguire la sua pagina Facebook dove sono contenuti interviste a tema differente così belle novità interessanti e di grande valore per chi legge ascolta esplora ,e tante possibilità di conoscenza per se stessi

        @CaroAlessandro non è uno spot per MariaGiovanna Luini che non ha certo bisogno di nulla ,ma un moto del mio animo spontaneo nel pensiero che ho verso anche le care Donne che qui ancora cercano da sole come possono di risolvere la Coodipendenza e la sofferenza data dalle loro relazioni amorose andate in una chiusura facendole umanamente soffrire.

        Questo mio Intervento qui è proprio come un poter offrire a chi vorrà la conoscenza più da vicino del Mondo di vera rinascita che ha e offre MariaGiovanna Luini.

        Che già così nel segreto della mia privacy la SENTO così cara e veramente unica persona

        Amante del Libro
        Ecco una Vera Amante di ciò che sicuro può guarire seguendo per ch I volesse
        La Via della sua cura che significa ciascuno la sua

        Così potrò smettere di scrivervi fate terapia e fate il no contact e però
        Preferisco dirvi

        Scoprite MariaGiovanna Luini e scoprirete voi stesse!!!!

  • Coccinella, 21 Giugno 2020 @ 10:48 Rispondi

    Adesso pubblica aforismi da uomo debole!!!
    Un cuore ha problemi che la mente non può capire….
    Mi fa pena….

    • alessandro pellizzari, 22 Giugno 2020 @ 10:08 Rispondi

      Che noia. Da amante alfa a casalinga disperata

    • Zazà, 22 Giugno 2020 @ 10:35 Rispondi

      Debole e adolescenziale… seee… il cuore ha le ragioni che la ragione non conosce, posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni, tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino, Venezia è una città bellissima ma non ci vivrei mai, il nuoto è uno sport completo… e via di frasi fatte
      Io invece vi regalo questa
      “Credevo non mi amasse
      Perché è vietato
      Forse invece non mi ama
      Perché non è innamorato”
      -Vivian Lamarque-

      • oldplum, 22 Giugno 2020 @ 18:21 Rispondi

        Hai dimenticato: “l’erba del vicino è sempre più verde” ” tonno insuperabile: 150 gr di bontà in olio di oliva” “trentatré trentini entrarono a Trento trotterellando ” ” daje de tacco daje de punta, quanto è bona la Sora Assunta “

    • oldplum, 22 Giugno 2020 @ 11:33 Rispondi

      Domanda: ma te che stai a guardarlo a fare?

    • elleelle, 22 Giugno 2020 @ 11:53 Rispondi

      @Coccinella
      Lui è quello degli auricolari, vero?
      Non sono una persona drastica ma in questo caso lo devi bloccare, non stare nemmeno a guardare quello che scrive. Non si deve restare in una storia patologica, in nessun modo. È per la tua salute.

      • Coccinella, 23 Giugno 2020 @ 05:10 Rispondi

        Si,è lui. Cerco di resistere, piano piano lo sto mettendo via, è bloccato da tutto…social , chiamate…cancellata ogni traccia di lui. 3 anni…buttati al vento, mi sono serviti da lezione di vita.

  • Nina, 22 Giugno 2020 @ 12:01 Rispondi

    Mi unisco ad @ariel nell’invitarvi a leggere Luini. Io ho finito la via della cura e ho subito preso tutti gli altri libri. Una donna pazzesca.

  • Ariel, 22 Giugno 2020 @ 14:58 Rispondi

    E vaiiiii Cara@Nina ❤️
    Sono così contenta per te e per chiunque troverà il Libro e il mondo di CosíCaraMariaGiovanna Luini!!!!

  • Ninanina, 23 Luglio 2020 @ 15:24 Rispondi

    Ehi ma ci siete tutte?? Il blog è attivo?

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2020 @ 15:31 Rispondi

      Certo è tornato adesso, oggi!

  • Dispersa, 23 Luglio 2020 @ 16:04 Rispondi

    Ciao @Ale!!
    Ciao ragazze!!
    Leggere e non poter interagire…. È stata dura!!
    Ormai questo blog fa parte del mio quotidiano!!

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2020 @ 16:09 Rispondi

      Ciao Dispersa, ti ho ritrovato! Se tornata #acasadiale!

  • Outlier, 23 Luglio 2020 @ 16:11 Rispondi

    Bentornato Ale e tutte!
    Mi siete mancati tanto!!!
    Bello il blog!
    Come vanno le cose?

