Home » I miei scritti » Lui è tornato dalle vacanze e io non sono il suo primo pensiero

Lui è tornato dalle vacanze e io non sono il suo primo pensiero

image

Pensavo di essere la tua priorità finite le vacanze. Ok quindi non ci vediamo stasera. Quando? Ah ok hai tante persone e cose da fare. Vabbé ti sei divertito questa settimana con i tuoi amici? Ah ok scusa allora mi chiami dopo aspetto tue news.

Assisto casualmente a questa telefonata di una ragazza triste che, evidentemente, sta versando l’ennesima lacrima per un amore che non decollerà mai.

Perché dico che non decollerà mai? Non importa che magari i due ragazzi, lei avrà sui 30 anni, siano alle prime schermaglie di coppia, ma non importerebbe neanche che lei avesse 40 anni e lui 50.

Lui è appena rientrato da delle vacanze da solo e non sente la necessità di vederla subito. Non è la prima delle sue priorità. Le valigie da disfare? Altri amici da chiamare? La mamma? Il lavoro? L’università….

Cara amica sconosciuta, quella lacrima che ti scende silenziosa sulla guancia è anche un po’ mia.

Perché significa che hai scelto una persona che di te gliene importa poco o niente, è indifferente quanto starete insieme.

Non lo dico io lo dice la normalità in amore.

Facciamo finta per un attimo che non esista la regola per cui chi si ama veramente, per quanto mi riguarda, non pianifica neanche un giorno di vacanze separate, salvo cause di forza maggiore. Non esiste infatti che l’unico periodo dell’anno in cui io e te possiamo stare insieme tre settimane una o due te le fai per conto tuo con gli amici. Non esiste.

Perché? Lui ti dirà che è normale avere una certa libertà e che è controproducente nelle coppie stare insieme sempre.

Sono d’accordo sul sempre, sul periodo lavorativo,non sulle vacanze. Sono sicuro che il lui che sta facendo piangere la ragazza “non priorità”, durante l’anno vede ampiamente i suoi amici, va in palestra, va alla partita e tu hai uno spazio certo, ma confinato, determinato e sessualmente concentrato (non sarai la sua priorità ma ti scopa volentieri, almeno periodicamente).

Quindi le vacanze dovrebbe farle con te. Che ci va a fare a Ibiza con gli amici? A pescare? A Ibiza ci sono tanti pesci e tantissima figa. Lui dice che non hai fiducia in lui? Hai ragione. Nessun maschio andrà mai in un posto di vacanza dove ci sono donne abbronzate e seminude per cenare al ristorante fare la passeggiata andare in spiaggia a fare il bagno e poi dormire da solo. Non è Ibiza? È una settimana con amici sul monte athos? Ci scommetto che c’è una comunità di nudiste sulla vetta.

Cara Non priorità, non raccontiamocela più. Quello che mi dispiace è che questi uomini che vi mettono in fondo alla lista li salvate e non li mollate. O li mollate troppo tardi, quando vi hanno fatto svuotare tutto il sacco lacrimale.

Cosa succederà infatti dopo la squallida telefonata? Lei aspetterà paziente un invito a cena (per una pizza, sai ho speso tanto a Mallorca), racconti parziali e frammentati (mica ti può raccontare delle due gemelle cubane) scopatina a casa. È tutto? È niente.

Solo che tu pensi di poterlo cambiare perché anche sei lui “è fatto così” peró ha scelto te, sta con te e tu, forse, col tempo, potrai cambiarlo.

La risposta è no. Se lui non ha paura che tu, nella settimana in cui lui è via (e magari si è fatto sentire ma col contagocce), la regali a qualche gentile e attento nuovo pretendente, vuol dire che mette in conto di perderti e non gliene frega più di tanto. Sei sostituibile. E lo sarai sempre, salvo miracoli. E vale per te ma anche per la tua amica più grande, se ha scelto un uomo che non la ha come numero uno delle priorità. Non è geloso? O siete una coppia aperta o fa il furbo, o è tranquillo perché ti vede strainnamorata.

Qui non è questione di fiducia, qui è questione che stare insieme il più possibile, soprattutto in vacanza, è normale. Non è normale il resto.

Il consiglio? Cara amica, raccogli le forze e mollalo. L’unico posto dove è giusto avere un numero d’attesa per parlare con l’addetto è il banco dei salumi al super.

Sincerely yours

Rispondi