silhouette of two couple standing on seashore
Photo by Pixabay on Pexels.com

In questo blog, giocoforza, parliamo soprattutto di problemi fra amanti, o fra coniugi o fidanzati, in cerca di soluzioni o per analizzarne i risvolti anche più reconditi e meno apparenti. Ma non è che le storie a lieto fine sono bandite o una rarità (ricordo che il 35% di amanti, valore in crescita, riesce a formare una nuova coppia ufficiale nel corso medio di una storia di tre anni), hanno persino due canali dedicati. Quindi, quando ne arriva una, sono ben felice di pubblicarla e di dare speranza a chi ha un uomo che si merita questa speranza e attesa, e che poi si rivela quello che io chiamo Ufficiale e Gentiluomo. Buona lettura!

Caro Alessandro,

Un grazie megagalattico al te e il tuo cds salvavita e guida verso la vera vita insieme!

Erano i tuoi articoli e il tuoi pensieri, la tua epidemiologia di coppia che mi tenevano attaccati alla vita e alla ragione!

Esiste davvero il Happy End che poi è un Happy New Beginning. 

Davi parole, empatia, contestualizzazione e conforto a quello stato da zombie emotivo di vuoto totalizzante e profondo abbandono che sentivo dopo essere stata lasciata dal mio Lui 5 anni fa dopo il tipico periodo di 2-3 anni di amantato, e forza e coraggio ad andare avanti altri 2-3 anni senza di lui in cds.

Grazie a questo e all’amore sincero è tornato il mio ufficiale Cavaliere Uomo con la “U” maiuscola due anni fa tutto di un pezzo e in pace con sé stesso: con tutte le carte in regola, il divorzio firmato, contatto regolare pacifico con i suoi figli, casa propria sua e ufficialmente single.

Ora tra poco avremo quella insieme, sulla via verso il nostro matrimonio. Ti scrivo a distanza di sicurezza di già due anni di relazione felice e aperta, inizialmente cauta da parte mia ma poi lui mi ha dato tutte le conferme concrete e non solo parole, i nostri amici e famigliari/figli si sono conosciuti e ci vedono come coppia, siamo insieme ogni minuto del nostro tempo libero incluso vacanze, weekend, notti.. sempre, lo sento al 100% al mio fianco.

Lui mi dice che anche lui si sentiva vuoto senza di me e non poteva proseguire la sua vita senza, gli serviva il tempo per regolare le cose per bene, aveva una paura tremenda che potessi trovare un’altro. Aveva già avviato le pratiche necessarie durante il nostro silenzio doloroso.

Sarà un riassunto corto ma dietro ci sono profonde emozioni da parte di chi si sentiva come un gattino disperato e perso, di essere stata dalla parte più sfortunata e oscuro della vita.

Ora vi è luce e immensa gratitudine.

GRAZIE.

Cara lettrice, grazie a te. Certo, ci ha messo un bel po’ (pericolosamente troppo) il tuo ufficiale e gentiluomo ma, evidentemente, pur rischiando per il troppo tempo in Cds, lieto fine a parte, di lui apprezzo e segnalo le seguenti cose:

  1. Ha capito che il suo matrimonio era finito e doveva separarsi comunque, non solo per te. Questo è fondamentale.
  2. Ti amava veramente, anche se ha rischiato grosso
  3. Ha fatto tutto da solo, senza fare orbiting , andare e venire, pretendere finta amicizia, cercare porte socchiuse, per poi presentarsi a te a cose fatte
  4. Ha avviato subito le pratiche necessarie, senza contattarti fino al momento giusto

NON MI RESTA CHE AUGURARVI UN SERENISSIMO AMORE!

