Home » pensieri e parole maschili » AI PREGIATISSIMI SIGNORI UOMINI

AI PREGIATISSIMI SIGNORI UOMINI

Perché credi ai bugiardi

 

AI PREGIATISSIMI SIGG.RI UOMINI

le osservazioni che mi vengono fatte dagli uomini sono sempre uguali. Non siamo tutti così come ci descrivi anche le donne sono così (tipo seriali come noi) tu lo fai per avere un pubblico.

Rispondo.
Un esempio per tutti che si basa sulla statistica e non Sulle chiacchiere da bar o sull’esperienza di una sola persona o dei suoi amici.

Su 10 seriali 9 sono uomini e 1 donna.

Gli uomini nn sono tutti così ma che sia un fatto che le donne facciano estrema fatica oggi non a trovare il principe azzurro ma uno straccio di uomo per una storia almeno normale dice che il difetto sta in noi maschi fra seriali reduci ammaccati morti di F narcisisti bugiardi doppiogiochisti e sposati che fanno i single.

Il mercato degli uomini papabili fa abbastanza schifo ed è colpa degli uomini e non delle donne

Quello che scrivo lo scrivo in base all’epidemiologia di coppia e alla matematica del cuore e sulle testimonianze del mio blog che ha toccato i due milioni di visite e che viaggia a 150mila al Mese.

C’è audience? Ci sarà un perché. Ma non è, come pensano molti uomini che le donne mi seguono perché dico loro quello che vogliono sentirsi dire. Le donne non sono cretine e se si fanno fare su all’inizio da bugiardi e cialtroni è perché si innamorano di persone che all’inizio indossano la loro maschera migliore per un solo motivo: scopare.

Molti degli uomini che mi criticano partono dall’assunto che le lettrici mi seguano perché si bevono tutto quello che dico. Finché gli uomini penseranno che le donne si possono far su raccontando balle il mercato delle relazioni andrà come la nostra economia

Ah sul blog gli uomini che mi seguono sono il 20%. Pochi parlano molti leggono

 

 

 


27 commenti

  1. Non trovo che tu dica alle donne quello che vorrebbero sentirsi dire. Al contrario, certi articoli ti fanno sputare sangue da quanto fanno male. Sei un uomo che porta il suo punto di vista senza fronzoli… cmq visto che a quanto pare ci sono molti uomini che leggono e non partecipano… sappiate che vi percepisco come dei guardoni maniaci

      • mi piacerebbe leggere i commenti/ riflessioni/considerazioni degli uomini
        sarebbe un confronto, un momento di crescita per tutti
        ma ti seguono UOMINI e ti leggono MASCHI
        dopotutto sarebbero protetti dall’anonimato….
        quindi non hanno davvero nulla da dire?
        qui nessuno processa nessuno
        e nessuno giudica nssuno
        quindi perchè no?
        UOMINI…confido in voi,,perchè il MASCHIO credo abbia paura anche della tastiera

        • @GiuliaM non è paura.. è che al 98% non interessa perder tempo a scrivere.
          Se ci fosse in premio l’indirizzo mail con foto piccanti di una lettrice a loro scelta, scriverebbero in tanti.
          Va così, che ci piaccia o no.

  2. @Caro Alessandro
    Ovviamente non mi stupisce affatto ciò che ti scrivono gli uomini
    Perché oltre alle statistiche che sono ovviamente numeri inconfutabili
    Mi pare che sia così evidente e sotto gli occhi di tutti nella società e nella nostra quotidianità e a360 gradi

    Innegabile la presenza attiva del Maschilismo
    Vogliamo aggiungere pure gli episodi di cronaca nera o meno nera?

    Vogliamo aggiungere uomini che scrivete così ad Alessandro
    Che ovunque ci stanno azioni concrete a danno della Donna nella società
    Testimonianza del vissuto di relazioni tossiche o comunque sempre problematiche date dalla Prevaricazione di Relazioni Manipolative e abusanti da parte del Uomo?

