Home » coppia » Non c’è sesso senza amore?

Non c’è sesso senza amore?

Siete tutti uguali
Siete tutti uguali

Ah, io se non sono innamorata non faccio sesso. Ah io non faccio sesso finché non provo davvero qualcosa per lui. Ah io devo essere presa di testa altrimenti niente sesso. Ah, a me non importa di fare sesso con le donne che conosco, a me interessano solo e innanzitutto come persone.

Insomma, non c’è sesso senza amore, diceva la canzone.

E non pochi di noi, soprattutto donne, circolano sul mercato dei “disponibili”, siano essi single, separati o divorziati, proclamando al mondo la loro priorità nei rapporti di coppia, che sarebbe l’amore e non il sesso, o comunque la personalità innanzitutto, o la “mente”, e poi il sesso.

Che non siamo tutti dei malati di sesso e che cerchiamo negli altri anche cosucce tipo simpatia, intelligenza e cultura mi pare lapalissiano come dire che cerchi di andare in vacanza appena puoi.

Tuttavia, sfrondata della sua ovvia banalità, trovo questa posizione estrema, in certi casi falsa, in altri tale da impedire, di fatto, il formarsi di nuove coppie interessanti, solide, durature.

Mi spiego. Nella ricerca di una spiegazione alla domanda primigenia di questo blog, e cioè perché le mie amiche belle e intelligenti non riescono a mettere in piedi un minimo di relazione degna di questo nome, la risposta principale rimane “il mercato degli uomini papabili è desolante” ma un dubbio mi assale: non è che con questa storia della mente e dell’amore che devono prevalere sul sesso noi stiamo buttando nel cesso un sacco di buone storie potenziali che sì, magari iniziano più fondate su estetica e voglia di trombare, ma che poi potrebbero svilupparsi in qualcosa di più complesso e appagante?

Secondo me la risposta è sì. Non è che dobbiamo andare a letto e subito col primo venuto (oops), ma neanche mandare le partecipazioni a ogni incontro nuovo.

Insomma, mi sembra che soprattutto le donne abbiano perso, nella loro ricerca del partner ideale, la semplicità dell’amore. Che è fatto, all’inizio, di cose semplici e istintive, non frutto di tanti e troppi ragionamenti. Lui ti piace? È simpatico? Ti stimola sessualmente? Ti immagini a letto con lui o no? Qualche serata insieme basterà per avere queste risposte no?

E allora, se lui ha superato i test più semplici del mondo deve superarne uno solo ancora, ma il più importante: quello del letto.

Ah no, io non gliela mollo finché non sono sicura di avere a che fare con una persona seria, che è veramente interessata a me, che non è solo un pescatore a strascico di donne, un morto di Figa, un farfallone.

Vi rivelo un segreto: noi uomini siamo tutti, chi più chi meno, pescatori a strascico, morti di figa e farfalloni, e spesso lo sono ancora di più quelli che passano tutto il tempo a far vedere che loro nooo, loro non cercano donne belle ma solo e soprattutto intelligenti (leggi qui come funziona il marketing del sesso al maschile).

Allora che fate? Siccome siamo tutti uguali vi chiudete in clausura come certe vostre amiche che descrivo qui? Quanti morti di figa evitati, certo, ma anche quante belle storie potenziali sprecate.

Il sesso è normale e bello, è un linguaggio universale superiore a quello delle parole. Non usatelo come merce di scambio, usatelo perché è un modo piacevole e divertente per capire se davvero il discorso può proseguire. Il coinvolgimento mentale sparisce se a letto non funzionate. Quanti matrimoni bianchi o falliti dobbiamo ancora spendere per capire che il sesso non è un accessorio ma le fondamenta della coppia? Piacersi intellettualmente non basta, e il sesso non mente come la lingua.

Un altro piccolo particolare. Il sesso è così importante che è l’unica vera assicurazione di longevità della coppia. Sapete quante persone hanno tradito il proprio partner fisso almeno una volta nella vita? Almeno la metà. Saranno tutti maschi, direte voi… a parte il piccolo particolare che per tradire bisogna essere in tre, le donne ultimamente tradiscono di più. Sei su 10 almeno una volta, secondo le ultime stime. Io credo siano pure stime per difetto.

