Home » Amanti » Amante stampella del matrimonio

Amante stampella del matrimonio

Foto Pixabay
Foto Pixabay

 

L’amante, nella realtà dei fatti, non è una rovinafamiglie o uccide il matrimonio ma, sempre più spesso, lo tiene in piedi e gli permette di camminare, come una stampella.

Ne avevo già scritto in passato parlando dell’amante mediatore familiare ma questi anni di blog, di epidemiologia di coppia, che hanno poi prodotto la recente uscita del mio libro con Eliselle La matematica del cuore, mi hanno confermato statisticamente che questo fenomeno è enorme e preponderante nella popolazione italiana (ricordo che abbiamo superato il 60% di tradimento almeno una volta nella vita), soprattutto dal punto di vista maschile.

Da un punto di vista ideale e filosofico invece posso anche concordare con chi rifiuta il concetto di amante e dice: se non amo più il partner non tradisco, mi separo. Correttissimo e perfetto. In teoria.

Ma bisogna fare anche i conti con la realtà. Ci sono molte donne coraggiose che si separano indipendemente dall’esistenza di un amante o no e ho sempre scritto che l’arrivo di un amante, nella grande maggioranza dei casi, è un sintomo postumo e spesso tardivo di un matrimonio in fallimento, raramente la causa. Queste donne possono giudicare in materia, chi non ha mai tradito no. Non si giudica col tradimento degli altri, bisogna esserci stati dentro, bisogna provarlo sulla propria pelle. Chi non ha mai tradito buon per lui, ma non giudichi.

Detto questo passiamo dall’accademia alla realtà.

Perché otto storie di amanti su dieci prolungano la vita al matrimonio invece di terminarlo anche velocemente? Perché un matrimonio asfittico, routinario e privo di sesso di qualità sopravvive a un’alternativa gioiosa, coinvolgente, passionale? Ancora una volta, salvo una risicata percentuale di casi, è l’uomo a trasformare l’amante da alternativa di vita a stampella per il matrimonio claudicante.

Vediamo i casi più diffusi, partendo da quello meno frequente ma più interessante.

GLI AMANTI PRAGMATICI

Lui e lei si amano non c’è dubbio. Se potessero, domani sarebbero insieme. Però il loro matrimonio ha tanti difetti ma non è un terreno di battaglia. La presenza del coniuge non è intollerabile anzi, spesso c’è l’affetto che ha sostituito l’amore. Certo è finita la coppia, i due sono consci dei limiti dei partner e certi che non c’è rimedio (ci hanno provato per anni a “cambiarli”), ma non Sono in guerra. Il più delle volte si tratta ormai di matrimoni azienda fondati su interessi comuni. Come i figli: anche una coppia decotta può essere formata da ottimi genitori. La realtà invece cosa narra… I due amanti si amano Ma sia lui che lei hanno figli piccoli. Hanno un mutuo. Hanno difficoltà economiche. Ecco allora che fanno un patto condiviso al 100%. Si sta insieme da amanti, il più possibile e al meglio, in attesa di giorni migliori. Superata la crisi economica e cresciuti i figli si convolerà a convivenza ufficiale o a nozze. Questa tipologia ha una caratteristica: la non sofferenza e un sentimento sincero anche se oculato. Il progetto è pienamente condiviso anche da lei, che non subisce nessuna situazione del suo lui perché ne ha una identica. E la pensa allo stesso modo. In questi casi, di amanti pragmatici e strutturati, la stampella funziona al meglio e l’indice di successo a tre/cinque anni, della serie i due diventano coppia ufficiale sistemate le pendenze, supera il 70%. Peccato che queste coppie così da patti chiari amicizia lunga siano solo un 10%.

PRAGMATICO LUI SOFFERENTE LEI

Quasi tutti gli uomini sposati non felicemente se il matrimonio, pur trascinandosi, è confortevole (si mangia, lei non rompe, bada ai figli, contribuisce al budget più qualche sveltina e sostanzialmente pace coniugale anche se piatta) non lo metteranno in discussione. Cercheranno fuori quello che gli manca, cioè il sesso perlopiù. Lo stesso può fare una donna. Il problema delle donne è che, essendo più vere sincere corrette e umane, prima o poi si innamorano dell’amante. Se succede, o si crea la situazione di equilibrio dei veri amanti pragmatici vista sopra oppure lei parte condividendo con lui la filosofia della stampella (il matrimonio non si tocca e noi però stando insieme compensiamo tutte le mancanze) ma, è solo questione di tempo, lei prima o poi rompe gli argini e a un certo punto dichiara di non tollerare più di fare l’amante. Di colpo, una delle due stampelle  che tengono in piedi ben tre coppie (i rispettivi coniugi e gli amanti) si rompe e sono guai. Perché lui di solito è innamorato a parole e non a fatti.  Comunque non abbastanza per mollare la sua comfort zone per l’amante, eccitante e fresca finché vuoi, ma non sicura. Come dice la filastrocca: “non mi fido del futuro, il presente è più sicuro!”. L’uomo medio è così, e in fondo è coerente con la sua scelta iniziale: perché fare un casino in famiglia quando posso sopperire con l’amante che copre i buchi del matrimonio? È il segreto del successo e della diffusione del tradimento, oltre al tramonto del concetto di fedeltà imperitura e automatica come da contratto. Peccato che lui all’amante abbia spesso  venduto il rapporto clandestino come un passaggio destinato a confluire in un nuovo matrimonio. È qui che sta la cialtronata scorretta: per far funzionare la stampella le racconti che un giorno verrà promossa a esoscheletro da terminator dell’amore, sapendo già che non accadrà mai. Pochi uomini tengono il punto iniziale, della serie così è se vi pare, io non mollerò mai mia moglie e i figli. Mentono per far fare all’amante l’amante. E non poche donne, purtroppo, dicono ok va bene anche a me con la recondita speranza che lui mollerà tutto per amore. Errore fatale!, come dice il mitico Renato Minutolo, quello dei video Guida coniugale per vincere le tue litigate.

L’AMANTE UOMO PIÙ DIFFUSO

Come dicevo l’uomo medio (80% dei casi) se sta decentemente in casa, non lascia la moglie perché manca sesso o comunicazione: prima o poi se li procura fuori. Una volta c’erano i casini, istituzione tollerata anche perché consentiva fuoripista agli sposati senza far vacillare i santi matrimoni. Una stampella di Stato. Non siamo molto cambiati. Certo, non paghiamo più per il sesso (anche se la prostituzione rimane un fenomeno di rilievo), vogliamo conquistare una donna, farne il nostro confessore oltre che la nostra geisha, ma il più delle volte si torna a casa. Lo sanno le tante amanti che si sentono presentare matrimoni fallimentari che stanno comunque in piedi o separazioni in casa all’insaputa della moglie interessata, le stesse che poi, dopo incredibili dichiarazioni di amore eterno devono abdicare ai loro sogni di roseo futuro di fronte a “ci sono i figli”, “lei mi rovina”, “non ho soldi solo debiti”, “lei si suicida”, “come faccio a lasciarla sola”, “cosa dirà la gente, i parenti, il paesiello” e… la lista è lunga ma sono tutte cose che c’erano dalla prima scopata da amanti. Questi uomini non sono tutti seriali. Il seriale si sa, fa della stampella cambiabile (appena rompi o fai discorsi seri ti molla o si dilegua e si procura una nuova stampella più giovane, in Kevlar) il suo modus vivendi. Ma anche il neofita, quello che tradisce per la prima volta, non molla quasi mai il matrimonio per la stampella. Sogna, quasi si innamora (quasi), a volte ci crede pure ma di fronte al dunque sceglierà sempre la comfort zone. Sono quelli che, tipicamente, scoperti dalla moglie diventano zerbini al punto di ripudiare l’amante e a volte di accusarla di averli sedotti (non ridete perché c’è anche qualche moglie che ci crede e non poche che ci vogliono credere). Alla peggio diventa un seriale, o vi tormenta con un unico scopo, nonostante le promesse e le strategie per prendere tempo: farvi fare ancora l’amante. In fondo anche l’amante è una comfort zone da tenersi stretta finché si può, mica tutti gli uomini amano corteggiare e conquistare, anzi sai che stress! Se ne trovi una che va bene te la tieni stretta finché Non avanza pretese.

Insomma, il connubio focolare domestico con annesso letto bollente clandestino è un successo che non solo non conosce crisi, ma è oggi in costante espansione.

In fondo è il teorema dello status quo e, parafrasando il Gattopardo, cambio tutto con l’amante per non cambiare nulla.

Sincerely yours


648 commenti

  1. Cambia tutto per non cambiare nulla.
    È proprio così, intanto l’amante viene usata, riempita di frottole e poi buttata.
    Le mogli invece passano per le Sante Immacolate immune da certe nefandezze perché si sa loro sono uomini…è vero Alessandro, non è cambiato niente.
    L’uomo medio in milioni di anni è riuscito a sollevarsi dalle quattro zampe solo per riuscire a prendersi i frutti dagli alberi… l’evoluzione spirituale chissà tra quanti altri altri milioni di anni avverrà…certo ci sono le eccezioni ma sono, appunto eccezioni.
    Incredibile da credere finché non ci passi e attraversi il dolore, hai ragione.
    La stampella, quella vera sarebbe da procurargliela dopo avergli dato un calcio a tutte le gambe (compresa la terza).

  2. @Caro Alessandro
    Si illuminante tutto questo articolo certo sicuro fa da utilissima guida in cui sono sicura ciascuna qui che è stata amante da sposata o meno possa sicuro riconoscersi e lo svelare con la tua attenta analisi i vari casi di stampella è veramente un aiutONE per chi ancora non avesse capito che
    Se si ta male nel proprio matrimonio per le Donne che sicuro sono decisamente molto più serie oneste e si innamorano dopo

    Ecco MEGLIO EVITARE GLI SPOSATI

    Ora voglio aggiungere questo che

    CHI TRADISCE NON AMA PIÙ
    SE STESSO

    E ci tengo a esprimere meglio cosa intendo con questo principio base che fa da FARO NEL MARE DELLE UMANE FRAGILITÀ

    Ovviamente nn va confuso il principio che resta intuitivo capire resti valido seguire come una Luce del Faro aiuta nella nostra vita ad orientarci per il bene proprio che se ci facciamo del bene in armonia verso tutti gli altri
    Saremo in grado di AMARCI E AMARE DAVVERO

    Il fatto di tenere la ROTTA sul principio SERVE proprio quando il Principio di essere fedeli a se stessi e agli impegni presi in un legame di convivenza vengono meno.

    Questo per dirti che non c’entra nulla il giudizio di nessuno nemmeno di chi non ha mai tradito il marito

    Ognuno tradisce nella vita se stesso e lo fa rivolto non solo al fare sesso con altri di nascosto ,ma tradire è far morire la propria Forza interiore

    IL PRINCIPIO È SACRO TENERLO VIVO

    Perché quando tutti si cade perché si sta umani che sbagliamo IL FARO PRINCIPIO NELLA NOTTE PIÙ BUIA ci SALVERÀ mostrandoci la nuova rotta positiva da seguire!!!

    P.s
    Forse hai subito giudizi negativi immeritati nella tua vita?
    Non sentirti solo
    Ci sta la fila
    E io mio nome è in elenco !!!!

    UOMOTESORO ❤️

      • Non posso certo dimenticarlo il 20/100
        Perché io stessa sono il prodotto del amantato di mia Nonna!!!!

        Ma ho rotto la “Tradizione di famiglie larghe”
        Ah ah ah

        Prosit a qualunque coppia di veri Innamorati reciproci in
        Do uguale!!!

  3. Forse mi conviene aspettare …non leggo ,non giudico …appartengo al gruppo di chi ancora non ha tradito…quindi …non ho possibilità di giudicare …non so cosa significa incontrare uno sguardo …sentire una voce…non avendo vissuto questo momento non posso sapere …conosco per ora solo la solitudine ,l’abbandono ,le strade e i sentieri affrontati per tentare di salvare un amore nel quale credevo …io che pensavo di essere importante e unica ,con una fede al dito da rigirare tra mille sogni …perdonate amici cari …sono morta in un attimo …leggendo un Ti AMO che non era per me …

    • @pierangela…qnt dolore si percepisce dalle tue ultime righe! Mi si stringe il cuore…eppure eppure…io sn stata un’amante! E prima ancora ero una compagna che cm te nn ha mai tradito…una quasi moglie senza fede lucente al dito ma cn 2 figli… E si…sn stata tradita (anche se nn è stata la cosa peggiore che il mio ex compagno mi ha fatto)…quindi? Mi manca la giacchetta della traditrice…le altre le ho tutte…e sai che penso? Sm tutte donne!!! E qnd amiamo nn usiamo mezze misure! Nn devi chiedere perdono cara Pierangela…nn tu…e nn certamente a noi!
      Se hai delle “colpe” le affronterai cn tuo marito…noi saremo qua a farti ragionare cn lucidità e magari nn farti prendere in giro…se vorrai!
      Io… @Ale avrei voluto conoscerlo molto tempo prima che arrivasse il mio ex amante…mi sarei risparmiata tante cose…soprattutto cn il mio ex compagno!
      Un grande bacio

    • Pure io, nel mio caso.. non so se l’ho rotta, ma sinceramente non me ne frega niente.. mi sarebbe piaciuto, però, sapere da lei.. cosa provava per me.. visto che come diceva lei. “costretta” andava ancora a letto minimo tre volte a settimana col marito.. alle mie titubanze ( 3 4 volte.. azz.. ) .. mi ha mollato.. dicendomi.. che l’avevo fatta sentire “sporca” .. mah..

  4. Comunque, ragazze, evitiamo di costruirci addosso il costume da vittima. Per quel che mi riguarda quando ho iniziato questa storia non volevo altro, mi stava bene giocare e trasgredire dopo tante pesantezze. Mi è piaciuto essere desiderata, mi è piaciuto il gioco mentale del desiderio senza rotture pratiche, ho avuto appoggio e risate. E poi… poi le cose cambiano, sono cambiata anche io e i miei bisogni e non mi bastava più. Basta non incancrenirsi per anni, via, si soffre un po’, si taglia.

      • Ale, a quasi 50 si… ormai ci riesco. Soffrire per un uomo? È quasi inevitabile se ci si crede almeno un po’, ma senza trascinarsi in eterno. Restare sempre coi piedi per terra, questo conta. Reagire. Non vogliono stare con noi? Bene, che si disciulino con tutto il loro carrozzone, che dopo un po’ diventa patetico.

        • @Angelica2.0
          Condivido il fatto di non sentirsi vittime perché ovviamente questa è pur sempre la giusta spinta che ci da la opportunità di fare concretamente qualcosa per uscire da una relazione senza un nulla di nullla di concreto

          E è sempre l’ottimo atteggiamento da seguire a fronte nella propria vita di qualunque dolore o avversità ci capiti di dover affrontare.

          Ma esiste un distinguo tra il concetto di vittima e cioè quando la relazione si rivela tossica e cioè per opera di un uomo Narcisista,purtroppo una presenza consistente
          oggigiorno in società

          Allora molte Donne nonostante si rendano conto che la unica via di salvezza per svoltare sia quella di mollare del tutto l’uomo

          Ecco che passa il tempo e tant’ é Non riescono pure nonostante facciano già la loro vita in apparenza autonoma e nuova

          Ne scrivono qui di questa difficoltà

          Ecco che in questo caso sono si VITTIME del ABUSO NARCISISTA manipolazione bella e buona anzi kattiva che genera la Dipendenza Affettiva

          E una volta che c’ è per farla andar via essendo una Droga ,occorre farsi aiutare. Dalla terapia apposita x togliersi le dipendenze..

          Ecco che allora in questi casi è pieno Diritto sentirsi VITTIME DI ABUSO PSICOLOGICO INGANNO PSICOLOGICO UNA TRUFFA CHE CREA VIOLENZA PSICOLOGICA.

          Che infatti in paesi più evoluti di Italia è legge il Narcisista è giustamente responsabile legalmente e perseguibile.

          Perché bisogna pensare che la realtà sotto i nostri occhi o meglio anche qui nel Blog scritta è che ci stanno una Serie di Donne che hanno avuto la vita rovinata dalla Dipendenza affettiva causata dalla relazione ad opera del amante o marito o compagno Narcisista

          Come sai la Dipendenza Affettiva lede la Volontà e la capacità di discernere e valutare oggettivamente la realtà,

          Ci stanno le crisi di astinenza e il Narcisista pur di trattenere la preda agisce con i tira e molla le sorprese positive e poi di colpo sono di nuovo negarive
          Sfrutta manipola ad arte consapevole di fare danno
          Succhia pure soldi

          Stanno tirchi in modo evidente e documentato qui nelle testimonianze delle storie scritte qui sul Blog da tante care Amiche di sventura.

          Meno male che evidentemente per te non si è trattato di un Narcisista o almeno in una forma lieve che ti ha permesso di uscirne salva per tempo !!!

          Certo prevale il principio del non sentirsi lo stesso vittime ,ma lo estendo vittime delle avversità della vita che sono semplicemente viverla tutta per apprendere e non ripetere più gli stesssi sbagli
          Evolvere e volare a farsi una magnum millesimato a ridere dei guai come non avevamo fatto mai!!!!
          ❤️

          • Certo Ariel ci sono casi di abuso emotivo e dipendenza ma a volte è solo un crogiolarsi è un compiacersi nel dolore… se sia un tratto caratteriale o una palude da cui non si vuole uscire non lo so… ho vissuto in prima persona quanto faccia male e quanto faccia paura tagliare, ma è un gesto alla nostra portata se si prende un po’ di coraggio in più e si iniziano a convogliare le nostre risorse verso di noi piuttosto che verso i problemi altrui. La vittima è buona e generosa, chi fancula e sbatte la porta a un paraculo piangente è un po’ cattivella:))) ma mi piace così!

      • Due anni e mezzo, una parabola di amore-promesse-trasformazione subdola in amante fissa. Con sofferenza l’ho allontanato. Dopo un anno di totale allontanamento mio si sono separati lui è tornato a bussare.

    • Dici bene, Angelica. Anche io mi sono ritrovata nel ruolo di amante forse perché, inconsciamente, ero spaventata dall’avere di nuovo una relazione che mi impegnasse eccessivamente… Pensavo che sarei riuscita a vivermi molte emozioni con distacco ma, appena ho percepito che così non era e mi sono ritrovata a piangere al pensiero che lui passasse serenamente il weekend con la fidanzata, ho tagliato i rapporti e deciso di non volerlo mai più vedere.

      Sì soffre, è vero… E non poco! Mi sono chiesta mille volte se avessi fatto la scelta giusta… “forse non devo vederlo ma posso cmq sentirlo qualche volta senza il bisogno di tagliare i ponti”, mi dicevo…
      Ma poi subentra sempre il mio amor proprio, nonostante mi debba ritenere tra le “fortunate” a cui è capitato un uomo fidanzato alle prime prese con il tradimento (e quindi talmente in preda ai sensi di colpa che sentiva pure il bisogno di dirmi sempre come stavano le cose per evitare che io potessi avere false speranze e quindi lui potesse essere la causa delle mie sofferenze).

      È giusto quello che dici tu, Angelica. Non bisogna incancrenirsi in una situazione e soprattutto è fondamentale stare attente ai propri bisogni… Io, da questa relazione nascosta, ho compreso che le briciole di tempo da una persona non le voglio, che voglio essere la prima e mai la seconda a nessuno… E che probabilmente, per quanto stia immensamente bene da sola, ora sento il bisogno di costruire di nuovo qualcosa con un uomo per cui non sia un’opzione ma la sua prima scelta.

      E per quanto riguarda lui… Beh, gli auguro veramente di essere felice e di chiedersi, con sincerità, se la donna a cui sta insieme sia il vero grande amore… Ma, considerando il bisogno di sicurezza materiale ed affettiva, dubito che ciò avverrà!

      Amiamoci e scegliamoci, sempre!

      Buon anno a tutte le lettrici!

  5. Care tutte, un augurio speciale per questo nuovo anno in arrivo.
    Vorrei aver scritto io l’augurio che estendo a tutte quante, ma invece l’ho ricevuto e sentendolo particolarmente “mio” ho pensato a voi.
    @Ale vale anche per te, ovviamente a parte il pezzo sul mascara e rossetto

    Stavo pensando cosa poter augurare alle mie amiche, oltre a belle cose, salute e allegria..vi auguro tranquillità e notti di sogni, tante belle notizie e progetti di pace.
    Vi auguro tanti caffè in buona compagnia, libri ben letti e lavori ben fatti. Che i giri in farmacia siano per cosmetici e non per medicine, quello al supermercato per cioccolatini e non per prodotti dietetici.. Spero che siate amate, volute e rispettate. Che gli uomini della vostra vita vi rovinino il rossetto e non il mascara!
    Vi auguro tante cose magnifiche..che non vi manchi niente e che non vi manchi nessuno, vi auguro risate cariche fino a piangere di gioia..risate che allontanano le paure e lasciano rughe!
    Buon Anno

    • @Rosa
      Grazie e ti rimando gli stessi bellissimi auguri che qui ci hai rivolto!
      Spero soprattutto che per ciascuna e ciascuno di noi l’Anno Nuovo ci spinga davvero nel riuscire a fare ciò che ancora non siamo riuscite a fare pur desiderando tanto di farlo

      Cosa?

      Ognuno per se lo Sto arrivando! Bene
      Adesso si tratta di fare un passao in più
      Qualcosa di nuovo da scoprire di noi stesse

      Buona ricerca!!!!!

      Senza mai dimenticare il ❤️
      Emozioni che muovono il proprio Nuovo agire!!!

  6. S.I.ST.E.R.S. =Sindacato Italiano STampelle E Reduci Sentimentali.
    Visto l’indiscutibile valore sociale di noi Stampelle che contribuiamo con il nostro welfare a mantenere in piedi tanti matrimoni…ma dico io…almeno i contributi Inps per il periodo di amantato non ci spetterebbero?
    Bisognerebbe inventarsi un contratto pre-amantato, con precise clausole, durata, indennità o penali per insolvenze varie.
    Magari un bello sciopero, belle toste e compatte?

    Oh, beh, è fine anno, non sparo botti ma caxxate!
    Un abbraccio @Sisters e benvenuta @Alessandra.
    Giorni sereni Alessandro e a tutte Voi.

      • E ti piacerebbe eh eh eh
        Biricchino
        Eh siiii ,morta Alegirls ah ah ah ah
        Buon anno
        Da MISS CRITICO 2019

        mi ri candido per il 2020 !,,
        Ho già la vittoria in mano
        Ah ah ah ha

        Et voila
        Lo Champagne

        Et prosit
        Mes cheres amies et @Alessandro,
        Mon cher Ami vrai!!!

  7. La stampella al matrimonio altrui è l’ultima cosa che vorremmo essere in una situazione di amantato. La gioia e l’energia che regaliamo a questi uomini vengono trasferite alle loro mogli.
    Siamo la benzina che alimenta l’auto su cui loro viaggiano insieme.
    L’augurio a tutte noi stampelle e agli uomini – qualcuno c’è – è di ” sostenere” ancor prima se stessi, risparmiandoci sterili sofferenze ed illusioni, quando è lampante che essi non cammineranno mai con noi.

  8. Grazie @Ale per questo articolo….
    Per loro siamo stampelle, ma in molti casi lo sono anche loro per noi…. Ne sono sicura!!
    Buon anno nuovo a tutte e a tutti!!

  9. bell’articolo Ale! ho sempre pensato di essere una stampella, ma ricacciavo il pensiero in un angolo della mente.. quando ci siamo conosciuti mi aveva parlato del tradimento della moglie ed io, da brava crocerossina, lo avevo consolato. Gli avevo dato l’energia per andare avanti, gli ero stata accanto quando era morto suo padre, insomma ero colei che lo faceva sorridere, lo gratificava e con cui faceva buon sesso (mia moglie ha avuto un’educazione cattolica e non le piace molto.. così diceva lui, ed io: beh però credo che lei con l’amante faccia sesso..). Stampella per andare avanti col matrimonio. Anche lui però è stata una stampella per il mio, lo ammetto. Ma io lo amavo e quando mi ha lasciata “per i figli” è stata dura.

    • Purtroppo come scrivo le stampelle per le donne funzionano se non ci si innamora, a meno che non ci si innamori (veramente, non a parole) in due

      • vero. Io sono sicura che quando mi ha lasciata abbia tirato un sospiro di sollievo! Il gioco non valeva la candela, si era divertito, forse (dico forse) aveva creduto di amarmi ma la sua bella vita da padre e membro conosciuto e rispettato della comunità hanno avuto la meglio. Auguro a tutte e tutti un meraviglioso 2020!

        • Anche nel mio caso credo abbia tirato un sospiro di sollievo quando essendo stata lasciata con proposta di finta amicizia ho (dopo vari tentennamenti) chiuso definitivamente i rapporti. Nel mio caso do per scontato abbia trovato un’altra stampella per cui non ha perso il suo status e non gli mancherò. A me adesso ovviamente manca ma so che era l’unica soluzione possibile.

  10. Buon anno ragazze e Alessandro, siete un aiuto prezioso.. ma secondo voi, lui che decide di rimanere con la moglie “per la figlia” alla fine è felice?

    • Questi non sono mai felici ma la comfort zone è più importante di ogni sentimento . Questi usano le amanti per puntellare il matrimonio. Quindi fra un po’ o torna da te ma per farti fare l’amante o se ne trova una nuova

    • No e te lo dico per certo, sono degli eterni infelici.
      Ma non si schiodano.
      E quando la figlia sarà grande, saranno i genitori anziani, e poi il gatto, e poi i nipoti e così via.

    • Non si è felici. La felicità è uno stato di grazia, e consapevolezza in cui tutto va nella stessa direzione. Quello che sei, quello che desideri, quello che ti fa sentire “pieno”. Uno stato di libertà, attivo. Spandi luce ovunque, se sei felice. Non credo che sia “un attimo” come nella pubblicità. Non penso che serva l’amore,necessariamente, per essere felice, ma vivere di compromessi, stampelle, apparenze, sapere che non si può essere se stessi a meno di distruggere, sapere che non si hanno le capacità o le possibilità per farlo… insomma la vedo dura.

      • @Angelica2.0 il tuo discorso fila liscissimo. Fossero donne sarebbe cosi, fosse così prenderebbero decisioni.
        Ma sono uomini, si fermano al primo cenno di disagio e pensano che sia meglio non pensarci. Come? Buttandosi nel primo dovere che gli si presenta: lavoro, casa, amici, cancello da ridipingere.

    • Concordo con tutte…non penso si possa chiamare felicità… perché tu rimani “accanto a tua figlia” (e Moglie) per dovere, per non dare sofferenza a tante persone che fanno parte della tua famiglia..ma in realtà il tuo pensiero, il tuo desiderio, le tue mancanze sono verso un’altra persona…come si può essere felici cosi? Specialmente quando sai che non si tratta di una sbandata…ma agli uomini questo importa poco quando la paura di perdere tutto lì logora…sopportano e fingono fino alla morte!

  11. A me la cosa che ha fatto più male non era tanto prendere la coscienza di fargli da stampella ma di far da stampella a tutte due! Quando mi ha detto che la moglie non solo lo invitava di farsi l’amante ma di cambiarle una dopo altra se diventavano troppo pretenziose… Io non so cosa voleva ottenere dicendomelo… Ho sentito dentro di me solo schifo…

  12. È la prima volta che scrivo, e cercherò di esprimermi al meglio.
    Sono amante, da anni.
    Dopo tante, ma veramente tante promesse e false illusioni, di un (im)probabile futuro insieme,
    dopo aver raggiunto la consapevolezza, che si, mi dedica molto del suo tempo, ma che alla fine son briciole…o per lo meno, forse perchè inizio a esser davvero stanca, le stò concependo come tali, mi sento veramente, sempre più, stampella.
    Non solo…anche cornice…
    Una stampella in cornice. Si, è così.
    È inutile…aiutamo inconsapevolmente l’uomo (o la donna) a migliorare il loro rapporto di coppia, che ci piaccia o no.
    Ovviamente loro negano, ma è un dato di fatto se ci pensiamo bene…l’amante con noi, ha trovato la valvola di sfogo che aveva perso, o che forse non ha mai trovato.
    Dopo essersi sfogato, (anche verbalmente, non solo sessualmente) torna a casa…sereno, felice, appagato, e “sopporta” meglio la quotidianità.
    Sono stanca di questo.
    Sono stanca di accettare la sua vita di coppia.
    Sono stanca di accettare gli interessi che ha con la moglie.
    Si, perchè nonostante dica che litigano spesso, che ognuno si fa i fatti suoi, che non han dialogo, guarda caso han tanti interessi in comune.
    Che guardino uno a destra e l’altra a sinistra??
    Non so…rimane il fatto che mi sento veramente stampella, sostentamento per la coppia.
    E son stanca.
    E colpa mia che non riesco a chiudere, lo so.
    Buon anno di cuore e grazie Alessandro per i tuoi articoli

      • Se ci sei arrivata a questi pensieri manca poco per cominciare a ‘sganciarsi’.
        Io a volte vorrei tornare quella di prima di questi pensieri quando tutto era ancora incontaminato perché credo, ero in qualche modo felice. Ma infatti, era solo ‘in qualche modo’ mentre dovrebbe essere ‘semplicemente’ e basta.

    • Vero @Clarabella.
      Io sono nelle condizioni di tante di voi. Lo penso, anche con tenerezza e malinconia, poi il cervello fa un passettino oltre quel dolce ricordo e brutalmente si chiede “si, e poi cosa ha fatto? Le ferie dove e con chi le ha fatte? E quella sera che non stavi bene dov’era?”
      Ci si arriva, certo tristemente non lo nego, a dire: ma chi me lo fa fare, io vado avanti!

        • Pure da atea ma queste sono

          SACROSANTE AFFERMAZIONI!!!
          Esattamente,le mancate risposte
          Il non esserci
          Il non essere mai chiari
          Il eludere le domande

          Ah ah ah ,rido per allegerire tutto
          Ma comunque verissimo ciò che conta in qualsiasi relazione affettiva
          Sono i FATTI CONCRETI!,,

          Sono nel Vin rouge et un prosit dans un rayon de soleil entre moi e mes amis vicini
          E lontani❤️

        • Cosa provate quando, pensando all’ex amante a cui si è fatto da stampella per il suo matrimonio, ci si rende conto che non siamo nei suoi pensieri, che non soffre la nostra mancanza e che probabilmente ha già una stampella nuova?
          Io credo che questa gente non meriti nemmeno un nanosecondo dei nostri pensieri, qualunque essi siano, perche hanno già preso troppo da e di noi.
          La mancanza di rispetto dimostrata sparendo completamente e improvvisamente mi porta a credere che questi individui non abbiano rispetto per nessuno, non solo verso l’amante, ma proprio per nessun essere vivente ( animali compresi, e l’avevo già notato, e mi dava fastidio).
          Non si deve stare male per loro, non meritano il nostro amore ma nemmeno, e soprattutto, il nostro dolore.

          • Ti dirò di più: con tutte le promesse e i ti amo falsi non meritano nulla se non disprezzo

        • Caro Alessandro, solo i fatti contano veramente secondo me. Mi sono data una regola etica che è proprio quella di valutare le azioni e non le parole delle persone e cerco di non transigere per nessun motivo. Con l’amante super focoso simpatico sexy intelligente la fatica è enorme ma mi impongo ogni giorno di farlo. Aggiungiamo alle difficoltà il fatto che siamo intorno ai nostri 6 mesi di amantato e…gulp!

      • Io invece mi sono ritrovata in una situazione , che non mi sembra come la vostra. Nessuna malinconia E nessun tenero ricordo .
        Non so se ho rimosso tutto.
        Non so se non voglio ricordare
        Non so , forse ora vedo tutto a mente Fredda e realmente ciò che è stato.
        Ricordo di aver sofferto molto ma mi sembra talmente impossibile aver accettato per 8 mesi un trattamento talmente lampante in cialtronaggine assoluta.

        • Avevi solo bisogno di qualche consiglio Luce. Certo erano consigli personalizzati da councelor ma il terreno era fertile

      • Che bello poter condividere.
        È vero Cossora…
        Arriva il giorno che il nostro cervello, che a noi piaccia o no, ci pone queste domande, e ci si inizia a sentir sole.
        Dopo anni, la ragione ha iniziato a predominare il cuore.
        Prima accettavo la solitudine, perchè credevo in una svolta.
        Ora no, non l’accetto più, perchè è ineccepibile che non ci sarà mai, la svolta.
        Se non provi nulla per la/il consorte, non fai progetti a lungo termine.
        Non ti passano nemmeno per l’anticamera del cervello.
        E son stanca di stare SEMPRE da sola….
        Ad aspettare cosa poi, mi chiede il cervello…
        Il nulla…riesco a rispondere dopo tante parole, nessun fatto e fiumi di lacrime.
        …ciucciarmi i suoi progetti con consorte… che però, sempre da notare bene…non van d’accordo!
        No, ora inizio a non sopportare più queste ipocrisie
        Per questo mi sento stampella…
        Non me lo merito.
        Nessuna di noi se lo merita.

    • E’ così che ci si sente.,
      soprattutto dopo averci investito anni.
      E questo è lo sprono, come ha detto Alessandro, ad effettuare il CDS senza remore.
      Non ti rimarrà nemmeno un bel ricordo, perché continuerai per molto, molto tempo, a pensare di essere stata usata.
      Ti auguro di cuore di uscire da questa prigione al più presto.
      Una cosa è certa, tu eri in buona fede e questo ti farà sentire per sempre a posto con te stessa, cosa che più di tutte conta.

      Buon anno

    • Clarabella sono nelle tue stesse condizioni….inizia a nausearmi tutto…lei all’ennesima potenza…lui me lo tengo stretto in tutti i modi ma mi accorgo che è un fuoco di paglia che mi sta troppo stancando sebbene lo guardo ancora con gli occhi dell’amore…chi mi da questa forza non lo so ancora…spero di arrivare presto alla fine…

      • Delusa, credo che noi due, arriveremo insieme alla fine delle nostre storie…non so perchè, ma dopo aver letto le tue parole, ho questo sentore…..

  13. Io ho 40 anni…ho una bambina di 10…mi son separata 5 anni fa. Facevo l amante e avevo l amante poi ho lasciato mio marito e son stata amante x 7 anni…lui sposato e con problemi economici non poteva lasciare moglie e figlia…cosi credevo….aveva una vita parallela e simbiotica con me..era amorevole. Mi ha fatto sentire tutto quello che non avevo mai provato …ma tornava a casa. ora da 3 settimane mi ha lasciata x una collega di 23 anni (lui 41). Mi ha lasciato nella completa disperazione…son passata da rabbia nei suoi confronti a solllievo x aver risolto questa situazione x me senza via d uscita x la gelosia che provavo x la moglie. Ma il cuore mi chiama e sento malinconia e mancanza di lui….lui dice che son una grande donna e che tornera’ e io mi sento usata…so che non devo piu riprenderlo se tornasse. Ma E’ come se dipendessi da lui x vivere…non so come uscirne….

    • ….l’hai scritto…si dice che queste sono spesso relazioni basate sulla dipendenza affettiva…il supporto di uno psicoterapeuta potra’ aiutarti. E…ora non lo sai,ma puoi sopravvivere …anzi vivere, anche senza di lui. Lo scoprirai!

    • Cara Alisa,
      Inutile negarti che sia dura, durissima affrontare questo distacco dopo 7 anni. Ma è palesemente chiaro, da quello che scrivi, che per lui sei veramente una seconda scelta, una ruota di scorta, un’opzione. Innanzitutto perché tutte le amanti, per quante belle parole gli uomini possano spendere (“sei davvero unica, sei speciale, non ho mai amato nessuna come te…” e bla, bla, bla…) sono sempre una seconda scelta. Il primo posto, per quanto una relazione possa naufragare oppure non andare poi così male, è detenuto dalla moglie, fidanzata, compagna… Sempre!

      Questo uomo ora ti ha fatto passare addirittura in terza posizione, dietro ad un’altra amante più giovane… Cioè ha una considerazione di te pessima, mi spiace dirtelo. Se ti ha detto che tornerà è perché sa già per certo che tu sarai pronta ad accoglierlo di nuovo… Dopo che avrà scopato a destra e sinistra con amanti (magari più di una) e moglie… Sai che c’è? ODIALO… Con tutte le tue forze. Insultalo pure pesantemente quando avrai voglia, se non riesci ad essere indifferente. Ma non riprenderlo per nessuna ragione al mondo!!

