Lasciarlo è come smettere di fumare - iStock kumeda
Lasciarlo è come smettere di fumare – iStock kumeda

Lui è sposato e tu sei l’amante. Lui è tornato dalle vacanze in famiglia per l’ennesima volta e nulla è cambiato: non lascia la moglie ma vorrebbe continuare così con te.

Non importa la longevità della vostra storia (spesso anni), non importa la quantità di volte che vi è stato detto “dammi tempo che la lascio ora non sono pronto”.

voi siete arrivate alla frutta perché lui parole tante e fatti zero.

O meglio, in molti casi lui ha deciso di non decidere, avanti così. O meglio, lui ha deciso di stare con la moglie, perché se non la lascia ha deciso che vince lei. Ha deciso, di fatto, anche se non lo ammetterà forse mai.

Insomma, siete ormai spossate da questo tira e molla e dovete, sentite che dovete VOI prendere una decisione.

E dovete prenderla anche se siete profondamente e a volte disperatamente innamorate del “tutto chiacchiere e distintivo”.

Dovete decidere fra due opzioni, semplici quanto terribilmente difficili da realizzare, me ne rendo conto.

E sono difficili da realizzare anche quando lui è stato corretto (questo dobbiamo dirlo, non cambiamo le carte in tavola solo per rabbia o delusione) e non ha mai promesso nulla, non ha mai detto che avrebbe lasciato moglie e famiglia, ha resistito anche quando sesso e passione gli hanno fatto pensare seriamente, anche per un periodo e basta, che avrebbe potuto costruire una vita con voi.

In ogni caso, dovrai decidere se continuare a fare l’amante o lasciarlo tu, perché lui non lo farà forse mai.

Non ti biasimo se scegli la prima opzione, e nessuno, che non sia nei tuoi panni o almeno lo sia stata dovrebbe farlo: essere innamorati di una persona significa spesso avere un legame fortissimo, una speranza che travalica i fatti, la disperazione, le delusioni e le mille promesse tradite.

Continuare a essere la sua amante in queste condizioni, conscia del prezzo da pagare, è una soluzione scelta da molte, così come molte mogli decidono di perdonare o tollerare in silenzio i tradimenti e andare avanti così. Per amore, per timore, per i figli, per mille ragioni spesso assolutamente comprensibili.

Non giudico quindi, solo ti dico che in questi casi, se una non ce la fa da sola, è il caso che si faccia aiutare, ci vogliono dei veri professionisti della mente in certi casi di sofferenza, psicologi, psicoterapeuti o psichiatri, scegliete voi.

No, non sei matta, tranquilla, sei come milioni di persone, in “buona” compagnia. Ma se non si riesce a fare una cosa che si riconosce come sbagliata e controproducente per se stesse e il buon senso, e i consigli degli amici, i milioni di lacrime versate non bastano e non basta l’evidenza della situazione ci vuole l’aiuto di un esperto titolato per spezzare quella che potrebbe essere diventata una “dipendenza” o comunque una catena troppo resistente.

Dunque, hai tu il termometro della tua febbre, non aspettare di superare i 40. E tu sai se hai la forza di spezzare la catena.

Ma torniamo al libero arbitrio e ipotizziamo che tu abbia trovato la forza, e magari non è la prima volta che lo fai, di lasciarlo. Sai già o immagini cosa ti aspetta.

Qualcuna di voi mi ha scritto “ho smesso di fumare, riuscirò a non rivederlo più”.

Non so se il paragone del fumo è sufficiente, certo è efficace. Fumare per anni per poi decidere che una cosa che ti piace, un gesto che ormai fa parte della tua vita, sapendo che ti fa male deve finire non è facile. E dovrai smettere tu, da sola.

E qui arrivo alla seconda parte del mio titolo, il valore del silenzio.

Se hai deciso di chiudere davvero con lui il silenzio deve essere assoluto.

Tutti i canali di comunicazione devono essere interrotti o resi impraticabili. Blocca la sua amicizia sui social. Blocca le messaggerie. Blocca anche il numero di telefono, così non avrai la tentazione (e relativa sofferenza) di rispondere alla sua inevitabile chiamata, perché molti chiamano.

Lo so, è durissima e sarà durissima, ma il silenzio assoluto è l’unica arma che hai a questo punto.

E deve essere assoluto: basta riaccendere una sigaretta per ritrovarsi a comprare il pacchetto di sigarette della solita marca.

Il silenzio serve a te per dimenticarlo. Solo non avendo la sua presenza anche sotto forma del solito messaggino quotidiano la tua ferita al cuore potrà rimarginarsi col tempo.

Non cadere nella tentazione di lasciare almeno un canale aperto, magari con la scusa, come mi raccontate in tante, che è da maleducate chiudere completamente. In questa fase dovete essere egoiste e l’educazione non c’entra nulla. Ogni post che vedrete sulla bacheca di un amico comune sarà come una coltellata al cuore, perché prolungare la tua agonia? Il silenzio deve essere totale.

Il silenzio servirà anche a lui per capire davvero se può vivere senza di voi. I casi sono due: o lui vi ama nonostante tutte le remore che si fa con la famiglia oppure voi siete e sarete sempre solo un ripiego.

Il silenzio ha effetti anche su di lui. Abituato ad avervi a disposizione, ad avere il boccino in mano anche solo attraverso un messaggio, ad avere il polso della vostra situazione anche con una semplice telefonata di fronte al silenzio, è solo questione di tempo, reagirà.

Perché il tuo silenzio lo manderà in tilt. Il tuo silenzio significa che puoi vivere senza di lui, che magari ti stai rifacendo una vita, che hai ricominciato a uscire con le amiche e magari altri uomini, lui non lo sa adesso non lo può sapere neanche se si informa tramite amici comuni, è diverso che avere il tuo polso, sentire il tuo polso.

È solo questione di tempo e cercherà di contattarti o di vederti. Gli uomini sono egoisti e semplici, dominati dai loro bisogni contingenti perlopiù. Prima o poi, se tu conti almeno un po’, la sua voglia di te, il motivo per cui ha tradito sua moglie con te, emergerà con forza.

E qui o si tratta di passione e amore o solo di voglia. Ci sono uomini che si accorgono, attraverso il distacco e il silenzio, che anche se tutte le ragioni del mondo confermano la loro scelta di non mollare la famiglia esse non sono sufficienti per farti dimenticare, per rinunciare a te, per vivere senza di te. E tornano.

Ma attenzione, come tornano? Questo è fondamentale.

Tu non puoi aver deciso di chiudere, non puoi aver sofferto giorni, settimane, mesi tutto quello che hai sofferto per far rientrare nella tua vita uno che ricomincia con le parole e niente fatti.

Se questa fase di silenzio, che io ritengo in media debba durare alcuni mesi (diciamo più di due e meno di sei, le vacanze canoniche estive e di Natale non si contano, sono una specie di limbo decisorio per gli uomini sposati) lo ha fatto tornare da te, non può essere per scopare e basta o prendere altro tempo. L’era dei progetti promesse è finita. La scelta sei tu e la realtà deve cambiare totalmente.

Non può più esserci “adesso glielo dico”. Non può più essere “adesso parlo con l’avvocato”. Non può più essere “le prossime vacanze le facciamo insieme”. Adesso o niente. Lui ti dice non ti fidi? Ha avuto tempo per dimostrare. Tempo scaduto. Se sei tornato è per restare. Punto. Altrimenti, se ricominciano le parole e le promesse, tu ricomincerai a fare l’amante.

E i secondi matrimoni non nascono dalle promesse, ma dai fatti.

Proverà a ricontattarti anche l’uomo che sa che non lascerà mai la moglie. Lo so, è ingiusto. Ma alcuni uomini sono deboli ed egoisti insieme, un mix che produce anche tentativi senza remore. Inutile odiarli, l’unica vera medicina è escluderli dalla tua vita, punto. Il silenzio assoluto in questi casi prelude alla chiusura tombale del rapporto. Ti sei sbagliata, forse vi siete sbagliati tutti e due (non tutti sono degli approfittatori aridi e lucidi), questa storia è finita. E, ascolta, anche se ora ti sembra impossibile, non può e non deve decretare la fine della tua vita sentimentale e sociale.

Ricorda
La storia con uno sposato
, ripulita del mistero e adrenalina del proibito che ha, è una storia come le altre. Può andare avanti o finire. È una storia d’amore, come tante altre storie. Inizia a vederla così. Avete deciso insieme di iniziare, decidi tu di finire. Un amante non ha un destino diverso di quello di una normale “fidanzata”. Punto.

Ricorda a quelli che ti dicono: “non dovevi andare con uno sposato finiscono tutte così te la sei cercata”.
Non è vero. All’inizio, sposati o no, capita di mettersi insieme seguendo un istinto o un’emozione, senza pensare al futuro o facendolo con la volontà di danneggiare qualcuno. Succede. C’è chi dice che la fedeltà non esiste, che non siamo fatti per vivere sempre e solo con lo stesso partner. Non lo so ma succede. E spesso, milioni di volte, non centinaia. Quindi inutile prendersi colpe che non esistono se non nella testa di chi non è nei vostri panni.

Oppure, tornando a lui di fronte al tuo silenzio, a parte qualche tentativo, sparirà. Il silenzio allora ti avrà dimostrato la perfezione della tua scelta. Non esiste uomo innamorato davvero che rinunci all’amore vero, spesso neanche di fronte all’amore filiale. Dunque la vostra storia doveva finire. E attenta, non colpevolizzarti. Non cadere nella trappola “ma sei tu che mi hai lasciato è quindi rovinato tutto”, “ma sei tu che sei andata con un altro provando il chiodo scaccia chiodo”. Non esiste. Tu hai preso una decisione inevitabile di fronte a una sua indecisione infinita che è una decisione, quella di non decidere apparentemente, avendo però nei fatti deciso a favore della moglie, se resta con lei.

Molte donne nei tuoi panni pensano o si sentono addirittura dire dall’amante “non hai saputo aspettare e hai rovinato tutto, non mi hai dato abbastanza fiducia e quindi non mi meriti”.

Troppo facile. Non esiste un’attesa per sempre. Fatti non parole. Se sei arrivata a chiederti “e adesso che faccio continuo a fare l’amante o lo lascio?” vuol dire che sei alla frutta, siete alla frutta.

Gli uomini possono tenersi un’amante per anni, una donna innamorata, a meno che anche lei non voglia lasciare la sua famiglia, no.

E se lavorate insieme?
Non è che siete particolarmente sceme e ve lo siete cercato sposato e pure sul lavoro. Basta con le seghe mentali, soprattutto se indotte da facili giudizi altrui. Quante storie “normali” iniziano sul lavoro, per contatti di lavoro? Tantissime, molti di noi lavorano quasi e basta, quindi non biasimarti se è successo lì. Piuttosto sarà più difficile fare “silenzio assoluto” quando dovete sentirvi o incontrarvi per forza. Che fare allora? Mi appello alla tua grande professionalità. Quella che ti fa reggere e ha fatto reggere per anni il complicato intreccio di rapporti ed equilibri, compromessi e relazioni nella tua professione, che tu faccia l’impiegata o la manager non importa. La tua professionalità deve ritrasformare il tuo amante in quello che era, con una buona dose di distacco in più. Educata e professionale, nulla di più. Non un minuto di più che non sia per condividere quello che deve essere condiviso professionalmente, non un caffè da soli, una mensa, una passeggiata, un colloquio che non sia lavorativo. Diventate un robot. Non cadere nel tranello “ma dai è solo un caffè!”. No! Lo potete fare, lo sapete fare. Se è intelligente, capirà il messaggio, rispetterà e ammirerà la vostra personalità, forse il lavoro è una delle poche cose che capiscono davvero gli uomini. E se non capirà sarà lo stesso. Non cedete di un passo. Funzionerà. Sarà più difficile ma funzionerà. E vedrete che anche averlo sul lavoro a un certo punto non conterà nulla. Anzi, qualcuna di voi oggi ride dicendosi: ma cosa avrà avuto questo per prendersi tutte le mie attenzioni… Anche in questo una storia fra amanti non è diversa da quella di due “liberi”.

Dunque è vero che il silenzio è d’oro.

Ti aspetta un compito difficile ma non impossibile. Molte sono riuscite a smettere di fumare.

Il premio è riprenderti la tua vita, la tua libertà, un futuro uomo dedicato solo a te (finché fai l’amante ti sarà impossibile anche solo vedere altri uomini). Oppure lui scoprirà che ha sbagliato tutto e correrà da te.

In ogni caso vinci. Pagando un prezzo certo, ma vinci.

Sincerely yours

Condividi:

4.068Commenti

  • Ariel, 30 Giugno 2021 @ 21:07 Rispondi

    @Verdeazzurra ovunque tu sia spero tu viva alla grande ogni tua conquista verso la te stessa vera
    Scorrevo la page e mi ha colpito questa tua frase e commento davvero impeccabile per quanto sia verità pura e di quanto per aiutare chi ancora non riesce a staccarsi non soltanto nel continuare a comunicare con ex ma pure a chiamarlo sempre MIO. E questo la dice lunga sullo “ STATO AVANZAMENTO LAVORI””
    E cioè il percorso che ciascuna fa per liberarsi davvero dentro a se stessa dalle catene di questi veri cialtroni

    Così se per caso tu scorrerai le pagine un giorno potrai trovare che ciò che qui ci hai dato con tutti i tuoi commenti così cari e ricchi di vere perle di riflessioni profonde e che sono ancora oggi a rileggerti potenti luci di vero aiuto per chi passa di qui
    E ci legge così diciamo
    Per caso

    Un abbraccione cara Verdeazzurra!

  • Lia, 22 Aprile 2019 @ 21:11 Rispondi

    Eccomi qua, anche io nel gruppo delle silenziose.
    Pensavo che il mio rapporto con rispondesse alle stesse regole, pensavo di aver conosciuto un uomo “diverso”, speciale seppur sposato, e invece…tutto come da copione.
    E adesso mi trovo al capitolo finale, dopo mesi di sue indecisioni, mesi di “dobbiamo insieme credere e lottare per un sogno” che adesso penso nascondesse la sua volontà egoista di vedermi battagliera e, quindi, capace di dare al rapporto quello “sprint” in più.
    Quando metti in dubbio, le pensi tutte…
    Mi sono sentita un’idiota, una pazza, negli ultimi mesi. Incapace di gestire i miei sentimenti. A qualsiasi cosa mi facesse ritornare alla realtà seguiva un periodo di crisi. Lo lasciavo e puntualmente arrivavano i ti amo e non posso stare senza di te che ci facevano tornare insieme, senza aver risolto nulla, tutto come prima.
    Primo step è stato dover ammettere a me stessa che la quantità di amore che lui diceva di provare forse era per gran parte opportunismo. Ammetterlo mi ha fatto sentire ancora più stupida e anche usata, ma tant’è…
    Secondo step è stato cominciare a pensare alla crisi successiva, che sarebbe sicuramente arrivata. Pensavo sarebbe successo alle prossime vacanze estive. A furia di pensarci ho cominciato a desiderarlo, della serie se deve essere perché aspettare.
    Ultimo step una scusa banale, l’ennesimo sacrificio fatto pur di incontrarlo nei ritagli dei suoi impegni familiari. E adesso il SILENZIO e la scrittura di questo commento come per attestare la decisione presa.
    So che sarà dura e so che sarò tentata dai suoi messaggi e dalle sue telefonate. Ma sarò battagliera, stavolta per la causa giusta…

    • alessandro pellizzari, 22 Aprile 2019 @ 21:46 Rispondi

      Non sei stupida sei innamoratA. Liberati di questo opportunista sposato

  • Elisa, 4 Marzo 2019 @ 11:25 Rispondi

    che dire è dura… veramente dura, ma non tanto per il silenzio da attuare in se…quello poi ti scatta pure… ma per il senso di abbandono che si prova, quando dopo tante promesse e anche qualcosa in più si ritorna al punto di partenza con una consapevolezza diversa ovvero che non saremo MAI abbastanza per portare a termine il loro salto nel vuoto.
    oggi sono molto giù…scusate

    • Katrina89, 4 Marzo 2019 @ 19:21 Rispondi

      ti sono vicina Elisa, hai ragione, oggi è proprio dura anche per me. Ho chiuso definitivamente con lui, nel senso che gli ho detto che non lo vorrei nemmeno se chiarisse con sua moglie e fosse libero… quindi è finita! come da copione mi ha detto che avrebbe avuto bisogno di un po più di pazienza da parte mia.
      Io invece penso di avergli regalato almeno 4 mesi perchè avrei dovuto chiudere alla prima balla che mi ha raccontato… avrei dovuto capire con chi avevo a che fare da lì. Detto questo, se ben consapevole di aver fatto la cosa giusta, oggi sono giù, però c’è una sorta di serenità che mi pervade, perché ho fatto il possibile e anche di più.

      • elisa, 5 Marzo 2019 @ 12:37 Rispondi

        resisti… è dura ma puoi farcela solo così puoi scoprire cosa è disposto a fare per te.
        un bacione grande

  • Confusa, 20 Febbraio 2019 @ 14:07 Rispondi

    Come dice Alessandro alla fine scatta veramente il rifiuto. E allora non c’è codice del silenzio fatto fallito e rifatto e via di nuovo. C’è quel momento in cui ti chiede di vedervi e lo fai ma sei tu a dire… Scusa ma ho da fare devo andare! Ci si arriva piano piano… D’ora poi non più confusa.

  • Pamela, 20 Febbraio 2019 @ 10:48 Rispondi

    Il mio uomo mi ha detto che la moglie lo ha obbligato a festeggiare l’anniversario di matrimonio per celebrare l’armonia ritrovata. Ho accettato di tutto ma questo no. Non ci sentiamo più. Nel mentre ho scoperto di avere un problema di salute (risolvibile) che mi ha messo in discussione un po’ di cose…… ho fatto di tutto per lui, ma se davanti hai un muro che senso ha lottare ancora?

    • alessandro pellizzari, 20 Febbraio 2019 @ 12:06 Rispondi

      Obbligato poverino

      • Annaura, 20 Febbraio 2019 @ 16:19 Rispondi

        Sti mariti che sono obbligati a festeggiare anniversari, a cambiare immagini profili fb e/o wz, vacanze insieme sempre x obbligo. Povere creature..!! Vorrei proprio vedere quanto c’è di vero. Ah dimenticavo, obbligati a scopare con la moglie pure..che sacrificio!!
        Io so x certo che se un uomo si impunta fa piovere e nevicare.
        Evitassero di dirlo almeno, pensano che abbiamo sempre gli occhi bendati

        • alessandro pellizzari, 20 Febbraio 2019 @ 16:26 Rispondi

          Hanno più obblighi di quando erano sposati felicemente

    • Verdeazzurra, 20 Febbraio 2019 @ 12:15 Rispondi

      Potresti cominciare con lo smetterla di chiamarlo “il mio uomo”…
      Io al posto tuo mi sentirei umiliata, francamente

      • Pamela, 20 Febbraio 2019 @ 13:39 Rispondi

        Era solo per far capire di chi stessi parlando

    • Luce, 20 Febbraio 2019 @ 14:51 Rispondi

      @Pamela, io sono inesperta e sognatrice ma anche sincera e ti consiglio davvero di CHIUDEREEEEE
      ti stai ostinando su una persona che non esiste per te. esisti solo tu per lui, quando ha voglia e ti suona il campanello alle 5 del mattino.
      Lascialo a sua moglie, loro sì, sono fatti l’uno per l’altra.

  • rosy, 19 Febbraio 2019 @ 23:18 Rispondi

    Anna io non so a che punto è la tua storia, se nel frattempo si è fatto sentire o meno, però posso dirti che questa sensazione non è soltanto dolorosa ma è frustrante. Loro agiscono solo in base ai loro bisogni e istinti prendono le decisioni per entrambi non perchè sono cavalier serventi ma semplicemente perchè sono egoisti. Credono di poterci manipolare come meglio credono ma non sanno che ogni giorno senza le loro attenzioni portano la loro donna nelle braccia di un altro. Sapessi a me quante volte ha fatto questo giochetto e ogni volta mi ha allontanato sempre di più. Sono dei passi all’indietro impercettibili ma ci sono e il bello che sono talmente pieni di sè che non se ne accorgono neanche. A me l’ultima trovata sono incasinato con il lavoro, sono arrabbiato e voglio stare tranquillo ci sentiremo con calma senza impegno ( in una giornata abbiamo parlato al telefono dove ha fatto l’uscita e in chat qualche ora dopo. Ha fatto tutto lui alla faccia del senza impegno) . Io ormai sono stanca di inseguire e spingere e non ho battuto ciglio,( non si è accorto di niente tanto era convinto). Sinceramente faccia come vuole a me non me ne importa più, ripeto sono stanca, vuole esserci non vuol esserci….

    • alessandro pellizzari, 20 Febbraio 2019 @ 06:57 Rispondi

      Egoismo esatto

    • Anna, 20 Febbraio 2019 @ 15:14 Rispondi

      Il bello è che lui non pensa minimamente che io un giorno potrei lasciarlo. Non è una cattiva persona, assolutamente, però non è un decisionista e di certo cambiare gli fa paura. A me fa più paura continuare in questo limbo.

  • Rosy, 18 Febbraio 2019 @ 11:23 Rispondi

    Figurati, il confronto è ance questo se loro si divertono ad essere stupidi? Che gli devo dire…. poteva farsi tranquillamente gli affari suoi tanto alla fine nessuno avrebbe saputo dell’altra. Però si sa l’intelligenza non è cosa per tutti.

  • Anna, 18 Febbraio 2019 @ 10:48 Rispondi

    Però il silenzio è angosciante, almeno per me. O meglio, se si arriva al silenzio dopo aver parlato e deciso di dire stop va bene, ha un senso e un valore, ma quando è imposto senza spiegazioni lo trovo doloroso. Qualche giorno fa ho detto al mio lui che non ero più felice in questa situazione, ma non perchè non stiamo bene insieme o non ci amiamo ma perchè so che non c’è futuro e la cosa inizia a farmi soffrire. Non l’ho chiamato, gli ho scritto un messaggio, semplice, sincero, non arrabbiato, anzi comprensivo, delle difficoltà. Lui, però, non mi ha risposto. Sparito. Sarà arrabbiato? Ha preso la palla al balzo per chiudere?Non lo so ma mi sento così male, quasi in colpa. Ma è giusto sentirsi così per aver espresso un malessere? Bisogna sempre accettare passivamente tutto?

    • Annaura, 18 Febbraio 2019 @ 15:27 Rispondi

      Ti risponderà … troverà il modo x riavvicinarsi, magari ti dirà che lo avevi fatto incazz… ecc, ecc! TI devi chiedere piuttosto… è giusto che che tu senta così x lui? se non vorrebbe che ti sentissi in colpa magari ti avrebbe chiarito il dubbio, non pensi? Uno che ama vuol solo far star bene l’altro, e soprattutto non sparisce.. anche se x qualche giorno

      • Anna, 20 Febbraio 2019 @ 14:38 Rispondi

        Lui i miei dubbi pensa di chiarirli con i “ti amo”. Io sono oltre adesso.

    • Franca, 18 Febbraio 2019 @ 16:11 Rispondi

      Anna posso chiederti una cosa?
      in che modo hai immaginato o hai sperato rispondesse/ reagisse al tuo messaggio e alla tua dichiarazione di infelicità?
      Cosa ti aspettavi?

      • Anna, 20 Febbraio 2019 @ 14:37 Rispondi

        Ciao Franca. Bella domanda. Avrei voluto che mi dicesse ti amo e in qualche modo riusciremo a stare insieme, nonostante le difficoltà. Invece lui si ferma al ti amo. Non ci siamo mai detti chiaramente sì o no. Lui parla sempre di amore eterno, di divisione impossibile ma ho come la sensazione che lui potrebbe stare in questa situazione a vita. Io no. Da qui la mia infelicità. Voglio solo parole chiare.
        P.s. lui poi mi ha cercato e continua a farlo ma io non ho risposto. Non so che dire. Se rispondo rimetto in moto lo stesso meccanismo di sempre, in silenzio magari capiremo più cose.

  • rosy, 17 Febbraio 2019 @ 22:23 Rispondi

    Cara Ariel sono totalmente d’accordo con quanto sostieni e credimi stavolta sono decisa a mantenere il mio proposito. Noi donne diamo tutto, spingiamo, inseguiamo ma poi alla fine siamo quelle che se arrivano a decidere di andare via è per non tornare più. Nello specifico mi ha chiesto scusa per poter “scopare” mi sembra un pò stupido da parte sua. Attualmente stiamo lontanissimo l’uno dall’altro perciò alla fine io non avrei mai saputo dell’altra e viceversa. Quindi perchè spiattellarmi in faccia questa cosa ? Non era meglio farsi i cavoli suoi e pace?

    • Verdeazzurra, 18 Febbraio 2019 @ 07:39 Rispondi

      Mi sembra francamente che ti voglia prendere in giro e magari farti anche un po’ soffrire, nient’altro.
      Scusa la franchezza

  • Ariel, 17 Febbraio 2019 @ 17:01 Rispondi

    @Rosy
    Purtroppo capisco è difficile e doloroso guardare in faccia la realtà e dover accettare di essere prese in giro
    Quando noi Donne amiamo siamo serie ,ma,
    Purtroppo esistono gli Uomonzi ( @Alessandro potresti scrivere sullo
    Uomonzo giusto un ripasso di tutti i tuoi Grandi significativi articoli )

    Così Cara @Rosy ti sta soltanto tenendo di scorta sesso chissà magari in tempi di magra ..

    Triste e durissima realtà da accettare,ma meglio per te se ti salvi in tempo ,mollalo senza se ,ma,spiegazioni
    Continua nel tuo intuito sano che già ti aveva fatto decidere per mandarlo a fan….ciullo!!!

  • Rosy, 17 Febbraio 2019 @ 15:53 Rispondi

    Giusto per rimanere in tema di cinismo vero?

  • Rosy, 17 Febbraio 2019 @ 15:50 Rispondi

    Ho già mollato, e gliel’ho anche detto a lui come del resto ho sempre fatto salve poi ritrattare.Questa volta però è diverso ho mollato vuoi per dignità, vuoi per stanchezza non so. Il mio quesito era un’altro e perdonami se insisto per questa cosa. Nel mio messaggio gli ho aperto il mio cuore, gli ho parlato del mio dolore e dei sentimenti calpestati ma mentre le altre volte non ha mai risposto questa volta lo ha fatto e dopo oltre un anno di storia, la cosa mi ha spiazzato. Fermo restando, che vado avanti nella mia decisione, perchè lo ha fatto secondo te? Lasciarsi una porta aperta? Pulirsi la coscienza? Consapevolezza che questa volta è davvero finita? Oppure, ipotesi assurda, sta vedere che alla fine l’innamorato è lui ?

  • rosy, 17 Febbraio 2019 @ 11:26 Rispondi

    Certo che conta e molto! Forse non mi sono spiegata bene io. Stavolta è stato diverso, le sue parole mi hanno fatto male e ho deciso proprio per questo di abbandonare la partita, le altre volte erano dubbi, seghe mentali ecc. io ho spinto ed è andata com’è andata ma stavolta no. Stavolta la motivazione vera o presunta che sia mi ha spinto ad uno scatto d’orgoglio che mi ha portato ad abbandonare la partita. Perchè venire dopo la moglie è un conto( nel mio caso) ma venire dopo un’altra donna sinceramente non lo accetto. La mia domanda e perplessità è perche stavolta non mi ha ignorato? Perchè ci ha tenuto a scusarsi? Cosa vuol dire secondo il linguaggio di voi uomini? Pulirsi la coscienza? Lasciarsi una porta aperta? O cos’altro ancora? Te lo chiedo come uomo, ecco.

    • alessandro pellizzari, 17 Febbraio 2019 @ 11:34 Rispondi

      Ma molla sto seriale una buona volta direbbe oldplum

      • Rosy, 17 Febbraio 2019 @ 14:28 Rispondi

        Ho già’ mollato! Il mio quesito era un altro perché dopo avere sparato la bomba e dopo il messaggio della ex che gli ha fatto notare il suo comportamento tutt’ altro che rispettoso ( non è la prima volta che mando i messaggi) questa volta ha risposto chiedendo scusa per avermi trattato male mentre in passato questi stessi messaggi sono stati ignorati da lui? Fermo restando che devo mollare e l’ ho fatto, ma perché psicologicamente parlando si agisce cosi? Pulirsi la coscienza ? Lasciarsi una porta aperta? Oppure sta a vedere che alla fine l’ innamorato è lui?( Troppa grazia!)

        • alessandro pellizzari, 17 Febbraio 2019 @ 15:48 Rispondi

          Poter scopare in futuro in tempi di magra

  • rosy, 17 Febbraio 2019 @ 11:05 Rispondi

    Il mio lui mi ha contattato, diversamente dalle altre volte in cui lui mi chiedeva di lasciarlo stare ed io che puntualmente lo riempivo di sproloqui sdolcinati che ignorava per poi capitolare fino ad una nuova rottura. Questa volta è stato diverso lui mi ha lasciato per la presenza di un’ altra donna io ho fatto lo sproloquio come sempre anche se diverso nelle parole, nello stato d’animo e nella volontà stavolta di abbandonare la partita. E lui che fa? Invece di ignorarmi come sempre mi contatta, mi ringrazia (credo per lo sproloquio) e mi chiede scusa. Era quello che volevo? Si. Però… mi chiedo perchè stavolta ha agito diversamente, per un moto di coscienza? Per lasciarsi una porta aperta? Perchè ha capito che stavolta ho finito la “benzina” per spingere e inseguire? Non so che pensare.

    • alessandro pellizzari, 17 Febbraio 2019 @ 11:13 Rispondi

      Ma il fatto c’è ti faccia bellamente le corna e ti prenda e ti molli quando vuole non conta?

  • rosy, 15 Febbraio 2019 @ 19:49 Rispondi

    No Alessandro, figurati le cose già per me non andavano bene infatti l’esistenza di un’altra donna ( se è vera) è stata la sua risposta ad un mio dubbio, visto che era freddo e ogni volta che gli parlavo di noi, di stare un pò di più insieme ecc. abbandonava la conversazione infastidito. Come ho già detto prima tutto può essere (altra donna) però mi sembra strano come lui ha usato il mio dubbio per darmi la risposta su questa cosa. Adesso vorrei placare la mia vanità femminile, farmi cercare e vederlo strisciare ai miei piedi e ti chiedevo se secondo le tue esperienze questa possibilità , statisticamente potrebbe esserci. Ecco.

  • rosy, 15 Febbraio 2019 @ 18:42 Rispondi

    E’ tanto tempo che non scrivo però ho continuato a leggere i vostri post. Dopo le vacanze di Natale in cui si era fatto venire gli scrupoli per la famiglia. Io rompendo il silenzio l’ho ricontattato, e via così per altro pò di tempo, fino a che la storia lui la interrompe nuovamente per la presenza di un’altra( alla faccia dello scrupolo). Sinceramente potrebbe essere, perchè no? ma ho un pò di dubbi perchè alla fine mi ha dato questa motivazione in risposta ad un mio dubbio. Io credo che il motivo vero sia il che ho ” osato” chiedere qualche attenzione in più e questo a lui dava fastidio! Questa volta sono arrabbiata e sinceramente spero che duri almeno evito di cadere nell’errore del cercarlo. Però vorrei avere la soddisfazione di essere cercata e di fare io la parte della bella disinteressata. La mia domanda è possibile le persone fanno il buono e il cattivo tempo così a comando ? Possibile che noi donne dobbiamo perderci per persone che vanno a convenienza ? Che si ingrippano solo perchè chiediamo una qualsiasi sciocchezza del tipo mi vuoi ecc.ecc.?Ad Alessandro vorrei chiedere statisticamente quante posiibilità ci sono che il mio desiderio di rivalsa possa esaudirsi. Non che serva a molto ma anche la vanità femminile vuole la sua gratificazione.
    Grazie

    • alessandro pellizzari, 15 Febbraio 2019 @ 19:24 Rispondi

      Cioè questo è occupato, ha te e poi se ne fa un’altra? Ma ti vuoi proprio far scuoiare viva da un seriale? Io sono stato un seriale e le macinavo una dietro l’altra senza battere ciglio

  • Pam, 1 Febbraio 2019 @ 16:29 Rispondi

    Da molto tempo non scrivo in questo blog, ho letto cosa scrive ariel per quanto riguarda la dipendenza affettiva e sono completamente d’accordo con lei , perché anche io mi sono dovuta appoggiare e farmi aiutare da qualcuno. Un analista e anche un’altra persona a me molto vicina , da quando ho deciso di lasciare il mio amante ho dovuto avere per forza un supporto , anch’io come la maggior parte delle amanti speravo ci credevo in questo amore , credevo ci sarebbe stato il lieto fine invece nulla è successo … o meglio da che l’ho lasciato a scadenza di tempo lui tornava con telefonate messaggi cecando di capire se ero innamorata ancora di lui , ma non per stare con me lasciando la moglie ma sfruttando la mia debolezza e il mio amore per riprendere la relazione con lui. È passato un anno ormai , nulla è successo come era prevedibile, io gli ho dato l’ultimo contatto a fine novembre , dopo l’ennesimo litigio sempre per lo stesso motivo . Da allora BASTA !!!! Silenzio assoluto perché quest’uomo ha giocato per troppo tempo con la mia vita con i miei sentimenti , mi ha fatto soffrire moltissimo e se fosse per lui continuerebbe a farlo. Quindi noi dobbiamo difenderci da questi uomini egoisti , che non rispettano i sentimenti e le nostre vite . Bisogna liberarsi da questa dipendenza anche se è difficile, meritiamo anche noi la felicità .

    • Ariel, 15 Febbraio 2019 @ 19:45 Rispondi

      @Pam ,cara comprendo benissimo ho vissuto una esperienza simile alla tua e veramente meno male che sto facendo Terapia da tempo e quanto mi serve e mi è servita

      Purtroppo sono Seriali del peggior tipo cioè veramente fuori di testa
      E che vivono con la mania maniacale del avere il controllo delle loro prede ,perché queste siamo per questi soggetti prede,oggetti da sfruttare e basta ,

      Ma tornano con messaggi in ogni modo e con ogni mezzo proprio quando li si molla e questo scatena la loro voglia di poter verificare se ancora hanno il possesso su di noi

      Piano piano con la terapia e tutte le cose belle che possiamo fare nella nostra vita ecco sará solo che passato
      E quindi

      Machissenefrega!!!!

      Un abbraccio speciale e un sorriso ottimista!

  • Pamela, 23 Gennaio 2019 @ 10:11 Rispondi

    @kk, faccio lo stesso discorso anche io. Se ami, non sopporti che l’altra persona soffra.
    Io l’altro giorno gli ho chiesto come è possibile che lui non reagisca al fatto che lei addirittura gli “sequestri” il telefono, o che obbedisca a tutto ciò che lei dice. Lui mi ha risposto dicendomi che è rassegnato ormai, che lei può fare quello che vuole, visto che lui non ha il coraggio di mollare tutto, sottostà a tutto quello che lei dice e fa. Gli ho detto che prima o poi scoppierà, oppure andrà in depressione. Sai @alessandro, mi ha addirittura detto che lei, dopo anni di sonno a letto, cerca anche di risvegliare la sfera sessuale. Pensi che possa cambiare qualcosa questo bei confronti di lui? Lui dice di no, perché non gli piace e non la sopporta (però lo fa )

    • alessandro pellizzari, 23 Gennaio 2019 @ 11:12 Rispondi

      Dipende solo da lui. Mi sembra che faccia decidere a lei

  • Ariel, 23 Gennaio 2019 @ 02:00 Rispondi

    Virrei se me lo consenti ,Alessandro,
    Scrivere qui questo mio pensiero che rivolgo a tutte le amiche qui del blog tutte chi scrive e chi legge e basta
    Stasera ho fatto un giro leggendo delle testimonianze di care amiche di sventura qui ,che hià a ottobre scorso si sobpno aperte qui trovando in te Caro Alessandro un VALIDISSIMO SOSTEGNO FATTIVO NEI TUOI SUGGERIMENTI DI chiedere AIUTO A UN TERAPEUTA.

    MI SONO ACCORTA POI CHE QUI ALCUNE DI NOI SOTTOVALUTANO LA AZIONE MECCANISMO NEFASTO CHE PRODUCE LA DIPENDENZA AFFETTIVA DA NARCISISTA AD ESEMPIO

    QUINDI CI TENGO A RICORDARE A QUESTE AMICHE DEL BLOG CHE PROPRIO PERCHÉ È UNA DIPENDENZA SIGNIFICA
    CHE LA VOLONTÀ INDIVIDUALE DELLA PERSONA CHE CE L’HA
    NON BASTA A GENERARE LE SCELTE CHE SONO LA UNICA VIA DI USCITA POSITIVA

    LA DIPENDENZA LEDE LA VOLONTÀ
    LO SO PERCHÉ CI SONO DENTRO E LA TERAPIA È LA UNICA SOLUZIONE LER USCIRE DA TUTTA LA SOFFERENZA PRODOTTA DAL SERIALE, CI TENEVO A EVIDENZIARLO PERCHÉ ALCUNE PERSONE IN BUONA FEDE OVVIO,NON CONOSCENDO LA DIPENDENZA AFFETT COSA SIA
    SUGGERISCONO DI MUOVERSI CON LA NORMALE VOLONTÀ
    E CIOÈ OVVIO SE LUI FA LO STRONZO CON ME MI TRATTA DA SCHIFO MI SVALUTA

    IN UNA SITUAZIONE NATURALE SENZA LA AZIONE DEL NARCISISTA OVVIO CHE FACCIO SE MI TRATTANO MALE LO MANDO A FANCIULLO

    MA PURTROPPO DIPENDENZA SIGNIFICA CHE PSICOLOGICAMENTE SI È MANIPOLATI E NON SI RIESCE DA SOLI SENZA CURARSI COL METODO APPOSITO TERAPEUTICO A LEVARSI DA QUESTA MALEDETTA DIPENDENZA AFFETTIVA.

    CONTINUARE A DIRE A CHI SOFFRE DI DIPENDENZA AFFETTIVA CHE DEVE REAGIRE O LASCIARLO FARSI UNA RAGIONE DA SOLI STA IMPOSSIBILE e in più genera la frustrazione nel sentirselo dire perché non ci si riesce da soli

    TUTTO QUESTO COME HA SCRITTO KK È UN PERCORSO DA FARE CON LA TERAPIA COME BASE E POI OVVIO TUTTE LE PERSONE CARE CHE NELLA PROPRIA VITA E PURE QUI NEL BLOG E AMICI E CERCARE DI USCIRE DI FARE COSE TUTTO STA POSSIBILE E POSITIVO ,MA SENZA TERAPIA È IMPOSSIBILE perché è lo STESSO MECCANISMO DELLO SMETTERE DI FUMARE BERE DROGA GIOCO DI AZZARDO

    LA DIPENDEBZA STA UGUALE MECCANISMO
    INFATTI SPESSO I TERAPEUTI CHE SINPRENDONO CURA DI NOI DIPENDENZE AFFETTIVE SONO SPECIALIZZATI IN ALTRE DIPENDENZE .

    Se può incoraggiare le mie compagne che soffrono adesso sono la testimonianza che sono una dipendente affettiva vittima di un seriale Di tipo Borderline che si sta curando e dopo un po di mesi
    Veramente sto andando al galoppo respiro sono riusvita avlasciarlo a respirare a non pensarci più h24 faccio un sacco dincose che non riusvivo a fare ,ma,continuo la terapia sto felice mi sembra di sognare da quanto sto meglio faccio casino pure qui faccio il pagliaccio rido scherzo scrivo tantissimo leggo moltissimo

    E vi voglio così tanto bene!
    Si SI PUÒ USCIRNE BENISSIMO COMPLETAMENTE
    EVVIVA LA TERAPIA!!
    E voi tutti qui nel mio cuore!

  • Anima triste, 22 Gennaio 2019 @ 20:41 Rispondi

    Alessandro ma anche tu nella tua esperienza hai detto queste cose brutte alla tua lei? Sei arrivato a dirle che non provavi più niente per allontanarla?