E sapete perché il più delle volte hanno tradito? Perché il sesso nella coppia era finito, era diventato noioso, ripetitivo, stanco, bimestrale. Quindi, se non siete fra le coppie che dicono di aver raggiunto la pace dei sensi e che il sesso può benissimo essere sostituito da un buon libro sappiate che ha un peso ben superiore a quello che gli danno coloro che dicono che non conta. Attenzione, sottolineo dicono perché poi se apri certi armadi spuntano più amanti che abiti, non nascondiamoci dietro un… anta. Conta eccome il sesso.

Il sesso è il termometro del benessere di coppia. Lo è dopo anni, come può essere non decisivo o poco importante all’inizio, quando ha come potenti alleati novità, passione, curiosità e scoperta?

E siccome conta tanto il consiglio è semplice: se vi trovate bene con un nuovo pretendente non usate il sesso come merce di scambio, ma come prova del nove. E non tirate troppo la corda prima di arrivarci, altrimenti succede come descrivo qui.

Vi dicevo che siamo un po’ tutti sciupafemmine, questo è il nostro difetto o, semplicemente, la natura dell’uomo. Sì, i più evoluti di noi vogliono anche una piacevole conversazione e una donna intelligente ma, come quelli meno evoluti della serie basta che respiri, tutti miriamo a una cosa sola: il gol in porta. Non si va alla partita per pareggiare o perdere.

Detto questo, sapete che dico sempre che apprezzo la vostra selettività, e vi sprono sempre a essere analitiche e più critiche con noi, ma senza esagerare. Non passiamo, per favore, dalla fase tipicamente femminile del cosa c’è di sbagliato in me all’opposto del gli uomini sono tutti trombatori seriali. Si gioca in due e il risultato finale dipende da tutti e due.

Anche perché, riconoscendo in voi donne una superiorità mentale rispetto all’uomo che è pari solo alla vostra fragilità sentimentale, noi possiamo migliorare solo grazie al vostro aiuto.

Se siamo tutti sciupafemmine nel DNA ma alcuni di noi ragionano e cercano qualcosa di più, certo magari dopo…, solo voi potete far pendere la nostra bilancia non solo dalla parte Figa ma anche dalla parte Sentimenti. Siete voi le maestre del rapporto equilibrato, noi siamo spesso scolari indisciplinati che tendono a bigiare la scuola. Credo sia anche per questo che nostro Signore abbia scelto voi come madri, e non i maschi.

Il mio ragionamento può sembrarvi a tratti un controsenso. Prescindere dal sesso, potrebbero dire alcuni “benpensanti”, quelli che ragionano col cervello e mai con gli ormoni, è logico se si vuole costruire un rapporto non superficiale e duraturo. Il sesso è un accessorio, ma sì, concedono, “abbastanza” importante, ma non è di certo tutto. Il sesso, col tempo passa, diventa meno importante. Mmmm posizione a rischio questa… Un viatico per potenziali corna da voglia di sesso latitante, e le statistiche non sono a favore della tesi sesso res nullius.

Ma, statistiche a parte, Rido. Dire che il sesso in una coppia è uno dei tanti elementi e neanche il più importante è Un po’ come quello che dice che l’attrazione fisica non conta, o siamo di fronte a una tesi precostituita e spesso fondata su tentativi fallimentari, o a una bugia tipicamente maschile, o siamo di fronte alla volpe e l’uva, o siamo di fronte a un assetto ormonale diverso dal mio e da quello di molti, che io rispetto se viene rispettato anche il mio equilibrio testosteronico e non mi prendo del maniaco sessuale o del morto di figa o, se fossi una donna, della Troia o ninfomane, solo perché a noi piace fare sesso e lo facciamo e lo faremmo anche solo per divertimento.

Dunque, senza trasformarvi in omologatrici di materassi (delle quali ho scritto qui) o, viceversa, in monache di clausura, nonostante gli insuccessi sul campo e il forte sospetto che tutti gli uomini vogliano Solo scoparvi, provate a scopare voi ogni tanto, se i famosi conti dei primi test tornano. Il sesto senso femminile è fatto anche di sana e inconsapevole libidine, per chiudere con un’altra canzone.

Sincerely yours


25 commenti

  1. Cambio articolo perché la cosa ha preso una piega inaspettata. Mi ha chiesto se mi piacerebbe fare sesso a tre. Ma come?! Mi ami e mi vuoi dividere con un altro?
    Ti prego illuminami, io in certi ragionamenti maschili non ci riuscirò mai ad entrare.