      Ti ha umiliata, senza ritegno. E solo per questo non merita più neanche una tua lacrima, un tuo pensiero, la tua tristezza… Non merita nulla!
      Ancora non lo sai ma ti sei tolta dalla vita un fardello enorme.
      C’è la luce lì in fondo al tunnel che ti aspetta e quando vedrai il sole e ti volterai da quel buio che ti sei lasciata alle spalle vorrai solo fuggire per sempre.

      Forza! Ce la farai come in tante sono già riuscite!!

      Un abbraccio di vicinanza!

      Silvia

    • Mamma mia. Povera moglie.
      Senti Alisa, ma non ti fa schifo?
      Lui intendo. Dai, per favore. Che schifo fa?
      Ok, non è l uomo per te. Digli ciao. Hai 40 anni, sei giovani. Vivi.

  14. Sta cosa della stampella però è da spiegare e da capire meglio eh.. perché quando mi tradiva il nostro matrimonio andava di merda eh.. non reggeva proprio niente..

    • Infatti, anche a casa del mio amante le cose non vanno, nel senso che non fanno quasi più nulla insieme, se non gestire casa e famiglia.
      Piuttosto io sono la stampella per lui, l’ora d’aria, il sesso divertente, la fuga dalla quotidianità. Così può reggere una vita che gli dà solo responsabilità, ma dalla quale non si sottrae perchè TROPPO responsabile.
      A casa mia invece siamo molto amici, abbiamo appena fatto una breve vacanza in una città d’arte, poi cene con amici, mostre, cinema ecc. Litighiamo spessissimo e ci mandiamo a quel paese quotidianamente, ma siamo ancora capaci di passare momenti piacevoli insieme.
      Manca l’amore, la dolcezza, il sesso, il romanticismo…tutto ciò che mi regala il mio amante…ma per ora va bene così.

  15. Carissime/i, buon 2020.
    Innanzitutto gentile Alessandro Nicolò, ti seguo da molto ma ho avuto problemi con l’ account, dunque sono ritornata con un’ altro nome. Ho seguito i tuoi articoli natalizi… Il mio lui, era a cena da amici con la famiglia alle 00,40 mi scrive… Avevi ragione tu, sono triste perché non posso stare a scherzare con chi vorrei veramente… Buon Natale amore mio. Poi ci siamo naturalmente rivisti il 27/ 12, prima che lui partisse con la famiglia dai suoi genitori…. Era molto arrabbiato, non voleva proprio partire, ma alla fine per non aver problemi con i suoi genitori, parte. Mi avvisa durante il viaggio che è tutto sereno che io non mi preoccupi, visto le ore d’auto. Ma lui non lo sa che gli aspetta una mia sorpresa. Visto che sono laureata in scienze umane, mi sono preparata le mie festività! Già da molto tempo desideravo andare a Londra, dunque senza dire nulla al mio amato, ho organizzato 5 giorni con i miei figli ed ex marito la gita. Mentre sono un Italia non mi arrivano sue chimate solo sms, minimi… Non sono mai solo cv vorrei chiamarti, ma ho.. Etc…
    Arrivata a Londra non ho rete ed iniziano ad arrivarmi SMS suoi, tipo: che succede perche’ questo tuo silenzio? Da dire che alla, sua partenza c’ era l’ arrivo del mio ex fidanzato in Italia, dunque era un po’ in tilt… Visto che mi aveva detto che avrebbe avuto bisogno di una scossa, gli risposi per SMS che mi trovavo a Londra con il mio ex fidanzato … un regalo di Natale…. Dissi!!! Inizia la sua gelosia….. Arriva anche la telefonata, anzi 5 chiamate… Mi dichiara che è molto geloso e se lo amo non lo tradisco… Ed io idem per te, se mi ami non fai zum zum con la tua signora…. E lui ma è diverso…. Ed io…. E no se ami come asserisci non lo fai… Chiudiamo la conversazione entrambi gelosi! Inizia a scrivere ancora di più e che mi dice, scusami ma sono molto geloso ed io a rispondere…. Alla fine io rientro il 3 e lui scrive che era preoccupato, ma mi dice pure che giù non regge e rientra il 4. Dal suo arrivo solo SMS, vorrei vederti ma proprio non riesco… Allora, non sapendo la verità con chi ero veramente a Londra lo faccio ingelosire ancora… Uhm!! S’ arrabbia e dunque gli dico che scherzavo…… Oggi solo un SMS al mattino, ma vedevo che aspettava i miei. Gli chiedo: allora quando ci vediamo? Sto silenzio? Che c’ è? Se c’è qualcosa dillo ed avrai le tue risposte oppure ti sei già saziato a casa? Lui risponde… Ti fai i tuoi soliti film…. Da quando abbiamo fatto all’amore non si è più svegliato il fallo e dorme, ed è solo tuo! Io e il mio Romeo siamo assieme da 11 mesi… Sono volati…. Lui con me è cambiato tantissimo ha sempre cercato di darmi tutto… Era venuto da me, dicendomi : voglio scopare con te, non ho mai tradito mia moglie ma voglio te! Lei non mi da nulla ed io voglio Te! Ma se a te sta bene solo sesso… Poi, dopo 4 mesi mi dice che non capisce più nulla, ma è certo che mi ama… Mentre parlavamo mi dice che ama me e sua moglie entrambe, io compenso Lei… Io gli dico che non esiste. . lui dice che mi vuole felice e senza che mi privi di nulla, che vorrebbe un’ uomo accanto a me, e poi s’ ingelosisce subito… E gli dico.. Ma se sei geloso! Poi dice, senza che io gli chieda nulla, che non è ancora pronto per separarsi e mi dice che è Solo mio.. poi dice che in questo campo è un vigliacco…. Che io devo dargli la scossa. Ha un bimbo di 12 anni ed uno di 23. Ma non ha mai detto che sono loro il problema… La cultura del sud, i suoi genitori e l’ immagine che ricopre nel suo lavoro! So che è sincero, lui non dice le cose le fa. Per esempio cercava un’ appartamento per noi, per stare più tempo assieme, ed è venuto nell’ appartamento che ho trovato io nonostante le sue paure… E tutto un crescendo…. Mi chiedo solo se ora che c’ avviciniamo ad un anno del nostro anniversario, deciderà qualcosa… Un anno per un uomo come lui è veramente tanto… Sa che lo amo e sa che potrei avere molti uomini, sa che sono seria e fedele…. Ma io come posso capire se lascerà Lei per Me? Certo che l’ho sconvolto con il viaggio a Londra e gli dirò la verità! Non voglio perda la fiducia in me… Grazie e scusatemi per questo mio lungo sfogo…

    • Quel scopo mia mogliettina perché è diverso e farsi sentire poco ma per gelosia si non promettono bene

      • Più che altro è tra il sadico e l’idiota che si comporti così dopo soli 11 mesi. Non ci sono frasettine stupide, si ama, si pensa andrà tutto bene, si protegge la relazione.
        @Altamarea lui sembra solo molto concentrato su di se e infastidito se sposti la tua attenzione su altro.

    • @altamarea67

      L’alta marea impedisce di vedere tutto il fondo del mare nello stato di ciò che cambia veramente sotto dove mettendo acqua sul fondo
      Tutto si mescola e farebbe vedere la VERITÀ di questo tuo amante

      Che fa ACQUA DA TUTTE LE PARTI

      Si ne sei innamorata,ma secondo me,faresti bene a troncare di netto
      Questo qui é il SOLITO DEJA VU

      Un vero cialtrone
      Vestito da sola acqua e sabbia si è mimetizzato ricoprendoti di illusioni
      Concretezza ZERO !

      Una vera Alta marea che nasconde lo squallore del tradire la moglie e te

      TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO!!

      Prima chiudi meno soffrirai.

      • @Ariel la vede come un oggetto che deve stare in una credenza per quando gli gira a lui, lei deve rimanere ferma nella sua vita, non uscire con altri, e la sta addestrando a questo. Non è amore, neppure lontanamente.

    • Altamarea67, perdonami…ma non so cosa tu creda di ottenere dicendogli la verità…
      Personalmente credo otterrai il nulla…
      Hai paura che lui perda la fiducia in te???
      …scusa…quante balle ti ha raccontato lui, ad arrivare ad oggi?
      E quante ancora te ne dirà…pensaci!
      Non cambierà niente Altamarea…non si farà scrupoli
      Se ne avesse, non sarebbe così egoista.

    • Probabilmente non lascerà lei per te…. Te l’ha detto…. Non si è aggrappato ai figli ma alla cultura….
      Sei la sua stampella!!

  16. Cara @White, non è sempre detto che l’amante faccia sì che lui torni all’ovile la sera sempre felice, contento, soddisfatto, disponibile con la moglie. Avere un’amante cui si tiene, implica anche dolore, gelosia, impossibilità che inevitabilmente lui, per quanto sia un bravo attore, porta a casa e che si ripercuote nel rapporto coniugale. Però il feifrago sai di avere una valvola di sfogo, che anche se con la moglie non va, con l’altra invece va tutto alla grande. Così si sopportano meglio le vacanze con la famiglia, la moglie che urla, i problemi di lavoro, i figli, le scopate senza pathos con la consorte, ecc. Insomma, la stampella serve a tenere in piedi matrimoni in crisi e più è il tempo di amantato, più quella stampella diventa indispensabile. Non conosco bene il tuo vissuto, ma in qualche modo anche l’amante di tuo marito ha fatto da stampella per un po’, salvando il vostro matrimonio.

    • @Stellacometa
      Credo che entrare a ganba tesa con White che NOTA BENE sta da poco tempo ricostruendo il suo BELLISSIMO LEGAME DI COPPIA col marito ,ma logicamente pur stando in equilibrio che suo marito evidentemente si è rheso conto della cazzata enorme che ha fatto a tradirla
      E questo è proprio indipendente dal amante può essere pure la Migliore del mondo ma Il Vero Amore Chiama e fa muovere tutto
      E se gli uomini amanti ci stazionano anni con le donne amanti le USANO ma non è il caso di White dove il tempo del tradimento è stato minimo

      Quindi le così dette stampelle lo sono quando la relazione dura anni ,ma l’amante uomo è soltanto uno vero STR…..XO perché TRADISCE DUE DONNE MOGLIE E AMANTE CHE CI STA A FARSI STRAUSARE
      PIEGATA DALLA DIPENDENZA AFFETTIVA causata dal uomo che la manipoata facendole credere la luna
      I peggiori lo fanno a spizzico
      Così passano per quelli tanto onesti e cari .

      Gente da Faffanculoooo immediato

      Quindi voglio dire scrivere così a White a me pare indelicato
      Non solo ma credo sbagliato arrogarsi il diritto di definire i rapporti altrui i loro motivi li sapranno soltanto loro

      Cioè per farti meglio capire anche a me capita qui di esprimere cosa penso pure delle relazioni raccontate qui da tutte noi e se sono severa lo sono quando mi accorgo che la Ragazza non si accorge di alcune cose ,ma se poi una mi dice guarda che ti sbagli non è così okkei ma insomma se uno sta già a patire
      A me è parso il tuo modo di esprimerti indelicato verso White

      Poi magari non è così per White ,ma insomma non mi pare una regola matematica che le amanti siano le stampelle che tu qui hai descritto

      Non pui sapere cosa sia successo a White e suo marito sono fatti loro
      E non li riguarda perché le stampelle lo diventano negli anni

      Non è questo affatto il caso di White

      • @Ariel cara, ti ringrazio per la difesa! ❤️
        Ma sono tranquilla, non l’ho letta come un’entrata a gamba tesa. Lei giustamente non sa tutto di me e noi.
        Ho comunque capito cosa ha voluto intendere @Stella. Le cose da noi erano un po’ diverse.

    • No @Stella, nel nostro caso non credo proprio. Loro, ma nemmeno lei eh, non solo mio marito, non erano innamorati.. i messaggi tra loro e soprattutto i messaggi agli amici sono abbastanza eloquenti.
      Avevamo un problema noi due, e lui era molto più nervoso, probabilmente per la paura di essere scoperto, non so.. non ha salvato nulla. Ha iniziato a salvarsi quando ha smesso.

    • Lo trovo uno dei punti di vista più possibili, realistici. Oltre che legittimo.
      Ma ‘oltre’ un certo tempo la stampella non regge più niente. E se la togli casca tutto a terra, frantumandosi.

  17. @altamarea67, non potrai mai capire se lui lascerà lei per te. Io sono 3 anni e mezzo che non capisco e, per dirtela tutta, non voglio nemmeno più capire, non mi interessa più. Tutto quello che hai scritto è, parafrasando @ariel, il solito trito deja vu. La situazione che descrivi è pari pari a quella che ho vissuto, che sto vivendo. E, sono d’accordo con Ale, trascorso il primo anno, anno e mezzo senza vedere risultati tangibili, non si andrà da nessuna parte. Lui calza le pantofole, in un anno ha imparato come fare a tenerti e sta benissimo nel triangolo che si è creato. Scappa finchè puoi, anche se, lo so, lui è un uomo meraviglioso, stupendo, l’amore della tua vita e “come ha fatto per meritare tanto una donna, non so”. Almeno risparmierai, tra un paio d’anni, i soldi per la psicoterapia.

  18. @altamarea67 sei dentro un vortice di pensieri che ti porterà solo danno. Non la vivi come la dovresti vivere: da amante. Vai dietro a lui, che ti cerca quando viene a sapere che sei con un altro, e non è gelosia, è possesso. Ti vede come una cosa, un giocattolo, non come una persona, e non si fa riguardo rispetto al peso delle affermazioni che ti riversa addosso. Devi comprendere lui, la famiglia, le tradizioni del sud.. e tu? Tu dove sei in tutto questo? Il tuo capodanno dovevi godertelo, e invece lui te l’ha rovinato. Dimmi che mentre eri a Londra una parte del tuo cervello non continuava a pensare a lui, che ti cercava.
    Non cambierà niente, appena gli darai la certezza di essere amante devota e fedele tornerà tutto come prima. Te lo dico per esperienza, tu sei single e lui lo sa benissimo che NON SIETE INSIEME, e lascia perdere tutte le parole che ti dice per intortarti, e le inutili discussioni su come invece sia “normale” che lui faccia sesso con sua moglie (lo fa perchè CI STA INSIEME, LEI E’ LA SUA COMPAGNA, non tu, e lui lo sa).
    Se vuoi fare qualcosa per te vai con altri, non essergli fedele, ma non per ripicca verso lui, ma perchè sei una donna single, oppure lascialo così avrà tutto il tempo per vuole per capire cosa fare della sua vita. Se ci tiene a te si separerà, ma sappia che chi entra come amante nella maggioparte dei casi lo rimani per sempre ai suoi occhi.
    Che tu ti dimostri a lui come una brava e devota compagna, fedele e accudente, facendolo sentire maschio alfa, non farà altro che cementificare il suo matrimonio, non il vostro rapporto.

    • @Mary sei meravigliosa.
      Confermo tutto. L’ex nemmeno lo considero ma le mie due settimane di ferie sono state davvero oltre ogni aspettativa.
      E se cé un modo di andare avanti per me è questo.
      Se ci riflette o se ne frega, che importanza ha?
      Cé stata una rottura e la fotografia di oggi è questa. E se guardo che faccia avevo quando “eravamo felici” … a parte i primi mesi … si vedeva che non ero comoda, che cercavo di ignorare cosa non mi tornava. Ora invece mi torna il 100% e se non torna lui farò senza.
      Basta catene!

  19. In verità dice che non scopa sta moglie, che è solo mio… Il silenzio vocale, è iniziato dalla gelosia… Credo… Lo sento triste e senza tono… Stanco c’è qualcosa li… Anche se mi scrive, amore mio etc

    • @Altamarea
      Svegliati veramente ci sta il coro che sta tentando di farti vedere la realtà del tuo vissuto qui scritto
      Quando ci sono ZERO FATTI CONCRETI
      e cioè INSIEME FARE UNA ROAD MAPS
      Ma lui maddai ma come si fa ad accettare di essere USATE COSÌ?

      Veramente è un AUTO INFLIGGERSI DOLORE MA DA SOLE

      TAGLIA CERCA DI FARTENE UNA RAGIONE

      È IL SOLITO

      STRONZO ,
      PARDON MI È SCAPPATO,!

      • @Ariel ma tu non ci sei passata? Da dentro non si vede che si è USATE, ed è proprio questo l’inghippo, ed è mentale appunto perchè i fatti mancano. E’ come essere dentro una commedia, sul palco di un teatro, e noi siamo in platea che urliamo “guarda che è finto è una commedia” ma le luci dei riflettori sono abbaglianti, non si vede che si è sopra ad un palco. E’ più reale il finto, quello che ti fa sentire dentro un film, un tumulto di emozioni, amore, gelosia, rabbia, solitudine, e poi ancora amore, poi perdizione… è una centrifuga emotiva continua.

        • @Mary
          Esattamente proprio perché ci sono passata ed uscita con aiuto terapia apposita x relazione tossica con Narcisista Borderline e che comunque lo schema di comportamento pure con le dovute differenze sta molto simile uomo amante dopo un anno sta Marcio
          Usa la amante che ha fatto di tutto per Farle credere al Ammore vero ..

          So infatti benissimo la fatica che si fa e infatti qui è proprio per questo che tuono al nome di Terapia o di “attenta è il solito CIALTRONZO “

          Quando passa il tempo e o si viene lasciate di brutto
          O si fa di tutto x farsi lasciare ,o le più toste lasciano in tronco netto per prime,
          ma questi amanti Cialtronzi manco se li mollli tendono comunque un periodo ognuno ha il suo metodo che funziona apposta su ogni soggetto specifico
          Ecco con gli orbiting i messaggini le visualizzazioni le notizie in ufficio ecc.

          Na lagna assurda e dannosa oltre il danno la beffa!

          “Sto malatino ,come te non c’è nessuno…”

          “Esco ma non me la sento “
          “Sai adesso vado dal avvocato e affitto la casa con i tuoi soldi”

          “E no adesso non mi sento però quanto ti amo “
          “E sai mia moglie è meglio di te ma come scopi tu lei no
          Non scopiamo mai io e lei è frigida
          Lei è un mostro “

          Ah ah ah rido tragicamente sforando nel umorismo

          Che la unica via di scampo è il solito collaudatissimo

          “mavaffanculoooo”

          Che però DEVE ESSERE DEFINITIVO dentro a noi stesse

          Ed è qui che casca l’asino
          Perché chi si ostina ad aspettarlo ddal anno in poi e il solito NULLA DI CONCRETO

          E caspita probabile che si resti in un loop totale pure nelle successive relazioni

          Questa è matematica davvero perche si basa sulla dinamica scientifica della Dipendenza affettiva che agisce come una droga

          E cioè se non ci si cura pure cambiando uomo
          Si resta sempre a piegarsi a vita convinte che tutto sia diverso .

          Quindi cara Mary ne so eccome qualcosa!!!

    • Si si, sono solo tuo e tu sei solo mia… E la gelosia? Tutta finta, almeno dal comportamento che hai descritto. Io sono geloso di te, prima ti tempesto dai messaggi e aspetto la tua reazione. Se non mi soddisfa comincio con l’offeso, silenzio e distacco. Non funziona neppure questo, non mi cerchi, non mi dai spiegazioni e conferme? Allora si, metto il mio orgoglio (se lo possiamo chiamare così) in tasca e comincio a rincorrerti con attenzioni. E non mi disturba più se esci con altri, gli sco… tappo le orecchie e faccio finto tondo, basta che sco…. con me.
      Se invece gli dai le conferme di infinita fedeltà sarà esattamente come ti dicono altre ragazze.
      Questi sono dei cialtroni gelosi ‘solo tu, solo tuo’…

    • Cara @Altamura, scusa il mio esser diretta, ma spero che 67 non sia il tuo anno di nascita. I giochetti stupidi che fai con l’uomo sposato con cui dici di volere una relazione sono adolescenziali. Qui l’unico che deve salvarsi è lui da te..

        • @Olplum
          Pero Altamura mi piace molto
          È un pane credo Pugliese ,se non sbaglio,
          Be con un pezzo di fromage e du vin
          Pourqois pas?

          Guarda io ho il solito “Sto arrivando “
          Ah ah ah sto inricerca disperata per riuscire a toglierlo
          Ogni volta che scrivo sa,se non lo blocco mi parte il Sto arrivando!

          Ahah ahah che vita che ci tocca fare!!!

    • @altamarea67 Quel qualcosa lì sei tu che ti stai ribellando al ruolo di amante, non trasmetti più energia come prima a lui. Preparati, come dicevano in un noto film, vedrai quanto è profonda la tana del Bianconiglio. Non è una battuta, prepara te, proteggiti, mettiti il doppio manto, perchè questa cosa la dovrai affrontare da sola dentro di te, non con lui.

  20. @Ariel, mi dispiace di essere stata fraintesa, non mi sono arrogata nessun diritto di giudicare i rapporti altrui. @White chiedeva lumi sulla stampella e ho dato una risposta generica che è niente di più niente di meno che il mio modo di vedere la questione come tutte fanno qui. Ho precisato che non conosco il suo vissuto, immagina se potrei mai giudicarlo, cosa che comunque non fa parte delle mie corde. Le amanti, gli amanti, sono tutti stampelle. A volte le stampelle zoppicano talmente tanto da durare un nulla, a volte così perfette da durare molto, moltissimo tempo. Tutto qui. Se posso essere risultata offensiva, chiedo scusa a @white, non era mia intenzione.

    • @Stellacometa
      Non ci sta problema tranquilla ho capito bene adesso meglio ,
      A volte resta più difficile dare la corretta interpretazione di cio che si scrive qui.

      Lo ricordo spesso perché è naturale che possa avvenire da parte di chiunque io per prima

      Considera che praticamente nessuno qui si conosce di persona,mai viste/i
      Questo complica la comunicazione perché ogni persona ha il suo linguaggio e persino ad ogni stessa parola uguale in realtà ciascuno da un preciso significato che deriva dalla propria storia personale

      Quindi serena Cara Stellacometa ,
      un abbraccione!

  21. @oldplum, se io gioco con lui a te non deve interessare, visto che non hai compreso i miei concetti espressi! Se c’è l’hai con i nati del’67…. Gioca al lotto che forse hai la tua rivincita ,ti consiglio per Firenze 67 -52 e fammi sapere se vinci!! ; anche lottologa , chiromante , oltre che cartomante sono!

    • No, mica mi interessa. Stavo solo considerando che un uomo che gia di solito nelle condizioni migliori non lascia la moglie certa per l’amante, nel tuo caso credo trovi ancora piu perigliosa la decisione. Insomma, tutte queste finte non depongono per una scelta vera e consapevole. Le cose che nascono su basi fragili finiscono per crollare in poco tempo.
      Nessun problema con i nati nel 67. Trovo solo che ad una certa età certi giochetti debbano essere stati superati da in bel po.

    • Effettivamente anche a me sono sembrate strategie un po’ più adolescenziali che da donna adulta. Ma forse si perde la brocca in questi casi.. anche se non ho ben capito perché ex fidanzato dovrebbe battere ex marito nella scala della gelosia. Ma forse ho capito male io.

  22. Carissima Ariel etc… Vi ringrazio del Vostro pensiero espresso ,ma mi avete depressa! Vedete tutto negativo. Allora saro’ piu’ aperta ! Io e mister ci vediamo due o tre volte alla settimana, ci sentiamo parecchie volte durante la giornata ! Lui era venuto da me per scopare, venne da me chiedendomi se volevo farlo, non ero obbligata a farlo. In quel momento era sincero e tutt’ora lo è ! Si capisce se uno mente, lo vedi se non sei cieca o stupida! Lui cercava sesso in quanto casa non aveva ed non ha niente !si vede se uno scopa a casa, giusto? Lui, mi ha donato tanto, regali, cambiato scheda telefonica in quanto io chiedevo più chiamate, cercato casa, venire in una casa contro le sue paure e non sapendo come comportarsi in quanto sono la sua prima amante, dopo 25 anni ! È cambiato , ha imparato a dire ti amo, mi manchi , solo tuo…. Etc… Mesi fa, neanche avrebbe pensato di dirle queste frasi .. Aveva sensi di colpa e paure! Far sesso per noi è stare abbracciati ,stretti l’uno nell ‘ altro, baciarci, massagiarci e ridere… Questo sarebbe il nostro sesso ! Le prime volte neanche s’ergeva…. Il membro…. Ora lui vuole questo da Me, fare all’ amore… Andare a gennaio via assieme tre giorni. Venire con la febbre da me… Non mente un ‘uomo cosi… Ha un lavoro che deve decidere subito , senza esitare… Dunque io chiedo è possibile che lasci la moglie per Me, quando per venire da Me ha detto di no a sua moglie! Questo chiedo.
    Grazie carissime !

    • Mi dispiace deluderti ma su ciò che descrivi ci sono passata anche io, forse molto di più…. A volte il ‘periodo ludico’ di quale parla Alessandro non sono i primi 6 mesi. Succede che alcuni uomini partono ‘in ritardo’, a volte molto ritardo come nel mio caso. E noi su questo ci facciamo un film. Ah era così timido, poco aperto ma poi con me qua e là, si vede che si è innamorato alla follia, ora lascia la moglie e vivremo a lungo felici e contenti…
      Da mesi che sono in cds che lui interrompe continuamente in vari modi. Piango, poi mi riprendo, poi piango di nuovo. Io, il suo grande amore che fino ad oggi dorme da solo nel suo letto mentre lui nel letto matrimoniale.
      I comportamenti da bambina ci stanno, io ti capisco, non abbiamo molte carte da giocare, ci aggrappiamo a tutto. Fino ad un certo punto. Poi ne hai abbastanza di tutto, della disperazione, speranza, amore che non è amore… Ci arrivi pure tu.

    • Mi schiero anche io con quelle del “non illuderti”.
      Il mio amante è evidentemente innamorato, ma non pensa affatto di lasciare casa e famiglia.
      La razionalità e la paura di far soffrire persone a cui comunque vuoi bene, possono essere molto più forti dell’amore.

    • @altamarea scusa ma prima di pigiare invia hai provato a rileggere ciò che hai scritto ma soprattutto come l’hai scritto? questo blog non ha la sfera magica che può darti le risposte che vorresti, così come le persone che sono qua. Qui parliamo delle nostre esperienze, ci confrontiamo e ci diamo dei consigli che scaturiscono da punti di vista differenti dovuti a persone differenti. Mi dispiace averti depressa ma quando scrivi ad un pubblico così vasto e vario dovresti anche essere pronta alle critiche perché quelle che si fanno qui sono costruttive e prima ancora, cosa molto più importante, assolutamente prive di giudizio. Il parere che diamo è sulla situazione e sul tipo di persona che traspare dalle tue parole, con tutte le. evcezioni del caso… ovviamente. Pensaci… buona vita!

  23. Il mio amante continua a raccontarmi che da qualche giorno dorme in un’altra stanza senza dare motivazioni.
    Se me lo dice è perché è vero, ma non vuol dire crisi dichiarata.

  24. Gente fermatemi .. è più di un mese che non lo sento (da quando mi ha detto che non ce la faceva per la figlia).. e io sto impazzendo .. vorrei scrivergli che lo amo ancora .. ma lo so che sarebbe solo una cavolata .. devo decidermi a lasciarlo andare e che per me é meglio così .. solo che non riesco a convincermi che è davvero meglio così :((( temo mi abbia già dimenticata

    • Un uomo che ti ha già dimenticata non ti ama, perché cercarlo? Per ricordarglielo ? Il codice del silenzio è come una dieta. Se lo interrompi perdi tutti i vantaggi acquisiti, comprese le sofferenze passate, e ricominciare sarà più difficile

  25. Fermati @alessandra!! Il primo mese è fondamentale. Io ho ceduto dopo un mese di CDS anno scorso e ho pagato con gli interessi (e non è una metafora). Tranquilla che se gliene importa qualcosa torna, se no ti sei portata avanti col lavoro!! Coraggio!!

  26. @ Alessandra NON interrompere il CDS. Al primo mese la crisi è normale, stringi i denti e vedrai che piano piano, giorno dopo giorno, resistere sarà sempre più facile. Fatti forza, resisti e quando ti viene voglia di contattarlo fai qualcos’altro. Dai, tieni duro, qui siamo tutte con te!

  27. Sei in crisi d’astinenza, la tua reazione è normalissima. Appoggiati agli amici, chiedi di distrarti, portarti fuori, fare altro…

    • @Lei
      La crisi di astinenza si ha quando si è sviluppata dentro a se stessi una dipendenza affettiva

      Che come ormai sapete o se non lo sapete potete informarvi è come una droga è per quello che si ha la crisi di astinenza e l’unico modo concreto Scientifico che funziona per uscire dal essere dipendenti è fare la apposita terapia che non è fare terapia qualunque,ma rivolgersi a un terapeuta che tratta questi effetti nocivi di relazioni manipolative

      È bene ricordarlo
      Ovviamente ciò che hai consigliato è un valido suggerimento,ma senza curarsi non serve a niente distrarsi senza avere in parallelo iniziato una vera terapia specifica.

  28. Ripensando al mio..la cosa che mi ha sempre fatto impressione di lui era la capacità di passare da una tenerezza infinita a una freddezza sconcertante. anche nello sguardo. Da caldissimo a gelido..boh, fateci attenzione a queste cose che non tornano. A me non era mai successo di trovare questi opposti in una sola persona..

    • Questo del improvviso cambiamento di calore e freddezza lo faceva anche con l’ex ,poi ho scoperto che sta tipico del Disturbo Borderline,ma anche il Narcisista lo fa apposta x destabilizzare la preda e poter testare la nostra reazione gli da la misura di fino a che punto può sfruttare la nostra empatia

  29. Grazie per il supporto .. non gli ho scritto e non lo farò (spero).
    Non voglio interrompere il cds anche se , a onor del vero, nemmeno lui si è più fatto sentire.
    Mi chiedo come sia possibile che a 38 anni (lui, io 32) si possa pensare di passare una vita infelice .. probabilmente mi ha solo riempita di cavolate o avrà un’altra.
    Grazie mille per il sostegno, siete preziosi/e

    • Tieni duro, ma fallo per te!!
      Sicuramente non sono così infelici….
      Tornerà quando i suoi sensi di colpa non saranno più così forti!!
      Me lo dicevano le ragazze del Blog e @Ale…. Ma ero convinta che il ‘mio’ fosse diverso!!

      • Alessandra sto come te…avrei dovuto farlo io da tempo ma oggi lui è esploso per il carico di sensi di colpa e gestire tutto rischiando la sua famiglia all’ennesima potenza gli ha fatto ammettere che bisogna mettere un punto tra noi…io mi sono rovinata anche l’anima per lui ma sapevo di dovermi allontanare…non ho mai avuto la forza…provo troppo amore..il fatto che lavoriamo insieme non ci facilita le cose.. anzi ..lo vedo e gli occhi mi esplodono di amore.. e iniziare questo allontanamento da lui mi sembra un’odissea…ho paura di tutto..ma so che è la cosa più giusta…spero davvero di farcela… bisogna riprendere in mano la nostra vita perché mi rendo conto che dipendiamo troppo da loro..e non è giusto se poi non c’è un obiettivo…e loro fidati che non sono così troppo infelici come fanno sembrare…ho capito che nascondono benissimo… l’uomo è molto diverso dalla donna ..

        • Ciao Delusa, vorrei darti la forza per uscire da questo inferno..
          Io almeno “per fortuna” a meno che di sfiga o volontà potrei non vederlo mai più ..
          Comunque si, sono diversi da noi .. però la cosa assurda è che ha fatto tutto lui .. i ti amo e le promesse.. non gli avevo mai chiesto nulla ..
          Tu dici che davvero sono i sensi di colpa?

          • Alessandra i sensi di colpa ci sono fin dal primo giorno in cui si decide di fiondarsi in questa situazione… quindi a un certo punto devi convivere con essi e ammetto che è dura avere dei sensi di colpa verso i propri figli,verso un marito o una moglie che non meritano un tradimento..come dice Dispersa è esattamente la Paura che controlla le loro emozioni…noi donne riusciamo a spingerci verso quello che sentiamo a costo di scombinare la nostra vita mentre loro sentono troppo la responsabilità di fare cadere la famiglia del mulino bianco che danno a vedere…
            Il mio ammetto subisce uno stress psicologico non indifferente… è stato beccato più volte e la prossima volta è fuori di casa x sempre…con un bambino appena nato e una moglie in piena crisi post parto e post trauma dalla nostra scoperta…devono ricominciare a ricostruire la loro vita e ovviamente io la mia che era così genuina che l’ho resa tanto sterile perché mi sono abbandonata a questo amore…ma ragazze mie i miei occhi sono sempre tristi e colmi di lacrime…mi manca come l’aria..

        • Sopratutto l’uomo manipolatore!
          È per quello @Delusa che hai fatto e fai tanta fatica perché ha saputo benissimo manovrarti farti innamorare renderti
          Dipendente

          Coraggio Delusa leggendoti qui ti sento decisamente più consapevole e decisa a chiudere dentro a te stessa e se patisci e non ci riesci ti ricordo che esiste la terapia apposita per queste relazioni che sembrano senza uscita e cioè con questa sensazione di Amore veramente sentito travolgente.

          Forza cara@Delusa !!!!
          Ce la farai !!!!!

          • Grazie Ariel per il tuo coraggio! È tanto dura e non so che risultati otterrò…ma ci devo provare in qualche modo..diciamo che proprio manipolatore non lo definirei…certo è che ha goduto di quello che poteva fin’ora e io consapevolmente mi sono fatta innamorare…mi sono abbandonata ai sentimenti che sono venuti fuori..e ora è un gran casino gestire tutto…devo smaltire questo grande carico di emozioni…

        • @Delusa l’uomo è molto diverso dalla donna, quando dice ‘bisogna metterci un punto’…. Difficilmente lo fa!!
          Quando parla di sensi di colpa in realtà vorrebbe dire ‘paura’ (ma non fa maschio!! ) …. E qui torniamo alla loro finta infelicità!!
          Tesoro ti capisco perché la situazione è simile…. Non sto facendo nulla di eccezionale…. Il famoso ‘è dura raccogliere cotone lungo il Mississippi’…. Mi calza a pennello!!
          Ma sono consapevole che se la situazione non la prendiamo in mano noi, loro continueranno così a lungo!!
          Un abbraccio!!

          • Dispersa help!!!!non so da dove prendere la forza…lui ti dirò ha avuto il coraggio di gridare che ha una paura matta di non dormire più con i suoi figli!!!! E …so cosa significa…non si possono commettere più passi falsi e per questo dobbiamo prenderci la responsabilità di chiudere..io mi sento la più debole dei due però…

          • @alessandro..hai ragionissimo!però ora che non vuole più rischiare nulla perché ha davvero paura di perderli (e un altro passo falso gli costa tutto) mi dice di chiudere…a me sembra di impazzire perché anche solo sentirlo e vederlo due minuti mi faceva stare tranquilla…come faccio? Forse per lui è più facile avere un peso in meno e concentrarsi sulla sua famiglia…io che subisco sempre le sue scelte mi sento una pezza..

          • Per la cronaca, è stato lui a richiamarmi già oggi dicendomi che è stato male dopo che mi ha invasa di quello sfogo pesante…ha solo tanta paura e non vuole farmi più soffrire..mi ha chiesto scusa e mi ha detto che sono bellissima…ora datemi voi la soluzione perché io non ho più forza di niente…

          • @alessandro e@white avete entrambi ragione….sono solo io il motore che può fare cambiare tutto.

        • @Delusa ti rispondo qua….
          Ora come ora ti sembrerà impossibile ma arriverà il momento in cui dirai ‘stop’ ed elaborerai il tutto!!
          Magari mi sbaglio ma probabilmente lui è un nella fase ‘riallaccio’…. Lo farà molto lentamente perché ancora pieno di paura (Ahh…. Avrà sempre paura)!
          Nulla cambierà, anzi sarà peggio di prima, ti troverai a giustificare i suoi continui sbalzi d’umore….
          Fino a quando una semplice cosa ti farà scattare qualcosa….

          La scorsa settimana una collega gli ha fatto una battuta, abbiamo fatto finta di nulla e abbiamo riso…. In realtà voleva colpire me e mi sono sentita umiliata.
          In quel momento ho pensato ‘basta’!! Come uno scossone improvviso…. Ci si arriva!!