Ed ora guardate qui sotto il video dedicato agli amori a lieto fine, con le domande e le mie risposte alle lettrici

AVVISO IMPORTANTE

Incontriamoci a Venezia giovedì 7 marzo alle ore 18 alla storica Libreria Toletta per parlare del mio ultimo libro Love Advisor e del #ilcounselingdeisentimenti Vi aspetto: segnate subito in agenda! Seguiranno ulteriori dettagli sul blog e nelle dirette

Condividi:

13Commenti

  • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2024 @ 15:33

    Beh ormai sono due anni che convivono, credo proprio che la lettrice che racconta sia in sicurezza

  • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2024 @ 15:32

    Non è detto che perché lui non trova una nuova amante faccia saltare il matrimonio. Il matrimonio difficilmente salta. E poi ci sono molte variabili da analizzare. Per lui cosa è più importante? Il sesso? La favoletta romantica? La psicologa gratis? C’è poi un momneto in cui gli uomini si ritirano dal mercato. A casa loro naturalmente. Raccontaci di più

  • Alida, 22 Febbraio 2024 @ 14:33

    Forse si è preso anche del tempo per stare da solo, prima di tornare da lei.
    Ha rischiato molto. Faceva orbiting per monitorare la situazione? Aveva la certezza che lei ci sarebbe stata? Boh…ci vorrebbero più dettagli. E bisognerebbe sentire la campana di lui.
    Manca sempre l’altra campana dell’altro. Sarebbe illuminante.

  • Alida, 22 Febbraio 2024 @ 14:31

    @SP, storia molto interessante.
    A me personalmente, invece che sapere di queste storie a lieto fine, dove si lascia qualcuno per qualcun altro, cosa che non porta quasi mai bene, salvo rari casi, preferirei sapere più di queste storie sommerse.
    Diciamoci la verità: molti uomini campano con varie amanti. Ma quando, appunto, non ne trovano più di disponibili? Come tirano a campare nel loro matrimonio? A questo punto i matrimoni saltano, per forza di cose. Mi piacerebbe sapere queste storie. Forse perché mi ci trovo dentro in pieno. E sono una donna.

  • Mimi, 20 Febbraio 2024 @ 08:53

    @Lia per mia esperienza l’anno di terapia che ho fatto (iniziato quando ancora lui era presente nella mia vita) mi ha portato si a chiudere con l’ex, a riuscire finalmente ad uscire da una storia tossica con una persona sbagliata, ma è venuto di conseguenza a traumi che ho analizzato ed elaborato. Me li portavo dietro tutti dall’infanzia soprattutto a causa di mia madre e, sviscerandoli uno ad uno, ho cambiato modo di vedere le cose e con un effetto domino ho ripulito ogni parte della mia vita che era sporcato da questo mio essere insicura e in cerca di approvazione.
    E, cosa più importante, elaborare tutto ciò che mi portavo dentro mi ha insegnato a non ricaderci più, non necessariamente con lui ma con chiunque altro.
    Ho subìto un ghosting clamoroso, ho incontrato un altro palese narcisista: in entrambi i casi la vecchia me insicura non è comparsa, dribblato e andata oltre. Ho iniziato una nuova relazione: nessun vecchio schema, qualche trauma ovviamente c’è ma non mi impedisce di vivere serena. Sto affrontando il quasi divorzio tra i miei: un tempo sarei impazzita, ora sto male si ma non cerco più di salvare il mondo per sentirmi dire “brava”.
    Quindi si, è fondamentale. Ti sembra di vivere una nuova vita.

  • elleelle, 20 Febbraio 2024 @ 06:54

    @Lia
    “Io personalmente sono sicura che è stata la mia dipendenza affettiva a farmi restare per lungo tempo in una relazione tossica.”

    Se sei la Lia che scrive qui da anni e non una appena arrivata che ha usato lo stesso soprannome, secondo me dovresti considerare la possibilità che sia stata la relazione tossica a renderti dipendente affettiva e non il contrario.
    La dipendenza affettiva non sempre è una condizione permanente, a volte è temporanea e scatta quando subisci gli abusi psicologici tipici di una relazione tossica.
    Questo ad esempio è il mio caso. Non sono dipendente affettiva, ho fatto due anni di terapia in cui questo problema non è mai emerso e so che il fatto che il mio ex fosse un narcisista era la causa principale del comportarmi in quel periodo come una dipendente affettiva. Il suo comportamento abusante e manipolatorio mi aveva messo in una condizione in cui non sapevo più cosa sarebbe successo da un giorno all’altro. Ilmio cervello non capiva più cosa era vero e cosa era falso e cercava di rimettere a posto pe cose, accettando per un breve periodo una situazione che non era accettabile.
    Una volta lasciato l’ex il problema è scomparso e non ho più messo in atto alcun comportamento da “dipendente affettiva”

