Le Donne hanno sempre ragione
Le Donne hanno sempre ragione

Un mio amico coetaneo ma single ama molto le mie amiche di Facebook… Interessa?
Con questo post, fra provocazione e serietà ho suscitato un pandemonio sul mio profilo. Le donne si sono scatenate in più di 250 commenti in poco tempo. Segno che, fra una risatina, una battuta e una candidatura seria la cosa ha interessato, eccome! E la dice lunga su come sesso e amore, corteggiamento e coppia dominino il social votato a “chiedi l’amicizia solo a chi conosci”

Intendiamoci, il mio scopo era duplice: testare l’argomento sul mio pubblico e, in effetti, fare un “favore” a un amico che è reale ed esiste, che non ha certo bisogno di mettere annunci ma che, incuriosito dal successo del mio blog presso amiche e lettrici, alla mia proposta ha banalmente commentato: ma sì, magari tra le tante tue followers così assidue e sveglie trovo davvero la donna della mia vita.

Quindi giornalismo e sociologia di coppia yes, ma anche verità e nessun annuncio fake.

Ma cosa è successo e sta ancora succedendo sulla mia bacheca sotto l’annuncio?

Ho scelto un commento di un’amica per dare il clima dei 200 e passa, inevitabilmente destinati a salire.

La mia amica scrive: i commenti di questo post sono la cosa più esilarante che ho letto negli ultimi tempi complimenti Alessandro hai scatenato il peggio e il meglio dell’universo femminile in circolazione.

Ecco, ottima sintesi. E che cosa, da dietro le quinte, il mio amico in cerca di un’amica davvero papabile avrà visto e pensato? Ve lo dico io per lui

Intanto l’interesse, a prescindere dalle battute: molte donne hanno abboccato all’amo, rispondendo e commentando. Curiosità? Non solo…

Si sarà reso conto che, presentandolo come un mio coetaneo (cinquantenne), non poche signore hanno detto: dov’è la fregatura? Eh già, perché voi donne, di fronte a un single in età post matrimonio vi chiedete subito dove sta la magagna. Divorzi alle spalle, uomini irrisolti/ problematici, cesso inavvicinabile o semplicemente razziatore di femmine? Nel caso concreto niente di tutto questo, ma è irrilevante la realtà. È invece rilevante la vostra diffidenza.

Non a caso in passato mi è capitato di raccogliere la testimonianza di un amico che aveva un problema analogo. Cinquantenne senza matrimoni alle spalle senza figli e sciupafemmine, con alcuni compagni di merende compreso il sottoscritto si chiedeva come superare le domande barriera delle donne, tipo come mai non sei ancora sposato, perché non hai figli, quanto tempo sei stato al massimo con una donna (Poco)… Il gruppo si era fatto venire in mente un’idea straordinaria: ognuno dei membri avrebbe inventato una storia per gli amici credibile e spendibile, possibilmente strappalacrime. Insomma un’associazione a delinquere, ma non credo abbiamo veramente avuto il coraggio di mettere in atto il piano. Anche perché voi li avreste sgamati lo stesso. ma anche questo è l’uomo di oggi .

Torniamo al mio amico dell’annuncio: che cosa ha visto sulla mia bacheca?

Un gruppo di donne caratterizzato dalla foto del profilo rigorosamente con un uomo, marito compagno o quel che è che hanno iniziato a ironizzare e a sparare battute, ridicolizzando un po’ l’uomo in caccia tramite annunci. Della serie: io sono a posto, non ho bisogno di queste cose, quindi posso permettermi di divertirmi. Ovvio, lecito, opportuno. Ma il mio amico si è chiesto, vedendo tanti post di ammogliate: non tutte fra queste me la raccontano giusta. La mia esperienza mi insegna che una donna occupata non è sempre una donna inavvicinabile. Il fatto di fare tanti commenti preoccupandosi di far vedere Che siete lì per partecipare a una goliardata, ha acceso nel mio fantomatico amico un interesse per qualche sposata. Non sapremo mai se sarà contattata.

Poi C’è un gruppo che ha tagliato corto Che potrei definire delle pragmatiche. Della serie io non mi faccio nessun problema a usare questo annuncio per dare la mia disponibilità: se sono rose fioriranno. Testiamolo questo amico, perché no, valuteremo. Queste donne sono molto piaciute perché non hanno retropensieri, sono ardite, sono sicure. E, soprattutto, non hanno paura dei giudizi degli altri, soprattutto delle altre. Unico effetto collaterale: parte degli ammogliati E uomini impegnati che hanno letto in silenzio gli interventi di queste ragazze probabilmente cercheranno di contattarle via chat scambiandole come facili in caccia. Niente di più sbagliato, alcune di loro vi daranno delle grosse mazzate: occhio! Ragazze, poi raccontatemi com’è andata senza fare nomi: si dice il peccato, non il peccatore!

Infine un gruppo, che comprendeva l’amica autrice del commento che ho riportato all’inizio di questo post, Che ha assistito al tutto partecipando e divertendosi. Il mio amico è rimasto colpito dall’atteggiamento lieve e sereno di alcune. Occhio alla chat!

Gli altri maschi? Latitanti come sempre e, come spesso, nessun commento. Ma immagino molti “guardoni” con taccuino per i nomi, come detto.

Insomma, esperimento sociologico riuscito, abbiamo la prova per l’ennesima volta che queste cose non interessano abbastanza, vanno per la maggiore!

E Il mio amico adesso cosa farà? Facebook è comodo perché, nonostante il paradosso del non chiedere amicizie a chi non conosci, è fatto per conoscere anche nuovi amori.

Dunque, se questo annuncio finisce bene anche nella pratica siete tutti invitati al matrimonio. In fondo siamo nati per sognare e innamorarci.

Anche perché non sarebbe il primo amico o amica che trovano l’anima gemella su Internet.

Anche a cinquant’anni e dopo

Sincerely yours

Condividi:

2Commenti

  • alicestregatta71, 15 Aprile 2015 @ 11:30 Rispondi

    Fantastico! Io c’ero… 😉

    • alessandro pellizzari, 15 Aprile 2015 @ 11:32 Rispondi

      hai collaborato al grande successo del post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.