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2020 @ 16:18 Rispondi

      Carissmia eccoti! Molto bene le dirette spopolano, il counseling è bollente!

  • Outlier, 23 Luglio 2020 @ 16:21 Rispondi

    Comunque Ale tornano sempre eh.
    Il mio ex uomo sposato torna sempre. Per questioni di sesso vorrebbe lui, ma torna! Atroce!

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2020 @ 16:29 Rispondi

      Se ne fregano di farvi soffrire e di interrompere il codice del silenzio. Il tornare senza fatti nuovi e non da ufficiale e gentiluomo la dice lunga sul loro egoismo e la loro non idoneità a farvi da compagni in una nuova vita. Via a calcioni blocco assoluto

  • Outlier, 23 Luglio 2020 @ 16:46 Rispondi

    Non ho più intenzione di avvelenarmi ancora il sangue per lui. Menomale che lavoro ancora in smart. Questa è una salvezza

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2020 @ 17:05 Rispondi

  • Ariel, 23 Luglio 2020 @ 17:07 Rispondi

    @Outlier cara che bello ritrovarti qui come stai? Lavori sempre dovendo vederlo in ufficio? Spero meglioper te !
    Io vado avanti ma con difficoltà credevo fosse più facile ma occorre tanto tempo per riacquistare la fiducia, almeno per me per il mio caso è così
    Raccontiamoci qui che ci fa sempre solo che bene e soprattutto tra di noi che sappiamo cosa si prova a farsi manipolare dai soliti uomini del ” ti amo , ma tu non sai cosa ti sto facendo del male

    La guarigiesiste e si ottiene non soltanto con la volontà e la cura di se stessi in terapia ma la cura è vasta come la spiaggia a bassa marea da cui ti scrivo
    Un abbraccione cara Outlier e a tutte ragazze
    Ritroviamoci qui
    AcasadiAle!

  • Outlier, 23 Luglio 2020 @ 17:28 Rispondi

    Ciao @Ariel cara!
    Devo dire che sto bene. Non pensavo, ma per fortuna va sempre meglio. Io ancora non sono rientrata in ufficio e quindi non lo vedo da mesi ormai. Lo sento solo per lavoro, ma cerco di scrivere più mail se posso anziché telefonarlo.
    L’ho rivisto casualmente solo perché ci hanno chiamato per una visita medica aziendale. Non mi toglieva gli occhi di dosso e naturalmente è tornato alla carica. Frasi come “Sei sempre molto bella/Ti penso sempre/Mi manchi molto ecc.” sono tornate. Ma sai che ci rido su ora? È bastato vedermi. Quanto sono ridicoli a volte.
    Peccato che io tutto il resto non l’ho dimenticato. Anzi. Che carino che torna solo perché vorrebbe farsi un giro.
    Atroce.
    Ti abbraccio forte

  • Dispersa, 23 Luglio 2020 @ 18:48 Rispondi

    @Ariel tesoro…. Che succede??
    @Out…. Ormai è la solita minestra riscaldata e il loro repertorio rimane immutato nel tempo!!
    Io posso dire che la situazione è sempre la stessa…. Lui tira il sasso e poi tira indietro la mano…. Lascia a me la scelta!!
    Ma almeno nel suo egoismo è sincero…. Ha ammesso che quello che gli manca è il sesso.
    Sono consapevole di essere io quella incasinata, che non sa scegliere…. Non sono concreta e nonostante il percorso che sto facendo, mi sento come una pallina da flipper…. Manco fossi una adolescente…. Alla ricerca costante di quello che mi manca…. Di un equilibrio che non trovo.
    Come dice una mia cara amica ‘un disastro’!!

  • Rosa, 23 Luglio 2020 @ 20:21 Rispondi

    Ciaoooo bentrovati tuttiiiii provo a scrivere anche qua perchè sono un pò preoccupata.
    Ho scritto sul post #benvenuti a casadiAle ma non vedo pubblicato il mio intervento

  • Outlier, 23 Luglio 2020 @ 20:35 Rispondi

    @Dispersa ma avete avuto di nuovo contatti voi?
    Solo sesso. È così. Come il mio tipo sposato.
    Assurdi

  • Ariel, 23 Luglio 2020 @ 20:49 Rispondi

    @A tutte BEN TORNATE!!!!
    Dispersa,Rosa Outlier Rosa Oldplum White e insomma a tutte !!!

