Lasciarlo è come smettere di fumare - iStock kumeda
Lasciarlo è come smettere di fumare – iStock kumeda

Lui è sposato e tu sei l’amante. Lui è tornato dalle vacanze in famiglia per l’ennesima volta e nulla è cambiato: non lascia la moglie ma vorrebbe continuare così con te.

Non importa la longevità della vostra storia (spesso anni), non importa la quantità di volte che vi è stato detto “dammi tempo che la lascio ora non sono pronto”.

voi siete arrivate alla frutta perché lui parole tante e fatti zero.

O meglio, in molti casi lui ha deciso di non decidere, avanti così. O meglio, lui ha deciso di stare con la moglie, perché se non la lascia ha deciso che vince lei. Ha deciso, di fatto, anche se non lo ammetterà forse mai.

Insomma, siete ormai spossate da questo tira e molla e dovete, sentite che dovete VOI prendere una decisione.

E dovete prenderla anche se siete profondamente e a volte disperatamente innamorate del “tutto chiacchiere e distintivo”.

Dovete decidere fra due opzioni, semplici quanto terribilmente difficili da realizzare, me ne rendo conto.

E sono difficili da realizzare anche quando lui è stato corretto (questo dobbiamo dirlo, non cambiamo le carte in tavola solo per rabbia o delusione) e non ha mai promesso nulla, non ha mai detto che avrebbe lasciato moglie e famiglia, ha resistito anche quando sesso e passione gli hanno fatto pensare seriamente, anche per un periodo e basta, che avrebbe potuto costruire una vita con voi.

In ogni caso, dovrai decidere se continuare a fare l’amante o lasciarlo tu, perché lui non lo farà forse mai.

Non ti biasimo se scegli la prima opzione, e nessuno, che non sia nei tuoi panni o almeno lo sia stata dovrebbe farlo: essere innamorati di una persona significa spesso avere un legame fortissimo, una speranza che travalica i fatti, la disperazione, le delusioni e le mille promesse tradite.

Continuare a essere la sua amante in queste condizioni, conscia del prezzo da pagare, è una soluzione scelta da molte, così come molte mogli decidono di perdonare o tollerare in silenzio i tradimenti e andare avanti così. Per amore, per timore, per i figli, per mille ragioni spesso assolutamente comprensibili.

Non giudico quindi, solo ti dico che in questi casi, se una non ce la fa da sola, è il caso che si faccia aiutare, ci vogliono dei veri professionisti della mente in certi casi di sofferenza, psicologi, psicoterapeuti o psichiatri, scegliete voi.

No, non sei matta, tranquilla, sei come milioni di persone, in “buona” compagnia. Ma se non si riesce a fare una cosa che si riconosce come sbagliata e controproducente per se stesse e il buon senso, e i consigli degli amici, i milioni di lacrime versate non bastano e non basta l’evidenza della situazione ci vuole l’aiuto di un esperto titolato per spezzare quella che potrebbe essere diventata una “dipendenza” o comunque una catena troppo resistente.

Dunque, hai tu il termometro della tua febbre, non aspettare di superare i 40. E tu sai se hai la forza di spezzare la catena.

Ma torniamo al libero arbitrio e ipotizziamo che tu abbia trovato la forza, e magari non è la prima volta che lo fai, di lasciarlo. Sai già o immagini cosa ti aspetta.

Qualcuna di voi mi ha scritto “ho smesso di fumare, riuscirò a non rivederlo più”.

Non so se il paragone del fumo è sufficiente, certo è efficace. Fumare per anni per poi decidere che una cosa che ti piace, un gesto che ormai fa parte della tua vita, sapendo che ti fa male deve finire non è facile. E dovrai smettere tu, da sola.

E qui arrivo alla seconda parte del mio titolo, il valore del silenzio.

Se hai deciso di chiudere davvero con lui il silenzio deve essere assoluto.

Tutti i canali di comunicazione devono essere interrotti o resi impraticabili. Blocca la sua amicizia sui social. Blocca le messaggerie. Blocca anche il numero di telefono, così non avrai la tentazione (e relativa sofferenza) di rispondere alla sua inevitabile chiamata, perché molti chiamano.

Lo so, è durissima e sarà durissima, ma il silenzio assoluto è l’unica arma che hai a questo punto.

E deve essere assoluto: basta riaccendere una sigaretta per ritrovarsi a comprare il pacchetto di sigarette della solita marca.

Il silenzio serve a te per dimenticarlo. Solo non avendo la sua presenza anche sotto forma del solito messaggino quotidiano la tua ferita al cuore potrà rimarginarsi col tempo.

Non cadere nella tentazione di lasciare almeno un canale aperto, magari con la scusa, come mi raccontate in tante, che è da maleducate chiudere completamente. In questa fase dovete essere egoiste e l’educazione non c’entra nulla. Ogni post che vedrete sulla bacheca di un amico comune sarà come una coltellata al cuore, perché prolungare la tua agonia? Il silenzio deve essere totale.

Il silenzio servirà anche a lui per capire davvero se può vivere senza di voi. I casi sono due: o lui vi ama nonostante tutte le remore che si fa con la famiglia oppure voi siete e sarete sempre solo un ripiego.

Il silenzio ha effetti anche su di lui. Abituato ad avervi a disposizione, ad avere il boccino in mano anche solo attraverso un messaggio, ad avere il polso della vostra situazione anche con una semplice telefonata di fronte al silenzio, è solo questione di tempo, reagirà.

Perché il tuo silenzio lo manderà in tilt. Il tuo silenzio significa che puoi vivere senza di lui, che magari ti stai rifacendo una vita, che hai ricominciato a uscire con le amiche e magari altri uomini, lui non lo sa adesso non lo può sapere neanche se si informa tramite amici comuni, è diverso che avere il tuo polso, sentire il tuo polso.

È solo questione di tempo e cercherà di contattarti o di vederti. Gli uomini sono egoisti e semplici, dominati dai loro bisogni contingenti perlopiù. Prima o poi, se tu conti almeno un po’, la sua voglia di te, il motivo per cui ha tradito sua moglie con te, emergerà con forza.

E qui o si tratta di passione e amore o solo di voglia. Ci sono uomini che si accorgono, attraverso il distacco e il silenzio, che anche se tutte le ragioni del mondo confermano la loro scelta di non mollare la famiglia esse non sono sufficienti per farti dimenticare, per rinunciare a te, per vivere senza di te. E tornano.

Ma attenzione, come tornano? Questo è fondamentale.

Tu non puoi aver deciso di chiudere, non puoi aver sofferto giorni, settimane, mesi tutto quello che hai sofferto per far rientrare nella tua vita uno che ricomincia con le parole e niente fatti.

Se questa fase di silenzio, che io ritengo in media debba durare alcuni mesi (diciamo più di due e meno di sei, le vacanze canoniche estive e di Natale non si contano, sono una specie di limbo decisorio per gli uomini sposati) lo ha fatto tornare da te, non può essere per scopare e basta o prendere altro tempo. L’era dei progetti promesse è finita. La scelta sei tu e la realtà deve cambiare totalmente.

Non può più esserci “adesso glielo dico”. Non può più essere “adesso parlo con l’avvocato”. Non può più essere “le prossime vacanze le facciamo insieme”. Adesso o niente. Lui ti dice non ti fidi? Ha avuto tempo per dimostrare. Tempo scaduto. Se sei tornato è per restare. Punto. Altrimenti, se ricominciano le parole e le promesse, tu ricomincerai a fare l’amante.

E i secondi matrimoni non nascono dalle promesse, ma dai fatti.

Proverà a ricontattarti anche l’uomo che sa che non lascerà mai la moglie. Lo so, è ingiusto. Ma alcuni uomini sono deboli ed egoisti insieme, un mix che produce anche tentativi senza remore. Inutile odiarli, l’unica vera medicina è escluderli dalla tua vita, punto. Il silenzio assoluto in questi casi prelude alla chiusura tombale del rapporto. Ti sei sbagliata, forse vi siete sbagliati tutti e due (non tutti sono degli approfittatori aridi e lucidi), questa storia è finita. E, ascolta, anche se ora ti sembra impossibile, non può e non deve decretare la fine della tua vita sentimentale e sociale.

Ricorda
La storia con uno sposato
, ripulita del mistero e adrenalina del proibito che ha, è una storia come le altre. Può andare avanti o finire. È una storia d’amore, come tante altre storie. Inizia a vederla così. Avete deciso insieme di iniziare, decidi tu di finire. Un amante non ha un destino diverso di quello di una normale “fidanzata”. Punto.

Ricorda a quelli che ti dicono: “non dovevi andare con uno sposato finiscono tutte così te la sei cercata”.
Non è vero. All’inizio, sposati o no, capita di mettersi insieme seguendo un istinto o un’emozione, senza pensare al futuro o facendolo con la volontà di danneggiare qualcuno. Succede. C’è chi dice che la fedeltà non esiste, che non siamo fatti per vivere sempre e solo con lo stesso partner. Non lo so ma succede. E spesso, milioni di volte, non centinaia. Quindi inutile prendersi colpe che non esistono se non nella testa di chi non è nei vostri panni.

Oppure, tornando a lui di fronte al tuo silenzio, a parte qualche tentativo, sparirà. Il silenzio allora ti avrà dimostrato la perfezione della tua scelta. Non esiste uomo innamorato davvero che rinunci all’amore vero, spesso neanche di fronte all’amore filiale. Dunque la vostra storia doveva finire. E attenta, non colpevolizzarti. Non cadere nella trappola “ma sei tu che mi hai lasciato è quindi rovinato tutto”, “ma sei tu che sei andata con un altro provando il chiodo scaccia chiodo”. Non esiste. Tu hai preso una decisione inevitabile di fronte a una sua indecisione infinita che è una decisione, quella di non decidere apparentemente, avendo però nei fatti deciso a favore della moglie, se resta con lei.

Molte donne nei tuoi panni pensano o si sentono addirittura dire dall’amante “non hai saputo aspettare e hai rovinato tutto, non mi hai dato abbastanza fiducia e quindi non mi meriti”.

Troppo facile. Non esiste un’attesa per sempre. Fatti non parole. Se sei arrivata a chiederti “e adesso che faccio continuo a fare l’amante o lo lascio?” vuol dire che sei alla frutta, siete alla frutta.

Gli uomini possono tenersi un’amante per anni, una donna innamorata, a meno che anche lei non voglia lasciare la sua famiglia, no.

E se lavorate insieme?
Non è che siete particolarmente sceme e ve lo siete cercato sposato e pure sul lavoro. Basta con le seghe mentali, soprattutto se indotte da facili giudizi altrui. Quante storie “normali” iniziano sul lavoro, per contatti di lavoro? Tantissime, molti di noi lavorano quasi e basta, quindi non biasimarti se è successo lì. Piuttosto sarà più difficile fare “silenzio assoluto” quando dovete sentirvi o incontrarvi per forza. Che fare allora? Mi appello alla tua grande professionalità. Quella che ti fa reggere e ha fatto reggere per anni il complicato intreccio di rapporti ed equilibri, compromessi e relazioni nella tua professione, che tu faccia l’impiegata o la manager non importa. La tua professionalità deve ritrasformare il tuo amante in quello che era, con una buona dose di distacco in più. Educata e professionale, nulla di più. Non un minuto di più che non sia per condividere quello che deve essere condiviso professionalmente, non un caffè da soli, una mensa, una passeggiata, un colloquio che non sia lavorativo. Diventate un robot. Non cadere nel tranello “ma dai è solo un caffè!”. No! Lo potete fare, lo sapete fare. Se è intelligente, capirà il messaggio, rispetterà e ammirerà la vostra personalità, forse il lavoro è una delle poche cose che capiscono davvero gli uomini. E se non capirà sarà lo stesso. Non cedete di un passo. Funzionerà. Sarà più difficile ma funzionerà. E vedrete che anche averlo sul lavoro a un certo punto non conterà nulla. Anzi, qualcuna di voi oggi ride dicendosi: ma cosa avrà avuto questo per prendersi tutte le mie attenzioni… Anche in questo una storia fra amanti non è diversa da quella di due “liberi”.

Dunque è vero che il silenzio è d’oro.

Ti aspetta un compito difficile ma non impossibile. Molte sono riuscite a smettere di fumare.

Il premio è riprenderti la tua vita, la tua libertà, un futuro uomo dedicato solo a te (finché fai l’amante ti sarà impossibile anche solo vedere altri uomini). Oppure lui scoprirà che ha sbagliato tutto e correrà da te.

In ogni caso vinci. Pagando un prezzo certo, ma vinci.

Sincerely yours

Condividi:

3.800Commenti

  • Pamela, 30 Agosto 2018 @ 13:09 Rispondi

    @segreto, lungi da me giudicare, però perché non ne parli con la tua ragazza dei problemi che avete piuttosto che cercare ciò che ti manca nelle altre? Io credo che i sentimenti verso la tua ragazza siano cambiati, non credo che altrimenti cercheresti conforto in altre persone

    • segreto, 30 Agosto 2018 @ 14:49 Rispondi

      Sicuramente sono cambiati altrimenti non mi sarei messo a provarci con un’altra ragazza.
      Il problema sono io, la colpa è mia, sono io che sono in un periodo particolare. Prendendo poi in giro anche l’altra ragazza perché l’altra si aspettava di diventare la mia ragazza.

  • segreto, 30 Agosto 2018 @ 09:55 Rispondi

    Grazie a chiunque voglia aiutarmi a capire.
    Sono un ragazzo fidanzato felicemente da tot. anni, nessun problema, un paio di mesi addietro ho visto una gran bella ragazza e sono andato a parlarle ed abbiamo iniziato una relazione fatta di sesso.
    Ad un certo punto lei ha iniziato a chiedermi di lasciare la mia ragazza cosa che non ho fatto, dopo un mese che me lo chiedeva, mi ha detto che mi bloccava ogni contatto perché aveva conosciuto un ragazzo.
    Io sono stato contento per lei e le ho chiesto di essere mia amica perché nel frattempo andandoci a letto mi sono affezionato a lei.
    Lei mi ha risposto assolutamente no perché non ci sono i presupposti, ma io mi chiedo se ha trovato un altro e io non ho mai lasciato la mia ragazza io diventerei innocuo al 100%. Ho provato a chiamarla un paio di volte ma 0 risposte, secondo voi un’amicizia è proprio impossibile? Se dovessi accorgermi di amarla (anche se dubito perché è più sofferenza per il distacco) che fare visto che dice di aver un altro. Poi a questo punto chiedo un aiuto più generale ieri ho conosciuto una terza ragazza ma mi sono bloccato io perché è un’altra bella ragazza e se andassi avanti sono sicuro che ci finirei a letto e sono quasi sicuro che anche lei inizierebbe a chiedere di lasciare la ragazza.
    Venendo alla mia ragazza se mi lasciassi da lei ne soffrirei all’ennesima potenza solo che a livello sessuale è un periodo che non sono più contento ma a livello psicologico mi trovo alla grande.
    Sto in un pallone di confusione.

    • segreto, 30 Agosto 2018 @ 12:20 Rispondi

      Qualcuno mi può dire che pensa? Ho bisogno di ascoltare l’opinione di altre persone.

      • Anima triste, 30 Agosto 2018 @ 12:59 Rispondi

        Dobbiamo proprio??

      • Anna, 30 Agosto 2018 @ 13:08 Rispondi

        Non so quanti anni hai @segreto ma credo che se stai andando in cerca di altro, fuori dal tuo rapporto storico, forse dovresti iniziare a convincerti del fatto che il feeling “psicologico” che hai con la tua ragazza non colmerà mai il vuoto sessuale che si è creato ed un buon rapporto si basa anche sulla componente sessuale, lasciamo il sesso da parte magari dopo le nozze d’argento.
        Qui leggerai storie più complesse, di amori impossibili per giuramenti fatti e figli nati, ma tu hai la libertà di scegliere, e stare con una ragazza solo perchè hai un buon feeling pur non desiderandola più è un errore, secondo me. Non credo meriti neanche lei tutti questi tradimenti.
        In bocca al lupo!

  • Silvia R., 10 Agosto 2018 @ 16:55 Rispondi

    Però che sia finale @nina….io comunque inizio a star malissimo.stò realizzando il tutto,passato presente….. Però stasera Esco,anche controvoglia ma Esco.Nina spero che tu riesca a concentrati su qualcos’altro

  • Mica, 10 Agosto 2018 @ 16:47 Rispondi

    Grazie

  • nina, 10 Agosto 2018 @ 16:05 Rispondi

    care ragazze e soprattutto cara @SilviaR, non ci crederai ma anche ieri per me è stata la battuta finale…non riesco nemmeno a scrivere…

  • Oldplum, 10 Agosto 2018 @ 15:30 Rispondi

    Cara @mica per me il fatto che tu voglia ferirlo già è segno del fatto che anche tu (Come lui) non lo ami. Non più. Io partirei da questo fatto per trarre considerazioni su quello che farai non da qui a settembre ma da qui ad una prospettiva più ampia di “futuro”. Lui ha fatto un figlio con sua moglie dopo 4 anni di frequentazione con te ( a 6 mesi dalla celebrazione del suo matrimonio). Questo figlio probabilmente gli ha fatto prendere coscienza della sua responsabilità e della voglia di investire nel rapporto con sua moglie. Ti ha allontanata da sé. Io non capisco come tu possa volere Ancor a un uomo che mette in cantiere un futuro così importante con un altra e dichiara apertamente di amarla. Non riuscirei a perdonare nemmeno mi dicesse che è capitato. Sarebbe una pietra tombale sul mio amore.rispettati se vuoi essere non dico amata ma quantomeno rispettata a tua volta da lui.

    • Oldplum, 10 Agosto 2018 @ 18:14 Rispondi

      La mia fervida immaginazione mi ha portato a pensare che mentre tu sei qui a parlarci di lui, la moglie e’ su qualche forum di “pancine” a descrivere i primi sfarfallii, le nausee e a documentarsi sugli esami da fare in vista del lieto evento.

    • Mica, 11 Agosto 2018 @ 05:54 Rispondi

      Grazie

  • sauro, 10 Agosto 2018 @ 15:15 Rispondi

    caro alessandro e care ragazze, vi ringrazio per le risposte e i suggerimenti, potete non crederci ma mi hanno aiutato molto per fare delle scelte.. pero’ ho bisogno di altro oltre al blog, che per natura ha dei limiti (giusti e necessari), quindi inizio a fare altro (non escludo neanche un terapista in futuro). vi faccio i migliori auguri e soprattutto mi complimento con Alessandro per questo blog, che ritengo serio e professionale. (non pensare che mi sia offeso , e’ solo che ho capito di dover andare oltre). un abbraccio e buona vita

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 15:19 Rispondi

      Buona fortuna

    • Ema, 10 Agosto 2018 @ 15:52 Rispondi

      Ciao Sauro! Buona vita a te

    • Verdeazzurra, 10 Agosto 2018 @ 15:58 Rispondi

      Francamente io non ci ho visto nessuna malizia nella richiesta di sauro.
      Anch’io ho avuto bisogno di parlare con maschi per capire cosa mi era successo, per tentate di vedermi coi loro occhi, con gli occhi dell’uomo che mi aveva ferita, e comprendere dov’è che io sbaglio, mi inganno. Mi è servito moltissimo.
      Qui nel blog non mi sono mai chiesta se fossero vere le storie raccontate, tanto comunque sono percezioni, e comunque non è possibile verificarle.
      Comunque parlarne, discuterne, fa bene a tutti

      • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 16:02 Rispondi

        Le donne e in genere qui racconta qui dice la verità altrimenti il confronto è falsato. Di sicuro non voglio che qui, almeno qui, nessuno venga preso in giro.

    • Silvia R., 10 Agosto 2018 @ 17:01 Rispondi

      Ciao @sauro ti auguro ti trovare ciò che cerchi. Buona vita

  • Mica, 10 Agosto 2018 @ 15:14 Rispondi

    Alessandro. Per averti scritto mi sono affidata al ” la mail non verrà pubblicata” e certamente per privacy non deve essere data a NESSUNO. Questo vale per me è per tutti. È penalmente perseguibile e fossi in te ci penserei anche a fare finta di chiederlo. Quindi “sauro” non farne richiesta. 😉

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 15:18 Rispondi

      Grazie. Non dovete spiegarmi come funziona la privacy c’è l’avviso sull’home del blog e faccio il giornalista da tanti anni. Sauro non mi ha chiesto nessuna mail ha chiesto come si fa a contattarsi fra di voi in privato. Non si può punto. Il mio discorso era più sulla sua storia e atteggiamento sulla privacy è tutto chiaro per me e dovrebbe esserlo per voi.

  • sauro, 10 Agosto 2018 @ 14:48 Rispondi

    scusami alessandro ma la mia richiesta e’ stata un po travisata da te e ha innescato discussioni inutili. io non ci vedo quell’interesse espresso da Ema, ho sempre creduto che le donne hanno una marcia in piu’ e parlare con una di voi in privato mi farebbe solo bene, inoltre mi consentiva di dire cose che non posso pubblicare anche per questioni di privacy, insomma il famigerato chiodo per me puo’ essere anche scrivere con una persona piacevole. ma ovviamente la mia richiesta ha il peso che ha, spontanea quanto libera, non mi sembra di aver fatto richieste strane o detto di essermi innamorato di qualcuno. sentire un empatia con una persona rientra nella normalita’, e scambiare “volontariamente” dei commenti anche. puo’ capitare anche in treno con una persona sconosciuta. comunque ripeto, da parte mia nessun problema, mi scuso per aver involontariamente aperto un falso problema, continuero’ a scrivere volentieri sul blog nei modi permessi

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 14:52 Rispondi

      Le discussioni non sono mai inutili o quasi. Qui comunque non c’è modo di avere contatti privati dovrai accontentarti di interagire come tutti

  • Ema, 10 Agosto 2018 @ 14:32 Rispondi

    Si ma scusa, non prendertela. Non trovi perlomeno insolito che in un blog dove ci si racconta, tu compreso, le proprie pene d’amore, dove traspare questo amore sofferto per un’altra persona, ecco che si manifesta un interesse specifico sia pur mentale per una nuova persona? Per un paio di commenti letti qua e là?
    A me fa strano. Parecchio.

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 14:36 Rispondi

      Conosco bene i miei colleghi uomini. Se avete letto l’ultimo articolo pubblicato ieri, l’ultimatum, c’è la storia di un uomo che si era inventato la storia di un figlio e di essere padre abbandonato per cuccare… quindi non mi stupisco più di niente. Vediamo

  • Ema, 10 Agosto 2018 @ 14:21 Rispondi

    No dai non ci credo!!!!! Muoio! Ahahahahahahah!
    Io mi auguro che non sia vero anche perché mi sa che le donne presenti Qui si son rotte le balle di voler salvare e anzi han solo voglia di essere salvate da uomini con le palle. Quindi nel caso strategia errata!

  • sauro, 10 Agosto 2018 @ 14:20 Rispondi

    caro alessandro, mi dispiace dirti che sei un po offuscato dal genere maschile….io non ho mai mentito ne avuto un secondo scopo, o altro ed evidentemente esistono le eccezioni. comunque a riprova di questo ti invio il testo di una mail che ho scritto a lei il giorno del suo compleanno, quando ancora non sapevo che il suo ex le avrebbe chiesto di sposarla (lo stesso giorno) ma e’ evidente che nell’aria questa cosa si percepiva tutta. te la mando con una nota separata in modo che potrai vederla ma ovviamente non la pubblicherai. poi mi aspetto una risposta vera. per la richiesta di contatto non ci sono problemi, semmai verro’ ad uno dei tuoi incontri se e’ necessario per conoscere una persona.

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 14:22 Rispondi

      Non sono offuscato lo conosco bene. La mail non serve ti sei chiarito abbastanza. Poi i giudici veri qui sono le ragazze

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 13:57 Rispondi

    Caro sauro, care ragazze. Inizio ad avere dei dubbi sulla storia di sauro e le sue reali intenzioni qui. La storia è improbabile e soprattutto l’insistenza con cui persevera con una fantomatica donna che lo tratta male. Insomma storia strappalacrime che viene reiterata nonostante tutti i nostri consigli, e che mi ricorda la tecnica della compassione. Ora lui mi chiede il permesso in un post che ho cancellato di contattare in privato una di voi. A parte che questo non è un sito di incontri non è che, caro sauro, stai recitando la parte del povero buono uomo da salvare? Convincimi

    • Verdeazzurra, 10 Agosto 2018 @ 14:10 Rispondi

      Il blog è “tuo”, Alessandro, le detti tu le regole.
      Decidi tu.
      Detto questo, siamo tutti adulti.
      Vedo in questo, peraltro, gli stessi rischi che ci sono negli incontri pubblici che ogni tanto organizzi, dove gli utenti possono conoscersi non solo in privato, ma proprio di persona, dopo quanto ci si è confidati nel blog, e può succedere di tutto, si possono adottare tutte le “tecniche” possibili
      O mi sfugge qualcosa?

      • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 14:13 Rispondi

        No io non decido se volete contattarvi però decido se estromettere chi si comporta male o fa il furbo con voi. Così come sono pronto ad ammettere un errore se sbaglio. Sugli incontri pubblici in realtà il “pericolo” non c’è: chi partecipa è in genere gente sana. Ho fatto una tavola rotonda dove c’erano amanti e mogli: si davano consigli

  • sauro, 10 Agosto 2018 @ 11:33 Rispondi

    “verdeazzurra” più leggo i tuoi post e più diventi il mio mito…. “Mica” se vuoi usare un uomo trovane un altro, per l’usa e getta ne trovi delle vagonate (espressione locale) o se proprio vuoi fargli un torto faglielo sapere (ovviamente se non è un tipo violento o rissoso) con la prospettiva di chiudere però.

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 12:11 Rispondi

      Se è violento e rissoso deve andare dai cc

    • Verdeazzurra, 10 Agosto 2018 @ 12:22 Rispondi

      Grazie Sauro ma… sono solo una che ha sofferto e che ha deciso di non soffrire più.
      Non per cose così insipide e non per “colpa” mia, almeno.
      Dipende da me e posso evitarlo.
      Ora anche a me capita di “usare” gli uomini, ma è chiaro e reciproco dall’inizio.
      Nessuno dei due soffre, è ben chiaro a entrambi.
      E comunque non può certo essere sempre così…

      • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 12:26 Rispondi

        Nessuno usa nulla adulti e consenzienti. È quando si mente che si usa

        • Oldplum, 10 Agosto 2018 @ 12:28 Rispondi

          Esatto.

        • Verdeazzurra, 10 Agosto 2018 @ 12:35 Rispondi

          Indubbiamente.
          Era per usare lo stesso termine di Mica: separare sesso e amore adesso ci riesco anch’io.
          E capisco meglio chi lo ha fatto con me: cambia molto, al di la della lealtà di cui giustamente parli tu.
          Ma, a parte non essere la stessa cosa, a parte che comunque in certe fasi della vita e utile per conoscersi, migliorare, e conoscere gli altri,mai e poi mai potrei farlo con uno di cui sono o sono stata innamorata, o che in qualche modo mi coinvolge emotivamente, anche solo per la rabbia che mi ha provocato.
          Impossibile

    • Mica, 10 Agosto 2018 @ 13:36 Rispondi

      Nulla di tutto questo. Non è rissoso e certamente non deve nemmeno permettersi di esserlo. Certamente è vero dovrei fare l’indifferente per ferie lo ma per arrivarci ci vuole del lavoro… per adesso vorrei trovare una strategia per ferirlo. E a letto come “scopamici” se vede disinteresse dovrebbe ferirlo. Avete idee migliori? Io odio l’uomo che si sente onnipotente….

      • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 13:39 Rispondi

        Andare a letto con lui per fargli dispetto mi ricorda quello che si era tagliato gli attributi per far dispetto alla moglie che lo tradiva

      • Verdeazzurra, 10 Agosto 2018 @ 13:46 Rispondi

        Te la stai raccontando alla grande Mica.
        Altro che scopamici, è impossibile, non in questa fase.
        Forse fra 10 anni, forse…
        Tu semplicemente non riesci a farne a meno.
        E come dice Ema, lui lo sa benissimo.
        Che tu gliela offra su un piatto d’argento già a settembre, anche se con espressione indifferente, e esattamente quello che si aspetta.

        Se proprio credi di poterlo fare, prova prima a farlo con un altro di cui davvero non ti interessa nulla.
        Allora forse capisci.
        Se davvero non ti interessa più niente di lui e vuoi solo ferirlo, allora dovrebbe essere per te indifferente farlo con lui o con un altro.
        Lo è?

        • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 13:51 Rispondi

          Per ferire un uomo si va con un altro. Ma farlo per ferire e non per il proprio piacere significa già fallire. E non si scende mai al livello di chi ferisce

          • Mica, 10 Agosto 2018 @ 15:59

            Veramente si aspetta di andare in bianco. Dato che ha avuto la delicatezza di darmi la notizia dopo aver fatto l’amore. conosce solo lui la mia reazione.

          • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 16:03

            Pazzesco e si merita di andare in bianco. Si rivolga al’altra no?

  • Ema, 10 Agosto 2018 @ 09:00 Rispondi

    È il sogno di tutti gli uomini
    Gli faresti un gran bel regalo. Andarci a letto e non rompere i coglioni

    • Verdeazzurra, 10 Agosto 2018 @ 10:05 Rispondi

      Ema, era esattamente quello che volevo dire io!!
      Mica, non lo fai per “vendicarti”, ma perché ne hai bisogno.
      È su quel bisogno che devi lavorare, secondo me: dovresti superarlo

  • Mica, 10 Agosto 2018 @ 06:10 Rispondi

    Quasi quasi a settembre me lo porto a letto io…. se lui sa separare il suo cuore dal resto non vedo perché non posso imparare a farlo io. Gli faccio assaggiare un po il significato di sentirsi usato. 😉

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 07:44 Rispondi

      Un uomo non si sente mai usato a letto

  • Oldplum, 9 Agosto 2018 @ 20:42 Rispondi

    Far un figlio con la moglie mentre sta con te? Non c’è nulla che metta più in evidenza di quanto piccola piccola sei nella sua vita.

    • Mica, 10 Agosto 2018 @ 06:04 Rispondi

      Mamma mia… che tristezza realtà che mi hai detto…

      • Oldplum, 10 Agosto 2018 @ 12:27 Rispondi

        Non è che tu sei piccola piccola in assoluto. Tu sei immensa. Probabilmente non è la persona per te. Forse serviva per farti capire qualcosa e Tu servivi a lui per capire altro. Non che lo vedi subito. Lo vedrete entrambi con il tempo. Lui ti capira’ e tu capirai lui. Ma sarete entrambi già avanti. Il mondo non si ferma su due persone. Ce ne sono milioni..E là fuori c’è chi ti amerebbe come nessuno. Vi state aspettando fine costui. Lui lo perdonerai e ringrazierai di averti dato l’opportunità di essere felice.

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 18:09 Rispondi

    Vedi perché non si può restare amici?@mica fregatene di cosa prova per la moglie,a te deve importare cosa vuoi tu

  • Mica, 9 Agosto 2018 @ 17:38 Rispondi

    Vi aggiorno sulla mia storia… prima cosa ho omesso che lui mi ha detto della gravidanza dopo aver fatto l’amore.
    questi giorni sono stati un susseguirsi di instabilità da parte di entrambi, dalla comprensione sensibilità di lui nel capire il mio stato d’animo alla indifferenza del giorno dopo. Insomma giorni giorni altalenanti tra rabbia all’odio e non ce la fsccio piu. Finche una sera stremata dalla sua indifferenza gli dico che voglio scopre! Ci vediamo a settembre! E lui sapete che mi dice??….
    Oggi disperata ho toccato il fondo. Gli ho detto che non sopporto piu la sua indifferenza e che se vuole che li odi me lo dicesse! E chiudiamo! In sostanza vuile che non lo assilli e che non lo chiami per far calmare la tensione. Insomma ho chiuso. Gli ho detto che Si vede che non ci tiene e che non vuole ritrovare un modo prr stare bene. che Ho bisogno di sorridere e che se è la libertà che vuole è libero di andare dove vuole.. Ma ditemi voi quanto ama la moglie un tipo così? ? E secondo voi si ripresenta a settembre?

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 18:00 Rispondi

      Non descrivi nulla di nuovo. Chi non molla la moglie può farlo per mille motivi che non sono l’amore. Uno che dice alla sua donna non chiamarmi è uno che cerca di essere lasciato. Poi però se gli viene voglia di sesso di nuovo si rifarà vivo. Ma non per amore per egoismo. Chiudi

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 16:25 Rispondi

    io comunque non sò come stò….. Non riesco a piangere…ho pure pensato forse non lo amo più, ma poi l’ho incrociato in macchina e avevo il cuore che andava a mille e ho iniziato a pensare a lui,ma non mi è venuta voglia di chiamarlo.di solito io piango quando è successo quelle due tre volte di discutere e non sentirlo un giorno.ora invece non mi scende nemmeno una lacrima pur sapendo che è finita, eppure lo amo.possibile?

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 16:15 Rispondi

    @sauro sò che è dura,ma è meglio se le cose che fai le fai per star bene tu e non per cercare una reazione da parte sua.monitorarla anche poco serve solo a farti star male,bloccarla è la cosa migliore per te.cerca di ricordare come ti ha trattato,senza nessun rispetto.ma poi non hai paura che una persona che si sposa e fa un figlio per un suo tornaconto lo può fare anche con te?come fai a fidarti di una persona manipolatrice e che organizza tutto senza amore.

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 17:52 Rispondi

      Non mi pare che sauro metabolizzi i consigli. Suggerisco un esperto

      • sauro, 9 Agosto 2018 @ 18:35 Rispondi

        Lo so, so anche che lei e’ una manipolatrice esperta e anche soddisfatta di esserlo, penso che mi ha amato ma ha dei limiti suoi e fa queste scelte stupide. con questo il suo amore lo relego comunque a quello che solitamente gli umani provano per il loro animale (una forma di affetto,spesso nulla di piu’). prima di rispondere a voi avevo gia’ bloccato la tipa da Facebook, messenger, WhatsApp, e messo il suo numero nella lista nera, spero di aver recuperato un po…. comunque grazie a voi trovo un po di coraggio e cerco le soluzioni. poi per lavoro mi capitera’ di vederla, purtroppo sara impossibile evitarla in assoluto, ma chissa’, magari riesco ad essere un po egoista anche io….

        • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 18:38 Rispondi

          Così ci piaci

        • Silvia R., 10 Agosto 2018 @ 00:09 Rispondi

          Bravo @sauro e coraggio.alternerai stati d’animo, normale all’inizio ,ma poi starai meglio.e se vedi che non riesci usa il suggerimento di @Alessandro dell’aiuto di un esperto che no c’è nulla di qui vergognarsi. Meglio mettersi nelle mani di chi ti fa ritrovare l’autostima e te stesso piuttosto di restare nelle mani di chi ti manipola per farti fare lo zerbino di turno

  • sauro, 9 Agosto 2018 @ 13:20 Rispondi

    non la monitoro spesso in realtà, ce l’ho in elenco tra gli amici di messenger e vedo che raramente è attiva, forse dovrei bloccarla…. invece ho scoperto che si conoscono molte persone interessanti, quantomeno per chattare

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 14:08 Rispondi

      Bloccala. Le persone le conoscilo stesso

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 13:11 Rispondi

    @alessandro dici che hai fatto peggio però poi hai fatto anche il meglio.ieri sera il mio è passato davanti la casa del mio ex a sbirciare dentro e poi lo ha seguito per vedere se veniva da me.ovviamente il mio ex sapendo chi frequento mi ha chiamata incavolato nero.ex con il quale gli unici rapporti sono per il figlio.per di più, il “mio” sposato era accompagnato da un suo amico.invece di investire il tempo a fare per farmi tornare,e a questo punto torno solo se ha i piedi fuori casa,investe il suo tempo a cercare una scusa per farmi passare per una che l’ho lasciato non per le sue bugie ma perché ha un altro, cosa non vera oltretutto. Così la vedo e mi fa schifo..non sò nemmeno se voglio uno che mi vuol far passare per quella che non sono per uscirne pulito.anzi no.e stasera Esco con le mie amiche e mio figlio,non stò più in casa a piangere.

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 14:07 Rispondi

      Brava usa i suoi limiti di uomo per cancellarlo dal l’hard disk

  • sauro, 9 Agosto 2018 @ 12:41 Rispondi

    grazie, tengo duro allora…. ci guadagno due volte, sia perchè se mi contatta lei avrò una speranza, e perchè se non lo farà mi abituo al distacco, tanto vedo che con il passare dei giorni è dura staccarsi dal pensiero ma non impossibile. tanto per ….ho notato che in questi giorni non sta più on line su messenger, prima era sempre attiva a tutte le ore, diceva per lavoro….ma se lavora anke adesso allo stesso modo! mah! chissà cosa covava dietro a quei contatti….si starà concentrando per l’evento

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 12:49 Rispondi

      Non dovresti monitorarla ti torturi e basta

  • Pamela, 9 Agosto 2018 @ 12:16 Rispondi

    @sauro se la contatti lei avrà la conferma che tu sei ancora legato a lei, e soprattutto non ti crederà…… piuttosto continua col silenzio, penserà che sei sparito, e se avrà qualche dubbio ti contatterà lei…

  • sauro, 9 Agosto 2018 @ 12:12 Rispondi

    ciao, sono passati 11 giorni di silenzio, sto un po meglio ma a volte entro in crisi e sudo…. visto che si avvicina la data delle nozze. ho sempre la speranza che non si sposi e torni da me. lo so che sono un cretino ma è cosi’. stavo pensando di contattarla per parlarci, per dirle che vado all’estero alcuni mesi per dimenticarla e che dopo le nozze per lei sarò morto. ovvio questo sempre per togliere l’ultimo piccolo dubbio, magari lei si aspetta che resto intorno a lei e ci ricasco….penso che quantomeno le può dare fastidio saperlo.. cosa ne pensate?

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 12:14 Rispondi

      Che se la contatti a te farà male e lei saprà che sei ancora legato a lei e non ci crederà

  • Pamela, 9 Agosto 2018 @ 09:59 Rispondi

    @Silviar, coraggio!!!! All’inizio è durissima ma hai preso la decisione giusta. Voi tutte sapete come sono stata, ero quasi disperata e ora….. non nego che mi fa un certo effetto vedere le foto con la moglie, ma provo pena per lui!! Da questi momenti si può uscire, basta un pizzico di volontà. Ti scatta qualcosa dentro, dove dici: “ma vaff………” e ti sentirai pian piano meglio!! Vedrai!

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 10:03 Rispondi

      Ma perché guardi ancora le foto con la moglie? Dovresti bloccarlo

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 09:37 Rispondi

    E poi uno che ti ama non mi fa sentire così, non si comporta da schifo come ha fatto ieri

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 09:32 Rispondi

    io ieri ho detto basta,ero già ad un passo dal limite.ieri la mattina siamo andati a bere un aperitivo con degli amici,quando lui se ne esce a dire,davanti a tutti,che non possiamo più andare nel mio ristorante preferito(perché è la prima volta dove siamo usciti insieme e per me aveva un significato)perché il suo amico,seduto li con noi,ci va con la moglie ed è ami a di sua moglie da una vita.argomento tirato fuori quando non c’entrava niente con quello di qui stavamo parlando,con tanto di risatina.invece di andare avanti ora inizia qui non si può andare,la non si può andare.senza parlare di come mi ha fatta sentire davanti a tutti ieri e allora ho realizzato in due secondi che oltre ad essere un grandissimo sxxxxo non è separato in casa e non sta facendo un cazzo.poi mi ha chiesto scusa che gli da fastidio anche a lui quando succede come ieri perché sono io la sua donna che mi ama e bla bla bla…ma se hai iniziato tu ieri e nessuno ti ha chiesto niente, anzi i tuoi amici erano in imbarazzo e non parlavano più. Oltre le innumerevoli palle raccontate fino ad ora.gli ho detto basta,che io voglio di più e se lui non vuole e mi ama come dice di lasciarmi stare che io non ci sono più. il colmo è che lui si è arrabbiato perché penso male di lui,ma non mi importa.ho bloccato numero e wa e voglio star bene ora,anche se non nego che ora stò male e il sentimento c’è ancora

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 09:56 Rispondi

      Leggi l’articolo pubblicato oggi

      • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 10:18 Rispondi

        Già letto,l’articolo è molto giusto.comunque @alessandro già quando si è da troppo in una situazione di amantato non è che si sta una favola.ma poi ti saresti mai permesso di far fare una parte così davanti ad altre persone a Rita sapendo già come si sta?io l’ho trovato di una cattiveria gratuita.per fortuna dice di amarmi ma io questo tipo di amore non lo voglio più. Voglio vivere alla luce del giorno senza sentirmi sbagliata

        • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 12:07 Rispondi

          Io ho fatto di peggio

  • Heloisa, 8 Agosto 2018 @ 13:40 Rispondi

    in teoria lo so perchè sto così perchè in terapia ci andavo fino a pochi mesi fa, senza stare a spiegare nel dettaglio ma lui reitera certe situazioni che ho vissuto dall’infanzia: padre (la differenza di età simula perfettamente) assente (lui che sfugge) e in conflitto con mia madre (la moglie che ha mollato ma boh, sicuri? io che non mi sento “titolare”) . Già il saperlo dovrebbe aiutarmi, sul superarlo ci vuole un bel pò di lavoro in effetti.
    Il fatto è che finora mi sono tenuta in standby e ancora a rimuginare sul passato un pò perchè speravo che tornasse e un pò perchè avevo bisogno del viaggio per staccare veramente. A volte restiamo attaccati al dolore proprio perchè anche quello è un modo per non accettare la chiusura di un rapporto.
    Speriamo di riuscirci, perchè vorrei farcela da sola per una volta!