          • @dispersa..ho avuto la sensazione fin dall’inizio che un giorno ne sarei uscita solo con l’esasperazione da questa storia..visto che tutti i tentativi volontari e involontari sono sempre stati vani..tu me lo confermi e come ti dico sempre spero che questa stanchezza e questo “basta” mi prenda lo stomaco e mi schermi da tutte le sofferenze.. perché sono esausta! Un abbraccio

      • @Dispersa lo credevamo tutte che “il mio fosse diverso” … almeno tu nell’Universo!!! Almeno TU nell’Universo!!! 🙂

        • @Delusa…. Dirti come fare è difficile…. Io per prima ho provato a metterci una pietra sopra mille volte fallendo alla grande (mi autoconvincevo ma…. non ero convinta!!).
          Come ha detto @Ale ‘codice del silenzio’…. Immediato!!
          Ora non sò se lavori ‘fianco a fianco’ a lui, ma evita ogni contatto se non puramente di lavoro.
          Se ti sale il nodo alla gola e ti si riempiono gli occhi di lacrime, sii diplomatica, alzati e come nulla fosse vai in bagno…. Non meritano nulla!!
          ….. Vero I figli ci sono sempre stati…. Ma sarò sincera @Ale…. Quando tutto è iniziato…. A loro non pensavo…. A dire il vero non ho pensato a nulla, se non a me stessa (e non ne vado fiera)!!
          @Delusa…. Cogli questa occasione per ripartire!!
          Vedilo e ricordalo solo come una parentesi!!

          • @Delusa era quello che intendevo ieri!
            Credo sia lo schema usato dagli uomini beccati….
            Il famoso vorrei ma non posso…. Ma se succede…
            Mi sono sentinta dire che era diverso e non voleva più traditala, tempo di we ed era già ritornato sui suoi passi!!
            È così un tira e molla…. Fino a quando la corda si spezza ( e lo farai tu esausta)!!

          • @dispersa..spero di essere esausta al più presto….mi ritrovo in tutto quello che dici…le lacrime a volte le tiro fuori nascondendomi altre volte gliele sbatto in faccia perché la sofferenza in alcuni casi è alle stelle e lui potrebbe evitarmi molte cose…e invece approfitta(voglio pure pensare senza volerlo davvero) del mio amore..della mia bontà…della mia pazienza…e invece dovrebbe rispettare egregiamente tutto questo…spero tanto di farcela al più presto..

          • @dispersa, molte volte durante il giorno trovo un pretesto per ripartire..e ne ho tantissimi credimi…ma mi ritrovo ancora a fallire..forse anche perché lui sa i miei punti deboli e io non ho ancora la forza giusta per dire un no totalizzante…e mi sento completamente una stupida e una debole! Giustifico tutto con l’amore che provo…che è un sentimento incontrollabile..ma vorrei tanto essere più forte che non immagini….risolverei tutto..non mi farei più bastare le scuse per non riuscire a vederci o per assistere alle conferme che da a sua moglie per non perdere i figli…a volte è proprio logorante..e se io facessi le stesse cose a lui sono certa che non avrebbe resistito! Arriverà quel giorno in cui la ragione sarà più forte del sentimento…e in questo caso festeggerò!

  30. Io…da uomo, vi aggiungo altro della mia relazione, come già avevo scritto e raccontato, mi sono dato un ultimatum, alcune di voi mi hanno consigliato di scappare prima.
    Cosa è cambiato, a parte il fatto, che lei rimane, nella sua realtà??
    Per la prima volta, al terzo Natale, lei c’è stata, tutti i giorni.
    Si è trovata due mezze giornate per noi.
    Si è già programmata, il lavoro per tutto il mese, con cene comprese, in modo da vedersi più volte.
    La ciliegina, la aggiunta, in queste sere, quando si è fatta trovare in casa mia, senza dirmi nulla.
    Ma, la cosa che mi stupisce, è il rimarcare, che non capisce, come un uomo, possa accettare di fare a meno, di lei, della complicità e dell’intesa, che ci unisce, a livello mentale e fisico, in maniera eccelsa.
    Le ho risposto, che ero solo, anche prima che arrivasse lei, e stare solo non mi spaventa.
    So, di aver risvegliato una parte, che per lei era finita nel dimenticatoio, e non vuole farne a meno, ed ora capisco alcuni commenti, dove alcune di voi, dicevano, che non potevano fare a meno, di restare senza sesso, quando si era prese da lui.
    Possibile che una donna arrivi a tanto, pur di tenersi un amante?

    • @Love ma ‘tanto’ cosa???
      Sembri forte, lucido, quindi seguimi.

      Hai una bella Audi, ma per un motivo ‘x’ decidi che vuoi una Ferrari.
      Fai innamorare quella del concessionario Ferrari, e ti viene data a noleggio per 10 euro al mese (senza obbligo di tot mesi), lei non ci guadagna anzi, ma tu sei anche tanto carino e la porti a fare gite meravigliose.
      State bene insieme, hai una macchina da paura e non ti costa nulla, meno di mantenere l’Audi.
      Lei si innamora e vuole di più, ma tu non puoi sempre fare più gite, perchè ci vuole tempo e nella tua vita c’è altro sin dall’inizio, cui non puoi (vuoi) sottrarti, e poi anche l’Audi ha i suoi costi.
      Allora ogni tanto fai una gita in più, ogni tanto ti auto aumenti il costo del noleggio da solo, invece che 10 euro al mese ne dai 15, anche 20..

      Lei inizia a notare questo tuo tentativo di migliorare la situazione.
      Quindi se lei mi chiedesse ‘Possibile che un uomo arrivi a tanto, pur di tenersi una Ferrari?’ Credo le risponderei che comprarselo, pagarsi il bollo, la benzina, l’assicurazione, il posto auto, i danni, la manutenzione.. per ciò che vale davvero, gli costerebbe molto di più.

      Non arriva ‘a tanto’, semplicemente ne approfitta finchè può..

      • @Cossora….
        Mi hai illuminato…apro una concessionaria ahah…
        Ho avuto gli stessi dubbi, ed ammetto, che da un lato ci sto arrivando, e non voglio dare contro ad Alessandro, qui si è in casa sua, ma…anche alcune donne, si possono paragonare in tutti i suoi scritti…
        Siete e state diventando delle meravigliose amiche.

        • ..eh.. a forza di ‘ti porto sempre con me’ ma quando va in montagna mi lascia sempre a casa.. due cose le ho capite anche io.
          Mannaggia!!

          • @cossora…l’autoironia ci salverà sempre sorella!
            Nn smetto più di ridere…il prossimo che mi dice ti porto sempre cn me…scoppio a ridere pensando a te! E alla montagna…
            Mavadarviaeciapp….vaaaaaa!!! Ahahahahaha

          • La stessa cosa che mi diceva il cialtrone che ho conosciuto io.
            Forse fa parte del corredo genetico, chissà…
            Se loro ci portano con loro, noi invece li portiamo direttamente dove meritano di stare…nell’oblio o affanculo, ognuno decida.

    • @love…la tua amante cm l’ex di Nina riesce a darmi sui nervi più di altri! Siccome sn una analitica…vediamo il perché:

      1) e ARROGANTE nel modo di porsi! Nn concepisce cm tu possa fare a meno di lei ..(ma nn intendere toccare il suo status quo…su questo è stata chiara)
      La risposta da darle sarebbe…nn capisco IO cm potrai TU fare a meno di me e tornare alla tua vita vuota e miserabile finito il tempo massimo che ti ho concesso!
      Ma lei questo lo sa benissimo! Noi ci adattiamo meno bene alle soluzioni “di comodo” (ma estremamente scomode nella ns parte più interiore) rispetto
      alla capacità media degli uomini…
      Lei sa che andrà in loop…e questo suo starti addosso è proprio x questo ..x farti cambiare idea…o nella peggiore delle ipotesi prendersi tutto il prendibile ADESSO O MAI PIU!

      2)… ora entro in un terreno che nn è il mio…ci entro in punta dei piedi xchè nn conosco…nn sn competente in materia! @Ariel sicuramente ti può dare delle spiegazioni più corrette …STA METTENDO IN ATTO TECNICHE DI MANIPOLAZIONE!
      Cerca ti spaventarti…sul dopo…sul futuro…tu meglio di così nn troverai (nn è vero naturalmente…te ne renderai conto dopo un po’ di mesi di CDS qnd cn il distacco arriverà la lucidità di rileggere tt la storia in altro modo)

      Quella TERRORIZZATA è lei!

      Tu ti chiedi se una donna possa arrivare a tanto pur di tenersi un amante?…sai @love…noi donne sm strane…veniamo cresciute cn dei precetti…delle convinzioni secondo cui le ns emozioni e la ns naturale capacità e inclinazione ad abbandonarci a loro debbano passare in secondo piano qnd diventiamo grandi! Noi saremo madri…l’angelo del focolare…il perno della famiglia etc etc
      Il sesso? È normale che l’uomo sia cacciatore ovunque e noi dopo un po’ abbiamo invece altre priorita!
      I figli…il lavoro…la vita a sociale di tutto il nucleo familiare!
      Poi invece succede che ci svegliamo tutt’un tratto!
      Tendenzialmente intorno ai 40
      E ci troviamo accanto un soprammobile…magari cn qlche problemino fisico x cui nun gliela fa più…(ma tanto nn ci interessava e quindi prima ce ne fregavamo) e che nn ha voglia di approfondire la questione!
      Se capita di uscire dal seminato….e riscoprire fuori che sm ancora donne…CERTO CHE È DIFFICILE FARNE A MENO! Dover tornare nell’apatia che magari sappiamo già essere irreversibile (si…lo sappiamo già ..solo che a volte vogliamo mentire a noi stesse)
      È lì però che noi possiamo fare la differenza! Noi donne intendo…xchè pare che l’uomo medio rientri mettendosi in stand by .. anestetizzato dalla paura passata e dal sollievo di ritrovare tt uguale ..tutto cm prima! Almeno x un po’…al ritorno della crisi ci penserà un’altra amante probabilmente…
      Noi donne invece quell’ “ancora tutto uguale” nn ci basta mica! È una condanna a morte!

      Ho capito xchè mi sta sulle balle la tua “signora”….Xchè agisce da uomo …cn l’arroganza di chi possiede ns sorella EFFE e crede di poter manovrare un uomo solo attraverso di quella e due moine da femmina…e perché è palese il suo NON AMORE ed EGOISMO!
      Nn ha figli ..potrebbe buttare all’aria tutto senza grandi problemi e nn mi fa!

      Lei ha bisogno di te (anche se nn ti ama)
      Tu nn ne avrai più nn appena ti togli dal suo controllo!

      • @Ep…cosa risponderti??
        Nulla, hai fatto pressapoco l’analisi, che ho fatto io, perché, io la domanda, a lei lho fatta: ” e se fossi io a mancare a te?”
        La sua risposta:” tornerei alla castità, come lo ero prima di incontrare te!”
        Ma…ho usato ciò che ho letto e che qualcuna ha scritto qui…
        “non riesciresti più a farne a meno, perché pensavi, di aver dimenticato questa parte, ti troverai un altro, ma, sicuramente per come sei presa oggi, non ne farai più a meno, oppure potresti arrivare un giorno a cercarmi ed io non esserci più.”
        Però perdonatemi, io a volte, mi chiedo, il marito, possibile, non dubiti mai, di questo” amico” che gira in famiglia, ed a cui lei non rinuncia?
        Cieco…Sordo…Consapevole??
        Se fossi il marito, a me non andrebbe poi tanto bene questo “amico” di mia moglie, di cui, amici e parenti, chiedono sempre se sta bene.

        • Ciao @love, io non conosco la tua storia perché sono da poco approdata qui (per raccattare i miei pezzi).
          Da quello che descrivi però il suo comportamento a me sembra quello di una persona molto sicura di sé ma soprattutto molto sicura di TE.
          Oppure che non ha per nulla paura di perderti.. probabilmente se tu ti allontanassi da lei capirebbe davvero il valore che hai, oppure ti rivorrebbe per capriccio.. come se le avessero tolto un giocattolo.
          L’unico modo che secondo me hai per saperlo è chiudere tu o almeno toglierla dal piedistallo sul quale la hai messa .. poi se dovesse venire da te piangendo starà a te giudicare se vuoi una persona così al tuo fianco ..
          Ti abbraccio

          • Grazie @alessandra, spero, che tu possa raccogliere i tuoi pezzi, e penso che in questo blog, ci sono donne, amiche, che possono aiutarti anche in questo.
            Parlare ed esporre, le proprie esperienze, aiuta molto.

        • @love…la prima cosa che noto nella sua risposta è che ANCHE A DOMANDA SECCA NN È DISPOSTA A METTERE NEMMENO UN POCHINO IN DISCUSSIONE LA SUA SCELTA!
          Alla tua domanda potrei essere io a mancare a te… lei nn ti risponde parlando del vostro fantasmagorico e meraviglioso rapporto di coppia….lei ti risponde torno alla castità!
          Cosa significa questo? che vista la risposta a bruciapelo a mancarle sarebbe…beh…sarebbeeee…cm dire… l’attrezzo! Lo Stradivari…che evidentemente suoni egregiamente!

          (Tu hai presente un violino suonato dimmerda il suono che fa?…cmq fra Ferrari e Stradivari il livello qua è veramente…ma veramente alto! Ahahaha)

          La seconda cosa è che lei parlandoti di CASTITÀ ti dice che dopo di te nn lo farà mai più…piuttosto l’oblio!
          (Seeeeee….quanti anni ha? L’oblio è roba da medioevo…xchè morivano giovani)
          Traduzione: TENTATIVO DI INTACCARE LA TUA CONVINZIONE! MANIPOLAZIONE DEI TUOI PENSIERI

          Terza cosa…x la domanda relativa al marito..ci è…ci fa…consapele/complice? Prego rivolgersi al marito di @LEI…lui sicuramente ti saprà rispondere!

          E infine…le mie considerazioni…ti ha detto a chiare lettere che ti vuole solo cm amante…che nn lascerà mai suo marito (piuttosto valuta la castità rispetto all’onta di un secondo divorzio).
          Ti ha fatto capire che nonostante mille parolone…quello che le mancherà di te è …lo Stradivari!
          Insomma NON TI AMA!
          MENTRE TU SI!

          A cosa serve il tuo ultimatum? Hai già tutte le risposte che ti servono…volete due cose diverse!
          Pensi forse che un distacco graduale sia più facile?
          Guarda che era il mio ex amante il CIALTRONZO GRADUALE…ora nn cerchiamo di rubare i primati x favore?!?!
          Scusami…volevo scherzare un po’…tu nn sei un cialtronzo..tu sei la parte lesa! Ma la regola vale uguale…nn ci può essere gradualità nel distacco di due persone che si piacciono da morire… è un’illusione!
          Cosa gradualizzi che il primo pensiero qnd ci si vede è limonarsi cm due adolescenti?
          L’unica cosa da fare è il taglio netto, il distacco, lo strappo brutale!
          Solo quello porterà un risultato…che sia da una parte o dall’altra!
          Ma mi sembra evidente che la tua strada….cm quella della maggior parte di noi… è già tracciata!

          PS. Io all’epoca avevo suggerito a mo’ di provocazione al mio ex amante di provare a re-innamorarsi GRADUALMENTE della sua coinquilina…GRADUALMENTE a baciarla e toccarla cm baciava e toccava me…

          ci sarà riuscito? 😉

          Io credo di no…opto più per una nuova o futura new entry che gli faccia dimenticare anche temporaneamente il sapore della mia pelle…cn cui fingere un’affinità che si trova poche volte nella vita!

          Si lo so sn una egocentrica paurosa! Ma mentre io mi risveglio luminosa sento che lui affonda nelle scelte “di comodo”…tra i rimpianti e le ipocrisie cui dovrà per forza sottostare x sopravvivere! Nn lo invidio neanche un po’…temo che sarà quell’uomo sul divano di @nina! Cn una.compagna a fianco molto più giovane…insofferente e scontenta! Senza nemmeno figli a giustificare tale sacrificio…

          @love…nn rimandare…salvati al piu presto!

          • @Ep, ti racconto la mia giornata di oggi, con lei, un pomeriggio tranquillo senza andare a letto, ma fatto di scambi di opinioni e curiosità.
            Le ho chiesto come mai tutto questo tempo per me oggi, mentre prima del mio ultimatum tutto così come veniva.
            Mi ha semplicemnte detto, che dopo aver sentito quella data, ha pensato a cosa avrebbe potuto perdere ed a cosa fossi per lei.
            Le ho detto di aver percepito un modo per manipolarmi.
            Ha ribattuto che mi conosce talmente bene, sono un uomo che se viene spinto in una determinata situazione, va esattamente all’opposto.
            E così, sempre utilizzando le vostre risposte, ho continuato, con il suo ritornare alla castità, e che, quindi io ero solo un oggetto.
            Ed eccola uscire con questa affermazione…
            “quando mi hai dato il tuo ultimatum, ho pensato molto, a cosa rappresenti per me, e durante le vacanze Natalizie, ho preso la decisione, di mettere in gioco il mio matrimonio, un anno di tempo, dopo…o va o la spacca.
            Non ho più nulla da perdere, tu mi hai fatto riscoprire, ciò di cui avevo deciso di fare a meno, perché era così, e mi ero accontentata. ”
            Ha continuato dicendomi che il marito si sta impegnando, ora un abbraccio al mattino, ed alla sera, c’è, ma rapporti nulla.
            E qui la mia curiosità, è se capitasse??
            Non ha saputo rispondermi, mi ha solo detto, che dovrebbe capitare, ma non saprebbe come si comporterebbe, in tal caso, certamente, lei non lo cerca.

          • @ale… è femmina! E noi se vogliamo fare le cialtronze vi battiamo 10 a 1…basta solo decidere in che direzione orientare il ns sesto senso!
            Fortunatamente la maggior parte di noi nn ce l’ha nel DNA..anche se ultimamente temo stiamo imparando alla svelta dai vostri atteggiamenti vecchi di secoli

            Qnd si dice che l’allievo supera il maestro…

          • @Love si da un anno di tempo per capire cosa succede al suo matrimonio ma nel frattempo non lo cerca?
            Ti sta riempiendo di merda il cervello e cosa peggiore tu le credi.

          • @love si è appena garantita un altro anno a 10 euro al mese. E intanto la macchina invecchia …

          • @love…okkkeyyyy…qnd il gioco si fa duro…i duri scendono in campo…
            Lei fa la fimmina furba…e qua hai un esercito di fimmine pronte a fare per te cm cyranò de bergerac!
            Almeno se finirà male…potrai dire di esserti divertito a metterla in difficoltà…(ti faccio una confessione…gli ultimi mesi prima del CDS definitivo l’ho fatto anch’io questo giochino grazie al blog…e lo ammetto…mi sn pure divertita molto in alcune occasioni)

            È fondamentale xò che lei nn conosca l’esistenza di questo posto…

            Dunque…la signora ti paventa delle profonde riflessioni natalizie (?!?!)…e si dà tempo un anno x prendere o lasciare il marito…ahahaha…un anno di abbraccini mattina e sera?!?! Maddaiiiii…..
            Mollala nn rispettando l’ultimatum…e vediamo dove va il suo anno sabbatico!
            Cambia improvvisamente le regole del gioco…tirala giù dal palco! Renditi imprevedibile…
            Dille che quest’anno sabbatico che lei si è data ti ribadisce solo un concetto:
            Ovvero lei mette in prima posizione il marito…che tu nn sei altro che un panchinaro!
            Se lui torna a fare goal…lei rimane lì…altrimenti…si inventerà qlche altra scusa x nn lasciarlo e continuare a farti fare l’amante panchinaro!

            Insomma…ma secondo lei tu cosa dovresti fare? Ogni sera il vodooo cn gli spilli nel “walter” di un pupazzo sperando che al marito nn si alzi?

            Mioddio…mi.viene da ridere al solo pensiero…certo che certe conversazioni fra amanti a guardarle dal di fuori rasentano il ridicolo!
            Eppure qnd ci sm sotto nn c’è e rendiamo conto…(@love…nn rido di te…ma in generale…anch’io me ne ricordo alcune che oggi mi metterei le mani in faccia tipo la scimmietta di whatsapp)

            Vabbè…buon divertimento!

        • Love stessa cosa mi ha detto il mio amante, nella sua vita avrebbe potuto tradire la sua compagna solo con me, e se ci lasciassimo tornerebbe “santo” come prima.
          Per quanto riguarda il marito…ti dico che mio marito pur sapendo che ho avuto una relazione, non è riuscito ad impedirmi di continuare a scrivere all’altro, sa anche che ci mandiamo i “bacini e cuoricini” (detto da lui), lo considera un amico di famiglia, uno zio.

    • Love… arrivare “a tanto” secondo me sarebbe dichiarare crisi, o cambiare letto, comunque far sì che almeno la sua vita nell’Olimpo dotato “di la” subisca un bello scossone. Questo mi sembra piuttosto un “ mi impegno di più nei limiti che non toccano il mio status quo perché lui inizia a scalpitare”. Ciò dimostra inoltre, a corollario, che tali limiti non erano mai stati sfiorati prima. Una riserva insomma:)

  31. @love a me la sua affermazione che riporti

    “la cosa che mi stupisce, è il rimarcare, che non capisce, come un uomo, possa accettare di fare a meno, di lei, della complicità e dell’intesa, che ci unisce, a livello mentale e fisico, in maniera eccelsa”
    sembra quella di una persona abbastanza piena di sé…e come puoi farne a meno? infatti non ne fai a meno…non vorrei essere offensiva ma…oh, chi si crede di essere? noto che quando le parti sono invertite spesso ci sono donne che pensano di avercela solo loro…scusami @love mi è venuto proprio spontaneo leggendoti. certo che anche noi donne sappiamo essere davvero manipolatrici…
    ti auguro ogni bene, ma leggi il suo dedicarti tempo come una sua gentile concessione (io facevo uguale) e non come dovresti, cioè il MINIMO SINDACALE e NON CONTRATTABILE x una che si dice innamorata. questi che ti fanno cadere dall’alto la loro presenza….ma chi si credono di essere? gesù bambino? scusatemi, stasera sono molto arrabbiata con grandepuffo per una sua grandepuffata che non posso scrivere, ma arrabbiata in senso buono e sano, quindi mi fa girare le palle vedere ripetuti gli schemi soliti…

  32. Ma un marito che, dopo aver scoperto per l’ennesima volta il tuo tradimento, se ne esce con un “ma siete proprio deficienti!!!” come lo considerate?

    • All’ennesimo la volta ecco deve andarsene.
      Ma “sei un deficiente!” L’ho detto anche io a mio marito per come si è fatto scoprire..

      • Si…cm dice C. un complice!
        Un complice che si spazientisce della vostra stupidità… xchè….”caxx…daiiii…nn farti scoprire x la duecentesima volta che poi mi tocca fare la figura del cioccolataio che nn sa raccogliere i suoi zebedei e girare i tacchi di fronte all’ennesima mancanza di rispetto…uffaaaaa!!!”
        Lo sai già…te l’ho già detto @LEI…a tuo marito nn può fregar di meno…basta che nn te ne vai! Sei la sua “pensione”, l’apparenza da esibire in bacheca, probabilmente anche una compagnia simpatica .e piacevole…e magari un pezzo di carne umido cn cui accoppiarsi ogni tanto…anche se te ne stai lì a mo’ di bambola gonfiabile!
        Ma l’amore è finito anche x lui…sai una cosa…mi fate tanta tristezza tu e tuo marito!
        Nn so perché…forse questa importanza ossessiva che date alle cose materiali…alle apparenze…ad un figlio che sembra aver assorbito questa finzione è averla fatta sua…qnd poi sotto sotto…tu sei qua ad agognare briciole di sentimenti da un uomo che probabilmente ha lo stesso atteggiamento a casa di quello da cui rifuggi…e tuo marito chi lo sa? Forse a cercare di sparare gli ultimi colpi nel letto di qlcna meno rigida di te…magari rimpiangendo i bei tempi in cui anche tu eri passionale cn lui!
        Nn lo so @LEI…qnd scrivi di voi sento il VUOTO supremo!
        Eppure ho la sensazione che presa singolarmente…senza queste immense sovrastrutture tu possa essere una persona intelligente e molto interessante…
        Che spreco…un gran peccato!

    • Chiedo scusa però, pure tu dovresti alzare i tacchi e andare via eh.. perché stai lì per comodità, ed è una delle cose più criticate degli amanti cialtronzi. Poi tu sei simpatica e donna, ma lo sai che non è giusto ciò che fai.

  33. Sta proprio comodo, esatto, ma mi dice “ti amo”. Non vuole nemmeno che dorma in un’altra stanza.
    Se non sbaglio i conti, credo che fosse la quarta volta. Nel giro di un’ora avrebbe potuto incontrare faccia a faccia il mio amante, ma ha evitato accuratamente di farlo.

  34. Credo che negli uomini come mio marito che , nonostante sappiano che la compagna non li ama e li desidera più sessualmente, continuino a cercarla e in qualche modo a costringerla ad avere rapporti, ci sia una sorta di sadismo, come a dire “tu non mi vuoi, ma io ti prendo ugualmente”. Altrimenti non si spiega come possano provare piacere con una donna che è diversa da una bambola gonfiabile solo perché respira.

    • @LEI…io nn ti capirò mai! Parli di sadismo di lui…parli del piacere che può provare lui cn il “tuo corpo”!
      Ma la bambola gonfiabile SEI TU!
      E respiri…ragioni…nn sei stupida! Dimmi…TU DOVE SEI? DOV’E IL RISPETTO CHE HAI X TE STESSA? IL TUO ORGOGLIO…TUTTO SACRIFICATO SULL’ALTARE DEI SOLDI?

      Possiamo nn essere d’accordo su un sacco di cose…ma nn riesco a comprendere questa tua inerzia…lui ti PRENDE anche se tu nn lo vuoi più?!?! E che è? Alla stregua di una violenza sessuale?

      Boh…ribadisco …questa attesa del nulla in una situazione di vuoto cosmico cm la tua ai miei occhi è solo un grande…grandissimo peccato! Ma i miei occhi sn solo i MIEI occhi…e fortunatamente nn sn innamorata di te…e ne meno la tua amante!

    • @Lei cara ,anche qui ci sta il coro di noi ragazze vivaci anzi vivacissime e ho letto i commenti tuoi e i loro e veramente concordo in pieno con tutte

      Lo ripeto a te cara Lei e ci tengo a precisare che quando mi rivolgo qui col cara è sentito e non apparenza

      Lo dico a te ma pure a tutte le amiche care che tentano in ogni modo di riportarti alle innumerevoli ragioni a favore della verità che tu non riesci a percepire più di tanto

      Sei una donna appunto intelligente e colta e lo si capisce da come scrivi
      Ogni tuo commento è chiaro bene espresso

      Allora per te soprattutto e per rendere chiarezza pure alle care amiche qui presenti quando una Donna e mi riferivo a te in questo mio commento

      Ecco quando una Donna è intelligente brillante cara piena di buoni sentimenti
      Ricca di interessi e talenti di vario tipo e genere

      NONOSTANTE TUTTI QUESTI VANTAGGI INNEGABILI

      Non RIESCI A USCIRE DAL LOOP della vita che fai e di cui evidentemente riesci a vedere che non va va ma non va altrimenti non saresti qui a scrivere le puntate negative la maggioranza di tuo marito e del amante pure NOTA BEN

      Cioè stai in uno stagno sabbie mobili che lentamente stai rinunciando alla tua vera essenza dita la tua libertà

      Questa Cara lei porta un nome di cui non bisogna vergognarsi perché purtroppo è realtà molto più diffisa di ciò che appare pure dalla statistica sei in Dipendenza affettiva

      E quindi non basta dire e fare tutti i ragionamenti perfetti che qui tutte ti facciamo e tutti condivisibili e tu lo so lo capisci razionalmente,ma la Dioendenza è una Droga e quando è tanti anni che ci sinsta dentro
      Resta ovviamente più difficile rendersene conto

      Non mi posso sostituirmi ne a te ne a nessuno ,ma posso ripeterti per ancora e ancora che esiste la possibilità di USCIRNE COMPLETAMENTE

      Cercati un terapeuta specializzato in relazioni da manipolazioni o tossiche che hanno causato in te la dipendenza affettiva

      Questa si è la unica via di salvezza per te stessa.

      Spero sempre che chi no n ci riesce sappia fare scegliere di farlo.

      Un abbraccione e forza muovi il culetto bello di sicuro !!!
      Sto a scherzare,ma non sulla terapia!!!!!

    • Accettare tutto questo per potersi permettere una vacanza in più e le punturine di botox una o due volte l’anno mi pare un grande spreco.

  35. @LEI da quando frequento il blog ti leggo sempre e ogni volta provo la stessa sensazione di profondo stupore. Come fai a vivere così? Si capisce che sei tanto scontenta. Provo a immedesimarmi in te e non ci riesco, io non potrei mai fare come fai tu. Hai un marito che non ami (e che secondo me ha un’altra) e un amante che, come praticamente tutti gli uomini di cui si discute qui, centellina il suo tempo e la sua presenza e ti fa soffrire. E tu ti interroghi, poni domande…non ti viene mai il desiderio di sfasciare tutto e andartene? Sembri una prigioniera volontaria, stretta tra un marito e un amante che fanno entrambi i propri comodi e ti usano bellamente perché sanno che resterai li. Tuo marito sarà anche un sadico, come lo definisci tu, ma io penso che faccia sesso con te primo perché sei lì e non ti sottrai una volta per tutte, secondo perché sei la moglie e non è escluso che ragioni in termini di debito coniugale, come nella migliore tradizione maschilista. E tu confermi il suo modo di pensare.
    Insomma @LEI, davvero la convenienza e l’immagine sono così importanti per te? E questo amante…perché non cominci da lui e lo estrometti dalla tua vita, così sarai libera di riflettere sul tuo matrimonio? Sei ancora giovane, puoi vivere senza zavorre e avere altri amori, se vuoi.

    • A me invece a volte sembra proprio tronfia di come se la vive.
      Come siamo tutti diversi nel percepire le cose.
      Io comunque rispetto tutti.

    • Io invece penso spesso che @LEI sia un fake.
      Aspetta che il marito se ne vada ma lui non se ne va…e se se ne andasse @Lei che farebbe visto che il figlio non vuole e l’amante non la vuole? Se lo andrebbe a riprendere il marito ovviamente…
      E’ un circolo vizioso o meglio loro sono due separati in casa che ogni tanto trombano ancora e che sicuramente trombano entrambi fuori come moltissime famiglie.
      Qual è la stranezza? O l’anomalia cara LEI? Mah…

      • Idem @C. e lo penso tutt’ora.
        Siamo in democrazia, se ‘le’ o ‘gli’ piace si accomodi pure.
        L’unica cosa poco carina è che qui c’è gente che sta male sul serio, quindi trovo ci sia poco ‘tatto femminile’ nel suo rievocare dolori per poi chiudere con ‘sono serena a compartimenti stagni .. ah .. ah ..ah!!’

        Se è donna è spesso poco empatica e solidale.
        Se è uomo, è assolutamente nella media.

        • @Caro Alessandro
          Sembra un giallo questo quesito che molte si chiedono qui a proposito di @Lei

          Ora ti chiedo ma credo che tu evidentemente se Lei scrive e sta qui nel Blog da anni due sicuro penso che tu abbia modo di renderti conto se sia un fake

          Sinceramente,forse ingenuamente,sono propensa a pensare che sia autentica proprio perché penso ,e semmai correggimi se sbaglio,
          Ma credo che tu abbia la esperienza professionale tua più di Blog per sapere con un buon margine di azzeccarci se si sta qui come fake oppure autentici.

          Non so la sua storia è TRISTEMENTE CREDIBILE
          Perché ripeto le donne che ho conosciuto almeno un paio erano simili storie devastanti per i lunghi anni vissuti piegate dalla dipendenza che impediva loro di VOLARE libere davvero dalla situazione di manipolazione in cui vivevano.

          Non so ma credo tu almeno possa illuminarci su questo dubbio fake o non fake.

          Grazie di esprimere il tuo pensiero in aiuto
          Perché ovviamente non sarebbe affatto simpatico essere qui a fare i fake ,una vera scorrettezza e secondo me un prendersi gioco di noi tutte

          Perché credo sempre nella buona fede degli altri e infatti io stessa ho sempre creduto in @Lei ,ma certo che se è finta ecco mi dispicerebbe molto

          Perché qui il nostro gruppo attivo siamo Ragazze vivacissime e pure nei nostri contrasti di idee ed espressioni secondo il mio sentire resta la nostra vera buona fede e la sensibilità di impiegare le nostre energie di cervello ed emotive proprie con lo scopo di aiutarci scrollarci e pure sgridarci magari accese come belle luci che hanno solo voglia di continuare a imparare a VOLARE!!!

          • Grazie ,ma anche io non pensavo che lo fosse ,ma certo che poi leggendo i commenti delle ragazze ,non so se non altro mi sono detta la cosa migliore è chiedere a te

            Quindi grazie @Caro Alessandro

    • @Astrid probabilmente non la capisci perchè non sei nella stessa situazione. Capisci in lato amante e ti viene da dirle fuggi, ma non cogli il lato del traditore. Verrà anche “usata” come dici ma usa a sua volta. Sono tre persone al corrente della situazione da tempo e che hanno avuto modo di rifletterci, a tutti e tre fa evidentemente comodo rimane in quella situazione perchè ci stanno bene. Probabilmente @LEI leggendo il blog ha riconosciuto delle dinamiche vissute anche da lei, e ogni tanto esce l’amante, altre volte esce la traditrice. L’amante tende molto a vedere prigioniero il traditore in una vita infelice, confondendo semplici lamenteli, sfoghi, con infelicità. Non dico spesso -per le percentuali lascio parlare Ale- però che di tutta sta infelicità espressa non ve ne sia poi così tanta, in relazione ad altri, sarebbe da iniziare a considerarlo.
      A volte uno/una è infelice di suo, a prescindere dal marito o moglie che sia. Anche se è più facile guardare all’esterno che dentro di se.

      • @mary….mi piace molto questa tua osservazione (ma anche molte altre che hai scritto e ora nn ricordo)..”nn dico spesso -per le percentuali lascio parlare Ale- però che di tutta sta infelicità espressa non ve ne sia poi così tanta, in relazione ad altri, sarebbe da iniziare a considerarlo.
        A volte uno/una è infelice di suo, a prescindere dal marito o moglie che sia. Anche se è più facile guardare all’esterno che dentro di se”

        Credo sia il VUOTO COSMICO che avverto in @LEI…persona sicuramente dotata di intelligenza ma sempre insoddisfatta…alla ricerca di qualcosa che la “riempia”.
        Ma cm hai detto tu è molto difficile guardare dentro di sé e capire che il problema sei tu…e nn gli altri!
        Ancora più difficile intervenire su te stessa/o…
        Cm ha giustamente osservato @Rosa…(che nn è mai sopra le righe…sempre pacata ) e l’ha probabilmente sgamata altrove…. probabilmente è una persona cn molto tempo libero…e ha bisogno di riempirlo!

        Infelicità =noia… quindi!
        …quella che hanno provato i ns amanti o ex tali…nessuna voglia di stravolgere la routine sicura…solo bisogno di riempire qlche ora della giornata cn qlcsa che assomiglia alla “vita”!