    @ Dispersa e voi tutti
    E non va molto bene ,per me diciamo che sto in netta ripresa perché ciò che riguarda la coodipendenza che non ho più infatti la mia autostima sta bene
    Avevo uomonuovo,un Uomo con cui sono stata bene ,ma stavolta il ma, è stato il mio ,ma ,
    E cioè non mi è scattato il sentimento,e lo ho lasciato.

    Ci siamo a lungo parlati e chiaro gli ho detto che non mi sento pronta a stare in una relazione perché in realtà il mio problema é che ho paura,no ,forse non é il termine esatto,ma comunque non cambia il risultato

    Attualmente sono single e va bene così .
    Ho scoperto poi ,che nel mio caso ,in cui ho vissuto una manipolazione Narcisistica il percorso per sentirsi davvero bene al 100/100 non è breve ,ma una vera strada in salita.

    @Caro Alessandro ti invierò a questo proposito un filmato video conferenza di una psicoterapeuta francese molto accreditata e di scuola innovativa che tratta proprio l’argomento del cosa si produce nelle “ vittime” da Narcisismo in tutte le sue svariate forme
    Infatti già stavo un poco giù di morale nel constatare che ho lasciato uomonuovo ,mi sentivo ancora non a posto
    Poi ho scoperto che sta normale la mia reazione e lo ho scoperto ascoltando e guardando la video conferenza che ti invierò su mail perché tu se vorrai potrai documentarti .

    Purtroppo Le relazioni tossiche richiedono molto tempo per riuscire a sentirsi veramente in pace .
    Già ottimo ,per me ,essere riuscita a uscirne bene col no Contact totale ,
    Già ottimo aver avuto Un altra relazione

    Ma ancora non sono a posto del tutto ,
    Mi sento “Dispersa”
    Ah ah ah
    @Dispersa sono Dispersa pure io !!! Ah ah ah ah

  • Pam, 8 Agosto 2020 @ 11:46 Rispondi

    Buongiorno a tutte voi mie care amiche di sventura , dopo molto tempo riscrivo in questo blog…. un ringraziamento speciale a Alessandro che ci aiuta , il suo libro è da acquistare perché molto esaustivo, gli argomenti ci rispecchiano e possono aiutare tutte noi incappate in uomini sposati .
    Anche io ho fatto CDS , mai rispettato da lui che interrompeva continuamente , scriveva , provava a chiamare…. e io alle volte avevo la forza di non rispondere e alle volte non resistevo al suo insistere , ho provato a offenderlo a metterlo difronte al fatto che avendo scelto aveva il dovere di lasciarmi in pace … ma nulla ….. a distanza anche di mesi si riproponeva con messaggi semplici : come stai ?? Quei messaggi da lattaio ahahah, come sono stati definiti ….
    verso fine anno 2019 il solito messaggio con la proposta di sentirci per un saluto , io avevo già preparato un lungo messaggio nel quale c’era scritto che non l’amavo più , che il tempo ormai era trascorso e che i suoi messaggi per me erano un disturbo e doveva assolutamente smettere… il concetto è questo ma era abbastanza lungo con chiarezza gli dicevo che oramai nemmeno io sarei riuscita a fare nulla … insomma morale della favola non l’ho più sentito , l’ho incrociato in macchina solitamente gli partiva il messaggio del “lattaio” invece nulla sono 7 mesi che non si fa vivo.
    Purtroppo io sono ancora innamorata lo pensò spesso , nonostante sono in terapia , perché l’amore è l’amore … e io ero e sono innamorata veramente , anche se lui non lo merita .
    Non so se il fatto che io gli abbia scritto di non essere più innamorata lo abbia fatto smettere di insistere perché ci provava … sta di fatto che almeno nonostante la sofferenza sono riuscita a allontanarlo…

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2020 @ 16:51 Rispondi

      Bentornata!