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 13:41 Rispondi

      Se non ce la fai da sola torna dal terapeuta. Se non ti e di aiuto senti un altro. Ci vogliono i risultati

  • Heloisa, 8 Agosto 2018 @ 13:18 Rispondi

    Domani parto per questo viaggio tanto agognato, dopo un mese in cui sono “scesa” dai pianti anche 5 volte al giorno a una, massimo due – gran bel miglioramento! Si susseguono ancora in me sentimenti di disperazione, speranza che torni, rabbia, lucidità in cui penso “ok meglio così, non potevo resistere a lungo, ama più se stesso ecc…”. Il weekend scorso ho ceduto e ho provato a chiamarlo e scrivergli mail ma lui ferreo, mi ha bloccato e non ha risposto. Poi vedo che mi sblocca su facebook e dopo qualche giorno di nuovo mi riblocca, so che sono cazzate di cui non mi faccio nulla, ma mi ha fatto pensare “bene, allora non è così semplice neanche per lui”, magari non sono quella carta usa e getta che gli è servita solo per mollare la moglie (le mie amiche che lo conoscono “MA E’ OVVIO!!! era innamorato si vedeva” però il pensiero è comunque forte). Quindi voglio andare avanti, anche se una parte di me spera ancora in un improbabile ritorno.
    La domanda è: se in questo viaggio trovo un bel chiodo, mi lascio andare ad un sano flirt diversivo, o è meglio se me ne sto buona buona nel cantuccio ed evito in particolare di cercarmela?
    So che la risposta è dentro di me (a volte penso “ma sì, se lo merita quello str***” oppure “ma sì, ho voglia di sentirmi attraente per qualcuno”, oppure “mmm nooooo, che poi sto strapeggio magari anche per un bacetto e lo rivoglio e porto di nuovo la mia dignità sottozero”), ma…opinioni?

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 13:22 Rispondi

      Allora se piangi ancora e soprattutto passi il tuo tempo a vedere che questo ti bocca e ti sblocca (fa orbiting e non è bello) hai una dipendenza. Se torni dalle vacanze, chiodo o no (avere una storia dovresti farlo per te e se ti va, non per lui) e sei ancora così ti consiglio un terapeuta perché mi sembra dipendenza

  • Angelina, 8 Agosto 2018 @ 12:18 Rispondi

    Verde azzurra ma io sono d’accordo con te ma il problema è che non riesco a fare questo passo,perché ci sto male da matti,so che voi direte perché così stai bene?No non sto bene,vivo con l’angoscia,non mi riconosco più,mi sento
    una mezza drogata e questa cosa sta incominciando a preoccuparmi.
    @Silvia lui non ti dice quanto ci potrebbe mettere,dice che lui non è pronto,così come gli ha detto il suo psicologo,ma io so che per sua figlia non lo sarà mai…
    Non so cosa fare….

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 12:54 Rispondi

      Sarà reale questo psicologo ?

    • Silvia R., 8 Agosto 2018 @ 21:16 Rispondi

      @angelina anche il mio mi ha detto due o tre volte non sono pronto…risultato?oggi ho chiuso per sempre. Son pronta io.bloccato chiamate e wa.secondo me cmq non ha nessun psicologo il tuo.

  • Franca, 8 Agosto 2018 @ 11:13 Rispondi

    Uno che ha un’amante da 4 anni e poi dice che ama la moglie…mah…sinceramente credo che non provi nulla proprio per nessuna delle due. Vive di senso e per sè stesso. Lo dimostra il fatto che nonostante la situazione poco chiara fa un figlio con la moglie. Mi vengono i brividi solo a pensarlo. Quante anime messe al mkndo senza cinsapevokezza di cosa si stia facendo. Lascialo perdere…non è un uomo, è un ragazzino.

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 12:49 Rispondi

      Povero bambino. Speriamo che la madre sia sufficiente

  • sauro, 8 Agosto 2018 @ 10:21 Rispondi

    care amiche, ieri su suggerimento di un amica sono andato su un paese di montagna per vedere una serata jazz e per conoscere una tipa…. risultato 150 km in moto, belle curve e bella serata di jazz, ma la tipa non ho avuto voglia di conoscerla…l’ho solo vista (molto carina), ma non mi sento sereno, sono troppo incazzato ancora…. stamattina al lavoro purtroppo ho rivisto la tipa, nel mio ufficio c’e’ un front office e lei era li per lavoro, mi ha salutato, sarà che sono rinco ma non mi toglieva gli occhi di dosso….risultato….sudo come una foca nel deserto…che palle! mi dico sempre passerà..passerà…(non lei), ma quanto ci vuole??

  • LEI, 8 Agosto 2018 @ 09:16 Rispondi

    Sono completamente d’accordo con Ema.
    Dovresti disprezzarlo questo uomo.
    Un figlio è un progetto, un sogno in comune, non un dovere né tantomeno una convenzione.
    Quindi, se fa un figlio con la moglie mentre ha l’amante, o sta mentendo a te o non ha dignità e consapevolezza di quello che sta facendo.

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 09:22 Rispondi

      Più che altro un uomo che sta diventando padre e cerca un’altra mostra una maturità (non voglio parlare di moralità ) e un senso del dovere verso suo figlio pari a zero. Può essere una persona diversa con te? Non credo

      • Anima triste, 8 Agosto 2018 @ 12:06 Rispondi

        Alessandro … dopo aver interrotto stupidamente il silenzio ora si parte per le vacanze e vorrei bloccare tutto…. tu che mi consigli? Ho una paura matta che lui torni offeso o che dalla rabbia e per orgoglio (perché è sempre convinto che io esca con un altro) faccia di tutto per dimenticarmi. Mi aiuti a capire come comportarmi? Grazie

        • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 12:54 Rispondi

          Semplice: uno che ti lascia perché si offende o per orgoglio non ti ama. Non perdi nulla che non hai già perso, e non per colpa tua

    • Mica, 8 Agosto 2018 @ 11:46 Rispondi

      Opto per la seconda. Non ha la consapevolezza. Dico che lo fa per dovere perché quando veniva a letto con me mi diceva che “doveva farlo” e andare a letto con lei. Quindi come dovere di marito non perché aveva piacere a scopare con la moglie.
      Ho ben chiara la psicologia di questi uomo e sono più che consapevole che non ama nessuno se non se stesso. Il figlio lo amerà e sarà l’unico che amerà oltre se stesso. Secondo voi non va aiutata una persona del genere?

      • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 12:53 Rispondi

        Gli uomini scopano sempre volentieri. L’erezione non ti viene guardando un’insalata

      • Ema, 8 Agosto 2018 @ 14:39 Rispondi

        Aiutata perché scusa? Perché si prende il meglio da entrambe le situazioni? Perché scopa a casa e fuori casa? E chi dovrebbe aiutarla nel caso? Tu?
        Io credo che sia meglio che tu ti concentra sull’aiutare te stessa prima che varchi certi limiti

  • Silvia R., 8 Agosto 2018 @ 08:57 Rispondi

    Capisco @verdeazzura quello che vuoi dire,certo che non te la dicono la verità ma è quello che ti chiedi.poi come dici tu,ora che hai provato sulla tua pelle non fai passare molto tempo ma in base all’esperienza che hai avuto.prima di allora penso che anche tu avrai preso batoste e ti chiedevi se ti amava o erano balle.poi è una cosa che ti vien da sola il lasciare perdere o con un aiuto esterno.non credo proprio però che loro non sanno cosa vogliono, credo piuttosto che la maggior parte mente dall’inizio. io non riesco più a giustificare questi comportamenti con il fatto che sono confusi,deboli e non sanno. @mica il tuo te lo ha detto in faccia che ama sua moglie,un figlio non lo ha fatto per dovere e poi lo hai detto tu che in quattro anni non ti ha mai detto ti amo,non ti dice niente questo?

  • Ema, 8 Agosto 2018 @ 08:44 Rispondi

    SIlvia R. Nel momento in cui te lo chiedi hai già la risposta.
    Mica … se un uomo sceglie la moglie e di farci un figlio lo fa perché vuole farlo. Non per dovere.
    È questo passaggio che dovete accettare

  • Mica, 8 Agosto 2018 @ 07:59 Rispondi

    @Angelina certi tipi di uomini non meritano di essere considerati uomini. Per me un uomo è quello che affronta le situazione e se ne esce se non la soddisfa più. Un uomo è chi non ha paura di cambiare e non chi si aggrappa alla moglie solo perché ha firmato un contratto e non vuole deludere la famiglia. Io sono più realista nel credere che la vita sia una e che le scelte debbano essere fatte per viversi la vita al meglio e non per accontentarsi.
    non giudicami se quello che dico non corrisponde al senso di coerenza nel richiedere un’amicizia.. ma a me fa pena un uomo che sceglie la moglie e fa un figlio perché “è giusto cosi” o “devo farlo”.

  • Silvia R., 8 Agosto 2018 @ 00:14 Rispondi

    Ma non penso @verdeazzura sia una questione che l’altro deve per forza amarci, penso più che altro che venga spontaneo chiedersi ma questo mi ama o mi sta prendendo in giro?io penso che c’è qualcosa che non va nei bugiardi.

    • Verdeazzurra, 8 Agosto 2018 @ 08:36 Rispondi

      Silvia R., io ho passato queste batoste, e adesso, davvero, non perdo più di cinque minuti a chiedermi cosa prova l’altro, se è vero quello che mi dice o no. Lascio perdere se non sto bene. La verità non te la dice nessuno, certo non queste persone confuse o incerte. Non la sanno neanche loro.
      Sto da sola, non mi manca niente. O meglio, mi manca qualcosa, ma se non è lui che me la può dare, che già ora non mi dà… vado via. Non aspetto nessuno. La mia vita non è infinita, e la mia libertà costa moltissimo, è preziosissima.
      Non va sprecata.
      La verità, col tempo, esce sempre. Sempre. Non serve chiederla. Un bel mattino te la senti salire dallo stomaco, e sorridi.
      E poi vai oltre.

      • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2018 @ 08:44 Rispondi

        Esatto

  • Silvia R., 8 Agosto 2018 @ 00:00 Rispondi

    @angelina,prima cosa non è colpa della moglie se lui resta con lei,non è che lei riesce ad ottenere tutto.è lui che vuole stare lì. Non pensiamo che questi uomini sono sempre troppo deboli,sono solo troppo sicuri che stiamo lì ad aspettare in eterno e sai chi gli dà questa sicurezza?noi,il fatto di non chiudere in maniera decisa.poi dici che se tu ti togli loro due saranno felici ma mi sembra che anche se ci sei i cavoli loro gli fanno lo stesso mentre tu sei li sola…giusto?gli hai mai chiesto di quanto tempo avrebbe bisogno?così per darti un’idea, in base alle risposte si inizia a capire qualcosa

  • Verdeazzurra, 7 Agosto 2018 @ 23:49 Rispondi

    Io penso che quando si inizia a pensare che l’altro debba per forza amarci, e non accettiamo nessun’altra ipotesi… c’è qualcosa in noi che non funziona.
    Inutile chiedersi perché l’altro fa così: il problema è nostro

  • sauro, 7 Agosto 2018 @ 23:42 Rispondi

    angelina, anche a me capita di pensare le stesse cose, ma l’evidenza dei fatti e’ questa, inutile tirare la corda, o entrambi seguite la stessa strada, oppure lascia perdere, non e’ felicita’ avere una persona che non e’ convinta

  • Angelina, 7 Agosto 2018 @ 21:50 Rispondi

    Ciao a tutti,momenti così anche per me non sono riuscita a mantenere il silenzio,stavamo male entrambi ma ora mi sento peggio,perché lui ha di nuovo la sua tranquillità.
    Dite di non giudicarsi io lo faccio,perché non ho quella forza di chiudere tutto perché so che lui non avrà mai il
    coraggio di fare nulla,per sua figlia.
    Solo che se prima certe cose mi scivolavano addosso ora tutto mi da fastidio,sono gelosa di lei che purtroppo vedo,lei che la vedo così sicura del suo,perché sa benissimo che lui non andrà da nessuna parte,lei che fa progetti….lui che non riesce a parlare perché stasera c’è lei….loro che i primi di settembre andranno via una settimana,mi sta logorando tutto dentro e allora capisco che forse è ora che lo metta alla prova,ma soprattutto è ora che non mi accontenti più di queste briciole,lui con lei i paletti non li sa mettere,lei riesce ad ottenere tutto e io quanti anni ancora sono disposta ad aspettare?Ma perché è così difficile??E’ come se pensassi che lui ha bisogno di tempo,ora non riesce chissà se ci riuscirà mai?Se io mi tolgo loro due saranno felici e io starò male.
    Ma mi dico come può essere che due settimane fa hanno fatto una mega litigata, dove lui le diceva di sentire con la psicologa che la segue per affrontare un’eventuale separazione,lei ha nasato una sua uscita e anche lì terzo grado e poi come sempre tutto tace,tutto silenzio,
    E io qua…

  • Giulia, 7 Agosto 2018 @ 13:32 Rispondi

    @ANNAURA…la mia storia è identica alla tua…dal giorno alla notte..siamo passati al ti amo a non dobbiamo più vederci, 1000 sms a 0 e altre cose, dopo il mio ultimo sms al quale non rispose, sono passati 7 mesi di silenzio totale.
    Un anno fa, ero nella tua stessa situazione e mentre leggevo la tua storia, mi stavano venendo i brividi. Ti sembra che il mondo ti cadi addosso ma non è così, i primi mesi starai malissimo ma con il passare del tempo…guarirai.
    Mi raccomando…usa il silenzio per te, per guarire velocemente e capire se con tuo marito puoi riprendere un percorso altrimenti, anche da sole si può stare bene.
    Un grande abbraccio!

    • annaura, 7 Agosto 2018 @ 14:23 Rispondi

      Ciao Giulia, pensavo di aver trovato la persona giusta..così come lui diceva di me…! Il silenzio si..lo DEVO usare per me stessa , perchè in fondo l’ho fatto anche per metterlo alla prova…anche se conosco l’esito, cioè che lui non si farà più sentire.
      Per quanto riguarda mio marito…bhè , io non l’ho mai amato..almeno così come amo lui. A mio marito sono affezionata e gli voglio bene è il padre di mia figlia e ora non riesco a vedere alcun percorso…pure che lui mi regalasse la luna io non la vorrei; lui cerca in tutti i modi di farmi riavvicinare a sè…ma io lo respingo in tutti i modi..sia fisicamente sia verbalmente e non è giusto nei suoi confronti. Purtroppo, se un sentimento non c’è non c’è.. e non nasce a comando. Sono nel buio più totale…

  • sauro, 7 Agosto 2018 @ 12:58 Rispondi

    mi dipiace mica ma sono pienamente d’accordo con Alessandro. anche io ci ho provato a pensare all’amicizia, ma se non c’e’ stata finora non ci sara’ dopo e il risultato e’ che patirai sempre. lui ha scelto. anche la mia ha scelto. per me incomprensibile, ma lo ha fatto. e di fronte a questo non si puo’ fare nulla. ti auguro un bel chiodo se ti serve. dimenticalo alla svelta…..

  • Mica, 7 Agosto 2018 @ 11:01 Rispondi

    Ciao… ho bisogno di un aiuto.. racconto in breve la mia storia..
    Fidanzata da 6 anni incontro per un trasferimento di lavoro un uomo appena sposato (6 mesi) nasce un’affinità, una chimica qualcosa di speciale che non riesce a non farci sentire in ufficio, nonostante ci dividesse una stanza.. sapevamo che non potevamo e ci abbiamo provato per un mese, finché un giorno mi ha baciato…
    È stato un susseguirsi di emozioni contradditori, si voglia di smetterla ma di voglia di vedersi perché non riuscivamo a farne a meno. È durata 4 mesi così nella sua terra, fino a che non sono tornata a casa.
    La voglia di vederci è stata piu grande e nonostante la distanza sono trascorsi 4 anni… dove non ci siamo mai detto ti amo ma si capiva che io lo volevo e lui per riservatezza per orgoglio non si è mai lasciato andare a viversela nonostante i suoi occhi dicessero come mi desideravano.. ha fatto di tutto per restare lucido e riuscendo a separare bene le emozioni che aveva con me e quello che la sua vita richiedeva di fare… insomma… ho appena saputo che aspetta un figlio. Mi è crollato il mondo addosso… abbiamo urlato ci siamo disperati, sputato addosso tutto ripercorrendo ogni istante di questi 4 anni… sto male io e sta male lui che non riesce a dormire la notte…dice di amare la moglie (follia per me) e vuole chiudere ogni ponte con me.
    So bene che chiudere sarebbe la soluzione migliore per entrambi, ma sono Buona. ..e gli voglio bene.. non riesco a fare a meno di lui nella vita e anche il suo sorriso o il suo sostegno mi farebbero bene mi darebbero la forza… ho chiesto a lui se vuole che restiamo amici tenendoci per mano ma senza toccarci. .. sto aspettando una risposta.. ma mi chiedevo se ho fatto bene… cosa ne pensa?

    • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2018 @ 12:48 Rispondi

      L’amicizia è impossibile. Lui ama la moglie ma aspetta soprattuttoun piccolo. Dimentica e chiudi

      • Mica, 7 Agosto 2018 @ 14:09 Rispondi

        Non è semplice specie se c’è un affetto oltre alla chimica. Capisco che può sembrare assurdo ma il bene che provo per lui va oltre una storia di sesso. Mi fa stare bene il sentirlo e anche sapere del suo piccolo.. sono felice per lui..

        • Heloisa, 7 Agosto 2018 @ 14:33 Rispondi

          Il problema non è che c’è affetto, è ovvio, se fossero storie di sesso puro non saremmo qui. Il problema è che per stare bene è inevitabile ridurre, o meglio, azzerare i contatti. Quello sfiorarsi senza toccarsi, o quel consiglio, quella presenza, sono l’amo che ti terrà sempre agganciata al tuo (in)volontario carnefice. Passato molto tempo, anni anche, FORSE si può recuperare un rapporto amichevole ma solo se il nostro coinvolgimento è pari a zero, in alternativa è solo un trascinarci coltivando speranze che non ci fanno andare avanti.

          • Mica, 7 Agosto 2018 @ 17:24

            Le speranze che io riportavo in lui si sono azzerate quel giorno.. non manco di rispetto al bambino e soprattutto non intendo mancare di rispetto a me come donna. Voglio rifarmi la mia vita con il mio uomo o azzerando tutto e ripartendo da me (Ho una storia di 10 anni alle spalle) ma questo non mi toglie la voglia di sentirlo e di sorridere insieme.. mi fa stare bene.. è sbagliato sapere di stare bene?

        • Silvia R., 7 Agosto 2018 @ 14:43 Rispondi

          D’accordissimo con Alessandro, amicizia impossibile @mica,sopratutto per rispetto nei confronti di un bambino che sta arrivando

          • Mica, 7 Agosto 2018 @ 17:08

            Rispetto il bambino ma rispetto anche il mio percorso…non mi sono ficcata nel letto di un uomo sposato perché l’ho costretto.. tirarsi indietro è da signori ma rinnegare se stessi è da codardi… difficile scegliere..

        • Silvia R., 7 Agosto 2018 @ 19:17 Rispondi

          Nessuno @mica dice che hai costretto un uomo sposato a venire con te ma non vedo perché tu ti devi impuntare sul fatto di voler restare sua amica.primo lui ha detto che ama sua moglie,non ti ha risposto al messaggio e questo vuol dire già tanto,per di più potresti mettere in difficoltà lui con sua moglie con la tua continua intrusione e non mi sembra il caso visto che sta diventando papà. Non penso che ti serva per forza lui come amico.e prima del tuo percorso,và messo il figlio di lui.e poi non ci credo proprio alla storia del restare amici dopo una frequentazione di quattro anni interrotta da lui per di più. Lasciali vivere la loro vita e tu vivi la tua

          • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2018 @ 20:15

            L’amicizia fra amanti non esiste è una scusa o per lasciarsi in modi “diplomatico” o per continuare a scopare da trombamici

  • LEI, 7 Agosto 2018 @ 10:55 Rispondi

    Io credo che l’amore, o come minimo l’interesse reale, si misuri anche nella quantità di volte che ci si cerca, oltre che nella qualità dei momenti che si trascorrono insieme.
    Noi forse siamo esagerati (siamo arrivati anche a 400 messaggi al giorno), ma due persone che possono vedersi raramente, almeno dovrebbero avvertire in modo reciproco la voglia di sentirsi tutti i giorni. E anche pensare di correre qualche rischio per poter stare insieme…

    • annaura, 7 Agosto 2018 @ 11:17 Rispondi

      LEI hai ragione ma fino ad un certo punto sai..? Io e lui pure sempre per sms e al telefono stavamo ore ed ore tutto il giorno essendo a lavoro. Fino a qualche tempo fa…quando però ci sono i problemi e le difficoltà è lì che si deve far sentire la presenza di una persona. E poi si se tieni ad una persona ..i rischi per poterla vedere li corri eccome…

  • Pamela, 7 Agosto 2018 @ 08:09 Rispondi

    Buongiorno a tutti!!! Che dirvi? Mi sento rinata!!! Da quando non lo sento più, mi sento libera, non sono più schiava del telefono, ho voglia di fare tantissime cose!! Lui mi intristiva, invece adesso sono piu tranquilla… chi l’avrebbe mai detto che prima o poi questo momento sarebbe arrivato!!! So bene che questa situazione potrebbe capovolgersi da un momento all’altro, ma ora sono serena, e questo è l’omportante.

    • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2018 @ 08:13 Rispondi

      Sono contento. Il silenzio paga prima o poi

  • Oldplum, 6 Agosto 2018 @ 20:31 Rispondi

    Ognuno è diverso @annaura. C’è stato un periodo in cui anche il mio uomo, pressato dalla moglie (solo sospetti), ha iniziato a tirare troppo la corda con me. Io sono una persona che non accetta più troppa sofferenza. Se uno fa lo stronzo, non impiego 10 secondi a mandarlo al diavolo dentro di me. Non appena ho visto un certo atteggiamento non ho fatto altro che allontanarmi con il cuore. Se n’è accorto ed è corso ai ripari senza che io muovessi mezzo dito. Se riconquisti la mia fiducia però devi stare molto attento perché do solo una possibilità: poi decadi senza rimedio. È una cosa che mi viene naturale, non forzata. Dovresti startene per i fatti tuoi sicura di quel che sei e di ciò che si perde e che godrà qualcun altro insieme a te.

    • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2018 @ 23:01 Rispondi

      Giusto così

      • annaura, 7 Agosto 2018 @ 11:12 Rispondi

        Buongiorno a tutti!
        Ho chiuso tutto… ci siamo sentiti stamattina ed ho chiuso. All’inizio abbiamo litigato lui a me mi ha accusato che io volevo stare libera..azz! Lo chiamo, lo cerco in tutti i modi lui non risponde ed io voglio stare libera..?!?!
        Io gli ho detto che le sue erano solo scusanti e che nel giro di 24h 5 minuti per me li trovava se voleva, così come li ha trovati oggi che siamo stati due ore al telefono!
        Io gli ho detto che almeno , pure che fosse stata l’ultima volta , ci saremmo dovuti vedere per parlarne di persona almeno per coerenza e dignità. Lui mi risponde dicendomi che “non mi prometteva nulla “ma terminato qst “periodo nero ” magari ci saremmo rivisti. A quel punto gli ho detto che poteva star tranquillo e che non c’era bisogno e che ci eravamo già detti tutto.
        Ora, Alessandro, ho cancellato e bloccato tutto. Sono a terra, che lo contatto io non se ne parla più..ma sto male e sai perchè pure..? perchè nonostante ho fatto questa scelta (…onestamente, pure dettata da lui, come dicevate tutti) ..io vorrei che lui si rendesse conto e venisse da me. Ma so già che non lo farà!
        Le tue parole, se l’orgoglio non supera l’amore..non è amore, mi rimarranno a vita!

        • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2018 @ 12:48 Rispondi

          Resisti hai fatto bene

  • Silvia R., 6 Agosto 2018 @ 17:07 Rispondi

    Ma,mi sembra di aver capito che tu non premi perché si separi dalla moglie ma solo per vederlo un pò.cioè se esce a prendersi un pacchetto di sigarette e dice alla moglie vado da solo il massimo che può succedere è che ci litiga,e lui non vuole nemmeno questo? Per me è come dice Alessandro, ti tiene alla larga.non mi dire che in 24 ore al giorno non riesce a telefonare cinque minuti?ma sei sicura che la moglie lo tiene sotto controllo o ti basi solo su quello che ti dice lui?

  • annaura, 6 Agosto 2018 @ 16:52 Rispondi

    SilviaR , lei il controllo ce l’ha da quando ha mezzo letto la mia mail e da allora non si è più fidata. A parte che è sempre stata gelosa e possessiva. Quando io gli ho detto di mettere i paletti con lei , nel senso di provare a ridurre questa sua “supremazia” su di lui, lui mi ha sempre risposto che per quanto ci provi lei ha avuto le prove che gli abbia nascosto qualcosa e quindi facendosi vedere “pulito” si sarebbe dovuta calmare…anche se ti devo dire, che le cose invece sono e stanno andando al contrario; mentre, lui a me ribatte che con mio marito è più semplice perchè lui (mio marito) non ha trovato mai nulla e si basa su supposizioni.
    per come la vedo io, e mi posso sbagliare, lui, tra il lavoro che luglio ed agosto non gli da tregua, tra lei che lo pressa e non lo lascia in pace, tra io che cerco spiegazioni e che vorrei sentirlo e vederlo…è andato in pallone e non riesce a barcamenarsi e l’anello debole sarei io…siccome quello che ci lega al momento è il telefono..lui lo stacca con me e non risponde, forse cercando di fare chiarezza dentro di se. Alessandro, pure tu, che ne pensi? Scusatemi se sono rompic…

    • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2018 @ 16:54 Rispondi

      Non rompi siamo qui apposta

    • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2018 @ 16:55 Rispondi

      Mah mi sembra che tintenga alla larga

      • annaura, 6 Agosto 2018 @ 17:22 Rispondi

        …mi rendo sempre più conto che questa storia sia finita ormai e che io mi aggrappo a qualcosa che sento solo io.
        Sai Alessandro, leggendo della tua storia e di come hai conosciuto tua moglie …vorrei pure io che lui facesse lo stesso e si rendesse conto che sono io quella che vuole e che non vuole perdere. Ma so già che non succederà quando tutto si chiuderà e magari io dovrò sparire, perchè così andrà a finire, e come dici tu ..se l’orgoglio non supera l’amore…non è amore!

        • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2018 @ 17:48 Rispondi

          Se non fai il silenzio vero non lo saprai mai

  • Silvia R., 6 Agosto 2018 @ 16:25 Rispondi

    Ma non ho capito una cosa @annaura,voi siete entrambi sposati e quindi quello che vorresti è solo un pò di tempo con lui,non necessariamente che lui si separi dalla moglie, ho capito male?

    • annaura, 6 Agosto 2018 @ 16:59 Rispondi

      Io vorrei stare proprio con lui. Perchè se lui mi dicesse che lascia la moglie io oggi stesso lascio mio marito e questo gliel’ho detto. All’inizio devi sapere lui mi aveva detto che tempo un “annetto” e saremo stati insieme come doveva essere…solo che ora pare stia andando tutto a quel paese

  • Silvia R., 6 Agosto 2018 @ 16:12 Rispondi

    Già trovo assurdo che una persona deve avere il controllo assoluto dell’altra, controllo di telefoni,di dove si è etc etc come se questo impedisce un tradimento….e poi @annaura sei sicura che quello che ti racconta lui sia verità? Se uno vuole trova il modo di farsi sentire cinque minuti.secondo me comunque questo continuare a cercarlo sta dando a lui il potere di gestirti come vuole,forse è meglio se inizi a non cercarlo più cosi tanto che magari lui comincia a svegliarsi.purtroppo in questi casi stargli troppo vicino può danneggiare,allontanarsi può far capire all’altro cosa vuole.è il classico detto che non capisci quanto vale una persona per te fin quando non la perdi.gli dai troppe sicurezze che non merita vedendo come fa

  • annaura, 6 Agosto 2018 @ 14:54 Rispondi

    Buonasera Alessandro, buonasera a tutti/e
    ancora non riesco a sparire dalla vita di lui. Ho provato a contattarlo più volte in questi giorni e sabato mi detto che il lavoro non gli da tregua in qst gg di agosto ed in più la moglie è onnipresente, infatti siamo stati 5 minuti al telefono che ecco vedo che la moglie stava per andare da lui. Stamattina gli mando un altro mess e lui mi risponde che gli era arrivato il mess quando c’era lei e che per fortuna lui le ha strappato il telefono di mano e non ha visto nulla. Ma che comunque lei si è ulteriormente insospettita. Alla fine se l’è pure presa con me che devo aspettare che mi scrive o chiama lui. Ma dico io , se io mi comporto così in qst periodo che messaggio e lo cerco…porca miseria, tu apri sta cavolo di chat che un secondo per scrivermi lo trovi, penso, o no? Si che l’estate x lui è un calvario.. però se lui sa che io mi sto comportando in questo modo e sa che se mi manda segnali di vita io me ne sto calma e non mando mess o altro, se ha il pensiero di me, cerca di contattarmi per farmi stare tranquilla. Alla fine mi ha chiuso il telefono. So che dovrei sparire ..però nello stesso tempo mi dico che se sparisco rimarrò sempre col dubbio che lui a me ci tenga ancora e che non gli ho dato tempo e modo di aspettare che passi questo periodo e avere un chiarimento. Se aspetto che si faccia vivo lui, non so quando e se, magari mi dica che così non può andare avanti e che la vuole chiudere lui. Nello stesso tempo non so nemmeno se con me ha chiuso stamani o meno…bho!Io sono in un momento di stallo che non capisco più nulla,credetemi. Sicuramente lui a casa ha una situazione peggiore della mia in quanto alla moglie gli aveva chiesto la separazione e lei non ha voluto, come già avevo detto.. quindi da lui ci sono guerre su guerre. da me pure però da me, diciamo così, è una guerra fredda.
    Lo so che penserete che io sono tonta e rincretinita per non capire determinati atteggiamenti…ma mi sembra tutto così assurdo. Vorrei solo sparire!

    • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2018 @ 15:03 Rispondi

      Non devi giudicarti sei solo innamorato. Trovo molto triste, se è vero quello che lui ti dice, di lei e lui che si strappano i telefoni. Comunque la giornata è fatta di 24 ore e della notte mi pare strano che sia impossibile chattare anche solo 10minuti. Forse la moglie che ruba telefoni e lui che non può neanche parlare 5 minuti è un modo per dirti chiudi tu che io non ne ho il coraggio? Comportamento molto diffuso

      • annaura, 6 Agosto 2018 @ 16:14 Rispondi

        Alessandro… lo penso pure io. Ma lui è un tipo che ha sempre giudicato questo tipo di persone senza attributi…ma lui visto dall’esterno non mi pare che si stia comportando in modo tanto diverso. Ecco perchè io non riesco a capire ed accettare. Io vorrei chiarezza!
        Penso pure che siccome lui ha questa “premura” sul fatto che mi devo stare al mio posto sia perchè ovviamente, se ne vuole uscire pulito agli occhi suoi e riacquistare la sua libertà..dato che non può assolutamente nemmeno andare a prendersi un pacchetto di sigarette più da solo se non accompagnato da lei.

        • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2018 @ 16:34 Rispondi

          Ripeto ha 24 ore. Non è a Alcatraz e poi siamo tutti bravi a giudicare gli altri

  • sauro, 4 Agosto 2018 @ 14:32 Rispondi

    Grazie. Lo psicoterapeuta per ora lo lascio da parte. Credo che il tempo e la vita saranno il lenitivo naturale. Certo, amore è serenita, il resto sono proiezioni destinate a morire.

    • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2018 @ 14:35 Rispondi

      Occhio alle dipendenze però. Se hai capito che una cosa è sbagliata se sai cosa fare per rimediare e non ci riesci pur tentando più volte un aiuto te lo consiglio lo psicoterapeuta e lo psichiatra non sono i medici dei “matti”

      • sauro, 4 Agosto 2018 @ 17:03 Rispondi

        Certo…. credo negli strumenti che da un terapista… pero si tratta anke di dover dimostrare di poter reagire con I miei strumenti, non penso sia impossibile, gia le parole del tuo blog forniscono degli strumenti utili. Se poi non basta…farò ricorso. Capisco che una situazione come la mia denoti il peggio, e che porti sconforto (si puo pensare come si possa arrivare a tanto senza accorgersi) ma sono uno che si è fatto da solo e abituato a trovare sempre la soluzione….cadere fa male, ma rialzarsi e guarire è una sfida che si puo e si deve vincere. Intanto ieri l ho sentita per telefono per caso (ho chiamato un altra persona e ha risposto lei senza che entrambi lo sapessimo)… mi ha fatto gli auguri in ritardo, ho detto che poteva farli per tempo se ci teneva, ha fatto una mezza polemica dicendo…. che sara mai….mica vorremo discutere di questo! Non le ho risposto e l’ho salutata. Cioe, si innervosisce pure….mah!

        • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2018 @ 18:09 Rispondi

          Cerchiamo di evitare anche i per caso

        • Verdeazzurra, 4 Agosto 2018 @ 18:39 Rispondi

          Sauro, mi sembri già a un ottimo.punto francamente!
          Posso chiederti quanti anni hai e se hai figli?
          Non ci sto provando eh… solo curiosità “statistica”!

          • sauro, 7 Agosto 2018 @ 12:54

            fugurati….46 anni e due figlie di 9 anni.

          • Verdeazzurra, 7 Agosto 2018 @ 14:04

            Uhm… ti facevo più giovane.
            Molti uomini della tua età, verso la mia, (51), non hanno più aspettative in amore, sono molto piu rassegnati. Una tristezza… ma anche molte di noi sono così, purtroppo. Io spero che non.mi capiti così
            Ti auguro di continuare ad averne, di aspettative

          • sauro, 7 Agosto 2018 @ 23:27

            come vedi e’ una questione di testa, e di schemi. non penso che il mio cuore invecchi con il passare del tempo, non ho mai pensato a come devo essere oggi per avere un domani, o essere un opportunista per un interesse sul futuro. ho sempre creduto, e questo viene da dentro, che la vita va vissuta con dei sentimenti, nel rispetto degli altri possibilmente, ma senza fare calcoli…a rischio di rimanere soli. ma tu questo lo sai perche’ ti sento molto vicina a me, per fortuna…

          • Verdeazzurra, 7 Agosto 2018 @ 23:36

            Sì, credo di saperlo.
            Per fortuna.

  • Verdeazzurra, 4 Agosto 2018 @ 08:13 Rispondi

    Quando l’amore offusca la realtà in questo modo è suggestione che viene da noi, che abbiamo un disperato bisogno di qualcosa che cerchiamo nell’altro ma che dovremmo trovare dentro di noi.
    Non è l’altro che “ci frega”, o almeno non è quella la cosa determinante.
    L’altro è solo qualcuno che si insinua nella nostra mancanza e ne trae profitto, non per cattiveria ma spesso per altre sue mancanze.
    Ormai io ho capito che è così: l’amore è paritario, equo, bilanciato, spontaneo, e soprattutto non fa soffrire, soprattutto non fa soffrire solo uno dei due.
    Devi “semplicemente” rompere il gioco, spezzare la dinamica, non porti davanti alla prossima storia in una condizione di bisogno, ma in piena libertà di amare per desiderio, non per mancanza, e lasciando all’altro lo spazio per fare altrettanto.
    Questo, almeno, è quello che sto cercando di fare io.
    Ci vuole tempo e fiducia.
    Buona fortuna Sauro

    • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2018 @ 08:26 Rispondi

      Quando è così è dipendenza e ci vuole lo psicoterapeuta

  • sauro, 3 Agosto 2018 @ 19:59 Rispondi

    silvia e verdeazzurra grazie. nelle vostre parole sento vicinanza. avete ragione su tutto. in particolare piu rileggo le parole di verdeazzurra e piu’ le sento mie, in effetti i segnali ci sono stati, li vedevo anche….ma e’ l’amore che offusca il tutto, e rende meraviglioso il proprio sogno. Serve andare oltre, non so se in futuro mi reinnamorero’ allo stesso modo, ma e’ importante ora investire su nuovi progetti, avendo anche la fortuna di avere una ex moglie che mi avvalla nella gestione delle bambine. avete probabilmente dei nomi di fantasia, non ci conosciamo, ma condividete con onesta’ le uniche sensazioni che, almeno personalmente, non riesco a condividere facilmente.. grazie anche al blog.

  • ila, 3 Agosto 2018 @ 16:21 Rispondi

    Aggiungo….. in tutto questo non mi molla. mi chiama, manda messaggi, vuole vedermi, dice che sono la sua unica fonte di serenità, che solo quando è con me riesce ad essere davvero se stesso, felice e sereno…..

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 21:03 Rispondi

      Per favore non mettete dettagli di privacy grazie

      • Ila, 3 Agosto 2018 @ 21:33 Rispondi

        Scusa Alessandro, riscrivero’ il pensiero senza dettagli….. il sunto comunque e’ che questo distacco da vacanze estive (ci rivedremo sul lavoro a fine mese), in questo preciso momento e’ una benedizione….. spero di riuscire a staccarmi e spero di riuscire a portare avanti la cosa a settembre….. e’ vero, il sentimento e’ cambiato da entrambe le parti, la relazione si e’ fatta piu’profonda ma…. non so…..

        Voi che esperienze avete avuto sul tema “distacco estivo” e ritorno?

        Alessandro scusa ancora.

        • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2018 @ 07:29 Rispondi

          Più che altro è per la vostra privacy

          • Ila, 4 Agosto 2018 @ 07:32

            Cosa ne pensate di questa pausa ? Come le avete vissute voi ?

        • Anima triste, 4 Agosto 2018 @ 08:07 Rispondi

          Per noi il distacco di qualunque tipo è sempre stato fonte di unione più forte, c’è chi dice che è normale perché l’uomo in questione ti vuole tenere in pugno e c’è chi dice che da lì potresti capire i sentimenti del tuo uomo. Nel mio caso non so più a che pensare…. Alessandro non ho resistito ed ho interrotto il silenzio. Adesso mi sembra di essere punto e a capo

          • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2018 @ 08:25

            È normale è comprensibile non torturarti. Si vede che dovevi battere la testa contro il muro ancora

  • sauro, 3 Agosto 2018 @ 13:46 Rispondi

    oggettivamente è una cosa assurda.. sono stato sempre una persona sentimentalmente fragile (anche la mia ex moglie nonostante tutto mi assolve, dice che conosce i miei limiti e non può non volermi bene..) e spero di trovare una donna in cui possa trovare quello che vorrei. purtroppo la componente amore nella via vita ha avuto sempre un peso rilevante, nel bene e nel male…vi aggiornerò…non fosse altro perchè leggendo le tante storie di uomini in fuga vorrei spezzare una lancia in favore di alcuni uomini che hanno il coraggio di osare in nome dell’amore, lasciando le famiglie, non siamo tutti uguali. nel frattempo confido in un bel chiodo by Alessandro..

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 14:03 Rispondi

      Te lo auguro e soprattutto che ti rispetti

    • Silvia R., 3 Agosto 2018 @ 14:20 Rispondi

      infatti @sauro,non giudicarti male.da innamorati vediamo le cose in maniera offuscata,non saremo nemmeno innamorati se no.ma vedrai che poi vedrai le cose per quello che sono.io ti auguro non tanto di trovare subito una,ma di trovare serenità in te e di iniziare a far progetti per te,poi il resto vien da sé. Comunque facci sapere come và a finire.è bello sapere che ci sono uomini che si muovono per amore,purtroppo siete in pochi.e mi dispiace per te perché sei come tante qui ma al contrario, ma guarda l’evidenza come dobbiamo fare noi

    • Verdeazzurra, 3 Agosto 2018 @ 14:48 Rispondi

      Sauro, se posso…. vai, parti.
      È l’occasione per vedere le cose da fuori, col tempo.
      Le cise belle c’erano,ma evidentemente venivano da te.
      Non le hai perse, torneranno. Non hai perso niente.
      Invece impara non solo a dare, ma a ricevere.
      A chiedere, ad aspettarti rispetto, ad amare prima te stesso.
      Chi ti amerà vorrà avere la possibilità di darti altrettanto… diversamente trovi solo persone che prendono e basta.
      Scusa, forse proietto me stessa… sembri una di quelle persone che tutte prese dalla preoccupazione di non dare abbastanza, non percepiscono quello che arriva dall’altro… che a volte non è nulla, o poco
      Sbaglio?

  • sauro, 3 Agosto 2018 @ 13:13 Rispondi

    grande alessandro……grazie

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 13:14 Rispondi

      Non giudicarti sii oggettivo

  • sauro, 3 Agosto 2018 @ 12:58 Rispondi

    avete ragione, amore a parte, che secondo me c’e’ stato, è una brutta persona, non si può arrivare a tanto….sembra surreale quello che vivo…. è il segno che sono un innamorato stupido e lei una persona priva di sentimenti e di ogni valore morale..purtroppo!

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 13:08 Rispondi

      Non serve dare giudizi basta essere oggettivi: lei si sposa e fa un figlio con un altro

  • LEI, 3 Agosto 2018 @ 12:14 Rispondi

    Ma come fai a stimare una donna che non solo si sposa, ma pensa di fare un figlio, per un mero interesse economico?
    Io credo che per amare una persona sia necessaria come prima cosa la stima, bisogna avere dei valori in comune.
    Decidi tu come, ma qualsiasi soluzione è valida per toglierti dalla testa una persona così meschina.

