Home » Amanti » Amanti: il codice del silenzio

Amanti: il codice del silenzio

Lasciarlo è come smettere di fumare - iStock kumeda
Lasciarlo è come smettere di fumare – iStock kumeda

Lui è sposato e tu sei l’amante. Lui è tornato dalle vacanze in famiglia per l’ennesima volta e nulla è cambiato: non lascia la moglie ma vorrebbe continuare così con te.

Non importa la longevità della vostra storia (spesso anni), non importa la quantità di volte che vi è stato detto “dammi tempo che la lascio ora non sono pronto”.

voi siete arrivate alla frutta perché lui parole tante e fatti zero.

O meglio, in molti casi lui ha deciso di non decidere, avanti così. O meglio, lui ha deciso di stare con la moglie, perché se non la lascia ha deciso che vince lei. Ha deciso, di fatto, anche se non lo ammetterà forse mai.

Insomma, siete ormai spossate da questo tira e molla e dovete, sentite che dovete VOI prendere una decisione.

E dovete prenderla anche se siete profondamente e a volte disperatamente innamorate del “tutto chiacchiere e distintivo”.

Dovete decidere fra due opzioni, semplici quanto terribilmente difficili da realizzare, me ne rendo conto.

E sono difficili da realizzare anche quando lui è stato corretto (questo dobbiamo dirlo, non cambiamo le carte in tavola solo per rabbia o delusione) e non ha mai promesso nulla, non ha mai detto che avrebbe lasciato moglie e famiglia, ha resistito anche quando sesso e passione gli hanno fatto pensare seriamente, anche per un periodo e basta, che avrebbe potuto costruire una vita con voi.

In ogni caso, dovrai decidere se continuare a fare l’amante o lasciarlo tu, perché lui non lo farà forse mai.

Non ti biasimo se scegli la prima opzione, e nessuno, che non sia nei tuoi panni o almeno lo sia stata dovrebbe farlo: essere innamorati di una persona significa spesso avere un legame fortissimo, una speranza che travalica i fatti, la disperazione, le delusioni e le mille promesse tradite.

Continuare a essere la sua amante in queste condizioni, conscia del prezzo da pagare, è una soluzione scelta da molte, così come molte mogli decidono di perdonare o tollerare in silenzio i tradimenti e andare avanti così. Per amore, per timore, per i figli, per mille ragioni spesso assolutamente comprensibili.

Non giudico quindi, solo ti dico che in questi casi, se una non ce la fa da sola, è il caso che si faccia aiutare, ci vogliono dei veri professionisti della mente in certi casi di sofferenza, psicologi, psicoterapeuti o psichiatri, scegliete voi.

No, non sei matta, tranquilla, sei come milioni di persone, in “buona” compagnia. Ma se non si riesce a fare una cosa che si riconosce come sbagliata e controproducente per se stesse e il buon senso, e i consigli degli amici, i milioni di lacrime versate non bastano e non basta l’evidenza della situazione ci vuole l’aiuto di un esperto titolato per spezzare quella che potrebbe essere diventata una “dipendenza” o comunque una catena troppo resistente.

Dunque, hai tu il termometro della tua febbre, non aspettare di superare i 40. E tu sai se hai la forza di spezzare la catena.

Ma torniamo al libero arbitrio e ipotizziamo che tu abbia trovato la forza, e magari non è la prima volta che lo fai, di lasciarlo. Sai già o immagini cosa ti aspetta.

Qualcuna di voi mi ha scritto “ho smesso di fumare, riuscirò a non rivederlo più”.

Non so se il paragone del fumo è sufficiente, certo è efficace. Fumare per anni per poi decidere che una cosa che ti piace, un gesto che ormai fa parte della tua vita, sapendo che ti fa male deve finire non è facile. E dovrai smettere tu, da sola.

E qui arrivo alla seconda parte del mio titolo, il valore del silenzio.

Se hai deciso di chiudere davvero con lui il silenzio deve essere assoluto.

Tutti i canali di comunicazione devono essere interrotti o resi impraticabili. Blocca la sua amicizia sui social. Blocca le messaggerie. Blocca anche il numero di telefono, così non avrai la tentazione (e relativa sofferenza) di rispondere alla sua inevitabile chiamata, perché molti chiamano.

Lo so, è durissima e sarà durissima, ma il silenzio assoluto è l’unica arma che hai a questo punto.

E deve essere assoluto: basta riaccendere una sigaretta per ritrovarsi a comprare il pacchetto di sigarette della solita marca.

Il silenzio serve a te per dimenticarlo. Solo non avendo la sua presenza anche sotto forma del solito messaggino quotidiano la tua ferita al cuore potrà rimarginarsi col tempo.

Non cadere nella tentazione di lasciare almeno un canale aperto, magari con la scusa, come mi raccontate in tante, che è da maleducate chiudere completamente. In questa fase dovete essere egoiste e l’educazione non c’entra nulla. Ogni post che vedrete sulla bacheca di un amico comune sarà come una coltellata al cuore, perché prolungare la tua agonia? Il silenzio deve essere totale.

Il silenzio servirà anche a lui per capire davvero se può vivere senza di voi. I casi sono due: o lui vi ama nonostante tutte le remore che si fa con la famiglia oppure voi siete e sarete sempre solo un ripiego.

Il silenzio ha effetti anche su di lui. Abituato ad avervi a disposizione, ad avere il boccino in mano anche solo attraverso un messaggio, ad avere il polso della vostra situazione anche con una semplice telefonata di fronte al silenzio, è solo questione di tempo, reagirà.

Perché il tuo silenzio lo manderà in tilt. Il tuo silenzio significa che puoi vivere senza di lui, che magari ti stai rifacendo una vita, che hai ricominciato a uscire con le amiche e magari altri uomini, lui non lo sa adesso non lo può sapere neanche se si informa tramite amici comuni, è diverso che avere il tuo polso, sentire il tuo polso.

È solo questione di tempo e cercherà di contattarti o di vederti. Gli uomini sono egoisti e semplici, dominati dai loro bisogni contingenti perlopiù. Prima o poi, se tu conti almeno un po’, la sua voglia di te, il motivo per cui ha tradito sua moglie con te, emergerà con forza.

E qui o si tratta di passione e amore o solo di voglia. Ci sono uomini che si accorgono, attraverso il distacco e il silenzio, che anche se tutte le ragioni del mondo confermano la loro scelta di non mollare la famiglia esse non sono sufficienti per farti dimenticare, per rinunciare a te, per vivere senza di te. E tornano.

Ma attenzione, come tornano? Questo è fondamentale.

Tu non puoi aver deciso di chiudere, non puoi aver sofferto giorni, settimane, mesi tutto quello che hai sofferto per far rientrare nella tua vita uno che ricomincia con le parole e niente fatti.

Se questa fase di silenzio, che io ritengo in media debba durare alcuni mesi (diciamo più di due e meno di sei, le vacanze canoniche estive e di Natale non si contano, sono una specie di limbo decisorio per gli uomini sposati) lo ha fatto tornare da te, non può essere per scopare e basta o prendere altro tempo. L’era dei progetti promesse è finita. La scelta sei tu e la realtà deve cambiare totalmente.

Non può più esserci “adesso glielo dico”. Non può più essere “adesso parlo con l’avvocato”. Non può più essere “le prossime vacanze le facciamo insieme”. Adesso o niente. Lui ti dice non ti fidi? Ha avuto tempo per dimostrare. Tempo scaduto. Se sei tornato è per restare. Punto. Altrimenti, se ricominciano le parole e le promesse, tu ricomincerai a fare l’amante.

E i secondi matrimoni non nascono dalle promesse, ma dai fatti.

Proverà a ricontattarti anche l’uomo che sa che non lascerà mai la moglie. Lo so, è ingiusto. Ma alcuni uomini sono deboli ed egoisti insieme, un mix che produce anche tentativi senza remore. Inutile odiarli, l’unica vera medicina è escluderli dalla tua vita, punto. Il silenzio assoluto in questi casi prelude alla chiusura tombale del rapporto. Ti sei sbagliata, forse vi siete sbagliati tutti e due (non tutti sono degli approfittatori aridi e lucidi), questa storia è finita. E, ascolta, anche se ora ti sembra impossibile, non può e non deve decretare la fine della tua vita sentimentale e sociale.

Ricorda
La storia con uno sposato
, ripulita del mistero e adrenalina del proibito che ha, è una storia come le altre. Può andare avanti o finire. È una storia d’amore, come tante altre storie. Inizia a vederla così. Avete deciso insieme di iniziare, decidi tu di finire. Un amante non ha un destino diverso di quello di una normale “fidanzata”. Punto.

Ricorda a quelli che ti dicono: “non dovevi andare con uno sposato finiscono tutte così te la sei cercata”.
Non è vero. All’inizio, sposati o no, capita di mettersi insieme seguendo un istinto o un’emozione, senza pensare al futuro o facendolo con la volontà di danneggiare qualcuno. Succede. C’è chi dice che la fedeltà non esiste, che non siamo fatti per vivere sempre e solo con lo stesso partner. Non lo so ma succede. E spesso, milioni di volte, non centinaia. Quindi inutile prendersi colpe che non esistono se non nella testa di chi non è nei vostri panni.

Oppure, tornando a lui di fronte al tuo silenzio, a parte qualche tentativo, sparirà. Il silenzio allora ti avrà dimostrato la perfezione della tua scelta. Non esiste uomo innamorato davvero che rinunci all’amore vero, spesso neanche di fronte all’amore filiale. Dunque la vostra storia doveva finire. E attenta, non colpevolizzarti. Non cadere nella trappola “ma sei tu che mi hai lasciato è quindi rovinato tutto”, “ma sei tu che sei andata con un altro provando il chiodo scaccia chiodo”. Non esiste. Tu hai preso una decisione inevitabile di fronte a una sua indecisione infinita che è una decisione, quella di non decidere apparentemente, avendo però nei fatti deciso a favore della moglie, se resta con lei.

Molte donne nei tuoi panni pensano o si sentono addirittura dire dall’amante “non hai saputo aspettare e hai rovinato tutto, non mi hai dato abbastanza fiducia e quindi non mi meriti”.

Troppo facile. Non esiste un’attesa per sempre. Fatti non parole. Se sei arrivata a chiederti “e adesso che faccio continuo a fare l’amante o lo lascio?” vuol dire che sei alla frutta, siete alla frutta.

Gli uomini possono tenersi un’amante per anni, una donna innamorata, a meno che anche lei non voglia lasciare la sua famiglia, no.

E se lavorate insieme?
Non è che siete particolarmente sceme e ve lo siete cercato sposato e pure sul lavoro. Basta con le seghe mentali, soprattutto se indotte da facili giudizi altrui. Quante storie “normali” iniziano sul lavoro, per contatti di lavoro? Tantissime, molti di noi lavorano quasi e basta, quindi non biasimarti se è successo lì. Piuttosto sarà più difficile fare “silenzio assoluto” quando dovete sentirvi o incontrarvi per forza. Che fare allora? Mi appello alla tua grande professionalità. Quella che ti fa reggere e ha fatto reggere per anni il complicato intreccio di rapporti ed equilibri, compromessi e relazioni nella tua professione, che tu faccia l’impiegata o la manager non importa. La tua professionalità deve ritrasformare il tuo amante in quello che era, con una buona dose di distacco in più. Educata e professionale, nulla di più. Non un minuto di più che non sia per condividere quello che deve essere condiviso professionalmente, non un caffè da soli, una mensa, una passeggiata, un colloquio che non sia lavorativo. Diventate un robot. Non cadere nel tranello “ma dai è solo un caffè!”. No! Lo potete fare, lo sapete fare. Se è intelligente, capirà il messaggio, rispetterà e ammirerà la vostra personalità, forse il lavoro è una delle poche cose che capiscono davvero gli uomini. E se non capirà sarà lo stesso. Non cedete di un passo. Funzionerà. Sarà più difficile ma funzionerà. E vedrete che anche averlo sul lavoro a un certo punto non conterà nulla. Anzi, qualcuna di voi oggi ride dicendosi: ma cosa avrà avuto questo per prendersi tutte le mie attenzioni… Anche in questo una storia fra amanti non è diversa da quella di due “liberi”.

Dunque è vero che il silenzio è d’oro.

Ti aspetta un compito difficile ma non impossibile. Molte sono riuscite a smettere di fumare.

Il premio è riprenderti la tua vita, la tua libertà, un futuro uomo dedicato solo a te (finché fai l’amante ti sarà impossibile anche solo vedere altri uomini). Oppure lui scoprirà che ha sbagliato tutto e correrà da te.

In ogni caso vinci. Pagando un prezzo certo, ma vinci.

Sincerely yours


3.312 commenti

  1. Bellissimo articolo…io ho seguito alla !ettera tutti i passaggi e posso dire di essere quasi uscita da questo tunnel…Grazie Alessandro

      • Ciao Alessandro, sono capitata per caso nel tuo blog mentre vagavo in internet cercando una risposta ai miei tormenti.. la mia storia inizia circa un anno fa..io convivente con due figli piccoli, ero serena, forse non felice ma avevo un equilibrio. Incontro per lavoro lui, sposato, due bimbi..è passione pura, quella che da troppi anni mancava nella mia vita. La mia vita viene sconvolta, capisco dopo qualche mese che non sono in grado di reggere la storia con l’ altro, notando anche uno scarso interesse da parte sua. Chiudo con lui, tentando invano di tornare alla serenità col mio compagno, respingendo ogni tentativo da parte dell’ altro di rivederci. Non riesco più a vivere l’ intimità con il mio compagno e dopo un tentativo d’ approccio da parte sua, decido di essere onesta, e gli confesso di non amarlo più e di non desiderarlo già da tempo. Non è stata una decisione priva di ripensamenti, sensi di colpa e frustrazione, ma questo è quello che provavo e che purtroppo continuo a provare. A questo punto succede l’ impensabile: l’ altro mi dice che vuole provare a frequentarmi perché si è accorto di provare qualcosa, e che non vuole perdermi. Io da povera allocca naturalmente accetto, provando a frequentarlo senza avere rapporti..sono innamorata di lui Alessandro, non so perché e non so di cosa, ma lo amo. Qualche settimana fa facciamo l’ amore, dico ” amore ” perché è quello che ho fatto io..e sai lui cosa mi dice..” ti voglio bene, non devi avere paura “.. io mi sciolgo completamente. Dopo qualche giorno lo vedo per lavoro e lo vedo strano, freddo..non riesco a fare finta di nulla e il giorno dopo gli parlo e gli dico di quanto ci ero rimasta male. Lui naturalmente mi giura e spergiura che non aveva nulla, e forse era anche sincero, ma io ormai sono prevenuta nei suoi confronti, mi rendo conto che non mi renderà mai felice, che non lascerà mai la moglie e che devo voltare pagina completamente. Come se ciò non bastasse mi sto tormentando, dandomi della cretina per essermi arrabbiata l’ altro giorno. Sto vivendo un inferno Alessandro, sono consapevole di dover chiudere per sempre, ho paura perché dovrò vederlo se pur saltuariamente per lavoro, e sono una iena con tutti. Vivo in casa con un uomo che non amo, con cui ho rapporti civili e nulla più. Mi sembra un incubo, tutto. Scusa lo sfogo

        • Prima di chiudere in casa sii sicura che questo tuo grande amore non sia un grande amore a condizione che ma però

          • Grazie della risposta Alessandro, sei molto gentile. In che senso prima di chiudere in casa? Intendi col mio compagno.. se si, io sono sicura di provare un grande affetto per lui, e tanti sensi di colpa. Per quanto riguarda l’ altro, vorrei avere la forza di non avercela con lui, e di essere grata all’ universo che mi ha fatto provare qualcosa di così intenso se pur pieno di sofferenza. Mi ci vorrà tempo.

  2. Già trovare il coraggio di applicare il silenzio assoluto, è una forma di rivolta!! Portarlo avanti una conquista. Grazie Alessandro!!

  3. Stamattina mi sono svegliata con un messaggio sul mio telefono(ho bloccato tutto ma gli sms normali non si può)che diceva “stai facendo un grande errore….”. Sinceramente sono crollata un attimino e ho risposto,quale? E il mio ex sposato mi dice che lui non vuole assolutamente rompere con me.ho risposto che il grande errore è stato credergli e che lo sò che non vuole rompere con me ma che vuole tenermi come amante a vita ,e visto che di fronte ad un mio allontanamento preferisce perdermi invece di agire,mi hai sempre mentito e non mi ami.e lui mi dice che non è vero che non mi ama e che mi ha mentito.allora gli ho detto però non dici che non è vero che vuoi farmi fare l’amante a vita.e la sua risposta è stata,ma è sottinteso che non voglio farti fare l’amante a vita.si certo,come no.ora devo ripartire da zero con il mio silenzio,e stò facendo una fatica immensa,e in più vuole farmi passare per quella che sta sbagliando a non credergli con quella frase del cazzo ” stai facendo un grande errore”.dopo un anno e mezzo non ha ancora fatto un cavolo di tutte le promesse che ha fatto e io sbaglio a non credergli.

  4. Comunque è proprio dura portare avanti il silenzio quando si è innamorate…..però non ho proprio voglia di ricominciare a fare l’amante,mi distrugge troppo.

  5. Già, e poi visto che un’ora fa mi scrive ancora comunque ti amo,l’ultima mia risposta è stata mi ami e stai ancora con tua moglie dopo un anno e mezzo ora mi ci vuole molto di più per farmi ricredere e nel frattempo io vado avanti con la mia vita.non penso proprio di dovergli più nessuna risposta ora.inizia anche a darmi fastidio quel “comunque ti amo”….. Cioè comunque anche se non mi separo ti amo?è questo che sta dicendo secondo me.ma vai a cagare, son proprio nera.almeno disturbami con qualcosa di serio non con queste ennesime stronzate.

  6. Ciao Alessandro e ciao ragazze sono ripartita con il silenzio assoluto. Ora ho di fronte a me tutte le vacanze in cui sono sicura che non avremo possibilità ne di vederci ne di sentirci. Ho una paura folle che lui per le bambine trovi il suo benessere in famiglia e con le vacanze solo loro 4, tra l’altro in posti meravigliosi ed il mio silenzio mi dimentichi definitivamente. Direte voi…. non ti dovresti preoccupare di lui perché il silenzio serve a te…. ma lo amo così tanto che vorrei solo che mi dicesse che senza me non può stare. So che mi ama, ne sono certa….so anche che forse per il bene delle bimbe dovrei rassegnarmi e che in fondo è un bravo uomo a scegliere di non mancare con la sua presenza alle sue piccole….però che fatica…mi aiutate un pochino?

  7. @animatriste è difficile si….saperli non con te e immaginarli con la famiglia….esci il più possibile, anche quando non hai voglia.dimenticare non puoi,però cerca di resistere con il silenzio.non stare troppo da sola in questo momento. io però non mi ricordo come era la tua storia,la puoi raccontare di nuovo?

  8. Comunque il “mio” mi ha scritto ancora…mi manchi,con tanto di faccine tristi.se l’unica donna che ho amato davvero.non stare lontana da me.stò male perché non sono con te e tu non sei con me.non sò cosa sta succedendo sò solo che ti ho persa.ti amo da impazzire…. gli ho detto,nessuno ti dice di star male,muoviti invece di star lì. E lui,ora non posso….ma và, non lo avrei mai detto.allora gli ho detto,dovevi muoverti prima e adesso quando puoi e hai fatto chiama pure,non ti assicuro niente però visto che non sono nemmeno male e di proposte ne ho prima o poi ci sarà quello che mi colpisce.comunque ora non gli rispondo più, zero.e poi cosa cazzo continua se non può. Mentito dall’inizio, riempita di palle da far paura e ora mi fai star male apposta e nel frattempo sei ancora con la moglie.e poi alterna queste “parole dolci” con altre del tipo io non mi faccio ricattare,non mi piace sentirmi dire muoviti.ma chi ti ricatta,sarò libera di vivere felice o no.roba da matti.

      • Anche secondo me prova solo questo.e tutte le volte che arriva un messaggio mi ricorda quanto valgo per lui,zero.e mi fa star di un male.infatti sono in preda a crisi di pianto.@alessandro secondo te si rendono conto di quanto fan star male una persona anche dopo facendo così o lo fanno per far passare il tempo.io spero non mi arrivi più niente.oggi sono arrivata al punto di dirgli cattiverie che non penso per allontanarlo e alla fine chi sta male sono io,lui invece sarà là a casa sua pacifico e beato.

        • Non so se si rendono pienamente conto di quanto male fanno a farsi risentire in ogni caso se lo fanno il loro egoismo è più forte della loro coscienza

  9. Animatriste, è vero che è difficile ed è pure inutile dirti che ti fai solo del male a pensare a lui in vacanza felice con la sua famiglia. Inutile perchè lo penserai continuamente. È normale, sei innamorata e, se lui ha amato te come tu affermi in sicurezza, non credere che ti abbia dimenticato così da un giorno all’altro. Non conta però questo. Conta che non siete insieme. E allora tu cerca di distrarti ma vivi anche questo momento di dolore forte, quasi distruttivo. Posso immaginare come ti senti. È una fase che devi attraversare con tutte le sue avvilenti implicazioni ma vedrai che sarà anche illuminante e piano piano ne verrai fuori.

    • Grazie a tutti/e per il supporto! @silvia provo a risponderti riassumendo anche se ci sarebbero molti dettagli importanti. La nostra storia è iniziata quasi 3 anni fa…. inizialmente è nata una bellissima amicizia, lavoriamo insieme ed eravamo entrambi in un particolare e difficile momento della nostra vita. Si è vero l’attrazione c’era ma a noi bastava parlare…. parlare e parlare… fino a che un giorno dopo quasi un anno è scattato quel bacio e da lì ci siamo lasciati travolgere da un amore folle, per me mai provato e a detta sua anche per lui. Più ci innamoravamo e più io lo lasciavo, scappavo… penso di averlo lasciato 200 volte nei due anni…per dopo pochi giorni riprenderci più forti ed innamorati di prima…. ora il problema è che io a 34 anni non ce la faccio più a vivere una storia a metà, vorrei la mia famiglia … ma lui ha due bambine piccole che se si dovesse separare andrebbero a vivere a 600 km di distanza e ad oggi da circa due mesi ogni volta che ci siamo visti è stato per fare dei lunghi pianti… non abbiamo fatto neanche più l’amore, forse perché speravamo entrambi che questo ci avrebbe allontanato ed invece io mi sento sempre più legata. Il silenzio assoluto mi è sempre sembrato crudele verso uno in una situazione come la sua ma oggi credo sia l’unica soluzione. Anche se ho quasi la certezza che così lo perderò davvero. Sono tanto triste e mi manca da morire, la mia metà, che in realtà non è mai stata mia. Grazie per i consigli, vi abbraccio.

      • No @animatriste non sei crudele ad aver iniziato il silenzio,è un’esigenza se no non ne esci più ne te ne lui.poi ti capisco quando dici che vuoi una famiglia tua,è comprensibile però per avere ciò che vuoi,e non intendo lui,devi sforzarti con il silenzio per poi ripartire.e poi piuttosto di rovinare una storia arrivando ad odiarsi meglio chiudere prima

  10. Devo dire Alessandro che il tuo blog è illuminante per moltissimi motivi.

    Frequento un uomo da circa 10 mesi, all’inizio eravamo entrambi impegnati, ma lui adesso è single dopo che la sua compagna lo ha scoperto e mandato al diavolo. Adesso mi chiede di lasciare il compagno per stare con lui.

    Non nego di essere molto combattuta e forse anche di aver desiderato che me lo chiedesse, lascerò a prescindere il mio compagno perché dopo esser stati scoperti (solo messaggi innocui in verità) il “gioco” è diventato reale e dunque anche il senso di colpa. Ma lasciare istantaneamente il mio compagno perché sento un certo senso del “dovere” nei confronti dell’amante mi fa pensare di essere davanti ad un uomo manipolavo nonostante le grandi dichiarazioni di amore.

    Hai qualche consiglio per fare chiarezza? Il silenzio potrebbe aiutare?

    Ultimi dettagli io ho 30 anni lui 49 (divorziato con due figli).