  • Blu, 8 Agosto 2020 @ 11:48 Rispondi

    Buongiorno ragazze, buongiorno Ale.
    Seguo questo blog da anni e oggi voglio condividere la mia esperienza. I vostri scritti e pensieri sono stati un aiuto grandissimo per me. La mia storia è durata anni, i tentativi di distacco sono stato infiniti ma solo l’ultimo reale. 3 mesi senza sentirci durante il lockdown, con la decisione irremovibile da parte mia di non tornare mai più allo stato precedente. La quarantena è stato un momento fondamentale per riflettere. Come dice Ale, se la situazione non si sblocca con una pandemia cosa potrebbe mai farlo? Al contrario degli altri tentativi, per me stavolta era davvero finita. Ho provato molto dolore ma per la prima volta l’ho lasciato andare dentro di me e mi sono aperta alla possibilità di una vita senza di lui. In questo nuovo spazio ho anche conosciuto un altro ma, più che il chiodo in sé, quello che mi ha aiutata è stato rendermi conto che là fuori c’è un mondo intero.

  • Blu, 8 Agosto 2020 @ 11:49 Rispondi

    Dopo tre mesi di silenzio lui è tornato e mi ha comunicato la decisione di separarsi. Stiamo iniziando un nuovo cammino. Durante questi anni lui non mi aveva mai promesso nulla. Mai parlato male della sua vita dall’altra parte. Aveva trovato sempre più tempo per noi, viveva la maggior parte del tempo nella mia città e le ultime vacanze le avevamo passate insieme. Ma senza questa interruzione dei contatti lui stesso mi ha detto che sarebbe andato ancora avanti così, con due vite parallele. Voglio ringraziare tutte voi, e naturalmente Ale, per aver dato vita a una comunità piena di intelligenza ed empatia. Comunque prosegua la mia storia, voi siete state una parte fondamentale di questa esperienza che mi porterò nel cuore. Grazie!

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2020 @ 16:56 Rispondi

      Bentornata Blu

  • Pam, 11 Agosto 2020 @ 08:06 Rispondi

    Gioisco per te blu , mi piace molto leggere sapere che ci sono uomini che alla fine dimostrano che erano veri e sinceri …
    Ale io aspetto ancora storie con lieto fine!!!
    Grazie a tutte

  • cossora, 11 Agosto 2020 @ 09:45 Rispondi

    Oh bene.. così si fa!! Questo è un uomo e prima ancora tu sei una donna maiuscola!!
    Grandissimi, godetevela che è tutta vostra!!

  • Lia, 11 Agosto 2020 @ 10:23 Rispondi

    @Blu evviva! Sono contenta per voi. Sono in ferie @ragazze! Mi godo le vacanze da single dopo tanti anni. L’ultima estate che mi sono fatta rovinare è stata la scorsa. Direi che può bastare così.

  • Pam, 11 Agosto 2020 @ 11:36 Rispondi

    Grazie

  • Ariel, 11 Agosto 2020 @ 11:49 Rispondi

    @CaraLia Buona Nuova vacanza nuova vita!!
    Un abbraccione Oceanico!!!
    E che siano per tutte
    Veramente Buone Vacanze ❤️

  • Oldplum, 11 Agosto 2020 @ 13:27 Rispondi

    @Pam, non è stato il fatto di dirgli che non sei innamorata. È stato il fatto che lui non è innamorato sul serio. È una persona meschina che voleva sfruttare il tuo sentimento. Visto che gli hai detto che non c era più ha desistito.
    In tutto questo meriti molto di più. Tu sei degna d’amore, per prima del tuo. Amati, sei una Dea, non ridurti a strisciare n fango . Credimi, sei divina.

  • Outlier, 11 Agosto 2020 @ 13:47 Rispondi

    @Blu sono felicissima per te! Finalmente un uomo che si smuove! Ti auguro tanta fortuna!

  • cossora, 11 Agosto 2020 @ 17:03 Rispondi

    @Pam, passerà anche questa fase. L’anno scorso di questi tempi ero io quella che faceva e interrompeva il cds.. e oggi è il mio ex a farlo.
    La vita è proprio strana, è davvero una ruota. Lo sto notando anche con le mie amiche, alcune più morigerate che vedevano certi miei atteggiamenti come estremi, oggi raccontano di esperienze particolari ringraziando il fatto che non si sentono giudicate da me, che al momento vivo un’estate fatta di normali cene sul balcone in compagnia di un uomo libero.
    Ci sono delle gallerie sulla strada, se vuoi andare avanti alcuni pezzi devi farli al buio.

  • Lilly, 11 Agosto 2020 @ 17:36 Rispondi

    @Lia pure io….la scorsa estate con mio marito era stata un incubo…lui sempre incazzato e lamentoso per tutto…quest’anno ero da sola per la prima volta dopo 10 anni e pensavo di patire di solitudine…invece ho passato 15 giorni splendidi… mare, borghi medievali, grandi nuotate, giri in bici, aperitivi in spiaggia… se ci penso, sento ancora tutta l’energia positiva di quei giorni.