  • sauro, 3 Agosto 2018 @ 11:44 Rispondi

    se mi chiedesse di sposarla ora lo farei, se mi chiedesse un figlio ne farei una flotta, direi di si….sto ancora dietro a questa, almeno fino al giorno del matrimonio (mancano 3 settimane), dopodichè penso la posso considerare come morta…. però mi rendo conto di essere uno stupido a stare dietro a questa. in effetti tu hai ragione… sono l’unico a vedere quello che non esiste…o non è mai esistito

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 12:30 Rispondi

      Non sei stupido sei innamorato. Ma non farti manipolare

  • sauro, 3 Agosto 2018 @ 11:24 Rispondi

    amici, vi chiedo l’ennesimo consiglio…l’ultima volta che l’ho vista, mentre mi massaggiava le spalle con molto affetto, mi faceva domande insistenti su una tipa che ho conosciuto…manifestando una sorta di ossessione verso questa, carina ma per me insignificante…mah! le ho detto, scusa ti ricordi che ti stai per sposare e stai guardando cose inutili? e lei…. di noi ne ho parlato con la mamma e dice che sposare il suo ex è il male minore (prima perchè non ero separato e ho delle figlie…ora solo perchè ho delle figlie e sono separato….) e poi aggiunge…il matrimonio è solo un pezzo di carta! me ne sono andato sorridendo dicendole che è stupida, davvero stupida…
    per il mio compleanno ho ricevuto tantissimi auguri, ma lei nada….. allora mi domando e vi domando…. visto che sudo tutto il giorno e sono in uno stato di agitazione, un po perchè mi manca e credo che mi ama, un po perchè mi sento preso per il culo, pensate che sia possibile che non si sposi? inoltre stavo meditanto all’idea di andare all’estero 6 mesi, prendendo un periodo di aspettativa dal lavoro, per fare esperienza su un settore che mi piace, e soprattutto per non vederla piu, perchè andare avanti coì ci rimetto di salute. può essere una soluzione valida??

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 11:28 Rispondi

      Ma tu stai ancora dietro a questa scusa?

    • Silvia R., 3 Agosto 2018 @ 12:26 Rispondi

      @sauro,i fatti.io andrei via sei mesi se è un’esperienza che ti interessa se no rischi di rimpiangere questa cosa,per di più se non vai è per star dietro ad una che si sposa con un altro?ma poi stai li a chiederti se ti ama?ma secondo te….

  • LEI, 3 Agosto 2018 @ 09:49 Rispondi

    Io credo che si chiami fregarsene dell’altro, di cosa prova… E’ facile, a posteriori, dopo aver scoperto le corna, dire ” dovevo capirlo prima che tu non provavi niente, che lo facevi solo per me, andiamo in terapia di coppia” e intanto però continuare a prenderti come un oggetto inanimato, nonostante io ti dica che ho perso completamente interesse.

    • Silvia R., 3 Agosto 2018 @ 14:25 Rispondi

      Ma @lei,tu non puoi rifiutarti di fare l’oggetto inanimato?cioè, perché devi soprattutto visto che tuo marito sa?

  • LEI, 3 Agosto 2018 @ 08:46 Rispondi

    Angelica ai perfettamente ragione.

    Alessandro, chiami amore quando tuo marita, senza nemmeno guardarti in faccia, appena sveglio si denuda e…??? E io chi sono? Io dove sono? Io cosa provo?

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 08:48 Rispondi

      No quella si chiama routine e scarsa qualità dell’amore e porta automaticamente alle corna primo poi

  • LEI, 3 Agosto 2018 @ 07:16 Rispondi

    Ma in sacrifici per vedersi si…e questi a volte implicano chilometri.

  • Angelica, 2 Agosto 2018 @ 22:36 Rispondi

    Si Nina, questa dell’amantato è una dimensione irreale dove c’è poco di rapporto normale e molto di sogno, gesti eclatanti, parole forti, compensazioni per un vuoto di quotidianità impossibile. Da questo punto di vista per come la vedo ora questa esperienza è stata molto intensa, mai mi sono sentita così desiderata e amata (per certi versi), i comuni mortali con cui sono stata fidanzata o sposata non reggerebbero mai il confronto. Però erano al mio fianco, a modo loro, con tutti i limiti e finché è durata, per me e con me, lui no:))

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2018 @ 07:27 Rispondi

      Molto ben descritto

  • nina, 2 Agosto 2018 @ 20:25 Rispondi

    @angelica ha colto nel segno…diciamo che i tanti chilometri e i gesti eclatanti (regali costosi, fiori, serenate sotto il balcone) sono cose molto molto visibili e che alla ragazzina che è in noi piacciono sempre tanto e che possono colpire subito (e anche essere rinfacciate: ma come, ho fatto questo e quello per te…) ma alla lunga non serve…io sono in attesa, non riesco a darmi scadenze, resisto finché ce la faccio.
    @sauro, i tre segnali??? curiosa…

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2018 @ 21:17 Rispondi

      L’amore non si misura in km

  • AnnaK, 2 Agosto 2018 @ 17:39 Rispondi

    care tutte e caro Alessandro, ritorno dopo mesi anche io per raccontarvi uno dei tanti finali a cui si può arrivare. (riassunto puntate precedenti: per un mese sono stata amante inconsapevole, io libera e lui mi ha fatto credere di esserlo, poi scopro la sua fidanzata e iniziano 9 mesi di amantato in cui io dapprima resisto, gli do tempo, poi impazzisco vedendo che lui non prende decisioni, tre tentativi di silenzio falliti, fino ad arrivare a un silenzio definitivo…dove riesco a dirgli che è finito tutto.) da allora sono passati quattro mesi, mai più visto o sentito, pensavo a lui continuamente anche in modo un po’ ossessivo -per questo ho iniziato anche a parlare con uno psicologo- e io non l’avrei MAI più cercato di mia iniziativa, avevo un blocco quasi di paura ricordando quanto mi ha fatto star male. ebbene, dopo quasi quattro mesi dallo stop definitivo mi ha ricontattata con un altro numero (io l’ho bloccato su tutti i social e telefono), e ci siamo visti la sera stessa. mi ha detto di aver parlato con la fidanzata e che vuole provare a stare con me… un anno fa era tutto ciò che avrei desiderato e adesso invece sono al settimo cielo per averlo rivisto (poco da fare ma c’è una affinità fisica mai provata), delusa per aver “buttato” mesi di psicologo in cinque minuti di sua telefonata, preoccupata perché io mi sento paralizzata dalla paura e lui lo sento comunque poco lanciato (ovvero: è tornato da me come ripiego alla solitudine o davvero dopo mesi di silenzio ha deciso?).

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2018 @ 18:25 Rispondi

      Mi lasciano sempre molto perplessi gli uomini che mentono sulla loro condizione iniziale mentire fin dall’inizio significa mentire sempre

  • Angelica, 2 Agosto 2018 @ 17:08 Rispondi

    Ciao a tutti, non ho scritto per un po’, ero impelagata con la fine della mia storia con il lui sposato, e il relè appena scattato. Dopo qualche mese, vaghi ritorni di fiamma troncati sul nascere, saluti e baci e recupero di testa e serenità, posso dire che l’amore non è farsi 300 chilometri per vedersi dieci minuti, ma farsi 5 metri (distanza media bagno-camera-cucina) per vedersi assai. E con questa perla di saggezza riconquistata un abbraccio enorme ad Alessandro che ha velocizzato la mia rinascita, e a tutte voi… si torna bene, meglio!

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2018 @ 18:24 Rispondi

      Un bacione

  • Pamela, 2 Agosto 2018 @ 15:39 Rispondi

    Ciao ragazze e ciao Alessandro.
    Sono stata assente per un po’, perché ho voluto prendermi un periodo di pausa da tutto e anche da lui. E devo dire che bloccandolo, trattandolo male mi sarei sentita morire e invece no….. uscire la sera senza avere l’ansia di non poter rispondere mi faceva stare bene, sentirlo mi inquieta e invece in questi giorni ero serena…. cosa mi starà succedendo?? Ora voglio continuare così, passi concreti da parte sua non c’è ne sono, continua sempre con le sue promesse non mantenute…. io invece ho solo voglia di leggerezza, che lui non mi da…

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2018 @ 15:51 Rispondi

      Grande !

  • LEI, 2 Agosto 2018 @ 14:37 Rispondi

    Io gli ho detto se non sei sicuro, preferisco piuttosto che tu mi dica “guarda andiamo alla grande, ma se per caso lei scoprisse il tradimento, ti dico già che io, per tanti motivi, dovrei lasciarti”.
    Apprezzerei assolutamente questa franchezza e saprei cosa aspettarmi.
    Lui ha visto che, nonostante mio marito abbia scoperto tutto, io non ho chiuso con lui.
    quindi sa cosa sceglierei.
    Ma la mia scelta, non deve condizionare la sua.
    Io non costringo nessuno, non faccio ricatti.
    Tra di noi non ci sono vincoli, quindi abbiamo l’obbligo di dirci le cose come stanno realmente.

  • LEI, 2 Agosto 2018 @ 14:31 Rispondi

    Alessandro è la situazione che vorrei, ma è impossibile. Mio marito vuole a tutti i costi ricostruire le cose.
    Ema quello che mi disturba sono le paturnie del mio amante.

  • Silvia R., 2 Agosto 2018 @ 14:12 Rispondi

    Si però @alessandro non che si dica si chiama amore perché uno fa km per vederti dieci min,lo fanno anche quelli non separati in casa e che sono nelle condizioni “favorevoli” per separararsi ma stanno con la moglie,quindi ai miei occhi ora come ora questi gesti sono diventati “banali” o di poca importanza

  • Ema, 2 Agosto 2018 @ 13:56 Rispondi

    Per me non sono paragonabili le due situazioni proprio perché sono due situazioni completamente diverse.
    Sarebbero paragonabili se messe a confronto sullo stesso piano. Non so se mi spiego.
    E poi Lei io proprio non ti seguo.
    Da tutto quello che hai scritto in questi mesi io ho capito che:
    1) col tuo amante è tutto idilliaco, emozionante, e che a entrambi va bene così per il discorso figli
    2) che comunque tuo marito a te rattrista troppo farlo soffrire nonostante pare sia chiara la tua posizione, ma mi pare di aver capito che per quieto vivere comunque mantieni rapporti e non hai nessuna intenzione di separarti
    3) che comunque tuo marito è un buon uomo che ti ama, che ti ha beccato ma perdonato pur di non perderti, che ti tratta da principessa
    4) che comunque rinunciare al tuo benessere e status sociale che trapela essere interessante, non ti garba e che quindi alla fine ti sta bene così
    Quindi… io non ho capito dove sta il problema se non per quei due poveri coniugi cornuti, che per motivi loro non sono intenzionati a dividersi.
    Boh. Può essere che abbia capito male io tutta la storia. Da come l’hai messa giù mi viene da dirti continua a godertela visto che alla fine va bene a tutti, più o meno compiacenti
    E se tuo marito fosse così come hai descritto ultimamente beh … mi chiedo cosa stai facendo per cambiare le cose o cosa stai facendo affinché i figli non risentano di un potenziale malessere familiare

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2018 @ 13:58 Rispondi

      Si chiama separazione in casa

  • Giulia, 2 Agosto 2018 @ 13:52 Rispondi

    il mio ex , fece 350km per dormire a casa mia e tante altre pazzie..peccato che dopo un anno e mezzo…sono stata messa da parte….anche il mio diceva…sono innamorato e sei la mia felicità…

    Ogni tanto leggo qualche suo messaggio…quando penso a lui per farmela passare….funziona!

    • Chiara, 2 Agosto 2018 @ 18:15 Rispondi

      Ragazze il mio faceva 200km anche per stare due ore e la scorsa settimana 600km per un ‘ora… per me è amore non sesso anche perché delle volte era solo la voglia di abbracciarci e stare insieme

      • Silvia R., 2 Agosto 2018 @ 18:59 Rispondi

        @chiara se vuoi raccontartela a te va bene ma leggi le testimonianze.poi se va bene a te pensare così tuo diritto.il tuo fa le stesse cose che hanno fatto altri e poi hanno scelto la moglie invece dell’amante, anche uomini che hanno figli già più che maturi.e poi scusa,ti molla e poi ritorna?a suo piacimento? Sapendo che non vuole o non può lasciare la moglie?questo è egoismo

        • Pamela, 2 Agosto 2018 @ 19:07 Rispondi

          @chiara, il “mio uomo” ha fatto le pazzie più folli per me. Veniva nella città in cui studio anche per un’ora a volte. Sicuramente lo faceva perché ci teneva però ora dove sta?? Con la sua bella famigliola. Anche io lo giustificavo pensando a tutto quello che ha fatto per me…. di tutto credimi, tranne la cosa più importante…. pensaci

          • Ema, 2 Agosto 2018 @ 19:56

            anche io mi sono fatta 300 km per alcuni mesi per una bella toccata e fuga di solo sesso, micca ci guardavamo negli occhi. Finché ho trovato qualcuno più comodo e disponibile. E sono donna

  • Silvia R., 2 Agosto 2018 @ 13:36 Rispondi

    E poi @lei,sei sicura che se fosse nelle condizioni di separarsi lo fa per te?perché è quello il passo importante che ci fa capire uno se ci ama o no.tutte le altre cose le fanno tutti anche quelli che non mollano la moglie.io ho capito ad esempio che per lui sono utile,non indispensabile. Cioè gli servono quei momenti che possono essere anche solo vedersi dieci minuti senza far sesso dopo che si è fatto 20 km per riuscire a vivere anche in casa sua,via io avanti un’altra,e non penso di sbagliarmi di molto.leggendo qui….

  • Silvia R., 2 Agosto 2018 @ 13:19 Rispondi

    Però @lei voi siete entrambi sposati e con figli piccoli,?non confondiamo le idee.ci sono anche quelli che fanno cose come farsi 15 km per vederti dieci min che nonostante siano nelle condizioni di lasciare la moglie e dall’altra parte ad aspettare c’è una single,non lo fanno.e questo come il chiami?

  • LEI, 2 Agosto 2018 @ 11:13 Rispondi

    quando un uomo si fa 15 chilometri con fuori 32 gradi solo per guardarvi negli occhi 10 minuti, come si chiama?

    • sauro, 2 Agosto 2018 @ 13:12 Rispondi

      Non si chiama… le prove d’amore sono tre…. ben piu impegnative…

      • giada, 2 Agosto 2018 @ 13:53 Rispondi

        quali sono?

        • sauro, 2 Agosto 2018 @ 20:24 Rispondi

          scusami, avevo scritto altre e non tre… comunque io sono uno che fa tranquillamente 1600 km per abbracciare la persona che amo, ma questo oltre ad essere piacevole non comporta nulla se non la voglia di farlo, se uno e’ attivo fa più cose, uno pigro ne fa meno, ma il sentimento e’ altra cosa…. si organizza per stare con te o promette e non si muove…. e come scrive un amica del blog, meglio i 5 secondi per passare dalla camera alla cucina che i mille km per pochi attimi….

  • LEI, 2 Agosto 2018 @ 10:03 Rispondi

    L’ho sempre fatto perché per me l’amore è questo.
    Lui non è una cattiva persona, è solo un uomo cresciuto in modo assolutamente egoistico (suo padre è identico). La gratuità dei sentimenti e delle azioni per lui non esiste.
    La frase tipica di suo padre “io penso per me” la dice tutta…
    Non ha mai fatto mancare nulla alla sua famiglia dal punto di vista materiale. Sempre disponibile con nostro figlio, con cui condivide l’interesse per la musica, anche se tende molto a viziarlo. Anche questo è stato spesso motivo di discussione fra di noi. sono sempre stata io quella che imponeva le regole, che doveva essere dura e ferma anche quando non voleva.
    Ma per quanto mi riguarda, le sue attenzioni sono sempre state finalizzate ad ottenere la mia accondiscendenza sessuale.
    Nell’altro uomo ho trovato un altruismo e una generosità che non ho mai avuto, il suo desiderio è davvero quello di farmi star bene.
    Per i nostri incontri ha sempre scelto luoghi meravigliosi, che non fossero solo un posto per consumare incontri sessuali, ha cucinato per me, mi ha dedicato tempo e attenzioni pur essendo pieno di impegni e responsabilità.
    Il fatto di essere così altruista e incline ai sensi di colpa, gli rende impossibile prendere decisioni definitive relative al suo futuro. Non reggerebbe la delusione e il disagio delle figlie, e forse anche quello della sua compagna, molto fragile psicologicamente.
    Non so cosa accadrà in futuro, ma questa persona mi ha fatto davvero vedere cosa vuol dire amare e prendersi cura dell’altro.

    • Heloisa, 2 Agosto 2018 @ 10:16 Rispondi

      Lei, da come lo descrivi, assomiglia tantissimo all’uomo che mi ha mollata dopo aver chiuso con sua moglie e per cui sto soffrendo tantissimo in questo periodo. Materialmente non avrebbe fatto mancare nulla, magari cucinava anche per me, ma lo faceva sempre con quella patina di egoismo, del “lo faccio solo perchè mi conviene e fa piacere a me…non per te”. Leggendoti quindi, forse capisco ancora di più quanto fosse sbagliato il mio pensare di poterlo accettare e magari il malessere a lungo termine dove potevo andare a finire. Non è giusto.

  • LEI, 2 Agosto 2018 @ 09:12 Rispondi

    Alessandro sul “ti ama” e il concetto di amore in generale, andrebbe aperto un capitolo grande come la reggia di Versailles.
    E’ amore quando alle richieste ci si sente rispondere “ma a me non interessa” “io non ci sono abituato”? E’ amore quando un uomo continua a pretendere rapporti sessuali, nonostante gli sia stato chiaramente detto di non provare più alcuna attrazione? E’ amore non mettersi mai nei panni dell’altro, non solo per anticipare i suoi desideri, ma anche semplicemente per dargli un seguito dopo un’esplicita richiesta?
    Io ho un concetto di amore diverso. Amore è gratuità, è mettere il benessere dell’altro al primo posto.
    Per molti anni ho fatto così, banalmente mi preoccupavo di dargli la fettina di carne più tenera, di andare a pranzo tutte le domeniche dai suoi genitori perché a lui e a loro faceva piacere (lui non ha mai voluto conoscere i miei parenti residenti lontano), di indossare biancheria intima chic perché lui apprezzava…
    Poi ho iniziato a capire che io davo molto, in cambio ottenevo solo quello che andava bene anche a lui.
    Il sacrificio più grosso che ha fatto per me è stato permettermi di prendere un cane, ma ho dovuto firmare un foglio nel quale dichiaravo che me ne sarei completamente fatta carico io, anche nella gestione economica.
    Io gli ho chiesto di sposarci, io gli ho chiesto di fare un figlio, io gli ho chiesto di prendere una casa più accogliente.
    Tutti i grandi passi fatti nella nostra vita insieme, sono stati sollecitati da me.
    Quindi è amore o è egoismo? Avere accanto una donna che ama occuparsi della casa, che cucina, lava, stira, contribuisce al bilancio familiare con il proprio lavoro, che è ancora in forma e si presenta bene nelle occasioni pubbliche, che usi come una bambola gonfiabile quando vuoi?
    Se l’amore è questo, allora io proprio non ho capito nulla.

    • Livia, 2 Agosto 2018 @ 09:48 Rispondi

      Perchè accetti tutto questo? Accudire chi ti sta accanto e prendersi cura di se stessi deve essere reciproco. Diversamente il rapporto è impari e l’amore è altro.

  • LEI, 2 Agosto 2018 @ 08:46 Rispondi

    sulla serietà di questo blog non si discute. Guardate solo come Alessandro si preoccupa di tutelare la nostra privacy…

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2018 @ 09:10 Rispondi

      Ci mancherebbe faccio il giornalista e poi ci tengo tanto a voi assidue amanti amate

  • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 19:32 Rispondi

    E poi @annaura questo blog aiuta, se tu leggi le testimonianze ti accorgi che hanno tutti più o meno lo stesso modus operandi.anch’io dicevo all’inizio il mio è diverso,dice così, fa cosà ma mi dispiace anche ammettere che alla fine invece è uguale agli altri ma perché lo rivedo nei racconti ti tante altre che ci sono già passate

    • annaura, 2 Agosto 2018 @ 07:32 Rispondi

      E’ vero @SilviaR… tra articoli di Alessandro e testimonianze mi ritrovo perfettamente,purtroppo! …solo che conoscendo lui, mi sembra così assurdo come si comporta….ed io, da stupida, aspetto ancora un suo gesto che mi faccia capire che tiene ancora a me…quando alla fine so già nella testa che dovrò prendere io la decisione…è il cuore che mi f…te!

      • Livia, 2 Agosto 2018 @ 09:35 Rispondi

        @annaura una cosa ho capito in questi anni di amantato, e leggendo anche tutte le testimonianze su questo blog, che la decisione finale spetta sempre a noi. Come se per noi fosse più facile, ma non è così. Io sono settimane che lancio input ma cadono nel vuoto perchè lui non vuole saperne di lasciarci andare. E io, di contro, non ho il coraggio, lo ammetto, di dire è così e basta. Ma mi accorgo di non reggere più. Ci arriveremo gradualmente.

        • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2018 @ 09:49 Rispondi

          Ci arriverai, lui è un egoista

  • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 18:53 Rispondi

    @annaura mi chiedi come ho fatto?non l’ho ancora lasciato ma lo aspetto al varco.a quel termine messo da me perché lui mi aveva detto non essere ancora pronto per cose legali e dopo due volte gli ho messo un termine di sei mesi,dopo 15 di relazione. Passati tre mesi non ha fatto ancora niente e già da qui si capisce, poi tre settimane fa ho iniziato a non più crederci,forse sai dopo tante delusioni inizia anche pia piano a diminuire l’amore. Così ho deciso di non dire più niente e di ascoltare le innumerevoli cagare che dice,scusate il termine.si è accorto?certo.ora continua a dire che ha paura di perdermi,che sente che non lo amo come prima,che lui mi straama,mi vien da ridere ora.e allora muoviti sarò mica io ad annularmi sempre per dimostrare tutto a te e tu niente a me.ormai può chiamare cento volte,mandarmi cuoricini cuoricini che non cambia il bugiardo che è, fino ad ora.perché non l’ho ancora lasciato?sò che qui molti non saranno d’accordo ma io caratterialmente porto a termine ciò che dico,certo sempre se non cose gravi,e secondo perché ora lo aspetto a quel momento dove non potrà più inventarsi niente e lì gli dirò la cosa più logica che è ancora con sua moglie e se non è pronto lo sono io a vivere senza di lui.cambi nel frattempo tipo,due settimane fa dovevamo andare ad una cena di 50 persone dove io conosco solo la proprietaria ma lui non è potuto venire per cena di famiglia,un mese fa avrei annullato stavolta sono andata,da sola e mi hanno messo in un tavolo con altre persone che ho conosciuto,invece di stare in casa a piangere. Questo è solo un piccolo esempio di cambiamento che ti fa capire che stai arrivando alla fine.bisogna accettare il fatto che quello che dicono sono in molti a dirlo e pochi a fare.però è una cosa che ti scatta a te

  • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 17:03 Rispondi

    Comunque, @alessandro se mi permetti e se ritieni giusto mettere questo commento io ho trovato un sito,serio che non è un sito di incontri,per single con figli,mamme e papà dove organizzano giornate con figli e ovviamente anche nei we dove non hanno figli ,tipo gite,cene,eventi in modo che mamme o papà single non si chiudano in sé. Scusa se rubo un pò del tuo spazio ma leggo tante esperienze,come anche nel mio caso,che restano sole/soli con i figli specialmente in questo periodo estivo e vanno giù di corda per di piu se si trovano ad affrontare una rottura.il sito che io trovo molto carino e geniale e http://www.gengle.it e comprende parecchie città

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 17:08 Rispondi

      Ok lascio ai singoli il giudizio sul sito

  • Giulia, 1 Agosto 2018 @ 16:06 Rispondi

    Ragazze coraggio!!!!ieri ho visto il mio ex affacciato alla finestra mentre correvo con due mie amici…io l’ho ignorato alla grande…a pensare che un anno fa mi sarei messa sotto il suo terrazzo a fare l’innamorata persa…per fortuna le cose cambiano..la vita va avanti..e sono 7 mesi che non ci sentiamo…

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 17:06 Rispondi

      Ottimo

  • giada, 1 Agosto 2018 @ 14:49 Rispondi

    Ciao a tutte/i, ciao Alessandro,
    volevo solamente salutarvi prima delle vacanze, augurare a tutte una serena estate anche se so quanto è orribile questo periodo. Le ultime 5 le ho passate ad aspettare un messaggio, un cenno, una micro possibilità di sentirlo. A settembre dell’anno scorso ho giurato a me stessa che sarebbe stata l’ultima. Ora sono 2 mesi che attuo il silenzio anche se ci lavoro insieme, solo comunicazioni di lavoro. E’ davvero tanto tanto tanto dura ma vi assicuro che affrontare le vacanze senza l’ansia di sentirlo, senza il panico di allineare i pianeti, è impagabile.
    Io vi auguro davvero con il cuore di staccarvi almeno per un pò e di non pensarci.
    Grazie a tutte per avermi tenuto compagnia in tutto questo tempo e per avermi fatto desistere dal chiamarlo, attraverso le vostre testimonianze, ogni volta che venivo presa dallo sconforto e dalla solitudine.
    Grazie Alessandro per questo blog, è ossigeno puro.
    Vi abbraccio tutte

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 14:59 Rispondi

      Ossigeno puro è un gran bel complimento ti abbraccio

  • LEI, 1 Agosto 2018 @ 11:42 Rispondi

    Di contro, mio marito più mi vede lontana e critica nei suoi confronti, più mi si appiccica.
    Mi dice ma perché hai tanto rancore nei miei confronti? Dovrei essere io ad averne…e giù complimenti su come cucino bene, come tengo bene la casa, come sono bella…

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:45 Rispondi

      Ti ama

  • LEI, 1 Agosto 2018 @ 11:37 Rispondi

    Fermo a un anno fa, nel senso che le sue crisi sono cicliche, mi aveva fatto questo stesso discorso a maggio 2017.
    Lui spera disperatamente di scoprire un tradimento di lei (ha intercettato alcuni messaggi), la sua paura più grossa è che le figlie, se venissero a sapere del suo tradimento, non proverebbero più stima per lui e potrebbero allontanarsi.
    Gli ho detto che se non vuol correre questo pericolo, non ci resta altro che smettere di vederci, perché, per quanto siamo prudenti, può capitare di essere visti (lei ha già ricevuto una telefonata dove dicevano di averlo visto baciarsi in auto con una donna e più volte gli ha fatto il mio nome). Quindi che senso ha che mi dica “spero che lei sappia”???

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:39 Rispondi

      Quindi lui non la lascerebbe per te e in quanto basti tu, ci vuole un tradimento della moglie… mah

  • LEI, 1 Agosto 2018 @ 09:19 Rispondi

    Mancavo da un po’ e ho cercato di recuperare tutti gli interventi.
    Anche noi abbiamo vissuto la nostra ennesima crisi.
    Lui si è trovato qualche giorno da solo con eli, momenti di tensione a cui è seguita riappacificazione tra le lenzuola.
    Io ho capito che era successo qualcosa dal suo silenzio. quando ho chiesto spiegazioni, mi ha detto che aveva razionalizzato, che aveva capito che la situazione non sarebbe potuta cambiare per tutti i problemi che ha la sua donna, che lui senza le sue figlie morirebbe (le ragazze nel frattempo se ne erano andate bellamente in vacanza senza genitori, di cui non sentivano assolutamente la mancanza), che sapeva che se le avesse lasciate avrebbe reso infelice anche me, ecc…ecc…
    Tutte cose vere, lo conosco bene e so che sarebbe così, ma gli ho detto mi sembra strano che il promemoria per tutta questa razionalità sia stato l’andare a letto con lei.
    Seguite parole durissime, gli ho detto che aveva fatto le stesse riflessioni un anno fa, e quindi per lui questa storia non ha mai fatto passi avanti.
    Lui mi ha detto che ha parlato molto con la sua compagna, rinfacciato varie mancanze, parlato del fatto che si sono allontanati,che lei lo ha supplicato di rimanere fino alla crescita delle figlie. Mi ha detto che paradossalmente vorrebbe che questa storia saltasse fuori, che lei sapesse la verità.
    Ho ribadito che per un minimo di lealtà che deve ancora a lei, è giusto che almeno chiarisca il fatto di non amarla più (come ho fatto con mio marito), dice che è da 2 anni che non le dice più ti amo e che si è tolto dal collo la medaglietta con scritto “ti amo” che gli aveva regalato lei, che non ha mai chiesto spiegazioni di questa sparizione. Che lei ormai è “preparata” a l’eventualità, che ha un sacco di amiche separate che la sosterrebbero, che il problema sono solo le ragazze e l’idea che si farebbero del padre (adesso lo adorano, lui è l’eroe senza macchia e senza paura). di tutto il resto non gli interessa.
    Avevo davvero deciso di chiudere questa volta soprattutto per le circostanze in cui è venuta fuori la sua pseudo razionalità…Lui continua a dirmi che senza di me non può vivere, che sono tutto quello che vuole dalla vita, è venuto sotto casa mia (col rischio di essere visto anche da mio marito), ma io non mi sono nemmeno affacciata.
    Gli ho detto queste scene teatrali non mi colpiscono, se tu vacilli in questa storia,vacillo anche io. Se decidiamo di andare avanti, dobbiamo essere coscienti che qualcuno potrebbe farsi molto male, e questi potrebbero essere anche i nostri figli
    Che ne dici Ale?????

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 09:50 Rispondi

      Dico che quando dici “è fermo a un anno fa” esprimi il centro del problema. Forse non la ama ma è più importante di te. Non può vivere senza di te? Non lo dimostra. Io taglierei

  • Oldplum, 1 Agosto 2018 @ 07:32 Rispondi

    @Sauro
    Se ho capito bene lei ti ha fatto separare ed ora si.sposa con un altro per interesse giusto per farci un figlio e farsi mantenere a vita.
    Mi pare la trama (brutta) di una telenovela.

  • nina, 31 Luglio 2018 @ 23:05 Rispondi

    @sauro, se una donna ti ama ti ama “tutto compreso”. non sei sfigato. prova a pensare che la presenza dei tuoi figli ti aiuterà a “selezionare” le donne davvero interessate a te. io il mio amante me lo sposerei domani con figli, nipoti e famiglia patriarcale. prova a capire se non ci siano ragioni economiche strane dietro a questa scelta di matrimonio. in questi mesi sulla mia pelle ho visto di tutto. su me stessa non riesco a ragionare in modo lucido, ma se ci sono troppe cose strane o che non tornano qualcosa che non funziona c’è…

    • sauro, 1 Agosto 2018 @ 14:13 Rispondi

      hai ragione, qualcosa che non funziona nella sua testa c’e’, io come te farei di tutto….. peccato averlo capito solo ora…. nonostante tutto mi manca ma mi sono imposto di dimenticarla, sono 4 giorni che non scrivo nulla e non la sento…un record, e spero di continuare su questa strada…certo un bel chiodo non guasterebbe, ma le amicizie che ho non mi ispirano. cmq domani festeggio in solitudine il mio compleanno….della serie meglio soli che male accompagnati

      • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 14:57 Rispondi

        Ci sono milioni di donne bellissime anche qui

        • Heloisa, 1 Agosto 2018 @ 15:12 Rispondi

          Da blog sulla coppia a sito di incontri il passo è brevissimo! La foto ve la mando a figura intera o vi accontentate del viso?
          Ps. quanto è dura in questo periodo pre-ferie con la città svuotata e 40° all’ombra pure alle 7 di sera 🙁

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 15:21

            questo è un sito serissimo non scherziamo! Non c’è neanche la tua pubblicita solo io raccontastorie e voi

          • Heloisa, 1 Agosto 2018 @ 15:23

            Ma sì, si (sor)ride per non piangere 🙂

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 15:25

            Su su

      • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 16:27 Rispondi

        @sauro vedrai che con il tempo,quando meno te lo aspetti arriverà qualcuno che ti fa star bene,spero tu riesca a tenere il tuo silenzio perché come dice Alessandro una persona che parte già con un piano, consapevole di far star male un bambino dopo per un suo puro egoismo non è proprio da considerare.poi non sei sfigato perché hai dei figli,ricorda che chi ama te dovrà anche rispettare i tuoi figli.poi ricorda,nessuno la obbliga a sposarlo quindi tanto schifo non le fa,magari ama di più i suoi soldi di te e questo fa schifo

  • sauro, 31 Luglio 2018 @ 17:13 Rispondi

    ciao a tutti. vorrei un consiglio…. la mia amante nel tempo e’ diventata la mia pseudo fidanzata, almeno credevo. su suo suggerimento ho seguito il percorso della separazione con mia moglie, mi ha piu’ volte detto che voleva viere con me e che le sue uniche paure erano la mia gestione delle mie figlie. nonostante alti e bassi mi ha sempre cercato promettendo dei cambiamenti radicali. dopo mesi di amore dove diceva che sta crescendo ogni giorno, nei quali il suo ex compariva come una cometa, definito morto da lei, solo un amico, ha scritto che si sposa con il suo ex, aggiungendo che ama me ma fa una scelta di ragione, non di cuore, e che il matrimonio e’ solo un pezzo di carta, e che ci fara’ un figlio e poi si separera’ presto probabilmente…..invitandomi a non lasciarla.. per un periodo mi sono convinto di questa cosa, poi ad un certo punto ho avuto il rifiuto, mi fa vomitare l’idea di vederla da sposata, di essere stato messo da parte per uno che ha sempre considerato un nulla. ho solo voglia di dimenticarla, ho anche pensato a cose non belle, mi sento come uno che ha avuto un trauma. si puo sposare uno per interesse e chiedere a me di non abbandonarla? io le avrei dato un figlio, o più di uno e un matrimonio. si puo’ considerare un uomo perché ha gia’ dei figli come una persona sfigata? cosa mi suggerite per uscire da questa crisi?

    • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2018 @ 17:42 Rispondi

      Cioè questa ti ha detto ci faccio un figlio e poi torno? Tipo vado a fare la spesa e poi rientro? Dovrebbe bastarti questo non Trovi?

      • sauro, 1 Agosto 2018 @ 11:01 Rispondi

        si, dice cosi’, anche se secondo me è fondamentalmente una scusa per non allontanarmi. con me sta bene ma vede il suo futuro con un uomo che le da più garanzie di stabilità e solidità, e di certo più benestante di me. non voglio sminuire il tutto con la frase che sceglie per interesse economico, ma è comunque una forma di interesse che non ha nulla a che fare con l’amore.

        • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:08 Rispondi

          La penso anch’io così da quello che scrivi

    • Silvia R., 31 Luglio 2018 @ 22:26 Rispondi

      @,sauro,non ho parole e mi dispiace per te. Ti sei separato,cosa che ha voluto anche lei,per stare con lei e ora lei fa cosi?ma mandala a cagare

    • Silvia R., 31 Luglio 2018 @ 22:38 Rispondi

      Ma poi i figli si fanno così a caso?senza amore?ma veramente,una che ragiona così è da mollare subito

      • sauro, 1 Agosto 2018 @ 14:08 Rispondi

        sui figli sono d’accordo con te, scelta incomprensibile a prescindere da me. Devono essere un atto d’amore, non una necessità inconsapevole, perchè l’amore della mamma passa ai figli, e farli tanto per averli non è sinonimo di consapevolezza. non si crescono solo con la testa, serve anche il cuore, senno’ si generano dei robot…per quanto riguarda me, in parte mi sento responsabile della separazione più di lei, che devo dire all’inizio la voleva lei, non in modo diretto, forse più per un senso di competizione con mia moglie che altro, infatti è capitato che mi ha chiesto di confessare a mia moglie che era con me in un viaggio, cosa che ho fatto subito, ma l’avrei fatto comunque. in tante occasioni mi rifiutava perchè non ero separato, spingendomi sempre in quella direzione. poi le ho detto più volte che mi separavo per lei e questo lo sapeva in maniera chiara ormai. ha criticato sempre le confessioni fatte a mia moglie, non per me, in quanto mi portavano verso la separazione, ma per delle sue paure, temeva che andasse dal compagno (anche quando diceva che non ci stava più) a fare una piazzata, cosa mai successa tra l’altro. insomma dovevo separarmi con un po piu di testa e controllo, cosa che ho messo nonostante i miei limiti. ma non mi sarei mai aspettato un colpo di coda cosi’, per uno che ha sempre considerato il nulla. al di la della delusione, ho fatto veramente tanto per stare con lei e non farci mancare nulla, e essere la seconda scelta di uno che le fa skifo mi fa sentire una merda, scusate il termine.

        • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 14:56 Rispondi

          Fare dei figli per proprio egoismo è un delitto che pagheranno degli innocenti con una probabile infanzia infelice. Loro non chiedono di essere messi al mondo, essere padre o madre è la massima responsabilità

  • Annaura, 31 Luglio 2018 @ 17:03 Rispondi

    Buonasera Alessandro e a tutti voi.
    Scrivo per un mio sfogo e per qualche consiglio.
    Ho una storia da giugno dell’anno scorso con un uomo sposato e figli, idem io sposata con una figlia. Ci siamo fin da subito legati moltissimo tanta passione e tanto amore, lui addirittura geloso e possessivo e mi diceva che si è trovato a scoprire questo lato del carattere che non conosceva, mi ha detto che mi amava e che non lo aveva mai detto a nessuno (..chissà!) tanto è che siamo arrivati anche a parlare di un futuro insieme e la tempistica era di un anno circa. Non vi dico la mia felicità. Dopo qualche tempo la moglie scopre una mia mail sul suo pc e non fa in tempo a leggerla che va subito in tilt e mi chiede spiegazioni. MI prendo tutta la colpa dicendo che ero io che lo avevo cercato e che lui era stato al suo posto..la ns storia continua tra alti e bassi perché non riusciamo più a vederci come prima dato che la moglie gelosissima non lo molla e non lo vuole perdere. In lui noto un certo distacco nei miei confronti e nonostante mi dica che mi sbaglio io a pelle lo sento. Prima pur di vedermi 5 min faceva di tutto. Ora è un mese che non ci vediamo perché non si sente sicuro e tranquillo. In più le nostre telefonate si sono rarefatte di parecchio dal sentirci tutti i gg ..ora passano pure 5-6 gg e nonostante gli mandi messaggi lui non li apre , non lo chiamo perché non so se sia solo e quando gli chiedo se vuole che sparisca mi dice di no e di portare pazienza. Da parte sua sono arrivati da poco quasi alla separazione ma la moglie non vuole e dice che cambierà e non lo presserà per la sua gelosia. MI dice che si sente esaurito tra stress da lavoro che in questo periodo è tanto e lei che non lo molla. Io invece soffro tantissimo perché non lo riconosco più, è una persona totalmente diversa e capisco lavoro, la sua situazione a casa… ma se come dice lui con me ha scoperto l’amore vero, come fa a non farsi sentire per giorni e giorni e non fa qualcosa per poterci vedere anche solo per parlare della nostra situazione? A questo suo cambiamento proprio non ci arrivo a capirlo.
    Cosa devo fare secondo voi? Sparire? Rassegnarmi e chiudere..? Il suo comportamento è davvero strano

    • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2018 @ 17:44 Rispondi

      Evidentemente la moglie ha un ruolo importante nella sua vita altrimenti ti contatterebbe. Mi sembra stia prendendo il largo. Prendi il largo anche tu

      • Chiara, 31 Luglio 2018 @ 18:15 Rispondi

        Alessandro dalla risposta che hai dato ad Annaura sai cosa ho capito? Che il mio amante pur essendo legato alla famiglia e geolocalizzato dalla moglie io sono importante per lui (anche se non lo ammette) in quanto anche se non ci sono più le lunghe telefonate tra noi i messaggi arrivano ancora anche se non come prima ma arrivano. Ho capito tardi come hai detto tu…contano i fatti e non le parole…..e andando a ritroso nel tempo ho capito che lui faceva più fatti che parole anche se delle volte mi sarebbe piaciuto sentire dire qualcosa di affettuoso.
        Dimenticavo mercoledì l’ho rivisto solo un’ora dopo che aveva macinato 600 km per darmi delle spiegazioni.
        Grazie per questo bellissimo blog

        • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2018 @ 18:27 Rispondi

          Grazie a te

        • Silvia R., 31 Luglio 2018 @ 22:33 Rispondi

          Scusa @chiara se ti faccio uscire un pò dal tuo mondo fatato, ma penso che i fatti che dimostrano l’amore verso una persona siano o lascia la moglie o lascia te perché non può per le figlie e non ti cerca più o non risponde più e ti permette di ricostruirti una vita,tutto il resto sono parole perché di gesti fatti come fa il tuo ce ne sono a migliaia, e poi stanno con la moglie……

        • Annaura, 1 Agosto 2018 @ 07:28 Rispondi

          Anche a me prima faceva molti fatti… e questo suo cambiamento non lo riesco proprio a comprendere. Ora invece è come se lui mi dicesse che sono io che devo chiudere…forse sbaglio.. Io a lui la domanda gliel’ho fatta ben precisa:” vuoi che sparisca?”. “no!”, la sua risposta. Ma io mi sto solo logorando ….

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 09:34

            No a voce si nei fatti

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 09:35

            Un uomo non ti dirà mai chiaramente sparisci o ti lascio se non è strutturato

      • Annaura, 1 Agosto 2018 @ 07:25 Rispondi

        Questo è quello che ho sempre sostenuto anche io e che lui mi ha sempre negato.
        Vorrei scrivergli un messaggio per dirgli che se deve continuare così meglio chiuderla, ma nemmeno quello perchè lui non apre i messaggi. Ma quello che a me fa tanto ma tanto male e mi chiedo è: come fa una persona che dice di amare così tanto cambiare così, in questo modo? Ci eravamo giurati sincerità e lui sento che non lo è…era lui che per prima mi aveva detto che qualsiasi cosa ci dovevamo dire. Un sentimento,quello vero…non può cambiare così!

        • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 09:31 Rispondi

          Forse non era un sentimento “completo”. Gli uomini sposati spesso cambiano radicalmente quando vengono scoperti dalla moglie e sai perché? Perché non vogliono perdere la moglie o quello che ci sta intorno. Ti consiglio di non mandare messaggi ma di adottare il silenzio

        • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 09:42 Rispondi

          Ma se ti senti di mandargli un messaggio per chiudere @annaura fallo,se lui non apre i messaggi è un suo problema,non tuo.poi non ti preoccupare che non sei l’unica che ha iniziato con un uomo che era in un modo e dopo un pò è completamente diverso.Se ti faccio la lista delle cose giurate
          dal mio non mi basta un giorno.

