CLICCA QUI SOPRA E ASCOLTA IL MIO ULTIMO PODCAST

2024: basta soffrire per lui inutilmente

In questo primo podcast del 2024 della serie #acasadiAleracconta vi faccio l’augurio di smettere di soffrire per lui inutilmente, spiegandovi perché questa sofferenza è diventata inutile, cosa dovete fare per uscirne e perché questo sia l’ultimo Capodanno passato da sole e nella schiavitù dell’attesa.

Auguro a tutte voi un nuovo inizio amoroso e sentimentale!

E ricordate:

Ognuna di voi, che mi legge, mi ascolta, mi scrive, fa counseling con me è un dono prezioso, ma solo per un uomo che se lo merita. Un gioiello deve essere scelto e indossato da chi vuole fortemente quel dono. Un dono scartato e poi lasciato in un cassetto o a prendere polvere in un angolo da solo non perde preziosità, è stato solo donato a chi non se lo merita o non lo vuole fino in fondo. Basta donare perle ai poveri di sentimenti.

Sincerely yours e buon ascolto!

Condividi:

29Commenti

  • elleelle, 3 Gennaio 2024 @ 23:34

    @Giulia, Smarrita,
    Visto che la vostra situazione vi è chiara, non datevi il tormento.
    È finita, respirate. Non c’è nient’altro che dovete fare. Capita di sbagliare quando si valuta una persona e sicuramente avevate di fronte due soggetti in grado di manipolare per bene. Leggete quello che ha scritto @Ariel e cioè che certe manipolazioni provocano una dipendenza affettiva. Questa era la vostra situazione, adesso ne siete fuori e dovete aiutare questo processo di “guarigione” smettendo di farvi domande a cui avete le risposte.
    Io ho fatto così, a me è servito, anche se sono stata un po’ brutale con me stessa. Però è l’unico modo: ammettere di essere state prese per il culo, raccogliere i cocci e andare avanti. Capita.
    Anche i carcerati quando finiscono la pena escono di prigione e ricominciano, fatelo anche voi che di reati non ne avete commessi.

  • Giulia, 3 Gennaio 2024 @ 22:12

    @elleelle sì, ma la decisione l’ho presa io. Non perchè ho smesso di provare dei sentimenti, questo è vero. Stavo male ed era assurdo continuare una storia senza senso. Lui avrebbe continuato con un amantato camuffato da amicizia scopando quando era al riparo dai sospetti della moglie. La sua affermazione offesa – che non era attratto da me fisicamente – è stata l’ultima estrema cazxxta per colpirmi (ci è riuscito, brucia ancora) dopo che gli ho detto che non volevo più continuare, non potevamo essere amici, non mi doveva cercare, doveva curare i suoi problemi relazionali. Mai gli ho chiesto o sperato che lasciasse la moglie per me, ma ero innamorata e tutte le volte che mi ha cercata dopo i miei tentativi di chiudere, ho ceduto.

    Ora non voglio cedere e il fatto che non mi cerchi neanche lui questa volta, a parte qualche tentativo cui non ho dato seguito, per me è un vantaggio, guadagno tempo per la guarigione di questa che è come una dipendenza: “Mi chiamo Giulia e sono 60 giorni che non bevo”. Conto i giorni come fa un alcolista o un tossico. Lo ammetto, ho timore che mi chiami come un tossico ha paura di incontrare lo spacciatore, nonostante sia razionalmente convinta che non voglio tornare indietro.

  • Viovio, 3 Gennaio 2024 @ 18:51

    @Elle
    “Cerca di fare la tua vita senza cacciarti in inutili casini” e’ lo stesso consiglio che ho dato ad una ragazza qualche giorno fa, quando mi ha confidato di essersi innamorata di un uomo sposato.
    Solita minestra: collega di lavoro, moglie ameba (e tanti altri “splendidi” aggettivi nel descriverla) ma bambino piccolo da accudire che essendo la sua unica ragione di vita, non può arrecargli il dolore di una separazione ma scopare tranquillamente in giro si. Lei è ancora piena di speranze, lui le ha promesso di sistemare le cose ma non si sa bene quando. Avrei tanto voluto aprirle gli occhi, anche se in molti casi non serve a nulla perché bisogna schiantarsi contro un muro e a volte non basta.
    Se ripenso alla mia esperienza posso affermare con certezza che il mio amantato e’ stato il periodo in cui mi sono accontentata di più, svalutandomi talmente tanto da accettare briciole e questo a mio avviso è l’errore più grande che una persona possa fare. Un uomo o una donna che dice di amarti non ti lascia solo/a.
    Dovremmo imparare ad amare e rispettare noi stessi non chi dice di non poter vivere senza di noi ed al primo campanello di allarme corre a casa con la coda fra le gambe.
    Credo che lo capirà anche questa ragazza, a sue spese, come è successo a noi oppure sceglierà il secondo posto e se lo farà andare bene.
    L’ufficiale e gentiluomo non lo prendo neanche in considerazione perché dai suoi racconti mi sembra un mix fra il mio ex e grande puffo di @Nina.