  • Outlier, 12 Agosto 2020 @ 09:50 Rispondi

    La ruota girerà per forza di cose.
    Ce lo meritiamo anche noi un finale diverso, insieme o meno all’ex sposato che ci fa uscire pazze.
    Ci meritiamo tutto il bene.
    Anche io da domani ferie e non vedo l’ora perché ho bisogno di staccare. Ogni tanto mi fermo a pensare e non mi piace. Quindi oggi spero che passi presto.

  • Blu, 17 Agosto 2020 @ 12:35 Rispondi

    Grazie ragazze! Ognuna ha i suoi tempi per venire fuori da queste situazioni ma credo che per tutte la chiave sia spostare l’attenzione su se stesse. Che sia attraverso nuovi interessi, progetti e amicizie, che sia un chiodo o la meditazione, l’importante è rimettersi al centro della propia vita. È difficile, anche perché queste storie creano dei loop che esasperano il desiderio e la dipendenza. Ma con il tempo, e nel mio caso l’aiuto di amiche e di un psicologa, le cose si rimettono in bolla. A dirla tutta a me è servito molto anche il lockdown e l’impossibilità fisica di vedersi per decidermi a voltare pagina. Sono d’accordo con quello che scrive @Cossora: alcuni tratti del cammino vanno fatti al buio e senza sapere quando durerà la galleria. Sono momenti duri ma preziosi per riscoprire la nostra forza.

  • Girasole, 15 Settembre 2020 @ 14:58 Rispondi

    Il CdS non deve essere inteso come una “strategia” ma come una “cura”, per se stesse, solo così potrà essere efficace e produttivo, pur rimanendo un percorso comunque doloroso e non facile, soprattutto inizialmente.
    Ho conosciuto questo sito da un paio di settimane e ho scoperto quindi di essere in “CdS” (non conoscevo questo termine) da un mese, dopo 8 anni di relazione. Il primo tentativo (fallito) è accaduto 4 anni fa, dopo 4 mesi lui è tornato, esattamente alle stesse condizioni di prima, ed io ho ceduto. Un mese fa invece la saturazione e la stanchezza di 8 anni incorniciati nella consapevolezza che nulla sarebbe mai cambiato. Sono una romanticona sentimentalista e credo che l’amore vinca su tutto, sempre, la razionalità mi porta quindi a dedurre che se lui non intende lasciare la moglie (non ha figli) per cominciare una vita insieme a me in una relazione NORMALE, evidentemente tanto amore da parte sua non c’è. Le attenuanti legate a fattori sociali, psicologici, economici…non mi devono interessare, non voglio più prenderli in considerazione e farli diventare da “suoi alibi” a “miei alibi”.
    Mi sono chiesta perchè mai dovrei dividermi un uomo con un’altra donna? Perchè non dovrei averne uno tutto per me senza essere necessariamente un’ombra nella vita di qualcuno? E’ stata una storia bella ma dopo il lockdown che ci ha tenuti lontani (e nemmeno con l’autocertificazione da “congiunti” ci siamo potuti rivedere!) per mesi e dopo un suo grave problema di salute, poco dopo, che lo ha costretto a stare in ospedale per settimane e dove io, chiaramente, non mi sono potuta in alcun modo avvicinare, mi sono guardata allo specchio e davanti ho visto un fantasma: il fantasma di me stessa, trasparente, opaca, quasi il nulla. Non poter stare accanto alla persona che amo e prendermi cura di lui è stata come una sberla violenta e dolorosa, un pugno nello stomaco, una coltellata nel cuore. Ma mi ha improvvisamente svegliata da un voluto e forse inconsapevole stato di dormiveglia durato 8 anni. Io, donna da sempre solare e che ama la vita e ogni forma di vita, ho vissuto per 8 anni rinchiusa nella mia ombra, incatenata in un sentimento puro, incondizionato, vero, ma pur sempre con tante limitazioni e vincoli (anche fargli un semplice regalo era un problema!). Se e quando si ama davvero qualcuno, è qualcosa di inaccettabile.
    E’ trascorso più di un mese: sono scomparsa dalla sua vita e gli ho chiesto di scomparire dalla mia. Sto ricostruendo me stessa, una nuova me: ho ricominciato a giocare a tennis, mi sono iscritta in palestra, mi dedico molto al mio lavoro e alla mia attività di volontariato. Cerco di tenermi impegnata il più possibile e di stare in compagnia. Nei vuoti che sento durante le mie giornate, chiamo le mie amiche e i miei amici, loro sanno e mi sostengono, mi aiutano a colmare quei vuoti. Mi sto prendendo più cura di me, voglio volermi più bene.
    Quando l’ho sentito l’ultima volta, più di un mese fa, lui mi ha chiesto “non posso chiamarti nemmeno per sapere come stai?”, io gli ho risposto “No. Ti rispondo adesso su come starò da oggi in poi: starò bene! Perchè questa mia decisione è un grande atto di amore e di rispetto nei confronti di me stessa e non potrò che stare bene”.
    E’ un percorso in salita, anche un pò ripida, a volte faticosa, ma sono molto serena. Sto avendo molta più cura di me e adesso davanti lo specchio intravedo i colori, intravedo una nuova me, so di meritare molto di più di un posticino all’angolo e al buio. Come un girasole, volgo lo sguardo verso il sole e non voglio più perderlo di vista, mai più.