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 10:36

            Ma che cosa serve mandare messaggi a un uomo che non li legge apposta? A rimanerci peggio

    • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 01:54 Rispondi

      Ma @annaura,non crederai veramente alla balla che non ha mai detto ti amo a nessun’altra? Fammi capire,si è sposato e ha avuto figli con sua moglie ma non gli ha mai detto ti amo…ma daiiii!!!già che uno parte con una balla così che è evidentissima non è un buon segno,immagina quante altre può inventarne.

      • Annaura, 1 Agosto 2018 @ 10:25 Rispondi

        @SilviaR…eh si , mi ha detto proprio così! MI ha detto che io sono la prima persona a cui lo ha detto e che alla moglie mai pronunciato, inoltre che lei in fondo lo ha sempre saputo. Si sono fidanzati da piccoli e si può dire che lui l’ha cresciuta, x lei lui è tutto..più dei figli così mi ha detto lei qnd abbiamo parlato e che non lo mollerà mai.
        Gli ho scritto dei messaggi lunedì e li ha letti oggi, mi ha risposto che mi sbaglio su quello che penso e che in qst sere ci vedremo, come possibile e che parleremo… non so cosa fare…! Mi sento in una lavatrice

        • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 10:37 Rispondi

          Guardate ai fatti

          • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 10:47

            Ma no @alessandro,non dico messaggi su messaggi, però se lui non risponde e si vuole chiudere basta un messaggio e poi fine poi sarà un suo problema se lui non legge. Se si rifarà sentire gli si può sempre dire ti ho già avvisato che è finita,stop.serve a non lasciare cose sospese

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 10:50

            Non mi sembra ci siano cose sospese. Ragazze io capisco che sia difficile fare il silenzio ma confondere educazione e chiarezza con la propria voglia di mantenere un filo è lecito e comprensibile, ma inutile. Anzi controproducente perché lui saprà di avere ancora il telecomando. Invece deve avere almeno il dubbio che voi iniziate a farvi la vostra vita. Solo così funziona il silenzio. Solo così può rendersi conto se può fare a meno di voi o no

          • Annaura, 1 Agosto 2018 @ 11:02

            Hai ragione Alessandro…devo solo trovare la forza. Perchè razionalmente è come dici tu, ma viverla e prendere questo tipo di decisioni è dura…

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:09

            Lo so benissimo e ti dico se non c’è la fai rimanda e non sentirti in colpa lo fanno tutti io compreso. Agosto è un mese terribile per gli amanti, peggio del Natale

          • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 11:05

            No no,non parlo di educazione.io son del parere che se non si riesce a dire basta con un messaggio,a voce,con una e-mail non si riesce nemmeno ad applicare il silenzio.non dirlo e sparire così mi sembra di lasciare spazio d’azione a lui,che magari fa lo stesso ma almeno un paletto è stato messo

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:10

            Ma qui mi sembra che di paletti c’è n’è un’autostrada. Lui diceva le stesse cose in anno fa… è fermo a un anno fa

          • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 11:23

            Certo,però fin quando non siamo noi a dire basta,che è già un passo,non mettiamo limiti nemmeno a noi stesse.poi si arrangiano se leggono o non leggono il mess,l’importante è che noi abbiamo fatto un grande passo e abbiamo preso posizione.

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:24

            Basta che il vostro messaggio non diventi sempre il penultimo

          • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 12:26

            Giusto,giudicarsi male perché non si riesce a chiudere mai.ognuno ha i suoi tempi,ognuno ha bisogno di aiuti diversi.ci si permette solo di dare consigli perché magari qualcuno è già più avanti con esperienze di questo tipo e da fuori vede meglio le cose.ma non bisogna chiudere per dimostrare agli altri che si è forti,brave etc etc,và fatto quando si fa per se stesse

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 12:49

            Questo blog è il vostro rifugio nessuno giudica ma qui solo verità

        • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 10:56 Rispondi

          OK @annaura,ti avrà detto pure cosi ma mia domanda,tu credi veramente che non ha mai detto ti amo alla moglie?non ci crederai sul serio,sono tutte balle e questa è clamorosa.Alessandro secondo te è possibile che uno si sposa e fa figli con una donna e non gli ha mai detto ti amo una volta,?ma se se lo dicono già davanti al prete il giorno del matrimonio.tante parole ma contano i fatti e non sono quelli che ogni tanto si fanno vedere, si fanno sentire,fanno apparizioni dal niente,tutti sono in grado di fare questo.

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:07

            Ti dirò di più: quando una moglie vede una crisi fa due domande. Hai un’altra? Mi ami ancora? È come la balla del fatto che non scopano mai e da anni

          • Annaura, 1 Agosto 2018 @ 11:39

            Devo razionalizzare il tutto e prendere una decisione definitiva.
            Forse è da ingenui ma vedrò , fin quando ce la faccio, se riusciremo a vederci per parlare di persona e vedere il da farsi. Spero di non attendere invano…e che lui sia “strutturato” come dice Alessandro

        • Silvia R., 1 Agosto 2018 @ 11:48 Rispondi

          Comunque @annaura ha ragione Alessandro quando dice meglio rimandare che dire basta per poi tornare sui tuoi passi, è una cosa che deve scattare in te.te lo possono dire in centomila ma se non sei pronta tu non serve a niente.poi se ti scatterà quella cosa che ti fa dire basta fregatene se lui legge il mess,l’e-mail e tutte le altre cose. io come consiglio posso solo dirti che se anche fa male bisogna guardare i fatti,quelli veri,e non credere a tutto quello che dicono.io ti capisco quando dici che è difficile, tante volte nei miei pensieri ho detto ora basta ma poi a parole non ce l’ho fatta e rimandato.ma poi arriva,perché prima o poi arriva, quel momento in qui vedi le bugie e ti “risvegli’ e pensi a te.

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2018 @ 11:50

            Deve scattare il famoso relè. La cosa importante è che non vi giudicate male nel frattempo Perché non ce la fate a chiudere

          • annaura, 1 Agosto 2018 @ 14:48

            @SilviaR, posso chiederti tu come hai fatto?

  • Annaura, 31 Luglio 2018 @ 14:57 Rispondi

    Buonasera a tutti

    • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2018 @ 16:10 Rispondi

      Per favore scrivete meno e con meno dettagli di privacy

      • Annaura, 31 Luglio 2018 @ 16:17 Rispondi

        Scusami, devo riscrivere la mia storia?

        • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2018 @ 16:28 Rispondi

          Si Per favore più sintetica e senza dettagli grazie

  • Moira, 27 Luglio 2018 @ 18:09 Rispondi

    Ciao Alessandro,ciao a tutti infinitamente grazie per questo blog e per i preziosi consigli, per il tuo ascoltarci senza mai giudicarci.
    …sono riuscita dopo varie titubanze, si perche’ come hai scritto te in questo articolo mi sembrava di essere una maleducata a chiudere cosi’, ad attuare il silenzio.
    Ho bloccato il numero, i vari canali di messaggerie sia suoi che di amici comuni che gia’si erano intromessi quando avevo provato a non rispondere alle sue chiamate. Sta di fatto che ha provato a telefonare 10 volte, mi arrivano le notifiche anche se ho bloccato il suo numero e mi ha anche mandato un sms, sempre filtrato dal blocco del telefono, ma non l’ho neanche letto..e come se mi mancasse il coraggio, o forse ho paura di ricaderci se dovessi leggerlo…
    Sai mi piacerebbe tanto fare uno screeshot di tutte queste telefonate e relativo mess. e inviarlo alla moglie visto che tempo fa lei mi accusava che ero io a tampinare suo marito, che lui poverino era pur sempre un uomo e io invece una indegna rovinafamiglie. Come se lui fosse incapace di intendere e volere,non poteva al limite bloccarmi come ho fatto io…no doveva fargli credere alla moglie che lui povero non c’entrava nulla, che ero io che lo cercavo. Eh si perche’ esistono anche questo genere di uomini e di mogli stupide che credono a tutte le fandonie che gli racconta il marito. Ma non faro’ nulla di tutto cio’…non ti nascondo che mi piacerebbe tanto farlo, ma non tanto per vendicarmi di lui, ma per fare scendere dal piedistallo di soddisfazione lei… che dai suoi messaggi che mi inviava traspariva la sua soddisfazione nell’accanirsi solo contro di me,come se il marito fosse un santo…
    Hai ragione a scrivere che si rinasce. Ti ringrazio davvero tanto per questi preziosi consigli.

    • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2018 @ 19:38 Rispondi

      Sono con te e anche chi legge sono sicuro tifa per te. Non abbassarti mai alla vendetta che ti farebbe sì allora passare per una donna da poco senza darti nulla. Ricordati solo una cosa: non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere quindi puoi dimostrargli la luna non la vedrebbe. Resisti resisti resisti col silenzio e pensa la tua nuova vita non pensare più a lei e a lui Soprattutto a lei una donna che vuol tenersi un uomo che è responsabile per primo di quello che è successo e non pensare a lui che è uno che invece di sparire continua a tampinarti

      • Moira, 28 Luglio 2018 @ 09:20 Rispondi

        Grazie davvero per sostegno no davvero,non mi abbassero’ alla vendetta,il mio rinascere non lo merita proprio…
        Ho sentito purtroppo troppe bugie in questi mesi,e un po’ ce l’ho su con me stessa di non aver fatto nulla per spezzare questo, era come se fossi una dipendente affettiva…mi ha completamente distrutto…
        Per il momento il rele’ che “scatta” a noi donne mi sta aiutando molto.
        Grazie ancora per tutto e per questo blog

        • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2018 @ 09:29 Rispondi

          Brava. No non ti devi rimproverare nulla hai fatto un percorso che purtroppo fanno in molte

          • Moira, 28 Luglio 2018 @ 12:50

            Ti ringrazio le tue parole mi danno molta forza per affrontare questo momento

          • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2018 @ 13:12

            Siamo qui per te

    • Bibi, 30 Luglio 2018 @ 10:49 Rispondi

      Cara Moira, come fai a ricevere le notifiche delle chiamate nonostante il blocco del contatto? c’è qualche opzione ?? Scusa ma mi hai incuriosita..

      • Moira, 31 Luglio 2018 @ 21:29 Rispondi

        Ciao cara Bibi, penso che oramai in tutti i telefoni di nuova generazione ci sia questa, chiamiamola “opzione”. Basta bloccare il numero di telefono,metterlo nella lista nera, e il telefono fara’ il resto notificandoti la relativa chiamata e relativi messaggi…

  • Ema, 26 Luglio 2018 @ 13:09 Rispondi

    Silvia ti credo, anche io sono figlia di genitori separati, un padre anche violento pace all’anima sua, ma ritengo di essere una buona persona suff. equilibrata un’autostima duramente conquistata negli anni che altri hanno provato a distruggere.
    Ma per quanto ti metti di impegno un conto è viverla da figli un conto da genitore (la separazione)
    Ribadisco come ha detto Silvia … sii “contenta” della sua risolutezza anche se a tuo svantaggio temporaneamente.

  • Oldplum, 26 Luglio 2018 @ 13:02 Rispondi

    Ci sono uomini che dopo anni di tradimenti lasciano anche mogli pur avendo figli minori per l’ultima amante in ordine di tempo. Il fatto è anche il momento in cui capita. Se la relazione capita in un momento di vera crisi o solo in un momento di stanchezza in cui si crede di poter ancora recuperare. Ci vuole la persona giusta e il momento giusto. Probabilmente lui non sta da moltissimo con questa donna (intendo da non piu di 15 anni) o davvero è solo un momento di stanchezza ed in fondo c è ancora sentimento.

    • Anima triste, 26 Luglio 2018 @ 15:02 Rispondi

      Si è così…. stanno insieme da 8 anni. Egoisticamente spero che non la ami ancora ma capisco che magari è proprio come dici tu e devo rassegnarmi

      • alessandro pellizzari, 26 Luglio 2018 @ 15:20 Rispondi

        Contano i fatti

        • Anima triste, 26 Luglio 2018 @ 18:06 Rispondi

          Già…. hai ragione Alessandro! Ma che dura accettarlo

          • Oldplum, 26 Luglio 2018 @ 19:40

            Probabilmente ha ancora la speranza di potercela fare e sente il dovere di provarci. Ma se dopo “soli” 8 anni senti già dentro di te che l’amore non c’e più, è difficile che si possa riparare sul serio. Passeranno un paio d’anni e se lei non è consapevole della situazione e non cercherà di “porre rimedio ” insieme a lui, finira’ per ricascarci. Le coppie traballanti si ricostruiscono in due. Se non si cambia insieme, è difficile. Se lui non dice a lei cosa gli è successo, se rimane un segreto allora la coppia è in pericolo comunque. Posto che trovo comunque assai difficile ricostruire un amore che si sente finito.

  • Silvia R., 26 Luglio 2018 @ 11:57 Rispondi

    @anima triste,chi ha figli piccoli non può decidere “liberamente” deve tener conto soprattutto a loro.comunque tu non ti rendi conto della” fortuna”che hai.lui, anche se dopo un anno e mezzo ,ha chiuso e non ti ha tenuta in ballo usando i tuoi sentimenti come fanno molti, dicendo ti anche il motivo.che la sofferenza maggiore delle amanti è stare in bilico e non sapere mai chiare le cose.lui almeno ti ha dato la sicurezza che non c’è più, non un forse,aspetta,vedrai,e avere una certezza è una cosa veramente bella

  • Ema, 26 Luglio 2018 @ 11:09 Rispondi

    Hai ritrattato per non perderlo, ne eri convinta mentre lo dicevi, ma non saresti riuscire nel tempo a sostenere la situazione, è normale e umano, era un tempo troppo lungo. Solo Se fossi stata nella sua medesima situazione forse saresti riuscita a reggere. E lui l’ha capito. Io credo abbia fatto bene ora. Prima di arrivare a logorarvi, distruggervi a vicenda come leggi di tante qui, prima di essere scoperti e che ne venisse fuori un casino mai visto, non solo per lui ma anche e soprattutto per te, trovo il suo un gesto onesto verso di te, e di grande responsabilità verso la sua famiglia. Gli mancherai come l’aria per un po’, come succederà a te … per un po’.
    Ma la vita va avanti in questi casi.
    L’ossigeno ti manca quando non hai i tuoi figli. Quando non puoi dar loro il bacio della buonanotte, quando rientri a casa e non ti corrono incontro, quando non ti siedi a tavola con loro la sera, ecc ecc

    • Franca, 29 Luglio 2018 @ 20:00 Rispondi

      È vero @Animatriste quello che dice @Ema…non avresti potuto reggere a lungo di dividere l’uomo che ami tra te e la sua famiglia. Io vivo proprio una situazione così, innamorata profondamente di un uomo sposato con figli piccoli. Sono però anche io sposata e madre di figli della stessa età del mio amante. Quando ci siamo resi conto che la nostra non era una semplice evasione ma qualcosa di importante che minava le nostre famiglie ci siamo lacerati al pensiero di quale sia la cosa giusta da fare. Vengono tanti dubbi, e dopo mesi di tormenti abbiamo insieme deciso che la serenità dei nostri figli veniva prima della nostra felicità. Sappiamo di essere sleali e di non dare ai nostri figli l’idea dell’amore vero (anche perchè la nostra relazione ha distrutto quel poco di vero che rimaneva dei rapporti coniugali) e credimi, è durissima ma è l’unica cosa da fare al momento. Non ci siamo mai promessi nulla ma andiamo avanti insieme perchè nella medesima situazione. Abbiamo accettato per ora questo compromesso per essere dei bravi genitori e perchè non vogliamo lasciarci andare. Resistiamo, è faticoso ma per noi è essenziale e ne vale la pena.
      Nel tuo caso sarebbe stato ancora più doloroso e continuare avrebbe lacerato il sentimento che vi ha unito nel tempo insieme.
      Non stare a chiederti se il suo è amore o no per te. Conta che ti ha lasciato andare e che ha scelto la sua famiglia. A te non resta che guardare oltre custodendo nel tuo cuore questo amore.

      • alessandro pellizzari, 29 Luglio 2018 @ 20:27 Rispondi

        Franca sei una brava mamma

      • Anima triste, 29 Luglio 2018 @ 20:34 Rispondi

        Grazie Franca per le tue parole. È che non ci riesco… più il tempo passa e più lui mi manca…. ancora non riesco a pensare a lui come un ricordo. Spero sempre che si svegli una mattina e che capisca che senza me non può stare. Ed invece credo che ogni risveglio lo porti solo più l’intento da noi… noi che per lui forse siamo già solo un bel ricordo. È così difficile cara Franca che spero tutti i giorni nel miracolo…ma sono felice per te se ce la stai facendo, ma penso che in fondo questo non è il vero amore come lo intendo io. Ti abbraccio forte sei una brava mamma ma non saresti da meno se tu fossi felice di questo ne sono certa.

        • Franca, 29 Luglio 2018 @ 20:55 Rispondi

          Ci vuole tempo, è normale che tu non lo senta ancora come un ricordo. Se anche per lui è stato qualcosa di importante non credere che ti dimentichera facilmente. Certi incontri segnano nel profondo e non si spazzano via cosi. Ma se lui è convinto della sua scelta starà lavorando su questo. A volte essere genitori impone di mettere in parcheggio la propria anima, i propri desideri e bisogni. In fondo quando si dice che con i figli non puoi fare più quello che vuoi è a questo che secondo me ci si riferisce. Io non ce l’ho fatta completamente, in un modo tutto nostro lui fa ancora parte della mia vita e ci amiamo, ci cerchiamo e desideriamo come non è mai capitato con nessun altro. Nella speranza di resistere fino a quando i nostro figli sono grandi. Allora forse potrò pensare ad una felicità completa per me. So però che è una utopia anche se mi piace credere a chi ha scritto qui nel blog che chi si ama davvero non si lascia andare. Chissà…
          Forza Animatriste…immagino il tuo dolore ma ce la puoi fare.

          • Anima triste, 30 Luglio 2018 @ 08:59

            Posso chiederti da quanto avete chiuso? E dopo quanto tempo di silenzio hai iniziato a stare bene? Io lo vedo tutti i giorni perché lavoriamo insieme e credo che questo non aiuti…

          • Franca, 30 Luglio 2018 @ 09:47

            @Animatriste: non abbiamo mai chiuso. Stiamo ancora insieme. Siamo stati scoperti diverse volte, abbiamo attraversato momenti piuttosto critici ma non abbiamo mai messo fine alla nostra storia. Lui vessato dalla moglie e pressato dai suoi genitori, a cui ha confessato di amare un’altra donna, si è allontanato per un mese circa. Io non l’ho cercato anche se stavo malissimo. Poi è tornato. Da allora non cede mai di fronte alle difficoltà e mi prega di non mettere in discussione noi se vede me in bilico. Un giorno gli ho chiesto perchè fosse ritornato da noi…mi sono bastati quei giorni di morte…è stata la sua risposta. Che dirti…noi siamo qui ancora insieme ma ti ripeto un una situazione diversa…entrambi impegnati. Con gli stessi problemi da fronteggiare. Con una crisi matrimoniale sempre più evidente e coniugi oramai consapevoli ma che temporeggiamo per lo stesso motivo…i figli. Siamo reciprocamente necessari come direbbe Calvino. La tua è una situazione molto diversa. Credo che tu abbia bisogno di un pò di tempo…almeno 3/4 mesi per cominciare a respirare a pieni polmoni. Impegnati in altro, esci, parlane a qualche anima di cui puoi fidarti. Sfogarsi è importante. La situazione lavorativa non aiuta ma vedrai che tra qualche mese riuscirai ad affrontare con più risolutezza anche il contesto lavorativo.

          • Anima triste, 30 Luglio 2018 @ 13:20

            Gli ho anche proposto questo (che cosa folle!!!) piuttosto che perderci continuare in questo modo ma ognuno per la sua strada. Ma mantenendo comunque il nostro amore ed il nostro rapporto… per poi chissà magari un giorno mollare tutto tutti e due e ricominciare insieme (so che è da vigliacchi e meschini, ma era l’unica soluzione che vedevo possibile). Ma lui mi ha detto che non resisterebbe un solo giorno a sapermi tra le braccia di un altro!!! Lui? Ed ora che sono sola non gli pesa? Non so forse davvero non mi ha mai amata. Forse ho sentito qualcosa di così profondo che però era solo da parte mia. Io non avrei mai rinunciato a noi. Comunque grazie so che passa… so che la vita è bella e non finisce qui ci mancherebbe. Ma il dolore e la delusione sono molto forti. Passerà! Grazie ancora ❤️

          • Heloisa, 30 Luglio 2018 @ 13:37

            Animatriste capisco la tua rabbia e la tua disperazione, sono pensieri che in momenti poco lucidi faccio anche io (mi ha preso in giro, non mi ha mai amato, non gliene frega nulla di me). Nel tuo caso lui è particolarmente “giustificato”, per i figli piccoli ma per il tuo dolore è ben magra giustificazione. Smettila, smettiamola di pensarci. Loro ci stanno dando una mano ad andare avanti e stare meglio, che lo facciano per vigliaccheria, disamore o paura non importa. Mi rendo conto che la tentazione di “farci scudo del nostro dolore” è forte: pensare ai mari e monti che avremmo affrontato per lui a differenza sua ci fa sentire quasi più forti, con un orgoglio ormai dimenticato. Ma a cosa serve? Solo a bloccarci. Il periodo è infelice, dobbiamo tenere duro fino alle ferie e oltre. Ma passerà (così dicono). Un abbraccio

          • Anima triste, 30 Luglio 2018 @ 14:00

            Quanto hai ragione! Non serve proprio a nulla…. ti abbraccio forte

  • Ema, 26 Luglio 2018 @ 10:58 Rispondi

    “Se fosse stato forte quanto il mio avrebbe fatto una scelta differente”, mi spiace Anima triste non essere d’accordo con te. E non avrei mai voluto dirlo perché davanti a questi grandi dolori da rispettare sembra che ciò che sto per dire sia banale, una scusa, ma non è così. Davanti ai figli noi genitori, quelli che io ritengo Genitori, non mettiamo proprio mai nessuno. E per quanto tu possa essere disposta a supportarlo, un genitore che si separa, per quanto presente, perderà (non uso il condizionale volutamente) la possibilità di viversi appieno i suoi figli, tanto più piccoli. E darà loro un grande dolore e cambierà per sempre le loro abitudini. Non avranno più la mamma e il papà insieme, la sera per andare a letto, in vacanza, alle feste comandate. Tanto più in un contesto familiare dove c’è sostanzialmente serenità e affetto per loro. Ovvio che se il rimanere in casa, come abbiamo già più volte ribadito in questo blog, si dovesse tradurre in situazioni insostenibili che fanno più male che bene a loro, meglio separati che in casa ad accoltellarsi, ma non mi sembra questo il caso.

    Io Anima triste mi sono separata quando mio figlio aveva due anni, non per questioni di tradimenti ma diciamo per incompatibilità caratteriali che ci hanno portato a vivere male insieme, ad oggi (passati 14 anni) abbiamo raggiunto un buon equilibrio, mio figlio è cresciuto sì serenamente, ma la mancanza in casa della figura paterna l’ha patita, e io tutt’ora soffro per avergli tolto quello di cui aveva diritto, non avendo chiesto lui di essere messo al mondo.

    Ad oggi, da pochi mesi, convivo col mio compagno il quale ha lasciato la moglie e chiuso un matrimonio di 25 anni perché ha scelto noi. Ma i suoi due figli sono entrambi maggiorenni e ti garantisco che la scelta è stata sofferta e i rapporti con i ragazzi sono cambiati, come è naturale che sia, in fase di lento e lungo recupero. E so per certo che se fossero stati anche solo adolescenti, non parlo di bimbi piccoli, lui non avrebbe mai scelto noi ma loro, la sua famiglia, in nome dell’amore che prova per i ragazzi, del senso di responsabilità che nutre nei loro confronti. E io questo l’ho sempre saputo, compreso e condiviso. Lui sostiene che non sarebbe neanche mai iniziata tra noi in quel caso(non ha mai tradito la consorte in 25 anni), di questo non ne sono certa. Sono però certa che non avrei mai permesso io che succedesse. Anche lui in casa viveva una situazione serena, affetto, stima, fiducia, nessuna crisi apparente. Semplicemente una coppia addormentata in nome del dovere, della famiglia, dei figli, dell’apparenza

    • Anima triste, 26 Luglio 2018 @ 12:27 Rispondi

      Capisco bene ciò che intendi Ema, in effetti mi sembra di parlare con lui, le tue parole sono pressoché identiche alle sue. Io provo a comprendere la sua scelta e a rispettarla ma forse oggi mi chiedo troppo a provare a capirla nel profondo. In fondo io sto vivendo il mio dolore e quando si sta così si sa si diventa un po’ più egoisti. Sai sono sincera delle volte ho pensato che pur di non rinunciare al nostro amore ognuno dei due avrebbe dovuto continuare con i propri rapporti compresa famiglia ecc ecc ma mai tagliando questo cordone, per poi magari un giorno molto lontano poter stare insieme. Pensa che idee malate e contro i miei principi mi sono venute pur di non perderlo. Vorrei solo essermi fermata prima di farlo entrare nella mia stanza segreta e lui nella sua. Ma non si può di certo tornare indietro nel tempo o recriminarsi un amore di questo calibro. Quello che lui mi ha sempre detto è che la scelta era tra le bambine e me e ciò che io gli ho sempre detto è stato che sulla bilancia non mi doveva nemmeno mettere accanto alle sue figlie perché so benissimo che il loro amore viene al primo posto ed in modo incondizionato. Io sono figlia di genitori separati, non ho figli con mio grandissimo dolore, ma credimi io mi sento una buona persona anche se i miei genitori sono separati. Non mi è comunque mancato nulla anzi mio padre è stato più presente dopo il distacco piuttosto che prima in casa in una situazione di calma apparente ma dove con la testa era sempre tra le nuvole. Allora mi dico meglio la presenza fisica e non mentale oppure meglio la lontananza ma un padre felice e brillante mentalmente? Io so che lui vive in pace in casa ma so anche che spesso è con la mente altrove e non per forza da me… ma altrove perché concretizza spesso che non è più innamorato della sua donna, che stima ed a cui vuole bene ma che non lo rende completamente appagato. Io spero solo che lui arrivi a fare questi ragionamenti per capire che poi in fondo un giorno le figlie avranno una loro vita e per quanto saranno sempre molto legate a lui avranno il ricordo di un papà presente ma con gli occhi tristi. Ma capisco che è un limite che può superare solo lui se mai lo supererà. Oggi la tristezza e la malinconia non mi fanno tregua.

  • Ema, 26 Luglio 2018 @ 08:45 Rispondi

    E ora davanti al nulla quando dici che ero disposta ad aspettare non so se davvero ne sei convinta. Non per niente hai anche scritto in messaggi precedenti che avevi cominciato (giustamente) a fare delle pressioni. E davanti alle pressioni lui ha valutato e scelto. Ma almeno ha scelto

    • Anima triste, 26 Luglio 2018 @ 09:51 Rispondi

      Esatto Ema mi parli di dolore che stava provocando ma non di dolore che provava. Capisci che inevitabilmente se il suo amore fosse stato forte quanto il mio avrebbe fatto una scelta differente? È questo che non mi da pace… il fatto di essermi resa conto solo oggi che il suo amore non era così forte da tenermi con lui. Io sono sempre stata molto razionale e lucida parlando delle sue bimbe. Io l’avrei sempre supportato prima di tutto come padre e poi come uomo. Non credo che si possa scegliere chi amare e di conseguenza con chi passare la vita, ad oggi se lui davvero riuscisse a rinunciare a ciò che per me è ossigeno mi dico che forse per lui era aria fresca ma non di certo qualcosa di essenziale. Ho fatto pressioni è vero ma era un momento di forte tensione anche per me ed in quel momento ho fatto prevalere il mio “bisogno” ma ho anche subito ritrattato dicendo che la mancanza di lui, che era la mia persona, valeva di più di una promessa per il futuro. Ma niente lui è entrato nel canale delle sue convinzioni e ci siamo persi… ha scelto di perdermi definitivamente come donna e come persona. Ogni tanto mi chiedo se tutto questo amore l’ho sentito solo io. Non l’avrei mai abbandonato in un momento di crisi come ha fatto lui con me. Sono più delusa da questo che dall’epilogo, che potevo aspettarmi. Tu Ema ci sei passata in questa situazione?

      • Oldplum, 26 Luglio 2018 @ 12:55 Rispondi

        Perché mai (chiedo anche a me stessa) la sofferenza dell’altro nella sua scelta dovrebbe farci star meglio? Se ben si guarda la scelta rimane quella sia che soffra più di te o meno di te. Tu non lo puoi sapere .

        • alessandro pellizzari, 26 Luglio 2018 @ 12:56 Rispondi

          In realtà la scelta dovrebbe portare o a chiudere o alla felicità cioè una nuova coppia

          • Anima triste, 26 Luglio 2018 @ 13:15

            Ragazze io condivido con tutte voi il fatto che lui sicuramente è stato onesto e meno (passatemi il termine) paraculo di tutti gli altri. Sono d’accordo sulle responsabilità e su tutto ciò che mi dite. Ma non potete neanche far apparire che scegliere di essere infelici è la cosa giusta da fare. La famiglia è anche un piacere non solo un dovere. Potrebbe come giustamente dice Alessandro ritrovare il piacere di una nuova vita con me e quindi essere felice e riscoprire la gioia di essere un padre finalmente appagato. Ovviamente noi stiamo parlando come se fossimo certi dei suoi sentimenti di amore profondo verso di me….ma le mie sicurezze dal momento della sua scelta stanno vacillando ogni giorno sempre di più. Non posso smettere di amarlo perché lui non mi ama, ma dico che comunque la vita è una e se davvero la sua felicità fosse quella di stare con me oggi saremmo una famiglia allargata come tante, con tanti alti e bassi, ma con tanto amore da dare e ricevere e con una priorità comune… la felicità delle sue dolcissime bimbe.

  • Ema, 26 Luglio 2018 @ 08:43 Rispondi

    Anima triste quando parlo di “errore” mi riferisco al momento in cui ha deciso di iniziare. Una volta iniziato è tutto talmente emozionante se poi subentra il sentimento è cosi difficile tirarsi indietro.
    Una cosa non ho capito. Ti ha fatto promesse ingannevoli?
    E aggiungo, a differenza della maggior parte, la determinazione a chiudere e non a tenerti in ballo con tira e molla devastanti somministrando continue bugie.
    Ripeto da come la descrivi leggo di un uomo non stanco e infastidito ma di un uomo che davanti al dolore che stava provocando ha fatto una scelta. Bianco o Nero. Non grigio. Quella che in fondo chiediamo ai nostri amanti. Il problema è che non ha scelto te. Ma la sua famiglia.

  • Sono io, 25 Luglio 2018 @ 23:03 Rispondi

    @Nina sei tanto fragile tu quanto lui. Nessuno dei due prende una posizione decisa. Egoismo o paura o mancanza di coraggio. Mi sembra che il punto sia che il tuo star bene dipenda solo da lui. E se questo vale anche per il tuo amante devi immediatamente rimettere la tua vita sul tuo binario. Non puoi dare quello che non hai o pretendere quello che non ha. Staccati, torna alla tua vita prima di lui, quando lui non c’era, perché sei altro. Sei molto di più. Ricordatelo. Forza

  • nina, 25 Luglio 2018 @ 22:33 Rispondi

    ha parlato con lei, pare, ma non vuole che io parli con mio marito. situazione davvero paradossale se ci pensate. non capisco più che altro questa sua richiesta. la cosa assurda è che ora che la cosa che attendevo da mesi è accaduta e che sono pronta e decisa a parlare a mio marito, la sensazione non è di gioia, ma di senso di colpa se ha parlato con lei sotto pressione (ma comunque resta il fatto che la mia pressione si arresta a qualche messaggio un po’ più arrabbiato, nessun vero colpo di testa, al massimo ho alzato i toni e la voce) e di spaesamento per questa sua richiesta di aspettare a fare passi io. quando semmai il mio timore era che mi dicesse, ho parlato a lei, adesso parla immediatamente a tuo marito. con cui sto comunque facendo un discorso progressivo. rallento, va bene. SilviaR, hai ragione del fatto che ti passi la voglia, stavolta dopo l’ennesima lite ero nauseata dal chiedere sempre le stesse cose. non è successo nulla di diverso, apparentemente una lite come tante che ha scatenato questa situazione. ma vi giuro, per quanto io possa essere stata pesante non ho mai esagerato o fatto cose che potessero farlo scoprire, mai mi è passato per la testa di cercarlo in momenti o modi non concordati o altro. ora vedremo.

    • Silvia R., 26 Luglio 2018 @ 00:07 Rispondi

      @nina,ha parlato con lei ma non vuole che tu non parli con tuo marito….dipende da cosa ha detto a lei,penso. Comunque non continuare a chiedere,secondo me,non ti porta a niente fare così, hai già chiesto abbastanza spiegazioni e tanto al punto nel quale siete qualsiasi cosa ti dica non gli credi o la metti molto in dubbio,tu stessa lo dici se rileggi,quindi….piuttosto guarda e ascolta lui con la parte lucida che hai e poi deciderai.purtroppo anche se ami una persona arriva il punto nel quale devi mettere un pò in parte il tuo lato emotivo e vedere con la ragione,anche se fa star male ma prima lo fai e prima inizi a star meglio pian piano.poi magari lui sta facendo,ma ora basta scannarvi così,così non va bene anche con tutto l’amore che può esserci.

  • Silvia R., 25 Luglio 2018 @ 18:26 Rispondi

    Sai @nina una cosa,penso che come molte hanno suggerito qui, e cioè che a volte vediamo le cose che vorremo vedere noi e non quello che è veramente perché non si è lucide,sia vero.mio consiglio,se proprio non vuoi lasciarlo inizia ad ascoltarlo quando parla ma lucidamente, senza chiedere del vostro futuro.posso assicurarti che se stanno mentendo e se si ascolta bene quello che dicono,senza interpretazioni a nostro piacimento, ti deludono così tanto che prima o poi non ti vien più nemmeno voglia di chiedere del futuro insieme,argomento se ci fai caso tirato fuori sempre da noi,magari all’inizio anche un pò da loro ma poi non gli viene più nemmeno in mente se non “interrogati”.se però ti ha detto che ha parlato con la compagna aspetta chiarimenti.

  • nina, 25 Luglio 2018 @ 17:46 Rispondi

    e anche questo suo isolarsi e sparire…magari fa davvero le cose che dice, ma mi fa sentire una merda che le faccia senza comunicare. come dire che per fare le cose serie io devo stare fuori dalle balle, ma non è giusto. se io sono arrivata a essere pesante, una ragione ci sarà. che poi, pesante, mai una telefonata, non l’ho mai chiamato, solo messaggi e mai dopo le undici di sera o prima delle dieci di mattina. per dire. non una stalker sottocasa insomma, ma mi fa sentore così. massimo dell’incadenza, messaggi, va bene, ok, ma sono sempre una cosa che uno può leggere in un secondo momento e silenziare chat. tra l’altro anche io vivo con mio marito, quindi la mia possibilità di rompere è comunque limitata. vero che io posso essere stata pesante, ma lo sapete che non ha mai retto una conversazione su di noi che durasse più di un paio di ore? mai, perchè c’è sempre o un imprevisto o un suo malessere. allora poi ovvio che uno ripiega sul telefono, ma il telefono non gli va bene come strumento (concordo), e allora si passa alla mail, ma poi lui non scrive perchè non ha le parole o il tempo. sono giunta alla conclusione che purtroppo per me si tratta di un uomo molto squilibrato, forse sono stata affascinata dal suo animo un po’ complicato e tormentato, ma nei mesi ho iniziato a chiedermi se poi stare insieme sarebbe davvero fattibile o se non starei sempre e per altre ragioni sulle montagne russe. eppure se aveste idea di quanto può essere meraviglioso, e di quanto gli voglio davvero tanto bene oltre a essere innamorata…sarebbe stato uno splendido amico, se non ci fossimo innamorati…

  • Ema, 25 Luglio 2018 @ 16:30 Rispondi

    Cara Anima triste io invece vorrei provare a darti una visione diversa, per lenirti questo dolore cosi devastante. Io tra le tante storie, per quanto possa essere di magra consolazione, vedo una grande differenza. Vedo un uomo che ha incontrato una donna di cui si è innamorato, conosciuta piano piano per la quale ha provato attrazione emozione e sentimento. Un uomo per assurdo onesto, che non ha mai nascosto i sentimenti per te, ma non ha nemmeno rinnegato l’affetto e la stima per la madre dei suoi figli. Vero … poteva evitare che accedesse e risparmiare un dolore enorme ad entrambi (sono convinta che anche lui soffra come un cane, mi sbaglierò), ma non tutto nella vita può essere pianificato e calcolato.
    Si è lasciato travolgere e ha voluto vivere questo amore, ma come spesso accade, davanti all’amore per i figli non c’è storia. E vedo quindi un brav’uomo che sta provando mettere i propri figli piccoli davanti alla propria felicità. Nel momento in cui ha capito che non poteva avere entrambi. E il silenzio che sta applicando, a suo dichiarato beneficio, è l’unica strada che può permettergli di provare a raggiungere questo obbiettivo. Per quanto devastante sia per te ma anche per lui.
    Insomma … rispetto a tanti pezzi di merda di cui leggo qui, lui non mi sembra una così cattiva persona.
    Ricordalo per quello di bello che ti ha dato.
    Non avvelenarti per ciò che non ha potuto e che non è riuscito a darti. Non c’è un cattivo agire dietro tutto questo.
    E attendi con pazienza il giorno in cui comincerai a Stare meglio, portando con te le cose positive di questa storia.
    Un abbraccio

    • Anima triste, 25 Luglio 2018 @ 18:28 Rispondi

      Ema le tue parole mi entrano dritte al cuore e mi fanno sentire meno ingenua in questo momento di totale sconforto. Anch’io la vedo come te. Io lo reputo un uomo meraviglioso (d’altronde è l’uomo che amo e sono convinta di non aver mai provato niente di simile) e molte volte mi sono immaginata nei suoi panni per capire che effettivamente la scelta da compiere è devastante in entrambi i casi. Lui è stato molto onesto e rispettoso con me, abbiamo fatto l’amore la prima volta dopo 6 mesi. È stato più un rapporto cerebrale che fisico, anche se non vi sto a dire che fare l’amore per entrambi era qualcosa di extrasensoriale, ci bastava un semplice sfiorarsi per cadere in un vortice di passione mai vissuta. Ci siamo promessi sincerità sempre, qualsiasi sia l’amara verità da dirsi (perché ci eravamo detti che nei rapporti precedenti avevano toppato qualcosa in fatto di sincerità) e così è stato. Ma dimmi cara Ema come si può cancellare un rapporto così maturo e profondo? Io sarei stata disposta a stargli accanto fino a quando le sue bimbe non fossero state più grandi. Forse sarei stata incosciente e mi sarei rovinata. Lui mi ha detto che mi ama troppo per vedermi così distrutta come mi ha visto negli ultimi periodi e che non vuole togliermi la gioia di diventare madre solo perché lui non si sente pronto a fare il grande passo. Allora penso o quest’uomo mi ama incondizionatamente oppure ha trovato il giusto pretesto per chiudere una situazione trpppo complicata. E la mia mente continua a fare su e giù come fossi sulle montagne russe. Spero di riuscire a scendere presto da questa giostra che mi scombussola le giornate. Grazie Ema per il tuo punto di vista ❤️

      • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 18:31 Rispondi

        Montanelli diceva che i cimiteri sono pieni di persone insostituibili

        • Anima triste, 25 Luglio 2018 @ 18:34 Rispondi

          Grande chicca questa!!!! Ne farò tesoro

          • Ema, 25 Luglio 2018 @ 19:46

            Verissimo. Lui rimarrà nel tuo cuore e nei tuoi ricordi ma non ti impedirà di amare ancora, diversamente da come hai amato lui, ma altrettanto intensamente. Te lo prometto (anche se non mi conosci).
            Lui non ti cancellato, sta tentando di darti l’opportunità di non sprecare i tuoi anni in una attesa che sarebbe stata lunga è deleteria per voi.
            Stando le cose da come le racconti, salvo “l’errore” iniziale di lasciarsi travolgere da voi, tanto di cappello per la serietà e coerenza con cui sta tentando di farlo..

            Ce la farai, un giorno alla volta

          • Anima triste, 26 Luglio 2018 @ 07:08

            Ema però mi dico un “errore” di un anno e mezzo…. con chi sai che poi dovrai frequentare tutti i giorni…non si può ferire così tanto una persona e poi dire ho capito che voglio essere una persona corretta. Non voglio dire che è solo colpa sua… eravamo in due …. ma io gli ho dichiarato tutto il mio amore sin dall’inizio mentre lui solo 6 mesi fa…capisci che lì io ho continuato con una grossa dose di speranza e sogni data da lui… mi ero detta che se per un anno non si era dichiarato era perché quando lo ha fatto era molto convinto… tra l’altro sì ritiene molto razionale… scrivo papiri perché mi aiutano a sfogare e perché i vostri pareri sono preziosi. Smackkkk

  • nina, 25 Luglio 2018 @ 16:00 Rispondi

    @oldplum hai ragione. in effetti la cosa che mi spaventa di più in questo momento è che siamo già ai ferri corti, poi ovvio che lui non si fa del male, è solo che solo in questi giorni è forse emerso davvero il suo carattere così fragile…@ema…non lo so…ora mi fa sapere che ha parlato con la compagna ma rimanda a quando non so la spiegazione di com’è la situazione a casa. ma ci credete che dovrei essere contenta perchè dice di averle parlato, ma il mio primo pensiero è stato, sarà poi vero? anche solo per il fatto che non mi dice, e ora agisci tu, cosa che sarebbe logica da parte sua. pensavo che il momento in cui avrebbe parlato con lei sarebbe stato per me comunque un sollievo o una gioia, invece sono qui che attendo che mi dica qualcosa. non chiedo più nulla. attendo. non c’è in programma di vederci. non voglio martellarlo. non chiedere nulla fa comunque stare meglio anche me, ma sono molto triste perchè è come se avesse avuto ragione lui, questa è davvero una situazione di merda e la colpa sembra mia, però davvero ragazze, io non ho mai premuto perchè lui la lasciasse, solo per avere chiarezza e per smettere di fare l’amante, anche disposta a lasciarci. mi pare che se anche l’ha lasciata le cose non avrebbero comunque dovuto andare così. me lo dice quasi come se mi avesse fatto un favore…io avrò anche tante colpe in questa situazione, però questa modalità, tipo, hai voluto la bicicletta…non l’ha detto in modo esplicito eh, però la sensazione è un po quella. @animatriste, ti sono vicina anche io. situazione un po’ diversa, ma condivido stato d’animo. lavorare insieme è orribile, ma forse da una parte può anche aiutarti ad arrivare a uno stato di nausea tale che il tuo cervello reagirà con un distacco…

  • Ema, 25 Luglio 2018 @ 15:02 Rispondi

    Nina e mi chiedi perché affermo che questo essere non ti ami.