  • Smarrita, 3 Gennaio 2024 @ 17:29

    @elleelle
    Io con il mio ex non ci voglio più avere niente a che fare. Credo di essere arrivata al punto di non ritorno, non ho più un briciolo di affetto per lui, né stima, provo solo disgusto, e distacco. Il punto di svolta é stato quando ho cominciato ad avere paura di lui. Sì, paura. Mi spaventano i suoi repentini cambi di idea, le sue doti manipolatorie, la sua abilità nell’assolvere se stesso e incolpare me. É una persona profondamente instabile.
    Quello che ad oggi mi provoca dolore é la delusione. A volte la mia mente gioca brutti scherzi, ed é come se si “opponesse” all’evidenza dei suoi lati oscuri. E capita che mi baleni il pensiero “no dai, non può davvero essere così l’uomo che ho amato”. Sono piena di sensi di colpa verso me stessa, non riesco a perdonarmi il fatto di essermi affidata a lui, di averci creduto, di essermi fatta calpestare innumerevoli volte. Di aver stravolto la mia vita sull’onda di qualcosa in cui credevo solo io. Ci sto lavorando su. Io quel carciofo moscio non voglio vederlo nemmeno in cartolina, ma ammetto che il carico di dolore non mi é passato così da un giorno all’altro. Il mio ex é stato anche subdolo, perché quando ci siamo risentiti a Settembre continuava a dirmi che si sarebbe dato un tempo congruo per vedere se con l’impegno il matrimonio rinsaviva, e se così non fosse stato avrebbe preso di petto la situazione. Razionalmente so benissimo che non muoverà una paglia, però ecco, sarebbe stato più facile se mi avesse detto “senti non la mollo e basta”.
    Io voglio solo andare oltre. Lo voglio davvero. Sto lavorando su me stessa, anche con la psicoterapia. Vorrei provare quell’indifferenza liberatoria che avete tu e Mimi, quella di quando fai spallucce. Ma credo di esserne ancora lontana..

  • elleelle, 3 Gennaio 2024 @ 13:58

    @Giulia
    Il problema che vi trovate ad affrontare tu, Smarrita e Anonimo è che la scelta non l’avete fatta voi, l’avete subita e cercate, anche solo con la mente, un modo per saltarci fuori e non ci riuscite, restate attaccate al calendario.
    Invece la decisione la dovete prendere voi sulla base delle informazioni che avete e che sono più che sufficienti. Non dovete restare in attesa, dovete essere parte attiva di qiesta decisione così importante per la vostra vita.
    Siete voi che dovete dire basta e dovete farlo in modo consapevole, indipendentemente da quello che loro fanno o dicono. Se anche vi cercano, voi avete già deciso che è finita e non tornate indietro.
    Se invece questa situazione la subite perché in realtà vorreste continuare a stare con loro, dovete essere oneste con voi stesse e cercare aiuto. Continuare a fantasticare su un potenziale futuro inesistente con un cialtrone i di ricevere da lui chissà che dimostrazione di interesse è solo un danno. Prima lo capite e agite di conseguenza, meglio è.

  • elleelle, 3 Gennaio 2024 @ 13:14

    @Vio
    Buon anno! Anche qui malattie su malattie ma ho comunque mangiato fino a scoppiare. Ho bruciato qualche caloria ma non a sufficienza.
    Hai ragione, è un periodo tranquillo, non mi posso lamentare. Cerco di fare la mia vita senza cacciarmi in inutili casini 😀

  • Dispersa, 3 Gennaio 2024 @ 10:53

    @Anonimo condivido quanto scritto dalle ragazze, è qualcosa di tuo di irrisolto… Purtroppo non possiamo pretendere che gli altri facciano o si comportino come vogliono noi.
    Capisco laddove c’è una persona che promette e non mantiene (anche se passato un po’ di tempo ci vorrebbe solo un ‘grazie e arrivederci, è stato bello finché è durato’) ma dove non ci sono promesse e dove la situazione non evolve ad un certo punto bisogna capire cosa veramente vogliamo per noi e da queste relazioni.
    Forza @Anonimo, quando avrai fatto un po’ di ordine dentro te stessa vedrai che le cose inizieranno a girare nel verso giusto.