  • Ariel, 20 Febbraio 2024 @ 01:16

    @Lia cara si la terapia resta fondamentale aiuto per scoprire da se stesse i tanti perché della propria esperienza tossica ,tu sicuro hai davvero avuto una ottima tua energia positiva infatti già sei stata capace di staccarti prima dal tuo marito e poi pure dal amante,ma credo che sia naturale avere difficoltà di fare un percorso di psicoterapia perché infatti non facile per nessuno mettersi in un certo qual modo a “ nudo”

    Però incoraggio sempre a farla e se non ci si trova con un terapeuta a cambiarlo
    Incontro terapeutico ovviamente funziona se esiste un Vera attrazione reciproca
    Il sentirsi a proprio agio .non so mia esperienza è sempre stata che al inizio il professionista stesso non da affatto per scontato che si farà insieme la Terapia

    Ogni parte si riserva di avere un incontro successivo nel quale ciascun ruolo e cioè la persona che chiede aiuto al terapeuta e il terapeuta stesso possano esprimersi nel merito se si trovano bene se accettano entrambi il patto di provare un inizio di percorso.

    Se non ci si trova bene non equivale al fatto che venga messa in dubbio la Professionalità e capacità dello Psicoterapeuta,ma semplicemente non è scoccata la scintilla del trovarsi bene a proprio agio

    A me dopo la prima positiva esperienza ne ho voluto fare diversi metodi ancora come ad esempio la Terapia del gruppo condotta da apposito Psicoterapeuta specializzato in gruppo terapie delle relazioni tossiche e droghe dipendenze altre.

    quando mi stufavo mi mettevo alla ricerca di altro ,ho letto moltissimo liberi articoli Italiani ma soprattutto stranieri su argomento,quello che chiamo documentarsi per conto proprio
    Non smettere di cercare perché per rinascere davvero equivale a RITROVARE LA FIDUCIA IN SE STESSE e cioè NON chiudersi pensando che se ho avuto una o più esperienze tossiche sarà sicuro così per sempre.

    La fiducia non nasce da sola occorre la terapia che aiuta a fare da soli le proprie scoperte del quanto si sia sempre capaci di nuovi entusiasmi di vita vera di saper affrontare qualsiasi cosa
    Saper stare uniti a persone che sono con vero equilibrio di autostima e che esistono ,meno male,almeno per adesso sicuro

    Quando si sta davvero “ guarite” si riesce appunto a rinascere avendo la joie de vivre che vale la pena esprimersi nelle vere se stesse capaci di verità realtà no bisogno di attaccarsi a chi non capace di rispettare nessuno

    Curarsi si può ma occorre un percorso senza ansia del quando inizio e del quanto durerà

    CHI CERCA TROVA….TUTTO ANCHE INCONTRO VALIDO DELLA O DELLE TERAPIE OTTIME

    Per me stata una esperienza fantastica dove ho persino incontrato un sacco di gente meravigliosa!,,
    Sono nate nuove amicizie e vere condivisione umane
    Ho imparato tantissimo da ogni professionista che mi ha messo nelle mie nuove energie
    Da ogni partecipante ai gruppi di parola di cui parlo spesso

    e quindi cara@Lia se qui ne ha scritto secondo me,stai già andando verso scoprire il tuo nuovo percorso terapeutico
    Non facile subito
    Sapessi quanti indirizzi perdevo sempre quando amici cari o parenti me li fornivano io mai ci andavo

    Solo certo ho avuto la fortuna di essere già in terapia per altri miei motivi nel periodo della mia relazione tossica e sicuramente la terapeuta mi ha aiutato a capire con che mostro avevo a che fare!