        Si…sempre più convinta che siate proprio tristi nella vs inerzia mascherata da iperattività…@lei + la maggior parte dei ns ex…ma sai che c’è?
        Nn mi coinvolge…e quindi il mio naturale egoismo mi fa dire…machissene…chi è causa del suo mal (piccolo o grande che sia) pianga se stesso (nei secoli…xchè tanto nn hanno il coraggio di affrontarlo x davvero il “mal”)
        Buon sabato girls (e qlche boy)

      • @Mary ti ringrazio ❤️ma in realtà la mia nei confronti di @Lei voleva essere anche una provocazione.
        Sono d’accordo con te, anche io non riscontro tanta infelicita’ nei traditori, piuttosto insoddisfazione da un lato e paraculaggine dall’altro e, d’altronde, ho potuto verificare io stessa quanto un marito
        @lei suscita la mia curiosità perché mi sembra un accumulo di paradigmi materialisti: il matrimonio conveniente per ragioni economiche, l’amante necessario perché con il marito il sesso e l’amore forse sono finiti, la vita esteriore apparentemente perfetta. Per questo parlavo di prospettiva ribaltata e per questo @lei dice di se’ di somigliare a un uomo, quando palesemente anche le donne sono in grado di vivere in modo scotomizzato. Sarà anche il portato del contesto sociale in cui vivono, però il marito (dalle mie parti lo definirebbero un “cornuto contento” ma avrà sicuramente altro per le mani), @Lei, con le sue soddisfazioni a “compartimenti stagni”, l’amante che non lascerà mai la moglie, etc., mi danno l’idea di un’esistenza forse dorata ma limitata emotivamente. Per questo @Lei mi interessa, saranno in tant* a vivere così e a esserne soddisfatti. Forse invece @ Lei ogni tanto vive male la sua dicotomia e ha bisogno di raccontarsi. O forse sono io che le accredito la buona fede 🙂

        • Guardate che la fotografia che fa lei è la rappresentazione della realtà più diffusa: convenienza, amante stampella, matrimonio no sex…

          • @ale…che tristezza!
            Temo che io e il mio romanticismo rimarremo zitelli a vita! Ahahahaha…

            X fortuna che ci sei tu e i tuoi numeri va…sempre più convinta che nn mi interessa “la realtà più diffusa”…

        • Personaggio troppo borderline per i miei gusti.
          Incarnare gli aspetti di amante e moglie insoddisfatta, di moglie ”comoda” e di amante distaccata tutto insieme fanno di @Lei un personaggio costruito ad hoc.
          Ho volutamente detto personaggio e non pwrsona perché se fosse una persona reale starebbe veramente ”Inguaiata”

  36. Altra cosa .. All’inizio diceva di amarci entrambe… Io bon credo si possa amare due donne e glielo dissi.. Ora non lo dice più… Ora mi dice solo… Neanche immagini quanto io ti ami….

    • La moglie è la donna con la quale ha fatto dei progetti, realizzati in tutto o in parte poco importa, lei è la realtà.
      Tu sei l’amante, l’evasione, il sogno, nulla di concreto…. Quindi non sei ne la realtà ne la quotidianità (niente mutuo, bollette, figli da gestire, problemi da affrontare, ecc.).
      Di te ‘ama’ l’idea che si è fatto….
      Molti uomini usciti di casa per coronare il loro nuovo amore, vorrebbero solo tornare indietro (nella loro comoda e dolce routine)…. E l’ho sentito da uno psicologo…. l’amante è un bisogno di trasgressione, se diventa quotidianità la storia in molti casi crolla.
      Morale? Ama se stesso (istinto primitivo).
      E questo in generale, non nel tuo caso specifico.

  37. Ragazze può essere come dite voi. Ma quante persone conoscete che sono soddisfatte in tutti gli ambiti della propria vita?
    La mia vita amorosa fa schifo, ma mi sento molto gratificata dal mio lavoro, dalla mia attività di volontariato, dalla vita sociale che conduco, dal poter vivermi mio figlio tutti i giorni, dalla mia casa che amo e dalla tranquillità economica di cui posso godere restando sposata.
    Forse do all’amore meno importanza di quanto meriterebbe, rispetto a tutto il resto, ma non ho proprio voglia di sconvolgere tutto per una libertà che comunque riesco in qualche modo a godermi.
    Forse sono davvero una donna anomala, forse ragiono come un uomo.
    Probabilmente visto che qui si parla solo di questioni d’amore, traspare unicamente la mia insoddisfazione, in quanto non esprimo il resto, quello che vivo nel mio “universo” quotidiano, che è fatto di tante piccole meraviglie.

      • @LEI…si ha ragione @Ale…la vera misura è la tua serenità! E questa cosa la sai veramente solo tu…
        Qui cm dici tu qui si parla prevalentemente di questioni di cuore…e quindi emerge solo il tuo lato “debole”…fatto di momenti in cui sembri tronfia, cm dice @cossora…e fatto di momenti in cui sembri più “normale” (nel senso di allineata cn la maggior parte di noi)
        Sicuramente hai delle contraddizioni enormi…ma chi nn ne ha o ne ha avute nella nostra situazione?
        Anche Cossora in passato era tutto un alto e un basso…e ricordo perfettamente che nei suoi momenti UP “comprendeva” la tua posizione e ti difendeva da noi un po’ più perplesse!
        Sai cosa mi fa strano oltre al vuoto cosmico che avverto in te?(ma sappiamo che manca una parte importante del rapportarsi…l’andare oltre alla comunicazione nn verbale, quindi la mia sensazione potrebbe essere falsata)
        Mi fa strano che sei qui da un secolo…qnd ci sn arrivata ho letto molto dell’arretrato…mi aveva appassionata la storia di @Ale e Rita…(in realtà pensavo/speravo che anche la mia Avrebbe avuto quell’epilogo)
        Dicevo ti ritrovo qui da tanto…e la tua posizione a differenza di altre nn è mai cambiata! IMMOBILE!
        Mai un evoluzione in un senso o nell’altro…tutte noi sm passate dai ns vari inferni…tutte abbiamo purgato e sm rinate o ci stiamo provando…alcune ancora invischiate ma “in movimento”
        Tu sei lì…che cerchi a momenti di conviverci di come stai bene tra viaggi col marito sadico, botox e cene in ristoranti stellati ..e altri in cui arrivi cn domande retoriche ..quasi da bambina un po’ ingenuotta che cerca risposte che percepisce possano esserci oltre al suo orticello! Ma che nn digerisce! Dimmi tu @LEI… cosa vuoi che ne pensiamo di un marito che ti ha scoperto 4 volte…e ti dice siete 2 deficienti…e poi se ne sbatte di fare qlcsa di concreto?
        Dimmelo tu cosa ne pensi?

        Io so solo che continui a rimanere qui e nn per testimoniare che se ne può uscire…resti a fare le tue domande…a cercare risposte…giustificazioni…comprensione…confronto cn le altre storie…
        Vista da qui…oggettivamente…sembri in balia degli eventi…ostaggio di 3 uomini ..
        Se guardo ai FATTI che racconti..solo quelli…tanto serena nn mi sembri!
        E nn mi sembra nemmeno che tu dia un valore minore all’amore…anzi! Lo brami e lo desideri molto più di me…tanto che nn ne puoi fare a meno…e hai una paura fottuta che qlcno dei tre soggetti in questione in qualche modo ti “abbandoni”!

        Boh…ho pensato anche tu fossi un fake…

      • Io credo che @lei sia qui non in cerca di consigli ma bensì per una forma di autocompiacimento e autocelebrazione.
        Mi spiace, ma non riesco a prendere sul serio i suoi interventi che a differenza di tutti gli altri quì,sono palesemente non sentiti ed espressi in maniera asettica.
        Inoltre, lo devo ammetere, mi frena una cosa.
        Tempo addietro al culmine della mia disperazione cercando sul Web risposte al mio problema, ero incappata in un altro forum che ho frequentato. A parte il basso livello della maggiorparte degli interventi (infatti sono fuggita a gambe levate dipo poco) ho avuto modo di leggere il topic di una utente (con nick name simile) e ho buone ragioni per credere che sia la stessa persona, che sulla base di ciò che scriveva anche lì, con dovizia di particolari, mi sembra che più che altro si trovi in questi luoghi non per un confronto ma per bisogno di impiegare del tempo libero a raccontare le sue prodezze.

        • Concordo con te fino a metà intervento. Per me @Lei, per quanto mi sia simpatica, lo ammetto, non è affatto tormentata. Sulla frequentazione di altri forum invece non credo ci sia nulla di male. Credo di sapere a cosa ti riferisci, ci scrivo anche io, come ho già dichiarato anche io, a volte i punti di vista che ti servono possono essere molteplici. Certo quello è un luogo diverso. Ma gli interventi i medesimi. Non si propone qui in un modo e la in un altro. È molto coerente con se stessa in questo.

          • Credo che @Lei sia libera di raccontare la sua storia dove e a chi vuole. Soprattutto visto che la storia è la stessa dappertutto. Non va di qua e di la a raccontare cose diverse.
            In questo mi sento di difenderla.

          • Beh @white, a parte il fatto che non devi difendere nessuno, perché il mio non era un attacco, ma semplicemente un tentativo di spiegare perchè a me @lei, in questo contesto,non mi sembra vera.
            Poi, sui contenuti dei suoi interventi dall’altra parte, per quel che ricordo, converrai con me che sono molto meno esistenziali e profondi e molto più di ordine pratico. Ossia come, dove, quante volte, etc etc etc.
            Telefonate anonime alla moglie e chi più ne ha più ne metta, quasi al limite del paradossale oltre che ridicolo (ma questa è una mia opinione personale)
            Nulla di male in tutto ciò, per carità, è solo un modo per attirare delle attenzioni.
            Ma mi sembra tanto una presa per il culo nei confronti di chi è qui con un carico di sofferenza non indifferente.

          • Ragazze, altro che telefonate, arrivano pure le lettere, credetemi. Siamo purtroppo e non di rado un paesino di delatori e infami in certi campi. La dignità non è da tutti

          • Telefonate alle moglie non so.
            Intendo che gli eventi sono i medesimi. Che il tono sia meno profondo è vero, ma non è affar mio. Ma sono aspetti della stessa storia.

        • Non é ne carne ne pescee. Per questo è qui, cerca segnali per orientarsi. Ha molta strada e non so se la farà mai. Ma la vita decide al nostro posto, se non ci diamo una mossa.

    • No @lei. Tu non ti godi proprio nulla, né dai all’amore meno importanza di quel che ha. Tu vieni sottostimata da tuo marito (che ti tratta da minorata “che deficienti!”) e usi e sei usata dal tuo amante . Credi che entrambi abbiano bisogno di te. In realtà sei tu ad aver bisogno di loro.

    • @LEI anche io ho pensato qualche volta che fossi un fake, ma preferisco partire dal presupposto che tu sia vera e sia una donna. Tu dici che la tua vita – al di là del profilo sentimentale- complessivamente ti soddisfa e che forse ragioni da uomo. Sarà…la tua scontentezza emerge comunque e la notiamo in molte. Sono d’accordo con @EP, che osserva che da sempre nei tuoi post non cambia mai nulla e che sembri terrorizzata al pensiero di rimanere da sola.
      Forse non è facile comprenderti appieno qui nel blog perché mancano i dati fondamentali presenti nella comunicazione de visu…però…magari sei qui per testimoniare, a parti invertite, come si comporta il cialtrone tipo, che non lascia né la moglie né l’amante, quindi a mò di ammonimento per tutte le donne? una specie di grillo parlante, con il compito di rammentare a tutte quello che amanti e mogli non sanno perché non viene svelato, cioè la vita interiore dell’uomo e amante medio di cui qui si discute ogni giorno.

    • @LEI…il terzo è il più importante! L’unico per cui valga la pena fare mille ragionamenti…l’unico per cui ti devi sentire responsabile della sua “costruzione psicologica” (fisica ormai credo tu abbia già.dato…va all’università mi pare). Il terzo è quello che ti guarda anche qnd nn lo vedi…e ti giudica… è quello che decreterà un giorno se sei stata una brava madre o no…e che sentenzierà sull’esempio che gli hai dato!
      Un giorno si raffronterà cn il mondo esterno e a sua volta sarà chiamato a rispondere su temi quali… amore, senso di responsabilità, concetti quali il rispetto delle donne e delle persone in genere….li capirai se hai fatto bene!

      Gli altri due soggetti per me sn da buttare entrambi!

      Ma questa è un’altra storia…questa sn io!

    • @LEI…nn sn mica tua madre! E tu nn hai 15 anni…ahahahah…sn affari tuoi se nn riesci a farne tesoro…io qua chiacchiero e basta…poi invece x qnt mi riguarda ho fatto tesoro di in sacco di cose lette @casadiAle.
      Ed è grazie a questo spazio se ho capito in che vortice ero finita…poi io di natura sn decisionista e indipendente e una volta individuata la strada l’ho imboccata…solo che mi ero persa in qlcsa che nn conoscevo e nn ne comprendevo le dinamiche!
      Cm @luce…avevo bisogno di essere indirizzata…il resto l’ha messo il mio orgoglio!

  38. Buonasera a tutti! E’ da un po’ che seguo questo blog, sempre fonte di utili spunti di riflessione, ma è la prima volta che scrivo. Vorrei un consiglio: secondo voi quanto tempo bisogna concedere ad un uomo sposato, che ha dimostrato e tutt’ora dimostra di tenere a voi ed alla vostra relazione, perchè riesca a far chiarezza nella sua vita e capire se davverò sarà in grado di lasciare tutto? Non mi ha fatto false promesse, mi ha semplicemente chiesto un anno dall’inizio della relazione per capire se sarà in grado di fare questo passo o meno.
    La cosa che mi fa pensare è che dopo quasi sei mesi non mi sembra più sicuro ma anzi più preoccupato.

  39. @Love ti chiede ancora un anno per fare cosa?
    Per vedere come vanno le cose. Le sue però.
    Anziché preoccuparsi del tuo stato d’animo minimizza le sue responsabilità fingendo di adularti.
    Se fosse sincera e ti amasse veramente ti lascerebbe libero, prendendosi le sue responsabilità ed il rischio di non trovarti più.
    Invece cosa fa?
    Rispondi tu @Love a questa domanda per favore, ma non a me, a te stesso.
    Vorrei saperti libero @Love, e come me sono certa anche le altre amiche del blog.
    Potessimo farlo verremmo a rapirti.

  40. Ciao a tutte… io sto vivendo una situazione nuova e molto difficile. Mio marito mi ha lasciato tre mesi fa. Sapevo che era distante e che avevamo dei problemi ma non me lo aspettavo…o forse non volevo aspettarmelo. In tutto questo dolore per fortuna non ci sono figli. E in questo caos emotivo ecco LUI…il collega amico che da anni mi fa una corte lenta e dolce…che si avvicina…sempre piaciuto a me, ma ero sposata, certo in certi momenti in cui mi sentivo invisibile mi faceva stare bene questo legame speciale.. ma ora sono sola e lui si è dichiarato, si è innamorato e non è riuscito a togliermi dalla sua testa in questi anni, a detta sua.Potrebbe essere una bella cosa, in questo mio momento bruttissimo… ma…lui è sposato e con figli!! Io per un po ho resistito e poi un giorno che ero proprio giù ho ceduto…non abbiamo ancora consumato ma ci sono già stati baci e io mi sto affezionando tanto. Poi adesso mi sento così in balia di tutto, mi sento così triste a volte che mi manca il fiato e lui è dolce ma io gli ho detto che se prova davvero queste cose per me deve sapere che io non sono disposta a fare l’amante. Lui non ho capito bene come ha reagito alla cosa, dice che ho ragione e che anche lui ci sta pensando ma che è spaventatissimo e non sa… io non voglio far fare niente a nessuno, solo sto già malissimo di mio e lui non voglio diventi un’altro buco nero in cui vado a infilarmi. Poi è addirittura un mio superiore e io davvero mi sento così confusa… oggi ho visto che aveva la moglie memorizzata con il nome amore mio sul cel e visto che mi ha chiamata amore mi sono arrabbiata e gli ho detto che sta di certo prendendo in giro una delle due. Non so cosa fare. So solo che soffro tanto per l’abbandono di mio marito, vorrei che lui mi guardasse come mi guarda questo uomo, ma so anche che questa “cosa” con quest’ultimo rischia di essere solo un ennesimo modo x farmi male. Scusate lo sfogo lunghissimo.

      • Lo so… nei momenti di lucidità sono molto decisa ma non è facile sai…mi è crollato il mondo addosso e avere una persona, che in fondo mi è sempre piaciuta , che mi dice cose che sono anni che non mi sento dire…mi da un po’ di sollievo. Mi sono ritagliata in questo periodo orrendo degli istanti di illusoria allegria. Ma so che hai ragione. Ho sbagliato a farlo avvicinare così tanto. E ora cosa devo fare? Come mi comporto? Gli ho detto che doveva pensare e fare una scelta. A questo punto cosa faccio?

          • Lilly secondo me tre mesi sono troppo pochi per metabolizzare un divorzio. Credo che dovresti prenderti del tempo. Soprattutto alla luce del fatto che lui è sposato, ed è anche il tuo capo. In questo momento sei troppo fragile per poterti permettere una situazione così.

    • @Lilly
      Esattamente come scrive @Alessandro
      Essendo non soltanto il tuo capo ma pure sposato
      Intuitivo capire ccome già tu stessa già lo scrivi EVITA DI FARTI DEL MALE ASSICURATO DA SOLA

      La fine di una relazione di matrimonio o convivenza perché si viene lasciati ti ricordo che è un Lutto non lo dico ma è cosa riconosciuta in psicologia

      Credo che per aiutarti in questo periodo la cosa migliore sia dedicarti a te stessa alle tue amicizie a fare cose che non facevi prima e se continui a stare malissimo magari fare qualche seduta con un terapeuta potrebbe aiutarti tanto

      Fai pulizia in casa nel senso di togliere ciò che non vuoi più vedere che non ti serve più

      questo uomo sposato già che non avete avuto ancora rapporti sessuali EVITA di farti male

      Se hai letto Alessandro e il blog i nostri commenti alle nostre esperienze con gli sposati ecco sono da EVITARE SICURO a meno di trovarsi a patire pure per anni!!!!

      Forza prenditi cura di te stessa.

      • È proprio leggendo questo blog da tempo che sapevo che stavo facendo una cavolata…e infatti da subito sono stata chiara… è che sto male in generale e non capisco più dove inizia il dolore per lui e dove quello per la fine del mio matrimonio. Mi sento come se stessi affogando. Ho prenotato da una psicologa in effetti… perché non so se da sola ce la faccio. Lui doveva essere qualcosa di bello…ma non sta funzionando. E in effetti…come potrebbe.?!grazie dei consigli

        • Forzaaaa Cara @Lilly!!
          Ce la farai
          Scrivici quando vuoi è già un valido sfogo e il sentirti in un caloroso abbraccio di tutto il Blog!!❤️

    • @Lilly non per buttarti giù ma se sono anni che ti fa la corte voleva una relazione extra con te, mica altro. Non si è dichiarato perchè ora sei libera, lo ha fatto perchè in questo momento TU gli hai aperto la porta, se l’avessi fatto anche prima non ti avrebbe detto di no.
      Vedi di non incasinarti anche nel lavoro. Per allontarnarlo evita di baciarlo e di finirci a letto. Non dargli spago per farti corteggiare, chiedi sempre di sua moglie (usando molte volte nelle frasi il termine “tua moglie”, meglio se sai il nome di lei, usalo, ma facendo la gnorri) così lo riporti con la mente a lei, e sii pesante, non leggera scherzosa divertente, devi essere pesante e dura, perchè un uomo sposato in un’amante cerca leggerezza prima di tutto, e poi desiderio. Cosa da non fare assolutamente: prendere un pacchettino che si chiama affetto e metterlo su di lui.

      • @mary…oggi ne ho solo per te…di commenti positivi!
        “sii pesante, non leggera scherzosa divertente, devi essere pesante e dura, perchè un uomo sposato in un’amante cerca leggerezza prima di tutto, e poi desiderio. Cosa da non fare assolutamente: prendere un pacchettino che si chiama affetto e metterlo su di lui”

        @lilly…questo è “vangelo”

        Ascoltaci ..davvero…nn è troppo tardi x te!

        Mi sembra di tornare indietro di 3 anni…io avevo appena deciso di separarmi…e a differenza di te (che hai subito la scelta di tuo marito) ero sollevata…leggerissima…finalmente sentivo entrare la brezza primaverile dalla finestra socchiusa!
        E LUI (che conoscevo già x lavoro e mi adocchiava da tempo senza che io gli dessi spazio) si è infilato… prendendosi la leggerezza, il mio lato giocoso, la mia spensieratezza, la mia “vita” che tornava a risplendere dopo anni di buio totale cn il mio ex compagno!
        Io avevo bisogno di lui in quel momento (della passione…del sesso che ormai avevo dimenticato travolta dal ruolo di mamma/compagna/lavoratrice)…e lui di me (la noia…che brutta cosa)
        La differenza è che io ero risolta e dopo un po’ mi serviva altro…lui no…ed ero solo una boccata di ossigeno!
        Io nn avevo esperienza di queste dinamiche di amantati e ci sn caduta cn mani e piedi! Pensando che lui fosse alla fine della sua storia e che cm avevo fatto io l’avrebbe “risolta”
        Nn conoscevo questo blog…(magari l’avessi scoperto prima) e quindi ho fatto tutti gli errori possibili (anche qlcno in più mi sa..ahahahah)

        @lilly…davvero…nn caderci! Distaccati alla velocità della luce…VIA VIA VIA!
        Zero approcci, pesantezza allo stato puro…se insiste buttagli addosso la tristezza x la fine del tuo matrimonio…nn fargli capire che lui ti fa stare meglio…buttagliela addosso e basta!

        Cerca fuori di lì una strada x metabolizzare la fine del matrimonio…se ti posso dare un consiglio lavorativo…evita di frequentare colleghi…metti un muro alto 10 MT tra la tua vita privata e quella lavorativa!
        Se lui ha deciso di prenderti…userà tutto quello in suo possesso! Anche le conversazioni di colleghe/ghi che magari ti frequentano fuori!
        Devi renderlo meno interessato…TU ai suoi occhi devi essere meno interessante!
        Na lagna! Peggio della moglie che ha a casa…vedrai cm scappa!
        E se scappa… è evidente che nn voleva TE…ma un pezzo di te!
        Rimani…scrivi…ti faremo da deterrente!

        Ah…cm ha scritto @mary…nn permettergli più di baciarti…quella è la porta dell’inferno futuro!

        Un abbraccio

          • Eh lo so @ale!
            Sarebbe la cosa migliore…ma qnd sei in una fase delicata cm quella che sta vivendo @lilly…dove senti il bisogno di affetto e attenzioni cm fossero nutrimento giornaliero…il rischio è di darsi in pasto ai predatori senza rendersene conto!

            È x questo penso sia meglio essere consapevoli e attuare una minima strategia “di difesa”…almeno sul lavoro!
            Xchè li, lo sappiamo, si giocano i drammi maggiori!
            Ce l’hai lì tt i giorni…x 8 ore minimo…una tortura se si impegna un po’ cn il corteggiamento e a te piace! Poi xò? Qnd tu ti sei innamorata e lui nn lascia la famiglia (nel 80% dei casi…tu mi insegni?)
            LUI resta il tuo capo anche dopo! E che fai?

            Quindi il mio era il classico suggerimento di nn aggiungere problemi a problemi…
            Poi le fregature le puoi prendere anche fuori…x l’amor di Dio…ma almeno nn ti possono penalizzare o rendere la vita impossibile dal punto di vista professionale!

            Io grazie al cielo avevo rapporti professionali ma nn eravamo colleghi, ne tantomeno lui era il mio capo…anzi a dire la veritá io ho anche sfruttato in qlche occasione la ns “amicizia” e lui mi ha aiutato e avantaggiato in un sacco di casi…c’era e rimane una bella stima professionale…ma ripeto NON ERAVAMO NELLO STESSO POSTO DI LAVORO o SUBALTERNI e questo è importantissimo soprattutto nel DOPO…

          • Si sono d’accordo @caro Alessandro
            Perché ovviamente l’unico metodo è essere se stessi ma con le CONTRO PALLE
            e cioè il vaffa col blocco del privato e nulla più

            Però capisco benissimo pure @EP
            Perché per raggiungere questo beato BLOCCO ETERNO è un percorso fatto di inciampi perché ricordo che si soffre come bestie e ovviamente prima di aver interiorizzato il metodo naturale ma deciso permanente CDS
            Si fanno magari tentativi di tutti i tipi si annaspa senza riuscire subito a trovare la unica strada giusta che porta fuori dal tunnel

            Così si attraversano le strategie ,ma appunto sono come sassi che ci fanno inciampare star male proprio come suonerie di allarme
            Sveglia le strategie non funzionano
            Necessario solo il vero Cds e se non ci si riesce Terapia a stecca

          • Io non credo che adesso come adesso riuscirei ad attuare comportamenti forzati… sarò io, e basta. Mi farò aiutare da questa psicologa da cui ho preso appuntamento e l’ho bloccato su whatsapps. Per il resto mi vivo il dolore. Ho tanto da elaborare ora. Tanti ricordi di mio marito che mi vengono in mente
            …tante cose che capisco non vedevo…E se con questa nuova persona fosse davvero un sentimento vero, vedrò i fatti, come dice sempre Alessandro.

        • @EP più o meno quello che hai scritto riguarda anche a me, anche se non uscivo da un matrimonio ma da un lungo fidanzamento, e infatti non l’ho assolutamente visto come “traditore” ma come uno il cui rapporto era arrivato alla fine. Anche io ignara di tutta le tecniche per farsi l’amante ci son cascata come un pero, all’inizio grande attrazione e sesso, poi andava bene, la voglia di passare più tempo assieme, fare un gita, insomma conoscersi, frequentarsi normalmente, sembra così anche dall’altra parte, eppure passa il tempo e ti rendi conto che altro non sei che la sua amante. Arrivi ad un punto che vuoi mettere le cose in chiaro, e tutte le volte che provavo a parlargli mi baciava con una passione mai vista in vita mia, quella che c’è stata fin dall’inizio, e i suoi baci mi mandavano in corto il cervello, ed ero io dopo a non aver voglia di discussioni. Questa, paradossalmente, era anche la parte più bella di lui, quella passionale. Io non riuscirei mai a fingerla, mi sembra anche impossibile si possa fare ma evidentemente gli uomini ci riescono.
          Non è questione di strategia ma di portare la conversazione in dimensione terrena. Tipo se come nel caso di @Lilly lei gli dice che non vuole fare l’amante e lui, che prima aveva detto che aveva aspettato che lei fosse libera (si certo), le risponde che ha ragione e che anche lui ci sta pensando ma è spaventatissimo, prendere quello che ti viene detto e rispedirglielo indietro. In un nome molto semplice: ripetere quanto lui ha detto davanti a lui. Tipo in questo caso, dare un senso più di materia a quanto lui ha fumosamente affermato e ricollocare i tempi e il tempo: hai aspettato che io fossi libera, e non vuoi farmi fare l’amante, ma pensi anche che hai paura di lasciare tua moglie e quindi non vuoi prendere una decisione. Lo traduci a lui e lo traduci a te stessa. Tradotto cosa capire voi?

          • Aggiungo: se l’affermazione è chiara, dentro di se e davanti a lui, può essere chiara al risposta. Non come immagino rimanere zitte cercando di vedere tra le parole fumose. Nel caso di @Lilly: capisco la tua paura, l’ho vissuto anch’io, ognuno ha i suoi tempi e il suo percorso, sei una bella persona, se un giorno sarai libero andremo a mangiarci una pizza insieme.
            Lui probabilmente se ne andrà con la coda tra le gambe, probabilmente prima riprovando a buttarla (in caso usare sempre il ripetere quanto lui dice levando il fumo), ma meglio subito che dopo anni di amantato.

          • @mary….”nn è questione di strategia ma di portare la conversazione in dimensione terrena” (trasparente e onesta…aggiungerei)

            È ESATTAMENTE COSÌ!

            Parola d’ordine CONCRETEZZA!

            Xchè nella maggior parte dei casi loro la rifuggono…
            Ti collocano in una dimensione di sogno (quindi discorsi fumosi cm dici tu, baci, passione, pathos…eccheccaxx…ok i sogni…piacciono tanto anche a me…xo dopo un po’ ‘se fem?…chissà forse se ti collocano nel sogno loro si ripuliscono la coscienza? Gli sembra meno grave! Boh?!? O forse cm dice @ale…loro le attenuanti se le danno cmq e sempre!)

            Quegli esempi che fai evocano modalità di comunicazione assertiva…molto utile negli ambienti lavorativi!
            Si…si…mi piace!
            Nn ci avevo mai pensato…ma probabilmente se fossi stata capace di ripetergli tutti i suoi bei discorsi “aulici” riportandoli down to earth a mo’ di persona autistica (cn un grande rispetto x questa patologia e le persone che in qualche modo ci convivono) …del tipo…quindi mi stai dicendo che…vero? Chiedendo conferma di ciò che porti alla realtá prima di chiudere un discorso…
            si avrei capito prima che sotto il fumo…nn sempre c’è l’arrosto!

            Certo…togli un po’ di romanticismo alla cosa…xò direi che ti risparmi tante sofferenze dopo!

          • @ Ep e @ Mary
            Infatti le strategie le usano questi tipi di cialtronzi
            Esattamente questo metterci in prima fase in una dimensione di tutto a stecca stupendooo
            Farci sognare ,appunto ,ma attenzione con una arma potente su molte fragili Donne la manipolazione del Sesso
            Un sentirsi così uniche stupende amate godere come un qualcosa di mai provato

            Questo che scrivo ad esempio è LA CARATTERISTICA COMUNE A TUTTE LE NOSTRE TESTIMONIANZE tuttaSCRITTE QUI!!!

            Ecco che poi chi sta più dipendente per storia sua personale antica perché sono schemi che ciascuno ripete in automatico per averlo imparato dalla propria infanzia

            Così si fatica e ognuno a modo proprio a uscirne ,ma attenzione uscirne per sempre è qualcosa che riguarda la propria storia personale tutta e che ovviamente non può trovare spazio qui giustamente per la privacy che va chiaro rispettata e mantenuta

            Siamo in un Blog non con il nostro entourage di persona nella propria realtà di vita.

            Però validissimo resta l’aiuto che possiamo darci scambiando le nostre esperienze e punti di vista

            In ultimo desidero esprimere che non esistono quelli normali e quelli no nelsenso buono che si da come a dire io sono così mi piaccio così mi riconosco in te pittosto che in altra persona

            Ovviamente nessuno può essere meglio di se stesso
            Siamo unici e imparagonabili
            E ciò che secondo me è utile fare è scoprire la propria unicità
            Senza stare a vedere gli altri che fanno perché questo già ci impedisce la nostra vera ricerca
            Scoprire se stessi,ma quelli che nessuno conosce ancora nemmeno noi stessi
            Leggere il passato al presente è fare il proprio passo avanti

            Si sta in vita per questo scopo.

            Guarire dai limiti che ci hanno trasmesso dalla nascita.
            Chi ritarda a farlo arriva tardi a scoprire ciò che serve per Amare se stessa senza più piegarsi alla manipolazione di NESSUNA PERSONA!!

    • Ciao @Lilly!!
      Nel tuo caso quest’uomo sarebbe solo un ripiego, un chiodo, potrebbe esserti ‘utile’ per superare il divorzio (ti sento innamorata del tuo ex marito)….
      Il problema è che oltre ad essere un uomo sposato, è pure un tuo collega e il tuo capo…..
      Lascia stare, fatti aiutare da una figura esterna e fra un po’, più lucida, affronterai le cose in maniera diversa!!
      Forza un abbraccio!

    • Quelli che hanno la moglie salvata come “amore mio” o “tesoro mio” “vita mia” mi fanno morire dal ridere. È come usare il nome dei figli come password. Trovo che queste cose siano delle forzature. Non c è bisogno di cose del genere, così adolescenziali dopo anni di matrimonio o relazione. Nemmeno all’inizio…a meno di non avere 20 anni e la capacità di sintesi di un insetto.
      Se l’amore c’è non c è bisogno di ostentarlo. È talmente totalizzante e meraviglioso che si vuol condividerlo solo con la persona in questione. Salvi una come “amore mio ” e baci un altra? C è bisogno di spiegarlo che quell’amore mio è una cagata? Bisogna arrabbiarsi??

        • No @white, non dico che chi salvi con “amore mio” non ami..dico solo che mi pare una roba risibile. Adolescenziale. Un volersi quasi convincere che sia così.

      • In effetti anche a me ha fatto proprio…be’ non ridere ma quasi, se non piangere. Perche stava iniziando a chiamare me amore…e il bello è che lo faceva facendo finta di non volerlo fare ma che gli uscisse proprio senza poterselo impedire. Ma credo che se un uomo sta avendo una erezione non siano valide le parole che usa. E poi mi vieni a dire che sono anni che sono nella tua testa e che non riesci proprio a farci niente, che il cuore non vuole capirlo. Però…lei è AMORE MIO…ma per favore! Comunque gli ho detto che non posso proprio…che sono troppo fragile. E lui mi ha detto che non vuole che io stia male, che sapere di ferirmi lo uccide…ti uccide?uccide te?non mi sembravi così moribondo quando cercavi di togliermi i vestiti di dosso e ti dicevo che non ero pronta e di darmi tempo.. E la cosa che ora mi fa ridere è che il suo AMORE MIO si è iscritta su un istagram proprio oggi e ha iniziato a sbirciare la mia pagina. Forse qualcuno passerà un po’ di serate turbolente. Mi spiace per lei e per me. Ma per lui inizio proprio a provare tanta rabbia.

  41. @lilly stoppa adesso. Tu stessa riconosci che vorresti che tuo marito ti guardasse come lui. Non sei innamorata di questo uomo secondo me, hai tanto bisogno di amore e lo cerchi dove sai di trovarlo, ma credo che se questa persona ha un minimo di rispetto e non dico amore ma bene x te, sappia che entrare a gamba tesa nella tua vita adesso non solo è vincere facile ma è anche scorretto. Lui lo sa. Tu lo sai. Prenditi tempo x risolvere con tuo marito ed elaborare il lutto. Non andare a letto con lui, poi è peggio. C’è sempre un punto di non ritorno in queste storie. Tutelati. Scrivi qui. Ti abbraccio.

    • @nina…abbiamo il blog pieno di “persone che avrebbero dovuto avere un minimo di rispetto, nn amore ma bene x noi” e che fregandosene bellamente sn entrate a gamba tesa vincendo facile e IN MODO SCORRETTO!
      Chi giocando su una crisi familiare, chi sul bisogno di aria dopo che un rapporto era finito…chi mettendosi al pari (abbiamo bisogno di una stampella tutti e due)!
      La verità è che in quel momento nessuno vede niente…o gliene frega niente al di fuori di sé stessi!
      E nn sto parlando solo di loro…ma di tutte noi!
      Ognuno sente qlcsa dentro di sé (dolore, noia, insoddisfazione, vuoto) e cerca di metterci una pezza!
      Quella pezza lì sembra bella!
      Il problema nasce dopo semmai…e quasi sempre per noi donne!
      Prendi me…io avevo nello stesso periodo due “opzioni”:

      1 persona cn un feeling goliardico pazzesco…che in quel periodo ha scoperto sarebbe diventato padre x la prima volta…nn sembrava x niente in crisi…ma io ero la follia…e si… una sera ha provato a baciarmi. L’ho rifiutato teneramente (e nn perché nn mi piacesse) ma xchè stava x avere un figlio e dentro di me sapevo che noi avremmo potuto essere altro! E nn volevo bruciarmi questa possibilità!
      E così è stato! Lui oggi e l’AMICO! Il mio Grillo parlante (oltre a voi…ed @ale)…lui mi bastona…e io bastono lui…mi dà consigli…io gli tiro le orecchie se vedo che gongola troppo x qlche complimento di qlche donna a caccia…e gli ricordo che una meglio di quella che ha nn la trova! Eccetto io naturalmente…ma io sn fuori quota! 😉

      L’altra opzione è stato quello che poi è diventato l’AMANTE…scelto xchè mi piaceva tantissimo…ma anche cn una parte di razionalita! Lui era visibilmente in crisi…nn aveva figli…(quindi io mi sn sentita meno in colpa)…ed aveva molta libertà d’azione in quel momento! Eravamo attratti in modo più profondo…c’erano tanti “NON DETTO”…qnd abbiamo aperto la diga…beh…sm stati invasi dall’ondata!

      Io in quel momento sapevo solo che mi faceva star bene…e lui anche!

      Certo se avesse avuto un briciolo di rispetto…di bene o altro…avrebbe dovuto starmi alla larga…io ero in una fase delicata…appena uscita da una relazione difficile…casini a più nn posso! Si certo…se… se… se…
      Ma lui in quel momento pensava a se stesso…a qnt lo facevo stare bene io! E io uguale!

      STOP!

      Oggi so che quel “bene” è passeggero…e poi potrebbe trasformarsi in inferno…quindi so che DEVO SALVARMI DA SOLA!
      @lilly suggerisco questo…dall’alto della mia esperienza…di salvarsi da sola…e di difendersi…xchè lui magari adesso sta solo cercando quello che lo fa stare bene! Nn giudico…l’abbiamo fatto tutti…la differenza la fa il dopo…e io al dopo nn voglio più arrivarci se nn ci sn i presupposti x cui NE VALGA LA PENA!