  • Leilei, 3 Gennaio 2024 @ 09:20

    Anonimo “cercarti e ricercarti equivale a promettere”? Ma quando mai! significa solo che gli piaci, non che sia disposto a stravolgere la sua vita per te! Questa è l’unica certezza. E fin quando la tua testa e il tuo cuore staranno ancora lì, nulla di bello potrà accaderti.

  • alessandro pellizzari, 3 Gennaio 2024 @ 09:13

    Un cialtrone

  • Giulia, 3 Gennaio 2024 @ 08:29

    @Anonimo “a parole non ha promesso vita insieme, ma cercarti e ricercarti equivale a promettere”. O almeno illudere sapendo di farlo.

    Ti dicono il contrario di quello che fanno in un verso o nell’altro. Dopo il primo periodo di amantato, il mio ex tornò insistendo con l’amicizia pensando di darla a bere a tutti, me, la moglie, ma soprattutto se stesso. Ovviamente era evidente che non lo fosse, non ha convinto mai nessuno. “Non possiamo, non dobbiamo fare sesso”, peccato che ogni volta che ci vedevamo capitasse.

    L’ultima è stata dirmi (quando volevo chiudere e insistevo che un’amicizia tra noi non poteva esserci perchè c’era l’attrazione e il desiderio) che lui da anni non era più attratto fisicamente da me (rido) e, quindi, per lui un’amicizia era possibile, che non voleva perdermi e mi voleva un bene dell’anima: come dire se l’amicizia non funziona è colpa tua che non mi vuoi abbastanza bene e vuoi solo scopare.
    Finale grottesco.

  • Anonimo, 3 Gennaio 2024 @ 07:30

    @Lia: grazie, so che la sofferenza NON è causata profondamente da lui, ma da qualcosa di mio che fa accettare le briciole. E so che il lavoro è interiore, senza colpevolizzarsi troppo per aver amato e sperato che la crescita che si era vista in un periodo (si, c’è stato un trend in crescita per tutto il 2021, poi bruscamente interrotto) approdasse a qualcosa di compiuto e concreto. Grazie ancora e un abbraccio a te e a chi ha risposto.

  • alessandro pellizzari, 3 Gennaio 2024 @ 00:34

    Mai rivederli mai

  • Anonimo, 2 Gennaio 2024 @ 23:39

    Non ha mai promesso niente a parole. L’avevo allontanato già l’estate precedente, poi mi è venuto a cercare dopo 3 mesi, ho resistito ancora un mese, e accettato di vederlo. Ho sbagliato, ci siamo rivisti alcune volte, ma dopo aver passato una bella giornata insieme gli ho detto “ti voglio tanto bene, che effetto ti fa?” e lui ha risposto: ” mi fa paura perché non posso darti quello che vuoi”. L’ho convocato due giorni dopo per dire che mi aveva ricontattata per prendermi in giro e che io non volevo più. Lui ha detto: cerco di non contattarti, se non cambiano le condizioni “. E non l’ho più visto né sentito. No, a parole non ha promesso vita insieme, ma cercarti e ricercarti equivale a promettere.

  • Giulia, 2 Gennaio 2024 @ 21:17

    @Smarrita anch’io scivolone a settembre…
    Teniamo duro!
    Siete tutte un grandissimo e preziosissimo aiuto!

  • Viovio, 2 Gennaio 2024 @ 20:09

    @Ragazze @Ale buon anno e ben trovati!
    @Giulia resisti, solo per non dargli soddisfazione. Questi bellimbusti mentre voi soffrite e vi rovinate le feste mangiano e si divertono con amici e parenti, moglie inclusa.
    @Lia si è rifatto vivo? Mamma mia che coraggio, non si smentiscono maiiiiiii
    @Mimi ho letto che lo hai incontrato e sei riuscita a mantenere un atteggiamento distaccato nonostante il lavoro vi coinvolgesse.BRAVISSIMA! Mi fa piacere sapere che dopo tanto tempo sei riuscita a goderti il natale ☺️
    @Elle un grande abbraccio anche a te, ti leggo molto serena.
    Io ho finito/iniziato l’anno con l’influenza e di conseguenza limitato le abbuffate, unica nota positiva :-p
    Il mio augurio per il 2024 e’ di avere forza e coraggio necessari a voltare pagina se qualsiasi cosa limiti la vostra felicità!