    • Io dico che se non sei convinta devi aspettare. Che poi una persona si separi dall’altra perché il matrimonio è decotto e a prescindere dalla presenza di altri è plausibile. Grazie e benvenuta

      • Grazie Alessandro, aspetterò ancora un po’..non mi piace essere pressata, se la pressione sarà troppa lascerò stare…in fondo non è vero che chi ti ama, ti aspetta? (almeno per un po’…)

        • È anche vero secondo me che chi ama non ti fa aspettare…. io fossi in te cercherei di capire meglio i sentimenti che hai per questo uomo. Un abbraccio

        • io il mio ex sposato lo amo da morire eppure l’ho lasciato perché non è che devo dimostrare il mio amore stando li ad aspettare che si muova.@elenazzi o lo ami e ti muovi o lo lasci perché lui di dimostrazioni te ne ha date eccome e il tuo ragionamento è ingiusto nei suoi confronti ed egoista.tu puoi immaginare come si può sentire una persona in sospeso?prova a leggere qui. Se lo ami non lo fai star male così visto che non hai impedimenti grossi.occhio che a tirare troppo,la corda si spezza

  11. Di solito è la moglie a scoprire l esistenza di un’amante. Capita anche che l’amante scopra dopo più di due anni di avere questo ruolo scomodo senza saperlo. Sono inciampata in un bugiardo patologico da oscar con doppia vita impeccabile. Gli ho sbattuto in faccia foto di moglie e figlioletta concepita e nata durante la nostra “relazione” …un po’ di ricerche ben fatte, l’ aiuto gentilmente offerto da qualcuno e ai social. Ora sono schiacciata dal dolore che mi auguro lasci presto posto ad altri sentimenti meno nobili, soprattutto nei suoi confronti .

  12. Una domanda Alessandro… cosa prova un uomo quando fa l’amore con una donna che non ama più? Io so cosa si prova da donna…. mi è capitato…. ma non capisco proprio come faccia un uomo a “fingere” il tutto… vorrei una delucidazione totalmente maschile

    • E’ Quello che mi chiedo anche io Anima triste.. come fa un uomo a farlo con la moglie dopo che ti ha detto che con te si sente totalmente coinvolto come mai prima e che la moglie non la desidera per nulla. Dopo che con te è finita…come fa a riandare con la moglie come se nulla fosse…

        • A questo punto allora penso che lui la moglie la desiderasse, nonostante molto diverse fisicamente io longilinea , tipo il fisico di tua moglie..lei invece per dimagrire è andata da dietologo… poi mettiamoci pure che da quando ha avuto il sospetto del tradimento dacchè dava prima il minimo sindacale…lei ha scoperto il mondo , proponendosi in tutto…quindi a lui ora , soprattutto che abbiamo chiuso, non mancherà sicuramente nulla… e sta bene!!… Altro che mentre lo faceva con lei ,pensava a me oppure non gli piaceva..oppure certe cose le faceva solo con me. Io posso dire e ribattere qst.
          Ma la stupida sono io che mi ci arrovello e mi faccio ancora domande!! Che lui se ne frega!
          Scusate lo sfogo

        • Alessandro..per carità …io non ce l’ho con la moglie, anzi è comprensibilissimo da parte di lei…ognuno giustamente si difende il suo e fa come può! E’ lui che immagino ora il suo menefreghismo..e figuriamoci se si rifiuta o si fa il minimo scrupolo nei miei confronti. Ma sono io, ti ripeto, la cretina che mi faccio sempre 1000 problemi…ma ci vorrà tempo e mi passerà!! A forza!
          Anima Triste..forse a te è stato più onesto…

  13. Anima triste il mio attuale compagno durante il primo anno della nostra relazione clandestina, iniziata da un grande feeling mentale a cui è seguito quello fisico, anno durante il quale ci siamo innamorati profondamente e durante il quale ha capito che non amava più la moglie come un uomo deve amare la propria compagna, ma per la quale provava e prova un grande affetto, grande stima, sentimenti profondi ma che nulla più hanno a che vedere con l’amore di coppia, ecco durante questo anno non aveva comunque sospeso i rapporti sessuali, diradatisi successivamente per gettare le basi all’uscita di casa. Gli ho fatto anche io l’anno stessa domanda con serenità. Come riusciva a farlo nonostante tutto. E partendo dal fatto che il sesso era quotidiano tra noi. La risposta sua è stata che era tra i suoi compiti di marito, tanto più nel momento in cui non era pronto ad uscire. Che l’affetto che comunque provava per la compagna di una vita lo portava a non negarsi.
    Io sono sicura che la sua non fosse una esigenza sessuale pura e semplice ma sono d’accordo con Alessandro. Per l’uomo dal punto di vista fisico è più facile avere comunque delle “reazioni”, anche davanti chi non ami più, anche e soprattutto soggiogato dai sensi di colpa.
    Anima triste non arrovellarti il cervello su quello. Lui ti ha amata, non ti ha ancora dimenticata, ma ci sta provando. Ha fatto una scelta. Anche se in ritardo è stato onesto. L’ha fatta per la famiglia, per i figli. Ci riuscirà? Nessuno lo sa per ora. Ma tu pur nel tuo dolore non puoi stare ad aspettare una risposta. Devi sforzarti di andare avanti.

    • Dovete pensare che l’uomo ma anche la donna, di più l’uomo, possono avere rapporti senza sentimento

      • Ti ringrazio Ema per la risposta esaustiva. Anche lui come il tuo compagno mi dice sempre che prova un grande affetto e stima per la madre delle sue bambine, ed in fondo anch’io nutro dei sensi di colpa verso quella donna che nulla può. Ed è vero devo andare avanti ma non ho mai provato queste emozioni ed è dura accantonarle. Hai ragione Alessandro anch’io l’ho fatto per diverso tempo senza sentimento ma ricordo bene la sensazione di vuoto del “subito dopo” che tutto era tranne che piacere… forse non sono fatta per questo genere di rapporti… ma so che c’è chi lo fa…. e per anni anche

        • Una cosa è sicura. Salvo patti chiari fare ancora sesso coniugale significa non aver ben chiarito che c’è una crisi conclamata e men che meno si è separati in casa

          • Io purtroppo o per fortuna non so se lo fa o meno ma posso immaginare di sì in quanto non credo che un uomo stia così tanto tempo senza rapporti. @annaura comunque anch’io sono diversa dalla sua donna e se si può dire lei è molto più bella ed in forma di me sicuramene ma mi spiace dirti che l’aspetto fisico non vale nulla e non dovresti nemmeno nominarlo se parliamo di sentimenti…. mio modestissimo parere! E poi come dice Alessandro il problema non è la moglie o compagna anzi… loro c’erano prima!!! Ricordiamocelo

          • A proposito di crisi coniugale e separazione in casa, io ho proposto al mio amante di dichiarare alla moglie la crisi e di fare, come me, la separata in casa, diciamo fino a tempi migliori (abbiamo figli che vanno dai 7 ai 14anni). Mi sono sentita rispondere che non ha mai preso in considerazione la cosa e che sua moglie non accetterebbe.
            Aggiungo che non ha mai fatto segreto di non essere pronto a lasciare la famiglia, ma dopo un anno e mezzo di relazione, in cui ho provato ad andarmene almeno 10volte, lui ora ha dichiarato che intravede una strada per noi. Già, chissà che significa…credo la solita sua frase ad effetto per trattenermi ahimè.
            Ora lui é lontano, con famiglia e amici, diciamo dall’altra parte del mondo. Non ci sentiremo per diverso tempo. Lui è sparito. Si è trincerato dietro l’assenza del wifi e alla fine mi ha portato a dirgli di non farsi sentire proprio (l’alternativa sarebbero stati tristi e sparuti wa in cui mi diceva i posti meravigliosi visti coi suoi, e magari da cui potessi sentire, perché abbiamo una sintonia davvero straordinaria, che lui stesse riavvicinandosi a lei? No thanks! Forse alle briciole preferisco il nulla).
            Da una parte sono felice che farò un vero trattamento detox, e mi daró la possibilità di riprendere in mano la mia vita senza di lui, dall’altra mi manca terribilmente. E vorrei urlagli che mi sta perdendo e che sento che sia l’amore della mia vita….
            Mi fa male se ripenso a quella frase sulla moglie che non accetterebbe…Mi chiedo se voglio un uomo che per me non ha le palle di mettere in discussione nulla…insomma tutte chiacchiere e distintivo…

  14. Li ha anima triste anche perché vuol bene a sua moglie, come ne voleva il mio. Tanto più se ha scelto di rimanere.
    Ma ripeto non ha importanza il perché ma il fatto che abbia scelto. Ed è questo che devi accetTare

    • Ha ragione Ema…loro hanno scelto, facendo poi “prendere la decisione a noi” come dice Alessandro…
      Comunque devo dire che questo blog , leggendo gli articoli di Alessandro e le vs storie, mi sta aiutando molto. Rivedo me ed i mie sentimenti , le mie paure, i miei dubbi nella maggior parte di tutte voi. In alcune di voi vedo la forza e la tenacia che vorrei avere io per soffrire di meno o almeno reagire meglio, in altre invece tutta la fragilità che ho io…
      Sono in un momento ora che mi trascino in cui mi dico”…perchè?..se avessi fatto..se avessi detto…forse sarebbe andata diversamente”; però dico pure ” le dimostrazioni le ho date…lo sa che ci tengo.. gli ho detto determinate cose che hanno un peso…non posso essere sempre io a muovermi”. E lui, dopo 7 gg non lo ha fatto, lo so sono pochi…ma mai eravamo stati così tanto. E la risposta è una…ha scelto..e non me! Ma sapete, io spero che continui così alla fine…perchè più lui continuerà a non farlo..più io mi convincerò che il suo non era quel sentimento che diceva di non aver mai provato..xkè se un sentimento è sincero..non va via dall’oggi al domani( fino ad un mese fa mi chiamava , amore mio..mha!)
      Spero che tutta qst storia mi abbia insegnato qualcosa comunque …ad essere più risoluta, ad essere più forte e meno ingenua ..a non credere a tutto quello che dicono…vedremo…
      Stamattina, sto facendo svariati pensieri a caso…pardon!

      • @annaura mi sento precisa a te in questo momento, sei giorni e lui no ha mosso un dito.è solo capace a dire ti amo,sei l’unica, bla bla bla e io qui a farmi le stesse domande che ti fai tu….ma che vadano a cagare!!!scusa @alessandro se ogni tanto sono scurrile ma sono incavolata nera ora e ripenso a tutte le sue promesse, mai cercate da me,e le sue parolone da ballone consapevole di dirle….. @annaura,meritiamo di meglio

  15. Cari, ricompaio in una condizione strana…lui alla fine ha parlato alla sua donna, che ha reagito ovviamente malissimo, mi riesce difficile spiegarvi senza scendere in dettagli. il fatto è che pur avendole parlato tutto resta come prima, perchè sembra che non riescano ad arrivare a un accordo rispetto alla casa. ora, siccome lui non vuole parlarle di me, la situazione è praticamente uguale a prima, con lui che mi chiede un periodo dalla durata incalcolabile per provare ancora a separarsi in modo civile. io oscillo tra la sensazione che ci siamo e la sensazione che in fondo non sia cambiato molto. è difficile arrivare a un punto fermo, soprattutto in una situazione in cui né lui né lei sono disposti a uscire di casa anche se la relazione è (secondo lui) chiaramente interrotta. io non so bene cosa pensare. chi ci è passato, come ha vissuto questo periodo che è ancora più delicato? non posso più chiedergli nulla, lui le ha parlato ma la situazione patrimoniale è statica. e siamo in qualche modo da capo. non posso scrivervi qui di mio marito se non dicendovi che sto a mia volta separandomi e quindi vivendo un periodo difficilissimo anche qui. scusatemi è difficile essere chiari senza mettere dettagli.

    • Non so @nina. Mi pare l’ennesimo stallo sine die. Come ho già detto quando si decide si dovrebbe programmare già tutto prima. Uscire da casa e dove andare. Poi è solo poi si risolvono le questioni economiche. Prima è impossibile a meno che le parti non siano già entrambi d’accordo sul termine relazione. Anticipare verbalmente un’uscita è poco produttivo di effetti immediati se è questo che cercavi/ate. È impossibile uscire dopo aver risolto i problemi della separazione. Si tiene un piede in casa e uno fuori ma quello in casa sembra essere meglio piantato. Separarsi è prima di tutto farlo fisicamente. Cosa più semplice se come nel.vostro caso non ci sono figli.

    • Nina, per carità, il mio gli ha raccontato tutto ad aprile… sembrava che finalmente questa estate si fosse deciso a venire via di casa e invece niente, ha fatto dietrofront e lei se lo è tenuto. Dovevamo partire insieme per la nostra prima vacanza insieme dopo 3 anni e mezzo… mi ha fatto prendere le ferie… e niente, mentre io ero in vacanza con mia figlia (io mi sono separata per lui ad aprile dello scorso anno) lui mi ha lasciato come una stronza. Saremmo dovuti partire al mio rientro, nel frattempo avrebbe sistemato tutto. Invece ha riflettuto e mi ha lasciata.
      Almeno adesso posso aggrapparmi all’odio che provo per lui per ricominciare a vivere la mia vita.

      • C.v.d.
        Quando ci si separa, ci si separa uscendo di casa. Il semplice annunciare una crisi rimanendo dove si è significa dare una chanche alla coppia per riprendersi. Quello che fa funzionare queste storie è proprio il fatto che esiste un segreto, una crepa che la moglie di turno non vede. L’amante invece la conosce bene. Una volta che la crepa è resa evidente, una moglie che vuole tenersi il suo compagno farà ogni cosa per recuperare. Se lui rimane a casa e’ ovvio che la cosa sarà molto più semplice.
        Rimanere a casa= non essere convinti, voler essere smentiti. Un uomo che rimane è un uomo che inconsciamente non vuole andarsene.

    • È lui che vuole separarsi quindi è lui che deve uscire di casa, sempre che sia tutto vero. Non ci sono storie. Il resto son balle.

      • Oggi la tristezza mi fa da padrona…. anche volendo non ci sono possibilità ne di sentirci ne di vederci per altri 10 gg almeno.. ogni tanto mi chiedo magari ha deciso di tornare definitivamente ma in questo momento non avrebbe nemmeno la possibilità di comunicarmelo… booooo che difficile ragazzi vi abbraccio buon ferragosto

          • Non sono iscritta a nessun social ed ho bloccato tutti i contatti whatsapp, chiamate e messaggi come consigliato… la mia mail non gliel’ho mai data…. e non abbiamo amici in comune….in effetti credo sia impossibile anche volendo…. io mi trovo al nord e lui al sud ….ancora per 10 gg

    • Ragazze parlano non parlano… dipende tutto da voi avete l’arma del silenzio e dovrete essere voi ad agire altrimenti campa cavallo

  16. Ma infatti @alessandro,però dico io,dopo tutte le volte che dicono di fare e non fanno,vanno e tornano senza fatti,mesi passati così come ci si può fidare solo della parola?cioè chi ti dice @nina che lui ha parlato con lei?per di più calcolando che non è sposato e non ha figli ed è già più semplice e ti chiede lo stesso un tempo incalcolabile?io quando sento ho parlato con la moglie,compagna mi chiedo sempre,sarà vero?cosa ha detto di preciso?per questo dico fin quando non vedo il culo fuori casa dopo tutti i tira molla per me può fare a meno di farsi sentire.chi mi dice che quando parlano con la moglie compagna e poi stanno lì nel frattempo non si riappacificano o si adattano ad avere una a casa per dividere le spese e una fuori per divertirsi?sarò cattiva ma ora sono molto diffidente. Tu che pensi @nina?lui ha cambiato le sue abitudini?cioè passa più tempo con te o è come prima?perché comunque se ha parlato nel frattempo deve anche sbloccarsi un pò con te,penso

  17. Ciao a tutte,
    Ho letto i vostri commenti.
    Mi ci ritrovo molto.
    E oggi anche per me è una giornata strana.
    In 3 settimane di ferie (perché lavoriamo insieme) non si è fatto vivo.
    E prima di salutarci mi disse che non sarebbe sparito, che mi avrebbe scritto, che gli sarei mancata.
    Ora tutto questo mi pare faccia a cazzotti con il suo comportamento.
    E così sto cercando di applicare il silenzio.
    È difficile.
    E tutte le volte vorrei scrivergli che mi ha presa per il culo ancora. Che lui sta giocando alla famiglia felice del mulino bianco e che al rientro si comporterà come se nulla fosse.
    E mi devo pure sorbire i luoghi visti con la moglie? Ma anche no.
    Solo che sono delusa, vuota. E incavolata.
    E tutte le volte che provo a scrivere poi cancello perché gli direi di tutto e di più.
    Perché Alessandro siamo così deboli?
    A volte mi dico “cavolo sono tosta in tutti gli altri ambiti e con lui non riesco a far uscire le palle come si deve?” Scusa il francesismo.

    • Perché sei innamorata e non devi colpevolizzarti. Preparati piuttosto a dargli il due di picche per il ritorno

      • Mi sto preparando. Sto cercando di pensare a cosa dirgli.
        E sicuramente dirgli che non sono la scopata liberatoria, che anche io merito rispetto e che nella sua lista di priorità sono equiparata alla scuola delle scarpe.
        E mi colpevolizzo invece per essere così innamorata e per aver pensato che mi mancasse qualcosa.
        Ora sento il vuoto.

        • Non devi dirgli assolutamente niente. Questa è la migliore risposta che puoi dargli. Solo così forse capirà che pretendi rispetto o per lo meno sei tu che lo garantisci a te stessa. Inutile sfogarti perchè sa già tutto.
          Io comunque sarei incavolata nera con uno che mi dice che si fa sentire e che gli mancherò e poi sparisce per 3 settimane. Se vogliono il tempo per sentirsi e vedersi si trova anche durante le vacanze…
          È solo questione di intenti comuni.
          Mandalo a quel paese sparendo come sparisce lui.

          • Sto applicando la regola del silenzio infatti.
            E ho una rabbia!
            Sai la novità? Mi ha scritto ieri sera chiedendomi se fosse tutto ok. Pensa. Dici che gli sta iniziando ad arrivare il messaggio?
            Bè comunque non gli risponderò.

  18. Fai bene a non scrivere. Gli diresti solo cose che lui sa già benissimo. E vomitargliele addosso non ti porta a nulla di ciò che vorresti. Piuttosto sfrutta questo suo silenzio per renderti conto di quanto vali per lui e cominciare a pensare all’unica soluzione del problema.

  19. E poi @outlier dopo tre settimane nelle quali non si fa sentire perché è in ferie(i cellulari funzionano anche in ferie,per scrivere un messaggio non ci vuole una vita)si fa risentire con un messaggio e ti scrive tutto OK?è certo,stanno finendo le ferie e ora si fa risentire,non per nient’altro. intanto lui le sue tre settimane se le è godute.

  20. Pensa che il mio ieri mi ha chiamata, ho risposto.non avrei dovuto,lo sò però mi è servito.anche lui ha sempre avuto questa abitudine di raccontarmi le sue feste in famiglia,le sue cene di famiglia mentre io spesso ero a casa da sola ad aspettare i suoi comodi per poi sorbirmi i suoi racconti famigliari.ora vedo tutto questo come un grande egoismo da parte sua,una volta che stava bene lui gli altri possono anche star male…..comunque quest’anno a ferragosto dovevamo stare insieme,ma ieri dopo una settimana di silenzio quasi totale mi chiama e mi dice che lui mi ama e che non sapeva più cosa scrivere perché non sapeva come potevo prenderla che sarebbe già corso da me ma è restato bloccato con la schiena.gli succede sempre qualcosa quando devono fare qualcosa per noi,che strano.io non parlavo.e poi mi dice se potevo dirgli che lo amo,che mi manca.la mia risposta è stata posso anche pensarlo ma non mi và di dirtelo perché sarebbe un tornare indietro e non penso di volere questo.poi se l’è presa perché non gli dicevo cosa avrei fatto ieri sera.e non gli ho detto niente,non per vendetta ma non mi và più di dare spiegazioni ad una persona che non mi ha mai chiesto le altre volte che ero in casa a piangere mentre lui era a festeggiare le feste in famiglia cosa avrei fatto.ho capito che è un grande egoista,che se lui mi vede stare chiusa in casa a piangere ad aspettare è una prova che sono sua,che lui la pensa così. invece io penso che se ami una persona cerchi di farla star bene sempre,e vuoi vederla felice insieme a te sempre e non quando fa comodo,e non gli racconti o fai vedere foto di feste,ferie e tutto il resto che hanno passato con altre persone sapendo,perché lo sanno,che tu sei li a star male perché non erano con te.@outlier capisci quello che cerco di dire?non rispondergli più perché tanto non ti vuol far star bene te,vuole far star bene se stesso e noi innamorate e deboli in questo momento se non hai la mente più che lucida ti fanno passare pure da cattive e colpevoli se non siamo li a struggersi d’amore per loro.e dopo anni non va bene così

    • La schiena ma mollalo! E poi scusa digli che non te ne frega un cazzo di quello che fa con la famiglia

    • Non ci prova nemmeno a farmi vedere le foto. Io non le voglio vedere e se ci prova, giro la testa dall’altra parte. Allo stesso modo se prova a raccontarmi come ha viasuto le ferie da mulino bianco, io cambio discorso. Non me ne importa niente. Ed è una mancanza di rispetto.
      Quindi, in 3 settimane, ha avuto modo di scrivere. Ora siccome si avvicina il rientro, lunedì, sta verificando il territorio?
      No grazie.

  21. Buongiorno a tutti, ho 45 anni e dopo 13 anni di convivenza con la mia compagna mi sono innamorato di una collega coetanea, sposata e madre di due figli. Amore corrisposto tanto è vero che un anno e mezzo fa si è separata, io pur amandola ma non essendo padre ho avuto paura, dopo un breve distacco ci siamo riavvicinati, non potevamo stare lontano, il sesso era il completamento del nostro rapporto….l’inverno scorso si è allontanata perché non vedeva speranza per noi, ho recuperato il rapporto ho mandato via di casa la mia compagna per poterla vivere, a Natale ho chiesto di sposarmi e lei si sciolta, (mi a detto che non vedeva l’ora, e che da quando mi ha conosciuto sognava solo quello). Mi ha presentato i figli e la sua famiglia, tutto bene fino a febbraio quando si è ripresentata la mia ex compagna, che per motivi di salute e di altro si è piazzata nuovamente in casa. Ed io da stupido lo accolta, soffrivo all’idea di non poter frequentare liberamente la donna che amavo e soffrivo all’idea che anche lei soffrisse. Nuovamente la mia collega mi ha cercato e da quel momento abbiamo iniziato a vivere la quotidianità come una coppia vera, quindi ho deciso di tornare a casa una sera e dire chiaramente alla persona che stava con me che non l’amavo più, amavo un altra donna e non potevo vivere senza di lei. Alla mattina sono uscito di casa e non sono più tornato. Ero felice perché finalmente potevo vivere liberamente e serenamente con la donna che amavo, tutto bene? Per niente, dopo esserci parlati la collega, non ha voluto sapere, dice che non si fida e non mi crede, e che indipendentemente che Lei stia o no con qualcuno non mi vuole. Sono passati 4 mesi, io sono distrutto ,soffro, mi è venuta la depressione, non riesco a vivere senza di lei….mi hanno detto che anche lei sta soffrendo, ho provato a parlarle ma non vuole, ovviamente sono bloccato su qualsiasi contatto. Sinceramente non so più cosa fare, non perdo la speranza, io voglio viverla!

    • Beh diciamo che i tuoi precedenti non la rassicurano. Nelle donne c’è una fase di delusione nella quale scatta un relè dal quale non tornano indietro. Oltre un certo livello di delusione sono giustamente irrecuperabili

      • Ciao da donna ti posso dire di non mollare … adesso devi fare di tutto per riconquistarla…. e con i fatti non con le parole …. sicuramente lei è troppo delusa e ferita anche perché con due figli non si può sempre e solo ascoltare il cuore e pertanto capisco che abbia paura a lasciarsi andare di nuovo dopo essersi sicuramente sentita illusa. Impegnati davvero e dimostragli che sei un uomo e che sei deciso a costo di qualunque cosa. Sempre che lei come dice Alessandro non abbia superato il limite… allora non potrai più fare nulla… ma se la ami davvero non puoi stare fermo ma devi provare a fare di tutto. Buona fortuna

        • A parole pur essendo impossibile, non avrebbe senso, penso solo hai fatti (ma onestamente non so cosa fare). Fino ad ora, proprio perché è madre (i figli stanno con lei) e per rispetto ho voluto lasciarla tranquilla e non pressarla!

          • Sbagli secondo me Stefano, il non pressare di solito per noi donne equivale al poco interesse… agisci e subito!!!

          • Ho provato a parlare, ma non vuole, mi evita si chiude in ufficio, fuori mi sembra impossibile raggiungerla…però nel frattempo si informa, chiede e soffre! Vorrei fare qualcosa, voglio fare di più, ma non so cosa

      • Grazie della risposta, lotterò per Lei. Il mio cuore e la mia testa sono pronte ad accoglierla! La amo, ho sbagliato alcune scelte, ne sono consapevole.Voglio riconquistare la Sua fiducia.