    • alessandro pellizzari, 22 Gennaio 2019 @ 20:46 Rispondi

      No le dicevo che non ce la facevo

      • Anima triste, 22 Gennaio 2019 @ 20:59 Rispondi

        Quindi la verità…. ricordiamoci che gli uomini dicono ciò che pensano. Se dicono che non ci amano più vuol dire che non ci amano più. Lo dico per me e per tutte

      • Ariel, 22 Gennaio 2019 @ 22:07 Rispondi

        Ciao Alessandro anche io non ce la faccio ,infatti ne vengo da aver inserito commento rispondendo a Katrina89
        Ok intanto lo vedrai certamente soprattutto il secondo che sta per tua fortuna ( riido) più breve,

        Si lo so sono un cavallo selvaggio e stasera galoppo seminuda a pelo nel vento

        Si,Seminuda,

        Perché ho suggerito a Katrina89 e a tutte le mie compagne
        Di farsi una bella maglietta istruzioni:

        Prendere una t-shirt armarsi di pennarello mi raccomando a PUNTA GROSSA e scrivere davanti:

        “SONO SINGLE PER LEGITTIMA DIFESA”

        Mi è gradita la tua risposta commento
        GRAZIE IN ANTICIPO,SE VORRAI
        ESPRIMERMI IL TUO PENSIERO A RIGUARDO!

        • alessandro pellizzari, 23 Gennaio 2019 @ 07:58 Rispondi

          Ariel puoi proporre quello che vuoi. Ti chiedo però di scrivere più brevemente e di non fare trattati di psicologia grazie. Il tuo parere è gradito ma manteniamoci sul personale senza fare lezioni nessuno qui è psicologo e internet non è certo l’enciclopedia. Quindi si può dare un parere ma non fare il Wikipedia della psicologia o psichiatria. Nessuno qui è abilitato a farlo, se non a raccontare le sue esperienze e a dare il suo punto di vista che rimane suo, non è una lezione di Freud. Altro consiglio: usa meno lo stampatello. Nel web usare lo stampatello equivale a urlare e non serve urlare per farsi capire o ripetere dieci volte lo stesso concetto. Detto questo sei la benvenuta

          • Ariel, 23 Gennaio 2019 @ 10:52

            Si è vero ho scritto troppo al lungo e me ne scuso ,si è vero ho usato lo stampatello maiuscolo ,me ne scuso,

            Si è vero ho in alcuni miei commenti parlato di psicologia e di alcuni meccanismi di funzionamento,di noi stessi

            E visto che qui nel tuo Blog non è previsto poter esperimere facendo riferimento alla psicologia ,benissimo ovvio non intenda assolutamente turbare la tua impostazione del tuo Blog
            Ci mancherebbe.
            Ti ringrazio per le tue precisazioni

          • alessandro pellizzari, 23 Gennaio 2019 @ 11:14

            Non hai capito non è proibito nulla tranne che sostituirci a chi ha le competenze. Non scusarti

          • Ariel, 23 Gennaio 2019 @ 11:04

            Ecco,vorrei esprimerre meglio che se ho scritto a lungo è perché in effetti lo riconosvo sto emotiva perchè ancora sto dentro alla mia battaglia per uscirne ,pur avendo fatto notevoli progressi.

            Vorrei aggiungere che se mi sono premurata a comunicare con le amiche del blog che chiaramente esprimevano una sofferenza nella quale mi riconoscevo
            Mi veniva spontaneo perché per me era ed è una sofferenza sentita sincera il stare a guardare altre donne distruggersi dentro soltanto perché non hanno la Conoscenza di alcuni meccanismi
            Del poter fare ipotesi concrete che sicuro portano ad accorciare moltissimo i tempi per raggiungere la tanto agognata serenotà e la Consapevolezza che passa per la Conoscenza.

            Tutto qui.
            Sul fatto di essere la Benvenuta ,non lo so adesso sto emotiva

            Non riescona rispondere.

          • alessandro pellizzari, 23 Gennaio 2019 @ 11:15

            Contaci sul benvenuto si tratta solo di capirci meglio

      • KK, 23 Gennaio 2019 @ 09:28 Rispondi

        Io penso che se uno ama non riesce a dire il contrario, ma soprattutto non vuole che l’altro stia male quindi non direbbe mai cose che potrbbero ferire l’altra persona.

  • Rosa, 22 Gennaio 2019 @ 17:33 Rispondi

    @Kk non riesci a cambiare lavoro?
    Il fatto di non vederlo più sarebbe un ottimo deterrente.
    A parte il fatto che per me una persona che mi manca di rispetto così come hai descritto tu è morta. Peggio ancora se è qualcuno percui ho provato un sentimento.
    Non gli devi più permettere di trattarti così, e l’unico modo per farlo è troncare di brutto qualsiasi canale di comunicazione, anche il semplice saluto.

  • Anonimo, 22 Gennaio 2019 @ 11:39 Rispondi

    Io domani sera ho per ora confermato la cena con questa nuova donna…ma sono ancora molto indeciso…voi colleghi mi direte che sono un seriale e non so in cuor mio se voglio riprendere questo stile di vita…la verità è che vorrei solo L amore vero…quello che la mia lei non mi può dare

    Mi crea tanta frustrazione anche il fatto di non averci fatto L amore…cerco di comprenderla e giustificarla anche di questo ma a me dà molta frustrazione e non dal punto di vista dell autostima (quella negli anni si è gonfiata a più non posso) ma perché i significati negativi dietro questa scelta fanno molto male…

    Ieri ho fatto una cosa sbagliata ho stalkersto i suoi profili…e scoprire che mentre noi ci struggevamo lei stava organizzando le vacanze con lui mi ha intristito da morire

  • Ema, 21 Gennaio 2019 @ 18:27 Rispondi

    Concordo con Anonimo. Per lui è chiusa. Una reazione così aggressiva nessuno se la merita, anche se a tratti si possa essere risultate insistenti, eccessive, pesanti, nonostante magari già tanti “no” presi in faccia. Stalkeraggio a parte. Aggiungo quindi che per il tuo bene è ora che tu la smetta di chiedere. Il tuo chiedere viene visto per quello che è … attaccamento asfissiante nonostante di là ci sia dichiaratamente da tempo la porta chiusa. Indipendentemente che abbia un’altra o meno.
    Quindi riprendi in mano la tua dignità e non scrivergli più

  • KK, 21 Gennaio 2019 @ 14:21 Rispondi

    Ragazze, vi leggo. Pamela, ti capisco, non essere troppo severa con te stessa, spero questo sia l’ultimo capitolo, spero che il modo squallido in cui sia tornato ti aiuti a catalogarlo. Ora è ancora piu’ difficile, ma pensa a come stavi meglio e non permettere a questo pensiero (perchè purtroppo non è nient’altro) di rovinarti le giornate.
    Quanto a me mi sento anch’io uno schifo, è stato un weekend bruttissimo. Ci siamo scritti “da amici” perchè coinvolti in una cosa comune con altri colleghi, sembrava simpatico, carino, io ero tranquilla, poi ho osato fargli una domanda e si è scatenato l’inferno. Mi ha offeso, minacciato, ha detto che devo sparire dalla sua vita, che non mi vuole e che quello che c’è stato tra noi non era cosi’ importante come credo, non devo fargli domande sulla sua vita perchè non sono affari miei, tra noi è finita e devo accettarlo. Io basita, sconcertata, sconvolta mi sono liquidata. Sono sicura che non voglio un uomo cosi’ nella mia vita, non sta bene con la testa, non lo capisco e non voglio sprecare ancora tempo dietro questa storia. Nonostante questo piango e sto male e scavo dentro di me per capire perchè… se ho capito che non è come pensavo ma l’ho solo idealizzato, se so che non vorrei mai al mio fianco un pazzo, se non mi fido piu’ di lui e non aggiunge nulla alla mia vita, perchè sto male?! Dovrei sentirmi liberata, invece…

    • Anima triste, 21 Gennaio 2019 @ 15:48 Rispondi

      @kk che persona orribile, pensa a quello che ti ha detto, pensa continuamente alle cose bruttissime che ha fatto, basta non devi più pensare ai momenti belli ed ogni volta che ti sfiora un solo ricordo bello ripensa subito al mostro in cui si è trasformato perché sai quello che ci mostrano adesso è semplicemente ciò che sono sempre stati solo che noi accecate d’amore non avevamo visto. Non stare più ad analizzarti, basta! perdonati di esserti innamorata di un uomo squallido, non è colpa tua è stato un bravo attore, hanno giocato con noi cara kk e prima lo accettiamo prima voltiamo pagina. In fondo loro rimangono lì, noi abbiamo un sacco di prospettive, noi abbiamo la sincerità nel cuore, abbiamo la voglia di donare Amore. Le persone egoiste rimangono sole… non gli auguro il male ma che sia cornuto a vita si !!!!

      • KK, 21 Gennaio 2019 @ 16:06 Rispondi

        Grazie Anima triste. Sto malissimo, so che è colpa mia se ho permesso tutto questo e mi auguro con tutto il cuore che non avrà nemmeno piu’ la faccia tosta di venirmi a salutare. Lo detesto e piango per essemi concessa ad uno cosi’. Come ho potuto volermi cosi’ male? Come ho potuto permettere a questo mostro di turbarmi e cancellarmi il sorriso? Si sta separando anche dalla moglie, ma probabilmente avrà qualche poveretta già in caldo, per questo si sarà alterato cosi’ tanto per la mia domanda.

        • Anima triste, 21 Gennaio 2019 @ 20:07 Rispondi

          Non è colpa tua, non potevi si potesse trasformare così. È lui che ti ha detto che eri l’amore della sua vita e poi ti ha trattato in modo ignobile. Tu ci hai creduto come ci ho creduto io… perché siamo mosse da sentimenti nobili… quello che si deve vergognare è lui, perché alla nostra età prima di dichiarare amore profondo bisognerebbe pensare alle conseguenze. Basta adesso volta pagina, pensa a quanto è brutto, pensa a quanto è sporco il suo animo, pensa che con un uomo così non potevi essere altro che infelice. Ci hanno illuse o ci siamo fatte illudere, come vuoi, però adesso basta! Non ti merita e stai togliendo energie alle cose e persone belle della tua vita per un emerito deficiente, che non ha nemmeno un minimo di sensibilità e di responsabilità per il dolore degli altri. Ti abbraccio forte kk e ti sono vicinissima perché siamo nella stessa situazione, innamorate di due fantasmi, io però ho deciso che per me non deve più esistere, fallo anche tu con me… aiutiamoci!

          • Outlier, 21 Gennaio 2019 @ 20:46

            @Kk,io direi che non dovresti più nemmeno scrivergli come amica o per effetto di amici comune. Davvero dico.
            Ormai questo non si capisce più e non é il caso che tu ci soffra
            Guarda che ti dico che si può smettere di fare domande o stare male. Te lo dico perché io ormai cerco di andare avanti.

    • Annaura, 21 Gennaio 2019 @ 15:55 Rispondi

      Spero qst ultimo scambio di battute ti aiuti a sbatterlo fuori dalla tua vita una volta x tutte. Devi rinascere..

      • KK, 23 Gennaio 2019 @ 09:40 Rispondi

        Annaura me lo ripeto ogni giorno “devo rinascere”.
        @Outlier hai detto bene, questo non si capisce piu’ e io sto diventando matta a voler capire! Dice che non ce la fa a gestire le crisi della moglie (si stanno separando) e le mie crisi piu’ il suo lavoro che lo impegna molto e i sensi di colpa per il figlio!

    • anonimo, 21 Gennaio 2019 @ 17:12 Rispondi

      mi spiace dirlo…ma è il comportamento di chi…ha chiuso un capitolo e non vuole essere disturbato…e anzi si sente messo in pericolo in qualche modo…immagino sia molto dura…ma non ti resta che raccogliere i cocci e voltare veramente pagina…purtroppo devi prenderne atto…mi spiace…per quel che può valere…un abbraccio affettuoso

      • KK, 23 Gennaio 2019 @ 09:41 Rispondi

        “messo in pericolo” esatto… avverto la stessa cosa, non so perchè si sente cosi’.

        • Annaura, 23 Gennaio 2019 @ 10:46 Rispondi

          Più che messo in pericolo gli dai proprio fastidio…

    • Oldplum, 21 Gennaio 2019 @ 19:37 Rispondi

      Stai male perché continui a farti umiliare e più ti umilii più non ti piaci e più non ti piaci e più stai male.
      Ad libitum.

      • KK, 23 Gennaio 2019 @ 10:17 Rispondi

        Esatto! Come faccio a ritrovare la mia diglità e a interrompere questo circolo vizioso? Solo staccandomi definitivamente. Lo so, lo comprendo e me lo ripeto da tempo, ma è difficile attuarlo. Oggi le ferite mi bruciano tanto, vorrei un antidolorifico!

    • Ariel, 21 Gennaio 2019 @ 20:24 Rispondi

      @Kk purtroppo hai /avete per chi ha avuto simile relazione,
      avuto a che fare con il vero NARCISISTA SERIALE TIPICISSIMA la sua reazione di svalutazione agressiva il fatto altrattanto tipico che questi MOSTRI mettono in atto dei comportamenti nella fase finale da loro stessi programmata da tempo con comportamenti ambigui che provocano la richiesta insistente della donna nel chiedere spiegazioni cioè è una tattica apposita fa parte dello schema tipico ,io uomo ti provoco in modo che tu mi cerchi insistentemente così alla fine non solo ti becchi la svalutazione cioè ti dico malamente che sei tu donna che ti sei fatta idee sul valore della nostra relazione e in più fa passare ai tuoi occhi e a quelli altrui che è lui la povera vittima di una che lo assilla lo chiama lo stolkera

      Care ragazze che orrore a volte si ha a che fare con LUPI TRAVESTITI DA AGNELLI MOSTRI

      Non vale una,sola delle vostre lacrime
      Uscite a cena fuori ,a champagne festeggiate

      FINALMENTE LA VOSTRA LIBERTÀ !!!!!!!
      GURDARE AVANTI PERCHÉ È GIÀ NEL PASSATO
      E VOI VALETE PER SEMPRE NESSUNO POTRÀ TOGLIERVI L’AMORE CHE FA PARTE DI VOI

      Narcisisti seriali privi di tutto privi di amore pieni di rabbia e rancore
      Rubano succhiano energia alle loro Belle se siete state scelte è per un solo motivo

      SIETE DONNE STUPENDE SPECIALI
      VOI LO RESTATE E LORO ALLA FINE DA VECCHI

      SE NE STANNO SOLI A RODERE !!

      • Annaura, 22 Gennaio 2019 @ 09:06 Rispondi

        Ariel, nella prima parte hai descritto x bene quello che è successo a me, portandomi all’esasperazione dove io chiedevo spiegazioni sul suo comportamento ambiguo e lui che si allontanava sempre di più mandandomi ancora di più in confusione. Ma io mi chiedo , possibile che lo facciano intenzionalmente sapendo che noi inoltre ci comporteremmo come poi facciamo?

      • KK, 22 Gennaio 2019 @ 09:34 Rispondi

        Si Ariel è proprio cosi’, quando mi stacco mi viene a cercare poi dopo poco dice che lui vuole solo amicizia e io sono insistente con le mie domande e gli rovino la vita. Mi dice che sono io sbagliata, che non sto bene con la testa, che ho rovinato io tutto, che ho un carattere asfissiante, che non siamo compatibili e che ho cancellato “quel poco” che c’era… quel poco che lui chiamava amore. Ha distrutto la mia autostima e ha offuscato il mio sorriso, io continuo a ridere ma chi mi conosce bene nota che i miei occhi non emanano piu’ la stessa luce. Lo detesto e attendo con ansia il momento in cui sarà lui a rodere, perchè sono certa che prima o poi arriverà! Grazie a tutti per il vostro supporto, Anima Triste, Outlier, Oldplum, Ema, Anonimo mi siete di aiuto in questo momento, ve ne sono grata. Preparatevi che scrivero’ molto per chiedervi aiuto perchè non so come affrontare tutto questo, a tratti mi sentivo meglio e poi crollo di nuovo, è un’altalena di emozioni e stati d’animo e purtroppo il fatto di avere colleghi e amici in comune non aiuta.

        • Anonimo, 22 Gennaio 2019 @ 11:34 Rispondi

          Ce la farai…se ricordo bene sei sposata vero?…

          Devi farlo per te…purtroppo non ti ama Kk altrimenti non farebbe così…lui vorrebbe che tu fossi lucida e serena perché di tanto in tanto una scopata se la farebbe volentieri…riparti da questo…gli piaci…

          Sei una donna e meriti un uomo che ti possa amare

          Forza

          • KK, 23 Gennaio 2019 @ 10:12

            Ho un uomo che mia ama, mio marito…

        • KK, 22 Gennaio 2019 @ 11:45 Rispondi

          Mi sono ritrovata a leggere un articolo che parla di manipolazione emotiva da parte di un narcisista di tipo overt e ritrovo esattamente i miei e i suoi atteggiamenti. Prendere coscienza di questa cosa mi ha spaventato ma probabilmente è la mia chiave di volta.

        • Ariel, 22 Gennaio 2019 @ 12:22 Rispondi

          Cara KK ti comprendo al massimo ti ripeto che il suo comportamento è veramente un classico schema del Narcista Patologico è uno dei PEGGIORI SERIALI DISTURBATI STRASTRONZI !!!

          se vai su internet trovi le info di questo schema fisso inconfondibile
          Riferimento di Psicologi e terapeuti affidabili che ne parlano

          Pure il dirti che sei tu la pazza o fuori di testa é il
          Il GASLIGHTING è una forma di violenza psicologica tipica dello schema NARCISTA PATOLOGICO SERIALE
          Scusa/te sembro Menosa ,ma ad esempio in questo tuo caso VERAMENTE NON POSSO FARE A MENO COL CUORE E CERVELLO DI CONSIGLIARTI DI VOLARE AL PIÙ PRESTO DA UN TERAPEUTA e raccontagli di queste cose che ti dice e il terapeuta ti serve particolarmente nel tuo caso dovevtu sei costretta ad incontrarlo sul lavoro.So che esiste un metodo che io non conosco ,ma il terapeuta dovrebbe saperlo che SERVE PROPRIO PER CHI È COSTRETTO ANCHE SOLO CHE A VEDERLO DA LONTANO AMBIENTI DI LAVORO ECC.

          METODO DEL “SASSO GRIGIO”

          Bonne chance ma BELLE!!!
          Avec TOUT MON COEUR!!!!

        • Ema, 22 Gennaio 2019 @ 14:06 Rispondi

          FIno a quando vivrai aspettando che tocchi a lui rodere sarai sempre e solo tu a stare male.
          Sforzati di concentrarti su altro, di fare altro. Volta pagina

  • Ariel, 21 Gennaio 2019 @ 13:41 Rispondi

    Capisco la tua buona fede ,anche il mio Ex
    Mi diceva Ti Amo sei La mia VITA sei la mia LUCE
    ,ma sembrava veramente sincero e magari in quei precisi momenti lo era pure anzi sicuramente,

    Vedi Caro Anonimo la mia ipotesi ripeto ipotesi è semplicemente data dal fatto principale che tu stesso hai espresso qui per scrittura
    Di avere avuto una Serie di relazioni Brevi e comunque il dato che mi ha fatto fare la Ipotesi è la SERIE di tue SCOPATE le hai chiamate per scrittura tu cosi
    che NEPPURE TU HAI SCRITTO NON SAPRESTI QUANTIFICARE

    IN PIÙ la MIA IPOTESI,SI BASA SU UN ALTRO TUO SCRITTO IN CUI A PROPOSITO DEL COME MAI HAI AVUTO TANTE RELAZIONI INCONTRI BREVI BREVISSIMI MEDI ,MA TANTI
    Ecco che la TUA MOTIVAZIONE SCRITTA È STATA OK CHE IL TUO MATRIMONIO ERA SENZA EMOZIONI SPENTO ADESSO NON RICORDO ESATTAMENTE COSA AVEVI SCRITTO,MA IL CONCETTO ERA CHE IL TUO MATRIMONIO STAVA IN CRISI

    ECCO CHE POI HAI SCRITTO CHE IL MOTIVO DELLE TUE NUMEROSE SERIE DI RELAZIONI FUGACI ,
    ERA DOVUTO A :

    La TUA RICERCA DI VIVERE FORTI EMOZIONI

    ECCO QUESTA ESPRESSIONE MI HA RICHIAMATO MOLTISSIMO CIÒ CHE AVEVA IL MIO EX CHE GURDA TI DICO È UNA PERSONA OTTIMA PER GLI ASPETTI CHE RIGUARDANO LA SFERA DEL CERVELLO E LE SUE CAPACITÀ COGNITIVE SONO PURE DI TANTO SUPERIORI ALLA MEDIA

    MA NEL MIO EX È LA SFERA ESCLUSIVAMENTE QUELLA AFFETTIVA CHE PRESENTA DELLE DIFFICOLTÀ TALI CHE
    LO FANNO COMPORTARSI UN PO COME TU HAI RACCONTATO QUI
    PARE COME UNA SIMILITUDINE ,E PURE IL MIO EX È UNA PERSONA SENSIBILE
    E PURE TU DA CIÒ CHE SCRIVI APPARI ESSERLO DICO APPARI PERCHÉ STA OVVIO CHE QUI SIAMO TUTTO E NIENTE E CIOÈ SI SIAMO VERI ,MA VIRTUALI.

    INSOMMA ,SONO MIE IPOTESI ,ANONIMO SEMPLICEMENTE IPOTESI ,CI TENEVO ALMENO A SPIEGARTI MEGLIO CHE POSSO QUI , DA DOVE SONO NATE IN ME QUESTE IPOTESI.

    ANONIMO SPERO COMUNQUE CHE TU POSSA COMUNQUE RIVOLGERTI A UN TERAPEUTA ,PERCHÉ COMUNQUE CREDO CHE LA SITUAZIONE CHE SCRIVI DI AVERE FOSSERO ANCHE LE MIE IPOTESI TUTTE CAZZATE

    Bè, TANTO BEN MESSO NON MI PARE TU STIA
    CHI SCRIVE QUI STA COMUNQUE IN DIFFICOLTÀ E PERÒ TI DICO QUESTO CHE IO QUI HO TROVATO

    L’ULTIMO TASSELLO CHE MI MANCAVA AL MIO SCAPPARE NEL VENTO DALLA MIA DIPENDENZA E SOFFERENZA SUBITA

    MA PER FARLO ho fatto una lunga strada ,UNA STRADA FATTA DI TANTE COSE TERAPIA TANTA CHE INSEGNA PROPRIO A LIVELLO PRATICO CHE FARE

    E POI QUELLI CHE IO CHE PURE SONO ATEA
    CHIAMO I MIEI ANGELI

    PERSONE INCONTRATE O PRESENTI NELLA MIA VITA
    CHE MI HANNO AIUTATO IN TANTI MODI DIVERSI

    E POI IN ULTIMO il DULCIS IN FUNDO
    QUI IL BLOG DI ALESSANDRO
    UOMOTESORO

    CHE MI HA MESSO NELLA CONDIZIONE DI POTERMI ESPRIMERE TOTALMENTE LIBERA QUI E TUTTI GLI AMICI DEL BLOG TE COMPRESO CHE IN OGNI PAROLA HANNO MOSSO QUALCOSA IN ME INDIPENDENTEMENTE DA COSA ABBIATE ESPRESSO

    COSÌ HO SCELTO IL MIO NOME

    ARIEL ,UN ANGELO BIBLICO

    IL NOME DI UN ANGELO
    SPECIALE PER ME.

    • anonimo, 21 Gennaio 2019 @ 14:00 Rispondi

      non la amo solo a parole…le ho detto e lo sento con tutto me stesso che sarei pronto a lasciare mia moglie per lei…quindi con il tuo lui non ho alcun punto in comune…

      quando avevo storie brevi non ho mai illuso nessuna…mai detto ti amo a nessuna…si scopava e basta…e al minimo coinvolgimento dell’altra persona scappavo subito…senza mai più fare passi indietro e/o ritorni…non ho niente in comune con il tuo lui…

      • Ariel, 21 Gennaio 2019 @ 15:46 Rispondi

        Benissimo mi fa piacere per te
        Ti auguro il meglio!

  • anonimo, 21 Gennaio 2019 @ 12:47 Rispondi

    Ariel io non proietto nulla…io so di amarla…e ho scoperto che sarei pronto a qualsiasi rivoluzione per lei…però procedete pure a vederci dell’altro e del marcio…mica cambiano i miei sentimenti puri e genuini verso di lei…io la amo…poi magari sarà sbagliato…avrà radici lontane e problemi miei legati alla mia crescita…sì tutto può essere…ma io la amo…

  • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 22:25 Rispondi

    No non gliene frega niente…lei crede al mio amore sincero…

    • Franca, 20 Gennaio 2019 @ 23:57 Rispondi

      come fai ad essere cosi sicuro di amarla?…non avete nemmeno mai fatto l’amore…
      Credi/credete sia possibile?
      Io ho dubbi a riguardo.

      • anonimo, 21 Gennaio 2019 @ 12:56 Rispondi

        perchè sono sicuro? Perché l’ho pensata per dieci anni e quando è atterrata nella mia vita me l’ha stravolta. Perché quando sono con lei sono felice…perché mi piace guardarla, baciarla, accarezzarla, abbracciarla, ascoltare i suoi silenzi…mi basta pensarla e mi manca il fiato…perché quando casco nei suoi occhi sento tutte le parti di me sentirsi nel posto giusto…la amo perché quando sono con lei mi brillano gli occhi e i suoi sono della mia stessa luce…è la mia stella…

        • Anima triste, 21 Gennaio 2019 @ 15:07 Rispondi

          Anonimo pagherei perché il mio lui parlasse così di me…. soprattutto in mia assenza… ami profondamente ed io ti credo… però ricordati che ci sono poche persone che riescono ad amare in questo modo, magari lei non è capace, come il mio…ti ama ma a modo suo… ti ama ma non lascia la famiglia per te… io credo che per lui sarei andata a vivere sotto un ponte..pensa te!

          • anonimo, 21 Gennaio 2019 @ 15:30

            sono certo che direbbe le stesse cose di me…forse io ho un vantaggio…lo sa da parecchio che il mio matrimonio è finito…lei l’ha scoperto con me…

            magari finirà tutto e riuscirà a riprendere la sua vita…

            anche in quel caso a me ha dato una speranza…significa che questa vita non è priva di senso…mi basterà sapere che esiste…che non mi abbia amato abbastanza da affrontare il dolore di una rivoluzione insieme non cambierà il fatto che lei per me rappresenterà l’amore vero e la conferma che esiste.

  • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 20:29 Rispondi

    Si per anni ne ho collezionate tante di avventure e se provassi a quantificare manco ci riuscirei…manca magia nel matrimonio ed ero alla ricerca continua di emozioni…nove mesi fa poi è riapparsa nella mia vita lei e da allora non mi sono più scopata nessuna nonostante le occasioni fossero sempre dietro l’angolo…sono una brutta persona perché non lascio mia moglie? Lo so…ci soffro…ma almeno cerco di essere un bravo papà e far crescere felici i miei bimbi…per lei avrei sopportato il dolore di una separazione…se questo fa di me un essere immondo…ne sono consapevole cercherò di essere migliore…

    • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2019 @ 21:32 Rispondi

      Immondo no ma ti sei chiesto se lei ti tiene alla larga per il tuo passato?

      • Oldplum, 20 Gennaio 2019 @ 21:51 Rispondi

        È perché sa che non mollerà mai la moglie, anche

        • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 23:29 Rispondi

          No oldplum le ho detto che sarei pronto…è lei che non lo è…perchè dovete essere ostili inutilmente…

  • Ema, 20 Gennaio 2019 @ 18:44 Rispondi

    ma tu anonimo cosa intendi per seriale? Solo colui che illude in serie le donne? In tal caso non lo sei.
    Personalmente il significato che do io al termine seriale è colui che tradisce con continuità e regolarità il proprio coniuge/compagno perché ama la f…, come mi disse placidamente un mio ex amante sposato con cui avevo Come unico scopo dichiarato il divertirmi,

    • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2019 @ 19:04 Rispondi

      Esatto.

  • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 14:54 Rispondi

    Non sono un seriale Alessandro perché non ho mai illusa nessuna ed erano rapporti di trombate fondate sul reciproco divertimento senza coinvolgimento e non duravano per più di due tre volte…da quando c è lei ho messo la testa a posto…e non l’ho più fatto se non dopo essere stato mollato per l’ennesima volta…

    • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2019 @ 15:45 Rispondi

      E loro sapevano checeri sposato ?

      • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 16:14 Rispondi

        SEmpre agente…mai nascosto…

        • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 19:45 Rispondi

          @Ciao Anonimo sto sincera ,ma lo sai che rileggendoti meglio perché rileggere e rileggere aiuta a scoprire se stessi e pure un poco meglio gli altri .non sono una persona giudicante anzi ognuno secondo me ,può guardare solo dentro a se stesso ,ma sono anche molto spontanea e diretta e c’è qualcosa che mi turba nel tuo racconto globale ,ho come una sensazione di ambiguità poca chiarezza e qualcosa che ,si ,mi turba ,non riesco a capire se sei genuino franco o se magari semplicemente ti diverti giochi vai di fantasia,non ci sarebbe nulla di male se fosse così che magari giochi di fantasia, secondo me andrebbe benissimo purché tu lo esprimessi apertamente qui.

          Non so magari mi sbaglio di grosso,ma Anonimo stai Significativo e cioè a significare molteplici ipotesi,si non sento limpida la tua storia scritta
          O se non altro si presta molto a poter essere travisata,

          Insomma sto sincera ho impiegato fino a qui il tempo che mi è servito proprio perché finalmente mi si è accesa una luce e qualcosa tra le tue righe del passati tuoi scritti mi ha fatto da richiamo

          Ti esprimo chiaro cosa intendo esprimerti
          Semplicemente scrivendo questa parola

          PROIEZIONE.

          IO CREDO CHE ,FORSE,E IL FORSE STA OBBLIGATORIO SECONDO IL MIO MODESTISSIMO AVVISO

          TU STIA IN DIFFICOLTÀ DENTRO A TE STESSO E CHE ,FORSE,POTREBBE AIUTARTI MOLTO FARE UNA PSICOTERAPIA CHE POSSA AIUTARTI
          A RISOLVERE QUESTE COSE CHE NON SO e NON STA A ME DEFINIRE ,MA CHE QUELLA PAROLA PROIEZIONE
          CHE MI È USCITA FUORI RILEGGENDOTI NELLA TUA STORIA QUI ECCO
          CREDO VERAMENTE come SUGGERIMENTO UNA TERAPIA PSICOLOGICA POTREBBE AIUTARTI MOLTISSIMO !

          E LA EFFICACIA STA GARANTITA !
          QUI SIAMO IN DIVERSE PERSONE AD ESSERCI RIVOLTE A UN TERAPEUTA

          CREDIMI NON VI STA NESSUN GIUDIZIO NEL SENSO DI GIUDICARTI NON STA A ME ,MA
          QUELLA PAROLA PROIEZIONE

          L’ho letta chiara nel senso che ciò che hai espresso me la ha fatta venire chiara in mente LEGGENDO E RILEGGENDO LA TUA STORIA .
          PUOI SICURAMENTE ESSERNE INCONSAPEVOLE E INFATTI PURE
          IO LO SONO per ciò che riguarda me stessa e la mia storia, INFATTI FACCIO TERAPIA.

          CORAGGIO NON TE LA PRENDERE…. ANONIMO ,
          TE lo HO DETTO SEI

          SIGNIFICATIVO

          E CIOÈ PIENO DI SIGNIFICATI…

          • Ariel, 21 Gennaio 2019 @ 09:52

            @anonimo volevo solo aggiungere che la mia ipotesi sulla Proiezione tua e cioè che ,forse inconsapevole,proietti sugli altri te stesso si basa sul fatto che io ho vissuto la esperienza contraria e cioè il mio Ex proiettava su di me

            Ecco perché mi è venuto il dubbio leggendo la tua storia.
            Proiettare significa ad esempio
            Lui mi accusava di cose negative
            Che erano le stesse identiche che lui aveva faceva o già fatto o che era in procinto di fare.
            È come se l’altro facesse da specchio in cui poter riflettere la propria immagine

            Era così giusto per cercare di completare più chiaramente il mio pensiero ipotetico.

  • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 14:40 Rispondi

    Verdeazzurra forse sará suggestione come dici tu ma con lei è come essere in un’altra dimensione…ma forse hai ragione tu…è che tutti i risvolti psicologici che ci diamo qua un po’ intristiscono…non può essere così una parte di me mi urla…

    Poi però faccio i conti con la realtà è forse è come dite voi…anche senza il forse…e forse dicendovi la verità assoluta mi direte sei proprio un cretino…ma ve la dico…

    Non abbiamo mai fatto L amore in questi nove mesi…non gliel ho mai chiesto e proposto e tentato di farlo capitare perché lo sapevo che non era pronta…e lei ogni volta che L atmosfera si scaldava…mi diceva sempre la stessa cosa senza che io dicessi niente: dopo finirei per esserne devastata…e io dicevo non importa…

    Ecco forse dopo quest ultima confessione mi direte che sono un emerito cretino…lo sarò forse…ma ne sono profondamente innamorata…lei dice di esserlo ma forse non è vero

    • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2019 @ 14:44 Rispondi

      Non mi tornano i conti su una cosa del tuo profilo: tu fai tanto l’innamorato perso ma hai un passato da seriale. Tante amanti, stesso matrimonio è storie corte: hai messo la testa a posto?

  • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 11:12 Rispondi

    @Oldplum grazie veramente per la tua risposta sei stata molto chiara e sottolineo la cosa più CARA BELLA E PREZIOSA proprio per te stessa che rispondendomi qui hai espresso a te stessa una chiarezza limpida chiara decisa nel tuo obbiettivo che vuoi perseguire per te stessa ,e secondo me lo hai fatto in questo tuo scritto in modo veramente limpido ,un aggettivo che richiama alla chiarezza ,ma con anche una serenità che appunto è conseguente a quando i nostri obbiettivi di vita per noi stessi finalmente ESCONO FUORI DEL TUTTO CHIARI A NOI STESSI

    Guarda che CAPISCO BENISSIMO LA TUA SOFFERENZA È DATA DAL FATTO CHE LO AMI ANCORA,

    MA SAPESSI QUANTO STO PURE IO COSÌ
    E CIOÈ STA CHIARO CHE PER ME E LA MIA STORIA NON SE NE PARLA PROPRIO STA CHIUSA ALMENO STA COSÌ
    PERÒ ACCIDENTI

    MALGRADO TUTTO LO AMO ALLA FOLLIA
    COME SAI STO IN TERAPIA E STO CERTA CHE OGGI È MEGLIO DI IERI E MENO DI DOMANI

    CARA OLDPLUM SEI UNA DONNA CHE HA SOFFERTO TANTO
    COSÌ TANTO CHE LA TUA SOFFERENZA TI FA RIBREZZO

    MA SEI FORTISSIMA E ADESSO HAI CHIARISSIMO IN TE STESSA IL TUO OBBIETTIVO NELLA TUA VITA
    CHE COSA VUOI E CHE COSA SEI DISPOSTA A FARE PUR DI OTTENERLO.

    CIAO OLDPLUM ,SEI UN TESORO DI DONNA LO CREDO CHE STAI A STECCA DI CHIODI,

    SONO CERTA CHE TROVERAI PROPRIO CIÒ CHE VAI CERCANDO

    UN ABBRACCIO VIRTUALE ,MA IL PENSIERO DI VICINANANZA AFFETTUOSA VOLAAAAA A TE!!!

  • confusa, 20 Gennaio 2019 @ 10:56 Rispondi

    Ecco si, una cosa adulta… a me è successo di nuovo, mi sono allontanata perché con le sue risposte da chi ti sta facendo un favore mi sono rotta da tempo e mi sono ritrovata con un riavvicinamento, ovviamente inutile perché alla mia prima risposta pacata e gentile di nuovo lontano. La cosa importante è che non ci ho perso le ore a rileggere i messaggi cercando di leggerci chissà cosa, non mi sono interrogata sul fatto di aver sbagliato o meno, non ci ho perso un solo minuto.
    @Oldplum io credo che con “chiodo” non si intenda accontentarsi ma darsi e dare un’opportunità. A volte chi pensiamo non possa essere adatto a noi invece si rivela tale, per cui liberiamoci delle zavorre e diamo delle opportunità, che non vuol dire finirci a letto per forza per dimenticare una storia precedente, ma semplicemente conoscere, e magari quel rospo si rivelerà un principe dato che il precedente che credevamo principe si è invece rivelato rospo.

    • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 17:28 Rispondi

      @confusa,ESATTO anche per me sta così il concetto di chiodo
      Mi piace proprio concettualmente è per me un modo che mi aiuta a guardare avanti sentendomi finalmente LIBERA

      Mi visualizzo proprio certe volte quando penso prima di dormire
      Il mio modo di pensare è per Visualizzazioni,così mi vedo percorrere la strada e sto guidando la moto,sono nelle curve e gli alberi creano quelle ombre e luci che sembrano disegni fatti di fretta passando di lì ,

      Poi d’improvviso dopo una curva spunta il mare e so che scendendo sempre più nella impossibilità di guardare indietro ,tipico in moto,
      Ecco che là qualcuno sta aspettandomi ,ma così giusto per un gelato mangiato col vento in faccia e il gelato pure mi si appicica !

      Così potrò ridere e ridere e ridere
      E vivere davvero me stessa quella DAVVERO LIBERA!

  • Oldplum, 20 Gennaio 2019 @ 09:53 Rispondi

    @Ariel: non ho bisogno di un uomo per andare avanti. Quindi chiodi ce ne son sempre stati a migliaia a ronzarmi attorno ma a me non interessano. Se troverò un uomo lo vorrò da amare e che mi ami. Solo me. Una cosa sana e matura.
    La sofferenza mi fa ribrezzo perché è un liquido sporco sopra i pensieri e la vita.
    È come ho già detto la rifuggo. Forse ho raggiunto il limite . Non lo so. So che a ripensare a me che aspetto lui mi passa tutto. Non posso soffrire per questa bullshit.
    Certo lo amo ancora. Una piccola parte di me forse lo riaccoglierebbe anche .Ma non così. Voglio una cosa seria. Una cosa adulta .

    • Elvira, 21 Gennaio 2019 @ 15:09 Rispondi

      @oldplum,seguo sempre il blog con interesse e leggo tutti gli interventi,ma devo dire che mi sento particolarmente “vicina”al tuo sentire,e volevo chiederti alcune cose ,se vorrai rispondermi:tu sei ancora comunque sposata o sei in via di separazione?e come riesci a gestire il dolore per la distanza da questo uomo che mi sembra tu ami o abbia amato molto…lui ti cerca o hai chiuso e stai portando avanti il silenzio?
      Io,dopo quattro anni di storia sono riuscita a interrompere per tre settimane e poi ci sono ricaduta…purtroppo sono stata io a cercarlo,ora la cosa sta andando avanti ma sono sempre piu’i momenti di tristezza e dolore che il piacere.Mi sembri una donna molto forte,anche io ho sempre pensato di esserlo ma ora mi sento veramente uno zerbino al suo servizio senza piu’carattere.Cosa ha fatto scattare in te questa forza che sento in cio’che scrivi?
      Grazie se vorrai rispondere,grazie a chiunque vorra’rispondere,e’davvero un brutto periodo

      • Oldplum, 21 Gennaio 2019 @ 17:07 Rispondi

        Sono separata di fatto è sto cercando una strada per quella di diritto.
        Come cerco di gestire il dolore? Penso a quanto dolore in più mi da la storia con lui rispetto al distacco. Lui mi cerca ogni giorno. Io rimango ferma. Peraltro non l’ho mai cercato per prima durante tutta la nostra storia.
        Ho sofferto tanto. Perché so che è amore.
        La forza me l’ha data la consapevolezza che coltivando carote non puoi disperarti perché non spuntano cavoli. Per cui vista la situazione ho deciso di interrompere questa modalità distruttiva per me e passare il badile a lui. Se coltiva cavoli vediamo. Se non li coltivasse, amen. Io non devo salvare nessuno. Non ho una missione. Sono bella, ironica e strutturata. Nessuno mette me nell’angolo. Se intende far questo non lo voglio.
        entrare nella mia vita è una fortuna . Se entra e mi fa casino non va.

      • Oldplum, 21 Gennaio 2019 @ 17:15 Rispondi

        Ps: certo mi manca. Ma non appena succede ripenso a come stavo , a me che dovevo sempre accettare di esserci solo quando lui poteva. Al dolore di essere la seconda. Cosi mi viene proprio paura. Paura di quelle sensazioni. Tipo andare dal commercialista nel periodo delle tasse. E niente. Passa.

  • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 09:08 Rispondi

    Oldplum e ariel in modo diverso mi fate tanto ridere…siete forti

    • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 11:23 Rispondi

      Grazie @Anonimo evviva il sorriso che apre al nuovo giorno….

      Caro Anonimo non sei più tanto Anonimo ormai,qualcosa si apre in te stesso verso proprio te stesso ,dai Anonimo aggiungi qualcosa che ti viene in mente adesso,si proprio adesso prova a spiegarmi perché ti faccio ridere??
      Ormai non devo più fare la fatica di scrivere che sei sempre il Benvenuto ,ormai lo senti!!!