  42. Ciao a tutti, io sono nuova… ho cercato di leggere tutti i vostri messaggi e vedo che siamo veramente tante tante stampelle… io lo sono da 20 anni (li facciamo il 17 febbraio) ma lo è anche lui per me… sposati tutti e due con figli… Io 49 anni e 53 lui… Lavoriamo nella stessa azienda… lui è il capo… nel mio stesso ufficio lavora anche la moglie… dopo l’iniziale passione e parolone del tipo “lasciamo per stare assieme” (premetto che 20 anni fa, io come lui ero già sposata e non avevo ancora figli e invece lui uno di 3 anni). Lei lo scopre quasi subito e lo minaccia di portare via il figlio e lui, non essendo un “cuor di leone” ha ridimensionato il tutto con la frase…”mia moglie e mio figlio non li lascio” facendomi scegliere se rimanere o lasciare… sono rimasta… con tanto tantissimo dolore e poche e centellinate gioie (lei
    è con me è rancorosa, lo controlla, ma non si è mossa di un filo dalla sua posizione… lui ha sempre cercato di farle capire che si era sbagliata… sul telefono lei è salvata con “tesoro”)… la storia, tra alti e bassi e due figli miei e un’altro suo, è andata avanti perché io innamoratissima ho remato a favore… lui no… ha sempre detto di amarmi fino a qualche tempo fa quando ha i iniziato a dirmi “ti voglio bene”… ho remato a favore con tanta sofferenza ma con il senno di poi mi rendo conto che anche lui ha puntellato il mio matrimonio… mio marito, inizialmente molto molto immaturo, del quale non sono innamorata, in questi anni è cresciuto e mi ha dimostrato nel tempo di essere un compagno presente e responsabile ma quello che mi fa stare ancora in questa casa è vedere i miei figli “innamorati” della nostra famiglia… per loro farei qualsiasi sacrificio… io e lui cerchiamo di vederci una volta a settimana e ancora oggi tra noi c’è una chimica e una passione incredibile… proprio ieri gli ho detto serenamente… io e te siamo una “bellissima coppia mancata”… quando siamo assieme siamo allegri, sereni e passionali… poi dopo io sento una gran “malinconia” di situazioni che non ho vissuto con lui ma che mi piacerebbe ancora fare… tipo fare un viaggio insieme, andare a cena senza controllare continuamente la porta… passeggiare per strada mano nella mano senza nascondersi…Caro Alessandro penso che noi siamo una coppia pragmatica anomala… ho provato diverse volte a lasciare ma poi il dolore era così forte che sono tornata sui miei passi… lui dice “grazie di esistere”… e poi lavorare assieme non aiuta… anzi… vedi cose che non vorresti vedere e devi fare finta di nulla… scusate… mi sono dilungata troppo… non ho mai provato a usare il codice del silenzio perché lavorando assieme è impossibile… ma vorrei essere più forte e vedere cosa potrebbe succedere se dessi un calcio alla stampella…

    • Benvenuta. Intanto il codice del silenzio si può fare anche sul lavoro, rileggilo. No, non siete una coppia pragmatica: lui lo è, tu no. E sai perché? Perché soffri questa situazione, non l’avete scelta di comune accordo (lui in pratica ti ha dato un prendere o lasciare) e il fatto che puntelli anche il tuo matrimonio è il minimo sindacale. Dopo vent’anni, che sono un ergastolo, non so quanto però abbia senso fare un codice del silenzio: se non per te che magari sei finalmente stufa di fare l’amante con pochi benefit. Colgo l’occasione per ricordarti le regole della casa: posto non troppo lunghi e occhio ai particolari nelle descrizioni per la tua privacy

      • Comunque 20 anni li possono reggere soltanto quelle con un bel carattere.
        Io col carattere di merda che ho passo dal tutto al niente in 5 secondi netti.
        Senza nemmeno troppa ironia penso menomale che sono fatta così.
        Morte sua, vita mia..!!

        • Cossora ma pensi davvero che è questione di carattere? Perché io ho paura che non ho retto la situazione non perché non sono forte ma perché non so amare. Nel senso che se non mi bastano le briciole, i piccoli momenti, non mi accontento allora non lo amo davvero, non sono in grado di amare se voglio o tutto o niente… Ah, cmq sono ex Inez, non ci avevo pensato al nick quando ho fatto iscrizione su word press

          • @Agnese preparati,
            BRICIOLE ??? Hai detto BRICIOLE???
            Ma lo sai che qui nel blog è praticamente una parola tabu?
            Gli unici esseri viventi che vivono anche solo di briciole sono i piccoli animaletti, o i miei uccellini che al mattino aspettano i biscottini sbriciolati che gli butto nel giardino.
            Ho vissuto anch’io due anni a briciole e basta e non era amore ma un’umiliazione.
            Raga, ha detto BRICIOLE !! ….scatenate l’inferno 🙂

          • @Agnese
            Ti faccio notare che GIUSTAMENTE NON ti sei accontentata delle briciole

            E questa significa che sei stata in grado di AMARE TE STESSA mentre lui ,appunto ti trattava a briciole marroni ,colore sospetto…
            Ma tu Donna TOSTISSIMA
            Sei stata capace di chiudere e non accontentarti delle briciole

            Chi si accontenta non gode affatto ,ma resta in prigione trattata da bestia ,con briciole finte anzi
            Come un oggetto che quando non piace più per noia o quant’altro dopo averlo usato
            Si buta via

            Questo fanno sti amanti cialtronzi

            E tu semmai proprio devi essere fiera di te perché ti ricordo che per Saper amare gli altri

            Occorre amare se stessi

            Dare uguale a ciò che si riceve

            Una relazione alla pari in tutto in ogni cosa due persone e non tre o quattro ad esempio

            E tutto va vissuto in pari
            Altro che briciole
            Le briciole di ferro mettiamogliele lì…..
            Capito?…..

            Brava Agnese
            Che sai amare !!!
            A partire da te stessa!!!

          • Non so @Agnese. Io le risposte giuste non credo di averle. Ma davvero.. sono capace di oscillazioni forti e cambi improvvisi di attenzione. Amo in modo molto totalizzante, ne faccio un Re, ma in cambio pretendo protezione. Appena percepisco che non cé trippa per gatti mi allontano, taglio i viveri. Poi torno, ma sono diversa. E poi sono frivola, leggera, passo spesso per superficiale ma da quando sono madre me ne frego.
            Quanto a quel che sostieni tu, il non essere in grado di amare perché non accetti tutto.. è una visione un po’ mistica, io non contemplo il sacrificio per raggiungere qualcosa. Non rinuncio a ciò che amo. Se amo cerco di andare a prenderlo, magari coi miei tempi le mie pause le mie distrazioni.. ma ho sempre ottenuto quello che volevo. Uomini, lavoro, tipo di rapporto. Sono una sostenitrice del volere è potere.

          • @Cossora
            Ti suggerisco se non lo hai mai visto di guardare il film “ Mon roi” interpretato da Vincent Cassel

            Credo potrebbe aiutare sia te che altre care Ragazze che come te ancora si piegano al loro RE. ( in ogni relazione)

            Ci tengo a precisare che ogni mio commento e segnalazione di libro o film sono tutti miei pensieri spontanei che hanno lo scopo di poter eventualmente aiutare qualcuna di voi

            Fosse anche una ,poter dare una mano pure se virtuale ,dare una mano per riuscire a vedere ciò che quando ancora ci si sta dentro emotivamente alla propria relazione di ex amante ,difficile potersi rendere conto di tante cose

            Magari non servirà a nulla e non pretendo nulla ,la mia è una speranza di poter aiutare pure in un frammento di parola qualcuno che nel segreto del suo cuore e nel suo privato
            Magari ancora ci soffre .

            Quindi chi volesse guardare il film MON ROI
            ecco ,può aiutare a sentire che strada prendere
            Per la propria vera libertà individuale interiore quella che non si vede ne qui ne li ,ma si sente
            Dentro,non viene scritta mai finché ci si sta dentro prigioniere di un meccanismo antico
            Che agisce in automatico

            Si può guarire completamente e per sempre
            Se ci si cura amando se stesse

            Un abbraccione sentito a te e voi tutte!

          • Non sono d’accordo. Trattare da Re è la mia modalità. Non mi piego, non mi inchino. Mi piace farlo e basta. L’ho fatto con mio marito e siamo stati benissimo.
            A volte sembra che la tenerezza l’amore e la cura spontanei siano segnali di dipendenza. Allora siamo dipendenti dai nostri figli? Che idiozia. Io non vedo parità ne uguaglianza in una coppia, si è diversi e va bene così.

          • L’amore non è parità, è equilibrio sereno e felice. Non ci sono decisioni o atteggiamenti che tengano, è spontaneo e va in automatico. E rende semplicemente felici

          • L’amore è Parità altrimenti significa che fare gli amanti a vita possa considerarsi non solo amore ma quello Vero Esiste se rispetta gli altri e quindi va vissuti a due e non a mucchio

            Questo non è solo il mio pensiero ,ma sta nella natura e pure nelle leggi cdice civile

            Equilibrio infatti deriva dai piatti della bilancia dove metto il mio essere unica con il mio amore unico e pure avendo fatto ordine e cioè già libera da legami precedenti

            Ecco nel altro piatto bilancia ci sta esattamente uguale contenuto e stesso peso

            Questo equilibrio
            Si chiama equilibrio proprio perché porta lo stesso identico peso e situazione

            Fare gli amanti senza produrre nuova unione impegnandosi in egual modo equilibrio e senza aspettare na vita con mille scuse che allora è Manipolazione da ti scopo finché mi pare
            Questo non e amore di serie b ma

            Fare gli emeriti cialtronzi e traditori
            Deve essere chiaro altrimenti si fa confusione e sembra tutto un ammmore

            Siamo seri qui tutti allora stiamo precisi nel cercare di esprimerci su un Vero Amore che appunto è

            Uguale il do uguale e Non esistono re per piegarsi e nemmeno regine

            Ognuno deve conservare se stesso e unirsi in questa capacità di restare unici

            Non confondiamo farsi le coccole e tenerezze col PIEGARSI per favore

            Contano i risultati
            Se il matrimonio ha funzionato
            Okkei
            Ma se poi si è tradito uno o l’altra o entrambi

            Qualcuno si è piegato re o regina fa lo stesso .
            Non ha funzionato.

          • Sono con te @Ale, l’amore non è parità.
            E’ equilibrio.
            E’ dire io metto il bianco e tu metti il nero.
            Io ti tratto da Re e tu mi fai sentire protetta, preziosa.
            L’amore è una equazione ancora da risolvere: a destra e sinistra del segno ‘=’ ci sono cose complesse e diverse, con lo stesso valore.

          • Ribadisco un errore proprio non solo concettuale ma pure espressivo
            Perché per definire un Equilibrio occorre la Parità
            Peso situazione do a te fedeltà come tu la dai ame
            Ad esempio

            Cerco di non fare le prove generali tipo
            Sovrapposizioni che diamo il nome giusto da codice civile

            Tradire
            Azione fatta di nascosto
            BocciTa non da me ma è un Boomerang gigantesco che in concreto torna indietro
            Infatti poi i matrimoni falliscono SEMPRE se ci sta TRADIMENTO A RIPETIZIONE E A LUNGO TEMPO

            Poche coppie riescono a risanare solo chi ha tradito uno dei due soltanto e una unica volta e per pochi mesi

            Equilibrio è fatto di PARITÀ

            Se poi invece si vuole pure STRACCIARE OGNI LOGICA OGNI VOCABOLARIO LINGUISTICO che ricordo non e formale ma di sostanza e per fare un equilibrio
            Resta matematica essere Parità.

            Poi certo se vogliamo raccontare syptorie fantastiche sono la prima a voler partecipare .

        • Dici Cossora?
          Io in famiglia, al lavoro e con gli amici sono “famosa” per il mio carattere di m…e per la ipercriticità, eppure….
          Prima, mente leggevo un commento, credo di @Ariel, mi è venuto in mente un particolare che mi riguarda e che forse avevo rimosso.
          Nel mio decennio di Cds, soprattutto gli ultimi 2-3anni del decennio, lui ha tentato di riprendere i contatti.
          Ricordo che guardavo il cellulare col suo numeto che mi chiamava e senza batter ciglio e stare male dopo, aspettavo che smettesse di suonare. Ero come anestetizzata.
          Io sncora adesso, non mi so spiegare perchè ci sono rifinita dentro e in questo modo così devastante.
          Niente, un pensiero da sabato sera con influenza

    • @Vivi

      Vedi hai già scelto la soluzione ai tuoi anni 20!! Un incubo non sentito da te come da tua dipendenza affettiva causata dalla manipolazione del amante che ti ricordo non ci si accorge di sentirlo come abusante manipolativo

      Questo bel tipino di ex AMANTE mi fa ribrezzo e nella tua storia è chiaramente la tua posizione di esserti assoggettata alla Manipolazione del tuo capo e sai anche un altro particolare tipico dello schema di storie come la tua con un vero Narcisista patologico probabile seriale e vero Stronzo
      È la presenza della moglie in condivisione e visione cioè due donne presenti in contemporanea PIEGATE ENTRAMBE DALLA DIPENDENZA AFFETTIVA!!!!
      E lui è il re INDISCUSSO!!!!!

      @VIVI

      VIVI e fai ordine nel Kasino della tua vita
      Pensa a casa tua e fai ordine e cioè dopo tagliare di netto questa relazione chiaramente TOSSICA CON IL CODICE SILENZIO NO CONTATTI PRIVATI MA SOLO LAVORO ,
      IDEALE X TE SAREBBE CAMBIARE LAVORO

      cerca di mettere a posto con tuo marito che significa che tu sincera con te stessa se non senti amore per tuo marito separati figli o non figli trova una soluzione

      NESSUNO DEVE SACRIFICARE LA PROPRIA ESSENZA esistenza
      Per amare gli altri PIÙ DI SE STESSI

      No AMARE GLI ALTRI COME SE STESSI UGUALE
      TI DO UGUALE IN BASE A CIÒ CHE TU MI DAI
      ALTRIMENTI NON FUNZIONA NESSUNA RELAZIONE AFFETTIVA

      Il nostro compito nella vita è cercare di scoprire chi siamo in modo da poterci esprimere nei nostri veri talenti
      Che spesso non sappiamo neanche quali siano perché li mettiamo sotto al PESO ANTICO CHE OGNUNO TENDE A PORTARSI APPRESSO

      Adesso ,ti attende un periodo difficile e proprio perche sei in dipendenza affettiva
      Tu lo hai scritto che non ce la fai a l solo pensare di staccarti
      Infatti ci sei stata VENT’ANNI!!!!!

      Ecco esiste fortunatamente la possibilità che resta veramente risolutiva x uscire da dipendenza è la terapia specifica per relazioni tossiche con Narcisista che hanno causato il Non riuscire a staccarsi psicologicamente dal amante e in alcuni casi pure dal marito

      FORZA @Vivi

      Adesso inizia a VIVERE DAVVERO!!!

      FORZAA @Vivi cara scrivici se vuoi ti aiuterà ad accompagnare la tua nuova Vita da adesso in poi!!!!
      Un abbraccione ❤️

    • Ciao Vivi. Da quello che leggo credo che ormai neanche tu saresti più disponibile a lasciare i tuoi figli che sono così innamorati della vostra famiglia. Se è come credo, inutile farsi il fegato amaro, ancora come 20 anni fa. Adesso i figli sono una barriera all’uscita per entrambi.

      • Ciao @Vivi…. Credo che dopo 20 anni si sia creata una sorta di routine da amanti.
        Un cds lo trovo quasi inutile per smuovere le acque…. Se non per riprendere in mano la tua vita!!
        Quello che mi fa pensare è la durata, spesso molto (e troppo) lunga degli amanti sul posto di lavoro….
        Quasi un abitudine.
        Lo vedo anche nella mia situazione , ormai un anno e mezzo (ed è pochissimo a confronto)…. La passione, la paura di perdere tutto dopo essere stato scoperto, la riconquista dell’amante, la ripresa e i paletti per continuare…. Poi un tira e molla dove ci si abitua anche a questo…. Tanto se non recupero oggi lo farò domani!!

  43. Quando finalmente stavo iniziando a farmene una ragione, a star bene col mio chiodo, lui riappare e chiede di ricominciare, dandoci delle regole e dicendoci la verità. Gli ho chiesto quante possibilità ci sono che lui lasci la moglie. Mi ha risposto attualmente zero. So che non e’ cambiato nulla, ma sono ripiombata a pensare ancora a lui. E vi giuro che ero pronta ad andare oltre e a vederlo come un amico, in modo da inquadrare e ridimensionare la cosa. Naturalmente mi sono rifiutata, e poi penso: ma anche se per assurdo in futuro lasciasse moglie e figli, ma chi lo vorrebbe un uomo distrutto dai sensi di colpa? Tutto questo al di là del sentimento forte che provo per lui. P.s. : io il salto l’ ho fatto

        • @Anto ritornano sempre. Non puoi evitarlo, non so come sia tornato il tuo.. io continuo a ‘dire’ no.
          Tieni duro, e se il chiodo ti acchiappa tienitelo stretto. Fatti un favore, continua a rifiutare.
          A forza di porte in faccia gli ex arriveranno a capire con cosa verranno riammessi (sempre che ci sia ancora interesse) e li non possono simulare.
          Ricordati @Ale: la prova provata. Niente di meno.

          • Non so se ritornano sempre .. il mio ha detto che non ce la faceva per la figlia con una telefonata e da un giorno all’altro è sparito.
            Quasi due mesi che dallo scrivermi ogni secondo non esisto più.
            Non torna.

          • @Alessandra, ringrazia Dio che non torna!
            Anche se due mesi sono troppo pochi per cantare vittoria.

    • @Antonella B. Cara che piacere rileggerti e bene bravissima hai dentro a te la forza di resistere alla Dipendenza perché sta chiaro che se nonostante la tua decisione ormai presa nel tempo di chiudere la relazione hai veramente svoltato ,hai avuto il chiodo ,ma nonostante ciò diciamo che i Narci lo sentono se ancora ci sta spazio per rompere le scatole perché ricordiamoci che il loro obbiettivo è la scopata a scopo distruttivo
      Il Narcisista ha un unico obbiettivo nei suoi ritorni
      Quello di completare l’opera di distruzione della preda
      “dissanguarla”

      Purtroppo è gente piena di invidia malata ,e figurati saperti libera e pure nella realtà del tuo chiodo la voglia per lui verso di te è solo una

      DISTRUGGERTI sicuro interiormente..
      BRAVISSIMA NON CEDERE e non ricordo se ti fai aiutare da terapia specifica x relazione con questi Narcisista
      se dovessi non farcela a resistere chiedi aiuto ,ma a professionisti che si occupano esclusivamente di relazioni tossiche Dipendenza affettiva
      I generici ,non sono tutti preparati ,perché sono aspetti nuovi nella società odierna e quindi non tutti i terapeuti si occupano attivamente di queste problematiche

      .
      Cara Antonella B.❤️
      DONNA STUPENDA RESISTI !!!!!!

      P.s. ovviamente questo é il mio modesto punto di vista che però si appoggia a mia esperienza personale di EX dipendente affettiva guarita completamente con terapia
      Durante la terapia ho imparato moltissimo sulle dinamiche di queste relazioni tossiche definite così per via della dipendenza affettiva che scatenano e che agisce con lo stesso identico processo cerebrale di una Droga,per questo motivo che NON CI STA CHIODO CHE TENGA
      e al primo cucú del ex amante o si cade le più dipendenti ci ricascano
      Le meno dipendenti riescono a DIRE NO

      Ma solo la terapia MANTIENE LA PERMANENZA DEL NO

      E cioè amare se stessi
      Non farsi mai più intortare !!!!

    • @Antonella B. rispondo a te ma vale in generale per tutte. Se ripenso al mio più grande errore è quello di avergli appiccicato addosso un’etichetta con scritto “affetto”. Mi è venuta questa immagine ieri, come dei barattoli che si tengono nella credenza, quando per errore metti l’etichetta zucchero al posto del sale. Lui è un veleno con scritto sopra “affetto” e purtroppo mi rendo conto che questo associare veleno ad affetto lo faccio perchè è stato parte della mia educazione, della famiglia dove sono cresciuta. Se impari a mangiare lo zucchero e lo chiami zucchero non è che poi qualcuno ti da il sale e te lo fai passare per zucchero. Non so se questo possa valere per altre. Ovviamente è qualcosa che accade in modo perlopiù invisibile, quando si passano certi step e non si riesce a buttare quel barattolo solo per il nome dell’etichetta che gli abbiamo messo noi.

    • Anto io la penso come te, avrei fatto il salto all’inizio, ora assolutamente no.
      E quando mi dice “chissà se in un futuro…”, un futuro ovviamente nel quale non sarebbe lui a decidere ma eventi che lo butterebbero a calci fuori dalla porta di casa. E intanto le scopate fugaci in macchina, le menzogne e i sotterfugi per vederci mezz’ora. Abbiamo cinquant’anni suonati, mica venti! Non si può essere ridicoli per i prossimi 10 anni. Io non voglio esserlo!
      io penso tra me e me ” a bello…io non aspetto nulla e non mi aspetto proprio niente”.

      • Forse mi sono spiegata male. Io il salto l ho fatto, ma ho un’ eta’ diversa. Ho rinunciato ad una bravissima persona, il padre dei miei figli, perché non mi batteva più il cuore. E ti giuro che gli voglio un bene dell’ anima. Se ho fatto la cosa giusta non so, ma forse la più onesta nei suoi e nei miei confronti. Ma non giudico chi rimane a casa.

  44. Ciao Vivi, sono Rosa e la tua storia è abbastanza simile alla mia.
    Io la divido in due fasi
    La prima, colleghi con figli piccoli, durata 5 anni, dove di comune accordo decidiamo di non lasciare le rispettive famiglie. Io cambio lavoro e segue un periodo di 10 anni in cui non ci si vede e sente più.
    La seconda, lui in pensione. Entrambi con figli grandi. Io credo che questa sia la volta buona. E ci casco dentro fino al collo. Purtroppo lui si ripropone con le stesse modalità di prima e io annaspo e fatico ad uscirne.
    Per fortuna ho trovato questo luogo dove ci sono persone fantastiche e vere, che ti accolgono come in un gruppo di amici e si prendono a cuore la tua situazione.
    Siamo in molte,tutte diverse ma quasi tutte accomunate dalle profonde ferite che queste storie ci lasciano.
    Alcune si sono già rimessse in piedi, e hanno fatto di queste ferite il loro punto di forza.
    Altre, a seguire, ci provano. Stimolate dalle prime.
    Qui sei nel posto giusto, per esprimere senza paura di esser giudicata ogni tuo pensiero.
    Benvenuta #acasadiAle

  45. Grazie per il supporto… leggere questo blog è terapeutico… grazie Ale per farmi vedere quello che i miei occhi non riescono

  46. Ciao @Vivi, 20 anni sono un matrimonio parallelo ingabbiato, naturalmente tormentato, perché appunto scevro della libertà.
    In questi casi, ho sempre pensato che ci vorrebbe, potendo, un bel viaggio in solitario o addirittura periodo di eremitaggio, una alienazione da tutto e da tutti, una sorta di “purificazione” per ritrovare se stessi.

    • @Artemisia approvo. A parte il chiodo col quale cé sesso e nessuno scambio spirituale, io mi sono alienata. Non posso partire ma: riduco al minimo sindacale i contatti con le amiche di confidenze (inevitabile parlare di lui..prima o poi) che hanno compreso il mio momento, in ufficio riempio i momenti morti sistemando l’archivio e a casa guardo nuove serie, faccio cose che non ho mai fatto, creo nuove routine.
      Detesto le dipendenze. Aria nuova, cose nuove, situazioni nuove. Te ne devi occupare, le devi gestire. Il vecchio perde spazio per forza.

  47. @vivi
    Divincolati dalla sua morsa e VIVI.
    Sei sua ( anche della di lui moglie) prigioniera, 20 sono troppi. Scappa e non aspettare nemmeno l’anniversario.
    Stai qui con noi, scrivi, chiedi, sfogati .
    Qui trovi la comprensione, l’aiuto e la forza per liberarti da quella finta mancata bellissima coppia, che mai è stata e mai sarà.

  48. Buongiorno a tutte…
    Dopo esserci visti ieri ( lei non perde un giorno), le ho chiesto cosa ero per lei…
    Mi dice che per lei non sono un amante, ma sono tutto, non un amante, perché con un amante, ci fai sesso e basta, ma tu rappresenti un marito, un amico, un confidente, e con te faccio l’amore e tutte le volte, è sempre più bello, inoltre, non c’è solo il nostro rapporto, tu fai parte della mia famiglia, i miei genitori cercano sempre di te, ed i tuoi, sempre di me. Pensaci bene, un amante, non è tutto questo.
    Lho ascoltata attentamente, e mi sono venute in mente molti dei vostri scritti, e dopo essere stato in silenzio, lei mi chiede se non ho nulla da dirle.
    Beh, l’unica cosa che mi è venuta da dirle, è stato, che non serviva aspettare il mio ultimatum, ma, potevamo chiudere ora, e di non telefonarmi o messaggiarmi più.
    Non è stato semplice, doloroso, ed ancora di più assistere, al suo pianto, vederla soffrire, ma non ha rinunciato a dirmi, che lei passerà tutti i giorni, perché lei non vuole perdermi.
    Sono distrutto, ed alcontempo dovrò vederla tutti i giorni, con i suoi occhi verdi che brillano tutte le volte che mi guarda, penso che ora inizi la parte più difficile.

    • @Love Anche a me diceva che non ero un’amante, che era il “mio uomo” e bla bla bla… oh magari ci credono pure, fino al prossimo weekend, o la vacanza, o fino al prossimo ordine per la nuova Scavolini. Ma a prescindere da loro poi te ti senti come un cane a cui viene tirato un osso, e non fa star bene.

      • Si inventano un nuovo vocabolario per buttarvi fumo negli occhi ma i fatti restano fatti. Sono il tuo uomo e per lei sono solo suo marito

    • @Love lei non perde un giorno perchè è un suo bisogno.
      Non era lei quella che ti diceva che non gli sei mancato mentre era in vacanza col marito?
      Vai tranquillo che ora non manca un giorno perchè ha timore che tu gli sfugga. Deve ristabilire bene i ruoli.
      Tu aspetti e lei dispone.
      Come ti sei permesso a sovvertire.le regole?
      Certo che ora è spjazziata e quindi tenta di stupirti con effetti speciali, ovviamente a parole (per quel.che costa..)
      Credo di.capire che tu non possa sottrarti alle sue “visite” sul lavoro, ma se solo ne avessi il modo, anche solo di assentarti momentaneamente in modo tale da costringerla ad un pò di silenzio, credo che ne gioveresti.
      Mettila alla prova. Se è vero tutto quelli che ti ha detto ieri, è con il silenzio che lei capirà che non può fare a meno di te.

    • @love…wow! Mi hai preso in parola! E senza neanche rifletterci troppo! Mi sa che sei proprio stanco…
      Bene…ora lei ci metterà 24 ore (nn di piu) a ripigliarsi…
      L’hai presa in contropiede…ma è donna…
      Da domani inizierà un love BOMBING che nn hai mai visto in vita tua! Si…ora viene il difficile!
      Vedi cm si muove…se viene a trovarti al lavoro e nn puoi evitare di incontrarla cerca di essere professionale….freddo…
      Se puoi cambiare un po’ le tue abitudini…meglio!
      Nn ricordo se ci avevi detto che lavoro facevi ma credo un’attività pubblica…per cui nn credo tu possa cacciarla da un negozio…da un bar o così via!
      Magari basterebbe un cambio turno improvviso…una commissione…nn farti trovare sempre qnd lei sa che ci sei.
      Poi x qnt riguarda i msg e le telefonate direi che max 3/4 GG se vedi che ti tormenta dovresti sentirti autorizzato a bloccarla!
      Avvisala magari…diglielo…x me è finita qua…vogliamo due cose diverse…se nn la smetti di scrivermi o telefonarmi sarò costretto a bloccarti!
      Fai il tuo percorso con tuo marito….se andrà avanti… andrà avanti…altrimenti no! Nn è più una cosa che mi riguarda!
      Chiamami solo se e qnd sarai una donna libera!
      Ovviamente potrei nn esserlo più io…ma quello è un rischio che TU amante mia hai scelto di correre!
      Da ora in avanti io viaggio in 1 classe cn posto riservato…la seconda, di un vagone troppo affollato nn sn più disposto a tollerarla!
      Un grande in bocca al lupo @love…x i momenti di sconforto che sicuramente arriveranno ci siamo noi…x il resto…c’è Mastercard 😉
      Se funziona per le donne…funziona anche x gli uomini…
      Un bacio

    • @love scappa.. é una trappola. Soprattutto detta da una donna.
      Comunque dici bene, la parte difficile arriva ora, devi resisterle e sarà durissima .. il dolore é grande.
      Anche il mio lui diceva che non ero l’amante però intanto ora é un mese e mezzo che sta senza di me e probabilmente sta benone.. lui.
      Fatti forza, fallo per te.. non so la tua età ma stai solo perdendo tempo.

    • E come se tutti loro leggessero lo stesso copione per poi riempirci delle stesse frasette…. ‘In te ci sono tutte le cose che non si cerca in un’ amante ma in una donna con cui stare ‘…. Non sta con me però.

    • @love in una situazione come la tua il silenzio è molto più difficile perché sembra di capire che tu non possa evitare di incontrarla. Prova, oltre che a fare come dice @rosa, eclissandoti il più possibile quando c’è lei, a utilizzare i suggerimenti del CDS applicato a casi in cui si continua ad interloquire con l’altro. Può darsi che lei di fronte al tuo atteggiamento rifletta ma di certo potrai farlo tu con più tranquillità d’animo, stando al riparo, almeno in parte, dalle sue strategie.
      Non mollerà l’osso facilmente.

    • @Love , il mio mi aveva dedicato Patrizia di Finardi.
      In articolar modo la parte che dice:
      “Ti amo perché sei una donna
      Ma anche un vero uomo
      Un’amica un socio
      A volte un maggiordomo
      Perché giochi tutti i ruoli
      Ma ti piaci in uno solo
      Quello di donna
      Con vicino il suo uomo”
      Quando è successo ho toccato il cielo con un dito.
      Poi ha scelto l’altra Patrizia, quella che si piaceva nel ruolo di moglie….
      Ho detto tutto.Una parola è troppa e due sono poche…
      Con la moglie fa i fatti, organizza la sua vita e per lei rinuncia anche all’amore(se lo è stato). Con noi parole, canzoni, frasi, lacrime…tutta e sola fuffa.

      • Non mi piace questo testo, troppo maschilista. Io non mi piaccio solo nel ruolo di donna con vicino il suo uomo. Io mi piaccio nel ruolo di donna, PUNTO.

        • @Lei , la canzone si focalizza sul rapporto uomo-donna. Parlare di come una donna si sente vicino al proprio uomo non significa che debba piacersi solo per quello. Vogliamo proprio discutere qui di quanto si stia male quando un uomo non lo senti tuo? Io la trovo una bellissima dichiarazione d’amore per nulla maschilista…

    • Spero ti passi davanti una ‘chioda’ con due tette da paura ma soprattutto ancora dotata di sana ingenuità.
      Che ci creda nei sentimenti, non come quella DELUSA del cazzo che ti intossica.
      E’ una delusa @Love e ciò che fa più tristezza è che sia una donna.
      Quelle come lei sono la nostra vergogna.

      • Ed alla fine…non ha mancato della sua presenza nemmeno oggi…
        Si mette di fronte a me, ed i suoi occhi li sento addosso.
        Posso fingere di essere allegro e felice con il resto delle persone, ma non lo sono.
        E quando è uscita, un vuoto…

        • Non importa.
          Il vuoto riempilo con altre cose
          E a poco a poco impara a fare a meno di lei.
          Che poi, se guardi bene, già lo fai per la maggiorparte della tua vita.
          @Love, non credere, le nostre non sono solo parole. Tutte noi ci siamo passate o ci stiamo passando. Quindi, sei in buona compagnia.
          Sorprendila tu non facendoti trovare al solito posto. Evitala.
          Adotta il CDS
          Altrimenti il tuo resterà un tentativo mal riuscito che ti mostrerà ai suoi occhi ancora più debole.

        • @Love, se ti amasse rispetterebbe le tue decisioni, non imporrebbe la sua presenza così prepotentemente ben sapendo che ti fa soffrire.
          Se amo qualcuno non lo faccio soffrire e se me lo chiede lo lascio libero, ma non è nemmeno necessario che arrivi a chiederlo, lo capisco prima.
          @Love il vuoto che senti l’abbiamo provato tutte noi.
          Non stai cadendo in un burrone anche se sembra, fidati è così.
          Siamo la tua rete.

          • Concordo con Mary, si sta comportando malissimo. gode ad esercitare il potere che ha su di te, credo che in fondo le interessi solo questo.

        • @Love
          Scuma non ricordo bene la ta storia che un po’ ho seguito ,ma non bene a fonfo,ecco quindi non ricordo ma tu fai una terapia per toglierti la dipendenza affettiva?

          Se non la fai sei sempre in tempo a farla ormai sono “famosa” per tante cose ,molte discusse ,ma che vuoi la Vera autentica Libertà di esprimersi ha un prezzo sempre di venire contestati criticati e a vokte aspramente e con chiare evidenti emozioni negative
          Perlopiu succede quando la ignoranza ha rivestito la vera essenza delle persone che coascuna ha un valore inestimabile proprio perché sta unica e di solito le lezioni migliori vengono date inconsapevolmente da chi più ci rompe le scatole per dirla così come si mangia

          Ho divagato con te Caro @Love così magari ti ho un poco distratto dal tuo vuoto che tanto comprendo per averlo vissuto dopo la mia decisione di lasciare per prima decisa l’ex relazione chiaramente manipolativa come la tua

          Così ecco sappi che esiste sempre la possibilità per te come chiunque di stare meglio e riuscire a staccarsi da quel maledetto vuoto di cui poco in realtà ci si rende conto finché ancora si vive accettando l’inaccettanpbile oggettivo per restare in un sano rapporto a due.

          Non c sta nessuna Parità e quindi viene a mancare l’equilibrio ed è per questo che si scrive spontaneo
          “ un vuoto…!!!

          Perché senza equilibrio si cade nel vuoto!!!

          Guarda le parole quanto sono così valide preziose alleate per tutti noi poterle scrivere e soprattutto rileggerle scoprendo qualcosa di nuovo di cui si accorgeva prima

          Forza @Love
          Un caro abbraccio da un Ange ateé qui reste quand même un Ange!!

  49. Comunque volevo condividere con voi la mia “gioia” nel aver appreso che le sue erano solo palle…si perché il signorino che doveva pensare perché era spaventato ha prenotato le ferie di agosto con la consorte. Così… giusto per dirne una ecco.

      • @cossoraaaaaaa!!!!!!! Ahahahaha scusami tesoro…ma nn posso fare a meno di ridere…mi sei venuta in mente subito appena ho letto sta cosa!!!
        Ricordo ancora qnt eri incaxxata qnd l’avevi scoperto tu…
        Cmq si…a guardare i FATTI CONCRETI nn si scappa!
        Xchè uno che prenota a gennaio le vacanze di Agosto (di agostoooooo …nn il ponte pasquale!!!) cn moglie e figli è proprio in crisi…proprio confuso…ti aspettava da secoli…e ora naturalmente è spaventato da questo sentimento…xcui ancora più confuso (mentre tentava di sganciarti il reggiseno xò @lilli… o entrava in agenzia viaggi cn la consorte tutta sta confusione dov’era? Signur…che tristezza!
        Ora che ci penso mi viene in mente un’altra cosa…nn hai mica detto che la signora si è iscritta questo weekend su Instagram? Ed è venuta a darti un’occhiatina?
        Ehhhh…. allora potrebbe essere che le vacanze anticipate siano la risposta del confuso ai sospetti della moglie…
        Cmq sia…prima ancora di esserti invischiata veramente hai avuto prova del suo “grande interesse” x te…
        @lilli…magari oggi fai fatica a crederci ma hai avuto un gran cuxx!
        Un bel foglio di via…e passa oltre! D’ora in avanti lui dovrà essere solo il tuo capo…rapporti professionali e STOP

        • Si madame è venuta a guardarmi…io mi sono sentita a disagio…e quando x correttezza ho avvisato il signore lui mi fa “non si deve permettere…ora mi incazzo sul serio”. Eh si accidenti. Noi dobbiamo starcene buone. Comunque la seduta con la psicologa è stata molto produttiva…ci vorrà tempo, il dolore è tanto ma voglio,devo uscirne!!!per me…perché ho troppo da elaborare. E lui continui pure a pensarmi…ha detto che mi ha immaginato per tutti questi anni…be’…desiderato…continui.