        • Dei fiori ogni giorno consegnati a casa. Accompagnati da un biglietto. L’ultimo mazzo con un invito a cena. Dove le darai un anello di fidanzamento. Scommetto che non lo hai ancora comprato.

          • Fiori con biglietto scorsa settimana per suo compleanno (pur sapendo che era in vacanza) anello (importante, anzi, molto importante) scorso Natale

    • Capisco che lei abbia dei dubbi. Lei si è separata (due figli) e tu oltre a farla aspettare e dopo una richiesta di matrimonio hai raccolto in casa la tua ex. Cosa che non ha proprio senso. Sinceramente chiunque dopo tanti tira e molla e dopo promesse tanto grandi a cui seguono atti che paiono contrari (e che paiono passi indietro) perderebbe la fiducia. Considera che ha figli. La sua scelta eventualmente sbagliata coinvolgerebbe anche loro.
      Recuperarla? Forse si.

    • Più che altro @stefano lei ha anche due figli quindi lei ha anche il peso che se fai ancora così dopo ci vanno di mezzo pure i suoi figli che magari nel frattempo li hai conosciuti.lei non può più permettersi di sbagliare sopratutto per i suoi figli,almeno io da mamma la vedo così.non penso potrai far molto. Gli hai fatto fare una parte di mxxxx con la sua famiglia,i figli……..

  22. Ma io l’ho fatto di mollarlo,stò anche uscendo.ho notato una cosa però, che è infastidito dal fatto che Esco e non dal fatto che sono,perché con il cazzo che ora piango chiusa in casa,stata giorni in casa depressa mentre lui era alle grigliate famigliari.e in più ieri ha continuato a chiedermi dove andavo,perché non gli rispondevo su dove andavo.e non gli ho risposto e mi son goduta una serata tra amici e ora non ho nemmeno voglia di farmi rompere le palle da lui che mi vuol far sentire in colpa perché non sono qui tra fiumi di lacrime ad aspettare non so cosa nemmeno.perché @alessandro il brutto è che ti vogliono far sentire pure in colpa perché vuoi uscirne,gli egoisti.

  23. @outlier,il discorso non è che noi dobbiamo cambiare discorso se loro raccontano delle loro cene ferie e altre cazzate varie della loro famiglia, il discorso è che non dovrebbero farlo non per rispetto verso di noi ma perché lo sanno che noi ci stiamo male e se lo fanno è perché non gliene frega un cazzo di farci star male,punto.non bisognerebbe arrivare nemmeno al punto di dire mi da fastidio ma loro se amano non fanno soffrire.certo che ti ha mandato il mess ora per tastare il terreno, non sicuramente per te ma per lui se no trovava il modo di farsi sentire prima.esempio,il mio mercoledì mattina mi dice che aveva mal di schiena, bloccato da una settimana se no correva per parlare con me e bla bla bla.sai perché mercoledì, cioè ieri e non prima è saltato fuori con queste minchiate?perché ieri era festa e lui per farmi sentire in colpa se uscivo perché lui poverino ha mal di schiena è non può io son la stronza. La verità di quello che penso? Che lui non sapeva che cazzo inventarsi.ma io martedì ho toccato il Fondo,non me ne vergogno. Dopo una settimana di sbalzi umore martedì notte ho dovuto chiamare un’amica perché ero al culmine,tutta notte in piedi con lei che è corsa a casa mia.la morale è che questi non corrono mai,nemmeno se sei allo sfinimento, parlano parlano parlano per farci sentire in colpa appena stiamo meglio e spariscono appena iniziano a vedere che ce ne stiamo andando.ritornano quando fa comodo a loro.e questo non è amore che provano per noi.se inizia a raccontarti delle ferie non cambiare discorso,diglielo che è uno sxxxxx a farti star male parlando delle sue ferie felici e mandalo a cagare

    • Esatto e sai perché parlano della loro famiglia? Da una parte per “ricordarvi” che sono impegnati e dall’altra perché chi fa la geisha non fa solo sesso bene ma fa anche la psicologa on demand

      • No psicologa no. Non ho proprio voglia di sentire le sue storie.
        Ma non ho intenzione nemmeno di iniziare a riparlargli al mio rientro (e suo) se non per cose professionali.
        Può benissimo restare dove sta

      • Mah. Io l’ho sempre interpretato come un rendermi partecipe della sua vita. Certo niente foto della moglie…quelle mi provocherebbero l’essicazione istantanea delle ovaie.

  24. Per rendermi partecipe della sua vita @oldplum dovrebbe mangiare con me,dormire con me,passare le feste con me e vivere con me e non raccontarmi le sue feste e cene di famiglia mentre io son stata qui a casa ad aspettare lui che mi girano solo le balle.

    • Quello che ancora non si è capito, nelle nostre storie è che il lui in questione non ama né sua moglie né noi. È sostanzialmente un egoista che tradisce entrambe, una con l’altra, al solo scopo di ottenere ciò di cui ha bisogno da entrambe. Non ama la moglie di cui tradisce la fiducia, né l’amante che fa soffrire nell’ombra. Consapevole di tale fatto personalmente ho iniziato a chiedermi se sia giusto amare chi non mi ama. Perché è così.
      Leggetevi la favola delle capre nuove e delle capre selvatiche di Esopo. Le capre selvatiche sono più intelligenti di noi.

    • Hai ragione. Non ti ama. Forse non è nemmeno capace di farlo in assoluto. Ma a te probabilmente non ama.
      Dovresti cancellarlo tu.

    • Che poi Silvia…Sei così cazzuta . Il tuo termine è scaduto. E tu ancora rispondi ai messaggi?
      E il silenzio?
      Bah.

      • Cazzuta fino ad un certo punto.purtroppo @oldplum io sono ancora innamorata,ho chiuso prima del termine perché ho capito che tanto non stava facendo niente e in questo momento sono molto debole specialmente quando mi arrivano questi messaggi. Ora però è un paio di giorni che stò un pochino meglio e penso proprio che ora riuscirò a non rispondere più a nessuna provocazione.

  25. E poi oggi ha continuato ancora con i messaggi del tipo se non mi rispondi più dovrò con molto dispiacere cancellare il tuo numero,per poi continuare,sò che hai ragione non di stò dando certezze ma tu hai fretta(dopo un anno e mezzo),sò che ti avevo promesso che questo natale eravamo insieme ma non sò dirti di preciso quando sarà, non sò come mai,non sono pronto con le carte ora,se vuoi andartene non posso darti torto ma tu non sai cosa stò provando ora a doverti lasciar andare ma non ti hi detto che non mi separo solo che non sono pronto……e dopo ore gli ho scritto basta che non si merita niente.e lui ancora dopo avergli detto così mi manda un ti amo con i cuoricini.ovviamente non ho più risposto,ora basta davvero.inizio a star bene ora.ma @alessandro ma secondo te sbaglio io dopo un anno e mezzo a volere di più?lui continua a dire che non gli stò dando abbastanza tempo,a me non sembra normale che dopo un anno e mezzo uno non è ancora pronto.e poi io non ce la faccio più a vivere nell’ombra

        • Infatti, questa frase è atroce.
          E nel frattempo che io sto una merda, gli dovresti dire, tu vieni rapito dagli alieni che ancora non ti separi?

      • Perché non gli rispondo allora con molto dispiacere dovrà cancellare il mio numero per non avere più la tentazione di scrivermi….praticamente vuol farmi arrivare al punto di pensare che la colpa è mia perché non gli stò dando tempo e che lui cancella il mio numero perché se no continua a cercarmi e mi fa star male.invece di fare qualcosa di concreto come separarsi per non perdermi cancella il mio numero,bè ha risposto a tutti i dubbi che avevo

        • SilviaR., In questi gg che sto adottando la pratica del silenzio, per quanto difficile, mi sta illuminando. Perché vedi cose che non pensavi. Essendo innamorate noi non ce ne rendiamo conto e accettiamo tutto, ma davvero tutto pur di non perdere nessuno.
          Vedi il mio tipo sposato? Mi dice se è tutto ok, ed io puntualmente non rispondo. Voglio dire, ho fatto tanto io. Se ti interesso adesso tocca a te. Fine.
          Il tizio che ti dice così facendoti sentire così è un insicuro del cavolo. Perché se tu te ne vai poi lui resta senza diversivo. Scusa il termine.
          Ma guarda questi. Cioè, loro non prendono decisioni e siamo noi ad avere colpe? No Silvia R, per favore non farti colpe che non sono tue.
          Al più se ci dobbiamo dare Delle colpe sono solo per aver creduto e aspettato tanto.

          • Ragazze ricordate che mantenere il silenzio in questa fase, di distacco quasi ovvio per via delle ferie è più facile. La parte difficile arriva dopo, quando si rientra tutti e si ritorna alla quotidianità.

  26. Come sempre l’anno colpa è tua. No non sbagli. Un anno e mezzo è sufficiente. E le sue parole sono chiare. Se chiudi lui è “costretto” a chiudere, lui. Ahahahahahahah
    Comunque vedi? È bastata la tua risposta per confermargli che stai male e che sei lì. Non rispondere più. Se ti vuole ti viene a prendere.

  27. Stavo riflettendo, in un attimo di attesa sul lavoro. la motivazione piu’ nobile e teoricamente accettabile che viene data per il fatto di non separarsi è la presenza di figli piccoli. Spesso in questi casi abbiamo una moglie inconsapevole (o che vuole esserlo) e nessuna crisi conclamata in casa. Vacanze insieme, immagine di famiglia che funziona, rapporti sessuali (anche sporadici), anniversari di matrimonio festeggiati etc..
    Il signorino in tutto questo proclama un amore mai provato prima e l’impossibilità di lasciare la famiglia per scopi alti: la serenità dei figli. Mettendosi così nel ruolo della vittima. Lui.
    Io credo che si debba essere onesti. Innamorarsi capita. Lasciarsi andare anche. Ma se la scelta è quella di santificare un progetto allora bisogna essere coerenti se davvero la scelta è etica e non puro comodo. Bisogna smettere di prendere in giro due persone prendendo tutto e regalando bugie alla moglie e briciole all’amante. Hai figli? Vuoi tenere in piedi la famiglia per loro? Fallo. Ma fallo sul serio. Impegnati . Recupera il rapporto. Provaci. Non coinvolgere altre persone che, alla fine, sono un ostacolo che soffre. Questo è essere uomini.

  28. Infatti @silviar hai già interagito abbastanza oltre il termine da te fissato e di cui lui era a conoscenza. Così come era a conoscenza dei motivi per cui tu lo avevi fissato.Non credo ci sia bisogno di spiegare. Ora non ti resta che proseguire con il silenzio se questa è la strada che vuoi percorrere e non hai tentennamenti.

  29. Il silenzio, il silenzio e basta. L’unica cosa che salva. Il silenzio cambia la prospettiva e scioglie le catene. Io ho penato allora per non romperlo, a volte per rabbia, a volte per nostalgia, a volte non so perché ma ogni tanto la tentazione c’era, ma poi passava. E più passa il tempo più vedo l’inconsistenza di ciò che mi veniva offerto in cambio del mio amore. Il mio amore, mica poco eh. Ma scherziamo? Chi ti vuole ti viene a prendere, chi non vuole o non può resta dove sta, e con sommo dispiacere sarà costretto a cancellare il numero, cordiali saluti:)

  30. @oldplum posso chiederti quanti anni hai? trovo il tuo punto di vista sempre molto lucido, così come quello di @ema che però ne è uscita. ragazze, e @alessandro, mi sono ritrovata a pensare che dialogare con voi sia una delle cose più belle legate a questa storia. davvero.
    @stefano: coraggio davvero, tifo per te, un uomo che cambia la statistica è comunque una vittoria per tutte!!!

  31. ps. comunque sto cercando per ora una sistemazione provvisoria per me, per un paio di mesi ospite, poi però voglio una casa, nostra o mia.

  32. Grazie a tutte,comunque visto che con molto dispiacere ieri ha cancellato il mio numero oggi mi è arrivato ancora un messaggio…. Ma grazie anche ai vostri commenti che ho letto e riletto cento volte son riuscita a non rispondere proprio più e a godermi la giornata con mio figlio e le mie amiche e penso proprio di essere un pochino più forte ogni giorno che passa.

  33. Si @alessandro,ma io non rispondo più. Può mandarne anche cento…..anche se spero che ora cancella davvero il mio numero.che poi nelle parole dei suoi messaggi interpreto tutte provocazioni per far muovere me quando io non devo proprio più fare un cazzo di niente.nemmeno a scrivere messaggi è capace

  34. infatti @alessandro secondo messaggio della giornata dove mi ricorda che oggi è venerdì 17 e che il nostro primo bacio è stato di venerdì 17,che sxxxxo.li è colpire dritto al cuore.e per fortuna ha cancellato il mio numero con molto dispiacere

  35. Buongiorno a tutte/i
    dopo 8 gg di silenzio lui mi fa uno sq alle 2e mezza di notte ed io lo vedo la mattina seguente.. io non rispondo e nè nulla! Premetto, che avevo cancellato i suoi numeri x non aver la tentazione di andare a spiare su wz e perchè ero sicura che non mi contattava perchè la moglie ,mi diceva , controllava i suoi accessi. Ieri mi manda un mess su wz chiedendomi come sto..io rispondo “tt ok”.. e lui specfifica che mi aveva mandato il messaggio solo per sapere come stavo . IO gli dico ” “ok, buona giornata”.. Alchè lui inizia ad insinuare dicendomi che mi ero fatta un secondo profilo,visto che lo avevo bloccato, su fb così potevo fare quello che volevo senza essere controllata . Gli rispondo che non avevo bisogno di crearmi altri profili e che soprattutto non devo chattare con nessuno. Poi mi chiede se con mio marito avevo risolto…da lì abbiamo preso il discorso che sono stata io a volermi allontanare ..azz!! Gli ho detto che quando gli mandavo i mess e lo cercavo e lo pregavo per chiamarmi..lui era sparito con la scusa del lavoro e della moglie. Lui mi ha detto che non so nulla dei suoi problemi..ed io, tutti abbiamo i problemi ma non x qst gli avevo voltato le spalle. Poi guarda caso ora il tempo c’è e su wz può chattare tranquillamente. Gli faccio presente ciò e mi risponde che ora la moglie è più tranquilla….ma và..?! Grazie al ca..o, nel vero senso della parola!
    Cmq, mi diceva qst e altro..tutto in tono non dico accusatorio ma quasi. Poi mi dice che mi augurava di trovare la serenità che ho sempre cercato, perchè secondo lui io c’ero quasi…mentre lui, non sapeva se l’avrebbe mai trovata.
    Stamattina su un numero suo mi ha bloccata…sull’altro no? Secondo voi xkè ha fatto così? Alessandro..secondo te ?

      • Ah qst gliel’ho detto! ahaha
        Secondo me è stato un tentativo, il suo, per vedere se ritornavo da lui…bhu…non lo so! :/

        • Vorrei capire come mai ii fase di rientro dalle ferie sono tutti li a scrivere e farsi vivi. Prima erano stati mandati su qualche altro pianeta lontano?

          Per esempio, il tipo mi disse che sarebbe andato all’estero in vacanza e che li non avrebbe scritto .poi mi dice che non ci e andato più ed era contento perché così potevamo scriverci. Ma dai! Peccato che è sparito uguale

  36. Oggi il “mio” mi ha detto per la milionesima volta che basta, che devo essere felice e non pensare a lui. Perché o si fa come in ufficiale e gentiluomo oppure è inutile continuare così. C’è stato un periodo in cui mi sentivo forte e sicura, non lo sentivo, non mi mancava….. invece adesso ci sono ricascata e queste parole fanno male.

  37. Ma tutti questi uomini che ci vogliono così bene,che ci vogliono vedere felici,che rompono i coglioni quando iniziamo a star bene se stanno così male dalle mogli che le lascino invece di rompere le palle quando non li si cerca più. E poi lo vogliono far passare come un favore che stanno facendo a noi.l’unico favore è, ho molli la moglie e stai con me o la pianti di rompere con messaggi,messaggino,cuoricini e altre minchiate.già si fa fatica a continuare con il silenzio se poi ci si mettono pure loro,e tutto perché gli manca una scopata.Pamela SVEGLIA.pensi che perché ti mandano i messaggi gli manchiamo?per mandare un messaggio o telefonare ci vuole un minuto e zero rischi,sai che sforzo.

      • Ma…io non generalizzerei. Io credo che siano uomini molto egoisti (alcuni lo ammettono anche) che comunque fanno una scelta di campo. Perché rimangono a casa. Poi, ovviamente, tentano di tenersi anche il salvagente: l’amante. Perché spesso ne hanno bisogno per vivere la loro scelta. È un po come l’aria condizionata in auto. Serve quando fa particolarmente caldo. Senza si sta male ma si resiste. Si abbassano i finestrini, si soffre un po ma si riesce a viaggiare lo stesso, pur con comfort minore. Sono uomini che soffrono davvero perché io credo che comunque dopo anni di frequentazione perlomeno un forte affetto ci sia, se non l’amore. Alcuni dimenticano con una new entry (Non subito..di solito passa almeno un anno) altri (pochi) decidono di far qualcosa sul serio. Sono pochi, pochissimi. La separazione fa paura. È un mostro. Finché le cose sono gestibili abbassando il finestrino o cambiando l’auto, questi vanno avanti . Per una donna è già difficile. Per un uomo ancor di più. È ammettere un fallimento, cambiare le abitudini, vedere meno i figli, dover dare spiegazioni a tutto il parentato. Un salto nel vuoto. Ci arrivano tutti prima o poi. Come ho già detto il rapporto con la moglie deve essere già assai pregiudicato e di amanti sotto i ponti ne devono essere passate parecchie. Altrimenti è davvero difficile . Parlo dei casi di uomini con figli sotto i 14 anni.
        Gli altri senza figli o neppure sposati o con figli oramai che hanno a loro volta famiglia sono solo degli inqualificabili bastardi.

  38. Ragazze eppure è così ovvio, sono così ovvi. E voi continuare a rispondere. E loro vincono. E voi così scontate e prevedibili. Spezzate il giochino

    • Sai @ema qual’è il problema?e che quando continuano a mandare messaggi tutti i giorni è come se dobbiamo fare uno sforzo doppio tutti i giorni,non è facile.però è vero,non bisogna rispondere se no diventa una cosa infinita.

  39. Si l’offesa è dietro l’angolo… quando sono rinsavita ho iniziato a riflettere, e dire semplicemente cosa non mi andava più bene, anche senza polemiche, era offendere e ferire, perché non sai come sto io, perché non ti sei messa nei miei panni, perché i figli (più alti di lui) perché perché ecc ecc.

  40. A volte penso al livello di ipocrisia che c’è in questa situazione e giuro: mi vien da vomitare.
    Capita sopratutto durante le ferie.
    Immagino le situazioni medio borghesi, la falsità e il perbenismo ostentato da bella famiglia del mulino bianco (che darei a fuoco con le mie mani). E mi sale una nausea terribile. Essere parte di questo teatrino penoso mi fa sentire una deficiente.
    Il fatto è che è un ruolo proprio da macchietta questo. Un ruolo ingrato. Da minus habens. Non me lo sento addosso. Che tristezza.

    • La famiglia non c’entra nulla. Il problema è che gli amanti partono sempre giocando poi il fico diventa una cosa seria ed è meglio interromperlo a tempo debito se non si è in due ad andare nella stessa direzione

      • La famiglia non c’entra perché queste non sono famiglie. Sono ponti di cemento armato tenuti insieme con lo scotch. Sono crateri di falsità e bugie. La famiglia è un’altra cosa.

      • Noi non siamo affatto partiti giocando. Mesi di amicizia senza mezza allusione, io mia storia e lui altra, ci siamo scoperti innamorati profondamente e abbiamo iniziato subito sul serio a progettare insieme. Lui più convinto di me, che mai avrei preso iniziative oltre il divertimento. La fase ludica è coincisa con suoi importanti passi. Poi suo stallo e si torna indietro. Tutto ciò che lo soffocava di colpo è diventato imprescindibile, e via verso la fine.

        • Angelica a molti uomini piace sognare. Anche il mio amante fa così, ipotizza una vita insieme con tanto di letto costruito da noi, poi il giorno dopo mi parla della sua compagna.
          Ormai ho imparato il giochino e mi sono corazzata. Lui lo capisce e mi dice “sento che ti stai allontanando”, no, mi sto semplicemente proteggendo da sogni che non si avvereranno mai.

        • Le parole infatti non pesano Alessandro, solo i fatti.
          Ma guarda caso da quando sono sparita il mondo Mulino Bianco di là è funestato da sclerate nervosismi e pesantezze.
          La realtà privata del sogno segreto, si mostra per quella che è. Sono sempre più cosciente del fatto che il mio ruolo non detto era quello di aiutare lui a sopravvivere in casa, altro che cambiare. Assistenza familiare:)))

  41. Per non parlare di quando ti fanno sentire in colpa solo perché magari esci con le amiche o vai a ballare…. sai com’e Ho 26 anni e tu sei un deficiente…. cosa dovrei fare…. ma roba da matti

  42. Ma non glielo dite proprio dove andate!…se loro scompaiono senza spiegazioni sarete autorizzate anche voi a fare lo stesso o sbaglio?
    In una storia d’amore la reciprocità è fondamentale…vale anche per queste cose?

    • Ricordate ragazze, un uomo può anche sbagliare,può mentire alla moglie, all!amante ma non a se stesso, credetemi…può tornare sui suoi passi, lasciare tutto alle spalle e correre da Voi…..

      • E poi Stefano… quando arriva quel momento può essere che sia troppo tardi. Voglio dire…e’ difficile dar spazio nella tua vita ad una persona che ti ha deluso più e più volte. Spesso queste cose fanno proprio consumare il sentimento.
        Può capitare che ad un certo punto anche una cosa che pare minuscola diventi enorme sotto il peso di ciò che si è passato.

        • Infatti questo è il problema, almeno per me. Non il disamore, ma la delusione, non riuscirei più a fidarmi. Scegliere una persona come compagna di vita è cosa seria, almeno per me, il resto sono prove e leggerezza. Non riesco con chi fa avanti e indietro oltre un limite, la fiducia, sapere che ci posso contare, vale più di tutto.

  43. Chi fa avanti e indietro… quello che sostanzialmente fanno con voi. Quindi? Secondo questo ragionamento avreste già dovuto darci all’alta da tempo.

  44. Io credo che certi processi non vadano proprio a braccetto ecco. Io non sono una dipendente affettiva, ero solo profondamente innamorata. E dal capire che lui non si stava più muovendo all’accettare che la nostra storia non aveva futuro il mio cuore ci ha messo un anno. In questo anno si che ci sono stati avanti e indietro, prove disattese, era un tempo per me fisiologico per non morire di dolore bello strappo. Avevo bisogno di sbatterci ecco. La ragione già mi diceva da tempo di andare, il cuore voleva aspettare, credo di aver fatto al momento giusto.

  45. A me succede quando capisco di venire dopo tutto il resto. Nei fatti. Quando me ne accorgo faccio fatica a definirmi innamorata. Non ho piu tempo per rapporti così. Voglio una relazione sana a questa età. Se no preferisco stare per i fatti miei. Ogni volta mi lascia sola per motivi famigliari il mio amore scende. Si sta esaurendo.

    • A me è andata così. Ho avuto bisogno, sul serio, di una presenza reale accanto e non ci poteva essere. La mia vita “vera” anche in casi estremi rimaneva il fanalino di coda, dietro all’ultima minima esigenza della vita di là. Mi è servito per dare le giuste priorità. Non mi sono neanche più posta il problema “lo amo o no” perché ho capito che qualunque cosa fosse non andava più bene per me.

      • Il problema non è ” lo amo o no”.
        Il problema è che io a questo punto non so neppure se la vorrei davvero una vita con lui.

        • Il mio problema è che nonostante tutto, nonostante il silenzio, la rabbia, i pianti, la disperazione, il provare in tutti i modi a distrarmi, il fatto di non essere tutto come lui lo è per me, mi manca come fosse ossigeno…. e nei giorni che passano anziché mancarmi di meno mi manca sempre di più. Vorrei sentirmi dire solo che domani sarà qui con me pronto ad iniziare una vita insieme…. ed invece devo continuare a ripetermi che non mi ha mai amato quanto io amo lui

  46. Nel mio caso è successo che al tipo non gli ho più risposto. Lui mi scrisse “tutto ok” e nulla.
    Oggi mi ha scritto dicendo che domani mattina ci saremmo visti direttamente in ufficio anziché a colazione.
    Ora, va bene così che non ci vediamo. Da donna innamorata mi dispiace ovviamente.
    Ma da realista mi chiedo:
    Questa è la persona che mi disse prima delle vacanze che gli sarei mancata?
    Questa è la stessa persona che è sparito 3 settimane?
    Ora che sta facendo? Si vuole far desiderare e magari farmi passare per quella che ha rovinato tutto?