  • oldplum, 25 Luglio 2018 @ 14:58 Rispondi

    cara @nina, io credo che tu dovresti solo dirgli che vuoi star bene e che se lui ti ama come dice deve lasciarti in pace fino a quando non avrà preso una decisione concreta, chiara, limpida e l’abbia iniziata a portare a compimento nella realtà. digli che lo aspetterai (non per sempre ma finchè la tua pazienza reggerà) e che però hai bisogno davvero di stare un poco in pace. Da li chiudi ogni canale di comunicazione non necessario (se lavorate insieme non puoi non parlarci più) e inizia a star tranquilla a non chiedere più nulla. Anche perché s iniziate una relazione in queste condizioni psicologiche secondo me sarà un inferno. Come ho già detto è necessario avere un gran paio di palle sotto, per affrontare non una ma due separazioni. Se uno vuole ammazzarsi ancor prima di aver iniziato, forse è il caso di darsi una calmata.

  • nina, 25 Luglio 2018 @ 12:41 Rispondi

    grazie ragazze…mi è difficile spiegare. @ema rispetto a mio marito ho iniziato a parlargli, dopo mesi in cui comunque mi sono piano piano allontanata (noi davvero non facciamo sesso da mesi, per dirne una) e in cui mi allontano. forse lentamente ma lo faccio e il mio amante lo sa. rispetto a quest’ultima settimana avete ragione tutte. Daisy è vero che una settimana non è nulla, ma come ricorda SilviaR è l’ennesima settimana. poi lui fa promesse da un giorno all’altro che non mantiene, non so anche solo dirmi, domani ci vediamo e chiarisco, oppure ti scrivo e chiarisco, ecco nemmeno queste piccole promesse le mantiene, perchè succede sempre un imprevisto che glielo impedisce. ora ultima volta è stato imprevisto serio, una cosa grave sul lavoro e ci arrivo anche io che è grave, ma il problema è che ha talmente gridato al lupo al lupo che dopo cento falsi allarmi anche se io vedo che questo è vero non riesco più a sopportarlo. posto che come sapete anche io ho problemi familiari gravissimi con mia madre e come potete immaginare di imprevisti quando c’è un malato grave ce ne sono, ma mai gli ho fatto mancare 5 minuti per i problemi miei. mi ha detto chiaramente che lo irrita il fatto che io sappia gestire le cose meglio di lui, mi dice che lui non è perfetto come me, ma io non sono mica perfetta, solo grosso modo se ho un impegno che mi sono presa lo rispetto. e nessuno meglio di voi sa quanto io sia poco perfetta. ultima lite legata al fatto che l’altro giorni ci siamo visti, io me ne vado dicendogli è finita, lui mi insegue promettendomi spiegazioni per i giorni dopo, io aspetto e niente, lui compare coi suoi tempi ma poi vuole il silenzio, se gli chiedo un chiarimento si arrabbia e mi dice che non deve rendermi conto. va bene, ma se è lui che mi ha supplicata di dargli tempo per chiarire e poi non lo fa, avrò il diritto di chiedere perchè. ultimo incontro passato a consolarlo dei suoi problemi, poi ho solo chiesto che facesse quello che ha promesso, e la promessa in questo caso era un dialogo chiaro con me. niente, ci sentiamo per messaggi ed è vero che posso avere rotto le scatole, ma se mi dici che rompo i coglioni, che sono pesante, e ciliegina sulla torta sapete cosa mi dice ieri? cara nina, io stasera avrei parlato alla mia compagna, ma tu non sai cosa succede qui (ovvio, se non me lo dice) e siccome tu hai rotto i coglioni ora mi sono stufato e non le parlo. il mio problema è che fa sempre così. io gli chiedo una cosa e lui mi dice che stava per fare la cosa x ma non la fa più per colpa mia. tipo bambino, io non gioco più. ma non credete che io rompa sempre i coglioni. ci sono periodi in cui me ne sto buona buona, ma quando me ne sto buona buona lui mica mi parla di qualcosa di serio. bei momenti, ma poi finisce lì. allora accumulo tensione e poi rompo, è vero. dopodiché se si era detto di procedere insieme è inutile che mi dica che non so cosa sta facendo. un inferno. è pure capace di lasciare malamente la compagna e poi dirmi che la sua vita è una merda ed è colpa mia. perchè non riesco a dargli il silenzio? perchè se io ora gli chiedo il silenzio, o sparisco, lui si incazza davvero come una bestia, magari davvero è capace di lasciare lei per ripicca e poi dirmi che l’ho mollato sul più bello, il suo non dirmi che cosa fa a casa è una cosa bella furba, perchè per quel che ne so io, poniamo, lui potrebbe averla lasciata e avere deciso che me lo dice domani (tutte ipotesi eh), e io oggi chiudo. poi la cosa che mi manda fuori è che fa dei piccoli atti di autolesionismo, l’altro giorno si è fatto male alla mano tirando un pugno da incazzato, poi si augura di avere un incidente, e poi mi dice che per stare così tanto vale piantarsi un coltello in pancia. io non ci credo ovviamente, ma un po’ mi spaventa. anche io sto male e anche fisicamente, credo sia normale in situazioni del genere, ma mica gli faccio il bollettino medico. è sicuramente molto isterico, io avrò momenti di crisi e incazzatura, ma la sua isteria mi fa davvero paura. non riesco a sparire perchè mi pare che lui abbia una modalità diversa da quella dei vostri uomini, e poi non riesco a capire come si faccia a iniziare il silenzio in una situazione del genere, in cui in realtà è lui che non si fa sentire ora. non riesco a sparire senza comunicarglielo, ma se lo comunico ricomincia tutto..@alessandro, un breve parere da uomo?

    • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 13:48 Rispondi

      Qualcuno deve decidere e sparire davvero. Il paletto va messo oppure si rimanda se uno non ce la fa

      • Verdeazzurra, 25 Luglio 2018 @ 14:39 Rispondi

        Perdonami.nina, io vedo tanta dipendenza.
        Di qualsiasi scelta possibile tu prenda in considerazione, ciò che ti angoscia è la sua reazione.
        I suoi problemi se li risolva lui, e se dà la colpa a te fregatene.
        Tu risolviti i tuoi

      • oldplum, 25 Luglio 2018 @ 15:17 Rispondi

        un paletto di frassino nel cuore, ci vuole qui, caro Ale.

        • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 15:27 Rispondi

          Non esageriamo

    • oldplum, 25 Luglio 2018 @ 15:14 Rispondi

      “perchè se io ora gli chiedo il silenzio, o sparisco, lui si incazza davvero come una bestia, magari davvero è capace di lasciare lei per ripicca e poi dirmi che l’ho mollato sul più bello“
      e quindi? che cambierebbe?
      quindi tu devi ammattire mentre lui fa ciò che vuole e ti prende per il culo (scusate il francesismo) altrimenti se lo lasci lui lascerebbe sua moglie solo per dirti “hai visto?, adesso però non ti voglio più!”. e tu uno così lo vuoi? Lo vorresti? perché secondo te se davvero facesse così tu che ti saresti persa? Boh.
      io tra queste due alternative ne vedo solo una sana: mandalo a cagare e fregatene se ha crisi isteriche, se molla la moglie, se non la molla, se ha un incidente tagliando un ananas , se gli muore il gatto o si rompe il menisco alla nonna.

  • Anima triste, 25 Luglio 2018 @ 12:26 Rispondi

    Buongiorno a tutti,
    Alessandro non sai quanto mi è utile in questo momento il tuo articolo.
    Riassumo brevemente la mia storia. Io 35 anni convivente lui 45 convivente ma con due bambine piccole. Ci conosciamo 1 anno e mezzo fa ed inizia una bellissima amicizia… a me mancavano attenzioni come donna e probabilmente per lui era la stessa cosa, lavoriamo a stretto contatto quotidianamente (tutt’ora) e dalla simpatia e complicità dopo qualche mese si crea un rapporto ostacolato costantemente da noi in primis. Inizia un crescendo di sentimenti fatto di alti altissimi e bassi bassissimi. Io decido e chiarisco le cose in casa…. lui no dice di sentirsi bloccato quando guarda le sue bambine. Dice che è sicuro di provare un forte affetto e rispetto per la sua compagna (non ne ha mai parlato male e questo lo apprezzo) ma di non amarla più. Gli ultimi mesi sono stati terribili fatti di mie credo corrette pressioni e della sua gelosia morbosa data probabilmente dal fatto che io fossi tornata single e quindi avessi modo di uscire con le amiche più spesso. Fino ad arrivare a 15 gg fa che dopo svariati tira e molla la decisione finale la prende lui dicendomi che non può più sopportare di soffrire così e di sentirsi sempre con la testa tra le nuvole ed offuscato e quindi sceglie di dirmi che finché non sarà sicuro di lasciare di la non vuole più stare insieme. Da lì il vuoto più totale. Silenzio assoluto. Lavoriamo insieme e quindi lo vedo ma freddezza agghiacciante. Mi sento come se non fossimo mai esistiti come coppia. Come se fossimo tornati indietro nel tempo e come se non l’avessi mai conosciuto. Ora so che farà di tutto per ritrovare la pace in famiglia e da una parte so che è la cosa giusta. Ma il mio cuore è in mille pezzi e non so da che parte ricominciare. Ci siamo amati così tanto che mi sembra impossibile sia sfumato tutto così. Vorrei avere un vostro consiglio….un aiuto per capire come comportarmi prossimamente….pensi che per il silenzio assoluto lavorando insieme i tempi dell’ipotetico ritorno saranno gli stessi? Ti ringrazio e abbraccio chi come me ad oggi si sente in bilico.

    • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 13:46 Rispondi

      Grazie a te. Sul lavoro ovviamente tutti è più difficile e, almeno all’inizio, gli uomini che scelgono di non lasciare la famiglia tengono duro. Approfittane per fare silenzio assoluto anche tu e riprenderti uscendo e facendo, per quello che ti senti, quello che ho descritto in https://alessandropellizzari.com/vi-siete-lasciati-chiodo-scaccia-chiodo/

    • giada, 25 Luglio 2018 @ 14:25 Rispondi

      come ti capisco anima triste…. stessa situazione mia….. ci siamo “lasciati” 2 mesi fa e lavoriamo insieme anche noi. all’inizio ho fatto davvero fatica, anzi, non sono proprio riuscita a mantenere un distacco, caffè, pranzi, quasi tutto come prima. dopo circa 1 mese mi è subentrata l’incazzatura e ho cominciato a non sopportarlo più, anche perchè venivo a sapere in un modo o nell’altro in che modo si stava riavvicinando alla moglie, e la cosa mi faceva soffrire tantissimo. Allora ho seguito il consiglio di alessandro: ho eliminato tutte le fonti di informazioni, non vedo più le persone che abbiamo in comune, comuinico con lui solo via mail, lo vedo 1 volta alla settimana mai da soli. con lui ho un atteggiamento freddo e distaccato. Piano piano funziona…. è difficile ma sento di potercela fare. adesso non lo vedrò per un mese e per la prima volta dopo anni sono davvero serena e felice. a settembre poi penserò a come fare. Il consiglio che ti do è quello che di essere altrattanto glaciale, di vederlo il meno possibile, di non inventarti scuse per vederlo (te lo dico perchè ci sono passata) e di pensare a te stessa. goditi le vacanze e a lui non pensare proprio.

      • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 14:26 Rispondi

        Brava! Cancellate i contatti sono solo torture inutili

      • Anima triste, 25 Luglio 2018 @ 14:40 Rispondi

        Grazie dolce Giada. Parlare con qualcuno che sa cosa sto passando nel dettaglio mi da sollievo…. spero proprio di riuscire a ricominciare presto a vivere serena… per il momento sono nella fase in cui la mia vita non ha senso senza di lui!!! Mi sento anche poco me stessa in questi panni! Ho superato dolori enormi nella mia vita nonostante la mia età ed ora mi sono persa in un bicchiere d’acqua. Ragazzi solo che il mio problema è che ci lavoro proprio a strettissimo contatto non posso proprio evitarlo… e non vorrei arrivare a dover cambiare lavoro. Il tuo lui in due mesi quindi non ti ha più cercata? Che schifo queste situazioni Giada cara. Ti abbraccio e se hai consigli per me sono ben accetti…. in questo momento vorrei solo mi dicesse ti amo non vivo più senza te da domani comincia la nostra vita insieme….. ci sono ancora dentro

        • giada, 25 Luglio 2018 @ 15:04 Rispondi

          carissima anima triste…. anche io ci lavoravo a strettissimo contatto…. ma per fortuna quanto stretto dipendeva da me….. e quindi sono riuscita in qualche modo ad allontanarmi. Anche io come te ho lasciato mio marito (in realtà non proprio del tutto per il mio amante, ho capito che non mi rendeva felice), lui stava lasciando la moglie e poi….. marcia indietro!!!
          a te è appena successo, devi darti tempo….. vederlo tutti i giorni è una tortura, ti capisco, io quando lo vedo, e succede 1 volta alla settimana per massimo un’ora, rimango arrabbiata tutto il giorno, quindi so cosa vuole dire. In questi 2 mesi per rispondere alla tua domanda, ho capito che la palla era nel mio campo: lui vuole a parole assolutamente stare con la sua famiglia, ma se io sono disposta a trombare, in amicizia si intende, a lui va bene. Complimenti per la coerenza e per le palle. A me non interessa questo genere di relazione, non intendo fare l’amante a vita, ho già dato e sofferto abbastanza. La mia dimensione è in coppia, da sola non sto benissimo, e voglio essere libera di testa e di cuore per poter trovare l’uomo della mia vita. Lui mi ha fatta soffrire moltissimo, adesso può andare a cagare. E questa consapevolezza l’ho trovata anche leggendo mille storie come la mia, mille donne con il cuore a pezzi, che fanno fatica a ricominciare a vivere, putroppo il lieto fine c’è raramente. Io ci ho creduto tantissimo, pensavo di essere una delle elette, ma lui mi ha voltato le spalle. Lascialo nel suo brodo, metti un muro tra te e lui ma serio, ti serve per proteggerti. Lui è glaciale? devi esserlo di più. ma per te stessa, non per far tornare lui. Ti abbraccio forte anche io

    • oldplum, 25 Luglio 2018 @ 15:05 Rispondi

      Ricomincia da te. Più sarai felice più felicità attirerai nella tua vita. Le persone contente di cuore attirano le persone positive come il miele attira le mosche. anche il tuo ex percepirà questo cambiamento ma purtroppo per lui, non ne beneficerà probabilmente. Coraggio, magari hai perso lui (forse) ma hai ancora tutto il mondo (molto più vasto ed interessante) La cosa è vera se ci pensi. Quando sei innamorata sei fissa con lo sguardo sull’oggetto del tuo amore. Come se tu fossi in un giardino bellissimo e rigoglioso e ti fissassi su un solo fiore, iniziando a rattristarti quando lo vedi appassire. Se alzi lo sguardo, però, davvero potrai vederne mille altri, forse più belli che sono li per te. E non si tratta solo di altri uomini. tutto può contribuire a darti bellezza e gioia, anche gratuita. Se tu guardi il cielo in queste belle giornate puoi goderne a gratis. E’ li per te senza chiederti nulla, dandosi tutto. Come si fa quando si prova amore vero. pensaci. pare banale. ma è vero. c’è un sacco di bellezza se solo la guardi.

      • Anima triste, 25 Luglio 2018 @ 15:27 Rispondi

        Grazie grazie e grazie queste parole in questo momento di sconforto mi aiutano tantissimo. Presa in questi giorni da momenti alternati di amore disperato e sete di vendetta mi rendo conto di non essere più me stessa…. di non essere più la donna dolce e solare di un anno e mezzo fa. Voglio ritrovare il mio benessere e voi oggi avete contribuito. Forse ho immaginato come tutte qui credo che lui fosse diverso… ho pensato che lui fosse davvero la mia metá…. ho creduto fermamente che eravamo anime destinate a stare insieme ed anche lui lo affermava spesso ma a quanto pare non ci credeva quanto me. Ora il salto nel vuoto fa malissimo ma se serve a migliorare la mia persona supererò anche questa. Grazie davvero si evince dalle vostre parole la vostra bellissima anima.

        • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 15:28 Rispondi

          Vendetta mai. Torna tutto

          • Anima triste, 25 Luglio 2018 @ 15:42

            Hai perfettamente ragione Alessandro infatti non mi appartiene questo sentimento e mi fa senso solo pensarci ma delle volte penso alla vendetta nel senso che spero fermamente che si penta e soffra quanto me quando io non lo vorrò più. Questo intendo come vendetta non altro ci mancherebbe. Ma poi mi rendo conto che sono pensieri inutili ed insulsi. Alessandro voglio leggere tutti i tuoi articoli mi dai una carica!!! Spero di essere forte come te un giorno.

          • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 15:43

            Sei troppo cara un abbraccio

        • giada, 25 Luglio 2018 @ 15:47 Rispondi

          anche io ero la sua metà del cielo, ero la donna della sua vita, un amore come il nostro mai avuto nella vita, con te mi sento davvero me stesso, non potrei mai vivere senza di te, siamo una cosa unica, quando vivremo insieme sarà bellissimo e tantissime altre belle cazzate. ma era convinto eh! veramente! anche io credevo fossimo destinati……. la supererai, la supereremo tutte. Non serve vendicarsi, tutto succede per un motivo e se a noi è andata così è perchè il destino ha in serbo qualcosa di molto meglio. E poi sono d’accordo con Olplum: il mondo è veramente pieno di bellezza…… appena ho iniziato a lasciarlo andare e a riempire gli spazi che con altro, ho cominciato a conoscere tantissime persone nuove, a vedere un sacco di cose belle, a fare cose che non avrei mai pensato di fare. Lui ha meno importanza di quello che pensi, sei tu a decidere.

          • Oldplum, 25 Luglio 2018 @ 16:17

            Ma quelle parole erano vere. Dette in quel momento, valgono per quel momento. In cui sono probabilmente sincere. Poi subentrano mille altre fattori e la situazione può modificarsi. Persino le promesse di eterna fedeltà fatte davanti ad un prete sono vere a volte. Poi come si sa, le cose cambiano. È naturale. Una dovrebbe essere già contenta di aver ispirato amore in qualcuno. Non capita a tutti.

      • Daisy, 25 Luglio 2018 @ 15:39 Rispondi

        Splendida donna.
        Gli Amori impossibili non finiscono mai, sono quelli che durano per sempre.

        • Anima triste, 25 Luglio 2018 @ 17:15 Rispondi

          Come possono essere state vere se dopo 15 gg mi tratta come se fossi una persona con cui non ha condiviso nemmeno una caramella? È vero i matrimoni finiscono, gli amori finiscono….. ma come fa a finire un amore non vissuto mai completamente? Io non credo che uomo o donna che sia possa davvero rinunciare a quello che dici essere l’amore della tua vita per paura. Non ci credo…. saró io sbagliata ma penso che non si possa lasciare andare e far soffrire così chi ami. @Daisy grazie credo tu abbia ragione. @Giada scusami se ti chiedo ma visto che sei nella mia situazione lui come si comporta quella volta alla settimana in cui lo vedi? Ha davvero recuperato il suo rapporto in casa? Non riesco a capire come si fa a stare anni con un’altra donna e poi affermare di aver recuperato il rapporto con la consorte come se non fosse accaduto nulla. @Nina spero sia proprio come dici tu. Spero di tagliare questo cordone che ormai è fatto di sola sofferenza. Vi bacio tutte belle donne mi fate bene oggi

          • Ema, 25 Luglio 2018 @ 18:18

            in un contesto familiare non critico un buon padre può rinunciare per un amore supremo, quello per i figli piccoli

          • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2018 @ 18:30

            Certo ma da subito visto che ci sono in partenza. Invece in genere fa programmi che non può mantenere

          • giada, 26 Luglio 2018 @ 09:53

            anima triste puoi chiedermi tutto quello che vuoi, questo spazio serve per confrontarci. La volta alla settimana che ci vediamo ogni tanto prova a farmi battute in generale, anche non riferite a noi ma io non raccolgo. Lo tratto come non esistesse. mi fa male, non sono qui a fare la figa, mi costa tantissimo, ci soffro, torno nel mio ufficio e piango ma so che è quello che va fatto. Non so se ha recuperato, loro erano ufficialmente in crisi da 2 anni, lei non si era mai rassegnata, lui ha assecondato questa cosa, alla fine lui ha deciso di stare la ma per lui è stato è semplicissimo. non ti amo più, ah no scusa adesso ti amo. per me è inconcepibile, lui l’ha fatto e non è sicuramente l’unico.

          • Anima triste, 26 Luglio 2018 @ 12:34

            Giada cara anch’io sinceramente lo trovo impossibile!!! Forse il tuo lui si è autoconvinto per provare seriamente a trovare la pace in casa! Ma quanto può durare? Ogni tanto mi viene da pensare….. fino alla prossima amante! Credo che una persona in crisi da due anni e con un’amante a lungo termine non possa più recuperare un rapporto sincero, magari puó provare a fingere, ad accontentarsi ma a reinnamorarsi non credo sia umanamente possibile. Poi magari a qualcuno è successo e mi potrà contraddire. Un abbraccio

  • Silvia R., 25 Luglio 2018 @ 11:19 Rispondi

    @nina,ha ragione @ema.e comunque si può dar consigli,leggere le varie testimonianze ma alla fine l’unica certezza che puoi avere se ti ama o no sono i suoi fatti.non le nostre parole,o quelle della psicologa,quella serve per te ma non per capire se ti ama,o quelle delle amiche.possiamo solo dirti secondo noi è così etc etc etc ma poi per vedere se ti ama è inutile concedere una settima alla volta per poi tornare a piangere.devi chiudere,ma più che per lui,per te.tanto se ha fatto qualcosa la maniera per fartelo sapere la trovano sempre anche se tu non rispondi e sparisci,non serve che vai tu.ma fatti un regalo,stacca un pò

  • Oldplum, 25 Luglio 2018 @ 10:20 Rispondi

    Secondo me @nina dovresti prenderti una vacanza. Da lui e da tuo marito. Una vacanza mentale ma anche fisica. Parti, fatti un viaggio sola. Non sentirli. Viviti e cerca di capire com’è stare con te e di cosa hai bisogno.

  • Ema, 25 Luglio 2018 @ 08:43 Rispondi

    Provo a fare un ipotesi di come andrà, poi mi sbaglierò
    Tu lo incontrerai, lui ti propinerà le solite palle, ti assicurerà che si sta muovendo e che ha bisogno di tempo per sistemare tutto, tu gli crederai, farete l’amore o vi bacerete disperatamente con tanto amore, e via fino alla prossima crisi da parte tua.
    Cosa farà mai di così definitivo in una settimana? Scusa ma mi scappa da ridere. Poi come dice Daisy cosa vuoi che sia un’altra settimana se proprio vuoi toglierti il dubbio.
    Ma poi … domanda:
    Ipotizziamo di vivere in un film romantico strappalacrime dove i due protagonisti lottano contro tutto e tutti per far trionfare il loro amore.
    Bene fatta questa premessa, ipotizziamo che lui in questa settimana trovi magicamente il modo di risolvere definitivamente la cosa (leggasi lettera di separazione dell’avvocato in mano e inviata alla moglie), ecco … a sto punto tu che pensi di fare?
    Sali sul suo cavallo bianco e scappi con lui?
    Molli tutto dall’oggi al domani marito fragile compreso?
    Cosa ti aspetti dal suo “risolvere definitivamente”?
    Cosa vuoi tu?

  • Silvia R., 24 Luglio 2018 @ 19:16 Rispondi

    Non riesci @nina a dirgli quando avrà fatto veramente tutte le cose concrete da mostrarti di farsi sentire se no può fare anche a meno di chiamarti?cos’è che ti blocca,cos’è che ti impedisce di dirgli cosi?se è la paura di perderlo non è che ora siete messi poi così bene

  • Silvia R., 24 Luglio 2018 @ 19:10 Rispondi

    @nina,io non lo vedrai.avete già avuto ultimi incontri.tanto se vuole fare fa lo stesso,anzi magari si sveglia nel vedere che stai ferma sulle tue posizioni.poi nessuno ti può dire se ti ama o no,solo lui può farlo con i fatti

  • Nicole, 24 Luglio 2018 @ 16:36 Rispondi

    Ma non puo` mai essere vero nulla? Ho come l’impressione che in questo caso la strategia dello sparire e del silenzio non servirebbe a nulla. E forse è vero che io ho travolto lui definendomi innamorata da subito. Il bello è che ne ha parlato con amici, colleghi, parenti e testimone di nozze…

  • nina, 24 Luglio 2018 @ 16:31 Rispondi

    e se stesse solo tanto male e la stronza che non lo capisce fossi io? oggi l’ho trattato male quando mi ha scritto le cose che ha fatto…avvocato etc.

    • alessandro pellizzari, 24 Luglio 2018 @ 16:49 Rispondi

      No non sei stronza hai solo reagito al suo immobilismo ed è normale dopo tante facciate contro il muro essere prudenti o dubitare

  • nina, 24 Luglio 2018 @ 16:28 Rispondi

    grazie ema. già ricomparso. mi ha scritto che sta facendo cose concrete, di nuovo avvocato, inizia una terapia…ma non vi sembra assurdo che uno si riduca a fare queste cose solo appena lo lasci? mi ha di nuovo promesso che la lascerà. ema, perchè dici che non mi ama? lui dice che non lo amo io che non aspetto…perchè dici che non è sincero? mi interessa il tuo parere. spara a zero. vuole vederci e mi dice che questa è la settimana definitiva…cosa fareste?

    • Daisy, 24 Luglio 2018 @ 18:18 Rispondi

      Se è solo questione di una settimana, io gli starei vicino. Tranquilla, senza drammatizzare. Tanto, cosa hai da perdere? Delle due l’una: o stai scavando una miniera dove l’oro non c’è, e allora tra una settimana sarai da capo ma non avrai perso nulla, oppure sei davvero a un soffio dal raggiungere la vena d’oro e, se molli adesso, la prima che passa e da’ due picconate si prende il tesoro..
      fossi in te, starei a vedere quello che succede

      • Silvia R., 24 Luglio 2018 @ 22:21 Rispondi

        il discorso è una settimana oggi,una settimana domani e cosi Via diventano anni.se fosse stata la prima volta si può capire,ma mi pare di aver inteso che non è la prima volta,giusto Nina?

  • Ema, 24 Luglio 2018 @ 16:17 Rispondi

    Nel frattempo vivi il dolore, non sfuggirlo, affrontalo, parlane, non chiuderti, circondati di chi ti vuole bene

  • Ema, 24 Luglio 2018 @ 16:14 Rispondi

    fai tesoro delle belle emozioni che hai provato, prendila come un’esperienza da aggiungere al tuo background per far sì che tutto ciò che cercherai e ti capiterà in futuro possa solo essere meglio

  • Nicole, 24 Luglio 2018 @ 15:57 Rispondi

    Buongiorno, ho scoperto per caso questo forum e vorrei sottoporvi il mio problema. tre mesi fa ho conosciuto un uomo di circa 50 anni, sposato da 25 – ha sposato la ragazza di cui si era innamorato da adolescente – tre figli, due grandi. Non aveva mai tradito, e si è invaghito di me, in crisi “soft” da anni con una moglie comunque amata per sua stessa ammissione. Settimane stupende dove ci siamo incontrati in più città (non abitiamo nella stessa) e facendo vere follie. Lui presissimo e presente quotidianamente, io che uscivo da una situazione molto dolorosa interrotta all’improvviso e mi lascio trascinare (le mie amiche dicono che sono innamorata dell’amore ed è vero), ci credo, accolgo il suo darsi a me e rispondo di conseguenza. anche se avendo più esperienza di lui gli faccio capire che è meglio non correre, iniziamo da subito a chiamarci amore, a dirci che siamo coinvolti, a chiederci cosa sia questa forte attrazione. Lui dopo un mese pensa addirittura a come lasciare lei, io lo freno gli dico attento non sai cosa stai dicendo etc. e mi fa capire che si sente quasi respinto dal mio richiamo alla cautela. poi cominciano i tormenti, i sensi di colpa le notti insonni (sue) ed è lui a dire che dobbiamo frenare. fino a oggi che, incalzato dalla moglie che capisce che qualcosa non va (ma non so cosa si siano detti), dice che non può dirsi innamorato di me come io affermo di esserlo di lui e vorrebbe che restassimo amici….così di punto in bianco. ma in che cosa sono finita? e come mi devo comportare ora? mi muovo al buio più totale e non so più cosa sia stato vero e cosa no. Sorvolo sul dolore che si prova…

    • alessandro pellizzari, 24 Luglio 2018 @ 16:03 Rispondi

      Purtroppo è un film già visto tante volte. Sono soprattutto gli “entusiasti”, cioè gli uomini che si lanciano in progetti e promesse di amore eterno già dai primi mesi di frequentazione, quindi con un’anomala anticipazione dei tempi, a rivelarsi poi uomini di tante parole e pochi fatti. Presto pentiti e in retromarcia. Che fare? I suggerimenti li puoi trovare belle amiche che commenteranno e bei miei ultimi articoli

  • Ema, 24 Luglio 2018 @ 14:53 Rispondi

    Non voglio sminuire il tuo dolore anzi. È un dolore che ti annienta, lo so bene. Ma c’é una cosa che è imprescindibile e devi ficcarti in testa, che deve essere il tuo mantra. Solo davanti alla morte non ci si riprende. Tutto il resto passa. È passata a tutti e passerà anche a te. Ma perché ciò accada devi renderti conto che non è sincero, o comunque che NON ti ama. Non ti farebbe questo. E lo fa consapevolmente. Per un suo puro atto di egoismo. E devi chiudere e sparire. Non devi più cedere ai suoi ricatti morali. E per farlo devi SPARIRE. SILENZIO. Per te stessa. E aspettare che passi. Perché passa. Non sei diversa da tutte noi.
    E non è vero che lo vedi se un uomo è sincero e se ti vuole davvero, perché non sei lucida. Vedi quello che vuoi vedere.
    Puoi guarire e guarirai ma solo quando lo manderai a cagare definitivamente.
    Sennò gli antidepressivi non servono a niente se continui a prestarti a questo gioco crudele.
    Aggiungo …, non è che un uomo non lo obblighi a sceglierti perché non è bello. Semplicemente non lo obblighi perché lui fa quello che gli pare, non quello che gli dici tu. Te se lasci tuo marito non è perché ti obbligano, è solo perché non vuoi più stare con lui. Punto

  • nina, 24 Luglio 2018 @ 13:13 Rispondi

    Ricompaio a pezzi e disperata. Dopo aver provato a lasciarlo tre volte, l’ultima un mese fa, senza mettere termini o aut aut ma solo perchè non ce la facevo più, mi sono sempre stupidamente lasciata convincere dalle sue scuse, dagli imprevisti, dai problemi di lavoro suoi e di salute nella sua famiglia. Mi sono resa conto, leggendo qui, che non avrei voluto che scegliesse me messo con le spalle al muro, sia perchè gli voglio troppo bene per costringerlo, sia perchè come dice Daisy avrei avuto sempre una sensazione di fragilità del rapporto. Anche se provocatorie mi sono sempre più ritrovata a dare ragione alle posizioni più “nette” qui espresse, quelle di Ema e Oldplum. Da questi mesi ho imparato che chiedere è legittimo, ma che imporre non serve a nulla. dopo una serie di sue crisi “isteriche” legate ai possibili momenti di svolta, dopo che l’ho visto stare davvero male (attacchi di panico etc) io mi sono resa conto che non potevo pensare di iniziare qualcosa con un uomo terrorizzato, sia per il bene che gli voglio sia perchè alla lunga sono certa che me lo avrebbe rinfacciato. gli ho proposto di prendersi un paio di mesi senza sentirci e vederci, insomma un silenzio concordato, lui ha rifiutato dicendo che per risolvere le cose aveva bisogno di avermi accanto, io gli sono stata accanto, ma sempre un po’ “a chiamata”, poi sono successi una serie di episodi di lavoro che lo hanno molto stressato fino a dimenticarsi un appuntamento e poi ad abbreviare a un paio d’ore una giornata che doveva essere tutta per noi. tutto stando lui malissimo e chiedendomi pazienza e tempo, supplicandomi in lacrime più volte. io ho cercato di averne e intanto avevo anche iniziato a parlare a mio marito, per fortuna prendendola molto alla lontana ma avevo iniziato. bloccato vacanze quasi prenotate, messo in discussione una serie di abitudini. molto con calma ma in modo reale. la sola cosa che mi sono permessa di chiedergli è stata chiarezza, gli ho detto che non posso e non voglio imporgli di lasciare lei, ma che per stare con me l’unica cosa che può fare è questa. e lui è da varie settimane che sostiene di volerle parlare, ma non lo fa. ho cercato di spiegargli che io voglio solo uscire da questa agonia, quello che qui sul blog è difficile spiegare è la sensazione che lui sia anche sincero, ma dentro di me ho la certezza che non lo farà. se guardo a sei sette mesi fa vedo le stesse parole e non un dito mosso. quello che vorrei spiegare qui è che si capisce quando un uomo ti vuole davvero o no. poi possono volerci tanti mesi, ma il punto è il suo panico, le sue incertezze, il suo terrore anche solo a parlare in modo concreto. sta bene solo se non parliamo e stiamo nel bozzolo. e io ieri, senza preavviso o ragioni apparenti, sono scoppiata e gli ho detto basta. non ho bloccato tutto perchè lui mi ha chiesto di lasciarlo spiegare. lo farò per il bene che gli voglio. ma stavolta basta anche perchè ogni volta che ci lasciamo (che io lo lascio) e riprendiamo è molto peggio per me. un mese fa stavo malissimo, ora mille volte di più perchè ogni volta l’illusione e le aspettative deluse feriscono di più. mi sento stupida, umiliata, ferita, cretina, sento che ci metterò una vita a riprendermi e tutto nelle macerie di un matrimonio a cui devo dare una direzione. con i suoi modi dolci e la sua fragilità mi ha fatto una violenza che ora mi lascia devastata, senza parole. datemi una parola di speranza. vorrei che questa agonia fosse già finita e invece devo aspettare pure le sue spiegazioni. so che ho sbagliato a non lasciarlo un anno fa, quando ho capito come si sarebbe messa. ho sbagliato a dare fiducia. purtroppo il sesto senso aveva ragione. sono una donna a pezzi. già sotto antidepressivi e seguita da psicologa. non ho speranze di riprendermi da questa mazzata. mi ha devastata.

    • Heloisa, 24 Luglio 2018 @ 14:36 Rispondi

      Nulla è perduto, cerca di calmarti, sbagliamo tutti e ripetutamente. Se non vuoi bloccarlo, non farlo. Se vuoi ascoltarlo ancora, ascoltalo. Arriva un momento in cui recuperiamo la freddezza e ci comportiamo per il nostro bene e non per quello degli altri, fino ad allora sopporta la tempesta e asseconda il tuo istinto. Non ti dare della stupida, perchè la perfezione nel gestire i rapporti non appartiene a nessuno. Forza!

  • Silvia R., 23 Luglio 2018 @ 19:05 Rispondi

    Sapendo già non nel senso che mi ha detto non lascerò mai mia moglie,se mi diceva così era già da tanto che l’avevo finita.sarà corto, mancan tre mesi e negli atri tre mesi non ha fatto niente se non cose non riconducibili per forza a me ma non sono più nemmeno arrabbiata.non mi viene nemmeno più voglia di dirgli mi avevi detto,avevi promesso….

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2018 @ 19:20 Rispondi

      Sono segni di “guarigione”

    • Oldplum, 24 Luglio 2018 @ 19:04 Rispondi

      Io preferisco far cambiare idea a uno che mi dice cio che pensa (Non lascerò mai mia moglie) che credere a uno che mi propina 6 mesi di palle.

      • Silvia R., 24 Luglio 2018 @ 22:45 Rispondi

        Ma no @oldplum,io non ho più voglia di fargli cambiare idea.non vado più nemmeno sull’argomento perché non ne trovo il senso. Parlarne per poi star male perché ti vengono più dubbi ancora per poi ricominciare a star bene per poi ricominciare a parlarne e così via……no no,ora inizio a star bene quando ricomincio a parlare stavolta è per continuare a star bene io

      • Daisy, 25 Luglio 2018 @ 02:34 Rispondi

        Esattamente. Perché se è sincero può sempre cambiare idea. Ristrutturare la sua mente e capire che non può più fare a meno di te perché sei bella, sei dolce, sei intelligente, sei completa. Questo risultato non lo ottieni certo facendo la vittima, ricattandolo, rinfacciandogli dichiarazioni d’amore inevase e promesse non mantenute.
        Perché lo puoi aiutare, perché puoi essere un sostegno e un suo punto di riferimento nella sua vita professionale, affettiva, cosa che la moglie sicuramente non farà.
        Poi se non cambia idea almeno avrai fatto pace con la tua parte emotiva.
        Quando gli avrai ben dato tutta la tua disponibilita’ e tutto il tuo cuore potrai ben prendere atto, a malincuore, ma con senso di realtà, che lui non ti ama, e tu non puoi stare con uno che non ti ama
        Non si può pretendere l’amore.
        Magari resterete amici, alla lontana, e ci si può sempre lasciare con tranquillità e dolcezza.

        • Oldplum, 25 Luglio 2018 @ 09:17 Rispondi

          Si. E non si fa cambiare idea chiedendogli di cambiarla. Ma essendo te stessa..bella , dolce, ironica, trasgressiva. Se non la cambia amen. Sapere ciò che si vale e risplendere .

        • Silvia R., 25 Luglio 2018 @ 11:28 Rispondi

          Amici alla lontana proprio no,ne vicino ne lontano.anche se inizio a star meglio,resta sempre un bugiardo.lasciarsi con tranquillità e dolcezza son d’accordo. Ma solo quello,poi deve proprio sparire dalla mia vita futura

  • Silvia R., 23 Luglio 2018 @ 18:41 Rispondi

    Pensa che io ho messo un termine sapendo già che resterà con la moglie e non perché la lasci

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2018 @ 18:43 Rispondi

      L’hai messo per te allora. Spero sia corto

  • Daisy, 23 Luglio 2018 @ 17:08 Rispondi

    Io vorrei chiarire una cosa, spero che sia di utilità a qualcuno perché mi pare che qui si giri sempre un po’ a vuoto..
    Più si insiste perché lui lasci la moglie, più lo si appiccicherà alla moglie.
    Chiedere all’amante di lasciare la moglie minacciandolo non serve, neppure dare ultimatum è di qualche utilità. Mettere un termine perché lasci la moglie è inutile perché le probabilità che lasci la moglie dopo un aut aut pressoché inesistenti.
    Quelli che mollano tutto sull’onda dell emotività perché hanno paura di perdervi hanno la valiga Sempre in mano e mi fanno più paura degli iperlogici che magari tengono il piede in due scarpe per anni e si sfiniscono di ragionamenti.. magari procrastineranno, ma alla fine prenderanno una decisione ragionata.

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2018 @ 17:55 Rispondi

      Quindi suggerisci di aspettare quanti anni senza “disturbarlo”?

      • Daisy, 23 Luglio 2018 @ 20:43 Rispondi

        Entrare come amante e pretendere di trasformare, e pure velocemente, il proprio amante in un marito mi sembra a dir poco insensato.
        Mettersi con uno impegnato e libertino, che per definizione vive una relazione fedifraga e ha quindi esigenze di trasgressione, e pretendere da lui esclusività ed istituzione, sarebbe un po’ come prendere delle acciughe in salamoia e lamentarsi perché sono salate..
        Poi, per carità, ci sono le eccezioni, l’ottantenne che molla tutto per la trentenne, il principe che rinuncia al trono per la ballerina, la mega manager che si invaghisce del fattorino, ma mi sembrano più personaggi da romanzo che da vita reale.
        Maga
        Gli uomini, per loro natura, sono portati a tenersi la moglie ed avere relazioni con l’amante.
        A meno che ci si imbatta in uno pronto a mollare tutto sull’onda dell’emotivita (ma ne diffiderei) ovvero in una persona sinceramente innamorata che reputi l’amante – non solo dal punto di vista dell’attrattivita’, ma anche a livello cognitivo – migliore come compagna di vita della moglie. Altrimenti non c’è verso.
        Questo almeno il mio pensiero.

        • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2018 @ 20:45 Rispondi

          Fedifrago libertino… esistono anche i mariti di
          Matrimoni falliti non solo i seriali

          • Daisy, 24 Luglio 2018 @ 08:11

            Ma certo, caro!
            Quelli che chiudono con la moglie e poi eventualmente iniziano un nuovo percorso. Quelli che si risposano e che non ti trattano mai da amante! Anche se formalmente, nelle more della separazione, lo sei. Ma, qui, mi pare, si parli si situazioni in cui il ruolo istituzionale è saldamente nelle mani della moglie. Di uomini che tergiversano e temporeggiano, ma l’amante, di fatto, la tengono nascosta! Quindi vuol dire che tengono di più alla moglie!! Quindi o ste’ donne si mettono in testa che per cambiare le cose devono essere in grado di ristrutturare la sua mente, oppure non c’è verso. Si accontentino di fare l’amante, prendendosi il buono, se c’è, oppure – se desiderano un focolare domestico con quell’uomo sposato lì, non un altro- cambino oggetto di desiderio.

