people standing in front of wood pile
Photo by Craig Adderley on Pexels.com

Cara amante, presentarti i “suoi” apparentemente ti sembrerà un segnale di grande amore e riconoscimento nei tuoi confronti, ma spesso non lo è per niente, anzi… E ti spiego perché

Innanzitutto parliamo del contesto e di che tipo di amante sei: sei un’amante part-time che vive delle briciole del suo tempo, di solito vi vedete all’interno degli orari di lavoro così lui non rischia di essere scoperto e non deve dire neanche una mezza bugia alla moglie per costruire un appuntamento tutto per voi? Lui sparisce a casa sua nel weekend e si limita a messaggiarti? A parte i primi tempi, mai fatte notti fuori o trasferte o vacanze che non siano “lavorative”? Oppure sono anni che aspetti che lui passi dalle parole ai fatti, finalmente facendo quegli step (parlare alla moglie, andare dall’avvocato, trovarsi una nuova casa) che portano alla separazione e alla vita insieme da lui tante volte promessi? Ecco, se sei in una di queste condizioni da SCHIAVITU’ DELL’ATTESA DELL’AMANTE il fatto che lui ti presenti i suoi ha un valore negativo.

O meglio, se proprio non vogliamo dargli un significato immediato negativo (a parte il caso dei figli che vedremo) molte di queste mosse che coinvolgono i suoi parenti e amici vanno rubricate sotto la voce FUMO NEGLI OCCHI, come la miriade di messaggi telefonate e promesse che lui ti fa da quando siete insieme.

Ma analizziamo uno per uno il valore di certe presentazioni

TI PRESENTA IL MIGLIORE AMICO

Si parte quasi sempre da qui, la cosa più facile da fare per il tuo amante. Il migliore amico è la persona più facile da spendere con te perché il miglior amico e’ anche il suo miglior complice. Sa tutto e fa tutto con lui, dal coprirsi a vicenda al condividere i segreti. Quindi il suo valore per te è nullo: lui è il suo ambasciatore e alter ego. Attenta a quello che gli dici: verrà riportato come se fosse stato registrato. Attenta a quello che lui ti dice: è sempre concordato con il tuo amante. Credere al migliore amico di lui è come chiedere all’oste se il vino della sua locanda è buono. E poi cara amica, mica penserai che sei la prima a essere presentata al suo amicone vero?

IL SUO GRUPPO DI AMICI

Hanno un valore simile, anche se meno importante, di quello del suo miglior amico. Sono il gruppo di fedeli (o alla peggio innocui e sicuri a livello di rischio moglie) che lui frequenta con o senza il coniuge che sanno tenere la bocca chiusa e sono abituati a gestire le sue amanti passeggere o più longeve. Per te devono valere zero dal punto di vista di tuo valore nella sua vita.

I FRATELLI

Apparentemente hanno più importanza del suo miglior amico, soprattutto se ti presenta la sorella, ma non illuderti: non vieni così a far parte della sua famiglia quella “vera”. Fratelli e sorelle, come gli amici della sua cerchia, sono abituati periodicamente a “conoscere” le sue varie “amiche” e se le devono sorbire facendo una pantomima soprattutto se lui è un seriale. Ricorda: anche se loro sanno che lui non lascerà mai la moglie, non faranno trapelare nulla con te, per quanto ti trattino bene. Sono suoi consanguinei, tu non sei nessuno, o solo di passaggio. Anche se fai pena alla sorella (poveretta, un’altra illusa…) non metterà mai in discussione il suo rapporto col fratello per te. Inutile quindi montarsi la testa quando te li presenta.