          • Che leone! immagino come si sia incazzato con la moglie. Occhio ad instagram @Lilly probabilmente se ne uscirà pure lui con un post di isole e mondo

          • Ora si incazza sul serio. Cheppaura mamma mia..
            Lei che ti spia in modo evidente con nome e cognome in chiaro è una donna con le palle, ci mette la faccia.
            Io uscirei con lei.

        • Ma figurati @EP .. ho visualizzato lui in quella bellissima enoteca storica che con il viso distrutto, in un attimo di pausa dai nostri discorsi tristi.. mi diceva ‘ah si vai li? i primi di agosto? eh noi quest’anno facciamo fine luglio’.
          Ricordo di aver buttato giù tutto il prosecco ghiacciato.

    • @lilly almeno si è smascherato subito! A te la scelta, calcio nel c…senza o con la rincorsa? Io opterei per la seconda, lo spedisci più lontano. Via via, solo rapporti formali al lavoro, pericolo schivato e tempo che non perderai

  50. Io sono in fase evolutiva.
    Ieri avremmo dovuto vederci per una mezz’oretta, ma sono andata a sentire una conferenza. Avrei dovuto sgattaiolare via prima, ma invece sono rimasta e gli ho dato buca.
    Non l’ha presa male mi sembra, e a me non è mancato non vederlo.
    In settimana ho un aperitivo con le amiche, potrei vederlo fugacemente prima, ma non voglio rovinarmi il trucco.
    Quando accendo il telefono al mattino, non sempre i suoi messaggi sono quelli che leggo per primi.
    Cosa mi sta succedendo?

      • Lui sente questa cosa, infatti ieri sera è partito con dichiarazioni d’amore forti.
        Dentro di me risuonavano come un “bla…bla…bla…”.
        Una relazione, ufficiale o extraconiugale che sia, se non evolve finisce per avvizzire.
        Sta accadendo quello che avevo previsto, rimarremo amici molto legati. O forse sono stata io a farlo accadere, come la teoria della profezia che si autodetermina.
        E se mi dicesse che ci è andato a letto ieri, non credo ne soffrirei…

    • @LEI che sta finendo l’emozione che ti dava, non penso che all’inizio pensassi “no aspetta devo veder questo per rovinarmi il trucco?”, oppure i messaggi ad un certo punto sai che si son carini, ma tanto.. cambia qualcosa nella tua giornata?
      Bene così, che scemi via piano piano.

      • Ale ma quante mogli / compagne è che mandano fuori dalla camera loro il marito perchè russa e loro non riescono a dormire? Perchè ne sento tante che lo fanno. Poi magari loro van a dire non dormiamo più insieme e sembra l’han deciso loro.

    • Se in casa c’è calma piatta nessuno immagina che lo spostamento sia dovuto a problemi di coppia. Puoi anche avere una leggera insonnia o tanti altri motivi. Una moglie ultraventennale o figli distratti neanche ci fanno caso. Pure io che dormo sola a volte mi sposto di notte, per periodi anche lunghi dormo in sala sul divano perché mi concilia il sonno e nessuno mi chiede perché.

  51. Il mio ha dormito sul divano x 10 mesi (io non ci credo, il suo divano era scomodissimo e a 60 anni la schiena grida vendetta) ma al momento di uscire di casa lei sembrava non essersi resa conto di niente. Considerate che loro erano coppia fresca, 4 anni e lei molto più giovane, quindi io non ci credo manco morta. In questo periodo mi sento piena di rabbia e disgusto x lui, che me ne sta facendo passare, indirettamente, di ogni. Nel mio caso posso davvero dire che sarebbe stato meglio non averlo mai incontrato. Non lo odio x come è finita. Mi fa ribrezzo pensare a quanto è ed è stato squallido e a quanto ci sono stata male. Non riesco a sbloccarmi del tutto perché purtroppo lui in maniera indiretta continua a essere presente nella mia vita. Non posso dettagliare perché @ale giustamente mi cassa. Ma è uno schifo e non riesco a liberarmi di lui e delle conseguenze di questa storia.

  52. Non scrivo da parecchio e ho maturato questa convinzione.

    Le statistiche oggettive di Alessandro dicono che il 10% diventa coppia. Con tutta probabilità quel 10 per cento non sono persone migliori del 90% anzi è certo che non lo sono. Semplicemente hanno sentito che quello era l’amore senza il quale non potevano più vivere e hanno avuto il coraggio di cambiare la loro vita. Chi no ce la fa e non è una cattiva persona e scorretta perché deve essere condannato/a?

    Al di là dei veri farabutti/ (quelli che mentono, quelli che ritornano sapendo di non voler cambiare nulla credo sia lì). Quelli/e che si tirano indietro per i figli perché dovrebbero essere condannati se poi si comportano in maniera corretta non tormentando più l’ex amante (che poi è sempre l’amante che permette a un’altra persona di tormentarla). Ho sentito dire i figli c’erano anche prima…ma se da un lato non si condanna il tradimento…e dall’altra si dicono che i figli si devono preservare…perché deve essere condannato chi capisce che quello non è un amore al punto tale da sacrificare anche la serenità dei figli? Se si riesce a stare senza l’amante perché dovrebbero mettere in discussione tutto.

    Le cose come sempre sono molto semplici. Chi vi tiene in sospeso no vi ama. Farabutto o meno, non vi ama. E le prediche non dovrebbe farlo nessuno. Il più delle volte chi si fa un amante lo fa per un bisogno egoistico e non è affatto un caso che su 8 tradimenti su 10 gli amanti siano o:

    – ex fidanzato;
    – Collega di lavoro

    Quindi, chi fa il salto o è perché veramente ha trovato l’amore della sua vita e lo riconosce perché proprio non riesce a farne a meno o perché a casa sta uno schifo. Il resto sono solo delle accuse e dei vittimismi che trovo inutili. Siamo tutti adulti

    • Ci sono anche quelli che non lo fanno per non pagare un affitto in più e degli alimenti. Ma forse hai ragione, se non vale un affitto in più in fondo era un calesse..

    • @anonimo l’amore senza il quale non puoi vivere non è amore, è dipendenza. Io non credo che l’amore sia la nostra metà o qualcosa che ci completi. Decidi, decidi di avere un percorso vicino ad una persona con cui stai bene, ma non è che prima di quella persona stavi male, che ti mancava l’ossigeno. Mi rendo conto che ci sono molte idee, frasi d’amore, romanzi d’amore, film d’amore che non parlano di amore, parlano di dipendenza affettiva. Nei casi di amanti/sposati questa si erge in modo evidente, ma non sono i soli, alcuni possono passare una vita insieme, ma sempre di dipendenza si tratta. Solo che se metti su famiglia ti mimetizzi e allora va bene, almeno per la società.
      Se uno a casa sta da schifo non si cerca l’amante va dall’avvocato, ma l’inesperienza e non confronto con la casistica porta spesso a credere di aver incontrato un caso diverso (lui confuso, in crisi, a cui va lasciato il suo tempo per capire). Chi si separa e va a vivere con l’amante non lo fa per amore, lo fa perchè vede nella vita con lei una vita migliore di quella che conduce. L’amante si sente la prescelta, crede lui la ami, lui che spesso l’ha corteggiata, percui non crede di dover fare niente, solo aspettare. In realtà lui non ha scelto proprio niente, e nei casi in cui ci pensa in termini concreti (per pressioni dell’amante solitamente, non quindi un pensiero spontaneo) arriva al “ma chi me lo fa fare? io a casa mia sto bene, e ho tutta la libertà che voglio, persino quella di tradire”.

      • @Mary io condivido spessissimo il tuo punto di vista. Pazzesco non cambierei una virgola di questo tuo post!
        Comunque mi sembra che ciò che tra gli uomini tira di più sia il cacciar fuori due balle simil-impegnate giusto appena si sentono quasi esclusi dal gioco. Poi come li riammetti .. crollo totale.
        O si abbassa l’asticella o davvero con le palle non esistono..tutti omologati, servi della gleba..mamma mia che triste desolazione sti sognatori da discount!

        • @Cossora che intendi? Non ho capito. Quello che ho scritto vale tra noialtri del blog, chiaramente non è la versione che uno dice all’amante, a cui vengono dette balle fino alla fine. Non so se intendevi questo.

    • Praticamente elencando tutti i casi di cui sopra ”quelli che mentono, quelli che ritornano sapendo di non voler cambiare nulla credo sia lì” hai parlato del 90%.
      Chi hai escluso dal tuo discorso, quindi?
      Gli uomini cercano sesso, a prescindere molte volte, anzi forse sempre, dal loro matrimonio.
      La donna prevalentemente cerca amore ed empatia quasi sempre, quindi…se sapete che è così e soprattutto se vedete che la donna si innamora perché trattenerla? Per anni? Perché poi reiterare con altre donne mantenendo a vita un matrimonio solo attraverso e grazie a questi mezzucci? L’episodio ci sta, può capitare, quando reiteri vuol dire che il tuo stile di vita è quello.
      Se si ha bisogno di sesso extra perché non lo pagate sapendo che queste persone non si coinvolgeranno mai per mestiere? Lo stesso dicasi a parti inverse.
      Le persone non vanno mai ferite, mai, sia che si tratti di mogli, sia che si tratti di figli, sia.che si tratti di donne che mantengono in vita i vostri matrimoni…anzi a loro andrebbe riservato un trattamento ancora migliore per il solo fatto di aver sopportato tutte le vostre palle.

      • A pagamento intanto paghi, e già questo potrebbe implicare qualche difficoltà.
        Poi penso che in fondo questi uomini abbiamo bisogno che l’amante si innamori. Perché così tornano a salire sul piedistallo dal quale la moglie li ha rimossi.
        Non gli basta la spolveratina settimanale, loro voglio l’ancella devota che pende dalle loro labbra.
        Tanto quando vogliono sganciarsi, sanno come fare.

      • ma se cercano solo sesso…non capisco perché non vadano a escort…e/o perché non instaurano relazioni da una scopata e via…però ripeto…siete sempre voi che glielo permettete…

        • Molti uomini disprezzano il sesso a pagamento, molti amano la conquista, per esempio l’esercito di seriali

          • ma perché stare per mesi/anni in queste relazioni poi? Cosa scatta Alessandro? Quale è il loro problema?

          • non è possibile che entrambi si innamorano ma uno dei due non ha il coraggio di cambiare vita?

          • A me nel momento in cui si era innamorato a puntino gli scappa un figlio con la moglie…. immaginate il disastro!!!! L’amore va a farsi fare proprio un giro alla larga! distruzione totale per me che ormai ero più cotta di lui… ovviamente…

          • Un figlio “scappa” solo se trombi spesso. Non dirimi che ti ha detto che è stato l’incidente di un’unica volta! Sì te lo ha detto. Non lo facciamo mai… dannazione! Che sfortuna… Se io mi scopassi una moglie una tantum (cosa che fanno tutti gli uomini) e avessi un’amante che amo starei molto ben attento a cosa faccio e soprattutto a come e dove vengo

          • @Delusa credo che più che ‘innamorato’ fosse ‘cotto’ a puntino, di quella cottura che ti allontana dalla realtà.
            Ma un uomo innamorato seriamente, sono d’accordo con @Ale, ha un atteggiamento molto serio e determinato, non è ‘labile’, magari tarda o tace per paura, ma è un silenzio propedeutico al salto.
            Non si tira indietro, se ama.
            Proprio perchè di indole l’uomo è più egoista, non ‘si sacrifica’ per moglie e figli, se ama davvero una donna pensa a se stesso e fa in modo di avere ciò che vuole.
            Sicuramente senza colpi di testa ma impostando prima tutti i discorsi pratici in modo da non smenarci troppo.

            Sbaglio, @Ale?

          • @ale Dissento sul fatto che un figlio “scappa” solo se trombi spesso perché basta una volta e quella giusta per rimanere incinta ( esperienza mia personale)ma sono d’accordo con te quando dici che se un uomo ama davvero la Propria amante non corre di certo il rischio di lasciare incinta la moglie.

          • Alessandro hai ragione sul fatto che il figlio non te lo fai scappare se ami davvero..gliel’ho urlato a squarciagola, mi sono disperata perché io non gli avrei mai fatto una cosa del genere…lui si giustifica sulla “leggerezza” del gesto perché non avendo mai usato precauzioni con la moglie non trovava logico farlo proprio in quel momento quando la moglie ha iniziato con i sospetti…e ovviamente poi tutto lo deve fare filare con la sua scelta di non aver mai voluto abbandonare la famiglia…bho ragazzi, secondo me è un debole che non avendo mai vissuto una situazione del genere non sapeva neanche lui quale fosse stata la scelta più giusta…ha fatto accadere tutto senza responsabilità…forse mettendo anche in conto che nel caso in cui fosse arrivato un altro figlio avrebbe messo la testa a posto e io e lui ci avremmo messo un punto finalmente visto che non ci siamo mai riusciti…ebbene sì…non aveva capito un tubo…perché tra noi è rimasto tutto uguale e in casa sua è tutto più difficile…. questo è il risultato della superficialità…

          • Sai qual è l’anomalia di base? Avere l’amante e scopare ancora con la moglie. E voi non dovete accettare un cialtrone che dice mica posso usare il preservativo adesso! Senza vergogna

          • Lo so Ale…mi faceva schifo quando mi ha detto questo…ho voluto quasi dimenticare quelle parole..mi fa ancora tanto male tutto quello che è successo…basta che mi torni in mente una parola o una situazione che mi sento di nuovo fuori di me… è tutto inaccettabile..lo so…

          • @Delusa. Un figlio lo fai quando sei d’accordo con tua moglie che ne vuoi uno. Un figlio rientra sempre in un progetto più ampio di famiglia, e arriva perché quel progetto lo vuoi continuare e anche a lungo. Tutto mi sembra fuorché la situazione di un uomo innamorato di un’ altra che pensa ad un suo possibile futuro con questa.

          • La sua mente superficiale pensava che, in quanto il futuro tra noi per il momento non poteva esistere sempre per salvaguardare figli e opinioni famigliari, forse nel momento in cui “fosse capitato” un figlio che un tempo era sicuramente più desiderato avrebbe sistemato tutto.. anche tra di noi..sarebbe stato il motivo per allontanarci e mettere una pietra sopra…ma non aveva messo in conto il dolore, la delusione, lo schifo e tutto quello che avrebbe provocato a me .. secondo lui ne sarei uscita per orgoglio o con la mia forza…perché avrei capito l’importanza di tenere in piedi la famiglia…ma non si ragiona proprio così…io ho sempre pensato: ragiono, vivo quello che mi sta accadendo, mi faccio un po’ di domande e cerco di farmi delle risposte prendendomi tutto il tempo che mi serve ma sicuramente non faccio un altro figlio…perché psicologicamente non eravamo pronti nessuno ..non si fanno figli in questa situazione di caos, le conseguenze te le porti dietro a vita.. ironia della sorte è stato proprio così…si merita tutto quello che sta vivendo in famiglia…

          • Uno che tiene conto delle opinioni (che non hanno tempo) ti vuole bene come vuo,e bene a una blatta

          • Rimane il fatto che in 30 anni di attività sessuale io incinta per sbaglio non sono mai rimasta. E probabilmente nemmeno la maggior parte di voi. Non bisogna necessariamente essere in crisi o dichiarare una crisi per dire alla propria moglie che no, un altro bambino non lo vuoi.
            La verità è che lo volevano. Almeno nel 90% dei casi.

          • Quelli che: “è stata mia moglie a fregarmi” o “era lei che lo voleva non riuscivo a dire di no” sono uguali a quelli che dicono alla moglie: “è stata lei a saltarmi addosso io non volevo tradirti!”

          • @delusa io non sono riuscita ad andare oltre, ci ho provato razionalmente ma alla fine avev troppa rabbia nei suoi confronti e ho chiuso definitivamente ormai 6 mesi fa.
            Ti capisco perché lui sosteneva le stesse cose : non abbiamo mai usato il preservativo ed usarlo ora significa aprire la crisi in famiglia. Il ragionamento non è errato in sè ma di sicuro implica una scelta ben chiara: restare in famiglia e quindi rinunciare all’ amante. Di certo dopo una cosa del genere non puoi pretendere di stare ancora con il piede in due scarpe. È sbagliato in primis per la creatura che hai messo consapevolmente al mondo quando avevi Un altra donna e poi per tutto il resto .. e se cuor di leone non riesce a rinunciarci be’ anche se é dura devi metterci un punto tu.
            Per te stessa @delusa.
            Nessuna donna dovrebbe accettare questo, lui comodo comodo con la sua famiglia allargata e l’amante psicologa amica confidente che gli solleva le “ pene” ( o il pene dipende dal punto di vista).
            Scusate la volgarità ma quanto ripenso al mio ex mi sale la cattiveria:-)
            Già non si dovrebbe accettare di essere la seconda scelta figurati accettare che lui dica a te “ ti amo “ e oltre che a farti andar giù che scopi ancora con la moglie ( già di per se difficile da digerire) anche che lo faccia con superficialità noncurante di quanto le conseguenze potrebbero ferirti. Questo non sa amare la moglie e i suoi figli figuriamoci un amante!

        • glielo permettiamo o glielo abbiamo permesso perché ci siamo innamorate… sennò col cacchio ch glielo avremmo permesso a sti ciarlatani da 4 soldi

        • @anonimo perchè una donna da una scopata e via non è così facile da trovare come si creda, ci va sempre speso del tempo, e poi -per quanto ci sia gente brava a vendersi nel lungo termine- la maggioparte della popolazione è gente normale, mica concorrenti di qualche trasmissione televisiva dove modelli si fingon imprenditori, e quindi non è che ogni donna gli caschi ai piedi (passati i 13 anni si cerca anche altro). In più quando tieni famiglia, fa comodo avere una innamorata che ti viene incontro nel fissare un appuntamento. Insomma per farsi l’amante ci va un investimento di tempo caro anonimo, e quando finalmente l’hai ben intortata che tu mentre ti stai facendo un massaggio scotrale mentre ti vien su la peperonata nel dopo cena fai persino lo sforzo di mandarle due parole con un emoticon, e di ritorno è palese che hai un cagnolino scodinzolante che ti brama, lo buttiamo via? Ce ne fossero tre, o quattro, bello si, però poi sarebbe stressante, cioè anonimo è gente che tiene famiglia, fan quello che possono!!!
          Non sei sposato tu, vero?

          • Si sono sposato e diventato fedele. La mia unica relazione extraconiugale seria é durata 4 mesi. Le altre massimo due settimane

          • Concetto elastico di fedeltà. Diciamo fedele salvo buon fine per il futuro

          • Mary che ti devo dire: sei stata di una chiarezza encomiabile!

            Ma il nostro ex seriale che è completamente avulso da tutto questo ed ora è diventato un saggio “dispregiatore” di queste relazioni che noi donne non dobbiamo permettere che avvengano, cosa ne può sapere???

          • @Anonimo stavo per scrivere lo stesso commento di @Ale.
            Sei diventato fedele perché sei stato scottato dalla tua relazione extra. Se non ricordo male.
            La tua fedeltà, mi sembra ma correggimi se sbaglio, ha poco a che vedere con un rinnovato amore per tua moglie giusto?
            In questo senso vale fino alla prox volta che..

          • @Anonimo e cos’è che ti ha portato a leggere questo blog? Sono curiosa! Mi chiedo cosa spinga un traditore a leggere i commenti delle amanti. Dovresti già sapere tutto essendoci passato.

          • “Si sono sposato e diventato fedele. La mia unica relazione extraconiugale seria é durata 4 mesi. Le altre massimo due settimane”

            ADORO QUESTA RISPOSTA ANONIMO….. non si ha mai abbastanza faccia da culo nella vita.
            Scusa per la finezza Ale ma davvero non ho parole

          • @Anonimo sai chi mi ricordi? Senza nessuna critica, ti prego di non offenderti.. Brosio che si redime e da party-viveur passa al promoter di Medjugorje.

            Ricordati che gli eccessi sono identici. La realtà è fatta di sfumature.

          • Diciamo che il tono appare strambò per essere un ex-seriale.
            Certo che la serialità può essere letta come una dipendenza da sostanze stupefacenti, e se decidi di abbandonarla forse diventi per forza molto rigido.
            Molti tossici ci ricascano, ma ci sono anche quelli che ce la fanno.
            Io non credo che le persone non possano effettivamente cambiare. Se siamo qui a parlare è perché, chi più chi meno, ad un certo punto della sua vita è cambiato, o perché è cambiato il suo partner, per cui chi siamo noi per decretare che ci possa essere un solo cambiamento possibile? Siamo esseri in divenire e siamo condizionati anche dalle circostanze e dalle situazioni che incontriamo vivendo.
            Io non sono nessuno per dire che @anonimo non sia cambiato, ma quello che mi lascia perplessa sono le ragioni del suo cambiamento.
            Tipo: non tradisco più per non mettermi nelle grane. Non tradisco più perché la mia amante mi ha deluso. Con queste premesse @Anonimo la falla iniziale non l’ha aggiustata. Ci ha messo solo un tappo..
            Ma sarei felice per lui di essere smentita.

          • A me sembra che ci sta pigliando un po’ tutti per il culo questo seriale diventato improvvisamente fedele dopo appena 4 mesi di relazione extra più lunga.

            Sei un fake o al massimo uno di quelli che Alessandro descrive come uno che ”odia profondamente le donne”.

            Smascherato

          • Ma si ,infatti hai ragione Cara C
            sai quanti ce ne stanno
            O che scrivono ancora che sia colpa nostra ci vuole soltanto che la faccia tosta tipica della maggioranza di Amanti seriali maschi ,
            così dichiararsi per scritto ex ,e poi si farsi le giuste domande cari maschietti delle vostre zeta….

            Insomma ancora sia questi uomini che fanno distruggono ma sii certo che vuoi che sia scoparsene a mazzi per una a settimana

            Ma Ragazze che ancora state a fare quelle che ci parlano scrivono ci scherzano
            Ma non capite ancora che è proprio per questo che ancora non ci sta la vera consapevolezza femminile?????
            Ancora vi FATE INTORTARE!!!!!

            Ancora un muro di prosciutto sugli occhi
            E dai che ridere
            E qui nessuna che parli della dipendenza affettiva in cui si ritrova lo ripeto

            Per COLPA RESPONSABILITÀ LORO DEGLI AMANTI MASCHI

            Queste bellezze con cui leggiadre si scherza
            Ma che meraviglia

            Terapia a stecca Carissime che non vi accorgete ancora

            Altroché che BISOGNA GIUDICARE nel senso che AIUTA A RICORDARE CHE LA RESPONSABILITÀ È DI CHI HA

            ABUSATO DI NOI

            E punto

            VI MANCA METTERE UNA BUONA VOLTA PER VOI STESSE UN BEL

            PUNTO.

            Fine!

    • @anonimo, io non mi sento di giudicare farabutta, scorretta e cattiva la persona che non riesce a fare il salto fuori di casa per i figli… è ovvio che i figli bisogna preservarli il più possibile..ma tu che non riesci a fare questo famoso salto però non continui a tenere legata a te la tua “amante”..o sei categorico o comunque dopo i primi tentativi di distacco NON ci devi ricadere..e nel frattempo magari non fare anche altri figli..che pensi che possa ritornare la passione con tua moglie? La tua amante può concederti di accettare le tue briciole perché ci sono dei sentimenti di fondo per cui è tanto difficile il distacco.. ma non capisco cosa intendi con “tormento”.. spiegati.. e comunque tu non hai la pistola puntata per stare con la tua amante..

      • condivido con quello che hai scritto. Io non ho nessun amante. Ho smesso da tanto. Sono deleterie e tossiche queste relazioni. Una sola volta avrei fatto il salto ma l’altra non ha voluto saltare e dopo mi sono accorto che avrei fatto una cazzata…quindi evito come la peste queste relazioni da tempo oramai…

        SOlo che quando scrive un uomo e in particolare anonimo…sono tutte lì con il fucile della superiorità morale puntato…

        • Fatti una domanda e datti una risposta.
          Continui a parlare da seriale anche se hai smesso (a tuo dire) di esserlo.
          Forse devi rivedere il tuo modo di pensare e/o di esporre i pensieri…che dici???

          • parlo da seriale? Io ho detto che queste relazioni non vanno ricercate e non dovreste permettere a nessuno di tenervi in sospeso…ci vedo proprio poco di seriale…
            bisogna innamorarsi soprattutto di se stessi…

          • bisogna mettersi in discussione…questo invito a fare…non dare la colpa ai farabutti…bisogna cambiare anche noi…gli uomini e le donne impegnate vanno tenute alla larga…e lo stesso devono fare chi è impegnato…
            altrimenti se hai le palle…e qui entriamo in gioco tutti…ti separi…ti rendi libero/a e poi ti metti sul mercato…
            perché non funziona la cosa che il tradimento non è da condannare e poi si fa la vittima quando la cosa non va come speravamo!
            Bisogna partire da se stessi e camminare nella verità…altrimenti per non ferire ed essere feriti si deve stare fermi nella propria relazione e pensare e badare a quella

          • Ok ma tutto ciò al netto delle bugie. Ti ricordo che più della metà degli sposati che riescono a sedurre chi non si metterebbe mai con uno impegnato dichiarano di essere separati, separati in casa o in crisi grave matrimoniale. Quindi o eviti di default gli impegnati (ma non ti salvi dalla quota di quelli che dicono di essere liberi e per lavoro o altro lo sembrano, e non sono pochi) o fai l’investigatrice ogni volta che ti piace uno

          • Optp per la investigatrice!!!

            Ah ah
            Ah si ,troppo male la relazione tossica passata

            Adesso investigo ,
            Chiedo consigli pure ai miei amici veri!!

          • Certo che vanno tenuti alla larga….ci mancherebbe.
            Non è che uno si innamora del primo sposato o impegnato che gli capita a turno.
            Evidentemente, come ha detto Alessandro quello sposato ha millantato crisi inesistenti e barato fin dall’inizio.
            Poi pensala come vuoi, io non ho capito tu chi vuoi difendere e chi condannare sinceramente.

          • Oh ma tu vedi ma poverine le dicono che sono separate in casa e gente adulta crede che L asino vola. Ve la raccontate. Ci vogliono due giorni per capire che è una bugia. Siamo tutti colpevoli. Non si tradisce. Se vuoi altre persone ti separi se sei coerente e corretta. Altrimenti non credere di essere migliore degli altri

          • @Anonimo capisco quello che vuoi dire e IN PARTE lo condivido. Anche perché poi il vero colpo di fulmine è merce preziosissima e alquanto rara, ergo basterebbe rimanere buone di fronte allo sposato che corteggia.
            Ma lo hai scritto veramente in un brutto brutto modo.. 🙁

          • @Ale però dai, se uno ti ha mentito su separazione o singletudine non ci vuole Tom ponzi per capirlo, ma lo fai anche velocemente dai..
            Se mi chiami solo al venerdì sera alle 11, se non hai mai una domenica o un sabato pomeriggio libero, se la sera hai sempre il telefono spento o fai il vago.. insomma. Forse qui si vuol credere all’incredibile.

          • @Whiterabbit dipende sempre da dove ti poni quando guardi una situazione. Capisco che visto dall’esterno questi appaiano come dei volponi facilmente riconoscibili. Chi non ha vissuto queste situazioni e le vede dall’esterno, le legge ponendo dei diktat. Innanzitutto cancellando totalmente le emozioni, quelle che portano ad un innamoramento. Pensando che magari dopo un bacio (sentito, vissuto, travolgente) ci si saluti e che poi ci sia spazio per pensieri razionali, quando invece ciò che accade (ma da ambo le parti) sono sensazioni emozioni indubbiamente poco terrene, e sono fortissime. In una relazione normale poi si evolvono in modo sano, nel fluire del tempo, lasciando parte anche ad un aspetto razionale del rapporto.
            L’aiuto che riceve un amante, leggendo il blog di Ale, è proprio di ricollocare razionalmente tutta una serie di cose che ha vissuto travolta da emozioni, col fumo nel cervello. Se leggi i commenti tantissime rimangono stupite di come Ale riesca a descrivere diversi vissuti delle loro relazioni, che ognuna credeva unici, e casuali.
            Un altro fattore è che l’amante non giudica il traditore. Non fa distinguo tra bene e male. Ed è questo che io trovo… fatico a trovare i termini esatti, direi “grave”. Uno degli handicap della popolazione è porsi sempre per giudizi e colpe, e creare scaffali immaginari di bene e male. Siamo ad un punto che quando una persona afferma di avere una patologia alcuni tirano fuori le colpe, come servisse a qualcosa. Avere un approccio non giudicante col nostro prossimo dovrebbe essere sano.
            Quante persone ci sono che si sono sposate e hanno vissuto un grande amore, che credevano sarebbe durato una vita intera, con un uomo o una donna, e poi così non è stato. E in Italia quanto porta via ad un uomo una separazione?
            Ci credi, ci credi che quello che hai davanti non è il solito coglionaccio che va in giro a dire paroloni per farsi qualche scopata. E non sei razionale neppure a fronte di questo credo che poi si rivela falso. Perchè a esserlo ci sarebbe da scappare via visti i problemi che ti troveresti sul tuo groppone a stare con un simile uomo. Mi fermo qui che mi sono dilungata fin troppo. Spero qualcosa si capisca 🙂

        • @Mary ho capito perfettamente. Ma dopo un ragionevole lasso di tempo, se fingono di essere separati e non lo sono li sgami.. se anche non hanno finto e hanno ammesso di essere sposati, dopo 3 anni che non succede nulla li sgami che non vogliono separarsi.. questo volevo dire

          • @Whiterabbit lo capisci si, ma non come indicato da anonimo. Sai come ho capito io che lei c’era e non era separato in casa? Fu una sera, mi pare fosse primavera avanzata, eravamo usciti e nel sedile posteriore lui aveva una felpa, una maglia riposta qualora facesse freddo. Era stirata e piegata in modo impeccabile, neppure fosse appena uscita da un negozio (ma così non era). Ecco in quella maglia io ho visto lei, l’amore e la cura. Vedi magari questa potrebbe sembrare una cavolata, una cosa a cui dare diverse interpretazioni, ma quella maglia, ciò che mi ha comunicato, non aveva nulla a che vedere con quanto mi raccontava.
            All’inizio mi stupivo di quando tornava a casa di sera, che si faceva mangiare da solo, ed era da solo, e se chiedevo dove fosse la moglie, mi diceva che lei aveva già cenato ed era in camera. E mi scriveva nel durante, a volte mi mandava pure una foto del cibo. Così tanti altri aneddoti. Piccole cose che nell’insieme mi facevano credere che tra loro fosse finita, anche se non di fatto. Quello che io ho creduto in seguito, non riguardava tanto il matrimonio, il contratto (a quel punto non me ne fregava niente, mi fregava dei suoi sentimenti), ma il fatto che lui ci avrebbe tenute entrambe, se la legge l’avesse consentito. Poi sono arrivata al “questo mi vuole solo scopare”. Ma non era neppure quello, e infatti ci sono ricaduta. Non credo lei abbia colpe rispetto al tradimento che ha subito, immagino si sia probabilmente fatta carico di una parte ragazzina che lui non riesce a lasciare andare, io quella parte ragazzina me la sono beccata tutta, nel bene e nel male. Ho iniziato a vedere chiaramente il danno verso di me, quando ho visto il danno verso di lei. E una parte di me spera comunque tanto di sbagliare, che in questo uomo, amato da due donne e forse anche di più, possa esserci altro oltre che tratti narcisistici, e un rapporto con la madre che l’ha devastato, ma non mi riguarda più, non riguarda la mia serenità, che non posso delegare a lui perchè, e me l’ha dimostrato, ne fa polpette.

      • White ti rispondo qui sopra non me lo fa fare. Semplicemente non voglio ferire e non voglio essere ferito. Mi sono accorto che quello che pensavo fosse amore era un grande bluff e quindi non alimento nessuna relazione di nessun tipo con le altre donne.
        È tutto un grande bluff meglio concentrarsi sulle cose impo

        Cossora mi hai fatto ridere ahahahhahah

        • White ragiona un attimo

          Quando dopo qualche giorno ti dice

          Non mi scrivere la sera
          Oppure nel week end non ci possiamo vedere e similari…

          Ti sembra che è separato in casa?

          Dai se la raccontano

          • Su questo concordo assolutamente con te. Facevo un ragionamento diverso. Tu non vuoi ferire o essere ferito ma se non ami tua moglie prima o poi ricapita.. essere fedele funziona se viene dal cuore non dalla ragione.

        • Sono contenta che tu abbia colto l’ironia.
          @anonimo sei molto deluso e, un po’ più di me, ti rifugi nel ‘tanto è tutto una merda’.
          Sai chi arriva a questo? Chi ha amato tanto, in modo totalizzante e sincero, senza guardare nemmeno una volta alla facciata e alla convenienza.
          Chi ha creduto possibile l’impossibile.
          L’amore ci farà splendere ancora, vedrai!

    • @Anonimo, non è come dici. La maggior parte di quel 90% non riesce o non vuole stare né senza moglie, né senza amante. Si accorge di dover chiudere quando è l’amante a chiudere. Le persone adulte di cui parli prendono decisioni in tempi ragionevoli. Non aspettano di stremare l’altra persona logorando un rapporto che per andare avanti necessita di progettualità. Nel mio caso il mio amante l’ho dovuto bloccare ovunque passando io per la “stronza”, “crudele” (ma tanto ci sono abituata perché ho chiuso anche il mio matrimonio per lui, ovviamente odiata da tutti) . Questo in conseguenza della SUA decisione di restare a casa sua per i figli. Di cosa stiamo parlando? Io direi …. magari fossimo tutti adulti…
      Qui ho capito che la mia storia non è poi tanto lontana nella sostanza dalle altre, tutte imbrigliate in quel 90%. Tutto questo farei fatica a chiamarlo vittimismo…

      • D’ACCORDISSIMO con @Lia!!!! l’uomo con le sue giustificazioni (i figli soprattutto) pensa di impietosire l’amante e mettere così i famosi paletti per pararsi il sedere e fa vedere che quindi ci tiene alla sua sacra famiglia… come se la donna, nata con la possibilità di essere Madre, vorrebbe minimamente provocare sofferenza ai suoi figli!
        Allo stesso tempo però alla cara amante non si sa rinunciare..la tentazione di trasgredire è sempre tanto forte e la passione la trovano sempre fuori di casa..da quella persona che ha sopportato tutte le loro cialtronerie, che è così tanto innamorata e che capisce che i figli vengono prima di tutto che accettano i limiti della storia..ma è importante ricambiare con il Rispetto innanzitutto…e non incolpare di Vittimismo a chi è li a logorarsi tutti gli organi del corpo… perché finché hai avuto bisogno di lei lei c’era e non ti ha mai abbandonato…non è che tiri e molli a tuo piacimento!

        • @Delusa vedrai che tra un po’ il suo vittimismo ti farà cadere le braccia (perché altro non ti può cadere)…..
          Da una settimana circa con la scusa di una battuta fatta da una collega (in realtà ho altro per la testa…. E non è un altro uomo) ho preso le distanze, molto serenamente, probabilmente lui ha percepito il mio distacco diverso dalle altre volte…. E ha sferrato il suo attacco ‘io ci sono ancora’, sembrava in tilt (e sottolineo sembrava)…. Mi ha detto una serie di cose, e sai cosa ho capito? Che sono la sua stampella, più di quanto pensassi…. Credo che la sua ‘paura’ più grande sia non perdere me come amante (perché altro non sarò), ma che io possa trovare un altro!!