      Fatti AVANTI ANONIMO SIGNIFICATIVO! ( è l’aggettivo che ti attribuisco)

      Perché ti faccio ridere???

      • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 14:34 Rispondi

        Non ti saprei dire ma anche ora leggo il tuo messaggio e mi viene da ridere…forse perché sei tanto positiva e buona…sembri davvero un personaggio Disney come il tuo nome

  • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 01:27 Rispondi

    Oldplumbmi hai fatto ricordare una bellissima frase che avevo letto non mi ricordo più dove ,ma mi è piaciuta tantissimo:

    LA SCELTA NON È

    SCELGO DI STARE CON ….

    ,Ma

    SENZA CHI ??????

    • Outlier, 20 Gennaio 2019 @ 10:45 Rispondi

      Dovrebbe essere tutto semplice. L’amore intendo.
      Tutti questi casini…
      Cioè, se tu che sei sposato ami un’altra donna o hai tradito la donna che dici di amare, prendine atto, cavolo! C’è qualcosa che non va probabilmente nella tua relazione.
      E allora hai due strade: o cerchi subito di capire il perché e dici ciao all’amante oppure, se continui per anni la relazione come è successo a me, allora forse ti stai solo dicendo bugie. Stesso discorso della donna verso l’uomo.
      Io capisco i bambini, capisco tutto, davvero.
      Fatto sta che io ora mi sento di un vuoto.
      E sicuramente non ho piu voglia di piangere per nessun uomo.

      • Anonimo, 20 Gennaio 2019 @ 14:42 Rispondi

        Le ho già detto ciao…perché non vuole costruire e quindi le ho detto ciao…

  • Pamela, 19 Gennaio 2019 @ 13:45 Rispondi

    Ieri sera l’ho rivisto dopo 4 mesi. Me lo sono trovato fuori dalla porta di casa dove studio. Ha fatto una pazzia, molti km di strada per vedermi solo per mezz’ora. Non c’è la faceva più, mi ha detto. Dice che sta passando una vita d’inferno, che sta male. Piangeva, singhiozzava, “non trovo il coraggio perdonami.”
    Io inflessibile. Non riuscivo neanche a guardarlo negli occhi. Non me l’aspettavo. Come mi sento ora? Come se avessi perduto l’amore della mia vita. Destinata a vivere magari una vita felice, ma senza il mio amore.

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2019 @ 14:49 Rispondi

      Digli che può sempre fare Ufficiale e gentiluomo

      • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 20:12 Rispondi

        Scusa ma mi permetto di inserire qui ,Alessandro,così quello che m esce fuori Adesso ,si adesso che sto in una CRISI di astinenzaaaaaa Folle,giusto aggettivo per me nel mio caso specifico,ok la unica cosa che mi viene da dire tipo urlo da tarzan nella foresta è una specie di Annuncio al BLOG INTERO :

        FATEVI AVANTI VOI CIOÈ CHI DI VOI STA VIVENDO CON UN CHIODINO CHIODO MEDI MEGA CHIODO NUOVO,UN AMANTE NUOVO ,INSOMMA QUALCUNO CHE DOPO AVER SOFFERTO COME UNA BESTIA STA FINALMENTE VIVENDO UNA NUOVA ESPERIENZA
        E PARLATENE SE POTETE SE VOLETE VI PREGO AIUTOOO PARLATEMI DI QUESTI NUOVI ATTIMI
        MA SI PURE LEGGERI E SOPRATTUTTO CHI LO STA VIVENDO CON QUELLA BELLA LEGGEREZZA E UMORISMO
        ECCO GRAZIE ALESSANDRO SE VORRAI ACCOGLIERE QUESTO MIO SFOGO TIPICO DA ASTINENZA DA DIPENDENZA AFFETTIVA DA MIO EX STRONZO ,MA TENERO BORDERLINE NA FREGATURA PROPRIO PER VIA DELLA SUA TENEREZZA VERA
        ,MA TENGO DURO E CE LA FACCIO E CE LA FARÒ
        PERLATEMI DEI NUOVI CHIODONIIIIIII!!!
        GRAZIE IN ANTICIPO GIA ADESSO QUI
        RESPIRO E SORRIDO!!!

      • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 23:36 Rispondi

        GRAZIE Alessandro per lo spazio che mi hai concesso qui nel mio sfogo lunghissimo così lungo che non riesco ancora a individuarne la sua antica origine, ma, piano piano ci arriverò, questo sta CERTO.
        GRAZIE

    • Oldplum, 19 Gennaio 2019 @ 15:44 Rispondi

      Scusami…Ma che uomo triste.
      Dopo 4 mesi viene solo per ripetere la stessa solfa?
      Dopo le foto felice con la moglie, le vacanze esotiche e il Natale con lei?
      Ma cazzo.
      Ma come fai a dire che è l’amore della tua vita?
      È una macchietta
      Sappi che non appena cederai lui perdera’ la stima che ti sei conquistata in 4 mesi. E ricomincerà a trattarti come uno zerbino.un po come fa con sua moglie.
      Spero almeno tu lo abbia mandato a fc.

    • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 15:52 Rispondi

      Cara Pamela non conosco la tua storia ,quindi queste mie parole possono sicuro essere sbagliate,

      Ma quando tu hai scritto che sei rimasta inflessibile ,sai che ho provato per te ammirazione e sollievo.
      Posso sicuro sbagliarmi e in più considera che dato che ne vengo da una esperienza Tossica con un Seriale disturbato Borderline
      Posso sicura essere condizionata a leggere qui e vedere pericoli che magari sono inesistenti e dettati dal mio stato di disagio e sofferenza che ho ancora ,

      Per cui ci tengo ,fatte queste oneste e dovute premesse mie,
      Nel esprimerti il mio pensiero.

      Ecco che ad esempio è abbastanza tipico nel Seriale Narcisista e pure nel Seriale Borderline compiere gesti eclatanti come è successo a te,e sta veramente impressionante la coincidenza di come combacia tutto ciò che hai raccontato tu qui in questo tuo commento

      L’ Improvviso presentarsi alla porta dopo tanto tempo
      Piangere e disperarsi parlare di perdono a vario titolo
      Insomma caspita sta tutto uguale come nei casi di un Seriale distrurbato

      Ripeto POSSO AVER SBAGLIATO TUTTO E CI TENGO A DIMOSTRARTI LA GIUSTA PRUDENZA CHE OCCORRE SEMPRE
      PRIMA DI TRARRE CONCLUSIONI SBAGLIATE.

      PERÒ,SCUSAMI ,MA NON HO RESISTITO LO STESSO AD ESPRIMERTI IL MIO PENSIERO
      MI VIENE da PROTEGGERE!
      SPERO TANTO DI AVER SBAGLIATO LA MIA VALUTAZIONE !

      Un Abbraccio SICURO SENTITO ,QUESTO SI!

      • Pamela, 19 Gennaio 2019 @ 20:36 Rispondi

        Grazie @angelica. E grazie anche a te @ariel. Che sia disturbato non c’è dubbio. Addirittura mi ha anche detto che ha rapporti sessuali con la moglie molto più frequentemente rispetto a prima, perché “sono tornato a casa e ho accetttato le sue condizioni, non sono più un uomo libero.”
        Io dal canto mio sto male perché vorrei che si svegliasse e che decidesse di tirar fuori le palle (scusate il termine) e corresse da me, alla ufficiale e gentiluomo come dice @alessandro.
        Vorrei svegliarmi la mattina ed essere forte davvero, che non mi facesse più effetto. E invece piango. Piango ancora per colpa sua, perché dopo 4 mesi si è ripresentato e le sue parole mi fanno ancora effetto.

        • Oldplum, 19 Gennaio 2019 @ 21:18 Rispondi

          Con il conforto degli utenti maschi, volevo precisarti che un uomo, pur abituato all’orrido, se la consorte non le piace nemmeno un po ed è seriamente innamorato di un’altra donna, è già tanto se la tocca una volta ogni tanto. Non ho mai sentito parlare di erezioni plurime sotto ricatto/minaccia. Magari mi sbaglio…

          • Franca, 19 Gennaio 2019 @ 21:50

            Non sarei molto sicura di questo…col sesso gli uomini hanno tutt’altro rapporto, non gli danno tutto il significato simbolico che gli diamo noi e quella donna, pur se innamorato seriamente di un’altra è pur sempre la moglie.
            Mi sembra di aver capito questo del comportamento sessuale del genere maschile ma sentiamo cosa dicono i nostri utenti maschi e di Alessandro

          • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2019 @ 07:31

            Esatto. Anche quando siamo innamorati possiamo andare a letto con un’altra l’unica cosa che ci ferma è la paura di perderla

        • Angelica, 19 Gennaio 2019 @ 21:42 Rispondi

          Praticamente viene violentato

        • Franca, 20 Gennaio 2019 @ 10:34 Rispondi

          Pamela…credo che lui, in maniera abbastanza goffa e discutibile, abbia provato a dirti che la moglie sta provando a riconquistarlo e che lui non si sottrae a questo. Il “non trovo coraggio, perdonami” lo interpreterei così. Hai fatto bene a filare per la tua strada. La sua è troppo tracciata. Non devierà mai. Forza amica.

          • Pamela, 20 Gennaio 2019 @ 10:55

            Vi aggiorno dicendovi che stamane alle 5 del mattino mi hanno suonato alla porta. Era nuovamente lui. Pochi preamboli, ho ceduto e mi sento una cacca per averlo fatto. La mia dignità di donna praticamente non esiste.
            Posso solo dire che almeno ero consapevole che non è e non sarà mai mio. E con questa consapevolezza vado avanti per la mia strada.

          • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2019 @ 13:58

            Tristezza

          • Oldplum, 20 Gennaio 2019 @ 16:27

            Bene. Non voglio dirti che ti devi sentire in colpa. però dopo 4 mesi …accidenti. Ricaderci è proprio brutto.
            Peraltro sai che la sua convinzione è la stessa. Che tromba con la moglie (spesso) che non la lascia (ueeeeh non ci riesco)…quindi a questo punto se la moglie se la prendesse pure con te non la biasimerei.
            Ora non ti dico che devi fare. Spero ci arriverai e che non dovrai metterci altri 4 mesi per farlo. Ti abbraccio, so che per la tua autostima deve essere un momentaccio. Cerca di perdonarti.

          • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 18:19

            @Pamela ok d’accordo ti sarai sentita una debole ,ok,ma credo che a parte il giusto tuo sfogo e presa di coscenza tua,
            Ok e va bene ,sai come si dice quando sta difficile tutto .”Facile dire..” appunto bisogna esserci dentro e tu soltanto puoi saper cosa fare adesso ormai fa già parte del passato quindi ,

            FORZA !!!MAI SCORAGGIARSI E SOPRATTUTTO MAI GIUDICARSI

            IL GIUDIZIO È DANNOSO PERCHÈ È INUTILE cioè ci lascia nell’immobilismo e nella frustrazione altro impedimento alla azione concreta fattiva

            CAMBIARE È IL MOVIMENTO

            VISUALIZZATI MUOVERTI IN AVANTI SULLA TUA STRADA DOVE TU SEI LA UNICA PROTAGONISTA E ARTEFICE DELLA TUA VITA
            VEDRAI ALL’ORIZZONTE UN GRANDE DIPINTO CON UNA UNICA SCRITTA:

            MERITO DI ESSERE AMATA
            QUINDI DA ADESSO PROVO AD AMARE ME STESSA!!!

            Un ABBRACCIONE,NULLA È PERDUTO

            ANTICO DETTO SEMPRE VALIDO:

            SBAGLIANDO SI IMPARA

            IO LO HO PERSONALIZZATO AGGIUNGENDO

            A VIVERE LIBERI!!!!

          • Pamela, 20 Gennaio 2019 @ 19:09

            Grazie per le tue parole @ariel. Le apprezzo molto, intanto oggi ho un magone in gola perenne oggi. Lo vorrei con me. Questo è.

          • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 20:49

            @Pamela capisco adesso ti occorre un tempo di respiro di ripresa posso pure sbagliarmi ,ma dato che ti capisco moltissimo perché pure a me è accaduto di non resistere al suo COMANDO
            Comprendi la differenza ? Perché di COMANDO SI TRATTA MANIPOLAZIONE AFFETTIVA!!!

            Non posso sapere se questo Uomo con cui hai avuto una relazione sia Disturbato seriale Tipo Narcisista???
            Non lo so e comunque non sta a me dirlo
            PERÒ tu stessa mi avevi scritto qui che qualcosa ci vedevi pure tu

            ORA ,secondo me ovvio che adesso tu pianga e in continuazione e questo esprime che NON SEI AFFATTO DEBOLE perché il tuo pianto è proprio dato dal fatto che tu dentro nel fondo di te stessa lo sai benissimo che sta aprenderti per il c.. ( qui mi viene da scrivere tipo OLDPLUM DOCET!)
            Cioè bella diretta sta probabile Seriale NARCI come si usa dire negli ambienti di forum delle disperate vittime che scrivono,ma è molto meglio Qui IN QUESTO BLOG PIENO DI VITA VERA E SOPRATTUTTO CON ALESSANDRO
            ORMAI DEFINITO DA ME il nostro

            UOMOTESORO

            Allora ascoltami BELLAGIOIA IMMENSA
            QUANDO TI SENTIRAI se vorrai e se non lo hai ancora fatto CHIEDI AIUTO A UN TERAPEUTA perché ti percepisco veramente in sofferenza e soprattutto in DIPENDENZA e dato che so che significa dove non si riesce a fare come si vorrebbe ecco che La Terapia CI AIUTA ,MA IN QUESTI CASI è LA UNICA VIA PER USCIRNE!!!
            Non dipende più da te o da me

            da sole non possiamo farcela almeno per Un periodo proprio perché quando scatta la Dipendenza Affettiva si sta come drogati e ad ogni suo richiamo noi sai che facciamo?

            OBBEDIAMO CI PIEGHIAMO PERCHÉ QUESTO PURTROPPO FANNO STI STRONZI MARCI NARCI

            CE LA FAI PAMELA ,SIAMO TUTTI QUA PER TE A FARE IL TIFO NON AVER MAI TIMORE DI ESPRIMERTI QUI

            UN ABBRACCIO E UN FAZZOLETTO VIRTUALE PER ASCIUGARE LE TUE LACRIME CHE SENTO UGUALI ALLE MIE!!!!!

          • Pamela, 20 Gennaio 2019 @ 22:16

            @ariel io non so se lui sia un narcisista. Non credo. In buona fede penso che sia veramente innamorato di me, ma è anche un senza palle, uno che non ha il coraggio delle proprie azioni. Grazie per le tue parole @ariel, sono stata dalla terapista ma, dopo 4 mesi in cui a fatica stavo ricominciando a respirare lui è ricomparso e ha di nuovo stravolto tutto. Mi ha stravolta.
            Ti abbraccio cara ariel e ti ringrazio per le tue parole, come ringrazio tutti voi per la costante vicinanza.

          • Franca, 20 Gennaio 2019 @ 20:50

            Dopo quello che ti è capitato non dovresti volerlo con te. Dovresti riflettere su altro. Seriamente. Se ancora ti avvilisce l’idea che lo vorresti con te vuol dire che con questo cedimento hai buttato giù quanto avevi costruito finora e, per il tuo bene, spero vivamente che non sia così.

          • Oldplum, 20 Gennaio 2019 @ 22:05

            Oh Signur. Lo vuoi con te? @Pamela.
            Siediti, bella gioia. Ascolta la zia. Questa persona non ti ama. Non perché tu non sia amabile. Tu sei meravigliosa. Lui è un cretino. Non ce la fa a tenere il coso nelle mutande. Te l’ha detto chiaramente: ” non ci riesco a lasciarla. Ci scopo anche di più “.
            Più di così che doveva dirti?
            “Fai cacare ma stamattina non avevo di meglio da fare?”
            Non ti ama. È tornato, ha preso quel che voleva ed è tornato a casa. Con le brioche per la moglie, vista l’ora.
            Se lo vuoi accanto non è normale. Questo non vuole starti accanto se non per scopare ogni tanto. Lo capisci o no?
            Scusa se sono diretta ma non ci credo che ti si sia rincoglionita così tanto.

          • Pamela, 20 Gennaio 2019 @ 23:23

            @oldplum tu hai ragione. Qua se c’è una che sbaglia e non impara mai dai suoi errori, solo sono io……..

    • Angelica, 19 Gennaio 2019 @ 19:14 Rispondi

      Pamela, che sollievo ho provato anche io!!! E ora può tornare dalla moglie, ma dico io che faccia tosta.. e se avessi ceduto? Tutto di guadagnato per lui, di nuovo l’inferno per te. Sono contenta!

    • Oldplum, 19 Gennaio 2019 @ 20:11 Rispondi

      Prendo spunto da quel che scrivi per una riflessione che ho fatto poco fa tra me e me.
      Non è che quando si chiude ti manca quel che c’è stato: aldilà dei pochi momenti insieme (nell’economia di una vita normale) c’è stato sopratutto tanto dolore.
      Guardate che se ci pensate bene state soffrendo per la mancanza di qualcosa che non vi ha dato mai, che non esiste. State soffrendo per un’idea: stare insieme felici, siamo fatti per stare insieme, il nostro é un grande amore.
      Mah.
      Qualcosa che non avete realmente sperimentato, vista la situazione.. Il cui gusto magari nemmeno vi piacerebbe.
      Pensateci seriamente. Vi renderete conto della tragica banalità e inconsistenza del dolore vissuto e di quello che vivete.

      • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2019 @ 21:00 Rispondi

        La tua visione è limpida. Spero ti aiuti

        • Oldplum, 19 Gennaio 2019 @ 21:32 Rispondi

          Molta logica unita ad un enorme autostima e ribrezzo per la sofferenza.
          Se non vuoi rischiare per me, stai dove sei . senza me.

          • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 22:53

            Cara Oldplum,GRAZIEEEEEE sei una VERA FORZA almeno per me che sto in piena battaglia da dipendenza affettiva e tu caspita sei Fantastica e mi dai la SVEGLIAAA giustissimo uno dei problemi dolorosissimo per me da accettare è proprio quello che tu hai scritto che si resta attaccati a una ILLUSIONE illusione di aver vissuto un sogno bè non sarebbe dipendenza affettiva se non ci fosse questa difficoltà che infatti per poterla far entrare dentro alla capoccia e cuore e tutto necessita di fare una terapia apposita ,parlo per me, una terapia che mi insegna diverse cose anche pratiche cioè dei metodi che servono per superare la Dipendenza che sta nel suo meccanismo proprio come se fossi un drogata .
            allora rendersi conto di essere attaccati a una illusione già è un passo importante e fondamentale

            chiaro che se io ci sono cascata con tutte le scarpe è anche mia responsabilità e cioè mi sono fatta manipolare ci sono stata. La mia terapia cura pure questo mio aspetto personale scoprire il mio Perché di questa mia debolezza.

            sapessi quanto ADORO LEGGERTI mi aiuta tantissimo sei una FORZA DELLA NATURA e quel che sta certo che con te NESSUNO SERIALE DISTURBATO MAI RIUSCIRA’ a PRENDERTI NELLA SUA RETE

            BRAVA OLDPLUM GRAZIE e tu come stai ? Nessun chiodo LIBERO al tuo orizzonte?

          • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 23:12

            Cara Oldplum condivido il tuo pensiero sulla illusione di ciò che non si è vissuto ,mi riferisco se ho ben capito adesso meglio rileggendoti tu ti riferisci a relazioni sane tra due sani che per causa di uno dei due non hanno cncretizzato ma aspettando troppo tempo con varie promesse seminando false speranze,
            quindi resta il dolore della illusione sogno infranto delusione,

            quello che mi ha colpito è la tua espressione che

            hai ribrezzo per la sofferenza
            trovo interessante questo aggettivo che io stessa al momento non riesco a collocare a capire ,ma secondo me non è importante che sia io che lo capisca,ma tu cioè ti evidenzio

            questo aggettivo sngolare che tu attribuisci alla sofferenza.

            vorrei che ti giungesse che non vi sta nessun sottinteso nessuna critica nessuna,allusione,ma smplicemente
            una chiave interessante per ciascuno di noi e cioe rileggersi e questo aiuta a scoprire come mai si usa proprio quel aggettivo.

            a te la scoperta !

            sei FORTISSIMA CARA OLDPLUM!!!!
            un ABBRACCIONE.

        • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 10:56 Rispondi

          La tua frase qui a risposta a Oldplum è veramente acuta,sei un grande osservatore

          Se Oldplum si rileggesse in ciò che ha scritto ,ma soprattutto il Come ha scritto e poi RILEGGE la tua risposta ,secondo me è Capace di cogliere IL PROFONDO SIGNIFICATO DELLA TUA RISPOSTA.
          IO STESSA ME NE SONO ACCORTA SOLO ADESSO

          RILEGGENDO TUTTO !!

          A VOLTE NON BASTA UNA VOLTA SOLTANTO

          CASPITA ALESSANDRO STAI A CAPIRE TUTTO
          DI NOI QUI!

      • Franca, 19 Gennaio 2019 @ 21:38 Rispondi

        Credo che in queste storie il dolore si origini non tanto dalla mancanza di ciò che non ci è stato dato bensì dalla consapevolezza che le cose non possono andare come vogliamo. Ci costruiamo l’idea di come l’altro dovrebbe comportarsi e l’altro poi diventa colpevole di non averci dato abbastanza. Dovremmo essere più consapevoli dell’illusorietà delle nostre pretese cosi da trasformare la delusione in disillusione.

        • Oldplum, 20 Gennaio 2019 @ 10:01 Rispondi

          Io non gli do alcuna colpa.
          Sono io che non riesco più . Non ci sto più dentro.
          Mi voglio troppo bene per martirizzarmi per tutti come al solito.
          Amore non è questo. Non è soffrire e mettere da parte sé per gli altri. Quello è martirio, santità. È alla santita’ non tutti sono portati. È la santita’ implica distacco dalle cose terrene. Non è quindi questo il caso.
          Amore è tenere alla reciproca gioia. Se uno dei due e’ infelice non vale. Non è amore. C è una distorsione, c è dell’egoismo. Va così.

          • Franca, 20 Gennaio 2019 @ 10:59

            Anche se trovo esagerato il discorso martirio e santità è giusto quello che dici…bisogna stare bene entrambi altrimenti non c’è storia. Resta comunque il fatto che se li additiamo come vigliacchi una colpa allora gliela stiamo dando. O no?
            E invece dovremmo pensare solo a noi stessi se ci vogliamo veramente bene e non essere incazzati. Lasciare andare e basta. Allora sì che non stiamo dando colpe. Ma forse sbaglio…

          • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2019 @ 14:00

            Come si fa a non essere incazzate con certi uomini?

          • Oldplum, 20 Gennaio 2019 @ 14:23

            Guarda Franca, è una constatazione oggettiva, senza alcun rancore. Lo ammette , lo ha ammesso lui stesso più di una volta. Non posso Incazzarmi con il fuoco perché brucia . È una sua peculiarità.
            Non sbagli. Io infatti lo lascio esattamente nel luogo in cui vuole stare. Senza rabbia, rancore o altro. Probabilmente ci siamo sbagliati. Tutto qui.
            Mi voglio un sacco di bene e non permetto a nessuno di turbare la mia serenità. Capita la solfa ( ti amo alla follia- sara’ pure vero- ma non riesco a vivere fuori dal mio contesto) , compresa nel profondo, io mi sgancio. Non ha senso continuare. Non soffro nemmeno così tanto. Perché io ho dato tutto e non ho nulla da rimpiangere o rimproverarmi. Con me stessa e con lui sono a posto. Ero davvero logorata . Pur amandolo non ne potevo più .

      • Verdeazzurra, 19 Gennaio 2019 @ 22:13 Rispondi

        Assolutamente vero, è proprio così.
        Lui ogni tanto si rifà sentire, ma a me viene il voltastomaco a pensare a tornare indietro a certi momenti, perché ero solo io a farli belli, e io non posso più, non ci credo più.
        Pamela, non hai perso l’amore della tua vita, gli hai solo fatto spazio, credimi.
        Aria!

        • Oldplum, 20 Gennaio 2019 @ 09:39 Rispondi

          Si. Io quando ho cedimenti penso a come stavo e mi riesce facile stare subito meglio.

        • Franca, 20 Gennaio 2019 @ 10:39 Rispondi

          Esatto, a farli belli ero solo io….hai detto bene verdeazzurra.
          La verità e che spesso impegnati nel rincorrere un ideale che noi ci siamo costruiti non creiamo una vera relazione con l’altro. Non lo conosciamo nemmeno. Poi viene meno l’ideale e cominciamo a soffrire. Il problema sta tutto qui. Altro che amore di una vita.

          • Verdeazzurra, 20 Gennaio 2019 @ 11:21

            È proprio così.
            Lui mi ha agganciata nell’inconscio e non mi è chiarissimo in che punto, e il gancio, anche se sempre meno, funziona.
            Mi ha dato per molto tempo l’illusione che fosse un filo rosso, un destino, ma era solo il mio inconscio ad essere coinvolto.
            Ho sempre fatto tutto io, lui godeva a piene mani della mia dedizione.
            Ora ho imparato a leggere i dati della realtà, il suo sostanziale disinteresse, e so non dare più ascolto a quello che sembrava un richiamo invincibile. È solo un’illusione.
            Anonimo, anche lui era stato il mio primo grande amore, più di 30 anni fa. Mai dimenticato, quando l’ho rivisto il fuoco si è riacceso.
            La suggestione può durare una vita intera, bisogna riconoscerla e cancellarla.

        • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 16:20 Rispondi

          Carissima Verdeazzurra rispondo qui anche per quello che hai scritto dopo ,sono veramente sconvolta ,mi vengono i brividi e non solo empaticamente come sta nella natura equilibrata delle persone appunto con animo Sano,ma pure sono in una sorta di panico come mi sento così a botta calda( solo adesso ho letto le Novità qui nei vari commenti )

          insomma Non so mi viene da pensare pure a me stessa come un provare più nella calma a riflettere meglio nella mia storia,ecco così volevo che sapessi quanto vorrei abbracciarti ,si lo so ok io sono una che abbraccia fortunatamente per me Mio Grande Caro Padre mi ha trasmesso questa Sana affettuosità
          Perché il buon contatto Sano affettuoso di Un Padre RESTA UN SEGNO DI UNA IMPORTANZA CAPITALE credo nella vita di qualunque essere umano e soprattutto se femmina.

          Insomma sto confusa e pure in panico e ecco vorrei abbracciarti e nel farlo da qui vorrei sapere se ancora fai terapia proprio quella specifica per la dipendenza affettiva che se non curata come scrivi tu qui appunto si forma il MALEDETTO GANCIO e sta lì per sempre ,ma,
          È a questo che serve per me ,parlo almeno per me stessa ,la Terapia e oltre a questa per me essere qui insieme e leggere e scrivere mi da moltissimo,cerco come posso e riesco di Tirare fuori la mia Vera FORZA NASCOSTA A CHI NON LA SA PERCEPIRE…

          Non c’è bisogno di gridare se non per gioco come Quando ieri ho fatto TARZAN PER RIDERE DEI GUAI,
          Ma la FORZA MIA STA TUTTA ORIENTATA ED ESPRESSA IN ALTRO MODO
          LA DOLCEZZA E LA EMPATIA STRAORDINARIA CHE POSSIEDO E L’AMORE CHE HO RICEVUTO NELLA MIA VITA PURE NEI MIEI SBAGLI NELLA VITA NELLE MIE FRAGILITÀ E DEBOLEZZE ECCOMI ANCORA QUI
          MALGRADO IL MIO TUTTO

          LOTTO COMBATTO PIANGO AMARE LACRIME GRIDO NELLA FORESTA FACCIO TARZAN
          FACCIO IL PAGLIACCIO MI PRENDO IN GIRO

          MA SONO QUI PERCHÉ

          MI STO LIBERANDO DI QUEL GANCIO!!!

          Se sei /siete riuscite/ti a leggermi fino a qui
          ECCO GRAZIE ,SI,DI CUORE
          SI VIVA IL VERO CUORE,
          QUESTA È LA MIA ARMA PIÙ POTENTE

          AMARE ME STESSA!!

          • Verdeazzurra, 20 Gennaio 2019 @ 17:20

            C’è un sacco di gente che non ama se stessa, davvero… parlo di amore per se maturo e consapevole, ovviamente.
            Sono ancora in terapia, perché ricostruendo la mia autonomia affettiva riesco a gestire i grandi conflitti famigliari che devo vivere, tra ex e figli.
            Quel legame di sofferenza era un sintomo del disamore di me, sparirà con tutto il resto, così come sto andando oltre ai conflitti mantenendo la barra dritta per tutti.
            Lui si sta eclissando.
            Ormai riesco a distinguerlo bene dal gancio che ho conficcato dentro, anzi ormai lui è staccato dal gancio.
            La ferita è mia, molto antica, lui vi si è solo insinuato.
            Tolto lui, ora posso guarirla.
            Grazie Ariel, anch’io mi sento un’esplosione emotiva dentro…. anche se mi esprimo in modo pacato.
            Un forte abbraccio anche a te

          • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 18:49

            @Verdeazzurra,grazie è veramente una bellezza leggerti ed ogni volta che mi capita mi fai da guida pur inconsapevole,ti sento in grande evoluzione grande dentro ,in effetti la Terapia anche per me resta unica Vera Sostanziale guida ,mi aiuta a far ordine in me stessa e a mettere in evidenza dove sia la origine o meglio la radice della mia difficoltà,

            quanto hai ragione
            hai messo in evidenza che il Maledetto gancio ha avuto il volto del lui, ciascuno nella propria storia ,ma in realtà si è trattato di una apparenza
            Tolto lui il gancio resta finché non siamo noi a toglierlo perché il gancio fa parte della nostra storia antica
            Una volta scoperto tutto saremo del tutto LIBERE!!!

            Grazie Verdeazzura un ABBRACCIONE!

  • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 13:15 Rispondi

    Grazie a tutti delle belle parole…Ariel mi fai ridere ma come fai a scrivere così tanto

    Purtroppo sono lontano dal guarire…tra poco si avvicina il suo compleanno e una parte di me anche per mezz ora vorrebbe fare qualcosa di eclatante…ma so che non devo le ho detto che senza futuro progettato non ho intenzione di andare avanti e devo voltare pagina…

    Un chiodo ce l’ho…ma ho tanta paura di fare cose che mi si potrebbero ripercuotere contro…se si dovesse rifare viva io non so mentirle…

    • Luce, 19 Gennaio 2019 @ 13:51 Rispondi

      E sfrutta il chiodo, tu che ce l’hai!
      Perché dovresti mentire?
      Lei, per te, non c’è, quindi…
      Sei libero come il ventoooo, vaiiii

      • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 15:11 Rispondi

        Ci proverò…

        Mi dite per favore che devo starmi fermo al suo compleanno e non farle neanche gli auguri…

        È vero che è la cosa giusta ?

      • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 15:17 Rispondi

        Se lei me lo chiede io non so mentire…e non vorrei che poi possa usare ciò per dire ho fatto bene…sei un mascalzone…

        • Oldplum, 19 Gennaio 2019 @ 21:30 Rispondi

          Più che altro non far male al chiodo, visto che sei sposato.

          • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 21:47

            Mai fatto Oldplum…mai illuso nessuna…in nessun modo…e mai visto per più di un mese un’amante…tranne lei naturalmente…

    • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 14:54 Rispondi

      @Anonimo
      Sono contenta ,sinceramente per te se sono riuscita a farti ridere,
      Perché ” RIDERE SALVA LA VITA”…..

      E che TU RIESCA A TROVARE CIÒ CHE CERCHI!

      LEGGERE E SCRIVERE ,GRANDE CONCRETA TERAPIA!!!
      AVANTI TUTTA CARO ANONIMO

      ALLE PROSSIME TUE QUI!!!
      A presto con un SORRISO BUONO IN PIÙ DA CONDIVIDERE.

      • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 15:12 Rispondi

        GraZie auguro tante cose belle anche a te…

    • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 15:11 Rispondi

      Sono contenta se sono riuscita farti ridere ,lo sai che
      L’UMORISMO SALVA LA VITA!!..

      E LEGGERE E SCRIVERE VERA CONCRETO VALIDO AIUTO TERAPEUTICO SEMPRE!!! PERCHÉ GLI ALTRI MI INSEGNANO MI AIUTANO A VEDERE CIÒ DI CUI IO NON MI ACCORGO E PIÙ SONO DIVERSI O DIVERGENTI I PENSIERI PIÙ PORTANO DONI NASCOSTI PROPRIO IN CIÒ DI CUI HO BISOGNO DI SCOPRIRE

      E POI CASPITA MI ASSOCIO IN PIENO A @LUCE,GIUSTISSIMO
      E CARO ANONIMO E VAIIIIIIIII
      COL TUO CHIODOOOO!!!
      VIVI LA VITA ,PERCHÉ È ADESSO LA VITA !!!!

      Capito CARO ANONIMO VIVIIIIIIII ADESSO
      E SCRIVICI QUI RACCONTACI DEL TUO NUOVO CHIODO

      HO VOGLIA DI SAPERE
      IMMAGINA ADESSO ,
      QUI TRA NOI TUTTI QUI NEL BLOG SIAMO COME AMICI UN POCO PARTICOLARI ,SI PERCHÉ VIRTUALI,MA
      IMMAGINA STIAMO IN GRUPPO E IN CONFIDENZA

      ADESSO PER FAVORE E RACCONTACI DI STO CHIODO
      COME È CARINA?
      Daiiiii STIAMO CURIOSE/Si tutti

      FATTI AVANTI ANONIMO,
      SIAMO QUI ANCHE PER TE!!!!!

      • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 20:14 Rispondi

        Molto bella…lei è libera…mercoledì avrei una cena con lei…conosciuta in un viaggio di lavoro e mercoledì ci ritorno m…io però non vorrei farle male…

        Per dieci anni ho avuto scappatelle e no. Mi ero mai più innamorato pensando sempre a lei…il destino ci ha rincongiunti…qualcuno di voi ha mai sentito parlare della leggenda del filo rosso…la amo…e nonostante tutti sti risvolti psicologici e autodifese che ci diamo…io impazzisco per lei…potrei fare qualsiasi cosa per lei…

        • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 20:17 Rispondi

          Nella seconda parte non parlo del chiodo naturalmente…ma della donna che amo…

          • Ariel, 20 Gennaio 2019 @ 00:44

            Anonimo qui rispondo sulla prima parte chiodo Bella uauuu e pure Libera Doppio Uauuu ,allora GODITI IL TUO PRESENTE

            la tua sensibilità che capisco dalle tue parole è presente Lasciati andare e intanto goditi l’incontro la cena e poi al momento stesso di questo primo scambio a cena sto certa che saprai esprimerle esattamente tutto ciò che ti verrà da dirle e sarai capace di farlo spontaneamente tenendo conto della sensibilità tua e di ciò che sentirai al momento e cioè proprio nel presente del incontro a cena con lei

            Cerca se puoi ,di non farti le ansie prima
            NON GIUDICARTI io percepisco da ciò che scrivi che sei un uomo che si giudica severamente che stai ansioso che ti chiudi nella tua bolla di dolore o di scazzi vari ,scusami la espressione vulgaris ,ma sta a voler sdrammatizzare come si fa tra amici sinceri che con affetto ti dicono come lavpensano senza paura che tu possa rispondermi che non capisco un bel niente,ok sto anzi stiamo qua apposta per scambiarci le esperienze e le emozioni ,

            Quindi vivitela la cena e la bella e raccontaci dopo che è successo pure il menu che sto affamata perché sto pure a dieta porca miseria ho smesso dinfumare ne fumavo 40 al giorno ora sto a 0 da 8 mesi e in più sto in dipendenze affettiva dal mio ex disturbato Borderline però lo amo alla follia sto incasinata dentro a me stessa ,ma mi curo in Terapia e mi serve un sacco.

            Conosco la leggenda filo rosso e la adorooo ho sempre pensato che il mio ex Borderline pure str… eppure Tenero vero ecco che potesse essere lui il filo rosso tra me e lui una storia la nostra piena di dramma e EMOZIONE INTENSA e coincidenze impressionanti per numero e tipologia.

            Allora ti dico questo chi crede alla leggenda del filo rosso come noi ad esempio , ha un vantaggio enorme contenuto in uno dei suoi significati profondi e cioè nascosto in apparenza

            LA SPERANZA CERTEZZA CHE SE IL DESTINO STA SCRITTO È INUTILE INUTILE PREOCCUPARSI DI QUALUNQUE COSA IMPEDIMENTO DOLORE CASINI CHE POSSONO ACCADERCI NELLA VITA

            INUTILE PERCHÉ NOI ABBIAMO LA SPERANZA CERTEZZA CHE NESSUNO POTRÀ TOGLIERCI QUEL FILO ROSSO CHE CI LEGA O LEGHERÀ CHISSA COME E QUANDO NELLA NOSTRAVITA
            QUINDI DETTO ALLA ROMANA

            A ANONIMO DATTE UNA MOSSA E STAI A VIVE TRANQUILLO LA TUA VITA TUTTA TUTTI I NUOVI INCONTRI TUTTI I TUOI DOLORI E GIOIE E TUTTO NON È ALTRO CHE VITA DA VIVERE PERCHÉ È LA STRADA CHE SICURAMENTE CI PORTERÀ CIASCUNO AL PROPRIO FILO ROSSO CONGIUNTO AL ALTRO/A

            ALLORA VIVI E RACCONTACI LA NUOVA VITA LA NUOVA BELLA LA NUOVA CENA IL NUOVO GIORNO

            GRAZIE ANONIMO SCRIVERTI È SCRIVERE A ME STESSA!!!!

            A presto prossima puntata!!!!!

    • Angelica, 19 Gennaio 2019 @ 18:44 Rispondi

      Anonimo, appena passato il compleanno del mio ex. Morta e silenziosa sono stata, e so che ci teneva ma non ho fatto fatica. Perché il dover fare gli auguri “di nascosto” ora mi sembra così squallido. Usare canali clandestini e non poter fare una telefonata libera di auguri o mandare un sms, come invece è privilegio dell’ultimo dei suoi colleghi, sia mai! Nessuno del suo mondo capirebbe, e allora gli auguri glieli fanno coloro che ne hanno il permesso:)) oggi ci scherzavo con una amica… Auguri un cazzo!!! (scusate si può? non lo dico più)

      • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 20:16 Rispondi

        È una tortura stare fermi quando smuoveresti il mondo per lei…

  • Ariel, 19 Gennaio 2019 @ 11:01 Rispondi

    @Anonimo,serve tanto vivere al presente facendo delle cose fuori casa cose semplici che ti piacciono e che poco o mai hai avuto modo di fare ,qualcosa che riguarda le tue passioni o interessi pure fare una passeggiata o meglio una corsa nella natura
    E in più potrebbe aiutarti molto sfogare la rabbia naturale che ciascuno di noi ha dentro di se proprio in questi momenti indubbiamente difficili di sofferenza e disagio ,delusione che si prova ecco sfogarsi ad esempio in macchina a finestrini chiusi urlare
    O a casa battere i pugni sul materasso finché non ci si sfinisce
    E subito dopo uscire di casa con calma respirare e andare a mangiarsi cioò che piace di più,non so un gelato al cioccolato ,il cioccolato è ottimo nella sofferenza lo saprai di certo e sono certa tu sappia benissimo tutte queste cose ,lo so sembrano banalità e pure a me ti dico inizialmente mi sentivo una stupida a mettere in pratica questi accorgimenti PERÒ TI GARANTISCO QUANTO MI HANNO AIUTATO E ANCORA MI AIUTANO nel RIUSCIRE A RESISTERE NEL OBBIETTIVO BUONO NEL MIO CASO ,PER ME STESSA.
    LA DELUSIONE CHE SI PROVA NEL VEDERE TANTE COSE I SOGNI INFRANTI IL SENTIRSI TRISTI NEL MIO CASO INGANNATA E LA RABBIA VERSO ME STESSA CHE PROVO PER ESSERMI FATTA MANIPOLARE ,
    PERÒ VEDI, ANONIMO ,ANCHE SCRIVERLO QUI ADESSO A TE
    SAPESSI QUANTO MI FA BENE

    CONDIVIDERE È VERAMENTE UN VALIDO AIUTO
    LEGGERE E LEGGERE QUI ,MA SCRIVERE PURE APRITI ANONIMO, SENTO DA I TUOI INTERVENTI TUTTA LA TUA SOFFERENZA E RABBIA SOPRATTUTTO RABBIA
    FATTI AVANTI IN QUESTO SPAZIO CHE ALESSANDRO CHE DEFINISCO SPONTANEAMENTE UOMOTESORO scritto tutto attaccato perché sta a rafforzativo ,grazie quindi a lui e a questo suo Blog QUANTO CI AIUTA TUTTI E SENZA DISTINZIONE DI GENERE !