    Infatti @Caro Alessandro non fa che riportare esattamente la statistica rispecchia questo insieme di realtà

    Persino i media la tv di stato ha trasmesso e finalmente anche in Italia si fa LUCE sulla VIOLENZA PSICOLOGICA che va ben capita e interpretato il suo significato ad ampio raggio

    Non esisterebbero associazioni e gruppi di esperti che si battono perché si possa fare una legge degna a tutela e difesa della Donna

    Allora se tutta la società denuncia si muove attraverso la SANTA INFORMAZIONE della stampa carta e on line
    BENVENGA E BENVENUTO E CHAPEAU A

    ALESSANDRO NICOLÓ PELLIZZARI
    che contribuisce così tanto e nel bene scientifico e di pensiero cuore
    Alla tutela e difesa e studio dibattito aperto sulle dinamiche nefaste che fanno solo che danno alla Donna e quindi a tutta la società

    Cari Uomini critici scrivete anche qui nel Blog e intervenite nelle dirette video su pagina Facebook pubblica
    Fatevi avanti nel senso costruttivo perché ascoltare e intervenire con onestà intellettuale è la vera via al cambiamento positivo per tutte le relazioni affettive e sociali.

    Bravo e GRAZIE @Caro Alessandro!

  3. Caro @Alessandro trovo che la tua risposta in merito alle osservazioni che molti uomini rivolgono al tuo lavoro sia, per certi aspetti, inattaccabile, perché riconducibile a metodi di statistica e matematici.

    La libertà di discutere rispetto alla validità di ogni metodo statistico e d’analisi resta una cosa legittima e democratica. Tuttavia i dati che hai raccolto sono talmente numerosi e vasti, che ritengo sarebbe stupido ignorarli anche da parte di chi si trova a guardarli con “spirito contro”.

    Sono poche le donne davvero cretine così come sono pochi gli uomini davvero malvagi. Ma che la chiave di molti rapporti disfunzionali sia da ricercarsi nell’uomo che pur di scopare mente, cambia idea quando è troppo tardi e la donna è già coinvolta, usa come alibi per soddisfare il proprio egoismo cose prima taciute o date ad intendere come irrilevanti o non fondamentali… è un’evidenza che tutte noi, qui, dovremmo ringraziarti di avere messo in luce. Al di là di ogni responsabilità anche attiva e tutta al femminile, nello sviluppo delle dinamiche di qualsivoglia rapporto a due.

    Grazie per quello che fai.

  4. Bellissimo articolo @Ale, come sempre!
    Emblematica l’immagine di Pinocchio 🙂
    Concordo con quanto dice @Lia, i tuoi articoli cercano di aiutarci, mettendoci la realtà (spesso brutale, come solo la realtà sa essere) davanti agli occhi. E di certo non sono scritti per indorarci la pillola, ma ci fanno vedere tutto in modo chiaro e limpido. Forse per questo agli uomini danno così tanto fastidio, li smascheri 😉

  5. Se un anno e mezzo fa non avessi bussato alla porta della #casadiAle non avrei trovato la forza di uscire dal tunnel.
    Poi ho trovato anche una Santa Barbara, un arsenale ben fornito di armi da difesa a mia disposizione di cui ho fatto scorta.
    Che dicano quello che vogliono, non mi scalfiscono nemmeno di striscio, sono ridicoli.

      • Bello pigliarli per il c. quando ritornano come pavoni
        Nemmeno se ne accorgono, tanto sono pieni di autostima
        Il cialtrone l’ultima volta non riusciva nemmeno ad uscire dall’ufficio : si incastrava tra le porte, spingeva dove doveva tirare, tirava dove doveva spingere…penoso
        Forse si era emozionato perché mi aveva appena detto “ ti amo da morire lo giuro su mio nipote “
        povero nipote…fortunata io!!!!

