foto da Wikiepedia

Tutte le storie d’amore finiscono. Molte per “morte” naturale, moltissime “uccise” dal tradimento. E sembra che la brava e affascinante Ambra Angiolini abbia subito la seconda sorte.


Mi riferisco alla vicenda che in questi giorni è su tutti i media: fine della storia di Ambra con Allegri, mister Juve, parrebbe proprio a causa di un tradimento.


Della causa della fine della storia si sussurra, si dice e si evincerebbe anche dalle parole della figlia di Ambra, Jolanda Renga, che su Instagram dice: «E anche se questa persona alla fine si è rivelata diversa, la colpa è di chi si fida o di chi tradisce la fiducia e tradisce in ogni senso possibile? Cosa c’è di riprovevole o “perdente” nel fidarsi e nell’amare?».


Ambra ha aggiunto: Esiste per tutti il giorno Zero, è un momento in cui non si vince, non si perde, ma si riparte. Ci si allontana dalle persone che diventano ricordi, da quelle che non restano, da quelle che in fondo non ci sono mai state. Si chiama giorno zero perché quello che segue lo zero è sempre un inizio e negli inizi non si conosce la sconfitta


È la cronaca di questi giorni, tradimento vero o presunto che sia. Ed è di tradimento come titolo di coda di una storia che qui voglio parlare.

LA PARTNER UFFICIALE TRADITA

Un vecchio adagio popolare recita che il tradito è sempre l’ultimo a saperlo. In questo blog, attraverso le vostre storie, sappiamo che non è sempre così. Molte mogli sanno (o, più spesso, hanno sentito odore di bruciato) ma decidono di guardare dall’altra parte, per nobili (la tutela dei figli, perché sono ancora innamorate) e meno nobili (la convenienza economica, chissà cosa dirà la gente…) motivazioni. Nel caso di Ambra possiamo fare solo supposizioni (anche il presunto tradimento, visto che non è stato detto a chiare lettere, rimane per ora presunto, nel momento in cui scriviamo), ma a quanto pare è stato un fulmine a ciel sereno, visto che i due erano appena andati a convivere (pare). Un fulmine che si è abbattuto su una casa appena costruita, distruggendola. Il tradimento, subito dal partner ufficiale, è la tempesta perfetta. Crolla tutto in un istante: la persona nella quale riponevi la massima fiducia ti ha tradito, non hai più certezze, il mondo si capovolge, spesso non hai neanche più la forza di lavorare o badare ai figli. Ma, come dice la coraggiosa Ambra, “è un momento in cui non si vince, non si perde, ma si riparte. Ci si allontana dalle persone che diventano ricordi, da quelle che non restano, da quelle che in fondo non ci sono mai state”. Dopo il dolore, dalle ceneri comincia la rinascita e, per fortuna, ha ragione Montanelli: i cimiteri sono pieni di persone insostituibili. Certo è dura, durissima, ma ce la si fa, magari facendosi aiutare da un esperto. Ma ce la si fa, è solo questione di tempo. E non è vero che si perde fiducia negli uomini come genere. Lo dico anche se su questo blog i peggiori sono presenti a migliaia. Per fortuna queste esperienze vaccinano, donano alle donne quegli anticorpi che serviranno, la prossima volta, a fare una severa selezione del personale, a non mettere in secondo piano il prezioso sesto senso femminile che vi tutela da sempre, a ritrovare la felicità con chi è davvero degno di essere al vostro fianco. Hai ragione Ambra, le storie finiscono e bisogna ripartire e guardare dall’altra parte, senza rimpianti. PS: ci sono anche le mogli che ricostruiscono dalle ceneri proprio con chi ha tradito: leggete qui la storia emblematica di Molly, una delle più assidue commentatrici di questo blog come moglie.