    INSOMMA ANONIMO GIÀ TE LO AVEVO SCRITTO QUI

    SEI IL BENVENUTO!!!!

    • Verdeazzurra, 19 Gennaio 2019 @ 13:05 Rispondi

      La sofferenza più grande è all’inizio, quando non sei convinto che sia giusto staccarsi.
      La conquista più grande è rendersene conto.
      Poi il dolore residuo se ne va più velocemente

  • Anonimo, 18 Gennaio 2019 @ 17:52 Rispondi

    Sono al decimo giorno di silenzio dell’ennesimo codice del silenzio e sto lavorando su me stesso per non rispondere appena lei lo interromperà…fino a qualche tempo fa non l’aveei Detto ma con il senno di poi se potessi ritornare indietro preferirei non vivere questi nove mesi con lei…il bilancio è negativo è tutta questa sofferenza te la porterai dietro per il resto della vita…

    • alessandro pellizzari, 18 Gennaio 2019 @ 18:36 Rispondi

      No durerà al massimo fino al prossimo innamoramento per fortuna

      • Ariel, 18 Gennaio 2019 @ 21:44 Rispondi

        Sai Caro Alessandro mi ha fatto bene leggere questa tua frase,perché mi aiuta a guardare avanti

        Non conto i giorni e mai l’ho fatto,ma credo che ormai siano già un bel pò
        sento Certamente in alcuni momenti a caso imprevedibili un richiamo interiore verso di lui,eppure sono Consapevole di tutto e superconvinta dell’unica cosa che resta da fare è staccarmi definitivamente da lui dentro a me stessa.
        Insomma dopo che ho letto quel tuo scrivere

        “Fino al prossimo innamoramento ”

        Che Bello Alessandro ,mi visualizzo di nuovo innamorata
        Così sto certa che mi accadrà ancora
        Perché innamorarsi è fidarsi ancora non soltanto del nuovo altro eventuale ,ma di se stessi, almeno per quella parte in cui resto responsabile
        Perché per vivere una relazione di qualunque tipo bisogna essere in due quindi io stessa ho accettato di farmi manipolare .

        Ok ,adesso mi ci vorrebbe proprio un chiodo che mi portasse a fare un giro
        In moto ,
        Giusto per GUARDARE AVANTI!

      • Anonimo, 19 Gennaio 2019 @ 09:23 Rispondi

        Non lo ero da dieci anni…sarà terribile doverne aspettare altri dieci…

        • Angelica, 19 Gennaio 2019 @ 09:36 Rispondi

          Beh mica è detto… pensa che il mio ex sposato che ho amato tantissimo era nato come un chiodo! Conosciuto dopo meno di un anno dalla fine di una storia importante. Ma accidenti i chiodi devono essere single.. magari tra pochi mesi ti capita…

          • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2019 @ 12:47

            Rigorosamente single!

        • Anima triste, 19 Gennaio 2019 @ 10:05 Rispondi

          Non è detto tu debba aspettare altri dieci anni… può succedere da un momento all’altro però devi alzare la testa!! Alza e guarda le persone che incontri …mostrati felice, prova davvero a guarire la tua anima e quando starai bene accadrà che incontrerai di nuovo gli occhi più belli del mondo. E se sarà destino lei tornerà ma lì sarai tu a decidere. In questo momento non credo che possa tornare seriamente, ti vede troppo preso e dipendente da lei… e si sa in amore vince chi ama meno! Auguro a te, a tutte ed anche a me stessa di voltare pagina e tornare a sognare

  • Anna, 16 Gennaio 2019 @ 13:02 Rispondi

    Esatto. Più che sdrammatizzare minimizza, ignora le mie parole. Peggio ancora! Non si pronuncia sul mio voler chiudere la nostra storia ma rilancia con ti amo e richieste di incontri a breve giro. La parte più educata di me soffre nel non rispondere ai suoi messaggi pieni di punti interrogativi ma so che basta un minimo cedimento da parte mia per non essere presa sul serio. Vorrei essere più forte e più stronza. Grazie Alessandro

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2019 @ 14:22 Rispondi

      Fa lo struzzo

      • Anna, 16 Gennaio 2019 @ 15:20 Rispondi

        appunto. Ma come si stanano gli struzzi?

        • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2019 @ 20:46 Rispondi

          Si lasciano

  • anonimo, 16 Gennaio 2019 @ 12:57 Rispondi

    forza Anna…Relè vieni a noi…impossessati delle nostre anime

    • Anna, 17 Gennaio 2019 @ 11:48 Rispondi

      ahahhahhaha, si, relè vieni a noi! Eppure quella sensazione di paura di perderlo dopo avergli detto cosa non mi fa stare più bene non la riesco a togliere. Sono dipendente da lui, mi sa..

  • Anna, 16 Gennaio 2019 @ 09:34 Rispondi

    Buongiorno Alessandro. Mi è scattato il relè, credo. Gli ho scritto che non ha più senso continuare così. Lui mi ha risposto sdrammatizzando ma io non gli ho risposto più. Vorrei mantenere la linea. Sono stanca di alimentare di bugie il mio matrimonio e di vedere che, probabilmente, lui ha messo poco in discussione il suo. Non voglio cedere stavolta ma mi sento così vulnerabile. Supportatemi…

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2019 @ 12:22 Rispondi

      Grande. Coltiva questa sensazione di lucida comprensione. Che lui sdrammatizzi è grave come andare da un medico con un dolore profondo e sentirsi dire passerà o è solo stress

    • confusa, 16 Gennaio 2019 @ 16:33 Rispondi

      Dev’essere periodo… dato che non chiude lui questa finta amicizia l’ho fatto io.

      • Outlier, 16 Gennaio 2019 @ 21:57 Rispondi

        Ciao a tutti,
        Vi leggo sempre anche se non scrivo spesso.
        Direi che é ufficialmente passato il periodo post rientro natalizio con family a seguito perché tutti tornano alla carica. Che simpatici!
        Io sinceramente ho smesso di farmi domande. Mi sono svegliata un giorno, mi sono guardata allo specchio ed ho visto uno sguardo ed un viso che non mi appartenevano. E allora non mi sto più a disperare, non voglio più piangere.
        Tutte le volte che ci prova a dirmi qualcosa per tenermi in pugno, tutte le volte che potrebbe destabilizzarmi molto, mi dico che tanto non mi ha scelto e dove sta? Dalla moglie.
        Quindi, resto con i piedi per terra.
        Certo, sono ancora tantissime le volte in cui la tristezza mi avvolge, ma piano piano va. Va come deve andare oramai.
        Non so cosa accadrà. Anche perché comunque fanno sempre dei giri immensi e poi ritornano.
        Tanto tra un po’ si avvicina Pasqua eh! 😀

        • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2019 @ 08:20 Rispondi

          Non escludo il ritorno neanche a Pasqua

          • Ariel, 17 Gennaio 2019 @ 13:04

            Ma perché tutti prima o poi tornano alla carica? Stavo osservando che questa cosa vera del ” Non escludo il ritorno ” ecco che pare avvenga sempre indipendentemente dalla situazione di relazione e cioè sia che sia Sana sia che sia Tossica prima o poi TORNANO
            Allora mi chiedo ,domanda ,ma è perché è sempre per via del BUON SESSO che RESTA come un richiamo Naturale e cioè nell’essere umano è come una calamita che attira indipendentemente se sano o malato?
            Alessandro ,che ne pensi?

            P.s. Da notare che alla calamita basta un piccolo accento CALAMITÀ e CAMBIA TUTTO….AH AH

          • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2019 @ 15:46

            Il sesso è il motivo numero uno del tradimento e del ritorno

          • Luce, 17 Gennaio 2019 @ 17:44

            Ariel, ti rispondo qui sopra… nel tuo post non mi da la possibilità di rispondere
            ricordo che un medico un giorno mi disse… se togli ad un uomo il cibo ed il sesso, diventa cattivo…
            Mangiare e scopare Penso siano i due istinti trainanti la specie.
            Che poi, in più ciascun individuo siano più o meno evidenti e manifesti…
            in questo blog credo ci siano tante persone che apprezzano molto entrambi
            Alessandro, mi concedi questo commento?

          • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2019 @ 19:27

            È una grande verità. E chi è affamato cerca da un’altra Parte prima o poi

          • Angelica, 17 Gennaio 2019 @ 19:52

            Ma questo sesso… perché scomodare una amante già andata, se è solo sesso non è meglio trovarne nuove? Perché ripresentarsi?

          • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2019 @ 20:26

            Perché il sesso con voi è stato il migliore è comodo è sicuro non si fa fatica

        • hara, 17 Gennaio 2019 @ 09:04 Rispondi

          😀 😀 Grande @Outlier! Quando lo rivedrò non riuscirò a rimanere seria 😀 e cosa sono… peggio di una peperonata 😀 si ripropongono!!!

  • Rosa, 14 Gennaio 2019 @ 13:44 Rispondi

    Anonimo, Io credo che forse può aiutarti pensare che se veramente volesse tornare in maniera decisiva, non si fermerebbe di fronte ad un tuo silenzio.
    Una donna innamorata, e decisa, non si ferma di fronte ad un silenzio, ti verrebbe a cercare e se lo farebbe dire in faccia che non ci sei più per lei.

  • LEI, 14 Gennaio 2019 @ 13:16 Rispondi

    Io creerei dei gruppi di auto-mutuo-aiuto per città!!! Ci si incontra, ci si abbraccia e ci si fa forza a vicenda…

    • anonimo, 14 Gennaio 2019 @ 14:49 Rispondi

      che bella idea…mi hai fatto sorridere…

    • Angelica, 14 Gennaio 2019 @ 15:04 Rispondi

      Gli Amanti Anonimi 😀

      • Lisa, 15 Gennaio 2019 @ 09:11 Rispondi

        Ci ho pensato tante volte pure io ma, per via dell’anonimato, credo sarà impossibile..

  • anonimo, 14 Gennaio 2019 @ 09:57 Rispondi

    Buon inizio settimana a tutti. Penso che il vero passo dopo il silenzio sia la capacità di rifiutare le chiamate e/o i messaggi e addirittura di vedersi. Perché quelli/quelle ritornano…non spariscono purtroppo

    Ma come si fa? In quel momento tutte le forze che tu hai impiegato e tutti i muri che hai alzato per proteggerti vengono meno…ma la vera via di uscita credo sia quella…ma a che prezzo…il guaio è che poi hai il dubbio e il rimpianto che forse il lieto fine potrebbe anche esserci e che se lo rifiuti/la rifiuti poi un minimo di colpa sarà la tua.

    Io al silenzio resisto, mi manca quest’ultimo passaggio…che poi penso sia quello decisivo…ma come si fa Alessandro? Come si fa poi a non avere il dubbio che magari voleva ritornare in maniera decisiva…

    E’ inutile dire ascolta quello che ti dice e poi ristacchi…perché quando si fanno risentire anche solo per sapere come stai e quindi non per tornare e costruire…destabilizzano e finisci per ripiombare nell’abisso…

    Come si fa a non rispondere?

    • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2019 @ 11:44 Rispondi

      Devo decidermi a scrivere la famosa riadbmap degli amanti

      • anonimo, 14 Gennaio 2019 @ 12:21 Rispondi

        lei non è una narcisista…

        non ha mai tradito prima di me…(è vero che lo dicono tutte…ma nel suo caso è vero)…e prima di me stavano progettando cose importanti di coppia…

        voglio capire cosa devo fare per non rispondere più…

        siete stati preziosi per me…ho bisogno di quest’ultimo passo…

        • Piccola, 14 Gennaio 2019 @ 14:41 Rispondi

          Se vuol tornare in maniera definitiva nulla la feremerebbe. Ti cercherà lei, tranquillo. Lo scrivo a te e nello stesso tempo lo dico a me stessa. A volte pensiamo di star male solo noi. Se ti vuol bene non potra dimenticarti. Oggi ho avuto anch’io la stessa sensazione, sarò paranoica, sarà stato l’articolo di Alessandro sui vigliacchi ma mi viene di andar via. Ho paura sia tornato solo per una questione fisica, anche se non possiamo assolutamente incontrarci ma lo temo. Allora mi viene di fuggire. Come si fa a capire se un uomo torna solo per sesso? Come si fa a fidarsi dopo tanto dolore?

          • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2019 @ 15:53

            Deve portare fatti

          • anonimo, 14 Gennaio 2019 @ 16:43

            grazie Piccola…

            penso che la risposta è solo negli occhi…

            ma quegli occhi poi spariscono quando tornano all’ovile…

            mi da forza un’affermazione di Oldplum…

            ma uno/una senza palle è veramente la compagna/o che voi volete al vostro fianco nel futuro…?

        • Oldplum, 14 Gennaio 2019 @ 17:20 Rispondi

          Non c è una ricetta per ” non rispondere più “..innanzitutto devi toccare il fondo, purtroppo. C è un momento in cui davvero non ne potrai più. Quel momento ti salva. E affonda lei. Te lo dico con cognizione di causa. Arriverai al punto che lei sarà disposta a tutto ma a te non fregherà più nulla. Non ricordo se tu sia sposato. Se non lo sei sarà più facile.
          L’inferno che passi ora si traslera’ su lei.
          La vita è buffa.
          Vedrai.

          • confusa, 14 Gennaio 2019 @ 20:17

            Dici? io non credo lui si capace di provare quello che definisci l’inferno che ha fatto passare a me… non lo proverà con me almeno. L’ha provato in passato per la sua ex, ma non lo proverà ora nè per la sua atuale compagna né per me.

          • Oldplum, 14 Gennaio 2019 @ 21:11

            @confusa..perché tu non sei decisamente andata. In modo autentico. Lui sa che sei sua. Lo sa che se torna ci sei.

          • Anonimo, 14 Gennaio 2019 @ 22:40

            Sono sposato anche io oldplum…il fondo sembra averlo toccato tante volte…oramai sto proprio scavando…ma credo questo sia la volta buona e dopo il suo compleanno senza i miei auguri capirà che mi ha perso sul serio …

          • confusa, 14 Gennaio 2019 @ 22:49

            Grazie per questa tua riflessione! oggi è stata una di quelle giornate difficili… ma questo tuo messaggio è stato veramente utile.

  • KK, 14 Gennaio 2019 @ 09:47 Rispondi

    Sapete quando vi scatta in testa qualcosa che vi fa dire “ma basta, ma che senso ha tutta questa sofferenza, perchè devo sprecare ancora tempo?!”… bene io oggi mi sento cosi’. Questo weekend ci siamo visti, insieme ad amici (purtroppo non si puo’ evitare), e mi ha trattato da amica, zero allusioni, zero sguardi, zero ambiguità, rispetto. E anche io mi sono sentita piu’ serena, meno agitata. Quanto durerà? Purtroppo so, perchè mi è già successo, che in queste situazioni abbiamo un equilibrio molto precario e ci vuole tempo per raggiungere la serenità, ma forse senza accorgermene qualcosa sta succedendo dentro di me, ho quasi paura a dirlo ma un piccolo passo verso la guarigione potrebbe essere vicino.

  • Il vigliacco: se lo riconosci lo eviti - Alessandro Nicolò Pellizzari, 13 Gennaio 2019 @ 21:20 Rispondi

    […] e vi riprenderà, sposato o no, voi finalmente riuscirete a voltargli le spalle adottando il Codice del silenzio lui vi dirà che non avete avuto pazienza e che non lo amate abbastanza. Donna […]

  • nina, 13 Gennaio 2019 @ 17:36 Rispondi

    Care, vi leggo sempre e mi faccio viva solo ogni tanto perchè sono sempre ferma. Mi vergogno quasi di me. Ci siamo ripresi dopo il mio silenzio della scorsa estate, poi lui ha finalmente deciso di fare il grande passo, sono sintetica perchè la storia sarebbe troppo lunga, sta di fatto che la situazione è sempre pasticciata. Ha preso in affitto una casa (e nemmeno delle più economiche, vi ricorderete che aveva la mania del villino), è sempre nei casini coi soldi che non ha, ma…non ci va!!! nel senso che continua a rimandare l’uscita di casa perchè deve sempre capire come parlare a lei per non perdere i suoi beni. se vi ricordate l’aveva lasciata (o mi aveva detto di averlo fatto) ormai più di sei mesi fa, ma abbiamo continuato nella clandestinità (io non ho lasciato mio marito), tutto uguale a prima, vederci e sentirci poco tra lavoro e tutto, perchè teme che lei capisca che lui si vuole separare per un’altra. continua a chiedermi di attendere a parlare con mio marito, io in casa non ho aperto la crisi ma i rapporti sono gelidi. il mio amante inoltre ha preso altri lavori (lavora in proprio) perchè ora che ha questa casa gli mancano i soldi, per cui vederci è quasi peggio di prima. ha questa casa e non ci va, e comunque mi ha detto che anche nel momento in cui vivessimo insieme lui dovrà continuare a vedere la sua ex (ex? boh?) per gestire la separazione e non andare in perdita economica. Ma ci credete che sto quasi peggio ora, che una casa ce l’ha, di prima? Non capisco qual ‘è il suo problema. Sono sicura che non è il legame con lei, ma con la casa e le proprietà. Ma allora che senso ha svenarsi per un affitto di una casa in cui non sta? Sta sempre per andarci…ma poi non riesce mai a dirlo a lei. Mi ha anche abbastanza offesa dandomi dell’ingenua che crede nei film con la gente che esce di casa con la valigia in mano e se ne va…ma in che altro modo si può uscire di casa? Inoltre al di là di tutti i miei limiti e delle scelte che non ho ancora fatto, anche frenata dalla psicologa, io ho il terrore di finire in una situazione in cui viviamo insieme e poi lui è sempre a casa sua…sua con lei intendo…

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2019 @ 20:40 Rispondi

      e, naturalmente, in quella casa non ti ci porta neanche a fare l’amore giusto? prevedo a breve un subaffitto

    • Annaura, 14 Gennaio 2019 @ 08:50 Rispondi

      NIna.. io qst storia non la vedo che finisce con il lieto fine x te. Qst è un uomo che non sa nemmeno lui quello che vuole. A te ti sta portando finita..poi che senso ha che non dovresti parlare con tuo marito se lui ha preso casa quindi in teoria dovrebbe separarsi dalla moglie ?
      Se andassi a vivere in quella casa con lui ,inoltre, avresti un uomo sempre irrequieto e di sicuro non tranquillo alla luce di quello che scrivi. E tu una vita così vuoi..? Tu qst vita meriti?…

  • rosy, 13 Gennaio 2019 @ 12:55 Rispondi

    Qualche giorno fa ci sono ricascata, i miei buoni propositi buttati all’aria in un click. Un semplice come stai e da lì abbiamo cominciato a parlare. Imbarazzo da ambo le parti, io che gli ho fatto notare come mi sono sentita di fronte alla sua frase non voglio tradire più e lui che riconosceva il mio dolore e mi chiedeva scusa. In tutto ciò non un accenno alla frase “incriminata” quanto piuttosto alla paura di fare passi falsi e perdere tutto pur riconoscendo che le tre parti siamo in tre posti diversi( in termini di km) . Cosa mi ha spinto non lo so, la mia vanità femminile, l’amore non saprei dirlo fatto sta che adesso sto male. Ho paura di perdere la complicità, la condivisione e quel nostro esserci in nome del raziocinio. Perchè per il resto, come già ribadito in passato, non abbiamo alcuna voglia e interesse a rovinare le famiglie. Sembrerà assurdo ma loro non c’entrano con noi due. Noi siamo un mondo a parte. Ridiamo, scherziamo, facciamo l’amore, litighiamo e ci chiariamo… lo penso e gliel’ ho detto: La sua risposta : ” Lo so”

  • Anonimo, 11 Gennaio 2019 @ 21:17 Rispondi

    Ma che bella cosa il distacco ragà…non ci ricado più…ma che me ne fotte…ma come detto da oldplum in altro post ma chi cazzo la vuole una che affronta la vita e il pseudo amore così…ma io ritorno alla mia vita…e me la spasso alla grande come ho sempre fatto…il distacco è meraviglioso!!!!affan….lo psicologo

  • Katrina89, 11 Gennaio 2019 @ 17:29 Rispondi

    ciao a tutti, vi leggo sempre anche se scrivo poco. Vi faccio un riassunto breve della mia storia perché non sto capendo più nulla. Diciamo che non partiamo facilitati io e lui perché sposati con due figli a testa di età scolare. Ci iniziamo a frequentare 9 mesi fa, passione a mille e dopo poco volano parole importanti. 3 mesi emmezzo fa iniziamo a lamentare una parvenza di crisi con i rispettivi mariti e mogli. Lui incalzato da sua moglie, confessa di avere un’altra… esce 10 giorni di casa e rientra accusandomi di non aver fatto nulla. Per paura di perderlo dalla sera alla mattina confesso a mio marito. Lui nel frattempo sta a casa e parte con dubbi su cosa è giusto fare. Al che io mi stufo e lo lascio nel suo brodo per qualche giorno, rifiutandomi di vederlo e sentirlo, lui nel frattempo riesce fuori casa e rientra. Ci ritroviamo e ci vogliamo… Lui parte per un viaggio già programmato in un posto meraviglioso con moglie e figli (nel frattempo durante tutte le sue uscite e i rientri non ha mai smesso di fare sesso con la moglie… omettendomelo). Mentre è via, io che nel frattempo invece praticavo l’astinenza con mio marito da due mesi, sentendomi stupida, riprendo i rapporti… facendo capire a mio marito che ci stiamo riprovando. Rientrato dal viaggio vorrei stargli lontana… ma ci ricado. Ci torniamo a frequentare dicendo che non possiamo lasciare i rispettivi coniugi per i figli e accettiamo di andare avanti clandestini. Finché la moglie di lui ci scopre e lo caccia di casa… vuole chiudere.. per altri giorni non lo sento … pensando che voglia tentare l’ennesimo tentativo di recupero. Mi ricontatta lui incavolato nero perché non mi sono fatta più sentire e passiamo il periodo delle feste tra l’amarci e l’accusarci. Lui pretende che io faccia qualcosa se no rientra in casa definitivo. Gli chiedo un attimo di tempo, non capisco la fretta (in realtà credo che la moglie gli abbia dato un ultimatum)… tempo non me ne da e con un messaggio senza diritto di replica, mi lascia dicendo che mi amerà per sempre ma deve rientrare. La moglie non convinta lo ricaccia fuori… io nel frattempo riesco a parlare con mio marito e a dirgli per l’ennesima volta che non lo amo piu e siamo attualmente separati in casa. Io però ora non mi fido più di lui… voglio stare da sola per un po… glielo dico, gli dico di rispettare questa mia scelta… ma è continua fonte di discussione. Gli dico che quando sarà definitivamente fuori casa convinto, ne riparleremo. Non sente ragioni… dice ancora che non dimostro. Però è fuori casa in attesa di decidere cosa fare e non definitivo…. io non ho più fiducia. Non posso continuare a vederlo per sentirmi dire che rientra in casa (sarebbe la 5 volta in 4 mesi neanche).
    grazie a chi mi darà un parere o conforto

    • Verdeazzurra, 11 Gennaio 2019 @ 19:41 Rispondi

      Katrina, non può essere per te che esce, non puoi regalargli questo alibi.
      Tu non lo hai chiesto, tant’è vero che hai capito da te che devi stare da sola.
      Io non mi farei condizionare dalle sue accuse, il problema è duo e la responsabilità di decidere se recuperare il matrimonio se la deve prendere tutta lui.
      Ognuno deve risolvere a casa propria, senza farsi condizionare dalle azioni dell’altro: solo così capisci se c’è qualcosa fra voi che vale la pena di coltivare.
      Lascialo stare per un tempo per te congruo.
      Se c’è sostanza anche in lui, se ne renderà conto da solo.
      Ma la mia impressione è che non ami nessuna delle due

      • Katrina89, 12 Gennaio 2019 @ 06:54 Rispondi

        Mi ha sfinita. Mi sta sfinendo ancora. E’ come se buttasse tutto il rancore su di me. Se esce non è perché lo ha mandato via la moglie, ma per me. Se rientra non è per i figli, ma perché io non ho dimostrato. Ora che non voglio vederlo è colpa mia perché lui mi ama e dobbiamo “provare” a viverci. Solo così possiamo capire secondo lui. Ma com’è possibile che 4 mesi fa voleva vivere con me e non c’era nulla da capire??

        • alessandro pellizzari, 12 Gennaio 2019 @ 07:54 Rispondi

          Uomini che non hanno mai colpe, che coraggiosi!

          • Katrina89, 12 Gennaio 2019 @ 13:30

            Guarda caso quando lo accuso di non avere gli attributi si inalbera, anzi, dice di averne eccome!!! … coda di paglia?

          • alessandro pellizzari, 12 Gennaio 2019 @ 14:16

            Conflitto di interessi

          • Katrina89, 12 Gennaio 2019 @ 14:42

            Prevedo già la prossima sua mossa: sarà il rientro in casa per colpa mia, perché ho deciso di non vederlo più. E sarà a breve.

          • alessandro pellizzari, 12 Gennaio 2019 @ 14:46

            Sempre colpa degli altri. Uomini con la u maiuscola

        • Oldplum, 12 Gennaio 2019 @ 11:50 Rispondi

          Più che altro se esci tu non farlo per lui. Non lo vedo granché affidabile come uomo.

          • Katrina89, 12 Gennaio 2019 @ 13:39

            Io me la devo vedere da sola per forza ormai. L’ho conosciuto come super uomo, con lui mi sentivo la cosa più preziosa del mondo, protetta, accudita… ora mi ritrovo tutt’altra persona. Quando viene a mancare la fiducia è davvero dura.

        • Ariel, 12 Gennaio 2019 @ 12:07 Rispondi

          Sei veramente una Superdonna lascialo nel suo brodo chiudigli la porta prenditi il tempo che ti occorre per Respirare e Vivere
          Non mi pare il suo un comportamento molto equilibrato,questo fatto del prendersela su tutto sempre con te ,mi fa sorgere dubbi
          Girafrittate ,brutto segno….
          Tu sei Meravigliosa meriti il meglio!!!!
          Nessuno ha il diritto di calpestarci di offenderci di addossarci colpe che non abbiamo
          Ognuno è Responsabile delle proprie azioni
          Fatti VALERE sparisci e respira e vivi
          Sei UNA DONNA FANTASTICA!!!
          TESORO,
          UN ABBRACCIO!!!!’

          • Katrina89, 12 Gennaio 2019 @ 14:23

            Grazie per queste belle parole! mi servono proprio, prendo tutta la forza che mi danno e ne faccio tesoro. Un abbraccio a te

    • Oldplum, 11 Gennaio 2019 @ 20:04 Rispondi

      Separati da tuo marito e molla il tuo amante.
      Sarai felice.

  • Pamela, 11 Gennaio 2019 @ 16:02 Rispondi

    Prima di Natale ho conosciuto un chiodo della mia età…. ieri sera eravamo insieme, e nel mentre mi arriva una foto su whatsapp del mio ex lui con tutta la sua famiglia. Come se già non ci pensassi….. ha rovinato l’intimita Con il chiodo…. non ero proprio lì con la testa…. e stamattina ero così arrabbiata con me stessa…. perché non voglio smettere di sognare la storia d’amore come dico io, quella favola che ti fa sognare. E invece penso sempre a lui, e mi perdo in storielle che non mi portano da nessuna parte. Sono in crisi……. vorrei dimenticarlo, ma non esiste un interruttore per spegnere i ricordi?

    • Angelica, 11 Gennaio 2019 @ 17:56 Rispondi

      Pamela ma chi ti manda foto sue wa? Sempre le amiche? Guarda, se non sono in malafede sono pasticcione assai eh! Altro che spegnere i ricordi, questa è una tortura!:)

      • Pamela, 11 Gennaio 2019 @ 19:00 Rispondi

        Un’ “amica”, diciamo così….. che fatica!

  • anonimo, 10 Gennaio 2019 @ 09:59 Rispondi

    A volte vorrei tornare a quando lei non c’era. Formattare tutto e portare la mia vita a quando lei ne era fuori. Non respiro. Mi manca il fiato e mi sembra tutto inutile e senza senso. Ieri pensavo che mi manca persino nei momenti in cui è con me. Oramai c’ho tatuato sul viso l’espressione della tristezza. Mi addormento e mi sveglio piangendo e la notte sogno che lei mi chiama a voce alta. Mi sveglio…ma lei non c’è!

    • alessandro pellizzari, 10 Gennaio 2019 @ 12:33 Rispondi

      Conviene vedere uno psicoterapeuta perché mi sembri avvitato sul solite che diventa piacere del dolore in se se si esagera

      • anonimo, 10 Gennaio 2019 @ 13:01 Rispondi

        Ci andrò…

  • Annaura, 10 Gennaio 2019 @ 09:59 Rispondi

    Oggi mi sento giù… eppure sono passati 5 mesi da qnd è finita e nn ci sentiamo più. Premetto che agli occhi di oggi non ci tornerei più. Ma il fatto che nell’ultimo periodo mi evitava senza darmi spiegazioni con la scusa della moglie, non avendo voluto darmi nemmeno l’ultimo confronto, dovendomi dare io delle risposte a fatica , penso mi rimarrà un punto interrogativo sempre. MI sento come se non avessi chiuso un cerchio.

    • alessandro pellizzari, 10 Gennaio 2019 @ 12:31 Rispondi

      Ma in base ai fatti puoi anche farlo diventare esclamativo il punto

      • Annaura, 10 Gennaio 2019 @ 15:27 Rispondi

        Passerà molto tempo anche x qst ..ma ci devo riuscire. Spero un giorno che la cosa mi sia totalmente indifferente

  • Lisa, 10 Gennaio 2019 @ 09:57 Rispondi

    Cara Silvia, ma è un chiodo collega sposato? O solo chiodo collega? Se fosse l’ultima ipotesi….HAI FATTO STRA BENE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!e sono felice per te!!!!!!USALO! 🙂

    • alessandro pellizzari, 10 Gennaio 2019 @ 12:31 Rispondi

      Un chiodo deve essere libero mi raccomando !

      • silvia, 12 Gennaio 2019 @ 20:05 Rispondi

        A cena, salta fuori che questo chiodo non è libero, ma fidanzato. La fidanzata abita in un’altra città e anche lui si è appena trasferito per intraprendere il nuovo incarico lavorativo nella mia stessa azienda. Si vedono raramente perchè entrambi molto più concentrati sulla professione piuttosto che sulla vita privata. Lui è indubbiamente un tipo molto attraente e interessante, abbiamo parecchio in comune, ma di altre storie complicate e fallimentari ne faccio volentieri a meno. Mi è piaciuto molto farmi corteggiare da lui, passare del tempo insieme e grazie a questa inaspettata e benefica boccata d’aria fresca sono riuscita a ribilanciare la mia situazione emotiva, però… gli ho detto no grazie. Però come sto bene, mi sono lasciata tutto alle spalle, tutto il dolore, tutto quel peso, quell’ossessione malata. Va bene così.

        • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2019 @ 09:01 Rispondi

          Brava basta occupati

          • Oldplum, 13 Gennaio 2019 @ 10:18

            Si! Basta davvero.

  • Ema, 10 Gennaio 2019 @ 08:11 Rispondi

    Ma che cazzata. Ben venga. “Usalo”, Goditelo, fai tutto ciò che ti serve per star bene. Sarà una meteora, sarà un grande amore, sarà un nuovo amico, chi lo sa. Ora sta adempiendo al suo ruolo. Senza bugie, senza aspettative, col solo obbiettivo di stare bene. E aggiungo Che culo che è pure un “e che chiodo”!

  • silvia, 10 Gennaio 2019 @ 06:49 Rispondi

    ragazze, io sto testando tutte le soluzioni possibili, lecite e non, perchè sono arrivata al punto di non ritorno e dopo il capodanno più triste di sempre mi sono detta BASTA. Perciò mi sono trovata un chiodo (e che chiodo…) o meglio non me lo sono affatto cercato: è capitato, così, un giorno. Arriva costui, io apro gli occhi e lo “vedo” per la prima volta. Prevedo già momenti di grande pathos perchè lui non è un chiodo qualsiasi: purtroppo anche lui è un collega. Siete autorizzate a mazzuolarmi, accetto tutto di buon grado perchè una volta si può fare la cazzata, ma reiterare è veramente da autolesionisti. Solo che stavolta lui non sta a 900 km da me, bensì a 1 km quindi la situazione è molto più complessa. In ogni caso lui nasce come chiodo, con il solo ed unico scopo di farmi uscire dalla testa il grande tarlo, la mia ossessione e devo dire che il miracolo si sta compiendo. Non so come sia potuto succedere, ma la situazione si è ribaltata e riequilibrata più velocemente di quanto pensassi (e stavo messa male ragazze, Outlier, KK..quanto vi sento vicine) eppure c’è davvero luce in fondo al tunnel. Vorrei spezzare una lancia in favore di questo povero chiodino a cui rivolgo tutta la mia gratitudine solo per il fatto di essere riuscito a tirarmi fuori dalle sabbie mobili in cui ero incagliata da, ormai, più di 2 annni. Poi si vedrà…per il momento la mia mente e il mio cuore sono tornati a sorridere

    • confusa, 10 Gennaio 2019 @ 08:20 Rispondi

      @Silvia ma è un chiodino libero?

    • Oldplum, 10 Gennaio 2019 @ 08:23 Rispondi

      Sino contenta!
      Basta che lui sia libero però.

    • hara, 10 Gennaio 2019 @ 11:29 Rispondi

      @Silvia ma il chiodo è sposato? sono felice che tu sia tornata a sorridere vedrai i sorrisi attirano sorrisi … e altri chiodi 😉

  • anonimo, 9 Gennaio 2019 @ 15:08 Rispondi

    per me è diverso. Non mi sento manipolato e non è stata una psicosi emotiva. Lei è l’amore. Sarò innamorato di lei per sempre…Per sempre suo!

  • Confusa, 9 Gennaio 2019 @ 13:51 Rispondi

    Sento in tutte voi il trauma da post-feste… della serie è iniziato questo 2019 e siamo punto e a capo. Diamola noi una svolta a questo nuovo anno, no?

    • KK, 9 Gennaio 2019 @ 14:36 Rispondi

      Esattamente! Quasi come se aspettasimo tutte la svolta con la bacchetta magica. Io oggi mi sento molto frustrata e impotente. Dopo 3 settimane di silenzio gli ho scritto, di nuovo. Averlo visto l’altro giorno mi ha destabilizzato e mi ha illuso in un certo sento. Come sempre mi ha chiuso le porte in faccia, mi ha detto le solite cose che mi hanno ferito e ora sono qui ancora piu’ debole e maltrattata a dover riprendere in mano i pezzi e ricominciare. Mi chiedo perchè mi procuro tutto questo dolore, tanto lo so che ormai è solo cosi’, non c’è, non piu’, non mi da piu’ le risposte che desidero. Mi ha anche minacciato di far scoppiare un casino… Diciamo che stiamo cadendo molto molto in basso.

      • alessandro pellizzari, 9 Gennaio 2019 @ 21:46 Rispondi

        Ogni volta che si interrompe la dieta si prendono i chili precedenti con gli interessi ed è più difficile dimagrire ogni volta

      • confusa, 9 Gennaio 2019 @ 22:59 Rispondi

        Ma guarda @kk anche io l’ho rivisto e ho vissuto l’alternanza, prima mi cerca e poi mi da certe risposte che potrebbe benissimo evitare dato che siamo solo amici e io gli sono stata (e gli sono ancora) molto vicina nei momenti difficili. Però ti dico che quando capita e mi rendo conto che ci sto ancora pensando dico a me stessa: ma stai ancora a perdere tempo pensando a lui? e lo metto da parte. E la voglia di cercarlo io credimi non c’è più… credo il prossimo passo sarà andare anche oltre questo rispondere ai suoi messaggi o inviti quando sono libera e preferire continuare a chattare con un’amica piuttosto che con lui e restare a casa in pantofole piuttosto che vederlo.

    • Outlier, 9 Gennaio 2019 @ 19:49 Rispondi

      Hai ragione, ne hai tanta.
      Vorrei sfogarmi con voi, chiedervi un parere. Posso? Magari da persone “incastrate” in queste situazioni come riuscite a darmi una mano.
      Io non mi capisco. Voglio dire, lui ha momento in cui si avvicina e alcuni in cui si allontana. L’ho capito. Ma se ha preso una decisione, cioè quella che non dobbiamo avere ancora una relazione, perché allora si avvicina? Lo so che è sicuramente per il sesso, ma dopo 5 anni direi anche altro. No? Perché poi quando si avvicina mi vuole abbracciare. E a prescindere da questi momenti, mi fa regali, mi porta da mangiare, mi offre il pranzo quando siamo a lavoro ed usciamo tutti insieme.
      Perché secondo voi?
      Lo so che siamo noi donne che ci facciamo film mentali, ma il fatto è che io lo vorrei tutto per me.
      Ma ahimè, che sciocca, lui non mi vuole così.

      • alessandro pellizzari, 9 Gennaio 2019 @ 21:48 Rispondi

        Perché ha affetto e gli piaci ma è il sesso che domina

      • Ema, 9 Gennaio 2019 @ 22:08 Rispondi

        Ti vuole bene. È che non basta.

      • Oldplum, 9 Gennaio 2019 @ 22:20 Rispondi

        Chi ti ama non ti maltratta. Affrancati. Starai meglio.

      • hara, 10 Gennaio 2019 @ 11:42 Rispondi

        coraggio @Outlier prima o poi riuscirai a vederlo come un semplice collega. Un abbraccio

  • Verdeazzurra, 9 Gennaio 2019 @ 12:40 Rispondi

    Confesso che il fatto che lui, sporadicamente, si faccia vivo alludendo alla sua solitudine, raccontando che fa cose che facevamo insieme, mi fa ancora stare male.
    Anche le foto che la sua ex (?) posta su FB nostalgica dei bei tempi andati (?) con lui mi fanno stare male, pur con la tara che lei sapeva tranquillamente di noi e, in teoria, era chiaro non fossero più insieme.
    Ma non è lui, né questo simbiotico e malato rapporto con la ex, in cui avevano infilato anche me, a mancarmi.
    È qualcosa di molto profondo in me, inconscio, che lui rappresenta e da cui non sono ancora riuscita a staccarmi.
    Per me è chiaro, ma penso che sia così anche per alcune persone che scrivono qui.
    Il percorso non è finito, ma lui ormai è dietro le spalle.
    Solo devo dirgli di non scrivermi più certe cose, perché ancora non ne sono fuori, anche se lui non mi manca, anche se so di.non essere innamorata di lui. Ma ha il potere di riaccendere suggestioni che faccio una gran fatica a spegnere.
    Ma lui non c’entra

  • Annaura, 9 Gennaio 2019 @ 08:48 Rispondi

    Ragazze..da qualche parte ho trovato scritto che i ricordi fanno male xkè portano lo zucchero ma lasciano l’amaro in bocca…

  • rosy, 8 Gennaio 2019 @ 21:18 Rispondi

    Anima triste, KK, Pamela, Outlier io sono messa come voi stasera ho lasciato il lavoro qualche minuto prima e non per tornare a casa subito. Ho girato e rigirato con la macchina sperando di trovare un pò di calore e dandomi della stupida.Non per aver dato ( di quello non mi pentirò mai) ma di aver creduto ad una persona che diceva che ci sarebbe sempre stato per me e tutto il resto. Mi sento vuota e frustrata perchè mi sono ritrovata a subire la sua decisione così,nonostante non abbia mai chiesto nulla, in termini di sicurezza, di progetti e “pretese varie”. Come ho già ribadito più volte andava bene così, c’eravamo l’uno per l’altra, si parlava tanto, ci si “viziava” e…. Per me potevamo fare gli amanti a vita, non desideravo di più non avevo nessun interesse a rovinare la famiglia e anche lui lo stesso. Questa virata improvvisa, sinceramente non la capisco… questi ingrippi mentali faccio fatica ad accettarli non so forse perchè sono più pratica o chissà cosa…

    • Pamela, 8 Gennaio 2019 @ 21:27 Rispondi

      Anche io @Rosy stasera me ne sono andata in giro in auto da sola…. volevo pensare…. ho pianto, ho pensato. E mentre il mio cervello pensava, lui di sicuro non stava facendo lo stesso.