          • alessandro pellizzari, 24 Luglio 2018 @ 08:16

            Non sono decisioni unilaterali. Si decide di fare gli amanti in due poi non è che lei cambia idea perché impazzisce. Dopo sei mesi le coppie di amanti producono sentimenti come tutte le coppie normali. È lì che chi non è d’accordo deve essere chiaro. E invece gli uomini mentono per assicurarsi il letto caldo finché possono. Non tutti per fortuna ma la maggior parte sì. Non è che voi dovete subire e basta. Subite perché vi vendono balle o non volete vedere la verità o il rapporto è diventata una dipendenza

        • Oldplum, 24 Luglio 2018 @ 00:00 Rispondi

          Aggiungerei i seriamente innamorati con le palle grosse come due noccioline.

  • Oldplum, 21 Luglio 2018 @ 12:29 Rispondi

    @Angelina i codardi vanno lasciati soli. Solo così potranno forse trovare il coraggio.

  • Silvia R., 21 Luglio 2018 @ 12:16 Rispondi

    E lui se ne esce pulito perché fa passare agli occhi dell’amante la colpevole la moglie che lo trattiene in tutti i modi usando pure la figlia piccola,per questo dico occhio a chi ha i figli piccoli ma anche per salvagurdarci da storie che diventano complicate.la moglie vede l’amante come quella che l’ha sedotto e sta facendo di tutto per portarlo via, e lui?lui non parla manda avanti gli altri e ne esce pulito pulito.ma non gli si può dire con tua moglie ti arrangi tu e non dirmele nemmeno certe cose che non mi serve saperle?io in un anno e mezzo non ho mai nemmeno voluto sapere dei battibecchi attuali con la moglie e lui non mi ha mai raccontato nulla,ma non mi interessa proprio.che mi interessa è cosa farà lui,non lei.

    • Daisy, 23 Luglio 2018 @ 17:26 Rispondi

      Brava. L’amante è gioia, libertà e piacere di vedersi. Per le paturnie prego rivolgersi alla titolare.
      Poi come sapete io ritengo che quello che dice non conta nulla.
      Magari dice che non la ama, ma non è vero, sente l’esigenza di dire che non la ama per continuare a vedervi, per darvi una speranza, per farvi sentire meno in colpa.. esame di realtà: al 90% la dichiarazione è strategica, magari non la ama di Vero Amore (raro) ma sente sicuramente dell’attaccamento.
      Magari la moglie per lui è una risorsa e in lei placa le sue inquietudini.
      Probabilmente lei non gli dà tutta l’attrazione necessaria per soddisfare la spinta libidica (per questo ha bisogno di voi) però la considera migliore come compagna di vita sotto il profilo logico-razionale.
      Le motivazioni possono essere infinite (parenti, figli, età, ceto, censo, soldi, abitudini) ma per qualche motivo il legame con lei è più solido di quello che siete riuscite a costruire voi.
      Ora, siamo chiari, se ci fosse dall’altra parte una forte attrazione non vi cercherebbe più, quindi voi siete superiori all’altra dal punto di vista attrattivo, però l’altra nel complesso è superiore a voi, lo tiene più Attaccato.
      Ora, qui, c’è una cosa sola da fare: tenere ben teso l’elastico del desiderio, a mio avviso, allontanarsi quando occorre per ricaricarsi e cercare di capire qual è il reale motivo che lo tiene e lontano per cercare eventualmente di ristrutturarlo.
      Perché non è escluso che non ha lasciato la moglie sinora non la faccia mai più, diventa meno probabile Ma non si sa mai nella vita.
      Certo, pretendere di ottenere risultati diversi facendo sempre le stesse cose e soprattutto lamentandosi senza agire è quanto meno insensato, a mio avviso

  • Silvia R., 21 Luglio 2018 @ 11:30 Rispondi

    E poi @angelina quest’uomo non ci mette mai la faccia, chiama la tua amica per riferire cosa lei dovrà dirti da parte sua,manda la sorella per chiarire la sua posizione,usa la scusa della moglie che lo trattiene,magari vero né ma è comprensibile una reazione così da lei,e lui poverino cosa fa,piange.tra un pò ti dirà che non può per la figlia, vedrai.ma lui non si è mai sbilanciato,a quanto ho letto,con parole o fatti suoi,mettendo la faccia.io li chiamo paraculo questi

    • alessandro pellizzari, 21 Luglio 2018 @ 11:43 Rispondi

      Sonno tutte manovre per dare un colpo al cerchio e uno alla botte ma il risultato rimane sempre lo stesso

  • Silvia R., 21 Luglio 2018 @ 11:21 Rispondi

    È vero @Alessandro,io però se comincio una storia con un uomo con figli piccoli devo già mettere in previsione che magari la storia resterà così fin quando non saranno grandi.ma se lui non lascia la moglie non è perché la moglie lo ha sequestrato in casa con un fucile puntato,su dai.ci sono anche bravi attori con i l’acrimonia facili

    • alessandro pellizzari, 21 Luglio 2018 @ 11:25 Rispondi

      Come no!

  • Ema, 21 Luglio 2018 @ 10:53 Rispondi

    Se lui rimane è perché in fondo vuole rimanere indipendentemente da tutto ciò che le mogli legittimamente tentano per tenerli a sé. fino a prova contraria hanno un cervello che in un qualche modo ragiona.
    E voi non potete fare nulla per evitarlo

  • Silvia R., 21 Luglio 2018 @ 10:00 Rispondi

    Ma @angelina non tutti la vedono come te o fanno come il tuo ex marito,alcuni decidono di stare per i figli ed è una scelta da rispettare anche se non la condividi. Poi io capisco la gelosia ma lei che sta facendo di tutto per riportarlo a se è anche logico, è lui che non doveva chiamare la tua amica,mandare sua sorella per dopo star li ancora con lei.mi sembra che stai facendo passare per vittima lui perché poverino lei non lo lascia in pace,invece di piangere perché non se ne và. una situazione dove ci sono bambini ancora piccoli è delicata.scusa ma io non riuscirei a mettere un uomo con una bimba piccola davanti ad una scelta ma perché mi verrebbe da pensare a quella bimba come potrebbe stare dopo a vedere suo papà che vive con un’altra e altri due bimbi non suoi mentre lei vede suo papà poco.in questo caso piuttosto se la situazione fa star male meglio il silenzio.

    • alessandro pellizzari, 21 Luglio 2018 @ 10:53 Rispondi

      Sai come la penso sui figli però di fronte uno dei figli piccoli allora non si comincia neanche e non dovrebbe cominciare lui

  • Angelina, 21 Luglio 2018 @ 00:24 Rispondi

    Silvia io ho due figli una di nove anni e uno di 15 anni,il mio ex marito mi ha lasciato per un’altra donna,non ha pensato minimamente ne a me ne tanto meno ai suoi figli…..loro hanno sofferto tanto…oramai sono passati quattro anni,con il senno di poi per me è stata una fortuna,anch’io ho fatto di tutto per tenere unita la mia famiglia,ma stavamo tutti male,i miei figli hanno sofferto tanto ma ora sono sereni.Io da mamma capisco quanto sia difficile e che i figli vengano davanti a tutto ma è giusto essere infelice e soffocare tutto X dare una parvenza di famiglia che non c’è?Io penso che se tu non sei felice non lo sono neanche i tuoi figli.Io lo capisco eh….e sinceramente non credo di riuscire a stare tanto in questa situazione….mi sento che mi va stretta ogni cosa… ma il problema è che io sono gelosa di lei,sta veramente facendo di tutto X riportarlo a se,lui ieri era distrutto,piangeva perché comunque si sente in colpa,sa che stiamo tutti male.La mia testa viaggia e ogni cosa mi pesa….Lui non riesce a mettere paletti con lei e ho paura che a lungo andare lei ottenga ciò che vuole,sa che lui non ha il coraggio di fare nulla.E’ tutto così difficile….

  • Silvia R., 20 Luglio 2018 @ 23:10 Rispondi

    @Angelina,stai dimenticando una cosa molto importante,che lui ha una figlia di nove anni come te.lui avrà sicuramente anche il pensiero della figlia.io sono sempre stata legatissima a mio papà, di solito per le bimbe il papà e un eroe, e non sò se gli avrei mai perdonato il fatto di abbandonarmi a nove anni per andare con un’altra donna che ha una bimba della stessa età e la vede tutti i giorni mentre vede me a ore.perché a una bimba puoi spiegargli quanto vuoi che il papà non abbandona te ma lascia la mamma e non te,ma lei lo vedrà sempre come un abbandono verso di lei. Ora,secondo te lui non starà pensando anche a sua figlia e a tutte queste cose?dovete parlarvi chiaro.se lui non vuole separarsi per la figlia dovrai accettare di vivere con lui una storia di
    amante fino quando sua figlia non sarà più matura.se invece senti che non puoi vivere una storia con lui ancora per molto con il ruolo di amante perché ti sta logorando, chiudi ora,silenzio assoluto.poi si vedrà.scusa la schiettezza,ma io mi son separata per altri motivi,non per una persona perché credimi,se dovevo scegliere tra un figlio felice ed un uomo felice per quanto amore potevo provare nei suoi confronti avrei scelto il figlio felice almeno fino a quando non aveva raggiunto una certa maturità, situazione in casa permettendo

  • Pamela, 20 Luglio 2018 @ 22:39 Rispondi

    @angelina, io sto come te. Stasera sono sfollata perché mi ha detto che se ne andava alla casa al mare con lei. Non ci ho visto più. Io sto impazzendo veramente, sto male se non lo sento, e sto male quando lo sento. Gli ho scritto delle mail in cui gli dicevo di lasciarmi perdere. Ed effettivamente è sparito. Ma così non è una condizione normale….

  • Angelina, 20 Luglio 2018 @ 21:41 Rispondi

    Oldplum io credo invece di esserci arrivata,tu hai messo il silenzio ?Scusami non conosco la tua storia…
    Io non riesco a sopportare più cose che prima sopportavo,tipo stasera mi è salita l’angoscia,sto male….ci siamo sentiti tutt’oggi ma stasera è solo con lei,non si è più collegato ne un messaggio e la mia testa viaggia,sicuramente non può parlare ma stasera sto male,ho l’ansia….sto male se non lo sento,vivo dei suoi messaggi ma sto male e non riesco a fare nulla per paura di perderlo X sempre,voi direte e cos’hai ora?Lei che sta facendo di tutto X ricostruire mi fa male tutto questo….tanto,ho paura che se me ne vado loro due saranno felici e io no….
    Come se ne esce ragazze,ho paura di sbagliare tutto.

    • Oldplum, 21 Luglio 2018 @ 08:23 Rispondi

      Io ho detto chiaramente che andando avanti così non l’avrei più amato. Ci sono gia le avvisaglie. Se stare con lui è doverne poi soffrire l’assenza e il suo vivere altrove allora preferisco non sentirlo. Sto meglio. Soffro ma non come quando lui appare e poi scompare dentro la vita che HA SCELTO e SCEGLIE. Non voglio perdere la stima di me anche perché comunque poi la perderebbe anche lui. Sono lucida e risoluta. Perché so che non voglio viverlo più così. Uccide il sentimento.

      • alessandro pellizzari, 21 Luglio 2018 @ 08:27 Rispondi

        Giusto

  • Oldplum, 20 Luglio 2018 @ 19:11 Rispondi

    @angelina si vede che non sei ancora al limite. Io l’ho superato. So che se accetto ancora questa situazione finiro’ per non amarlo più. È non voglio.

  • Silvia R., 20 Luglio 2018 @ 19:09 Rispondi

    Io @Heloisa la penso così. A me già di partenza non mi piacciono quando dicono mi son separato per te e ho perso gli amici per te come rinfacciare o per usare questo per farsi i cavoli propri.vero,magari si separano perché hanno trovato la persona che non vogliono perdere ma il matrimonio era già andato.non c’entra niente il fatto che si sia separato con il fatto che vuole fare progetti ,vacanze e tutto il resto senza essere limitato.a questo punto uno sta da solo.penso che in una coppia il bello sia fare progetti insieme,ma è una cosa che dovrebbe venire naturale.ci vogliono i propri spazi tipo,una cena con le amiche e viceversa,una giornata mentre lui magari è a pesca con i suoi amici e tu invece sei con le tue amiche al centro commerciale, ci sono mille esempi ma i viaggi di gruppo sempre e senza di me quello proprio no.farsi i cavoli propri non è più un rapporto di coppia.e quando ci sarà un figlio? Ma penso che di base se ami veramente una persona hai voglia di viverci,condividere,progettare con quella persona,non ti vien voglia di scappare sempre via se no è un altro il problema.trovo molto ingiusto comunque usare la frase mi son separato per te usata in un litigio e trovo ingiusto anche dire ho sopportato di fare l’amante e ora mi aspetto di tutto da parte tua.non è riferito a te @heloise ma è in generale. Una volta che due iniziano insieme un rapporto alla luce del sole il passato non c’entra. Vero che potranno saltar fuori lati del carattere che prima,ovviamente vivendola da amanti e vissuta poco,non sapevamo ma se alcuni lati sono inaccettabili non dobbiamo reprimere il nostro modo di voler vivere il rapporto con quella persona perché si è separata per noi e quindi accettare di tutto. E poi,se vuole fare quello che vuole probabilmente è fatto per stare o single o con una che vive il rapporto di coppia come lui.ti piacerebbe a te @heloise vivere sempre con una persona che vuole vivere il rapporto andando in giro per i cavoli suoi sempre?io son sincera,a me no.gli spazi per se stessi OK,ma spazi.poi se due son felici di vivere così bene ma se tu non sei così non accettare perché prima o poi ti stuferai perché non è la tua natura,almeno mi sembra di aver capito così

    • alessandro pellizzari, 20 Luglio 2018 @ 19:15 Rispondi

      I viaggi di gruppo senza la compagna sono a rischio per mille motivi

  • Angelina, 20 Luglio 2018 @ 17:07 Rispondi

    Ema sicuramente in noi donne non vogliamo proprio capire parlavo anche di me….non vado fiera del fatto che non ho resistito al silenzio e sto di nuovo temporeggiando….

  • Ema, 20 Luglio 2018 @ 08:56 Rispondi

    Heloisa, se lui il rapporto di coppia lo concepisce così come ha dichiarato, tu riusciresti a viverlo? Che torni o meno credo sia questo su cui ti devi interrogare, che se questa è la sua idea di coppia lui non la cambia.

    • Heloisa, 20 Luglio 2018 @ 11:41 Rispondi

      A me piace condividere, non tutto ovviamente. Però ho cercato di farci i conti quando stavamo insieme, perchè ritenevo che la mia gelosia a fronte di suoi viaggi da solo (leggi in gruppi organizzati) era un’immaturità che dovevo superare, che è bello avere qualcuno che non ti costringe a seguirlo ovunque vada ma ti lascia libera di vivere la tua vita, che è bello saperci essere nei momenti di bisogno e nei momenti in cui liberamente si sceglie di stare insieme. In principio, tutto bello. Però nella pratica il dubbio che tutto questo dimostrasse che non mi amava veramente mi ha avvelenato.
      Ci ho messo un pò di tempo per capire che fa parte della sua concezione di vita, che non ammette eccezioni di sorta e compromessi, tanto più ora che si è “finalmente liberato” di un’inevitabile vita di compromessi con la moglie.

  • Ema, 20 Luglio 2018 @ 08:52 Rispondi

    “Noi donne proprio non vogliamo capire” riferito a chi Angelina?

  • Silvia R., 19 Luglio 2018 @ 22:47 Rispondi

    Bo @nina,lasciando perdere per un attimo che il tuo amante è impegnato etc etc etc ma se si dichiara innamorato e non vuole che finisca tra voi non capisco,ma ad uno innamorato non darebbe fastidio vedere l’altro o altra vivere con un’altra persona? Addirittura che ti supplica di non lasciare il marito mi sembra tipo che lui dice a se stesso,cavoli se lascia il marito io non ho più scuse per non lasciare la mia e che balla gli invento dopo?.queste reazioni mi lasciano perplessa.tu però fai quello che ti senti senza farti condizionare da quello che dice lui che è la cosa migliore secondo me

  • Angelina, 19 Luglio 2018 @ 22:29 Rispondi

    Ragazze io sono proprio senza scusanti….non ne vado fiera X niente ho ceduto lunedì e ci siamo risentiti…..non giudicatemi lo faccio già da sola e so che ora sono punto a capo.
    Stava male tanto,anche lui,l’ho sentito,in qualche modo il mio silenzio ha fatto un effetto,solo che lui Alessandro non è in grado di fare nulla,dice che probabilmente ha bisogno di tempo,ma che X lui non è facile X niente,vuoi che dice anche che non ha le palle…..lunedì ovvio che sentirlo mi ha fatto stare bene…ma già ieri e oggi sono riniziati i dolori,lei non molla sta facendo di tutto X riconquistarlo….settimana scorsa ha chiesto a lui di andare a cena lui le ha detto di non avere voglia,ieri sera gli aveva organizzato una cena fuori mandandogli un messaggio che la vita è una sola,che per stasera non doveva dirgli di no….lui ovviamente ha tentennato e lei ha pianto per un’ora come una bambina dicendogli che sta facendo di tutto X riprovarci,che hanno una figlia…lui è distrutto si sente in colpa e oggi ha pianto con me.
    Stasera lei gli ha chiesto se domani escono a cena….lui ha inventato una scusa che esce con un amico,io ho fatto una faccia quando me l’ha ridetto,pensavo si arrendesse niente oh non molla…,.e lui ci sta male,si sente diviso in due fuochi,mi chiedo quanto possa andare avanti questa situazione e quanto sia logorante X tutti così,so che non potrà inventare scuse all’infinito ma mi chiedo ma noi donne proprio non vogliamo capire???
    So che dovrei tornare nel mio silenzio….

  • SilviaS, 19 Luglio 2018 @ 18:26 Rispondi

    @Heloisa Io trovo il tuo atteggiamento molto umano.
    Nei primi mesi di amantato si è ancora nella folle fase dell’innamoramento e, se un uomo lascia la moglie in quel lasso di tempo, secondo me, oltre ad essere eventualmente innamorato della nuova compagna, è innanzitutto consapevole della crisi irrisolvibile del suo matrimonio. Secondo me per quest’uomo hai funto da grimaldello, sei stata la fonte dell’energia necessaria per fare il grande passo, per uscire dalla casa in cui non stava più bene da tempo, quindi, per questo motivo e semplicemente per il fatto che si parla di un uomo adulto, non dovresti sentirti in colpa per la fine del suo matrimonio, il suo, non il tuo. Quanto alla libertà, se provo a confrontarmi con te, mi rendo conto che io non sono stata affatto opprimente nei confronti del mio amante, ma semplicemente perché era lui che “rinunciava” ad alcune cose per stare con me, ero io che mi preoccupavo per il suo lavoro, visto che spesso lavorava di notte pur di ricavarsi tre-quattro giorni al mese per stare con me, ero io che lo incoraggiavo ad andare in palestra o ad uscire con i suoi amici, perché non volevo perdesse ciò che aveva costruito, ma semplicemente perché lo sentivo mio ed era sempre presente. Non chiedevo e lui dava senza che chiedessi, perciò… ti capisco. A meno che tu non gli facessi storie per qualsiasi cosa, ma non credo fosse così, mi sembra comprensibile che una donna si senta frustrata e dubbiosa con un uomo… sfuggente. Non condivido solo le reazioni a questo atteggiamento: prendersi, lasciarsi, bloccarsi, sbloccarsi… se non altro perché non servono assolutamente a nulla… e poi è anche una questione di dignità, che secondo me non si dovrebbe mai perdere di vista, se si vuole mantenere un buon equilibrio.
    Se un uomo non ti cerca, non fa i salti mortali per stare con te, non ti dedica il suo tempo (almeno all’inizio della storia!) forse è il caso di interrogarsi sulla natura dei suoi sentimenti, secondo me. Non è escluso però che la sua sia una fase di assestamento, visto che i cambiamenti nella sua vita sono avvenuti più o meno velocemente. In ogni caso, anch’io come Alessandro ed altri sono convinta delle grandi potenzialità del silenzio. Probabilmente lui tornerà. Approfitta di questo silenzio per prenderti cura di te. È come una medicina amara. Quando la prendi è disgustosa, ma dopo un po’ ti guarisce. Provare per credere! Buona fortuna!

    • Heloisa, 20 Luglio 2018 @ 06:45 Rispondi

      A volte penso che una parte di lui mi odia perché ho dato, appunto, il colpo decisivo al suo matrimonio. Ha subito un isolamento istantaneo da tutti gli amici in comune, migliore amico compreso, o anche quei benpensanti che vagamente conoscevano lei. Se lo aspettava, ma questa cosa ogni tanto me l’ha pure rinfacciata “ho perso i miei amici per te”, provocando la mia furia perché mi sembrava che facesse leva sul mio assurdo e ben presente senso di colpa per dire “e quindi non pretendere altro”.
      Poi ho assistito proprio al cambiamento, dalle bugie tipiche da amante “non l’ho mai amata veramente, avevo solo bisogno di una persona tranquilla dopo un po’ di storiacce e poi ci sono rimasto per abitudine, tu sei la donna per me” al “fino a poco tempo fa ne ero profondamente innamorato”. Ci volevo passare sopra perché mi rendo conto che erano cose che si dicono nella foga prima e nella razionalità dopo, ma ogni tanto proprio me le tirava – si arrabbiava (“ti approfitti che sono rinco e non mi ricordo cosa ti ho detto”) e giustificava dicendo che lui è uno che cambia idea spesso (ma mai sarebbe tornato indietro con lei, staremo a vedere) . Piccole cose su cui non volevo soffermarmi, ma che probabilmente hanno incrinato la mia fiducia in lui e nel suo amore per me, aggiungendo insicurezza.
      Poi, è chiaro che io ora voglio pensare solo ai problemi. La realtà è che per me per il 90% del tempo lui era l’innamorato perfetto, premuroso, affettuoso, sempre stimolante e con cui parlavo per ore senza mai stancarmi, con cui bisticciavo per chi cucina stasera perché volevamo farlo entrambi, su di lui potevo contare quando avevo un problema . Sarò stata sfigata finora, ma non ero mai stata così bene.
      Mi spaventava la sua volubilità e non ho mai capito cosa per lui si condividesse in una relazione perché era sempre troppo impegnato a spiegarmi quali ne erano i limiti.
      Ho capito che non è importante quello che dice ma quello che fa, ma se costantemente dice che per lui non è importante che io ci sia o meno quando fa qualcosa di bello perché sarà bello a prescindere (es. Viaggiare) e la mia presenza non accresce la bellezza di un cielo stellato (ma come? Io mi emoziono ancora di più perché condivido con te quella visione!) , qualche dubbio sul fatto che lui possa amare ti viene.
      Forse il problema è proprio che ne abbiamo parlato troppo, troppi problemi come scriveva Ema.
      Io penso che tornerà, ma spero che lo faccia tardi perché adesso non sono sicura di quello che gli dirò.
      Scusate, pensieri sparsi e forse sconnessi, piano piano mi riprenderò.

  • nina, 19 Luglio 2018 @ 17:24 Rispondi

    grazie ragazze, so che avete ragione, io magari strutturata non sono però tra tutte le persone coinvolte sono l’unica, mi permetto di dire, che ha affrontato e affronta le cose in terapia, per cui ho le mie difficoltà, ma mi sento, comunque, la più “in sesto” di tutti. e se sono in sesto io, che voi vedete come sono messa, potete immaginarvi loro. purtroppo non so bene cosa fare, sono convinta che il mio matrimonio debba essere chiuso in un modo che prescinda dal mio amante, ma al momento lui c’è e paradossalmente è lui che mi supplica di non lasciarlo…

  • Giulia, 19 Luglio 2018 @ 14:43 Rispondi

    @Heloisa…Io ti capisco benissimo, cercherei di andare avanti per la tua strada e lasciarlo sfogarlo. Secondo me lui è esausto del suo ex rapporto dove gli limitavano la sua libertà, mettiti nei suoi panni.
    Ha fatto un passo importante, adesso cerca di lasciarlo sfogare un po’ se ritornerà continuerete la vostra storia ma se, non dovesse succedere, inizia un tuo percorso.
    Non conta quello che dice ma quello che fa…ma cerca di uscire e svagarti così sarai distratta da altre cose e lui sarà libero di scegliere.

  • Oldplum, 19 Luglio 2018 @ 08:47 Rispondi

    Credo che @Nina abbia centrato il punto. Se una persona si dimostra indecisa e fragile può creare insicurezza anche nell’altra. Quando ci si separa, credo, è necessario essere strutturati e forti entrambi. Una persona sola non può reggere il peso di due separazioni. Deve esserci una forza reciproca percepibile, di base. Altrimenti se la prospettiva è quella di lasciare (??) un uomo fragile per un uomo pieno di dubbi ed insicurezze rende il compito gravoso, forse troppo per chi non è strutturata di base e decisa. Idem per l’uomo. Credo che le separazioni migliori siano quelle che nascono da prescindere dell’esistenza di un altro/a. Sono le più sincere perché nascono da una forza interiore e una convinzione che non ha bisogno di appoggi esterni. Se per separarci abbiamo bisogno del supporto di un sostituto allora cadiamo dalla padella alla brace. L’altro può essere l’occasione per capire che comunque sia la storia è finita ma non una conditio sine qua non. Una deve essere convinta a prescindere. D’altronde non si può avere la certezza che con l’altro andrà bene e durerà. Per cui è importante prendere una decisione che sia indipendente dai fattori esterni e contingenti. Se l”altro è indeciso e lo siamo in fondo anche noi allora è meglio lasciar stare, secondo me. Essere strutturati e convinti. Questo è. Non è come cambiare auto o casa. È liberarsi perché si vuole essere libere da un legame finito.anche se ciò comporterà rimanere (Per un po) a piedi, forse.

    • Daisy, 19 Luglio 2018 @ 10:01 Rispondi

      Giusto. La paranoia è contagiosa.
      Anch’io la penso come Oldplum.
      Uno deve prima ritrovarsi, per poter trovare l’altro. Altrimenti continuerà a proiettare sul partner di turno i propri bisogni e i propri desideri compressi e non espressi e per un paradosso continuerà a coinvolgersi con persone che amplificano i suoi bisogni, anziché soddisfarli.
      Da qui nascono le dipendenze affettive.

      • Oldplum, 19 Luglio 2018 @ 12:30 Rispondi

        È necessario “Non farcela più ” a prescindere. Parlo per esperienza personale. Sto costruendo i presupposti per uscire di casa senza chiedere nulla a mio marito. E nemmeno all’uomo che amo. Che è molto più pippa di me.

        • Verdeazzurra, 19 Luglio 2018 @ 14:00 Rispondi

          Come ho fatto io.
          È davvero la cosa migliore da fare, secondo me.
          Decidere di sé a prescindere dagli altri (figli a parte)
          Ti sono vicina Oldplum. Sarà faticoso, ma risolutivo

  • Ema, 19 Luglio 2018 @ 08:27 Rispondi

    Litigio, sclero, blocco, sblocco, ricomincio. Il tutto in pochi mesi. Che ansia solo a leggerti. Ma è la tua modalità di vita o è capitato solo con lui? Se è la seconda … rifletti, cambia gli attori forse è meglio.
    Se è la prima, devi trovare qualcuno in grado di reggere questa modalità.

    • Heloisa, 19 Luglio 2018 @ 09:21 Rispondi

      Ma no, è la sua modalità di vita, le sue modalità di gestire la chiusura, la mia unica colpa è stata di riaccoglierlo a braccia aperte appena gli passava. Con i miei ex per quanto ci fossero contrasti e incazzature, come per tutti, non sono mai arrivata a questi livelli, ho sempre chiuso io e fermamente. Con lui non mi riesce, mi fa impazzire.

      • Daisy, 19 Luglio 2018 @ 09:54 Rispondi

        Perché le montagne russe emotive sono quelle di cui al momento hai bisogno. Non ci vedo nulla di male in questo. Arriva qualcuno nella vita, prima o poi, di cui per ragioni misteriose non possiamo fare a meno. Asseconderei questa compulsione, anziché ostacolarla. È altamente probabile che se cavalchi la tigre della tua compulsione, te la vivi, la depotenzi e si sgonfi da se’. In difetto, almeno avrai vissuto.

      • Ema, 19 Luglio 2018 @ 09:55 Rispondi

        Perché non hai il controllo per una volta. Ad ogni modo boh, quanti problemi già in partenza

        • Heloisa, 19 Luglio 2018 @ 14:14 Rispondi

          Ma scusa Ema, va bene tutto, però in un blog dove centinaia di persone si sfogano perchè non riescono a uscire da una situazione di stallo, un blog con l’obiettivo stesso di dare consigli a chi non riesce a uscirne senza emissione sentenze, mi sento più giudicata che..da me stessa!
          Ok che è il rischio che si corre ad esporsi, ma non ho mai letto “scapperei a gambe levate anche io” o “che ansia a leggerti”. Boh!
          Ma sicuramente mi sarò spiegata male io. Grazie per i consigli, meno per le “note di colore” 🙂

          • alessandro pellizzari, 19 Luglio 2018 @ 14:20

            Ogni tanto ci si accalora un po’ ma sempre in buona fede altrimenti intervengo. Un abbraccio

          • Ema, 19 Luglio 2018 @ 15:35

            Assolutamente in buona fede, anche se a volte un po’ provocatoria per riflettere insieme, mai giudicante. Chi sono per giudicare? Che ne ho fatte di peggio
            Mi scuso se ho urtato i tuoi sentimenti

  • Ema, 19 Luglio 2018 @ 08:23 Rispondi

    Nina fatti un regalo. Molla entrambi e riprendi in mano la tua vita. Così come la racconti non vedo gioia e felicità in nessuna delle due opZioni disponibili, anzi, solo ansia, problemi. Si sta con una persona perché insieme ci si sta bene non perché senza stai male. La vita è una sola vivitela al meglio e che capperi

    • Daisy, 19 Luglio 2018 @ 09:50 Rispondi

      Oppure tienili entrambi e prendi il buono di entrambi, senza esagerare con la sofferenza, che a volte esiste solo nella nostra testa e che passa da sola se non la autoalimentiamo

  • nina, 18 Luglio 2018 @ 23:06 Rispondi

    e comunque il mio amante secondo me non sta bene nemmeno lui, a parte tutto, troppo panico, troppa ansia, troppa angoscia, e non solo indotte da me. reagisce in modo eccessivo per un uomo della sua età e nella sua posizione. ha attacchi isterici che nemmeno io ho, a volte fa delle scenate per un nulla, come un bambino, somatizza… questo mi preoccupa, non il fatto che non si muova. sta evidentemente male e lo nega, sarei la prima a dirgli di fermare tutto e fare un percorso, anche se non sono certa di avere la forza di aspettare che lui risolva problemi che non ha mai affrontato. io credo di non fargli bene, avrebbe bisogno di avermi accanto nella versione crocerossina, ma io non ce la posso fare a farlo anche per lui oltre che per mio marito. a volte davvero mi sento una geisha-psicologa. io sarò anche l’egoista che sono, ma a volte mi sento come se lui stesse troppo male per vedermi davvero per quella che sono.

  • nina, 18 Luglio 2018 @ 22:26 Rispondi

    Sono felice di leggere una storia a lieto fine, davvero…mi rincuora…
    @Franca, capisco la tua critica, però io con lui non ho fatto nessun tira e molla, sono stata fermissima per un anno e non solo a parole, sto solo esprimendo paura e dubbi e comunque lui mi ha proposto di parlare a casa una volta sola, ma poi non è che lui stesso abbia fatto dei passi, siamo sempre e solo alle parole anche da parte sua e non mi sono comunque tirata indietro, anzi, proprio a fronte di una situazione di difficoltà gli ho proposto un’unica via d’uscita, e cioè parlarci e parlarci e parlarci finché non capiamo cosa fare, al limite lasciarci, ma lui di lasciarci non ne vuole nemmeno sentire parlare, quando secondo me invece è una cosa che sarebbe da considerare, proprio perchè forse nessuno dei due ce la farà davvero a lasciare casa. lui continua a dirmi che vuole andare via di casa e io continuo a dirgli che lo voglio anche io, ma finora tutti e due lo diciamo e nessuno lo fa. aggiungo però che è lui per primo a chiedermi di NON fare passi avanti io fino a che non li fa lui e di aspettare a parlare a mio marito e io trovo tutto ciò molto destabilizzante. magari io non ce la farò, però magari non ce la farà nemmeno lui. io sono disposta a sedermi a un tavolo e dirci che per quanto ci amiamo abbiamo dei limiti e non ce l’abbiamo fatta, ma lui continua a dirmi che ce la faremo. io non vedo come possa pensarlo, ma se gli dico che vado a casa e parlo a mio marito mi frena, se gli dico allora inizia tu a parlare a lei trova mille ragioni per rimandare, quindi continuo a pensare che sia una tortura a cui dovrò comunque mettere fine io, anche per lui, perchè l’unica che abbia mai parlato di lasciarsi sono comunque io, mentre per lui l’importante è che io ci sia, e torniamo punto a capo. mio marito purtroppo è una persona con seri problemi di salute, io non mi sento indispensabile ma sicuramente ho per anni puntellato la sua situazione. logico essere preoccupate per un marito che si lascia, ma qui non siamo solo di fronte alla normale sofferenza di una storia che finisce, ma al dubbio che un uomo fortemente sofferente già in condizioni di normalità possa superare questa cosa. tutto qui…io sono al punto che l’unica cosa che vorrei è, in un modo o nell’altro, uscire da questa situazione così bloccata. so che dipende da me. so che in ogni caso ci sarà tanta sofferenza e non solo mia. hai ragione @franca che bisogna essere chiari con se stessi però il problema è che con i mesi io la chiarezza che avevo inizialmente l’ho persa anche nella lotta x resistere, che mi ha comunque logorata. poi certo il timore del fallimento c’è per tutti e la paura di lasciare il noto per l’ignoto anche, ma quella sana imprudenza che qualche tempo fa mi avrebbe dato il coraggio di fare il salto la sto perdendo di giorno in giorno e sono state principalmente le sue paure ad alimentare le mie, come se lui mi avesse minata poco a poco.

  • Farfalla, 18 Luglio 2018 @ 21:27 Rispondi

    Ragazze lo so che è dura. Io parlo così perché a me è andata bene, ma fino a un paio di mesi fa ero disperata come voi. Ma se vi amano davvero questi uomini, non vi lasceranno scappare!!!!!

  • Oldplum, 18 Luglio 2018 @ 19:43 Rispondi

    A una cosa voglio credere ancora. Voglio credere che l’amore vero non possa essere soffocato. Che chi ti ama sul serio (ammesso ne sia capace) non può lasciare che tutto finisca. Se lo fa sarebbe finito comunque . Dunque è fondamentale lasciare quando il gioco diventa doloroso. Serve, come dice Alessandro, a sapere la verità. Si vince comunque. Qualunque essa sia.

  • Ema, 18 Luglio 2018 @ 19:05 Rispondi

    I litigi generalmente sono le punte di piccoli iceberg, non so, l’entusiasmo sicuramente c’era, nuovo amore, nuove emozioni dopo 20 anni magari sopite, un nuovo amore molto più giovane, più entusiasta, più attivo. tutto liscio finché non ci si scontra con la realtà, fatta di quotidianità, di incastri, di esigenze. E solo allora si può capire se è destinato a durare. Il limite più grande delle storie tra amanti, il non poterlo scoprire prima di mandare a monte la propria vita. Uno dei limiti più grandi che trattengono chi magari un pensiero concreto di farlo ce l’ha.
    Da come racconti vien proprio da pensare che per arrivare a tutto questo la misura per lui era colma, mentre per te erano piccole cose. Diversità di vedute.
    O magari uscendo di casa ha forse capito davvero cosa più gli mancava, la nuova vita o quella vecchia. O magari se ne vuole creare una nuova completamente diversa. Ma ripeto, per quanto difficile, non scervellarti nel cercare un perché. Se fosse stato o se è vero amore lo scoprirai.
    Nel mentre esci, distraiti, vai in vacanza. Cerca di andare avanti con la tua vita.

    • Heloisa, 19 Luglio 2018 @ 05:40 Rispondi

      Grazie Ema. Mi scervello perché in fondo sono certa che prima o poi lui mi sbloccherà ovunque e farà in modo di riaprire i canali di comunicazione. Questa dinamica (litigio, sclero, blocco, mi calmo, sblocco e ricomincio) l’abbiamo già usata 3 volte, dal primo momento in cui io l’ho rifiutato perché sposato alla fase “ho bisogno di tempo per chiudere con mia moglie”, perché lui millanta tanto di cercare serenità ma da quando lo conosco ha reazioni da adolescente.
      Non dico che lo sto aspettando ma sto cercando di riflettere sulla relazione per capire se sono stata io ad autosabotarmi oppure se, come scrivevi in un altro commento, in una relazione non si deve chiedere e quindi non era l’uomo per me a prescindere, ma solo quello della coppia ad avere il coraggio di chiudere che avrei dovuto usare io. Forse solo il tempo me lo dirà, nel frattempo, sí, soffro, esco, cerco i modi di costruire un futuro prossimo senza di lui

  • Giulia, 18 Luglio 2018 @ 11:50 Rispondi

    Io penso che lei abbia l’entusiasmo di una giovane donna a costruirsi una famiglia invece lui, vuole assaporare un po’ di libertà forse negata in un rapporto ventennale.
    Non ci vedo nulla di strano, lei è pura da tutti i vincoli famigliari non sa cosa voglia vivere e uscirne da una storia ventennale. Si chiama entusiasmo di vivere una relazione ma siete su due piani differenti.

    O porti pazienza accettandolo così o cambi…il mare è pieno di pesci!

    • Heloisa, 18 Luglio 2018 @ 16:05 Rispondi

      Se avesse mancato di entusiasmo, perchè non mi ha chiesto di rallentare? perchè all’indomani del secondo litigio in cui aveva messo in discussione tutto mi ha chiesto di iniziare a portare roba da lui “così ci anticipiamo su settembre”? Non lo trovate un pò confuso? Scusate se insisto, so che dovrei smettere di pensarci, ma è più forte di me 🙁

  • Farfalla, 18 Luglio 2018 @ 11:46 Rispondi

    Ciao ragazze, vi leggo da tanto e oggi sono pronta a raccontare la mia storia, spero di dare speranza s tutte voi che state soffrendo in questo momento. Eccome se vi capisco.
    Io ho 28 anni, lui 54. Io single, lui sposato da 30 anni con figlie ormai grandi. @pamela la mia storia si assomiglia molto alla tua, anche lui è benestante e con molti interessi con la moglie.
    Dopo 6 mesi di amore bellissimo siamo stati scoperti e li inizia il calvario. Lei lo opprime, lo tampina, noi ci vediamo con i minuti contati. Lui diceva di aspettarlo, e l’ho fatto, per un anno ho sofferto come non pensavo fosse possibile. Prima spariva dicendo che voleva la sua famiglia, che la differenza d’eta Lo spaventava, poi tornava perché mi amava. Alla fine gli ho detto che se non avrebbe deciso avremmo chiuso per sempre. Ci vedevamo con i minuti contati, con la paura di essere scoperti. Un inferno!!!
    Ma alla fine, quando non ci speravo più, ha deciso. Siamo insieme da 2 mesi, con tutto ciò che questo comporta perché viviamo in un paesello. Lui è andato via di casa e abita da solo. Io sono felice e credo anche lui, nonostante la moglie stia facendo la pazza. È successo tutto quando non me l’aspettavo più!!!

    • Pamela, 18 Luglio 2018 @ 13:07 Rispondi

      @farfalla, si è vero, le nostre storie si somigliano! Ma nella tua c’è il lieto fine, io ormai non lo vedo più…… però è bello sognare e pensare che almeno a qualcun altro è andata bene…. ti faccio i miei migliori auguri!!!

    • Chiara, 18 Luglio 2018 @ 21:04 Rispondi

      Auguroni Farfalla……una bellissima storia……che io vivo purtroppo come sogno. Un bacio.

  • Ema, 18 Luglio 2018 @ 09:10 Rispondi

    cosi a naso da ciò che scrivi Heloisa, 20 anni sono tanti, esperienze anni di vita vi separano. Presupposto di base l’innamoramento sicuro, l’empatia e comprensione idem, di sicuro c’è che per stare vicino ad una persona che si separa, così Come stare vicino ad una persona con figli, ci vuole una persona bella strutturata, con una grande forza, indipendenza, intelligenza e maturità. Non necessariamente l’età presuppone tutto questo ma le esperienze di vita danno una grossa mano.
    Non conosciamo ovviamente le reali dinamiche tra voi ma arrivare a mollare la moglie per te, per poi arrivare a lasciarti e bloccarti completamente dopo mesi di libera frequentazione, lascia intendere che non è tanto una questione di incompatibilità ma che non ne poteva proprio più.
    Io lo lascerei stare, non stargli addosso che peggiori le cose. Se son rose fioriranno altrimenti non eravate giusti l’uno per l’altro.
    E non esiste un modo giusto per comportarsi se non quello di essere se stessi. Chi ci ama, ci ama per quello che siamo.

  • Franca, 17 Luglio 2018 @ 20:14 Rispondi

    @nina: Io davvero non riesco a capire. Non si tratta di giudicarti per carità ma hai fatto un tira e molla tremendo con il tuo amante accusandolo di non essere chiaro e deciso con te e poi sei proprio tu a tirarti indietro?
    Amiche…prima di puntare il dito contro gli altri dobbiamo innanzitutto chiederci cosa noi siamo disposte a fare. È questione di maturità secondo me e di rispetto per se stessi e per gli altri. Condivido il pensiero di Ema …non puoi pensare di non voler lasciare tuo marito perchè da solo non ce la può fare. Tutti ce la facciamo. Innamorati o no…tutto passa. Io senza figli mio marito l’avrei lasciato da un pezzo. Non ce l’ho proprio lo spirito della crocerossina che pensa di sacridicarsi per salvare un uomo. Ognuno si salva da sè. Discorso a parte per i figli che almeno fino ad una certa età non sono in grado di metabolizzare certe forme di dolore. Ma da grandi…no…non lo posso accettare. Non si sta insieme con la presunzione che l’altro dipenda da noi.