L’AMANTE TRADITA

Sì, il tradimento non riguarda solo le mogli e le compagne ufficiali: anche le amanti vengono tradite. Spessissimo. E non è meno doloroso del tradimento “ufficiale”. E non vengono tradite solo con altre amanti. Il seriale Doc, quando si stufa dell’amante ufficiale o questa diventa troppo ingombrante (si innamora e inizia a “rompere”, chiedere, lamentarsi…), ritira fuori l’agendina dal cassetto e inizia di nuovo una caccia sui social di una sostituta. Succede quando vi accorgete che, più o meno velocemente, lui vi frequenta di meno (sai il lavoro…), inizia a tirare bidoni con varie scuse da liceale che non ha studiato, fa anche meno l’amore. Già in questa fase il seriale è in caccia, o ha persino già contattato un’altra per un primo aperitivo, e le chat si fanno sempre più confidenziali, mentre i messaggi e le telefonate con voi calano di frequenza e qualità. Ma l’amante, molto più spesso, e da quasi tutte le tipologie di uomini che descrivo in questo blog, viene tradita con la moglie stessa. Con la quale lui nove volte su 10 non smette di avere rapporti, sparuti, frettolosi ma regolari. Con la quale esistono chat affettuose che voi neanche vi immaginate, e mentre lui vi descrive per l’ennesima volta la sua noiosa vita matrimoniale sul telefonino le scrive amore, mi manchi, e lei risponde quando vieni a casa, sabato stiamo un po’ da soli… Quante di voi hanno scoperto con orrore che la cosiddetta sorella moglie era una innamorata ricambiata e all’oscuro di tutto: migliaia. Infine, l’amante viene tradita nelle promesse. Sono milioni gli uomini che ogni giorno giurano alla propria amante che lasceranno la moglie per scegliere voi. E sono sempre milioni gli uomini che giurando sanno, nel momento stesso del giuramento, che non lasceranno mai la moglie. Oppure, sono milioni di “finti tonti” che decidono di vivere la favola da fotoromanzo e poi? Poi si vedrà, pensano varcando la soglia di casa all’insegna di “ciao amore sono tornato cosa c’è per cena non mi dai un bacio?”. Sono quelli che poi quando vi lasciano vi dicono, in quel momento lo pensavo ma non ero lucido…

Se il tradimento del coniuge è un fulmine violento e distruttivo, il tradimento dell’amante è spesso una lenta ma inesorabile tortura, perché gli uomini, per paura di colpi di testa, per vigliaccheria, egoismo o perché non vogliono passare dalla parte del torto (e anche lasciarsi uno spiraglio di ritorno socchiuso per farsi altri giri di giostra), fanno spesso in modo di essere lasciati, facendo sputare sangue alle amanti fra bugie, bidoni, mezze ammissioni (sì, vado a letto con mia moglie) fino a stremare la povera amante, fino a farle dire “non ce la faccio più, ti lascio io”.

E poi anche le amanti hanno la loro tempesta perfetta: è quella di quando lui viene scoperto dalla moglie (leggi qui) e in un secondo passa dalle promesse di futuro insieme e i ti amo sei la vera donna della mia vita al “amo mia moglie, è stato un errore, ti devo lasciare”. Magari con un messaggio o con una telefonata scarna e monosillabica come quella ormai famosa del commissario Montalbano (leggi qui). Uomini che, nella tempesta, vi ripudiano davanti alla moglie e vi lasciano di notte in pieno mare burrascoso, senza lasciarvi un salvagente, senza girarsi indietro.

Dunque le amanti spesso non subiscono un solo tradimento, ma ben tre nello stesso momento, nella stessa storia

MA DI CHI È LA COLPA

La figlia di Ambra non ha dubbi, quando dice: “la colpa è di chi si fida o di chi tradisce la fiducia e tradisce in ogni senso possibile? Cosa c’è di riprovevole o “perdente” nel fidarsi e nell’amare?”. In linea di massima sono d’accordo e, sicuramente, lo sono in questo caso, come nei casi che ho descritto della moglie veramente innamorata e ignara, o dell’amante alla quale era stato promesso esclusività e un futuro insieme. Con un solo distinguo, che esula dal fatto di cronaca in oggetto: il concorso di colpa nel matrimonio o nella coppia longeva. L’amante non è quasi mai causa della fine di un matrimonio che funziona, ne è solo il sintomo più grave. Ma se lui non è un seriale spesso, a scavare bene, nel matrimonio da tempo c’era un tarlo che lavorava mangiandosi l’interno del mobile, fuori apparentemente integro. E vale sia la maschile che al femminile. Il tarlo si chiama routine che spegne ogni desiderio, si chiama maternità faticosa, si chiama non valorizzare più la propria donna, si chiama trascurare il partner o metterlo in fondo alla lista delle priorità, facendolo diventare una non priorità. Il tarlo mangia il mobile per anni finché non si sgretola.

Quindi di chi è la colpa? Facile dire “del traditore”, ma la domanda giusta dovrebbe essere “perché ha tradito”.