    • Outlier, 8 Gennaio 2019 @ 21:49 Rispondi

      Credo che siamo noi il problema.
      Credo che siamo innamorate di quella parte che abbiamo conosciuto all’inizio quando era tutto bello e quando non sono stati scoperti. Perché quando questo accade ci dobbiamo pur sentir dire che siamo state noi a non aver saputo gestire bene. Noi, non loro.
      Quindi dovremmo cercare di vederli in maniera diversa. Io lo vedo tutti i gg ed è seduto ad una sedia da me. A volte riesco a provare rabbia quando lo guardo, altre tristezza con le lacrime che verso in bagno.
      Quindi forse dobbiamo pensare ad una strategia.

      • KK, 9 Gennaio 2019 @ 09:44 Rispondi

        Care amiche, quanto è difficile! Si, ci siamo innamorate di quello che ci hanno fatto conoscere all’inizio, ma lui mi dice esplicitamente che ora quella parte non c’è piu’. La mia piu’ grande sofferenza deriva dal fatto che lui mi evita e dice che lo fa per non alimentare in me questo sentimento. Ma io credo che lo faccia per lui, perchè sta scappando da qualcosa che ha paura di volere ma di non saper portare avanti. Sa bene cosa siamo stati insieme e cosa potremmo essere, ma non ha il coraggio di affrontare la tempesta quindi preferisce scappare. So che devo rispette la sua decisione, ma mi manda in crisi il fatto che non vuole ammetterlo. Io non ci credo che i sentimenti si spengono con un telecomando da un giorno all’altro. Forse non è mai stato innamorato di me, anche se lo diceva, ma io lo vedo come mi guarda quando ci incontriamo, saro’ una povera illusa, ma io credo che lui provi qualcosa. E anche se questo non cambia la sostanza delle cose, saperlo mi farebbe vivere meglio.

  • KK, 8 Gennaio 2019 @ 16:16 Rispondi

    Oggi mi scoppia il cuore e i miei occhi si riempiono continuamente di lacrime. Perchè mi sono incaponita con questa persona? Perchè non riesco a lasciar andare? Perchè penso che ci lega qualcosa di forte quando invece il suo atteggiamento va tutto in un’altra direzione?

    • Pamela, 8 Gennaio 2019 @ 17:22 Rispondi

      @kk anche io pensavo che fosse un rapporto speciale, ma poi quando apri gli occhi e ti rendi conto che non è così, ti sale la rabbia, poi la consapevolezza. E inizi a reagire….

    • Outlier, 8 Gennaio 2019 @ 19:00 Rispondi

      KK, non sai quanto ti capisco. Io sto come te. Vado a periodi. Una volta sto bene, una volte sto male. Credo che sia normale.
      Anche io mi sono incaponita e penso che tra noi… Ma penso che se arriviamo a pensare questo è perché siamo innamorate.

  • Anima triste, 8 Gennaio 2019 @ 14:15 Rispondi

    Io non mi sento la sua boccata d’aria, troppo precoce…. da 7 anni sta con lei (tra cui due figlie una avuta subito appena conosciuti), e 2 pieni lì ha passati con me! Non mi sento la sua psicologa o la donna che si è portata a letto per svago…..ma allora cosa sono? Cosa sono stata? Non riesco a darmi una risposta… so che cambia poco ma vorrei tanto capirlo

  • Ema, 8 Gennaio 2019 @ 14:01 Rispondi

    Ti innamorerai profondamente non follemente perché colui a cui nuovamente aprirai il tuo cuore stavolta riconoscerai che ne varrà la pena eccome. L’esperienza insegna

  • Antonella B., 8 Gennaio 2019 @ 10:54 Rispondi

    Io ho tanta paura di non provare piu emozioni per nessun uomo, di restare sola. Mi sono separata perche non amavo piu il mio compagno e ora sono sola, non e’ facile. Alessandro, a 37 anni con due figli posso ancora innamorarmi pazzamente?

    • alessandro pellizzari, 8 Gennaio 2019 @ 13:00 Rispondi

      Pensa che io non credevo al colpo di fulmine…

  • rosy, 7 Gennaio 2019 @ 23:27 Rispondi

    Grazie di cuore Alessandro, non sai che aiuto mi stai dando. Per me è molto importante perchè una delle cose belle della nostra storia era quella di parlare apertamente dei nostri sentimenti e delle nostre sensazioni di fronte a delle parole sparate così, e adesso il non potergli dire apertamente come mi sento mi rende triste. Vorrei dirglielo per fargli notare il dolore che mi sta provocando.

  • Angelica, 7 Gennaio 2019 @ 20:26 Rispondi

    Oggi è successa una cosa che mi ha colpita. Per vie traverse e per una piccola coincidenza mi è stato riferito cosa ha detto di me un uomo, peraltro interessante, con cui ho avuto tempo un breve scambio lavorativo e con cui mi sono trovata molto in sintonia. Lui neanche lo immagina che io lo abbia saputo. Insomma, ha colto cose di me molto particolari. Mi ha descritta come una persona deliziosa, perbene, con una intelligenza vivace, vulcanica e molto in pace con me stessa. Ha ammesso che se non avesse avuto paura di sembrare uno stalker avrebbe passato la giornata intera a chiacchierare. Più altre cose meno generiche.. insomma come si dice mi ha fatto la radiografia, e non sono poi così trasparente. Ciò mi ha fatto riflettere. Io avevo l’idea distorta e romantica che certi miei lati li potesse cogliere solo il mio ex amante. E invece arriva uno e tac! Riflettiamo!!! C’è un mondo fuori pronto ad apprezzarci!

    • alessandro pellizzari, 7 Gennaio 2019 @ 20:42 Rispondi

      Gia’…

    • Verdeazzurra, 7 Gennaio 2019 @ 21:54 Rispondi

      Succede anche a me, e anch’io all’inizio ho sentito una spinta verso il futuro.
      Però ci sono due problemi.
      Spesso sono entusiasmi troppo precoci, chiaramente destinati a morire, perché o sono falsi, oppure se sinceri sono.persone che proiettano propri desideri, non gli interessa sapere davvero come sei.
      L’altro problema è che nessuno di loro è capace di intrigarmi davvero, di piacermi almeno un po’.
      Quelli che mi intrigano sembrano non accorgersi di me, e io ho paura a lanciarmi perché batoste ne ho prese troppe.
      Insomma qualche problema ce l’ho ancora, ecco… non sono ancora “a piombo”, mente e cuore ancora non sono del tutto allineati

      • Angelica, 8 Gennaio 2019 @ 09:15 Rispondi

        A me non è tanto importato della persona in particolare, anzi nulla, la mia riflessione era solo sul “tunnel” in cui ci infiliamo quando ci innamoriamo, cioè pensare che certi lati di noi solo “quella” persona può vederli amarli e apprezzarli.

        • Verdeazzurra, 8 Gennaio 2019 @ 14:37 Rispondi

          Sì certo Angelica, è importante.
          Volevo dire che il primo passo è, come dici tu, rendersi conto che altre anime possono entrare in sintonia con la nostra, non solo lui.
          Il secondo passo è lasciar andare se stessi, permettere alla propria anima di vibrare in sintonia con un’altra.
          È più ostico quando hai sofferto, e quando esci da una relazione tenuta in piedi da una forte suggestione, che ti impediva di vedere la realtà.

          Proprio oggi un nuovo contatto di FB mi ha chiesto di passare un we con lui. Non ci siamo mai visti. Il mio profilo è “casto”, o meglio normale: lo uso per motivi culturali e metto molto poco di personale, se non pensieri, opinioni, idee sul mondo e cose generali.
          È pure più giovane di me….
          Sono basita

          • Angelica, 8 Gennaio 2019 @ 17:55

            Verdeazzurra viva la gioventù!:)) e io non ho alcuna intenzione ne interesse di aprirmi con un altro, in genere sto bene sola tipo orso, vedremo se qualcuno riuscirà ad espugnare la fortezza…

          • Verdeazzurra, 8 Gennaio 2019 @ 18:55

            Angelica, anch’io sto bene da sola.
            Ma a volte ho nostalgia, e desiderio di non esserlo. E ho anche paura di abituarmi alla solitudine assoluta… non voglio

  • rosy, 7 Gennaio 2019 @ 19:03 Rispondi

    Ciao Alessandro, oggi mi sento giù chissà forse perchè dopo 5 giorni sto metabolizzando l’abbandono. Un abbandono che non mi ha permesso di difendermi, perchè io ero solo l’amante, quella i cui sentimenti dovevano andare a comando.
    Belli quando si aveva bisogno di me, di coccole e abbracci ma fastidiosi quando si prende la decisione di abbandonare la partita. Io non voglio più niente da lui non voglio insistere e neanche fargli cambiare idea però mi piacerebbe che provasse i miei stessi tumulti, le mie stesse sofferenze vorrei che provasse a vedere come si sta dall’altra parte, quando la persona che fino a due giorni prima ti diceva che ti voleva e all’improvviso va via dicendo di non voler più tradire. Vorrei che provasse il mio stesso senso di frustrazione.

    • alessandro pellizzari, 7 Gennaio 2019 @ 20:08 Rispondi

      La sua condanna è l’infelicità dettata dal raziocinio. Eterna

  • Pamela, 7 Gennaio 2019 @ 18:18 Rispondi

    Sono fiera di me stessa. Fiera perché non ho ceduto al suo invito, non ho risposto alle sue mail. Eppure sono triste. C’è che per quanto mi abbia fatto male, io non riesco ad odiarlo… e sono passati ormai quasi 4 mesi…. mi manca. Ripenso ai nostri viaggi, ai nostri weekend e penso che tutto questo sia ingiusto. E tutto solo per colpa sua.

    • alessandro pellizzari, 7 Gennaio 2019 @ 20:07 Rispondi

      Non devi odiarlo devi pensare che non ti merita e non è l’uomo adatto per costruire un futuro

    • Angelica, 7 Gennaio 2019 @ 20:17 Rispondi

      Il solo fatto che ti abbia contattato ti ha giustamente intristito. Non dovrebbe neanche provarci.

      • Pamela, 7 Gennaio 2019 @ 20:20 Rispondi

        ESatto @angelica. Ogni qualvolta che faccio un passo avanti, ricompare. E io inizio ad intristirmi e a rimuginare….

        • Angelica, 7 Gennaio 2019 @ 21:06 Rispondi

          Ma è normale, ed è il motivo per cui bisogna essere irraggiungibili, tanto più quanto l’altro appare senza ritegno. È come se qualcuno ti colpisse una ferita che sta rimarginando.

  • KK, 7 Gennaio 2019 @ 13:10 Rispondi

    Appena visto in ufficio, come immaginavo. Viene a salutarmi, mi chiede come sono andate le vacanze e dice che a lui sono state un disastro e le ha passate solo con il figlio e non con la moglie. Mi destabilizza come sempre. Silenzio, silenzio, silenzio… non posso cedere!

  • anonimo, 7 Gennaio 2019 @ 12:15 Rispondi

    ci siamo sentiti…è stata male più di me…sta malissimo…
    ci siamo ridetti Addio…non la riusciamo a vivere così…e il coraggio di fare programmi manca…
    sono sfinito

    • and, 7 Gennaio 2019 @ 15:25 Rispondi

      ti capisco, amico. il vero problema però siamo noi stessi innanzitutto, come del resto hai parzialmente scritto. noi ce l’abbiamo il coraggio di fare la rivoluzione?

      • anonimo, 7 Gennaio 2019 @ 15:57 Rispondi

        sì…ce l’ho…questo week end l’ho maturato in maniera forte e gliel’ho detto. Sarei pronto…stavo per farlo da solo…

        • Piccola, 7 Gennaio 2019 @ 21:35 Rispondi

          Anonimo, hai dei figli? Anch’io oggi gli ho chiesto di non chiamare più ma non è quello che vorrei. Ho tanta paura che il suo rifarsi sentire sia legato al fatto che in casa ormai è guerra solo perché è stato scoperto ed io sarei solo uno sfogo. Mi ha detto le tue stesse parole, che sarebbe pronto anche ad andare da solo. Io sto vivendo una grande confusione. Ho troppa paura e mi sento in colpa per tutti. Metà di me correrebbe immediatamente da lui, l’altra è condizionata dai bambini, Tutti.

          • Anonimo, 7 Gennaio 2019 @ 22:27

            Ho figli e sono sempre stato indeciso…per me vengono prima della mia persona…a casa non sono stato scoperto…ma dopo le ultime due volte che l’ho vista e per il dolore che ho provato nel lasciarla andare via ho maturato la consapevolezza che ce la farei a sopportare il dolore esterno e a superare tutto…insieme a lei ce la potrei fare…questa volta ci siamo salutati con amore…senza rancori è per bene è amore dei figli…soprattutto lei visto che non se la sente…amanti non siamo più in grado di esserlo…prima o poi non mi addormenterò e sveglierò piangendo…magari ci assurgeremo e la vita diventerà più sopportabile…la amo più di ogni cosa e la amerò per sempre

          • anonimo, 8 Gennaio 2019 @ 11:26

            Piccola se lo ami…credo che lo stimi…e non puoi pensare che lui stia con te solo per uno sfogo…di solito è il contrario…quando si è scoperti…si torna all’ovile…e soprattutto se ha dei figli…non è che li lascia per uno sfogo…in bocca al lupo…

        • and, 8 Gennaio 2019 @ 11:52 Rispondi

          occhio però che non credo basti un weekend. soprattutto quando il weekend in questione è quello immediatamente successivo al vostro incontro da te desiderato da mesi. Io avevo capito che lei non avesse figli però. mi sono sbagliato? Anche lei ne ha?

          • anonimo, 8 Gennaio 2019 @ 13:16

            si anche lei…ne ha…maturato in maniera forte questo week end…ma ci penso da tempo…And…

  • rosy, 6 Gennaio 2019 @ 19:55 Rispondi

    Alessandro, più volte hai parlato di darsi delle tappe e sono d’ accordissimo con te ma mi chiedo se questa regola serve anche nel mio caso, dove il mio lui in maniera molto repentina passa dall’essere preso al rimorso nei confronti della moglie ( in questo momento mi ha lasciato per il rimorso, appunto). Anche in questo caso, vale la regola delle tappe? E in caso di risposta affermativa, in termini statistici quanto tempo dovrebbe passare? Potrebbe, inoltre ricambiare nuovamente idea su noi due? Sono domande che ti muovo per curiosità e per una sottile speranza perchè la parte razionale di me sa che dovrebbe voltare pagina. Se potessi delucidarmi te ne sarei grata.

    • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 20:37 Rispondi

      Alla road map degli amanti dedicherò il mio prossimo post. Posso dirti che ha senso darsi delle tappe se si rispettano. Avere tempi e bandierine da superare dovrebbe servire a tutti e due per darsi dei traguardi concreti e non affidarsi a tempi generici e infiniti che piacciono solo a chi non vuole quagliare. Chi accetta un percorso condivisi a tappe vuole costruire, chi sfugge p torna indietro non ti ama abbastanza per costruire insieme qualcosa che non sia fare gli amati in eterno

      • and, 7 Gennaio 2019 @ 15:20 Rispondi

        Ecco, questa road map cerca di fornirla il prima possibile…a parte gli scherzi, volevo invitarti ad investigare una curiosità statistica che secondo me ha senso. capire di quel 10% di amanti che diventano ufficiali, quanto tempo è durata la relazione di amantato? Ovvero: il trovare un equilibrio da amanti nella “vita segreta” gioca a favore o contro l’ufficialità? o sono di più gli amanti che passano subito (subito=pochi mesi) ai fatti?

        • alessandro pellizzari, 7 Gennaio 2019 @ 15:45 Rispondi

          Entro i due anni la maggior parte

        • Ema, 7 Gennaio 2019 @ 16:48 Rispondi

          Noi siamo andati avanti 18 mesi. Dopo circa 9 mesi ha iniziato a seminare in casa, nei 9 successivi un passo alla volta è arrivato al confronto con la moglie e negli ultimi 3 mesi hanno preso accordi con gli avvocati. Ed è uscito di casa

          • Outlier, 7 Gennaio 2019 @ 18:10

            É una cosa bella @Ema, no?
            Per gli altri, @Anonimo, @And, @KK, vi capisco.
            Io ho vissuto 5 anni una relazione altalenante cosi con lui che poi ci ripensava ecc..ecc.
            Vi posso soltanto dire che ci sto male tuttora, ma vi posso anche dire che piano piano inizio a metabolizzare.
            Quello che vi voglio dire è che stiamo male, ed é normale. Ed é pure normale che ricadiamo appena ci incontriamo. Siamo innamorati. Io dico ancora spesso che sono una stupida, ma lo stupido è lui.
            Se voi avete maturato l’idea di mollare tutto, fatelo cmq. Perché non è giusto in questo caso fingere con la moglie. Perché tanto nulla sarà più come prima.

        • LEI, 8 Gennaio 2019 @ 10:08 Rispondi

          Io ti posso rispondere per esperienza personale. All’inizio (diciamo nel primo anno) la spinta e molto forte. Poi si inizia a razionalizzare e si trova un equilibrio che diventa una vera e propria vita parallela. Quindi per me il tempo gioca a sfavore dell’ufficialità…

  • Ema, 6 Gennaio 2019 @ 19:51 Rispondi

    oltre alla chiarezza del messaggio “ non voglio tradire non sentiamoci più” è quel “cara” che dovrebbe darti una piccola spinta di orgoglio e non cercarlo più.

  • rosy, 6 Gennaio 2019 @ 18:08 Rispondi

    Perdonami ma forse non mi sono espressa bene io volevo dire che devo essere forte per me e per il mio benessere psicologico. Quando lui mi dice ” meglio per te e per me cara” lo dice insieme alla frase ” non voglio più tradire”.
    Scusami se ti sto scocciando .

    • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 18:24 Rispondi

      Non mi scocci per niente sono qui per voi

    • confusa, 6 Gennaio 2019 @ 19:45 Rispondi

      Rosy a meno che non siano pronti per la santità direi che ogni scelta che fanno è per loro non certo per il benessere dell’amante. Se vuoi chiudere fallo ma non dire che lo fai per me perché sono adulta e vaccinata e cosa sia meglio per me lo so io e non certo tu. Per cui non farti ingannare da questa bontà d’animo che non esiste.

      • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 20:33 Rispondi

        Sante parole

  • rosy, 6 Gennaio 2019 @ 17:33 Rispondi

    La tua risposta “cara non chiamarmi ti amo troppo”! Perdonami ma non l’ho capita.

    • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 17:47 Rispondi

      Era una parodia di quello che vi dicono

  • rosy, 6 Gennaio 2019 @ 15:24 Rispondi

    Perdonami Alessandro ,ma questa non l’ho capita! Delucidami.

    • rosy, 6 Gennaio 2019 @ 15:29 Rispondi

      La frase che ho riportato era una delle cose che mi ha detto nel lasciarmi, insieme a quella di non voler più tradire.

    • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 17:25 Rispondi

      Su che cosa in particolare

  • Rosy, 6 Gennaio 2019 @ 12:19 Rispondi

    Oggi sono giù, la mia dose quotidiana sta terminando il suo effetto,già so che tra poco andrò in astinenza rispolverò il suo numero dalla mia agenda e lo contatterò. Però non devo farlo, questa volta devo resistere e farcela. Dovrò farlo non per entrambi come mi ripeteva lui( meglio per te e per me cara diceva) ma per me stessa. Si, perchè per lui ho fatto già tanto, ho fatto tutto ciò che una donna può dare al proprio uomo in termini di tempo, di disponibilità, di comprensione e rispetto.

    • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 14:06 Rispondi

      Cara non chiamarmi ti amo troppo

  • Anonimo, 5 Gennaio 2019 @ 10:10 Rispondi

    Passati due giorni bellissimi…ma stamattina mi sono svegliato piangendo…nessun passo avanti nessun passo indietro…e nessuna voglia di ricominciare il silenzio…o meglio nessuna forza per poterlo attuare. Io le ho detto che se lei fosse pronta mi troverebbe pronta per il salto…ma lei non lo sarà mai…
    Stamattina sento tutta la tristezza del mondo addosso

    • alessandro pellizzari, 5 Gennaio 2019 @ 12:40 Rispondi

      Purtroppo l’effetto del rivivere certe emozioni quando non ti basta più fare solo l’amante è questo

      • Anonimo, 5 Gennaio 2019 @ 14:02 Rispondi

        Non riesco a viverla con serenità…mi sono deciso a farmi aiutare da uno psicologo…da solo non ce la faccio…oggi mi sento un vegetale

    • And, 6 Gennaio 2019 @ 14:48 Rispondi

      Cosa intendi per nessun passo avanti. Lei e venuta da te, cosa che non faceva da tanto se ho capito bene. Cosa ti ha detto a parte che è innamorata? Circa la sua situazione.

      • Oldplum, 6 Gennaio 2019 @ 15:30 Rispondi

        And ha sdoppiamento di personalità XD

      • Anonimo, 6 Gennaio 2019 @ 16:40 Rispondi

        Non era mai venuta da me. Non è pronta per una vita insieme…e non si sa quando potremo rivederci…mi ha detto di viverci questi momenti e continuare a vivere le nostre vite

        Ma da due giorni sto vivendo il dolore vero. Guardo mia moglie e piango. Guardo mia madre e piango. Vedo due che si baciano e piango.

        Ho pensato di dirle addio domani perché io sono innamorato perso e non riesco a vivere così. Alessandro ed And che mi consigliate ? Devo far sbollire tutta questa tristezza e resistere altro tempo (siamo a dieci mesi di amantato) o è la strada che devo prendere? Per favore ho bisogno di un consiglio

        • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 17:28 Rispondi

          Beh adesso che l’hai rivista fatti un attimo di tempo ma se continui a star male taglia. Ma definitivamente

          • Anonimo, 6 Gennaio 2019 @ 19:00

            Ma secondo te potrebbe evolversi in maniera positiva? Lei non vuole sentire parlare di tappe per ora…io le ho chiesto come restavamo? Lei ha detto così…prendendoci il buono quando arriva…ma ha ribadito che i suoi sentimenti sono sinceri è solo che si sente prima mamma e poi una donna…

          • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 19:07

            Non pressarla per un po’ e poi ridiscutine. Dve essere chiaro che hai ancora pazienza sennò non saresti li ma che non sei disposto a fare l’eterno amante

        • Piccola, 6 Gennaio 2019 @ 18:21 Rispondi

          Anonimo, domani lo risentiro’ e come te non ce la sto facendo. Tutto mi fa piangere. Dopo che è stato scoperto e dopo mesi di silenzio ci siamo risentiti e sono stata io che gli ho detto che non me la sento di buttare tutto all’ aria, faremmo soffrire 5 bambini, tutti piccoli e saremmo infelici anche noi due. È strano leggere le tue parole perché a volte credo che siamo solo noi donne a star male. Io mi sento in un vicolo cieco perché lo amo, mi manca l’aria ma non riesco a prendere una decisione così grande, ho troppa paura e non vuol dire che non lo ami, anzi, ma non mi sento ancora pronta per tutto quello che verrebbe dopo. Sono confusa.

          • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 18:25

            Dovete darvi delle tappe

          • Piccola, 6 Gennaio 2019 @ 18:51

            Quali tappe Alessandro?

          • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 18:55

            Quelle che devono portarvi a stare insieme definitivamente o a chiudere. Quella che io chiamo road map degli amanti. Ci si pone un traguardo dei tempi e delle tappe

          • Anonimo, 6 Gennaio 2019 @ 19:02

            Mi sento così indifeso è fragile Piccola…e ti assicuro che sono uno spocchioso presuntuoso arrogante del cazzo…

            Alessandro con lei devo fingere di stare bene o manifestare questo mio malessere?

          • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 19:09

            Fai l’uomo: non rovinare i momenti belli ma deve essere chiaro che a te così ancora a lungo non sta bene

          • Piccola, 6 Gennaio 2019 @ 22:56

            Anonimo, anch’io mi sento fragile. Con lei devo essere te stesso. Io la capisco, ho vissuto da bambina la separazione sulla mia pelle e non riesco a fare un passo che possa ferite dei bambini, non solo i miei. Sono sempre con lui e a casa non sto bene ma non so come fare evolvere questa storia. Alessandro dice che bisogna darsi delle tappe fino a stare insieme o chiudere. Impazzisco all’idea di chiudere ma sono tanto codarda da stravolgere la mia vita.

          • alessandro pellizzari, 6 Gennaio 2019 @ 23:03

            Siamo tutti codardi allora. E poi tu sei madre i figli vengono sempre per primi.

  • Pamela, 5 Gennaio 2019 @ 09:18 Rispondi

    Mi ha chiesto di rivederlo. Ho un appuntamento con lui tra un’ora. Mi sto contorcendo, dando le testate contro al muro, ma non ci andrò!!!! Ditemi che sto facendo la cosa giusta!! Non voglio iniziare con i 5 minuti rubati, le ansie…. e poi non voglio dargliela vinta. Voglio che soffra anche lui come ho sofferto io… c’è la posso fare, ce la posso fare…….

    • alessandro pellizzari, 5 Gennaio 2019 @ 09:45 Rispondi

      Fai bene

    • Luce, 5 Gennaio 2019 @ 09:48 Rispondi

      Brava! Siamo con te

    • Franca, 5 Gennaio 2019 @ 10:23 Rispondi

      Non andare. Non andare.
      Ripartirà tutto da capo e chi ci rimette le penne sei solo tu.
      E lui? In perfetta linea con l articolo di Alessandro…prima o poi ritornano…soprattutto dopo le feste.

    • Angelica, 5 Gennaio 2019 @ 11:19 Rispondi

      Forza!!!

      • Pamela, 5 Gennaio 2019 @ 12:43 Rispondi

        Non ci sono andata ragazze!!

        • Rosa, 5 Gennaio 2019 @ 15:35 Rispondi

          Brava Pamela, hai tutta la mia stima.
          Devi essere fiera di te.
          E non è vendetta o ripicca, ma semplicemente rispetto.
          Rispetto per se stesse.

      • Angelica, 5 Gennaio 2019 @ 16:12 Rispondi

        Bravissima! Ne guadagnerai tantissimo vedrai… e lui, che torni dalla moglie:) senza mezza boccata d’aria!

    • KK, 5 Gennaio 2019 @ 20:14 Rispondi

      Pamela sei stata bravissima! Forza e coraggio, siamo tutti con te!

  • rosy, 4 Gennaio 2019 @ 18:09 Rispondi

    la mia sensazione era giusta allora?

    • Franca, 5 Gennaio 2019 @ 10:20 Rispondi

      Credi che lui sia combattuto tra coscienza e passione? Perchè invece non provi a pensare che non vuole più tradire perchè ci tiene di più a quello che ha nella sua vita non con te?
      Perchè non provi a pensare che la passione sia scemata e non resta più niente tra voi?
      Non ti ha mai detto ti amo spontaneamente nè sotto tua richiesta.
      Ha chiuso. Ti ha dato anche il motivo per cui ha chiuso. Cosa deve fare perchè sia rispettata la sua decisione?
      Ragazze…non sempre le storie di amantato sono grandi amori, soprattutto per l’uomo.Perchè facciamo fatica a mettercelo in testa?
      L’articolo di Alessandro sul ritorno dopo Natale punta il dito contro l’opportunismo di certi uomini che dicono di amarci ma lo fanno part time quando hanno per bene sistemate le cose a casa.
      Tu perchè speri che ritorni?

      • rosy, 5 Gennaio 2019 @ 14:52 Rispondi

        Chi ti dice che non stia rispettando la sua decisione? Chi ti dice che durante il nostro rapporto non mi abbia parlato di sentimenti? Sono innamorata, questo si, quindi è pure legittimo da parte mia sperare in un suo ripensamento ma non per questo lo condanno o punto il dito verso di lui o altro. Credo che tutto questo prima o poi dovrà passare, la speranza in un ritorno, la rassegnazione e la rinascita sono tappe obbligate per tutte noi, fanno parte del gioco perciò facciamo quello che ci riesce meglio in questo momento, piangiamo, soffriamo ma guardiamo avanti per il nostro bene e dei nostri compagni( chi ce li ha)

        • Franca, 5 Gennaio 2019 @ 22:11 Rispondi

          scusa Rosy…ho sicuramente interpretato male i tuoi interventi, quelli in cui spiegavi la tua storia e come è finita. Tutte le tue speranze sono legittime. Quello che volevo dire io è che spesso pensiamo che ci amino ma che per coscienza scelgono di stare da un’altra parte. Questo pensiero fa male, tanto male. Io preferisco credere invece che se non ci scelgono è perché non ci amano più o non ci hanno mai amate, perchè possono fare a meno di noi nella loro vita. Io preferisco pensarla così. Solo non mi piace pensare che queste storie siano tutti grandi amori andati a male. Sarebbe un dolorosissimo spreco.
          Ad ogni modo non volevo giudicare la tua storia.

          • Oldplum, 6 Gennaio 2019 @ 00:12

            Se non ci scelgono è perché non ci amano abbastanza o, nella loro scala di valori, l’amore non occupa il primo posto. In entrambi i casi viviamo una relazione tossica. A volte due: a casa con un marito che non amiamo e con lui che amiamo ma da cui siamo amate famiglia permettendo. L’ideale, per rinascere davvero, sarebbe liberarsi di entrambi questi “pesi”.

          • Angelica, 6 Gennaio 2019 @ 10:01

            È quello che mi ha fatto voltare pagina con serenità Franca… non immaginare un amore con la A maiuscola soffocato dal senso del dovere… ho focalizzato a un certo punto che no, non era amore, era altro, ed è finito al bivio, come era naturale. Non pensò più di aver perso l’uomo della mia vita per il fato avverso. Non mi ha amata, non come voglio io.

          • Rosy, 6 Gennaio 2019 @ 12:09

            Tranquilla Franca, non è successo nulla! Addà passà a nuttat

  • KK, 4 Gennaio 2019 @ 16:48 Rispondi

    Possibile che col passare dei giorni io stia sempre peggio? Mi manca tantissimo e desidero tanto vederlo. Soffro come un cane e mi chiedo se questa è vita. Mi sento bloccata in questo sentimento che a tratti mi toglie il respiro e nonostante ci stia provando con tutta me stessa non riesco a voltare pagina. Mi sento sempre in attesa e questo ovviamente rende le giornate molto frustranti. 16 giorni di silenzio ma sono sicura che lui che ormai mi conosce bene sa che prima o poi mi faccio viva ed è cio’ che temo anche io. Ho paura di non riuscire a mantenere il silenzio e di cedere prima o poi, soprattutto quando capiterà di incontrarlo per lavoro. Chi sta messo come me? Come si fa a sopravvivere al silenzio? Come si fa a guarire?

    • alessandro pellizzari, 4 Gennaio 2019 @ 22:58 Rispondi

      Si deve solo aspettare il tempo è galantuomo. Certo che se lo aspetti reclusa in casa e non tenti di farti una vita fuori che prescinde da lui sarà dura il triplo

    • Luce, 5 Gennaio 2019 @ 00:26 Rispondi

      Eccomi. Ci sono io.
      21 giorni di silenzio, non assoluto, nel senso che non l’ Bloccato. Semplicemente non rispondo ai suoi messaggi, che, come te, aspetto con ansia di ricevere. Con il passare del tempo lui scrive sempre meno, a volte scrive e poi cancella, mah.
      Sì è durissima e anche a me manca tantissimo, soprattutto fisicamente. Forse l’unico Bel ricordo che mi lascia è proprio la nostra intesa. Ma non ci penso proprio a contattarlo per mio orgoglio e dignità. Occasioni di incontro non ne ho, perché gli ho vietato di venire dove lavoro.
      Cerco di distrarmi il più possibile: figli,lavoro, lettura, shopping, sport e oggi mi sono prenotata un we benessere…andrò da sola, tra un mese e non vedo l’ Ora.
      Effettivamente faccio fatica a stare a casa: io ho aperto anche un’altro fronte, con mio marito…
      Periodo molto difficile.
      Spero che tutta questa sofferenza mi (ci) porti alla felicità, un giorno , chissà. Almeno posso dire a me stessa di aver provato e di non essermi rassegnata.
      Scrivo e piango. Come vedi non sei sola, forzaaa!

      • KK, 5 Gennaio 2019 @ 09:56 Rispondi

        @alessandro faccio tante cose, anche io mi distraggo tra lavoro, mio figlio, amici, corsi, sport, feste e come te @luce stavo pensando già da tempo ad un weekend benessere SOLA!!! La differenza però in questo momento è che a te lui scrive e tu non rispondi questo In un certo senso ti da un po’ di forza, a me mai, perché dice di essere coerente nella sua scelta di dimenticarmi, “ci facciamo male, non abbiamo via d’uscita” ripete continuamente! Buon weekend a tutti!

        • alessandro pellizzari, 5 Gennaio 2019 @ 10:03 Rispondi

          Ha ragione il tuo a Non scrivere e a non illudere. Quello di Luce fa il furbo se ne frega di quello che provoca emotivamente e vuole solo farsi una scopata. Chi torna in qualsiasi modo senza novità fattive è solo un egoista crudele

          • KK, 5 Gennaio 2019 @ 20:17

            Dice che ha troppo rispetto per me per trattarmi come una “scopata”… questo ai miei occhi gli fa anche guadagnare punti…

          • alessandro pellizzari, 5 Gennaio 2019 @ 21:07

            La parola troppo che impedisce l’amore è una bella scusa. Ti amo troppo ti rispetto troppo quindi me ne vado

        • Antonella B., 5 Gennaio 2019 @ 10:43 Rispondi

          Cara kk, mi ritrovo molto nella tua situazione . Non so come tu sia messa a casa ma io sto anche affrontando la separazione col mio compagno, dunque un periodo durissimo. Anch’ io sono costretta ad avere contatti con lui per lavoro e come a te, lui non scrive e forse sara’ la nostra salvezza anche se fa male. Ogni giorno e’ una salita, e mi rendo conto che non mi rendera’ mai felice. E’ dura, molto dura

          • KK, 7 Gennaio 2019 @ 09:18

            A casa per ora è una finzione che non sempre riesco a reggere. Lo faccio per mio figlio, ma è veramente dura e mi chiudo in bagno a piangere continuamente. Non è questa la vita che desideravo.

    • rosy, 5 Gennaio 2019 @ 16:38 Rispondi

      Io sono messa come te, ogni volta sono stata sempre io a cercarlo e credo che ormai anche questa volta si aspetti che lo rifaccia. Anzi per dirla tutta, mi ha pure rinfacciato la cosa, come se alla fine gli avessi puntato una pistola alla schiena per costringerlo a riprendere la relazione. Per la serie mi hai cercato tu, come fanno i bambini che non sanno come uscire dai pasticci. Naturalmente, gli ho fatto notare la cosa dicendo che chi è più vulnerabile finisce sempre per cercare poi sta all’altro fare i passi successivi( e lui li ha fatti) però come è di consuetudine il mio lui di fronte a queste verità preferisce non rispondere. Perciò stai tranquilla che non sei sola.

      • alessandro pellizzari, 5 Gennaio 2019 @ 17:02 Rispondi

        Chi rinfaccia non ama

        • rosy, 5 Gennaio 2019 @ 18:30 Rispondi

          Si figuri non ho mai valutato questa cosa, non ama la moglie, una donna che ha scelto tra le tante e ha sposato come potrebbe amare me che gli sono capitata tra capo e collo. In questo tipo di rapporto si può parlare di boccata d’aria, di benessere fisico e psicologico, adrenalina ma amore non credo proprio.

  • rosy, 4 Gennaio 2019 @ 14:55 Rispondi

    Brutto ma… vero! Tra le tante cose ci ci siamo detti una mi lascia perplessa… alla mia domanda se nutriva ancora dei sentimenti per me non rispondeva anzi continuava a dirmi; ” non voglio più tradire ” quasi a voler convincere più se stesso che me. Possibile?

    • alessandro pellizzari, 4 Gennaio 2019 @ 17:49 Rispondi

      Un classico

    • Verdeazzurra, 4 Gennaio 2019 @ 18:21 Rispondi

      Rosy, scusa la durezza ma… tutte le volte che ho chiesto a un uomo se mi amava, e stava zitto, era perché non aveva il coraggio di dirmi di no.
      È difficile del resto… anche se, soprattutto in certe situazioni, è doveroso farlo.
      Spero che tu te ne faccia una ragione quanto prima

    • Verdeazzurra, 4 Gennaio 2019 @ 18:23 Rispondi

      Soprattutto, aggiungo, se di fronte hai una persona vulnerabile, che fa fatica ad affrontare la realtà

      • Rosy, 5 Gennaio 2019 @ 08:33 Rispondi

        Ciao verdeazzurra, in effetti il mio lui è instabile, cambia idea molto velocemente passa dall’ essere preso alla botta di coscienza in un attimo e questo ogni volta mi spiazza e ci dovrei lavorare perché non si può stare a vita dietro le sue seghe mentali tanto più che non chiedo nulla più di quello che poyevamo darci. Ma sulla non risposta non sono d’ accordo perché a loro il coraggio non manca e non perché siano degli impavidi guerrieri ma semplicemente perché non si pongono minimamente il problema di poterti ferire( che gli frega a loro) ti stanno lasciando senza diritto di replica che ci aggiungono anche il fatto che non ti amano più è solo un dettaglio. Il silenzio credo che sia la sola cosa sincera che fanno, ma se proprio vogliamo vederci il marcio diciamo che è un silenzio strategico, per la serie non farmi chiudere tutte le porte non si può mai sapere

        • alessandro pellizzari, 5 Gennaio 2019 @ 09:45 Rispondi

          Esatto

        • Verdeazzurra, 5 Gennaio 2019 @ 09:49 Rispondi

          Si, forse tu lo dici meglio.
          Se un po ci tenessero, paradossalmente ti lascerebbero andare completamente.
          Ma siccome si son divertiti, non si sa mai.
          Però la scelta l’hanno fatta.
          E non tagliare per proprio tornaconto di certo non è amore

          • rosy, 5 Gennaio 2019 @ 13:43

            Carissima amica, permettimi di chiamarti così, la parola amore è una cosa grossa che solo pochi eletti conoscono e possono vantarsi di pronunciarla.. Chi ama non tradisce, lui non ama la moglie altrimenti non l’avrebbe tradita, io non amo mio marito per lo stesso motivo e non ama me altrimenti starebbe ancora qui. Io parlo piuttosto di affinità, di feeling, di condivisione a 360° cose belle si ma che però ad un certo punto ti pongono di fronte ad un bivio: la moglie o l’amante. La scelta naturalmente cade sempre sulla prima vuoi per comodità, vuoi per non voler rinunciare a quella dolce monotonia di un matrimonio sempre più uguale a sè stesso vuoi per una questione di status non so. Fatto sta che ora come ora ci sto male e vorrei avere la forza di non cercarlo mai più non per lui che ormai ha scelto (convinto o non convinto) ma per me che sento la necessità di rientrare nella mia pelle e nella mia dolce routine familiare, senza adrenalina certo ma se il rovescio della medaglia deve essere un’agonia così la preferisco senz’altro.

          • alessandro pellizzari, 5 Gennaio 2019 @ 13:57

            La scelta cade sulla moglie Quasi sempre 10% delle separazioni sono per l’amante

  • rosy, 4 Gennaio 2019 @ 13:40 Rispondi

    Ahimè, si purtroppo e vorrei tanto che si ravvedesse che valesse anche per me la regola del ” non escludo un ritorno dopo le feste di Natale”. Quello che mi chiedo, può la voce della coscienza vincere sulla passione? Può il non voler più tradire farti accettare una vita senza più stimoli? Illuminami ,come uomo e come professionista.

    • alessandro pellizzari, 4 Gennaio 2019 @ 14:32 Rispondi

      Porto sempre a esempio l’eta Dell’innocenza non a caso. Negli uomini la razionalità e la convenienza vincono quasi sempre sul sentimento, nelle donne è esattamente l’opposto

  • rosy, 4 Gennaio 2019 @ 12:29 Rispondi

    Buongiorno volevo anche io raccontare la mia storia. Sono sposata e amante, anzi ex amante di un uomo sposato. La nostra storia è stata portata avanti con spensieratezza senza mai fare progetti o altro non ne avevamo la necessità. Andava bene così. Poi ad un certo punto ha deciso di chiudere perchè non si sentiva più di tradire( non lo condanno per questo) però ci sto male lo stesso. Qualsiasi domanda gli ponevo non rispondeva, ribadiva solo il concetto già espresso. Dovrei lasciar perdere lo so però….

    • alessandro pellizzari, 4 Gennaio 2019 @ 13:13 Rispondi

      Pero sei ancora innamorata

  • rosy, 4 Gennaio 2019 @ 10:36 Rispondi

    ieri ho scritto la mia storia per avere un parere, ma non la visualizzo più! E’ stata rimossa ? Oppure sono io che non mi trovo più?

    • alessandro pellizzari, 4 Gennaio 2019 @ 11:15 Rispondi

      Forse era tropp lunga e contropoi dettagli tuoi o suoi.