    • È una delle fantasie maschili più diffuse ma di solito il terzo è una lei. L’unico allarme possibile è quanto per lui questo sia un sogno erotico i un bisogno pressante

  2. No, un bisogno pressante non credo. Prima me lo ha chiesto e mi ha fatto scegliere tra uomo o donna (ho scelto uomo), poi ha detto che stava scherzando, che non lo avrebbe mai fatto realmente, poi ha detto proviamo, poi ha detto no perché non avrebbe mai potuto vedere un altro uomo con me, allora meglio donna, quando gli ho detto che io volevo solo lui la cosa è rientrata. Io sono stata al gioco ma non ci penso minimamente, e non per un bigottismo stupido ma perché non sono per la condivisione (con la moglie ok ma anche altri!).
    Se diventasse invece un bisogno pressante? Che significato avrebbe?

    • Credo che il sesso non abbia regole se non quelle del rispetto e della condivisione, della serie di fa quello che piace a tutti e due. Ci sono diverse letture di quanto successo. La prima, la più probabile: gli è venuta la fantasia più diffusa fra gli italiani e vorrebbe farla con te perché il vostro sesso è frizzante e quindi stimola a nuove esperienze. Secondo: voleva tu dicessi donna perché desidera allargare i suoi orizzonti e questo non è sempre un buon segnale perché può voler dire che non gli basti tu. La terza: se lui avesse accettato vedi punto uno ma dato che ha bluffato e lui un altro nel letto non lo vuole vedi punto due. Per te: o ti piace l’idea o no è un gioco. Cerca di capire però il punto due. E infine: il giochino è stato proposto perché fra voi va tutto bene a letto o state perdendo colpi, vi annoiate un po’ ?

  3. Tra noi va benissimo, la noia ancora non ci appartiene. Siamo in piena scoperta. Dici che già ha voglia di altro? Mamma che ansia. Se fosse così, che non gli basto più (punto due), come faccio a farlo venir fuori? Glielo chiedo esplicitamente? Alla fine però non ha insistito sulla donna ma so che lo avrebbe preferito, penso che sia la fantasia erotica più gettonata, avere un altro ti mette in competizione oltre a intromettersi nel possesso. Due donne ho esaltano.
    Il sesso non ha regole, è vero, però dai!

  4. Le fantasie continuano ad alimentarsi, sarà che non ci vediamo da due mesi e finalmente tra qualche giorno saremo insieme, anche se solo per una notte, ma le richieste sono intriganti e solo per noi due stavolta. Se mi parla solo di sesso mi sento donna oggetto, ma quanto sono bacchettona?

  5. Ripensavo a un episodio. Io e lui che facciamo l’amore, il telefono (suo) continua a vibrare (ininterrottamente), è la moglie, continua, continua, lui risponde e parla con lei mentre ancora è dentro di me e mi guarda e mi accarezza (perdona la descrizione senza filtri). Telefonata lampo e chiusura glaciale. Con me come se niente fosse. Io stranita ma poi ho pensato ad altro.
    Ti racconto questo perché sono in una fase di destrutturazione della figura tanto idealizzata e ragionare su questi comportamenti così freddi mi aiuta a mettere bene a fuoco la persona che sto frequentando. Trovo spunti per disinnamorarmi.
    Sarà stato il proibito che rende tutto più eccitante? Forse, ma a me ha colpito l’indifferenza in quel momento per una persona che comunque hai sposato e che stai mortificando davanti a me. Ti sembrerà strano detto da me che contribuisco alla mortificazione, andando a letto col marito, ma mi é dispiaciuto.
    Tu, da uomo, come lo interpreti quell’episodio?

  6. Sai Alessandro rileggendo il tuo articolo parli di “estrema posizione” della donna di cercare altro, di far prevalere la mente sul sesso….di non accontentarsi di avventure fisiche..
    Concordo con te sul fatto che dalle avventure fisiche si possano poi formare coppie, che sia un punto di partenza, questo senza ombra di dubbio.
    Però secondo me ( almeno per le donne) il cercare di farsi sedurre il cervello è davvero importante. E anche di sedurlo. Ti parlo di me.
    Per me il sesso è sempre stato fondamentale in una relazione, che sia essa longeva o di brave durata, se manca quello non c’è la magia che ci dovrebbe essere. Manca il senso della coppia.
    Ma purtroppo ti devo dire che se manca l’attrazione mentale il mio corpo non risponde, o comunque risponde poco. Se c’è quella risponde prima ancora di iniziare.
    Ovvio è un mio limite, all’inizio della mia vita sessuale credevo di avere dei problemi, poi ho capito che non è così ma di certe cose ne ho bisogno.
    Per me possedere la mente di qualcuno non è come possedere il corpo, è molto di più. E’ fare l’amore senza limiti, ovunque. e’ aspettarsi, cercarsi, trovarsi ancora, prendersi, viaggiarsi dentro, tentarsi, cedersi.
    Il sesso come ginnastica non lo disdegno ma non fa per me..