I FIGLI

Pessima mossa quella di presentare i propri figli all’amante, anche se solo come amica. Puzza di immoralità, altro che siamo tutti una nuova famiglia. Se ci pensi, nelle coppie normali di separati, prima di presentare i propri figli ai nuovi compagni ce ne passa del tempo e il tutto viene fatto nel massimo rispetto e delicatezza dei propri figli e di quelli degli altri, per ovvi motivi. E lui invece te li presenta subito? E tu che ruolo avresti? E come ti dovresti porre nei loro confronti? Nooo, questa è una delle azioni più sottovalutate da voi amanti e più gravi che un uomo può fare per darvi importanza. Ma come si permette, sia nei tuoi confronti che nei confronti dei suoi figli? E che fine farà questa “zia”, che magari lui ti farà fare periodicamente con loro, se lui viene scoperto dalla moglie? E quando vi lascerete perché lui non si separa, magari proprio perché non può per i figli? Evita di farti infilare in queste dinamiche assurde e non fare un errore più grande: presentargli i tuoi. Posso raccontarti storie allucinanti di questi uomini che poi usano i tuoi figli, una volta che vi siete lasciati, per avere informazioni sulla tua vita, orbitare, ricontattarti. I figli si presentano quando starete insieme come coppia ufficiale da un bel po’ con tutte le cautele del caso. Diffida sempre degli uomini che vogliono presentare i figli all’amante come se fosse naturale e solo per farti pensare “guarda che importante che sei, ti presento addirittura i miei figli”. La tua importanza in questa storia si valuta da ben altro, e quella dei figli non è una valutazione positiva da accreditargli, anzi!

Insomma, non potendoti dare spazio nella sua vita reale perché in realtà la sua vita reale è con la tanto criticata (o non menzionata) moglie con la quale “sparisce” nei weekend e alle feste comandate, il presentarti i parenti è una mossa strategica tesa a illuderti che TU SEI COSI’ IMPORTANTE CHE TI PRESENTA MAMMA E PAPA’, I FIGLI, IL FRATELLO, IL MIGLIOR AMICO. Ma questa mossa “roboante” ha il solo scopo di farti sentire quello che in realtà non sei, e darti quella speranza necessaria per CONTINUARE A FARE LA SUA AMANTE ALLE SUE CONDIZIONI PER ALTRO TEMPO, magari pure contenta dell’illusione di essere davvero parte della sua famiglia di origine.

Lui vuole illuderti che tu, in quanto presentata ufficialmente, vieni a far parte della VERA FAMIGLIA SUA, QUELLA DI ORIGINE e immutabile, svalutando così, a parte gli intoccabili figli, la FAMIGLIA COSTRUITA CON LA MOGLIE che ti vende come realtà di serie B.

Purtroppo, e te ne accorgerai prima o poi, LA VERA POSIZIONE DI SERIE B E’ LA TUA, nonostante ti abbia presentato tutto il parentado. Perché lui non lascerà sua moglie e usa queste mosse solo per illuderti e prendere tempo e farti fare l’amante come vuole lui: felice, passionale, coinvolta, non musona e arrabbiata.

Non conta infatti chi ti presenta o meno, ma il tempo reale (i messaggi chat telefonate valgono zero in questo senso, soprattutto se sono la maggior parte del tempo che ti dedica, prevalentemente virtuale quindi) che passa con te, i rischi che si prende per vederti e frequentarti, i passi avanti che fa per separarsi in tempi accettabili. Tutto il resto, come dice il maestro Califano, è noia o, come dico io, fumo negli occhi.

Renditi conto del vero valore del TI PRESENTO I MIEI nel tuo caso specifico e, se i conti non ti tornano o hai dubbi dopo aver letto questo post, contattami alla mail anpellizzari@icloud.com: ne parleremo insieme e troveremo, insieme, una soluzione e tutte le vere risposte su di lui

Condividi:

3Commenti

  • Leilei, 24 Dicembre 2023 @ 15:04

    Cossora, visto che Ariel ha ripreso questo argomento, ti chiedo ma alla moglie del tuo amante queste persone non hanno mai riferito di aver visto il marito con un’ altra?