Si è innamorato di un’altra? E perché? Colpo di fulmine? Raro. Annosi problemi all’interno della coppia? Spesso. Mi preoccupano sempre quelle coppie che, ai primi sintomi di una crisi, dicono “facciamo un figlio“. I figli danno ma tolgono tantissimo, e mettono alla prova della stanchezza e della scala di priorità anche la coppia più omologata. Per far figli bisogna essere felici e senza ombre, altro che figlio che aggiusta…

Dunque, prima di puntare il dito contro chiunque, solo perché ha tradito, chiediamoci innanzitutto che cosa lo ha spinto a farlo e come lo ha fatto. Solo così il giudizio può essere davvero sereno, altrimenti dividiamo il mondo fra buoni e cattivi per etichette. Ambra ci dà una lezione di dignità anche in questo.

Le storie, poi, finiscono. Certo, dovrebbero finire prima di tradire, ma noi maschi siamo molto meno autonomi di voi donne, e abbiamo spesso bisogno di avere già una nuova pista di atterraggio bella pronta prima di lanciarci dal “vecchio” aereo, così come possiamo tranquillamente passare in un istante da un letto a un altro, cosa che voi non siete capaci di fare (ci mettete mesi, quando siete innamorate, solo a frequentare semplicemente un altro uomo). Non vale come scusa, ma è così, e la dice lunga sui due mondi e i loro limiti.

Insomma, in conclusione non me la sento di condannare chi tradisce per amore e perché si innamora di un’altra/o, mentre condanno chi tradisce per convenienza, indole, abitudine, chi sottovaluta la portata del tradimento soprattutto come danno collaterale nei confronti di chi ha amato prima.

Condanno poi e condannerò sempre chi tradisce le amanti illudendole e promettendo un futuro insieme, non importa se lo fa con dolo o troppo a cuor leggero: le premeditazione in questo, il dolo e la superficialità nei sentimenti sono i tradimenti peggiori. E, badate bene cari uomini cosiddetti “corretti” che dite all’amante da subito “io non lascerò mai la mia famiglia” che le parole non bastano di fronte ai fatti, e che frequentare una persona per anni la illude, anche se gli ripeti il non lascerò mai come un mantra. Non nascondiamoci dietro a un anello al dito.

Infine, come dice Ambra, ti accorgi proprio attraverso il tradimento delle persone che in fondo non ci sono mai state.

Non puoi perdere ciò che non hai, non hai più o non hai mai avuto

Sincerely yours

Condividi:

37Commenti

  • Ariel, 26 Ottobre 2021 @ 18:05

    Ahahahaha
    Mortaaaaa
    Bisogna vedere se la secchezza vaginale resta SUFFICIENTE A TOGLIERSI LA DIPENDENZA AFFETTIVA!!!

    Ah ah ah ah
    Tutto fa,
    Tutto aiuraaa!!!

    Ah ah ah

  • cossora, 26 Ottobre 2021 @ 16:34

    Comunque se lo sposato in qualche inspiegabile modo mi può intrigare, quello la cui moglie si muove per smentire o confermare le sue parole mi provoca una importante secchezza vaginale.

  • alessandro pellizzari, 26 Ottobre 2021 @ 16:10

    più che intermediario il marito è unico responsabile verso la moglie e detentore della privacy sua, della sua famiglia e tenuto a non divulgare notizie sull’amante senza autorizzazione della stessa

  • cossora, 26 Ottobre 2021 @ 16:05

    @ale è quel che ho detto. Io non raccoglierei la domanda, non darei nessuna risposta, non mi compete.
    Come negli affari: se c’è un intermediario ci si rivolge a quello, mica direttamente. Se tu moglie pensi che sia ora di sollevarlo dal suo ruolo perchè lo ritieni incapace o non credibile, è un problema tuo. Io posso avere i miei e mica ti chiedo di risolvermeli.
    Non scherziamo!

  • alessandro pellizzari, 26 Ottobre 2021 @ 15:18

    Non è compito dell’amante e non può prendersene la responsabilità

  • cossora, 26 Ottobre 2021 @ 15:04

    Secondo me dipende tutto da chi si trova di fronte una moglie tradita (o chiunque venga contattato in assenza dell’intermediario).
    Se si trovasse una come me, che fa cadere praticamente qualsiasi provocazione.. forse si renderebbe conto che è ora di occuparsi davvero in prima persona di certe cose.
    Anche far finta di niente e andare avanti. Semplicemente.
    L’assenza di reazione ha sempre un solo significato: prima ti rendi conto che sei causa del tuo male, prima lo risolvi.
    O lo accetti.
    Ma almeno ti metti l’anima in pace, senza il mio intervento.

