Home » I miei scritti » L’amico del cuore? Un giorno te la chiederà. E se non gliela dai, sparirà

L’amico del cuore? Un giorno te la chiederà. E se non gliela dai, sparirà

Harry non è amico di Sally
Harry non è amico di Sally

L’amicizia fra uomo e donna non esiste (lo avevo già scritto qui), se non si è stati ex o si è andati anche a letto insieme. Eppure continuo ad avere amiche che mi chiedono perché il loro amico del cuore a un certo punto ci prova e tutto cambia, l’amicizia si volatilizza.

In particolare, vale la pena di tornare sul punto per il racconto che mi ha fatto un’amica, bella e intelligente. Dice che ha praticamente solo amici maschi, diversi dei quali di presentano come di serie A, cioè di quelli con i quali condividi le confidenze più profonde e ci puoi davvero contare.

Bene, dice la mia amica, la tragedia sta nel fatto che, prima o poi, questi amici fanno outing, dichiarandosi innamorati o trasformandosi in pretendenti la prova d’amore.

Lei ci rimane malissimo, di sasso, anche perché, di solito, di fronte alla sua sorpresa e alle sue spiegazioni di quanto grande e importante possa essere un’amicizia maschile non a scopo di scopaggio vede, in più o meno breve termine, sparire l’ex grandissimo amico, ormai conscio che qui non si batte un chiodo.

E lei, da brava ragazza un po’ crocerossina e un po’ self-inquisitrice (lo siete o lo siete state tutte un po’: leggi qui) si chiede anche, con cruccio e uno strisciante senso di colpa: avrò fatto qualcosa per illuderlo, per fargli pensare la cosa sbagliata?

La risposta è no, ma dipende un po’ anche dalla tipologia del finto miglior amico delle donne, che è trina. Solo una cosa accomuna tutte le tipologie: lui non vi è amico affatto (se non per brevi momenti, quando vi usa come confidente o scarica stress, ma il fine recondito è sempre scoparvi, non illudetevi), vi vuole, vi desidera e aspetta solo il momento opportuno. Perché fa il vostro amico? Perché siete belle, semplice.

IL FINTO MIGLIOR AMICO TIMIDO
È il peggiore, perché assomiglia più di tutti a un amico vero. La sua timidezza e inconcludenza con le donne, che voi forse conoscete attraverso le sue confidenze, i racconti dei vari rapporti sempre difettosi o radi, farà in modo che il momento dell’outing, cioè quando vi rivelerà la vera natura del suo interesse per voi, possa verificarsi anche dopo anni. Questo è un uomo che resiste anche ai vostri abbracci, che è capace di starvi di fianco con un’erezione in corso senza provarci, che anche se dormite assieme una notte da bravi amici non allungherà la mano. Perché ha paura del due di picche, e spera sempre in una vostra prima mossa. Conta sul tempo che invece si sa, per le donne, più passa e più lavora contro il sesso. Chi diventa troppo amico non tromba. A un certo punto cederà anche lui e vi salterà addosso, nel modo meno appropriato e strategico possibile e nel momento più sbagliato. Non Fatevene una colpa, non si è trasformato da amico in allupato, era solo lento e imbranato.

IL FINTO MIGLIOR AMICO TATTICO
Questo è diventato vostro amico perché pensa che sia l’unico modo per scoparvi. Siete troppo belle, troppo ambite, troppo corteggiate, la concorrenza è fitta come un bosco. Che arma usare allora per avere delle prelazioni, dei privilegi rispetto agli altri? Semplice: la carta della Vera amicizia. Intendiamoci, non è del tutto un bugiardo questo uomo: ci saranno momenti in cui vi tratterà da vera confidente, magari vi parlerà delle sue storie (anche per vedere che effetto vi fa, se vi ingelosite) ma la sua bussola sarà sempre orientata a sud, lì fra le vostre gambe. Un test? Provate a spingere leggermente sull’acceleratore delle moine, passando dalla semplice mano nella mano quando vi accompagna a fare shopping a un abbraccio un po’ più lungo sul divano quando siete da soli. Se è il nostro uomo, il tattico, tenterà di cacciarvi un metro di lingua in gola. Altrimenti è il timido.

IL FINTO MIGLIOR AMICO BANDIERA
Assomiglia al tattico, ma non si concentra così tanto su di voi. Ha una donna in ogni porto, ma voi siete la prescelta, la preda più ambita. Per questo ha deciso di fingersi vostro amico. Intanto tromba le altre. Ogni tanto prova a raccontarvi, soprattutto dei dettagli sessuali, per vedere se vi eccitano e se si apre un pertugio. Non è molto paziente, quindi concentra le espressioni di finta amicizia in un lasso di tempo non lungo puntando sulla quantità, sulla presenza e sul moltiplicare le occasioni da soli per saltarvi addosso al primo stormir di fronda.

Ecco, ora mi aspetto i vostri soliti distinguo: ma il mio amico è diverso, il mio amico e vero, il mio è a prova di sesso. Se siete così sicure provate a fargli un’avance, e vedrete.

L’amicizia fra uomo e donna non esiste. Forse quella della donna verso un uomo, ma è destinata a crollare di fronte al richiamo del lupo.

Sincerely yours


13 commenti

  1. Eccezione… Lui gay.
    Ma poi lei si innamora vorrebbe ma lo rispetta troppa insomma finisce con il soffrire.
    Conclusione finale se uno è etero sessuale la legge dell’amicizia non funziona.
    Che tristezza… Siamo schiavi dei nostri genitali.

  2. […] La grande ipocrisia che cerca di spiegare perché un uomo e una donna possono dormire nello stesso letto, magari per più notti, senza che succeda nulla è fondata su una ancora più grande ipocrisia (salvo rarissime eccezioni, vi concedo un 5%): che l’amicizia fra uomo e donna sia possibile. Di questo ho già scritto e, se volete, vi invito a leggere Il valore dell’amicizia fra uomo e donna oppure e L’amico del cuore: un giorno te la chiederà. E se non gliela dai sparirà. […]

  3. …L’unico vero amico che pensavo di aver trovato..e che nonostante inizialmente mi avesse palesato un suo interesse profondo..ma sempre rispettadomi..mi ha completamente abbandonata fregandosene nel momento in cui ha tovato finalmente una compagna..
    Per il resto coloro che non ci provano subito..si permettono anche di far nascere amicizie di lunga durata..grosse dimostrazioni e vicinanza disinteressata..o almeno così ostentano
    quando poi arrivano al dunque..e tu contrariata un pò per difesa ti allontani..non li vedi più nemmeno all’orizzone…
    Una perdita di tempo mostruosa in qualsivoglia caso…
    E soprattutto perdita di affetti, che erano del tutto fasulli!!

  4. “un’amica, bella e intelligente. Dice che ha praticamente solo amici maschi, diversi dei quali di presentano come di serie A, cioè di quelli con i quali condividi le confidenze più profonde e ci puoi davvero contare”

    Purtroppo rimarrà sola….

  5. Ma infatti, assolutamente..il problema è anche quando ti fanno sentire in colpa perchè non ricambi appieno la loro “amicizia”..quando c’è vittimismo..magari ti fanno passare per strafottente o maleducata..perchè hai iniziato a capire…

  6. Come comportarsi Alessandro per farli rosicare ancora peggio ,dato che di considerazione non ne meritano.
    L indifferenza può bastare?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.