Per la serie #acasadiAleracconta ecco il mio ultimo podcast per voi da ascoltare, con i dieci suggerimenti per dimenticarlo meglio e più in fretta

  1. Mettiti a dieta e cura il sonno
  2. Cambia colore o taglio di capelli
  3. Fai sport
  4. Riesuma un vecchio hobby o trovane uno nuovo
  5. Iscriviti a un corso o a un gruppo
  6. Ricomincia a suonare, studiare, cantare, ballare…
  7. Quando arriva il ricordo e la nostalgia fai una cosa manuale perché previene l’ossessione: cucinare, giardinaggio ecc
  8. L’esercizio del quaderno: Jeckyll e Hyde
  9. L’esercizio del maglione: forbice grande (vendere gioielli, firenheit)
  10. L’esercizio dei messaggi: una sigaretta al giorno. Vale anche per l’orbiting che fai tu. Alla peggio cioccolata e frigorifero  

Sincerely yours

Condividi:

3Commenti

  • Monia, 23 Novembre 2021 @ 14:10

    il mio problema è quando mi fermo e penso: non sono abbastanza…bella, giovane, intelligente. troppi pensieri e troppi ricordi.
    a volte penso di esserne fuori, ma il fatto di continuare orbitare in questo blog afferma il contrario.

  • alessandro pellizzari, 20 Novembre 2021 @ 18:49

    Grazie

  • Ariel, 20 Novembre 2021 @ 16:39

    Utilissimo decalogo pratici e validissimi esercizi che davvero possono rendere più efficace il percorso doloroso di chiudere nel vero passato esperienza negativa,mi vien da dire di qualsiasi relazione si tratti e cioè in qualsiasi ruolo si viva
    Moglie amante fidanzata

    Aggiungo che impegnarsi a mettere in atto questo tuo decalogo aiuta pure a farsi una autodiagnosi sul eventuale stato psicofisico proprio relativamente ad eventuale presenza di dipendenza affettiva
    Perchè anche farsi una propria autodiagnosi può aiutare nella eventualità del non riuscire a mettere in pratica questi dieci esercizi di aiuto

    E ecco che se ad esempio si incontrano molte difficoltà a farli o anche solo che ad accoglierli con vero spirito positivo del fare qualcosa di davvero concreto per se stessi
    Ecco che oltre ad essere aiuti veri per riuscire a mettere nel passato la esperienza in modo definitivo
    È anche un ottimo sistema per verificare la eventuale ipotesi di presenza di dipendenza affettiva perchè sta chiaro che quando si vive una vera dipendenza non si riesce affatto a fare nulla

    Si inizia ma poi salta sempre qualcosa per cui non si fa e si lascia perdere con qualsiasi scusa
    E il rifiuto è un elemento già che fa pensare proprio al caso di fiondarsi da un terapeuta specializzato

    Cosí bravissimo CaroAlessandro perchè questi tuoi suggerimenti servono in ogni caso
    Anche per potersi fare come un auto test su se esiste o meno una dipendenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.