    • Poi ovviamente, se ti proponesse felice una festosa colazione ti offrirebbe l’occasione di devastarlo su un piatto d’argento, mica è fesso… così si mette in posizione superiore ti fa rosicare ti toglie l’arma, si mostra a scelta contrito o scocciato e tra un po’ (considera) ti ripesca. Il mio ex amante, ho capito dopo un po’, faceva così quando era in difficoltà

  47. @outllier vedrai che la vorrà far passare come se hai sbagliato tu,non cedere.mandalo a quel paese.il “mio” non ha ancora smesso con i messaggi.io ieri sera sono uscite con amiche e in un bar,come può capitare uno si è avvicinato ed ha cominciato a provarci. io in questo momento non ho voglia di uscire con un uomo in maniera seria,comunque abbiamo parlato,riso tantissimo e questo mi mancava da molto tempo.una bella serata.il mio ex sposato che è venuto a conoscenza di tutto ciò mi scrive che la colpa è mia se uno si è avvicinato perché io sono uscita con le amiche in un bar probabilmente di uomini invece di essere in pianti e lacrime e che almeno ora gli passano i sensi di colpa nei miei confronti (per le sue bugie).non sua che è ancora sposato e in fatti non ha fatto un cazzo.che non si è presentato a casa mia perché dice che lo odio.ma pensa un pò. Ma almeno ora la smetterà con i suoi messaggi assurdi.e io non mi sento per niente in colpa perché stò ricominciando a vivere,ridere, star bene.anche se lo amo ancora ma ora stò iniziando ad uscirne e chi me lo fa fare di ricascare in una situazione che distrugge.con che coraggio poi lui scrive certe cose.

    • Si infatti. Alla fine dirà che ho sbagliato io, che lo sapevo, che dovevo dargli il tempo, che è normale che in ferie con la famiglia si distacchi, che è normale che al rientro sia più freddo.
      Che minchiata. Cioè dopo 3 settimane se davvero avessi sentito la mia mancanza e non vedevi l’ora di vedermi, altro che colazione!

  48. infatti, io come consiglio a chi c’è dentro posso dire uscite,divertitevi,conoscete gente, anche se pesa all’inizio uscire,senza farvi venire sensi di colpa.stare in casa ad aspettare loro non serve,se si vogliono muovere lo fanno anche se cominciate a vivere.e se poi rinfacciano perché si inizia a star bene non lo fanno per amore.uno per amore si muove,se uno ci prova si muove.non rinfaccia,non pensiamo che se ci vedono sofferenti iniziano a far qualcosa. Nel mio caso non ha fatto niente in dieci giorni che ero in casa a piangere e come Esco a divertirmi e uno si avvicina scappa.ma io se sono innamorata non scappo,anzi corro ai ripari,faccio di tutto.morale,questi non amano.vogliono solo il controllo assoluto solo per i loro comodi, non per amore.

  49. Lui parte oggi per le vacanze e torna tra una settimana. Gli ho detto che in questi giorni non dobbiamo scriverci.
    Mi manderebbe foto delle vacanze, mi racconterebbe cosa sta facendo, e io morirei di gelosia.
    Dice di amarmi, ma io non ci vedo chiaro. Credo che provi ancora dei sentimenti per lei.
    E allora non voglio soffrire, e lui potrà godersi questi giorni e capire cosa prova.
    Lui sostiene che sia io ad avere dubbi, ma non è cosi.
    Pensavo proprio di bloccarlo, cosa ne pensate?

    • Io trovo che queste foto di famiglia che ti impone siano di un egoismo totale. Oppure pensa che ti facciano piacere? O ti racconta la balla del con te condivido tutto? Ma tu vuoi un uomo così ?

  50. Si è offeso parecchio. .Esatto Ale, “con te condivido tutto”, ma sinceramente lo faccio anche io, non è questo il punto. Io ho una gelosia che non riesco a gestire, forse per una vocina che mi dice che tra loro non è tutto finito. Oggi è andato a vedere un’auto che vorrebbe prendere per lei. Se non ami più una donna, non le compri un’auto, o no?
    Nel frattempo l’ho bloccato, vedremo.

    • Ma cosa c’entra la macchina? Magari serve sul serio. Cosa deve fare? Lasciare a piedi moglie e figlia per fare un piacere all’amante?

      • L’assurdità è fare partecipe l’amante di tutto ciò. E poi ti farebbe piacere un “sai ho deciso di regalare a mia moglie, quella che non amo più e con la quale non faccio più sesso un’auto”. Aspettiamo il trilogy per affetto

          • Il problema è sempre il solito: lui non ha amici intimi, si apre solo con me, e per questo mi racconta tutto. Perché non sono solo la sua amante, ma anche la sua migliore amica.
            Mi racconta le loro crisi e i loro riavvicinamenti. Qualche giorno fa mi ha scritto “ieri l’ho abbracciata da dietro per farle gli auguri di buon onomastico”, oppure “a letto ho allungato il braccio, ma era molto distante”…

          • Trovo allucinante che lui ti faccia partecipe di queste cose. Ha la sensibilità di un sasso

          • Anch’io da ormai ex amante lo trovo allucinante…. come si fa ad accettare anche questo? Oltre alla posizione che rivestiamo/vamo? Questo mi sembra un’offesa alla nostra dignità ed intelligenza…. forza donne un po’ di amor proprio

          • Beh no, @lei. Fino a questo punto io non sopporterei. Se mi dicesse che fa con lei lo scuoio e lo getto nel sale. Sapessi che l’abbraccia da dietro gli taglierei le dita una ad una con una fresa. Poi mi farei un panino prosciutto e formaggio per riprendere le forze al solo fine di prenderlo a calci . That’s love <3

  51. È normale che provi dei sentimenti per lei, è la madre delle sue figlie. L’affetto ci sarà sempre e la serenità di vedere la famiglia riunita e felice fa vacillare le certezze e i sentimenti di qualsiasi uomo in una società, la nostra, dove l’uomo è visto ancora come il capofamiglia da cui dipende il benessere e la stabilità di tutti.
    Non capisco questa cosa delle foto…davvero la trovo di cattivo gusto. Come si può pensare solo di farlo…bah…mi sfugge. Non si dovrebbe proprio arrivare a dirlo ma io, qualora il mio amante si azzarderebbe, chiarirei subito che non me ne frega un bel niente di cosa fa quando è nella sua altra vita.

    • Io credo che la cosa peggiore, o per lo meno che a me fa soffrire di più siano i rimpianti… ovvero chiedersi, se avessi fatto così, se non mi fossi arrabbiata in quel modo…se fossi stata piu paziente.. credo siano sintomi di grande insicurezza..

        • Ecco me lo sto domandando.
          Questa mattina ho cercato di essere fredda, glaciale.
          Lui non ha nemmeno fatto un cavolo di niente. Per lui è così, è normale.
          Vi prego, ditemi che non sono io in difetto, che non mi perdo niente e che è un gran deficiente.
          Perché a me fa venire i dubbi.

          • Grazie Alessandro.
            Sono davvero arrabbiata con me stessa per permettere a quest’uomo di avere ancora questi effetti su di me.
            A volte vorrei dirgli “Guarda che dei 10 anni di amore che dici di avere verso tua moglie, gli ultimi 5 gli hai passati venendo a letto con me”

          • Si ma ora basta.
            A questo punto direi che di 10 anni, 5 con me, sono chiacchiere che ama sua moglie.
            Altrimenti non si spiega.
            Direi che ama più se stesso.

      • No Antonella, non devi rimpiangere queste cose. In una relazione bisogna essere autentici. La coppia deve creare uno spazio sacro dove ognuno sa cosa serve all’altro per stare bene e lo fa, agisce in virtù di questo. Se arriviamo a chiedere e a chiederci se abbiano sbagliato a chiedere qualcosa non va nella relazione non in noi.

        • Hai perfettamente ragione. La mia è solo insicurezza. È un anno che ci conosciamo e in tutto questo tempo ho dato il meglio di me, anche dal punto di vista professionale. Adesso solo perché mi sono permessa di fargli notare una cosa del suo comportamento che mi ha fatto male mi sto autoflagellando e colpevolizzando e tormentando. Mi sto facendo del male, molto male.

  52. Sono rientrata a lavoro oggi. C’era anche lui.
    Si è comportato come se nulla fosse. Io invece ho cercato di essere non fredda, glaciale.
    Ha iniziato a chiedermi se fosse tutto ok.
    Poi, come se nulla fosse, mi dice che non dovrà esserci più nessun coinvolgimento (è la 350sima volta che lo dice) per ora.
    Eh no caro. Che sono un oggetto?

  53. Lei, bloccalo perché se no non ne vieni più fuori! Anche il mio faceva così e mi diceva che questo ci legava ancora di più! Tutte balle, io soffrivo e volevo condividere con lui momenti di vita vera, non estratti della sua vita familiare di facciata!

  54. @alessandro, nel mio commento precedente che non hai pubblicato ho forse scritto qualcosa che Non dovevo? In caso posso riformulato perché vorrei avere il vostro punto di vista

    • Io non pubblico vostri post se troppo lunghi o con dettagli di privacy vostra e altrui. Concise e non dettagliate grazie mille

  55. Perdonami, pensavo di essere stata abbastanza prudente.
    Dicevo che dopo una brutta lite con sua moglie, in cui lei l’ha cacciato di casa, lui sia pronto a fare il passo. Dice che la forza la trova nell’amore che prova per me. Io ovviamente fino a che non vedo qualcosa di concreto sto sulle mie. Rimarremo completamente da soli e di questo ne sono consapevole, ma un uomo può rinunciare a stabilità economica, figlie e il resto per……. amore?

  56. Pamela io credo che un uomo che va dall’amante perchè la moglie lo ha cacciato di casa non ha maturato nessuna decisione circa la sua relaziome extraconiugale. Io a queste condizioni non me lo prenderei…manco fosse l’ultimo uomo sulla.terra.Ti chiedi se lui possa rinunciare a tutto quello che ha per amore…ma nel vostro caso lui non sta rinunciando ad un bel niente…è la moglie che lo ha fatto fuori. Conoscendo poi i vostri trascorsi a me viene il dubbio che sia l’ennesima messa in scena…lei lo caccia, poi se ne va pure lei di casa, poi tornano insieme…ma a te non viene il dubbio? Come fai ad essere ancora così accecata?

  57. Si insomma… sono d’accordo con Ema e Franca. A meno che il farsi cacciare come il farsi lasciare sia l’unico modo per tirarsi fuori, certo io non sarei proprio rilassata

  58. No infatti ragazze, io non gli credo o meglio, gliel’ho anche detto poco fa al telefono, che secondo me è l’ennesimo fuoco di paglia, e che fino a che non vedrò non crederò. Stavolta mi tutelo per prima io

  59. io oggi ho rivisto il mio,da stamattina alle sette sono iniziati i messaggi. Con poi per favore ti devo vedere. OK,non a casa mia,vengo con la mia macchina in un bar ho detto e così è stato.lui era sconvolto e allora ha iniziato con,quanto sei bella,non ce la faccio senza di te,son passato davanti casa tua tutti i giorni. E io gli ho detto che mi ha delusa, credevo in lui e alla mia domanda non sei pronto mentalmente o con le carte(quando lui aveva detto che non era pronto solo per una questione di carte)mi dice,tutte e due.e poi mi dice tu staresti lontana dai tuoi figli?e allora ho risposto che i suoi figli quasi quarantenni sono grandi,vaccinati e hanno una loro vita e che gli può vedere lo stesso,magari all’inizio sarà un pò dura.e poi aggiungo il problema non è questo, tu mi vorresti vedere da sola alle feste,ferie,notti…non penso.e lui mi dice,hai ragione e io non ti stò dicendo che non vengo da te.allora a quel punto gli ho detto,devi scegliere, non ce ne sono di storie.mi dice quanto tempo ho?e io gli dico le tue carte sin pronte quando.sicuro al cento per cento per potermi separare entro la fine dell’anno. Ecco,questo è il tuo tempo,poi se non ci sei sei morto per me però ora non ti voglio vedere tutti i giorni come prima,ora voglio tenermi quello che mi stò creando .poi si vedrà.ma a me non chiedere più niente.ricordati che io sò cosa vuol dire non risponderti più, non cercarti più e iniziare a star meglio quindi ora che ho provato son sicurissima che poi ce la faccio.almeno una volta per tutte ha detto come stanno le cose che è quello che volevo di più, le cose chiare per aver diritto di scelta.avrei preferito all’inizio.

  60. Ciao a tutti e ciao Alessandro! Vi scrivo perché non capisco. Impegnata io, sposato lui. Entrambi abbiamo un figlio. Va avanti da due anni. Mai nessuna promessa, mai nominata la parola amore, solo qualche ti voglio bene. Passiamo del tempo insieme anche solo “in amicizia”. Lui è felice con lei, io non lo sono più con il mio compagno. Quello che mi chiedo è: possibile che lui sia davvero innamorato della moglie come sembra? Come riesce a fare finta di nulla? Stanno insieme da una vita, e va bene, ma…come fa? Cosa vorrei io? Forse semplicemente vorrei non essere solo un riempitivo dei suoi ritagli di tempo. E non riesco a rinunciare alla sua presenza nella mia vita.

    • Guarda Blu, ti porto la mia storia di esempio.
      Quando iniziò (dicevo in un altro commento 5 anni fa) lui diceva di essere innamorato di me.
      Poi venne scoperto.
      E ovviamente si rimangiò tutto.
      Ma 5 anni con me è durata.
      Ed è stata la stessa domanda che mi sono fatta io.

      • Sono convinta anche io del fatto che chi ama non tradisce, altrimenti è una pura contraddizione in termini. Ma più va avanti e piu sono convinta che questa persona riesca a separare quello che sente per la moglie dal “rapporto” che manda avanti con me, sesso compreso, ovviamente. Perché vi garantisco che mi ha cercato anche in momenti (della loro vita), in cui l ultimo pensiero che avrebbe dovuto avere era vedere me. Mah..

      • Ragazze io anche mi trovo in questa melma. Anche io sono sposata e con un figlio (come lui). Storia iniziata a dicembre e durata fino a giugno. Da quello che mi diceva ero l’amore della sua vita, la sua anima gemella, quello che aveva sempre cercato. Da premettere che il suo matrimonio era già in dirittura d’arrivo e io sembravo essere stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Lui vive per lavoro a chilometri di distanza dalla moglie, quindi non vivevano già insieme. Di punto in bianco lui sparisce, si allontana, dice che non ce la fa, non se la sente (io stavo per mettere a repentaglio la mia vita). Negli ultimi giorni dopo mille versioni diverse mi dice che torna dalla moglie perchè è l’unica che ha sempre amato…

        • Per esperienza vissuta su di me ti dico che anche a me è successo. Da un giorno all’altro sembra aver ritrovato quell’amore per la moglie… Casualmente.
          Il perché è semplice: ha ragione Alessandro, era stato scoperto e doveva dire questo. Poi tornerà di nuovo. Vedrai.

  61. Dipendere da un altro psicologicamente – dipendere da un altro emotivamente – cosa comporta? Significa dipendere da un altro essere umano per raggiungere la felicità. Pensateci. Perché se dipendete da altre persone, il passo successivo, ne siate coscienti o meno, sarà esigere che altri contribuiscano alla vostra felicità. Poi ci sarà un ulteriore gradino, paura, paura della perdita, paura dell’alienazione, paura di essere respinti, controllo reciproco. L’amore perfetto esclude la paura. Dove c’è amore non ci sono pretese, aspettative, dipendenza. Io non esigo che voi mi facciate felice; la mia felicità non alberga in voi. Se mi doveste lasciare, non mi sentirei dispiaciuto per me stesso; godo immensamente della vostra compagnia, ma non mi abbarbico a voi. Non siete voi, ciò di cui godo; è qualcosa di più grande di voi e di me. È qualcosa che ho scoperto, una sorta di sinfonia, una sorta di orchestra che suona alla vostra presenza, ma quando voi ve ne andate, l’orchestra non smette. Quando incontro qualcun altro, suona un’altra melodia, altrettanto deliziosa. E quando sono solo continua. Ha un grande repertorio, e non cessa mai di suonare.

    ANTHONY DE MELLO

  62. @pamela un uomo può rinunciare a stabilità economica se mi dici passa dal lusso a magari una vita normale e non nella miseria.non penso che nel caso del tuo arriva alla miseria.sua figlia è grande,all’inizio certo magari ci sarà un allontanamento ma non penso nemmeno che questi litigi dove la moglie continua a buttarlo fuori di casa ,dalla figlia sono visti bene e poi con il tempo la figlia vedendo che i genitori stanno meglio da separati si riavvicina.ci vuole tempo e non pensare che è tutto rosa e fiori in queste situazioni. Certo che basta l’amore per fare queste scelte, è quello che muove le persone se no quando si muovono?

  63. Si l’ho bloccato, questa storia non porterà mai da nessuna parte, voglio darmi questa settimana per capire come sto senza di lui.
    La gelosia mi rode troppo, e i suoi comportamenti non fanno altro che alimentarla.
    Lui sarebbe il perfetto bigamo, io no.

    • Una sola settimana con la prospettiva di rivederlo tra una settimana? Mi sa che è difficile ” vedere come sto senza di lui”.

  64. Non è mai successo che non ci siamo sentiti per così tanto tempo.
    L’ultima volta che ci siamo lasciati, lo scorso mese, ci siamo reciprocamente confessati di esserci sentiti sollevati.
    Non dover più mentire ai nostri compagni, non dover vivere una doppia vita, uscire e rientrare nella propria pelle (ma quanto si può andare avanti così?)…entrambi abbiamo provato la stessa cosa. Può essere un segnale forte di quanto questa situazione ci stia prosciugando emotivamente?

  65. Oppure questo mio silenzio è un modo per dare a lui l’opportunità di capire come stanno davvero le cose. E’ in vacanza, senza lo stress da lavoro (che li condiziona entrambi),con tante ore da trascorrere con lei. Magari potrebbe essere un buon momento per riavvicinarsi, per pensare di poter ricostruire. Se lui non è sicuro dei suoi sentimenti, può bastare davvero poco per far pendere il piatto della bilancia da una parte o dall’altra.
    A me non interessa perdere o vincere, io voglio solo sapere come stanno realmente le cose.

  66. Ciao Alessandro ciao ragazze,
    @lei, trovo assurdo e veramente crudele il suo comportamento. lui non ha amici intimi direi che non è proprio un problema tuo, …zzi suoi. Amante e migliore amica non possono coesistere. Hai fatto bene a bloccarlo e se posso permettermi usa il silezio per te stessa, non per far capire a lui non si sa bene cosa. se avesse detto a me cosa fa con lei, mi sarei comportata più o meno come ha scritto Oldplum :)). non è accettabile.
    ma voi ragazze siete andate in vacanza da sole? come è stato? io non ho pensato a lui per 15gg, e adesso che sono tornata, all’idea di rivederlo non sono particolarmente agitata, mi lascia abbastanza indifferente. non so se è solo un momento e poi quando lo rivedrò mi verrà un colpo…. la vostra esperienza?

  67. Per questo credo che faccia fatica a lasciarmi andare, perché per lui ricopro troppi ruoli.
    Io cerco di razionalizzare perché davvero non vedo un futuro in questa storia, ma nella mia vita difficilmente ho provato per un uomo quello che provo per lui, anche se so che è tutto sbagliato. A volte mi sembra di essere preda di un incantesimo malefico.

  68. Ma no @lei,così non è per niente accettabile. Ma quando ti racconta tu stai li ad ascoltare? Ma non riesci a dirgli ma vaffxxxxxx te e il tu tatto da elefante. Hai paura di offenderlo?perché lui paura di offenderti zero.penso che non è proprio giusto farsi mancare di rispetto in questa maniera,già abbiamo un casino nella testa e invece di tranquillizzare fa così? Ma anche no.

  69. @Alessandro io volevo un tuo parere,più che altro dalla parte maschile. Non perdo di vista il fatto che entro l’anno o c’è o non c’è perché ora le cose son chiare.mi ha lasciata perplessa però la sua ammissione di bugie,il fatto che per quasi due settimane ha continuato con i messaggi nonostante gliene ho dette tante anche offese e conoscendo il suo forte orgoglio non ha mai mosso un dito in un anno e mezzo,il fatto che ha continuato a passare davanti casa mia e nonostante non gli ho mai detto cosa facevo e lui se la prendeva ieri quando mi ha vista non mi ha rinfacciato niente e ha chiesto scusa.poi lui che di sua spontanea volontà mi chiede quanto tempo ha insistendo.poi ieri sera siamo usciti a cena e mi dice che tutto quello che gli ho detto se l’è meritato,che non si aspettava io resistessi così e che l’ho fatto tribulare parecchio giustamente. Anche ammettere che per potersi separare e mettere a posto le cose del lavoro gli servono solo quattro mesi,non di più. Non è mai stato così chiaro.e poi ieri sera quando mi ha riaccompagnata a casa prima di scendere dalla macchina mi abbraccia e mi chiede scusa per tutto.cosa pensi tu da uomo?poi certo che vedrò alla fine dell’anno

  70. Come volevasi dimostrare, credo proprio che sia stato l’ennesimo fuoco di paglia. Mi ha detto poco fa: “quando sto a casa voglio andare via, quando vado via voglio tornare”. Non mi sono arrabbiata, ho semplicemente detto che lo lascio stare da solo e che gli consiglio uno psicologo serio. Mi sono tirata indietro io e l’ho bloccato ovunque. Prox settimana, se non prima, sarà già a casa.

      • Ciao, son capitata per caso, ma dite cose molto interessanti..quindi mi accodo. Parlando di combattuti. Dopo anni di parole d’amore, progetti, promesse, lo scorso aprile ha lasciato la famiglia. Evviva!! No, troppo facile. Ora è combattuto su come gestire i familiari che, dice, faticano ad accettare sua decisione. E io sono stremata. Ammetto che sempre stato corretto con me. Casa sua non è mai entrata nel nostro rapporto. E posso capire che 30 anni di matrimonio non si cancellino in un batter d’occhi. Ma i figli sono grandi, lui proclama amore ma lo stesso ha congelato il noi per questi presunti travagli. A tempo indeterminato. Contando sul fatto che io rimanga. Gli ho detto che non intendo continuare così all’infinito e che ho bisogno di sentirmi riamata con i fatti. E che ho perso un po’ fiducia. Per ora però non sembra mi tenga in nota. Grazie in anticipo

        • Che peccato perché sono in pochissimi a lasciare solo il 10% circa però vale la pena lottare per quello che hai ottenuto. Sono d’accordo con te però non a costo di avere un uomo con la testa da un’altra parte

          • Un uomo che lascia….e per volere con tutto se stesso quello in cui crede! L’amore….bisogna solo volerlo! Questo è un Uomo poi sarà quel che sarà, ma mai più tornare indietro

          • Grazie della risposta Alessandro! Il fatto è che nell’ultimo mese mi ha pian piano escluso dalla sua vita, appunto in nome di queste decisioni che deve prendere sulla gestione post-separazione. Io mi sono arrabbiata e pareva avere capito. Poi però ha deciso ferie da solo, senza di me. Da 3 settimane nessun contatto se non un paio di miei msg molto arrabbiati. Ieri ho chiesto quando rientra e che il caso di vedersi. Perché vorrei parlarne e che ascoltasse le mie ragioni (anche se molto stanca di parlare..a vuoto).Rientra tra una settimana almeno. Ha chiesto come stessi io e alla mia risposta ironica si è indispettito..cioè scherziamo?? Tu? Quindi, a parte attendere che lui mi cerchi quando rientra? Cioè, gli do ultimatum? Non rispondo quando rientra? Boh! Totalmente confusa.

          • Io lascerei perdere. Si sta divertendo. Ma si rifarà vivo finire le scorte

          • P.S. prima di partire per ferie gli avevo già detto che non avrei più accettato il ruolo di amante e che la fiducia va riguadagnata.
            Ri-quindi? Combatto ancora o? Io lo voglio per me ma non a qualsiasi costo. Non riesco più. E la ulteriore richiesta di pazienza credo sia un po’ troppo

  71. Giada noi ci raccontiamo tutto, anche le conversazioni con i nostri partner, con i figli.
    ci mandiamo le foto di quello che cuciniamo, lui mi ha mandato le sue analisi del sangue, la dichiarazione dei redditi, lo scontrino della spesa e la fattura del meccanico, la vescicona che gli è venuta sul dito perché si è scottato cucinando…E’ da più di due anni che ci salutiamo con buongiorno e buonanotte, che arriviamo a più di 200 messaggi al giorno…
    Praticamente la nostra è una convivenza “virtuale”.

