Home » I miei scritti » Perché parlo male di certi #uomini. Il mercato dei single papabili

Perché parlo male di certi #uomini. Il mercato dei single papabili

20140517-165152.jpg

L’amico romano Alessandro, leggendo il mio ultimo post dedicato alle mie amiche lettrici sugli uomini da evitare, quello del mammone, mi scrive: ma la vuoi smettere, ce stai a sputtanà tutti quanti. E, simpaticamente, quando gli chiedo se lui è un mammone, un incompiuto o un coccodrillo risponde… Tutti e tre!

Caro alessandro, e cari amici uomini che, tranne qualche raro caso mettete timidi mi piace sui post che descrivono gli uomini single over 35 esistenti, e che non commentate mai, non sono io che parlo “male” degli uomini circolanti, ma le donne che me li descrivono.

E più scrivo di uomini che non sanno fare gli uomini, di egoisti, introversi, incapaci di amare e approfittatori, più mi scrivono donne e amiche chiedendomi di parlare di questo e di quello.

Persino di parlare dei violenti o di quelli che non riescono a scopare, e poi danno la colpa alle donne.

Certi profili sono detestabili, certi fanno sorridere. Molti, alle prese con le amiche, nella realtà fanno piangere, deludono, destrutturano.

Amici uomini, non vi arrabbiate, soprattutto se vi riconoscete in quei profili. Io non svelo nulla: mi limito a descrivere, forse bene e con un filo di ironia, quello che vedono, vivono e incontrano le donne oggi.

Piuttosto, di quale profilo femminile che infesta le vostre serate dovrei scrivere? Coraggio, suggeritemelo. Della rompiballe? Della sacco di patate? Di quella che vuole sposarsi? Su, non ditemi che sono i soliti stereotipi maschili che circolano intorno a voi. Raccontate… Se potete. Ma ho il sospetto che, a vendersi per chi non siamo, siano soprattutto i maschi.

Quindi non chiedetemi di smettere o di parteggiare per voi, finendo di svelare i segreti di pulcinella del maschile egoismo. Ero come voi, ma ora sono un pentito, collaboro con la giustizia delle SuperDonne.


2 commenti

  1. L’universo maschile è diverso dall’universo femminile e paradossalmente a volte è difficile farli incontrare. Un libro ne parla, non so se lo conosci “Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere” di John Gray. Davvero molto interessante! Buona giornata!

Rispondi