    Poi però cambiai Psico perché occorre cercarli ,qualcuno che ha vera competenza non generica ma anni di esperienza in maggiore campo delle relazioni tossiche

    So che anche in Italia esistono eccome ottimi professionisti purché siano dedicati principalmente a questo tema

    Vedrai che troverai ciò che cerchi già !,
    Un abbraccione!❤️

  • Laura, 20 Febbraio 2024 @ 00:40

    @Alida…ma sì, avrà incontrato di certo altri, ma amare davvero non capita di continuo, per questo è infinitamente prezioso. Lei avrà incontrato, ma non il suo uomo. E quando è accaduto il ritorno, ha fatto bene a riprenderselo. Dopo 2 anni poteva non andare più, ma hai presente quegli amici che non vedi per mesi e poi ti parli come se vi foste visti ieri? Legami preziosi, rari, ma esistono anche quelli.

  • SP, 19 Febbraio 2024 @ 22:27

    Ho un amico che ha tradito per anni la compagna con donne diverse…quando si è trovato veramente solo e “senza appigli” che potevano in qualche modo alleggerire la situazione/routine a casa ha cominciato ad avere attacchi di panico e ansia, come se si fosse risvegliato dal suo torpore…solo lí ha deciso di tagliare con la compagna. Far passare due anni per riprendersi la donna che si ama è tanto…ha rischiato veramente grosso…a meno che aveva la certezza che lei in qualche modo era lí, senza nessuno… altrimenti uno nel dubbio diventa matto. Brava lei che lo ha ripreso…non credo che un uomo l’avrebbe fatto

  • Lia, 19 Febbraio 2024 @ 20:01

    Sposo la richiesta di @Ariel.
    Io personalmente sono sicura che è stata la mia dipendenza affettiva a farmi restare per lungo tempo in una relazione tossica.
    Non riesco, però, a sostenere una terapia. Ho cercato di andare da uno psicologo ma dopo ho smesso.
    @Ariel, tu che hai affrontato questo tipo di terapia, hai capito che è fondamentale indagare le cause?

  • Ariel, 19 Febbraio 2024 @ 17:19

    Pensavo… @CaroAlessandro che per cercare di “ tirar su di morale “ i tuoi utenti che in maggioranza sono Donne ,più che testimoniare esperienze di amanti che poi ,poi dopo anni si sono sposate l’amante
    Credo che potrebbe aiutare decisamente di più la testimonianza di chi ha fatto la psicoterapia della dipendenza affettiva e che sia sicuro riuscita a staccarsi da qualsiasi cialtrone
    In qualsiasi ruolo si sia palesato e cioè un marito che tradisce a stecca
    Fino al amante che poi sarebbe lo stesso marito che manipola negativamente la moglie e idem fa con la amante scopo SOLO SUO EGOISMO PURO

    ecco sono convinta che se tu raccogliessi le testimonianze di chi è riuscito dopo terapia sulla propria dipendenza affettiva a staccarsi da qualsiasi relazione tossica sicuro sarebbe una vera carica di maggior ottimismo

    A che pro sapere quanti sarebbero gli amanti uomini che si risposano ???
    Se argomento qui preponderante non resta affatto legato esclusivamente a ruoli di vita precisi
    Ma molto di più alla esistenza di vere relazioni tossiche che come Scienza ha scoperto non riguardano ruoli precisi ma sono del tutto trasversali .

  • alessandro pellizzari, 19 Febbraio 2024 @ 11:40

    Due anni di no contact sono davvero tanti per poi fare l’ufficiale e gentiluomo, infatti questa storia, in questo senso, è un’eccezione rispetto alla media (sei mesi massimo di no contact vero e poi si quaglia). Sul cinismo (Sarò cinica ma ci credo poco. Lui è stato lasciato dalla moglie) posso dire che di solito gli uomini che fanno finta di aver deciso di uscire di casa e che in realtà sono stati spediti fuori dall’amante lo fanno nel giro di mesi, non anni, e di solito quando la moglie scopre gli amanti, e non è questo il caso. Poi, crediamoci ogni tanto alle storie a lieto fine: sono quasi il 40% delle storie di amanti

  • Alida, 19 Febbraio 2024 @ 11:16

    Abbandonata 5 anni fa dall’amante, CDS di due anni e lui è tornato da Ufficiale Gentiluomo?! Due anni di no contact sono tantissimi, anche fosse stato libero. Lei non ha incontrato nessuno nel frattempo?
    Sarò cinica ma ci credo poco. Lui è stato lasciato dalla moglie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.