    • Raccontarsi tutto non è un male, anzi. Però da ciò che racconta devi capire chi hai di fronte. Un uomo solo che ha bisogno di un sostegno per continuare la sua vita a casa? Sono cose che puoi capire solo tu . Qui nessuno lo conosce meglio di te. Siete disposti a chiudere le vostre vite separate per costruirne una vostra? Entrambi? Perché prima di chiederlo a lui devi sapere tu cosa vuoi fare e decidere sul serio. Quando parli non sembri convinta di ciò che vuoi . Non si capisce. Hai bisogno di un sostegno esterno o vuoi di più? Lo vuoi davvero? Sono in una situazione simile. La confusione nasce dalla confusione di entrambi. Dai non detto. Le cose cambiano con la chiarezza e la fermezza. Sapere cio che si vuole e poi decidere .

    • @lei,un conto è raccontare la giornata e situazioni nelle quali non c’è la moglie tipo come hai detto te le sue analisi del sangue, la vescicona sul suo dito…un altro invece è raccontare a te che ha abbracciato sua moglie e gli ha detto buon anniversario o che lui di notte la cerca….c’è un enorme differenza. Non è una cosa normale.se mi racconta una cosa così il mio penserei e sarei quasi sicura che non mi ama.uno perché cerca ancora la moglie in questo modo e due perché nemmeno gli importa il fatto che dicendolo,ferisce. Non è che vuol farsi lasciare da te?

      • Si davvero. I gesti di tenerezza no. Il cercarla no. Non ha senso. È semplicemente crudele. A meno che tu non ti voglia mettere nel ruolo della scopamica.

    • Lei capisco il condividere e raccontarsi tutto ma cosa fa con quella che attualmente ricopre un ruolo che vorresti tu, mi sembra davvero estremo. Giustamente nessuno a parte voi due è nella vostra storia e nelle vostre dinamiche ma che bisogno ha di dirti queste cose? che la abbraccia da dietro? mi viene l’orticaria solo all’idea. Tu gli racconti dell’intimità tra te e tuo marito? E poi, ogni esperienza e ogni storia sono a se, è vero ma allontanarmi da lui mi ha fatto vedere anche quanto siamo diversi e quanto è lontano dall’uomo che vorrei vicino a me. il distacco serve davvero, all’inizio è come bruciare vivi ma piano piano si vedono le cose come realmente sono, al di là dell’amore.
      Scusa forse lo hai già scritto e me lo sono perso ma voi state programmando di stare insieme?

    • Concordo con le altre…condividere la sua giornata è un conto, raccontare le sue vicende con la moglie un altro. Soprattutto raccontare di baci, abbracci, riappacificazioni a letto e cose così. Lo trovo proprio devastante e non lo tollererei. Come fai a starlo a sentire senza andare in crisi?

  72. Curiosità … ma lui adesso ha un appoggio dove stare? È già successo altre volte?
    Poi di base c’è sempre che lui ora c’è per te perché lei lo ha sbattuto fuori casa (sbattuto dove?)

    • Da quando si sono sposati, credo che questa sia l’ennesima volta… e lui ha un appoggio dove stare, non è questo il problema. Comunque @alessandro, non ho seguito il tuo consiglio. Sono consapevole di come finirà e gli ho detto che se deciderà di portare avanti questa cosa lo deve fare in primis per lui…. di risentirci tra qualche mese quando avrà qualcosa di concerto in mano, altrimenti nulla….. io non posso vivere in questa agonia…

      • Per carità io non sono qui per dare sentenze ma ragionate con voi, poi siete voi a stare “sul pezzo” e decidere

        • Io sono 2 gg che sono rientrata a lavoro e mi sembra già una vita.
          È difficile, davvero molto.
          Sento il suo distacco e per quanto io mi mostri distaccata e fredda ci sto male.
          È normale vero?
          Il fatto che lui dica che per ora non deve succedere nulla ma vuole continuare a vedersi con me al di fuori non lo sooporto.
          La mia amica dice che lui si comporta così per il rientro dalle vacanze. È stato 3 settimane con la famiglia e quindi ora deve non cedere.
          Si ma per me se è stato bene con la famiglia è inutile che continua a voler vedere me.
          Dalle parti mie si dice “Dove si è fatto l’estate si può fare anche l’inverno”.
          Forse mi fa stare male vedere proprio questo. Vedere che per lui è come se non ci fossi e avrei voglia di un suo abbraccio.
          Ma poi mi ricordo che sarebbero solo briciole e mi arrabbio con me per averlo solo pensato.
          Averlo a fianco ogni giorno è estenuante.
          Cosa mi consigliate?
          So che dovrei fare finta di niente, ma io sono una sentimentale del cavolo.

          • Ma si può vivere così? Credo che purtroppo ci si abitui anche al peggio

          • Si hai ragione.
            Devo trovare qualche soluzione.
            Perché starci attaccata 8 hh è difficile.
            Altro che pfofessionalità. Qua ci vorrebbe una laurea su come diventare stronze.

      • Pamela se non ricordo male sei molto giovane, intorno ai 25 anni, corretto? scusa se mi permetto…… ma veramente vuoi perdere altro tempo con questo individuo? non sto giudicando, non fraintendermi, ti capisco molto bene però ti meriti di molto meglio, come tutte noi. silenzio assoluto e basta. se deve tornare torna, altrimenti vivrai questa agonia altre mille volte perchè lui sa che tanto tu ci sei. forza, puoi farcela

  73. Si @giada, sono giovane…. e quest’agonia dipende solo da me… purtroppo lui decide di chiudere e poi torna, e io sempre qui ad accoglierlo. Ora non lo so cosa farà, se tornerà a casa, se non lo farà….. so solo che sono di nuovo in questa situazione e ogni volta è sempre peggio.

  74. @pamela è questo il problema, come hai detto tu.LUI chiude,LUI ritorna e tu sempre li ad accoglierlo.gli stai permettendo di gestire tutta la situazione.troppo buona anche quando gli parli,da quello che scrivi.così uno non sceglie più. Gli dai troppe sicurezze

  75. appunto, dipende solo da te. Cosa farà non è un problema tuo, cazzi suoi. Riprendi in mano la tua vita, fidati puoi farcela davvero. Questo giochino del vado, mollo e torno andrà avanti in eterno se non cambi tu le regole. Non te lo meriti, ha un potere troppo forte su di te. posso chiederti quanti anni ha? così solo per curiosità. E poi, dopo tutte le volte che ti ha ferita, presa, lasciata, delusa, non ti è scaduto neanche un pò? bloccalo, eliminalo, esci, vivi, divertiti, scopa con altri, non esiste che ti fai trattare così.

      • @giada lui ha 30 anni in più di me. I chiodi li trovo, ma neanche li calcolo. Penso di fare del male a lui, pensa che idiota che sono. A volte penso che non ne uscirò mai.

        • Pamela, premetto che non sto giudicando. Ma hai pensato a che futuro puoi avere con un uomo che ha 30 anni più di te? ti sei immaginata con lui tra 10 anni…..? quando tu sarai nel pieno della tua femminilità e lui sarà tuo nonno? e tra 20? quando dovrai fargli da badante? pensaci bene, attaccati alla razionalità per staccarti da lui, se non riesci con altro…… e poi, hai dei chiodi e pensi di fare male a lui? a uno che si comporta così? non puoi volerti così male…… dai una possibilità ad un chiodo e vedi come va, magari ti cambia la prospettiva. dai forza!!!!!!!!!!!!!

          • @giada mi faccio queste domande ogni minuto della mia vita…. e hai perfettamente ragione ma…….. non ci riesco…… ma stavolta ci proverò sul serio per il mio bene!

  76. Stavo rileggendo un po qua e là e noto che queste situazioni creano solo un gran dolore mitigato da attimi di gioia. Gioia… chiamiamolo sollievo, è meglio. Quanto può durare una relazione così? Con un uomo che non sceglie? Quanti mal di testa ancora? Uomini che ti vogliono in esclusiva ed invece tu devi accettare di dividere. Non dico siano tutti in malafede. Non sempre magari. Ma quanto tempo una donna può accettare che passi prima di essere stanca sul serio? Perché ci sta il fatto dei figli piccoli, dei parenti giudicanti, della paura di distruggere per poi ricostruire. Ci sta tutta.
    Ma se non è superabile che senso ha?
    Per superarla serve capire quanta importanza ha la relazione per noi. Rimanendo senza mettere dei paletti e anzi accettando solo i suoi non lo consente. Non a lui e non a noi.
    Ora il punto è questo. Se rimaniamo ugualmente per paura di perderlo allora non possiamo piangerci addosso. È una scelta e le conseguenze vanno accettate.
    Se invece andiamo (Quando siamo realmente pronte ad un cambiamento che potrà essere in un senso o nell’altro) avremo la realtà in mano.
    Vale il suo amore più della paura?
    Non serve la rabbia. Né il rancore. Né la paura di perdere. Non si può perdere nulla di ciò che non si è avuto che in prestito. Comunque vada sarà servito. Sarà stato bello. Forse potrebbe esserci un futuro diverso. Diamo la possibilità a questo futuro di entrare in scena. Il silenzio? Si. Ma vero.

  77. @pamela se hai conosciuto persone che possono far da chiodo non pensare che fai del male a lui.non devi per forza andarci a letto,anzi forse è meglio se in questo momento cerchi di pensare a te stessa.abbina il silenzio ad uscite,conosci qualcuno divertente? Non vuoi dare il tuo numero?fatti dare il suo e quando magari sei pronta anche per uscire a bere un caffè, un aperitivo può essere utile.non necessariamente devi farci qualcosa ma almeno stacchi un pò. Comunque penso che il tuo lui sia in un momento di gran confusione,è meglio il silenzio che almeno capisce qualcosa,ma silenzio vero.e poi penso che la donna zerbino dopo un pò stufa un uomo,sempre essere li pronte senza fargli provare la paura che puoi non esserci più, annoia.se ci pensi bene se tu hai uno pronto ad accoglierti ad ogni vai e vieni chi te lo fa fare di prendere una scelta,però dopo un pò un continuo così a me stuferebbe.

  78. Ma infatti.io ad esempio nel mio momentaneo silenzio ho fatto si dei giorni a piangere ma poi sforzandomi di uscire ho conosciuto persone divertenti nonostante lui continuasse a mandare messaggi.un ragazzo simpaticissimo che si è avvicinato al nostro gruppo di amiche dopo aver trascorso un pò di tempo con noi mi ha chiesto il numero.visto che non voglio farmi rompere ulteriormente le scatole in questo periodo il mio non l’ho dato,mi ha dato lui il suo che nella vita si sà mai e non ci vedo niente di male.d’altra parte se i nostri son li a far le belle statuine mica colpa nostra,son mica tutti come loro che stanno li fermi a fare un cavolo.così gli ho detto al mio quando è venuto a sapere che uno si è avvicinato. Quindi @pamela forza,tira fuori un pò di grinta e credi più in te stessa.

  79. Io non so se è trascorso troppo poco tempo per dirlo, questo è il terzo giorno di no contact con il mio amante, un silenzio deciso da me. Forse più per dare a lui la possibilità di capire certe cose, che per darla a me. In realtà però io sono arrivata alla conclusione che, indipendentemente dalla presenza del mio amante, non ho nessuna voglia di riavvicinarmi a mio marito, di sforzarmi di provare per lui sentimenti che non siano solo affetto e abitudinarietà.
    Come allo stesso modo, sto capendo, che se il mio amante dovesse decidere di chiudere, io potrei sopravvivere. soffrirei, ma volterei pagina.

      • Vero… mi consolo con il fatto che se non lo avessi conosciuto non avrei mai avuto la forza di rompere un legame spento col mio compagno.. magra consolazione… sarebbe interessante leggere testimonianze di chi ce l’ ha fatta davvero a chiudere

        • anche per me è stato così. nel nostro caso (mio e di mio marito) il legame non era spento ma non era quello che volevo

  80. Vero. La sua vacanza procede in modo “affettuoso e amichevole”, che vuol dire tutto e niente. Anzi, vuol dire che in fondo poi non va così male.
    Io continuo con la disintossicazione fino al 27. Poi vedremo.

    • Come fai a saper in che modo procedono le sue vacanze? E si, secondo me è presto per dirlo e per avvertire se lui ti manca o no ma è anche vero che potrai sopravvivere. Mi colpisce però il fatto che sia tu ad aver deciso il silenzio e a preoccuparti di come staresti se il tuo amante decidesse di chiudere. In cuor tuo non hai ancora chiuso.

  81. D’altra parte anche io gli ho detto che posso dare a mio marito solo affetto e quotidianità.
    La mia maledetta gelosia mi impedisce di essere lucida in questa situazione.

  82. Antonella posso chiederti se hai figli? Per me questo fa un’enorme differenza.
    In ogni caso sei stata molto coraggiosa. E con il tuo amante com’è andata?

    • Si, due.. ma viviamo ancora insieme. Con l’ amante un disastro. Alcuni giorni fa mi sono arrabbiata perché l’ ho sentito freddo e ora lui si aspetta da me che vada a chiarire. Magari ho avuto torto io solo quella volta, ma che senso ha andare a chiarire se comunque lui rimane con la moglie, se non puo darmi quello di cui ho bisogno? Che ne pensi

        • Forse ho sbagliato i tempi, forse non era ancora il momento di scoppiare..mi sono tenuta dentro troppe cose in quest’ anno.. eppure continuo a rimproverarmi, a colpevolizzarmi perché non vado a chiarire.. forse sto impazzendo

          • Questa capacità che hanno di farti sentire sbagliata… o meglio questa maledetta capacità che abbiamo noi di sentirci sbagliate e loro che la cavalcano. Quanto li detesto quelli che fanno così.
            Il più forte non è colui che ama di più ma colui che non ama.

          • Oh a me è servita la storia precedente con un lui libero ma campione del far sentire sbagliati, un po’ di ambiguità silenzio e non detti, e via fustigazioni:)) almeno in questo avevo già dato e digerito se no mi sarei massacrata.

  83. Le nostre vacanze con i coniugi invece sono finalmente finite, sono trascorse tra i litigi col partner, la noia e la voglia che finissero quanto prima per ritornare alla nostra quotidianità. Non abbiamo staccato per un giorno, ci siamo sentiti sempre, abbiamo fatto l’amore il giorno delle nostre partenze, programmate nelle stesse date per non prolungare il distacco, e subito al rientro. Questa la nostra situazione…avremo mai un futuro insieme o siamo solo degli amanti ben assortiti?
    Chissà…

        • Tu non hai mai la sensazione che nonostante le sue giuste remore per la questione figli troppo piccoli, non riuscirebbe a sopportare di perdersi? Perché io ho questa indomita e irrazionale sensazione. A volte mi sembra sia più preso di quanto lo sia io. Dico cosi perché ci sono momenti in cui la sua paura si diffonde in me e anche io cerco di proteggermi schiacciando un po sul freno del sentimento o cercando di demolire la cosa. Lo amo, è chiaro. A differenza del tuo il mio ha dato un “fine pena mai”. Io non ci credo. Né ai mai né ai “quando i figli potranno capire”. Alterno momenti di euforia a paure estreme che mi fanno venir voglia di scappare lontanissimo. Mi ha sempre ripresa. Solo che, appunto, a volte sento di non farcela. Sento che potessi vorrei non amarlo più. Vorrei succedesse qualcosa che decida per noi. Un deus ex machina che cali un sipario qualsiasi. A volte spero anche in un incidente che mi tolga di mezzo. Non che voglia morire, anzi. Un trasferimento lontano. Qualcosa che ci divida a forza e non calcolato. Prima che tutto evapori.

          • Si Oldplum..anche io ho questa sensazione. Lui ha tentato di chiudere, una sola volta. Io, benchè stessi malissimo, ho accettato la sua decisione e non l’ho cercato. Poi è ritornato e da allora non ha mai un segno di cedimento. Lo vedo convinto, deciso. Dice che non vuole mai più provare le sensazioni che ha avvertito nei giorni in cui siamo stati separati. Dice che non vuole più morire. Sta dietro a tutti i miei colpi di testa, che non sono pochi, e si impegna tanto affinchè stiamo bene in questa storia che ha tutti i limiti che ci siamo imposti per via dei nostri figli. Io, come hai detto anche tu, ogni tanto cerco di mantenere le distanze, mi eclisso, provo ad essere meno presente, non lo chiamo, non gli scrivo, non rispondo, disdico gli appuntamenti all’ultimo momento senza un valido motivo…provo insomma ad amarlo di meno ma lui sta li che si preoccupa quando faccio così, aspetta e soffre e mi parla e non molla e allora io ritorno perchè lo amo. Non lo posso negare. E come te spero in catastrofi o calamità naturali che spezzino questo legame o che finalmente ci salvino. Non lo so nemmeno io cosa sperare per noi.

  84. Leggendo qua e là noto che un motivo forte di attrito è questo mancato riconoscimento, da parte delll’amante, dell’amore, sacrifici, struggimenti che investono lui sposato. Che comunque resta a casa. Che se non fosse per motivi alti correrebbe da noi. Anche il mio si sentiva colpito e ferito dal fatto che rilevassi ciò che mi mancava, cio che lui non mi dava. Quasi quasi ero una irriconoscente, pensieri, parole, regali, amore, e poi stai a guardare il dettaglio? Mi chiedo, è la somma delle ipocrisie, tipo il re è nudo ma non si deve dire, o questi uomini offesi ci credono davvero??

  85. Lo sanno che a una donna innamorata e che dicono di amare stanno dando poco o niente? Per me si, ne sono consapevoli, però si dicono, se a lei alla fine basta vuol dire che è ok.

    • Non è poco o niente se ci si aggrappa a loro come l’aria. Semplicemente non è tutto. Manca una parte importante. Manca il sole, la gente, svegliarsi e addormentarsi insieme, essere liberi.
      Tutte le motivazioni alte che negano il tutto non curano questa mancanza. Se entrambi ci si ama credo che soffra di più il più coraggioso dei due, il più forte. Forse è giusto così. Chi ha spalle più larghe regge il peso.

      • Esatto, soffre chi non si lascia condizionare esclusivamente dalla paura di sfidare le convenzioni e rivoluzionare la propria vita. Non è solamente questione di chi ama di più o di meno. Troppo riduttivo vederla così.

        • Si, è solo paura di uscire fuori. Un Po come quando nasci e lo fai perché lo spazio nell’utero è diventato troppo piccolo . Ed è doloroso venir fuori. Fa paura. Esci in un mondo nuovo. Non sai se stai morendo o cosa. E piangi. Ma sei nato. Respiri.

  86. Io da ieri non ho nessuna novità. Non so se è tornato a casa, non so dov’e…. non so nulla….. e va bene così, so che deve essere così…. per il mio bene. Questa è la quarta volta che mi fa questo scherzetto… ogni due mesi praticamente…. mi illude e poi si pente…..

  87. Certo che lo sanno @angelica se no non continuano a prendere tempo con bugie e si dicono fin quando mi và di culo continuo così,fin quando non vengo piantato e devo muovermi per forza(se innamorato fanno) continuo così

  88. Più che altro @ema questa capacità che hanno di far arrivare al punto di aver paura di dire ogni minima cosa.io capisco la paura di perderli quando si inizia il silenzio perché innamorate,quello che non capisco è perché questa paura immensa di dire qualcosa se fanno girare la balle? Se mostrano le foto con mogli?non gli si può far domande,bisogna stare attente a non offenderli se gli si dice per me stai insieme a me solo per scopare.così mi sembra esagerato.no perché se uno scappa ad ogni minima nostra giusta reazione di rabbia perché si vuole almeno rispetto, risposte e non essere sempre li a fargli da zerbino qualcosa non và.ora,io @antonella b. Non sò il motivo della tua discussione, mi sembra di aver capito che è perché lo vedevi freddo e probabilmente hai detto cose che ti trascini da tempo.si è offeso?è la prossima volta impara ad essere meno freddo e più chiaro.

    • No, non si è offeso, voleva vedermi per chiarire, io non me la sono sentita e mi ha detto di farmi sentire io quando me la sarei sentita. Cosa che non ho fatto..la mia storia è un po’ diversa dalla vostra, forse sono in più qui. In realtà lui non mi ha mai detto che avrebbe lasciato la moglie, però dopo esserci visti satuariamente circa un anno fa, avevo percepito uno scarso interesse da parte sua, e giuro, me l’ ero messa via. Poi dopo qualche mese si è fatto avanti lui, chiedendomi di frequentarci in modo più regolare, cosa che non ha mai fatto, questo mi ha fatto andare in bestia, perché comunque una persona si crea delle aspettative. Ma alla fine meglio così, piuttosto del poco a questo punto meglio il nulla. Ho passato un anno bruttissimo, credo sia il momento di essere felice senza di lui, e di tornare in me, soprattutto per i miei figli. Il rapporto con il mio compagno è irrecuperabile, ma questo non a causa dell’ altro,che volete che vi dica, spero che il destino mi riservi qualcosa di bello.

  89. Una persona non sta con noi perchè la tratteniamo con i modi giusti e le carinerie. Non deve stare con noi perchè ci tratteniamo e la accontentiamo. Le relazioni di amantato sono libere. Senza vincoli che trattengano se non la volontà di esserci. Se si ha paura di quello che si dice per timore di allontanare o se in seguito ad uno scontro l’altro se ne va e non cerca un modo per confrontarsi, un accordo, un compromesso…beh…è venuta meno la volontà di esserci. A questo punto è tosta accettarla ma credo sia l’unica realtà da contemplare.

    • Franca, è proprio per questo che mi colpevolizzo. Lui avrebbe voluto chiarire ma io non me la sono sentita quel giorno e dopo non l’ ho più chiamato. Il fatto è che quando ho iniziato a fidarmi un po’, a cedere, lui mi si presenta in modo freddo. Magari non era neanche vero, forse era una paranoia mia, ma comunque ho accumulato talmente tante mancanze, assenze che per una sciocchezza ho un po’ sbottato, neanche tanto a dire il vero. Ma a questo punto, cosa serve che io vada a chiamarlo, se comunque le cose non cambiano, se non sarà mai del tutto mio, se comunque sono destinata a soffrire con lui? Non è meglio tagliare di netto, senza far rumore e cominciare a pensare ad una vita dove lui non esista più?

      • Se voleva chiarire non si arrendeva al primo no,io così la vedo adesso.poi voi siete entrambi impegnati con figli piccoli se non ho capito male quindi come vivere la vostra storia e dove Vi porterà questo dovete chiarirlo tra voi due.

        • Credo da nessuna parte. Io non dico che lui non mi voglia bene, ma siamo proprio su due diverse lunghezze d’ onda. Io sono molto presa, lui no e quando non c’è reciprocità non ha più senso.

  90. Giusto @franca.è quello che intendo.il mio quando mi ha detto due settimane fa visto che non mi rispondi con molto dispiacere dovrò cancellare il tuo numero la mia risposta è stata fai bene visto che non hai intenzione di lasciare tua moglie almeno la smetti di rompere le palle.tempi indietro gli avrei detto,no ti prego non farlo…e mi sarei umiliata. Ho visto che non ha cancellato il numero e nonostante lo “maltrattato” stavolta ha dovuto pregare per cercare un dialogo e dire tutto.questo dico io,a essere troppo buone, permissive,non si ottiene niente.non è che è calato l’amore nei suoi confronti,inizio ad amarmi un pò di più io.poi se finisce,pace.ma almeno non essere usata proprio da straccetto in tutto

  91. E comunque con soggetti cosi più si è stronze (leggasi indipendenti da loro), più scappi, più ti tiri su le mutandine e te ne vai a farti la tua vita oltre loro .,. Più ti corrono dietro e mangiano bile.
    Più sei dipendente, accondiscendente, timorosa, comprensiva ecc ecc più ti trattano da merda.
    Sottolineo Con soggetti così come descritto poc’anzi

    • Io darei la mia vita per Lei! È Alessandro sa che non è una frase fatta. Vero? Lei vale tutto questo, solitudine è sofferenza.

      • Caro Stefano ti auguro di uscire dall’infatuazione dell’infatuazione. I muri sono muri occorre cambiare strada se non crollano

        • Conosco bene il significato di infatuazione, ma non è questo purtroppo il caso è tutt’altro. A volte alcuni di Noi hanno le palle. Tardi? Può essere, ma io ci ho provato almeno.