      • Rosy, 4 Gennaio 2019 @ 11:49 Rispondi

        Credo di no , però nel dubbio l’ ho rimandata ma neanche non la vedo. Non ho fatto nomi, città o altro e simile alle altre in termini di impostazioni. Ho messo solo la mia età

      • rosy, 4 Gennaio 2019 @ 12:00 Rispondi

        Non visualizzo nè quella di ieri 3 gennaio e neanche quella che ho riscritto oggi 4 gennaio. Ci riprovo? Mi dica lei .Veramente ci tengo ad un suo parere.

        • alessandro pellizzari, 4 Gennaio 2019 @ 12:15 Rispondi

          Gli altri non hanno problemi e neanche lei ora

  • Malena, 3 Gennaio 2019 @ 08:21 Rispondi

    Ma poi perché chiudere i social.
    Io lo farei logorare dalla gelosia.
    Posterei foto e quant’altro lo possa fare immaginare che ci divertiamo e che non sentiamo la sua mancanza.
    La vita anche senza di lui può essere vissuta.

    • Confusa, 3 Gennaio 2019 @ 09:39 Rispondi

      Perchè se lo fai pensando di creare in lui della sofferenza ti illudi, perché se sofferenza fosse starebbe con te e non con l’altra… perché se lo fai perché lui veda ciò che pubblichi vuol dire che occupa ancora un posto nella tua vita che non si merita. Vivi la tua vita senza perdere tempo con ciò che fa o pensa lui, perché lui una vita ce l’ha, sei tu che non te ne stai facendo una per colpa sua. Uso il “tu” ma mi rivolgo a me stessa e a tutte noi incastrate in queste situazioni.

  • Amanti: dopo le feste non escludo il ritorno - Alessandro Nicolò Pellizzari, 31 Dicembre 2018 @ 11:19 Rispondi

    […] dopo un lungo periodo di dolore. Non cura ma fa star bene. Contro: se avevate adottato il Codice del silenzio rispondendo alla sua latitanza con una vostra sparizione pressoché totale, riaprirgli la porta […]

  • Anonimo, 30 Dicembre 2018 @ 11:35 Rispondi

    Ciao Alessandro, continua a far sentire la sua presenza con squilli e cose simili (io l’ho bloccata da tutto) e l’ho implorata di lasciarmi in pace…così non mi aiuta …a questo punto procedo con il blocco così non può più farlo

    • alessandro pellizzari, 30 Dicembre 2018 @ 16:07 Rispondi

      Esatto

  • Anima triste, 30 Dicembre 2018 @ 10:05 Rispondi

    Buongiorno a tutti/e, stamattina mi sono svegliata piena di angoscia e risentimento. Penso che è proprio ingiusto che io abbia sofferto e stia soffrendo così tanto per questa storia mentre lui da me si sia preso solo tutto il meglio per poi tornare alla sua famiglia perfetta. Che cancellato il capitolo amante ora è tornato a fare il marito e il padre perfetto. Che per lui non ci sia alcuna sofferenza, perché in fondo ho maturato solo ora con il vero distacco l’idea che lui sapeva già dall’inizio che io ero solo ed esclusivamente una parentesi nella sua bella vita piena. Mi fa rabbia ed è la prima volta che vorrei solo che anche lui soffrisse così tanto ma non per riaverlo solo perché sarebbe giusto così. Non sono sentimenti che mi appartengono solitamente ma spero che siano sentimenti di guarigione. Grazie come sempre di esserci a tutti voi. Un abbraccio forte

    • alessandro pellizzari, 30 Dicembre 2018 @ 10:18 Rispondi

      La rabbia è una fase di rinascita ma precoce ancora. Hai strada da fare perché sei fresca di una nuova consapevolezza. Ma il vero sentimento di liberazione sarà il distacco. Preparati psicologicamente al ritorno perché molti, finite le feste, ci riprovano. Più del dolor pire il digiuno del vostro letto. È quando ci riproverà che dovrete chiudere e tenere chiusa la porta

      • Anima triste, 30 Dicembre 2018 @ 10:33 Rispondi

        Alessandro infatti è proprio quella la mia paura perché si già che tornerà all’attacco. Anche solo con messaggi, ho capito il suo giochetto ormai… due o tre messaggi magari neanche dolci ma provocatori, giusto per fargli capire che sono ancora qui e poi può sparire ancora un po’! A che pro? Non so…. e lo trovo crudele ma avrà i suoi grossi problemi che ormai non sono più miei. Credo che non mi farà nessun effetto quando tornerà all’attacco perché ormai ai miei occhi è uno dei tanti… anzi peggio. Spero mi duri questa perdita molto forte di stima che ho avuto in questi giorni. Ormai non ci sono rapporti intimi da molti mesi….credo di essere stata la prostituta dei suoi problemi psicologici in quest’ultima fase. Non voglio essere più niente di tutto ciò…. mi ha delusa così tanto che so di non dovergli nemmeno un saluto.

        • alessandro pellizzari, 30 Dicembre 2018 @ 16:06 Rispondi

          Mi auguro che quando tornerà troverà la tua porta sigillata

    • Oldplum, 30 Dicembre 2018 @ 13:30 Rispondi

      Io questo non l’accetto.
      Non è che tu non hai preso nulla da questa storia e sei stata solo derubata. Altrimenti non staresti tanto male.
      Non è andata come ti aspettavi.
      Tutto qui.
      Non è colpa di nessuno.
      Ora sappi che hai ancora un bel po di vita davanti. Su le maniche e avanti, ragazza.

      • Anima triste, 30 Dicembre 2018 @ 16:59 Rispondi

        Posso capire che non lo accetti ma è la realtà. Mi rendo conto ora che non ho preso niente da questa storia ho solo dato in modo incondizionato. Perché sto male? Perché nella mia testa ho creato questo unico e grande amore che però era a senso unico, sto male per il sogno che mi sono creata, per il fatto di averlo idealizzato, non sto male per la persona che è nella realtà. Se le colpe vanno equamente suddivise non giustifico però il suo volermi tenere legata a tutti i costi oggi con giochetti psicologici, per nutrire il tuo ego non puoi continuare a consumare tutti quelli che hai intorno e purtroppo ho scoperto solo ora che lo fa con tutti, famigliari, amici….tutti. Sto male perché come vedi ci ho solo perso ero innamorata di una finzione, un fantasma….

        • Oldplum, 31 Dicembre 2018 @ 09:35 Rispondi

          Allora è stato meglio per te sia finita. Hai imparato comunque . Non sempre quel che vogliamo è ciò che ci renderebbe felici.

        • KK, 3 Gennaio 2019 @ 09:41 Rispondi

          Quanto ti capisco Anima triste. Spesso mi chiedo perchè sto cosi’ male e la risposta è proprio nella disillusione, nella presa di coscienza che questo sentimento forte, grande, magico, importante era solo nella mia testa altrimenti non si spiegherebbe la semplicità con cui lui ha risolto tutto (“è tutto troppo difficile, complicato, ci roviniamo la vita, quindi dobbiamo smetterla”). Eppure diceva di soffrire, di stare male, di volermi avere tutta per sè… ma se dopo poco stava bene non era come mi faceva credere. Ad ogni modo inutile continuare a farsi mille domande, io sono stanca di pensare, agiamo per noi, per la nostra serenità, per costruire il nostro futuro in modo sano. Un abbraccio

    • Luce, 30 Dicembre 2018 @ 18:55 Rispondi

      sarà Padre perfetto, si forse, ma perfetto marito no di certo.
      Spero che anche tu abbia preso un po’ del suo meglio. Io soffro e mi ha fatto soffrire ma mi ha fatto stare anche bene. I primi 2 mesi non mi pareva nemmeno di stare sulla terra …volavo dalla felicità. Il periodo bello è stato davvero breve rispetto al periodo difficile , ma grazie a questa storia ho capito tante cose di me.
      Io rabbia per lui non ne provo. A me fa solo tanta tristezza, per l’aridita’ che ha dimostrato. ( a volte mi chiedo pure se sappia cosa vuol dire “amare” e se abbia mai amato in vita sua)
      Non gli auguro sofferenza. Gli auguro solo di pensarmi sempre e per sempre, con rimpianto e malinconia.

      • Outlier, 30 Dicembre 2018 @ 22:30 Rispondi

        Anche io Luce ho pensato lo stesso. Mi son detta “Dovrò essere il più grosso rimpianto di tutta la sua vita” oppure “Non é giusto che soffra solo io, perché anche lui no??!!!”
        Pensa che l’altro giorno eravamo a lavoro.
        Gli ho detto “Senti, se hai deciso di chiudere, che chiusura sia. Non tornare se non hai fatti, non tornare dicendo che sono la donna della tua vita, che saremmo stati bene. Non farlo perché mi destabilizzi e non ho ancora il vaffa pronto. Quindi, se mi vuoi bene, comportati in un modo soltanto e amen.”
        Mi ha risposto che lui mi vuole bene, ci tiene, sono importante nella sua vita, ma che bisogna essere razionali perché se un giorno dovessimo allontanarci del tutto, si dovrà andare avanti.
        Amiche e amici questo ci fa capire che:
        a) dopo le feste tornerà
        b) gli alieni lo rapiranno durante questi gg di festa e magicamente il telefono non prenderà, non avrà tempo sennò poi la famiglia?
        c) spero con il nuovo anno di avere il vaffa pronto e che sto benedetto karma + ruota girino, porca miseria.

        • Luce, 31 Dicembre 2018 @ 10:21 Rispondi

          A lui non ho mai chiesto di scegliere. O io o la moglie? Noooo
          IO ho scelto di non volerlo più. Come voleva lui a me non andava bene.
          Io non sono una seconda scelta
          Io non voglio vivere all’ombra.
          Io non sono un ripiego
          Io non sono un’intrattenitrice.

          Grazie Alessandro che mi hai aiutato ad aprire gli occhi!!

          • alessandro pellizzari, 31 Dicembre 2018 @ 10:35

            Oggi pubblico. Fra poco. Grazie a voi

        • KK, 3 Gennaio 2019 @ 10:24 Rispondi

          E’ quello che gli auguro anche io! Lui me l’ha proprio detto “sarai il piu’ grande rimpianto della mia vita”, ma ha preferito vivere cosi’…

          • LEI, 3 Gennaio 2019 @ 11:53

            Quando dicono così mi sale il crimine! Dovevi rispondergli e tu il più grande errore della mia…tié!

  • Confusa, 28 Dicembre 2018 @ 09:40 Rispondi

    Le feste non sono ancora finite, c’è ancora lo scoglio capodanno… ma voi come state? io non ho niente di cui gioire nel senso che ormai l’ho perso ma non so perchè mi sento bella carica! Per quanto riguarda il silenzio, il motivo per cui continuavo a restare in contatto è finito per cui non ho più motivo di cercarlo, se lo farà lui gli risponderò ma niente più. E’ passato un anno da quando ho iniziato a frequentarlo e mi sono innamorata, lui ha scelto e io ho una vita mia da vivere, senza ingannare me stessa appoggiandomi a lui che una sua vita ce l’ha già. Non sarà per niente facile ma so che è meglio essere sola che insieme a chi può concederti solo parte della sua vita… Forza ragazze!

    • KK, 29 Dicembre 2018 @ 12:32 Rispondi

      @Confusa io trascorro giorni tranquilli e giorni veramente difficili. Mi manca tanto, ma non ci sentiamo. Lui mi ha chiesto di non cercarlo in queste vacanze, dice che lo turbo, che ci fa male vederci e sentirci perché crea frustrazione perché non possiamo viverci quindi non c’è nulla da dire abbiamo già analizzato la situazione mille volte e dobbiamo solo dimenticare… Sempre tutto razionale, anche coerente rispetto a molte storie che leggo qui, ma io non riesco a ragionare così, dove lo metto il cuore? Le sue parole mi hanno fatto molto male, come sempre, perché mi fanno capire che lui il cuore non ce lo mette, o almeno non più. Sono molto debole, mi sento in bilico, sento che basta un piccolissimo passo falso per ricadere di nuovo nel baratro, ma non devo cercarlo più, tanto sono quasi sicura che nemmeno lui lo farà, al massimo mi verrà a cercare di persona, come ha fatto in passato, mi sorriderà, dirà che è felice di vedermi e basta così. Sono 10 giorni di silenzio adesso, ancora poco, ma non ho voglia di sentirlo per come era ultimamente e ormai so bene che non c’è più quella persona di cui mi sono innamorata un anno fa. Non so che fine ha fatto e faccio fatica a credere che abbia finto perché i suoi occhi me li ricordo bene quando stavamo insieme, ma ormai fa di tutto per dimostrarmi che non è più così’… e poi gli occhi parlano da soli tuttora, ma i fatti parlano di più ed è quello che conta. Buon nuovo anno di rinascita a tutti noi!

  • anonimo, 21 Dicembre 2018 @ 15:16 Rispondi

    oggi è una di quelle giornate in cui ci si sente il cuore scoppiare in petto…

    Tanti auguri di buon natale a tutti voi e tanta forza a noi.

    A presto

  • Ema, 21 Dicembre 2018 @ 13:27 Rispondi

    Mah… Per comprendere il senso della sua affermazione bisognerebbe conoscere il contesto in cui è sorta. O più semplicemente la sua autostima batte 10 a zero la tua.
    Per la cronaca anche le single post relazione di merda tendenzialmente rifuggono il genere maschile come gli appestati, nel breve periodo. Poi per fortuna il mondo va avanti e nulla è per sempre e ben vengano i chiodi

  • LEI, 21 Dicembre 2018 @ 12:52 Rispondi

    Anonimo, ma non esiste proprio, è stata lei a chiudere. Quindi i tuoi sensi di colpa non hanno motivo di esistere. tu non l’hai chiamata nel vostro giorno importante, perché lei non voleva avere più contatti con te.

  • anonimo, 21 Dicembre 2018 @ 11:02 Rispondi

    come hai detto tu in precedenza parlare non serve proprio a nulla…il problema è che si innescano dei meccanismi tali per cui siamo noi poi a sentirci in colpa…

    mi ricordo una delle sue ultime espressioni: vediamo alla resa dei conti chi ci perde…ma che cazzo di affermazione è…se la mia è solo una conseguenza ad una tua decisione…

  • Anonimo, 20 Dicembre 2018 @ 19:30 Rispondi

    Mi sento talmente in colpa per le cose dure dette…e soprattutto per non averla chiamata in un giorno importante per lei e che avevamo condiviso ☹️

    • Outlier, 21 Dicembre 2018 @ 06:28 Rispondi

      @Anonimo, é normale che la rabbia ora lasci spazio ad altri sentimenti. Però ricorda che chi ha scelto di non vivere con te questo importante momento, é stata lei. La tua assenza é conseguenza della sua decisione. E poi, bisogna andare avanti per le nostre strada, Anonimo.

      • anonimo, 21 Dicembre 2018 @ 10:44 Rispondi

        hai ragione…è che ci sono momenti di debolezza estrema dove bisogna essere veramente freddi e forti…
        mi è spiaciuto non chiamarla e chiudere insieme una cosa che avevamo condiviso in questi mesi…
        tanto quest’anno sarà così…ci saranno tanti momenti che avremmo dovuto condividere e che non faremo…

        Quest’esperienza mi sta procurando l’effetto opposto che fa alle single che vengono da una relazione con un uomo sposato…ovvero cerco di tenere lontane le donne da me…non voglio mai e poi mai che qualcun altro nè tantomeno io possa rivivere un’esperienza simile

  • Annaperla, 20 Dicembre 2018 @ 15:26 Rispondi

    Ciao a tutti
    Alessandro sono più confusa che mai
    Credo di essere stata molto brava a seguire ogni tuo consiglio e a rispettare il silenzio, nel frattempo ho continuato la mia vita e per farmi forza giocavo a fare la seduttrice, ciò mi ha permesso di tenere alta la mia autostima
    Dopo poco più di un mese di silenzio lui viene da me…. è uscito di casa, non può vivere senza di me, ha persino provato a far sesso con un’ altra per dimenticarmi….
    Ma come? Esci di casa e invece di correre da me decidi di goderti questo momento di libertà e pensi sia corretto farmelo sapere…. ora mi corteggia, ma su quali basi dovrei fondare la mia fiducia?
    Credevo di essere molto forte, ma a questo giro mi ha destabilizzata
    Ma è amore questo?

    • alessandro pellizzari, 20 Dicembre 2018 @ 17:32 Rispondi

      Le tue perplessità su questo test su una terza donna le trovo corrette. Se esci di casa non per il tuo vero amore cioè tu ma per fare il pirla in giro e non ti è riuscito bene alla larga!

      • Annaperla, 20 Dicembre 2018 @ 17:51 Rispondi

        Grazie!….
        in tutti voi ho trovato e continuo a trovare la lucidità per non farmi prendere in giro

      • Angelica, 20 Dicembre 2018 @ 19:11 Rispondi

        Ma sesso con un’altra lo ha fatto prima di uscire di casa, per vedere se l’opzione amante-moglie funzionava ancora, oppure dopo?

    • Verdeazzurra, 20 Dicembre 2018 @ 19:47 Rispondi

      Colpisce molto il bisogno di dirti che è stato con un’altra. Non si capisce se lo fa per leggerezza o addirittura per ferirti.
      In entrambi i casi, c’è qualcosa che non va… in lui proprio. Puzza di narcisismo, a dirla tutta… non c’era alcun bisogno di dirlo, e chi ha rispetto di te si rende conto che può ferire

      • Annaperla, 20 Dicembre 2018 @ 21:46 Rispondi

        Lui sesso con un’ altra lo fa dopo essere uscito di casa e l’unico motivo per cui me lo dice è che io, messa in guardia da Alessandro (se è uscito di casa e non corre da te è già a caccia grossa) tendo un “trappola” e lui colto di sorpresa ammette questa cosa, dicendo che però l’unico motivo per cui lo fa è provare a dimenticarmi…. scusate! Volevo sintetizzare il più possibile
        Ero talmente pronta che ho mantenuto la calma più assoluta, ho detto che capivo il suo bisogno di libertà dopo tanti anni di matrimonio, ma che questo non era compatibile con il mio bisogno di avere accanto un vero Uomo… da qui un grande corteggiamento che mi ha mandata piuttosto in crisi, ma ce la faccio. Vederlo così in sbattimento accresce la mia autostima… non sono io quella “piccola”….
        Peccato! Sembrava tanto vero!

        • Ema, 21 Dicembre 2018 @ 08:04 Rispondi

          Cioè in un mese di silenzio lui è uscito di casa e ha cercato un’altra per dimenticarti invece che venirti a prendere? Perché in un mese di silenzio ti aveva già dato per persa e il vostro grande amore sconfitto? Puzza eccome.
          Non è che invece è uscito di casa in un solo mese perché magari è stato beccato è messo alla porta?
          Comunque a prescindere dalla verità … mamma mia che persona poco seria. E aggiungo … se amasse davvero o comunque non volesse perderti davvero e si preoccupasse davvero di non ferirti non lo avrebbe ammesso neanche sotto tortura di aver avuto un’altra. Negare sempre. Anche l’evidenza. È la regola che tutti conoscono. Dirtelo? A che pro? Lascia perdere. Scappa

          • Annaperla, 21 Dicembre 2018 @ 09:46

            È un anno che ci frequentiamo e ho vissuto una meravigliosa storia “d’amore”, ma in cuor mio non ho mai creduto ad un possibile “noi” quindi per qualsiasi motivo l’abbia fatto a me è servito per non farmi ingannare veramente…. il suo corteggiamento di ora mi avrebbe fatto vedere l’uomo che non è, e questo mi avrebbe ferito molto di più
            Comunque sono già scappata!
            Voglio ancora ringraziare Alessandro e tutti voi per questo blog che mi ha permesso di restare sempre lucida e di conservare autostima e dignità

          • alessandro pellizzari, 21 Dicembre 2018 @ 12:17

            Grazie a te. Se avete bisogno anpellizzari@icloud.com

          • silvia, 21 Dicembre 2018 @ 12:30

            Ema, condivido la mia esperienza (che comunque forse già conoscete piuttosto nei dettagli) solo per dimostrare che anche se non lo dicono non significa necessariamente avere tatto. Il mio che ha già un’altra relazione, non lo ammette nemmeno sotto tortura. Sa benissimo che io so…ormai lo sbugiardo appena lui tenta di convincermi del contrario: ancora pochi giorni fa, parlando del Natale cercava di farmi credere che fosse tutto solo e spaesato. E ieri sera che ricompare con messaggi criptici e deliranti dove mi dice che lui è una brutta persona ed è felice di sapere che io sto bene mentre lui sta pagando per i suoi errori. Ma nonostante ciò non tenta alcun riavvicinamento con me: perchè ha una compagna. Come stiano messi non lo so e non mi interessa, ma in ogni caso lui non ha avuto l’onestà di ammetterlo. Perchè ci tiene a me? Assolutamente no, altrimenti farebbe un altro tentativo. Non lo so perchè si ostini su questa posizione, è chiaro anche a lui che io non lo rivoglio più. Forse, come disse Alessandro tempo fa, mi vuole tenere ancora buona come ripiego in caso di un eventuale insuccesso con questa donna. Io avrei apprezzato invece onestà da parte sua. Se mi avesse detto, semplicemente, Silvia tra noi non poteva funzionare e ho conosciuto una donna di cui mi sono innamorato io mi sarei sentita sollevata, forse sarebbe stato un grande aiuto per farmene una ragione oggettiva e uscire più in fretta e meglio da questa melma. Invece no. Se non lo dicono non è sempre per tatto o paura di ferire.

  • Anonimo, 19 Dicembre 2018 @ 12:42 Rispondi

    SILvia stavamo a uno stadio inferiore…sono sei mesi che non ci vediamo dopo scoperta del marito…io stanco del rapporto telefonico…

  • Silvia R., 18 Dicembre 2018 @ 23:37 Rispondi

    io non ho capito@anonimo,Ma tu avresti lasciato la tua famiglia per lei?Cioè era questo che volevi e gli hai detto questo,del tipo se la nostra storia va avanti deve andare avanti da separati oppure niente….Non ho capito davvero,Mi sono persa qualcosa…

  • Anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 21:51 Rispondi

    Ho fatto un sunto di tutti i commenti che scriviamo qui e glieli ho vomitato addosso…sono stato chiaro…per me non esiste più…piangeva a dirotto…

    • elisabetta, 19 Dicembre 2018 @ 12:37 Rispondi

      Ciao Anonimo,
      è passato un giorno e forse un po’ della tua rabbia se ne è andata e tu oggi ti senti un pochino meglio, ma in ogni caso se ne andrà anche quella che resta perché è solo una fase di quelle che si vivono quando si viene lasciati.
      Nel mio caso dopo la rabbia è arrivata la consapevolezza, aprire gli occhi e capire, una fase di tristezza quasi ironica e di incredulità sulla mia “scementite acuta” durata due anni, perché adesso capisci e accetti che l’altra persona ti abbia tenuta legata a sé solo per una sua comodità approfittando dei tuoi sentimenti.
      Temo mi possa capitare un giorno di dover affrontare il suo “ritorno” (sarebbe il 4° della serie!) e di non essere in grado di superarlo con la dovuta lucidità visto che io non ho la rabbia a sostenermi e mi sentirei quasi “nuda e impreparata” di fronte a lui per via della mia emotività che potrebbe avere il sopravvento.
      Un abbraccio a tutti.
      Eli.
      (ma pensate alle paranoie che ancora mi faccio….mi sono registrata con questo sub-nome
      per proteggerlo, ancora!!!….pensando che la moglie o chi per essa potesse capitare in questo spazio e, leggendo qua e là, potesse riconoscere questa mia storia….)
      Sono stata per due anni nascosta a tutti neanche avessi una malattia infettiva, come una persona senza qualità, ed accettavo tutto di buon grado.
      Non ero uno zerbino ma meno ancora!
      Ora basta!
      Io ho un nome!
      E’ mio e lo voglio usare.
      Mi chiamo Elisabetta.

      • Verdeazzurra, 19 Dicembre 2018 @ 13:52 Rispondi

        Elisabetta: che nome stupendo!

        • elisabetta, 19 Dicembre 2018 @ 15:53 Rispondi

          Grazie molte Verdeazzurra, è un piacere essere qui con Voi!
          Ciao

      • anonimo, 19 Dicembre 2018 @ 16:12 Rispondi

        Ciao Elisabetta

        sei sicuramente una donna straordinaria. Forza che si supera tutto. Con il freddo dentro…ma si supera tutto…ci sono mille motivi per riscaldare il cuore. Forza noi

  • Anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 21:44 Rispondi

    Sono stato durissimo. Le ho detto che per me non esiste più visto che mi ha umiliato dicendomi che non mi amava se io intendevo per amore il lasciare la famiglia e mi ha accusato di volerla finire a schifo. Le ho detto che la sostanza non cambia. Schifo o non schifo conta che ha scelto e che non ha rispettato la mia umanità tante volte e io non L ho mai fatto con lei…le ho detto che amare è un sentimento nobile e non fa per lei…che mi ero sbagliato e che per me non esiste più…lei invece che io portassi con me un bel ricordo perché lei era sincera ed era vero quello che provava…le ho detto guarda non cambia un cazzo…sparisci dalla mia vita per sempre…in pratic voleva chiudere ma con la certezza che l avrei amata per sempre…ma vaffanculo…

  • Anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 19:33 Rispondi

    Sentita…alla fine lacrime e lacrime perché io porto rancore e non la immagino e penso come una cosa bella. Rimasta malissimo che io porti rabbia…ma le ho spiegato che è il mio appiglio per superare le cadute…ed è il mio unico modo per venirne fuori…ha rifiutato di essere considerata manipolatrice e egoista e voleva di nuovo raccontarmi di tutte le volte che mi pensa. Ho chiuso anche questo discorso dicendo che sono sei mesi che ci raccontiamo che ci pensiamo ma che la realtà è diversa. Sono stato accusato di finirla in questo modo e le ho fatto notare che La realtà non cambia quindi cosa importa come si chiude…le ho detto di aver buttato anche un suo amuleto e ha ripianto…le ho detto di non cercarmi mai più e che non la chiamerò neanche ai compleanni…alla fine sono passato io per il cattivo…non è egoismo anche questo? Le ho detto scusa cosa ti vuoi sentirti dire che sarai il mio amore per sempre…devi ancora alimentare la tua psicosi emotiva…ha di nuovo detto che era tutto vero…ho chiuso dicendo che non abbiamo più nulla da dirci. Ora spero che non si faccia mai più sentire…

    Ho sbagliato a essere così duro?
    Se richiama la devo rispondere?

    • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2018 @ 20:02 Rispondi

      No sono solo parole le sue. Chiudi

    • Oldplum, 18 Dicembre 2018 @ 20:16 Rispondi

      Parole. Lei vuole tenerti alla catena.
      Se ci rimani si sentirà autorizzata a trattarti cosi, tenenendoti lì semmai cambiasse idea.
      Falle capire che sei andato via.
      Diventerà matta. Tieni duro.

    • Angelica, 18 Dicembre 2018 @ 20:29 Rispondi

      Ma cosa voleva in pratica?

      • Anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 21:46 Rispondi

        Chiudere senza portare il fardello di essere stata bugiarda manipolatrice ed egoista…ma vaffanculo…bello sentirla piangere…la rabbia è la mia forza in questo momento…spero duri tanto e le ho detto di non chiamarmi per nessun tipo di auguri che mi guasta solo la giornata quando mi chiama

        • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2018 @ 21:49 Rispondi

          La tua rabbia in realtà è debolezza. Percepisco la tua non libertà

          • Verdeazzurra, 18 Dicembre 2018 @ 21:56

            Sì, stavo per scriverlo io.
            Spero di sbagliarmi, ma c’è il rischio di un crollo verticale…

          • Anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 21:57

            ALessandro per ora mi sta dando tanta forza e mi ha permesso di essere glaciale con lei

          • Anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 22:03

            La amo è normale…ma devo andare avanti…

        • Eli, 18 Dicembre 2018 @ 22:22 Rispondi

          Per Te Anonimo, che hai voluto descrivere e condividere con chi legge questo tuo difficile momento, provo molta stima e ti sono vicina.
          Quello che hai raccontato mi ha dato una grande tristezza perché le persone che ci hanno tenute legate a loro, con promesse mai mantenute e con tutto il corollario che ben conosciamo, restano cieche di fronte al nostro dolore e non trovano altro modo di rispondere se non attaccando e facendo leva sui nostri falsi e facili sensi di colpa.
          Mentre la cosa più penosa è che nemmeno davanti all’anima aperta di chi li ama sono capaci di fermarsi e farsi un esame di coscienza e provare a cambiare, non per noi, ma per loro stessi.
          Il dolore quando lo si accetta per cambiare rende liberi e noi lo siamo già, io, Tu Anonimo, e tutte le persone che stanno leggendo qui ora che con fatica tutti i giorni mantengono l’impegno del Silenzio.
          Loro liberi invece non lo saranno mai perché sono incapaci di accettare il dolore per cambiare e cambiarsi.
          Un Abbraccio forte.
          Eli

          • Outlier, 18 Dicembre 2018 @ 22:39

            Da quel po’ che sto cercando di vedere della mia storia, ho capito che parlare non serve a nulla. Non serve dire che il dolore c’è, non serve dire che sono stati e sono ancora str… Non serve perché glielo abbiamo detto in tutte le salse. Lo sanno che siamo innamorate/i. Ma loro pensano prima a salvaguardare la finta tranquillità che hanno. Noi, veniamo dopo la suola delle scarpe.
            Quindi, @anonimo, anche io sono un sacco arrabbiata e ti capisco tantissimo. Hai fatto bene a dire ciò che sentivi, ma ora stop. La rabbia ti fa sentire come di stare meglio, ma non è così. È come stare su un’altalena. É difficile.
            Però certe volte fare spallucce é meglio che dire. Tanto poi facciamo male solo a noi.
            Almeno questo è quello che penso oggi.

          • Angelica, 18 Dicembre 2018 @ 22:47

            Lo stavo pensando anche io. Chi soffre, chi ha sofferto e ci ha messo tutto è libero. Io mi sveglio serena, bene nei miei panni, e ciò non ha a che fare con tutto il resto, è una base buona

          • Anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 23:24

            Grazie Eli. Sento la tua vicinanza e te ne sono grato. Non l’avevo mai fatto in vita mia Probabilmente per tutta quella che è la mia storia…e l’avevo implorata di non calpestarla mai…si può essere non corrisposti ma l’anima va rispettata. Quando ha scelto non me l’ha detto neanche guardandomi negli occhi sei mesi fa…si è giustificata che non ce l’avrebbe fatta…non toglie il fatto che in questo e tanti altri atteggiamenti è stata poco nobile. Credo in poche cose ma credo nei dettagli e lei mi ha deluso e mi ha ucciso l’amore…è passato che sono scorretto a finirla così…mi importa poco…per me non esiste più…ovvero l’amore non esiste…lei era sempre stata la mia speranza che in fondo il vero amore esisteva…per fortuna c è lei…la mia cara e fedele amica rabbia

  • anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 13:30 Rispondi

    Grazie Alessandro…eppure ho una vocina interna…che mi dice di non richiamarla…quanto sono tentato…ho scoperto la mia anima una sola volta in 40 anni e lei ne ha abusato…quanto sono tentato di fargliela pagare…sono molto combattuto…tanto mi riempirà di stronzate che sono stanco di sentire…

    • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2018 @ 17:13 Rispondi

      Non devi fargliela pagare La vendetta non c’eNtra e porta sfiga. O strategia di riconquista o silenzio tombale

  • anonimo, 18 Dicembre 2018 @ 10:47 Rispondi

    mi ha chiamato dicendomi che nel pomeriggio mi vuole parlare…io freddissimo…e sarò freddo e ascolterò…ma inutile dire che destabilizza…spero sia il suo ultimo turpiloquio e che poi non rompa più le palle…perché altrimenti Alessandro sarò costretto dalla prossima volta a non rispondere più al telefono…purtroppo quando capiscono che stanno per perderti in maniera definitiva impazziscono e cercano di riportarti nel tunnel…devo essere forte e non cadere nei tranelli.

    Consigli al riguardo?

    • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2018 @ 12:27 Rispondi

      Ascolta ma sii irremovibile sull’assioma basta parole si accettano solo fatti. Le parole producono silenzio i fatti l’amore

  • confusa, 15 Dicembre 2018 @ 07:10 Rispondi

    Io in questo periodo mi impongo di non condividere… di non andare a raccontare a lui quel qualcosa che mi è successo, quello che ho fatto, cose che in questo ultimo anno ho sempre condiviso con lui. Se lo facessi mi risponderebbe sicuramente, probabilmente non gli dispiacerebbe nemmeno, ma lui ha una compagna con cui condividere la sua vita, io no e non voglio creare in me l’illusione di poterlo fare con lui. Per cui mi trattengo, anche se a volte è dura… ma preferisco sentirlo una volta a settimana come un conoscente che fare in modo faccia parte della mia vita anche se io non faccio parte della sua…

    • alessandro pellizzari, 15 Dicembre 2018 @ 10:01 Rispondi

      Anche perché raccontandogli di te alimenti un rapporto che non c’è. A Natale tutte proverete, purtroppo, la differenza fra realtà e parole

      • confusa, 15 Dicembre 2018 @ 10:08 Rispondi

        Si lo alimento nella mia testa perché dall’altra parte non c’è più quella voglia di condividere. Nella tristezza e sofferenza di questi momenti… eppure so che qualcosa di bello là fuori per me c’è, e solo una me stessa libera può incontrarlo

        • alessandro pellizzari, 15 Dicembre 2018 @ 11:54 Rispondi

          Esatto

        • confusa, 16 Dicembre 2018 @ 21:28 Rispondi

          La cosa paradossale è che se non condivido io lui mi fa domande e mi porta a farlo e poi ad un certo punto “mi molla”, come se si stufasse di ciò che gli racconto nonostante me lo abbia chiesto lui.

          • alessandro pellizzari, 17 Dicembre 2018 @ 00:38

            Non è all’altezza

          • Confusa, 17 Dicembre 2018 @ 08:04

            Ma lo sai che mi sa che è proprio così! 🙂

          • Verdeazzurra, 17 Dicembre 2018 @ 13:11

            Esattamente quello che accadeva a me.
            Me lo sono spiegata col fatto che non gli interessava condividere, ma solo eventualmente poter parlare di sé, ma soprattutto mantenere il legame (la condivisione, anche se finta, è potente quasi come il sesso). Una volta accertato che c’ero, mollava la presa, non si sforzava più di fingersi interessato

    • Angelica, 15 Dicembre 2018 @ 11:28 Rispondi

      La condivisione dei fatti di tutti i giorni, vedo e mi stupisco, conta come il sesso.

      • alessandro pellizzari, 15 Dicembre 2018 @ 11:54 Rispondi

        No, altrimenti non tornerebbero

  • Chiara, 14 Dicembre 2018 @ 18:40 Rispondi

    Alessandro, io sono una delle poche eccezioni penso, lui torna ma non per il sesso, anzi, non vuole proprio che ci vediamo, salvo le volte che ci incrociamo al lavoro. E il sesso era fantastico.
    Ma dopo un po’ torna a telefonarmi, passiamo le ore al telefono come facevamo prima, lo sento che lui é ancora bello preso e che é combattuto da questa cosa, perché vorrebbe prima capire che cosa gli é successo con sua moglie cercando di non sentirci più, ma ogni volta nonostante i sensi di colpa mostruosi cede. Solo telefonate e messaggi però, ogni giorno. Ma non riesco a spiegarmela. Se fosse solo per il sesso sarebbe più facile.

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 19:17 Rispondi

      Dei la sua mamma psicologa allora

  • Pamela, 14 Dicembre 2018 @ 16:13 Rispondi

    La cosa che mi ha fatto imbestialire è che nelle mail mi ha scritto come se niente fosse, neanche un “scusa per come mi sono comportato”, e nonostante la voglia di spaccargli la faccia ho resistito nel non rispondere. Ennesima delusione perché se uno vuole, fa, insiste. E lui niente…….. e dire che per lui stavo per mollare tutto. Mi sento doppiamente stupida!

    • Angelica, 14 Dicembre 2018 @ 18:58 Rispondi

      Credo che sia una costante! Anche il mio ex amante si è ripalesato tranquillo come se non mi avesse portato all’esasperazione. Forse pensano o sperano che abbiamo la memoria con scadenza. O che siamo talmente tonte da non aver neanche capito che ci hanno trattate malissimo.

      • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 19:19 Rispondi

        Se dovessero spiegare e spiegarsi tutto quello che dicono e fanno avrebbero il buon gusto di sparire. Ma se ne fregano e ci provano. Cosa gli costa a loro?

        • Angelica, 14 Dicembre 2018 @ 19:32 Rispondi

          Perché in effetti, a meno di aver preso una bella consapevolezza e chiudere loro la porta in faccia, spesso funziona! Finché una donna è innamorata e cieca il “come è tornato” non conta niente rispetto alla gioia che sia tornato:)) quindi non è una strategia così sbagliata

          • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 22:02

            Hanno loro il coltello dalla parte del manico. Finché glielo lasciate

          • Angelica, 14 Dicembre 2018 @ 22:17

            Io mi sono molto interrogata sui messaggi subliminali che si lanciano sulla propria disponibilità/debolezza/dipendenza, quando razionalmente e a fatica si assume un atteggiamento di indifferenza o resistenza. Non capivo Alessandro cosa intendessi dire col fatto che certe cose “si sentono” Ho riguardato cose mie di tempo fa e cose recenti, cambiano sfumature, le parole usate, ciò che si dice tra le righe. Un lui assetato e concentrato a riprendere il possesso lo capisce eccome che aria tira.

          • Outlier, 15 Dicembre 2018 @ 07:56

            Quando incominci a vedere le cose per come sono, come sta succedendo a me, ti rendi conto di un sacco di cose. E anche noi cambiamo. È inevitabile. Appena vedono che stiamo lavorando e preparando un nostro equilibrio, tornano. A me è accaduto proprio qualche giorno fa, dopo che abbiamo discusso. E lì, per la prima volta, non ho avuto problemi o paura a dire ciò che pensavo davvero. Non avevo paura di perderlo, anche perché che perdi poi!?! Ma questa mia reazione l’ha spinto a dire che ci tiene a me e che fa di tutto per dimostrartelo. Fatta sta che, dopo la mia incazzatura, è tornato a cercarmi.
            Ma sono io diversa adesso.
            Troppe volte ho fatto finta di nulla. E il cuore può subire ferite ma fino ad un certo punto. Poi il cuore e la dignità decidono per te.

          • alessandro pellizzari, 15 Dicembre 2018 @ 10:02

            E poi ricordiamoci la regola base e la più semplice: fatti non parole

        • Ariel, 14 Dicembre 2018 @ 22:37 Rispondi

          Sono Ariel e sono approdata per caso tra i tuoi scritti e le risposte di chi come me ha trovato nei tue parole quella spinta in più che mi mancava per riuscire almeno a provare a fare PER SEMPRE IL SILENZIO Verso quella specie di omino che i prima stava tutto presente col ti amo e costruiamo e poi vittima di qualunque storia raccontata in distanza con manipolazione e che soltanto adesso finalmente capisco con chiarezza essendonstata in parte una relazione a distanza.
          Insomma GRAZIE Alessandro, più ti leggo e pure i commenti e storie di noi Donne che restiamo
          Con la D MAIUSCOLA
          RISPETTO OCCORRE
          E tu come VERO UOMO nel tuoi scritti lo dimostri.
          GRAZIE sei illuminante e pure ironico che come diceva mio Padre l!uomorismo è il benvenuto perché salva la vita.!

          • alessandro pellizzari, 15 Dicembre 2018 @ 09:59

            Ti ringrazio tanto e ti sarà d’aiuto leggere i commenti e condividere. Se hai bisogno puoi contattarmi anche a anpellizzari@icloud.com

  • KK, 14 Dicembre 2018 @ 14:14 Rispondi

    Rivisto, ieri, oggi, ad un evento, insieme a colleghi. Appena mi vede si fionda a salutarmi, fa il simpatico dice che è felice di vedermi, mi racconta le sue ultime novità lavorative… Amici?! Non da come ci guardiamo. Ma oltre questo non va. Tra poco parte e credo che non ci vedremo per un mese almeno, occasione buona per lavorare su me stessa.