          • Dispersa sappi che le tue considerazioni mi incoraggiano…spero accada la stessa cosa a me…io penso che noi siamo sicuramente stampelle..anche lui penso lo sia x me fino a un certo punto perché quando mi fa cascare la pazienza non lo vorrei neanche come vicino di casa! Penso che lui sia geloso già fin troppo di mio marito..che io possa trovare un altro amante la vedo impossibile… piuttosto mi rinchiudo in un monastero! sappiamo entrambi la sofferenza viscerale che si prova…quindi non la considero come eventualità. Chissà se davvero loro pensano a questo…mi fai pensare…

        • è vittimismo nella misura in cui permetti di fare ciò e non ne esci!
          Nessuno obbliga nessuno a farsi trattare in un determinato modo. Ripeto, siamo adulti!

          • @Anonimo concordo con te, lasciamo e permettiamo che le cose succedano…. siamo adulti e vaccinati!
            È il ‘tono’ che hai usato…..
            Da come scrivi ti sento un uomo infelice, che ha scelto perché l’altra persona non ha avuto il coraggio di fare il salto…. E ti autoconvinci che è giusto così!
            In fondo rimani nella confort-zone….

          • Esatto…fa comodo non impelagarsi in cose complicate e difficili da gestire… l’uomo ragiona così..anche tu anonimo…e poi sinceramente tu che hai vissuto 4 mesi di qua e un paio di settimane di la a mio avviso non potrai mai capire a che punto si arriva dopo già superati il doppio dei tuoi mesi…se sopportiamo tutta questa sofferenza non è che ci piace! Arriva quel maledetto sentimento incontrollabile che scombussola tutto e a seconda del carattere che abbiamo reagiamo ognuno a proprio modo…non si può giudicare nessuno e impartire ramanzine a nessuno!!!!

      • è normale che sbagliano a tenere sulle spine…ma chi glielo permette di fare Lia? Chi…se no noi….io non permettere mai più a nessumo di farmi una cosa del genere…e mai a nessuno lo farei…

          • Già verissimo
            Infatti qui ci stanno i kilometri di testimonianze di Donne abusate manipolate con conseguente danno di ritrovarsi DIPENDENTI AFFETTIVE

            Lo ricordo per la ennesima volta

            È come una DROGA
            Per questo motivo NON SI RIESCE A SMETTERE di farsi TRATTARE MALE

            A meno di CURARSI in ogni aspetto di noi stesse primo fra tutti TERAPIA la Dipendenza affettiva nata a causa degli STRONZI MANIPOLATOR.I max maggioranza Uomini..

        • Vediamo se così mi spiego meglio. Può essere che mi sia immessa nell’incrocio senza frenare, confidando nella buona fede degli altri, ma lui non ha rispettato il rosso e mi ha distrutto la macchina. Un pó incazzata e vittima mi ci sento.

        • @Anonimo, dici bene… adesso.
          Credo che “adesso” nessuna di noi che ha chiuso con l’ex amante lo permetterebbe a nessun altro. È semplice dire a chi non conosceva il fuoco, non avresti dovuto bruciarti…

          • spero sinceramente e con il cuore che la lezione sia servita…ma non ne sono convinto del tutto…fare la vittima e non attribuirsi delle colpe…è già un passo verso il successivo sbagliio…quando qualcosa no va come volevamo bisognerebbe sempre partire dall’autocritica

          • Scusa @Anonimo, ma vuoi dire che dovremmo fare un “mea colpa” perché ci siamo innamorate e abbiamo dato fiducia a qualcuno che non lo meritava? Il nostro errore è questo? Il ladro non ha colpe se tu non hai serrato a dovere le porte? Perfetto!

          • Lia tu eri innamorata e lui no…cosa vuoi da lui? Perché lui sarebbe un farabutto e tu no? Siamo tutti farabutti quando non si cammina nella verità
            Altrimenti si è solo vittimisti
            Bastano due giorni per capire che un uomo non sia separato in casa e se la cosa non va come noi vorremmo non significa che L altro è un farabutto

          • Beh insomma non è perché è facile (e non lo è sempre ci sono migliaia di uomini che per lavoro fanno una vita simil single o in un’altra città) scoprire che lui non è un farabutto. Chi dice bugie per entrare nelle grazie di una donna è un farabutto. E se lei non è una investigatrice non è scema, è vittima. Ci sono tante donne che hanno iniziato e proseguito una relazione perché lui ha raccontato di tutto e di più. Migliaia di casi qui. Invece gli amanti e i cosiddetti traditori non sono farabutti, neanche perché non dicono al coniuge subito la verità. Succede di tradire nei matrimoni falliti. Se tutti facessero outing alla prima scappatella metà della popolazione sarebbe separata. Idealmente giusto realmente impraticabile. Ovvio parlo di coppie in crisi conclamata non con lei che pensa che vada tutto bene. Perché allora li si che sei farabutto. Se non scopi da anni con tua moglie e siete praticamente separati in casa per i figli o i soldi non è che può cadere dal cielo se scopre che hai l’amante. Non sono neanche più affari tuoi, di fatto è un liberi tutti sotto lo stesso tetto e, in tempi di crisi economica e figli piccoli questa è una realtà. Il problema è mentire. Il tuo partner è lì seppur addormentato nella Routine crede che tutto sia ok e vada bene così. I farabutti sono quelli che fanno credere agli altri che è tutto ok e non è vero

          • Ma si veramente basta ,ma ragazze cosa azzooo stae facendo le sceme con chi vi sta pigliare per il ,,,,,,???

            E la patente conta le referenze dichiarate pure
            E certe persone non meritano nemmeno risposte
            Ognuno che guardi se stesso soprattutto se si tratta di chi lo ha infilatao ovunque raccontando una MONTAGNA EVERESET DI BUGIE

            Qui nessuno ha raccontato volutamente delle bugie ,ma soltanto nel limite dello scoprire il loro VERO AMORE INNAMORARSI di un AMANTE CHE CI FACEVA CREDERE ALLA LUNA

            INCPVECE IL SOLITO UOMO RICOPERTO DI MASSA MARRONE!

            Silenzio
            Riflettere per conto proprio leggere e per favore basta spararexxxxxxxate a solo scopo di pigliarci ancora per il MULO…

            Forza Ragazze non fatevi incantare dalle solite parole fatte apposta ancora per farci male
            avere il coraggio di criticarci ,
            Ma pensa a te
            SERIALE MARRONE!! Che scrive di stare con la moglie
            Per CONVENIENZA

            MA NON VI MUOVE GNIENTE DENTRO
            NON SENTITE UNA RIBELLIONE CHE DOVREBBE STARE NATURALE A PROVARSI QUANDO SI STA DAVVERO LIBERE DA MANIPOLAZIONI

            Certo CURARSI ALTRIMENTI LA VOSTRA DIPENDENZA CONTINUA PER SEMPRE PURE AL PROSSIMO !!!!!!!!

          • Lia,
            Se ti ha intortata per scoparti e poi ti ha mollato perché purtroppo il poverino ha famiglia cosa vuoi da lui?
            Sei più farabutta tu di lui che ti sei fatta intortare…
            Anonimo direi che è arrivato il momento di togliere il distrurbo con il permesso del padrone di casa.

            Ormai io la puzza dei cialtroni come te la sento pure per iscritto.

          • @Anonimo stai minimizzando situazioni più complesse che non conosci. Evidentemente lui non era innamorato ma diceva il contrario…

        • Delusa…infatti non la faccio dico che siamo tutti farabutti e che bisognerebbe fare maggior autocritica…
          Nessuno può giudicare nessuno …ma lavorare su noi stessi forse aiuta a crescere piuttosto che dire o ma che farabutto ho incontrato…un po’ di autocritica tutto qua…

          Vi lamentate del mo tono quando c è qualcuno che addirittura mi dice parolacce e Alessandro come sempre lo permette…

          • No no qui si giudica eccome. Lo permetto quel tanto che tu possa difenderti e poi non vedo parolacce non siamo a scuola sei un uomo saprai difenderti anche dalle affermazioni forti no? Qui la maggioranza crede tu sia uno che si diverte a prenderci per i fondelli. E poi se proprio ti senti trattato male puoi fare quello che ti pare no? Tranne offendere le signore

    • Anonimo io non credo sia tutto così netto e non credo nemmeno che chi tiene in sospeso non ami. Semplicemente ci sono persone che hanno altre priorità. Per loro l’amore e la persona giusta, incontrati dopo aver messo su famiglia con un altro partner, non sono la priorità che ti incoraggia a fare il salto. È questione di incastri tra sentimenti e responsabilità.
      Certamente ci sono tantissimi casi di chi si fa l’amante per bisogno egoistico e solo per sesso ma personalmente mi rifiuto di credere che nella maggior parte di queste storie non ci sia amore. Non riuscirei a spiegarmi come mai un secondo incontro nella vita è quasi sempre fallimentare (come ci raccontiamo qui) per mancanza di amore e il primo, quello che ha portato al matrimonio, è invece quasi sempre vincente. Tutti che hanno trovato l’amore al primo colpo. Ah però! Qui non è questione di amore. È decisamente altro.

      • Franca,
        è amore quello che il salto te lo fa fare.
        Altrimenti era nella migliore delle ipotesi infatuazione, nella peggiore egoismo e sfruttamento.
        Ma andiamoci calmi con la parola amore.

      • io apprezzo e condivido sempre i tuoi interventi…Franca ma l’amore quando lo senti le scelte te le fa fare…e no penso che altri fattori abbiano la meglio su di esso. Io non lo so tu quante relazioni extraconiugali avevi avuto prima di incontrare la persona con la quale hai fatto il salto…ed il punto è che penso che uno dovrebbe rendersi libero e poi ricercare…e non l’inverso e su questo siamo responsabili tutti…quindi fare del vittimismo lo trovo riduttivo

      • E’ sempre un piacere leggerti @Franca. Credo come te che non esistano situazioni nette sempre e per tutti. Ci sono sospesi e altre priorità. C’è amore e non c’è.

      • si esatto la maggioranza di coppie sposate o meno chiamiamole famiglie si guarda una po ha trovato l ‘amore ,ma quello vero non fatto da ciò che erroneamente si rede che sia il romanzetto rosa tutto sesso cibo uno e sesso e risate

        e no appunto ci stanno le onde che a volte si fanno grosse dipende dal marinaio e dai timonieri reggere i marosi

        ecco che NONOSTANTE TUTTO la coppia originaria è numericamente maggioritaria e NONOSTANTE SICURO CERTAMENTE brontoli si sfoghi in risposte feroci di proteste a tutto spazio di interviste statistiche

        NONOSTANTE TUTTO MENO MALE CHE LE COPPIE SONO CAPACI DEL VERO AMORE e cioè di superare le onde anche quelle più grosse

        e questo dovrebbe farti e farci entusiasti e contenti fiduciosi nella capacità umana di AMARE RECIPROCAMENTE ALLA PARI

        e infatti è PROPRIO PERCVHè RESISTE QUESTA CAPACITà che si ha SEMPRER VOGLIA TRA PERSONE CHE DICONO TI AMO SERIAMENTE
        di formarsi una nuova coppia

        se non fosse per la esistenza del vero amore di coppia quello originario che nonostante tutto resiste a maggioranza tu e il tuo nuovo compagno sareste ancora a fare gli amanti incasinati

        quindi ringraziamo la maggioranza di coppie famiglie che reggono che dimostrano che é possibile riprovarci in una nuova unione

  53. 7 mesi di CDS, da me imposto e da lui rispettato. Qualche timido tentativo di approccio da me respinto. Siamo nello stesso ambito lavorativo. Ci troviamo per sfiga in un progetto comune, ricominciamo con i messaggi come se i 7 mesi non fossero esistiti. Sto malissimo, non sono guarita, non è cambiato nulla. Resisto a non buttarmi nelle sue braccia perchè penso che quelle stesse braccia saranno a casa dalla moglie stasera. Ma sto male.

    • @tulip Resisti ti prego tu che hai già iniziato in questa ardua impresa!!!! Fatti aiutare se è necessario…ma se cadi in tentazione ora ricominci tutto da capo! Capisco che si sono risvegliate le emozioni di 7 mesi fa e vorresti tanto rivivere i bei momenti insieme..ma poi sarà di nuovo l’inferno dentro di te! Tieni duro!!!!!

    • @Tulip, proprio così. Nei momenti di debolezza io lo immaginavo nelle sue belle serate in famiglia, circondato da moglie e figli .. Mi spingevo anche oltre. Lo Immaginavo al letto con lei, perché sapevo benissimo che ci andava. Pensa che una volta sono stata via per lavoro una settimana e quando ci siamo rivisti e siamo stati insieme, lui si è vantato della sua prestazione perché c’era stato un finale particolarmente “esplosivo”. Ci ha tenuto a farmelo notare con un “hai visto che ti aspetto”. Gli ho fatto un sorriso ma nella mia testa mi sono venute alla mente tutte le volte che, dopo un po’ di lontananza, il nostro rapporto non era stato neanche minimamente paragonabile a quello. Spingiti pure oltre con la fantasia perché vedrai che non sarà così lontana dalla realtà. Ricordati anche di tutti i momenti in cui sei stata male a causa sua. Tienili sempre lì davanti e non ti far distrarre dalla sua presenta e dalle sue parole. Sarà anche meraviglioso, ma è e resta l’uomo di un’altra.
      Io ho avuto la forza di chiudere dopo questo dialogo:
      IO: ci vediamo a cena il prossimo venerdì? (tornavo da una trasferta)
      LUI: facciamo un aperitivo
      IO: ma non ti senti minimamente in colpa?
      LUI: Io? Sei tu che sei stata via.
      IO: non ti conviene mettere le due questioni sullo stesso piano.
      LUI: non mi sento in colpa. Se dico di no evidentemente non posso.
      IO: OK
      Bloccato ovunque….
      Questo dialogo me lo ripeto tutti le mattine e tutte le sere…
      Io ero quella che non meritava neanche i suoi sensi di colpa, neanche una spiegazione…
      Ero quella da incontrare …. se si può…
      Tu vuoi essere questo?????

      • @lia che brutto pensare ormai ogni giorno alla eventualità che lui e la moglie sono a letto insieme… è insopportabile! Da fare esplodere il cervello! È vero…sono uomini di altre donne e noi in fondo non abbiamo nessun diritto nei loro confronti ma anzi assorbiamo tutte le loro mancanze e ci stiamo male da cani! Quel vorrei ma non posso è la cosa che mi dice spesso anche a me…mi dice anche “pazienta..che riusciremo a trovare un po’ di tempo per noi appena possibile”….e secondo voi questi sono uomini con le palle?? Da un lato fanno i padri di famiglia responsabili e dall’altro riempiono di balle la donna che sta marcendo per loro!!! È vero…gli attributi li possiamo tirare fuori solo noi…loro cercano solo di tirare a campare senza prendere mai posizioni perché così è più conveniente..e così facendo giocano anche il ruolo di essere “buoni” da non poter poi essere incolpati di soluzioni drastiche tra di noi..il vittimismo penso che sia nettamente maschile in questi casi altroché!

        • Come non avete diritti. L’amante ha dei diritti eccome. Innanzitutto l’essere rispettata. E poi le promesse che le sono state fatte. Diritti eccome

          • @ale ovviamente intendevo che non abbiamo gli stessi diritti che hanno le mogli nel senso che noi molte volte dobbiamo sacrificare qualcosa perché loro non devono mai sapere quello che il marito nasconde… dobbiamo ingoiare tante situazioni spiacevoli,assenze o false dimostrazioni di serenità famigliare con foto e quant’altro per evitare di creare ancora più stress a noi coppia clandestina..e questo diritto di lamentarmi di tutto questo che a volte mi viene criticato…come se viste le condizioni di non voler lasciare la famiglia per i figli porti lui a giustificare tutte le mancanze quando io vedo che dietro a tutti questi episodi c’è sempre una mancanza di rispetto di fondo effettivamente nei miei confronti…a volte mi chiedo se sono io troppo puntigliosa e permalosa..

          • Come giustamente ha scritto @Alessandro
            La amante è una persona Donna che ha il diritto di essere RISPETTATA e che infatti significa che l’unico scopo comune degli amanti dovrebbe essere rendersi liberi entrambi da legami precedenti per costruire insieme una nuova coppia e vita

            Quindi tutto in Parità di road maps condivisa in ogni punto con limiti di tempo stretti perché le calende greche lasciamole ai greci antichi
            Tutto aspettare cosa???

            Insomma al di fuori di questi obbiettivi non parliamo di amanti
            ,ma di gente che scopa di qua e di la ,
            Fatti di chi lonfa a suo rischio e pericolo di ogni genere
            Perché RICORDIAMOCI CHE LA PRESENZA DI MACHISMO CHE ABUSA DELLA DONNA È ELEVATA

            Quindi gli amanti devono fare tutto insieme in accordo in parità di scelte sul piano per formarsi una nuova famiglia
            Ovviamente RAPIDAMENTE
            Altrimenti è solo

            Na Cialtronaggine STRONZA travestito da AMMMORE FINTOOO da parte di lui SICURO!!!!

          • L’amante è una situazione clandestina ma per questo non ha meno diritti è diversa

        • Eh no Delusa…in una relazione amorosa ufficiale o clandestina che sia entrambi hanno dei diritti. Il primo è il diritto alla reciprocità. Non uno solo dei due. Ognuno deve accogliere l’altro e i suoi bisogni e deve esserne responsabile.

          • Sono d’accordo con te Franca.. è quello che gli faccio capire ogni giorno..ma ovviamente a volte passo per la rompiscatole che si lamenta quando sappiamo che la situazione è quello che è e noi dovremmo pensare solo alle cose belle che ci fanno stare sereni….ma come faccio se vedo cose che non mi vanno giù??? Devo per forza dirgliele!!! Non è che può avere da me solo baci e coccole…e dimostrazioni di amore verso la moglie casomai lo sbatte fuori di casa!!!!

          • Il diritto alla reciprocità nei sentimenti di sicuro.
            Ma comunque le esigenze di un/una amante vengono sempre dopo quelle della famiglia. Per responsabilità nei confronti dei figli e per facciata per evitare sospetti.
            Il tempo da passare insieme viene sempre dopo tutta una serie di altre cose.
            E’ sempre un ragionamento da uomo????

          • Scusa Alessandro quale sarebbe l’alternativa nel momento in cui dici che potrebbe non essere sempre così?

          • Alessandro, dopo le motivazioni che ha elencato Lei per cui l’amante viene sempre dopo le esigenze familiari tu dici che non è sempre così di default…se uno decide che non lascia la moglie perché non vuole rovinare la vita ai figli senza la figura paterna dici che ci sono altre tipologie di trattamento dell’amante? Soprattutto se non vuole insospettire la moglie che l’ha già beccato diverse volte?

          • Se non lascia la moglie il trattamento riservato all’amante non potrà che peggiorare

          • Certo che ci sono alternative @Delusa: l’amante si spacca le balle e se ne va.
            Loro ci offrono l’unica soluzione possibile.
            Ma il nostro turno arriva, sta a noi non sprecare il tiro.

          • @LEI a parte che il diritto alla reciprocità nei sentimenti è una bella favola, visto che non si possono comandare (si può però manipolare, come fanno molti). Ma tu che sentimenti provi per il tuo amante? E che sentimenti provi per tuo marito?

    • @tulip cara…più di un anno fa è successa la stessa cosa anche a me! 5/6 mesi di CDS rispettato da entrambi…ci rivediamo in ambito professionale e cm fosse la cosa più naturale del mondo ricominciamo a scriverci (colpa mia…ho cercato una scusa e lui nn aspettava altro)
      2/3 mesi di finta amicizia alla lontana…ma che ad ogni incontro si avvicinava sempre più e poi poco prima di Natale sm tornati amanti (sempre colpa mia…l’ho invitato a cena…e lui si è fatto il regalo di Natale…che poi è durato fino a Pasqua)

      Xchè ti dico questo? X portarti a riflettere sul concreto (cosa che io ovviamente nn ho fatto all’epoca…preferendo cullarmi nelle miei interpretazioni illusorie)

      Lo hai detto tu…fatta eccezione x qlche timido approccio…NON HA MAI VIOLATO IL CDS! Se nn fosse stato x l’occasione lavorativa nn sarebbe tornato a contattarti…ha scelto la famiglia e nn è morto di dolore x la tua mancanza!
      Certo…è sicuramente stato bello rivederti…riparlarti…la sinergia tra voi…bla bla bla…ma la realtà è che NON SI È SBATTUTO UN CAXX x venirti a riprendere! Il tuo.cm il mio!
      …aspettando qlche evento favorevole che nn lo facesse esporre troppo…e facesse apparire il tutto cm un caso…io nn ti ho cercata.. mi sei capitata fra le braccia…ma nn ti ho cercata…sn una brava persona io! Ho mantenuto l’impegno preso…

      Ti racconto il mio DOPO…

      Dopo alcuni incontri “senza impegno” capiamo che così ci stiamo incartando ancora…ci lasciamo di nuovo di comune accordo e lui x la prima volta fa un paio di mesi il cialtronzo…il tira e molla…viola il silenzio pattuito…mi viene a cercare…finché io metto uno stop…secco, senza nulla su cui tergiversare…
      CDS ESTREMO! Nn mi chiamare più se nn per cose professionali e di discute solo di argomenti lavorativi….o se tornerai ad essere un uomo libero!
      Da allora sm “caduti” un’altra volta…a giugno…e poi più nulla…nonostante un paio di mesi fa ci sm dovuti sentire x Lav.
      Sai cos’ho capito? Che lui nn fa mai nulla…aspetta immobile l’occasione…ho visto la differenza proprio 2mesi fa…qnd io (in gran parte distaccata del tutto) nn ho minimamente approfittato delle circostanze di contatto…nn gli ho dato corda, nn me la sn presa e anzi ho tagliato corto cm faccio cn molti altri
      Lui nn ha neanche provato a portare l’argomento su temi personali…ma so per certo che l’avessi fatto io…lui nn di sarebbe tirato indietro!
      È il signor VORREI MA NN POSSO…beh allora dico io SE NN PUOI…NON PUOI (E VUOI)!!!

      @tulip…guarda i fatti concreti! Tu lo brami…stai male…e lui dov’è? A casa…e ci è rimasto gli ultimi 7 mesi senza venirti a cercare…
      che lo abbia fatto xchè è meno cialtrone di altri e nn vuole causarti dolore…oppure xchè oggettivamente di te nn gliene fregava niente…poco importa!
      Nn è venuto a riprenderti e nn è single!
      Fatti bastare questa spiegazione…le altre sn FUFFA!
      Le altre sono solo tue illusioni…
      Un bacio

      • Care ragazze Ep e Tulip e chi ha vissuto o vive la simile situazione a schema del amante che “fa il santerellino” che non si muove o solo a volte lo ha fatto

        Ecco ma è pura manipolazione!!!
        Un classico metodo che infatti mettono in atto perché sanno benissimo aspettarsi esattamente la nostra reazione

        Lo so che può sembrare roba da non credere ,ma purtroppo è così molto frequente

        Quando non si muovono loro lo sentono che noi si sta non proprio decise e dipendenti dentro
        E infatti lo scopo di chi manipola è sprecare il minimo di energie
        Se va sanno che va che li contatteremo che ci cadremo di nuovo
        È proprio per questo che non intralciano il cds
        Almeno per un po’ di tempo

        Quanti racconti uguali ho ascoltato nella terapia di gruppo
        Eppure Donne di tutte le età amanti o mogli peggio ancora

        Sono evidenti ,adesso che dopo tempo vi siete rese conto della vera manipolazione,che ricordo non ci si accorge di subire .

        Meno male che adesso ormai vi sta chiaro che è giusto il caso di evitare relazioni disfunzionali e cioè che non funzionano,ma Cara Ep
        Non scrivere è colpa mia
        Perché no è colpa soltanto dei cialtronzi
        Perché come ormai sapete la dipendenza non è qualcosa che sopraggiunge per colpa nostra ,ma esattamente il contrario

        Importante questo aspetto,è ora di Basta che le Donne ancora si debbano sentire in colpa se si ricade è proprio la prova provata della manipolazione subita e che ci sta una dipendenza affettiva

        Vi ricordo che in altri paesi Europei gente così ciAltronza si può denunciare esiste la legge a tutela del abuso psicologico verso la donna
        È una violenza
        Mi sembra evidente e sta testimoniata scritta qui sul Blog alla grande

        Questo indipendentemente dal poter affermare se questi uomini siano o meno Narcisisti,
        Ciò che conta è che si sta male perché ci fanno male
        E questa si chiama abuso psicologico una forma di violenza .

        Care ragazze la colpa fa parte tipica del manipolatore
        Agire nel suo comportamento per far si che appunto si scriva e si senta
        “colpa mia”

        E no colpa loro!!!!!

      • Grazie per il supporto. E’ tutto vero, è solo incredibilmente difficile da mettere in pratica. Ho tanta rabbia ma ce la faccio, non merita un emerito beep. Piuttosto che rivederlo me la cemento.

        • @Delusa ascolta @Ale…. Il trattamento sarà sempre peggio con il passare del tempo…. Ma purtroppo lo ‘vorrai’ provare, lo abbiamo fatto tutte o quasi.
          Mi sono ritrovata per l’ennesima volta ad ascoltare i suoi sermoni ‘la amo, non sò perché lo faccio, lei è sempre così attenta…. E poi i sensi di colpa, il duro periodo post-scopata’….. ma io lo provoco (che zoccola).
          Poi a modo suo ritratta…. Sa dove premere, conosce i miei punti deboli.
          Fa passare me per quella insicura e bisognosa, ma in realtà quello che ha una paura matta è lui.
          Perché lo facciamo? Non lo sò!!
          Dall’esterno sono razionale (e penso che ridicola!!) ma poi mi muovo al contrario.

          • @Dispersa concordo con te sul fatto che lo “vorrò provare”..fino in fondo… finché questo dolore non mi insegni tutto…sono arrivata a questa conclusione…e sicuramente dopo sarà più facile rimettere a posto tutti i pezzi.
            Ma scusa un attimo, lui dice a te che ama la moglie? Non ho capito gli interlocutori della tua frase…

          • Lui mi ha detto che ama la moglie e non è la prima volta!!
            ….ma ormai non gli credo più…. Lo lascio in equilibrio nella sua routine!

          • Oh caspita Dispersa!!! Se a me lui avesse detto che ama la moglie lo avrei appeso a un albero! E per me sarebbe stato tutto più facile! Mi basterebbe sentirglielo dire e sarebbe morto x me…tu penserai, ma a te ti ha fatto un figlio con la moglie che è ancora peggio.. sicuramente..ma ovviamente questo non vuol dire che ama la.moglie…non può amarla con tutto quello che le.ha fatto e le continua a fare…anzi mi dice che tutto quello che fa (che a me ovviamente da fastidio, anche se fosse una foto del profilo) dice che lo fa per tenere in piedi un castello di carta….come fa ad amarla???non la invidio!
            P.s. dispersa non farti più dire i fattacci suoi e della moglie….il tuo ruolo è un altro..

          • Certo che fra amo mia moglie e farci un figlio non c’è gara e perdete comunque tutte

          • @delusa…@dispersa…perdonate la mia franchezza…ma sn d’accordo cn @ale…tra voi due mi sembra la guerra dei poveri!
            L’Una che dice all’altra ma se lui facesse/dicesse così…io lo avrei già lasciato…sotterrato…massacrato e mille altri “ato”!

            E poi trovate mille giustificazioni x delle cose inqualificabili (mi sn già espressa mesi fa sul farci un figlio…nn ci torno sopra)!

            Io vi posso solo dire cm fa @Ale che state perdendo entrambe…e la cosa peggiore e che state perdendo la dignità! Xchè ci sm cadute tutte…altrimenti nn saremmo qua…ma poi chi cn uno scatto d’orgoglio…chi cn l’aiuto di uno psicoterapeuta…ma tutte più o meno in un tempo ragionevole finiamo di farci pigliare pu’ culu dopo aver conosciuto questo posto ed esserci rese conto della realtà!
            Ora i FATTI valgono anche x noi…nn credete?
            È inutile continuare a rimandare la presa di coscienza…avete già tt le risposte del mondo…ora la palla è in mano vostra…fare valere I VOSTRI FATTI…LE VOSTRE DECISIONI…smettetela di regalare a queste supercazzole anche l’ultimo brandello di dignità che vi rimane!
            AMI TUA MOGLIE? Bene…buona e serena vecchiaia…
            HAI FATTO UN FIGLIO CN LEI? Bene…congratulazioni e buone notti in bianco…

            “….Mariaaaaa….io escooooo…..”

          • @EP “Mariaaaa io esco” è fortissimo!!!! Hai reso l’idea e non posso darti torto! Ma ti faccio presente che tu sei più lucida già e riesci a vedere tutto con l’oggettività giusta…noi siamo nella fase di transizione..io forse sono ancora più indietro di Dispersa e mi faccio ancora trasportare dalle emozioni belle vissute che offuscano le cose brutte che ho dovuto sopportare… è come se mi accontentassi di nostre briciole perché in fondo va bene così..ma poi so che invece non va bene perché i malesseri tornano come sempre puntualmente…e sono sempre io a pagarne le conseguenze…potrei fare una vita come dici tu dignitosa come merito e senza problemi… arriverà per forza e voi sento che mi aiutate a ragionare… grazie di cuore a tutti

          • Hai ragione@delusa. I consigli che ti vengono dati ti vengono dati in primis perché la cosa non viene vissuta in Prima persona ( si Può solo immaginare il dolore di venire a sapere certe cose Dopo essere stata intortate con 1000 parole, gesti e si è immerse comunque in una relazione con una persona che sembra sincera rispetto a quello che prova) E razionalmente ed oggettivamente è evidente che proseguire in una situazione del genere è sbagliato. Lo sai anche tu, ti capisco quando dici che fai fatica a staccarti perché normale… Tu non fai fatica a staccarti da quella persona che ti ha ferito tu fai fatica a staccarti da quello che tu credevi fosse una relazione sana. Non credere che io lo abbia lasciato immediatamente dopo aver saputo il notizione!Naturalmente ho preso le distanze, nessun contatto fisico per più di un anno… Ci si vedeva ci si abbracciava si parlava si discuteva lui ribadiva il suo amore nei miei confronti e ribadiva il fatto che fosse accaduto e non cercato ( E poi che cosa cambiasse non si sa… Il fatto era che un’altra vita c’era, cercata o non cercata). Non ha avuto le palle di dirmi “sì volevo anche io un altro figlio”. Mai. Nemmeno quando glielo dissi io. Quello che voglio dirti è che non ho alcun dubbio sul fatto che primo o poi il tuo orgoglio, il tuo amore verso te stessa ti porteranno a fare questa scelta naturale di sganciarti da lui… Ti ci vorrà il tempo che ti ci vuole. Non aver fretta, non importi Di fare o non fare cose che non vuoi fare, però cerca di elaborare quello che è successo e vederlo in maniera distaccata. La conseguenza verrà da sé, arriverà un punto in cui tu davanti a te vedrai un’altra persona e la vedrai per quello che è. se hai bisogno,te lo dico solo perché abbiamo vissuto più o meno la stessa cosa non perché i consigli delle altre siano meno validi, sono qui. Siii positiva!la vita è meravigliosa.

          • @Mic mi sono tanto emozionata perché hai capito e centrato quello che sto vivendo…e faccio tesoro di quello che mi hai detto e che mi dite tutti perché mi aiuta proprio ad elaborare e a capire quello che posso e devo dare, a chi e cosa fa stare bene me… e poi tante altre cose! grazie grazie grazie ❤️

          • @Alessandro non è questione di vincere o perdere…sono tutte situazioni assurde e difficili da accettare… Infatti ho anticipato che non è che a me fosse andata meglio…anzi…

    • Tulip, rileggi l’articolo sui “Cialtroni”…riflettendo su quanto di quest’uomo è così bene descritto in ogni paragrafo vedrai che il brutto supera il bello. A me è servito, anche con esemplificazioni pratiche scritte, che fanno fissare meglio “quella volta così…quell’altro episodio lì”… Un abbraccio <3

  54. E vi dirò di più, ormai non mi sembra nemmeno di vivere una relazione extraconiugale.
    Mi sento come anestetizzata nei sentimenti e nelle emozioni, non provo nulla in generale.
    Mi sembra di essere ritornata a quattro anni fa, quando non era ancora cominciato nulla.

    • è tipo depressione…vanno troncate queste relazioni e soprattutto non vanno ricercate.
      Pensateci è assurdo…tutti con l’ex fidanzato…e con il collega…la cosa la si cerca…Solo un amore inaspettato e vero potrebbe aprire le porte di un cambiamento importante…Inizia con il liberarti dell’amante che è la cosa più facile…

    • @LEI mi sento così anch’io ma credo dipenda dal fatto che gli anni sono passati e le decisioni non sono state prese. Ho metabolizzato finalmente la situazione e vedo molto più lucidamente la situazione, quello che non accadrà mai e quello che ho ma devo fare l’ultimo piccolo passo verso la libertà. Mi basterebbe un suo minimo accenno ma niente! Ogni volta che gli dico che non posso orbitare a vita nella sua di vita lui cambia discorso, non ne vuole proprio sapere. Ma la verità è che io ancora non sono abbastanza incisiva per questo lui non dà peso alle mie parole. Vorrei una formula magica per cambiare.
      P.s. Ho scoperto un’assurdità. Lui parla di me alla moglie frequentemente. Non come mante ovviamente ma è come se volesse farla abituare al mio nome. aiuto.

      • Io ho una domanda, non accusatemi di essere sempre la solita: ma voi con sta gente così laconica e molle e indecisa.. viene ancora voglia di scoparci?

        Boh.
        Sarò strana io, ma mi si ritira tipo ostrica con il limone a leggere certe cose.
        Secondo me un sacco di donne qui dentro procedono con la ‘questione di principio’ sennò non me lo spiego.

        • @cossora
          Non sono molli e indecisi
          Hanno un piano ben preciso per noi anche a lungo termine ma solo secondo il loro bisogno.
          A me diceva “possiamo andare avanti così anche 20 anni”

          • Incredibile…anche ame! ah…ah…ah…
            Mi immagino a 70 anni a fare le sveltine in macchina…

          • Va beh ma per me uno che si nega decisionalità e galleggia sulla melma.. non è sessualmente attraente. Non é questione di agire secondo un piano. È che se scegli il piano del servo della gleba mi schifi.

          • però qualche post fa scrivevi che intanto ti fai il chiodo che poi magari l’ex dovesse tornare eccoti disponibile all dialogo ,si vabbè chiamiamolo dialogo,
            lo scrivo perché è il mio ricordo giusto e intanto tu non mi leggi quindi tutto tace
            occhio tuo non vede non legge
            e così non ti duole nulla

            eddbai su sto a scherzare qui con Chagall che sto a dipingere le relazioni disfunzionali e mi tocca dipingere la espressione della tipica dipendente affettiva che si piega al primo poverino ha la tua non lo fa mica apposta ,mi fa tanto bene frequentarlo anche in macchina
            ah ah ah ah morta
            Chagall VERO UOMO innamorato fedele alla sua BELLA moglie di nome e di fatto

            e buonanotte che domani è nuovo il giorno e tra poco
            sorgono col soler i primi CROISSANTS
            già miei amici del BONJOURS LES FILLES >
            che scorrete la pagina…..

            ah ah ah ah

        • E’ quello che mi chiedo anch’io. Eppure paradossalmente la risposta è si e sono una donna alfa davvero, se raccontassi in giro cosa ho subito e come mi sono conciata nessuno ci crederebbe.

          • Basta venire a casa di Ale e dieci mani non ti bastano per trovare e contare superdonne che ci sono cadute

          • Perché sai, per la cosiddetta donna alfa ci vuole un soffio a cadere nell’onnipotenza dell’ “io ti strapperò alla tua triste vita perché io posso”. Perché sono intelligente, passionale, bella, perché ovunque mi applichi io riesco. Bam! Hahaha

          • La donna alfa rischia di diventare crocerossina perché è abituata ai successi personali

          • Esatto… credo che sia la motivazione speculare… troppa autostima! Per me suppongo sia andata così, non mi riconosco nelle classiche motivazioni delle crocerossine. Forse è stata una sfida. Amo le sfide. Ho capito però che la riuscita deve dipendere da me in massima parte, non essere ceduta nelle mani di un altro. Per questo sono sempre riuscita nella scuola, nel lavoro, e anche in altri ambiti personali dove a parte qualche piccola variabile dipendeva tutto da me.