  • Heloisa, 17 Luglio 2018 @ 20:02 Rispondi

    Sono quasi off topic, ma nel mio caso lui ha lasciato davvero la moglie, e solo dopo qualche mese. Ci siamo frequentati da “persone libere” (anche se non burocraticamente) per 6 mesi, alla luce del giorno, innamorati pazzi. “Conviviamo da settembre, se va bene proviamo a fare un figlio”, le promesse. A giugno avvia separazione formale sulle cui modalità impone mutismo assoluto. Non so se da lí, mi sono convinta di sì, iniziamo a litigare di continuo, con oggetto, in sostanza, la sua libertà di fare ciò che vuole e i miei presunti tentativi di limitarlo e le mie continue minacce alla sua serenità portandolo a litigare, cosa che detesta. A ogni litigata lui ha messo in discussione tutto il rapporto e poi a ricucire, a ritrovarci tra le lacrime che “sí, non ti sopporto quando fai così, ma ti amo e non riesco a stare senza di te”
    All’ultima ci siamo dati tempo per riflettere, tempo che non ho rispettato perché sono quasi impazzita nel dubbio che lui mi lasciasse, che lui non mi dimostrasse abbastanza, insomma sono riuscita a stressarlo tanto da farmi lasciare e bloccare su tutti i mezzi di comunicazione.
    So che è una “storia come un’altra”, di due che si frequentano e capiscono (uno capisce) che non va. Ma mi viene da dire “che spreco!”, uno che davvero molla la moglie e poi in un concorso di colpa si manda tutto in vacca, con le promesse e le illusioni che le differenze caratteriali e di età (vent’anni) non avrebbero ostacolato il vero grande amore, quello giusto. Sto malissimo, spero che torni, mi do tante colpe. Forse lui si è inacidito proprio con l’avvio del divorzio, è come se avesse traslato dalla moglie, che lo “sopportava” da anni, a me direttamente la pretesa che io lo capissi al 100%. Sono ferita anche nell’orgoglio, non sono riuscita ad essere l’amore vero, anzi magari stava meglio con lei ed è stato impulsivo a mollarla (mi sento persino in colpa! So benissimo che lo ha fatto lui sua sponte!)
    Quest’uomo mi ha devastato, sconvolto, seguivo già un percorso da una psicologa prima di incontrarlo ma… Persino la psicologa mi ha scaricato quando sembravo più serena!
    Consigli e pareri ben accetti 🙁

    • alessandro pellizzari, 17 Luglio 2018 @ 23:30 Rispondi

      Purtroppo è la paura di tante coppie di amanti: riusciti nella cosa più difficile ci aspetta solo felicità? Come sappiamo solo la vera convivenza mette alla prova del nove un rapporto, anche se frutto di tanti sacrifici

    • giada, 18 Luglio 2018 @ 09:25 Rispondi

      Anche il mio ex metteva in discussione tutto ad ogni litigata, cosa che trovavo e trovo davvero infantile. E’ un modo per non prendersi la responsabilità fino in fondo e per avere sempre una via d’uscita. Non darti delle colpe che non hai, non sei tu che non sei riuscita ad essere l’amore vero e ci manca anche che ti senti in colpa perchè ha lasciato lei. Secondo me devi staccare un pò e darti tempo, concentrati su te stessa. Sto cercando di farlo da un mese ormai ed è la cosa più difficile del mondo ma è fattibile. Se poi dovrà tornare tornerà ma non cercarlo perchè lo allontani e basta. Lascialo nel suo brodo ma stai anche tu nel tuo, senza continuare a rimuginare su quello che potevi fare e non hai fatto e quello che non dovevi fare ma hai fatto. E, scusa, perchè la psicologa ti ha scaricato…??

      • Heloisa, 18 Luglio 2018 @ 09:51 Rispondi

        La psicologa mi ha “scaricato” perchè ho cambiato sede di lavoro e per la distanza mi è stato più difficile tenere l’appuntamento fisso ogni 1-2 settimane , i weekend sempre in giro con lui..insomma all’ennesimo appuntamento saltato lei non mi ha più ricontattato e io non ho insistito. Sono stata in terapia 3 anni per varie problematiche e ho pensato che fosse un modo implicito per comunicarmi che potevo farcela da sola.
        Devo dire che io stessa in questo rapporto non ero felice al 100%, mi lamentavo appunto della sua scarsa flessibilità, della sua indipendenza quasi totale. A volte lo definivo “un’isola”, uno che si fa lambire ma resta irraggiungibile “dentro”, come se non riuscissi veramente a toccarlo e a sentirlo mio, vuoi perchè lui stava ancora facendo i conti con la fine di una storia di vent’anni, vuoi perchè è fatto così caratterialmente.
        Sull’indipendenza in linea di principio ero d’accordo per cui cercavo di adeguarmi, anche se a fatica. E poi mi sono detta: non ci sarà mai l’uomo perfetto, come io non sarò mai la donna perfetta, ma il massimo sarebbe quello un pò meno imperfetto per me..e lui mi sembrava tale. Magari con un pò di freddezza riuscirò a pensare che c’è qualcosa di meglio per me.
        Ora penso ad agosto, al viaggio che farò, in una nazione enorme dove sarà anche lui con tappe diverse, e poi a settembre si vedrà.

        • Ema, 18 Luglio 2018 @ 10:16 Rispondi

          Più che qualcosa di meglio, qualcosa di diverso. 20 anni di matrimonio da cui uscire, ha probabilmente bisogno di una storia d’amore diversa da quella di cui hai bisogno tu. Probabilmente tu cerchi un’esclusività che chi l’ha avuta per 20 anni in questo momento non può darti. Pur amandoti.

          • Heloisa, 18 Luglio 2018 @ 10:42

            In realtà da quanto ho capito lui è stato sempre così. Viaggi da solo, uscite con amici in autonomia. Il principio del “io faccio cose che mi piacciono, se tu ci sei sono contento, ma se non ci sei io le faccio lo stesso..e tu devi fare lo stesso”. Tanto che quando lui, in tempi non sospetti pre-innamoramento, mi raccontava di questa vita con la moglie, a me sembravano già separati in casa, lo trovavo se non altro molto strano.
            La sua rabbia negli ultimi litigi è stata proprio sul fatto che io non capivo che lui è fatto così e osavo arrabbiarmi. Mi ha scritto “sarebbe bastato tenere la corda un pò più lunga, invece l’hai stretta fino a soffocarmi”.
            Però mi ero illusa che con me sarebbe stato diverso…in più con la moglie non aveva voluto (lui diceva così) avere figli e con me invece li voleva, voleva che io andassi a vivere da lui (in una città diversa dove entrambi non lavoriamo, ma più vivibile), facevamo progetti a lungo termine col minimo di cautela del tipo “con la convivenza si vedrà veramente se riusciamo”.
            Insomma uno che non vuole un rapporto “stretto” non dice queste cose, non fa questi piani, quindi o è stato superficiale (se non disonesto) oppure davvero si è sentito incompreso e quindi tra le sue priorità ha preferito la libertà alla corda stretta.
            Comunque pare quasi che io sia una azzeccata e rompi al massimo, ma vi giuro che sono stati 3 episodi in croce, sono bastati questi per mandarlo fuori di testa.

          • Verdeazzurra, 18 Luglio 2018 @ 10:56

            Perdonami Heloisa, ma da quanto scrivi si capisce chiaramente che tu volevi cambiarlo, farlo diventare quello che per te dovrebbe essere un uomo.
            Anch’io scapperei da uno che dice di amarmi ma mi vuole diversa. A gambe levate

          • Heloisa, 18 Luglio 2018 @ 11:09

            No Verdeazzurra, non volevo cambiarlo, ho cercato di capirlo e di accettarlo, proprio perchè mi dicevo che tra i difetti di un uomo questi erano quelli che potevo accettare di più. Quello che non sono riuscita a capire è stata l’assoluta intransigenza e impossibilità di qualsiasi tipo di confronto e qualsiasi compromesso, che mi sembrava più capriccio da bambino. Questo mi provocava rabbia, ma ripeto, è stato in 3 occasioni dove gli ho chiesto qualcosa di diverso e avevo i miei motivi per farlo.

          • Verdeazzurra, 18 Luglio 2018 @ 11:42

            Heloisa, il fatto stesso che tu consideri difetti, anche se accettabili (ma non del tutto, mi pare… volevi un compromesso), delle caratteristiche che lui considera fondamentali di se stesso, confermano la mia impressione.
            Io mi sono separata dopo 20 anni con due figli perché il mio uomo “accettava” i miei difetti, e considerava questa tolleranza una prova del suo amore.
            Non esiste proprio

          • Heloisa, 18 Luglio 2018 @ 12:02

            Per carità, mi rendo conto che da poche parole si possa evincere poco di una storia, però forse mi state aiutando a capire. Pur condividendo il suo principio di libertà, forse non lo abbracciavo completamente. L’assenza di disponibilità a venirmi incontro su praticamente tutto, l’ho interpretata come non amore e mi sono sentita incompresa e non amata, ho sentito che i compromessi che stavo facendo io non erano ripagati. Allo stesso modo lui. Abbiamo due caratteri difficili e evidentemente incompatibili.
            Vorrei poter tornare indietro per essere più calma e serena, ma forse non servirebbe a nulla.

          • alessandro pellizzari, 18 Luglio 2018 @ 13:05

            Occhio alla cosiddetta indipendenza che poi nasconde in certi casi il io faccio quello che voglio e ci sono zone di non ingerenza

          • Heloisa, 18 Luglio 2018 @ 13:49

            Il punto è proprio questo, non capisco dove sta la legittima indipendenza versus puro egoismo e voglia di avere un rapporto solo al bisogno (scopo, sono tranquillo, ogni tanto faccio cose insieme e mi diverto, faccio quello che voglio a meno che tu non stia proprio morendo e abbia bisogno di me). Ovviamente la seconda del tutto incompatibile non solo con l’avere una relazione “vera”, ma anche con l’avere un figlio, cosa che lui voleva in apparenza. Vorrei capire e portarmi qualcosa da imparare da questa relazione.

        • Ema, 18 Luglio 2018 @ 11:16 Rispondi

          Perdonami scapperei anche io a gambe levate. Primo perché mi vuoi cambiare secondo perché limiti la mia libertà. Stare in coppia non vuol dire vivere in simbiosi. Libertà non vuol dire non amare o amare meno. Anzi. Posso chiederti quanti anni hai?

          • Heloisa, 18 Luglio 2018 @ 11:39

            Ne ho 32 e ribadisco, non volevo limitarlo sempre, anzi. A me stava benissimo, non sopporterei neanche io una situazione contraria. Vi dico solo l’ultima: viene un weekend mia madre, che lui ha conosciuto bene, e la sola richiesta (richiesta) di rinunciare a un weekend in montagna per stare con noi ha provocato il disastro. Tra l’altro a quel weekend aveva già rinunciato in precedenza perchè io non andavo (e non gli avevo assolutamente chiesto di rinunciare). Ma possibile che neanche posso chiederti di rinunciare a qualcosa [a un weekend in montagna]?
            Ma l’amore non è fatto anche di un minimo di compromessi per l’altra persona? Io per lui ero pronta a farmi 2 ore al giorno da pendolare tutti i giorni per andare a lavoro, in una città nuova con zero amici. Viaggio ad agosto già concordato separati perchè io avevo meno ferie, non gli ho imposto di fare un viaggio più corto per me.
            Chiederti di rinunciare a qualcosa [non alla vita, a un weekend] con una motivazione specifica significa volerti cambiare? Allora sì, in questo caso tutta colpa mia, non ce l’ho fatta, amen.

          • Ema, 18 Luglio 2018 @ 12:35

            Non è questione di colpe. Avete un’idea di coppia diversa, tutto qua. E non è giusta la sua o la tua. È la propria. Che non collima

        • Ema, 18 Luglio 2018 @ 15:26 Rispondi

          Da questa esperienza secondo me devi portarti come bagaglio non tanto capire dove sta questo limite su cui ti sei concentrata ma piuttosto la consapevolezza che nel momento in cui un rapporto è sbilanciato, in un qualsiasi aspetto, non è quello giusto. Stare insieme, amare, è reciprocità, qualunque essa sia, nessuno deve chiedere o pretendere o sforzarsi di adattarsi. Viene naturale a te come al tuo lui fare ciò che rende felici se stessi ma soprattutto l’altro. E soprattutto venirsi incontro l’un l’altro. Quindi non affliggerti sul perché, su cosa avresti potuto fare di diverso per. Non era quello giusto per te come non lo eri tu per lui. E un consiglio, per te stessa non per strategia, non abbassarti mai più in nome di niente, a pretendere nulla da nessuno. Devi essere la sua principessa e lui il tuo principe. Non si chiede. Si da e si riceve. Sennò meglio soli

  • Ema, 17 Luglio 2018 @ 14:57 Rispondi

    Intanto però tieni in sospeso tuo marito. Io credo che in fondo entrambi (voi amanti intendo) non siete convinti di lasciare i rispettivi partner, e vedete ambedue vedere la poca determinazione nell’altro.
    Aggiungerei una cosa, sciogliere una famiglia è una scelta pesante e distruttiva bisogna quindi essere sicuri di ciò che si fa, che non si sta più bene in casa a prescindere dalla presenza di un’altra persona, ricordatevi però che non muore nessuno, non nascondetevi dietro un dito,
    dietro la scusa “il mio coniuge è troppo dipendente da me, è fragile”, ce la fanno, possono vivere senza di voi, possono ricostruirsi una vita, non siete così indispensabili per nessuno, per fortuna.
    Abbiate il coraggio di portare avanti le vostre scelte, più o meno limpide che siano. Abbandonate il finto buonismo. Se foste così preoccupati del benessere del vostro coniuge come dite, lo lascereste o lascereste il vostro amante. Quindi portate avanti la vostra doppia vita ammettendo serenamente che egoisticamente ne traete beneficio

  • nina, 17 Luglio 2018 @ 11:22 Rispondi

    care, non mi vergogno dei miei sentimenti, ma del fatto di essere così incerta. non ho paura di rimanere sola, non è questo il punto, ma tantissima paura di fare soffrire mio marito. vero che tutti soffrono in situazioni del genere, ma lui è una persona già fragile e molto dipendente da me ed è questo a preoccuparmi, molto solo, pochi amici, difficoltà sul lavoro. @ema hai ragione bisogna vedere cosa terrorizza di più, al momento io non riesco a prendere decisioni, ma non voglio nemmeno tenere io in sospeso il mio amante (anche se lui stesso ora dice che la lascerà comunque e non per me, e in ogni caso non lo ha ancora fatto). che io ami il mio amante non ho dubbi e non è solo esigenza di trasgressione, voglia di quotidianità con lui anzi..,.tanta…ma non so se riuscirò mai a lasciare mio marito. e allora avrebbe senso chiudere qui con il mio amante, è tutta sofferenza per tutti così.

    • Livia, 17 Luglio 2018 @ 12:05 Rispondi

      ma il tuo amante è sposato? ti sta chiedendo di stare insieme? scusa, mi sono persa qualche passaggio

  • Franca, 17 Luglio 2018 @ 11:12 Rispondi

    Si, è possibile ma sarà proprio il viversi clandestinamente a distruggere questo sentimento così forte

    • Veryoldplum, 17 Luglio 2018 @ 19:09 Rispondi

      Esatto. È proprio così.

    • Katrina88, 23 Luglio 2018 @ 10:41 Rispondi

      @Franca ho letto i tuoi interventi su questo post e mi rivedo molto nella tua situazione, solo che nel mio caso la storia è agli inizi. Ho interrotto lunedì i rapporti, non perchè io pretenda da lui che lasci la moglie, io stessa non sarei in grado ora di lasciare la mia famiglia perchè entrambi abbiamo figli in età scolare e prescolare. L’ho interrotta perchè stavo vivendo veramente male la nostra storia.
      Anche io sono sicura dei suoi sentimenti, ho capito che non riesco a perderlo e l’unica scelta che mi resta è imparare a viverla più serenamente… e così deve fare lui (che forse la sta vivendo anche peggio di me).
      Ci siamo rivisti, ci siamo promessi di provare ad amarci più serenamente, siamo consapevoli che al primo posto ci sono i figli e che sono l’unico ostacolo.
      Per ora non ce la facciamo a rinunciare l’uno all’altra, non so dove e come andremo a finire ma leggere di te che vai avanti con questa lucidità da qualche anno, mi da se non altro la speranza di poter vivere il mio amore ancora per un pò.

      • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2018 @ 13:35 Rispondi

        In questi casi è difficile ma corretto interrompere se non si riesce a gestire la cosa in modo indolore

        • Katrina88, 26 Luglio 2018 @ 13:14 Rispondi

          Ciao Alessandro, dopo una settimana in cui avevamo deciso comunemente di cercare di vivere la relazione serenamente e con più leggerezza, oggi lui mi comunica che non sa quello che vuole…
          o meglio vorrebbe stare con me, crede fermamente io sia la donna della sua vita, mi ama, ma non sa se dare ragione alla testa o ai sentimenti e quindi ha deciso di affrontare un percorso di terapia. Percorso che affronterà con la moglie.
          Ho deciso di farmi da parte, credo che affrontare una terapia di coppia con me in mezzo non sia il caso e credo creerebbe in lui ancora più confusione. Voglio che sia libero di decidere del suo futuro
          al di la di me, che capisca se veramente il suo matrimonio è finito (visto che la crisi c’era già da tempo) e poi vedremo.
          La decisione di farmi da parte è stata presa da me, perchè alla
          mia domanda: “dimmi come mi devo comportare mentre affronti questa cosa? Vuoi che sparisca? Vuoi che resti?” Ha risposto “non lo so”… e allora la decisione di fronte alla sua indecisione l’ho presa io e mi faccio da parte.
          Intanto per quanto riguarda me, mio marito inizia ad accorgersi che qualcosa è cambiato, l’altra sera mi chiedeva se c’era qualcosa che non andava ma non ho avuto il coraggio di affrontare la situazione e per questo mi sento una codarda.

          • alessandro pellizzari, 26 Luglio 2018 @ 14:02

            Mah quando gli uomini fanno così è bene lasciarli perché dietro a non lo so c’è un rimango a casa. Sei poi va in terapia con la moglie … non sei curates forse il tuo sesto senso già ti diceva che questa relazione era a termine?

          • Katrina88, 26 Luglio 2018 @ 14:24

            Può darsi, allora voglio credere al mio sesto senso. Questo “non lo so” è sembrato un “prendila tu la decisione che fai un favore anche a me”. Io taglio tutto! Taglio i ponti e continuo per la mia strada, se il destino ci vorrà insieme in futuro lo sapremo solo con il tempo, ma io vado per la mia strada. Grazie Alessandro

          • alessandro pellizzari, 26 Luglio 2018 @ 14:27

            Fai bene

  • Sono io, 16 Luglio 2018 @ 23:36 Rispondi

    @katrina88 potreste provare a mettere in po’ di distanza tra di voi e vedere cosa succede stando lontani. Credo sia realisticamente difficile chiudere di punto in bianco una relazione così forte. Magari la distanza vi fa capire che è possibile interrompere oppure che non è arrivato il momento.

    • Katrina88, 17 Luglio 2018 @ 09:20 Rispondi

      Effettivamente è dura chiudere dopo mesi in cui ci siamo riempiti la vita a vicenda e trovarsi a piangere come bambini per dirsi addio, francamente in età adulta non avremmo mai immaginato di ridurci così. Il problema è che oggettivamente sappiamo entrambi che è impossibile chiudere le rispettive storie ora, perchè ci sono 4 minori di mezzo… non so veramente cosa fare. E se il distacco ci porterà a capire che non possiamo fare a meno l’uno dell’altro, sarà possibile vivere clandestinamente una relazione così forte?

  • Silvia R., 16 Luglio 2018 @ 19:16 Rispondi

    io @ila ne parlerei apertamente, a carte scoperte e seriamente, per sapere cosa vuoi fare dopo tu.così almeno puoi fermarti in tempo o continuare sapendo tutto

    • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 19:23 Rispondi

      Anche perché le sue risposte possono risultare riveltrici

  • Katrina88, 16 Luglio 2018 @ 16:22 Rispondi

    Ciao Alessandro, io ho chiuso oggi la mia storia, breve ma intensissima. Entrambi sposati e con figli, dopo mesi di giochi di sguardi in cui abbiamo tentato di frenarci in tutti i modi ma con il solo risultato di far accrescere in noi la voglia di stare insieme, ci siamo caduti. Abbiamo iniziato a frequentarci e a regalarci del bene da quasi 3 mesi… ora sono entrati in gioco i sentimenti da parte di entrambi: ci amiamo e siamo gelosi l’uno della vita altrui e stiamo male quando arriva il fine settimana perchè vorremmo viverci alla luce del sole, ma sappiamo entrambi che lasciare le nostre famiglie porterebbe a tanta, troppa sofferenza, soprattutto per i figli. Non riuscivamo a prenderci a piccole dosi, cercavamo di vederci il più possibile anche per un saluto, telefonate di ore, messaggi dalla mattina alla sera… praticamente io ero diventata “sua moglie” e lui “mio marito” (ovviamente nel nostro mondo). Questo ci ha portato tanto dolore, ci siamo mangiati fegato, testa e cuore, ma il benessere reciproco che ci siamo regalati ha valso la pena (oltretutto si rifletteva positivamente anche nella rispettiva vita coniugale). Ho deciso di mettere un punto perchè non c’è la faccio più… mi sembra di vivere una farsa con mio marito, mi sembra di aver invertito i ruoli… il problema è che mi manca come l’aria e so che lo stesso è per lui. Forse solo il tempo ci aiuterà a capire se saremo capaci di recuperare il nostri rapporti coniugali o dovremo vivere una recita per sempre. Non so se ho fatto bene, a volte penso che avrei dovuto imparare a prendere solo ciò che di buono mi stava dando questa relazione ma non riuscivamo più. Mi chiedo, giusto chiuderla?

    • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 19:22 Rispondi

      Hai fatto bene credo. Il tempo è galantuomo

  • giada, 16 Luglio 2018 @ 15:57 Rispondi

    @ila, capisco perfettamente la situazione in cui ti trovi, e concordo con ema, sei nella fase in cui credi di avere il controllo….. metti dei paletti ora, se aspetti diventa tardi e uscirne dopo è davvero un dramma, fidati, la mia storia ma quelle di tante altre ne sono un esempio.
    @nina: qui nessuno giudica nessuno, almeno qui per fortuna non abbiamo filtri. faccio fatica a capire cosa ti spaventa del lasciare tuo marito, paura che soffra? è inevitabile. preferisci stare con un uomo che non ami per tutta la vita? sono scelte…. se lui fosse già fuori casa, sarebbe lo stesso per te? hai paura di far soffrire o di rimanere sola? sono due cose molto diverse….

  • Verdeazzurra, 16 Luglio 2018 @ 15:11 Rispondi

    Ti vergogni moltissimo dei tuoi sentimenti, nina, persino qui con noi… perché?

  • Daisy, 16 Luglio 2018 @ 15:11 Rispondi

    E perché pensare male?
    Non si disfa una famiglia così per ridere..
    Credo che entrambi abbiate una forte esigenza di trasgressione.
    Quando però la trasgressione diventa istituzione.. ahimè.. talvolta (anzi spesso) perde tutto il suo fascino..

  • Ema, 16 Luglio 2018 @ 14:54 Rispondi

    Se hai anche un solo dubbio sul lasciare tuo marito è perché probabilmente non sei così convinta di ciò che stai per fare. Il mio compagno era terrorizzato dal passo che stava per compiere ma era molto più terrorizzato dal perdere noi. E non ha avuto dubbi nel momento in cui ha deciso di parlare

  • nina, 16 Luglio 2018 @ 14:09 Rispondi

    scusami @angelina, ho digitato angelica ma ho chiaro chi sei tu e la tua storia rispetto a quella di @angelica. scusate entrambe.

    • Verdeazzurra, 16 Luglio 2018 @ 15:09 Rispondi

      Nina, tu devi secondo me decidere se vuoi essere te stessa oppure ottemperare ai ruoli e ai doveri che ti ritieni assegnati, che evidentemente non coincidono.
      A meno che questo sentimento sia davvero seguire se stessi… o non piuttosto fuggire….

  • nina, 16 Luglio 2018 @ 13:49 Rispondi

    @ila scappa che sei ancora in tempo!!!
    @angelica, mi dispiace per questo assedio, cerca di difenderti, è soffocante così…
    io qui navigo a vista, qualcosa pare muoversi, non riesco a scrivere molto ma siamo giunti alla decisione di parlare a casa ognuno al proprio compagno. e qui scatta ciò di cui mi vergogno, cioè…la paura di non farcela a lasciare mio marito. che più o meno è pari alla sua difficoltà di lasciare la sua donna. forse non è questa la sede per scriverne…ma non so se in altre parti del sito si parla della difficoltà a lasciare la famiglia da parte di noi donne. è assurdo, lo so, eppure la mia paura di fare soffrire mio marito mi sembra al momento maggiore del mio desiderio di stare con il mio amante. eppure per mesi ho desiderato che si arrivasse a questa situazione (anche se dirsi che si parla a casa non vuole ancora dire farlo, ne sono consapevole), e ora ne sono terrorizzata. ma è normale? io non amo più mio marito, ma gli voglio tantissimo bene, amo lui e ne sono riamata, e in questo momento forse è persino più deciso lui a lasciare la sua donna di quanto non lo sia io. dopo mesi e mesi che rompo le scatole. vi confesso questo e me ne vergogno moltissimo, penserete molto male di me.

  • Ema, 16 Luglio 2018 @ 12:45 Rispondi

    Sei nella fase in cui stai divinamente, ti senti forte, di avere la situazione in pugno, di poterti fermare quando vuoi… quindi andrai avanti, dirai ancora un po’, faccio in tempo a scegliere più avanti. Poi più avanti è troppo tardi.
    E il fatto che tu sia qui e te lo chieda … è già troppo tardi. Se sei sufficientemente critica e lucida te ne tiri fuori. Altrimenti in bocca al lupo e speriamo vada bene

    • ila, 16 Luglio 2018 @ 14:46 Rispondi

      Oddio…… le prime 3 righe sono esattamente come mi sento ora….. in tutto e per tutto. Non so se dar retta all’istinto che mi dice che andrà bene (vedendo come si comporta, ho avvertito un cambiamento fortissimo), o alla razionalità estrema che invece mi consiglia di tirarmene fuori e cominciare con il silenzio…. o parlarne apertamente con lui mettendo le cose in chiaro…. sono nel pallone. E lo sono perchè ho avvertito in lui questo forte cambiamento di rotta rispetto a quello che era prima il nostro “rapporto”…..

      • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 18:10 Rispondi

        Io ne parlerei insieme

  • ila, 16 Luglio 2018 @ 11:07 Rispondi

    Ciao Ragazze, Ciao Alessandro,

    come state? Io sono punto e a capo! Ovviamente sapevo che sarebbe stato difficilissimo il silenzio totale, ma non pensavo di cedere cosi presto…. uff….. che dire? Ci siamo visti e rivisti, usciti e riusciti, chiacchierato, riso e fatto l’amore. Come sempre del resto….Ma qualcosa è cambiato….. fino ad un paio di mesi fa era divertimento, affetto, gioco…. ora è diverso, da parte di entrambi. Dichiarazioni eclatanti non ce ne sono state, ne da una parte ne dall’altra, ma è come se fosse scattata una molla in questa specie di storia.

    Lo capisco da tante cose; messaggi, sguardi, discorsi. Prima pensavo che lui sotto sotto fosse ancora innamorato di lei e che la storia con me servisse per evadere, per ritrovare un’intimità ormai perduta. Ora no, ora penso che anche per lui le cose siano diverse.

    Mi guarda in modo diverso, mi parla in modo diverso, mi cerca, tanto, tantissimo. Mi chiede dei bambini, di quello che facciamo, di come stanno (non che prima non me lo chiedesse, ma sempre in modo molto disinteressato….. ora tutto il contrario)….mi chiede di mia mamma, dei miei nipotini, dei miei parenti, come se volesse quasi far parte anche lui della mia famiglia
    Quando esco con il Doc (quello della grigliata) è geloso fradicio, l’altra sera ridendo gli ho detto di immaginarci insieme e lui quasi ha iniziato a piangere….. prima volta, mai vista una reazione cosi emotiva, è un tipo molto bravo a controllarsi.
    Ovviamente mi ha chiesto se ho bisogno di una mano per il trasloco, per la scelta degli ultimi mobili ecc ecc…..

    Non so che pensare. non so davvero che pensare. A volte credo che in me veda tutto ciò che lui vorrebbe davvero da una storia (famiglia, amore, intimità, unione, ecc) e che non ha mai avuto, ma che sia legato dall’altra parte da tutta una serie di variabili lavorative, economiche, di contatti e conoscenze importanti che ha con la compagna…. prima pensavo anche dall’amore, ora non più.

    Cosa faccio? Sono sul confine….. sono sul confine perchè non ne sono ancora innamorata, ma so che se lo supererò il sentimento subentrerà di prepotenza…..

    • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 11:42 Rispondi

      Quando sei sul confine la domanda è: lui si separerà mai per sposarti? E tu? Se solo una delle risposte è no meglio fermarsi prima di innamorarsi. Questo non lo dico io ma migliaia di storie qui

      • ila, 16 Luglio 2018 @ 14:30 Rispondi

        La risposta è, onestamente, un bel non lo so….. anche se l’istinto mi dice di si…. ma è istinto, sono sensazioni …. io si.
        Ho capito subito che tipo di uomo è ed è la persona che ho sempre sperato di incontrare… ma sarà davvero cosi? è chiaro che non posso pretendere chissà cosa, sono 8 mesi che abbiamo questa specie di relazione, di cui solo gli utlimi due su di un livello più profondo….

        Ma al di la di sguardi diversi, comportamento diverso….. è la sua voglia di “entrare” nel mio privato, nella mia famiglia, nelle dinamiche familiari / bimbi…..

        Non so….. non so davvero che fare…

        • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 15:04 Rispondi

          O smetti o vi date delle regole per esempio quella di non approfondire

          • ila, 16 Luglio 2018 @ 15:23

            Quindi nessuno vede nulla per cui valga la pena proseguire in un certo senso..

          • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 19:20

            Il 10% degli amanti diventano nuovi matrimoni

      • ila, 16 Luglio 2018 @ 14:55 Rispondi

        Tra l’altro, mi fa sorridere il fatto che le ultime due settimane ha preso a definirmi “la sua futura moglie”…..ed io ridendo lo definisco “futuro marito”…. sempre tra il serio e lo scherzoso mi ha detto che a maggio del prossimo anno ci sposeremo (ridendo ma…. ma…)

        Ieri mi ha mandato un paio di foto dell’arcobaleno ed io ho risposto “cavolo, come mai io non riesco mai a vederli e tu sempre” e lui ” quando sarai mia moglie li vedremo insieme <3 "

        Ora, io non posso pensare che sia una totale presa in giro…. soprattutto perche fino a poco fa non si era mai sbilanciato, nemmeno scherzando, in questo modo…..

        • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 18:12 Rispondi

          Spero che il riderci sopra non sia un modo di intanto te lo dico e ti illudo e/p mi illudo ma poi non so se lo farò. Non si scherza su certe cose

  • Ema, 16 Luglio 2018 @ 09:46 Rispondi

    Ma la gente un sacchettino di cazzi propri no? Anche se muori dalla voglia di sapere di lui fatti un favore e dí alla tua amica e a sua sorella e a chiunque tenta di riferirti di lui cortesemente di NON farlo che non ti aiutano. Grazie

  • Angelina, 15 Luglio 2018 @ 22:35 Rispondi

    Alessandro la mia amica ha detto che se continua lo stoppa,sua sorella non ho capito perché è venuta da me,mi ha detto tutto e niente….ma voglio dire non hai il coraggio?Allora vai avanti!!!
    @Silvia la figlia ha l’età di mia figlia 9 anni.
    @Oldplum hai ragionissimo è paura,la maggior parte della gente resta nelle situazioni X anni X paura e si fa andare bene la situazione che hanno….lui non è un ragazzino ha 49 anni io ne ho quasi 38 e per carità non dico ma di occasioni la vita non te ne da tante.Cerco di mettermi in testa proprio questo che lui non sarà mai in grado e io la vita di prima non la voglio più fare….ma quanto fa male,oggi nel vederlo mi è ripreso male,per assurdo avrei avuto voglia di abbracciarlo.
    Alessandro io sono convinta che il
    silenzio aiuti ma se uno è codardo,non credo che riuscirà a rivoluzionare la sua vita,nonostante tutto….che tristezza..

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 22:43 Rispondi

      E allora meglio perso e tu ti rifai una nuova vita no? Sei giovane !

      • Daisy, 16 Luglio 2018 @ 08:49 Rispondi

        Esatto. Non è la persona giusta per te. Scordati che senza di lui non amerai più, scordati che senza di lui non potrai più vivere. Siamo, quanti.. 7 miliardi? E davvero credi che questo sia l’unico e solo?!?

        • Verdeazzurra, 16 Luglio 2018 @ 08:58 Rispondi

          Mi pare che siamo già a 10…
          Comunque molto spesso ciò che è unico e irripetibile per noi di quella persona è frutto della nostra suggestione.
          O meglio, è sicuramente unico e irripetibile anche lui, lo siamo tutti, ma non è quello che ci fa stare bene.
          Ce ne eravamo convinte perché in quel momento ne avevamo bisogno e abbiamo costruito noi la bellezza intorno a loro. A volte anche loro, a volte solo noi.
          Quella bellezza ci resta, nessuno se la può portar via con sé

    • Verdeazzurra, 15 Luglio 2018 @ 23:13 Rispondi

      Il silenzio serve a te, a stare meglio tu, non a rinsavire lui

  • Oldplum, 15 Luglio 2018 @ 21:27 Rispondi

    È strano come manchi il coraggio quando si deve scegliere ma non quando si iniziano queste storie. I figli ci sono sempre, anche all’inizio. Un uomo che rimane succube di una donna generale è un bambino mai cresciuto. Non crescerà. Che ti ama io non ho dubbi. Solo che da lui non potrai aspettarti altro che rimanere in dispensa. Un giorno, quando capirà di averti persa davvero, si crogiolera’ nella sua immagine di eroe che ha rinunciato a te per amore della figlia. In realtà era solo paura. Solo ed esclusivamente paura. Alcuni rinunciano a vivere davvero schiacciati dalla paura. Tanti, anzi. Non rinunciare anche tu per la paura di rimanere sola. Non lo sarai . Troverai chi ti amerà e ti dara’ il 100%. Non arrovellarti nella miseria altrui.

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 21:44 Rispondi

      All’inizio non è coraggio è gioco. In Tra le nuvole Clooney intrattiene un rapporto con una donna sposata che viaggia spesso come lui. Tutto va a meraviglia finché lui, senza avvertirla, si presenta a casa sua. Lei lo caccia. E il gioco si rompe. Questo è l’amantato in fase ludica. No pensieri solo sesso e piacere di stare insieme

      • Oldplum, 16 Luglio 2018 @ 08:07 Rispondi

        Un gioco è piu giustificabile dell’amore verso la propria coscienza? Amare è una colpa ?

        • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 08:46 Rispondi

          Era un gioco all’inizio Lo è quasi sempre salvo colpi di fulmine che sono orari

    • Daisy, 16 Luglio 2018 @ 08:46 Rispondi

      Se ci teneva tanto a proteggere la sua adorata famigliola poteva prendersi del bromuro.
      Non permettere a NESSUNO (amiche, sorelle, cognate..) di compatirlo o farti la morale.
      Mi spiace, ma la penso così

      • oldplum, 16 Luglio 2018 @ 10:24 Rispondi

        Infatti, chi inizia per gioco lo fa scientemente. Mette a rischio la sua adorata famigliola per un puro sollazzo alle gonadi. E va bene, dai, è solo sollazzo. Ma come? allora è più giustificabile alla propria coscienza mettere tutto in pericolo per il sollazzo piuttosto che farlo per un sentimento REALE? Cioè quando qualcosa di vero ed autentico si affaccia, è giusto soffocarlo e farlo morire? giustifichiamo il pericolo per sollazzo e scappiamo dall’amore credendo di rimanere così assolti? bah.

        • alessandro pellizzari, 16 Luglio 2018 @ 10:45 Rispondi

          Sollazzo se sei un seriale. Se lo fai perché hai un bisogno creato da un matrimonio che sta affondando e incontri la persona giusta il discorso è profondamente diverso

        • Daisy, 16 Luglio 2018 @ 11:07 Rispondi

          Perché non è un sentimento reale. Perché è sollazzo che poi gli ha preso la mano e questa dolce mazzata tra capo e collo non se l’aspettava proprio.. perché la titolare, nonostante tutto, ha più potenziale.
          Altrimenti starebbe solo ed esclusivamente con l’amante.
          Soldi, figli, parenti, paure.. sono alibi.
          Che raccontano e spesso si raccontano.
          Non è tanto difficile da capire.
          Esame di realtà

  • Silvia R., 15 Luglio 2018 @ 21:26 Rispondi

    @angelina,mi trattengono se no non so cosa potrei dir fuori,ma non nei tuoi confronti ma nei confronti di questi maschi,non li chiamo nemmeno uomini… Ma quanti anni ha la figlia?

  • Angelina, 15 Luglio 2018 @ 21:10 Rispondi

    Ciao a tutti che giornata pesante oggi….l’ho visto abbiamo la stessa compagnia al mare…sono arrivata e ho visto che lui non si è minimamente voltato,pugno allo stomaco ma mi sono fatta forza…ho fatto due passi X svagarmi un po’ e tempo due minuti lui manda un messaggio alla mia solita amica dicendole di chiederle scusa da parte sua,che è fatica anche per lui,tantissima…la mia amica le ha risposto scusa di cosa?E’ stata fatta una scelta,si è messo un punto,che andava messo da tempo ed è inutile voltarsi adesso,bisogna andare avanti….lui le risponde….già….
    Torno all’ombrellone, più tardi la sorella di lui mi chiede se ci prendiamo un caffè,siamo amiche,io so che lei sa ma non ne abbiamo mai parlato,ovviamente il caffè era un modo di parlare con me.Mi dice che lei sa tutto,che è una situazione incasinata,che devo fare ciò che fa stare bene a me(ci sto provando….)che lui non sta bene ma se non fa una scelta è per sua figlia,non ci riesce,lei dice che lo capisce forse anche lei farebbe fatica,ma vorrebbe vederlo felice.
    Che del poco tempo che lui riusciva a rimediare non devo pensare che non è perché non ci tiene a me,ma lui fa veramente fatica,lei lo controlla,gli sta sopra è un generale,bene gli dico che lui può mettere dei paletti,per anni lei ha fatto quello che le pareva e ora invece lo vuole li….lei mi dice lui ha un carattere debole non ci riesce,ma questo lo so da sola,lui non si ribella a lei…va beh…poi mi dice che X anni lui ha sperato che lei ritornasse indietro sui suoi passi e ora che lei è tornata lui non ne ha più,non è più innamorato ma dico io resta li.
    Le dico tanto lui non sarà mai in grado di fare niente,lei fa non lo so è molto stanco adesso….ma ho seri dubbi,non è in grado e lo so….
    Va beh dopo il caffè ad un certo punto ci siamo incrociati con gli sguardi nel passare,non è stato bello,lui mi ha guardata come se stesse X piangere e io mi sono trattenuta parecchio…
    Questa è stata la mia domenica e dopo oggi mi sento punto e a capo e ritorno nel mio silenzio….

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 21:13 Rispondi

      Insomma lui usa amica e addirittura sorella per continuare ad avere contatti con te. Ma queste persone invece di metterti in crisi non possono dire a lui di sparire?

  • Silvia R., 15 Luglio 2018 @ 01:23 Rispondi

    Veramente @angelina la tua amica gli ha detto una cosa molto importante, che se veramente era innamorato farebbe di tutto per non perderti.non esiste uomo innamorato che potendolo fare invece non divorzia(discorso figli piccoli a parte).ma uno può cercarvi ancora mille volte dopo che si sparisce ma quella che conta è quella dove Vi viene a cercare con carte di separazione alla mano.non la quantità delle volte che cercano,la qualità

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 06:57 Rispondi

      Come se lui non sapesse cosa deve fare

  • Chiara, 14 Luglio 2018 @ 20:46 Rispondi

    Il mio si è fermato……per vigliaccheria ne sono convinta.

    • Silvia R., 15 Luglio 2018 @ 01:33 Rispondi

      @chiara però uno che parte già dicendoti se mi innamoro di te ti lascio,che poi non credo a queste frasi che dicono ma anche li è sempre un modo per pararsi il cuxx secondo me,non ti dà nessuna speranza di futuro insieme,cosa che tu avresti voluto.speravi in qualcosa di più, cominciava a pesarti la cosa….il momento è difficile per te ora sicuramente ma andando avanti così e ritardando la fine sarebbe stato più facile per te,secondo te?

  • Angelina, 14 Luglio 2018 @ 19:40 Rispondi

    Grazie a tutte/i sono preziosi i vostri consigli e mi sento meno sola….inutile dire che oggi è stata una giornataccia…
    Pensate come sono ridotta è tutt’oggi che penso che la mia amica sia stata troppo dura con lui(sarò scema???)che lui in questo modo X non fare ulteriori figure e che lei gli ha detto di lasciarmi andare non mi cercherà più…..gli dice questo alla fine.
    Alessandro tu dici che non esiste uomo innamorato che si ferma al primo no giusto?Quindi se si fermasse a questo vuol direbbe esattamente quello che avete detto voi….non mi aspetto miracoli so che lui non farà mai nulla….ma una cosa la so non torno indietro e nelle condizioni di prima!!