    • alessandro pellizzari, 15 Settembre 2020 @ 17:23 Rispondi

      Bellissimo post e sono davvero orgoglioso di te. Hai spiegato molto bene le vere motivazioni del Cds. Il tuo no al messaggio da lattaio posso almeno sapere come stai è un bel calcio nelle palle a chi se lo merita. Se hai bisogno di supporto non esitare a contattarmi

  • Dispersa, 15 Settembre 2020 @ 17:58 Rispondi

    Benvenuta @Girasole!!
    Il tuo commento ha fatto centro!!
    Limpida, sincera… Ma soprattutto libera!!
    Semplicemente… Grazie!!

  • Rosa, 15 Settembre 2020 @ 19:30 Rispondi

    @Girasole, STANDING OVATION!
    Grazie per aver condiviso.

  • Outlier, 15 Settembre 2020 @ 20:04 Rispondi

    @Girasole bravissima. Ti ho letto e ci ho visto il sole dentro, il sole di una donna che non si accontenta più, che ha dato troppo amore a lui e poco a sé. È così, è come hai scritto. Ti auguro il meglio d’ora in poi e quando ti viene voglia di scrivergli, scrivo a noi. Ti supportiamo.
    Bellissimo nome hai scelto
    Sei una grande

  • Lia, 15 Settembre 2020 @ 20:41 Rispondi

    @Girasole benvenuta! Il tuo post è un esempio per tutte. Buon sole!

  • EP, 16 Settembre 2020 @ 13:30 Rispondi

    @girasole… è proprio vero che questo lockdown ha portato una sacco di rinascite!!! Xchè la tua sarà una rinascita…te lo dice una che ci è già passata…che è fuori dal tunnel e ora nn si ricorda quasi più cm ci è entrata! Ha ragione @ale…bellissimo post! Grazie x aver condiviso…e spero ti arrivi tt la forza che può trasmettere questo blog e le tante amiche che lo popolano!
    Tieni duro nel tuo CDS… è l’unica arma che hai finché nn riuscirai a toglietelo dal cuore…e riprendere totalmente la tua vita! 1 mese è ancora poco…xò pensa positivo…stai lentamentamente attraversando la fase più dura…
    Oggi sn a casa x un malessere passeggero e ti leggevo qnd raccontavi del suo problema di salute e tu nemmeno potevi chiedere cm stava xchè eri donna nell’ombra! Terribile…dopo 8 anni è inconcepibile!
    E poi ho sorriso pensando a me… xchè oggi x un banalissimo malessere l’uomo LIBERO che frequento mi ha chiamato già 2 volte e messaggiato da stamattina alle 6.30..chiedendomi cm sto…se ho bisogno di qlcsa…che lui arriva!!! Dicendo che se nn me la sento stasera nn usciamo (il mercoledì è il ns giorno visto che i miei figli stanno cn il papà)…etc etc
    Dopo mesi…anni passati nell’ombra ragazze nn potete credere qnt sia bello qnd capita una cosa così!

    Dai forza belle donne…libere tutte!!!
    C’è un mondo che vi aspetta…

    Mettetevi in scia delle veterane di questo blog…si fa meno fatica insieme…suuuu…vi guidiamo fuori noi!