  • Smarrita, 2 Gennaio 2024 @ 16:42

    Non ho più saputo niente di @Marten.
    Se ci leggi, batti un colpo 🙂

  • Smarrita, 2 Gennaio 2024 @ 16:41

    @Giulia, anche io sono messa come te. Continuo a guardare il calendario, pensando che forse tra qualche mese ne sarò fuori. Io sono ad un mese di no contact (il secondo, ho avuto uno scivolone a Settembre). Stavolta voglio farcela. Certo che anche a me la testimonianza di @Anonimo spaventa. Ho paura anch’io di essere allo stesso punto di oggi tra un anno, e di non riuscire ad andare avanti completamente.
    @Anonimo, il tuo ex amante ti aveva promesso una vita insieme? Qual é la tua storia?
    @Giulia, tieni duro. Facciamolo insieme. Sei stata bravissima a superare 3 mesi. Non cediamo.

  • Giulia, 2 Gennaio 2024 @ 16:00

    Sebbene preghi che non arrivi, ammetto di aspettarmi in fondo anch’io una sua chiamata, un nuovo segnale: sarebbe una risposta ai “gli manco? Mi pensa, sta male, almeno un po’?” So per certo che tornerà. Ma, se penso di rispondere ai suoi tentativi di riaggancio, mi passa ogni fantasia: mi ritroverei a rivivere la relazione che vuole lui, la stessa che non voglio e che mi fa male. Sarei senza entusiasmo, spenta, a sbuffare mentre mi parla, insoddisfatta. Ripenso alle sue ansie, alle sue bugie, alle sue continue contraddizioni, ai suoi ritorni. Non voglio tornare indietro, a che pro ricominciare qualcosa che non funziona, non ha futuro, che oltretutto fa male, non mi fa star bene?

  • Lia, 2 Gennaio 2024 @ 13:02

    @Anonimo, non fare l’errore di sentirti meno o fallita perché lui non ricambia il tuo amore.
    Ci sono passata anch’io e ti garantisco che, se anche dovesse tornare, sarebbe “al ribasso”, ti darebbe sempre meno.
    So come ci si sente. Umiliate, ferite e immeritevoli.
    Prima di tutto devi uscire dal bisogno che ci sia lui e più in generale un uomo che ti corteggi e si interessi a te.
    Non puoi capire il senso di libertà che si prova quando questo bisogno non lo avverti più.
    Devi fare un lavoro su te stessa. Meglio con l’aiuto di uno specialista.
    Come hai scritto bene tu, non è tanto lui che ti manca ma non sopporti l’umiliazione di non essere cercata. Vuoi una rivalsa. Ma la tua rivalsa sei tu stessa, libera da questi vincoli mentali. Arriverai al punto di pensare che se ti chiama qualsiasi ex oppure no non ti sposta di una virgola!
    Lavoraci! Ti garantisco che ne vale la pena.

  • Ariel, 2 Gennaio 2024 @ 12:29

    @Anonimo ciò che ti ha scritto @Leilei è la vera risposta che sicuro funziona
    Spero per te tu sia in vero percorso con psicoterapeuta specializzato in relazioni tossiche.
    La tua disperazione è naturale tappa nello schema di ripetizione della esperienza negativa e dolorosa nella quale ti sei trovata attratta esattamente da chi in un certo qual modo ,inconsapevolmente,sapevi già essere destinato a fallire.

    Infatti la sfiducia di cui ti ha scritto perfettamente scientifico @Leilei va cercata in se stesse e non negli altri!!!

    Se ti curi in un vero percorso senza ansia del quanto tempo ci vorrà è matematica scienza questi gap pazzeschi si superano

    No esiste un limite al curarsi ,ne di età ne di condizioni socio familiari e sociali

    MENO MALE la Psicoterapia dedicata a relazioni da disfunzionali a tossiche è in continua evoluzione e sicuro resta OBBLIGATORIA sé solo si vuole superare tutto.

    Ho visto con i miei occhi e relazionato con donne vecchie di matrimoni di più di 20 30 e anche una di 36 anni che sono riuscite a separarsi da marito manipolativo o da amante idem

    Normale che tu ti senta colpevole e che ti svaluti da sola come se non avessi più valore.

    Ma la realtà che nessuno può rubarti la tua “anima essenza” che fa parte integrante da tua nascita come tuo meraviglioso valore per il solo fatto di essere unica originale e irripetibile

    Forza @Anonimo

    Chi cerca trova la vera sé stessa!

  • Anonimo, 2 Gennaio 2024 @ 11:15

    Alessandro, si, so. Anche in meno tempo, mio fratello ha lasciato la moglie dopo un anno e adesso la sua amante è moglie da diversi anni. Ho sperato accadesse anche a noi, e nella vita anche la fortuna c’entra. Infatti razionalmente ho chiuso, ma non riesco a farlo emotivamente, perché è accettare di avere fallito per l’ennesima volta. Fa più male questo che l’assenza di lui. Fa più male non contare nulla.