  92. @ema non è tanto diventare stronze.spesso come ho letto in parecchie storie qui e come ho fatto pure io ci dimentichiamo di farci rispettare per paura di perderli,che poi magari li perdiamo lo stesso.e quindi si sopporta cose che non si dovrebbe sopportare ne in storie di amanti ne in storie normali.

    • Certo ci ho provato….dopo avermi bloccato per 1 mese mi scrive che i miei comportamenti la mettono sotto pressione (Credimi le ho solo chiesto se veniva al mio compleanno dai miei con il figlio più piccolo che ha la stessa età delle mie nipoti). Poi un’altra volta al lavoro ho provato a parlare per chiedere perché soffre, ma niente mi dice di andare via e le viene il magone. Ho provato con sms da qualche giorno, li legge ma niente! Sinceramente per quello che provo, non è un bel vivere. Attenzione non cerco scuse, sono consapevole di essere stato stronzo e forse troppo tardi di volere solo LEI. Ma il silenzio e non confrontarsi non lo capisco!

    • E @Silvia per concludere so perfettamente che Lei si informa e chiede ogni cosa di me….io di Lei nulla, ha fatto muro!

  93. Ieri sera mi ha scritto un SMS con una scusa, in pratica mi ha detto che lei ieri mattina ha preso il suo telefono, da cui lui non aveva cancellato i nostri messaggi.
    Gli ho detto mi dispiace, devi essere più prudente.
    Poi mi ha mandato un video col maree ha scritto dov’era. Gli ho detto niente telecronaca di vacanze felici in famiglia.
    Mi ha scritto volevo solo farti sentire il rumore del mare.
    Gli ho detto volevo che usassi questi giorni di silenzio per guardarti dentro, senza la mia presenza, lontano dallo stress del lavoro e delle pressioni dei parenti.
    Mi ha detto io non sono in confusione, il mio rapporto con lei e solo di affetto e collaborazione per le figlie. Oggi passeggiavo con lei, ma pensavo a come saremmo stati qui io e te. Lo so che entrambi potremmo sopravvivere alla fine di questa storia, ma io non voglio chiudere, no ce la faccio senza di te. Mia suocera è arrabbiata, probabilmente ha saputo qualcosa (vivono in case adiacenti), ma non me ne frega niente, vada come vada, io non ti mollo.
    Gli ho detto continuiamo col silenzio per un po’ di giorni, mi ha detto ci terremo in contatto…
    Io non gli scrivo.

    • Tu gli credi sui messaggi non cancellati? Ma come, lui è sotto controllo e non cancella i messaggi subito? Molto strano. Ci sono uomini che dicono di essere stati sgamati dalla moglie per non essere disturbati dall’amante

  94. E io come mi sento in questa situazione? Ovviamente contenta del fatto che lui non voglia chiudere, ma voglio a tutti i costi vivermela in modo più sereno.
    Se solo riuscissi a non essere gelosa di lei, a credere davvero alle parole di lui che mi dice che ama solo me…

  95. Alessandro avevo scritto un commento in risposta ad Oldplum…c’era qualcosa che non andava e perciò non è stato pubblicato o è andato perso?

  96. Ale io penso che lui, inconsciamente, non veda l’ora di essere beccato…Io lo avevo bloccato su wapp. E’ stato lui che mi ha cercata. Poteva cogliere l’occasione per starsene tranquillo tutta la vacanza, io non avevo intenzione di scrivergli.
    Continua a dire che la suocera e la cognata lo guardano di traverso, che secondo lui sanno, ma a lui non interessa, che vada come deve andare.

  97. Lui si trova in una situazione che gli sta stretta, troppi rimpianti per avermi lasciata andare 22 anni fa, ha paura di perdermi ancora, ma per tutta una serie di motivi, non ha il coraggio di prendere la decisione finale. Aspetta che sia lei a dire che è finita. Lei ha dei sospetti, ma resiste, perché da sola non avrebbe la capacità di gestire casa e figlie.
    Credo che la situazione potrebbe cambiare realmente, solo se la cosa diventasse di dominio pubblico, in quel caso, l’orgoglio la spingerebbe a metterlo alle strette.
    Gli ho detto ma se tua figlia ti chiedesse di lasciarmi? Mi ha risposto lei crescerà e si farà la sua vita.

    • Aspettare che sia la moglie a prendere una decisione non assomiglia a aspetto che l’amante mi lasci?

      • LEI se lui vuole davvero farsi lasciare succederà presto… in fondo se davvero volesse questo basterebbe farsi vedere in giro con te, ma è diverso il volersi far scoprire al non gli interessa di essere beccato. Secondo me dovresti dirgli: bene vuoi farti lasciare? Allora fallo! Io non dico che i sentimenti non ci sono da parte di questi uomini (compreso il mio) ma mancano gli attributi!!! E più ci penso e più mi ripeto… ma in fondo io lo vorrei accanto un uomo senza palle? Un uomo che magari nelle prossime difficoltà della nostra ipotetica vita insieme si fa da scudo su di me? Un uomo che non è capace di scegliere cosa vuole dalla sua vita? Io ci credo ai sentimenti ma credo anche che i sentimenti quelli veri e forti sono fatti anche di coraggio e vanno controcorrente!

  98. Scusa Ale, non riesco a spiegarmi…in realtà ci sta attento, ma in cuor suo ci spera…me lo ha detto chiaramente una volta. “vorrei che questa cosa venisse a galla, sarebbe quasi un sollievo”.

    • Scusami lei, leggo te e rivedo lui, il parentado che lo guardava strano, quanto vorrei essere beccato, (peccato che la moglie abbia anche ascoltato una nostra telefonata e non gli abbia detto nulla, questi pochi mesi dopo che avevano iniziato), come sarebbe un sollievo. Poi sempre attento per carità, e dopo quasi tre anni alla mia presa di posizione (e di coscienza) ha scelto lei. Per sbaglio? Perché il caso ha voluto che non fosse beccato? Standoci male? No… coscientemente, e secondo me tanto male non sta, anche se nel silenzio continua ad orbitare. Mi fa brutto leggere le stesse parole, come se fosse un copione sempre uguale

    • Sperare di essere scoperti significa sperare che altri decidano per lui. E non e detto che questo vada a favore della vostra relazione. La moglie potrebbe anche decidere di tenerselo così…non sarebbe la prima…

      • Ma poi, essere scoperti… È un bagno di sangue doppio, se si vuole davvero cambiare si progetta, si manda in crisi il rapporto con la compagna attuale, ci si separa, poi si mette in gioco eventualmente una nuova relazione.. ma dico, anche per un figlio, c’è una differenza abissale tra un genitore beccato con le mani nella marmellata, scoperto e bugiardo, e uno che si separa perché il matrimonio è finito. E una nuova compagna del padre, che va accettata col tempo, va anche tutelata, ma se si parte con un bel “la domestica li ha beccati a letto insieme mentre la mamma era dal parrucchiere” insomma non c’è storia. Io ero terrorizzata dall’essere scoperti, più di lui.

  99. @LEI e se la moglie viene a sapere lo stesso e nonostante anche in giro sanno che lui ha un amante ma a lei non gliene frega e non lo molla lo stesso e se la fa andar bene l’importante è che il marito torna a casa con stipendio e sta li con lei,come fanno in molte, lui che fa?sta li a vita se aspetta di essere mollato.e poi ha così paura di perderti ma ti viene a raccontare dei sui gesti di affetto verso la moglie.ha paura di perderti ti manda i video del mare per farti sentire il rumore del mare,non sapeva più cosa inventarsi perché te la sei presa.ma poi dirti che la suocera,cognata sono arrabbiate e lo guardano di traverso ma di tutto questo che te ne frega a te.lo dice per farti sentire in colpa perché lui è guardato di traverso da loro per te?gli credi troppo.se non vuole perderti cosa è disposto a fare per non perderti?

  100. Il “mio”, dopo un giorno di silenzio oggi mi ha detto….. nei prox giorni ho appuntamento dall’avvocato per la firma della separazione, se decido di andare avanti bene, altrimenti ti prometto che ti lascio perdere…..
    Staremo a vedere… gli ho chiesto se questa titubanza provenisse da sentimenti che prova ancora per la moglie o è solo un fatto di comodità, e lui mi ha confermato che è solo la vita agiata che fa ora che lo trattiene….

    • Cioè va dall’avvocato e cosa fa tira una moneta in aria? Testa vinci tu croce vince lei? Ma quante balle

      • Ha detto che fino all’ultimo non saprà che fare….. io ho semplicemente detto che sono in competizione con il suo business e questo mi fa schifo….

    • Cioè lui ha appuntamento dall’avvocato per la firma di separazione e ancora non sa cosa fare? E chi l’ha preso questo appuntamento?
      Bah
      A me sembra una bugia stratosferica

  101. Praticamente @pamela và dall’avvocato e se questo gli dice se ti separi invece di poterti comprare 100 vestiti all’anno te ne puoi prendere 50,invece di andare in ferie in luoghi di lusso puoi andare in ferie in luoghi normali che non ci vedo niente di male,invece di andare a cena 10 volte al mese puoi andarci magari solo tre…. Praticamente se l’avvocato gli dice da vita agiata passi a vita non di miseria ma un pò meno agiata lui allora li decide se separarsi o no perché è questo che sta dicendo.bello…..

  102. Ma poi se ha un appuntamento dice, sai a tal giorno e tal ora ho appuntamento dall’avvocato per sentire.no nei prox giorni.cosa vuol dire nei prossimi giorni perché può essere nei prossimi trentamila giorni ho appuntamento. Sempre troppo poco chiaro @pamela.ma deve capirlo da un avvocato se andare avanti si o no?ora,parliamoci chiaro,pure il mio ha una bella vita agiata e sicuramente con una separazione qualcosa perdi. Ma non finisce sul lastrico ne in miseria,magari invece di andare fuori a mangiare 100 volte ne vai dieci.ma dieci felici. perché se no li la loro felicità è solo una.ma anche prima di andare da un avvocato per separarsi più o meno sanno già le cose. deve vedere se riesce a firmare?

  103. Se ha davvero ha preso appuntamento dall’avvocato è per capire come pararsi il culo nel caso sua moglie stavolta facesse sul serio

    • @Pamela, anche io sono d’accordo con le altre.
      Ti porto un esempio, il mio. Il tipo in questione diceva che avrebbe scelto sempre me, ma ovviamente i fatti hanno dimostrato il contrario.
      Oggi è il suo compleanno e sono anche 5 anni da quel primo giorno. Mi ha chiesto di andare in un nostro posto. Ero scettica ma ho voluto andare.
      Bé il mio cuore è scoppiato. Emozioni contrastanti. Ho fatto male, lo so.
      Il punto è che nonostante tutte ste cose è ancora a casa. E sono io quella che soffre.
      Mi dice non pensare che non ti voglia più o che non mi piaci ecc. Nulla di questo. Ma le cose sono così.

        • Già.
          Credo che loro siano molto bravi con le parole.
          E noi ad esse comunque ci crediamo in qualche modo.
          Vuoi perché siamo innamorate vuoi perché la speranza é l’ultima a morire.

          • Beh uno che ti dice “Ti voglio scopare senza coinvolgimenti ” non è proprio così bravo con le parole. Non vedo né parole né fatti.

    • E allora dice vado dall’avvocato per capire come muovermi per separarmi senza rimetterci tutto che è diverso dal dire vado dall’avvocato per firmare la separazione ma poi decido li se firmare o no.non è un discorso logico

    • Ovvio che cerchi di pararsi il culo. Ora lui deve tutelarsi, ci sta, non è che deve rovinarsi la vita per una separazione, anzi soldi, aziende, sono responsabilità.
      Tanti soldi, tanti guai, diceva mio nonno.
      Il fatto che vada dall’avvocato è un indicatore importante secondo me

      • Non deve diventare una scusa per tenere i piedi in due scarpe a vita come fanno in molti. Perché @daisy credimi,le possibilità per separarsi senza perdere tutto le hanno.però se ami il lusso sfrenato così tanto da non rinunciare a niente ma rinunci ad una persona che dici di amare non ami nessuno.non mi piace entrare nel dettaglio ma c’è differenza tra uno che prende uno stipendio da operaio e poi tolto,la casa,il mantenimento gli resta poco e niente per vivere rispetto ad uno che guadagna parecchi soldi e tolto la casa,il mantenimento a moglie gli resta ancora uno stipendio con il quale vivere bene,magari non nel lusso sfrenato,ma bene.

  104. Noooo…ha detto dell’avvocato solo per cambiare un pò il copione.
    Scusa Pamela, so che ne sei innamorata, ma davvero è una situazione che ha dell’inverosimile.

  105. Io invece la penso come Silvia. Secondo me va dall’avvocato per fare due conti.
    Ma da qui a chiedere realmente la separazione, potrebbe passare ancora del tempo.

  106. @pamela anche io sono d’accordo con le altre, soprattutto con Franca. va dall’avvocato per introdurre un elemento di novità ma non credo cambierà qualcosa….. anche il mio era andato dall’avvocato, e poi è rimasto là. Pamela vuoi davvero un uomo così? uno che ti dice cose del genere e che ti fa questo?

  107. Ragazze su. Quest’uomo si separerà solo se sua moglie vorrà mandarlo al diavolo.
    Outlier… 5 anni, e dopo 5 anni ti dice “non pensare che non mi piaci e che non ti voglia più” . A me non pare neanche così bravo con le parole. Di cosa hai bisogno per voltare pagina?Che non venga più a letto con te?

    • Si, in effetti. Mi pare però che non si sia mai sbilanciato troppo con le parole e anzi ricordo che Outlier qualche tempo fa diceva che lui non voleva proprio si usasse la parola “amore, imponendo anche a lei di non coinvolgersi e non usarla.
      Outlier uno che ti porta a letto lo trovi dappertutto. Senza tutto sto patema..prova a fartelo e farglielo presente. In più questo probabile altro sarebbe libero e tu potresti viverti queste sane scopate in libertà, gioia e alla luce del sole. Più difficile per lui, sono sicura, trovare un altra da trattare così e da scoparsi a piacere . Guarda la sua miseria e scappa più veloce del vento. Non farti intrappolare da un pezzo di merda (è quel che sembra, scusami). Trovare un uomo con cui avere una relazione autentica magari sarà più laborioso. Ma allora meglio scopare con uno che non ti tratta così.

  108. Outlier peccato che tu sia andata a questo incontro…eri così determinata al silenzio ma ora è andato tutto all’aria. Come hanno fatto notate anche le altre quello che lui ti dice significa tutto e niente…se scopate è normale che gli piaci e che ti vuole. Così come scopa anche con la moglie…perchè per la maggior parte degli uomini è cosi…non dicono mai di no al sesso…basta piacersi. Ma la domanda è, al di là del sesso che, per carità, è fondamentale….tu avverti che lui ti ama? Lo vedi e lo senti il suo amore? Cosa fa per farti avvertire il suo sentimento per te?

  109. Ma @outlier lui ha passato le ferie con la famiglia,tu invece?poi ti dice non pensare che non ti voglia più, che non mi piaci più. È grazie non è il discorso che ti vuole il discorso è che ti vuole come amante sempre,che gli piaci li zitta e buona.

    • Lo so ragazze, avete tutte ragione. Ora devo ricominciare punto e a capo.
      Io sì avverto che sente Delle cose per me. Ma può essere pure un momento che si lascia andare ma poi ritorna sui suoi passi.
      Lo so. È così. Ora ho ricominciato il mio silenzio.

      • È ma non fa fatica a ritornare sui suoi passi,da quello che racconti il suo si lascia andare non è molto. Ti cerca a bisogno,non dice ti amo e non vuole sentirselo dire,ti dice che non ci deve essere nessun coinvolgimento. Cosa fa di così eclatante perché tu possa dire che si lascia andare?

        • Raccontai la mia storia un po’ di tempo fa.
          All’inizio lui mi diceva ti amo, me lo diceva davvero. Mi dedicava poesie addirittura.
          Poi dopo un po’ successe che sua moglie scopri qualcosa e lui tornò sui suoi passi.
          Dopo questo evento lui disse che voleva continuare a vedermi, a stare con me. Solo che bisognava non coinvolgerci troppo perché altrimenti sarebbero stati problemi.
          Mi pagava il pranzo, mi faceva regali ma poi spariva come il contagocce.
          Quando si avvicinava troppo poi dopo si scostava perché diceva che avvicinarsi di più l’avrebbe coinvolto di più.
          Tutto questo fino a quando io ho retto. Poi ho dato di matto. E gli ho detto che forse dovrebbe fare un esame di coscienza se ha paura di scottarsi troppo quando si avvicina a me.
          E quando si avvicina è lmolto dolce, protettivo.
          È una frazione di momenti perché poi tutta la stronzaggine gli ritorna.
          Solo che sono io che adesso non voglio più questo.
          Se ha scelto la moglie, ci restasse.
          Questo dico io.

          • Capisco @outlier ma se più vai avanti e meno ti dà non va bene.se invece di aggiungere,toglie tutto questo porta solo sofferenza.ti capisco,di solito più si va avanti e più certezze bisognerebbe avere.cinque anni son troppi comunque, specialmente se i passi vanno indietro invece che in avanti.ma non hai voglia di avere qualcuno con il quale condividere ferie,cene,feste,giorni.o di avere qualcuno con il quale poter organizzare anche all’ultimo minuto qualcosa senza dover aspettare sempre i suoi tempi,o poter andare in qualsiasi posto senza dover scegliere dove se no viene beccato?cinque anni di rinunce continue diventano un calvario.non abituarti ad una vita così perché rischi di perderti tutte le cose belle della vita

      • Ascoltami. Devi essere cazzuta, per Dio. Devi mandarlo a stendere. È un anaffettivo. Non è uno tribolato. Uno che ti fa questo non ti vuole nemmeno bene..E tu puoi trovare questo bene. C è qualcuno là fuori che ti farebbe sentire una Regina quale sei. Con cui potresti sentirti al sicuro. Smettila di perder tempo con quest’uomo. Mollandolo ci guadagni: o si rende conto di quanto pezzo di merda sia oppure continuerà così ma con sua moglie e qualcun’altra.

  110. Buongiorno a tutti. Ieri sera ci siamo visti e gli ho detto che non voglio sapere quando tornerà a casa, perché tornerà. Mi ha detto che ha paura di perdere tutto. Non ho fatto scenate, anzi….. l’ho semplicemente salutato augurandogli il meglio. Con la speranza che stavolta sia definitivo. Grazie a tutti per i consigli.

    • Chiudi Pamela, basta, concordo con alessandro, esci con delle amiche vai via qualche giorno se puoi. Volta pagina, per te stessa, prima lo fai e prima ricomincerai a vivere….. La paura di perdere tutto è più forte della paura di perdere te….. Forza!!

      • Grazie @giada, purtroppo in questo periodo mi è impossibile allontanarmi, e il fatto che stia anche a casa con la mia famiglia non mi aiuta. Devo trattenere qualsiasi reazione, vorrei piangere ma non posso…… ma passerà anche questa!

  111. L’uomo di Pamela va dall’avvocato a chiedere che gli accadrebbe separandosi perché la moglie lo ha sbattuto fuori e lui teme che la separazione la chieda lei.
    Lui non la chiede. Ha detto che “ci pensa”.
    È evidente.

  112. Io non gli scrivo, e lui continua a farmi la telecronaca delle vacanze: oggi andiamo qua, domani là…e gli ho detto chiaro e tondo che non voglio sapere nulla.

  113. @Silvia R. E’ quello che ho pensato anche io quando il mio mi ha chiamato da oversea l’altro giorno, tipo alle sue 5 della mattina, dicendomi che gli manco…già, ma le vacanze te le stai facendo con lei, con loro, in posti incantevoli, e me lo dici pure, che noi due ci sogniamo…sì, ce lo sogniamo, per noi solo luoghi bui, rapidi e nemmeno tanto ben frequentati.
    ah certo, lei non la amo più ci sto solo per i figli ma i fatti parlano e ci stai e ci vai pure a letto, tanto male non va, é solo quello che vogliono farci credere!
    sarò estremista ma la verità nuda e cruda é che a loro sta bene così, il ruolo a cui ci relegano é quello, ben integrato nelle loro vite, si intende, fa nulla se il tuo cuore si spezza???
    Che tristezza….ed é questo l’amore che ci giurano? un poco di onestà…

    • Se andasse così bene con la moglie nel paradiso da luna di miele dall’altra parte del globo alle 5 del mattino farebbe l’amore con lei anziché scrivere a te che gli manchi, non credi, Sissi?

      • Magari lo ha fatto prima. Una delle palle più diffuse fra gli uomini sposati è che non scopano con la moglie

        • Ho scritto fare l’amore, non scopare, Ale. Se fai l’amore, non ti tiri su i pantaloni e scrivi all’altra donna. Se scopi, altroché. Esaurito lo svuotino di routine, anzi spesso durante, la pensi eccome. Questo almeno il mio pensiero.

      • @Daisy no sicuramente non va tutto bene ma alla fine che importa? Ci sta e basta, sarà anche lei a cercarlo e lui per evitare casini ci va, oppure la cerca lui per salvare le apparenze e giocare al mulino bianco…
        A me non importa. Sono stufa di far dipendere il mio umore da qualcun altro, fosse anche l’amore della vita. Se le cose non cambiano significa che amore della vita non è. Forse avrebbe potuto esserlo ma non è.
        Sono bravissima belle analisi e autoanalisi e il mio emisfero cerebrale sinistro fa gli straordinari. É che non ha ancora capito bene come integrarsi con quello destro…

  114. Le statistiche e Alessandro ci dicono che il 90% di noi si nutre di illusioni…
    Sarà perché da piccole ci raccontavano di Cenerentola, Biancaneve e tutte quelle fortunelle…

    • e continua pure a dirtelo e a raccontarti tutto. Io gli sarei già saltata alla giugulare. ma basta! bloccalo non può continuare così

    • Si vede che si trova bene con gli sguardi torvi di suocera e moglie. Dai, almeno potrai vedere in foto altri luoghi bellissimi di cui non fregacazzi a nessuno.
      Ma perché non gli scrivi così quando te le manda ?”fregacazzi “

  115. Esatto, ma nel frattempo ha fissato già 3 appuntamenti con me, nel giro di 15 giorni.
    Voglio vedere come li giustifica a casa…

    • Ma non capisco come fai tu a fissare appuntamenti con lui…. io non ti giudico anch’io sono follemente innamorata e credimi sto soffrendo da impazzire con il silenzio ma preferisco soffrire che farmi trattare da stupida così palesemente ….dai Lei tira fuori l’orgoglio e mandalo a quel paese…. addirittura proroga le vacanze!!!

  116. Comunque qua possiamo fare a gara a chi è il più str…….. @lei, anche tu stai messa bene.
    Stamattina una conoscente mi ha detto che devo provare a fare un legamento d’amore con lui, che lei l’ha fatto e il marito è tornato a casa….. ci manca solo questa!!

  117. Correggimi se sbaglio Lei.
    A te la situazione va bene così, amanti, ognuno a casa sua, con la differenza che mentre fino a poco tempo fa ti piaceva condividere con lui i vostri momenti di quotidianità reciprocamente, ora ti stanno stretti. Cioè … ti va bene continuare così perché tanto anche te non hai intenzione di separarti, e non sei nemmeno separata in casa se non ho capito male, quindi in un qualche modo le cose cerchi di farle funzionare tenendo tranquillo tuo marito in un qualmodo. È che col tuo amante vorresti l’esclusiva sia pur surreale. Cioè fai ma almeno non dirmelo. E ci sta. Diciamo che se fino ad oggi siete andati avanti così forse è il caso di essere più decisa e diretta nella richiesta.

  118. @LEI,ma visto che ti dice oggi andiamo qua,domani andiamo là non sei capace di scrivergli ti do un consiglio su dove andare domani a costo zero,a cagare!!!!e poi non gli rispondi più.se ti ama come dice,e non ci credo in base a ciò che racconti,non se ne andrà di sicuro perché gli dici così. Al massimo si offende,poverino.

  119. E poi @LEI,proroga la vacanza.tu proroga il silenzio.lui ha fissato già tre appuntamenti con te?annullali.ma almeno per vedere le reazioni, che quelle dicono tanto.e poi magari in questi appuntamenti ti fa il racconto delle ferie con tanto di foto.due manone,altro che star li a sentire le sue stronzate.gli stai rendendo la vita troppo facile.troppo buone.