  • elleelle, 26 Ottobre 2021 @ 14:38

    @Hara
    Io la vedrei così: ha avuto il coraggio di chiamarmi? E io ho il coraggio di risponderle.
    Delle risposte che le do ci fa poi quello che le pare. Se crede al marito o no, non è affar mio.
    Se vuole prove eccetera, le dico di venire a casa mia e le faccio vedere il mio cellulare.
    Tanto il mio numero gliel’ha dato il marito, a cui evidentemente fa comodo non dover essere lui a dire la verità. Solo che a quel punto tra noi è finita senza possibilità di ritorno.
    Se scarichi su moglie e amante la decisione che dovresti prendere tu, perché di questo si tratta, che almeno la decisione venga presa e che Mister Cuor di Leone venga rispedito a casa con la coda tra le gambe.

  • alessandro pellizzari, 26 Ottobre 2021 @ 14:17

    Inutile e sbagliato parlare con la moglie solo lui deve dare conto

  • Hara, 26 Ottobre 2021 @ 13:49

    scusate ma una che non crede al marito cosa ha da credere e chiedere all’amante? se l’altra vi dice “non c’è stato nulla o è finita” chi ci crede? non capisco… tanto più che molti uomini mentono cosa ci può dire l’altra ?

  • elleelle, 26 Ottobre 2021 @ 12:19

    @Leilei
    Secondo me sono destabilizzate tutte e due e concordo con te, secondo me la moglie a questo punto potrebbe voler sentire anche l’altra, vista l’inaffidabilità del marito.
    In una situazione normale io risponderei con cortesia a tutte le domande che volesse farmi la moglie ma mi sembra che in questo caso la situazione sia molto deteriorata e non so se ne vale la pena.

  • Leilei, 26 Ottobre 2021 @ 09:28

    Da ex tradita, io non sono così sicura che la moglie voglia sentire Angelina per destabilizzarla. Secondo me è più destabilizzata lei. Lo leggo di più come un urlo di dolore. Almeno ai tempi per me fu così.
    Io risponderei con molta educazione, dicendole che le risposte ai suoi dubbi e alle sue domande può averle solo lui. Perchè come dice Ale, l’amante è solo il termometro…

  • Dispersa, 25 Ottobre 2021 @ 23:37

    Nell’altro articolo non riesco a rispondere… Quindi lo faccio qua.

    @Angelina… Dagli assenza ti prego!!
    Non è uscito di casa, ma è stato sbattuto fuori!!
    Può sembrare la stessa cosa… Ma non lo è!!
    Se tutto andrà bene, farà ritorno a casa, ti dirà che non ce la fa e poi ritornerà da te con le solite dinamiche.
    Vuoi chiudere il cerchio?? Ora non dipende più da lui, ma tutto da te!!

  • Maddy, 18 Ottobre 2021 @ 20:29

    @Angelina fai esattamente quello che ti ha detto @Ale. Non si risponde, a nulla. La questione è e rimane tra loro due soltanto. I panni sporchi si lavano in casa propria.
    E lui, se ha un minimo di c…oni, deve tutelarti.
    Chi ha più intelligenza la usi.

  • Dispersa, 18 Ottobre 2021 @ 13:46

    No @Angelina non spetta a te dare delle spiegazioni!!
    Se non avrà il coraggio di prendere posizione o se semplicemente riuscirà ad imboscare il tutto avrai un ulteriore metro di misura!!

  • avvocatodistrada, 17 Ottobre 2021 @ 23:03

    io sono stato chiamato da lui, non ho risposto,ma del resto cosa dovevo dirgli, tutt’ora mi ha registrato sul telefono,
    che dire una situazione gestita malissimo.
    oggi a distanza di tempo probabilmente risponderei, sul momento non me la sentii di richiamare e feci lo gnorro

  • Angelina, 17 Ottobre 2021 @ 21:53

    Si Molly esattamente…lei non mi destabilizza perché ne avrei di cose da dirgli visto che si è comportata di merd…per anni con lui, ma non spetta a me e non è una guerra tra me e lei..io sono preoccupata per lui non per lei…e cerco di tutelare lui…io mi sono sempre presa le mie responsabilità…mi dispiace solo se ci vanno di mezzo le bambine questo si.

  • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 21:49

    E aggiungo lui ha il dovere di impedire alla moglie di contattarti e di difendere la tua privacy

  • Molly, 17 Ottobre 2021 @ 21:26

    “La mia amica mi ha detto se rispondi confermi!“

    @Angelina io non credo che una moglie abbia BISOGNO di parlare con l’amante del marito per sapere.

    Io, da moglie cornuta non avrei creduto a una parola se la collega-amante mi avesse parlato della sua relazione con mio marito perché sarebbe stata ovviamente una persona che voleva tirare l’acqua al proprio mulino e pararsi il culo.

    Se una moglie ti vuole contattare lo fa per crearti ansia, per destabilizzarti e farti vivere una situazione di disagio. E vedo che neanche ti ha contattata ancora che già sei in preda al panico, quindi sta riuscendo nel suo intento. È un rendere pan per focaccia, una vendetta comprensibile ma tutto sommato innocua.

    Che tu neghi o risponda non fa differenza. Lei vuole farti sentire il suo potere su di te: tu hai destabilizzato lei e lei destabilizza te che ti senti in imbarazzo e panico.

  • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 20:56

    non spetta ad Angelina non è una parente e anche lei deve rispettare la privacy di lui

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 19:08

    @ragazze
    Faccio l’avvocato del diavolo e avanzo un’ipotesi, solo come argomento di confronto: e se Angelina le dicesse la verità? Non spontaneamente ma solo se lei la contatta. Se la moglie vuole sapere, perché non accontentarla?
    Si dice da mesi quanto sia importante la verità ed ecco l’occasione di dirla. Sono tutti adulti, tutti si devono prendere le loro responsabilità senza scappare.
    Una volta detta la verità, per Angelina questo tormento finirà una volta per tutte e per loro, se ci sarà una ricostruzione, sarà vera e non basata su cose non dette, omissioni, tempi accorciati e magari anche la colpa addossata all’amante.
    Una meravigliosa e utilissima lezione di vita per tutte le persone coinvolte.

  • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 18:43

    Lui non sa gestire è troppo comodo si assuma le sue responsabilità in primis tutelare la tua privacy

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 17:49

    @Angelina
    Ma vi vedete ancora? Ti vuoi male, mia cara.
    Ti ha detto almeno che prenderà la palla al balzo per lasciare la moglie?

  • Angelina, 17 Ottobre 2021 @ 17:08

    Grazie Ale era la risposta che cercavo…perché io non ho intenzione di risponderle,cosa le dovrei dire?Se la devono vedere loro due…
    La mia amica mi ha detto se rispondi confermi!Eh quindi ma io cosa c’entro…
    peccato che lei ha fatto tutta la sceneggiata davanti sua figlia nominandomi…e lui le ha pregato di non chiamarmi,spero solo non vengano coinvolte le bambine,mia figlia conosce la sua…pace me la gestirò e le spiegherò anche a lei.
    Lui?Ale lui non sa gestire tutto questo esattamente come due anni fa si sente una merd sottoterra….accetterò anche tutto questo e ne prenderò atto.

  • Titti, 17 Ottobre 2021 @ 16:45

    @Angelina per carità!! Che significa”aiutarlo”? Dovresti negare, coprirlo…o cosa? È un uomo adulto che DEVE assumersi le sue responsabilità. Tu non devi entrarci, in nessun modo. Tutela te stessa, cara, per favore. Ci manca anche che chieda il tuo aiuto….dove andremo a finire con questi omini…mio Dio ..

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 16:12

    Cara Angelina la risposta di CaroAlessandro è perfetta e sicuro contiene tutto ciò che ti occorre per saperti regolare do conseguenza

    Distanza silenzio evita di rispondere renditi irreperibile a entrambi eclissati parti per un viaggio in India o dove ti pare
    Passa le Alpi e vieni a trovarmi

    Ma sicuro non immischiarti ne con lui per carità ti ricordo esseresi comportato da vero CIALTRONZO per enne anni !!!

    E lontano da lei che c’entro tu??
    Sono solo e soltanto cxxxxxxzi loro
    Se puoi farti un viaggetto sarebbe una buona occasione per STACCARTI DALLA EMME MARRONE IN CUI STAI SOMMERSA DA TROPPO TEMPO!!!