  • Ariel, 24 Dicembre 2023 @ 12:34

    Sono tutte manipolazioni negative !
    E accettarle non va affatto bene perché significa adattarsi SEMPRE al suo COMANDO!!!

    Occhio a quelli che si conoscono da antica data ,quelli che appaiono così per benino
    Quelli che di solito proprio per questa conoscenza antica ci si da ancora più fiducia e crediti
    Perché Statistamente sono molto diffuse le relazioni tossiche dov’è uno dei due appunto ne approfitta di realtà squilibrata già in partenza e cioè amanti a stecche di anni che si adattano a nascondersi ,però perché sua moglie non lo Sa almeno sicuro ufficialmente e stare pure a fare finta di essere solo la amica fare finta con i propri e altrui figli di essere ciò che non si è produce ferite invisibili ,ma che sono sicuro destinate a uscire fuori in ogni modo possibile

    Perché continuare a rischiare il peggio?
    Quando no esiste di certo un solo uomo su terra ???

    Lo si fa per anni solo e soltanto perché spinte da vera dipendenza affettiva altrimenti chi sta con vero equilibrio di autostima non si adatta per anni al plurale

    Adattarsi equivale ad avere poca fiducia in se stesse e svalutarsi da sole!,
    È un comportamento istintivo di deprezzarsi da sole come a dirsi non sono meritevole di un amore sano
    Equilibrato che non significa mai per sempre ,anche per chi convive felice di farlo non è mai per sempre assicurato
    Come la vita ci si impegna ad amarsi se esiste la vera reciprocità dei fatti e non delle parole o delle gite fuori porta allo champagne et cotillon o panetti imbottiti di manipolazioni negative vestite di soldi spessi per far sì che la amante stia a cuccia brava

    Così parava che le presento i miei!!!!!!

    Altroché sottovalutare questo accettare il suo modo di comportarsi

    Soprattutto con figli propri che frequentano i suoi naturalmente ben nascosto tutto perché non credo proprio che i figli tutti sappiano nulla proprio

    Ə incasinarsi da soli con proprie mani da vera dipendenza affettiva che non si vuole accettare di avere pure di fronte a evidenza scientifica del come funzionano questi schemi
    Così poi non riconoscendosi dipendente non ci si cura affatto o male non sicuro in vere terapie delle relazioni tossiche così che si resta così a patire in vero azzerbinamento forever
    Che nuoce alla propria salute psicofisica .

    Al primo ti presento i miei
    Vanno mandati affanculo seduta stante!!!!
    Chi non ci riesce se la racconta ,in buona fede ,se la racconta ,come fanno i drogati di qualsiasi dipendenza

    Curatevi e riuscirete a vivere non più a ombra scira imposta da veri CIALTRONZI vestiti bene acculturati ricchi ben piazzati in società

    Questa descrizione là si può leggere in qualsiasi testo accreditato da esperti che descrivono la tipologia tipica del manipolatore negativo.

  • Cossora, 31 Ottobre 2023 @ 13:57

    A me ha fatto piacere conoscere i suoi, andare a un evento con il fratello, che i nostri figli si conoscano e si siano frequentati (poco e quando ci seguivano) che i suoi amici più cari sappiano chi sono. Addirittura frequentiamo luoghi dove abbiamo incontrato molte persone del suo giro ‘ufficiale’ però @ale ha ragionissima: non è prova di nulla. O meglio non è l’anticamera dell’ufficializzazione. Non è nemmeno il ripostiglio dell’ufficializzazione. Nel mio caso è incoscienza (sua, io al posto suo non lo farei) insieme a quello che è: presentarmi alle persone cui vuole bene e che gli vogliono bene.
    Non c’è un secondo fine (almeno nel mio caso non c’è mai stato) il significato lo diamo noi e loro beneficiano del nostro entusiasmo, che ovviamente non hanno nessun interesse a ridimensionare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.