  120. Agosto o non agosto quando parlano di quello che fanno con la moglie,quando mostrano le foto o i video è sempre una grandissima mancanza di rispetto.possono anche evitare di farlo

  121. Secondo me dovremmo fare un festino del blog. Solo che ci stanno solo 2 maschi. Situazione impari. Farsi suore carmelitane? Meglio. Sai che si sta proprio bene senza maschi, senza esser innamorate e tutte sole sole con un paio di gatti, un giardino e qualche libro?

  122. @Alessandro, le serate saranno solo a Milano?
    Comunque, al contrario di quello che dicono le mie amiche, io non mi vergogno di amarlo, nè per la differenza d’eta, nè per la sua situazione….. non è colpa mia se è entrato in crisi con la moglie…. è dal primo anno di matrimonio che lo sono.
    Però bisogna anche accettare quando uno non ci vuole, o quando non vogliamo essere trattate in un certo modo eppure li lasciamo fare. Questo lo devo ancora imparare…

  123. Da anni accolgo le confidenze di un amico. Quarantacinque anni circa, belloccio, palestrato, senza figli. Sua moglie: moderatamente carina ma curatissima, sfacciatamente ricca, dipendente dal lavoro, dedita alla carriera. Ebbene, lui non le è stato mai fedele. La tradisce da quindici anni, quin-di-ci-an-ni, con donne sempre diverse, ma giura e spergiura che è felice del suo matrimonio. Non avevo idea delle trame che potesse arrivare ad ordire un uomo per poter adescare e cercare di trattenere donne palesemente coinvolte sentimentalmente. Sono anni che si rifiuta di ammettere che il suo matrimonio è un fallimento, visto che, continuamente, cerca fuori casa qualcuna che gli faccia da compagna del sesso, amica, consulente del lavoro, psicologa… A parte il fatto che non di rado manca di rispetto e delicatezza nei confronti delle malcapitate, convinte di essere amate, non credo che per loro tutto si possa riassumere in “È comprensibile, lei è innamorata e sopporta”. Quando si arriva a farsi stracciare l’anima da un uomo, è perché a quell’anima manca qualcosa ed è importante esserne consapevoli e provare a reagire, altrimenti, cambiato uomo, il copione potrebbe ripetersi. Cambiare si può. È solo questione di volontà. Ho lasciato il mio amante nel bel mezzo di una storia bellissima e sono ancora convinta che sopportare, aspettare, resistere non siano necessariamente sinonimi di grande Amore. Spero veramente che le cose si sistemino per tutti.

    • Ci sono traditori seriali dei quali ho scritto che tradiscono per piacere e non per bisogno. Tradiscono anche le amanti, le cambiano spesso e non lasceranno mai la moglie

    • Invece io ne conosco uno che dopo anni di corna con la qualunque ha finalmente mollato la moglie. Bambini 1
      Piccolo. È che bisogna arrivare al limite è avere per le mani la persona giusta.

  124. Ohibò, raccontare dettagli sulla moglie è da tamarri.
    Tuttavia, dal punto di vista dell’amante, sapete bene come la penso. Anziché stare lì a soffrire perché lui è in vacanza con la moglie, bisogna proprio invertire la clessidra.
    Deve essere lui a rosicare perché ha la palla al piede che gli impedisce di condividere certe emozioni con voi.
    Deve essere lui a temere che in sua assenza voi conosciate qualcuno, il quale per qualche motivo vi prenda più di lui, abbia più potenziale di lui.
    Non c’è verso. Sono relazioni così. Bisogna mantenere alto il livello di trasgressione.
    Raccontategli voi di quanto vi divertite, di quante belle cose fate, e che vi invitano, fategli intendere di quali emozioni potreste essere erogatrici.
    Fategli intendere indirettamente cosa si perde.
    E che voi siete talmente appetibili che c’e la fila di uomini che vi cercano, che vi vogliono, che vi desiderano.
    Alcuni sposati, alcuni liberi, e voi potete avere tutti gli amanti che volete.
    È lui che deve sentirsi l’acqua alla gola e deve fare di tutto per non perdervi. E allora, se il vostro potenziale di seduzione è abbastanza alto, potrebbe fare per voi qualcosa che normalmente non farebbe.
    E questo il segreto del coinvolgimento: sedurrre, condurre a se’, non stare lì a lagnarsi perché lui è in vacanza e voi vi sentite sfigate: non serve a niente!
    Perché voi siete un gioiello. È lui che ci rimette. È così, no?!

  125. Si @franca, mi ha addirittura raccontato che anche da fidanzati l’ha tradita…. poi un mio amico più grande di me mi ha detto: “fagli tutte le domande che vuoi, ma dopo il sesso. Prima del sesso diremmo a tutto di sì, ricordatelo questo”. Così gli ho chiesto che cosa gli manca in questi giorni fuori di casa e lui mi ha risposto: “nulla, sto bene, il problema è che più di tanto non posso starci perché se non torno lei inizia farla veramente la separazione dei beni”. Li mi sono arresa….

  126. Bè a questo punto @pamela quando si fa risentire e se non è ancora separato digli che anche tu hai fatto la separazione dei beni,a lui gli dai il cuore agli altri la patata,però lo ami.vediamo come la prende.

  127. Ciao Alessandro ,è già da molti mesi che seguo questo blog perché mi aiuta molto ad affrontare una situazione che va avanti ormai da quattro anni e mezzo ma che mi sta distruggendo la mente e ho bisogno del parere di tutte le donne/ragazze che scrivono qui ma sopratutto del tuo come uomo.Ho passato i cinquanta,quattro anni e mezzo fa ritrovo tramite Facebook il mio primo ragazzo da adolescente ,ci rivediamo ,ci raccontiamo quello che è successo in questi più di trenta anni e poi ci diamo appuntamento per la settimana seguente.Da allora è cominciata la nostra storia,io sposata con figli lui al secondo matrimonio con figli,lui mette subito in chiaro che non lascerà mai la moglie e che la nostra deve essere una storia di puro amantato che deve servire a entrambi a distoglierci da una situazione familiare pesante.All inizio tutto ok,ci sentiamo ogni giorno e ci scriviamo sempre,senza problemi di orari e giorni,un po’ meno il week end ma per il resto nessun problema,anzi io lo vedevo sempre più presente e preso fino a che dopo un anno e mezzo circa una sera mi trovo bloccata ovunque senza nessun preavviso….dopo due giorni finalmente mi contatta e mi dice che la moglie ha scoperto i messaggi,che lui la ama ancora ,che lei ama ancora lui e che non possiamo assolutamente più vederci ,ne scriverci ne parlarci al telefono,che E’stato tutto bellissimo ma lui ha il dovere di salvare il suo matrimonio.Io ,che lo amo molto ,tento in tutti i modi di convincerlo,mi sono umiliata ,azzerbinata,le ho provate tutte,poi,dopo tre mesi e dopo che ormai avevo rinunciato a qualsiasi tentativo,lui si rifà vivo e dice che non può stare senza di me.Ci rivediamo e la storia riprende alla grande anche meglio di prima,ma mentre lui riesce a viverla come dovrebbe essere vissuta io non ce la faccio,io non voglio che si separi,io vorrei solo che fosse un po’ più presente,ha un lavoro che gli permette di essere molto libero e potrebbe stare fuori anche la notte ma ha il terrore che lei lo scopra,i messaggi ora sono con il contagocce,risponde dopo ore ma se lo faccio io subito si arrabbia e mi accusa di essere chissà dove è con chi.Ha tolto L accesso a wathsapp e ora non fa più vedere quando è attivo su messanger,continua a pubblicare foto della famiglia felice e continua a mettere like a tutte le sue amiche che sa che io detesto….dice che si sente assillato e controllato da me ma ho cercato di spiegargli che io sono così perché lui mi lascia sempre con il dubbio che si veda con altre.Premetto che quando L ho conosciuto era tutto casa e sopratutto lavoro,io L ho spinto a prendersi del tempo per lui e per le sue passioni e pranzo è Tutto palestra e attività fisica,non fa altro che postare foto sue su ogni social in costume perché si carica nel vedere i commenti e i cuoricini delle sue ammiratrici…lui dice che è tutto merito mio se lui ha imparato a godersi la vita è a stare bene con se stesso…ma io in tutto questo su che scalino sono nelle sue priorità?mi scrive che mi ama ,ma è amore questo?incontrarci a metà strada una volta al mese,elemosinare parole,attenzioni,amore e poi sentirtsinrinfacciare anche che lui si sente perseguitato da me che lo spio,che non sono mai contenta di quello che lui mi da?io sono persa di quest uomo,ma non sono poi io,vivo attaccata al telefono per vedere quando si connette,non mi riconosco davvero più.In cuor mio so già che devo fare perché così è impossibile andare avanti,io divento sempre più pesante e lui sempre più insofferente …e in più sono quasi certa che si veda con un altra.Vorrei chiudere senza dire più una parola,semplicemente bloccandolo ovunque e sparendo.Sa dove vivo e lavoro se tenesse a me saprebbe dove trovarmi.Alessandro ti prego dammi un consiglio e lo chiedo anche a tutte le persone che scrivono qui e che più o meno sono messe come me.Grazie per chi vorrà aiutarmi

    • Io credo tu abbia a che fare con un traditore seriale uno che non lascerà mai la moglie ma che cambia le amanti. Non sono neanche sicuro che sia stato beccato con i messaggi è un trucco che usano per farsi vivi quando vogliono e cioè quando non battono chiodo con nuove. Il consiglio? Silenzio totale

      • Grazie Alessandro,anche io fin da subito ho pensato che fosse una grandissima cavolata,anche perché i messaggi erano troppi inequivocabili per pensare che il nostro fosse solo un rapporto scritto come lui le ha fatto credere….se io avessi trovato dei messaggi così a mio marito(ammesso che mi importi di mio marito)lo avrei cacciato fuori di casa….

      • @oldplum ciao,avevo letto la tua storia,ma alla fine tu sei riuscita a chiudere del tutto?e se si quanto tempo ti è servito per stare meglio?

        • Non ho mai raccontato la mia storia. Comunque no. Non è chiusa. Sto bene perché non faccio più dipendere il mio benessere da altri. E se mi danno noia mi allontano.

    • @Elvira…dal tuo racconto mi sembra di capire che nonostante lui abbia ripreso a vederti ci tiene a non essere riscoperto dalla moglie e soprattutto a non essere disturbato da te. Insomma vuole il suo spazio per godersi la vita.
      Poi dici che hai il dubbio che un’altra, che vi vedete solo una volta al mese…non è una vera e propria relazione. E lui all’inizio della vostra storia te lo ha pure detro…è evasione dalla.vita familiare. Io a queste condizioni non riuscirei a stare. Dice che ti ama e che senza te non può stare….ah si? E quando ci sta con te? A dire ti amo sono bravi tutti. Soprattutto per tenerci buone quando vedono che noi siamo innamorate. Ma per amare ci vogliono le condizioni giuste. Qui non le vedo.
      Per me devi attivarti con il silenzio.

      • @Franca intanto grazie per avere risposto,tutto quello che scrivi è assolutamente vero,lui ha il terrore di essere nuovamente scoperto dalla moglie anche se io ,come diceva Alessandro ,non sono per niente sicura che lei abbia trovato i messaggi,ma che lui si fosse inventato tutto per staccarsi da me.L unica cosa che non ho capito è perché dopo tre mesi in cui io mi ero praticamente rassegnata al fatto che fosse finita ,lui sia tornato.Io non gli ho mai chiesto di lasciare la famiglia anche perché anche io ho figli e francamente sarebbe al momento un problema anche per me separarmi,lui non lo farà mai perché il primo divorzio è stato difficile e non vuole ripetere assolutamente L esperienza.Ci vediamo poco perché abitiamo a 350 km e non è facile fare combaciare tutto.L unica cosa che io gli ho chiesto è di essere un po’ più presente come era all inizio,ma ho capito che ora lui è la sua priorità,è così concentrato su se stesso che non vede altro….io gli ho ridato autostima che prima non aveva,si è rimesso in forma,vede che altre donne lo guardano e si comporta come un quindicenne….lui può controllare tutto ciò che faccio e arrabbiarsi se non rispondo subito ai messaggi o se il telefono è spento…io non posso dirgli nulla se non risponde nemmeno dopo ore,non posso chiedere di essere più presente perché mi dicendo che pretendo troppo…cioè lui vuole tutto da me ma non è disposto a darmi nulla

          • È vero,credo che questo sia il collante più forte fra noi,lui si era un po spento e io L ho svegliato,forse anche troppo considerando che ora si sente molto american gigolo

        • Non ci si arrabbia se risponde dopo ore . Io ti consiglio di applicare la regola del X2. Se lui impiega 3 ore a risponderti tu non visualizzare per 6. Con il mio non è mai capitato. Io non scrivo mai per prima però. Nemmeno sotto tortura.

  128. Ciao a tutti, ho letto parecchi dei vostri commenti ed in alcuni mi sono ritrovata viva. Condividere un dolore è come esorcizzarlo. Ho 30 anni, lui 53. Io impegnata, lui sposato e 3 figli. ci siamo conosciuti 5 anni fa ed abbiamo iniziato la nostra relazione clandestina. in questi 5 anni non si è mai parlato di nessun progetto. ci siamo separati per un paio di anni e ritrovati lo scorso inverno, come quegli amori che girano il mondo e poi si trovano ed è come se non si fossero mai interrotti. Lui è una personcina particolare, uno stronzo non comune ma non un illusionista. non mi hai mai detto “ti amo” e sebbene mi illuda che lo abbia fatto, non lo ha mai detto e forse lo ha dimostrato solo a modo suo. in ogni caso lo scorso 10 agosto la moglie ha letto le nostre conversazioni, invero mai spinte, sempre piuttosto generiche e non per mera copertura, semplicemente perchè così era impostato il nostro rapporto. tanta ironia, tanto desiderio. Una sola volta in vita sua è riuscito a dirmi in risposta ad una mia richiesta :”Vuoi della frutta?” “No. Voglio te”. da quando avevamo ricucito il rapporto mi ha chiesto spesso dove fossi stata nel tempo che ci ha visti separati. Gli ho raccontato di avere avuto un’altra storia, prima del mio attuale fidanzato, lui ha cercato informazioni su questa mia storia. da quando la moglie ha scoperto tutto lui è sparito. L’altra sera l’ho incontrato per strada, ho salutato i suoi amici e lui fingeva (ha detto di no, ma fingeva) di scrivere sul cellulare. così io l’ho chiamato per salutarlo ed ha ricambiato il saluto. subito dopo gli ho scritto chiedendogli di vederlo solo per capire cosa fosse successo, ha risposto che non è il caso.mi sono resa conto solo lo scorso inverno che di lui mi sono innamorata, nonostante in questi 5 anni si sia sempre ripresentato lui ed io lo abbia sempre rifiutato. adesso sto molto male e non perchè avessi la pretesa di essere la sua donna, solo perchè spiegarsi vuol dire avere rispetto per la persona che hai di fronte. non amore, non desiderio, rispetto.

    • @iloveyoutilltheendblo,caspita com’è lungo da scrivere.comunque già il fatto che sparisce senza spiegazioni,o meglio perché ti ha detto che la moglie ha beccato i messaggi e poi sparisce senza spiegazioni,non vuole un confronto,fa finta di non vederti se ti incrocia per strada e tutto questo nel giro di pochi giorni,già tutte queste cose sono una spiegazione.non ho capito cosa c’entra il discorso di quello che hai fatto durante i due anni che non Vi siete visti.a parte che gli avrei detto mentre tu eri li a scopare con tua moglie io ero chiusa in convento…..a ventisette anni…..pensi che fa scena muta perché gli hai raccontato di questi due anni senza lui e se l’è presa?perché se ti dirà così e poi magari gli credi,no va bien.non va bene nemmeno che ha indagato su questi tuoi due anni senza lui.e lui cosa era a fare invece?

      • Silvia… io gli ho parlato della mia vita senza di lui con assoluta naturalezza… come se non mi importasse che sapesse… come quando racconti la tua vita ad un amico. Comunque hai ragione, credo che i suoi atteggiamenti siano già una spiegazione. Ma tra persone civili non dovrebbe accadere tutto questo. A chiudere una storia ci vuole lo stesso amore del farla durare. Io non gli ho mai chiesto cosa abbia fatto perché non mi interessa. Oggi, un suo amico in comune, mi ha detto che adesso va a letto con un’altra. Cosa che potrebbe essere benissimo vera, nonostante la moglie alle calcagna. Io comunque non l’ho ancora bloccato, credete sia opportuno farlo?

        • E vedrai che ti userà contro il racconto dei tuoi due anni per questo ti dico che se lo farà non dargli modo.forse non hai capito che quando indagano raramente è perché gli interessa,per gelosia.a momento opportuno la userà come scusa perché se nè andato.perché è più facile dire mi sei andata giù di occhio perché in due anni ti sei fatta la tua vita senza soffrire per me invece di dire sono un traditore seriale e bugiardo. Magari penso troppo male ma gli uomini son capaci di queste cose.detto questo,è già con un’altra? Ma meglio così ti puoi trovare uno che ti fa star bene davvero

  129. Ringrazio questo blog e Alessandro. E anche gli uomini che rispondono. Ho iniziato ieri il silenzio..Non e’ facile per nulla. Ma grazie anche alle vostre storie voglio farcela. Siete di grande stimolo…Ci provo! ciao

  130. Ciao @elvira, l’unico modo per capire qualcosa è il silenzio. Sparisci, e vedi come si comporta…. e te lo dice una che alla fine ha sempre ceduto… e credimi non è stato un bene.
    @iloveyoutilltheendblo, ti sento vicina, forse perché sia io, sia i “nostri” uomini sono coetanei….. credo che a tutti faccia comodo avere due piedi in una scarpa…..
    @laltravivi, spero tu sia abbastanza forte per portarlo avanti questo silenzio. Coraggio!!

    • Ciao Pamela. Oggi per la prima volta l’ho visto e ho cambiato strada. Spero di riuscire a reggere il silenzio prima che mi uccida. A te cosa è successo?

      • Te la faccio breve, due anni fa ho iniziato una relazione con un uomo sposato molto più grande di me, e dopo essere stati scoperti più volte, anche con conseguenze gravissime sulla mia famiglia, una settimana fa lui va via di nuovo da casa ma dice che non riesce a rinunciare a tutto quello che ha, ai suoi affari, nonostante non sia più innamorato di sua moglie. E ora ho ricominciato con il silenzio e anche lui…. speriamo duri!!!

    • Ciao @Pamela,hai ragione,anche io ho sempre ceduto e mi sono sempre annullata per lui,ho mandato giù tanti Bocconi amari quando avrei voluto urlargli tutte le più grandi schifezze che mi venivano in mente.Mi ha sempre fatto sentire sbagliata ,pretenziosa Quando gli chiedevo un po di tempo per noi,ho elemosinato briciole pur di non perderlo….e sai perché non ho ancora avuto il coraggio di chiudere?perché in cuor mio so che lui se io sparissi non mi cercherebbe mai più e questo mi darebbe la conferma che per lui non sono nulla

  131. Ciao Alessandro,ciao a tutte…vi leggo da un po’ ma solo stasera ho avuto il coraggio di scrivervi perché credo che le vostre esperienze ed i vostri consigli possano essermi di aiuto o,perlomeno..,di consolazione. Con il mio “amante” è iniziata 1 anno e mezzo fa,ma l’ho conosciuto 4 anni fa. Non posso entrare troppo nei dettagli ma posso dirvi che è stato un colpo di fulmine che non sarebbe mai sfociato in qualcosa di più se lui non si fosse fatto avanti. Ho un compagno da più di 10 anni e lui è sposato da altrettanti anni con un bambino piccolo. Non ho mai tradito prima e non credo che lo avrei mai fatto con nessun altro. Sta di fatto che da quando è iniziata per me è stato un crescendo di emozioni e sentimenti e,nonostante io sia la persona più diffidente e cauta al mondo adesso lo amo in modo assoluto. Lui…subito dopo il bacio ha detto che non aveva alcuna intenzione di farsi coinvolgere e che la sua famiglia non sarebbe stata messa in discussione. In quest’anno ho provato tantissime volte a chiudere ma (come speravo che facesse) mi ha sempre trattenuta dicendo di tenere a me.Per farla breve…durante il distacco estivo ha cominciato ad essere sempre più presente…messaggi molto significativi in cui ha dichiarato di amarmi e che io ero un pensiero fisso. Ci vediamo al rientro,mi ripete di amarmi con uno sguardo che non avevo mai visto…facciamo l’amore e subito dopo mi dice che o la chiudiamo o andiamo avanti così perché non esiste alcuna possibilità che lui lasci la sua famiglia. Gli chiedo se abbia mai pensato a me nella sua vita alla luce del sole e mi risponde che no,mai. Rimango male e lui mi dice che sono una cog**** se ho pensato il contrario. Poi è scomparso. Da quella sera nessun cenno;mi ha risposto contrariato ad un messaggio in cui gli ho detto che mi sento presa in giro e più nulla. Ho pensato di iniziare il silenzio ma mi rendo conto di non essere ancora pronta a rinunciare a lui. Oggi è arrivato un suo messaggio ed io ho pianto come una bambina…Voglio bene al mio compagno ma il sentimento che provo per lui non è assolutamente paragonabile,e mi odio perché niente potrà più essere come prima,neanche se trovassi la forza di non vederlo più.

    • Un uomo che dà della cogliona a una donna che gli parla di sentimenti è da eliminare dalla propria vita. Non odiarti per uno così

      • Ciao Alessandro,hai perfettamente ragione,poi ha rettificato dicendo “so che tu non lo sei”…ma il senso rimane…sono un’illusa…

          • Mi ha scritto che devo imparare a vivere questo amore con più serenità…e che proprio perché mi ama mi vorrebbe felice della mia vita. Ho riletto il tuo articolo “perché le donne soffrono e gli uomini no”. Tutto vero…corrisponde perfettamente…per lui è tutto molto semplice,e quando in passato abbiamo parlato della possibilità che possa finire lui mi ha detto che la vita continua… Sono io che sto scivolando sempre più in un vortice di tristezza da cui non ho idea di come uscirò…

          • Sei triste perché non sei corrisposta e non riesci a staccarti perché sei innamorata. Lui no. Ti auguro di trovare la forza di sganciarti da questa schiavitù perché non mi sembra lui sia disposto a lottare per te, per voi. Anche con l’aiuto di un terapeuta se vedi che non ce la fai da sola

    • Anche a me è stato detto di vivere più serenamente la storia..@Alessandro, secondo te perché non è fattibile per noi essere serene in queste situazioni?

      • È fattibile se non sei innamorata o hai posto a te stessa dei limiti tipo non lascerò mai i miei figli quindi con questo spirito ti fai bastare tempi e modi dell’amantato. Ma anche lui si deve contenere: certi uomini fanno gli sbruffoni a parole e poi se tu ci credi si tirano indietro

  132. Riflettevo in questi giorni sul fatto che noi donne, per quanto educate al sacrificio, alla famiglia e alla monogamia, siamo più sincere con noi stesse quando,incontrando una nuova persona, vediamo i limiti del nostro rapporto ufficiale. Siamo più disposte ad accettare il fallimento, l’idea che un amore può finire ed uno nuovo nascere. Gli uomini invece no, tradiscono da sempre, nella storia della nostra civiltà a loro sono state sempre concesse le evasioni. Trovano difficile essere sinceri e staccarsi dalla moglie trincerandosi dietro l’idea della famiglia. Possibile mai che i loro siano tutti matrimoni in cui l’amore per la donna sposata è più forte di tutto il restl mentre noi donne, incappate in queste storie, non amiamo più i nostri mariti?
    Tante volte ci diciamo che se loro non lasciano la moglie è perchè non ci amano abbastanza ma secondo me non è questo. C’è qualcosa che mi sfugge. C’è qualcosa di ancestrale, quasi primitivo, che ancora non ho colto. Alessandro tu cosa ne pensi?

    • Penso che la monogamia sia un mito anche perché altrimenti non ci sarebbero tanti tradimenti, e le donne tradiscono di più sappilo. Un uomo innamorato comunque non tradisce. E la moglie non la lasci se ciò che rappresenta, non importa se non la ami più, è più forte di te

    • Secondo me è solo una questione di cambiare le abitudini ricominciando da zero, ammettere un fallimento, dover spiegarlo con l’aria colpevole (sentirsi in colpa), aver paura delle conseguenze anche emotive della cosa su tutti i famigliari.
      Non è questione di amare o meno. È che devi vedere quale posto occupi l’amore sulla scala delle tue priorità. Puoi amare ma considerare l’amore meno importante della sicurezza e della tranquillità. E nel caso dell’amantato con amore loro l’amore ce l’hanno. Non possono viverlo come vorrebbero ma è li. È più importante la sicurezza.
      Poi, ovvio, dovessero perderlo potrebbero rivalutare la scala di priorità.
      Non è egoismo né calcolo. È che devi vivere certe situazioni per capire cosa davvero è più importante e vitale. Per questo spesso le decisioni nell’uomo nascono dalla perdita. Perdere chi ami può farti capire che senza non puoi stare e decidere che forse la cosa più importante è quella. Oppure no. Chi lo sa?