    Un caro Abbraccione !!
    E BUON VIAGGIOOOO!!!
    Nuova vitaaaaa!!!

  • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 15:51

    Tu a lei non devi nessuna spiegazione evita ogni contatto. Roba fra di loro non interferire. Deve cavarsela da solo e senza coinvolgerti. Vediamo come ti tratta in questi frangenti è responsabile anche della tua privacy

  • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 15:48

    Il tapiro non ha nulla a che fare col giornalismo

  • Angelina, 17 Ottobre 2021 @ 15:29

    Ale,ragazze un consiglio lui è stato scoperto e so che lei mi vuole chiamare…cosa faccio?Rispondo?E cosa le dico?
    Lui è andato in panico e io non so come aiutarlo e se poter fare qualcosa.

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 14:13

    Eh be esiste sempre un limite se non altro del buon gusto
    Infatti la scelta fatta di quella trasmissione ( tapiro) direi che non so,tanto e di pessimo gusto ma credo che esista una etica di comportamento e responsabilità morale riferita alla realtà di quanto la stampa abbia in se comunque una responsabilità verso il muovere idee e concetti di rispetto che non dovrebbero mai cambiare indipendentemente da epoca in cui si vive

    E quindi il fatto di ad esempio consegnare il tapiro perché una donna è stata tradita nella sua fiducia dal suo compagno
    È un fatto no solo di cattivo gusto ma che sparge nella gente la massa il principio base che non ci si ferma di fronte a nulla
    Il dolore di una persona resta SACRO !!!!!!!!!!!

    Ecco che così poi i giovani cosa imparano?
    Che tutto resta uguale di importanza che tutto resta ridotto al antico concetto delle “Corna” perché questo è il messaggio subliminale in Italia!!!!

    Secondo me i giornalisti ci sguazzano un po’ fuori misura ,senza un minimo di rispetto
    Educano le persone le condizionano tutte

    Non facile sicuro avere la propria etica professionale ma resta un tema molto caldo quello della azione negativa condotta da certa stampa che se ne frega altamente di cosa scrive
    Non siamo più esseri umani ma pezzi si scrivono i pezzi sui pezzi che usiamo noi uomini e donne

    Un discorso lunghissimo che qui non ha posto ed esulerebbe da tuo argomento trattato nel blog
    Ma esiste una bella fetta di responsabilità della stampa secondo me,nel aver fatto TERRORISMO MEDIATICO su argomento Covid
    Che tradotto è MANIPOLAZIONE NEGATIVA DI MASSA!!!

    Così la penso e non mi trovo affatto sola a pensarla così
    Purtroppo

    La Sig.Ambra Angiolini è solo un millimetro di ciò che fa la stampa di molto peggio!!!!
    E si riferisce alla salute di tutti !!!!!

    Il tuo giornale Starbene funziona bene meno male che ci stai tu ma purtroppo troppo pochi sono rimasti i VERI GIORNALISTI!!!!

    Quelli che hanno sicuro non solo la stoffa

    Ma una Vera Anima etica sensibile responsabilità!!!

  • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 12:37

    Ariel chi è personaggio pubblico accetta di default che il mondo si faccia i cavoli suoi, è inevitabile. Non puoi perseguire la notorietà pretendendo la privacy totale. Ambra ha poi commentato. La figlia ha commentato. Lui ha ripetuto quello che ripete sempre ai giornalisti e mi sembra la strada giusta: io non parlo della mia vita privata. Poi sul tapiro consegnato mi è sembrato come minimo un atto di cattivo gusto. Non si infierisce su chi soffre. Ma se sei un personaggio pubblico questo è.

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 12:18

    Si infatti @Molly non è che non sono solidale con la Sig.ra Ambra Angiolini,
    Ma credo che la spettacolarizzazione che la stampa ci sguazza dentro infilandosi apposta per fare notizia faccia sicuro più danni alla persona stessa che sicuro soffre ,ma che proprio per questo secondo mio punto di vista VA LASCIATOA IN PACE NELLA SUA PRIVACY

    Non abbiamo affatto bisogno di esempi modelli tratti da gossip mediatico

    AL CONTRARIO !!!!

    Sempre STARE ATTACCATI A MANETTA AL PUBBLICO A COSA CXXXXZO FA O HA DETTO TIZIO O CAIO O SEMPRONIA!!!!!!!