    @ale ci ha messo a disposizione questo salotto e lui rimane il timoniere

    • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2020 @ 16:09 Rispondi

      che cara che sei

  • cossora, 16 Settembre 2020 @ 16:28 Rispondi

    Evviva @EP.. quanto hai ragione!!
    Dai girls, che quando sarete fuori dal tunnel avrete solo da rispondere a messaggi del tipo: passo a prendere la cena, cosa ti va di mangiare?
    Ti porto in ufficio io domani, ti fermi a dormire?
    Gli altri quattro sfigati a casa con le mogli (e voi??.. mogli?? ..rivoltatevi!!) a preoccuparsi di come si scalderanno questo inverno.
    Mollate sti pesi morti!!

  • Vita, 16 Settembre 2020 @ 17:16 Rispondi

    @Girasole, quanta dignità!!! Brava.

  • emmemme, 16 Settembre 2020 @ 17:22 Rispondi

    Girasole cara, mi trovo nella tua stessa situazione, provo le tue stesse sensazioni, la stessa fatica, una identica voglia di ripartire. Eppure certi giorni sono durissimi. Altri invece scorrono senza nemmeno un pensiero fastidioso. Per me sono quasi quindici giorni di cds. Anche io ho detto no alla sua richiesta “posso chiamarti?” e ho risposto no ad un suo messaggio che mi diceva che il giorno dopo sarebbe stato vicino a casa mia e che potevamo sentirci (io ho letto vederci…). Anche per me 5 anni di storia si chiudono così, con un silenzio che vuole essere una via di uscita da quello che da sogno si è rivelato poi un incubo. In nome dell’amore profondo abbiamo tutte rinunciato a parti di noi, anche all’entusiasmo di amarli come avremmo saputo fare. Come dici tu, anche la difficoltà di fare un regalo…se non era quello giusto al momento giusto nel mio caso i regali finivano chiusi nel cassetto dell’ufficio. Gli amici, voi, questo blog, Alessandro, sono una chiave di volta nei momenti di buio.

    Grazie per le tue parole, sono di grande conforto.

    • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2020 @ 18:10 Rispondi

      Uno che ti chiama dicendoti che e vicino a te vuol venire da te di sicuro tasta il terreno come fanno tutti cialtroni

  • Vita, 16 Settembre 2020 @ 18:46 Rispondi

    @cossora ti ritrovo carica e battagliera!! Bello, ci vuole

  • Ariel, 16 Settembre 2020 @ 21:26 Rispondi

    Eh già proprio così i veri Cialtroni fann così.
    Ecco approfitto di questo spazio per salutare tutte le mie ragazze
    Come Oldplum e altre diciamo veterane del Blog mi ritiro dal Blog a vivere la mia nuova vita vera

    Sicuro siete in ottime mani anzi penne quelle vostre di tutte voi Care preziose fiamme accese di Donne che sono capaci di grandi Rinascite e nuova vita serena e piena di gioia del essere se stesse.

    Grazie per ogni vostra parola che resta in me un frammento di vita vissuta vera e sincera

    Ecco quindi grazie anche ovviamente anche a te Alessandro

    E che sia un nuovo giorno
    Il Bonjour di ogni vostro domani

  • Ariel, 17 Settembre 2020 @ 05:21 Rispondi

    CaroAlessandro
    Il caro mi mancava
    Me ne sono accorta adesso!

    E quindi CaroAlessandro
    Così mi piace chiamarti come da sempre ti ho percepito da lontano

    Fai sempre bei sogni
    E pensieri limpidi e chiari espressi fuori
    Nella tua vita vera
    ti accompagnino sempre!

  • Lia, 17 Settembre 2020 @ 06:48 Rispondi

    @Ariel non sparire! Ogni tanto torna a scrivere! Intanto ti auguro buona vita ❤️

  • Vita, 17 Settembre 2020 @ 08:17 Rispondi

    @Ariel buona vita! Un abbraccio

  • Dispersa, 17 Settembre 2020 @ 08:44 Rispondi

    @Ariel… Buona vita e sii sempre così… Selvaggia e libera… Come ti sento!!
    Un abbraccio tesoro, mancherai!!