  • Sissy, 14 Dicembre 2018 @ 14:09 Rispondi

    buongiorno a tutti,in questo mio momento difficile vi ho letto con piacere e sentendomi come in famiglia ora ho deciso di raccontare la mia storia..ho 37 anni e lo scorso anno dopo 18 anni di relazione di cui 10 di matrimonio ho deciso di porre fine ad una storia che ci stava solo facendo del male e sono andata a vivere da sola per vedere se c’era per me l’opportunità di una vita e un amore più soddisfacenti e per onestà reciproca tra me e mio marito (c’è più amore nel lasciarsi andare che nel tenersi stretti a tutti i costi ,quando non c’è + nulla da salvare..) non vi dico nemmeno come stavo lo scorso anno, in un anno avevo perso tutta la mia vita, la mia casa, i miei amici ma ho tirato fuori le unghie e sono ripartita, x me stessa! a giugno un mio collega (sposato con un’altra collega e padre di 2 figlie adolescenti)con cui ho sempre avuto uno splendido rapporto e ci siamo sempre piaciuti, ha iniziato ad avvicinarsi a me e ad invitarmi ad uscire con lui e suoi amici per concerti, serate ecc…e dopo un paio di settimane si è dichiarato..da li e per i futuri 4 mesi è nata una relazione fortissima, fatta di bisogno fisico e mentale di stare insieme, di frasi e azioni importanti..abbaimo vissuto un sacco di belle esperienze insieme, lui trascorreva le serate a ca con me e casa mia era diventa la NOSTRA casina, in ogni momento, di giorno e persino di notte fuggiva da me anche solo per un bacio o per vedermi un attimo…per farla in breve lui sosteneva che ero l’Amore della sua Vita ,che vedeva il suo futuro solo con me, già parlavamo di case e perché no di un figlio ecc..io all’inizio ero scettica anche perché mi pareva troppo bello per essere vero, poi però vedevo il rischio a cui si esponeva per stare con me e ho iniziato a crederci..tra l’altro ne aveva pure parlato con sua sorella,la quale lo aveva intimato di chiudere la relazione ma lui aveva difeso il nostro rapporto..fino a che ai primi di novembre arriva da me una sera in pianto disperato dicendo che era un uomo di merda, che la moglie aveva scoperto tutto tramite telecamere GPS e lo sapeva anche la figlia 15enne che lo aveva implorato di non lasciarle!! diceva che mi amava da morire ma doveva provare a vedere se c’era un’altra possibilità con la sua famiglia….mi sono disperata e per circa una settimana non ci siamo + sentiti..poi abbiamo ricominciato a vederci e sentirci sempre + di nascosto e ancor +fugacemente e velocemente (visto che poi lavorando insieme in tanti hanno saputo e siamo sotto controllo, anche della moglie che lavora qui….) in ogni occasione ribadiva che io sono tutto il suo mondo ma che comq doveva fare qst percorso psicologico con lei e vedere..che poi chissà può essere ci saremmo ritrovati nella vita ecc…io alternavo momenti di gioia ad altri di poca convinzione perché venendo già da un matrimonio doloroso in cui prendevo briciole non ne volevo ancora, ma mi sono accontentata godendomi i nostri intensi momenti insieme.. poi circa tre settimane fa, un lunedi , mi dice di aver pianto per tutto il w.e e che gli mancava l’aria a non vivermi,per cui sentirmi ma non avermi era peggio per cui nn dovevamo più sentirci..x vederci non c’era scelta perché comq ci saremmo visti al lavoro.. tanto è che pure oggi l’ho incrociato almeno tre volte..a volte lui passa fuori dal mio ufficio e mi saluta dalla finestra o mi manda baci o mi dice ti ho nel cuore ma nn posso…cose cosi…
    credo non ci sarà mai più una opportunità per noi soprattutto per questo controllo “sul posto” e comq nn credo di meritarmi un’altra occasione vissuta nell’ombra..ma il suo atteggiamento di indifferenza mi ferisce da morire..sapeva benissimo quanto avevo sofferto a seguito della fine del mio matrimonio e che stavo iniziando a vivere di nuovo…mi ha regalato un sogno e poi improvvisamente me l’ha tolto per mettere in salvo se stesso e la sua famiglia e per far questo ha calpestato i miei sentimenti…questo è ciò che più di tutto mi fa soffrire, questa delusione condizionerà e di molto altre mie eventuali relazioni future….e il fatto di trovarmi davanti lui e lei al lavoro quotidianamente non fa che aumentare la mia rabbia per volerlo,amarlo e nn poterlo vivere…nè ora nè mai…

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 16:06 Rispondi

      Purtroppo fanno quasi tutti così

    • Ema, 14 Dicembre 2018 @ 18:07 Rispondi

      Ti condizionerà nel bene per il futuro.

  • Angelica, 14 Dicembre 2018 @ 11:31 Rispondi

    Io invece ho messo la lapide. Di nuovo, con la scusa di sapere come stavo, ha interrotto il silenzio e sondato il terreno, guardingo e affranto. Senza mettere nulla di nuovo sul tavolo mi girava attorno. Ma io ormai sono un pesce nuovo, e lucido e perfettamente in controllo. Sono stata gentile ma ferma e chiara, il tempo è scaduto, l’ho amato davvero ma ora le cose sono cambiate, io sono cambiata, e indietro non ci torno. E visto che lui avanti non è mai andato, basta tornare, basta sondare, basta proporre vecchie situazioni. Non mi interessano più. Lui non mi interessa più. (Anzi Alessandro, se mi concedi la licenza, che due co…ni!!) E poi l’ho salutato, inequivocabilmente per sempre. Che non ricompaia più, dopo quello che ho sofferto, mentre mi costruisco la mia vita. Sospirando si è ritirato. Ciao.

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 16:03 Rispondi

      Perché non può darti quello che chiedi

      • Angelica, 14 Dicembre 2018 @ 16:26 Rispondi

        E come hai detto tu, chiudere è la scelta perfetta, l’unica che non lascia dubbi:)

  • anonimo, 14 Dicembre 2018 @ 10:58 Rispondi

    Ciao Alessandro, ho per favore bisogno di un tuo ultimo consiglio e suggerimento.

    Quando dopo le feste tenterà di rompere il silenzio telefonandomi,

    a) devo rispondere e sentire cosa ha da dirmi e trattarla con freddezza rispetto al solito come stai e liquidarla, e quindi capire comunque se ha qualcos’altro da dirmi;

    b) non rispondere più al telefono.

    A me l’opzione b) mi piace da impazzire a dirti la verità, però non vorrei che magari ha qualcosa di importante da dirmi (tipo che ci vediamo) e io non le do l’opportunità di dirmela.

    Grazie sempre per la risposta che mi darai…per favore non mi liquidare in due parole…

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 16:01 Rispondi

      Io sentirei che cosa ha da dirmi anche perché ti leggo ancora bello preso. Quindi non facciamo gli eroi che poi ti struggi perché non le hai risposto. Meglio un’eventuale delusione in più che rafforzerà un nuovo definitivo silenzio spero

      • anonimo, 14 Dicembre 2018 @ 17:16 Rispondi

        farò come mi hai detto e aspetterò…ho una gran voglia di vendicarmi…

        al come stai…risponderò: bene, hai da dirmi altro?…Ciao allora!!!!! Ci si sente!!!!

        • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 18:12 Rispondi

          Non devi vendicarti devo vivere la tua vita

  • Katrina89, 14 Dicembre 2018 @ 10:43 Rispondi

    ciao Alessandro, ciao a tutti,
    vorrei sapere cosa pensi di questa tipologia di uomo: fin quando è a casa nella sua serenità familiare con moglie e figli, per paura di perdermi fa gesti eclatanti, pedinamenti al limite dello stalking e si spreca in paroloni e promesse importanti. Ora e’ stato scoperto per l’ennesima volta e cacciato di casa, credo definitivamente. Sono scomparsi i “ti amo”, improvvisamente si è raffreddato ed è quasi scomparso. Per come lo conosco mi aspettavo che pressasse come un martello pneumatico per farmi lasciare mio marito, invece mi sento dire di prendermi tutto il mio tempo e di non fare scelte affrettate e se lo accuso di questo comportamento mi dice che sono io ad allontanarmi e che lui addirittura è cosi altruista da lasciarmi il tempo di cui ho bisogno.
    Che ne pensi?
    Ora è qualche giorno che non lo sento (ma nemmeno lui lo fa) perchè voglio vedere sin dove arriva… ho il presentimento che cercherà di rientrare in casa strisciando e se non riuscirà si farà vivo accusandomi di essere sparita e averlo lasciato solo in questa situazione difficile.

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 15:57 Rispondi

      Penso che abbia deciso di recuperare con la moglie

    • Annaura, 14 Dicembre 2018 @ 17:55 Rispondi

      Al 100*100 vuole recuperare con la moglie, così come ha detto Alessandro e pensi giustamente tu!

  • LEI, 14 Dicembre 2018 @ 10:30 Rispondi

    Perché è un vanesio e ha bisogno di un pubblico adorante. Ma mandalo a quel Paese!!!!!!
    Fa con un’altra quello che faceva con te, deve bastarti questo a non fare supposizioni.

  • Pamela, 14 Dicembre 2018 @ 10:01 Rispondi

    Si è fatto risentire… dopo tre mesi si è fatto risentire dicendomi che sua moglie è fuori per il weekend e vorrebbe passare questi giorni con me. Non ho risposto. Nessuno gli ha dato il mio nuovo numero. E lui non ha insistito più di tanto. Non si è fatto vedere. Non vi nego però che mi ha destabilizzata. E che sto male perché in cuor mio speravo in un qualcosa e anche stavolta mi ha delusa. Ma dico io, per una scopata (scusate la volgarità), si può arrivare a tanto?

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 15:50 Rispondi

      Lui non si fa scrupoli mi pare

    • Verdeazzurra, 14 Dicembre 2018 @ 15:54 Rispondi

      Non ho parole

    • KK, 14 Dicembre 2018 @ 16:12 Rispondi

      Mamma mia Pamela, assurdo! Tieni duro, anche quando penso che tornerà alla ribalta piu’ carico…

  • silvia, 14 Dicembre 2018 @ 09:04 Rispondi

    Tornata dal mio viaggio di lavoro dove immaginavo lo avrei incontrato. E cosi é stato anche se in modo frettoloso perche io, approfittando di un’occasione fortuita, sono letteralmente fuggita con la scusa di dover prendere il taxi per l’aeroporto. Risultato? Ieri, il giorno dopo l’incontro mancato, lui si è fatto sentire tutto il giorno. Con scuse banali ha fissato 2 video conferenza, solo noi due, così ero obbligata a vederlo e parlargli. Era cordiale e spiritoso. E poi, via messaggio, mi ha fatto notare che sono scappata via per non doverlo salutare, perché lui sa che io sono arrabbiata con lui, e ha visto che gli ho sorriso quando l’ho visto arrivare tra le scrivanie, ma un sorriso non è un bacio e avrebbe voluto scherzare con me e prendermi un po’ in giro. Ma io a questo punto mi chiedo: perché?! Ha in corso una nuova relazione. Tra noi è tutto finito per scelta sua. Perché mostrare questa apertura che chiaramente non è coerente con le sue decisioni. Perché?! Confesso che purtroppo ha ancora un grande ascendente su di me. Ed ora tutta la stabilità emotiva che avevo recuperato in questi due mesi ha subito un contraccolpo e mi sento una stupida a star qui a chiedermi perché e fare supposizioni nonostante tutto.

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 09:53 Rispondi

      Ripeto come sempre non sei stupida sei solo innamorata e lui vuole tenere il piede in due scarpe se per caso questa nuova relazione non andasse bene può sempre tornare da te no?

    • Ema, 14 Dicembre 2018 @ 10:18 Rispondi

      Sei roba sua. Pensare che tu possa essere di qualcun altro non è tollerabile. Mette il piedino nella tua vita, non si sa mai. Egoista, egotico, egocentrico alla massima potenza. Ha letto tra le righe l’effetto che ha ancora su di te e lo cavalca. Non mollare

  • Sonostranaeloso, 14 Dicembre 2018 @ 06:43 Rispondi

    Ciao ragazze e ragazzi.
    Dopo una 20ina di giorni di mio silenzio assoluto (da quando è finita la storia perché lei hai scoperto, lui non mi ha più scritto, io l’ho fatto diverse volte fino al 22 novembre ) ieri è passato a piedi dal posto dove lavoro. Io ero impegnata a sbrigare un cliente e lui ha bussato alla porta per salutarmi.
    Una cosa da niente ma che mi ha un po’ destabilizzato.
    Ho la certezza che non tornerà mai da me ma perché non cambiare strada, perché passare da dove lavoro? Perché fermarsi per cercare il mio sguardo? Lui era con amici e sta scenetta mi ha fatto male.

    • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 07:14 Rispondi

      Tornano sempre. Per il sesso

      • Sonostranaeloso, 14 Dicembre 2018 @ 07:42 Rispondi

        Gli ho scritto per 4 mesi e non è mai tornato.
        Perché dovrebbe farlo ora?

        • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 09:52 Rispondi

          Quando avrà sete torna

        • Ema, 14 Dicembre 2018 @ 10:13 Rispondi

          Probabilmente si son calmate le acque a casa e ha sete appunto.
          Non torna perché ti ama e gli manchi o perché sei unica. Sei comoda e facile e bella che pronta (nella sua testa). Come da copione. Ahimè

          • alessandro pellizzari, 14 Dicembre 2018 @ 15:54

            Esatto

  • Ema, 13 Dicembre 2018 @ 22:10 Rispondi

    Ma lascia perdere. A che pro?

    • Annaperla, 14 Dicembre 2018 @ 06:40 Rispondi

      Per non perdere l’autostima, per ricordarmi chi ero prima di incontrarlo, perché se gioco a fare la seduttrice non dimentico che c’è un mondo al di fuori di “noi” e chissà…. tra tanti sguardi potrei incontrare il chiodo giusto

      • Ema, 14 Dicembre 2018 @ 09:26 Rispondi

        Mi rivolgevo ad And.
        Tu per me sei un mito invece. Top

    • and, 14 Dicembre 2018 @ 10:15 Rispondi

      a pro di avere io l’anima in pace. il messaggio che trasparirà ai suoi occhi sarà: i miei sentimenti non sono cambiati, resto stabile e forte (anche se non è vero ma lei non dovrebbe saperlo), ti amo ma ora è il momento per me di andare avanti.
      Cosa otterrò? beh, o che si arrabbia per il regalo, per averla disturbata, ed è una risposta.
      oppure che recepirà il messaggio e non proverà più a “richiamare” la mia attenzione in modo sterile.

  • Annaperla, 13 Dicembre 2018 @ 21:15 Rispondi

    Buonasera a tutti
    Voglio andare controcorrente e spezzare una freccia a favore di questi uomini…
    Premesso che sono stata l’ altra fino ad un mese fa, che nella sua grande confusione ci ho lasciato un pezzo di cuore e che voi mi siete stati tanto di aiuto,
    non ho mai dimenticato da dove sono partita: lui era sposato ed io volevo sedurlo…. ed io l’ho sedotto fino a fargli perdere la testa… No, non era amore! e ancora soffro, ma non mi sono mai arresa ed ogni volta che mi scrive io non rispondo, ma non lo faccio per togliermelo dalla testa (ho bisogno di più tempo), semplicemente vesto ancora il ruolo della “grande seduttrice” e lo immagino impazzire per me…. e se quella che seduce sono io, te devi rosicare… non puoi fare lo sciupa femmine con una femme fatale…. recuperate l’ autostima… ma non vi fanno tenerezza?
    Mi sono innamorata della sua apparenza… ma io il mio uomo lo voglio UOMO!

  • anonimo, 13 Dicembre 2018 @ 13:12 Rispondi

    KK a me da un lato da forza sentire queste testimonianze, dall’altra mi fa un’enorme tristezza…la sua è solo una psicosi emotiva, difatti per questo le va bene il rapporto telefonico…fatti veramente zero…magari mi darebbe tutte queste dimostrazioni…io farei di tutto per lei…
    e mi viene una gran voglia di gridarglielo, di essere sicuro che abbia capito, ma la verità è che loro le sanno tutte le nostre motivazioni, non vi è bisogno di spiegare un bel niente…loro sanno…sanno…eccome se sanno

    • and, 13 Dicembre 2018 @ 16:28 Rispondi

      sono d’accordo con te. La differenza tra i ns casi è che, a quanto ho capito, sei tu a perpetuare il silenzio ed è lei che ti cerca telefonandoti. nel mio caso invece, finora, il massimo periodo di silenzio è durato 3 settimane, rotto da lei con una serie di stati su wapp (visibili solo a me) in cui mi scriveva messggi strappalacrime ma, appunto, parole.
      da quando è accaduto questo (un mese fa) poi sono stato più io a cercarla che lei. ed ogni volta che sembrava vicino a cedere poi si riallontanava.
      ora siamo in silenzio da 2 settimane, salvo uno squillo (sì: uno squillo. come i teen-agers) suo settimana scorsa e una canzone postata per me l’altro ieri. I
      eri, invece, la “foto” devastante di cui ho accennato nell’ultimo post di Alessandro.
      Io oggi ho preparato il mio canto del cigno. E’ tutto pronto. Devo solo spedirlo, poi cancellare il nr e dirle addio.

  • anonimo, 12 Dicembre 2018 @ 12:30 Rispondi

    non so se a voi vale lo stesso…ma per quanto mi riguarda durante il codice del silenzio la cosa che più mi freme è che mi vengono in mente tante cose negative e mi viene una tale voglia di cantargliene quattro che mi innervosisce come non mai…

    • KK, 12 Dicembre 2018 @ 15:19 Rispondi

      Si, a volte. Ma il piu’ delle volte mi vengono in mente i ricordi belli e il mio problema è che restano impressi nella mia mente, inizio a fantasticare finchè non rompo poi il silenzio e cado dalla bolla che mi ero costruita da sola, perchè sento che lui non c’è, non piu’.

      • anonimo, 12 Dicembre 2018 @ 17:35 Rispondi

        vedere amanti come te…che tieni così tanto a lui…mi da la forza per continuare il silenzio all’infinito…lei solo a parole tiene a me…

        • KK, 13 Dicembre 2018 @ 09:53 Rispondi

          Proprio ieri pensavo a quanto ho dimostrato di tenere a lui nonostante tutti i problemi, le difficoltà, le porte in faccia e i suoi mille modi per allontanarmi. Come vedi non è servito a nulla. Ieri ci siamo sentiti e mi ha detto che non vuole vedermi perchè ci facciamo solo male, quindi mi evita.

          • Annaura, 13 Dicembre 2018 @ 12:46

            Kk ma evita pure di sentirlo. E se lo senti evita di prendere il discorso. Te lo sta dicendo in mille modi. Se casomai prende lui il discorso tu troncalo. Secondo me, lui è pure furbo che da una parte si vorrebbe tenere una porta aperta x il futuro. Sii egoista tu qst volta. Ti umilia soltanto cosi.

  • KK, 12 Dicembre 2018 @ 11:53 Rispondi

    Mancanza e nostalgia, è passato un anno… buongiorno a tutti!

  • LEI, 11 Dicembre 2018 @ 10:55 Rispondi

    Nina ma io ero rimasta al fatto che anche tu non ti sentivi pronta a lasciare tuo marito.

  • anonimo, 11 Dicembre 2018 @ 10:17 Rispondi

    Ciao Alessandro avrei alcune domande da farti sempre se vuoi rispondere… Sono di nuovo entrato nel silenzio e questa volta intendo andare fino in fondo. La volta precedente lei mi è venuta a prendere (telefonicamente…) che ero arrivato a metà del percorso e questa volta non intendo lasciarglielo fare…le ho già detto che non risponderò più al telefono…ci siamo anche conosciuti di +…ma io il rapporto telefonico non lo reggo…

    1 che scattò a te dopo due mesi per farti scattare la molla di andare a riprenderti quella che poi è diventata tua moglie? Ti faccio questa domanda perché è una decisione che me la immagino più all’inizio della separazione degli amanti e non dopo così tanto tempo? Cosa scattò? Perché divenne insostenibile dopo 60 giorni e non da subito? Prima di quei 60 giorni avevi provato a chiamarla e lei non rispose?

    2 Prima di allora vi erano stati altri silenzi? Te lo chiedo perché io sono al quarto silenzio ma non è mai andato oltre i 20 giorni.

    Grazie in anticipo per le risposte

    • alessandro pellizzari, 11 Dicembre 2018 @ 13:10 Rispondi

      È scattata la consapevolezza che stava per andare con un altro e poteva essere irrimediabilmente perduta. In tre anni abbiamo fatto almeno 50 silenzi che non duravano più di 15 giorni

  • nina, 10 Dicembre 2018 @ 21:25 Rispondi

    Care io ricompaio ogni tanto ma vi leggo sempre. Qui tutto fermo. Dopo essere tornato con grandi richieste di aiuto per i suoi guai (a cui ho prontamente risposto) e con grandi promesse, siamo al punto di prima. In breve sta cercando casa (l’idea è che cercasse casa lui e io pian piano lo raggiungessi) ma in due mesi non è riuscito a trovarne una che andasse bene. Ho retto di nuovo dalla sua ricomparsa, ma siamo di nuovo a natale e se penso che l’anno scorso di questi tempi prometteva che questo lo avremmo passato insieme…se penso a quanto sono stata male lo scorso natale, al fatto che mi ero ripromessa di non passarne un altro così, se penso che quando è tornato gli ho dato una mano enorme x varie questioni e che ora siamo ancora qui perchè in una metropoli non trova un buco che gli vada bene…non mi va di forzarlo perchè la casa per lui deve avere un buon karma e nessuna ce l’ha, ci manca che poi prenda una casa che non gli piace e poi mi rinfacci pure quello. nei fatti però siamo di nuovo a natale, lui dice che natale è un giorno come un altro e forse è vero che lo è, ma diciamo che dopo un anno di promesse non mantenute io mi sento davvero a pezzi. cretina io ad averci riprovato. ora non ho la forza di tentare un altro silenzio e di riprovare a lasciarlo, la psicologa mi dice che a questo punto è meglio che io arrivi a stufarmi completamente e a staccarmi in modo più indolore (per farmi ridere un giorno che ero molto giù lo ha paragonato a una crosta…).

    • alessandro pellizzari, 11 Dicembre 2018 @ 09:51 Rispondi

      Io a queste case se non le vedo non ci credo. Fate sempre l’esercizio di annotarvi su un quaderno le promesse fatte in passato e rileggetele alla luce della realtà di oggi

  • Angelica, 10 Dicembre 2018 @ 16:45 Rispondi

    Io non ho risposto, e probabilmente non lo farò. Qualunque sia il motivo per cui mi chiede come sto dopo tanto silenzio, non porterà a nulla. Quindi passo. Mi risparmio altro. Ma poi mi dico, prima mi dai una bastonata, mi lasci la, e poi mi chiedi come sto?via via

    • KK, 10 Dicembre 2018 @ 20:22 Rispondi

      Angelica penso sia inutile rispondere e sai perché? Due sono le opzioni se rispondi: 1. Dici la verità e a quel punto non solo non ti capirebbe ma al massimo può risponderti “mi dispiace” 2. Fingi che stai benissimo ma a quel punto la conversazione tra voi due sarebbe una recita e non ci sarebbe alcun valore aggiunto. Quindi resisti ed evita, tanto se vuole dirti qualcosa di importante insiste non si limita a questo “come stai”. Un abbraccio

    • Outlier, 10 Dicembre 2018 @ 21:58 Rispondi

      @Kk, guarda ti garantisco che ce la fai.
      Io sto nella tua stessa situazione, ma poi ti scatta qualcosa dentro e cambia il tuo modo di vedere.
      Non pensavo potesse succedere. Ma é così.
      Sento vuoto, tanto vuoto. Per tutto sicuramente, ma sei sotto anestesia perenne. Oltre quel dolore non puoi andare. L’hai già provato tutto.
      E ora se parla della moglie o della fibra famiglia da mulino bianco resto impassibile. Non lo sto nemmeno a sentire, né tantomeno gli dico che ha rotto. Tutto il dolore che ho provato adesso mi crea anestesia.
      Non sono guarita. Anzi.
      Ma si vede uno spiraglio
      Devi ripeterti ogni giorno qualcosa del tipo “non mi vuole, non mi vuole”. Io lo scrivevo pure.
      Sembra stupido, ma aiuta.
      Tutte le volte che vorresti dirglielo, fermati e ripetiti qualcosa che ti faccia riprendere.

      • Tina, 11 Dicembre 2018 @ 13:55 Rispondi

        @Outlier, anche per me da un po’ è arrivato il momento della presa di coscienza. Nonostante lui sia sempre stato con me un vero orso, pensavo che tornasse quando lo lasciavo perché qualcosa provava. E invece no, è solo attrazione e voglia. Ho finito di sperare che andasse oltre (senza toccare le nostre famiglie) perché la sua preoccupazione è sempre stata quella di mettersi al riparo da un qualsiasi coinvolgimento. A 41 anni il ruolo della scopamica non fa per me, i problemi ci sono già a casa e non li devo appesantire con un rapporto extra che non mi rende serena. Ora siamo amici e sinceramente riesco abbastanza a gestire la cosa anche se ovviamente non era quello che volevo – però sto bene … chissà se ne sto uscendo??? PS: Mi rendo conto di aver avuto una storia diversa rispetto alla maggior parte qui, ma si sta male ugualmente

  • KK, 10 Dicembre 2018 @ 15:08 Rispondi

    Appena visto, pranzavo con i miei colleghi, viene a salutarmi come se niente fosse (dopo che ci siamo “lasciati” 8 giorni fa in malo modo tramite messaggi). Sono stata molto fredda, ma come sempre questo mi destabilizza. Faccio uno sforzo per non cercarlo, non pensarlo, non vederlo, ricostruirmi una vita e puntualmente fa queste stupidaggini che per lui non sono niente ma a me mandano in tilt la giornata.

    • Annaura, 10 Dicembre 2018 @ 15:36 Rispondi

      E tu ,pure che dentro stai morendo, continua con la tua freddezza!! Sempre..!!

      • KK, 10 Dicembre 2018 @ 20:17 Rispondi

        Assolutamente! Voglio piangere e sbattere la testa contro il muro ma sola, non voglio coinvolgerlo in questo dolore, non ha mai capito e non capirebbe.

  • Lorelei, 10 Dicembre 2018 @ 13:57 Rispondi

    Sono 22 giorni che ho iniziato il silenzio bloccandolo su tutti i social e il telefono… E LUI NON E’ TORNATO. :,(

    • alessandro pellizzari, 10 Dicembre 2018 @ 15:01 Rispondi

      È presto e siamo sotto Natale

      • Piccolina89, 10 Dicembre 2018 @ 23:09 Rispondi

        Il mio non tornerà più …

  • Piccolina89, 10 Dicembre 2018 @ 00:12 Rispondi

    Io dopo che ad agosto è finita la storia, èsolo da un
    Mese che ho iniziato il silenzio. L’ho visto ieri sera con lei che ora non lo molla un attimo. Inizia a non battermi più il cuore quando lo vedo, ho ripreso una relazione più serena con il mio compagno. Lui non è tornato mai. Me ne sono fatta una ragione e ho imparato ad andare avanti. Anche grazie a voi.non lo aspetto più!

    • alessandro pellizzari, 10 Dicembre 2018 @ 01:00 Rispondi

      Benissimo

  • silvia, 9 Dicembre 2018 @ 18:37 Rispondi

    Io concordo con quello che afferma Outlier. Non si sente più niente. Io con lui ho raggiunto dei livelli… che ora, vederlo non vederlo, sentirlo non sentirlo, sapere che è felice con un’altra donna e sta facendo insieme a lei tutto ciò che con me invece sembrava difficile fare, mi pensa non mi pensa: non mi provoca nulla. Il niente. Non sento piu niente. E purtroppo anche tutti gli altri uomini che incontro non mi dicono niente. Mi sembrano tutti uguali. Per me hanno tutti la stessa faccia. Ho indossato una corazza perché non voglio più soffrire

  • Rosa, 9 Dicembre 2018 @ 18:29 Rispondi

    Con matrimonio 40ennale uno e ultra 30ennale l’altro?
    Alla soglia e non solo soglia della maturità le responsabilità le si hanno anche nei confronti di altre persone che non sono i figli, ma bensì i rispettivi coniugi.

    • LEI, 10 Dicembre 2018 @ 08:23 Rispondi

      Rosa io ti capisco benissimo. Anche noi abbiamo accanto persone non più giovanissime, molto legate a noi emotivamente. Mio marito, tra pochi mesi sessantenne, mi vede come il faro della sua vita. Non sarebbe in grado di ricostruirsene una senza di me. e io non lo odio da fargli tanto male.

      • Angelica, 10 Dicembre 2018 @ 10:21 Rispondi

        Per questo mi incavolai con l’ex, gli dissi che aspettare troppo per i figli (parlo di maggiorenni) avrebbe implicato un coniuge anziano a carico, e come abbandonarlo? Certo, non gli si dà l’opportunità di rifarsi una vita, a 60 anni e un po’ da bastardi. Comunque nessuno è indispensabile, in fondo.

  • Rosa, 9 Dicembre 2018 @ 14:51 Rispondi

    Infatti mi riferisco alla mia situazione: entrambi sposati con figli e con una scelta non fatta quando doveva esser fatta.

    In questo contesto dico piuttosto che perdersi, preferisco il.compromesso, o se preferite l’opportunismo.

    • Luce, 9 Dicembre 2018 @ 15:01 Rispondi

      E perché mai è una scelta che non si può più fare ? Anzi ,credo che,cresciuti i figli, avete meno responsabilità vs tutti e siete più liberi di pensare alla vs coppia

  • Ema, 9 Dicembre 2018 @ 13:04 Rispondi

    Forse e dico forse, può funzionare se ambedue si è già sposati, incatenati ad un matrimonio che entrambi per svariati motivi e opportunismi non si vuole chiudere.
    Se uno dei due è libero col piffero che è come dici tu

  • Rosa, 9 Dicembre 2018 @ 12:51 Rispondi

    Aggiungo , abbiamo avuto due vite piene, abbiamo cresciuto figli, accudito a persone, Abbiamo avuto.le nostre soddisfazioni professionali e personali.
    Non ci siamo mai persi di vista nonostsnte un lungo periodo di silenzio effettivo e totale (parlo di anni)
    Abbiamo anche sofferto tanto per non esser riusciti a mettere noi come priorità e non aver scelto quando avremmo dovuto e stiamo pagando il conto.

  • Rosa, 9 Dicembre 2018 @ 12:41 Rispondi

    Trattandosi di molti anni, una vita direi durante la quale entrambi abbiamo vissuto le nostre che non contemplano la presenza dell’altro, credo che il sentimento si possa in qualche modo trasformare.
    Sappiamo cosa siamo stati e cosa potevamo essere. Siamo l’uno un punto di riferimento per l’altro. Il rapporto c’è e viene coltivato, se col tempo è diventAto un film al cinema o un pomeriggio in pasticceria con i nipoti, perché buttare via tutto?
    Le nostre vite tanto sono irrimediabilmente segnate anche non dovessimo vederci mai più.
    E non é un rimanere ancorati a qualcosa che non c’è più, perché credetemi c’è ancora e tutto, complicità, attrazione e passione.
    È un valore aggiunto.

  • Rosa, 9 Dicembre 2018 @ 10:27 Rispondi

    Spesso è vero ma non sempre.
    Sono d’accordo fino al punto che dice che tornano quando ci vedono equilibrate.
    Ma quando tornano e non tornano per sesso? Ma tornano e restano con una sorta di.continuità e presenza?
    Con attenzioni e tempo ?
    E quella luce in fondo agli occhi che ti dice che non è finito un bel niente ma semplicemente non si può o non si ha avuto il coraggio, ma con la consapevolezza che era giusto stare insieme solo che la vita nel frattempo è andata troppo’ avanti.
    Come dice una mia cara amica, delle volte piuttosto che niente è meglio piuttosto.
    Non è tutto bianco o nero, ci sono anche le sfumature.
    Soprattutto quando si parla di storie decennali.

    • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 10:55 Rispondi

      Rimanere ancorate al poco che resta o al pensiero di come avrebbe potuto essere la storia con lui crea una sorta di schiavitù mentale e fisica che impedisce all’amante non scelta di vivere una nuova vita piena

    • Verdeazzurra, 9 Dicembre 2018 @ 11:36 Rispondi

      È vero Rosa. A volte tornano con qualcosa negli.occhi, che forse solo ora comprendono.
      Ma io non posso restare legata se quello che hanno il coraggio di darmi non mi basta.
      Alla lunga ci devasteremmo a vicenda.
      Io ora non lo vedo immenso come prima: lo confronto con tutti gli altri. E lui dovrebbe convincermi, convincermi più degli altri, che adesso vedo e cerco.
      Non è cinismo: è semplicemente così.
      Non è una decisione, ma un sentimento chiaro e forte che non posso, neanche volendo, tradire. E manco voglio

    • confusa, 9 Dicembre 2018 @ 14:05 Rispondi

      Una sorta di continuità e presenza non è abbastanza… libero per stare con te e provare ad avere una relazione, questo è tornare! Non concordo sul piuttosto che niente meglio piuttosto, perché mentre ti accontenti di quel piuttosto ti precludi un tutto che potrebbe essere dietro l’angolo…

  • Angelica, 8 Dicembre 2018 @ 20:44 Rispondi

    Perché proprio ora che ho smesso di starci male, ritrovato un equilibrio e il buonumore, avuto soddisfazioni, che mi sono fatta una ragione e ho interrotto ogni contatto, sicura di non averci più a che fare, perché proprio ora spunta dal nulla? Che fatica davvero.

    • Verdeazzurra, 8 Dicembre 2018 @ 21:06 Rispondi

      Succede anche a me.
      Sono in fase di grande elaborazione, niente sarà più come prima. Ma ancora non so come sarà… di certo sarà che non starò più male

    • Angelica, 8 Dicembre 2018 @ 21:28 Rispondi

      Non so proprio che fare. Nel dubbio mi fingo morta. Non è più come prima ma ovviamente non mi ha lasciata del tutto indifferente. Devo far decantare.

      • Outlier, 9 Dicembre 2018 @ 07:53 Rispondi

        Da quel po’ che ho capito iniziando a lavorare su di me e vedendo lui per come è davvero, ho capito che é questo ciò che vogliono. Cioè, loro vogliono che noi ci stacchiamo, ci allontaniamo così non hanno problemi a casa, nella loro finta famiglia da mulino bianco, e poi tornano da noi una volta che ci vedono equilibrate. Ma tornano solo per portarci a letto e poi scomparire ancora perché tanto sanno, in quel caso, che noi abbiamo già affrontato il grosso ed una loro scomparsa non ci farebbe male più di tanto. Dicono e pensano.
        Ne ho avuto la prova su me stessa. Solo che lì sono stata forte io, ma anche a me non ha lasciata indifferente. Sono degli egoisti del cavolo.

        • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 08:53 Rispondi

          Spesso vero. Andrebbero ripagati con un bel discorso tipo “nel frattempo posso andare anch’io con un altro tu hai tua moglie..”

          • Outlier, 9 Dicembre 2018 @ 09:49

            È davvero triste quando ti rendi conto della realtà e vedi con gli occhi davvero perché prima erano rimasti chiusi.

          • Daisy, 11 Dicembre 2018 @ 10:40

            Non “andrebbero ripagati” ci dovete proprio andare con un altro!
            Mai lasciare a secco la parte emotiva.. sono relazioni trasgressive, che cavolo, l’amante fedele a uno che dorme tutte le sere in casa di un’altra è una sfigata!
            E vedrete quanto diventate più appetibili come trasgressione appena “basano” che c’e Un altro in vista..

        • Verdeazzurra, 9 Dicembre 2018 @ 09:12 Rispondi

          Penso anch’io che sia così.
          Ora che stiamo bene siamo più appetibili, ora che abbiamo imparato a non aspettarci più niente siamo dei bocconcini prelibati.
          Questo significa che non desiderano dare qualcosa anche loro, ma solo prendere, è chiaro.
          La forza ci vuole ancora, e tanta

          • confusa, 9 Dicembre 2018 @ 14:09

            Concordo in pieno con voi! passata la mia crisi torna e cerca nuovamente di assorbire energie da me… e crede anche che tutto sia di nuovo come prima. Ma non è più così.

          • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 14:14

            Un egoista totale

          • confusa, 9 Dicembre 2018 @ 14:21

            @Alessandro esatto! è che sono troppo indaffarata con me stessa, altrimenti ci proverei anche gusto nel guardarlo annaspare cercando di riagganciarmi come psicologa

          • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 14:34

            Non devi godere a vedere ciò che. L’indifferenza è la giusta punizione per certi uomini

          • confusa, 9 Dicembre 2018 @ 14:40

            @Alessandro è così, grazie a te e a voi… e a me stessa sopratutto, sono veramente troppo impegnata con me stessa per perdere ancora tempo, e la cosa positiva è che non si tratta di una indifferenza costruita, è proprio naturale risultato delle realizzazione di ciò che è lui e di ciò che sono io.

        • Angelica, 9 Dicembre 2018 @ 09:38 Rispondi

          Una visione davvero interessante. E in effetti, io il grosso l’ho fatto e l’ho sofferto, e ora le cose sono molto cambiate. Non può farmi più male, è fuori. Era lui che mi aveva eloquentemente scartata, però il mio blocco totale con impossibilità di controllare qualunque cosa della mia vita evidentemente non gli è andato bene.
          Comunque non credo che l’esigenza sia il sesso. Lui prendeva energia, un mare di energia da me, e la usava per tirare avanti il suo carrozzone familiare. Rivuole energia, lo percepisco a livello sotterraneo. Ma non gliela do. Ora l’ho ritrovata per me, da sola, e ne stanno beneficiando persone attorno a me che me la restituiscono. Sto bene. Gli farò gli auguri di Natale in caso. Grazie di esistere ragazze, un grazie speciale a te Alessandro

          • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 10:52

            Che questi uomini oltre al sesso assorbano da voi energie è indubbio. Leggete l’amante è un mediatore familiare se non l’avete già letto

          • Verdeazzurra, 9 Dicembre 2018 @ 11:16

            Infatti Angelica, penso anch’io così.
            L’amore lo sentivano, e certo gli manca.
            Tutti amano essere amati, pochi capiscono che se si ama è anche meglio

          • Silvia R., 9 Dicembre 2018 @ 11:44

            @Angelica,gli auguri di Natale?Ma nemmeno quello.niente di niente.non dovete niente a loro,nemmeno gli auguri

        • Angelica, 9 Dicembre 2018 @ 12:13 Rispondi

          Dopo averci dormito su, stamattina non mi è rimasto nulla. Nessuna voglia di rispondere o fare o dire.

          • Outlier, 9 Dicembre 2018 @ 13:25

            @Angelica, credo che alla fine di queste storie, per noi che non siamo state scelte, il vuoto dentro prende posto a tutto quello che avevamo dato. Perché avevamo dato troppo, probabilmente perché noi siamo così, se amiamo diamo ogni minima parte di noi. E dopo c’è il vuoto. Almeno questo e’ quello che sento io adesso.
            Non so più nulla.

          • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 14:13

            Per fortuna sono stati passeggeri. Magari lunghi ma passeggeri. Non innamoratevi del dolore

          • Angelica, 9 Dicembre 2018 @ 14:31

            Nooo Alessandro, che innamorarmi del dolore? Quello è passato grazie a dio, il vuoto è solo per lui, hai presente quando “non hai niente di intelligente da dire”? Quindi continuò le mie cose, la mia vita che ho raccolto e porto avanti per conto mio, e neanche tanto male

          • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 14:35

            A volte ci si innamora di chi non ci merita

        • KK, 9 Dicembre 2018 @ 16:12 Rispondi

          Vero Outlier! Una delle ultime volte che l’ho visto (in compagnia di altre persone) mi aveva fatto alcune domande strane e quando ho chiesto spiegazioni ha ammesso che era un modo per capire in che stato mi trovavo e dalle mie risposte aveva capito che ero ancora troppo coinvolta… assurdo!

      • Verdeazzurra, 9 Dicembre 2018 @ 08:53 Rispondi

        È esattamente quello che sta accadendo a me.
        Non è esplicito, mi scrive, anche se di rado, quando è da solo, quando mangia cose che ci piaceva mangiare insieme, quando è preoccupato per suoi problemi, per chiedere come sto.
        Mi accende la fantasia, ma è come un flash che sparisce presto: ora non vedo più niente dietro, non mi illudo più, mi tornano in mente le ultime sere, certe freddezze, certe incomprensioni…
        Però mi resta la malinconia, non è indolore.
        Ma certo, non come prima.
        Per esempio invece che togliermi la voglia di conoscere altri uomini, ma la aumenta.
        Questo è già un.gran bel segnp

        • alessandro pellizzari, 9 Dicembre 2018 @ 10:50 Rispondi

          Voler conoscere altri
          Uomini è un segno di rinascita importante

  • Lorelei, 8 Dicembre 2018 @ 13:22 Rispondi

    @Pamela brucialo (metaforicamente)

    • Pamela, 8 Dicembre 2018 @ 16:13 Rispondi

      Magari @lorelei!!! Magari!! La mia fortuna è che non lo vedo mai….