    Si parte dal come era vestita
    Se portava o no le mutande e quali
    Chi ha baciato dopo na pizza in centro nel noto locale etc etc.

    Ecco perché resto CONTRARISSIMA A GOSSIP A SFARE

    Appena un personaggio pubblico alza il dito per puro caso perché gli aveva scontrato la mano qualche innocuo passante

    OCCORRE SUBITO FARE NOTIZIAAAA
    E
    Io da lì GIÙ TUTTI A COMMENTARE PURCHÈ SE NE PARLI !!!!!!

    @CaroAlessandro
    Ovviamente mi rendo conto che tu essendo un giornalista vai dietro a tutte le notizie ma ciò che non trovo utile o un bene tanto meno è spettacolarizzare chi vive per suo mestiere di attrice o attore una vita anche in pubblico

    Io credo sinceramente che la Sig.ra Ambra Angiolini se proprio vogliamo dirle mi dispiace per te donna che soffri
    La cosa migliore sia

    SILENZIO STAMPA!!!!!!!

    E che il valido modo di dire

    “ OGNUNO PENSI AI CASI PROPRI”
    Resti un vero BENE UNIVERSALE!!!!!!

    Se vuoi parlare del argomento secondo me CaroAlessandro NON È NECESSARIO AFFATTO ENTRARE IN CASA ANGIOLINI!!!

    Saresti un giornalista che si distingue in modo molto ELEVATO!!!!!
    Questa è la mia opinione

    Fermo restando w la libertà di stampa ed espressione!!

  • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 09:47

    Ambra ha dimostrato grande dignità ne parlo stasera in diretta

  • Molly, 17 Ottobre 2021 @ 09:28

    “Si Okkei ma come al solito mica che qualcuno oltre a me qui perlomeno scriva si tradisce perché siamo noi stessi che non funzioniamo bene!!!! E la coppia entra in crisi SEMPRE perché non si evolve MAI ALLO STESSO TEMPO e cioè non esiste una sincronia di evoluzione personale“

    Anche io la penso così @Ariel, così come “Questa discrepanza crea crisi e dato che spesso non si ha nessuna voglia di scavare bene a fondo ma si resta del tutto superficiali allora come sempre se si sta anzitutto che se un pezzo non va bene

    Basta guardare nel catalogo fuori e cambiarlo”

    Eh sì, credo proprio che la mentalità sempre più diffusa sia la mancanza di comunicazione (nonostante si usino messaggistiche immediate grazie ai social media e apparecchiature sofisticate), ma veramente POCA PAZIENZA e poca capacità di gestire le frustrazioni per cui non si prova più ad “aggiustare le cose” ma ci si libera facilmente dell’altro, si sa che l’alternativa per metterlo in un angolo senza rottamarlo è tenere la persona “guasta” e affiancarla a quella “nuova” che sembra avere più “accessori” che poi si rivelano con il tempo non quello che si pensava.

    Qui ci sono tante storie dove la persona nuova che prometteva tanto alla fine ha lasciato tanta delusione alle spalle.

    Hai ragione @Ariel che Ambra Angiolini ha avuto tanta pubblicità mediatica ma alla fine è anche lei una donna che ha subito un trauma nella sua relazione privata perché anche lei è stata trattata con l’inganno e la sua fiducia si è sgretolata.

  • Lolly, 16 Ottobre 2021 @ 23:25

    Coniuge, compagno, fidanzato…non cambia. Quando una storia finisce, si dovrebbe avere il coraggio di mettere la parola fine. Invece per paura, per solitudine, si preferisce restare in una storia finita na che crea stabilità piuttosto di rischiare il salto nell ignoto…non ne usciamo…funziona così. La maggior parte degli uomini non ce la fa…anche in assenza di vincolo matrimoniale, figli, mutuo e parenti vari, proprio non ce la fa….scuse…solo scuse…

  • Lilly, 15 Ottobre 2021 @ 19:16

    Sempre un piacere leggerti. Di certo Ambra Angiolini può essere un bel esempio per le donne. Dignità e amore per sé stessa, sempre!