  • Alessandra, 17 Settembre 2020 @ 08:45 Rispondi

    @emmeemme leggendo mi sono ritrovata nelle parole “In nome dell’amore profondo abbiamo tutte rinunciato a parti di noi, anche all’entusiasmo di amarli come avremmo saputo fare.” è vero.. anche all’entusiasmo di amarli come avremmo saputo fare.. ma che forse nemmeno avrebbero meritato! anzi non l’avrebbero meritato..
    Sicuramente anche voi avevate tante idee, tanti pensieri, tante attenzioni che non avete potuto dargli.. e questo mi rendeva triste! ma se ci ripenso adesso penso che quelle cose le riserverò a chi potrò vivere davvero alla luce del sole.
    Leggervi mi aiuta nei momenti difficili del cds.. io sono solo a 6giorni..

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2020 @ 10:23 Rispondi

      forza e coraggio!

  • Outlier, 17 Settembre 2020 @ 08:52 Rispondi

    @Ariel cara in bocca al lupo per la tua nuova vita! Torna presto a trovarci!! Non sparite!
    Un abbraccio

  • elleelle, 17 Settembre 2020 @ 09:57 Rispondi

    @Ariel
    E’ una decisione che capisco e vorrei ringraziarti tantissimo per avermi aiutato a vedere chiaramente in che situazione mi trovavo. E’ in gran parte grazie a te che sono riuscita a dare un “nome” a quello che mi stava succedendo e questo mi aiutera’ a far si’ che non si ripeta in futuro. Questo “nome” mi ha dato la forza e il motivo per allontanarmi dalla persona che mi aveva fatto cosi’ male. Magari lui non e’ un narcisista, anche se io credo che lo sia, pero’ non importa: il fine giustifica i mezzi e io ne sono uscita proprio grazie a questa definizione.
    In bocca al lupo per tutto e se tornerai sara’ un piacere. Ti abbraccio.

  • maribel, 17 Settembre 2020 @ 10:17 Rispondi

    Ciao @Ariel adorabile guerriera. In bocca al lupo per la tua nuova vita!

  • Confusa (Ex), 17 Settembre 2020 @ 10:22 Rispondi

    @Girasole non posso che dirti grazie per questa tua bellissima testimonianza, grazie per averla condivisa con noi, grazie perché è esempio di grandissimo amore e dignità, grazie perché ci da tantissima forza, grazie perché mi ritrovo in ogni tua parola, compreso il sentimento provato quando non ho potuto seguirlo in ospedale in un calvario che è durato mesi. Grazie perché non penso si farà più vivo ma se lo dovesse fare risponderò esattamente come hai fatto tu “Starò bene! Perchè questa mia decisione è un grande atto di amore e di rispetto nei confronti di me stessa e non potrò che stare bene”.

  • Girasole, 17 Settembre 2020 @ 10:24 Rispondi

    I miei regali sono tutti nel suo cassetto dell’ufficio, inclusa una bellissima sciarpa che mi sarebbe piaciuto vedergli addosso. Grazie Ariel, sono certa che piano piano comprenderemo sempre di più che si tratta di rapporti tossici e che bisogna assolutamente liberarcene! Ognuna con i propri tempi. Forza!!!!

  • Girasole, 17 Settembre 2020 @ 10:30 Rispondi

    Grazie Ale e grazie a tutti! Confrontarsi e supportarsi a vicenda da una grande forza e molto spesso, soprattutto inizialmente, ne abbiamo bisogno perché ci sentiamo molto fragili e vulnerabili, ma nello stesso tempo, se abbiamo deciso di intraprendere il distacco e un nuovo percorso per noi stesse, la forza c’é e anche non poca! La cura della nostra anima sarà la nostra guarigione, ne sono certa!!!

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2020 @ 10:35 Rispondi

      Grandissima siamo con te

  • Hara, 17 Settembre 2020 @ 10:43 Rispondi

    @ARIEL grazie per tutte le volte che hai fatto il “grillo parlante” grazie per averci aperto gli occhi per quello che mi riguarda sarai sempre nei miei pensieri: ogni volta che adesso mi si avvicina qualcuno la prima cosa che penso è “questo vuole farsi un giro gratis”   narcisista o meno e dentro di me rido rido tanto
    Prosit @Ariel buona vita brindo alla tua felicità

  • agnese, 17 Settembre 2020 @ 12:44 Rispondi

    @Ariel io ti auguro ogni bene con tutto il cuore :*
    Grazie

  • Rosa, 17 Settembre 2020 @ 13:03 Rispondi

    Ciao @Ariel, compagna di viaggio. Ci mancheranno i tuoi MAIUSCOLI e le tirate d’orecchio. Buon proseguimento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.