woman in white dress shirt and black skirt sitting on gray couch
Photo by cottonbro studio on Pexels.com

In questo video parlo della situazione nella quale finiscono per trovarsi la maggior parte degli amanti: lui/lei avevano promesso di separarsi e questo giorno sembra non arrivare mai

Sono soprattutto gli uomini sposati a non ottemperare la promessa fatta. Nella mia Epidemiologia di coppia, la statistica dei tanti casi e storie di questo blog che applico per capire come sono i trend delle relazioni fra amanti (e non solo) solo 3/4 uomini su dieci si separano, dopo averlo promesso, entro il terzo anno di storia di amantato, mentre le donne che si sono innamorate dell’amante si separano, indipendentemente dalle decisioni dell’amante, in sei casi su dieci entro lo stesso arco temporale.

Ok, ma che cosa deve fare un’amante di fronte al reiterato rimandare, chiedere tempo, rimangiarsi le date fatidiche del “adesso le parlo”?

Nel video illustro le due opzioni, rispondendo anche alle domande delle ascoltatrici

La prima opzione è staccare la spina, piazzargli un bel Codice del silenzio (leggi qui che cos’è) e dirgli: prova a presentarti a cose fatte (outing con il consorte, casa propria, avvocato avviato con i documenti almeno per separarsi), a tuo rischio e pericolo per il tempo che passerà mentre decidi sul cosa fare, potrei non esserci più o, peggio, mi sei sceso così tanto di stima che non ti prendo neanche da single

Seconda opzione: se lui se lo merita ed è collaborativo, fare una Road Map condivisa (leggi qui che cos’è), dove ci si da un tempo massimo per arrivare alla separazione e si monitorano insieme tutte le tappe intermedie obbligate da farsi senza saltarne una per arrivare al dunque.

A questo punto non vi resta che guardare il video per avere tutte le risposte, se vi trovate in una situazione del genere. E se ci siete ma non riuscite da soli a uscirne contattatemi per un consiglio, scrivendomi ad anpellizzari@icloud.com. Buona Visione!

Condividi:

5Commenti

  • Cossora, 3 Luglio 2024 @ 11:53

    Non so @mimi io al momento mi distraggo dandogli corda. Rallentata su diversi fronti, mi dico semplicemente ‘non puoi viaggiare sempre in terza corsia’ e nel frattempo ascolto e sorrido. Magari chissà, un giorno (spero non ora!) queste cose le dirà l’uomo che ho amato alla nuova di turno.
    Il mondo è un paese piccolissimo. Bisogna distinguersi.
    Prenoto week end al mare e compro creme naturali: le mie iniezioni di felicità!

  • Cossora, 2 Luglio 2024 @ 16:18

    Ma si @ale appunto. Io non potevo dirgli ad ogni particolare ‘guarda sto film l’ho già visto’ ma l’ho preso in giro chiedendo: se chiedessi a tua moglie mi darebbe la stessa versione?
    E lui: certo, io sono serio.
    Anche tutti gli altri, tutti seri. Abbiamo eserciti di sposati-separati-seri. Un’invasione, si salvi chi può!

  • Mimi, 2 Luglio 2024 @ 15:43

    @Cossora la sua situazione sembra una di quelle insalate miste estive dove accozzagli pezzetti di scamorza e gamberetti, davvero non ci ho capito una mazza e credo proprio che sia quello che lui vuole ottenere, la confusione mentale.
    Secondo me è davvero una cosa gestita col cù… ammesso che sia davvero come lui la vende (hai solo il racconto di lui o sai che è così? la moglie lo sa che sono separati in casa?) però se la psicologa gli fa i complimenti……
    Poveri bambini.

  • alessandro pellizzari, 2 Luglio 2024 @ 15:18

    Ci sono molte separazioni così genre che non sta insieme ma ci divide il resto. Non sono finti sono incompiuti per convenienza. Probabile però che un uomo così non esca mai di casa è come se non fosse separato. Se trovo una che mi fa perdere la testa esco è il solito specchietto per le allodole

  • Cossora, 2 Luglio 2024 @ 13:37

    Adesso vi faccio ridere. C’è un tizio. Non dico altro perchè così rimane nell’oblio e ne posso parlare.
    Senza fede, senza segno della fede. L’ha tolta ‘x’ anni fa. Però vive in famiglia, è separato in casa. Non se lo sono detto dall’avvocato. Sono andati dalla psico per capire come gestire i bambini, hanno diviso la casa in due spazi autonomi. Cenano insieme. Estate insieme. Non dividono il letto ma non portano altri in casa. Lo sanno el famiglie egli aici più stretti. Non si devono fedeltà ma nessuno dichiara cosa fa. Se uno va via due giorni va bene, nessuna domanda. I bambini sono la loro priorità e la loro psico si complimenta per come siano tanto equilibrati tra loro. Dice ‘se trovo quella che mi fa perdere la testa esco di casa’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.