psychoTitola il Corriere:
LE RIFORME: TRAMONTATA L’IPOTESI DELL’«ASSEMBLEA DELLE AUTONOMIE»
Senato, verso una rivoluzione soft
Il piano originale del governo modificato per ridare poteri a Palazzo Madama. Aumenta il numero di leggi per le quali bisogna passare da entrambe le Camere

Più che una rivoluzione soft mi sembra il solito sistema gattopardesco dei nostri politici che riescono malissimo a fare cose per l’Italia, ma benissimo a tutelare i propri privilegi. Quindi già il Senato doveva scomparire come doppione e diventare un’assemblea delle autonomie, adesso neanche quello.

Sono sempre più convinto che non ci manderanno più a votare, presi come sono a fortificare il loro vallo atlantico di seggiole e poltrone. Ci vorrebbe un altro sbarco in Normandia

Condividi:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.