  • Ariel, 15 Ottobre 2021 @ 18:19

    Si Okkei ma come al solito mica che qualcuno oltre a me qui perlomeno scriva si tradisce perché siamo noi stessi che non funzioniamo bene!!!! E la coppia entra in crisi SEMPRE perché non si evolve MAI ALLO STESSO TEMPO e cioè non esiste una sincronia di evoluzione personale

    E questo fatto se ci pensiamo crea una escalation di incomprensioni perché se io evolvo significa che mi comporto in base alla mia nuova visione interna ed esterna di me stessa

    Così gioc forza il mio partner mi vede diversa perché sono infatti diversa e così tutti gli elementi per cui ci si era riconosciuti validi uno per l’altro vengono a incrinarsi
    Ci si aspettano cose e comportamenti diversi e chi sta indietro personalmente come evoluzione personale non riconosce più lo stesso ruolo che vedeva nel altro

    Questa discrepanza crea crisi e dato che spesso non si ha nessuna voglia di scavare bene a fondo ma si resta del tutto superficiali allora come sempre se si sta anzitutto che se un pezzo non va bene

    Basta guardare nel catalogo fuori e cambiarlo
    Sembra che non siano queste le ragioni ma invece se molti legami falliscono è per carenza di empatia vedi relazione manipolazione double face
    E poi la LEGGEREZZA CON CUI SI PENSA CHE ESSERE UNMANO SIA UN OGGETTO UN PEZZO UN DEVICE CHE SE NON VA VELOCE COME VOGLIAMO ALLORA SI CAMBIA E TANTI CARI SALUTI

    Parlare di vero amore in queste condizioni sociali di vera mancata percezione del chi si è e del dove si voglia andare direi che resta una pia illusione

    Poche e sempre meno sono le persone che sia per educazione personale e sociale di scuola di esempi beni media nella comunicazione prevalentemente basata sul virtuale la gente si apprezza un secondo e un secondo dopo aver visto un post condanna brutalmente cassa fa mobbing mediatico pure soprattutto tra giovani

    Che ci spossa aspettare da questa società così chiusa in Italia tra stato mediatico e immagini deleterie che si basano tutte sul apparire finti corretti rifatti e cassati per poi essere per un secondo riammessi

    Ecco mi chiedo cosa c’entro la retorica del dire e ripetere tutti gli amori finiscono???

    Ma siamo noi stessi che se si continua con questo andazzo ci stiamo esaurendo le vere qualità del essere umano del cosa sia sentimento emozione vera dal vivo di persona
    Del cosa ci freghi della spettacolarizzazione di quello che dichiarano alla stampa di gossip deleterio i vari personaggi pubblici che significato avrebbe??? Quali verità di riflessioni si possano mai fate attese e s attendibili???

    Credo CaroAlessandro che ciò che conta di più moooolto di più sia la testimonianza di anonimi utenti che sicuro in quanto ANONIMI NON HANNO GARANTITO NESSUN INTERESSE DIBVERSO DA QUELLO DI TESTIMONIARE le loro esperienze di relazioni affettive tutte in difficoltà quelle coppie che purtroppo sì sono trovate a vivere in un. Numero considerevole vere relazioni manipolative negative
    E le vere vittime temporanee sono solo che le donne e basta distinguo acceso su amanti o mogli

    Ovviamente per essere amanti si è sicuro già mogli!!!
    E allora di cosa si vuole parlare ad ogni costo??
    Che facciamo i distinguo sul GNIENTE

    Perchè ogni amante è stata o è ancora una moglie !!!!!!

    Mi parrebbe molto più aderente alla realtà parlare di Donne intortate in ogni modo possibile !!!

    I personaggi in cerca di pubblicità li lascerei stare
    Che non ci dicono nulla ne di vero e quindi nessuna attendibilità
    Ma la SOLITA PUBBLICITÀ!!!!!

  • Outlier, 15 Ottobre 2021 @ 17:11

    Ciao Alessandro,
    Bellissimo articolo, come sempre. Hai colto a pieno sulle amanti (ovviamente è il ruolo che ho ricoperto per anni): sono tradite ben tre volte. Il punto è che quando viene scoperto, immediatamente sembra ricordarsi di avere mogli e figli come se noi l’avessimo stregato in qualche modo, quando invece si è buttato a capofitto dicendo di essersi innamorato, che avrebbe detto alla moglie di essersi innamorato di un’altra ma che poi di fronte al fatto compiuto la butta giù dalla torre senza pensare al dolore anche dell’amante. Nel mio caso poi ha detto di non volerla lasciare la famiglia ma ha continuato a stare con me per altri 6/7 anni. Certo, qui forse la responsabilità è anche mia, ma tutta questa paura poi di perdere la moglie, figlia e confort dove è andtaa a finire dopo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.