  • Ema, 14 Luglio 2018 @ 16:28 Rispondi

    Esattamente … anche le amiche vanno istruite sul silenzio.
    L’ex di una mia cara amica mi contattó a più riprese. Silenzio di tomba con lui e non riferii mai alla mia amica dei suoi tentativi. Dolore e nervoso risparmiato

  • Silvia R., 14 Luglio 2018 @ 15:14 Rispondi

    Si,un canale aperto con te ma a modo suo,cioè stando con l’altra anche. Fare la prima mossa lui in modo evidente non può se no passa ancora da quello “cattivo”. Comunque, in questo modo,non lo fa perché vuole stare con te e lasciare l’altra. Chi vuole stare con chi ama fa cose concrete (si separa,parla con la moglie)e non tutti questi trucchetti

    • alessandro pellizzari, 14 Luglio 2018 @ 15:17 Rispondi

      Esatto

  • Pamela, 14 Luglio 2018 @ 13:48 Rispondi

    @angelina, lo fa per avere un canale aperto con te….

  • Sono io, 14 Luglio 2018 @ 13:46 Rispondi

    Scrivono e cercano l’amica. L’ha fatto anche il mio ma la mia amica era stata ben istruita e lo aveva bloccato!

  • Silvia R., 14 Luglio 2018 @ 12:59 Rispondi

    infatti,chiama la tua amica perché tu non rispondi, così lui sa che di sicuro poi te lo dice per essere sempre nella tua testa anche se dice che lui non può anche se è innamorato e bla bla bla,ha risposto bene la tua amica. Ma non riescono a non far danni anche dopo?se disturbi qualcuno in qualche maniera sapendo che già stanno soffrendo per tirarseli fuori dalla testa che lo facciano almeno per qualcosa di concreto e serio. io non lo chiamerei nemmeno per dirgli di non chiamare la tua amica,perche è li dove vuole arrivare lui,lascialo nel suo brodo che si è voluto e tu vai avanti per la tua strada, per la tua serenità

  • Angelina, 14 Luglio 2018 @ 12:58 Rispondi

    Ma secondo te a che pro Alessandro per giustificarsi?Per dirmi che è finita?Ne abbiamo già parlato una settimana fa e chiarito la questione non c’era bisogno di mettere altri punti,io non l’ho più cercato ne intendo farlo….

    • alessandro pellizzari, 14 Luglio 2018 @ 13:42 Rispondi

      Se avete pazienza entrò domani pubblico un articolo dedicato

  • Angelina, 14 Luglio 2018 @ 11:54 Rispondi

    Volevo chiedervi cosa ne pensavate,due giorni fa lui scrive alla mia amica,l’aveva già fatto in passato,lei ha avuto una relazione così X anni andata a buon fine e si era sfogato con lei,comunque lui le dice che per l’ennesima volta mi ha fatto stare male,dopo tre anni ancora,che dopo un anno è punto a capo ed è fermo e vuole che io vada avanti,che lui non mi fa andare avanti,proprio per questo lui vuole che io lo dimentichi(c’era bisogno che lo diceva lui???)che spera che io lo faccia,gli dice non mi prendere per un’imbecille ma credimi io sono innamorato di lei ma che questo non è un’appiglio X sentirmi ma X chiedere scusa tramite lei….mah…
    Lei gli risponde che l’ha sempre appoggiato ma che adesso è ora di fare basta,perche questa relazione se mai è stata non è mai evoluta,che purtroppo non gli crede al suo essere innamorato perché altrimenti farebbe di tutto X non perdermi.
    Le dice che spera mi lascerà stare,senza voler un chiarimento o quant’altro perché è giusto così se lui ha scelto di restare con la sua famiglia,i punti vanno messi.Che non non deve cercare più.
    Lei gli dice anche che spera che possa riappropriarsi della sua serenità che non ha da tempo X capire cosa realmente vuole.Lui le dice ovviamente di non dirmi nulla….
    Non ve la sto a fare lunga….ma vi chiedo c’era bisogno di scrivere un messaggio del genere alla mia amica??A che pro?Ci eravamo già parlati e il finale ce l’avevamo già detto,cosa voleva giustificarsi??Non lo cerco più voleva mettere dei puntini?
    Non lo so ma ha un senso secondo voi?
    Una cosa è certa mi ha fatto salire un gran nervoso.

    • alessandro pellizzari, 14 Luglio 2018 @ 12:20 Rispondi

      Tutti gli uomini che parlano alle amiche vogliono che le amiche riferiscano e sanno che riferiranno

  • Angelina, 13 Luglio 2018 @ 15:17 Rispondi

    Il mio ex marito quattro anni fa mi ha tradita,l’ho scoperto io,in pochi mesi è successo il pandemonio in casa ma lui ha deciso di uscire di casa,innamorato perso di questa persona,due figli io,due lei…entrambi si separano,leggevo i loro messaggi facevano progetti di vita insieme,sono andati a convivere,all’inizio sembravano una bellissima famiglia allargata,io non mi sono mai intromessa nonostante il dolore e la rabbia che avevo,sono stati anni pesanti soprattutto per i miei figli e anche lui ci ha messo a trovare una stabilità nonostante tutto.
    Un anno dopo mi ha chiesto scusa,voleva riprovare con me,ovviamente io gli ho detto che non ero più innamorata di lui,ha continuato questa storia con questa persona ma ora vivono in due case separate,fanno due vite separate,i miei figli non vanno più a casa di lei e i momenti sono diminuiti tanto rispetto a come sembrava partita…
    Non è facile neanche dall’altra parte…

  • Angelina, 13 Luglio 2018 @ 15:08 Rispondi

    Lei non sarà mai la stessa cosa è vero…..E’ comunque un trauma per i figli,però è la vita se due persone non si amano più….sicuramente lo scoglio dei figli non è da sottovalutare.
    Adesso vi immaginate come sarebbe, ma il problema è che il dopo per i primi tempi sara davvero dura e se non si è del tutto convinti,i momenti critici saranno tanti.

  • Ema, 13 Luglio 2018 @ 14:31 Rispondi

    Ovvio. Cos’altro avrebbe dovuto rispondere? Se aspettate la benedizione dei vostri figli maggiorenni o meno potete anche darci all’alta.

  • LEI, 13 Luglio 2018 @ 11:36 Rispondi

    Ragazze anche a me manca da morire,eppure domani parto per 15 giorni di vacanza con mio marito. Infatti oggi ho una gastrite allucinante!!!!
    E lui stasera va a un concerto da solo con lei…

    Mi ha raccontato che in casa parlavano di una situazione in cui due genitori separati si sono trovati insieme per la figlia. Il mio amante allora ha commentato “se sono due persone intelligenti, possono restare amici e fare anche cose insieme per il bene dei figli. Anche se ci si separa, non si smette mai di essere genitori”.
    La figlia gli ha risposto “ma non è la stessa cosa…”

  • Angelina, 13 Luglio 2018 @ 11:23 Rispondi

    Giada è normale succede anche a me….pensate che una sera eravamo ad una cena insieme con altra gente,io ero seduta vicino ad un pezzo di ragazzo,anche simpatico ma secondo voi???Sono stata tutta la serata a buttarmi gli sguardi con lui che era seduto di fronte a me in un altro tavolo…..che cretina che sono stata!!!
    Ragazze pensatemi perché io purtroppo per circostanze comuni sono costretta a vederlo oggi e non ne ho voglia,ho talmente rabbia che non riuscirò a guardarlo in faccia.

  • Silvia R., 13 Luglio 2018 @ 11:18 Rispondi

    @sono io son contentissima per te e il fatto che ha parlato con la moglie vuol dire tanto,prudenza però e auguri per voi

  • LEI, 13 Luglio 2018 @ 10:51 Rispondi

    Non è per noia, ma per noi!!!! ah…ah…

  • Pamela, 13 Luglio 2018 @ 10:37 Rispondi

    Il bello è che se prima mi disperavo, quando l’ho saputo mi sono messa a ridere!! @giada, magari potessi andarmene veramente a formentera!! 🙂

    • Giulia, 13 Luglio 2018 @ 10:47 Rispondi

      beh.. puoi fargli credere di essere li e dopo concentrati su te stessa…l’estate aiuta tanto…

  • Ema, 13 Luglio 2018 @ 10:28 Rispondi

    E si Giada, tutto nella norma quello che ti sta capitando. Ma tu continua ad uscire e piano piano andrà meglio e tornerai in vita

  • Ema, 13 Luglio 2018 @ 10:27 Rispondi

    No Pamela, è invece molto prevedibile e scontato e sfigato

    • Giulia, 13 Luglio 2018 @ 10:33 Rispondi

      @Pamela…tanto si annoierà e se ti dovesse cercare…rispondi che sei a Formentera a divertirti! A volte qualche sana rivincita fa bene 🙂

  • Pamela, 13 Luglio 2018 @ 09:59 Rispondi

    @giada tranquilla, succede anche a me!! Esco, ma non me ne frega un bel niente di stare lì, e non mi diverto!! Comunque volete ridere??? Il giorno prima mi scrive delle mail in cui “mi manchi, bla bla bla” e…… il giorno dopo parte in vacanza con la moglie!!! Non ho parole, secondo me è disturbato seriamente!!

  • giada, 13 Luglio 2018 @ 08:34 Rispondi

    @sonoio sono davvero felice per te, è bellissimo quello che ti sta succedendo, il momento è delicato ma siamo tutte con te.
    Vorrei farvi una domanda: sto cercando di ricominciare a vivere (cioè uscire, vedere gente, organizzare week end…) ma mi sento come anestetizzata…… mi sembra di vivere tutto da “fuori” scusate spero sia chiaro cosa intendo….. è capitata anche a voi questa fase? “chiodi” papabili neanche l’ombra…… mi capitano casi umani e uomini sposati in presunta crisi…… ma possibile???? e poi perchè devi dirmelo la sera che ci conosciamo?? non so ragazze sono un pò sfiduciata…..
    grazie di esistere questo blog è una medicina

  • LEI, 13 Luglio 2018 @ 08:08 Rispondi

    Che meraviglia questi sonni che si avverano! Dai che diamo una mano a quel 10% a diventare 11!!!!
    Ieri ho trascorso un’intera giornata col mio amante nella casetta che affitta per noia.
    E’ stata una giornata meravigliosa, piena di tenerezza e serenità.
    Mi ha fatto davvero desiderare di vivere con lui, ma poi mentre tornavo a casa ho pensato a tutte le difficoltà che dovremmo incontrare, a tutte le persone che avremmo contro.
    Il problema è che quando torno a casa, vedo le differenze tra lui e mio marito…
    Domani iniziano le mie vacanze di 15 giorni, ne ho bisogno, devo staccare…questa cosa sta diventando troppo importante per me.

  • nina, 12 Luglio 2018 @ 14:17 Rispondi

    @sonoio, che bello…sono davvero felice per te. davvero. stai tranquilla. con fiducia e prudenza. nervi saldi. momento delicato ma se ha parlato con la moglie il momento peggiore forse è passato. lo spero come se fosse per me. un abbraccio forte

  • Daisy, 12 Luglio 2018 @ 14:06 Rispondi

    Brava, stagli vicino ora. Tranquilla e ottimista.

  • Sono io, 12 Luglio 2018 @ 12:34 Rispondi

    Ciao a tutti…11 giorni di silenzio. Mi ha cercata tramite un ‘ amica, è venuto dove ero in vacanza. Ieri ha parlato con la moglie edi è andato a dormire in un’ altra stanza. Lui gli ha detto che devono convivere ancora un po’ come separati e poi troverà una sistemazione. Parleranno in questi giorni con la figlia. Sono felice, incredula e ho paura. Lei non ha reagito, incassato senza muovere un dito. Nei prossimi giorni ci saranno nuove discussioni e vedremo. Ora gli cerco di stare vicina come lui ne ha bisogno. Il silenzio ci ha unito….

    • Pamela, 12 Luglio 2018 @ 13:28 Rispondi

      @sonoio, sono felice per te, ma ricordati di andare sempre con i piedi di piombo!! Credo che i primi momenti siano quelli più delicati!! In bocca al lupo!!

  • Silvia R., 12 Luglio 2018 @ 11:46 Rispondi

    È vero @daisy,può capitare di amare una persona che non ci ama ma così sai già che non ti porterà sicuramente ad una vita insieme e se è questo che si vuole allora meglio andare altrove

  • Silvia R., 12 Luglio 2018 @ 11:31 Rispondi

    Ecco allora @chiara per prima cosa se quello che vuoi è di più e qualcosa di più serio devi accettare che da quest’uomo non lo avrai mai perché secondo me lui è stato sincero su questo punto dicendoti quando mi innamoro di te ti mollo.praticamente non sperare in qualcosa di più,mai.poi per seconda cosa dovresti pensare a cosa vorresti tu nella vita,mi sembra di aver capito che sei single e io trovo che sia ingiusto perdere troppo tempo così, in storie che si sa già che non portano a più di tanto oltretutto quando lui stesso te lo ha detto.meglio trovare una persona con la quale “fare” tutto e se proprio non riesci a uscirne meglio un aiuto esterno prima di diventare ancora più dipendente di una storia che pian piano ti annienta

  • Livia, 12 Luglio 2018 @ 10:35 Rispondi

    Di parole anch’io ne ho sentite tante però sono certa che dette in quel momento erano sentire davvero. Andando avanti mi sono accorta che il rapporto è cresciuto, evolvendo da un certo punto di vista e arretrando da un altro. Le tante parole, infatti, ora sono centellinate, se prima era un ti sposo, faremo una famiglia insieme, ora sono ti amo, mi manchi, e questo perché, credo, più vai avanti e più ti rendi conto che alle parole dei far seguire i fatti e quindi meglio glissare. Noi ci amiamo tanto e abbiamo superato l’anno fase in cui mi ponevo il problema che stesse con me solo per il sesso, dopo due anni te ne trovi un’altra con cui ti diverti di più se vuoi, è solo che siamo diventata una coppia stabile in un rapporto extraconiugale. Abbiamo dei bambini e non possiamo ignorarlo e comportarci come se fossimo due ragazzini, resta però il fatto che prima o poi dobbiamo dare una direzione a questa storia, fosse anche dirsi serenamente addio.

  • Daisy, 11 Luglio 2018 @ 22:37 Rispondi

    Non conta quello che dicono, conta quello che fanno.
    A parole, son bravi tutti.

    • simona, 12 Luglio 2018 @ 17:06 Rispondi

      hai ragione Daisy, a parole sono bravissimi, ma manca la coerenza con i fatti. grazie per averlo detto

  • Silvia R., 11 Luglio 2018 @ 22:36 Rispondi

    Ma a te @chiara sarebbe andata bene così per sempre?cioè essere un’amante per sempre?non è una provocazione è proprio per capire,se chiedi consigli meglio spiegare bene anche quello che avresti voluto tu.sei single?

    • chiara, 12 Luglio 2018 @ 08:07 Rispondi

      Silvia al momento a me andava bene cosi, è vero avrei voluto vederlo più spesso ma già le telefonate per noi erano bellissime……..ti dico anche che ultimamente la cosa mi pesava e incosciamente speravo che diventasse qualcosa di più serio.

  • Angelina, 11 Luglio 2018 @ 21:35 Rispondi

    Anche io non mi ritengo una cagacazzo,Anzi ho sopportato tanto in silenzio per dargli tutto il suo tempo….solo che questo tempo mi sembrava fosse fermo e tornasse indietro e si stavo scoppiando..d’altronde sono capitata su questo forum per questo,sentivo l’esigenza di staccarmi ma temporeggiavo,soprattutto perché l’estate X me è deleteria lo vedo spesso….però si avete ragione avrei dovuto stoppare molto prima,ma non ce l’ho fatta,mi sono illusa e ora raccolgo i pezzi….sono divorata dal nervoso e dalla tristezza,vado a momenti…poi questo week end sicuramente lo incrocerò,almeno il mio sono sicura non di farà più sentire….non ho voglia di nulla ragazze

  • Chiara, 11 Luglio 2018 @ 21:22 Rispondi

    Quando mi innamoro di te ti mollo in quanto io non voglio rovinare la famiglia(intesa per i tre figli), per quanto riguarda invece il figlio, ho saputo da un amico comune che il ragazzino non era presente con il padre…….ma una bugia che ha inventato a me……la moglie tempo fa lo ha localizzato a casa mia ……così lui ha voluto raccontargli tutto ed ora non vuole più vedermi. Ma sapete l’assurdità dj tutto questo? Che pure lei ha un amante…..ma in paese sono visti come la famiglia del Mulino Bianco quando sono marci dentro.
    La mia storia la vedo così diversa dalle vostre……. mai un ti amo ti voglio bene..erano parole proibite tra noi….ma ogni volta che ci potevamo incontrare i suoi occhi azzurri diventavano luccicanti era felice come lo ero io……sembravamo due fidanzatini (45 anni lui 44 io).
    Io credo che per carattere non lo ammetterà mai ma era veramente innamorato……tre videochiamate al giorno di un ora l’una…… quando ho avuto l’influenza si è macinato 200km soltanto per vedermi e stare un oretta con me……questo non è amore? Lo scorso luglio quando sono stata in Norvegia mi chiamava ogni giorno…….non c’è stato giorno da aprile 2017 che si sia dimenticato di me anche con semplice messaggio. Non ho mai chiesto nulla da lui mi bastavano le briciole che mi dava ed ero contenta. L’unica cosa che mi dava enormente fastidio quando mi paragonava alla moglie (lei prosperosa io una piccola seconda….la moglie ottima cuoca io non amo cucinare…..)
    Scusate lo sfogo ma mi sento in famiglia con voi…….tutto questo in un mese mi ha esaurito totalmente…..sto versando lacrime che ormai ho riempito un oceano ma quello che preoccupa chi mi conosce che sono arrivata a pesare 42 Kg.

    Oldplum mi chiedi se sono innamorata? Tantissimo mi ha ferito nei sentimenti ma non riesco a dimenticarlo…

    Vi chiedo i vostri amanti vi dicono sono innamorato di mia moglie? A me lo diceva ma nel mio cuore era soltanto un suo auto convincimento…..so che arrivata a 44 anni non ho ancora capito nulla dalla vita.

    Ciao a tutte

    • Daisy, 12 Luglio 2018 @ 08:52 Rispondi

      Chiara, carissima, sento di dirti una cosa: se tu ami non devi essere per forza ricambiato. Non basta amare per essere riamati, purtroppo. E poi ci sono i vincoli logici, famiglia, dovere, fato. Il principe in nome della Ragion di Stato non porta avanti la relazione con la serva.
      Anche l’amore più profondo, quello per i figli, non deve diventare possessivita’. Salvo i genitori degeneri, e non credo che sia questo il caso, abbiamo tutti a cuore il futuro dei nostri figli. Ma non dobbiamo pretendere che ci amino. Desiderare la felicità di un figlio non significa imporgli il nostro modello di felicità (per essere felice devi fare quello che dico io). Amare un figlio significa anche accettare il fatto che faccia scelte non condivise.
      Le dinamiche genitoriali non sono dissimili dalle dinamiche sentimentali.
      Amare una persona significa desiderare che sia felice e lasciarla libera. Accettando il fatto che scelga di non stare esclusivamente con te.
      Il limite di questa accettazione è dato esclusivamente dalla propria dignità personale.

      • alessandro pellizzari, 12 Luglio 2018 @ 08:57 Rispondi

        L’amore è bilaterale altrimenti è altro

        • Giulia, 12 Luglio 2018 @ 09:31 Rispondi

          Amare e essere ricambiati è bellissimo ma è rarissimo trovarlo. Tutto il resto sono giustificazioni che ci diamo per tenere in equilibrio la bilancia Amore/dovere

          • alessandro pellizzari, 12 Luglio 2018 @ 09:39

            Non è raro ci sono un sacco di coppie che si amano

          • Giulia, 12 Luglio 2018 @ 10:18

            sarà così ma la fine della mia ultima storia, ha lasciato tanta sfiducia nel ritrovare un nuovo amore che mi ami veramente ma cerchiamo di essere positivi!

        • Daisy, 12 Luglio 2018 @ 11:24 Rispondi

          L’amore bilaterale è un desiderio reciproco di felicità. Se ricambiato è esperienza del sublime.
          Anch’io credo sia abbastanza raro da trovare e per questo, in qualunque forma esso si presenti, a mio avviso va tenuto stretto.
          Vale per gli amanti come per i fidanzati e gli sposati.
          Entrambi devono volerlo.
          L’amore è come la bellezza, o il successo. Per farlo durare devi prendertene cura, perché quando non c’è più, inutile insistere, non c’è piu’.
          Poi possono nascere gli accomodamenti.
          Questi sì sono un’altra cosa. Meritevole di tutela anch’essa, certo, ma un’altra cosa.

  • Silvia R., 11 Luglio 2018 @ 20:05 Rispondi

    Figurati @ema,non la metto sul personale,certo davanti all’evidenza basta,però io penso che uno uomo che ti ama capisce anche i momenti in cui si diventa un pò nervose e capisco la donna che fa domande quando vede che quei passi da lui preannunciati non arrivano.il mio quando mi dice,ti capisco e capisco i tuoi nervosi a me viene spontaneo dirgli, non puoi capire perché non ci sei dentro come me e ci mancherebbe anche che non capisci visto che hai parlato troppo e concluso poco quindi un pò la colpa è pure tua.poi finisce li né, però non stò sempre zitta,e ci mancherebbe pure che se la prendesse.però ad una fine si arriva,mai umiliarsi però nemmeno stare zitte sempre

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 18:16 Rispondi

    Silvia non prenderla sul personale, il mio era un discorso più a largo spettro, riferito a coloro che dopo reiterate palle, davanti all’evidenza, continuano a cadere nella rete e a umiliarsi e a farsi e fare domande a chiedere a non farsene una ragione. E siamo tante. Lo sono stata in passato e mi è servito per poter dire mai più. Perché io non sono una cagacazzo ma lo ero diventata. E la mia dignità nel cesso

  • Silvia R., 11 Luglio 2018 @ 17:19 Rispondi

    Le illusioni create da loro con promesse fatte da loro quando non gli si è cercato niente sono bugie dette da loro per guadagnare tempo quindi cagacazzo noi proprio no.non passiamo il messaggio che gli uomini che non lasciano la moglie,ad eccezzione di chi ha figli piccoli e lo ha già detto dall’inizio, e perché vengono torturati psicologicamente dall’amante, quelli che possono e non lasciano la moglie e perché non amano abbastanza e quelli che hanno illuso sono bugiardi.io ho letto tre storie qui,quella di Alessandro,faith ed ema,nelle quali lui ha lasciato la moglie per stare con chi amava davvero,tre storie con percorsi diversi ma con un finale uguale.ora,non penso ma presumo che la moglie di Alessandro, giustamente, in tre anni ha fatto domande,penso che qualche volta hanno anche litigato ma lui non l’ha lasciata dicendogli sei una cagacazzo,anzi è andato a riprendersela.e poi gli ha chiesto pure scusa per quello che lei ha”subito”in tre anni perché un uomo che ama,capisce anche i tuoi momenti no.l’importante è non stare “intrappolate” in storie di amanti a vita,se non si vuole e quindi se per uscirne serve un silenzio o un termine ben venga,secondo me.se abbiamo creduto da innamorate alle parole di un uomo non ci colpevolizziamo troppo e poi non vogliono che gli si pongano domande?fanno a meno di parlare a vanvera

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 17:45 Rispondi

      Non le ho mai detto che era una cagacazzo o che esagerava e cercavo di prendere tempo con le palle comunque ho deciso di scrivere un articolo per questo weekend sull’argomento

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 15:32 Rispondi

    So che in momenti come questi niente di ciò che viene detto è consolatorio però una cosa è certa. Queste esperienze, di cui si farebbe ovviamente a meno, però ti forgiano, ti cambiano, e ti cambiano in meglio. Perché io di questo ne sono sicura, le persone belle Sono quelle che hanno sofferto non c’è un cazzo da fare. E a seguire riconoscono la puzza di merda a distanza di km. Quindi forza ragazze, passata la tempesta può solo arrivare il sole.

    • Verdeazzurra, 11 Luglio 2018 @ 16:00 Rispondi

      Esatto.
      Io posso testimoniarlo.
      Si tratta solo di riempire da sé la propria solitudine, senza aspettarsi niente da nessuno.
      È l’unico modo per non restare soli, per attrarre relazioni sane

      • Giulia, 11 Luglio 2018 @ 16:27 Rispondi

        Anch’io posso testimoniare, quasi 6 mesi di no contact e oggi giorno penso meno a lui. Prima ho visto una foto di lui su fb, ho pensato “com’è invecchiato”.

        Quando mi mancava, tipo la pausa pranzo ho cercato di investire quel tempo andando in piscina, così non avevo tempo di ripensare a lui e ha funzionato!

  • giada, 11 Luglio 2018 @ 13:25 Rispondi

    @ema, hai perfettamente ragione, peccato che stavamo, in teoria, chiudendo insieme con i rispettivi coniugi per vivere finalmente una vita insieme. Il tunnel delle spiegazioni era in teoria già percorso, eravamo alle battute finali, peccato che io lo ero davvero, lui no. E quindi scusa ma mi sento presa in giro, parecchio anche. Lui è tornato da lei ma non perde occasione per cercare un contatto con me. bella coerenza, complimenti. Io mi sto barricando dietro un difficile silenzio, e sono sempre di più i giorni in cui penso che un uomo così non lo voglio al mio fianco. Certo, poi ci sono momenti in cui mi manca da morire ma non lui, quello che eravamo e i nostri momenti.

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 13:28 Rispondi

      È solo questione di tempo. Certo che se questi uomini avessero almeno la decenza di non farsi più vivi

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 13:10 Rispondi

    È motivo per chiudere Giada, nel momento in cui davanti alle promesse e ai paroloni c’e la domenica in famiglia come se niente fosse è ora di chiudere. Nel momento in cui è ora di chiedere spiegazioni e chiedere di più, perché questo di più non Ti viene dato, è ora di chiudere. Non è che chiedendo avrai le risposte che cerchi. Quelle le vedi da te.
    Scusate ma io la penso così

    • Verdeazzurra, 11 Luglio 2018 @ 13:23 Rispondi

      Sono d’accordo.
      Quando provi rabbia e frustrazione bisogna allontanarsi, quando per avere qualcosa che di ritiene fondamentale è necessario chiedere, e chiedere, e l’altro non capisce, allora non c’è niente da aspettarsi.
      Possiamo anche incazzarci, lamentarci che ci ha promesso e non mamtenuto, ma credo che quello che vuole dire Ema è che tanto non cambia le cose, ci fa solo stare peggio. Non ne vale la pena.
      Bisogna girarsi dall’altra parte, andare oltre, e smetterla di stare male

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 13:05 Rispondi

    Il problema comunque sono le aspettative non c’è niente da fare. Nel momento in cui ti crei delle aspettative che poi vengono disattese nascono i problemi. Se non te le crei e vivi solo il qui e oggi tutto ciò che poi arriva non è una delusione o al contrario è una grandissima sorpresa

  • giada, 11 Luglio 2018 @ 12:48 Rispondi

    lei era/è la tranquilla e io la cagacazzo. Certo, io non avevo nessuna certezza, nessuna conferma, solo insicurezze e credere ai passi che faceva lui che nella mia testa, e poi nei fatti, non erano nulla. Una non nasce cagacazzo, il problema è che il gioco non è per sua definizione alla pari. E’ naturale che chi sta da questa parte della barricata ha delle insicurezze e ogni questione diventa motivo di discussione. ma lo diventa quando la situazione non è più gestibile, quando si vuole di più. Lo stato di crisi con la moglie e poi la domenica in giro belli allegri come nulla fosse, non è stridente? non è motivo di domande? e allora si passa per cagacazzo, quando lei è li bella tranquilla in un angolino che aspetta che a lui passi la paturnia. No, mi dispiace ma non mi sento cagacazzo, se mai mi sento, passatemi il termine, coglionata, questo si.
    @alessia, 4 mesi e non sei ancora fuori dal tunnel…. :((( aiuto…… mi sembra un tempo infinito….. ci vuole un anno per uscirne….??

    • AlessiaG, 13 Luglio 2018 @ 16:02 Rispondi

      Rispetto a marzo, quando con un messaggio via whatsup mi ha lasciata da vigliacco senza un confronto faccia a faccia, confesso che sto meglio. Ho passato marzo e aprile a piangere, nel bagno del lavoro e a casa la sera.
      Maggio meglio perché ho iniziato a sfogare attraverso lo sport (bici da corsa, MTB) e poi mi sono iscritta al circolo vela e ho conosciuto altre persone. Ho iniziato a non piangere tutti i giorni. Questo non vuol dire che abbia smesso di pensarlo, anzi. Ora che siamo a luglio riemergono tutti i bei ricordi di quando era iniziata la nostra relazione ed eravamo felici. Proprio oggi l’ anno socrso mi aveva dato il primo bacio, bello e inaspettato , e mi aveva promesso amore eterno.
      Ora peró lui sta con lei .Non con me e ci sto male.
      Continuo a farmi mille domande, sui rapporti d’amore, sulla sinceritá e sulla comunicazione in coppia e scopro che molte coppie stanno assieme per abitudine e non piú per amore.
      Ho iniziato di nuovo ad avere momenti di ansia che fortunatamente riesco a gestire concentrandomi sulla respirazione. E mi sento anche una grande cretina perché sono una bella ragazza, sportiva, simpatica e solare ma ancora innamorata di una persona che ha avuto paura di affrontare il cambiamento. Nonostante questo, mi manca molto e si, sembra non passare. Continuo a chiedermi se pensa a me. Ci spero che possa tornare sui suoi passi ma credo che non succederá, a meno che non sia lei a lasciarlo.
      Mi fa ancora male il fatto che lui non mi abbia mai piú contattata e che non si faccia nemmeno piú vedere nei posti che frequentavamo. Non mi vuole vedere ne sentire, ma io non ho fatto nessuna scenata ne tantomeno ho contattato lei per dirle cosa é successo. E non ho nemmeno parlato di lui con persone conoscenti che abbiamo in comune. Non sanno nemmeno che lui si frequentava con me. Voglio essere corretta. Se ne parlo male, mi ritorna indietro e io voglio uscirne bene e onesta.
      Non voglio pensare al fatto che ci vorrá un anno per uscirne.. Mi sono data 6 mesi e a settembre staró via 3 settimane, lontano. Sono sicura che questa esperienza mi insegnerá qualcosa.
      Vorrei peró non provare cosi tanto dolore e smettere di sentirmi “sbagliata” e “non abbastanza” per non essere amata. Sono molto delusa e abbattuta da questo punto di vista. Non ci si innamora tutti i giorni e soprattutto non sempre si é ricambiati. E cosi quando succede ti sembra un miracolo. Peccato che dall´altra parte non ci sia abbastanza forza da mettere tutto in discussione e cambiare. Io lo avrei fatto. Lui no.
      Ora non esiste una medicina uguale per tutte per superare una delusione cosí pesante, peró mi piacerebbe molto sentire il parere di qualcuna che finalmente ne é uscita, che cosa ha fatto e che cosa ha provato. E chissá se ha poi risentito lui.

      • alessandro pellizzari, 13 Luglio 2018 @ 16:38 Rispondi

        Hai provato a sentire uno psicologo ?

        • AlessiaG, 13 Luglio 2018 @ 21:30 Rispondi

          Lo psicologo.. Ero andata anni fa e non mi aveva aiutata.. Anzi mi sentivo malata ogni volta che andavo da lui. Gli amici e il tempo hanno funzionato meglio

      • Ema, 13 Luglio 2018 @ 17:31 Rispondi

        Avevo perso 12 kg in due mesi, non dormivo, piangevo continuamente. La mia medicina il tempo e le amiche che non mi hanno mai abbandonato. Abbi fiducia che passa. Tutto passa. E ringrazialo che non si fa più sentire.

        • AlessiaG, 13 Luglio 2018 @ 21:39 Rispondi

          Gli amici e il tempo. La mia fortuna sono stati gli amici che sono sempre pronti ad ascoltarmi e poi la mia volontà nel voltare pagina, fare cose nuove anche se con poca voglia. Faccio quello che mi sento, non voglio sforzarmi, e ogni giorno mi dico che domani sarà meglio perché so che presto passerà e mi sto dando una mano. Nel frattempo ci sono ancora dentro, e la gestione delle emozioni è veramente tosta. I pensieri che vanno a lui sono come delle zavorre. Come quando si nuota e qualcosa ti tira giù.
          Leggere poi tutti i vostri commenti e le storie mi aiuta. Mi sento meno sola. Ho fiducia che passerà anche questo. Grazie!

  • Oldplum, 11 Luglio 2018 @ 11:48 Rispondi

    Ancora peggio= Mollare una tranquilla per una cagacazzo.
    Anche per quanto mi riguarda sempre la verità (anche se dolorosa) e nessuna promessa. Questa cosa paradossalmente mi rende ancor più confidente per il futuro.

  • Silvia R., 11 Luglio 2018 @ 11:34 Rispondi

    E poi secondo voi uno che ti racconta balle te lo dice subito?cioè del tipo voglio vivere con te ma è una balla.su dai,ora,siamo realiste,certe cose le si capisce dopo e quando si inizia ad accorgersi che forse qualcosa non và, le domande le fai.non è essere cagazzo è voler sapere la verità che penso sia un diritto di tutti.

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 12:11 Rispondi

      Giusto

  • Silvia R., 11 Luglio 2018 @ 11:27 Rispondi

    Ma a voi chi Vi dice che sono cagazzo le altre?ora,non perché si scrivono paure e dubbi qui vuol dire che si è cagazzo

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 11:21 Rispondi

    Chiara … per me invece ha ragione Alessandro. Lui ha messo le mani avanti.
    E ora semplicemente o si è stancato o sta rischiando di essere beccato e quindi ha tagliato l’angolo, per poi ripresentarsi quando la strizza è rientrata.

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 11:18 Rispondi

    Si Alessandro sono d’accordo sulla distinzione che hai fatto. Diciamo che Probabilmente io non ho dato troppo spazio all’attendismo, e lui non mi ha raccontato mai balle nel durante (con la moglie con regolarità aveva rapporti tanto per dirne una).
    Oldplum … non necessariamente la moglie è una cagacazzo. La sua non lo era, era ed è una brava donna e una brava madre e una brava moglie (parole di lui), semplicemente si sono persi come coppia, da tempo. E lui è incappato in noi

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 11:27 Rispondi

      Ci sono bravissime mogli che vengono tradite solo perché dopo anni la routine ha ucciso il matrimonio

  • Oldplum, 11 Luglio 2018 @ 10:50 Rispondi

    @ema, appunto. Mollare una cagacazzo per prendersene una nuova nuova non lo farebbe nessuno. Almeno quella che hai la conosci e la sai gestire. Poi immagina già di affrontare i casini di una separazione ed in aggiunta con una persona vicino che immagini ti farà problemi pure lei su tutto. Secondo me ognuno è diverso e ha i suoi tempi. Non tutti sono in malafede. E se deve succedere, succede. In ogni caso.

  • Oldplum, 11 Luglio 2018 @ 10:45 Rispondi

    @Chiara mi pare evidente che lui si sia innamorato o comunque senta che possa esserlo presto (certo che dopo 1 anno…) e dunque cerchi di creare un po di spazio. Magari è positivo. Magari poi lui capisce di non farcela a staccare da te..lascia che ci pensi. Fatti forza e interrompi anche tu la comunicazione pur facendogli capire che lo fai più per lui che per te. Magari quella del figlio non era una scusa. Tendiamo a pensar male appena cambia qualcosa. Ma tutti abbiamo periodi di stress e contrattempi. O forse la moglie davvero ha drizzato le antenne e lui è più controllato. Appena la situazione si calma potrebbe tornare tutto come prima. Indagalo con calma. Non emettere sentenze immediate. Tu sei innamorata di lui?

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 10:28 Rispondi

    Ti dirò di più Oldplum (non più very?)
    Sono convinta che se fossi arrivata al punto di diventare una cagacazzo (passatemi il termine), e ci sarei arrivata, non sono diversa da voi, non sono così convinta che le cose sarebbero andate così, che lui avrebbe scelto me.
    Già è praticamente impossibile mollare una vita intera per l’ignoto anche se in nome dell’amore, ma se poi devo mollare tutto per qualcuno che già in partenza mi esaspera, mi mette ansia e pressione … ecco non so se lo farei al posto loro.

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 10:36 Rispondi

      Sì da non confondere le “rompiballe” esasperate dall’attendismo e dalle balle sue( non scopo con mia moglie, per citare la più diffusa) e quelle di nascita

      • Daisy, 12 Luglio 2018 @ 02:42 Rispondi

        Io del mio amante sono innamorata ancora come una braciola come sai perfettamente ma non sarà mai completamente mio (anche se il suo tempo migliore lo passa con me) ed io, come tutte le donne ma tutte, dalla sartina alla contessa, desidero solo sentirmi importante e principessa del mio uomo.
        Già ti tocca rinunciare all’uomo che ami, di fatto, perché ogni scelta – come tutte le scelte non d’amore ma di dovere e di necessità -comporta rinuncia.
        Quando ami qualcuno meglio amarlo davvero e del tutto. O non prenderlo affatto .. Riflettevo in un momento solo mio..passerò pure per la pesantona se ogni tanto mi prende la malinconia..
        Ah, la vita è complessa..

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 10:21 Rispondi

    Io non ci credo che non sappiano. Non ci credo proprio. Mi spiace.

    • Daisy, 11 Luglio 2018 @ 22:21 Rispondi

      Se non sanno, è perché non vogliono sapere

  • LEI, 11 Luglio 2018 @ 10:09 Rispondi

    Io l’ho dichiarato da anni.

  • LEI, 11 Luglio 2018 @ 08:56 Rispondi

    Ma quello che mi fa riflettere molto è il fatto che noi pensiamo, facciamo progetti, e i nostri partners non sanno nulla (o quasi). E’ giusto questo? E’ giusto che non sappiano che anche il loro futuro potrebbe cambiare?
    Cosa ne pensate?

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 09:20 Rispondi

      Inutile far soffrire se non si è davvero pronti. Trovo giusto però dichiarare uno stato di crisi

  • LEI, 11 Luglio 2018 @ 08:52 Rispondi

    Gli ho citato il termine scientifico dei 3 anni di Alessandro, ho detto abbiamo quasi un anno davanti per vedere come evolve la cosa, per decidere dentro o fuori…Lui era rimasto al vecchio step di Piero Angela, che dava un tempo massimo di 18 mesi…ah…ah…
    Gli ho detto non sei aggiornato, sei rimasto alle vecchie teorie! Nel frattempo i ragazzi cresceranno ancora un po’.

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 09:19 Rispondi

      Massimo tre anni

  • LEI, 11 Luglio 2018 @ 07:12 Rispondi

    Noi invece facciamo progetti, ma sinceramente credo che non si realizzeranno mai perché da entrambe le parti non c’è una vera convinzione di mandare all’aria tutto. Però ci divertiamo a sognare, e visto che lo facciamo entrambi, non crea dolore.
    Ieri addirittura mi ha detto coi soldi che spendiamo per vederci, potremmo pagare mutuo o affitto.
    Io gli ho detto che l’unica che potrebbe separarci è la figlia più grande, perché ancora molto immatura, e sono sicura che se scoprisse qualcosa e gli chiedesse di lasciarci, lui lo farebbe.
    Lui mi ha detto che anche lei deve crescere e fortificarsi e poi moltissimi suoi amici hanno genitori separati….
    Insomma tante parole da entrambe le parti.
    Intanto mio marito diventa sempre più irascibile e mi fa osservazioni su tutto.
    E sinceramente questa cosa mi fa piacere, perché così non sono costretta a fingere una serenità che non c’è.

  • Silvia R., 10 Luglio 2018 @ 23:35 Rispondi

    io @chiara non ho capito.quando dice “quando mi innamoro di te smetto tutto”, vuol dire che lascia te o la moglie?

  • Oldplum, 10 Luglio 2018 @ 22:23 Rispondi

    Io solo una cosa mi chiedo. Come può una persona dire di amare quando pensa l’altra la voglia “fregare” o la “tratti come un gioco” o “Non ha le palle per..”?. Con rancore?
    È come fa a desiderarci una quotidianità?
    Io rifletterei su questo.
    La questione di EMA è diversa. Ha compreso forse e comunque amato anche la debolezza del suo uomo. Si è data un termine ma senza rancore o pretese o odio.
    Per salvare una cosa che riteneva bella. Per non sprecarla arrivando alla noia e al rancore. Se non ci sta bene una situazione è inutile rimandare. Si tronca. Quando si arriva a odiare tutto è comunque già perso.

  • Silvia R., 10 Luglio 2018 @ 22:08 Rispondi

    @ema,rabbia iniziale un pochino si perche come ho sempre detto anche a lui tu ad una persona se gli chiedi di venire a vivere con te devi aver gia tutto a posto se no aspetti a dirlo o non lo dici proprio,più che nervoso un pò di ansia in questo periodo si.però anche tanti momenti belli.ecco,forse è questa la cosa che più mi fa più paura perché se ci si vedeva poco e tutti i momenti o gran parte erano brutti sarebbe stato molto più facile arrivare ad una fine e accettare che lui magari sta con la moglie,invece visto che è tutto il contrario mi fa proprio male arrivare ad una fine vedendo che magari sta la e questo mi mette ansia.e poi son sincera,penso proprio che starà con la moglie,sesto senso.

  • Chiara, 10 Luglio 2018 @ 20:48 Rispondi

    Cosa pensate? Io ho frequentato questo uomo per un anno intero……..poi per non vedermi più ha inventato credo inventato che la moglie lo localizzava con il telefono…..oggi ci saremmo dovuti vedere per chiarirci le idee ma alle cinque mi manda un messsaggio dicendomi che non può vedermi in quanto con lui ha il figlio. Una scusa buona per non vedermi……come si fa a cambiare in poco tempo? Fino a un mese fa tre videochiamate al giorno messaggi……e ogni volta che aveva tempo una telefonata…..ora basta……io sono in fase di esaurimento non ho più lacrime da versare……come mi devo comportare? Scusate per l’intrommissione.

    • alessandro pellizzari, 10 Luglio 2018 @ 21:06 Rispondi

      Sei la benvenuta. Lui si sta sganciando credo

    • Daisy, 11 Luglio 2018 @ 22:26