  6. Confermo anche io, Ale. Molti uomini cui ho parlato del blog ti detestano… Certo, anche tu, vorrai mica indurli a riflettere su taluni comportamenti balordi? Sei solo per gli uomini più coraggiosi.

  7. io prenderei in prestito un titolo “l’ultima riga delle favole” di Massimo Gramellini!
    la verità, credo, è che Alessandro qui abbia dato voce a moltissime donne, le quali raccontandosi le leggendosi reciprocamente..si siano rese conto di essere dentro ad una sceneggiatura dove il maschio recita sempre lo stesso copione questo sveglia come una doccia fredda e allo stesso MASCHIO mette amaramente in evidenza che…
    non è EVOLUTO in UOMO
    Ho sempre creduto alla teoria dei TRE TEMPI (mia teoria personale)
    e alla teoria dell’evoluzione…
    il Maschio atavicamente portato alla caccia alla conquista…camaleontico,fedele alla sua natura, che seduce la vittima
    una e poi un’altra e un’altra ancora…sazia la autostima infangando quella della vittima
    (alcune mie amiche…mi hanno confessato che il tipo in ballo fosse persino non propriamente dotato…anzi…naturalmente mai è stato fatto notare…ma pare che l’istinto alla caccia sia quindi quasi una dimostrazione che…”anche se ce l’ho piccolo me le Tr…bo tutte ma una alla volta”)
    il MASCHIO.
    L’ UOMO è l’evoluzione…nasce si,MASCHIO…ma nel rapporto con l’amante EVOLVE, lentamente a passi lenti ma decisi.
    l’UOMO potrebbe si, avere le palle non solo a letto
    le palle per uscire fuori da un matrimonio in coma…non tanto per l’amante (una sorta di Caronte, una traghettatrice..) ma per SE STESSO

    e sono CERTA che siano POCHI, ma che di UOMINI ce ne siano in giro.

    almeno….CREDO!

  8. Io devo ringraziare Alessandro . Nell’ultimo anno mi ha accompagnata e.. pur pensando a volte che no.. la mia storia era diversa o lui non poteva essere così .. ahimè devo dire che ho rispettato tutte le tappe del cliché del cialtrone sadico che Alessandro ha più volte descritto. Periodo di amantato bellissimo , la moglie lo scopre mi molla.. io devastata.. mi ricerca in ‘amicizia’ senza volere sesso.. perché lui ci tiene a me.. e poi mentre io lo guardavo con occhi a cuore scopro che si separa e ha un’altra persona per la testa. In pochi mesi mi ha liquidato .. io ho lottato per la riconquista e.. sapete cosa dice? Che lui è stato onesto con me e non ha nulla da rimproverarsi neanche quando mi baciava e abbracciava però lui ha scelto e non vuole stare con il piede in due scarpe.
    Mi h letteralmente devastata .. fosse tornato a casa .. avrei accettato la cosa ma.. separazione iniziata probabilmente a causa mia e fuori dal Cilindro una new entry (?).. a questo aggiungo che .. io non gli avevo chiesto nulla, neanche di separarsi e mi è stato detto che con me era troppo semplice e lui non è così.
    So che non c’erano le premesse di nulla.. più tra l’altro lavoriamo nello stesso posto. Io sono separata e .. ho un bimbouna vita piena .. mi ero nuovamente innamorata ma questa è stata un’altra botta terribile di autostima.
    L’ho condotto x mano alla separazione e.. bum ..
    Ho sbagliato a lottare.. a cercare solo di dimostrargli il tempo insieme e di impostare tutto sulla ‘leggerezza’ godendoci le cose ma forse aveva bisogno di altro o di un’altra ..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ecco La matematica del cuore, il mio nuovo libro

Ci siamo finalmente! Ve lo avevo annunciato, molte lettrici lo aspettavano e ora posso dirvi, rivelarvi tutto: il mio nuovo libro si intitola La matematica del cuore e Dal 21 novembre 2019 potete acquistarlo direttamente su Amazon

@anpellizzari

Commenti recenti