  133. @zilvia, io non ho voluto sapere quando lui tornerà a casa, perché tornerà. Sono due giorni che non lo sento…… a volte dobbiamo prendere queste scelte, quando si arriva al limite….

  134. Grazie Alessandro,me lo auguro anche io anche se al momento la vedo non difficile ma impossibile… La cosa più pericolosa secondo me è l’autosvalutazione…cioè che,per il fatto che preferisca la sua moglie iper perfettina,mi fa sentire di valere pochissimo…il guaio è che non riesco più a concentrarmi sul mio compagno e sul rapporto che avevamo prima “di lui” perché ho in mente sempre l’altro…e il mio compagno mi ama e mi fa ancora sentire desiderata…

    • La moglie non è una pietra di paragone valida. Gli uomini non stanno con le mogli perché sono migliori delle amanti altrimenti non avrebbero amanti

      • È da tutto il giorno che mi tormento…Iniziare con il silenzio o dirgli di persona tra 2 giorni che non posso più andare avanti…ma considerando che non si è fatto vivo per tutta la giornata di oggi e che a questo punto ha trascorso una perfetta domenica in famiglia penso che non ci sia bisogno di aspettare mercoledì…il silenzio alla fine lo ha iniziato lui…
        Naturalmente soffro già maledettamente al pensiero che sia finita…anche perché purtroppo in qualche modo avrò a che fare con lui tutti i giorni…
        Devo uscirne…in qualche modo…

        • Dirglielo di persona sarebbe più corretto ma preparati a soffrire di più se toccherai ancora una volta spero l’ultima con mano i suoi limiti. Il rischio è anche quello che ti convinca a tirare avanti ancora

          • Grazie Alessandro…non credo che mi convinca a tirare avanti ancora,sai? Ha cambiato totalmente atteggiamento e mi accusa di fare una polemica su tutto ciò che mi dice. Spero solo di non mettermi a piangere davanti a lui cadendo ancora più giù…

      • Affermazione verissima, anche se ritengo che si possano provare sentimenti forti per due donne contemporaneamente.
        E’ ovvio che per l’amante ci sia la scintilla della passione che vivacizza tutto, e poi la novità, la trasgressione…ma per la moglie ci può essere un rapporto profondo costruito in anni di convivenza, di condivisione di momenti belli e brutti.
        E molto spesso questi sentimenti equilibrano la bilancia, al punto che non permettono agli uomini di prendere alcuna decisione.
        Deve essere qualcos’altro al di fuori del loro arbitrio che fa pendere la bilancia da un lato o dall’altro, affinché le cose cambino.

    • Penelope il fatto che il nostro compagno ci ami, serve veramente a poco, nel senso che non possiamo amare perché l’altro ci ama.
      Io mi trovo nella tua stessa situazione, ma ho capito che, anche se l’altro scomparisse, non tornerei ad amare mio marito. Ormai si è creato un solco incolmabile. Forse tornerei ad essere più serena, a tollerare di più la sua presenza,
      Per quanto mi riguarda, sto provando a ricostruire la corazza che avevo indossato per tanti anni, che mi permetteva di fermare tutte le emozioni al cervello. In questo modo, anche se innaturale, avevo trovato il mio equilibrio.
      E’ ovvio che avevo parecchie mancanze, altrimenti non avrei ricontattato il mio ex, ma di sicuro avevo molta più stabilità e molti meno dubbi rispetto ad ora.
      Dovrei tornare a chiudere la porta dei sentimenti, e scappare a passi lunghi e ben distesi, qualora facessero nuovamente capolino…
      In fondo si può vivere senza amore…

      • Io credo che quando un matrimonio finito o si tira avanti con l’amante o altri amanti come fanno molte donne o ci si separa

      • @Lei,condivido in pieno il tuo ragionamento.Mi rivedo moltissimo nelle tue parole… Anch’io sono sempre stata molto ferma e razionale e questo mi ha protetta da situazioni sentimentali dolorose…ma quando lui si è fatto avanti si è fatto un varco…e niente è più come prima. Ed è per questo che non mi perdòno,perché se non avessi ceduto non avrei messo in discussione il rapporto con il mio compagno. Non voglio altri amanti,sarebbe una vita squallidissima…ma visto che non posso avere “lui” vorrei ri-innamorarmi del mio compagno…stiamo bene,abbiamo un rapporto sereno…il problema è che nella testa c’è sempre “l’altro”…

          • Liberarmi dell’altro…”formalmente”…perché poi non so quanto tempo sarà necessario per liberarsi del pensiero e del ricordo..

  135. Ogni tanto rientro sul blog e rileggo questo articolo per portare avanti con lucidità il mio silenzio, interrotto tempo fa tramite sms inviati al mio ex amante per un episodio che mi ha ulteriormente ferita. Fortuna le ferie aiutano…il non doverlo incontrare tutti i giorni è un sollievo…ma vivo ancora in bilico tra cuore e cervello.indubbiamente mi manca e penso a lui…le uscite e le distrazioni servono ma la notte non aiuta a lasciar andare via dai pensieri quest uomo.
    Ho letto molti vostri commenti e mi rendo conto che per quanto possiamo mal sopportare i loro beceri comportamenti, in fondo speriamo tutte in un lieto fine.
    incoraggiamoci a restare nel nostro blindatissimo silenzio, non come tattica per farli tornare ma per elevare la ns. dignità di donne che hanno il sacrosanto diritto di continuare il proprio percorso di vita senza loro, che ci hanno portato a fare scelte forzate per insana vigliaccheria…e a sto punto, che se li tengano stretti queste mogli…magari ci salviamo noi.
    Abbraccio a tutte voi e grazie ad Alessandro che accoglie sempre con gentilezza in nostri sfoghi.

    • I nostri sfoghi e soprattutto Alessandro salvano… senza questo blog io starei ancora a macinare nell’eta della pietra, senza capire, perché di certe cose non si parla da nessuna parte. E sono drammi grossi che influenzano tanto la vita. Io sono convinta che qualcosa non funzioni davvero nella coppia così come è, oggi, nei sentimenti, in quello che dobbiamo essere nella società e in quello che siamo dentro. E qui c’è una piccola voce indipendente, ma importante <3

      • Io sono solo un tramite e mi inchino di fronte al vostro dolore e amore che ho provocato e provato in passato anch’io

        • La tua storia Alessandro l’ho letta tutta…davvero sofferta ma bella e piena di sentimento…e Rita ha dimostrato di essere sempre una donna all’altezza della situazione. Avete percorso le strade piú impervie per raggiungervi ma alla fine siete giunti alla meritata meta…e i Vs. figli sono il premio più bello 🙂

    • Ho letto anche la tua storia Stefano e spero ci saranno evoluzioni positive…anche per noi è importante il confronto ed è sempre uno stimolo a migliorare…nessuno è perfetto ma si può sempre rimediare…l’importante è non perseverare nell’errore.
      Si deve tentare tutto…almeno si sta un po’ più in pace con se stessi…senza rimpianti

  136. Si però nel tuo caso @stefano penso che tu forse ora ti sei abbassato troppo per recuperare con lei,almeno da quello che hai raccontato.va be che hai sbagliato però dopo tutti i tuoi tentati avvicinamenti una innamorata cede.o la prendi di petto e gli dici o con me per sempre o senza di me per sempre ma bello deciso e senza lacrime e te ne vai con una risposta chiara o non la cerchi più nemmeno con i messaggi e vai avanti per la tua strada

  137. Io credo che questo suo periodo di vacanza, “vacanza” inteso come vuoto, mi stia servendo tantissimo. Innanzitutto mi ha fatto capire che posso andare avanti anche senza di lui, senza piangere e disperarmi, che non sono più disposta a credere alle sue parole d’amore e che, dai prossimi incontri, potrò capire quanto la cosa mi dà ancora emozioni forti, ovvero quanto il gioco valga ancora la candela.
    Nel senso che, se i momenti insieme mi fanno stare ancora bene, posso continuare a vivermeli per quello che sono, cioè “momenti” , senza mettere a repentaglio il mio matrimonio, che, per quanto adesso valga veramente poco, almeno mi tiene le spalle al coperto.
    Sono solo indecisa su una cosa: se spiegargli questa nuova situazione, o fare finta di essere ancora molto presa.
    Cosa mi consigliate?

    • Io credo che tu debba convincere te stessa di questa cosa. Hai parlato di essere gelosa della moglie e poi ti chiedi se devi fare finta di essere ancora molto presa?
      Questo breve distacco illude che si può stare senza, che si può essere distaccati…aspetta a quando vi rivedrete e ti vivrai il “momento”.

  138. Ciao a tutti! Inutile dirvi quanto leggervi aiuti anche me. Nel mio caso, forse ricorderete, non ci sono mai state promesse, mai parole importanti. Ma quando qualche giorno fa ci siamo visti, beh, non c era traccia di tutta la voglia che aveva di vedermi. Sembrava mi stesse facendo un favore. Non parlo di sentimenti, ma di desiderio, e so riconoscere un uomo che vede una donna che desidera. Perché arrivare a mentire anche su questo? Io non voglio entrare nei dettagli, ma è stato tutto veloce e svogliato. Sembrava uno scambio di favori. Sono caduta in basso, che piu in basso non si puo. Quando me ne sono andata mi ha mandato un msg in cui mi diceva che era una frana e che lo sapeva che avrebbe dovuto “impegnarsi” di piu. Io penso invece che quello che voleva l aveva fatto e non gliene fregava proprio niente di come ero stata io. Rileggendo quello che ho appena scritto, mi rendo conto di quanto io sia cretina. Se sono caduta in questa cosa è perché ho un compagno che non amo piu e un bambino piccolo che non voglio privare del padre. Alla fine quello che mi dispiace è aver scelto di fargli vedere sempre e solo la mia Me divertente, quella simpatica e spensierata. Ma nonostante io sia anche una ragazza carina, quello che amo di piu di me è proprio quello che lui non ha mai avuto nemmeno la curiosità di scoprire. Peggio per lui. Io, uno che scopa meglio di lui non ho problemi a trovarlo.

    • Sì credo che la tua impressione sia giusta. Un uomo che dopo il distacco vacanziero rivede la sua amante dovrebbe fare i fuochi artificiali. Se non li fa vuol dire che si è visto per tenerla buona, per “buone maniere”. Ma sta attuando un distacco progressivo per portarti a lasciarlo tu. O almeno il più delle volte è così

      • Eh che pure lasciare un’amante non è mica piacevole, se dopo tante parole si vuol stare a casa senza troppe complicazioni.

  139. Buongiorno. E’ tanto che non scrivo ma vi seguo sempre. La mia storia continua, abbiamo superato i due anni, ma queste vacanze sono state strane per me. Prima di partire avevo proposto di trascorrerle in silenzio, per avere anche il tempo di capire dove ci stesse portando la nostra storia ma, dall’altra parte, ho avuto un no deciso come risposto. Il silenzio spaventa sempre, l’idea di poter stemperare i pensieri e non sentirsi più importante per quella persona. io, però, ne avrei avuto bisogno e in queste settimane non ho mai contattato lui, mi sono limita a rispondere ( e non sempre) ai suoi messaggi. Siamo diventati una coppia “fissa” e la cosa non mi piace, nel senso che lascia indefinite una serie di cose. Ho la sensazione che, dopo momenti in cui ci siamo logorati a pensare come stare insieme (famiglia e figli permettendo), e parlo di poco tempo fa, ci sono poi periodi in cui tutto scorre come una coppia normale. Forse sono io inquieta, forse non mi piace vivere nell’ambiguità per sempre, ma vorrei una situazione o bianca o nera. Vorrei smuovere un pò le acque ma non so come, se gli dico di chiudere lui non mi prende sul serio perchè per lui non è concepibile. Sono disposta anche a lasciarci andare piuttosto che trascinarci così. La verità è che non viviamo situazioni familiari disastrose, abbiamo compagni tranquilli che ci riservano esistenze tranquille. Grandi affetti decennali. Cosa potrebbe smuoverlo secondo voi? Una chiacchierata definitiva?

    • È vero anche gli amanti succede di entrare in una sorta di routine soprattutto se si sta insieme da uno o due anni. L’unica maniera per smuovere le acque è parlarsi francamente Ma se ti accorgi che lui fa finta di ascoltare forse devi iniziare il silenzio unilaterale

      • Hai ragione Alessandro, parlarsi francamente è l’unica strada percorribile per me che inizio a soffrire questa routine. Ma cosa dirgli? Io vorrei solo chiarezza sulle sue intenzioni nei miei confronti, non voglio scelte dolorose ma semplicemente l’onestà di dirmi che le cose non cambieranno mai. Me lo deve dire, solo così io riuscirò a chiudere, lo so, mi conosco. Senza litigare, senza sceneggiate, solo con la maturità di due non più ragazzini e la trasparenza di chi si vuole sinceramente bene e potrebbe dimostrarlo anche così. Ho paura che parlandogli lui, invece, possa fraintendermi.

        • Anna, ti quoto al 100 per cento. Sono nella tua stessa situazione ma concordo con Alessandro: dovessi immaginare cosa risponderebbe il mio, mi direbbe qualcosa come non lo so, nessuno può sapere cosa ci aspetta, il Fato ci ha fatto incontrare e chissà… giocando sul fatto che essendo innamorata me la possa bere ancora una volta! Ma non prendere posizione é una posizione…
          Le vacanze sono state abbastanza illuminanti nella semplice trasparente verità che contano i fatti, i fatti, words are enough!
          Come volevasi dimostrare: durante le mie vacanze lui super presente (a casa solo sfamigliato) ma quando é stato il suo turno chi se la ricorda più quella povera idiota a casa che si strugge perché lui è in posti mozzafiato con la moglie? Che egoismo, quanti ti amo e mi manchi al vento….

  140. Si Franca, infatti in questi giorni rispondo brevemente ai messaggi che mi manda, che sono più che altro comunicazioni sui posti che sta visitando.
    Sicuramente si è reso conto del mio gelo, ma non ho intenzione di dargli spiegazioni e soprattutto voglio mantenere la calma. Mi ha detto quando torno mi dedicherò a te.
    Quando ero in vacanza io, si sentiva perso e addirittura mi aveva detto che si sarebbe fatto 300km. all’andata e 300 al ritorno per vedermi solo un’ora, adesso non lo sento così ansioso di rivedermi.
    Franca perché dici che il distacco “illude”? Non può davvero servire a capire come stanno le cose?

  141. E’ iniziato tutto per caso, le cose con mio marito non andava no già bene da un pò, Lui, sposato è stato trasferito nel mio stesso ufficio sei anni fa.
    E’ iniziato come un gioco è finita che ci siamo innamorati, abbiamo provato ad allontanarci soprattutto i primi tempi quando tra noi non c’erano ancora baci ma solo voglia di stare insieme e condividere non ci siamo mai riusciti alla fine nessuno voleva mollare e siamo riusciti a portare avanti questa cosa nel “rispetto” delle nostre famiglie almeno fino a due anni fa quando tra noi c’erano solo abbracci appassionati e voglia della nostra pelle addosso.
    Io ho lasciato mio marito, ma non per lui, per me stessa, e mi sono trasferita in un altro appartamento…lui ha sempre detto che non lo avrebbe mai fatto per moglie e figli. Io ero la presenza che gli permetteva di tornare a casa sopportare una moglie che aveva sbagliato a sposare, stare bene con i suoi figli che adorava tanto poi il giorno dopo io ero sempre li.
    Da due anni le cose sono cambiate, il nostro rapporto è cambiato sono arrivati i baci ed una condivisione che non era soltanto piu fatta di sole parole ma questo non accadeva sempre, lui sembrava tormentato dall’idea di tradire (soprattutto se stesso e le sue convinzioni) ho cercato più volte di spiegargli che tradire rispecchiava un pò tutto quello che facevamo non solo se avevamo rapporti completi ma la sua coscenza sembrava quietarsi solo così.
    Come dicevo da circa due anni le cose sono cambiate, il suo mondo con me un crescendo e la situazione a casa precipitava.
    Siamo stati insieme a fine estate dello scorso anno…dopo ci siamo quasi lasciati, non riusciva ad accettare questa cosa, lo voleva ma lo faceva stare allo stesso tempo male.
    ne abbiamo parlato…non trovando una soluzione ma solo la voglia di non mollare Noi.
    A dicembre prima delle vacanze di Natale mi ha detto che non poteva piu andare avanti cosi doveva capire cosa provava per la moglie per cui noi potevamo condividere ma non andare oltre gli abbracci…siamo arrivati cosi a marzo di quest’anno con fatica da parte mia perchè avrei voluto tutto noi ma ci era rimasta la parte più importante e che ci ha sostenuto per questi sei anni il nostro amore mentale…inevitabilmente con il passare del tempo è tornato anche quello fisico sempre accompagnato da sensi di colpa (molti meno)…siamo stati insieme diverse volte mai fino in fondo fino a quando il 4 giugno mi dice “con mia mogli sono arrivato al punto di rottura, dobbiamo parlare”…e abbiamo fatto l’amore.
    visto che dovevamo parlare ci siamo visti a casa mia qualche giorno dopo…da lì la situazione è precipitata.
    Stavamo benissimo abbracciati nel letto quando ho capito che in realtà la situazione non sarebbe cambiata mai, lui sa per certo di amarmi di non amare sua moglie ma ci sono i bambini…io ho sempre capito la situazione avendo io un bambino piccolo ma perchè allora dopo natale hai continuato a far crescere comunque Noi se avevamo deciso di prendere le distanze…perchè le hai accorciate nuovamente fino ad andare persino oltre.
    Perchè mi ama. e per questo mi lascia.
    perchè se prima riusciva a tenere la situazione a casa in piedi. Ora non ci riesce più.
    Noi diventiamo qualcosa di sempre più bello dove lui si riconosce perfettamente e sta bene mentre a casa le cose si stanno sgretolando.
    Adesso non riesce più a trattenersi con me vorrebbe fare l’amore tutti i giorni e non riesce più a farlo con lei. abbiamo pianto insieme tutte le nostre lacrime.
    Io sono stata lasciata per questi motivi.
    Ci siamo risentiti qualche volta, mi ama ancora.
    ci siamo visti il 16 luglio e abbiamo rifatto l’amore.
    Dice che stare lontani è l’unico modo per capire se riesce a stare con lei per i suoi figli senza la mia presenza perchè altrimenti se ci siamo tutte e due non deciderà mai. Io al momento ero l’unica che poteva essere buttata giù dalla torre.
    Da sedici per due settimane non ci siamo sentiti ma visti di sfuggita perchè comunque lavoriamo nello stesso posto fortunatamente non piu nella stessa stanza ma piani diversi.
    Il 27 c’è stato uno scambio di mail di cui una in cui mi diceva che mi evitava perchè non riesce a guardarmi negli occhi e in un’ altra che sarebbe andato tutto bene. poi più niente.
    siamo partiti per le ferie e siamo ritornati entrambi la settimana scorsa…continua a non riuscire a guardarmi…abbiamo amici in comune e quando con le mie colleghe andiamo a salutarli lui non si fa trovare o esce dalla stanza…al bar quando mi ha visto si è nascosto dietro la macchinetta del te freddo…perchè non vuole nemmeno guardarmi??? io lo vorrei con me.

    • Trovo molto anomalo che un uomo eviti di fare sesso o abbia Così fortisensi di colpa. In ogni caso mi pare di capire che molto combattuto a tao punto da rovinarsi tutto. È passato troppo tempo non credo che la situazione migliorerà

      • Effettivamente ha una sensibilità molto femminile.
        il 16 luglio è stata l’ultima volta che siamo stati insieme, ci siamo risentiti ma non visti il 27 luglio.
        Dici che è passato troppo tempo?

          • in realtà ci sono molti alti e pochi bassi…riuscire a spiegare una storia di 6 anni in poche righe non è facile 😉

        • Anche il mio è estremamente femminile come sensibilità e sentimenti. Io so che anche ora sta malissimo, i sensi di colpa che lo divorano, male di qua e di la. E non si fa sentire perché non potendo scegliere non si sente in diritto di chiedermi nulla e ormai sa che non me lo faccio bastare più. Un po’ contorto ma è così. E così rimarrà. Però Alessandro ricordo la favola della rana nella pentola che si riscalda fino a bollire, e la rana finché può si adegua poi quando l’acqua scotta troppo è ormai esausta per saltare… e non muore per colpa dell’acqua, ma perché non ha capito quando era il momento di fare il salto:)

  142. Io credo che lui ti ami davvero, ma ha troppa paura di distruggere la famiglia (anche se la coppia è già finita). Sta lottando contro se stesso per reprimere i sentimenti che ha verso di te. Sta soffrendo, ma contemporaneamente sta facendo prevalere la sua parte razionale.
    A tratti, mi ricorda molto il mio amante (anche se lui al sesso con me non ci vuole rinunciare), dice che morirebbe senza le sue figlie, che è molto legato alla sua realtà, a una casa che ama profondamente, in cui ha investito tutte le sue risorse economiche.

    • il nostro rapporto è nato con il bisogno di condividere che avevamo entrambi e che le persone che avevamo accanto non erano in grado di darci.
      l’attrazione è sempre stata molto forte ma le condizioni mentali di entrambi non ce lo permettevano ma poi alla fine è stato un crescendo anche lì.
      Diciamo si che ce la siamo un pò trascinata, i tempi sono stati lunghi ma ognuno ha i suoi per capire ed accettare…
      Lui dice di aver sempre saputo di aver sposato la donna sbagliata e la conferma sono stati gli intrallazzi (non tradimenti) che mi ha confidato precedenti a noi dovuti alla sua insoddisfazione. io non credo di aver sposato l’uomo sbagliato o almeno non lo credevo prima di scoprire alcune cose e decidere di andarmene ( e non parlo di tradimenti in questo caso). Ero felice del mio matrimonio, Lui non lo è mai stato. Io ho lasciato, lui è rimasto. Strano no?

  143. il mio terapeuta dice di non mollare!!
    Che lui è molto confuso e di lasciarlo stare con mail o messaggi il cui effetto sarebbe solo di pressarlo e allontanarlo ma di farmi vedere, di non permettergli di crearsi un mondo dove io non esisto per non soffrire…il fatto che non riesce a guardarmi è perchè mi desidera ancora.
    guerra di testa e cuore.

      • In effetti non si sa nemmeno cosa fare…se farsi vedere o no…io per cause di forza maggiore sono costretta ad incrociarti tutti i giorni praticamente…finora ho sempre cambiato strada per evitarlo ma devo macinare kilometri per arrivare a lavoro…se gli passo davanti fa male ancora e non riesco nemmeno a salutarlo…e passo pure per maleducata…un conflitto interiore anche per queste cose è assurdo…

          • io non mi faccio problemi, cerco di farmi vedere però facendo tutto quello che facevo prima e non di più apposta, ma lui si nasconde proprio

  144. – “Perchè mi ama. e per questo mi lascia.
    perchè se prima riusciva a tenere la situazione a casa in piedi. Ora non ci riesce più.
    Noi diventiamo qualcosa di sempre più bello dove lui si riconosce perfettamente e sta bene mentre a casa le cose si stanno sgretolando”.-

    Queste parole me le sono sentite dire nel maggio 2017, ma poi è tornato, non sai quante volte è tornato. Perchè dice che non ce la fa, che sono troppo dentro la sua vita ormai. perché vuole andare avanti anche se rischia il tutto per tutto.

    Ma queste parole me le sono sentite dire troppe volte, seguite poi da ripensamenti, ultima la frase di un paio di mesi fa, dove aveva affermato di dirmi certe cose (quelle belle) perché “era quello che volevo sentirmi dire”. E quando gli ho sottolineato la cosa, mi ha detto di non ricordarsi di aver detto questa frase.
    Io non gli ho mai chiesto di lasciare la famiglia, ma volevo aver chiari i suoi sentimenti verso la sua compagna. tutt’ora li avverto ambivalenti, è questo, solo questo che non tollero.
    Penso che sia da allora che il mio cuore ha iniziato a schermarsi, come se avessi indossato un giubbotto antiproiettile.

    Silvia di una cosa devi essere contenta, al di là delle motivazioni, il tuo amante ha trovato il coraggio di lasciarti. Adesso sta solo a te fartene una ragione.