  • Leilei, 2 Gennaio 2024 @ 11:15

    Io credo che, se ti fanno ancora effetto le dediche del tuo primissimo fidanzato e speri nel ritorno di una persona che dopo 7 anni non ha spostato di una virgola la sua vita, tu abbia bisogno di rivedere alcune cose dentro te stessa e magari con uno specialista, per capire cosa c’è dietro la tua coazione a ripetere che attui nei tuoi rapporti sentimentali. Se gli uomini che scegli seguono tutti lo stesso copione è più probabile che ci sia qualcosa da rivedere in te, piuttosto che gli uomini in generale siano fatti tutti con lo stampino.

  • alessandro pellizzari, 2 Gennaio 2024 @ 11:05

    sette anni sono fuori tempo massimo. chi decide decide massimo in tre anni

  • Anonimo, 2 Gennaio 2024 @ 10:56

    Sì ci penso ancora, ma solo perché è l’ennesimo “INCOMPIUTO” sentimentale della mia vita. Razionalmente non lo vorrei neanche dipinto, emotivamente attendo una,sorta di “ritorno di conferma”. È una conferma che debbo cercare dentro, ma sono così stupita che quello che ho provato io non fosse reciproco, e lo fosse solo sessualmente. Mi si sporca e diventa squallido anche il ricordo, io sono stata vera, e lui falso con tutti. È durata 7 anni, sono tanti, in cui ho sperato tanto che si accorgesse, che si sganciasse, ma la moglie gli garantisce la casa in montagna, il rispetto dei figli, un tran tran sereno che arriva spesso alla noia, e quindi cerca la stampella. L’ho lasciato io DUE volte, perché la consapevolezza si è fatta strada, ma una parte di me spera nel miracolo del ritorno, quasi più come conferma di valere che altro. Vorrei che, una volta, andasse bene e reciproca. Sti insensibili ti mandano messaggi romantici a distanza di anni, senza pensare che dall’altra parte c’è una persona vera, sei la proiezione di un bisogno. Qui parlo del mio primissimo fidanzato, che si fa sentire a Capodanno con canzoni super romantiche, ma solo per soddisfare un suo bisogno, non si chiede che effetto farà a me. Voglio smettere di soffrire, ma anche sperare in una storia completa, nella mia vita, e questa speranza è la parte più difficile.

  • Giulia, 2 Gennaio 2024 @ 10:39

    @Anonimo, come da febbraio non lo senti e ci soffri ancora così? La cosa mi spaventa perchè penso al mio “caso disperato”… io conto i giorni sperando di iniziare a stare meglio e a liberarmi dal suo pensiero, scavallando già il terzo mese di no contact, che è tra un mesetto… guardo il calendario come fosse quello dell’avvento…

  • Anonimo, 2 Gennaio 2024 @ 09:33

    Anonimo ma quanto tempo è durata la vostra storia, e com’era la vostra situazione? Se non vi sentite da febbraio 2023 ormai è passato quasi un anno, ma davvero ci stai ancora così male?

  • alessandro pellizzari, 2 Gennaio 2024 @ 07:11

    inizia a liberarti di uno che non si fa sentire da febbraio, poi penserai all’eventuale prossimo

  • Anonimo, 2 Gennaio 2024 @ 00:50

    Io non lo sento da febbraio. Ho chiuso io, ma continua a mancarmi. Ed è normale, secondo me, se tu ci sei stata davvero nella storia. Si aspetta un risarcimento che non arriva, la conferma che non sono stata visionaria io nel sentire e nell’agire. Era davvero solo un enorme cialtrone? Come si fa a credere che il prossimo non sia,uguale?

  • Anonimo, 1 Gennaio 2024 @ 16:21

    Buon anno…
    Il mio è iniziato nel silenzio, ma d’altronde non ricevo segni di vita di lui da agosto, non potevo aspettarmi né gli auguri di Natale, né altro. Sicuramente non tornerà alla carica mai più e da una parte mi dispiace perché non potrò dirgliene 4, sputargli in faccia tutta la rabbia, o semplicemente sputargli in faccia e basta. Truffatore, o truffa-attore, è uguale.
    Il mio proposito per questo 2024 è dimenticare e ricominciare. Speriamo di farcela, tra una crisi d’astinenza e l’altra.
    Auguro a tutte noi di rinascere davvero, di riemergere dalla melma, per un futuro pieno di amore vero e sincero.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.