  • Pamela, 8 Dicembre 2018 @ 02:51 Rispondi

    Una foto messa dalla moglie che ritrae la famiglia felice mi ha mandato in confusione… lui sorride….. non riconosco più l’uomo che ho amato. Dopo quasi tre mesi lo rivelo in foto e mi ha rovinato la mia serata con le amiche e ha portato negatività. @alessandro è normale avere questo tipo di sensazione ancora oggi? Provo una tale rabbia nei suoi confronti che basta un niente per farla riaffiorare…

    • alessandro pellizzari, 8 Dicembre 2018 @ 10:22 Rispondi

      È assolutamente normale provare rabbia e delusione per chi ti ha proclamato il suo amore e poi ha scelto la famiglia. Comunque ha scelto. Usa la sua foto per fartene una definitiva ragione e non aprire mai più il suo profilo

  • Lorelei, 7 Dicembre 2018 @ 19:53 Rispondi

    Quando recentemente gli ho detto che avrebbe dovuto lasciarmi stare, mi ha detto che siamo fatti per stare insieme, al che io gli ho risposto se intendesse che io lui e la moglie, nel senso tutti e tre insieme appassionatamente. Ora gli ho bloccato anche gli indirizzi mail, non ha più nessun canale per contattarmi, perché con le vacanze in arrivo sinceramente ho il timore che arrivi uno di quei messaggi strappalacrime, tipo ciao amore ti auguro il meglio, ti auguro di ottenere ciò che vuoi, peraltro in totale contraddizione con i “siamo fatti per stare insieme” e i ti amo sprecati ultimamente… ma mi aspetto anche le contraddizioni, per cui ho bloccato tutto. Che fatica.

    • alessandro pellizzari, 7 Dicembre 2018 @ 23:36 Rispondi

      Pantomime di Natale

  • Eli, 7 Dicembre 2018 @ 18:16 Rispondi

    Grazie per avermi risposto, sono contenta di essere qui con Lei Alessandro e con tutti Voi.
    Eli

    • alessandro pellizzari, 7 Dicembre 2018 @ 19:39 Rispondi

      Benvenuta!

    • eli, 12 Dicembre 2018 @ 10:08 Rispondi

      Buongiorno Alessandro e buongiorno a tutte le Ragazze di questo blog.
      Come sapete Vi conosco da pochissimo però Vi leggo tutti i giorni perché è come prendere le vitamine per mantenere forte il mio impegno al silenzio e
      ieri Vi ho anche “raccontato” alla mia psicologa che già conosce Lei, Alessandro anche se non personalmente, e mi ha chiesto di inviarle l’articolo del Codice del Silenzio.
      E’ stata contenta di vedermi determinata, più serena ma soprattutto di aver visto che, grazie a Voi, ho superato quel falso senso di colpa che mi sentivo addosso per aver bloccato il suo numero di telefono.
      Ma sento che si sta avvicinando…. avete presente come uno squalo che a cerchi concentrici sempre più stretti si avvicina alla preda?
      (E dire che da animalista sono per la protezione di tutte le specie animali!!)
      Erano già arrivate telefonate mute al numero dell’ufficio e ieri sera ho trovato una chiamata da un numero che non ho in rubrica e che credo possa essere il numero del cellulare aziendale.
      Forse sono solo fisime mie però, se succedesse che lo squalo si avvicinasse, la mia psicologa mi ha consigliato di scriverVi subito.
      Comunque ora mi sento più protetta ma temo che le emozioni possano sopraffarmi rendendomi meno reattiva e lucida.
      Fin d’ora Vi ringrazio.
      Saluti.
      Eli

  • LEI, 7 Dicembre 2018 @ 12:42 Rispondi

    Cenare ci sta, ma dormire proprio no.
    Io penso che le separazioni debbano avere un lasso di tempo per concretizzarsi. E ci può stare che gli ex coniugi si vedano per definire alcune cose (ma senza dividere il letto). Come ci sta che, uscendo di casa un uomo si renda conto che non è quello che vuole realmente.
    tu non sei la cattiva di turno, hai solo capito che lui non aveva deciso ed hai chiuso.

  • Eli, 7 Dicembre 2018 @ 10:51 Rispondi

    Sono capitata per caso in questa “Casa”, la chiamo così perché qui ho trovato quello di cui avevo bisogno e cioè la forza per continuare a mantenere Il Codice del Silenzio che in due anni avevo già sperimentato un paio di volte, interrompendolo però come da copione quando lui era “tornato” . (uguale a prima).
    Da alcune settimane ho bloccato i contatti, ma solo questa azione mi faceva sentire quella Cattiva, quella che non capisce, quella che non concede ancora quel “pochissimo” tempo che gli sarebbe servito per…..
    Perché lui era già uscito di casa da due mesi e, ospitato da un parente stava cercando un appartamento (ricerca sospesa dopo pochi giorni) ma, in diverse occasioni, cenava e trascorreva la notte a casa con la moglie.
    E me lo diceva anche, il giorno dopo, perché lui era “sincero” (parole sue).
    Abito a 50km da casa sua ed una notte insonne ho preso la macchina ed ho fatto quel viaggio solo per vedere con i miei occhi ciò che già avevo capito.
    Grazie per avermi dato la forza di capire che non sto sbagliando e che non sono io “la cattiva di turno”.
    Grazie infinite.
    Eli.

    • alessandro pellizzari, 7 Dicembre 2018 @ 11:41 Rispondi

      Bello descriverci come una casa, in effetti per molti aspetti questo blog lo è. Diffido sempre degli uomini che fanno le cose a metà. Escono di casa, ammesso che sia vero, è poi cenano con la moglie. Spesso significa che alla moglie viene detto che sei in pausa di riflessione ma l’obiettivo è ricostruire e all’amante dici che hai deciso ma devi seguire certe regole di correttezza. Di fatto è tenere il piede in due scarpe, a volte tre perché vivere da solo ti consente di divertirti.

  • LEI, 7 Dicembre 2018 @ 10:36 Rispondi

    Outlier tu sei “sana”, nel senso che hai autostima e sei attenta alle tue necessità.
    Altre donne non riescono ad allontanarsi da uomini che non condividono i loro sentimenti, pur essendo coscienti di questo squilibrio, perché probabilmente molto fragili e poco sicure del proprio valore.
    Solo quando ci si ama e si riconosce il proprio valore inteso come unicità, personalità ed equilibrio con se stessi, si è in grado di amare in modo “sano”.

    • Outlier, 7 Dicembre 2018 @ 14:24 Rispondi

      Grazie @lei.
      Ci vuole tanto tempo e tanto impegno.
      Ma sento di essere sulla strada giusta.
      E questo è anche grazie a voi.

  • KK, 7 Dicembre 2018 @ 10:33 Rispondi

    Grazie Alessandro e Annaura ho veramente bisogno del vostro sostegno in questo momento. @Oldplum penso sia esattamente quello che ha fatto lui, ha lasciato che quel sentimento si spegnesse, mi diceva che non doveva piu’ sentirmi e non mi avrebbe piu’ detto quello che provava per non tenerlo a mente, non voleva che gli esprimessi piu’ i miei sentimenti per non avere ripensamenti, non dovevamo incontrarci per non guardarci negli occhi e non cedere, altrimenti questa cosa non sarebbe finita mai… Non lo so. Fatto sta che io questo sentimento non riesco a spegnerlo come ha fatto lui e quasi mi sono ostinata in questi mesi a non voler dimenticare, non voler “rovinare” quanto di bello avevo provato, poi ci ha pensato lui ha traformare tutto in uno schifo e ora non ci sono dubbi, non c’è piu’ nulla di bello tra noi.

    • Angelica, 7 Dicembre 2018 @ 23:38 Rispondi

      Tu hai subìto, lui ha deciso, è normale che fai più fatica di lui, non hai le motivazioni che ti spingono, non hai maturato prima come lui. Datti tempo… non fare il paragone con le sue reazioni rispetto alle tue, non è possibile adesso. Passerà anche se ti sembra improbabile, forza!

  • Ema, 6 Dicembre 2018 @ 18:50 Rispondi

    Sono due situazioni completamente diverse Lei.
    Tu sei sposata e in un matrimonio che per svariati motivi comunque non vuoi sciogliere. Prendi il bello da entrambe le parti e vivi bene.

    • Outlier, 7 Dicembre 2018 @ 06:31 Rispondi

      Io ci lavoro tutti i gg.
      Ma ogni santo giorno mi ripeto il mantra, lo faccio perché altrimenti non sopravvivo.
      Ho aperto gli occhi cavolo. Ho visto ciò che voleva davvero da me e ne ho avuto la prova.
      Ed e’ come se fossi stata sotto incantesimo per anni.
      Si è avvicinato a me solo per sesso. Cioè, davvero mi sono detta??
      E sapete qual è stata la mia risposta? Guarda se vuoi solo questo devi pagare allora. Perché è così che mi sono sentita. E me ne sono andata.
      Ma per prima volta dopo tempo mi sento leggera.
      Non ho fatto scenate, non ho pianto, non ho detto nulla. Ho solo constatato la realtà che mi era offuscata.
      Sento vuoto dentro, non sento niente per nessuno. Ma sono sicura che è l’inizio della mia salita.
      E sono contenta finalmente per me.

      • Annaura, 7 Dicembre 2018 @ 08:54 Rispondi

        Brava Outlier..sono contentissima x te!! La leggerezza è una sensazione meravigliosa

      • KK, 7 Dicembre 2018 @ 12:20 Rispondi

        Molto bene Outlier, sono contenta anche io per te. Forza che la vetta è vicina e da li’ finalmente potrai respirare a pieni polmoni, guardare il panorama e quanto di bello ti circonda e voltarti indietro senza paura, solo per constatare quanta strada hai fatto ed essere orgogliosa di te. Sicuramente queste storie ci stanno insegnando qualcosa. Ti abbraccio

      • Confusa, 7 Dicembre 2018 @ 16:38 Rispondi

        @Outlier e brava! mi sa che siamo arrivate allo stesso punto. Anche se, te lo devo dire, con molta invidia… tua almeno ti sei fatta delle gran belle ***** io manco quelle! solo come psicologa servivo maledizione, eppure ti assicuro nessuno si è mai lamentato da quel lato. (permettimi di essere un po’ leggera finalmente!)

  • LEI, 6 Dicembre 2018 @ 17:38 Rispondi

    Anna, se ci riuscite, fate bene a lasciarvi. Anche perché il rischio di essere scoperti c’è sempre. E poi è davvero stressante vivere quella che è di fatto una doppia vita.
    A me a volte sembra di essere invischiata in un incantesimo perverso, senza nessuna possibilità di scioglierlo.
    Anche io ci ho riflettuto tanto, ma non riesco a fare diversamente, ormai entrambi siamo troppo dentro questa cosa.

  • KK, 6 Dicembre 2018 @ 17:13 Rispondi

    @Confusa sono molto felice per te che fino a ieri sembravi nella melma come me. Leggere di voi che ce la state facendo, che state cambiando la percezione delle cose, che vi sentite piu’ leggere, piu’ fiduciose e ottimiste mi fa ben sperare. Spero di unirmi al club della rinascita quanto prima.

    • Confusa, 7 Dicembre 2018 @ 16:29 Rispondi

      E certo che ci riuscirai, i tempi sono diversi magari ma se c’è la volontà (e se bisogno l’aiuto esterno) ci si riesce. Non dico che ogni tanto non arrivi lo sconforto, perché sono sola e vorrei farmi una famiglia e il tempo scorre… maaaaaaa… la grande cosa è che lo sconforto non dipende dal fatto che lui non mi abbia voluta!
      Io sono a prescindere la lui e vi dirò… modestamente… Sono tanta roba!
      Per cui quando arrivano i momenti giù mi rimbocco le maniche e vado avanti.
      Lui, beh… non so se mi cercherà ancora, sicuramente io non premerò per vederlo e sentirlo, ho di meglio da fare che essere psicologa di uno fidanzato, sono certa troverà una psicologa più brava di me! e io un uomo migliore di lui, che magari sembra un rospo ma poi scopro essere un principe, invece che farmi abbagliare da un finto principe che poi si è dimostrato un gran rospo.

      Forza KK e forza tutte!

  • LEI, 6 Dicembre 2018 @ 16:58 Rispondi

    Nel senso che ho perso il conto delle volte che ci siamo lasciati, è durato solo qualche giorno, ma è stato tremendo. Ci sentivamo smarriti, mi ha raccontato di essersi accovacciato in mezzo al giardino a piangere. A volte ci siamo detti parole cattive, perché ferendoci ci illudevamo di poterci allontanare.
    Ma poi, memori della stupidata che ci ha portato a lasciarci 22 anni fa, siamo tornati sui nostri passi. Ed è sempre stato più forte di prima.
    Per questo ti dico che vale la pena vivere la precarietà se i sentimenti sono reciproci, se senti che l’altro farebbe di tutto per te, se quando vi guardate negli occhi leggi la gioia.
    Dopo quasi 3 anni ancora ci emozioniamo quando ci vediamo, brividi e pelle d’oca, mani che non si staccano nemmeno mentre guida, la voglia di telefonarmi tutte le mattine.
    L’amore non si deve elemosinare, altrimenti non è amore. L’amore è dono, è fare di tutto perché l’altro stia bene, mettendo da parte noi stessi.
    Io so che se insistessi per lasciare le nostre famiglie, lo metterei davanti ad un dolore dilaniante. Io voglio la sua serenità, per questo mi prendo quello che può darmi in questa situazione. Ed in termini di affetto, attenzioni, presenza mi sembra che sia molto più di quello che mi ha dato la persona con cui vivo da 20 anni.

  • LEI, 6 Dicembre 2018 @ 10:56 Rispondi

    Anna sono storie senza futuro, ma l’importante è, che mentre le viviamo, ci facciano star bene.
    Io sono immensamente felice che lui sia nella mia vita, anche se è tutto così pieno di incertezze, menzogne e finti equilibri. Ce lo diciamo ogni giorno “ma come sarebbe la mia vita senza di te?”. Dopo quasi 3 anni di quotidianità a distanza, dopo esserci combattuti e esserci fatti male, ci siamo arresi al fatto che razionalmente non riusciamo a lasciarci. Che questa cosa finirà solo quando almeno uno dei due la sentirà esaurita. Pronti a soffrire per le nostre assenze e tutti i momenti che non possiamo condividere, a sopportare il dolore fisico quando ci stacchiamo.
    Se fino a qualche anno fa avevo il mio futuro ben chiaro davanti, ora vivo alla giornata, funambola sul filo di un amore inaspettato. Chi vivrà, vedrà. A volte è il destino che sceglie per noi.

    • KK, 6 Dicembre 2018 @ 16:31 Rispondi

      Ciao LEI cosa intendi quando dici “dopo esserci combattuti e esserci fatti male”?

      • oldplum, 6 Dicembre 2018 @ 16:43 Rispondi

        @KK credo che la tua situazione sia diversa. Sono 6 mesi che questa relazione è finita con un unico “ritorno di fiamma” solo sessuale.
        Lui non mi pare più nemmeno metter paletti. Perché non c è nulla da recintare.
        Poi può essere mi sbagli. Ma tu cerchi una spiegazione ad una situazione chiara solo per trovargli un alibi che non sia che non ti ama, non più. . Lui ha lasciato perdere.
        Cerca veramente di ripartire perché tanto a star male così non cambia nulla. Magari tornerà, ma tu nel frattempo dimenticalo.

        • KK, 6 Dicembre 2018 @ 17:29 Rispondi

          Si, molto diversa. Io non mi spiego come è potuto cambiare tutto improvvisamente e non vado avanti e mi arrovello il cervello. Prima si vedeva che stava male poi magicamente tutti i sentimenti sono svaniti. Lui ha lasciato perdere, se n’è fatto una ragione, io sono ancora qui a pensarci…

          • Oldplum, 7 Dicembre 2018 @ 09:56

            Le cose spesso finiscono improvvisamente come improvvisamente nascono. A volte invece serve più tempo…semplicemente si lascia spegnere il sentimento non alimentandolo più, come fosse un fuoco su cui non butti più ciocchi di legna. Cerca di non alimentare in te più alcuna speranza. Vivi come non dovesse tornare più. Fallo per te.

    • Anna, 6 Dicembre 2018 @ 16:51 Rispondi

      anche noi non riusciamo a lasciarci andare ma ti chiedo, @LEI, ha senso portare avanti una storia che, appunto, è senza futuro? Anche se ci fa star bene a tratti? Non so, è su questo che sto riflettendo profondamente.

      • Oldplum, 6 Dicembre 2018 @ 18:32 Rispondi

        Il senso della vita è la vita stessa.

  • Lorelei, 5 Dicembre 2018 @ 21:28 Rispondi

    Diciassette giorni di silenzio, bloccato su tutti i social e sul telefono. Raccogliere tutte le energie e resistere, il miglior regalo di Natale che ci si possa fare.

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2018 @ 09:10 Rispondi

      Auguri davvero

  • KK, 4 Dicembre 2018 @ 18:22 Rispondi

    Consigli per distaccarsi da questo pensiero ossessivo? Riempio le giornate con mille attività e arrivo la sera distrutta, ma non basta. Ho nuovamente cancellato il numero, ma purtroppo abbiamo un paio di gruppi in comune e nei momenti di crisi è da li’ che l’ho recuperato.

    • alessandro pellizzari, 4 Dicembre 2018 @ 19:58 Rispondi

      Non è silenzio assoluto. La tua porta è ancora socchiusa

      • KK, 5 Dicembre 2018 @ 09:36 Rispondi

        Vorrei e dovrei sbattergliela in faccia questa porta, ma purtroppo non posso chiudere tutto e saro’ costretta a vederlo saltuariamente, anche se la sensazione è che mi stia evitando quindi le possibilità di incontro si sono ridotte di molto.

    • Pamela, 4 Dicembre 2018 @ 20:02 Rispondi

      @ok, finché spererai che lui si faccia ancora sentire, o che cambi idea, non andrai avanti. Te lo dico perché a me è successo questo. Lui non cambierà mai e tu non puoi star lì a pensare a lui, a crogiolarti quando lui non lo fa!! Lui sa che tu ci sarai, e quando tornerà deve trovare la porta completamente chiusa!! Lo so, è difficile, ma col passare dei giorni andrà sempre meglio…. si può stare meglio!!!! Credimi!!!!

      • Outlier, 4 Dicembre 2018 @ 22:16 Rispondi

        Ciò che rallenta il nostro tempo di guarigione @Kk è il fatto di vederli ogni giorno a lavoro.
        E so come ti senti. Da una parte sei confenta, come quando sei assuefatta da qualcosa e quando la prendi stai meglio, dall’altra stai uno schifo perché tu soffri e stai lì a farti 50mila domande e lui lo vedi beato e tranquillo che continua la sua vita del cavolo. E allora ti sale la rabbia, ma poi sbollisce subito perché dentro di te speri. E ti giuro, la speranza fa veramente schifo. Lo so. Io sono la prima a dirmi che non devo pensarci più, che che, una sfilza di che. E poi ho sempre questa speranza del cavolo che torna e c’è sempre.
        Solo che si sta male e non so cosa sia meglio fare per noi povere disgraziate che ci lavoriamo insieme.

        • KK, 5 Dicembre 2018 @ 09:21 Rispondi

          Ciao Outlier, io non ci lavoro piu’ insieme, ho cambiato ufficio, ma abbiamo amici e colleghi in comune e quindi capita di vederci, ma non ogni giorno per fortuna, anche perchè lui è sempre in viaggio. Quando lo vedo sto malissimo perchè per lui è tutto ok e la cosa che mi da piu’ fastidio è che lo vedo “costruito” in ogni suo gesto, atteggiamento, parole… quasi come se mettesse un impegno eccessivo a dimostrarmi che lui è andato avanti, ha rimosso, la sua vita va bene, ha mille donne che gli ronzano intorno, la moglie che lo ama, lo aspetta e lo perdona… ecc. E per tutto cio’ ho il vomito!

          • KK, 5 Dicembre 2018 @ 09:42

            Non so perchè ma sembra in lotta contro di me, sembro essere diventata un nemico per lui, la causa dei suoi guai, qualcosa da evitare come la peste!

          • Verdeazzurra, 5 Dicembre 2018 @ 14:46

            Bene che ti eviti, per qualsiasi motivo lo faccia, è un bene per te

          • Annaura, 5 Dicembre 2018 @ 16:29

            E’ così quando un uomo vuole chiudere con te.

          • Confusa, 6 Dicembre 2018 @ 13:45

            Ciao @KK anche per me è stato così, quando ho interrotto il silenzio sembrava arrabbiato con me, sembrava me la dovesse far pagare, tanto che prima di chiedermi di vederci ha aspettato un bel po’. Sai che c’è però? che sono cambiata io in quei giorni di silenzio, perché se mai volesse di nuovo un legame con me dovrebbe non solo essere assolutamente libero ma anche corteggiarmi tantissimo.
            Beh dopo che ci siamo visti comunque se ne è rimasto ancora un po’ sulle sue, io non l’ho cercato, ma la cosa non mi è costata fatica, non ho veramente più niente da dirgli né tanto piacere a passare il mio poco tempo libero con lui! e ora è tornato come in origine, bisognoso di una psicologa… peccato che il suo tempo a disposizione sia scaduto.
            Io nel frattempo guardo la mia vita e nonostante tutto non posso che essere soddisfattissima! per cui avanti tutta, resto quella solare, impegnata, buona e amante della vita, era lui che ci guadagnava stando con me perché poteva vivere tutte queste cose che non gli appartengono… non ha voluto? e pazienza sarà mica l’ultimo uomo sulla terra!

          • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2018 @ 16:26

            Sono orgoglioso di te! Il silenzio è doloroso ma terapeutico. Fa prendere coscienza di se ma soprattutto di chi è dall’altra parte. Uomini che spesso idealizziamo per amore ma che guardato alla prova dei fatti non risultano alla vostra altezza. Il rospo rimane principe finché non ti rimetto gli occhiali

        • Verdeazzurra, 5 Dicembre 2018 @ 12:44 Rispondi

          L’unica possibilità è continuare a guardare la realtà inmodo razionale, continuare a ripetersela come fai in questo post, come un mantra, consapevole che ragione e istinto ancora confliggono e bisogna tollerarlo ancora per un po’.
          Se la realtà è questa e la testa ne sarà pervasa, prima o poi scenderà alla pancia.
          E ricordandosi anche che staccarsi e guardare la,realtà serve sempre, qualsiasi sia la realtà: mai farsi venire il dubbio che a essere realisti si perde l’amore.
          Un vero amore non confligge con i sati della realtà

      • hara, 6 Dicembre 2018 @ 10:53 Rispondi

        pamela complimenti e un grande abbraccio

      • KK, 6 Dicembre 2018 @ 14:59 Rispondi

        Vorrei crederti ma mi sento cosi’ debole in questa situazione e anche stupida perchè non riesco a reagire dopo tutti questi mesi in cui non ho piu’ ricevuto nulla da lui, se non un unico incontro (…bello si, ma basta). Cosa mi lega ancora a lui? I ricordi? Bastano? La mia amica dice che è assurdo che dopo quasi 6 mesi di sua assenza sono ancora qui come fosse il primo giorno, sperando in un suo ritorno. Non mi è mai successa una cosa simile.

        • KK, 6 Dicembre 2018 @ 15:00 Rispondi

          Il mio commento era per Pamela che diceva che si puo’ stare meglio.

        • Annaura, 6 Dicembre 2018 @ 17:01 Rispondi

          Non è assurdo…ma datti tempo. Più vorrai non pensarci, più sarà il tuo pensiero principale… un giorno ti stancherai anche di soffrire e da lì ricomincerai a vivere. resta il fatto che devi essere obbiettiva su quello che lui ha fatto . Non soffermarti sull’ultimo incontro. Lui ora è quella persona che ti ha detto che sta bene, vero o falso che sia. Sapeva benissimo che dicendoti qst ti avrebbe fatto male. Vedi come è egoista? Non sperare in un suo ritorno, staresti peggio. Soffri , ma devi sforzarti di fare tutte le tue cose, di vivere la tua vita consapevole che lui non c’è..xkè non ha voluto esserci. Ora è difficile, mano a mano ti renderai conto del tempo perso.
          Ti volevo chiedere se hai figli

          • KK, 6 Dicembre 2018 @ 17:34

            Si, ho un bambino piccolo.
            E’ vero che piu’ mi sforzo di non pensarci piu’ ci penso, non riesco a mandare giu’ questa cosa, non riesco a superarla, non mi do pace. Ho mille sensi di colpa per aver fatto tutto questo, per aver rovinato tutto con mio marito, per aver dato fiducia a questa persona, per avergli permesso di trattarmi cosi’ male, per non aver ancora la forza di reagire. Faccio mille cose, mi riempio le giornate fino allo sfinimento, ma vivo al 50%, sopravvivo, con una piaga nel cuore e un pensiero fisso sullo stesso topic malsano.

          • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2018 @ 23:08

            Tu sei un eroe. Tu non hai colpe. Innamorarsi non è una colpa è da esseri puri. Non hai tradito tuo marito è il tuo matrimonio che vi ha lasciato. Succede. E tu rimarrai sempre madre

          • Annaura, 7 Dicembre 2018 @ 08:40

            Brava KK..continua a fare qst 1000 cose, è già un segnale che la tua vita continua ,no? 😉
            Ci sono persone che invece stanno buttate in un angolo,purtroppo, perchè proprio non riescono. Tu invece no. Come puoi prendi tuo figlio e portalo a fare una passeggiata. Loro sentono qnd la loro mamma è triste, vogliono attenzioni ma sentono che non sei partecipe al 100%. Lo sentiva la mia…!
            se il tuo matrimonio è finito per te, sarai sempre madre; ma al momento cerca di non prendere decisioni sul tuo matrimonio appunto. Aspetta ad essere più lucida.

  • anonimo, 4 Dicembre 2018 @ 11:36 Rispondi

    Ciao a tutti, vi scrivo per portarvi un esempio e un caso diverso dal coro e dai vari topic e interventi. Io e la mia lei ci stiamo solo sentendo. Ci siamo arresi entrambi a un silenzio che nessuno dei due riesce a portare avanti. Attraverso il dialogo ci stiamo avvicinando parecchio e paradossalmente da rapporto passionale e irrazionale sta diventando più intimo e maturo. Dunque non vederci quasi ci sta facendo bene. Lei mi sta testando e sta facendo venire fuori pian piano tutto ciò che di me la frena. Ovvero, una serie di mie caratteristiche che esprimo però con il mondo esterno e non con lei (arrogante, presuntuoso, ipersicuro)… che la portano a pensare che tra me e lei non possa funzionare. A volte si fa presto a dire non mi ha scelto. Quando vi è una famiglia di mezzo si ponderano tante cose se una persona è sana di mente…e tutte queste incertezze possono portare anche se manca il respiro a non scegliere…ci stiamo parlando con sincerità ed entrambi sappiamo che i nostri bambini hanno bisogno di noi a casa…per ora non ci sono evoluzioni concrete ma la mia speranza è che pian piano i nostri partner mollino la presa sui controlli per poterci rivedere. Cosa certa è che se continua a parlare con me quotidianamente…non è che possa ricostruire chissà cosa con il marito…

  • Ema, 4 Dicembre 2018 @ 10:27 Rispondi

    Ciao Silvia! Bentornata! Devo dire che mi siete mancati tu e le tue pillole di saggezza. Sempre ottimi spunti di confronto e riflessione. Sul pezzo.

  • Silvia, 3 Dicembre 2018 @ 17:47 Rispondi

    Ciao a tutti, scusate l’assenza ma periodo burrascoso tra mio marito che non vuole concedermi.la separazione anche se sono quasi 6 anni che sono fuori casa e lui l’uomo che amo che è andato via di casa da due mesi e mezzo, ha fatto terapia di coppia, dove ha capito che non vuole piu tornare con lei…ma secondo me alla fine non tornerà neanche con me…
    Sono felice di sapere che molte stanno meglio di come le ho lasciate

    • Angelica, 3 Dicembre 2018 @ 21:39 Rispondi

      Ciao silvia:) succedono cose si.. Perché pensi che quest’uomo non starà neanche con te?

  • Anna, 3 Dicembre 2018 @ 13:03 Rispondi

    Io non voglio stare lì a chiedere che succede?! Però vorrei capire se c’è un cambio di rotta da parte sua, mi sembra così strano. Che dici Alessandro? Aspetto che si fa sentire lui? Non voglio sembrare invadente, voglio lasciargli il tempo di capire se è questo di cui ha bisogno. Sono disorientata.

    • alessandro pellizzari, 3 Dicembre 2018 @ 18:31 Rispondi

      Macché invadente. Siete invadenti solo per quelli che vogliono fare i furbi i e gli affari propri

      • Anna, 3 Dicembre 2018 @ 19:31 Rispondi

        Ma lo sai che non mi va di sentirlo ora? Voglio capire fino a che punto si spinge e poi fare le mie valutazioni. Non c’è motivo per non sentirci, almeno apparente, un mistero per me.

        • Franca, 4 Dicembre 2018 @ 13:04 Rispondi

          La verità Anna è che dopo un incontro si ripiomba in un baratro di insofferenza. Vorresti averlo con te, che lui ti fosse vicino ed invece lui fa il contrario di quello che tu vuoi… rallenta, si disctacca, tanto ha avuto quello che voleva, si è ricaricato di stima, autostima, attenzioni e tira a campare fin quando può.
          Solo quando anche lui si preoccuperà di come stai tu dopo l’incontro potrai dire che vi amate sul serio.
          E allora non avrai più bisogno di chiedere…ne starai a domandarti i perchè. Non ce ne saranno

          • hara, 4 Dicembre 2018 @ 17:57

            seguo questo blog e spesso le parole di ognuno di voi sono le mie, leggervi è conforto e confronto…questa volta le parole di Franca sono una coltellata per me e uno squarcio su una verità che è difficile da accettare. Sono sposata e amante di un uomo a sua volata sposato. Fino a febbraio frequentavo un’altra persona, nessuna intenzione da parte di entrambi di mettere in discussione le rispettive famiglie. dopo un periodo di circa 5 mesi in cui i ns rapporti si mantenevano costanti lui ha avuto un momento durato circa 4 mesi di presenza intensa che all’inizio mi aveva sconcertato ma poi ho giustificato visto che ero ammalata (fortunatamente ora guarita) dopo s valentino con un ms mi ha detto che lui si stava facendo coinvolgere e non era sua intenzione. siamo rimasti “amici” ci sono rimasta male e fino a settembre inoltrato siamo andati avanti a scriverci. da fine settembre non lo sento più ne scrive più, io non lo ho cercato. nonostante, ripeto ho un marito e frequento un altro uomo, mi manca, ora ho capito perchè : lui si preoccupava di come stavo io

          • Anna, 4 Dicembre 2018 @ 23:21

            È così.

      • Ema, 4 Dicembre 2018 @ 10:31 Rispondi

        È quello di cui hai bisogno tu? A chi interessa?
        Tesoro mio … sa benissimo quello che vuole. Non ha bisogno né che tu lasci in pace né che tu gli stia addosso. Chi ti vuole ti viene a prendere. Non ci sono mezze misure

        • Anna, 4 Dicembre 2018 @ 12:35 Rispondi

          @Ema, hai ragione, chi ti vuole ti viene a prendere e io ci sto pensando anche troppo. Mi disturba il fatto che sia sparito così, non ha senso, dopo tutti questi anni dimmi chiudiamo se il problema è quello. Perchè sparire se solo pochi giorni fa progettavamo il nostro prossimo incontro? Sto resistendo, non gli scrivo, perchè ho una dignità, ancora.

    • Annaura, 4 Dicembre 2018 @ 08:30 Rispondi

      Anna.. se a lui non gli fai domande gli fai solo un favore…

      • KK, 4 Dicembre 2018 @ 12:35 Rispondi

        Se invece gliene farai sarai tu esagerata, asfissiante, ingestibile…

      • Anna, 4 Dicembre 2018 @ 12:38 Rispondi

        ma quanto è vero?! solo per questo vorrei mandargli un messaggio, vorrei che capisse che il mio silenzio non è paura o ritrosia è solo rispetto per me stessa

        • alessandro pellizzari, 4 Dicembre 2018 @ 17:30 Rispondi

          Inutile spiegare

        • Ema, 4 Dicembre 2018 @ 18:44 Rispondi

          Già a mandarlo ai suoi occhi perdi di rispetto per te stessa. Non hai bisogno di spiegare nulla a lui, lui sa già. È un bisogno tuo perché non accetti ciò che i fatti ti stanno dimostrando. È la solita storia che si ripete in queste dinamiche

          • Ema, 4 Dicembre 2018 @ 18:50

            E il senso sta che non gli interessi quanto vorresti tu, quanto interessa a te. Solo il fatto che non ti cerchi da giorni dovrebbe essere motivo sufficiente per farti capire quanto tenga a te. Preserva la tua dignità e non scrivere. Tanto purtroppo si rifarà vivo lui quando avrà voglia. A te scegliere se continuare ad essere messa in un angolo al bisogno o se andare avanti con la tua vita. E una cosa non esclude l’altra se una è sufficientemente strutturata per portarla avanti. Una piacevole compagnia accessorio della propria vita

          • Anna, 5 Dicembre 2018 @ 10:53

            Dinamiche dolorose, troppo. C’è tanto di irrazionale in queste storie senza futuro e mi stupisce ogni volta pensare a che tipo di dipendenza innescano. Lui poi si è fatto sentire, ok, ma la sostanza non cambia. Come dice @Franca provo una sorta di insofferenza, le situazioni troppo statiche alla lunga mi snervano. La verità è che se lui fosse uno stronzo sarebbe tutto più facile e invece non lo è, ha solo paura di stravolgere ancora una volta la sua vita e fare soffrire la sua famiglia. E chi non ha paura di questo? Io sono la prima. E il sesso c’entra poco tra di noi che ci vediamo una volta al mese, se va bene. Lo so che lui non sta con me solo per quello, potrebbe averne una a settimana, da qui la difficoltà a chiudere. Vorrei sentirmi più forte e dirgli addio.

          • Anna, 5 Dicembre 2018 @ 10:57

            @Ema, io so che lui tiene molto a me, è l’unica certezza che ho, ma siamo entrambi sposati con figli, legati in storie in fondo serene ma piene di affetto e non più di amore. Ho sempre ragionato nella mia vita o bianco o nero ma questa volta ho capito che esistono tante sfumature di grigio (e non sono quelle di MR GREY…)

  • Anna, 3 Dicembre 2018 @ 11:30 Rispondi

    Certe volte non lo capisco. Ci siamo rivisti e siamo stati benissimo, poi si è eclissato. Messaggi quasi zero. Non lo so.

    • Oldplum, 3 Dicembre 2018 @ 12:11 Rispondi

      Che c’è da capire? Sarà sempre così e tu lo sai.

      • Anna, 3 Dicembre 2018 @ 19:29 Rispondi

        Il problema è questo, che non è mai stato così.

  • Silvia R., 2 Dicembre 2018 @ 12:51 Rispondi

    Ha ragione @Alessandro,cercatevi uno libero.dopo anni così non state ancora li a piangere per loro.da questo percorso sofferto si può imparare ad iniziare una conoscenza con leggerezza all’inizio,con gioco.si può imparare ad utilizzare il tempo in modo giusto e sano.e servirà ad accorgersi in tempo di eventuali cose strane e fermarsi in tempo.bisogna saper cogliere il lato positivo anche da una cosa negativa.però bisogna anche chiudere e ripartire.non serve a niente,non serve a noi stesse star lì a pensare ci hanno usate,ci hanno detto bugie,non ci hanno mai amate.hanno fatto così?pace.però uscite,divertitevi e trovatene uno libero che vi faccia star bene.magari non sarà una cosa seria ma almeno non state li a pensare tutto il giorno a loro e prima o poi passerà

    • Oldplum, 2 Dicembre 2018 @ 17:18 Rispondi

      Brava Silvia!
      Ora si che sei tornata a cavallo, mia bella Amazzone!
      Anche io sono tornata in sella. Soffro un po’ . Ma preferisco passare il lutto e rinascere che morire a poco a poco giorno per giorno.
      Bisogna smettere di annaffiare campi che danno frutti dolci ma che poi provocano dolori lancinanti di pancia.
      Avanti!

  • confusa, 2 Dicembre 2018 @ 09:27 Rispondi

    Sarà la stanchezza, sarà l’età che avanza, sarà fisiologico… non so il perché ma il risultato è che ho smesso di farmi domande e di ponderare troppo il mio comportamento. Mi sono sfogata confessando il mio amore anche se sapevo benissimo non fosse più corrisposto? ho rotto il silenzio e l’ho rivisto in pace e serenità perché mi sentivo di farlo, per poi scoprire che mi sembrava di essere in compagna di uno sconosciuto e pensare per buona parte del tempo che avrei potuto impegnare quelle due ore libere in attività più divertenti? Ma perchè devo perdere tempo ad analizzare perché l’ho fatto o perché lui si comporta in un modo piuttosto che in un altro. La vita è breve e una, non so quanto lui (e gli altri) diano importanza alla loro ma io gliene do tantissima, ho così tante sfide davanti, così tante cose che ancora voglio fare e provare, ma non ce l’ho proprio il tempo di ponderare ogni mio passo e parola, figuriamoci se ho il tempo di farlo pure con quelle degli altri! Buona vita a lui, quando farà capolino un altro uomo nella mia vita troverà la porta aperta, nel frattempo ci sono io e tutte quelle persone meravigliose che intorno a me dimostrano ogni giorno di volermi bene, sempre… non solo quando hanno bisogno.

  • Sonoio, 1 Dicembre 2018 @ 21:59 Rispondi

    Kk penso che se lo rivuoi dovresti iniziare a fregartene di lui e se non torna lo avrai nom dico dimenticato ma non starai più così male e ne guadagni di autostima e dignità. Detto chiaramente… se continui così non otterrai altri che allontanamenti. Devi riuscire a non considerarlo veramente più… solo così potrainottenere dei vantaggi…. mal che vada riuesci a superare la cosa che è poi ciò che conta

    • KK, 3 Dicembre 2018 @ 09:35 Rispondi

      Grazie! Anzichè mal che vada voglio pensare ben che vada riusciro’ a superare la cosa 😉

  • KK, 30 Novembre 2018 @ 10:21 Rispondi

    Sto malissimo di nuovo, periodicamente ho delle forti crisi. Ci siamo rivisti insieme ad alcuni colleghi l’altra sera dopo 1 mese, lui era indifferente, freddo, scostante, diverso dal solito… io ho sclerato, l’ho telefonato dopo e ho continuato per due giorni ad insultarlo e a sfogare la mia rabbia contro di lui. Me ne vergogno molto. Non riesco a capire perché non vado avanti e resto ancorata a questa cosa dopo tanto. La sensazione è che in questi mesi di distacco ho sempre sperato in un ritorno e col silenzio speravo di avere una sua reazione, invece ho constatato che mi ero illusa parecchio e che avevo una percezione completamente distorata della nostra storia perché mi ha detto che la prova di recupero con la moglie non sta andando bene, ma comunque io non c’entro nulla, sono un capitolo archiviato da tempo, sono stata una forte passione e adesso sono un bel ricordo, punto. Puntualmente mi ritrovo ad avere crolli emotivi in concomitanza di queste sue “dichiarazioni” e mi chiedo cos’altro deve dirmi per farmi reagire? Perché continuo a pensarci? Sono molto in confusione, come ha detto Annaura in un’altra discussione mi sembra di essere un gomitolo aggrovigliato e sento dentro un vuoto e una tristezza infinita. Mi sento inerme perché ovviamente non posso cambiare la situazione lato suo, ma devo cambiare il mio atteggiamento e il mio approccio verso questa cosa. Non voglio accettare che sia finita, come dice lui, ed è vero. Non lo accetto perché è successo da un giorno all’altro e mi sento in sospeso anche se cosi’ non è perché lui ha messo un punto, ma non riesco a capacitarmi di come possano essere cambiare i “sentimenti” che dichiarava dalla notte al giorno. Come puo’ aver deciso di finirla se fino al giorno prima diceva che stava male perché non riusciva a viverla bene e voleva avermi con lui ogni giorno? Sono rimasta a quel giorno e non riesco ad andare avanti purtroppo. Idealizzo quest’amore, che amore non è. Sono bloccata.

    • alessandro pellizzari, 30 Novembre 2018 @ 12:28 Rispondi

      Sono passaggi emotivi quasi obbligati. Per risalire bisogna toccare il fondo e per spingere con i piedi per la risalita

    • Confusa, 30 Novembre 2018 @ 12:34