          • Si ,ma infatti ,la Crocerossina lo fa proprio perché ama le sfide e si resta convinti di poter riuscire a “Salvare” chi ne ha bisogno
            E figurati con questi cialtronzi lo odorano lontano un miglio e giustoù con la loto strategia manipolativa che ci fanno innamorare e credere che hanno bisogno di essere “Salvati”

            Le crocerossine infatti sono Donne con due palle cosí

            Infatti poi ce la diamo che stanno a fare solo che cialtronate e un bel
            Mavaffa…non glielo leva nessuno!!!

      • @Anna perchè credi che il giorno che invece sarai incisiva, imponendo di scegliere tra te e la moglie invece sceglierà te? Lui ha capito benissimo che vorresti qualcosa in più, cambia discorso perchè non lo vuole affrontare. Gli fai comodo da amante, se dovessi metterlo alle strette sceglierà sua moglie, ma non ci si farà mettere alle strette. Tu cosa vorresti che ti dicesse che non lascerà la moglie? Non lo farà, il passo per la libertà devi farlo da sola, senza aspettare lui ti aiuti, lui ti aiuterà solo a fare passi indietro. A lui serve un’amante, è funzionale al suo benessere. Non gli serve un’altra moglie, ce l’ha già e gli va benissimo.

        • Condivido @Anna. Trovatene uno libero, pecorizzati nel modo che trovi più affine alle sue necessità (che tanto son sempre quelle) e il gioco è fatto.
          Avrai certamente le corna prima o poi, ma durante le ferie sarà sempre al tuo fianco.
          Funziona, garantito.
          Invecchierò sola, si..!

        • @Mary ma io non voglio essere incisiva per farmi scegliere, assolutamente. Voglio essere incisiva per me stessa, per uscire da questa storia che non ha futuro. Lo so che non lascerà la famiglia come ho difficoltà anch’io al pensiero di lasciare e far soffrire la mia. Voglio solo uscirmene e dimenticare ma ancora non ho la forza per farlo da sola. Tutto qua.

          • Anna, se ricordo bene voi vivete a molti chilometri di distanza. Quindi dovrebbe essere più semplice.

          • @LEI ricordi bene, viviamo molto lontani ma lavoriamo insieme. Di certo essere distanti aiuta, sì, pur non cambiando lavoro.

          • @Anna se lo senti, se lo vedi anche solo attraverso dei social, è più difficile. Io provai anche a fare un discorso chiaro, dicendo le cose che avrebbe dovuto dire lui (provo affetto per mia moglie, ormai la vita è così e bla bla) e lui di risposta, quasi offeso, amo te, voglio vivere con te, soffrirò senza di te e poi prossimo weekend a far baldoria con moglie e amici come nulla fosse. Quando inizi il CDS ci passa parecchio tempo perchè inizi veramente. Inizia veramente quei giorni che ti svegli e lui non è il primo pensiero, o l’ultimo prima di addormentarti. Quando la tua mente è libera e non più ingrippata in “lui mi ha detto”. Quando sei a casa tua e ti godi quel che hai, anche le piccole cose, senza che ti renda cieca dei piccoli beni di cui puoi godere, come se valessero nulla a fronte della sua assenza. Non vuol dire saltare come folletti, perchè tutti abbiamo i nostri problemi e pensieri, ma sono cose concrete, non fumo. Mentre i pensieri che fan stare male per queste relazioni sono fumo, perchè non è che tu possa agire in alcun modo rispetto alla relazione. O fai l’amante o quella è la porta. E ad un certo punto va presa.

    • @Lei…questa è abitudine. Ti sei abituata a stare in questa situazione ecco perchè non provi più nulla. È trascorso del tempo…hai sofferto ma quel dolore non ti è servito svoltare in nessun senso ed ecco il punto a cui sei arrivata. Magari questa anestesia ti permetterà di guardare tutto con distacco e scegliere di viverlo oppure no.
      Ragazze io vi seguo sempre. Cerco di leggervi e di tenermi aggiornata su quanto accade. Venire qui per me è oramai una cosa abituale…come chiamare le amiche, quelle vere, e chiedere come va. Scrivo poco però…baci a tutte e ad Ale.

      • Franca molto probabilmente è così.
        O probabilmente è “ci ho creduto, avrei potuto farlo, ma tu non ce l’hai fatta, e allora ti do il posto che meriti, quello un po’ marginale nella mia vita.
        Non corro rischi inutili, non spasimo per te, decido io come e quando, non mi precipito ad ogni tuo richiamo. Ti ho incasellato in una parte della mia vita tra marito, figlio, casa, lavoro, amici, volontariato, palestra, cane ecc…ecc…e volta per volta decido io l’ordine di apparizione di tutto questo teatro”.
        E’ amore? No, non più. E’ quello che si merita, e magari gli sta pure bene così.

        • E a te? Sta bene così? È davvero indispensabile questo ‘poco’ visto quanto é piena la tua vita?
          O è indispensabile perché lo ami?

          • Proprio questa mattina mi scrive che mi sente diversa, che ha capito che le cose sono cambiate.
            Ovviamente ho colto la palla al balzo per dirgli le cose che ho scritto qui ieri.
            Un tempo ho creduto che la mia vita potesse cambiare, ora non ci penso più, e mi vivo questa cosa che è una via di mezzo tra il tutto e il niente. Ma non esiste il “sono il tuo uomo, sei la mia donna”.
            Per l’amore ci vuole coraggio, è il vero amore dà il coraggio per cambiare, il resto sono balle. Ci ho messo 4 anni, ma ci sono arrivata!

            Cossora per ora mi sta bene, perché rinunciare ad una giornata al mese insieme a una persona gradevole, invece di una giornata in ufficio? Quando vedrò che anche quella giornata non mi dà più certe emozioni, allora potrò chiudere senza rimpianti.

      • Ciao Franca !!
        Bello sapere che ci sei ancora
        Io anche, ogni giorno. sto bene qui.
        Purtroppo scrivo poco ma cerco di leggere sempre le evoluzioni di tutte.

  55. Io vorrei prendere una botta in testa…e svegliarmi con una bella amnesia. Cosi potrei lavorare con lui fianco a fianco (aimè per lavoro ci troviamo certi giorni a dover stare magari per ore vicini) e non dover pensare “però bacia veramente bene questa merda di uomo. Di certo non come mi baciava mio marito. Di fretta. Come fossi un dovere”. Mi serve una amnesia. Ecco cosa mi serve. Perché dopo pochi giorni di blocco su whatsapp mi sento abbastanza vacillante. Anche perché ho saputo per caso che quel viaggio prenotato non era suo ma di una collega ( si sono sicura). Mi ricordate perché lui è una merda?

    • @lilly anche io dico ogni giorno che vorrei prendere una botta in testa per i tuoi stessi motivi!!!! Che amarezza questa sopportazione!!!

  56. @lilly e @tulip, coraggio. @lilly devi essere forte, viaggio o non viaggio lo sai che non cambia niente.. purtroppo..anzi, è peggio perché ti viene da pensare che non è così stronzo. Invece sì. Ti capisco sul baciare da dio..un incubo..
    @tulip, io sono a 9 mesi che non lo vedo e 7 di silenzio totale. Secondo me non si è mai davvero al riparo.. costruisciti un muro intorno e vai in terapia. A me aiuta anche solo x il fatto che con psi abbiamo il patto che se mi prendo male lo cerco prima di fare cazzate. Al di là della terapia, avere vicino una persona competente che paghi x aiutarti ti dà una difesa in più. Non buttare via 7 mesi. Sono tantissimi. Io ti capisco.

    • Lo so…per ora tengo duro…lui oggi è andato da una mia collega e carissima amica che sa…a chiedergli come sto. Lei ha risposto molto sintetica che sto bene e poi si è allontanata… ovviamente ora mi chiedo perché è andato dai lei,cosa vuole…ma tengo duro.

  57. @lei forse hai fatto indigestione come quando mangi troppo cioccolato..alla buon’ora!! Ti auguro davvero che sia il famoso relè..

  58. E’ qualche notte che io e mio marito ci addormentiamo abbracciati. Lo cerco io, il sesso non c’entra nulla perché proprio non mi interessa. Ma mi piace il suo calore.

  59. Anonimo lo so. Le delusioni di tutta una vita, l’essermi sempre sentita da sola fin da bambina, mi hanno resa molto dura, spesso cinica. A volte molto più di un uomo.

  60. Buongiorno
    Vi leggo da tanto… Mi sembra di conoscevi quasi tutte. Io sono quella dall’altra parte. Sono quella sposata che non riesce a lasciare. Che si macera da quasi due anni e non riesce ad agire.
    Immobile, come alcune di voi, ancorché dalla parte opposta alla vostra. Non crediate che si soffra di meno. Ogni giorno ti sembra quello giusto. La crisi nel mio caso è stata dichiarata. Ma ci sono paure che ti bloccano. E se poi non ce la faccio? Se i bambini soffrono…. Se… Se… E lo so… loro c’erano già prima. Comodo, cosi, vero? Dovevo pensarci prima. Ma c’è un punto di non ritorno: quando ti accorgi che se stai lì poi dopo diventerà un bel casino. E non ce la fai a staccarti. Proprio non ce la fai. Perché è troppo bello vivere di nuovo. Respirare. Sentirti di nuovo come tanto tempo fa… viva, viva! Tutta questa forza e queste emozioni e questa vita! Troppo dura rinunciare!!
    Poi si arriva al dunque: devi decidere. La vita è questa. Per te stessa e per chi ti ata intorno. Lo sai ma ti riassalgono tutte le paure. Le insicurezze.Tutto quello che ti blocca.anche se hai più di 40 anni: sei grande.
    E tu vorresti decidere ma rimandi a domani e stai male.
    Io sono in questa fase qui. Tanti sensi di colpa e la.consapevolezza che è arrivato il momento di mettere ordine. Di esserè adulta. È un momento difficilissimo per me.

    • @Mirabel, se posso, non rimandare troppo. Potrebbe diventare tardi.
      Te lo dice una che il salto lo avrebbe fatto, ma lui invece era/è come te.
      A forza di SE e MA la vita è passata, i figli sono cresciuti e ora ci sono i nipoti.
      E noi siamo stati fermi, immobili, infelici. Troppo occupati a non scontentare nessuno tranne noi stessi.

      • Mirabel..mi è venuta la pelle d’oca.
        Io..io sai ti capisco.
        se non ce la fai se il senso di responsabilità verso “gli altri”è piu forte del senso di responsabilità verso te stessa..
        accettati.
        I figli saranno un giorno la risposta alla tua immobilità.
        Quando non compiamo una scelta…qualcuno sceglierà per noi.
        Lascia libero l’uomo che credi di amare e chiuditi sulla tua famiglia
        magari solo una riflessione:
        i figli faranno la loro vita, la tua la stai vivendo ADESSO: è questa.
        I figli non te li toglierà MAI NESSUNO (io il salto l’ho fatto, non per un uomo ma perchè semplicemente non ero piu felice e volevo che mia figlia imparasse cosa fosse l’amore) l’uomo che (credi di amare)…. se sei disposta a perderlo e sai immaginarti senza di lui…
        allora,,,,lascialo.

        Se invece hai solo “paura”… continua a camminare…sarà dura il primo anno..
        poi ti chiederai perchè non lo hai fatto prima

        non so se con l’altro sia AMORE (vero)..questo puoi saperlo SOLO tu

        ma..l’amore è un incidente: o capita oppure NO

        e non capita a TUTTI.

        un bacio

    • Mirabel, per il bene di tutti fai in fretta a decidere… è tanto dura e hai anche tu tutte le ragioni del mondo, ma per evitare tante sofferenze a tutti prendi in mano la situazione e fai ciò che ti fa stare bene…in un caso o nell’altro dovrai rinunciare per forza a qualcosa, i sensi di colpa ci saranno lo stesso, la sofferenza anche..ma bisogna mettere un punto per il bene di tutti.

    • @Mirabel le tue paure credo siano dovute ad una mancanza di progettualità tua, fuori dal matrimonio, o eventualmente con il tuo amante, ma devi lavorare tu su questa, non lui (eventualmente fosse). Se non ci investi, non solo in termini di emozioni, di sentirti di nuovo viva, desiderata come donna, non uscirai mai da quella paura.
      @GiuliaM l’amore non è un incidente, quello magari potrebbe essere la fase di innamoramento, che finisce. L’amore è una scelta.

  61. Anonimo io avrei lasciato tutto per lui, ma quando ho capito che lui non lo avrebbe fatto per me, ho cambiato prospettiva, mi sono “riposizionata”. L’affetto per mio marito, nonostante tutto, c’è sempre stato.
    E avrebbe continuato ad esserci anche se ci fossimo separati.

  62. Alessandro i casi di bugie croniche sono da condannare ma credo siano un caso marginale e minimale, penso siano pochi i casi in cui ci sia stato un tale inganno anche perché è da film di Cristian de sica ovvero alquanto irrealistico. Io potrei essere chiunque, visto il mio nick e si avventurano in congetture su di me non so campate su cosa. Purtroppo tieni nel blog persone che io non leggo i commenti e che equiparano k traditori agli stupratori e ai killer…più o meno quello è L atteggiamento. Semplicemente tento di dire che se il rapporto clandestino (perché di questo si tratta e bisogna essere onesti) non va come speravamo che andasse andrebbe fatta un po’ di sana autocritica…poi fa ciò che vuoi Alessandro mi hai chiesto cosa dico in mia discolpa…ma scherziamo io non ho mai fatto male a nessuno e sono una brava persona e se non lo fossi non mi interesserebbe ribadirlo visto che in fondo sono semplicemente e anonimamente: anonimo
    Fa ciò che vuoi tu

      • E io non prendo in giro nessuno. Ho sofferto per mesi su questo blog e chi è da più tempo se ne ricorderà. Cerco di scuotere chi è ancora impelagato…dicendo di evitare come la peste le relazioni extraconiugali e di reagire smettendo di appigliarsi al vittimismo…con toni duri forse ma senza voler offendere nessuno … ho usato tante volte parole di conforto per utenti donne di questo blog…vedi bene che c è qualcuno che non ha capito un cavolo e vede me come il diavolo e la invito a fare come faccio io con i suoi post…non leggermi … io non la leggo…potrebbe fare lo stesso

          • Alessandro ma in base a cosa io devo essere menzionato è offeso in continuaZione da una persona? Io non parlo mai di lei per me i suoi commenti sono inutili lunghi ripetitivi e patologici. Perché deve parlare di me?
            Perché una persona che non mi conosce deve stabilire se io sono un vero uomo oppure no?
            Perché lo permetti?
            Chi se non Gesù Cristo può stabilire se una persona è un uomo o una donna degna? Come già feci una volta chiedo il tuo intervento perché è un qualcosa di non giusto

        • @Anonimo io mi ricordo di te e della tua sofferenza, delle tue parole di conforto ecc.
          Non te la prendere se qualcuna non ti crede, siamo tutti liberi di dire quello che pensiamo….
          Guarda oltre.
          Scrivi, che un supporto maschile in più serve!!

          • @Dispersa
            Il supporto appunto maschile nel senso che soltanto un Vero Uomo può veramente aiutarci ,ma per essere vero Uomo bisogna averci un curriculum di vita da adulto impeccabile altrimenti
            Si ascolta un “cialtrone “il solito Agnellino ,FINTO

            Deja vu tristissimo!!

            Qui vedo soltanto un Vero Uomo con tali caratteristiche
            @Caro Alessandro.

            È il mio punto di vista
            Perché contano i fatti !!!!

        • @Anonimo idem per la soluzione del leggere oltre.
          Io sento, ho sentito, una forte empatia verso di te, lo ammetto ma.. sinceramente non trovo questo tuo attacco o offesa a chi ci sta dentro. Mi spiego, tante volte mi sono sentita offesa indirettamente quando venivano espressi i concetti che tutti più o meno trattiamo.. ecco in te non sento riferimenti personali, non sento quel messaggio ‘povera illusa adesso crolli’ ma semplicemente una visione data con distacco (per difesa, visto l’evidente paura che hai) che somiglia a un ‘riprenditi la tua vita, sei responsabile di ciò che fai’.

          • infatti è proprio questa la vera manipolazione
            apparire tanto cari bravi lui si che non scrive diretto nooo lui non attacca scoperto,
            e tutti a bere
            avanti scorrere le pagine che la vita resta ferma al piegarsi

          • GraZie Cossora. Ti stimo tanto. Vale lo stesso per me nei tuoi riguardi

            P.S: Alessandro ma non è proprio possibile dire alla signora di cui sotto di non parlare più di me?

          • Ma no @Ariel!!
            Sinceramente non vedo nessuna manipolazione da parte di @Anonimo!!
            Anzi lo sento un uomo ferito, ripeto in fase di autodifesa, che cerca di dare il suo contributo in questo Blog!!

          • Sì, iniziamo a moderare i termini a eventuali “intemperanze” di anonimo, dovessero esserci, ci penso io

          • Alessandro la risposta a quale signora è Ariel. Vorrei che la smettesse di parlare di me ed emettere sentenze…non e Cristo…

    • @Anonimo, penso che il mio ex-amante non sia né un killer, né uno stupratore… scherziamo? Dico che siamo più vittime di senza palle che si approfittano dei nostri sentimenti. Persone che ti illudono, non solo con le parole, di essere la donna più importante nella loro vita e poi scelgono di restare con le mogli. Nel mezzo, molte di noi si innamorano e fanno scelte radicali.
      Non pensare che non abbia fatto autocritica. Qui ognuna di noi ha detto più volte di sentirsi stupida per non aver colto fino in fondo certi segnali. Però, sinceramente, sono colpe nei confronti di noi stesse, minimamente paragonabili ai torti subiti.
      E poi ti chiederei la sensibilità di capire che si tratta di ferite, per molte di noi ancora sanguinanti. Guarda anche al campo di battaglia dopo il combattimento, chi è rimasto illeso e chi, invece, ne porta e ne porterà a lungo i segni.. Dire che bisogna accettare la sconfitta perché l’altro era più forte fa abbastanza cagare…

      • @Lia quoto la parola che hai usato: illudere, in ludĕre, che sta per illudere, ingannare ma anche per deridere, farsi beffa, giocare. Se io scherzo con te e tu credi io sia seria, ci credo che ti sentirai scema quando realizzi che io scherzavo… e si dice anche “lo scherzo è bello quando dura poco”, se dura tanto non è più tanto uno scherzo. Se quello scherzo potrebbe portare persino un danno a qualcosa a cui tiene il traditore (vedi l’amante che un giorno arriva a chiamare la moglie, o l’amante che va fuori dal lavoro di lui, dove tutti lo conoscono come marito e padre integerrimo) scema è certamente l’amante, ma scemo è pure lui.

        L’abuso c’è. Ho letto ad esempio che @Ariel ora verifica che nuovi conoscenti non le mentano, lo capisco ma non lo condivido. Nel senso che una nuova conoscenza dovrebbe partire in buona fede, non pensando “aspetta che controllo che questo non abbia altre donne e mi menta”, e magari alla prima parola fuori posto una pensa questo mi sta manipolando, oppure è un narcisista. Questo è parte dell’abuso e del trauma. Certo cazzi di chi l’ha subito, ma voler tacciare le parole di chi non ha potuto mai parlare, dicendo che in fondo te la sei cercata, che in fondo ehh daiii che lo sapevi che era sposato, ti andava bene allora stai zitta, non lo condivido.
        L’abuso che io sento è di essermi fatta complice di un cretino che vuol stare nel suo matrimonio senza starci (o prendendosi l’ora d’aria quando sa ogni spostamento e contatto di lei), e mi ha reso complice di un possibile trauma al danno di un’altra donna (sua moglie), e di riflesso dei figli. Tutte cose davanti ai suoi occhi, non ai miei. Cose che doveva valutare lui, non io.
        @anonimo quello che, ma forse non l’ho letto, mi irrita di te è che parli di relazione tossica percui hai sofferto per 4 mesi (e di altri tradimenti), in cui saresti stato pronto a separarti ma non l’hai fatto, e non scrivi una parola di tua moglie, quella con cui continui a stare, e anzichè goderti il suo amore, vai avanti a pensare all’amante con rabbia. Se così non è mi scuso con te, però se è così sei fermo in un percorso tuo, per te, e in quel percorso c’è solo una donna a cui dare valore e l’attenzione dei tuoi pensieri.

        • @Mary no non hai capito cosa intendo dire con il fatto che sono guardinga nel senso molto semplice che ovvio ci si lascia andare a vivere la vita come viene ma sta legge universale che le esperienze vissute tutte sia nel bene che ne male incidono fortemente nella esperienza successiva e cioè è per tutti ineludibile ciò che si è vissuto prima

          e soprattutto ciò che mi è ben chiaro è che è un fatto concreto che il Maschilismo esiste da quel dì e miete vittime a più non posso
          quindi ogni mio commento contiene tutte le donne del pianeta terra quelle che sono vive e in parte pù libere come noi in occidente ,ma non uguale ovunque
          e anche per tutte le donne ammazzate dagli uomini di cui certo ancora speriamo di fidarci
          ti ricordo che di mio marito mi sono fidata ed ho vissuto davvero il vero amore

          purtroppo molte donne abusate dalla manipolazione sono dipendenti e come vedi tantissime si vergognano di scriverlo di esprimerlo paura di sentirsi malate discriminate inferiori
          guai a leggere qui nei miei pensieri che la dipendenza esiste perché è nata dal abuso subito nel tempo di queste relazioni disfunzionali con lei amante che ama e lui che la illude la tiene trattiene la usa e le fa fare il suo dictact

          so che è difficile riuscire ad accettare e riconoscere la propria dipendenza affettiva che ovviamente ognuno ha sviluppato la sua e a modo diverso ma c’è altrimenti non saremmo qui tra i chilometri delle nostre storie di dolorose resistenze a staccarsi cds infranti avanti e indietro e gente che è stata mollata e spera ancora di piegarsi al primo cucù tipico

          quindi lo so ,quando la verità fa male si preferisce guardare altrove
          si confondono i pensieri
          cara @Mary ovviamente che si deve sempre conservare ottimismo e fiducia negli altri ,ma pe4r costruire il nostro destino occorre impegnarsi non basta aspettare che le cose buone vengano dagli altri

          Tutto dipende da noi e dalla nostra capacità di muoversi nella maggiore consapevolezza e impegno vero a prendersi cura di se stesse

        • Mi piace molto questo concetto di essere complici di un possibile trauma per un altra donna. Questa è una cosa che non sta sotto gli occhi solo suoi ma anche nostri se dopo anni non si separa.

          • @Oldplum cara,
            non si capisce cosa vuoi dire ,mi farebbe piacere se avessi voglia di spiegarti meglio .

            Non so ,ma,letto così lo ho capito come se ,ancora una volta si guarda sempre il proprio orticello…
            Come a dire che è la donna MOGLIE DEL PROPRIO AMANTE responsabile SOLTANTO del rifiuto DELLO STESSO A COSTRUIRE UNA NUOVA VITA .,,rovinando di conseguenza la vita il sogno di un altra Donna e cioè la Amante Donna che si ritrova con un bel nulla di fatto.

            Spero di aver capito male io ,perché fosse così
            Ancora una volta sarebbe dimostrare la propria dipendenza interiore la incapacità di rendersi conto che la responsabilità la tiene L’uomo amante che ha semplicemente USATO INTORTATO PER POTER USARE il PIÙ A LUNGO TEMPO POSSIBILE IL TENERESI DENTRO A DUE DONNE

            RIPETO QUI È ROBA DA DENUNCIA
            E CHI ABUSA TRUFFANDO LA VITA DELLE DONNE STRAPPANDOGLI il tempo il cuore investimento emotivo e materiale ,ricordo i casi dove lui ha usufruito con INGANNO MANIPOLATIVO dei soldi della amante

            Insomma qui vanno IN GALERA questi bei tipini di CIALTRONZI MOLTO ONZI

            NON SONO CERTO LE DONNE IL PROBLEMA OSTACOLO A RIFARSI LA VITA COL PROPRIO AMANTE

            Spero di aver tutto capito sbagliato ,perché credimi ,mi dispiacerebbe moltissimo proprio per te cara Oldplum

            Coraggio forza Oldplum
            GUARDA OLTRE alla DONNA
            Ci sta lui quel bel tipino tipico LUPO
            travestito da TENERO DEBOLE FRAGILE AGNELLINO.

          • Ariel tu vuoi metà della popolazione maschile in galera! Ah ah ah dai non esageriamo. Non sono tutti delinquenti, sono solo approfittatori. Per fortuna i narcisisti patologici veri sono uan minoranza. La maggioranza è di ballisti senza palle

          • Chi è Aprile?

            Preferisco Febbraio
            Le mimose sbocciate
            Un giallo sfacciato
            Mosse le alte fronde
            Ti guardano dal alto a- mare
            Rumori humor
            Allegre fibre
            Che Volano
            paiono allegre
            Antiche risate.

          • @ariel, ho detto esattamente il contrario. Non voglio essere responsabile della sofferenza inutile di un altra donna

        • Si Mary fai bene a scusarti. Quello che più mi ha mandato in crisi è proprio il fatto che stavo mandando tutto all aria per un qualcosa che dopo ho scoperto che non era amore anche da parte mia. Da più di un anno oramai sono concentrato a far funzionare il rapporto con mia moglie con non poche difficoltà naturalmente. Non è che si cancella tutto all’improvviso e soprattutto mi godo i miei bambini e la loro crescita

  63. Vi capisco più di quanto immaginate ma bisogna voltare pagina e reagire e stare guardinghi per evitare che riaccada…
    Magari non ci sono riuscito ma tra le altre cose intendevo questo che poi è di quello di cui io sono rimasto vittima
    Magari per un periodo lonvolevano come noi…poi hanno sentito che non valeva la pena mandare tutto all.’aria per noi…

    Rapportato al mio caso…perché dovrei dire che lei è stata una farabutta…
    Voltiamo pagina e andiamo avanti…e buttiamomoci in mischia solo se diventiamo liberi…questo è quello che sto tentando di dirr

    • @Anonimo capisco quello che dici.. ma io (e credo molte altre qui ) non do’ dell’infame a lui, nè lo insulto . Semplicemente cerco conforto e confronto perché ferita e smarrita dopo che lui, d’improvviso, ha chiuso tutto “per la figlia”. E da quel giorno mai più sentito.. dal sentirlo sempre a essere zero.. questo mi sconvolge .. non credo sia una cattiva persona per questo , ma dopo due mesi ancora non me ne sono fatta una ragione ma ci sto provando

      • Mi dispiace Alessandra…però devi reagire e credimi proprio il fatto che non ti cerchi più significa che non vuole ferirti e ingannarti…spera che continui a non farlo e se lo fa non farlo ritornare se non con fatti…reagisci Alessandra e volta pagina…semplicemente avrà capito che non eri abbastanza da fargli stravolgere la vita…purtroppo devi prenderne…atto…

  64. Io sono d’accordo con @anonimo quando sostiene che le colpe sono reciproche. Lo sono nella coppia ufficiale per il tradimento di uno dei due . Dunque perché non anche nell’amantato? È inutile, perfettamente inutile , giustificarsi con il fatto di essere state innamorate. L’amore, quello vero, non è infermità mentale, anzi è esattamente il contrario. Se una situazione fa star male e ci rimaniamo è una scelta. Non c’entrano i sentimenti. Su sceglie. Se l’amore fosse un motivo di infermità mentale allora basterebbe dire di aver amato per giustificare le peggiori cose.
    Questo non per dire che i cialtronzi non abbiano colpe.
    È per dire che oltre un certo limite le ha anche chi rimane. Mancanza di autostima? Bisogno di coccole? Bisogno di fuggire?
    Boh.
    Ma se l’altro non fa ciò che ci aspettiamo è inutile incazzarsi.

    • Ps: grazie a Dio non siamo né legate con il superattack né sposate con queste persone. L’unica cosa da fare è ammettere che non ha funzionato e non intossicarsi con veleni come odio e rabbia. Non serve a NIENTE. Se non ad intossicarsi anima e corpo.

        • @Lei BRAVA !
          E quindi che fai adesso e nella tua vita?
          Hai preso quel appuntamento così importante priorità per tutte le Care Donne che come te non erano riuscite prima di adesso a
          SMETTERE DI PIEGARSI alla propria DIPENDENZA causata dai maschi
          Se non ci riesci a riprendere in mano la tua vera vita e libertà interiore che da origine al FARE AGIRE per il proprio BENE

          Ecco PRENDI QUEL APPUNTAMENTO TERAPEUTA X TOGLIERSI LA DIPENDENZA AFFETTIVA e INIZIARE DAVVERO A PASSARE DAL RUOL DI VITTIMA A QUELLO DI

          DONNA AUTONOMA LIBERA SPLENDIDA DONNA CHE SEI GIÀ DALLA TUA NASCITA!,,

          TE LO AUGURO SEMPRE ,
          DI CUORE E PENSIERO TI COMPRENDO❤️

      • scusa,@CaroAlerssandro,
        ma a quale coppia ti riferisci?
        perché la unica coppia sta in un legame a due
        ammantato non è una coppia ma dipende dalla situazione può essere a tre o a quattro ufficiali
        allora la responsabilità in un ammantato. con caratteristiche qui vissute a maggioranza nel intronamento totale da parte maschile verso la donna amante mi riesce molto difficile poter condividere la tua affermazione che contraddice i tuoi stessi articoli
        forse ho capito erroneamente il significato del tuo commento qui?

        magari ho capito sbagliato, ma ovvio se i cialtroni sono cialtroni lo sono perché sanno volutamente manipolare la amante donna
        e la manipolazione è fatta apposta per creare la dipendenza sudditanza possesso ti manovro ti governo si fa come voglio io e tu starai a ciò che ti faccio credere

        ora questa è roba di funzionamento scientifico quindi la unica responsabilità della Donna èn quella di curarsi e togliersi la dipendenza che è un abuso che le è stato fatto dal amante uomo e in alcuni casi dal marito stesso

        infatti ecco perché qui da dove ti scrivo esistono leggi che rendono giustizia a questi abusi che si chiamano violenze psicologiche

        perché intortare trattenere con la manipolazione consapevole una persona è fare del male ferite che infatti qui si vedono eccome altrimenti non esisterebbe nessun Blog nessun racconto vivo di noi lettrici nessun libro nessun articolo

        nessuna legge, che invece esiste sempre più diffusa in Europa ,poi arriverà anche in Italia e vedrai come per miracolo diminuire un pochino il solito Machismo delle zeta,

        Prosit che siamo alla staffa e ci sta speranza e buon umore
        e le candele stanno accese a illuminare il mio nome ANGELICO
        ARIEL

        perr nn smentirmi mai
        e lo sai sto selvaggia ,ma ridanciana aha ha !!!!

        • Anche gli amanti sono una coppia. In prova. Dovrebbero diventare la nuova coppia vera. L’amantato deve essere un passaggio non può essere una vita parallela a lungo

          • Si una coppia in prova. Ma non è la stessa situazione che si crea tra persone libere, @alessandro. In una relazione tra amanti non c’è il tempo necessario a verificare che persona è l’altro perché il tempo,poco o molto che sia, viene impiegato in genere per attività piacevoli , o almeno così è stato nel mio caso. Però, sarà che la mia esperienza è stata negativa, ma io, che con l’ex di tempo piacevole ne passavo moltissimo anche prima che la moglie lo mandasse via da casa, dopo il “lieto” evento ho potuto appurare che persona fosse veramente nella vita di tutti i giorni e…mamma mia! Che piaga di uomo…certo anche la moglie…un matrimonio tenuto artificialmente in vita con un accanimento terapeutico che mai mi sarei immaginata. Quello si, era concorso di colpa. E la crisi era vera, lo so per certo, con tanto di prove.
            Che dire? Se lo sposato non lascia la moglie, ci si deve allontanare, con sofferenza, per evitare di soffrire sempre di più.
            Se lo sposato viene lasciato dalla moglie, non sempre è un buon affare, perché una decisione presa da altri disturba e interferisce.
            Quindi la nuova coppia può nascere solo se, oltre ad esserci il sentimento, la scelta di andare via da casa è consapevole e voluta, il che corrisponde ad una personalità adulta ed equilibrata. Ovvero, merce rara. Tralasciando i figli minori e i problemi economici provocati dalle separazioni, direi che maschilismo, immaturità diffusa e finzione, tutti aspetti in qualche modo tra loro correlati, di certo non favoriscono le nuove coppie

          • Quello che sceglie l’amante perché la moglie lo ha sbattuto fuori è pericolosissimo. Di solito l’amante dura il tempo necessario per rientrare in casa e spesso, se non ce la fa, si trova una terza più giovane perché a quel punto vuole “vivere” da single, visot che non ha scelta

          • Io adesso non voglio creare scompiglio su quello che pare essere un assunto di partenza, ovvero che se è la moglie che lo molla è buco.
            Ma non può essere che uno, impaurito dagli eventi futuri che non conosce, qualora mollato abbia davvero modo e tempo solo allora di capirsi e decidere dal cuore che l’amante era ed è la sua strada?

          • Dipende dla tempo cara. Se è sei mesi che ha l’amante può avere dei dubbi, se è più di un anno no. Non a caso nella classifica del cialtrone ho messo quello del senno di poi. I figli i soldi la moglie debole e malata ci sono anche alla prima ciulata (scusa il termine ma faceva rima).

          • @whiterabbit nessuno scompiglio, per quanto mi riguarda. Liberissimo l’uomo di scegliere l’amante se la moglie lo sbatte fuori di casa, ci mancherebbe! Faccio notare però che tra la scelta fatta spontaneamente e di cuore e la decisione di un altro (la moglie) c’è un abisso. c’è sempre un motivo se uno non se ne va spontaneamente, non credi? Magari stava beatamente con moglie e amante, e ti credo! Lavato stirato e rifocillato a casa per fare il bellimbusto con le altre, che bella vita!
            Io poi non pretendo che la mia esperienza faccia scuola, figurarsi! Ho solo beccato uno che ha fatto di tutto per farsi cacciare da casa per poi accorgersi che rifarsi un’esistenza per conto proprio è difficile. Certo che se pretendi pure di continuare a nascondere a tutto il tuo entourage che hai un’altra donna per mantenere un’immagine da brav’uomo di famiglia, beh…perdi anche l’amante, mi pare il minimo

          • @Astrid GRANDISSIMA DONNA CON VERA CONSAPEVOLEZZA MATURA
            CHAPEAU!!!

            Ho letto tutti i tuoi interventi commenti veramente scritti con grandissima Bellezza che già esprime tutto
            Hai ben chiaro dentro a te stessa il tuo VERO VALORE DI PERSONA E DONNA e che quindi stai ben lontana dal farti mai più intortare e sottostare a questi ORRORI ED ERRORI DI PANTALONI

            BRAVISSIMA e ti ricordo che se siamo qui è proprio perché la testimonianza della propria esperienza e delle proprie idee qualunque esse siano sono e RESTANO UN VERO PATRIMONIO DI OCCASIONE DI APPRENDIMENTO PER TUTTI
            @Caro Alessandro compreso
            E ovviamente io stessa!!

            Quindi GRAZIE carissima ASTRID
            Ogni tuo commento è veramente LUCE CHE ILLUMINA. pure dove ancora IL MASCHILISMO È RESISTENTE A MORIRE a causa pure dei ben pensanti in buona fede non si accorgono ancora del tutto del impatto nevgativo dato dai così definiti
            PALLISTI” che poi appunto corrispondono a quel tuo conoscente che li definisce errori di pantaloni.

          • Alessandro una coppia in prova è una coppia che fa piccoli passi assieme, fa dei piccoli progetti all’inizio (una gita, una vacanza, una cena a casa dei genitori, la condivisione di amici e luoghi che parlano di se) con un crescendo nel tempo. La coppia prende forma quando si arriva al NOI.
            Per arrivare al NOI ci si scontra anche, si confrontano idee, gusti, ma scontrarsi non vuol dire litigare, vuol dire conoscere anche gli spazi dell’altro.
            Due amanti sono due che prima erano sconosciuti o semi-sconosciuti, e sull’onda di una grande attrazione fisica, iniziano a darsi appuntamenti per vedersi. Ma al 90% non potranno mai condividere quel crescendo a cui ho fatto cenno. E lo scontro lo evitano, non gli interessa andare a fondo. Tradotto: si fanno andare bene cose di un’altra persona che se fosse la fidanzata vera non gli andrebbero bene.
            Non può crescere una coppia quando uno dei due, o entrambi, ne hanno ancora un’altra in corso. Il limite è quello della parte progettuale.