    • C’è una via di mezzo fra il sesso degli innamorati e sesso come ginnastica il sesso non può essere solo bianco o nero io credo che il sesso sia un linguaggio più o meno forbito più o meno profondo ma un linguaggio che comunque superare gli altri linguaggi

  7. Probabilmente è come dici tu…
    a volte diventa forse solo difficile accontentarsi dopo aver provato certe cose….
    Ma è anche vero che se uno non parte mai probabilmente rimarrà ancorato a vecchie cose e non darà la possibilità ad altre di diventare, forse, anche meglio…..

  8. Per quanto non mi riguarda anche se una persona mi prende molto di testa, se non c’è la chimica giusta non scatta niente. E’ proprio un fatto di pelle. e non è la bellezza che mi attrae, non so nemmeno io definire cos’è…
    Nella mia vita (a partire da 17 anni, ora ne ho 49) ho avuto solo 3 uomini, non sono mai stata attratta da altri. Ho molti amici di sesso maschile con cui mi trovo benissimo, che più o meno velatamente si sono fatti avanti. Ma non riesco nemmeno a immaginare di baciarli…
    Quando ho conosciuto mio marito, in una serata con amici, ha provato quella sera stessa a farmi il solletico. Io gli ho fermato la mano, è in quello stesso istante ho avvertito il passaggio di energia.
    Ora ho un amante ( con il quale avevo già avuto una breve relazione 21 anni fa), quando lo vedo ho voglia di “mangiarlo”, adoro la sua pelle.
    Solo un’attrazione del genere può portarmi al sesso.
    Alessandro come definisci questa cosa?

    • Molto naturale. Dico sempre che prima di andare a letto con un uomo bisogna immaginarcisi a letto e vedere che effetto fa. Ancora di più nel gioco di tocchi e sguardi si primi approcci. E sì il buon sesso è mangiarsi

  9. a proposito di buon sesso, ti avevo racconto dei sogni erotici del mio amante da realizzare insieme, io non mi sono mai tirata indietro, sperimentare con lui lo trovo molto naturale ed eccitante, ma sulla richiesta di inserire un’altra persona tra di noi (un uomo), cosa che non mi convince particolarmente, vista la sua insistenza alla fine non ho detto no ma gli ho espresso la mia volontà subito dopo di chiudere la nostra storia. Ragionandoci, ho capito che dopo non lo avrei più voluto vedere, ti sembrerò esagerata ma è quel che provo, non per ripicca ma perchè mi sembrerebbe poi tutto diverso e già so che cambierebbe in me qualcosa. Ci sono troppi ragionamenti da parte mia su una richiesta del genere e so che andrebbe a finire così. Gliel’ho detto tranquillamente e ho rigirato a lui la scelta.

    • Il credo che nel sesso, a parte la violenza, tutto sia ammesso solo se condiviso e di piacere comune. La fantasia a tre è la più diffusa: provarla è un altro paio di maniche. Certi scoprono un nuovo filone eccitante, in altri può turbare al punto da rovinare il rapporto in certi casi

  10. Torno a scrivere per avere un vostro parere. Ieri il mio amante mi ha detto che la moglie non è mai stata una grande amatrice. È rimasta traumatizzata dal parto ed ha paura di rimanere incinta quindi fa sesso in maniera non naturale e senza coinvolgimento. Questo è il motivo per cui lui l’ha sempre tradita. Io sono la storia più lunga,6 anni, ma nonostante ciò non sta male a casa e non si sente di lasciare tutto. Alessandro cosa ne pensi?

    • Io a questa storia dei mariti che non scopano mai con la moglie e che se ci scopano è colpa della moglie che non va bene ci credo poco. Credo di più a uno che dice semplicemente: dopo anni è subentrata la routine scopriamo meno e sempre un po’ uguale ma non sputerei nel piatto dove mangio e ho mangiato. Non dovrei avere bisogno di fare paragoni per stare bene con l’amante

  11. Sante parole Alessandro…
    Il buon sesso è mangiarsi…..
    Nella vasta gamma di partner maschili avuti purtroppo è successo solo così con un uomo sposato…
    Mai una gioia

Rispondi